Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il M5S vota contro l'austerità di Renzie

  • 25


defrenzie.jpg

"Il Def di Renzie è solo l’ennesima manovra elettoralistica di un governo esecutore dei diktat di austerity imposti da Bruxelles, Francoforte e Berlino. Esattamente come i suoi predecessori. Il ministro dell’Economia Padoan chiede un anno in più per inginocchiarsi di fronte al totem del pareggio strutturale di bilancio, dal 2015 e 2016. Una tiratina a una coperta che resta corta, cortissima, e che scopre la miseria di manovre finanziarie che fingono di elargire da una parte e tolgono dall’altra. I nostri politici ci hanno incaprettato: la corda lega mani, piedi e passa intorno al collo. Basta muoversi per strozzarsi da soli. Padoan, però, si appella adesso alla legge di attuazione del nuovo articolo 81 della Costituzione che consente, in periodo di grave recessione, di ritardare il rientro sul pareggio di bilancio. Poteva essere l’occasione storica di una coraggiosa richiesta di deroga agli accordi per il bene del Paese. Invece diventa il solito strumento di campagna elettorale. Anche il M5S si era avvalso di quella legge, circa un mese fa, per chiedere di sforare il parametro del 3% sul deficit/Pil. Avevamo presentato una mozione, ma la maggioranza ha bocciato la possibilità di riattivare gli investimenti virtuosi per le scuole, per gli ospedali, per le piccole opere sul territorio, per il welfare, contro la povertà crescente e per un reddito di cittadinanza. Per quella manutenzione materiale e sociale ordinaria, insomma, di cui un Paese franato come il nostro ha estremo bisogno. Ora Padoan si ispira alla nostra mozione per coprire qualche trucchetto contabile dal sapore elettoralistico, qualche regalia senza coperture.
Il M5S vota contro un Def che abbatte gli investimenti pubblici e con una disoccupazione che non cala. Noi votiamo contro un Def che vede ancora salire la pressione fiscale e non vede calare il debito. Noi votiamo contro l’ennesimo Def che nasconde l’austerity finanziaria dietro un paravento di promesse a vuoto. Il M5S andrà in Europa per far saltare il Fiscal compact e ricontrattare gli altri Trattati capestro che danneggiano gli interessi dei cittadini." M5S Camera e Senato

17 Apr 2014, 14:30 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 25


Tags: Def, Renzie

Commenti

 

Abbiamo solo una speranza in questo paese ,che vinca il m5s se no addio futuro per l'italiani e poi si che non ci resta che fare le valige!!!
Cmq sono sicuro che vinciamo noi ,basta porci al governo.!!!!!
AUGURI A TUTTI PER PASQUA .

stefano morrone, taranto Commentatore certificato 20.04.14 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto tantissimi tanti Auguri di una Buona Pasqua a tutti i compagni,in modo particolare a quella ragazza che il 12 Aprile è stata calpestata vilmente da un celerino mentre stava manifestando per il diritto alla casa:l'agente dovrebbe chiedere scusa:quella ragazza stava manifestando anche per tutti gli agenti proletari che non hanno una casa,e non si possono sposare !Per la prima volta,il 14 Aprile,per la prima volta in vita mia,sono stato al Palalottomatica,a Roma,fila 23,posto n°12,pagando 33,00 euro, ad ascoltare il comizio di Beppe Grillo che girava in continuazione in platea tra il pubblico,spesso si abbracciava,all'improvviso qualche spettatore calvo !per fortuna io avevo il cappello e mi sono salvato !Il palalottomatica era gremito,affollato,nonostante che era un comizio a pagamento:analizzando posso confermare che il Movimento 5 stelle è il motore del cambiamento:più forte è il movimento:più forte è il cambiamento.Con la stessa sincerità bisogna ammettere che senza Matteo Renzi,il movimento 5 Stelle sarebbe una scatola vuota:Matteo Renzi ,in pratica è il realizzatore del Programma di Beppe Grillo.Mentre il precedente governo Letta ha regalato 7,5 miliardi alle banche,con il decreto IMU-Bankitalia:Renzi,al contrario, ha portato la rivalutazione delle quote dal 12% al 26% con una forte protesta dei banchieri !Sempre Renzi stà taliando gli stipendi ai vari manager,stà tagliando le pensioni d'oro,stà riducendo le auto blu ai vari ministeri,costringendo i sottosegretari,i vari Direttori,Dirigenti di muoversi a piedi,oppure con motorini,biciclette,autobus,tram,treni...Ma per oltre 70 anni tutti gli altri governi che cosa hanno fatto ? tutti hanno contribuito ad alimentare la montagna del debito pubblico oltre 2 mila miliardi:ogni anno occorre pagare circa 80 miliardi solo di interessi alle banche(con i soldi dei contribuenti,senza toccare gli stipendi e le pensioni d'oro,spremendo di continuo i lavoratori come limoni,Silvio sosteneva che occorre spalmare

VITO lamorte, roma Commentatore certificato 20.04.14 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Se al posto di Renzie ci fosse stato Paolo Bonolis avrebbe preso più voti....TROPPO FUMO E POCA SOSTANZA....

Alessandro Maletta 19.04.14 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Domando: se Renzi fosse con la stessa intelligenza ma senza favella, sarebbe stato preso comunque a fare il primo ministro? giusto per sapere se conta di più l'intelligenza o la favella

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 18.04.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe!
Continuate a dimostrare ogni giorno la Vs. coerenza! Prima vi battete contro l'austerità e poi votate contro il rinvio del pareggio di bilancio dal 2015 al 2016.
Bravi bene bis! Continuate così e scendete sotto il 5%...
Chi è causa del suo mal pianga se stesso!
Meditate Gente......Meditate!


il ragazzino che fa finta di fare il premier ormai l'abbiamo già capito tutti.. adesso vediamo cosa succede per le europee.. manca un mesetto o giù di lì... ci divertiremo un pò!

capitan spaventa Commentatore certificato 18.04.14 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo abbiamo combattuto per avere una democrazia ed alla fine siamo arrivati all"oligarchia il prossimo passo già iniziato porta alla dittatura. Aristotele docet.
Ragazzi M5stelle non mollate tutto il popolo è con voi mandiamoli tutti a casa questi politici hanno solo rubato per loro e conto terzi.

Roberto De Togni 18.04.14 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Così ci fu insegnato: ...Quali sono, o figlio di famiglia, i quattro cattivi elementi da eliminare? La distruzione della vita, o figlio di famiglia, è cattivo elemento, il prendere il non dato è cattivo elemento, il non retto comportamento per brame è cattivo elemento, il dire menzogna è cattivo elemento. Questi sono i quattro cattivi elementi da eliminare.
Così sta accadendo oggi oppure è proprio l'esatto opposto degli antichi insegnamenti?
Chi trasmise quegli insegnamenti non è più rappresentato da secoli nelle debite sedi.
Oggi constatiamo che: ...anni or sono si diceva che quel partito era del popolo e avrebbe tutelato i lavoratori e le classi sociali meno abbienti... ma oggi chi rappresentano costoro?
E quegli italiani che per anni e anni hanno ciecamente creduto in loro, oggi che cosa pensano?
Chi sono realmente costoro? Dai fatti appaiono governanti non ligi al dovere ed ancor meno del rispetto della giustizia di cui si son sempre fatti paladini!
Il lavoro nobile che fu svolto dagli uomini di buona volontà non è stato forse calpestato sino a portare il nostro Paese alla svendita totale dei tesori che appartengono allo nostro Stato?
Le attività umane improntate al merito ed all'onestà nel lavoro furono distrutte dal potere espletato nella corruzione ordita dalle istituzioni di potere che ancor oggi, accorpano moltitudini di esseri al soldo in cambio di lavori sicuri e remunerati oltre ogni limite umano.
Buona cosa è il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince nelle azioni illuminate del Movimento 5 Stelle.
Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri.
Ma tutto ciò conduce forzatamente ad una fine.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 17.04.14 21:21| 
 |
Rispondi al commento

via da questa gentaglia.
il ronzino lasciamolo ragliare, non è un leone.
***** Vinciamo noi

francesco mangiameli, pedara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.04.14 20:03| 
 |
Rispondi al commento

La Lega ha votato a favore.
No Euro e poi votano il DEF?
Ma per favore!!!

Marco16 F., Torino Commentatore certificato 17.04.14 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna insistere per i cittadini italiani che soffrono in silenzio per la propria dignita' ed onesta'.

Ernesto CAVUOTO 17.04.14 19:20| 
 |
Rispondi al commento

AVANTI CONTRO L'AUSTERITA',L'EUROPA HA BISOGNO DI STELLLE E NON DI AUSTERITY

alvise fossa 17.04.14 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Renzi abbassa il taglio IRPEF da 80 a 50 euro: se ieri hanno diminuito le pene per il voto di scambio politico-mafioso, ora ne diminuiscono il prezzo.

yakumo :) () Commentatore certificato 17.04.14 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sono messo il video della Lezzi sul telefono ... domani faccio il giro dell'ufficio :P

alessandro v., tradate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.04.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento

fantastica l'austerity di renzie....


italiota formichina risparmia

italiota farfallone spende

extracomunitario feccia scrocca

italiota sfigato riceve assistenza sociale pessima


morale della favola l'italiota formichina paga per 4 e fa la fame.

BRUNO B EX 17.04.14 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Se il discorso entrasse nella testa della gente...Ma è pura utopia pensare questo.

Franca Bella 17.04.14 16:49| 
 |
Rispondi al commento

IL CAPPELLO DI RENZI

RENZI qualche tempo fa....
«Non andiamo in Ue col cappello in mano»

E' tutto vero.
Io l'ho visto.
E' partito da Firenze con il cappello in testa.
Statuario.
E' arrivato a Bruxelles con il cappello in testa.
Ma piegato a 90 gradi.
Dicendo:
"Fate di me e dell'Italia quello che volete
ma non toglietemi il cappello."

PS:Il cappello no,
le cappellate sìììììììììì..........

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato 17.04.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Verrebbe fin troppo facile dire che se un mesetto fa il M5* non avesse tirato in ballo quell'art. della Costituzione, questi ancora oggi non ne saprebbero l'esistenza.
Metterlo sul tavolo oggi è, per loro, un richiamo elettorale.
E chissenenfrega se la gente si suicida o le aziende muoiono e povertà e fame aumentano.

Fintanto che non si riduce drasticamente la spesa pubblica con coraggio (e non ce ne vuole molto), non ci sarà inversione di tendenza.

Chiedere ora una sospansione del pareggio di bilancio ora, quando siamo già con l'impegno di riduzione del debito annuale di 50 mld, è esattamente l'andazzo gestionale degli ultimi 20/30 anni di politica italiana.

Gian A Commentatore certificato 17.04.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

RICEVUTO, FORTE E CHIARO.
Il governo Bombarolo è veramente fuffa, solo fuffa, nient'altro che fuffa.

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 17.04.14 15:06| 
 |
Rispondi al commento

"Il M5S andrà in Europa per far saltare il Fiscal compact e ricontrattare gli altri Trattati capestro che danneggiano gli interessi dei cittadini."
Questo punto - spiace dirlo - lo considero pura propaganda, perché il M5S non avrà alcun potere per ridiscutere i trattati. Infatti le competenze dei parlamentari europei sono limitate all'approvazione dei ddl proposti dalla commissione e a poteri di controllo dell'operato della commissione medesima.Allora mi spiegate in che modo il M5S cambierà l'Europa. A me mi pare proprio una stronzata. Un simpatizzante.

giovanni c., crotone Commentatore certificato 17.04.14 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori