Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I partiti giocano con la pelle dei lavoratori (VIDEO)

  • 51


video_nascosto_castelli.jpg

Servizio di Martina Proietti, La Gabbia, con la telecamera nascosta di Laura Castelli, portavoce M5S alla Camera

"Il MoVimento 5 Stelle mette in azione il suo apriscatole e apre i palazzi del potere ai cittadini. Vertenza Agile ex Eutelia, l’ennesima azienda produttiva, innovativa, di grande valore industriale che viene spogliata da dirigenti irresponsabili e scaricata da cinque diversi ministri dello Sviluppo economico. Prima l’utilizzo poco chiaro di fondi europei, poi il mancato pagamento dei contributi Inps. Un escamotage utilizzato appositamente per condurre con maestria l’ex Eutelia alla perdita di commesse pubbliche e clienti. Partiti e governi di destra e sinistra sono stati sempre uniti nel promettere svolte che non sono mai arrivate. Compatti nell’abitudine di giocare sulla pelle dei lavoratori. Adesso i dipendenti hanno ricevuto la lettera di licenziamento. L’esasperazione è alle stelle. Il M5S è riuscito a introdurre una telecamera nascosta dentro il ministero dello Sviluppo economico e ha svelato come funzionano i fantomatici tavoli delle trattative sui casi di crisi industriali. Risultato? Il funzionario del ministero, che da 20 anni segue Eutelia, sminuisce e getta discredito sulle professionalità di un’azienda che fa ricerca e innovazione nel campo dell’Information technology. Si è smantellata Eutelia per affidare certe, delicate commesse pubbliche a qualcun altro con procedura segreta e discrezionale?" Laura Castelli

donazioni-europee.jpg

24 Apr 2014, 11:21 | Scrivi | Commenti (51) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 51


Tags: Eutelia, La Gabbia, Laura Castelli, lavoratori, Martina Proietti, video nascosto

Commenti

 

E questo ve lo lascia vedere Beppe?
Oppure è meglio tagliare?
Eh?
AHAHAHAHAHAH
http://video.repubblica.it/edizione/firenze/grillo-a-piombino-e-lo-striscione-censurato/163882/162373?ref=twhv&utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter

Ciro Piro Giro Biro 26.04.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite, si pretende che lo stato si occupi interamente e totalmente di noi in modo da essere completamente tutelati facendo i cazzi nostri semza assumerci un minimo rischio nel tentare di realizzare qualcosa di positivo. Ci sono altri paesi, altri popoli che senza tante storie si mettono in gioco e realizzano il sogno di mettere assieme il pranzo con la cena.perche' e' di questo che stiamo parlando, come riuscire a sopravivere tutti i 7 miliardi e passa che vivono su questa terra.
La ricetta, semplece, dimenticarsi della politica e mettersi a lavorare.

Ynot rar 26.04.14 07:04| 
 |
Rispondi al commento

E una vergogna sono anni ke si comportano così prendendo per i fondelli tutto il popolo italiano che crede ancora in una italia basata sul lavoro e giustizia...forza M5S buttiamoli fuori tutti ora e ridiamo credibilità riprendiamoci la nostra dignità che i signori governanti ci hanno preso e calpestato

Francesco Saltini 26.04.14 06:32| 
 |
Rispondi al commento

PER UN TOZZO DI PANE OGGI!
PERO'....... LI VOTANO!

Reli B., roma Commentatore certificato 25.04.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Questa gente ...funzionari etc ci prendino per il culo da una vitail 25 aprile con il hs voto possiamo cambiare le cose e mandarli tutti a fare in culo.

loredana roscetti, roma Commentatore certificato 25.04.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento

PUGNI SUL TAVOLO
Napolitano!!!!!!!
Ex partigiano... partigiano?

CONTINUI A VIVERE DI MISERI Bla Bla Bla!

SEI SICURO CHE I MORTI DI CUI PARLI AVREBBERO VOLUTO QUESTO?

Oggi è IL 25 aprile...
fammi il favore stattene ZITTO!
perchè per poter parlare bisognava aver rispetto di questa gente, magari rinunciare ai soldi,e vivere con loro... ma tu sei in un Castello! e noi, il motivo del loro sacrificio.. siamo il niente!

Reli B., roma Commentatore certificato 25.04.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Io però penso: ma questi, hanno sempre lavorato a testa bassa senza riflettere su come e grazie a chi questa azienda potesse stare in piedi?
Va bene tutto, va bene il diritto al lavoro, ma chissà perché si chiude il recinto quando i buoi sono scappati.

Daniel S. 25.04.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Aziende che si reggono solo con appalti pubblici sono destinate a fallire.

Appalti pubblici che in diversi casi non coprono una vera esigenza ma che vengono confezionati per essere vinti dagli amici di partito.

Occorre individuare le esigenze dei cittadini e verificare se ci sono aziende o possono nascere aziende che possono offrire quello che serve. Lo Stato deve intervenire per far in modo che se c'è esigenza dei cittadini ma non ci sono le aziende ne sollecita la nascita o la conversione oppure offra lui quello che serve.

L'Unione Europea non ha spa di stato ma scrive agende in cui descrive le esigenze e fissa gli standard da raggiungere.

Peccato che ci siano stati membro che non le attuano e nello stesso tempo non hanno una agenda alternativa ma al meglio, se ci sono interessi, le attuano in ritardo guadagnando dalla situazione attuale o potendo accelerare saltando step prendono invece la strada più lunga.

Ma non si tratta solo di soldi ma di vite umane che potrebbero vivere meglio o non morire.

Se ci fosse informazione sulle agende scritte grazie all'incontro dei cittadini europei nel Parlamento Europeo le cose cambierebbero.
Peccato che queste informazioni importanti qualcuno ha deciso che devono essere scritte in inglese e non in europeo. Non c'è l'europeo? ma c'è l'esperanto e comunque quanto costa tradurle?

euro europeo 25.04.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono parole

fausto bottelli, varese Commentatore certificato 25.04.14 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Laura. I torbidi intrecci a tutela degli interessi clientelari, vengono smascherati, mostrati alla gente e combattuti. Avanti così, guariremo questo Paese!

rino lagomarino Commentatore certificato 25.04.14 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Denunciare chi la Telecom?
O chi
La tecnologia voip non é intercettabile, se non con grandi investimenti. E' pulita.
E' estremamente economica, molto meglio del doppino telefonico. In un futuro inferiore ai 5 anni funzionerà senza fili. (LTE)
Grandi prospettive, azienda tecnologicamente avanzatissima, con una sensibile quantità di fibra ottica propria. Eutelia era il nostro futuro nella telefonia. E' una tecnologia duttile, io ci gestivo anche il mio numero fisso, attraverso lo smartphone. Ci si può fare centralini virtuali, senza bisogno di investire in complessi impianti telefonici.
E' nella evidenza delle cose, una manovra pilotata, ben orchestrata, sapientemente guidata, per uccidere una realta eccelsa italiana.
Non è bastato ammazzare Olivetti, e le altre industrie elettroniche italiane. Dobbiamo diventare sempre l'ultima ruota del carro, nonostante che si abbiano le capacità per essere la prima ruota del carro, con sensibile distacco verso gli altri. Perchè vi sono dei potentati da garantire, e dei soldi da prendere da parte dei soliti noti. Senza rabbia ma senza nemmeno candore, ricordiamocelo, quando andremo a votare. Di cosa? Del lavoro dei nostri figli, che poteva esserci e non ce, perchè da sempre il potere distrugge quanto di buono riusciamo a realizzare con il lavoro. Siamo stati i primi per 40 anni nell'elettronica, ora non abbiamo praticamente più produzione. Ricordatevelo, quando andrete nell'urna a votare. Rivogliamo ancora questi?


Nomi e cognomi di chi sta attuando questo scempio.
Nomi e cognomi di chi si è appropriato di queste commesse.
I lavoratori che ci sono , la colpa è anche vostra , avete voluto mantenere il gioco a dei ladri , non potevate denunciare in forma anonima ????
Adesso piangete , ma vi costava poco mandare lettere di denuncia a chi di dovere.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 25.04.14 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I cittadini italiani non riescono a capire cosa ci sia stato di buono in Italia apportato dalla UE ed il suo libero mercato stanti le condizioni drammatiche in cui si trovano; sfacelo di industrie, territorio, diritti civili ... Lo spieghino ai cittadini italiani Tutta colpa degli italiani?

almagemme 25.04.14 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Io ci sono passato con l'Italtel, azienda che faceva ottimi prodotti di telefonia fissa e mobile, e che poteva usufruire degli avanzati laboratori dello CSELT di Torino, che nell'ambito della STET erano all'avanguardia.
Tutto chiuso, tutto smantellato da una politica avida, analfabeta e suicida.
Chi c'è dietro al disastro (pensiamo pure alla distruzione del settore delle rinnovabili) non è chiaro, qualcuno nel breve-medio periodo si è pure arricchito, ma il sistema economico nel suo insieme non tiene e non ha tenuto, e quindi i gruppi che hanno voluto questo macello economico e sociale o sono stati spazzati via o lo saranno comunque.

mario genovesi 25.04.14 06:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soliti trucchi di Palazzo. Intanto loro lavorano o non lavorano vengono pagati profumatamente. É una vergogna. Uno scandalo. E Matteo Bunny Renzie dice che va tutto bene. Eccoli i politici del Fare. Si fare i cazzi loro.

Enrica Gnocchi 25.04.14 02:33| 
 |
Rispondi al commento

Così ci fu insegnato: ...Quali sono, o figlio di famiglia, i quattro cattivi elementi da eliminare? La distruzione della vita, o figlio di famiglia, è cattivo elemento, il prendere il non dato è cattivo elemento, il non retto comportamento per brame è cattivo elemento, il dire menzogna è cattivo elemento. Questi sono i quattro cattivi elementi da eliminare.
Così sta accadendo oggi oppure è proprio l'esatto opposto degli antichi insegnamenti?
Chi trasmise quegli insegnamenti non è più rappresentato da secoli nelle debite sedi.
Oggi constatiamo che: ...anni or sono si diceva che quel partito era del popolo e avrebbe tutelato i lavoratori e le classi sociali meno abbienti... ma oggi chi rappresentano costoro?
E quegli italiani che per anni e anni hanno ciecamente creduto in loro, oggi che cosa pensano?
Chi sono realmente costoro? Dai fatti appaiono governanti non ligi al dovere ed ancor meno del rispetto della giustizia di cui si son sempre fatti paladini!
Il lavoro nobile che fu svolto dagli uomini di buona volontà non è stato forse calpestato sino a portare il nostro Paese alla svendita totale dei tesori che appartengono allo nostro Stato?
Le attività umane improntate al merito ed all'onestà nel lavoro furono distrutte dal potere espletato nella corruzione ordita dalle istituzioni di potere che ancor oggi, accorpano moltitudini di esseri al soldo in cambio di lavori sicuri e remunerati oltre ogni limite umano.
Buona cosa è il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince nelle azioni illuminate del Movimento 5 Stelle.
Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri.
Ma tutto ciò conduce forzatamente ad una fine.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 24.04.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Vinciamo noi! M5S ventata d'aria fresca! Però non cadiamo nella trappola della propaganda troppo spinta...
L'altra sera Di Maio ha distrutto Romani da Mentana, unico punto debole la dichiarazione del regalo di 7.5 miliardi alle banche. Di fatto il regalo riguarda gli utili garantiti che le banche faranno grazie alla rivalutazione delle quote a 7.5 miliardi. Puntiamo su questo argomento! Che ogni volta tirato in ballo i vari Giannini, Romani etc.. Sbiancano!

Stefano Ghiglione 24.04.14 22:20| 
 |
Rispondi al commento

la prima legge di Renzi...e sembra fatta dalla Fornero....80 euro in busta paga...quando il diavolo ti accarezza vuole l'anima

Giuliano Ombra 24.04.14 22:14| 
 |
Rispondi al commento

I POLITICI DI MERDA LADRI DI MERDA INFAMI TRADITORI , SE SBATTONO I COGLIONI DI VOI OPERAI IMPIEGATI, CITTADINI........LORO PENSANO SOLO A RUBARE I SOLDI NOSTRI , DEVOVO ANDARE TUTTI A FARE IN CULO IN GALERAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
Mi piace · · Condividi

ARMANDO 24.04.14 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Vi dico solo che il funzionario in oggetto è un ex FIOM/CGIL poi passato a capo relazioni esterne OLIVETTI LEXICON (Noi agile ex eutelia siamo quasi tutti ex Olivetti).
Capito con chi abbiamo a che fare ?
Lo schifo più assoluto !!!!

manila 24.04.14 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non soltanto Agile anche la WIND ha capitale russo sta preparando il biscotto ai propri dipendenti...
Praticamente a marzo 2014 ha ricapitalizzato 500000 milioni di euro poi a fine marzo ha presentato un bilancio sostanzialmente positivo poi ad inizio aprile ha emesso Bindi per tre miliardi e mezzo di euro !!! E sono andati a ruba... Adesso a maggio convoca i sindacati per chiedere la cassa integrazione per stato di crisi... Ma che presa in giro e' questa ?
Pure i russi padroni di WIND appozzano fittiziamente nelle esangui casse dell'INPS e dello stato ( ovviamente facendo lievitare il debito pubblico...) ... Tanto paghiamo noi...Non è' solo il caso agile che trova funzionari del ministero molto accondiscendenti...Sta andando tutto alla malora in Italia la cassa integrazione si può' avere comprandola... Con la beffa che la cassa integrazione la prendono aziende che non ne hanno diritto mentre quelle che ne hanno bisogno rimangono al palo... Ma tanto chi ti sente ?

Paolo bianchi 24.04.14 21:25| 
 |
Rispondi al commento


"Il MoVimento 5 Stelle mette in azione il suo apriscatole e apre i palazzi del potere ai cittadini. Vertenza Agile ex Eutelia, l’ennesima azienda produttiva, innovativa, di grande valore industriale che viene spogliata da dirigenti irresponsabili e scaricata da cinque diversi ministri dello Sviluppo economico. Prima l’utilizzo poco chiaro di fondi europei, poi il mancato pagamento dei contributi Inps. Un escamotage utilizzato appositamente per condurre con maestria l’ex Eutelia alla perdita di commesse pubbliche e clienti. Partiti e governi di destra e sinistra sono stati sempre uniti nel promettere svolte che non sono mai arrivate. Compatti nell’abitudine di giocare sulla pelle dei lavoratori. Adesso i dipendenti hanno ricevuto la lettera di licenziamento. L’esasperazione è alle stelle. Il M5S è riuscito a introdurre una telecamera nascosta dentro il ministero dello Sviluppo economico e ha svelato come funzionano i fantomatici tavoli delle trattative sui casi di crisi industriali. Risultato? Il funzionario del ministero, che da 20 anni segue Eutelia, sminuisce e getta discredito sulle professionalità di un’azienda che fa ricerca e innovazione nel campo dell’Information technology. Si è smantellata Eutelia per affidare certe, delicate commesse pubbliche a qualcun altro con procedura segreta e discrezionale?" Laura Castelli

ARMANDO 24.04.14 20:59| 
 |
Rispondi al commento

i famosi "burocrati"....tanto detestati ....ma a quanto pare la politica li usa eccome !!!!è òa politica che ha bisogno della burocrazia per nascondere i loro interessi o disinteresse

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato 24.04.14 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Mha! A questo punto agli ex dipendenti di Eutelia & Co non rimane altro che aquisire per poco o nulla l'intera azienda e divenire cosi' proprietari e datori di lavoro di s'e' stessi e, insieme tra di loro e con l'aiuto anche dei fondi tra cui anche quelli messi a disposizione dal M5S, farla risorgere.

Mandando al diavolo, contestualmente recuperando col tempo tutto cio' che possibile, ex dirigenti e affini.

Enrico 24.04.14 19:07| 
 |
Rispondi al commento

amici concittadini non c'è nessuno che ci può aiutare.. questa è dittatura.. è noi siamo italiani e ci sappiamo adattare a questo.. ma quando e troppo e troppo.. abbiamo l'ultima occasione di cambiare questa Italia con il movimento cinque stelle.. sono tutti ladri.. i sindacati sono delle mer..

angelo Giuseppe pistone 24.04.14 17:37| 
 |
Rispondi al commento

bello accorgesene solo adesso... è dal 2000 che è così... con la Riforma del Titolo V siamo diventati dei pupazzetti ASSERVITI, e no dei Pubblici Ufficiali in attesa dell'indirizzo politico.... PIAGGERIA E DELAZIONE, ecco come danno "incarichi dirigenziali" e "posizioni organizzative"... i "sindacati" della funzione pubblica si sono VENDUTI per prendersi i posti migliori, si sono accordati con la CASTA e da 14 anni perpretato un FINTO BLOCCO DELLE ASSUNZIONI che spetterebbero anche a chi si IMPICCA e ci hanno infilato i LORO FIGLI... grazie alle "società partecipate".... io stavo in Servizio al Dipartimento al personale in Roma-Campidoglio.... 15 anni di assegnazione continua dopo aver VINTO concorsi pubblici! mi sono fatto Democristiani, Comunisti e Socialisti e nessuno ci trattava da merde! oggi con l'art. 110 del TUEL http://www.ambientediritto.it/dottrina/Dottrina_2010/incarichi_dirigenziali_rapicavoli.htm è tutto in ROVINA e se *NON* capite che bisognerà ABOLIRE tutta la riforma del titolo V fatta nel 2000 e anche la Legge Bassanini che ANNIENTA l'Amministrazione Centrale, noi saremo distrutti! non è possibile che un POLITICO possa scegliersi e nominarsi I PUBBLICI UFFICIALI! e messa in Costituzione, è un danno alle generazioni future di una portata devastante!

ErrePì, FunzionarioAmministrativo 24.04.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Tutta colpa della fantomatica professoressa Sai....(evito il nome completo, ma lo trovate in un attimo). Andate a spulciare e a vedere quante aziende questo caimano si è mangiata insieme al marito e alle sue consulenze. Per nn parlare della sua carriera universitaria, diciamo che l'essere nuora di un preside di facolta nn l'ha agevolata per nulla!!!

Mario falco 24.04.14 16:33| 
 |
Rispondi al commento

I ministri non ne sanno niente (cambiano una volta al mese, non sanno neanche dov'è il cesso, al ministero):quel vice era forse la persona giusta. In Italia comandano i Cerimonieri,i vice ministro, cioè quelli che sanno le procedure, che infilano le carte sotto il naso dei ministri, che di solito sono lì da almeno 3 legislature.

luca r., Milano Commentatore certificato 24.04.14 15:54| 
 |
Rispondi al commento

IN galera.... Non c'è altro posto dove metterli altro che tutti a casa !

Carlo C., Milano Commentatore certificato 24.04.14 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo da tempo come funziona questo paese di ladri.....vorrei vedere grillo e compagnia parlare di scie chimiche che è' un vero dramma....e poi x cortesia sempre a grillo e casaleggio vorrei domandare se ridanno il microscopio al sig.Montanari.....viva l'italia

Carmine delle cave 24.04.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Quello che ha fatto Laura Castelli e'davvero "onorevole"!!
Vinciamo noi!!!!!!!!!!

antonio giacon 24.04.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

ho visto la trasmissione, sei stata grande spero che tu sia riuscita ad aprire gli occhi a coloro che ancora non credono al putridume di questa partitocrazia, certamente la reazione del pubblico della gabbia ci preannuncia un grande trionfo. Vinceremo noi in barba a tutte le palle del venditore di pentole!!!!!!!!!!!!!!!

Maria Marcianò 24.04.14 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Che casino. ..qualsiasi cosa la buttano sempre in caciara per sollevare polveroni dove non paga mai nessuno poi dopo ricominciano con una nuova porcata.
È tutto studiato a tavolino perché sanno benissimo che non pagheranno mai per le loro malefatte, capite? Sarà sempre colpa di qualcun altro e così le responsabilità si diluiscono fino a scomparire.
Beppe ho una proposta per quando al governo ci sarà il M5S, PRIMA DI TUTTO UN SERIO INASPRIMENTO DI TUTTE LE PENE, SOPRATTUTTO PER QUELLI RITENUTI ERRONEAMENTE REATI MINORI O DI BASSA PERICOLOSITA' SOCIALE QUALI TRUFFE, FURTI CON DESTREZZA, CORRUZIONE, COLLUSIONE, COMPLICITA' VARIE, FALSA TESTIMONIANZA, CALUNNIA ETC.ETC.
È PROPRIO QUI CHE È INIZIATO TUTTO DANDO CARTA BIANCA A TUTTI I FURFANTI GRANDI E PICCOLI, OCCORRE RESPONSABILIZZARE IL CITTADINO E SOPRATTUTTO IL POLITICO PERCHÉ IL DEGRADO CHE STIAMO VIVENDO È NATO SOSTANZIALMENTE DA QUESTE AZIONI CHE NEL TEMPO (GRAZIE A LEGGINE AD HOC) SONO STATE "DEPENALIZZATE",E QUINDI HANNO CONTRIBUITO A INCANCRENIRE LA SITUAZIONE.
SE UN POLITICO/IMPIEGATO P.A. VENISSE BECCATO A INTASCARE UNA MAZZETTA ANDREBBE PROCESSATO PER DIRETTISSIMA CON PENE SEVERE, TIPO 8-10 ANNI DI GALERA, DA SCONTARE TUTTIIIII!!!! FINO ALL ' ULTIMO GIORNO COME FANNO NEI PAESI SERI!
TI ASSICURO CHE CI PENSEREBBERO 1000 VOLTE PRIMA DI COMMETTERE UN "PICCOLO REATO"

Maurys Roma, Roma Commentatore certificato 24.04.14 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Se tutte le trasmissioni televisive facessero vedere le porcate che fanno questi politici,invece di sponsorizzarli ,avremmo,finalmente, gente onesta al governo e cioè il m5*****.Mi rivolgo a quei pochi politici e giornalisti seri,ribellatevi ai vostri padroni,se volete guardare negli occhi i vostri figli senza vergognarvi ,perché state togliendo il futuro anche a loro.

alfonsina p. Commentatore certificato 24.04.14 14:33| 
 |
Rispondi al commento

ma venite pure a lavorare in puglia…ciao Capa !! siamo nella M….e vai col decreto x fare il renzino incapace e contapalle che si stacca la gru e poi viene giù; lavoro lavorate che lui renzasconi a tutti e faffa..

claudio s., lipomo (CO) Commentatore certificato 24.04.14 14:03| 
 |
Rispondi al commento

E ALLORA? SI CONTINUA A PROTESTARE SENZA RISOLVERE UN CAZZO.ADESSO L'ARMA C'E' L'ABBIAMO,IL 25 MAGGIO. NON VOGLIO PROLUNGARMI, LAVORIAMO TUTTI, CONVINCIAMO A VOTARE M5S A CHI NON E ANCORA CONVINTO.A RIVEDER LE STELLE.

Giovanni Diodato (giovanni diodato), Marcianise Commentatore certificato 24.04.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Vicenda scandalosa soprattutto perché 100 parlamentari del Pd organizzarono nel 2010 uno sciopero della fame per sostenere i dipendenti del' Eutelia con il solito intento di ottenere voti e alla prova dei fatti come sempre si sono smentiti.

CATERINA C., Vieste Commentatore certificato 24.04.14 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco come L'Italia debba essere governata da certa gentaglia, quondo invece ci sono tantissimi giovani laureati capaci ed onesti.il 25 maggio
Mandiamo il M5s in europa.

paco 2005 24.04.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPPE,
NON SI SMENTISCONO MAI I DIPINDENTI DEI NOSTRI PARTITI SOPARTUTTTO PER QUANTO CONCERNE L'ARGOMENTO LAVORO

alvise fossa 24.04.14 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Insomma apertura scatola di tonno in continua evoluzione. Questi ladri non se lo aspettavano che un gruppo di cittadini potesse fare ciò. Secondo me sono allo sbando totale. Manca poco, veramente poco per la spallata finale. Tutti a casa..... maledetti

angelo c., roma Commentatore certificato 24.04.14 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Parole dure giungono dall’On. Ferraresi che su facebook scrive: “Scusate, mi sono fatto prendere dalla delusione e ho perso tempo inutilmente con Giuditta (On. Pini – ndr). E’ che quando lavori tanto su argomenti (come il t.u. sugli stupefacenti) a cui tieni e che magari a parole sono condivisi dai colleghi, vederseli bocciare con il loro voto contrario mette ancora più rabbia.
Non solo lei, ma tutti gli altri colleghi del PD che ho citato sono IPOCRITI (e li ho accusati per ben 3 volte in Commissione prima che su Facebook): ovvero persone che fingono di sostenere battaglie di rivoluzione culturale, al fine di ingannare i propri elettori, come quella per la legalizzazione della Cannabis (solo sui social o sui giornali) e poi quando si votano gli emendamenti M5S e SEL per rendere possibile la coltivazione per uso personale votano NO, come oggi ha fatto Giuditta in Commissione Giustizia. IGNORANTI, perché scrivono e votano non sapendo cosa stanno votando o scrivendo, e quindi disinformano. Basta che ognuno di voi prenda in mano le varie modifiche al t.u. stupefacenti per capirlo. BUGIARDI, perché su alcuni temi rigirano la frittata come successo nel pomeriggio… dicendo che noi non siamo per la depenalizzazione…”

Continua l’On. Ferraresi: “Oggi si è consumata l’ennesima vergogna nata dal “patto di governo” tra NCD e PD. Pur di non differenziare le condotte di lieve entità tra sostanze, il Governo con l’appoggio dei voti della maggioranza ha di fatto abbassato le pene per le condotte di lieve entità senza distinguere tra “cannabis” ed “eroina”. Non hanno differenziato secondo la linea della Iervolino-Vassalli che è tornata in vita dopo la pronuncia della Corte Costituzionale e hanno infine ammesso che l’accordo politico (con NCD – ndr) non lo permetteva (Ermini – PD), che riconosco essere almeno onesto e competente”.

simone c. Commentatore certificato 24.04.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Sempre lo stesso piano: smantellamento del pubblico verso il privato. Il pubblico, pagato dai cittadini con le tasse, viene denigrato, mettendo degli incapaci che eseguono gli ordini e cioè di abbassarne il valore, poi tutto passa ai privati per pochi soldi; i privati , in seguito vendono il patrimonio che è stato pagato dal popolo. Questo smantellamento è perpetrato da chi sta al potere senza distinzione politica. Così Telecom, Alitalia, Eni e via dicendo. Le buone imprese pubbliche possono servire per acquistare, con gli utili, i rifiuti falliti dei privati. Poi gli utili vanno in pareggio per poi passare in passivo, l'impresa viene privatizzata le cose inutili (pagate ad un prezzo più alto del dovuto) vengono svendute e la parte buona è passata in mano ai privati a poco prezzo. Il Pubblico se gestito da persone oneste (non dipendenti da raccomandazioni o altri sotterfugi per arrivare)e/o competenti, funziona. Il futuro: con questi, ci sarà (già in atto) lo smantellamento degli ammortizzatori sociali destinati a salvaguardare i più deboli (scopo perseguito in tutti gli stati europei)per portare a pochi la gestione della ricchezza (esperimento già usato, in larga scala, negli stati del sud-america) . Il ceto medio sarà indebolito (crisi create ad arte, fallimenti indotti, crisi americana scaricata sull'Europa, etc) per alzare la quota dei deboli e per privarli di quella poca ricchezza acquisita con grandi sacrifici, da generazioni. Tutto potrà essere ridiscusso: diritti in diminuzione e doveri in spropositato aumento. In bocca al lupo a tutti

Vincenzo C., Roma Commentatore certificato 24.04.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Grande Laura siamo fieri di te. #vinciamonoi

stefano p., Marta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.04.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Da questo video è evidente l'incapacità e disponibilità del governo di gestire il lavoro in genere. Non sono d'accordo sull'eliminare i dipendenti pubblici come qualcuno ha scritto. non sono loro il problema. Questa storia delle province per esempio è una buffonata visto che sono le Regioni a dover essere messe sotto i tagli VERI. Si tenga presente che in diverse regioni le province sono un sistema di controllo sul potere dei comuni, spesso devastante per il territorio. Appare evidente che le Regioni da sole non potranno mai esercitare questo controllo. La prima mossa che il M5S deve fare secondo me è battere il PD alle europee. Secondo alcuni sondaggi il M5S è già primo con dieci punti di scarto nel settore giovani. In più Tsipras sta accumulando consensi e certamente non andrà con il PD. E' ora di batterli e mandarli a casa.

Marcello Turroni 24.04.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Licenziamo tutti i burocrati e i dipendenti publici. Rifacciamo l'Italia con gente onesta.

meso 24.04.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento

E vorremmo parlare di ripresa economico-sociale con questi presupposti??

La politica chiede la fiducia dei cittadini.... mah.

Video sconcertante.

Gian A Commentatore certificato 24.04.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori