Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Piemonte a 5 stelle

  • 23


bonopiemonte.jpg

"Il tour PiemOltre è iniziato ormai da una settimana. Dopo 5 giorni nel Verbano-Cusio-Ossola, la provincia più a nord del Piemonte, un weekend nel torinese con tappa in Valsangone, Valsusa, valli di Lanzo e chivassese. Oggi si riparte per la provincia di Novara, mentre nel prossimo weekend sono previsti eventi nel torinese (a Torino sabato ore 15.00) e a Cuneo, dove sarà presente anche Alessandro Di Battista.
Puoi seguire gli eventi su Facebook qui.
Come sapete, l MoVimento 5 Stelle non percepisce ed anzi rifiuta (unica forza politica in Italia) i rimborsi elettorali, perché crediamo nel finanziamento distribuito e diffuso dei nostri simpatizzanti. Non abbiamo mai ricevuto e mai riceveremo libere dazioni (leggasi tangenti) da parte di lobbisti che finanziano destra e sinistra e le loro fondazioni. Basta un euro da parte di ogni singolo nostro elettore. Per le donazioni online clicca qui.
Abbiamo bisogno di donazioni per continuare l'avventura e portare il Piemonte oltre".
M5S Piemonte

Si possono effettuare donazioni anche tramite bonifico bancario:

Banca Popolare Etica - Iban: IT 24 H 0501801 00000 00001 53053
Intestato a: Comitato Movimento 5 Stelle - Piemonte
Causale: Donazione

7 Apr 2014, 16:40 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 23


Tags: 5 stelle, davide bono, piemonte

Commenti

 

avanti cosi 5 stelle piemonte

alvise fossa 08.04.14 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Torna presto Gianroberto il mio augurio e di tutti i movimentisti Anastasiani di vederti presente e battagliero alla nostra campagna elettorale comunale e europea

dino gifuni 08.04.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento

e guarda caso nn c'è un giornale del piemonte, a partire da La Stampa a finire a quelli locali, che parli del candidato M5S. Stanno già inculcando in testa alla gente chi sarà il prox vincitore... In alto i cuori e teniamo duro!!!!

dario maritan 08.04.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi o andate su voi o menevado da questo cesso publico di paese..anche se sbagliate io vi sostengo..

samer g., padova Commentatore certificato 08.04.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

adsfasdasd

Arpit 08.04.14 06:17| 
 |
Rispondi al commento

OT...REDDITO di CITTADINANZA...

ma qualcuno dei NOSTRI PORTAVOCE, ha ricordato al MOSTRO di FIRENZE...o EBETINO...o RENZUSCONI...o RENZIE...

che dare 10 miliardi di euro,della COLLETTIVITA'...

a chi ha gia' un LAVORO dai 15.000 ai 25.000 euro lordi, senza nessun tipo di regola riguardante...

REDDITO FAMILIARE COMPLESSIVO..
IMMOBILI POSSEDUTI..
RISPARMI POSSEDUTI in CONTANTI o AZIONI..


escludendo...


PENSIONATI da 500 euro al mese...
DISOCCUPATI a REDDITO O...
INVALIDI...
PARTITE IVA..

è una gradissima PORCHERIA?????

perchè i NOSTRI PORTAVOCE non ne parlano????...abbiamo paura che non ci votano???


ps.

vorrei ricordare, che con i 10 MILIARDI di euro, si poteva iniziare ad ISTITUIRE il REDDITO di CITTADINAZA, per cira 2 MILIONI di PERSONE...


5.000 euro ANNUI X 2.000.0000 di PERSONE...

sono pari, a 10 MILIARDI di euro ANNUI...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 08.04.14 01:17| 
 |
Rispondi al commento

In nome della trasparenza, è doveroso che siano pubblicate tutte le preferenze ottenute sia al PRIMO che al secondo turno da parte dei candidati alle primarie per le europee. Chiedo anche di indicare se sono stati applicati dei filtri.

Vi prego di CLICCARE il voto sulla STELLA grigia nel postare commenti in merito sul blog a questo link:
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2014/04/pubblicate-le-preferenze.html

SABRINA D., CHIETI Commentatore certificato 07.04.14 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, t’ho seguito da quando hai tentato la scalata al Parlamento. Alcune idee sono condivisibili,altre meno, ma soprattutto i metodi mi convincono poco.Il gridare allerta allerta senza azioni di proposta differenziante dagli altri politici non premia a mio avviso.
Io sostengo da tanto tempo ormai,e l'istat con i suoi comodi ci è arrivata solo oggi, che il male dell'Italia non sono l'euro e l'europa, ma la corsa indiscriminata al rialzo che le aziende (evasori), piccole e grandi, ed i politici, hanno lasciato fare al costo di beni e servizi. I redditi italiani si sono convertiti in euro (1.000.000lire = 516€ circa) ma i prezzi non si sono convertiti alla stessa maniera. Hanno solo cambiato il simbolo di valuta dividendo per mille( 1.000.000lire = 1.000€).Questo ha generato tutto il casino dei debiti sovrani ed impoverimento popolazione. Infatti i redditi si sono ridotti,e gli introiti statali di conseguenza. La gente non spende come vorrebbe perchè non ha cosa spendere e le aziende non vendendo chiudono/licenziano. Se qualcuno imponesse alle aziende di elevare i salari concedendo magari sgravi fiscali, i redditi medi salirebbero e di conseguenza l'irpef per lo Stato. Le famiglie spenderebbero e risparmierebbero di piu'. Le aziende da un lato avrebbero un maggior costo, ma anche meno tasse,compensati ulteriormente dall'aumento consumi. Si dovrebbe pero' "costringere" le famiglie a spenderlo sto maggior reddito offerto...allora l'incremento salariale si dovrebbe configurare come buoni spesa non rimborsabili e non detraibili, così le famiglie sarebbero incentivate a vivere meglio e tali maggiori redditi creerebbero maggior lavoro per le aziende, e maggiori incassi per lo stato=tasse su maggiori fatturati e maggiori redditi medi. Solo dopo cio’ si agirebbe sui tagli alla politica, alle imprese statali e tutto il resto. Quando il popolo ha fame e s'impoverisce non serve tagliare i costi, occorre creare e redistribuire ricchezza!!! Luca Prete

Luca Prete 07.04.14 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe in Piazza Castello il 17 Maggio!
Guardate che la piazza non ci basterà, si può affittare anche tutta via Po e piazza Vittorio?

Grandi tutti, forza Davide! Che il Piemonte sia la prima regione a 5 stelle!!

p.s. Sabato 12 Aprile tutti in Piazza Castello con i nostri deputati e Davide Bono, prossimo Governatore della regione!!

Edoardo C., Chivasso (TO) Commentatore certificato 07.04.14 22:39| 
 |
Rispondi al commento

CARO DAVIDE, IL MIO PICCOLO CONTRIBUTO NON MANCHERA' NEPPURE QUESTA VOLTA


W IL M5S
Coraggio Ragazzi/e
GRAZIE BEPPE

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.04.14 22:28| 
 |
Rispondi al commento

domanda:ma come si fa a convincere davvero le persone che non si prendono soldi dai lobbisti? Questa è una contestazione che mi sento fare spesso, la gente non ci crede, anzi pensa che dietro al rifiuto dei rimborsi ci sia un modo per assomigliare sempre più all'america e ad elezioni finanziate solo da fondi influenti.

Mario S. Commentatore certificato 07.04.14 22:22| 
 |
Rispondi al commento

PIAZZA PULITA : dopo il servizio su grillo al rientro in studio guardate le facce di serracchiani e meloni....DICONO TUTTO IN FONDO ANCHE LORO PENSANO CHE BEPPE A RAGIONE ..........IN ALTO I CUORI

VINCIAMONOI!!!!!

Giuseppe Minnelli Commentatore certificato 07.04.14 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Buona cosa è il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince in queste azioni illuminate del Movimento 5 Stelle.
Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri.
Ma tutto ciò conduce forzatamente ad una fine e ad un mutamento, non si ripeterà più il Medio Evo e infatti oggi, è giunto il tempo dell'avvio verso il cambiamento.
Purtroppo avverso alla Costituzione Italiana è quanto sta accadendo in questo tempo e i governanti corrotti diffondono l'indigenza nel popolo e ci domandiamo, per quanto tempo ciò si protrarrà ancora nei giorni che verranno?

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 07.04.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

dicono e che dovreste sapere

In molti si rincorrono oggi a criticare un Trattato internazionale, il cosiddetto Fiscal compact, che avrà i suoi effetti dirompenti e drammatici per il nostro paese dal prossimo anno. A chiedere la rinegoziazione di un accordo che prevede per il nostro paese l'obbligo del perseguimento del pareggio di bilancio per Costituzione, quello del non superamento della soglia di deficit strutturale superiore allo 0,5% del Pil e una significativa riduzione del debito pubblico al ritmo di un ventesimo (5%) all'anno, fino al rapporto del 60% sul PIL nell'arco di un ventennio, sono, in modo sorprendente e tragicomico, anche quei partiti che l'hanno ratificato in Parlamento nel luglio del 2012 dietro le direttive dell'allora premier Mario Monti. La campagna elettorale per le elezioni europee di maggio, del resto, è iniziata e il regime del partito unico che governa il paese dall'ex Commissario dell'Unione Europea, Monti, a Renzi, passando per Letta, continua nella sua opera di mistificazione verso una popolazione, della quale non interessa nemmeno più il voto.


Troppo poco, a torto, si sa di un altro Trattato internazionale, quello istitutivo il Meccanismo europeo di stabilità (MES), che, in modo complementare al Fiscal Compact, ha istituito una nuova governance europea per la gestione della crisi. Il MES ha già prodotto risultati pratici tangibili e enormi. L'Italia, considerando anche il vecchio Fondo europeo di stabilità finanziaria (FESF) di cui il Mes è stato l'erede, ha già versato 46 miliardi di euro dei 125 miliardi previsti fino al 2017. Soldi che chiaramente potevano essere utilizzati per rilanciare la nostra economia attraverso quei progetti eternamente sospesi per la mancanza di coperture.

Al contrario, il MES ha permesso alle banche del Nord Europa di riprendere i crediti contratti nei paesi del Sud, in default a causa delle asimmettrie economiche insostenibili prodotte dalla moneta unica e emerse in maniera drammatica nel 20

maurizio 07.04.14 21:47| 
 |
Rispondi al commento

IERI HO SEGUITO LA GABBIA SULLA 7. ENNESIMO SCANDALO ITALIANO DI QUESTI LURIDI CRIMINALI : PARE CHE ATTRAVERSO LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI ( RISPARMI POSTALI DEGLI ITALIANI ) UNA SOCIETA' ELARGISCA DINEROS PER PROMUOVERE LA DELOCALIZZAZIONE ALL'ESTERO DI DITTE ITALIANE. SE E' VERO CHIEDO AI NOSTRI BRAVISSIMI PARLAMENTARI DI CHIEDERE SUBITO SPIEGAZIONE AL GOVERNO RENZIE.
PER QUANTO RIGUARDA LA GUIDI, SE E' VERO CHE PER MICRON HA CONSIGLIATO AI NOSTRI INGEGNERI E TECNICI CHE RISCHIANO A BREVE IL LICENZIAMENTO DI ANDARE ALL'ESTERO PROPONGO LE DIMISSIONI IMMEDIATE ( ENNESIMO MOTIVO PER CHIEDERE CHE QUESTA SIGNORA SE NE TORNI ALLE SUE AZIENDE....). L'INVITO LO ESTENDO NATURALMENTE ANCHE A TUTTI GLI ALTRI :TUTTI A CASA, NON CI RAPPRESENTATE.
A RIVEDER LE STELLE.........VINCIAMO NOI!!!!!!!!!
CIAO BEPPE UN ABBRACCIO E TE E A TUTTI I NOSTRI RAGAZZI IN PARLAMENTO.

marinella P. 07.04.14 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

auguri ai piemontesi e a tutti noi

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.04.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei donare,però non conosco questi sistemi,né tantomeno posso andare in banca.Non si potrebbe donare tramite messaggi?oppure qualcuno mi può spiegare cos'è pay pal? Grazie

alfonsina p. Commentatore certificato 07.04.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori