Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Expo 2015, tangentopoli 22 anni dopo - Antonio Di Pietro

  • 179


Guarda l'intervista esclusiva
(13:00)
expo-tangetopoli-dipietro.jpg

Blog - Buongiorno Dott. Di Pietro, alla luce degli ultimi avvenimenti accaduti per Expo 2015 voglio farle questa domanda: sono passati più di 22 anni da Mani Pulite, da quel 17 febbraio 1992, quando iniziò quell’inchiesta che ha avuto un significato simbolico e non solo simbolico enorme, si può fare un parallelo con quello che sta accadendo per Expo 2015? Gli arresti e quanto altro?

Di Pietro - Innanzitutto buon 17 febbraio 1992 e un augurio che questa volta ai colleghi magistrati che stanno lavorando a Milano e non solo a Milano li facciano arrivare fino alla fine e non gli taglino le gambe. Lì stavamo facendo sul serio, dopo avere inquisito un migliaio e passa di persone, quasi due mila, alla fine la colpa era nostra che avevamo fatto l’indagine e non di quelli che l’hanno subita, per cui io credo che una riflessione profonda su quello che è avvenuto adesso, alla luce di quello che è avvenuto allora e alla luce di quello che non è stato fatto o è stato fatto male a proposito, per impedire le indagini, assicurare l’impunità, bisogna che qualcuno che sta nelle istituzioni lo faccia, signor Presidente… che dici? Ti vuoi fare garante?

Blog - Senta, tornano fuori nomi eccellenti che lei conosce molto bene, Primo Greganti e Gian Stefano Frigerio, sono rimasti quindi organici ai partiti questi signori? Non sono mai usciti? Continuano a essere intermediari importanti tra la politica e l’imprenditoria?

Di Pietro - Il Greganti, io lo sapete come lo chiamavo? Il signor Gabbietta, ma mica per qualche cosa, perché aveva il conto gabbietta in Svizzera dove ci andava a infilare le mazzette. Io focalizzerei di più l'attenzione su Frigerio, iniziando da Greganti.

Blog - Sappiamo che comunque Greganti per la Sinistra e Frigerio per l’area democristiana e del centrodestra..

Di Pietro - Non ti far fregare, quando si tratta di avere a che fare con le mazzette non esiste destra, centro, sinistra, esistono i mazzettari, esistono quelli che danno e quelli che ricevono e poi di volta in volta si gira la giacchetta e poi parli di uno o l’altro. Ti racconterò chi è Gian Stefano Frigerio e lo racconterò anche a voi, per farvi capire di che cosa stiamo parlando, ma facciamo prima la fotografia del signor Greganti, del compagno G. Il Compagno G è persona che è stata descritta quasi come un eroe, è stato santificato, pontificato, perché avrebbe resistito ai miei interrogatori, perché si è fatto tutta la carcerazione preventiva, perché non avrebbe parlato.

Blog - Senza fare nomi quindi.

Di Pietro - Il Compagno G non ha fatto i nomi perché se li è fregati anche lui, ma se li è fregati solo lui o è stato zitto rispetto a altri a cui li ha dati? Noi avevamo tenuto Greganti dentro per pericolosità sociale, ci avevamo visto bene, me ne hanno dette di tutti i colori, che tenevo una persona perché lo volevo costringere a parlare, io dicevo guardi che questo è pericoloso, i fatti mi hanno dato ragione 22 anni dopo.
Però vi vorrei invitare a riflettere e vorrei invitare a riflettere i signori che oggi dicono "non ne sappiamo niente".

Blog - Sbigottito, confesso uno stato di sbigottimento…

Di Pietro - Greganti è la stessa persona che una volta alla settimana entrava in Parlamento, è la stessa che in tutti questi anni quando c’erano le feste di partito stava in prima fila a farsi vedere, è la stessa persona che gli hanno dato la tessera del PD ad honorem! Gliela hanno data ancora l’anno scorso. Il segretario del partito e Presidente del consiglio, ha detto: "naturalmente lo sospendiamo". Tu sospendi una persona perché ritieni che deve dare giustificazioni alla magistratura, ma vale il principio dell’innocenza fino a sentenza penale passata in giudicato, che ci azzecca Greganti? Lui era già stato condannato con sentenza penale passata in giudicato, quindi non è che lo devi sospendere oggi, gli dovevi impedire ieri di venire a riparlare con te! Allora la domanda che ti poni è: ma perché invece lo mettevi in prima fila? E perché lo hai osannato come un eroe? Allora il problema è un altro, quello che a me preoccupa non è il Greganti che è tornato o non se ne è mai andato, è chi gli ha aperto la porta, o non gliela poteva aprire o doveva ringraziarla per qualche silenzio di troppo a suo tempo! Greganti. Se poi volete sapere chi è Frigerio, altro che lui, Greganti tutti lo hanno santificato, l’ho considerato uno che faceva il porta borse, portava la borsa e gli restava qualche cosa in mano, così lo consideravo, Frigerio è un’altra cosa…

Blog - Perché la politica non si è occupata prima di queste cose? Di emarginare questi personaggi?

Di Pietro - La politica non se ne è occupata, la politica rispetto a ciò che Mani Pulite ha scoperto essere tangentopoli se ne è occupata eccome, questo è il dramma. Cioè magari fosse stato solo superficiale, insufficiente, incapace, voglio dire, hai un troglodita davanti e va beh. Ma si è attivata per impedire la scoperta di reati, si è attivata eccome per impedire che quello che era reato è reato, si è attivata per ingegnerizzare il sistema, si è attivata soprattutto attraverso un sistema mass-mediale di informazione trasversalmente diciamo così di parte per fare credere ai cittadini che ci sono magistrati che sono esagitati, che durante Mani Pulite sono state messe sotto inchiesta tante persone innocenti, l’ha detto pure l’ex Presidente del Consiglio D’Alema, che ha detto il 50% sono stati assolti. Caro Massimo ti scrivo: la sai la differenza, primo anno di giurisprudenza, tra proscioglimento e assoluzione?

Blog -Perché non è stato cambiato nulla? Perché la politica in questi venti anni non ha voluto cambiare nulla? C’è stata una grossa responsabilità, ma perché adesso Matteo Renzi che dice io ci metto la faccia come per dire adesso sono arrivato io e sistemo tutto, vedrete, ma che credibilità ha questo personaggio?

Di Pietro - Torno a ripetere: lo si prova, la credibilità, da quello che ho detto, che doveva fare già ieri, fallo domattina, invece di aspettare lo farò, cioè fai, ci vuole un decreto legge. Il disegno di legge è stato presentato anche dai 5 Stelle, ma le posso assicurare che quando sono stato in Parlamento io ho presentato 4 disegni di legge in Parlamento, due disegni di legge di iniziativa popolare, un referendum, proprio su questi temi. Il problema è che non lo mettono neanche all’ordine del giorno, non lo calendarizzano, è questo il problema! Fino a quando in Parlamento ci sono personaggi che non vengono scelti attraverso un metodo democratico e trasparente dai cittadini, ma dalle segreterie di partito, bene che ti vada succede quello che è successo a me, che ho preso una tramvata della Madonna. Male che vada è che vengono prese direttamente delle segreterie di partito perché assicurano una longa manus su come andavano le cose.

Blog - Lei ha detto una task force senza avere strumenti non serve a nulla, anche perché gli appalti e i subappalti sono già stati assegnati…

Di Pietro - Primo perché sono già stati assegnati, ma il problema è un altro, se non gli dai gli strumenti, adesso noi abbiamo già lo avevamo il commissario, quindi non porta da nessuna parte, che si chiama Sala, che si chiami Cantone, bravissima persona, per l’amor di Dio. Sala non ho nulla contro di lui, il problema è che è il nulla! Il problema non è nulla, è il nulla, è un po’ diversa la situazione. Il problema è che gli devi dare gli strumenti. Siccome si va tutto di corsa, si fanno gli appalti, dopodiché porca miseria c’era un pezzo in più che non ho messo nel progetto, porca miseria si è creato un fatto nuovo, porca miseria sto dentro una cifra minore, non c’è bisogno che faccio un’altra gara, lo ridò a quello che continuava prima: niente di nuovo sotto il sole. Il primo che ho arrestato è Chiesa, nell’inchiesta Mani Pulite, il secondo che ho arrestato riguardava un appalto che una impresa aveva ricevuto e prezzo a base d’asta, una impresa del varesotto, due miliardi di lire, prezzo liquidato 154 miliardi di lire, per state di avanzamenti lavori, per un lavoro che probabilmente costava la metà. Il problema quale è? Che con quel sistema il danno non è la mazzetta in se, è quanto ti costa in più e quanta roba in meno hai fatto. Noi se ci troviamo in questa situazione drammatica che siamo al tre per cento, etc., perché abbiamo un mare di debiti e se abbiamo un mare di debiti è perché abbiamo sprecato un sacco di soldi per fare cose che costano molto meno, potevano costare molto meno. Faccio un esempio che riguarda, io lo dico sempre, il mio Molise, così non faccio male a nessuno, o andavo a scuola da bambino e ho studiato l’Abruzzo e Molise, a un certo punto negli anni '70 si sono divise e sono diventate due regioni. Ma perché? Perché litigavano, i due boss politici del territorio, tutti e due democristiani allora, chi doveva fare il governatore, chi il consigliere e chi l’assessore. Da Buon Democristiano, Gianstefano mi perdonerà da buon Democristiano, ma perché ci litighiamo? Facciamo due regioni e ce ne è per tutti e due! Ma chi ci ha rimesso? Costa doppio.

Blog - Certo, la collettività, posso chiederle come prevede che possa svilupparsi l’inchiesta su Expo 2015?

Di Pietro - Expo 2015, a bocce ferme, arriverà a individuare fatti specifici di reato, ma io temo che quelli che hanno permesso che ciò avvenisse resteranno ancora una volta al di fuori del sistema e questo per un motivo molto semplice, è successo pure a Gesù Cristo, Ponzio Pilato se ne è lavato le mani. Per un altro motivo, perché lo diceva il mio vecchio Maresciallo quando facevo il commissario di Polizia: "Dottore noi arriviamo sempre fino a qui, dopo non andiamo", lo diceva con riferimento agli spacciatori di droga, a un certo livello la girano ma non la toccano, così anche nei reati contro la pubblica amministrazione, a un certo livello più alto che si va, non li trovi più sul piano giudiziario, li devi trovare sul piano politico! Lo devi trovare sul piano elettorale, sul piano della credibilità, cioè una persona che ti dice questa volta non è come la prima tangentopoli, non c’entrano niente i partiti, ma come non c’entrano? Questi qui se riuscivano a ottenere quello che ottenevano è perché si presentavano a nome di un sistema che dicevano di controllare, millantavano e tu che l’hai fatto entrare a fare quando millantava? Uno come me lì non ce lo mettono mai. Le faccio un esempio, perché tutti parlano di paesi off shore, ma faccio un esempio, l’inchiesta Enimont tutti la ricordano quanto è stato bravo Di Pietro, abbiamo scoperto 150 miliardi di lire, la più grossa tangente, di questo sono riuscito a scoprire 75 miliardi di lire a chi li ha dati, quindi uno dovrebbe essere contento, gli altri 75? Ho fatto tre volte le rogatorie allo Ior, alla Città del Vaticano, sto ancora aspettando, vai a sapere a chi li abbiamo dati, perché forse forse scopriremmo qualche cosa in più, certo, Salvo Lima si rigirerebbe nella tomba! E ho già detto tutto.

Clicca qui per vedere l'intervista integrale !

donazioni-europee.jpg


Il VINCIAMONOI tour di Beppe Grillo dal 5 al 23 maggio. Tutte le date:
05-mag: Cagliari, piazza dei Centomila
06-mag: Palermo, piazza Politeama
07-mag: Bari, Parco 2 Giugno
08-mag: Napoli, piazza Sanità
09-mag: Reggio Emilia, piazza Prampolini
10-mag: Bologna, piazza San Francesco
11-mag: Treviso, piazza dei Signori
12-mag: Brescia, piazza Duomo
13-mag: Bergamo, piazza Vittorio Veneto
14-mag: Novara, Piazza martiri della libertà
15-mag: Pavia, piazza Vittoria
16-mag: Tortona, Piazza Duomo
Oggi: Torino, piazza Castello - ore 15.00; Verbania, piazzale Flaim - ore 21.00
18-mag: Verona, piazza Bra - ore 21.00
19-mag: pausa
20-mag: Pescara, piazza 1 maggio - ore 18.30
21-mag: Firenze, piazza SS. Annunziata (da confermare) - ore 21.00
22-mag: Milano, piazza Duomo - ore 18.30
23-mag: Roma, piazza San Giovanni - ore 18.00

VINCIAMONOI! Scarica, stampa e diffondi i manifesti e il volantino del M5S per le elezioni europee:
manifesti_banner.jpg

17 Mag 2014, 13:30 | Scrivi | Commenti (179) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 179


Tags: cupola, Di Pietro, Expo, Expo 2015, Frigerio, Greganti, politica, Renzie, Tangentopoli

Commenti

 

Bellissima iniziativa il microcredito, complimenti alle persone del movimento. tagliano i loro stipendi per aiutare le aziende in difficoltà. I manager di questo gruppo, Beppe Grillo e Casaleggio, come contribuiscono? I sacrifici li fanno fare solo alla loro manovalanza? Mi auguro di no. Alla fine è sempre la brava gente a sostenere queste iniziative sociali, complimenti ragazzi siete MERAVIGLIOSI.

Franco Tomasi 05.03.15 09:39| 
 |
Rispondi al commento

I soldati romani fatta la corona di spine la posero sul capo di Gesù e gli dissero" salve Re dei Giudei". Lo schernirono e lo derisero umiliandolo davanti alla gente.
Vuoi paragonarti a Gesù?

Franco Tomasi 31.05.14 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, queste elezioni sono il risultato dei vostri insulti. Quelli che non la pensano come Voi, sono adito a trivialità del più basso lignaggio, le minacce il modo di contrastare, l'ignoranza che vi si addice , sono l'effetto. I vostri propositi, che potrebbero essere giusti, diventano violenza, mi auguro che le proposte del nulla si realizzino con politiche democratiche e attuabili.

Franco Tomasi 27.05.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Un saggio anonimo scriveva "Un bimbo impiega due anni per imparare a parlare, un uomo impiega una vita per imparare a tacere" quindi taci Grillo.

Franco Tomasi 23.05.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici!
Voglio fare una denuncia/appello.
Ormai i Mercenari del potere e i Partiti sono allo sbando, il loro castello di carta si sta sbriciolando, l'armata brancaleon PD in testa non sa più che inventarsi per racimolare voti.
Stamattina una mia amica ha ricevuto una telefonata, (al fisso) e fu invitata dall'interlocutore di votare per l'ex ministro Flavio Zanonato.
Naturale dire che il fatto è successo nel Padovano.
Siamo agli sgoccioli, ormai la "combriccola Bassotti" sanno che hanno ore contate.
Ringrazio Grillo, tutti Parlamentari del M5S e i cittadini che hanno creduto in un'Italia migliore.
Paolo Chiarello

Paolo Chiarello 22.05.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Le proposte di questo anarchico del M5S, manderebbero allo sbaraglio l'Italia. Con questo individualista, si rischia l'anarchia. Pensiamo ai vecchi e ai giovani d'oggi, il nostro domani non è il disfattismo, ma il lavoro.PENSIAMO AI NOSTRI FIGLI.

Franco Tomasi 22.05.14 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Nel pro-memoria il primo è BEPPE GRILLO va condannato per il tentativo di destabilizzare la democrazia. L'Anarchia è un'attentato alla libertà. PENSIAMO AI NOSTRI FIGLI.

Franco Tomasi 22.05.14 07:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Moratoria per EXPO e grandi opere.
Nel Consiglio Comunale di Desio, dopo i recenti fatti della nuova tangentopoli col riapparire dopo 20 anni di Frigerio e Greganti, ho suggerito a caldo una pausa di riflessione ed uno Stop alle grandi opere quasi sempre oggetto di ruberie da parte di qualche grande impresa, faccendieri legati in modo esplicito a partiti politici o anche alla stessa criminalità organizzata.
Stop avanzato anche da molti esperti, intellettuali e cittadini onesti e a livello politico dal Movimento 5 Stelle. E' ormai tempo di togliere di mezzo l’occasione appetibile o come si suol dire il formaggio ai topi. Queste grandi occasioni tanto cercate (olimpiadi, mondiali, G8, Expo) o calamità naturali ben accettate hanno il solo scopo di fare o far fare affari a pochissimi sciacalli senza lasciare niente di utile sul territorio (vedi G8 e terremoto dell’Aquila).
Un altro motivo per bloccare la macchina dei grandi interventi è che in Italia solo l’11% dei progetti viene portato a termine nei tempi programmati (contro il 36% della Germania): cioè quasi il 90% delle opere pubbliche italiane sono compiute con anni di ritardo e relativo aumento dei costi o addirittura mai completate.
Occorrerebbe invece puntare su piccole opere e manutenzione capillare del territorio e dell’ambiente che potrebbero dare lavoro a migliaia di artigiani e piccole-medie imprese e non invece alle solite aziende (cooperative comprese) legate a partiti di destra, centro e sinistra che han governato in questi 20 anni.
Per Expo ed altre opere come la Pedemontana, che portano colate di cemento ed asfalto, lo stop forzato permetterebbe di trovare soluzioni alternative come la mobilità su ferro o la ristrutturazione di aree industriali e siti dismessi a Milano e Lombardia, che potevano essere riadattati per un'EXPO diversa coinvolgendo lavoratori e maestranze professionali locali per fare di più e meglio. E per cambiare tutto ciò e l'Italia bisogna votare bene alle europee. F. Sicurello

Francesco S., Desio Commentatore certificato 21.05.14 23:33| 
 |
Rispondi al commento

L'ALTRO GIORNO A REPORTER SU RAI 3 E' ANDATA IN ONDA UNA INCHIESTA SUL VALORE DEGLI IMMOBILI DEL VECCHIO PARTITO DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA CHE AMMONTA A 1.000.000 DI LIRE E NON SI SA DI CHI E' LA PROPRIETA'E PER QUESTO SONO RIMASTO MOLTO SCIOCCATO;PERTANTO BISOGNA CHE CI SI FACCIA PIENA LUCE SIA DA PARTE DELLA POLITICA CHE DA PARTE DELLA GIUSTIZIA.

Ernesto CAVUOTO 21.05.14 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Montaggio quantomeno insoddisfacente. Su tutto emerge il taglio della parte su Frigerio.

Perché? Perché il M5S ha come competitor elettorale il PD e non FI.

Questa classe di informazione ha gli stessi limiti dell'informazione tv tanto criticata.

Davide 8arbieri Commentatore certificato 21.05.14 04:51| 
 |
Rispondi al commento

DICHIARAZIONI DI NAPOLITANO
PRESIDENTE DEGLI ITALIANI CONSENZIENTI.
DAL TELEVIDEO
20/05/2014 17:45
Colle: su futuro governo libertà parola
17.45
Colle: su futuro governo libertà parola
"C'è libertà di parola".
Così il presidente Napolitano, sul fat to che
Grillo chieda la fine del governo Renzi in caso
di vittoria elettora le dell'M5S.
Incontrando la comunità italiana a Berna, il Capo dello
Stato ha voluto anche
lanciare un appello per il voto ed ha
precisato: "Non dico una parola sul
merito delle scelte che spettano alla
libertà di ciascuno". A chi gli chiede
se il voto di domenica avrà valore politico:
"Voi sapete come la penso".
PROPONGO ED INVIO LETTERA A BEPPE DELLA PROPOSTA SEGUENTE:
AD ELEZIONI VINTE, CI PRESENTIAMO SOTTO LE SEDI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, IN UN IMMANE SIT.IN.
TUTTI PROTESTEREMO MA CON LE SPALLE VOLTATE ALLA SEDI DELLA PRESIDENZA.
ECCO LE SEDI INTERESSATE:
Le residenze ufficiali del presidente della Repubblica Italiana, ovvero i palazzi messi a sua disposizione per l'esercizio della sua carica, sono tre: il palazzo del Quirinale, la tenuta presidenziale di Castelporziano e villa Rosebery.
VEDIAMO SE OLTRE AD ESSERE SORDO PER NON SENTIRE IL BOOM FAMOSO, VEDIAMO ANCHE SE E' CIECO !!!
L'ITALIA NON SI PUO' PERMETTERE UN PRESIDENTE SORDO, CIECO MA CHE BLATERA CON I POTERI FORTI, LE LARGHE INTESE, A DANNO DEI NOSTRI FIGLI.
IDEM ANCHE PER LA SEDE DELL’EBETINO: PALAZZO CHIGI.

caio tizio, napoli Commentatore certificato 21.05.14 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro. A parte le "mani pulite"
Hanno detto quelli dell'IDV che il M5S non costruisce mentre loro si ! voi dell'IDV che avete costruito?

caio tizio, napoli Commentatore certificato 20.05.14 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo Buonanotte vista l'ora l'ho seguita a porta a porta. sono d'accordo con parecchie delle cose che dice ma purtroppo mancano gli elementi essenziali e quel senso della storia e della strategia che è necessario avere. Mi sembra che abbia criticato Berlinguer!! il che non è possibile. Lei se mi consente dovrebbe usare un tono più calmo più rilassato perché capisco la passione ma la forma come dicevano i formalisti russi è sostanza. Dovrebbe avere una strategia che vada oltre le europee e non continuare a dire andremo da Napolitano a chiedere elezioni anticipate e poi? Mi scusi ma forse lei non conosce la storia anche durante la rivoluzione d'ottobre Lenin si alleò con i menscevichi. questo è un punto fondamentale. Quindi cerchi di ragionare con calma e capire; comunque apprezzo la sua passione politica.

Antonio Falivene 20.05.14 01:16| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=571979066169538&set=t.100000723501228&type=1&theater

Torwald D. Commentatore certificato 18.05.14 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Intervista chiara, che va a sfiorare piani alti, di cui noi cittadini possiamo sapere molto poco. Rimangono degli esempi:negli Usa per il pay-to play politics sono finiti in galera, visti gli effetti dannosi che la corruzione genera sul sistema,mentre da noi non si e' mai voluto capire il profondo segnale anche educativo del 92 ,per cui la corruzione si e' evoluta, incistata nel potere per proteggersi meglio.Ma finche' non ci sara' un salto di coscienza nella gente che non accettera'piu' il sistema, magari perche' il Paese non sara' piu' competitivo con l'estero,ci sara' buon gioco nel vedere un complotto dietro ogni iniziativa dei Giudici e nel proporre daspo,magari dopo aver ridotto le pene per il voto di scambio.

italo pulin, vigodarzere Commentatore certificato 18.05.14 13:38| 
 |
Rispondi al commento

PER QUEL TROLLO DI GIANNI PARLANTE, ITALIA:

tu sei un trollo di "farsa italia" e i tuoi volantini sono scritti sulla carta igienica USATA, quindi sei un bravo cittadino che ricicla la carta

renato r., roma Commentatore certificato 18.05.14 13:14| 
 |
Rispondi al commento

ammazzaòòò ...
basta che appare er Di Pietro ... e subito si notano gli infiltrati della "casta" ... ^_^
come ai vecchi tempi ... prima del M5S !!

non è che basta essere grillino per farsi una rivoluzione mentale dentro al cervello (sempre se è in funzione o ...in crash )

alle ultime politiche ... insieme a Ingroia ...ha preso il due per cento ... mentre settemilioni e trecentomila FIGLI DI ZOCCOLA hanno rivotato berlusconi ... più altri creduloni (nove milioni e passa ) quel coglione del bersani che lo voleva smacchiare

- la colpa è di Di Pietro, vero ?

ma ite affanculo ... sorci !

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 18.05.14 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Da diversi commenti ci si rende conto che, come nel '92, l'italia è ancora piena di coglioni o complici, dipende da come la si vede.Non vi sembra che il Sig Di Pietro abbia già pagato per tutto quello che ha detto?Quante calunnie e quante infamie ha subito solo per aver cercato di portare a galla la verità facendo solo il suo lavoro?Auguro a quei figli di puttana, che insistono con la denigrazione e con gli sputi d'infamia, giorni felici in una galera.Il vero cancro del nostro paese siete voi,viscidi,che con il vostro consenso permettete a delinquenti,mafiosi di arricchirsi ,succhiando dal nostro tessuto sociale,siete voi che avete portato il nostro paese nel putridume morale in cui sitrova.

maur 18.05.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Se non li puoi battere allora alleati con loro;esattamente quello che ha fatto tonino l'inquisitore dei suoi alleatl....ma vaffanculo tonì

claudio masiello, roma Commentatore certificato 18.05.14 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho apura che il M5S non sappia fare la guerra, in campagna elettorale non presenti "avversari" almeno che non vuoi perdere voti!

Nunzia Rosmini Commentatore certificato 18.05.14 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere anzi abbiamo il diritto di sapere quale coglione ha deciso di fare questa intervista con Di Pietro. Se l'idea e' stata di Grillo, pure lui e' quello che ho detto e forse ha perso la testa con il tour e non capisce che Di Pietro e' qua' per voti.

Nunzia Rosmini Commentatore certificato 18.05.14 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In fondo qualcosa in meglio è cambiato da allora: se nel 1992 i partiti erano dentro il Pio Albergo Trivulzio attraverso le tangenti elargite al socialista Mario Chiesa, oggi la partitocrazia è rappresentata da Berlusconi che assiste gli anziani in un istituto poco distante. Presto Re Giorgio potrà diventare inquilino della stessa struttura, mentre ad accogliere i visitatori in portineria, ruolo da forte impatto d’immagine, magari ci sarà quel simpaticone dell’Ebetino.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.14 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Tu, Di Pietro Antonio, sei stato ostacolato nelle indagini, hai lasciato la carica di magistrato per tentare di combattere la criminalità al piano superiore, al Governo (o, forse, ti hanno proposto di guadagnare di più evitando di rischiare la pelle passando al Governo).
Poi sei stato ingannato e sputtanato in tutti i modi facendo diventare il "pericoloso IDV" una macchietta di partito degli ignoranti e dei traditori.
Io ho sempre pensato che eri un ingenuo. Non ero sicuro che non ti avessero plagiato, ma ero sicuro che eri un ingenuo.. almeno fino a quando
TI SEI ALLEATO COL PD!!!
Come hai potuto tu PROPRIO TU che conosci tutti i collusi di mani pulite ad avere fiducia nel PD?
Sei stato giustamente fagocitato e sputato a terra come una gomma da masticare vecchia.
Io, adesso, non credo più nella tua buona fede, mi dispiace.

Nico D. Commentatore certificato 17.05.14 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con la mia bimba, in un dormiveglia sonnacchioso.
Decisamente più dormi che veglia.
Un lampo e, con flemma strascicata, il brontolio sordo del tuono.
Lì ha bussato alla porta dei ricordi “Riders on the storm”.
Doors.
E l'ho sentita arrivare, nitida, calda e densa come mai prima.
L'invidia feroce e ammirata per gli anni ruggenti dell'adolescenza della generazione appena prima della mia.
Anni '60 e '70.
Un'induismo al quadrato, all'americana e alla matriciana.
Con la reincarnazione nella casta più agiata di anno in anno.
Senza prendersi nemmeno la briga di morire.
L'incoscienza felice di una generazione che credeva ancora, e davvero, ad una crescita senza fine.
L'orgia dei sensi.
L'uomo sulla Luna.
Forse.
La Guerra Fredda.
La guerra più lunga.
Quella con meno morti.
Ecco la guerra “santa”.
La gente divisa su “come” vedeva il futuro, non su “se” lo vedeva.
Io appartengo alla generazione della sconfitta.
Sconfitti gli ideali.
Sconfitta la mancanza di ideali.
Sconfitta comunque.
A piene mani.
E una figlia da crescere.
In disaccordo col mio passato e col mio futuro.

Andrea Molteni (nembo1972), Como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.14 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro lo dice nel video ma lo ha sempre detto che la magistratura può arrivare fino ad un certo punto se chi devi combattere fa politica e riesce a prendere voti.
Poi ha fatto quello che ha potuto senza la rete sicuramente commettendo degli errori.
Probabilmente era meglio come magistrato che come politico.
Per quanto mi riguarda è una brava persona.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.14 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'idv, nata dopo mani pulite, grazie a Di Pietro, poteva essere la speranza di rinnovamento politico, ma l'errore, FONDAMENTALE, fatto da Di Pietro, è stato quello di sentirsi piccolo, di sentirsi solo e di farsi coinvolgere dai mafiosi già presenti in parlamento, diventando lui stesso parte del sistema, con la totale impossibilità di cambiarlo, con la conseguenza finale della sua esclusione. Qualcuno, specie all'inizio dell'avventura del M5S, non capiva il TOTALE E INCONDIZIONATO rifiuto di Beppe di collaborare con gli stessi mafiosi di un tempo, BENE, oggi è tutto chiaro e la scelta, coraggiosa e lungimirante di Beppe, HA un valore INESTIMABILE e Di Pietro e il suo fallimento politico, non sono altro che la prova della BONTÀ di questa decisione, Amen!

pillolo 17.05.14 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Guardatevi sto video....
http://youtu.be/U1N4aP3J0Bc

Emiliano candotti 17.05.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Signori bisogna CONTROLLARE lo spoglio delle schede !!! Vi prego, organizzatevi con i rappresentanti di lista per poter controllare le schede. Io sarò presidente di seggio, quindi nessun problema, ma temo ce ne siano troppi sprovvisti di controllo !!!

Alberto A., Martinengo Commentatore certificato 17.05.14 20:44| 
 |
Rispondi al commento

il piu grande errore di Tonino e' stato di non aver fatto quello che tutti rimproverano a Beppe di aver fatto.
non ha avuto la forza di cacciare a calci in culo gli approfittatori che salivano sul suo carro infiltrati compresi.
non dimenticatelo mai per il bene del nostro movimento.
spero tanto che questa intervista sia il preludio di una collaborazione futura che cmq non portera mai ad una sua candidatura.
ah caro Tonino non so come la pensi tu , ma secondo me il nuovo idv non ha niente a che fare con te .

massimo x 17.05.14 20:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spero che la gente non creda a queste interviste.. e alla sceneggiata mani pulite?? era l'inizio del grande fratello,italioti...

m5s forever..

sandro b. Commentatore certificato 17.05.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mani sporche L'amico Di Pietro dovrebbe spiegare perchè fu messa in atto l'operazione gigantesca di mani pulite . Qualcuno potrebbe pensare : per eliminare la corruzione ! Non si avvia una megaindagine con tutto l'apparato e le forze dell' intero pool di
Milano per incastrare un piccolo mariuolo da qulche milione di lire . Fu una megaoperazione studiata a tavolino in vecchie botteghe umide e oscure per sfasciare ( io quello li lo rompo !) i concorrenti alle potrone , i politici dell'epoca . Si scoprì che rubavano tutti , o quasi . In un partito veniva incriminato il capo con la motivazione : " Non poteva non sapere ! " . Il capo , il braccio destro sottile ma forte poteva non sapere , anzi fu arruolato e messo a fare il presidente del consiglio . Questa grande operazione di ripulitura uni direzionale non toccò che marginalmente il PDS , noto partito di politici pulitissimi . Un solo uomo , il signor G si era dato da fare per arrotondare lo stipendiuccio , tutti gli altri partiti pieni di corrotti ma il PDS no , solo un mariuolo ! L'Italia affranta e sgomenta era incredula : " I politici rubavano ! " Mai nessuno lo avrebbe immaginato ! Grazie a Di Pietro , che fu ricompensato con un seggio senatorio , il Paese riprese il cammino a fronte alta , libero da quella marmaglia di corrotti che ne avevano mortificato le grandi potenzialità e anno dopo anno , lavorando con tenacia e senza l'intralcio della corruzione , risalì la china e dal quinto posto nell'economia mondiale conquistò il dodicesimo mentre nel Paese si diffondeva la prosperità e la pace sociale . Grazie Di Pietro , grazie PD , grazie manipulite !


Se anche voi avete qualche anziano non tanto convinto del M5S,fategli vedere questa "ragazzina" di 85 anni...
https://www.youtube.com/watch?v=1-OegPaKCwg

ilpresidente 5 17.05.14 19:41| 
 |
Rispondi al commento

POTEVAMO OMETTERE QUESTO MOMENTO DI GLORIA PER DI PIETRO, ITALIA DEI VALORI DOCET. COME MAI NON PARLA DEL PIANTO DISPERATO DI PRODI QUANDO LO INTERROGO'E LO SALVO'. COME MAI ?

GIULIO SPANO 17.05.14 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono convinto che DiPietro abbia sbagliato tanto forse anche perchè è stato travolto dall'effetto mediatico, è entrato in politica e ha fatto degli errori, grossi errori. Ma un uomo può anche accorgersi di aver sbagliato e tornare sui suoi passi e credo che lui con il suo passato lo possa fare. Se veramente è un uomo pulito e di principi morali sani, lo dimostri nei fatti e si unisca al M5S che incarna di sicuro la filosofia di mani pulite per combattere il sistema attuale e reinstaurare l'onesta prima ancora della democrazia. Sono sicuro il popolo M5S gradirebbe.


Di Pietro ha cercato di combattere entrando nel loro schema. Loro lo hanno accolto e se lo sono conteso poi l'hanno abbindolato fatto entrare nei salotti e via infine distrutto. Ecco perché DEVONO ANDARE TUTTI A CASA

Robergo de Simone Commentatore certificato 17.05.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Quello che dice Di Pietro è giusto peccato che sia per l'Europa e rimanere nell' Euro.
Da una parte combatte la malavita e dall'altra ci stringe il cappio al collo!

Luca T., Roma Commentatore certificato 17.05.14 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O/T

********* IMPORTANTISSIMO ************

PER GLI ELETTORI DELLE ISOLE
.
Controversia sulla candidata Giulia Moi (1664 preferenze)contenuti dubbi nel suo profilo di candidatura.
Altra perplessità è il fatto che nel suo profilo di candidatura, Giulia abbia omesso un dato fondamentale: nel 2010 era candidata alle Provinciali in Sardegna per la lista UPC in coalizione col PD (lista Milia)!Sarebbe opportuno che tutti gli elettori del m5s dell'Italia Insulare, vengano informati sulla candidata Moi Giulia leggendo quanto riportato dal sito
http://www.movimentocinquestelle.eu/controversia-sulla-candidata-giulia-moi/

Armando ., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

...per cortesia ....PER CORTESIA...ritirare fuori le salme che sono servite solo agli interessi delle combriccole nascoste (massonerie, lobby e marciumi vari) è da comunisti falliti!!!
Lasciate perdere i giustizieri ad ore!!! Che sono saliti subito sul carro dei mariuoli della politica!!! Proprio mani pulite, ha saltato a piedi pari tutte le connessioni tra la sinistra e la corruzione (anche con la malavita). In un certo senso l'expo è proprio figlio di questa giustizia con un occhio solo.

luxveniente 17.05.14 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra migliorato anche nei congiuntivi...

peter 17.05.14 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Per me Lei sig. di Pietro è stato complice di tutto il sistema (dopo la sua elezione) mi spiego, nel non denunciare come oggi fanno i 5 stelle tutto ciò che poteva sapere o di cui ne veniva a conoscenza. Una volta nel palazzo Lei e con suoi onorevoli vi siete fatti inghiottire dal sistema (famosa la frase diventata un tormentone ...pensa a li cazzi tuoi)

giovanni morelli 17.05.14 16:08| 
 |
Rispondi al commento

dicevo conoscendo di persona di pietro, posso affermare con certezza che ciò che dice lo fa con estrema sincerità. io ricordo molto bene il periodo di tangentopoli. mi sembra di rivivere quel periodo...


Di Pietro, la politica (idv) ti ha rovinato per colpa dei poteri forti e politici di primo piano che hanno fatto in modo di metteri da parte!
Aiuta il m5s a procedere con umiltà ma con determinaqzione !

pier p., acqui terme Commentatore certificato 17.05.14 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa hai pensato quando Renzi e Napolitano si sono messi nelle mani del pregiudicato e condannato Berlusconi per le riforme elettorali? Ma Berlusconi non era il peggior nemico del centro sinistra? Non si poteva tornare alle urne?

Cosa hai provato quando, dopo aver impallinato Prodi alle presidenziali, hanno rifiutato, la candidatura di Rodotà ampiamente voluta dalla base piddina? (Ricordi occupy PD?)

Secondo te, se il Porcellum era incostituzionale per via del premio di maggioranza e le liste bloccate, perché fare l' Italicum con il premio di maggioranza e le liste bloccate?
Così fra altri 8 anni potranno dirci che era incostituzionale anche questa?

Cosa pensi dello scempio di MPS e di Piero Fassino «allora abbiamo una banca?»

Secondo te, perché per il PD è impossibile rinunciare agli F35 (baracche volanti per stessa ammissione degli USA) che verranno a costarci circa 135 milioni di euro al pezzo per un totale che supererà i 50 miliardi di euro? Se proprio ci serve, non potremmo acquistare gli eurofighter che produciamo noi, costano la metà, circa 63 milioni l' uno e sono anche superiori come prestazione?

Se riesci a rispondere a queste domande allora puoi cominciare a capire il senso di questo tsunami a 5 stelle; forse potresti smettere di odiarci per aver distrutto l' immagine di quel partito al quale ti sei legato per senso di appartenenza ideologica, culturale e morale; capire che ormai da più di 20 anni quel partito non rappresenta più i valori di sinistra con cui sei (siamo anche molti di noi) cresciuto. Se quei valori non li avesse traditi ora non staremmo qui a porci queste domande.

david m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 15:45| 
 |
Rispondi al commento

QUESTIONARIO I

Che cosa si prova quando il proprio partito condona, nel peggior momento di merda che l'Italia si ricordi dal dopo guerra, 98 miliardi di euro alle concessionarie del gioco d' azzardo, considerando pure che sono le uniche strutture in grado di pagare una cifra simile senza fallire?

Cosa hai pensato quando il PD ha bocciato al' unanimità la proposta di M5S di aumentare la tassazione per le suddette concessionarie?
Che cosa si prova quando il proprio partito condona, nel peggior momento di merda che l'Italia si ricordi dal dopo guerra, 98 miliardi di euro alle concessionarie del gioco d' azzardo, considerando pure che sono le uniche strutture in grado di pagare una cifra simile senza fallire?

Cosa hai pensato quando il PD ha bocciato al' unanimità la proposta di M5S di aumentare la tassazione per le suddette concessionarie?

Credi sia moralmente onesto per un parlamentare intascarsi ogni mese fra i 15 e i 20000 euro mentre gli imprenditori si bruciano davanti a Equitalia e gli anziani frugano nei cassonetti? (senza contare 46 milioni di euro di rimborsi elettorali giudicati peraltro incostituzionali dalla Corte dei conti)

Come hai reagito quando il tuo partito insieme a tutti gli altri (tranne M5S) hanno abbassato le pene per il reato di scambio politico mafioso dando la possibilità al politico coinvolto non solo di evitare il carcere, ma anche e soprattutto l' interdizione dai pubblici uffici?

Cosa si prova a vedere fra le file del PD onorevoli e candidati indagati, patteggiati, inquisiti e condannati come da ultimo Francantonio Genovese?

Sei contento che il tuo partito abbia firmato senza riserve il Fiscal compact e messo il pareggio di bilancio in costituzione?

(continua)...

david m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro, concordo su tutto, tranne che su un punto dove inciampate spesso in molti: Gesù Cristo, all'esortazione di Pilato che lo invitava a negare di avere detto di essere il Figlio di Dio , rispose: "Lo sono!" (alcuni studiosi britannici affermano che questa è la, prova che veramente Gesù fosse ciò che diceva di essere perchè non c'è uomo che affermerebbe una cosa falsa per andare verso la crocifissione) e alla replica di Pilato che gli prospettava la croce rispose: "Voi non potreste nulla se non fosse per la volontà del Padre mio!"
Pilato fu solo uno strumento passivo per fare la volontà del Padre e non un "attore attivo".

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

ahahha, grande Tonino soprattutto alla fine, con frecciata su Lima. Messaggino del tipo io so ma non ho le prove. Se mi aprite l'archivio lo dimostro. :D

Marco P., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.14 15:32| 
 |
Rispondi al commento

E' ovvio che il post vuole chiarire la ruberia che persiste da parte dei politici ma per questo bastava pubblicare i passaggi più significativi dell'intervista, magari ricordando anche alcuni fatti più recenti come gli insulti di Di Pietro a Grillo e al M5S che saprebbero solo protestare senza fare nulla (dove l'abbiamo già sentita?) e le alleanze di fatto col PD, oltre alla famosa puntata di Report.

Così invece, con la semplice pubblicazione integrale e il video, si avalla un'identificazione con l'intervistato che rischia di rilanciare lui e affondare noi. Non deve meravigliare che molti protestino.

ugo mantino 17.05.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GREGANTI E FRIGERIO MILLANTATORI ?
PER LOGICA ....

Se ci fate caso, MILLANTAVANO è una parola
che và di moda in bocca a quelli di PD e FI.
Capisco il minimizzare, ma stanno dicendo
una gigantesca cazzata.
Proviamo a ragionare per pura LOGICA con un esempio pratico:
Tu, daresti molti soldi liquidi ad uno sconosciuto, perchè acquisti per te un oggetto di alto valore ?
Molto probabilmente i soldi li daresti ad una persona conosciuta o fidata.
Nel primo caso saresti uno sprovveduto, per non dire coglione.
Quindi,per logica MILLANTANTE,MALTAURO è stato uno sprovveduto (o coglione) a dare le MAZZETTE a
questi personaggi ?
Oppure, MALTAURO sapeva perfettamente a chi destinava i soldi delle MAZZETTE ?
Il dubbio viene risolto dal risultato.
MALTAURO ha ricevuto, effettivamente, grossi appalti per EXPO 2015.
Quindi FRIGERIO e GREGANTI possono essere di tutto, ma non MILLANTATORI.
MILLANTATORE è colui che si VANTA di possedere
il POTERE, e non colui che POSSIEDE il POTERE
di affidarti APPALTI ALL'EXPO.

E vado OLTRE. FRIGERIO e co. agivano da soli ?
Non è possibile in quanto la loro "posizione", per
logica, non lo permetteva.
Ovvero ,non possedevano un potere decisionale
diretto per "distribuire" gli appalti, ma si dovevano affidare,(sempre per logica), ad ALTRI. Erano quindi "l'anello di congiunzione" tra
le MAZZETTE e gli ALTRI. I "traghettatori".
E chi sono gli ALTRI ?
Non sò, ma presumo........

PS: Attendo la magistratura che mi donerà
altre GIOIE.
Consiglio indagini accurate su
COMPAGNIA DELLE OPERE.
Per LOGICA conseguenza, su LUPI.

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato 17.05.14 15:25| 
 |
Rispondi al commento

diretta sul nuovo post

GIANNI PARLANTE, ITALIA Commentatore certificato 17.05.14 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Intervista che vi pregherei di pubblicizzare 07/05/2014 l’ex Presidente della BCE, Jean-Claude Trichet, in visita presso il Parlamento europeo, ha rilasciato una serie di interviste che gettano ombre inquietanti sul destino dell’Europa e che, purtroppo, ci paiono tristemente in linea con le recenti affermazioni del ministro Pier Carlo Padoan.
In una di queste interviste il predecessore di Mario Draghi alla guida della Banca Centrale Europea ha stilato un bilancio delle scelte adottate, durante gli ultimi anni della sua Governance (2008-2011), per fronteggiare la crisi finanziaria, illustrando la sua visione circa i futuri indirizzi della politica economica dell’Unione Europea.
Incalzato dalle domande di una giornalista tutt’altro che accondiscendente, l’ex banchiere centrale ha incarnato tutta la freddezza e il cinismo del progetto di “integrazione” europeo, rivendicando senza mezzi termini:

- che nessun errore nella gestione della crisi è stato effettuato da parte della TROIKA;

- che il Fiscal Compact si applicherà e non ci sarà mai più la possibilità di effettuare deficit di bilancio, ma solo pareggi;

- che se la Grecia si comporterà bene, i creditori, in via del tutto eccezionale, allungheranno i tempi di rientro del debito;

-che la Bce non sarà mai prestatore di ultima istanza e continuerà a prestare soldi solo alle banche e non agli Stati;

- che l’economia reale sarebbe in ripresa (?);

- che il debito pubblico europeo va ripagato e GARANTITO (leggi ERF o DFR);

- che le banche non potranno mai pagare i propri errori, altrimenti si verificherebbe una catastrofe sul modello “Argentina” e, in conclusione, che da questo momento in poi gli Stati dovranno filare dritto e continuare a percorrere la strada delle riforme strutturali, tra cui la distruzione dei diritti dei lavoratori.

http://dadietroilsipario.blogspot.it/2014/05/lunica-ue-possibile-e-questa-sentite.html

eleonora . Commentatore certificato 17.05.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Corruzione,l'Europa ci fa neri.Ma al governo non interessa

In Italia la corruzione si 'fuma' 60 miliardi l'anno, la metà di tutta l'Unione Europea? Che la legge Severino del 2012 (ha modificato il reato di concussione) è poco più di un brodino e rischia di fare ulteriori danni? Che le leggi ad personam di Berlusconi hanno contribuito in maniera decisiva a rendere ancora più lenta e inefficace la macchina della giustizia? E che in Italia non ci sarà mai una vera legge sul conflitto d'interessi finchè chi legifera avrà interessi da difendere?

La legge SEVERINO del 2012? Una legge-brodino che non contemplava l'autoriciclaggio, il falso in bilancio, la prescrizione e, come sottolinea l'Europa oggi, sono "ancora insufficienti le nuove disposizioni sulla corruzione nel settore privato e sulla tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti".

E infatti il rapporto Ue spiega che si tratta di un tema "particolarmente serio per la lotta alla corruzione in Italia", poichè la ex Cirielli (assieme alle altre storture del sistema, già lento di suo) determina "l'estinzione di un gran numero di procedimenti". A Bruxelles ci conoscono proprio bene: "In Italia i legami tra politici, criminalità organizzata e imprese, e lo scarso livello di integrità dei titolari di cariche elettive e di governo sono tra gli aspetti più preoccupanti, come testimonia l'alto numero di indagini per corruzione".
http://it.ibtimes.com/articles/62148/20140203/corruzione-europa-italia-miliardi-leggi-governo-prescrizione-concussione.htm#ixzz31yjdDOen

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho iniziato a votare ai tempi di tangentopoli e mi è sempre rimasto lo stesso veleno.

Veleno per il sistema politico e soprattutto per il sistema informativo che in quegl'anni, dopo le battute iniziali in cui rilanciava le notizie con la bava alla bocca, ha iniziato a presentare gli avvenimenti in modo sempre più complesso e ingarbugliato proprio per non far capire un cazzo ai cittadini. Si rendevano conto, è ovvio, che tangentopoli stava travolgendo tutto il sistema e quindi anche l'"informazione".

Ammetto che al tempo, ero un ragazzino, dividevo tra buoni e cattivi, ma col passare degli anni è stato sempre più chiaro che era il sistema nel suo complesso ad essere marcio.

Fino ad arrivare al punto in cui siamo: UN PUNTO DI NON RITORNO, O NOI O LORO. E PERSONALMENTE, NON VOGLIO PRIGIONIERI.

MK ROMA Commentatore certificato 17.05.14 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se c’è una cosa che non dovremmo più permettere è quando questa lurida classe politica si indigna definendo antipolitico chiunque osi rinfacciare loro l’oscena immoralità che possiedono. Questi stronzi credono di offenderci quando invece ci fanno un complimento, essere antipolitico oggi come oggi, significa essere anti corruzione. Perché della politica questa gente ne ha fatto una organizzazione criminale, inutile che si incazzino, la realtà italiana è questa purtroppo!
E non venissero a sbraitare di non essere tutti uguali, se non sono tutti uguali come fanno a convivere nella stessa casa? Se una ragazza onesta dividesse la stessa casa con una puttana, chi penserebbe non faccia lo stesso mestiere? Se quella ragazza è capace di intendere e volere non metterebbe a rischio la propria onorabilità, altro che convivere nella stessa casa!
Questi signori non sono dei politici ma dei luridi faccendieri, la politica non esiste più in questo paese. Qui si va al potere per dissipare il patrimonio statale, per arricchirsi, per favorire le cosche, le banche, i mercati al solo scopo di ricavarne profitti. Non esiste più alcun freno morale, in venti anni sono stati capaci di massacrare una nazione fra le più ricche del pianeta, sono stati capaci di sradicare le nostre radici, di cancellare la nostra cultura, l’educazione, la solidarietà che ci legava e persino la morale che ci rendeva grandi. Hanno seminato odio, violenza, ingiustizia gettando nella disperazione l’intera classe lavoratrice, seppellendo il paese più bello del mondo sotto i loro escrementi!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 17.05.14 15:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ma veramente, perché non ci mettono Di Pietro all'autorità anticorruzione al posto del trasognato di adesso? Tanto li conosce già tutti! I mazzettari sono sempre gli stessi di prima!

Mario Fasulli Commentatore certificato 17.05.14 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Tonino, fa piacere rivederti sul Blog.

Stanco_ Mavoglio (dallatoscana) Commentatore certificato 17.05.14 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Pietro ha solo dimostrato che la magistratura non conta nulla, ci hanno sperato tutte le persone per bene nell'azione dei magistrati ma non è servito a nulla, anzi dopo come disse lo stesso Di Pietro le cose sono andate ancora peggio. Mi viene il dubbio che sia stata una manovra per far fuori certi avversari da parte di una forza occulta che si è avvalsa dell'operato (consapevole o inconsapevole?) dei magistrati. Poi le sue vicissitudini personali e politiche hanno dimostrato che è come gli altri.

eleonora . Commentatore certificato 17.05.14 15:12| 
 |
Rispondi al commento

O.T.: oggi qui a roma presso il mercato di via del quadraro c'era una candidata dei VERDI che dava volantini: ne ho preso uno e, come immagginavo, sulle due facciate NON c'era una frase che dicesse che la carta utilizzata fosse riciclata; questi ecologisti d'occasione sono sempre uguali; usassero il web, che inquina anch'esso ma molto meno dell'abbatimento di alberi per fare la carta

renato r., roma Commentatore certificato 17.05.14 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chiedo scusa
non c'e' la diretta da Torino ?

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.14 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riportiamo di seguito un commento ad un nostro articolo. Il commento è a firma di Cristina la quale racconta di una telefonata fatta dal PD (dalla sezione del Pd locale) a sua madre.

Una telefonata in cui la responsabile del Partito Democratico ha chiesto a più riprese alla donna di votare per il PD alle prossime elezioni. L'addetta ha inoltre aggiunto, secondo il racconto di Cristina, di non sottovalutare la possibilità di vittoria del Movimento 5 Stelle. Leggiamo:

Certo che si occupano del Pd, hanno troppo da perdere. Questa mattina mia madre (79 anni) ha ricevuto una telefonata (CHE PAGHIAMO NOI) dalla sezione del Pd locale per invitarla a votare per il Pd alle europee e quando mia madre ha detto alla signora al telefono di lasciarla in pace, che stava poco bene, quella ha insistito e l'ha praticamente pregata di andare assolutamente a votare, di non sottovalutare il pericolo della vittoria del M5S. Avete capito? Ha ragione Grillo, sono alla frutta, terrorizzano pure i vecchietti! (Cristina - Fonte)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.05.14 15:09| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/la_cosa/


madonnaaaaaa la piazzaaaaaaaa a torinooooooooo!!!!immensaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre Dell' Utri torna Berlusconi dice che non
voleva scappare
allora perche' fa ricorso ;
Genovese e quelli
che ostacolano la civilta' o il reddito di cittadinanza
e' stato almeno espulso dal parlamento e gli
Onorevoli sotto choc, sguardi sgomenti, lacrime a fiumi, occhi pallati, svenimenti, ipossie, tornei di rosari, solenni promesse di non farlo mai più.
Perché - sia chiaro - l'arresto di un parlamentare è e deve restare un'eccezione, come un gesto contro natura, un atto di cannibalismo (infatti, a parte l'ottimo Alfonso Papa, bisogna arretrare fino al 1984, con l'arresto per strage del missino Massimo Abbatangelo, per trovare un precedente). Anche Renzi, che pure ha avuto il merito di imporre ai recalcitranti compagni il voto favorevole e palese, tiene a precisare che sì, "la legge è uguale per tutti", ma la mossa è finalizzata a "fermare Grillo".

Vittorio M. Nuoro 17.05.14 15:08| 
 |
Rispondi al commento

- Letta e Saccomanni ovvero un ex democristiano non eletto e un tecnico delle banche al ministero dell'economia.
- Renzi e Padoan ovvero un ex democristiano non eletto e un tecnico delle banche al ministero dell'economia.
La maggioranza che li sostiene: LA STESSA!!!

Lorenzo M. Commentatore certificato 17.05.14 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto alcuni commenti su Di Pietro.
Ritengo doveroso rimarcare che l'intervista non riguarda Di Pietro come uomo politico,ma il fatto che da Tangentopoli,non è cambiato nulla,anzi la cosa sia peggiorata con l'Expo 2015 che è ancora da definirsi nella sua completezza.
Quindi è inutile andare sulla persona,il post vuole solo chiarire la ruberia che persiste da parte dei politici.
Mi sembrava giusto precisare(senza polemiche sia chiaro).

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- Il pesce puzza dalla testa -
Napolitano non sei il mio Presidente.

Forza M5S andiamo "oltre"!

#NINODIMATTEOforPresident

^__^

p.s. VERGOGNATEVI piddini:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/07/trattativa-deputato-pd-contro-i-nuovi-paletti-del-csm-ma-il-partito-lo-lascia-solo/976529/

Daniela M. Commentatore certificato 17.05.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noooooooo! Di Pietro non lo voglio! Spero che Grillo non lo sdogani. Il fatto che dopo l'inchiesta mani pulite si sia messo a fare politica mi pare un'ombra; ma che uomo è? Interrogava ed accusava uomini con i quali poi si è seduto a tavolino a discutere di potere, è stato anche ministro con il PD-L. Grillo hai mandato via tanti dal movimento perchè hanno sbagliato, mica farai entrare questo!

franco f. Commentatore certificato 17.05.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

9 giorni al BOOM

fabrizio castellana Commentatore certificato 17.05.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché Di Pietro ha lasciato la toga?
Un vero magistrato non si mette mai in politica,sopratutto se si ricoconsce che essa è marcia(Mani pulite).
Tonino quando ci spiegherai questo,forse riusciremo anche a capirti,ma non a giustificarti come Magistrato!.

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sistema non si è mai fermato , le uniche cose che sono cambiate sono i nomi dei partiti.
Anzi il sistema è stato aiutato con misure e leggi create come dei vestitini su misura.
Pd e Pdl . potevano contare su rimborsi elettorali e mazzette per lavori pubblici .
Per quantificare la marea di mazzette prese dai partiti , calcoliamo i costi delle opere in tutta Italia ,togliamo il 5% del totale ed ecco i costi di corruzione.
Il politometro ci direbbe chi , come , quando , abbia incassato di più in questi anni.
Un esempio Rutelli , la vedete la moglie, che lusso che porta per non parlare delle spese estetiche .
D'Alema , che continua a fare la vita dello sceicco ,Barca che si diletta a scrivere libri, Occhetto anche lui scrittore , come pensate che queste persone possano avere questo tenore di vita .La Finocchiaro con la scorta a vita. Prendete tutti i politici ex e attuali e vedrete che enormi risorse hanno a disposizione , risorse che dovrebbero essere restituite al popolo Italiano . Siamo un paese con politici corrotti lo sappiamo , e questi corrotti si stanno liquidando con le privatizzazioni che si apprestano a fare .Questo è lo stesso disegno criminale che fu fatto nel 95 , la sinistra che privatizzava beni dello stato regalandoli senza soldi a gli amici di Partito , primo tra tutti De benedetti.
Non cambierà mai niente , fino a quando i politici di professione non spariranno e non si faranno leggi anti-corruzioni serie . Riprendiamoci il nostro futuro e per non dimenticare dedichiamo un giorno dell'anno ai reati di corruzione.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 17.05.14 14:52| 
 |
Rispondi al commento

tutti attaccano renzi ma sottovalutano il pericolo berlusca, io voterò 5 stelle quando grillo comincerà ad attaccare seriamente forza italia.

ale cara 17.05.14 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Coup de chapeau" a ANTONIO DI PIETRO.

Invece, a RENZI: FISCHI SONORI!!
dice infatti del M5S :

“Parlano di reddito di cittadinanza? Gli italiani non chiedono l’elemosina di stato
(FORSE SI STA CONFONDENDO CON I SUOI 80 EURO MANCETTA; ndr.),

chiedono di lavorare e per questo bisogna mettere le aziende in condizioni di assumere”
(BRAVO FURBO: E INTANTO, ASPETTANDO CHE LE AZIENDE ASSUMANO, CHE COSA OFFRI? UN C.z.O!?!; ndr):

domenico v., brescia Commentatore certificato 17.05.14 14:46| 
 |
Rispondi al commento

RENZI, IL LIQUIDATORE NOMINATO DALLA TROIKA, ANNUNCIA LA 'RIPRESA', ... DELLE SVENDITE DEI BENI PUBBLICI
Il governo rompe gli indugi
Sul mercato quasi metà
di Poste Italiane e di Enav

http://www.lastampa.it/2014/05/16/economia/il-governo-vende-quote-di-poste-italiane-ed-enav-npq6FtOdxOE5JnCTpwNDYO/pagina.html


Durante il recente Consiglio dei Ministri, Renzi ha annunciato che il debito è in forte crescita (e da gennaio 2015 la situazione precipiterà con il MES, il fiscal compact, l'Erf, il TAV e le spese per l'acquisto di armamenti richiesto da Obama), mentre le imprese continuano a chiudere, la disoccupazione aumenta, e quindi il Prodotto Interno Lordo continuerà a precipitare, si è deciso di ottemperare ai famosi 'suggerimenti' dei 39 punti richiesti dalla Commissione Europea, ...svendere lo svendibile che ancora resta allo stato, dopo le svendite decise ed avviate sul panfilo Britannia.

I vari Ministri hanno così cominciato una sorta di 'brain storming', buttando lì le prime idee che gli passavano per la testa ...due proposte sono state accolte, altre sono state scartate perchè chi rappresenta gli investitori arabi e quelli sionisti le ha stroncate dicendo che 'il mercato' non era interessato a quello, e si è così giunti ad un punto morto, con Renzi a dire che mancavano ancora 8 miliardi.


La 'gola profonda' ha raccontato al nostro corrispondente che quando la riunione era ormai terminata e Renzi aveva dato l'input di lavorarci su e arrivare con nuove proposte entro giugno, una ministra, di cui non ha voluto fare il nome, ha avuto una illuminazione e raggiante ha proposto : "Visto che ci crea tanti problemi, perchè non vendiamo il PD ?" Renzi l'ha guardata, indagatore, poi visto che non diceva per scherzo, l'ha gelata : Napolitano è arrivato vent'anni prima di noi, non ti hanno detto nulla in ambasciata ?

:-D

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.05.14 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non ho ancora capito che riforme vuole fare il movimento 5 stelle e chi le decide.

antonio cunegatti 17.05.14 14:43| 
 |
Rispondi al commento

E ora renzi si inventa il DASPO a vita per i corrotti.
Che forse l'idea l'avesse avuta prima di lui, Grillo?

GIANNI PARLANTE, ITALIA Commentatore certificato 17.05.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

bella intervista ma quanto mi manca il vecchio tonino,quello che stava con noi e ci appoggiava,si sentiva parte anche di noi.è stato un grandissimo magistrato,poi una persona onesta in politica ma alla fine ha scelto altre strade allontanandosi dal M5S in tutto!!!e non gli perdono le ultime scelte e le parole dette contro Beppe e il M5s.addio tonino e lo dico con tristezza grande!!!!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..insomma CHIARISSIMA la storia dei SONDAGGI della Boschi.
In pratica...è come farli col trottolino..bassi o alti che siano..a seconda dell'uso.
Meraviglioso..se poi detta da un politico.
Si danno i NUMERI INSOMMA.

*****
Eposmail

Paolo B. Commentatore certificato 17.05.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla lunga intervista all'ex PM di Mani Pulite emerge una cruda verità: non sono e non saranno mai i giudici a cambiare questo Paese. Anzi, per certi versi la magistratura è un ostacolo alla pulizia nella misura in cui è percepita dai cittadini come "di parte" o "al servizio di". La pubblica moralità, come si diceva una volta, è nelle mani della gente che la deve difendere al momento del voto e, poi, attraverso il controllo democratico degli eletti. Invece, dopo Mani Pulite, il sistema politico-mafioso si è ricompattato e con la discesa in campo di Mister B. ha creato le condizioni affinché il voto dei cittadini divenisse inefficace.
Lo stesso Di Pietro, dopo aver lasciato la Magistratura (proprio perché non poteva andare "oltre" certe inchieste) ha sperimentato sulla sua pelle che non si può combattere questo sistema neppure dall'interno senza avere un numero di voti necessari e dal sistema è stato "vaporizzato". Quello che rimprovero a Di Pietro è "l'ingenuità": il pensare che dopo aver fatto il giudice potesse impunemente passare in politica. E di averci messo sul groppone gentaglia come Razzi, Scilipoti e quell'altro ricattato da B. di cui faccio fatica anche a ricordare il nome.

M. Mazzini 17.05.14 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Il post è solo un'intervista a uno che a suo tempo ha fatto il proprio dovere. Ha indagato assieme ad altri magistrati. Che poi, un volta dimessosi (dimesso, non in aspettativa) da magistrato, avesse fondato un partito e avesse fatto cose censurabili, m'importa poco. Io non lo voto. L'intervista è una cosa normale, nulla di male. A lui non avrei mai dato l'incarico di controllore dell'expo. Ad altri magistrati sì.

GIANNI PARLANTE, ITALIA Commentatore certificato 17.05.14 14:19| 
 |
Rispondi al commento

onore a di pietro l' unico che ha fatto vera opposizione al criminale di arcore nel suo tempo d'oro.. percio sciacquatevi la bocca quando parlate di dipietro

gaddd s., sankt christina Commentatore certificato 17.05.14 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il dott. Di Pietro, però, dovrebbe spiegare come mai fa da stampella al PD. In Abruzzo la sua lista appoggia l'ex sindaco di Pescara, D'Alfonso, uomo con due prescrizioni e altri due processi a carico! non vedo molta coerenza in tutto questo.

pino piantanida, pescara Commentatore certificato 17.05.14 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E invece Renzie tuona e dice "DAspo a politici che prendono la tangente"... oggi le strade erano piene di politici persi e che non sapevano più dove andare, dove girare... :-) Vuoi vedere che hanno letto il daspo e hanno pensato "devo andare dritto, sennò se prendo la tangente mi perdo"...

E' ora che i partiti smettano di copiare dal MoVimento! La cara Meloni addirittura ha copiato la vignetta dal blog di Beppe!
Non si vergognano? Ah è vero: come fanno i parassiti a vergognarsi? Avete mai visto un pidocchio o una zecca diventare rossi?

3mendo 17.05.14 14:13| 
 |
Rispondi al commento

ho riflettuto sulle paole del deputato di scelta civica e ho deciso ci comunicare ai miei amici quanto segue:se un giorno dovreste accorgervi che sono diventato"normale"come monti,napolitano,renzi,fornero ecc....per favore:uccidetemi.


il parere di questo mi importa ben poco,ha dimostrato in 20 anni di essere come gli altri,un opportunista pronto a mangiare nella greppia degli italiani...il partito di scilipoti.

emilio marini 17.05.14 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

dal ffatto

""Intanto, l'ordine" dell'esecutivo di vendere le torri di trasmissioni di Raiway può favorire Mediaset sul fronte internet e telefonia mobile.""

ohibò...

mah...

paoloest21 17.05.14 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dipietro...me dispiace ma er post de oggi manco lo leggo! Lui nuné mejo dell'artri....anzi!
Me dispiace dillo ma sta gente mà rotto li cojoni pure a vedella,devono sparì!

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.14 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tu arriverai fin qui, ma non oltre; qui si arresteranno le tue onde superbe! l'ebetino di firenze scomoda la bibbia pur di fermare
Grillo-Casaleggio e il M5S. Dai palchi tuona contro i pentastellati intanto il suo partito ha dato la tessera honorem a greganti mitico compagno "G" e gli permettevano l'accesso indisturbato in parlamento.(voglio il bollino)

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 17.05.14 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Spiacente ma dopo report è chiaro che questa persona rappresenta un problema e non la soluzione. E lo dico a malincuore perchè l'ho ammirato, sostenuto e votato per anni. Riguardatevi Report e se non capite cosa intendo riguardatevelo ancora, e ancora.

Oltretutto non ha mancato occasione di insultarci e di fare l'occhiolino ai nostri peggiori avversari. Adesso cos'è questa, la sindrome di Stoccolma?

Avevo già protestato ai tempi del post che gli faceva chapeau! (prima di quell'altro che faceva chapeau!, pensate un po', a Napolitano) ma ora è troppo.

Che tristezza, non sono neanche più sicuro di votare M5S alle europee. Mi sa che mi astengo.

ugo mantino 17.05.14 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inutile che insista cari ragazzi.. la pulizia dobbiamo cominciare ad effettuarla coi vicini di casa boriosi, dal panettiere quando vi passano davanti, con le divise quando non si comportano da esseri umani, col datore di lavoro quando non vi dà il tfr. Figuriamoci questi figli di meretrice che ci portiamo dietro dai tempi di De Gasperi (buono anche quello, vi ricordate il piano Marshall?)
Fanculo, sono 70 anni che paghiamo. Non sarebbe ora di parlare di minima redistribuzione del reddito?
Questi vermi mi stanno svendendo l'Italia e si comprano i televisori con i soldi dei finanziamenti alla regione. Ladri. Siete dei ladri. IO NON SONO COME VOI. Ho il casellario pulito, pago pure il canone RAI e non prendo un cazzo di canale. Voglio vedervi uscire di casa con il terrore negli occhi. Ma porc..

D. Pavan Commentatore certificato 17.05.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
UN GRAZIE A DI PIETRO,PER L'INTERVISTA,MA ORAMAI I FANTASMI DELLA PRIMA E DELLA SECONDA REPUBBBLICA NON CAMBIANO ANZI SONO ANCORA PEGGIO.
ALVISE

alvise fossa 17.05.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento

DUDUUUUU.........DUDUUUUUU........ Ma perche non gli mordi i koioni al banana dai dudu datti un po da fare !!!!! Buon proseguimento a tutti domenica li facciamo neri a sti mafiosi politici di merda !!!! W M5S !!!!

Gordon Freeman Commentatore certificato 17.05.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento

1 sola domanda ....cosa ci fai ancora alla corte del pd dopo tutto quel che han fatto con sel ...per lasciarti in 1 angolo?perchè tanto accanimento contro grillo fin dall inizio ?non era forse meglio dare suggerimenti o farsi aiutare per far passare buone leggi ?ora speri che lo faccia renzi?hai fatto molto ..tanto ma poi sei rimasto al palo ..peccato ...ti avevo dato il voto ..per nulla pentito ...ma dopo i fatti in lazio ....unica alternativa ilm5s ...gia votato e piu che soddisfatto a64 anni

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato 17.05.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento

matteo renzi OMINO DI MERDA.

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.14 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Noi sappiamo, abbiamo capito benissimo e non ci siamo dimenticati, non saranno questi di oggi che si definiscono il nuovo a farmi cambiare idea, sono collusi tutti, e tutti andranno a casa. #vinciamonoi.

Francesco 17.05.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Perry Anderson, L'eminente storico inglese, sul m5S, Napolitano, Travaglio e Il Fatto.


“ il Movimento potrebbe emergere come la sola opposizione significativa del paese. Pur con tutti i suoi difetti e paradossi, esso rappresentare l’unico abbozzo, in tutta Europa, di una forza-contro tutto ciò che ha sostituito la democrazia rappresentativa.

Fortunatamente, nel deserto del conformismo dei Media – un senatore del centro-sinistra, con cinica benevolenza, ha privatamente descritto la Repubblica come “la nostra Pravda” – l’Italia ha un giornale, il Fatto Quotidiano, fondato quattro anni fa da un gruppo di giornalisti indipendenti che non ha paura di nessuno e che rompe ogni tabù: un caso unico da un estremo del continente ad un altro. Di solito amichevole col Movimento, il Fatto ne è spesso fortemente critico: che è esattamente ciò che serve.”
http://italianaffairsblog.wordpress.com

Mr. Wicket 17.05.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento


o.t.


anto' , ma come le est venuto in mente di dar credito al tosco?

paoloest21 17.05.14 13:37| 
 |
Rispondi al commento

uno?

paoloest21 17.05.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buttiamoli tutti fuori

D. Pavan Commentatore certificato 17.05.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori