Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Scandalo Mose, il M5S lo denunciava a luglio 2013

  • 77


letta_mose.jpg

"Il 17 luglio 2013 il Movimento 5 Stelle Senato con l'allora capogruppo Nicola Morra chiese a Letta di riferire immediatamente in aula sulle perquisizioni da parte della Guardia di Finanza alla Fondazione Vedrò. Perquisizioni ricordò Morra in aula "nell'ambito di un'inchiesta sul Consorzio Venezia Nuova ed il Mose l'eco mostro spreca risorse economiche, ha perquisito la sede romana della fondazione Vedrò e l'abitazione a Perugia di Riccardo Capecchi tesoriere della Fondazione e stretto collaboratore del presidente del Consiglio. Sotto indagine sono le sponsorizzazioni per decine di migliaia di euro del Consorzio Venezia Nuova che ha finanziato anche la Fondazione di Letta e Alfano" disse Morra in aula chiedendo di rispondere alle diverse interrogazioni già presentate dal M5S sui conflitti d'interesse potenziali tra la Fondazione Vedrò della quale fanno parte Letta, Orlando e diversi altri ministri ed i suoi sponsor. "Il Movimento 5 Stelle già in tre occasioni in Parlamento e con un apposite interrogazioni ha denunciato come occorre maggiore chiarezza e trasparenza tra il ruolo di Fondazioni politiche ed i loro legittimi sponsor" ricordò Morra a Palazzo Madama il 17 luglio 2013 che aggiunse "di fronte delle perquisizioni odierne e la grande influenza politica di questa fondazione ed i suoi politici, chiediamo che il Presidente del Consiglio Letta venga a chiarire e riferire in aula". In data 30 luglio sempre al Senato fu il portavoce Giovanni Endrizzi a fare nomi e cognomi sui primi nomi "pesanti" coinvolti nell'inchiesta MOSE. Anche in quel caso silenzio tombale e nessuna reazione da parte di Pd e Pdl-Forza Italia. Nulla di tutto questo è accaduto in questo anno e Letta mai riferì in aula come richiesto dal M5S." M5S Senato

14 Giu 2014, 10:50 | Scrivi | Commenti (77) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 77


Tags: Endrizzi, interrogazioni, Letta, M5S Senato, Morra, Mose, pd, pdl, scandali, tangenti, trasparenza

Commenti

 

http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/07/25/news/inchiesta-sul-mose-cosi-mazzacurati-finanzio-il-film-del-figlio-carlo-1.7476627

Michele Francesco Schiavon 05.07.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Bravo grillo,sei comunque sempre in ritardo,anche noi di Rifondazione Comunista abbiamo denunciato lo scandalo del mose,come da 20 anni quello del TAV in valSusa.Dannoso,inutile,costoso.

giuseppe rogliatti 16.06.14 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Oggi il mondo sembra dividersi tra vincitori e vinti!
Tra chi ha accesso ai trionfi della Vittoria e chi è condannato ai disastri della Sconfitta.
Ma chi se ne frega della Vittoria o della Sconfitta!
In Realtà, ci si sta muovendo nell'ambito di alcuni casi, molto particolari, di "quel che funziona" e di "quel che non funziona". Vittoria e sconfitta ne sono soltanto aspetti molto particolari.
Per cultura di formazione scientifica, personalmente non posso che orientarmi verso lo studio dei casi più generali, senza perdermi in quelli particolari.
E non posso che guardare con sufficienza, sconforto e disprezzo a questo correre, vano, pazzo e disperatissimo, dietro ai casi particolarissimi, spesso costruiti "ad arte" di Vittorie e Sconfitte.
Nello sport, nella politica, nei rapporti tra persone, nella comunicazione, nella vita di ciascuno, tutto un rincorrere dietro a vane e disperate Vittorie e Sconfitte.
Sono appena passate le elezioni europee, tra un po' ci saranno i mondiali di calcio. In mezzo, gli scandali, le tangenti, i soldi, i disoccupati, le aziende che chiudono e i ristoranti pieni, la chirurgia plastica e le mode che passano. Tutti a vincere e dopo un po' a perdere.
Sembra che tutto si riduca a questo: il successo della Vittoria o il fallimento della Sconfitta.
Ma il semplice prendersi cura del far funzionare le cose proprio no!?

Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8
Mal di Schiena Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s
Mal di Schiena Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA
Mal di Schiena Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ
email: alberto.costantini.std@gmail.com
sito web: https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio
Per eventuale supporto:
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/prestito-d-onore
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/progetto-funzionalita
Grazie!

Ing_Alberto Costantini, Erto e Casso (PN) Commentatore certificato 16.06.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Newsletter | 15 giugno 2014 | micromega.net |

Far piangere i ricchi. La lezione di Thomas Piketty

Nel nuovo numero di MicroMega in edicola da martedì 17 giugno Thomas Piketty, l'autore del fortunato e poderoso Le Capital au XXIe siècle, prima in un'intervista e poi in un dialogo con l'antropologo David Graeber, spiega perché una tassa globale sulla ricchezza è l'unica ricetta per una maggiore giustizia sociale.

Da alcuni è stato definito l'“economista rockstar”, a causa del travolgente successo del suo libro sull'andamento delle diseguaglianze sociali negli ultimi tre secoli. Premi Nobel come Paul Krugman e Joseph Stiglitz si sono interessati al suo lavoro e lo hanno lodato pubblicamente. Eppure, Thomas Piketty, autore de Il capitale nel ventunesimo secolo, si schermisce e, in una lunga intervista contenuta nel prossimo numero di MicroMega, in edicola a partire da martedì 17 giugno, afferma che il suo corposo saggio sulla dinamica del capitalismo e l’aumento delle diseguaglianze non sarebbe stato possibile “senza il coinvolgimento di tutte le persone con le quali ho lavorato”. Un lavoro di squadra, dunque, basato sull’analisi di una mole enorme di dati storici, che inutilmente i fogli della finanza internazionale cercano di contestare.

Ma l'economista francese non si limita ad evidenziare e ad analizzare il problema della crescita delle diseguaglianze. Piketty ha infatti in mente anche una soluzione: una tassa globale sulla ricchezza, dunque non solo sul reddito ma anche sui patrimoni. Tale ricetta è respinta da David Graeber, l'autore di Debito. I primi 5000 anni, che nello stesso numero della rivista diretta da Paolo Flores d'Arcais, dialogando con Piketty, la giudica “tipica dell’era keynesiana e di meccanismi redistributivi fondati sull’ipotesi di tassi di crescita non più sostenibili”, insistendo al contrario sull'annullamento del debito come pietra angolare di un cambiamento sociale in grado di dar vita ad una politica e ad un'economia più eque.

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 15.06.14 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Il CODACONS dicono i giornalai tv chiederà risarcimento allo stato per lo scandalo mose/venezia.
A me sembra un presa per i fondelli, oppure qualcuno dovrebbe spiegare perchè se lo stato siamo noi che paghiamo le tasse, dobbiamo anche risarcire noi stessi con nuovi balzelli?
Chi ha rubato e sta patteggiando Dovrebbe restituire il maltolto con gli interessi,altrimenti sembra una barzelletta che non fa ridere.

carla g., Padova Commentatore certificato 15.06.14 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'Orsoni, maistatoPD,non è che qualche altro posticino,maidesignatoPD,se lo sia tenuto ?
E l'ordine degli avvocati(codice deontologico e bla,bla,bla)non ha nulla da dire ?

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 15.06.14 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Quello del mose è da mettere in lista con gli altri tentativi di arricchire gente già ricca di suo!!!!!!!!!!!,non stupiamoci più di nulla perché andando avanti così verrà legalizzato tutto e dunque ci sarà anarchia totale!.Quando a monte ci stà un nido di corrotti tutto diventa possibile e dunque dobbiamo levare quel nido con l'insetticida che porta il nome di cittadini onesti!!!!!!!!!!!!!!!!!,se ci siete battete un colpo.....................ma bello forte però!!!!.

gianfranco r., castel rozzone Commentatore certificato 15.06.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Per risolvere molti dei problemi che coinvolgono gli appalti pubblici, ma anche nel settore privato, è l'abolizione della possibilità di "subappaltare" i lavori ad altre imprese.
Se una impresa/società vince un appalto presentando capacità professionali, tecniche e organizzative deve essa stessa a svolgere il lavoro ed assumersi la responsabilità della bontà dell'opera.
Al contrario, oggi, la gran parte degli appalti vengono contrattualmente girati ad altre aziende subappaltatrici, delle quali il committente non sempre conosce la capacità professionale.
La modalità del subappalto porta con sé che il subentro nel contratto avviene con la pratica di ulteriori "sconti" costringendo il subappaltante ad effettuare lavori al risparmio e talvolta fallendo, con tutte le conseguenze.
Pertanto bisogna abolire l'opzione subappalti nei contratti pubblici per migliorare l'efficienza e la correttezza nello svolgimento delle opere pubbliche.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 15.06.14 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

renzie a quando il politometro, no, giusto per capire la grandezza della forza ladri all'interno del pd, così si fa prima e il movimento potrà accorciare di molto la sua salita al governo.

Non ci senti... va beh, aspettiamo, tanto da emeriti incapaci, la crisi continuerà a mordere e allora altri del vostro partito verranno arrestati, vedrai, per ora i renziani sono giovani, ma non passerà tanto che anche questi finiranno nella rete, gli amici non si dimenticano!!!!

Io un nome c'è l'ho già, seracchiani.... curioso vero, particolare che sia stata citata dall'ormai ex sindaco di Venezia

GDF, una capatina no...

scusate non si doveva dire!!!!!

Dave F Commentatore certificato 15.06.14 09:35| 
 |
Rispondi al commento

La ciliegina sulla torta Expo? E non solo!
La cd "riforma della PA" insieme a sterili norme anticorruzione contiene anche un regalino alle cricche delle imprese corruttrici.
L'eliminazione della solidarietà delle imprese appaltanti nei confronti dei lavoratori delle imprese subappaltatrici per salari, ritenute previdenziali e quant'altro.
In un Paese in cui le grandi imprese (con la forza proprio della grandezza) riescono a "prendersi" i più grandi appalti di lavori pubblici pagando, quasi sempre, percentuali di tangenti un pò a tutti, salvo poi "girare" l'appalto ad altre imprese più piccole (per generalizzare ma non troppo, al sud alle imprese mafiose e al centronord alle imprese mafiose o paramafiose) e trattenendo la polpa economica dando le ossa ai subappaltanti, l'unica incognita era data da quegli "straccioni" di operai che pretendevano di essere pagati dalle imprese appaltatrici in caso di "default" dei propri padroncini. Andassero a farsi pagare dalla mafia questi pezzenti!
Siccome i nostri governi ed il nostro beneamato re sono sensibili da sempre alle giuste esigenze dei deboli e degli oppressi (corruttori, banche, assicurazioni e compagnia cantando) ecco trovata la soluzione.
Lo specchietto per le allodole (quelle poche e sterili norme cd anticorruzione) e una massa di norme oscure ed incomprensibili (abrogato il comma 6 dell'articolo 54 sexies del DL 00/00 ....) a tutto vantaggio degli amici (e degli amici degli amici degli amici).
Alla costituenda Authority anticorruzione ed al suo capo bastava dare uomini e mezzi ed un unico potere:
La possibilità di avvalersi di agenti provocatori.
Se domani mandassi un brigadiere in incognito a fare una proposta corruttiva ad un politico o ad un pubblico funzionario, quest'ultimo come risponderebbe: accetterebbe o andrebbe a denunciare?
A voi tutti l'ardua sentenza

Giuseppe Arruzzo 15.06.14 09:19| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dello spazio temporale previsto da Renzi per un possibile governo a 5S.
105 anni potrebbero essere anche rapportabili a quanti anni di galera saranno combinati, nel frattempo, a tanti esponenti del PD, che a quanto pare hanno percentuali altissime anche nella quota di ruberie che stanno emergendo dalle indagini odierne. Poichè quando si ventila l'ipotesi che per il solo MOSE, sono "spariti" 3/4 miliardi di euro, quasi 8.000(OTTOMILA) MILIARDI DELLE VECCHIE LIRE, allora propenderei per i 105 anni di possibile galera, che accorgerebbero di molto l'altra ipotesi temporale espressa da Renzi.

nicolò scramuzza 15.06.14 09:03| 
 |
Rispondi al commento

diversi anni fa è apparsa sul Blog di Beppe Grillo la notizia che i massi per costruire le dighe del MOSE provenienti dalla Croazia erano state pagati il doppio. Come mai la notizia è passata sotto silenzio?

luciano p., mestre Commentatore certificato 15.06.14 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei desideri più forti,dopo quello di scoprire tutti i misfatti e i ladroni all'italiana che da anni inquinano le nostre giornate, è senz'altro quello di capire per quale motivo questo fenomeno abbia superato ogni limite da Al Capone in poi e per quale motivo sia accaduto proprio in Italia e in maniera così esagerata.
Quando si arresta uno di questi pezzi da 90 del furto della cosa pubblica, sembrano analfabeti rimbambiti che farneticano argomentazioni ridicole. E' forse una malattia del cervello? E' forse un virus che si insinua nei corpi degli individui anche di diverse classi sociali.
E' forse una epidemia contro la quale non si è trovato ancora il vaccino? Certo vedere Vallanzasca che ruba mutande al supermercato mi fa pensare che si tratti di una malattia. Questa ricerca dell'eccitazione (notoriamente rubare è eccitante) sempre più spinta, che governa le azioni e i cervelli di questi soggetti, mi chiedo, che origine ha. Psicosi sessuale forse? Ossessione della morte e della carne in pasto ai vermi? Ma se è così servirà un esercito di psicologi armati di "mi racconti la sua infanzia"...vuoi vedere che i panni sporchi era meglio lavarli alla fontana della piazza che in famiglia?

Adri Epi, Roma Commentatore certificato 15.06.14 05:47| 
 |
Rispondi al commento

"grazie" per i commenti razzisti e antisemiti contro Gad Lerner. una volta di più si dimostra che schifo di persona sei e che manica di razzisti ci sono nel tuo partito. Fate vomitare!

Marcello Dezi 15.06.14 02:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sogno il giorno in cui potremo dire: ecco, lo scandalo della TAV Torino-Lione noi LO AVEVAMO DENUNCIATO DA SEMPRE, e BEPPE si è pure beccato una condanna a 4 mesi per "violazione di sigilli"… già portati via dal vento ( http://www.beppegrillo.it/2014/03/beppe_grillo_condannato_a_4_mesi_per_violazione_di_sigillo_inconsapevole_notav.html ) mentre MARCO SCIBONA si è beccato le manganellate ( http://www.beppegrillo.it/2014/04/manganellato_un.html ).

Non so quando arriverà quel giorno, visto il sistema di protezione ramificato e moooolto in alto nelle Istituzioni di cui gode il principale tangentificio d'Italia (perché altro scopo la Torino-Lione non ha, dato che dal punto di vista trasportistico è un palese nonsenso). Però quel giorno prima o poi arriverà sicuramente.
E ci toglieremo tanti dolorosissimi sassolini dalle scarpe.

*****

SOLIDARIETÀ A ERRI DE LUCA e a tutti i militanti No TAV vittime dell'accanimento giudiziario.

http://temi.repubblica.it/micromega-online/erri-de-luca-“difendo-la-mia-liberta-di-parola-non-chiedo-di-essere-assolto”/

*****

CHIARA, CLAUDIO, MATTIA, NICCOLÒ LIBERI!

*****

A SARÀ DURA!

Alessandro B., Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 15.06.14 02:49| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe controllare le quantità dei lavori ed i rispettivi prezzi iscritti negli stati di avanzamento dell'appalto per la piastra dell' Expo . Da questo capiremo chi è davvero Cantone.
Personalmente, però , sono pessimista e temo fortemente che verrà tutto coperto

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 15.06.14 02:37| 
 |
Rispondi al commento

Se la corruzione è pari a 60 miliardi di euro l'anno ed il Pd prende il 40% dei voti , quanto vale la corruzione del Pd ?

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 15.06.14 02:20| 
 |
Rispondi al commento

E bravo Letta!

VITO GALLO, TRAPANI Commentatore certificato 15.06.14 02:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma siamo davvero così scemi da credere che la corruzione esista solo a Venezia e Milano ? Ovviamente no . Siamo tutti assolutamente certi che da Lampedusa a Bardonecchia la situazione sia semmai peggiore. Allora, è evidente che è la Magistratura del resto d'Italia che non funziona oppure è collusa

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 15.06.14 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Un Endrizzi profetico https://www.youtube.com/watch?v=xbvsUtR9qio

Stefania Di Luca Commentatore certificato 15.06.14 01:15| 
 |
Rispondi al commento

caffèeeeerino qui:) Avanti beppe, scudiscia i nostri bravissimi e preparatissimi parlamentari! Vogliamo farage sindaco di parma subito e pizzarotti piddino deve andare affankuuuuuulo. Emaaaa Viviaaaana Paolaaaaaa ciaoooo :))

il più scemo di Rho 14.06.14 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Il Mose è una delle più grandi bufale, della storia "d'Italia", condita con "ponticelli" di tendenza, tanto per fare una puntata di #nonsolominkia, firmati da tecno-designer. Si tratta del concetto che sta alla base che è corrotto! corrotto? ma che dico corrotto, la corruzione è fisiologica, qualcosa può sfuggire sempre, qualche favore..qualche migliaia di Euro può sfuggire; quindi in questo caso parlare di sistema corrotto è fare un complimento, qui si tratta della più demenziale inutile ripugnante, operazione di ingegneria; anche qui, a chiamarla opera di ingegneria, Leonardo Da Vinci si rivolterebbe nella tomba, senza contare il fatto che i turisti con l'acqua alta sono anche più contenti; un sistema ingegneristico NON SOSTENIBILE, che non produce, che produce solo costi; è un po' come la vela di Dubay, tuttavia li almeno è un albergo e i costi ecologici dell'erosione della costa li pagano gli imbecilli che prenotano una suitte e fin li è come andare al luna-park; ma qui siamo alla più totale e demente bestemmia sulla salvaguardia del territorio; il mose è utile come una gallina senza culo.

amr


APRI BENE LE ORECCHIE PERCHE' TRA UN PO' TI APRONO ANCHE LE CHIAPPE ! BASTA CHE I GIUDICI FACCIANO IL LORO LAVORO FATTO BENE E VEDREMO COSA' USCIRA' FUORI DA QUESTO MOSE........

frank pit Commentatore certificato 14.06.14 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Letta,chiiii?.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 14.06.14 21:51| 
 |
Rispondi al commento

...Anni addietro si leggeva che le organizzazioni a delinquere erano la... “mafia”, la... “camorra” ed altre ancora e si diceva che erano dislocate là... in quei luoghi del meridione...!
Poi una cinquantina d’anni fa quelle organizzazioni a delinquere iniziarono a traslocare, ma dove andarono a stanziarsi? A giudicare da quanto si è manifestato in questi ultimi decenni si è portati a pensare che si siano trasferiti nelle diverse istituzioni di potere sia pubbliche sia private sparse un po’ ovunque nel nostro Paese!
Oggi si mette in luce che da molti anni nel Parlamento e nel Senato siedono negli scranni molti rappresentanti di quelle organizzazioni e costoro sono ossequianti del comando che gli è quotidianamente impartito dai cervelli coordinatori in quelle istituzioni.
Però oggi c'è qualcosa di nuovo nell'aria e anche i loro servizievoli lavori s'incagliano al pari di come s’incagliò la: ... “Concordia” ...!
I tempi son cambiati anche per loro? A giudicare da quanto sta emergendo oggigiorno si direbbe proprio di sì! ...

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 14.06.14 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è il caso di aggiungere che anche la stampa ovviamente ...gira al largo

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato 14.06.14 20:43| 
 |
Rispondi al commento

"Vallanzasca di nuovo in carcere dopo il permesso PREMIO" forse son solo queste le parole per definire questa sconcia Italia del dopo guerra.

Andrea Jagher 14.06.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Con tutti i soldi che si sono pappati sti ladri altro che sussidio di disoccupazione andrebbe agli italiani che continuano a votarli

vinciamopoi ma....

gian solo, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.06.14 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Se la magistratura italiana aprisse un fascicolo per ogni politico in parlamento con poche inchieste avrebbe risolto tutti i problemi dei cittadini. Essendo tutti corrotti e mafiosi, ci vuole poco a schiaffarli tutti dentro: come le ciliegie, una tira l'altra. Cara Livia turco sappi che il pesce puzza sempre dalla testa. Solo voi in galera e non i poveri cristi. Sarebbe un'altra italia. Vogliamo i nuovi moti carbonari. W 5 stelle.

giuseppe 14.06.14 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Quando ad un legittimo quesito, specialmente se il contenuto riguarda le indagini sulla gestione dei lavori e deli Appalti relativi al Mose, si fa silenzio, si evitano le risposte, ci si volta dall'altra parte, e regna l'INDIFFERENZA, allora il DUBBIO diventa certezza e la corruzione è sovrana.

C'è un video di un Convegno di VEDRO' che ogni tanto viene trasmesso: si vede perfino Padre Dall'OGLIO che vi partecipa inconsapevole dell'uso improprio.
Tutto serve per ...avere fondi.

http://retroonline.it/30/07/2013/attualita/il-gesuita-paolo-dalloglio-rapito-in-siria/

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Mah !!!Per me nn c'è speranza....pero votero' sempre m5s

emanuele mura, cairomontenotte Commentatore certificato 14.06.14 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Salve, ogni tanto mi faccio sentire, ma vi seguo con tenacia e non smettwerò mai di chiedervi di farvi sentire, vedere in tv ne abbiamo bisogno siete la nostra speranza perchè di balle ne abbiamo sentite anche troppe e renzi non è da meno, non sò spiegarmi perchè ma non mi piace, hanno dato del dittatore a Beppe e questo come si sta comportando? con la scusa della palude fa il cavolo che vuole, con sto 40% di voti alle europee si crede il Padreterno è peggio di berlusconi.Ieri sono andata a pagare la tassa sui nostri sacrifici miei e di mio marito avessimo almeno dei servizi: strade con delle buche che quando le prendi molleggi per mezz'ora, se devi fare un esame e sei in emergenza muori, ma se vuoi privatamente anche domani.Sono molto stanca di sentire quei 4 giornalisti che non fanno informazione proprio per niente. Ho ascoltato Farage l'anno scorso nei video e non nascondo la mia simpatia e non sono fascista anzi naturalmente i nostri meravigliosi giornalisti ne hanno subito parlato male.Mi dispiace ma non seguo più nè telagionali nè leggo più gionali e vedo che sempre più gente fa come me perchè c'è la voglia di pensare con la propria testa

floriana peraro, padova Commentatore certificato 14.06.14 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Per non parlare del fatto che ce lo ritroveremo come presidente della Commissione Europea....con la corte dei falzoni del PD. Certe volte penso che sia un incubo, poi mi sveglio ed è un incubo!

Nadia V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.06.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Mah !!!Per me nn c'è speranza....

emanuele mura, cairomontenotte Commentatore certificato 14.06.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento

"L'uomo della strada" lo sapeva anche prima che ne cominciassero a parlare, che il Mose sarebbe stato uno GNAM...Una classe dirigente come quella che conosciamo è prevedibile come la pioggia durante un temporale...Adesso si stracciano le vesti, e chiamano SUPERMAN...chiudono la stalla dopo che i buoi sono scappati...che indecenza! Ogni volta si prepara solo un abominio futuro. Questa non è solo una società corrotta, è profondamente immorale.
La diffusione del vizio da parte dello stato, con il gioco d'azzardo, elimina ogni dubbio.

luxveniente 14.06.14 18:14| 
 |
Rispondi al commento

un governo che assegna la scorta ad un ladro è un governo che si commenta da solo!.


Il sindaco Orsoni rischia aggressioni: arriva la scorta.
Il Coisp: «Inaudito»

Vigili urbani, carabinieri e poliziotti vigileranno sull’incolumità di Giorgio Orsoni. Il sindaco di Venezia sarà scortato dai vigili durante i suoi spostamenti, mentre sotto casa ci saranno sempre due carabinieri o poliziotti. «Inaudito - sbotta Francesco Lipari, segretario provinciale del Coisp - Abbiamo una carenza enorme di uomini e mezzi, se ne occupino i vigili».

http://www.ilgazzettino.it/NORDEST/PRIMOPIANO/scandalo_mose_scorta_sindaco_orsoni/notizie/742968.shtml

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.06.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa gente mante
nuti politici ... letta ,alfano se ne devono andare a fanculo ... gia' ma purtroppo gli italiani non sanno votare , e credono alle favole , ma dove vivono? Se avessi la possibilita' me ne scapperei di notte da questo paese ...il merito non esiste si vive alla giornata e non c'è una cosa che funziona , a partire dalla giustizia che è un "dinosauro" che mangia risorse econmiche incalcolabili .sei un grande beppe "te la do' io L'ITALIA"!

michele fruncillo 14.06.14 16:53| 
 |
Rispondi al commento

perche' non viene detta questa cosa in tv? e sui giornali? possibile che solo chi segue la rete ha il diritto di essere informato? scrivetelo su dei manifesti ed incollateli in tutti le citta' e paesi. la gente non sa niente di queste cose.

rosanna scarpa 14.06.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mio commento sotto ho dimenticato un meno....meno peggio volevo dire.
Comunque sia finchè non arriverà un cataclisma in politica, nulla cambierà.
Un terremoto.
E quello lo possiamo provocare solo noi.

red tiger 14.06.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Negli anni per dovere civico ho votato coloro che mi sembravano peggio ma nessuno di loro rappresentava ciò che avevo in mente.
Nessuno che rispecchiasse fedelmente quell' ideale.

red tiger 14.06.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Claudio se ti riferisci a me, io non ho nulla a che vedere con queste personaggi.
Io seguo alla lettere l' ideologia di sinistra cosa che loro non hanno fatto mai.

red tiger 14.06.14 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Siamo noi i pericolosi.........
non coloro che non disdegnano di venire a patti con la mafia eh!
non coloro a cui piace tanto il ricavato del gioco d'azzardo tanto da favorire la nascita di nuove sale da gioco ed indurre il cittadino ad ammalarsi eh!
non coloro a cui se ti viene un cancro ai polmoni per il fumo son cacchi tuoi, basta che compri le sigarette eh!
potrei continuare all' infinito.

red tiger 14.06.14 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Cari compagni e compagne il vostro caro Renzi ha detto che in italia non ci vogliono nuove regole per contrastare i ladri, ha detto che gli italiani devono essere educati a non rubare, forse cari compagni e compagne il vostro Renzi farà una legge per i vostri figli e i nostri figli che studieranno a scuola, così si educheranno a non rubare e tra 30 anni i figli degli italiani saranno educati a non rubare e a non fottere il prossimo, poi dopo il trentunesimo anno l'italia sparirà dalle carte geografiche perchè il caro Renzi l'avrà venduta e fatta saccheggiare da sciacalli e ladri.

claudio a., verona Commentatore certificato 14.06.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Tutti questi miliardari del cazz. che vengono a farci la morale perché non ci dicono i trucchetti usati per arrivare a tanto?
Forza Briatore!
Forza Passera!
Forza Berlusconi!
Forza cacciate il rospo dalla bocca.
Chi non è per il popolo non è degno di aprire nemmeno bocca.

red tiger 14.06.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento

E se provi a ribellarti a questo schifo sei un rivoluzionario, un populista.
Voglio dire al signor Passera che la malattia più grave non è essere populisti ma quella che affligge lui: essere avidi di denaro anche e soprattutto di quello altrui.
Perché invece di aprire quella boccuccia a fresca non ci dice quanto guadagna e cosa ha fatto per l' Italia?
La passerina si può bere, vino ottimo.
La si può gustare........
Ma con un Passera come lei che ci facciamo?

red tiger 14.06.14 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Letta fa orecchie da mercante.
E non solo sullo scandalo Mose.
In Italia è tutto un magna magna come sostiene anche Benigni e cosa succede quando qualcuno viene beccato con le mani nella marmellata?
Subito spettacolarizzazione dell' accaduto.
I media si scatenano.
Siamo un popolo a cui piace lo spettacolo.
Poi pian piano vediamo revocare domiciliari a quel tizio, dare un solo annetto ad un altro, patteggiare e cacciare un altro ancora, spedire un altro in un centro per anziani....
Pene da alliscio.
Allisciamo evasori miliardari, corruttori e corrotti mafiosi ed imprenditori, assassini.
Questa è la porca giustizia italiana no scusate, sporca.
Come non incazz.rsi quando a degli stupratori di una tredicenne portata al suicidio vengono affibiati soltanto 9 e 10 anni di carcere?
Come non imbestialirsi a sentir non dare l' ergastolo a vita a colui che commissionò di buttare acido in faccia alla propria ex fidanzata rovinandola per sempre?
ditemi voi.
Sono sbagliate le leggi, son sbagliati i giudicanti.
In Italia domina l' ingiustizia.

red tiger 14.06.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento

TU LETTA SEI UN LADRO PATENTATO COME CIRIACO DE MITA PER CUI VAI AFFANCULO

frank pit Commentatore certificato 14.06.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento

l'argomento è chiaro, ma oggi voglio fare il giornalista: «onorevole, cosa risponde a chi accusa il movimento 5 stelle di non essere democratico?»
ONOREVOLE: "veramente qui l'argomento è la nostra denuncia sul silenzio tombale da parte di Pd e Pdl-Forza Italia alle nostre reiterate richieste di chiarimenti in Parlamento in relazione ai finanziamenti destinati a Fondazioni a loro riconducibili, da parte di discutibili gruppi di poteri imprenditoriali"
COMMENTO DEL GIORNALISTA: "bene, l'onorevole ammette l'esistenza di comportamenti discutibili in seno al Movimento 5 stelle e denuncia il silenzio tombale della direzione sull'argomento, definito nella circostanza un vero e proprio gruppo di potere imprenditoriale"
Tutto chiaro, no?

gianfranco sardara, capoterra Commentatore certificato 14.06.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

E' tutta robba bona ed adatta per l'immaginifico bobbolo thajano.
D'altronte il generoso bobbolo l'ha avuta la possibilità de mannalli tutti affaa ma siccome è generoso non l'ha colta, quindi sta felice così.
Triste per quel 20% di teste pensanti, però come disse il nano dopo aver provato a far qualcosa, bisogna imparare a conviverci od espatriare al nord.

fracatz 14.06.14 15:13| 
 |
Rispondi al commento

questi me li stanno facendo rimpiangere, Craxi e Andreotti... altroche'

Inca Tsato 14.06.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Storicamente le nostre grandi o piccole opere costano 10 volte un paese normale, credetemi dalla 1^ repubblica le cose sono solo peggiorate.
Questi son peggio di craxi e andreotti messi assieme.

carla g., Padova Commentatore certificato 14.06.14 14:56| 
 |
Rispondi al commento

...eppure continuo a sospettare che molti dei soldi non finiscano in campagna elettorale, ma nelle tasche dei furbetti...

mauro maramigi 14.06.14 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e' chiaro erano gia' tutti d'accordo!!

Alessandro Demofonte, Roma Commentatore certificato 14.06.14 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Il Partito dei corrotti con il partito dei mafiosi(Pdl) in questi ultimi 20 anni si sono divisi l'Italia in due.
La corruzione vale in Italia 60 miliardi , il Mose ne è solo una minima parte e tutti gli altri dove sono .
Oggi una campagna elettorale costa quasi 400 mila euro , e logico dedurre che tutti , ma proprio tutti i politici che in 20 anni si sono avvicendati si siano finanziati con questi metodi.
Le grandi opere servono a questo , oltre ad arricchirsi da schifo , tipo alla Galan.Se si va ad indagare su l'altro grande cantiere , la TAV si scopre tranquillamente stesso metodo e magari anche stesse persone.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 14.06.14 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Non mi stupisco che Letta abbia fatto questo e altro ma, resto in ansiosa attesa che qualcun'altro
finisca nel mirino della giustizia; volete sapere chi è??
Suo zio non chè anima nera di Silvio!
Quell'uomo resta ancora nell'ombra e, da li, muove i fili di tutta l'italia e, forse, non solo....
Ma, sino a quando resterà candido?
...non vedo l'ora di leggere una sua collusione
con la mafia e\o associazioni a delinquere....

silvano s., milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.06.14 14:06| 
 |
Rispondi al commento

ecco uno dei tanti motivi per cui questo governo, come quello precedente, non è né credibile né onesto

Paolo G., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.06.14 14:01| 
 |
Rispondi al commento

noi non dimenticheremo questi farabutti ladri di regime. pagheranno.

francesco mangiameli, pedara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 14.06.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Il "CIONDOLONE" Letta è come tutti gli altri (renzi compreso), ha fatto finta di essere arrabbiato (letta stai sereno), ma in realtà sono TUTTI ipocriti e ladri e impelagati (come il pdl)
de DECANNI! Ecco il ns debito pubblico e le tasse più alte d'europa + le tasse sul lavoro che non c'è !
Attenti alle 30.000 riforme e decreti che fà e non esegue renzi...a cominciare dalle sei auto blu vendute e il Cnel ! ECC. Ecc .Eccccccc.cì!

pier p., acqui terme Commentatore certificato 14.06.14 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Nicola Morra encomiabile e preciso come sempre nelle sue denunce.

giovanna d'agostino, modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.06.14 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Letta che SI crede un bravo cristiano,se era veramente cosi'non avrebbe dovuto accettare fondi per la sua fondazione.Inoltre,Lui,Il furbo baffino e compagni di merenda,SI sono inventati le fondazioni per dirottare Ie loro illecite appropriazioni.Se fossero politici onesti non avrebbero bisogno di nascondere gli elleciti guadagni.

maria c. Commentatore certificato 14.06.14 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Già, il MOSE, che ora sta facendo dimenticare la sporcacciata di EXPO2015 in Regione Lombardia. Là fu Maroni a impedire ai ns eletti di entrare per assistere e intervenire.

Che fine ha fatto la denuncia? Fingono non esista così poi decadrà per decorrenza termini?

VIGILANTIBUS NON DORMIENTIBUS!

3mendo 14.06.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

nella foto di questo post si vede Letta con la mano all'orecchio sembra stia dicendo
""x quando avete detto che me lo date""

Qualcuno ha risposto ""Vedrò""

L'avrà visto il finanziamento?

nessun copy 14.06.14 11:48| 
 |
Rispondi al commento

ITALIOTA SVEGLIAAAAAAAA che non è mai troppo tardi

TI AMO M5S!!!!!!

mario macrì, la loggia (to) Commentatore certificato 14.06.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono proprio senza vergogna e senza coscienza sti burattini del Partito Disfattista!!!!!!

mario macrì, la loggia (to) Commentatore certificato 14.06.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma gli ITALIOTI quando apriranno gli occhi?

alfonsina p. Commentatore certificato 14.06.14 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando diciamo che siamo oltre....

Susanna Sbragi, Arezzo Commentatore certificato 14.06.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

HANNO BEN POCO DA GIUSTIFICARSI,LETTTA E PD MENO ELLE,DOPO LO SCOPPIO DELLO SCANDALO "MOSE"

alvise fossa 14.06.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Chissa' adesso quanti servizi dei giornalisti che ricordano il fatto.
Coraggio giornalisti del giorno, avete un'opportunita' per riscattarvi!
Se e' come dite voi che siete liberi e belli... :)

Ray Kurzweil (h+) Commentatore certificato 14.06.14 11:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori