Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il M5S e le mancate dimissioni di Giorgetti

  • 25


giorgetti_lottomatica.jpg

"Colto dal M5S con le mani sulla slot machine, Alberto Giorgetti le ha alzate e ha provato a nasconderle. Dimissioni dalla Camera? Abbiamo scherzato, non se ne parla nemmeno. Eppure la prospettiva di un incarico da supermanager in Lottomatica faceva davvero gola al (quasi) ex deputato di Forza Italia, così tanta gola da convincerlo addirittura a lasciare spontaneamente il palazzo (evento senza precedenti). E pensare che l’ex sottosegretario di due governi, con delega ai giochi, in merito alle proprie annunciate dimissioni diceva pochi giorni fa: "Mi sono auto-rottamato, torno a lavorare". Finalmente, verrebbe da commentare. Poi il M5S ha sollevato il caso del suo conflitto d’interessi e ha denunciato il passaggio di Giorgetti dal ruolo di legislatore nel settore giochi al possibile incarico nel concessionario Lottomatica ed ecco l’improvvisa folgorazione del parlamentare veneto sulla via di Montecitorio: "Ho ritirato le dimissioni, ho visto un sospiro di sollievo dappertutto". Il MoVimento 5 Stelle continuerà a sorvegliare e a denunciare le commistioni tra politica e affari che hanno avvelenato questo Paese." M5S Camera e Senato

25 Giu 2014, 13:34 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 25


Tags: conflitto d'interessi, gioco d'azzardo, Giorgetti, lottomatica, M5S, politica, slot machine

Commenti

 

Oggi il mondo sembra dividersi tra vincitori e vinti!
Tra chi ha accesso ai trionfi della Vittoria e chi è condannato ai disastri della Sconfitta.
Ma chi se ne frega della Vittoria o della Sconfitta!
In Realtà, ci si sta muovendo nell'ambito di alcuni casi, molto particolari, di "quel che funziona" e di "quel che non funziona". Vittoria e sconfitta ne sono soltanto aspetti molto particolari.
Per cultura di formazione scientifica, personalmente non posso che orientarmi verso lo studio dei casi più generali, senza perdermi in quelli particolari.
E non posso che guardare con sufficienza, sconforto e disprezzo a questo correre, vano, pazzo e disperatissimo, dietro ai casi particolarissimi, spesso costruiti "ad arte" di Vittorie e Sconfitte.
Nello sport, nella politica, nei rapporti tra persone, nella comunicazione, nella vita di ciascuno, tutto un rincorrere dietro a vane e disperate Vittorie e Sconfitte.
Sono appena passate le elezioni europee, tra un po' ci saranno i mondiali di calcio. In mezzo, gli scandali, le tangenti, i soldi, i disoccupati, le aziende che chiudono e i ristoranti pieni, la chirurgia plastica e le mode che passano. Tutti a vincere e dopo un po' a perdere.
Sembra che tutto si riduca a questo: il successo della Vittoria o il fallimento della Sconfitta.
Ma il semplice prendersi cura del far funzionare le cose proprio no!?

Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8
Mal di Schiena Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s
Mal di Schiena Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA
Mal di Schiena Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ
email: alberto.costantini.std@gmail.com
sito web: https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio
Per eventuale supporto:
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/prestito-d-onore
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/progetto-funzionalita
Grazie!

Ing_Alberto Costantini, Erto e Casso (PN) Commentatore certificato 26.06.14 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Ok, ritirate le dimissioni e scampato QUEL pericolo; ma ora continua a fare il deputato come niente fosse? Non avrà lo stipendio da supermanager, ma sempre di privilegio si tratta...

Stefania S., Firenze Commentatore certificato 26.06.14 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Continuo a ringraziare gli Dei, perché il Movimento 5 Stelle... C'E'!

Pino Frontera 26.06.14 00:52| 
 |
Rispondi al commento

per certi problemi ci vogliono certe leggi, la fiducia da sola non basta..

Domenico G., cardito Commentatore certificato 26.06.14 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i cambiamenti producono squarci nel tessuto sociale. Ma nel tessuto sociale attuale c'è ancora qualcosa da squarciare?
Si tratterà forse di re iniziare a...rammendare... i calzini come si faceva un po’ di tempo fa?
Oppure si dovranno riaprire le porte delle carceri per coloro che nella peggior bestemmia della corruzione hanno calpestato gli insegnamenti trasmessi da tutti i Testi Sacri di tutta la Terra di tutti i tempi?
Quegli Insegnamenti dovranno essere riconosciuti e rispettati onde evitare che il peggio si abbatta sui nostri figli!
Nella corruzione e nella menzogna regna l’oscurità ed essa trascina nel baratro anche gli innocenti, ma oggi si osserva una nuova luce infatti, chi sta operando nel rispetto della Costituzione Italiana apporta nuova luce squarciando quell’oscurità.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 25.06.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Se i lettori di questo blog, che credo, spero, vogliano un mondo un po' meno osceno di quello che abbiamo di fronte, avessero coscienza profonda di questo problema, dovrebbero
PRIMA DI OGNI ALTRA COSA, PRETENDERE LA CHIUSURA DI QUESTO ABOMINIO DI STATO LEGALIZZATO E OFFERTO ANCHE ALLE PROSSIMITA' SCOLASTICHE.
Che rubino pure, i corrotti, ma che operino per PROMUOVERE LA CORRUZIONE, GRIDA VENDETTA. E' DA MONDO FINITO!

luxveniente 25.06.14 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Risolvere il problema sarebbe semplice, in Svizzera le macchine slot e videogiochi sono proibite ed ammesse solo nei Casino' e non in ogni Bar o circolo ricreativo dietro l'angolo.

Raniero B., Lausanne Svizzera Commentatore certificato 25.06.14 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anni fa attorno al gioco delle macchinette in generale vi erano migliaia di persone che lavoravano nel settore, dai gestori, fabbricanti, piazzisti, esercenti ecc....rimaneva però un settore effettivamente a rischio come gioco d'azzardo e svuota tasche ai più viziosi...bastava intervenire, da parte dello Stato, per legalizzare il più possibile e rendere meno pericoloso il settore...non è bastato... l'inserimento da parte di AAMS e LOTTOMATICA piano piano, lentamente, con le scusanti di varie morti quanto mai pubblicizzate da TV RADIO ecc...hanno permesso a questo organismo statale di mandare a casa migliaia e migliaia di persone che lavoravano nel settore dando da mangiare a tanti, monopolizzando il tutto con la scusa della legalità e del riciclaggio di denaro sporco...eno male che i MONOPOLIO in un determinato settore non dovrebbe esistere alla faccia della concorrenza sleale statale...oggi con quello che sta succedendo e le cifre da capogiro che ruotano in questo circuito legalizzato, non ci sono piu' morti, non c'è più riciclaggio reclamizzato ma in compenso i soliti FURTI da parte di soliti ignoti he in posti chiave possono muovere, svincolare e far sparire somme IMMENSE di denaro...e come sempre alla faccia nostra...RAGAZZI DEL M5S in senato e parlamento non smetterò mai di scrivervelo ma continuate nella vostra opera con onestà e consapevolezza facendo uscire fuori lo sporco più sporco in modo che la gente piano piano prenda fiducia sul vostro operato...forza ragazzi. Renè 1958.

Renè 1958 25.06.14 19:41| 
 |
Rispondi al commento

GIORGIETTI DIMETTITI

alvise fossa 25.06.14 18:14| 
 |
Rispondi al commento

l'ennesimo amico degli "amici". Dio, per quanto tempo ancora.................

gianfranco sardara, capoterra Commentatore certificato 25.06.14 18:08| 
 |
Rispondi al commento

**V***
Matteo (24,45-51):

"Qual è dunque il servo fidato e prudente che il padrone ha preposto ai suoi domestici con l'incarico di dar loro il cibo al tempo dovuto? Beato quel servo che il padrone al suo ritorno troverà ad agire così! In verità vi dico: gli affiderà l'amministrazione di tutti i suoi beni.
Ma se questo servo malvagio dicesse in cuor suo: Il mio padrone tarda a venire e cominciasse a percuotere i suoi compagni e a bere e a mangiare con gli ubriaconi, arriverà il padrone quando il servo non se l'aspetta e nell'ora che non sa, lo punirà con rigore e gli infliggerà la sorte che gli ipocriti si meritano: e là sarà pianto e stridore di denti."

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 25.06.14 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma ci rendiamo conto o no che senza il M5S la politica Italiana sarebbe sprofondata nella cacca?


l'uomo di governo non ha tempo da buttare. o si accettate il suo modo di vedere le cose ,oppure non ha tempo per argomentare ai cittadini in diretta le insane sue visioni di governabilità a prescindere. non ha importanza se al cittadino viene riconosciuta la possibilità di eleggere o cancellare dALLA lista un politi proposto esclusivamente dai segretari di partito, ma il dio al quale bisogna sacrificare tutto è "la governabilità" a tutti i costi pur che sia. personalmente l'unica governabilità storica appurata risulta essere la dittatura. vi risulta?

mario c. Commentatore certificato 25.06.14 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Ecco perchè si condona tutto quando si tratta del gioco d'azzardo , i veri proprietaridelle ormai Multinazionali del gioco sono politici ex- o dipendenti dei monopoli ex o addirittura ancora in carica .
Potrebbero mai questi signori , pagare miliardi di tasse , quando sanno bene che con pochi milioni e molti colleghi presenti possono inventarsi qualsiasi tipo di norme che li aiutano ad evadere fisco e guadagni.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 25.06.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Dalle tante proposte il conflitto di interesse per il M5S dovrebbe essere una priorità insieme alla legge elettorale, riforma del Senato, riduzione degli stipendi, delle pensioni, delle liquidazioni ,delle auto blu, delle scorte oltre agli enormi assurdi costi del Colle. C'è tanto da fare ma il M5S è sempre attivo.

Renzo Grillo 25.06.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei tanti casi sul conflitto d'interesse che per il partito dei PiDioti sembrava riguardare solo Silvio.
Anni fa anche l'espresso!? commentava il voto di un dirigente Call Center parlamentare PD che votava sempre a favore leggi del precariato, anche in disubbiedienza al partito perchè, diceva, andava contro il suo interesse.
Molti troppi tengono aziende in parlamento, per primi gli avvocati/parlamentari che sono ormai tutti degli azzeccagarbugli.

carla g., Padova Commentatore certificato 25.06.14 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Amici cari, lasciatevelo dire, non state capendo niente della situazione in cui siamo noi come Italia e come Europa. Non ci avete capito niente. Ammettetelo. Finchè continuerete esclusivamente (perchè non è che non va fatto, anzi, bravi e complimenti) a guardare alle "piccolezze", l'Europa continuerà a strangolarci sempre di più. Persino le cifre ai nostri occhi mostruose del Mose, non sono che caccolette se confrontate alle cifre che letteralmente buttiamo in interessi per ripagare il nostro fasullo debito in Euro, e sono caccolette confrontate agli interessi che smuovono ogni politica europea. Ma ci rendiamo conto o no che prendiamo calci da una UE che non è altro che l'evoluzione dell'associazione lobbistica CECA nata negli anni '50 per perseguire mere politiche economiche e di profitto? Nulla è cambiato nel disegno e anzi, si sono aggiunte olte piú lobby che legittimano le loro decisioni comuni dando dritte alla commissione, che poi le passa al parlamento EU, che non può far altro che approvarle e poi finiscono sui tavoli dei governi e vanno x forza ratificate. Decisioni prese dal vertice della piramide, mica dal basso. E allora, chi è che comanda? Quale peso pensate di avere in Europa oggi? Quale in Italia? Zero, come chiunque non sia allineato alla visione di questa Europa basata solo sulla filosofia neoliberista del massimo profitto su tutto (qualcuno ha detto privatizzazioni?).
Altro che alleanze con Farage o la Le Pen, quà bisogna appellarsi alla nostra Costituzione e a quell'Esercito che ci ha solennemente giurato sopra. L'Italia è una Repubblica Democratica fondata sul Lavoro. Non su competitività, sfruttamento e interessi lobbistici.

edoardo Angeloni, Miggiano Commentatore certificato 25.06.14 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S. Lo avevate detto e lo state facendo. Riguardo al caso in ispecie adesso mi spiego il condono di 98 miliardi al gioco d'azzardo legalizzato!

Riccardo Pusceddu 25.06.14 14:04| 
 |
Rispondi al commento

uomo buffone! anche lui tiene famiglia?

Ettore ., Ciriè (TO) Commentatore certificato 25.06.14 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Il letamaio aumenta ! Sta diventando una montagna ! Non mi sorprenderei di sapere che le società di giochi sono di proprietà di politici e amici e conoscenti ! Ma noi continuiamo a votarli ! Avete sentito la pubblicità che il Monte dei paschi sta facendo ? : " La nuova banca rivolta al futuro con onestà e pulizia , forte del rifinanziamento di 5 miliardi " Quattro e mezzo sono nostri , ce li hanno estorti con l'imu sulla prima casa ! Continuate a votare PD così sta banca si rifinanzierà di altri 5 miliardi all'anno !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 25.06.14 13:50| 
 |
Rispondi al commento

legge anticorruzione

nessun copy 25.06.14 13:50| 
 |
Rispondi al commento

legge su conflitto di interesse urgente

nessun copy 25.06.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori