Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Usa e Ue, il Ttip alle spalle dei cittadini

  • 52


ttip.jpg

"TTIP, Acronimo di Transatlantic Trade and Investment Partnership. Si tratta di un accordo di libero scambio tra la UE e gli Stati Uniti e molti lo definiscono come il trattato più importante della storia.
Nonostante questa rilevanza in Italia non se ne parla e gli atti di tutte le riunioni relative agli incontri tra UE e USA, a oggi 4, rimangono rigorosamente secretati. Le poche informazioni che ci arrivano, puntano il faro su tre elementi che metterebbero in serio pericolo i cittadini della UE:
1) Lo stravolgimento dei regolamenti ambientali, di sicurezza e sociali dell' UE: gli scambi commerciali saranno favoriti non già con l'abbassamento delle soglie tariffarie doganali ma con un allineamento dei regolamenti di sicurezza, ambiente e tutela dei lavoratori UE e quelli USA molto più blandi.
2) Le lobbies USA avranno accesso agli appalti pubblici per la gestione dei servizi essenziali come acqua, sanità, rifiuti e dovrà essere garantito loro un profitto
3) L'investitore potrà citare lo Stato membro per mancati profitti derivanti dalle politiche sociali del governo tramite le stesse che hanno consentito alla Phillip Morris di fare causa per mancato guadagno a Stati come Uruguay e Australia per il semplice fatto di aver apposto "nuoce gravemente alla salute" sui prodotti di tabacco, considerato un deterrente al consumo e quindi un ostacolo al profitto.
Il Movimento 5 stelle sta pensando a una reale consultazione pubblica per far capire agli Eurocrati cosa vogliono realmente i cittadini. A riveder le stelle!".
Elena Fattori, M5S Senato

12 Mag 2014, 10:16 | Scrivi | Commenti (52) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 52


Tags: europa, Phillip Morris, ttip, Ue, usa

Commenti

 

Vi suggeriamo alcuni articoli pubblicati su comune info da Monica di Sisto sulla questione Ttip

http://comune-info.net/2014/05/stop-t-tip-candidati-e-partiti/

http://comune-info.net/2014/02/europausa-liberalizzazioni-corso-dalla-al-ttip/


http://comune-info.net/2014/02/un-nato-nel-commercio-grazie-grazie/

http://comune-info.net/2014/03/t-tip-obama/

http://comune-info.net/2014/03/ttip-americani-e-la-lista-della-spesa/

Comune Info 28.05.14 21:44| 
 |
Rispondi al commento

DA LEGGERE:

Gli americani e la lista della spesa

Associazioni, sindacati e movimenti Usa e Ue per fermare il Trattato Transatlantico su commercio e investimenti (T-Tip)

Una Nato nel commercio

Alex Zanotelli | In gran segreto è nato il Trattato di libero scambio Usa/Ue (T/Tip) che elimina qualsiasi barriera al mercato con conseguenze gravissime per la salute delle persone e per l’ambiente. “E’ la più grande ‘Statua Imperiale’ mai eretta”. Possiamo fermarli, come nel 1998

Barack Obama a Roma, città blindata

La protesta per Leonard Peltier si unisce a No Muos, Cobas, Studenti

L’utopia delle multinazionali

Marco Bersani | T-Tip, come Usa e Ue smantellano le residue barriere al libero commercio

Tu vuo fa l’americano…


L’azienda del cavallino spinge perché i governi Ue abbattano dazi e dogane per vendere più vetture ai ricchi statunitensi. In cambio, occorre eliminare le regole sulla sicurezza alimentare e ambientale per multinazionali come Coca cola, Wal mart e banche. Ma nessuno ne parla

Comune Info 28.05.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento

questi delinquenti ci nascondono tutto. E' mai possibile che le lobbies del tabacco ottengano risarcimenti perchè si avvertono i consumatori sulla pericolosità del fumo?

albertina cristini 15.05.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento

“La guerra è quando il governo ti dice chi è il cattivo. Rivoluzione è quando lo decidi da solo”. (Anonimo)
Ristabiliamo la verità storica: nonostante fosse un inetto e un poco di buono, Janukovyč era stato eletto democraticamente. E' stato rovesciato con un golpe gestito dalle frange neonaziste ucraine appoggiate da washington e dall'europa delle banche.

Guelfo M. Commentatore certificato 13.05.14 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici a 5 stelle, sono felice che anche voi vi siate accorti dell'accordo UE-USA (TTIP) e che abbiate delle perplessità. In Inghilterra c'è un gran dibattito in merito, infatti una petizione che chiede a Cameron di non firmare ha già ottenuto più di 5000 adesioni. Io ho lanciato una petizione analoga che chiede a Renzi di non firmare e vi chiedo di aderire. La petizione è

https://secure.avaaz.org/it/petition/Al_Presidente_del_Consiglio_Matteo_Renzi_Stop_alla_firma_dellaccordo_commerciale_fra_UE_e_USA_TTIP/

La differenza fra i sistemi giudiziari europei, basati principalmente su codici di leggi, e quello statunitense, basato principalmente sugli esiti dei processi, fa sì che il nostro sistema sia più vulnerabile all'attacco degli avvocati delle grosse multinazionali statunitensi nel caso che non vengano soddisfatte a pieno le loro aspettative di investitori in Italia. Gli Inglesi temono perfino che venga destabilizzato il loro sistema sanitario nazionale (completamente pubblico e gratuito) dalle potenti compagnie private statunitensi. Perchè ciò non potrebbe accadere anche a noi?
E' urgente firmare la petizione perchè già oggi c'è una riunione preliminare a Bruxelles e sarebbe utile far sentire la nostra voce.
Grazie a tutti voi per quello che fate!

Elisabetta Monari 13.05.14 17:02| 
 |
Rispondi al commento

ha ragione Paolo Barnard nei suoi video sulla comunita europea!

t rex 12.05.14 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Siamo forse entrati in una nuova Era planetaria che coinvolge inesorabilmente tutto il Mondo.
I fermenti disumani e caotici espressi dai detentori del potere delle varie ..."chiese"... sparse per tutto il Pianeta non sono forse la chiara dimostrazione che tutto sta precipitando nell’oblio. Le nuove energie popolari seppur prive di strumenti sanguinari non stanno forse accorpandosi nel grande fiume del nuovo ..."moto"... in questa nuova Era?
Il pensiero umano è la prima vera energia nell’Universo e coloro che siedono negli scranni del potere stanno percependo che la loro torre si sta trasformando in quella di Babele e sta crollando su di loro.
Gli insegnamenti impartiti per secoli ai popoli furono pervertiti e non rispondenti alle Parole dell'Origine? Ciò che si sta verificando a livello planetario non sta forse dimostrando che gli insegnamenti impartiti dai pulpiti deviarono il pensiero del popolo verso subdoli obiettivi? Parrebbe proprio di sì visto che la corruzione e la menzogna imperano ovunque.
Anche il Parlamento italiano non è forse simile ad uno specchio che sta riflettendo in ogni direzione questo malcostume che è quotidianamente diffuso al pubblico ludibrio? Ma ora c’è del nuovo e pare che tutto ciò che era assuefatto al malaffare si stia frantumando travolgendo anche tutti coloro che si vorrebbero ancora frapporre per ostacolarne la sua inevitabile decomposizione.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 12.05.14 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Basta leggere il libro scritto da DANIEL ESTULIN, sul gruppo Bilderberg e il suo progetto di nuovo ordine mondiale perchè tutto appaia davvero chiaro....

MARCO TRINGALI 12.05.14 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con questo trattato praticamente ci vendono del tutto alle grandi corporazioni... e in nome del profitto di chi e` al potere potranno fare TUTTO quello che vogliono. Qui in UK stanno gia` parlando di privatizzare parti della Polizia. Praticamente gli stati presto avranno bisogno di mercenari per fare la guerra contro il proprio popolo.

Genni P., Swindon Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.05.14 20:46| 
 |
Rispondi al commento

A marzo ho seguito un seminario sull'Asia centrale organizzato dall'Università di Genova. Vi sono stati diversi incontri tenuti da differenti docenti, tra questi vi era il Prof. Carlo degli Abbati che vanta un ottimo curriculum internazionale. Il docente ci ha appunto informato di questo trattato dicendoci peraltro che a Bruxelles, tra gli addetti ai lavori, non si parla d'altro ma qui in Italia lui stesso ha potuto riscontrare che è un tema totalmente assente dal dibattito politico. E' un fatto di assoluta gravità che merita di essere portato a conoscenza di tutti i cittadini.

ambride luca stefano pugnaghi, genova Commentatore certificato 12.05.14 20:36| 
 |
Rispondi al commento

una certezza: qualunque trattato, non soggetto all'approvazione dei cittadini, firmato prima del 25 maggio 2014, noi lo stracceremo.
inoltre applicheremo retroattivamente la "responsabilità civile dei politici" e quindi pagheranno le malefatte.
trionfiamo noi

francesco mangiameli, pedara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Non sono perplesso perche' gia' da anni sostengo questo pensiero, e ora comincio ad averne le prove. Tornare ad essere uno STATO sovrano ed uscire dall'Euro e' la strategia migliore, altrimenti saremo schiavi degli Usa.

lang lorenzo 12.05.14 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Grazie del post, molto bene che il M5S ne parli, riporto di nuovo questo contributo

No al grande mercato transatlantico!
I 28 governi della UE, tra cui il nostro, hanno chiesto alla Commissione Europea di negoziare con gli USA la creazione di un grande mercato transatlantico. Questo progetto si chiama “partenariato transatlantico per il commercio ...Di che si tratta? Si tratta di applicare completamente tutti gli accordi dell’Organizzazione Mondiale del Commercio

I 28 governi vogliono mettersi d’accordo con gli Stati Uniti su tre obiettivi:

1) il primo è quello di eliminare al massimo i diritti di dogana tra UE e USA. È già quasi fatto, esclusa l’agricoltura dove restano elevati. Degli esperti hanno calcolato che se li si abbassa sarà una catastrofe per l’agricoltura europea e per i consumatori.

2) il secondo obiettivo è ridurre, se non eliminare quelle che in gergo si chiamano "barriere tariffarie". Vale a dire lo smantellamento completo dell’apparato legislativo e la regolamentazione dei 28 Stati della UE ogni volta che una norma è considerata un ostacolo eccessivo alla libera concorrenza. Il che prende di mira sia le norme sociali, alimentari, sanitarie, fitosanitarie, ambientali e culturali sia le norme tecniche.

3) il terzo obiettivo è quello di permettere alle imprese private di attaccare le legislazioni e i regolamenti degli Stati quando le suddette imprese considerano che si tratti di ostacoli inutili alla concorrenza, all’accesso ai mercati pubblici, all’investimento e alle attività di servizio. Esse potranno farlo non più davanti alle giurisdizioni nazionali ma davanti a gruppi di arbitraggio privati, con la conseguenza che saranno le imprese private che definiranno progressivamente le norme della vita sociale.
http://barraventopensiero.blogspot.it/2014/03/democrazia-consiliare-o-barbarie.html?m=1

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 12.05.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Nihil sub sole novi, per quanto riguarda il TTIP. Esso infatti ricalca lo schema dei “trattati ineguali” firmati da alcuni stati dell’Estremo Oriente tra il XIX e l’inizio del XX secolo. Immutata è anche la tecnica usata per imporre codesti trattati capestro: pressione economica-finanziaria e una discreta sollecitazione militare. Immutati, come spiega bene il nostro Barnard, sono anche i danni collaterali di questa nefandezza. Fermiamo col voto i servi della TROIKA che ci vogliono portare al disastro. Mandiamoli tutti a casa e votiamo il M5S!

P T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.05.14 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Questo ed altri sono i problemi di questa Europa: una Europa dei tecnocrati, dei burocrati, dei funzionari e affanc... i cittadini. Ma noi dobbiamo distruggere questa idea di Europa che non è quella dei Padri costituenti, restituendo ai popoli la facoltà di veto. Ma come? Qualcuno si domanderà? Visto che i politici che ci hanno rappresentato in Europa hanno pensato solo ai c.. loro e a quelli dei loro partiti? Semplicemente dando ai popoli l'arma dei referendum abrogativi, come quello sull'euro, ad esempio! Vi sono temi molto indigesti alla pubblica opinione come quelli della utilità e trasparenza delle Centrali Rischi, quelle che valutano se un cittadino può o non può accedere ad un mutuo o ad un prestito. Ebbene la storia di questi ultimi anni ci ha insegnato che tali C.R. sono servite solo per il popolino (prono e cretino) ma non per i politici, gli amici dei politici e gli amici degli amici, nel senso che le Banche hanno foraggiato tali personaggi (e loro aziende) solo per convenienza e non per il merito creditizio. Visto che la crisi di questi ultimi 3 anni ha coinvolto milioni di persone che si sono trovate nella impossibilità di pagare i loro debiti, ebbene costoro si sono ritrovati segnalati alle infami Centrali Rischi con la conseguenza che costoro e le loro piccole aziende artigiane NON potranno accedere al credito bancario per alcuni anni(ma a quello degli strozzini sì). Da qui l'urgenza di un DDL per obbligare le società (di solito di derivazione bancaria) che gestiscono i Rischi di cancellare i dati degli ultimi 5 anni, compresa la C.R. presso Banca d'Italia che sul tema ha delle grosse responsabilità. Per finire bisognerà togliere alle Banche l'arma del "Pignoramento" del bene o sospenderlo, almeno per un periodo di tempo necessario al debitore per rimettersi in sesto.

Mario Ventura Cutolo
Analista del credito

Mario V., Savona Commentatore certificato 12.05.14 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo quale nazione europea deve essere sacrificata in termini di rigore e ingiustizia sociale, per favorire l'accordo UE-Stati Uniti.Per quello che vedo oggi dopo l'ultima guerra mondiale, la Germania ha pagato con la sua divisione, ma dopo il crollo del muro si è ripresa talmente bene che sarebbe improbabile che nascesse un'altro Hitler...perchè se il popolo tedesco fosse soppresso economicamente e ingiustamente come l'attuale popolo italiano...a quest'ora sarebbe nato un'altro dittatore per cui per gli americani conviene tenerselo buono e prosperoso...e intanto l'unione, solo economica delle banche tra europa e stati uniti(globalizzazione delle multinazionali)adesso mirano a "fregare" ed inserire in europa altri paesi dell'est alla faccia della concorrente Russia.Quindi per il bene placido delle banche, ma sopratutto degli Stati uniti e in secondo piano, il bene placido della Francia e Germania(paesi spiccatamente nazionalisti)gli altri paesi del sud europa e dell'est con i loro problemi di politici corrotti e mafiosi, sui problemi disoccupazione, di ingiustizia sociale economica, non fanno altro che fare gli schiavi a sevizio del resto dell'europa del nord e dell'America e con la consapevolezza della nostra classe politica venduta e corrotta con le multinazionali.Mentre la Germania ha pagato il prezzo della sconfitta della guerra, noi che siamo stati "liberati" dagli americani...come compenso dobbiamo sempre chinare la testa e dire sempre si all'America e sopratutto da parte dei nostri politici di dx e sx tenere sempre viva la mafia...quella mafia che aiutò gli americani a sbarcare in Italia per "salvarci" dal nemico!!Peccato che quella stessa mafia continua a colludere con gli uomini politici rubando l'economia a tutti gli italiani.Se 5Stelle vince alle europee bisogna rivedere tutti gli accordi tra UE e Stati Uniti per il bene degli italiani...e cancellare dalla faccia della terra,tutti i falsi comunisti e i falsi democristiani, insieme a tutta la mafia

renato floris 12.05.14 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, adesso, da bravi, colleghiamo questo trattato alla nostra italica "riforma del titolo V" che tanto cara sta al nostro "nuovo" presidente del consiglio, con l'annessa distruzione della seconda Camera. Mica ci vuole tanto, no? Basta avere la vista chiara, pulita e a 360°.
Con la modifica del V si svincolano i servizi primari (acqua, rifiuti etc) dai Comuni e si privatizzano. Il Senato non puo' opporsi perche' non c'e' piu'. Il TTIP e' pronto. Arrivederci Roma.

gloria m., Londra Commentatore certificato 12.05.14 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Europa risponde a “capitan america” con un film mozzafiato “l’impero s’è desto”, ambientato nel 2058.. il conflitto mondiale tra gli alleati (Usa, Gb, Canada e Australia) contro i confederati (Cina, India e l'Eurussia, il grande impero dove non tramonta mai il sole, che si estende dall'atlantico al pacifico, fondato dalle nuove generazioni dalle ceneri della vecchia unione europea che non seppe soddisfare le aspettative economiche e democratiche e dalla frammentazione territoriale della Russia). La guerra è scoppiata perché gli Usa dopo aver stabilito il controllo sulle risorse energetiche siberiane e del medioriente e quelle minerarie dell'Africa, vogliono accaparrarsi lo sfruttamento del sistema delle piogge monsoniche a ridosso dell'Himalaya che rappresenta ormai l'unica grande riserva di acqua potabile...
Morale: siamo sicuri che la politica di quelli che si definiscono tali europeisti è fare gli interessi degli europei e non degli americani? da come viene messa a cuccia la diplomazia europea da quella Usa nella crisi ucraina, seppur parte integrante del territorio continentale europeo.. incomincio ad avere dei dubbi. L'Europa rifletta, in un mondo globalizzato, sul ruolo di succubanza agli Usa, grande consumatore di materie prime e risorse energetiche e proteso a direttorio unilaterale sull’economia globale e militare, dato le proprie ambizioni a diventare un superstato di 500 milioni di abitanti, più della stessa Usa, per cui è bene tenerlo sempre in mente che non possono mai esserci interessi condivisi tra super potenze, interessi reciproci si.. mai condivisi. Fermiamo l’Europa degli stolti e degli spiati, altrimenti ne uscirà con la schiena rotta e diventerà un campo per i regolamenti di conti geostrategici tra le grandi potenze del futuro a causa della propria posizione geografica affacciata sul mediterraneo, all’incrocio dei grandi continenti, e fondiamo una vera grande patria che ci renda orgogliosi di essere tali.. cittadini europei

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 12.05.14 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Un nuovo modello si stato si staglia all'orrizzonte:
Lo stato a favore delle Lobby e a scapito del cittadino, non più regole a tutela della collettività, ma regole a tutela dell'ente privato che fornisce la comunità.

Aggiungiamo che questo permetterà loro di autoinsignirsi del titolo di "too big to fail" e quindi comunque vada la sua gestione sarà chiesto allo stato di partecipare alla sua stessa salvaguardia in quanto troppo importante per poter fallire.

Se questo è il futuro..........

Max P., BG Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.05.14 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Dissento sull'ultima frase, non si può perdere del tempo prezioso per fare una consultazione pubblica,il viceministro allo Sviluppo economico, Carlo Calenda, sostiene che non ci siano rischi per i servizi pubblici inseriti nei trattati, mentre è chiaro che le Multinazionali faranno terra bruciata in tutti i settori.
Servono iniziative forti per sensibilizzare l'opinione pubblica

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

La politica è supina a lobbye e poteri finanziari. Vogliono colonizzare gli stati a favore delle multinazionali che non dovranno rispondere di nulla. Siamo alla vigilia di tante bhopal di tanti bangladesh , con lavoro sottopagato che viene svolto tramite extracomunitari senza permesso di soggiorno, a scapito della massa di disoccupati che ogni giorno s'ingrossa sempre più. Tutto si svolge dall'alto. In Italia i collusi ed i mazzettisti si piegano ad ogni diktat pur di rimanere dove sono. Parlano di corruzione, ma la prima forma di corruzione è la loro:occupano abusivamente un parlamento espressione dei loro interessi. O li si spazza bonificando il terreno o saranno come la gramigna che soffoca il raccolto.

antonella policastrese 12.05.14 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Due psuedo stati USA e UnioneEuropea
che hanno le stelle
E NON LA CROCE
nelle loro bandiere,

le stelle a cinque punte sono un chiaro simbolo esoterico

andate a studiare cosa simboleggia il pentalfa

e capirete il MALE
che diffondono queste pseudodemocrazie sul nostro pianeta.

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 12.05.14 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E dico questo:

il giorno in cui
STAMPEREMO IN ITALIA LE NOSTRE BANCONOTE
COME MONETA LEGALE A CORSO FORZOSO

questi criminali
banchieri massonici spariranno
e il mondo sarà libero.

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 12.05.14 13:35| 
 |
Rispondi al commento

E' UN TRATTATO CRIMINALE
PER SCHIAVIZZARE DEFINITIVAMENTE
GLI ESSERI UMANI
ALLA
ALTA MAFIA FINANZIARIA MASSONICA.

DOBBIAMO RIBELLARCI A
QUESTO STUPRO DELLA CITTADINANZA.

Ovviamente i servi idioti del PD
e della destra voteranno a favore,
loro sono CORROTTI ALLA MASSONERIA
per tradire gli Italiani.

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 12.05.14 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Allucinante!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.14 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale consultazione? al TTIP e all'ERF bisogna fare opposizione, ostruzione e anche le barricate, se occorre. SUBITO.
Al confronto il fiscal compact è una bazzecola.
Assolutamente da evitare e reagire immediatamente!
Questi trattati capestro saranno la definitiva distruzione dell'economia italiana.

Marco Rossi PG, Umbria Commentatore certificato 12.05.14 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Il M5stelle è l ultimo baluardo di speranza ad un mondo migliore e più libero. #vinciamonoialleeuropee

matteo s., pu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.05.14 12:53| 
 |
Rispondi al commento

.. tutte le guerre , tutti i soprusi subiti dai cittadini ..in nome del profitto .. sono proprio "misere" menti quelle che vogliono comandare il mondo...

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.05.14 12:26| 
 |
Rispondi al commento

...A tre individui privati viene dato il potere ed il compito di rivedere, senza restrizione alcuna o possibilità di appello, le azioni del governo, tutte le decisioni dei tribunali e tutte le leggi e le norme emanate dal Parlamento”. Come ha scritto anche Democracy Centre, questo è “un sistema di giustizia privatizzato ad opera di corporazioni globali”. - See more at: http://sangiovanniinfiore.weboggi.it/Attualit%C3%A0/29052-Il-governo-del-massone-Enrico-Letta-ratificher%C3%A0-l'ISDS-per-cedere-la-sovranit%C3%A0-alle-Multinazionali#sthash.EinkRbNa.dpuf

Mr. Wicket 12.05.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento

In Argentina, durante la crisi, il governo aveva deciso di fissare il tetto delle tariffe di energia elettrica e acqua. In conseguenza a ciò le compagnie fornitrici hanno fatto causa costringendo il governo a pagare più di 1 miliardo di dollari di danni. Nel Salvador, dopo proteste in cui persero la vita 3 persone, il governo si è persuaso a revocare il permesso di costruire una miniera d’oro che avrebbe inquinato le falde acquifere. La ditta canadese della miniera ha chiesto al governo, per la perdita dei suoi “profitti futuri”, la cifra di 315 milioni di dollari. In Australia, il governo ha deciso recentemente che le sigarette dovessero esser vendute in pacchetti privi del marchio di produzione, contenenti le avvertenze d’uso su tutti i rischi per la salute. Ebbene, questa decisione, presa dal Parlamento e confermata dalla Corte Suprema australiana, è stata ricusata dalla Philip Morris che si è appellata ad un tribunale offshore per farsi indennizzare con una cifra astronomica per la perdita della sua “proprietà intellettuale”, in base ad un accordo che il governo australiano aveva precedentemente firmato con Hong Kong. Queste compagnie adoperano lo stesso complesso di leggi che norma la disputa tra stato ed investitori contenuta nell’Accordo di Libero Scambio UE-USA: l’Accordo in materia di dispute tra privato e stati (ISDS). L’ISDS prevede che l’arbitrato si svolga in udienze segrete, che non ci sia possibilità di appello e che i giudici, in pieno conflitto di interessi, siano, contemporaneamente, avvocati di Corporazioni simili a quelle per le quali sono chiamati a giudicare. Esse hanno il potere di revocare e di scavalcare la sovranità dei parlamenti e le decisione prese dalla Corte suprema. Ecco quello che dice uno di questi giudici a proposito del suo lavoro: “Quando mi sveglio di notte e penso a questi arbitrati non smetto mai di meravigliarmi di come stati sovrani abbiano potuto accettarli. A tre indivi

Mr. Wicket 12.05.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento

questi signori sulla ns pelle continuano a dettare leggi e trattati che all'insaputa dei cittadini li ridurranno in schiavi.
ma è possibile che 4 bastardi criminali possano legiferare contratti a ns insaputa?
chi gli ha dato questo potere?
lo hanno questo potere?

e come se ad una riunione di condominio,l'amministratore di condominio comunichi ad uno o più condomini che lui ha PROVVEDUTO a vendere la casa del condomino a sua insaputa per ripianare i debiti da lui non fatti.

bisogna rimettere un freno a questo strapotere autoproclamato e recedere da questi CONTRATTI in maniera RETROATTIVA.

si chiama REGOLA DEL DEBITO ODIOSO e va applicata.

olli gallardo Commentatore certificato 12.05.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

l'Europa risponde a “capitan america” con un film mozzafiato “l’impero s’è desto”, ambientato nel 2058.. il conflitto mondiale tra gli alleati (Usa, Gb, Canada e Australia) contro i confederati (Cina, India e l'Eurussia, il grande impero dove non tramonta mai il sole, che si estende dall'atlantico al pacifico, fondato dalle nuove generazioni dalle ceneri della vecchia unione europea che non seppe soddisfare le aspettative economiche e democratiche e dalla frammentazione territoriale della Russia). La guerra è scoppiata perché gli Usa dopo aver stabilito il controllo sulle risorse energetiche siberiane e del medioriente e quelle minerarie dell'Africa, vogliono accaparrarsi lo sfruttamento del sistema delle piogge monsoniche a ridosso dell'Himalaya che rappresenta ormai l'unica grande riserva di acqua potabile... Morale: ma siamo sicuri che la politica di quelli che si definiscono europeisti è fare gli interessi degli europei e non degli americani? da come viene messa a cuccia la diplomazia europea da quella Usa nella crisi ucraina, seppur parte integrante del territorio continentale europeo.. incomincio ad avere dei dubbi. l'Europa rifletta, in un mondo globalizzato, sul proprio ruolo di succubanza agli Usa, grande consumatore di materie prime e risorse energetiche e proteso a direttorio unilaterale sull’economia globale e militare, dato le proprie ambizioni a diventare un superstato di 500 milioni di abitanti, più della stessa Usa, per cui è bene tenerlo sempre in mente che non possono mai esserci interessi condivisi tra super potenze, interessi reciproci si.. mai condivisi. Fermiamo questa Europa altrimenti ne uscirà con la schiena rotta e fondiamo una vera grande patria che ci renda orgogliosi di essere veri cittadini europei

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 12.05.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

IL GIAPPONE HA GENTILMENTE DECLINATO L'OFFERTA.

Marcello M., Venezia Commentatore certificato 12.05.14 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Per ulteriori informazioni, leggete questo articolo.
http://sangiovanniinfiore.weboggi.it/Attualità/29052-Il-governo-del-massone-Enrico-Letta-ratificherà-l'ISDS-per-cedere-la-sovranità-alle-Multinazionali


A questo aggiungiamo anche il " Trans-Pacific partnership" la nuova strategia militare e commerciale in Asia. Si comprende come gli USA vogliono essere ancora l'unica super potenza mondiale, nonostante i chiari limiti e fallimenti di una politica capitalista che con la speculazione finanziaria criminale ha creato un cocktail esplosivo per tutte le democrazie del mondo. : >>> " In occasione della partecipazione al recente Asia-Pacific economic cooperation forum tenutosi alle Hawaii, Barack Obama ha detto che entro il 2012 gli Usa metteranno in campo con otto paesi che si affacciano sul Pacifico “un modello di accordo commerciale di nuova generazione”, chiamato Trans-Pacific partnership. Non solo libero commercio tout court, ma anche barriere non tariffarie, regolamentazione per l’intervento di bandi di gara statali, investimenti, attività e comportamenti delle aziende partecipate dagli Stati e convergenza delle politiche di protezione della proprietà intellettuale.>>> Tutto realizzato. ( L'Italia pensa agli 80 euro !!!! ).

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.05.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riguardo al TTIP ascoltate la perfetta analisi di Monia Benini qui:
youtu.be/k0RN3aBVFLM

E incominciate a parlarne seriamente con quelli che conoscete.

Massimiliano Monopoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 12.05.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma porca eva, il compito dei giornalisti è (e non "dovrebbe essere") quello di garantire alle persone una informazione pulita sulle vicende del mondo.
Il giornalista politico, invece deve informare il cittadino delle vicende politiche (e non "commentare o giudicare") ,e soprattutto cio'che accade all'interno del parlamento.
L'opinione di un giornalista è quanto di più scorretto ci sia,
poiché questo diventa un portavoce di un partito, proprio come accade oggi.
Infatti gli attacchi peggiori sono fatti proprio da loro.
Stai fresco a controllare la presenza dei politici nelle trasmissioni televisive e il tempo che si dedica a questo o a quel partito per la par condicio ,se sei massacrato h24 da questi qui.
La rai la deve smettere di invitare giornalisti che sono chiaramente di parte, così facendo commette un'ingiustizia enorme nei confronti di tutti gli italiani costretti a pagare il canone.
Questa storia deve finire , i giornalisti non devono più esprimere alcun giudizio sui partiti perché altrimenti violano
il diritto di un contribuente ad essere informato in maniera corretta.
Denunciamo con forza questa ingiustizia.

carlo petrini 12.05.14 11:11| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA E' DOPO L'EURO UN'ALTRA FREGATURA ALLA QUALE DOBBIAMO OPPORCI DURAMENTE

marco ., milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.05.14 11:09| 
 |
Rispondi al commento

ECCO BRAVI! Fate in modo che non ci sia un altro fiscal compact in giro!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 12.05.14 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa maledizione colpisca LE SINGOLE PERSONE RESPONSABILI AD OGNI LIVELLO E AD OGNI GRADO della situazione che stiamo vivendo e colpire ANCHE GLI EREDI DI RESPONSABILI NON PIU' VIVENTI.
Possa il sangue dei disperati costituire il calamaio in cui intingere la penna della firma della loro condanna, per le loro responsabilità e per le loro omissioni o per quelle dei loro padri e avi.
Tutti i politici, i burocrati, gli amministratori di partito, i consulenti, i banchieri, gli imprenditori, gli agenti dei servizi segreti, i magistrati e quanti sapevano ma non hanno agito, quanti intuivano le conseguenze catastrofiche di trattati, patti, regole in materie economiche, bancarie, giuslavoristiche, di lavori pubblici ma non abbiano agito ABBIANO DA OGGI A SUBIRE LE CONSEGUENZE NEFASTE DI QUESTE NOSTRE TERRIBILI MALEDIZIONI, SIA PER IL PRESENTE CHE PER IL PASSATO.
POSSANO ESSERE MALEDETTI LORO, I LORO PARENTI, LE LORO MOGLI E MARITI, I LORO FIGLI E NIPOTI PER DODICI GENERAZIONI.
Possano i loro figli trovarsi a subire le conseguenze delle loro decisioni come tutti, quando non se lo aspettavano e pensavano di includerli nel carro dei raccomandati o dei privilegiati. Possano capire di aver agito male e non poter porre rimedio nè per la propria famiglia nè per se stessi. Possano combattere con la povertà, il precariato, la disoccupazione, le sofferenze, le depressioni, le malattie anche da inquinamento, i fallimenti di aziende, i suicidi e tutto ciò che hanno contribuito a creare diffusamente. Possa il male che hanno contribuito a creare ritornare indietro con tutta la sua violenza e distruggere affetti, salute, lavoro, beni costruiti con la coscienza sporca. Possano non conoscere MAI PIU' TREGUA E PACE.I politici possano vedere figli morire, nipoti ammalarsi. Possano perdere le loro lussuose residenze e finire nei palazzi orribili della cementificazione che hanno autorizzato. Possano i loro figli essere sfruttati, non tutelati, arrabbiati come OGGI lo è un popolo intero.

Aurelio t. Commentatore certificato 12.05.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Siano maledetti i manager pubblici e le dinastie di quegli industriali privati che hanno colpevolmente creato bancarotte fraudolente, delocalizzazioni,truffe ai dipendenti.
Possano vagare per il globo senza trovare mai pace. Sia maledetto quel politico che parla di "internazionalizzazione" dicendo che è giusto portare via le aziende dall'Italia. La fame dei disoccupati possa toccare le loro carni vive, possano i rovesci finanziari ridurli sul lastrico, possano in breve tempo le cose cambiare a loro completo sfavore. Possano i loro figli diventare manodopera sottopagata e sfruttata un domani, come loro fanno oggi dicendo che è giusto. Possano pentirsi amaramente delle falsità che hanno pronunciato come se fossero giuste "strategie imprenditoriali".
Siano maledetti i politici e i burocrati tutti che hanno causato disservizi e tagli di personale per le categorie bisognose, che hanno penalizzato i disabili, le famiglie disagiate, i malati, i poveri. Siano maledetti quelli che hanno eroso la sanità, la scuola, i sussidi sociali. Possano questi responsabili patire sofferenze inimmaginabili e trovarsi soli, senza il supporto della collettività, lo stesso che hanno contribuito a tagliare indiscriminatamente.
Possa chi dice che la gente si deve "ingegnare" per lavorare, che deve specializzarsi, chi accusa i giovani di essere bambocci smidollati ritrovarsi presto in casa il patimento e i pianti dei genitori disperati per i figli laureati perennemente respinti dai posti di lavoro, disoccupati. Possano lo sconforto e l'angoscia di questa poveri ragazzi che hanno fatto sacrifici arrivare decuplicati nelle case di ora ride, e ironizza sulle sorti altrui dall'alto del suo ruolo privilegiato e devastatore di futuro per la gente normale. La disperazione e il suicidio li colga, loro, i figli e i figli dei loro figli.
Possa qualunque politico che promette e non mantiene colpevolmente, che ricopre un incarico solo per opportunismo non avere DA OGGI tempo di veder finire il suo mandato.

Aurelio t. Commentatore certificato 12.05.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE AL TTIP, CI SONO SEMPRE I LOBBYSTIA GUADAGNARCI,TENIAMOCI FUORI DA CERTE COSE

alvise fossa 12.05.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento

SIANO STRAMALEDETTI.Siano maledetti tutti i politici,i pduisti, i lobbisti, i manager che hanno operato e operano da decenni a questa parte per la rovina economica e sociale del Paese Italia. Siano maledetti per dodici generazioni coloro che hanno promulgato leggi volte a creare PRECARIETA' e DISOCCUPAZIONE o a garantire il benessere di pochi. Siano maledetti coloro che hanno elaborato ed ancora oggi creano leggi per consentire di non pagare la giusta mercede ai salariati e ai giovani, per aggirarli, per truffarli, per illuderli. Siano maledetti i politici collusi, quelli che hanno causato emigrazione, allontanato figli da genitori anziani. Siano maledetti quelli che hanno imposto schiavitù. Siano maledetti i responsabili dei SUICIDI DI STATO, che hanno portato pianto e sofferenze, provocato l'impossibilità di vivere con dignità fino a spingere alla disperazione. Che il sangue di questa suicidi ricada sui responsabili e sui loro figli e sui figli dei loro figli.Sia maledetto chi ha abusato del suo ruolo e della sua posizione per creare favoritismi e clientele: i responsabili di questo sistema che penalizza i giusti e alimenta i corrotti, i mafiosi. Possa chi ha fatto questo e anche politici, magistrati e poliziotti che si siano ACCORDATI con i criminali per codardia O PEGGIO PER CONVENIENZA sperimentare l'Inferno su questa vita e finirci nell'altra.Siano maledetti i banchieri, gli speculatori dell'alta e media finanza. Possa la maledizione dei rovinati colpirli, possano rimpiangere di essere venuti al mondo, abbiamo una maledizione maggiore su di loro, sulle loro famiglie, sui beni, sulle attività anche ad alti livelli nazionali ed internazionali, possano capire cosa sia la DISPERAZIONE e non avere conforto.La maledizione contro costoro possa avere effetto, come tutte le maledizioni dei giusti. Questa maledizione penda come una spada di Damocle sui politici di ogni parte che dovessero ingannare ancora il popolo, rubare, fare leggi ingiuste, penalizzare i deboli.

Aurelio t. Commentatore certificato 12.05.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Ben arrivati. Nel nostro piccolo raccogliamo firme attraverso il nostro circolo culturale e grazie al lavoro di persone che stanno seguendo la vicenda dal suo nascere. Perchè non divulgate anche la raccolta di firme? https://secure.avaaz.org/it/petition/Ai_Parlamentari_Europei_e_Nazionali_Spetta_solo_ai_cittadini_europei_decidere_con_un_referendum_sul_TTIP/


GRAZIE PER IL VOSTRO IMPEGNO E PER AVERE AVVERTITO.

Marcello M., Venezia Commentatore certificato 12.05.14 10:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori