Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le priorità dei partiti

  • 31


priorita_partiti.jpg

"Guardate questa immagine, e' INCREDIBILE! Di cosa stanno discutendo cosi' calorosamente? Di istituire il reddito di cittadinanza? Di abolire l'IRAP, di sospendere gli F35 dato che 6 milioni di italiani vivono in povertà assoluta? Di tornare immediatamente dall'Afghanistan ed investire quei 2,6 milioni che ogni giorno spendiamo per quella fottuta guerra magari per riparare le scuole o i cornicioni dei palazzi nei centri storici dato che persino provocano dei morti? NO! Stanno discutendo sulla modifica del sistema di assegnazione del cognome per i cittadini italiani. "Dobbiamo sbrigarci a risolvere questo punto" insistono i deputati dei partiti, "siamo sotto infrazione europea". Peccato che le infrazioni europee riguardanti le scuole che cadono a pezzi o i rifiuti tossici che uccidono gli italiani non vengano mai affrontate adeguatamente. Si riconoscono i leghisti, la Gelmini, la Santanche', la Morani del PD, la presidente della commissione giustizia del PD Ferranti (magari ricordiamole di occuparsi di corruzione), c'e' la Carfagna, la Prestigiacomo. C'e' anche Bonafede del M5S che incredulo va a dirgli che non si sono mai "riuniti" con tale passione quando, grazie alla ghigliottina, il governo ha regalato soldi nostri alle banche.
Un paese funziona quando le istituzioni "temono" i cittadini mentre diventa ridicolo uando accade il contrario." Alessandro Di Battista

16 Lug 2014, 12:30 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 31


Tags: cognome, Di Battista, irap, M5S, pmi, reddito di cittadinanza

Commenti

 

I problemi occupazionali sembrano essere molto distanti dalle logiche dei politici.
Da cosa parte in fondo la crisi? Oltre che dalla moneta unica in europa la causa è anche un afflusso di merci straniere che ha invaso il mercato e distrutto la concorrenza. Come vengono vendute? Attraverso centri commerciali, aperti come funghi. La libera concorrenza, molti produttori molti acquirenti non esiste più. Mobilifici, piccole attività artigianali, rivenditori di qualunque cosa stanno subendo in modo aggressivo questa assurda situazione, che si chiama concorrenza sleale legalizzata. Unita alla tassazione sta portando alla perdita di centinai, migliaia di posti di lavoro e alla chiusura di molte attività. Non c'è specializzazione che possa reggere.Noi siamo i consumatori. L'unica arma che abbiamo per lottare nel silenzio più totale della politica è la protesta consapevole.
1) boicottare tutti i centri commerciali e i monopolisti dei vari settori. Non è vero che danno lavoro alle persone, in vent'anni gli occupati sono dimezzati e gli stipendi anche
2) per i prodotti agricoli bisogna tornare dai produttori, vessati da tasse e alla mercè dei grandi distributori che pattuiscono un prezzo imposto a discapito della qualità
3) esistono decine di piccoli artigiani nel settore del vestiario e calzaturiero. Andateci, e lasciate perdere gli stracci costosi che ci propinano in tutte le catene di abbigliamento. Una volta esistevano i piccoli negozianti, sono stati schiacciati da tutte le catene.
Ricordiamoci che il mercato siamo noi. Non possiamo lamentarci di avere l'amico o il parente cassintegrato quando chi alimenta il circuito siamo noi stessi. Non possiamo andare fisicamente nei porti e fermare le merci o opporci se la politica è sorda a tutto questo sistema o ne è complice. Sappiamo però che ci sta portano alla fine. Ghandi nel 1930 fece evaporare dell'acqua marina su un fuoco e ne raccolse il sale. Altre migliaia di indiani fecero lo stesso. L'Inghilterra abbandonò il monopolio

michele a. Commentatore certificato 20.07.14 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma almeno il PD è favorevole all'Italicum???
- Bersani (PD):"L'Italicum va cambiato lo capisce anche un bambino".
- Civati (PD):" L'Italucum è sbagliato sia nel metodo che nel merito".
- Cuperlo (PD) : "Così l'Italiacum non è costituzionale".
- Mineo (PD):" L'Italicum non è associabile al Senato non elettivo".
- Vincenza Bruno Bossio (PD) "L'Italicum è il bluff di Renzi che ci dice che queste sono le riforme, invece non è vero niente".
- Chiti (PD):"L'Italicum va profondamente modificato".
Prima di incontrare il M5S una terza volta... forse Renzi dovrebbe aprire un tavolo dentro al suo stesso partito.

Lorenzo M. Commentatore certificato 18.07.14 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Povera Italia poveri noi ci pensa Renzi alle prossime elezioni forse voterò anch'io PD o pdl voglio diventare anch'io rincoglionito e felice come la maggioranza w l Italia

Andrea C., Lucca Commentatore certificato 18.07.14 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani si meritano questi politici. Cari parlamentari del m5s, dimettetevi! Non vi meritano, non si meritano persone oneste che siano competenti!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.07.14 11:16| 
 |
Rispondi al commento

**V***

Matteo (10,26):

"Non li temete dunque, poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato."

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 16.07.14 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Ecco quello che è tenuto nascosto agli italiani

http://www.litaliano.it/index.php/italia1/italia-news/commenti/1165-allarme-rosso

TORQUATO CARDILLI, Formello (RM) Commentatore certificato 16.07.14 22:41| 
 |
Rispondi al commento

buona sera lettori e'tempo sprecato a commentare cosa fanno qei poerini dei pliticanti,ma una cosa e' certa e non e' tempo sprecato quello che fanno i cittadini del movimento 5 stelle e sono orgoglioso di averli votati...

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 16.07.14 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Il Tg7 apre con un pompone su poltrone e candidature.
Di nuovo D'Alema e Letta.....
Per Mentana questo sono i veri problemi del paese.
Che schifo.... Sembra un film di fantascienza.... ma non lo è.

Alex Risso, LIGURIA Commentatore certificato 16.07.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me si stavano chiedendo dove passeranno le vacanze, altro che balle.
C'è chi può e chi non può.
Tanto Renzi ha detto che non se ne va prima del 2018, quindi perché mettersi a fare qualcosa già adesso?!

Alessandro Saccavino, Udine Commentatore certificato 16.07.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Incontro persone che hanno votato PD e che adesso sono molto deluse e soprattutto pentite di averlo votato. Mi dicono: "Sai, non volevo credere a quello che diceva Grillo...però comincio a capire che è proprio così...se non peggio...quel Renzi lì è proprio un bugiardo assurdo...peggio di Berlusconi"...e dire "peggio di Berlusconi" è davvero tanto...

Giuseppe B. Commentatore certificato 16.07.14 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro amico
"..quando le istituzioni temono i cittadini..."
ma quali cittadini?
qui siamo circondati da un 70% di bobbolo di piccoli mafioncelli beneficiati dal condono prima confessionale e poi eucaristico
Ma se addirittura paghiamo profumatamente nostri dipendenti addetti al controllo del rispetto della costituzione e stiamo ancora aspettando l'applicazione della volontà bobbolare che nel 1994 per referendum stabilì che la rai doveva essere venduta ai privati, tutta

Fracatz 16.07.14 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Scusate............forse sono io l'unico a preoccuparsi che non sudino troppo!,poverini si vede che non hanno nulla a cui pensare?.Ma non c'è l'italia?,ah già loro vivono nel paese dei balocchi!................che gli frega del resto?!.

gianfranco r., castel rozzone Commentatore certificato 16.07.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

16/07/2014
QUESTA è UNA COSA CHE NON MI TROVA D’ACCORDO, parlo dello sfottò a Renzi del filmato .... Sapete chi speculava su qualche leggerissima goffaggine di Fassino? Quel fascista di Fini!! dicendogli col suo sorriso beffardo ed ipocrita ..."mi fai tenerezza" .!!!
Nella modestia vorrei dire... ben vengano i "campioni Italiani" degli imbranati, se hanno le idee giuste e chiare per il bene del nostro paese .... Allora se io sono balbuziente, se sono timido ed ho il "micropanico" ed amo il mio paese e voglio rendermi utile .. secondo Voi dovrei starmene chiuso in casa ? Proprio il M5S si mette a fare questi sfottò ? il partito che guarda solo ai contenuti e come nessun altro dice la verità e va dritto alla radice della verità di ogni cosa .. Noi non siamo un fenomeno da baraccone! Scusate se dico cosi, anche se lo sfottò è abbastanza innocente ...ma io vorrei dire che abbiamo già tanti motivi per poterli attaccare sul campo dell'onestà politica, cioè cose serissime ...come sono serissimi i nostri attacchi !! A mio modesto modo di vedere nel M5S questi, anche lievi sfottò stonano !!

Elio Mandozzi, ferrara Commentatore certificato 16.07.14 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma come è possibile che c'é gente che li vota ancora a questi? ale sei un grande.

Pasquale fornaro 16.07.14 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho un figlio di 4 anni, farò tutto il possibile affinché da adulto ti assomigli.

Guido Avidano 16.07.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento

La tattica è di discutere di qualcosa per dimostrare che stanno lavorando, l'importante è non disturbare il manovratore che potrebbe distrarsi e fare qualcosa contro Berlusconi o a favour dei cittadini, in tutto questo, nache da parte vostra, della terra dei fuochi, delle scuole e di tanto altro il parlamento se ne è dimenticato..... fra non molto il sud morirà soffocato dai veleni.... forse è questo che stanno aspettando per risolvere il problema.

Toscano Corrado 16.07.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Di Battista, ti disistimo completamente per quello che dici in privato di Di Maio.

Viviana VV 16.07.14 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Santanche',Gelmini,Prestgiacomo..rabbrividisco al pensiero.DOBBIAMO LIBERARCI AL PIU PRESTO CON LE BUONE (non si può fare)O CON LE CATTIVE DI TUTTI QUEI SOGGETTI LI.AVANTI POPOLO SVEGLIAMOCI

Vittoria,Piacenza 16.07.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

BEN DETTO ALESSANDRO LE PRIRITA' DEI PARTITI,NON SONO GLI ITALIANI,MA I LORO DIRETTI INTERESSI

alvise fossa 16.07.14 14:26| 
 |
Rispondi al commento

.. come disse Dario Fo c'è stato un tempo in cui si combatteva contro la corruzione e le ruberie, c'è stato un tempo in cui la cultura e l'arte erano qualcosa di cui non si poteva fare a meno.

I politici degli ultimi 30 anni, con le loro scelte governative, ci hanno relegato a vivere un'esistenza MISERA dove tutte le nostre energie vengono sprecate per riuscire a sopravvivere.

Io spero che tutti gli esseri umani si rendano conto che LA VITA è qualcosa di più del vile denaro o del misero potere perchè "la fine" è UGUALE per tutti ... in questo Madre Natura non ha privilegiato nessuno !

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.07.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gelmini, Prestigiacomo, Santanchè mediocre come donna quanto come politica, e altre/i ancora, incopetenti patentati. Quando ci decideremo a cacciarli/e a pedate nel fondoschiena.

Rita Pisarro 16.07.14 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao DiBa ti stimo!

giuseppe Amato, Palma di montechiaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.07.14 12:58| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE DIRE SONO ANNI CHE A NAPOLI VIVIAMO TRA MONNEZZA E RIFIUTI TOSSICI........
SPERIAMO CHE A NAPOLI SI RISOLVA ...UN GIORNO E SPERIAMO DI LIBERARCI UN GIORNO ANCHE DA QUESTI

ANNA GRANITO 16.07.14 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Il più grave problema della democrazia in Italia è che: l'italiano non guarda oltre il suo status quo.

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.07.14 12:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori