Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Renzie inizia a svendere la RAI

  • 48


rai_way.jpg

Renzie con la scusa degli 80 euro, si appresta a svendere RAI Way, la società che possiede i ripetitori e le antenne della RAI, un patrimonio pubblico realizzato con i soldi di tutti i cittadini

"Con il decreto Irpef, quello degli 80 euro, il governo Renzi ha deciso di tagliare 150 milioni alla Rai trattenendo quasi il 10% del canone raccolto nel 2014. Da un momento all'altro si dice alla Rai che non riceverà i 150 milioni di euro già previsti per l’anno in corso, senza prospettare però un piano meditato e rigoroso di riorganizzazione della tv pubblica. Nello stesso decreto, si dà il via libera a eventuali accorpamenti di sedi regionali e cessioni di quote di società partecipate. Se l’azienda è di fatto costretta a fare cassa repentinamente per fronteggiare un taglio imprevisto, di certo non basterà procedere con qualche sforbiciata. Dovrà necessariamente ragionare sulla vendita di parte di alcuni dei suoi asset fondamentali come Rai Way, la s.p.a. che possiede e gestisce le infrastrutture per trasmettere e diffondere il segnale Rai, realizzate con i soldi di tutti i cittadini. E infatti ieri il cda di Viale Mazzini ha dato mandato a Gubitosi per ridisegnare il piano industriale e avviare le procedure propedeutiche alla vendita di una quota minoritaria di Rai Way. I cittadini non solo pagano lo stesso canone, ma con la scusa degli 80 euro si vedono portare via quote di uno degli ultimi asset strategici italiani: la rete di impianti e torri è la struttura portante del servizio pubblico radiotelevisivo rimasta fino ad oggi ancora saldamente in mano pubblica. Vista l'assenza di una qualsiasi logica economica alla base di una manovra del genere, viene spontaneo chiedersi: chi ci guadagnerà da tutta questa operazione?" Roberto Fico, portavoce M5S alla Camera

donazioni-europee.jpg

30 Apr 2014, 15:10 | Scrivi | Commenti (48) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 48


Tags: 80 euro, Fico, RAI, Rai Way, Renzie, Stato, svendita

Commenti

 

Ottimo post

Come fare soldi online 11.02.15 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace l'articolo ma detesto chi svende ciò che si è costruito con il sacrificio di tutti gli italiani ed è una struttura strategica per la libertà di questo paese. O questo governo è fatto di gente che non conosce sudore e fatica, oppure sono invasi dall'insana perversione del "Fatti i cazzi tuoi...".-

Piero Idone 03.05.14 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Va bene gettare fango su tutto e su tutti,forse se lo meritano. Dopo 20 anni di Berlusca,perché dovremmo metterci nelle mani di un comico che predica e non combina nulla?Proviamo questo Renzi se non altro faccia nuova e se fallisce a casa.E' li da tre mesi con una classe politica,5stelle compresi che non ha fatto nulla.Questo almeno ci mette la faccia.Basta insulti proviamo per una volta ad andare tutti nella stessa direzione: il bene dell' Italia.Meditate gente,meditate....

Piero Galardi 03.05.14 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che la rai sia stata amministrata male in questi anni non ci vuole una scenza per capirlo.
Pagare un canone per e far utilizzare la TV di stato da questi delinquenti mi sembra che non sia il caso dover pagare.

Rimane il fatto che i proprietari veri di questo bene pubblico siamo noi,lui se vuole, si puo vendere solo cose sue. io suggerisco il cu...ore

max p., genova Commentatore certificato 02.05.14 02:13| 
 |
Rispondi al commento

Porci bastardi, quelle antenne servono per la rete Wi-Fi gratis che molti hanno avanzato come proposta.
Gli stuPiDini si svendono alle lobby della telefonia!!

Walter Pierro, Torino Commentatore certificato 01.05.14 21:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me non si dovrebbe vendere gli assets più importanti, nemmeno in quote, e le sforbiciate basterebbero e avanzerebbero (se solo non ci fossero vincoli politici che impediscono di tagliare raccomandati e leccapiedi).
La colpa di renzi non sta nel taglio ma nel fatto che non sia un taglio strutturale sul canone e che sia stato dato senza alcun preavviso con il solo scopo elettorale.
Purtroppo la scelta di vendere parte di rai way è infelice ma senza tagli è inevitabile perchè nessun sano di mente comprerebbe altre puttanate; gli impianti sono l'unica cosa oggettivamente di valore reale oltre agli immobili.... il resto son tutte lucine colorate che non se le fila nessuno.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.05.14 11:17| 
 |
Rispondi al commento

impianti obsoleti appena installati.....


in slovenia trasmettono in h264 e in italia in mpeg2....senza contare che è già pronto h265 che permette una qualità video superlativa già con 2500kb/sec.

ma come si fa a costringere gli italiani a un digitale terrestre che come unico risultato ha prodotto quello di ammazzare le tv libere?

brunello bassello exello iscrittello 01.05.14 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non amo le forzature per "propaganda" ... e questa mi pare proprio una forzatura ... cerchiamo di restare sugli argomenti "dimostrabili", ... ce n'è a sufficienza

Giovanni Bellingeri, Gavi (AL) Commentatore certificato 01.05.14 02:18| 
 |
Rispondi al commento

ricordiamoci una cosa molto semplice,vendere i ripetitori e le stutture significa vendere ciò che permette l'informazione, non i vari personaggi che oggi fanno disinformazione.
loro esisteranno sempre,cambieranno solo padrone.
noi invece non avremo mai più la possibilità di essere informati.(nemmeno dalle poche voci fuori dal coro che ci sono ora)

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 01.05.14 00:05| 
 |
Rispondi al commento

EGREGIO ROBERTO FICO
il programma del M5S in questa materia dice CHIARO:
una sola rete pubblica senza pubblicità e solo in questo caso il CANONE riveste una valenza morale.
IL RESTO VA VENDUTO PERCHE TUTTO IL RESTO
E'SOLO MALCOSTUME IMMORALITA E LADROCINI.
EGREGIO ROBERTO FICO, questi signori
tramite te incominciano a pensare di poter ammorbidire le giuste posizioni espresse da beppe e che rispecchiano sulla questione il comune sentire del movimento.
e questo come puoi leggere da tanti commenti non è molto gradito.
franco rosso.

lorenzo wyskj, palermo Commentatore certificato 30.04.14 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Mediaset......berlusconi......il pranzo ad arcore sta dando i suoi frutti.......

gennaro vendemini 30.04.14 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Anche per me il baraccone rai lo potrebbero buttare nell'inceneritore con ancora qualche presentatore dentro, ma resta il fatto che come per altre aziende di stato si fanno regali agli amici con il denaro sudato di tutti-
Alzi la mano chi con uno stipendio da fame, anche con lavoro non precario, non ha fatto fatica a inizio anno pagare il canone (quando i figli a scuola, le spese di riscaldamento ecc. ti prosciugano il conto).

carla g., padova Commentatore certificato 30.04.14 19:45| 
 |
Rispondi al commento

La rai e' stata svenduta da renzi

alvise fossa 30.04.14 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Per me la Rai puó saltare in aria con tutta la sua zavorra di nani, ruffiani e ballerine mignotte. Regalatela a qualcuno che la faccia fruttare e che dia un calcio in culo a tutti i leccaculo che ci sguazzano dentro.
Ma questo non succederà mai perché fonte di voto di scambio e megafono della propaganda di regime e di quella cattolica, mantenere una simile cloaca di disinformazione é immorale.

vauro meliconi Commentatore certificato 30.04.14 19:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Oltre ai fumosi famosi 80 euro
I ministri della repubblica italiana varano una maxi assunzione per il 2015 ,17.000 mila prof
E tutto un giro di valzer siamo alla pazzia , mentre meditano di mandare in prepensionamento 87.000 dipendenti PA
Basta con questi cialtroni l'Italia non ha più bisogno di menzogne ma di persone serie
M5S al governo

Riccardo Garofoli 30.04.14 18:34| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei rispondere a Pierluigi da Carbonia e dire che in questo caso si tratta di "svendere" le infrastutture e non di eliminare qualche canale Rai come noi auspichiamo nel nostro programma. È tutt'altra cosa. E vorrei rispondere anche a Massimo da Cuneo dicendo che togliesse ogni speranza ad un eventuale eliminazione del canone Rai a causa della vendita di Rai Way.
Quello che dobbiamo invece capire che la crisi economica è stata creata dal governo Italiano in conbutta con le lobby, bloccando i flussi bancari, al solo scopo di giustificare la svendita di tutti i nostri asset a favore delle stesse lobby. La svendita di Rai Way non è altro che una delle tante operazioni che questi delinquenti vogliono attuare. Per non parlare dell'importanza strategica che possono avere queste infrastutture realizzate con i soldi di noi contribuenti.
Siamo noi cittadini che dobbiamo decidere se vendere cose così importanti di nostra proprietà.
Per quanto riguarda gli 80,00 euro, sono solo una scusa per giustificare la volontà di svendere, perché le coperture sono già state stabilite, in precedenza, con molto più di quanto occorra con notevoli aumenti alle solite tasse che siamo abituati a pagare, solo che non se ne ha notizia sui media.
Quindi dobbiamo capire, da tutto questo, che Monti, Bersani, Letta, Renzi o chi per essi sono solo l'espressione e la rappresentanza di un organizzazione che ha il solo scopo di smembrare l'Italia delle sue ricchezze, e quindi sono sempre la stessa cosa.
Siamo noi, invece, che dobbiamo cambiare, come ci insegna la filosofia del movimento con la nostra partecipazione e soprattutto cercando di essere bene informati quanto più possibile.
Arturo Senatore.

Arturo Senatore 30.04.14 18:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se fosse per me la farei chiudere oggi stesso un inutile ente pieno di ruffiani raccomandati ma chi la guarda più la Rai ma chi la guarda più la tv! I film Li guardo in streaming l informazione sappiamo da che parte sta!

giuseppe Amato, Palma di montechiaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.14 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Questo pseudo presidente,che sa dire solo balle (infatti doveva fare una riforma al mese e finora non ne ho vista nemmeno una) ,sta facendo più danni lui in questi mesi,che gli altri in 20 anni.Aveva assicurato che se non fosse riuscito a portare a termine i suoi programmi avrebbe lasciato la politica e avremmo potuto chiamarlo BUFFONE.Bene, siamo a maggio e ,difficilmente, potrà fare qualcosa prima delle elezioni, quindi di che stiamo parlando.Non vedo l'ora che passino questi 25 giorni e spero che qualcuno del pd capisca chi sono veramente i loro rappresentanti.

alfonsina p. Commentatore certificato 30.04.14 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Per me la possono vendere domani mattina, con tutti i dipendenti dentro ,Giletti , ovviamente in omaggio. Per me non e' un patrimonio, e' solo un debito per l' eternita'.

CR 69 PR (), Parma Commentatore certificato 30.04.14 17:42| 
 |
Rispondi al commento

DOVE, E QUANDO, TUTTO E' INIZIATO: IL DELINQUENTE PREGIUDICATO, E IN CONFLITTO DI INTERESSE, FA' RINUNCIARE ALLA RAI 50 MILIONI L'ANNO..
http://www.ilfattoquotidiano.it/2009/08/04/raisky/11926/

Anton Ross, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.04.14 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Svendere agli amici degli amici gli assets strategici
PER POI pagare con soldi pubblici
AFFITTI MILIONARI per utilizzare ciò che si è svenduto (agli stessi amici-fratelli-massoni)
infine depositare le tangenti milionarie generate dalle svendite in paradisi fiscali off-shore.

Diciamo basta UNA VOLTA PER TUTTE a queste rapine legalizzate del patrimonio di tutti gli italiani?

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.14 17:40| 
 |
Rispondi al commento

gestiamo bene questa notizia....questa è la solita presa in giro..il canone rimane.....che poi dovrebbero pagarlo le tv tramite l'asta delle frequenze...quindi le stazioni dovrebbero rimanere in mano al Pubblico..
Sulla Rai io insisto sulla vendita totale delle reti..manco mezza...sono stufo di vedere buttare al cesso soldi soldi e soldi...un azienda dove gli stipendi medi sono di 80000 euro all'anno...un esercito di dipendenti...costi faraonici per programmi e compensi stratosferici alle star..basta...c'hanno rotto le balle..io il canone non lo voglio più pagare..!!ma che fine a fatto la ns lotta per il wifi libero e gratuito e la banda larga..!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 30.04.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Se Rai Way S.p.a. non è un "monopolio naturale" ci si avvicina molto.
Grazie al centrosinistra il governo persevera sulla linea del passato: vedi Telecom Italia, Ferrovie dello Stato RFI, Autostrade… e una miriade di ex municipalizzate nei servizi pubblici locali (acqua, energia, trasporti).

Questa è una strategia ben precisa e a guadagnarci non è mai stato il cittadino. Spero che gli italiani sappiano trarne le conseguenze.

*****

http://it.wikipedia.org/wiki/Monopolio_naturale

Alessandro B., Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Fico fai casino e blocca tutto, fai ricorso al tar, alla consulta o che sò io !!!

pier p., acqui terme Commentatore certificato 30.04.14 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di cuore per non aver messo la foto di renzie, non se ne può più di vedere la sua faccia ovunque. Almeno sul blog evitiamolo.

anna sono, olbia Commentatore certificato 30.04.14 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la corte di cassazione afferma con una sentenza storica grazie al ricorso di quattro avvocati che elezioni politiche fatte con il porcellum sono non solo incostituzionali come aveva gia affernato la consulta ma da riffare immediatamente perche hanno eletto un parlamento illegitimo ..insomma tutti a casa e nuove elezioni..ora bisogna costringere napolitano a dimmettersi perche eletto da un parlamento illegitimo anche lui è illegitimo http://www.giurcost.org/casi_scelti/Cassazione/Cass.sent.8878-2014.pdf

Pierluigi c., carbonia Commentatore certificato 30.04.14 16:21| 
 |
Rispondi al commento

chissà quale lobbysta acquisterà il pezzo della rai in questine ...berlusca....la 7 , murdoch...? e renzie cosa ci guadagnerà denaro o pubblicità sulle reti...? perchè non mi fido ?

andreaB B. Commentatore certificato 30.04.14 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Spiegate che la garanzia giovani non interessa tutti i giovani ma solo una parte , cioe' chi e' disoccupato ufficialmente(inscritto al centro per l'impiego) o ha perso il lavoro da 4 mesi o entro quattro mesi dal titolo di studio potra' usufruirne. Renzi "rifacce Tarzan" anche te . Spiegalo beppe perche' sembrA che da domani tutti i giovani si sistemeranno

Carlo Josè Dodich, Camaiore Commentatore certificato 30.04.14 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Tutti a casa= far passare legge come senatrice California ha proposto
Non più deputati a Washington (=Roma)
Devono esercitare loro mandato nel luogo in cui sono eletti
= meno costi
Dibattiti on line
E i lobbisti li voglio vedere a fare il giro dell'Italia...invece che con un colpo solo a Roma
Perché ancora non proposto in Italia?!

Roberto presti 30.04.14 16:00| 
 |
Rispondi al commento

caro Fico un po di coerenza.. chiediamo che si ceda le reti lottizzate .... nel nostro programma si parla di una rete pubblica e di privatizzare le altre ..Per dare un servizio pubblico serio dobbiamo eliminare la lottizazione della rai.. il problema è che si cede una piccola rete insomma una "renzicazzata" al giorno leva grillo di torno ..puntiamo in alto via rai tre o rainews o rai due

Pierluigi c., carbonia Commentatore certificato 30.04.14 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Della Rai si puo vendere praticamente tutto tranne la tecnologia! Perfetto cosa vogliono vendere? Ma chiaramente la tecnologia!!

Ci sono tre reti generaliste con migliaia di giornalisti (spesso e volentieri raccomandati) che devono accontentare la partitocrazia. Bene, UNA SOLA rete generalista con UNA SOLA testata giornalistica che fornisca notizie con neutralità ed indipendenza.
I giornalisti saranno scelti finalmente per merito e non per raccomandazione di partito. Gli esuberi avranno un paio d'anni di ammortizzatori sociali, durante i quali proveranno l'ebrezza di cercarsi o inventarsi un lavoro come tutti i comuni mortali non "figli di papà" o "amici degli amici".

massimo f., milanosudest Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.14 15:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Bene, vedremo di quanto aumenteranno il canone l'anno prossimo per andare a recuperare i patetici 80 euro!

Chiara 30.04.14 15:46| 
 |
Rispondi al commento

No alla vendita dei ponti di RaiWay, Renzi uccide la Rai. 106mila PERSONE HANNO CONDIVISO QUESTA PROPOSTA WIFI Gratis CON IL CANONE RAI Valorizziamo la Rai http://t.co/1UQoJbf94M

leonardo metalli, roma Commentatore certificato 30.04.14 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Spiegate la garanzia giovani che non e' rivolto a "tutti" i giovani disoccupati come riferiscono i giornali ma solo a una parte di giovani' cioe' chi ha terminato gli studi o e' disoccupato ufficialmente al centro per l'impiego(o ha perso il lavoro) da 4 mesi.

Carlo Jose' Dodich 30.04.14 15:44| 
 |
Rispondi al commento

VINCIAMO NOI !!!!!!!!!

GIUSEPPE C., ROMA Commentatore certificato 30.04.14 15:40| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno fermi il dittatore renzie!

MASSIMILIANO VETRO, bologna Commentatore certificato 30.04.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Vendiamo la Rai e chiudiamola definitivamente. Non serve a nessuno tranne i politici.

Andrea Marzulli (), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.04.14 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Quale amico di Renzie se la compra?

luciano ruffaldi, Lugano Commentatore certificato 30.04.14 15:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Non so chi ci guadagnerà, ma so che le famiglie italiane guadagnerebbero certamente NETTE 113€uro annue, sicure, se non dovessero pagare questo canone immorale. Quale azienda "normale" basa la propria sopravvivenza su di un "pizzo legalizzato"? Se poi questo balzello di stato viene sprecato in compensi spropositati alla Fazio o in produzioni fallimentari, forse con un po' più di gestione oculata, anche a costo di aumentare la pressione pubblicitaria, si potrebbe raggiungere uno stato di bilancio decente senza dovere arrivare a decapitare l'idra. Mah, non c'é che dire, sono dei manager perfetti, degni delle migliori multinazionali: attaccare il problema dall' effetto e non dalla causa; ecco perché le grandi aziende poi saltano.

Massimo ., Cuneo Commentatore certificato 30.04.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Sbaglio o abbiamo già visto con Telecom una manovra analoga?

Gian A Commentatore certificato 30.04.14 15:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori