Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Coop sei tu?

  • 170



la_coop_sei_tu.jpg

>>> Oggi Beppe Grillo alle 18.15 da Strasburgo farà il discorso per l'insediamento ufficiale del gruppo dei 17 portavoce del M5S al Parlamento Europeo. La diretta streaming sarà trasmessa sul Blog <<<

"Il sistema delle Cooperative è da lungo tempo al centro di critiche e di polemiche per il fatto che esse godono di agevolazioni fiscali notevoli rispetto alle normali imprese.
Queste agevolazioni vengono riconosciute perché le Cooperative devono essere senza scopo di lucro e avere scopo mutualistico. In molti casi il sistema delle Cooperative ha consentito a molti operai di rilevare le loro imprese ma noi del M5S – dopo le troppe segnalazioni- ci siamo posti alcuni interrogativi: siamo sicuri che chi comanda la Cooperativa sia l'assemblea dei soci lavoratori e che le decisioni non vengano prese dai soli pochi dirigenti? Siamo sicuri che queste aziende siano senza scopo di lucro, ossia non vanno ad arricchire nessuno? Siamo convinti, infatti, che non ci debba essere troppo divario tra lo stipendio di un socio lavoratore e quello di un dirigente.
Il concetto di mutualità è la caratteristica principale e per questo le Cooperative godono di ingenti agevolazioni fiscali. Ma chi controlla questo? Lo stesso sistema cooperativo che funge così da controllore e controllato, beneficiando di privilegi senza essere soggetto ad alcuna verifica sull’effettiva finalità dell’impresa.
Il M5S sta prendendo in carico una mozione - che mi vede come prima firmataria - per proporre controlli contabili in sede di dichiarazione dei redditi allo scopo di verificare che le retribuzioni siano corrette, l'utile non venga distribuito a nessuno e le decisioni siano assunte dai soci lavoratori. Le cooperative hanno dei controlli di carattere societario ma le questioni fiscali e quelle lavoristiche ne sono esclusi: è proprio da queste "porte" che risulterebbe possibile poi distribuire utili di vario genere in denaro o natura. Nel concreto, quindi, la mozione vuole estendere alle cooperative una tipologia di parametri contabili e fiscali antielusivi oggi già in uso presso altre realtà senza scopo di lucro come per esempio le ONLUS o le associazioni. Questa mozione è complementare a quella della mia collega Rostellato, che mira a difendere i diritti di tutti i soci lavoratori." Maria Edera Spadoni

1 Lug 2014, 15:18 | Scrivi | Commenti (170) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 170


Tags: coop, cooperative, elusione fiscale, M5S, Maria Edera Spadoni, MoVimento 5 Stelle, pd, pmi, sinistra, tasse

Commenti

 

guardate quale trasparenza hanno le coop!!!
in questo caso coop centro italia.
la coop sei tu...stessa regione....stessa cooperativa....stessi soci....guardate i volantini:
http://www.e-coop.it/documents/11816/24810401/CCIiperumbcol.pdf/b61db328-7e29-49b4-b177-78532f779f92
http://www.e-coop.it/documents/11816/24810401/CCIiperumbter.pdf/8ee616a6-867a-47fd-aa2a-617f33101f96

stessi prodotti....ma i prezzi???

artero saponaro 25.09.14 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Cara Maria Edera Spadoni,

E' una bella casta questo Terzo Settore e un bel serbatoio di voti. I problemi non sono solo le coop. E' tutto il settore che spesso è tutt'altro che non profit. La miriade di volontari che offrono gratis il loro impegno, non tirano le fila di queste entità, la cui organizzazione è assolutamente verticistica e i vertici non condividono certamente la cultura che regge l'impegno dei volontari.
Purtroppo convivono queste due anime, l'una tutta ideale che però non conta nulla e l'altra alla ricerca del potere. Renzi ha lanciato la riforma del Terzo Settore. Stateci attenti |! Basta distribuire tasse a pioggia, questo settore beneficiA già del lavoro volontario.
Per far uscire dalla crisi il paese ci vuole etica sociale. gLI IMPRENDITORI PROFIT SANI CHE CREANO LAVORO E PAGANO LE TASSE SINO ALL'ULTIMA LIRa HANNO MOLTA PIU' ETICA di tutta questa miriade di entità e in quanto al sociale ne faccia molto di più LO STATO !!!

E.Trussoni 03.08.14 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S


Considerato l'andazzo poco pulito che ci circonda, a 360°, non è difficile immaginare che anche le cooperativa possano essere utilizzate, visti i teorici controlli, per averne un illecito profitto. Condivido, pertanto, che siano verificate le azioni di coloro che ne hanno la gestione amministrativo-finanziaria perchè siano verificate eventuali illegalità.

Anna Cereto, Misilmeri Commentatore certificato 12.07.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Cara Spadoni, ho letto con attenzione il tuo articolo e fa piacere sapere ad una persona come me che combatte da oltre 50 anni i privilegi fiscali e contributivi delle cooperative che anche il mondo della politica si interessi affinchè questi privilegi assurdi riservati a questo comparto imprenditoriale siano perlomeno ridimensionati.
Il mondo cooperativo si trincera nel dire che il loro fare impresa ha solo fini di mutualità e non di reddito.
Il sistema cooperativo è un istituto dell'800 e non ha nessun senso di esistere,come istituto se non in particolari e limitatissimi casi.
Catene di supermercati,di Assicurazioni, Bancarie,di grandi imprese edili, di opifici industriali di trasformazioni agro alimentari che fatturano miliardi di euro che rapporto possono avere con la "mutualità" cooperativa ?
E'un mondo voluto solo ed esclusivamente dalla classe politica,serbatoio di voti e non solo della sinistra, ed accettato anche dal centro destra.
Il mondo cooperativo con i loro privilegi,non pagando tasse,anzi ricevendo contributi statali più di ogni altro imprenditore.creano solo concorrenza sleale a chi fa impresa e le deve pagare. E' ora di combattere questo mal costume "legalizzato"
Artuto Archibusacci

Arturo ARCHIBUSACCI 07.07.14 12:09| 
 |
Rispondi al commento

PAROLE SANTE. BRAVA MARIA ELENA SPADONI!
gianni da genova

gianni da genova 04.07.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti gli amici del blog. Il mio giudizio in merito alle cooperative, da socio lavoratore quale sono, e' che le cooperative sociali gia da tempo non esistono piu'. Sono null altro che aziende verticistiche dove chi governa e decide assolutamente non e' chi lavora. Quelle piu' grandi sono diventate serbatoi di posti (dirigenti, ovvio) di trombati politici messi la a terminare la loro carriera con stipendi e benefit che farebbero morire d invidia i nostri ministri piu' blasonati. Le cooperative oramai sono quindi governate dalla politica, vedi scandalo MOSE, EXPO, Policlinico di modena ecc... ecc... E non e' questa la parte più cruda. In queste cooperative non solo chi lavora non conta un cactus, ma oramai in nome della crisi (anche dove la crisi non c'e') e per mantenere i magnacci dei vertici e loro concubine, i loro intrallazzi e i giri di mazzette cosa si fa??? Ovvio, si fa lavorare la gente a 3 euro all'ora. Quanto dico e' documentato da qualche giornale e dalla trasmissione " La gabbia" di qualche settimana fa su LA7. A che titolo allora i benefici fiscali??? Andrebbero tolti con effetto retroattivo visto che oramai riuscire a regolarle penso sia impresa vana. Le cooperative sono diventate dei mostri che sempre piu' spesso maltrattano e schiavizzano chi ci lavora. Vanno abolite.

mauro c., modena Commentatore certificato 04.07.14 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Da 3 anni lavoro x una cooperativa costretto dalla crisi e posso solo dire che sfruttano i lavoratori peggio dei padroni,anche se nella carta sei un socio,in realtà non conti niente... il motto delle cooperative tutte ROSSE..è COMPAGNO TU LAVORA CHE IO MAGNO...

dino 03.07.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto bisognerebbe distinguere genere e tipologia delle COOP.
Ad esempio nel settore spettacolo siamo alla fame grazie a personaggi come il signor Grillo che non osano dire una parola su SIAE e legislazione del 1947. Il Signor Grillo i suoi bei proventi come autore li incassa grazie ai poveri disgraziati come noi che si vedono ridotti ogni anno i proventi grazie a dei signori denominati grandi autori che campano sulle spalle di migliaia di piccoli autori che non hanno nessun potere decisionale in sede di direzione SIAE....caro Grillo al popolino lòe cazzate le puoi raccontare a quelli come me non ti conviene.....in ultima analisi chiunque voglia fare l'amministratore della nostra coop la porta è aperta l'amministratore prende esattamente 811,00 euro in busta paga ed i nostri lavoratori 47,58 euro lordi al giorno grazie a grillo ed a tutti gli altgri buffoni che non hanno nemmeno le palle di rispondere quando chiediamo riforme dello spettacolo e della SIAE....complimenti vivissimi


Si narra che le lobby del gruppo Bilderberg e del Nuovo Ordine Mondiale decisero, diversi anni fa, che i lavoratori europei avevano stipendi troppo alti, che stavano troppo bene ed avevano tempo di dedicarsi alla cultura ed alla politica, mettendo in difficoltà l’oligarchia dei banchieri con le loro contestazioni, pretese di democrazia, conoscenza dei problemi.
Diventava urgente diminuire la paga dei lavoratori dipendenti.
Ma il punto più scottante era: come riuscire a togliere diritti e tutele, laddove il mondo dei lavoratori dipendenti europeo era fortemente sindacalizzato e compatto?
Oltre alle solite armi, cioè la corruzione, la mistificazione e la calunnia, il “divide et impera” non si riusciva ad escogitare altro e quindi ecco scaturire da qualche lobbista più radicale la soluzione: licenziare i lavoratori. Senza lavoro, si sarebbero senz’altro ammorbiditi. Qualcuno però obiettò che senza lavoro forse avrebbero reagito duramente, fatto una rivoluzione, ed il rischio era che nazionalizzassero le banche, le grosse aziende multinazionali. Quindi che fare?
La soluzione era a portata di mano: le cooperative.
Il sistema cooperativo nacque con bellissimi ideali e con presupposti lodevoli, creando lavoro dalla solidarietà e dalla mutualità, ma le leggi italiane hanno man mano stravolto, un pezzetto alla volta, lo spirito iniziale del mondo cooperativo, rendendo i “soci” veri e propri “dipendenti”, sotto il profilo giuridico, quindi licenziabili, e con paghe da fame e tutele scarse o nulle, giustificandosi con la scusa che erano anche “soci” e quindi dovevano sacrificarsi per il bene della cooperativa. Per garantire la sopravvivenza stessa della cooperativa.
In sintesi: fai il coglione e non mi vai più bene? Ti licenzio (la parte negativa del rapporto di lavoro subordinato). Vuoi una paga più alta? Vorrei, ma non posso perché se alziamo la vostra paga, la cooperativa chiude per cui niente più lavoro (la parte negativa del lavoro autonomo). Siamo fottuti

Daniele Ghirarduzzi 02.07.14 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Bellisimo, con lo stile proprio dei giornalisti tanto vituperati si scrive un articolo su propositi di azioni nei confronti delle cooperative lasciando invece intendere chissà quali rivelazioni sul suo comportamento.
Sì, suo comportamento, perché le rivelazioni che a prima vista ci si aspetta non sembrano essere sulle coop, bensì SULLA Coop (c maiuscola, come la catena di supermercati), ed utilizzando nel titolo lo slogan pubbicitario di tale cooperativa.
Complimenti, questa sì che è coerenza.
Devo immaginarmi la stessa coerenza anche in altri articoli?

Alessandro Pluchino 02.07.14 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Era ora che qualcuno se ne occupasse, sarebbe il caso anche di controllare le cooperative che forniscono lavoratori alle aziende, mi è stato raccontato che spesso hanno contratti brevissimi, salari scarsi e reperibilità a qualsiasi ora, tutto questo ha portato a lavori sempre più precari.
Io di principio vado a fare la spesa e le compere dai piccoli negozi i miei soldi li dò al piccolo commercio, grande insegnamento e lungimirante di mio padre.

MARIACRISTINA M., ALBENGA Commentatore certificato 02.07.14 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si colpisce al cuore un vero problema di finti soci-lavoratori, vessati dalle svariate categorie di cooperative esistenti. E' ora di fare chiarezza, perchè è vero che chi detta le regole non è l'assemblea dei soci, ma sempre un padrone che come tale si fa valere.

Biagio R., Corsano Commentatore certificato 02.07.14 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Le cooperative rosse non sono altro che il caporalato ufficializzato dal PD: Costituito da gente senza scrupoli che fanno il bello e brutto tempo nelle assunzioni arrogandosi il diritto di poter scegliere a piacimento chi assumere. Oggi quelle che si prendono i soldi per per la sistemazione degli immigrati percepiscono montagne di soldi con la felicità di tutti i banditi che come loro speculano su gente che spera in un'altra vita e invece viene incanalata dentro attività di nessun conto o solo sfruttati dalla malavita. Evviva l'Italia evviva il PD.

giancarlo 02.07.14 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono una socia lavorayrice di una coop in una casa di riposo....aiuto! Le case di riposo non sapete quale e quanta attenzione avrebbero bisogno ormai sono un mangia danaro
Disponibile a confronti

corinna campion 02.07.14 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con la mozione anche essendo un assiduo compratore della Coop (in quanto gli unici ad offrire prodotti bío, riciclati, ecosostenibili a prezzi veramente equiparabili al normale, tutto ciò con la linea viviverde).
Non sono assolutamente d'accordo però con il video, che è semplicemente una cosa senza senso e di demagogia assoluta (e non di Beppe o del m5s, sia chiaro, ma del tizio che lo ha fatto che ha tralasciato particolari di un certo livello, e che quindi fa sembrare ignobili alcuni fattori che invece sono di massimo orgoglio).
W la Coop e i magnifici prodotti (qualitativamente parlando) e però attenti a chi potrebbe togliete questi vantaggi della coop, ossia dirigenti che controllano dei finanziamenti statali che dovrebbero essere più che giusti. Ciao a tutti e W M5S

Andrea G., Ferrara Commentatore certificato 02.07.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assolutamente condivisibile , da troppo tempo le cooperative hanno snaturato la loro missione originaria diventando delle imprese a scopo di lucro , peggiorando la condizione dei lavoratori, ma mantenendo delle agevolazioni che devono invece essere il risultato di una effettiva ragione sociale del loro esistere come era in passato .

Diego F., Torino Commentatore certificato 02.07.14 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente la Unicoop di Firenze ha sostituito il presidente recentemente con la scusa che era lì da troppi anni ma si dice che invece abbia perso molti soldini perchè aveva investito il prestito dei soci nel Monte dei Paschi di Siena !

jack folla 02.07.14 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è chi parla di presidenti che rubano o quotano in borsa, bene stiano attenti perchè il Pd-l tollerà anzi incita rubare per il partito, ma condanna chi ruba per se stesso, anche se lo elegge nelle sue liste ugualmente.

carla g., Padova Commentatore certificato 02.07.14 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

p.s. nella mia zona il più conveniente è la catena LANDO che guarda caso ha anche grosse rivendite sulla romea a ridosso dei lidi ferraresi, ergo se si è infiltrato un marchio con gestione capitalista tanto onesti non sono, forse è più onesto il marchio LANDO.

carla g., Padova Commentatore certificato 02.07.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in zona a bassa densità coop rosse, ma mi chiedo se veramente fossero prive di lucro dovrebbero:

1 avere dipendenti con salari nettamente superiori ad altri marchi di grande distribuzione.

2 nel caso il punto 1 non fosse rispondente i prezzi degli articoli dovrebbero essere stracciati rispetto alla concorrenza per qualità altissima.

3 oppure indagate indagate che non ci sia sotto la cassaforte di dalemoni che si rimpingua.

carla g., Padova Commentatore certificato 02.07.14 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi rammento anche di malumori da parte delle lavoratrici in questione riguardo uno spot fatto dalla compagna Litizzetto
indagate indagate

emilio p., bovezzo bs Commentatore certificato 02.07.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Beppe se cerchi una società cooperativa che si attenga alle normative di statuto penso che rimarrai deluso, sono tutte a scopo di lucro! e con fior di stipendi per alcuni addetti senza contare i benefici derivanti dall'attività "sociale" svolta.

roberto l., brescia Commentatore certificato 02.07.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Molti aspetti sono stati evidenziati in negativo. Tra cui la sproporzione tra il socio ed il responsabile socio, sull'indennità economica percepita, che però solitamente trova parificazione in caso di risarcimento di responsabilità contabile-legale verso terzi. Le cooperative sono nate con un fine storico e si sono evolute. Ripongo un dilemma che in passato avevo richiamato: una cooperativa che si quota in borsa, ed ha un azionista, per una quota che non supera il 10%, ha il diritto legale di essere ancora una coop. In un'intervista un responsabile delle coop. ha affermato che nulla cambia a fini legali. Ma una coop, che si quota e mantiene la contribuzione italiana favorevole, dando però dividendi agli azionisti è ancora coop o cosa?

f.d. 02.07.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le cooperative, sono un ulteriore variante dei contratti di lavoro atipici , per avere un costo di lavoro inferiore alla classica assunzione . un vantaggio che le ditte appaltatrici , tenta di scaricare le eventuali responsabilità gestionali su 3° -(eccezione contributi ,se la cooperativa non paga ,in solidale vengono a chiederli alla ditta appaltatrice ) - non sia mai che il fisco non incassi .
come tutti i lavori atipici di serie (scegliete voi ) derivano dal fatto che non si può licenziare
hops! ma che ho detto ? questa parola non è nominabile proibito , mai ..grazie a questo tabu è venuto fuori la grande cacca dei degli innumerevoli contratti di (serie inferiore ) e vediamo tutti i giorni.
se potessimo dire come in tutto il mondo : : lei è licenziato , ma le devo pagare 6 mesi in maniera che lei possa trovarsi altro lavoro ... tutto questo sparirebbe , e ci sarebbero solo lavoratori di un unica serie.
-- ma è tabu quindi: problema NON risolvibile , non ne parlate nemmeno , non prestate il fianco , nelle cooperative ci sono migliaia di voti , che non verranno se insistete nell' argomento
saluti Spartacus

spartaco viti 02.07.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Per anni ho lavorato in uno studio commerciale e volevo segnalarvi una stortura unica, sapete quale è l'organo preposto al controllo dei bilanci delle Cooperative? Ebbene, possono tranquillamente essere certificati dalla Lega delle cooperative.

Gino A. 02.07.14 10:23| 
 |
Rispondi al commento

che cosa è una cooperativa? ha lo stesso regolamento di un'associazione sportiva senza fini di lucro, cioè 1+1 = 3 chi pensa che sia senza fini di lucro si sbaglia. Il nostro commercialista prendeva i soldi di accantonamento tasse e li investiva vincolati a 3 mesi, con i surplus si comprano materiali da usare e si fanno pagare con lo sconto ai soci dipendenti, poi a fine anno un viaggio che dovrebbe essere gratis ma si fa pagare con lo sconto, si riceve fatture che si scontano nella cooperativa e si mettono in tasca i relativi soldi ricevuti, che ne pensate, i presidenti che scrivono e si lamentano lo fanno solo per proteggere i relativi milioni di euro incassati in nero, perfettamente regolari, solo che si stanno imbrogliando i dipendenti. ciao

enrico chiesa 02.07.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato il dirigente di una cooperativa vinicola per 15 anni.
Non facciamo confusione per piacere; se il socio deve avere lo stesso stipendio del dirigente...allora faccio il socio !
Le decisioni devono essere prese da tutti i soci? Ci sono le assemblee generali per lo scopo!
Le coop hanno privilegi fiscali ? Sono una compensazione (magra) del fatto che esse devono lavorare solo il prodotto dei soci...
Si provi a comparare: il privato può comperare materie prime dove meglio vuole e conviene e la cooperativa deve valorizzare solo ed esclusivamente il prodotto dei soci di quella realtà locale...
Poi: > ma proprio perchè > è il valore pagato al socio per il suo conferimento di materia prima.
Se posso dare un parere positivo prima di proporre leggi e/o regolamenti, bisognerebbe disporre di un gruppo, più o meno ristretto, che sia in grado di valutare in profondità il problema.
Altrimenti non si fa che ampliarlo.

LORIS DELLA MORA 02.07.14 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non è assolutamente vero che le cooperative non devono avere scopo di lucro! Anzi nella giurisprudenza si è voluto pensare ad una figura giuridica simile proprio per differenziarla dalle onlus e dalle associazioni, che invece sono senza scopo di lucro. La cooperativa non è altro che una compagine di lavoratori che vorrebbero lavorare a condizioni e retribuzioni migliori del normale!! Questo articolo è una bufala, ed è anche la prima cazzata che vedo sparare al M5S e ciò mi irrita.

Vincenzo Ficili 02.07.14 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E visto che ci siete controllate anche i parametri utilizzati per la scelta dei fornitori e gli stessi fornitori in carico, che siano di materiali o di servizi, vediamo se si scoperchia l'ennesimo pentolone, vostro affezionatissimo....

amedeo c., villaricca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.07.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono nata e vissuto 33 anni in Romagna, lavorando in nero per il sindacato, con p. Iva finta per delle cooperative... questa indagine s'ha da fare e sarà lunga, molto lunga. Darà risultati che forse stupiranno qualcuno: non me. Grazie!

Deanna Benazzi 02.07.14 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuno inizia a portare alla luce quella distorsione del vero senso cooperativo che è atato fatto in questi ultimi trenta anni.
Paolo

Paolo Cardoni 02.07.14 08:52| 
 |
Rispondi al commento

io ho lavorato in due cooperative ,che erano gestite dal proprietario ed avevano scopo di lucro

giovanni 02.07.14 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho lavorato per 20 anni in diverse cooperative del terzo settore a Roma: sono spesso come delle associazioni mafiose. Hanno spesso un doppio legame con la politica. Il politico fa un bando ad hoc per far vincere ad una specifica cooperativa e in cambio riceve sostegno nelle successive campagne elettorali. I capi delle cooperative trovano vari escamotage per recuperare il denaro che non potrebbero toccare. Ad es. mettono la sede in locali di loro proprietà e inseriscono spese di affitto elevate, pagano delle consulenze esterne ad amici o prestanome sempre a costi profumati, fanno acquisti a nome della cooperativa per utilizzazione personale come automobili, smartphone, sistemi informatici. Qui si può vedere come la fantasia non manchi. Il tutto si regge quando si è instaurato un sistema di potere piramidale e non è difficile farlo perché chi ha un lavoro (come socio-lavoratore) mira a conservarlo piuttosto che fare rivoluzioni con il rischio di esiti nefasti.
Giampietro

giampietro petroselli 02.07.14 04:30| 
 |
Rispondi al commento

A Strasburgo non avevano mai visto prima,
cos'è la Forza della Natura di un Uomo che ci mette Tutto Se Stesso in difesa della sua Gente!
Beppe! Sei una Bellezza!!!

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.07.14 00:40| 
 |
Rispondi al commento

C'è una cooperativa di roma di mia conoscenza che mi ha fatto passare 3 anni d'inferno fra mobbing, corruzione, persecuzione, falsificazione di documenti, illeciti di ogni tipo. Il presidente, o il cda (sono la stessa persona), guadagna 6000€ a fronte dei nostri 870€, ed è iscritto nella lista del m5s del lazio, fate le vostre considerazioni!!!

elisa rampone 01.07.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe proprio che si cominciasse a guardare dentro a tutte queste coop,in modo particolare a quelle di trasporto: società grosse tipo TNT sfruttano giovani ed extracomunitari bisognosi di lavorare, aprono piccole cooperative permetttendo
ai " capetti " di queste di mettersi in tasca soldi
a spese di chi lavora anche 10 ore al giorno ....
anche i sindacati tengono la parte " dei padroni "
... facendo finta di credere che i " padroni " non ci sono ... già ... LA COOP SEI TU !!!

cristina dondi 01.07.14 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Come ex socio di coperativa confermo che i soci valgano poco e sonó sfruttati
Silvano pescia

silvano sonnoli 01.07.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Ho lavorato con le coop del terzo settore.
L'ultima mi ha chiesto 3000€ di quota sociale, a 50€ al mese.
Lo stipendio, facendo i turni era di 1000€.
È andata bene finché la Fondazione del MPS ha sganciato denari.
Dal momento che il MPS è entrato in crisi è stata crisi anche per la coop
ALL'ultima riunione per il bilancio mi sono rifiutata, insieme a pochi altri di votarlo, perché secondo noi era falso.
Avevamo ragione, la coop ha chiuso, è stata commissariata e io ci ho rimesso solo 2000€.
Coop = associazioni a delinquere .

Susanna Sbragi, Arezzo Commentatore certificato 01.07.14 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Le Coop sono storicamente vicine al PD.
Ricordate: 40,8%.
Non lamentatevi, va bene così. E' questo che vuole il paese.

Raffaele Casetti 01.07.14 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Chi c'è dietro le Coop?la stessa faccia....!!

Chi si dà il privilegio dell'immunità per dar adito al latrocinio indisturbato,sono gli stessi "curatori"della corruzione(devastante il Paese)
che trafugano,impinguandosi e mangiando sulla crisi dei Cittadini:lo stesso PD di Renzi & i Partiti che Non a caso sono invasi da indagati e condannati,vale ha dire da corrotti,ladri,menzogneri ingannatori del popolo! e non lo si può negare!
Ciò,riflette il degrado Culturale e dei Valori del 41% del popolo che si è portato ad eleggere:
"la propria Vergogna"!

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Prestare attenzione alle cooperative che sfruttano i lavoratori sottopagati nel campo sanitario.Infermieri professionali, fisioterapisti,tecnici vari tutti altamente specializzati con le stesse mansioni dei colleghi assunti nelle strutture pubbliche ma pagati 7euro l'ora .Ricattati dai responsabili delle coop alla merce' di segretarie-caporali x mantenere posti ad fame.E' un vero abbattimento alla dignità umana di chi ha famiglia ed affitti vari.Beppe fai qualcosa !!!

Tonino lisari 01.07.14 22:29| 
 |
Rispondi al commento

buona sera lettori e'che dire tutti i nodi prima o poi arivano al pettine...

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 01.07.14 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Rivedere filmati degli spettacoli di Beppe di 20 anni fa....si vota anche quando si fa la spesa....

savi s. Commentatore certificato 01.07.14 22:00| 
 |
Rispondi al commento

VIENI A VISITARE LA COOPERATIVA "MEGARIDE" a Napoli, al porto. Chiedi della loro lotta e del loro lavoro. Potrebbe essere interessante per la vostra iniziativa. Per comprendere che ciò che affermi NON SEMPRE CORRISPONDE AL VERO. Due libri scritti dagli operai che hanno lottato per IL LAVORO E LA LORO AZIENDA. Francesco Gargiulo

Francesco Gargiulo 01.07.14 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho lavorato in Ipercoop come Capo Reparto vari anni..... sono proprio etiche queste coop, giuste e corrette con i lavoratori.
Infatti avevo un contratto da 2° livello commercio full time da 40 ore più straordinari a forfait che mi garantiva 1300 euro al mese al netto di "sole" 65 ore settimanali (o più, spesso)
Proprio una manna per i lavoratori, una Onlus direi...si si .

Andrea Borasi 01.07.14 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo le cooperative, nate storicamente come luogo di solidarietà e condivisione equa e sociale del lavoro, redistribuzione equa dei profitti, sono diventate luoghi di sfruttamento del lavoro da parte di imprenditori che spesso, per pagare meno imposte ed aumentare i profitti, hanno trovato un escamotage. Con la scusa di inserire i lavoratori come soci, se ne alienano i diritti , con ricatti sulla sicurezza del posto di lavoro e sulle relative tutele.

Franco C., Alessandria Commentatore certificato 01.07.14 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Intanto bisogna iscriversi come socio e ti danno una tesserina per avere qualche sconto.Poi mia moglie non ha trovato per niente vantaggiosa la merce.Qui a Padova ve ne sono diverse ma passando non vedo questa gran massa di persone che ci vanno.Trovo conveniente invece i prezzi che fa il centro commerciale Le Centurie.Alimenti Rossetto.
Piu conveniente anche dei supermercati ALI.

Paolo.T Commentatore certificato 01.07.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Le cooperative onlus e non solo, sono un espediente per mantenere il potere e sfruttare i dipendenti con paghe da fame, oltre a non pagare i contributi completi e speculare sui soggetti deboli e in grosse difficoltà, ho visto e constatato di persona ,le centinaia di migliaia di Euro sparire, senza che avessero almeno inventato pezze di appoggio,cibo donato dalle varie distribuzioni e usato per scopi puramente commerciale,prendere soldi dalle provincie per dare accoglienza ai profughi e non darle neppure quello stabilito per legge,per i profughi sono € 42,500 al giorno, ma vengono gestiti da chi è responsabile della casa di accoglienza e spariscono pure quelli per altri lidi, chi ha dei dubbi, può chiedermi documentazione e le verranno inviati,sono documenti veritieri. La cosa non strana, le cooperative onlus sono la maggior parte in perdita, rispecchiano il governo attuale, che valorizza e premia i ladri e approfittatori.

Giacomo Briguglio 01.07.14 19:54| 
 |
Rispondi al commento

LA coop NON è UNA COOP

ROBERTO 01.07.14 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa è certa: chi lavora nei negozi coop prende un magro stipendio per tempi e ritmi di lavoro che meriterebbero un riconoscimento maggiore. Quanto prendano i responsabili d negozio e lo staff amministrativo e dirigenziale non lo so e sarebbe giusto fare chiarezza su ciò che si dice nel post. Però le coop, e parlo dei negozi che operano nella grande distribuzione, sono una realtà nella quale i soci fanno affidamento e verso la quale hanno fiducia. Magari altri settori coop, come quelle che operano nel campo delle grandi opere,non sono immuni dai giri soliti e magari anche lì si possono avere casi di "malaffare". Ben vengano i chiarimenti, è ovvio, però non consiglio di sparare sul mucchio: non si fa mai una credibile informazione. Mi piacerebbe che un post successivo riportasse il testo dell'interrogazione e la risposta data dal governo. Altrimenti se se ne parla una volta e poi mai più a cosa serve? Un suggerimento che non ha nulla a che vedere con il posto di oggi: LEGGERE-ESAMINARE-PROPORRE in merito alle proposte di legge dei cittadini deputati e senatori del Movimento è un compito troppo gravoso. Sarebbe più utile che avessimo la possibilità di avere delle informazioni sintetiche sugli obiettivi e contenuti delle proposte e non l'intero testo della legge. Non abbiamo tempo per fare tutto il lavoro che sarebbe richiesto. E credo che i riscontri da parte degli attivisti del movimento siano pochi. O sbaglio? In questo dovremmo fare quello che sta facendo il Renzie nazionale: comunicazioni brevi, chiare, comprensibili che richiedono un tempo di analisi e di risposta veloci. Poi sarà il singola parlamentare a dover garantire che il testo della proposta di legge sia coerente con gli obiettivi e le proposte inviati dagli attivisti. Buona serata alla Rete

Giuseppe 01.07.14 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste cooperative...conosco persone che hanno creato la loro cooperativa e adesso hanno la macchina buona, la moto, la barca e chissà, na casa se la sarà fatta...e io, invece, ho lavorato per 6 mesi in un'azienda di pasta con un contratto part-time mentre ne facevo 8 su turni...queste sono le leggi in Italia...a scopo di lucro! FATE QUALCOSA DI CONCRETO PER FAVORE!!!! Il bene vince sempre!!!!

Luigi vacca 01.07.14 19:29| 
 |
Rispondi al commento

credo che vadano fatti dei controlli accurati.Conosco bene la materia visto che ho lavorato per 16 anni in una cooperativa. Si potrebbe partire dai bilanci, dal prestito sociale dove ogni socio puo' versare fino a(credo 20000euro)e questo capitale credo non sia controllato da nessuno. Qualche sospetto anche nella scelta dei dirigenti che viene fatta senza nessuna valutazione delle persone sia nella prestazione sia nella potenzialità. CONTROLLATE E APPROFONDITE SE CI RIUSCITE. ECCO UN MOTIVO PER NON FARE LA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI. HANNO PIU' CONFLITTI DI BERLUSCONI

angelo appoloni, verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Allo staff

Perché i commenti in corsivo?

Niente scherzi, non si fa.

Se volete introdurlo, consentitelo nella finestra "Invia un commento" a discrezione di chi invia, da utilizzare nel proprio testo per citare frasi di altri o per evidenziare passaggi.

Grazie

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci vorrebbero più controlli sulle coop sopratutto nel settore della logistica dove le coop che nascono e chiudono sono all'ordine del giorno tanto che i controlli per la velocità con cui si determina l'azione dolosa (evasione ed elusione di contributi ed Iva e tanto altro) no vengono neanche fatti ....la maggior parte delle coop sono amministrate da teste di legno e chiuse con liquidatori sempre testa di legno....sono disponibile a contribuire per istituire delle norme che tutelano questo importante settore dai delinquenti.

Enrico sartori 01.07.14 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Beppe oggi sei stato bello tosto in Europa! Molto bene!

quando arrivi tu e parli delle idee del movimento compare la SPERANZA e questa cosa e' la linfa
dell'esistenza del movimento.
oggi e' un bel giorno.

mary dg 01.07.14 18:58| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

OT ma non troppo

Da mesi lo vado ripetendo nei miei comm.

Unica riforma autorizzata dalla sentenza della Corte Costituzionale a questo governo, pdr e parlamento illegittimi è la legge elettorale. Con la collaborazione di maggioranza e opposizione (quella vera del M5S, non quella fasulla della banda mascherata al carnevale della democrazia).

Se coloro contro i quali ha rivolto la sua sentenza la considerano carta straccia, LA CORTE COSTITUZIONALE CHE FA, dorme? E con quale coraggio i suoi costituenti si avvalgono del loro super stipendio pagato dai cittadini?

Il Pdr che fa dorme? Ne avrebbe tutto il diritto considerata l'età. Allora si faccia da parte, sciolga le camere e mandi alle urne con il Mattarellum, la legge precedente, sostituita dal Porcellum. Diversamente l'impeachment, come tutto il resto delle sue decisioni, se lo attribuisce da solo e senza attenuanti.

Gli italyani? Dormono alla grande, visto il cervello di bronzo (cinese - ciao Luis) con cui hanno sostituito quello che Dio gli ha dato.

★★★E IL M5S? ★★★

Come elettrice trovo giusto sapere, oltre all'opposizione documentale in parlamento, quali azioni collettive e non violente pensa di attuare con la collaborazione degli elettori per impedire il disegno autoritario che, con la modifica del Senato effettuata prima di quella elettorale democratica e delle conseguenti votazioni, vince la medaglia d'oro del salto in lungo verso la dittatura del partito unico colluso con la UE della finanza e delle banche. URGE RISPOSTA.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Perché non andate a controllare la cooperativa muratori Ravenna che è l'unica che prende appalti pubblici miliardari senza problemi e non controllate le cooperative collegate con l'ex ufficio collocamento che considerano le persone peggio degli animali. Persone a cui non è riconosciuto nessun diritto con la scusa che sono soci eppure non decidono niente e prendono uno stipendio da fame ed hanno perso tutti i diritti dei lavorati, ferie, rol, straordinari e per giunta ogni mese vengono trattenuti da €. 300.00 a 400,00 per i costi di gestione della cooperativa senza tener conto inoltre del fatto che sono dei veri e propri evasori dell'inps in quanto la maggior parte dello stipendio da fame sono considerati rimborso spese di trasferta e come tale non soggetto ad inps. ciaffoloni m. letizia

maria letizia ciaffoloni 01.07.14 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Questi "signori" hanno contribuito a demolire il piccolo commercio con vantaggi notevoli permessi a loro da parte dello stato; in Liguria, poi, fanno la voce grossa e si arrogano il diritto di mantenere l'esclusiva. Ora basta: che paghino il giusto allo Stato ed un corretto stipendio ai loro lavoratori (obbligati a fare le tessere dei soliti partiti in cambio del lavoro). Vergogna.

Mauro Q. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Per esperienza diretta,
le cooperative sono sottoposte a controlli regolari (revisioni biennali e in alcuni casi annuali) da parte della Direzione Territoriale del Lavoro, che riguardano tutti gli aspetti della gestione aziendale e sociale, compresi gli utili e le retribuzioni.
Questi controlli ci sono e sono pure meticolosi.

Il cavillo italiano è che se si è iscritti a una federazione di cooperative (vedi Confcooperative, Legacoop o altri), tale revisione può essere fatta dalla stessa federazione.
Di fatto, in alcuni casi la federazione chiude un occhio nei controlli, pur di non veder scappare via il proprio associato che paga una quota associativa.

E così i controlli per gli associati sono diversi dai controlli per i non associati.

Piuttosto che cambiare la legge, sarebbe sufficiente rendere i controlli uguali per tutti obbligando tutti a farsi revisionare dalla Direzione Territoriale del Lavoro, indipendentemente se si appartenga o meno a una federazione.

Francesco Tortorella 01.07.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO IN DIRETTA SU RAINEWS24. FANTASTICO.
VERGOGNOSA TECNICAMENTE LA RIPRESA IN DIRETTA.

Signora Maggioni, complimenti.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 18:39| 
 |
Rispondi al commento

ORA!!!

GRILLO in diretta anche su SkyTG24 Eventi...canale 504...

Giorgio. F. Commentatore certificato 01.07.14 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti, a più tardi forse ... ^_^

Francesco Folchi, AmoR Commentatore certificato 01.07.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento

A me è capitato di leggere su di un modulo di iscrizione alla Coop che il socio iscritto non aveva diritto di voto. Mi parve strano e non mi iscrissi. Contento della scelta.

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.07.14 18:05| 
 |
Rispondi al commento

scrive :"controllare che l'utile non venga distribuito a nessuno"
ahahahahahah
ma lo sa l'autrice cosa sono i ristorni ?
che sono utili distribuiti ai soci che qualificano la cooperativa come vera cooperativa

P.S. 01.07.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ale 69 buonasera.

Non che voglia dirti che sparolacciare ti porta all'inferno, ma farlo troppo, come suggeriva Oreste, è troppo ... semplicemente.

Aggiungo che quello che stai facendo è un continuo logorroico commentare sempre lo stesso argomento senza alcun concetto interessante.

Puoi anche continuare a farlo, ma ti garantisco che cinque (fra cui io) che ti cliccano i commenti li trovi e poi non puoi più continuare.

Ti calmi cortesemente? Ciao e grazie ...

KliKK ovviamente ... Stai bene

Francesco Folchi, AmoR Commentatore certificato 01.07.14 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spesso le cooperative sono fatte dagli stesi imprenditori per risparmiare sul costo del lavoro. Noteremo che i soci sono sempre gli stessi e magari ex dipendenti senza alcuna alternanza vera. I clienti sono ridotti a pochi dello stesso gruppo societario e troveremo nei costi delle fatture da parte di società che appartengono all'imprenditore per aggiustare gli utili.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 01.07.14 17:59| 
 |
Rispondi al commento

tanti auguri!!!Per referenze chiedere a Bernardo Caprotti di Esselunga o leggere il suo libro falce e carrello.
Tra l' altro mi pare che il ministro del lavoro arrivi da quel mondo ipocrita.

antonio camisassi, saluzzo Commentatore certificato 01.07.14 17:53| 
 |
Rispondi al commento

la cooperativa è tutta robba bbona ed adatta alla cervice dell'immaginifico
bobbolo
thajano

Fracatz 01.07.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Fin che comanda il largo inciucio non si può fare nulla...(tutti i partiti sono asserviti)..tutti hanno una coop da difendere se non peggio.
Non resta che sperare che gli italiani si msveglino e non credano più al m5s come estremista, ma come "salvatore"!
Speriamo che gli italiani, prossimamente, si
sveglino ! E non cedano ai soliti ricatti...mah!

pier p., acqui terme Commentatore certificato 01.07.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

I miei commenti non sono in linea con i POST Oreste?

Sai che cazzo me ne frega delle COOP oggi che tengono l'immunita?

Eh? Lo vuoi sapere? UNO STRACAZZO!!!!!

E non sopporto l'idea che abbiamo putotuo sederci a trattare con questi ladri!

Ok?

Lo scrivo dove e come voglio!

Mi cliccate?
AMEN!

VFC

Ale 69 Commentatore certificato 01.07.14 17:39| 
 |
Rispondi al commento

.......questo nano francese che crede di essere lui la Storia.............

Er Caciara, er mejo "tacco" de Torpignattara...... Commentatore certificato 01.07.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Non sono senza scopo di lucro.!!!

Marco Chiavetta 01.07.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Adesso voglio che mi accusiate ancora di essere volgare, rozzo, senza idee etc.etc.etc.

SEDETEVI VOI A TRATTARE CON LA MERDA!!!!!
IO NO!!!!!!!

E BEPPE: VAFFANCULO! TE, DI MAIO, DI BATTISTA, TUTTI!

VI SIETE FATTI FOTTERE DAL BOMBA E DAGLI ITALIANI CHE LO AVREBBERO LEGITTIMATO!

Ale 69 01.07.14 16:38|

-------------------------------------------------

Allora? dove siete finiti voi che mi davate addosso? Dove siete?????

Oppure siete ancora veramente convinti di sederVi al tavolo con questi????

Ale 69 Commentatore certificato 01.07.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunicazione di servizio

Cliccate su commento inappropriato non appena vedete
Ale 69, siamo stufi di leggere questo cesso intasato
grazie infinite

gigi solinas (geppetto2) Commentatore certificato 01.07.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INNO ALLA GIOIA...
Chi oggi ha voltato le spalle sulle note di questo ipocrita e incoerente Inno ha tutta la mia solidarietà!
Beppe, condividi la scelta di questi parlamentari europei, che oggi si sono voltati sulle note dell'INNO ALLA GIOIA.
Questa è coerenza Beppe, e non c'è persona politica più coerente di te. Voltati, voltiamoci tutti! contro chi per anni ha disilluso e umiliato interi Popoli Europei.
Andrej Mussa

Andrej Mussa, como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.07.14 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO! LA COOP NON SEI TU!! TU, SEI SOLO UN COGLIONE TRICOLORITO ABITANTE NELLA REPUBBLICA DELLE BANANE, DOVE OGNI GIORNO I TUOI AMICONI POLITICI (COMPRESI L'M5S) TE LO FANNO METTERE NEL CULO !!!! HAI UN presidente???? NAPOLETANO (e la parola napoletano dice tutto) CHE HA TRAMATO CONTRO I NOSTRI INETRESSI NAZIONALI CON PAESI STRANIERI PER INCULARE AI COGLIONI TASSE, TASSE, TASSE!!!!! MA QUND'E' CHE VI SVEGLIERETE E PRENDERETE I MACHETE PER AFFETTARLI TUTTI?? COSA ASPETTATE?? CHE VI MANGINO ANCHE IL BUCO DEL CULO??? UN POPOLO CHE SI RISPETTI AVREBBE GIA' PRESO IN MANO GLI STRUMENTI PER AZZERARLI TUTTI!!! E VOI??? BLA..BLA..BLA..BLA... FARAGE HA VOLTATO LE SPALLE ALLA MUSICHETTA DEI PARASSITI DI BRUXELLES, E GRILLO??? BLA...BLA...BLA... CRI..CRI..CRI..CRI..CRI...... COGLIONI!!

FRA DIAVOLO 01.07.14 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla coop non ci vado mai perchè è cara impestata.

Se le cooperative sono senza scopo di lucro e hanno scopo mutualistico io sono napoleone.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 17:12| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO, DI MAIO, DI BATTISTA.....

per favore, fate una cosa seria. Mandate un bel messaggiono con scritto: TRATTATE TRA DI VOI CON NOI AVETE FINITO!

E' l'unica cosa che dovete fare cazzo!

Ale 69 Commentatore certificato 01.07.14 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace constatarlo, ma la natura del post odierno, è vago e inefficace, se rapportato alla reale gravità della vicenda delle Coop. Rosse.
Mi sembra quasi come se qualcuno dello Staff, con questo postato, si sia messo parzialmente l'animo in pace.

gianfranco chiarello 01.07.14 16:55| 
 |
Rispondi al commento

sono convinto che la COOP serve solo come finanziamento del PD. Non è possibile che siano in pareggio o in perdita se no non potrebbero affrontare nuove aperture e soprattutto pagare i fornitori e i dipendenti.

Renzo Grillo 01.07.14 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basterebbe questa importantissima iniziativa per giustificare per 100 anni la presenza del Movimento 5 Stelle nei vari organi politici rappresentativi del Paese e dell'Europa. Basta con i tabu e con le connivenze a tutti i livelli. Nella realtà odierna chi vuol far carriera o comunque non essere intralciato nella sua squallida scalata alla "posizione" deve escludere ogni forma di curiosità o di serio interesse per la cosa pubblica. Si deve "adattare" magari salvandosi ipocritamente che "è una cosa troppo grossa" e che "è da sempre che va così".
C'è poi un altro importante aspetto che proprio da un punto di vista della legalità e della democrazia va considerato: questo mare di soldi (naturalmente pubblici) che viene utilizzato per finaziare mostruose ed opprimenti macchine elettorali altera di fatto ogni meccanismo di genuina partecipazione popolare e soffoca, con il denaro, col voto di scambio, con la propaganda, ogni forza che non possa o NON VOGLIA disporre di mezzi comunque illegali. Basta ignorare i referendun e, quando serve, la legge.
Ancora una volta GRAZIE GRILLO!

Cavanna Lino 01.07.14 16:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

arrivati nelle ultime 48 ore oltre 5000 cland.. pardon migranti.

all'arrivo portano cultura usanze malattie riti vodoo e ideologie religiose tipo facciamo fuori i cristiani e sorridendo, dite alzate in segno di vittoria !!

una volta integrati passeranno a lordare, fare i portoghesi, sfornare figli che gli verranno mantenuti a gratis, importare la famiglia intera perche' una pensione non la si nega a nessuno sputacchiare per mettere in circolo i vibrioni, fare i bisogni sui monumenti, rubare bici cellulari collanine, far prostiuire le loro donne, spacciare, e ogni tanto come divertimento investire qualche italiano o prendersi la prima donna che passa da 18 a 70 anni .

a proposito di malattie: sembra che ne stiano disperdendo a volonta..occhio ai tram, metro' e luoghi pubblici : d'altronde che sara' mai ?
Vuoi mettere la felicità delle risorse, gli occhioni sgranati, le manine tese, la commozione dei sottanati, gli occhi lucidi e i lacrimoni dei soccorritori, la gioia di permettere a milioni di afro-sottanati di campare alle spalle degli italiani, senza mai fare un cazzo, senza sapere fare un cazzo, mantenuti a vita, assistiti a vita, col ricongiungimento famigliare esteso ai vicini di casa e al portiere.

Solo un egoista occidentale può pensare di essere preoccupato per epidemie, pandemie, stupri, spaccio, rapine, prostituzione, violenze!

Di chi la colpa di tutto ciò, non solo del ritorno in Italia di malattie scomparse da tempo ma anche della morte dei 30 clandestini?
Degli scafisti, certo, ma anche di chi indirettamente, attraverso l'operazione Mare Nostrum, incoraggia questi scafisti.
Mi immagino il ragionamento: carichiamo pure i barconi all'inverosimile, tanto appena al largo verranno quei babbei degli italiani a rimorchiarci al sicuro.
Si ringrazia per tutto cio' il ministro Alfano, vendoliani boldrini compresa, kyenge , le lobby delle onlus , francesco e sinistrati vari grulli compresi

Gennaro Martinez Commentatore certificato 01.07.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla coop ci faccio spesa ma ultimamente mi ha deluso perché c'era in vendita la mozzarella di bufala della ditta MANDARA indicata come prodotto ad elevata qualità il " fior fiore " mentre e sotto gli occhi di tutti che quella ditta è stata condannata per reati di truffa e camorra tra l'altro la mozzarella faceva schifo e sembrava tutto meno che mozzarella. COOP RIETI .

frank pit Commentatore certificato 01.07.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Orsi in aula: "Sotto accusa perché volevo il rinnovamento"
"Mai finanziato i partiti". Le dichiarazioni integrali dell'ex ad di Finmeccanica

Orsi ha quindi puntato il dito su Lorenzo Borgogni, l'ex responsabile relazioni esterne di Finmeccanica coinvolto nell'inchiesta e "grande accusatore" in questo filone di inchiesta, dichiarando che "nella massa delle sue falsità, ha messo insieme cose confezionate da persone che volevano il permanere dello status quo. E' una pura invenzione di Borgogni il finanziamento al partito politico [la Lega Nord, ndr] per ringraziare per la mia nomina".

ricapitolando :

boni... uscito pulito al 100 %

la ex vice presidente della camera leghista uscita pulita al 100 %

il figlio di Bossi con la barca erano veleni e fango gratuiti

Bossi sta per uscire pulito

L' Orsi sicuramente uscira' pulito

eh... vigliacca boia se riescono ad incastrane uno della lega!!!

solo i grulli, statali, sudisti e sinistri antiitaliani hanno in testa il contrario!!

ps: e con i diamanti la lega ha pure guadagnato!
E il figlio di Bossi ha sbagliato a comperare la laurea in albania per 4 euro (non 70000 come sperano i grulli) : andava da napoli in giu' e con una mancetta ai prof se ne comperava 3 di lauree!!!

Gennaro Martinez Commentatore certificato 01.07.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Milano : Dodici ragazzi dominicani e un uruguayano sono finiti in manette con l'accusa di associazione a delinquere, tentato omicidio, rapina aggravata, lesioni personali, spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi.

Il 13 febbraio scorso, alla fermata De Angeli, due esponenti della gang rivale dei Latin Kings erano stati accoltellati per vendicare l’omicidio di Luis Alberto Bautista, un Trinitario ucciso nel febbraio del 2011 a Cinisello Balsamo.

Il video che vi presentiamo risale, invece, allo scorso 7 gennaio. Alla fermata di Sesto Rondò, mentre un ragazzo riesce a scappare gettandosi sui binari, due peruviani vicini alla gang dei Commando vengono pestati. Uno viene scaraventato giù, l'altro accoltellato all'addome.

La gang si muoveva anche per rivendicare il controllo delle piccole piazze di spaccio e si proiettava anche fuori Milano


Rissetta da quattro soldi. Facciamone entrare di più e lo spettacolo sarà sicuramente più entusiasmante. Fa coppia con la notizia di Luxuria: sì alle droghe, liberalizziamole, purché lo spaccio avvenga lontano dalle abitazioni dei nostri progressisti radical-chic.

Ma come siamo fortunati noi. Ci e' arrivata addosso anche tutta la crema dell'America Latina. Non bastava quella dell'africa, dell'Asia e dell'Est Europa. Noi esportiamo capitale umano e importiamo gli scarti del resto del mondo. Un affare d'oro. E pensare che c'e' chi e' contento di tutto questo.


Che bella la Milano multietnica ..... e che deficienti che sono quelli che la appoggiano!!!

Gennaro Martinez Commentatore certificato 01.07.14 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Vista la grande implicazione delle Cooperative Edili (legate al Sistema delle Coop. Rosse), nei principali casi di corruzione (EXPO, MOSE, TAV), perchè il M5S non chiede ufficialmente il DASPO per queste Aziende?

gianfranco chiarello 01.07.14 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Pongo una questione più di semplice comprensione:

perché la Coop ha un regime fiscale diverso da, ad esempio, Esselunga? Perché è una cooperativa. E perché facendo lo stesso servizio hanno due regimi fiscali nettamente differenti? Perché le coop sono il bacino di voti di una parte politica. Non solo le rosse, ma anche quelle bianche (che fanno capo a CL).

Sono contro ai supermercati ed alla grande distribuzione, ma questa è concorrenza sleale (leggete Falce e Carrello).

Non è forse meglio che la tassazione sia parametrata al servizio offerto, piuttosto che alla tipologia di società?

Vedo cooperative ovunque: pulizia scuole, grandi opere, produzioni teatrali, servizi aggiuntivi museali, decoro urbano, gestione impianti sportivi comunali. E si alimentano di precariato. Casualmente quello reso legge da Poletti, ex numero uno delle coop rosse.

Manuel Meles, Savona Commentatore certificato 01.07.14 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Le cooperative sono nate per dare la possibilità a chi associandosi senza scopo di lucro produce per se stesso. Il principio è nobile ma... Nel nostro paese viene sfruttata questa forma societaria sembra per avere agevolazioni fiscali e alcune lobbie sembra che le usano per controllare grossi bacini di voti e gestire appalti pubblici e finanziare i partiti. I voti sembra che li gestiscano tramite le assunzioni o meglio io ti assumo se tu e la tua famiglia mi voti e controllati poi nei vari collegi sembra poi che gli utili vengano spartiti con consulenze pagate molto bene; sembra poi che anche il sistema bancario segua a sua volta il tutto.
A me è sembrato di capire così poi chissà la verità...............

Robergo de Simone Commentatore certificato 01.07.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Adesso voglio che mi accusiate ancora di essere volgare, rozzo, senza idee etc.etc.etc.

SEDETEVI VOI A TRATTARE CON LA MERDA!!!!!
IO NO!!!!!!!

E BEPPE: VAFFANCULO! TE, DI MAIO, DI BATTISTA, TUTTI!

VI SIETE FATTI FOTTERE DAL BOMBA E DAGLI ITALIANI CHE LO AVREBBERO LEGITTIMATO!

Ale 69 Commentatore certificato 01.07.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La COOP come Supermercato, è solo una goccia del sistema delle Cooperative, ormai conosciuto da tutti come il sistema delle Coop. Rosse.

Nate come un'associazione di piccoli commercianti, piccole imprese, artigiani, produttori, allevatori, ect., avevano realmente creato un fronte in difesa delle categorie meno agiate, ma con il passare degli anni, spalleggiate dal PCI/PDS/DS/PD, le loro competenze si sono spostate nel campo dell'edilizia, delle assicurazioni e delle banche.

Oggi non è certamente per caso, se le Coop. Rosse sono risultate implicate (con la maggior fetta degli appalti) in tutte le principali vicende di corruzione, che sono emerse negli ultimi 30 anni.

E' vero che questo loro sistema a delinquere, ha usufruito della convivenza politica della sinistra italiana, ma è bene non dimenticare che se ha potuto operare indisturbato per 40 anni, lo si deve alla protezione concessa loro dalla più potente e pericolosa delle caste (magistratura italiana).

Se anche il peggiore degli squali della finanza mondiale (George Soros), ha deciso di buttarsi nel loro business, è facile capire quando lontane siano le motivazioni, che avevano portato alla nascita delle Cooperative Sociali.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-03-07/ecco-perche-soros-investe-italia-le-cooperative-rosse-105038.shtml?uuid=ABXSUQ1

gianfranco chiarello 01.07.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento

la coop che offre lavoratori occasionali
in alternativa
a lavoratori in sciopero..

psichiatria. 1 01.07.14 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Adesso vediamo i pennivendili come la fanno passare questa dell'immunita, ma soprattutto come il coglione popolo italiano se la berrà...
Anzi, probabilmente se lo'hanno fatta, il popolo di merda se l'è già bevuta!

Alle prox elezioni il 50%

AHHAHAHAHAA HAHAHHAA H AHAHAHAHAHAHH AHAHAHAHAH

No ma sediamoci a dialogare con questi dai

Ale 69 Commentatore certificato 01.07.14 16:24| 
 |
Rispondi al commento

ANSA:Politica.immunita' ai parlamentari(vergogna..)
Accolto emendamento dei relatori Calderoli e Finocchiaro. Boschi: 'Sulle riforme tiene accordo, esame spedito. 'In Aula la prossima settimana'. La Camera tutelerà i diritti delle minoranze. M5s attacca: 'Questo Parlamento non legittimato a farle'

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 01.07.14 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho pagato più caro un certo prodotto alla Coop rispetto a quanto costasse da Eataly (il che è tutto dire).

Claudio C 01.07.14 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma che dite, sono anni che faccio la spesa alla Coop ed è quella che ha i prezzi più bassi anche minori della Lidt. Sono senza scopo di lucro. Da loro si trovano solo prodotti per lo più italiani perché è normale che facciano gli interessi dei produttori italiani. Provate poi a comprare un finocchio, te lo danno senza scarto mentre se vasi in altri posti ti aggiungono al finocchio l'intera pianta e te la fanno pagare a peso d'oro. Sempre fedele alla Coop chi può darti di più? Sono proprio una Onlus.

Armando ., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSE DA PAZZI AHAHHAHAHA HAHAHAHAH AHAH AHAHAHA AHAHHAHAA HAHHAHAHAHA HAHHAHAHAHA HAHAHAHAHAH HAHAHAHAHAHA

COSE DA PAZZI

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/01/riforme-torna-limmunita-per-il-senato-ok-allemendamento-dei-relatori/1045908/

No no, ma abbiamo fatto bene ad incontrarli!

MA VAFFANCULO VA!

Poi quello che ha problemi sono io, il pazzo sono io.

AHHAHAHA HA AHA H AHAHAHAHA HAHA AHAHA HA A AHAHAHHAHAA HAHAHAHAH AHA AHAHAHAHAHHA HAH AHAHAHAHA

Ale 69 Commentatore certificato 01.07.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi Beppe Grillo alle 18.15 diretta streaming trasmessa sul Blog e su La Cosa. Che non vi venga in mente di parlare un po' alla televisione. Quella che ha fatto le fortune di TUTTI i politici che hanno avuto fortuna. Continuiamo a parlare alla gente che già ci vota, e andremo ...lontano.

Fausto B., Prato Commentatore certificato 01.07.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che parla questa ?
i soci delle coop hanno tutti un contratto da lavoratore dipendente, tutti, agganciato a un contratto collettivo a diffusione nazionale
se vogliono votano a mandano a casa gli amministratori quando vogliono

poi però devono portare avanti la baracca loro eh
perchè qui siamo in economia di mercato

leggi: con la legge della domanda e dell'offerta che indirizza il mercato

vuoi imporre un contratto unico nazionale ?

perfetto, fallo, è la linea Fornero

"leggasi: "deve applicarsi il contratto che ha maggiore diffusione nazionale" l'ha detto lei
quindi, dico io: uno solo, o no ?

e quanti sindacati a firmarlo ? uno solo ?

meglio ancora,

P.S.: quali controlli ? lascia sta i controlli va che andiamo fuori tema di certo


P.S. 01.07.14 16:16| 
 |
Rispondi al commento

per non parlare delle "cooperative" che gestiscono le imprese di pulizie o di vigilanza, vere e proprie agenzie di caporalato che sfruttano il lavoro col ricatto e la paga da miseria. I dipendenti delle suddette cooperative sono trattati come schiavi. I dirigenti sono un'aristocrazia che vive nell'agio e ha maniglie politiche indecenti per ottenere commesse.

pietro u., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.07.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema delle cooperative è controverso, in effetti chi comanda è la relativa burocrazia, di solito collegati al partito di sinistra. Però mi risulta che le agevolazioni fiscali siano diminuite soprattutto per quanto riguarda la coop cioè la cooperativa di consumo che è a tutti gli effetti considerata una società similara a quella per azioni.

Cesare Biagiotti 01.07.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Beppe caro fai presto, Parlamentari 5stelle fate presto!!
io non ho piu' tempo di aspettare e sopratutto non ho piu' tempo per sentire ancora oggi discorsi sull'immunita' che poteva essere giusta una volta ma adesso per dare esempio non doveva nemmeno essere presa in considerazione.. non ho piu' tempo per buonismi su articoli della stampa come quel quotidiano di Genova di ieri con 2 ragazzi disperati come me messi sul blog dove prendere le distanze.. MEDAGLIA D'ORO PER QUEI RAGAZZI!!! non ho piu' tempo per articoli sull'Unita' che distorgono la realta' come quando accendo la tv e in qualsiasi telegiornale o talk continuano a blaterale del nostro amatissimo BOMBA! non ho piu' tempo nemmeno di capire che succede in Europarlamento con i nostri Eurodeputati bravissimi e preparati.. NO, NO NON HO PIU' TEMPO, NON HO PIU' UN MINIMO DI PAZIENZA!!!!
prima almeno potevamo urlare QUANTO MANCA??? ma adesso cosa possiamo urlare come possiamo vedere il nostro futuro imminente??? un bravissimo DI MAIO che va' dal BOMBA a parlare e spiegargli la nostra legge elettorale?? che la riforma del Senato e' una cavolata??
NO, NON E' PIU' TEMPO DI SPIEGAZIONE E' TEMPO DI SOLUZIONI PIU' DRASTISCHE...NON RIVOLUZIONE ARMATE SIA BEN INTESO ma sputtanamento totale di questi farabutti per tutto il giorno dalle tv ai giornali a internet.. BEPPE TI PREGO QUESTA E' LA VERA RIVOLUZIONE... SPUTTANIAMOLI E DATECI UN KAZZO DI MOTIVO PER PENSARE CHE IL PAESE CAMBI IL PRIMA POSSIBILE ALTRIMENTI E' FINITA!
aloha

Gab Riele Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello di cosa sono veramente la maggior parte delle cooperative è il segreto di Pulcinella.
Mi fa rabbia solo sentire la parola "socio lavoratore",conosco molte persone impiegate in cooperative e il termine guisto sarebbe "socio schiavo".
Le cooperative (di tutti i colori) sono il cancro dell'economia italiana perchè grazie a tutte le agevolazioni e sgravi costituiscono una vera e propria concorrenza sleale verso chi fa le cose regolarmente.

Francesco Magarelli 01.07.14 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in italia tutto cio che è sinonimo di potere e di denaro facile,andrebbe controllato a tappeto.. altro che pos,o ricevute fiscali al di fuori dei negozi(che potrebbero anche essere giuste,se tutto filasse liscio)le coop,le onlus,le societa' sportive,le acli,i comitati,i tre sindacati e le loro sedi,il clero e lo ior,le banche private e non,gli alti vertici delle forze armate,le pensioni d'oro,le immobiliari,i proprietari di oltre 100 appartamenti.la mafia ,la camorra e tutte le altre cosche,i politicie i manager corrotti..queste sono le cose da fare,non far pagare l'imu (e altre ridicole tasse)sulla prima casa ai poveri cristi..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 01.07.14 16:06| 
 |
Rispondi al commento

"DEFECATIOGLOMERATO" NUOVO MATERIALE DA COSTRUZIONE PER I POVERI, ISOLATE I MURI CON LA MERDA ESPANSA (BREVETTO ITALIANO), è un'eccellenza e made in italy
Bisogna pur adattarsi no?

spuseta 01.07.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Penso che i controlli sulle coop siano corretti.
In Italia abbiamo bisogno di un nuovo sistema di tassazione, abbiamo bisogno di isolare i corrotti, abbiamo bisogno di vivere in una nuova Europa. Purtroppo vedo tanto status-quo, ma non bisogna mollare con l'idea di una nuova Italia e una nuova Europa. Non bisogna mollare con l'idea di un nuovo mondo e agire/creare nella propria vita per esserlo questo nuovo mondo.....
Pierluigi Scabini

Pierluigi Scabini Commentatore certificato 01.07.14 15:57| 
 |
Rispondi al commento

AHAHHAHAHA HAHAHAHAH AHAH AHAHAHA AHAHHAHAA HAHHAHAHAHA HAHHAHAHAHA HAHAHAHAHAH HAHAHAHAHAHA

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/01/riforme-torna-limmunita-per-il-senato-ok-allemendamento-dei-relatori/1045908/

No no, ma abbiamo fatto bene ad incontrarli!

MA VAFFANCULO VA!

Poi quello che ha problemi sono io, il pazzo sono io.

AHHAHAHA HA AHA H AHAHAHAHA HAHA AHAHA HA A AHAHAHHAHAA HAHAHAHAH AHA AHAHAHAHAHHA HAH AHAHAHAHA

Ale 69 Commentatore certificato 01.07.14 15:54| 
 |
Rispondi al commento

azione del governo Renzi:
1) maggiore flessibilità sui contratti a termine
2) bonus fiscale per aumentare le retribuzioni di 80 euro mese (si vedrà se poi sono 80 o meno, io dico meno, se vedemo nel 2015)
3) guerra alle coop che garantiscono flessibilità all'industria in assenza di normativa adeguata e di ammortizzatori diffusi
d'altro lato, pressione fiscale che aumenta e quindi si incentiva l'esodo della grande industria
nessuna azione visibile e apprezzabile sulla destrutturazione della spesa pubblica a causa dei diritti acquisiti e dell'esodo della produzione e verso zone più franche che comporterebbe una perdita secca di occupazione irrimediabile
le doppie e triple poltrone che restano
i contratti dei dirigenti che sono intoccabili
l'istat che avverte che anche il secondo trimestre se va bene è stagnante
evvabbè ho capito

andremo a casa tutti noi, ma non c'è problema, verremo a mangiare a casa vostra

P.S. 01.07.14 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Se non sbaglio anche l'amato Berlusconi una decina o forse più, di anni fa si scagliò forsennatamente contro le COOP durò un quarto di luna, e tutto mori' nel dimenticatoio..., queste sono imprese non cooperative, tutti lo sanno ma si fa finta di niente, sono poveri anzi poverini.

Temp Esta , venexia Commentatore certificato 01.07.14 15:41| 
 |
Rispondi al commento

La grande distribuzione è di gran lunga peggiore dell'evasione fiscale. Prendono interi stipendi da svariate città italiane, comprano per lo piú all'estero, in paesi con costi di vita molto inferiore al nostro. Il denaro, una parte va a finire all'estero per comprare prodotti, un'altra va a finire a poche mani, dove una parte di questo denaro prende la strada estera attraverso trasferimenti di capitale. In sostanza la grande distribuzione non è altro che grandi scatole nere che sottraggono denaro al paese, impoverendolo, cosa che invece la piccola evasione fiscale non fa.

angelo risi 01.07.14 15:40| 
 |
Rispondi al commento

La notizia che nel Parlamento Europeo gli eletti del Movimento 5 stelle non hanno voltato le spalle al momento dell'inno alla gioia suonato in aula, come invece hanno fatto tutti i parlamentari euroscettici è preoccupante.
Non aderire a questa forma di protesta VUOL DIRE ESSERE DALLA PARTE DELL'EUROPA E DI TUTTE LE NEFANDE FORZE CHE CI STANNO MASSACRANDO.
Il movimento sembra NON voler ascoltare nessuno su questo discorso e si sta comportando da europeista senza il consenso degli elettori e nonostante avesse più volte simulato posizione antieuropeiste.
Alla luce:
-del voto sull'immigrazione cui M5S ha partecipato a gennaio
-della scarsissima opposizione alle politiche europee
-del cambio di impostazione sull'europa, che è ben più subdolo di quanto si da a vedere
io credo che il movimento debba dare delle spiegazioni e non continuare a prendere in giro gli elettori.
Invito quanti la pensano come me sul blog a sollevare una protesta. Non potete continuare a dirci che ci sono i fallimenti, che siamo dipendenti dalla merkel e poi andare in europa al primo appuntamento ad applaudire in piedi tranquilli come se nulla fosse.
I fessi, se ci sono, sono liberi di restare con voi. Gli altri hanno tempo per organizzarsi diversamente. Di farci prendere in giro tra collaborazionismo e altri cambi di rotta ne abbiamo abbastanza.
PREGASI NON CENSURARE. GRAZIE.

guglielmo t. Commentatore certificato 01.07.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....e l'orchestra dei matti da legare suona........

spuseta 01.07.14 15:28| 
 |
Rispondi al commento

la Legacoop è il ministro del lavoro, Poletti, pronto a dare battaglia a tutte le altre associazioni coop in perfetta continuità con l'ex ministro Fornero
LA Corte dei Conti dice che le partecipate pubbliche, oltre 5000, costano 26 miliardi all'anno
e che sono poco trasparenti
ditelo anche a Poletti..

P.S. 01.07.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento

CHISSA' COS'ALTRO CI SARA' DA SCOPRIRE SULLE COOPERATIVE,COME LA COOP

alvise fossa 01.07.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento

sono il primo ???

quindi "spesa gratis" ???

luci da Alcyone () Commentatore certificato 01.07.14 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se andranno tutti all'estero, ditelo a Poletti..

P.S. 01.07.14 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Oltre al POLITOMETRO ed all'IMPRENDITOMETRO...bisognera'istituire anche il COOPERATIVOMETRO (visto che qualcuno ha sollevato il tema delle cooperative). Vorrei proprio vedere se negli ultimi 20 anni i patrimoni di chi ha gestito le cooperative ...sono in linea con i bilanci fallimentari delle stesse. Sarei curioso di vedere....pure questo.

*****
Eposmail

Paolo B. Commentatore certificato 01.07.14 15:22| 
 |
Rispondi al commento

1° pOLETTI della Lega Coop,

P.S, 01.07.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori