Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'incredibile tassa sul Soccorso Alpino

  • 102


tassa_soccorso_alpino.jpg

"Tra i volontari del CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) molti sono lavoratori autonomi che si astengono dal lavoro per fare soccorso: d'ora in poi dovranno pagare una marca da bollo da 16 euro per effettuare la richiesta di rimborso prevista per legge della giornata persa. A rendere nota questa assurdità è il Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi che alza la voce in difesa dei volontari che collaborano con l’ente. E' un servizio fondamentale (che già soffre di continui tagli) e spesso si tratta di questioni di vita o di morte. Obbligando i volontari a pagare una tassa del genere, non si favorisce né si incentiva di certo la loro prestazione gratuita, che ripetiamo essere di importanza vitale per la sicurezza di tutti, soprattutto dei tanti turisti che amano e vivono le nostre montagne in questo periodo. Questa tassa deve essere eliminata." Federico D'Incà, M5S Camera

7 Lug 2014, 10:24 | Scrivi | Commenti (102) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 102


Tags: Federico D'Incà, marca da bollo, soccorso alpino, tassa, tassa soccorso alpino, tassa volontari, tasse, volontari

Commenti

 

LA RIVOLUZIONE.

vincenzo r., san benedetto del tronto Commentatore certificato 12.07.14 20:25| 
 |
Rispondi al commento

La marca da bollo su queste richieste NON E' UNA NOVITA'... C'E' DA ANNI!!! Peccato che ci sia chi si perde a scrivere queste mezze verità, quando potrebbe impegnarsi per farla togliere, ma non solo questa, anche molte molte altre!!

Sarà 08.07.14 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'art. 1 della Legge 18.2.92 n. 162 (v. circolare n. 60 del 4.3.1993) stabilisce che "i volontari del Corpo Nazionale del soccorso alpino e speleologico del Club Alpino Italiano (CAI) hanno diritto ad astenersi dal lavoro nei giorni in cui svolgono le operazioni di soccorso alpino e speleologico o le relative esercitazioni nonche' nel giorno successivo ad operazioni di soccorso che si siano protratte per piu' di otto ore, ovvero oltre le ore 24".

giovanni tessarolo, belluno Commentatore certificato 08.07.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve!
Mi permetto di indicare i link a tre miei video, con cui cerco di presentare un mio progetto di Iniziativa Imprenditoriale per una Attrezzatura di Riabilitazione dal Mal di Schiena.
Vorrei sapere che cosa ne pensate, e se possibile vi chiedo di sostenere il Progetto mediante adesione e condivisione o comunque riterrete meglio.
Ho già inviato email simili anche ad altre figure istituzionali, personaggi e Realtà più o meno noti.
Sono convinto che maggiore sarà la diffusione che verrà data a questa mia iniziativa, maggiori potranno essere le probabilità che si possa realizzare qualcosa di utile e di valido.
Sarebbe un peccato se, dopo aver messo a punto un'idea così importante, a seguito di tante sofferenze e fatiche, non se ne facesse nulla!
Sono a disposizione per ogni eventuale approfondimento.
Grazie!

Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s
Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA
Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ

email: alberto.costantini.std@gmail.com
Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8

PS - Nelle pagine Youtube di presentazione dei video è possibile trovare i link a ulteriori pagine di approfondimento!

Ing_Alberto Costantini, Erto e Casso (PN) Commentatore certificato 08.07.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento

L'art. 1 della Legge 18.2.92 n. 162 (v. circolare n. 60
del 4.3.1993) stabilisce che "i volontari del Corpo Nazionale
del soccorso alpino e speleologico del Club Alpino Italiano
(CAI) hanno diritto ad astenersi dal lavoro nei giorni in cui
svolgono le operazioni di soccorso alpino e speleologico o le
relative esercitazioni nonche' nel giorno successivo ad
operazioni di soccorso che si siano protratte per piu' di otto
ore, ovvero oltre le ore 24".

Giovanni tessarolo 08.07.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno però mi deve aiutare a capire.
Se parliamo di volontariato(nobile attività ci mancherebbe)che tipo di rimborso si chiede?

Giorgio Ferraroni 08.07.14 08:24| 
 |
Rispondi al commento

la pesantezza ormai insostenibile delle tasse e dei contributi e i metodi da avvoltoi di equitalia fanno percepire lo stato come un odioso tiranno interessato solo a persegitare i cittadini che ormai hanno paura di guardare nella cassetta postale per paura che sia stata inventata una nuova tassa o una nuova multa milionaria magari perché non hai acceso i fari a mezzogiorno sotto il sole o perché sei andato ad una velocità maggiore dei pedoni. Si parla sempre di riduzione delle tasse ma di fatto vengono sempre aumentate e le aziende chiudono a migliaia.

ciro c., Marano di Napoli Commentatore certificato 08.07.14 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo sempre più schifo!

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.07.14 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Anche se i media ne hanno parlato poco o nulla recentemente il gruppo speleo del CNSAS è stato chiamato a coordinare il soccorso di un ferito a mille metri di profondità, nella grotta Riesending-Schachthöhle in Baviera, dove si è svolto un intervento di notevole complessità. Ciò dimostra che le capacità tecniche dei volontari del CNSAS sono di livello elevato e tale competenza viene acquisita grazie all'impegno profuso in maniera continuativa e costante e non remunerato.Che venga recuperata almeno la giornata lavorativa mi sembra il minimo o pensate che il soccorritore debba prendersi il giorno di ferie? Come mai il fenomeno dell'assenteismo parlamentare non vi provoca altrettanto sdegno? Inoltre nelle zone montane del nord Italia per la natura stessa del territorio nell'ambito del soccorso il CNSAS è integrato con il 118. Per quanto attiene il costo del soccorso in alcune regioni del nord viene richiesto in caso di comportamento imprudente o per richiesta incongrua, mentre oltralpe presentare il conto è prassi consolidata e normale a meno che non si è soci mentre in tutte le altre regioni il soccorso è completamente gratuito e gli elicotteri sono messi a disposizione dal Corpo Forestale o dai VVFF o dal 118, ma in questo caso sono spesso privati. A quanti parlano di rimborsi voglio ricordare che questi in molte regioni sono misera cosa ed arrivano tardivamente. Per finire l'attività del CNSAS nell'ambito del soccorso in ambiente è normata dalla legge 21 marzo 2001, n. 74.

Domenico M. 08.07.14 00:33| 
 |
Rispondi al commento

**V***

Matteo (12,9-14):

Allontanatosi di là, andò nella loro sinagoga. Ed ecco, c'era un uomo che aveva una mano inaridita, ed essi chiesero a Gesù: "E' permesso curare di sabato?". Dicevano ciò per accusarlo. Ed egli disse loro: "Chi tra voi, avendo una pecora, se questa gli cade di sabato in una fossa, non l'afferra e la tira fuori? Ora, quanto è più prezioso un uomo di una pecora. Perciò è permesso fare del bene anche di sabato". E rivolto all'uomo, gli disse. "Stendi la mano". Egli la stese e quella ritornò sana come l'altra. I farisei però usciti,tennero consiglio contro di lui per toglierlo di mezzo.

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 08.07.14 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Da Vigile del fuoco, specializzato in aerosoccorso in scenari acquatici, mi trovo d'accordo con chi ha delle perplessità sulla duplicazione dei ruoli e sulle componenti professionali e volontarie del soccorso. Inoltre è bene che venga approfondita la collocazione "volontaria" di questi corpi, che spesso volontaria non è. Credo profondamente nel movimento, per questo chiedo a d'incà di verificare con cura tutte le fonti prima di prendere posizione.

Maurizio 07.07.14 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aprirei una commissione d'inchiesta sui costi dell'elisoccorso convenzionato con il CNSAS nelle varie regioni italiane.
In molte di queste il servizio di pubblico soccorso dei vari enti statali: Carabinieri, polizia, GdF, Forestale, VVF sono lasciati a terra pur di far volare il personale 'volontario' del CNSAS.


Fabio M. Commentatore certificato 07.07.14 23:32| 
 |
Rispondi al commento

E' difficile addentrarsi nel discorso volontariato, perché è un tema scottante ed in qualche modo si finisce sempre per offendere qualcuno. Farò il possibile per evitarlo.
Dunque, io sono sia un volontario, che un professionista del soccorso, quindi penso di poter parlare a titolo di entrambe le campane.
Per quanto concerne il rimborso, il tipo di volontariato che prevedo io, non prevede il rimborso della giornata lavorativa, per esempio. Troverei scorretto mi venisse rimborsata la giornata? No. I volontari usano il carburante delle proprie auto per recarsi alle sedi di volontariato, e quando sono in turno, spesso qualcosa devono mangiare. A conti fatti, non c'è un vero e proprio guadagno, ma appunto un rimborso. Ma proprio sotto questo aspetto, trovo ridicola la polemica riguardante la tassa. Vogliamo parlare dei casi di alcune AUSL in cui non ci sono a disposizione abbastanza parcheggi riservati ai dipendenti ed i dipendenti stessi si devono pagare i parcheggi a pagamento? Tutti i giorni? Mi sembra decisamente più grave.
Detto ciò, dopo quasi dieci anni di volontariato, mi sento in dovere di spezzare una lancia in favore di chi sostiene che il volontariato stesso, quantomeno per quanto concerne il pubblico servizio (il soccorso sanitario, nello specifico), dovrebbe essere onere statale e non demandato al volontariato. Sostanzialmente lo stato del volontariato si approfitta, e in qualche caso il volontariato si approfitta dello stato. Ma è il sistema ad essere sbagliato, non il concetto di volontariato fine a sé stesso. Ma per ora è così, e sinceramente dubito si cambierà qualcosa in tempi brevi.
Per concludere, vorrei tacciare alcuni qualunquismi forcaioli, tipico del popolo italiano, sempre pronto ad essere l'ultras di qualche causa persa, senza cognizione di causa.
Il punto è che ricevere soccorso è un DIRITTO, costituzionale, per giunta. Non importa quanto stupido od azzardato sia il motivo che conduce alla necessità di essere soccorso.

Khouran D. Almasy 07.07.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Cos'è il volontariato:
La parola volontariato non ha nulla a che vedere con beneficenza.
Il volontariato è usato in tutto il mondo e sopperisce alla mancanza dello stato vedi "uragano Katrine".
La priorità è aiutare un'altro.
E stato inventato sopratutto in caso di disastro,anche se più che invenzione deve considerarsi un'esigenza!
Se mezza italia terremotasse,lo stato non avrebbe la possibilità di intervenire su tutta la popolazione. Il volontariato sopperisce a tutto ciò. Gli alpini volontari sono addestrati ed intervengono all'istante, prima che arrivano i soccorsi statali, e come sappiamo bene i soccorsi arrivano sempre in ritardo.....
Terremoto Aquila, Emilia, alluvione Sardegna:
questi sono esempi dove solo grazie al volontariato sono state salvate molte vite.
Chi fà volontariato deve esigere l'allontanamento dal posto di lavoro, perchè la vita è la priorità.
Chi fà volontariato deve avere il pagamento retribuito sull'evasione del posto di lavoro, perchè soccorrere qualcuno non deve pesare al volontario.
Una volta c'era l'obbligo del servizio di leva, si faceva obbligatoriamente il servizio militare per imparare a difendere il paese.
Oggi fortunatamente il servizio militare non c'è più, ma fortunatamente c'è qualcosa di più importante "IL VOLONTARIATO".
Noi dovremmo lamentarci quando lo stato ci toglie casa perchè deve costruirci una strada e non parlare male dei volontari che sopperiscono alle carenze statali ed aiutano la vita...

Mauro B. Commentatore certificato 07.07.14 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Io faccio l'elisoccorritore per un Ente militare dello Stato. I "volontari" del Soccorso Alpino civile fanno di tutto per fare in modo che non ci venga girata la richiesta di soccorso da parte di chi è in pericolo perchè altrimenti vedrebbero ridursi la loro fetta di "rimborsi" che in caso di turno in base elisoccorso per 12 ore di presenza arrivano a percepire fino a 300 euro! Soldi delle Sanità regionali che versano già in cattive acque. Noi pagati a terra vediamo loro che volano strapagati come volontari. Andate tutti a casa! Guardate come lavorano in Francia con la Gendarmeria.

Andrea T. 07.07.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x risparmiare si potrebbe fare a meno di soccorrere chi ha votato pd..

luca0 z Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.07.14 21:33| 
 |
Rispondi al commento

I volontari dovrebbero essere tali!!!quindi persone con una gran passione e con un ottimo senso del dovere che aiutano in questo caso persone ferite o disperse a GRATIS! Come mai in Italia le forze dell'ordine già pagate e formate per fare lo stesso identico lavoro non vengono utilizzate?

michele pellegrino 07.07.14 21:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho sempre pensato che il volontariato non dovrebbe esistere, ma certi servizi dovrebbero essere compito dello Stato effettuati da gente retribuita. Sono convinta che dietro queste associazioni ci siano degli interessi economici e purtroppo nel mio piccolo ho potuto appurarlo, sono rimasta piuttosto schifata. Mi spiace per chi lo fa e ci crede.

Sabrina Armeni 07.07.14 20:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate mi potete spiegare il termine volontariato?

Perchè c'è qualcosa che non mi torna.

Grazie

Giuseppe Marcialis 07.07.14 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e vogliamo parlare del pedaggio autostradale che le ambulanze delle associazioni di volontariato e misericordie dovranno pagare dal 2 ottobre?

JURY RIVA 07.07.14 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore mi dite dove devo comprare il libro di alessandro di battista granie io sono a venova

vito raciti, genova Commentatore certificato 07.07.14 16:35| 
 |
Rispondi al commento

L'assurda tassa la metta a tutti Deputati e Senatori che non sono presenti in Aula o che dormono in aula. Ogni assenza ingiustificata € 16,00. In questo modo il Soccorso Alpino sicuramente avrà nuove e inaspettate risorse. Se proprio vogliano salvaguardare il servizio mettiamo un costo fisso per chi fa imprudenze in montagna senza adeguato equipaggiamento o senza guardare le previsioni metereologiche.

Renzo Grillo 07.07.14 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Tragedia sulle Dolomiti, muoiono due volontari del Soccorso alpino
„BELLUNO - Due volontari del Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi hanno perso la vita dopo esser precipitati martedì mattina dal monte Pelmo, investiti da una frana di sassi. Le vittime sono Alberto Bonafede, 43 anni, e Aldo Giustina, 42 anni, entrambi di San Vito di Cadore. Secondo una prima ricostruzione dei fatti i due si stavano calando a circa 2.900 metri di altitudine per raggiungere due alpinisti tedeschi rimasti feriti sulla via Simon-Rossi.“

PS il X I BEOTI : Il soccorso alpino interviene in collaborazione con il 118, vigili del fuoco spesso a rischio della loro vita per salvare altre vite chi non vive in montagna eviti di sparare puttanate nei commenti e frasi senza cognizione di causa.......... fà solo brutta figura

giovanni tessarolo, belluno Commentatore certificato 07.07.14 15:43| 
 |
Rispondi al commento

È giusto far pagare una tassa in questo caso irrisoria. Il soccorso con un elicottero costa circa 500 euro. E un costo che va a ricadere sulla collettività. Perciò mi sembra inutile questa polemica. Questo penso io però mi potrò sbagliare..

salvio manno, milano Commentatore certificato 07.07.14 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che non ho nulla contro il Soccorso Alpino del CAI, ma vedo macroscopica la sovrapposizione funzionale al servizio istituzionale dell'ente primario del Soccorso pubblico: i Vigili del Fuoco.
E' economica questa duplicazione di funzioni?
Il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco gli elicotteri li ha, il fatto è che le scarse risorse finanziarie spesso li costringono a terra.
Non sarebbe meglio concentrare la spesa sull'ente che esiste con l'unico scopo di fare soccorso?
In fin dei conti l'avete detto già voi, i volontari del soccorso alpino un lavoro ce l'hanno e per quello vengono pagati, facciamo in modo di far guadagnare il pane anche a chi di lavoro fa proprio il soccorritore, sempre, 365 giorni l'anno.

Ernesto M. Commentatore certificato 07.07.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ancora non avete parlato della riforma fornero che ha tolto la giornata retribuita per coloro che donano sangue

Roberto S., fermo Commentatore certificato 07.07.14 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi piacerebbe riuscire a capire cosa si intende per "VOLONTARIO" Io fin'ora intendevo qualcuno che fa qualcosa gratuitamente . Se per far ciò ti occorre una giornata ma la vuoi rimborsata non è più volontariato, ma semplicemente lasci un lavoro per farne un altro.!! Allora mandiamo i cassa iontegrati a fare i volontari anzi vorrei aggiungere prendiamo tutti i cassa integrati e mettiamoli a pulire le strraded che ce n'è tanto b isogno!!

laura p. Commentatore certificato 07.07.14 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il soccorso alpino NON è esattamente gratuito visto che bisogna sostenere delle spese assai ingenti per certe operazioni decisamente RISCHIOSE.

I 16 euro chiesti al volontario sono certamente una LADRATA ma io non capisco perchè non si prendano volontari disoccupati e li si paghi regolarmente visto che allo stato costerebbe uguale.

Il soccorso non è gratuito e per favore NON lamentatevene troppo perchè è un lavoro difficile e rischioso.

http://www.caiconegliano.it/articoli/2013-12/le-spese-dei-soci-il-soccorso-alpino.html

in veneto:
"Salvo restando il fatto che l’intervento richiesto da un terzo non può essere a carico del soccorso, l’ambulanza costerà per tutti 150 euro, 180 l’idroambulanza con infermiere e 100 euro l’intervento del medico di bordo, che è però un importo aggiuntivo al resto. L’intervento con sole squadre a terra costerà 200 euro per il diritto di chiamata di ciascun team composto da un massimo di tre operatori, e 50 euro per ogni ora di lavoro dopo la prima, fino a un massimo di 1500 euro.
Diverso è il caso dell’elicottero, che è anche la voce più cara del nuovo tariffario: 90 euro al minuto, fino a un massimo di 7.500 euro. Se però si è cittadini stranieri il costo lievita a 120 euro al minuto.
I feriti pagani invece un ticket su importi a carico dell’Usl di appartenenza, pari a 200 euro per il diritto di chiamata di ogni squadra a terra e di 50 per ciascuna ora di operazioni dopo la prima, fino a un massimo di 500 euro. Per chi si fa male l’elicottero è meno caro: 25 euro al minuto fino a un massimo di 500 euro. Se oltre all’elicottero se muovono anche le squadre di terra si sommano gli importi, ma la cifra arriverà massimo a 700 euro."

http://it.wikipedia.org/wiki/Corpo_nazionale_soccorso_alpino_e_speleologico

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.07.14 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi anni...lavorando nella sanità e avendo modo di vedere con i miei occhi una cosa la posso dire.....gli sprechi e il magna magna continua....I tagli invece si fanno sulla pelle del malato che ha veramente bisogno....se scegli questo lavoro per passione ti passa la voglia di farlo....mal pagato, sfruttato, insultato....è impotente davanti allo schifo che vedi....è lo dico dopo 20 anni di servizio. Si va sempre peggio. Questa del far pagare il poveraccio che ha bisogno aereo e solo un'altra delle assurdità. Poi però ambulanze gratis anche più volte al giorno a chi beve, a mal di denti o un semplice mal di gola. Inizio dopo più di 20 anni a non voler più vedere queste cose. ..

Bruna ruocco 07.07.14 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcuni commenti nel blog sul post relativo al Soccorso Alpino Bellunese sono al limite della demenza senile completamente senza senso e senza nessuna cognizione di causa i beoti eruttano amenità e giudizi senza manco sapere quello che dicono.. il dramma è che i giornalari li spacciano per simpatizzanti del M5S e non per coglioni quali sono.

giovanni tessarolo, belluno Commentatore certificato 07.07.14 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mettano pure la tassa sul macinato, noi proponiamo una legge ove tutti se in possesso di beni o economie non congruenti con le entrate si vedranno confiscare quanto non dimostrabile, la mia tassa sul macinato sara' poca cosa in confronto!

alfonso gangemi 07.07.14 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppuccio, è inutile alzare polemica su questa cosa perché chi fa volontariato e ripeto e sottolineo la parola VOLONTARIATO, non va in turnazione quando deve lavorare! Quelli che saltano il lavoro per andare a fare questo tipo di attività extra lavorative, 1º sono dei lazzaroni, 2º non sono più dei volontari, ma persone che percepiscono una remunerazione per svolgere un attività gratuita, allora che volontario sei se prendi i soldi??? I soldi li percepiscono coloro assunti.
Aggiungo anche, caro Beppe, che se non lo sapessi in trentino il soccorso alpino con elicottero, non è gratuito....come avviene in lombardia...100€ al minuto dal momento che viene acceso l'elicottero fino a quando viene spento; tutto questo a carico del ferito! Cosa mi dici allora??? Parliamone

Ab 07.07.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche gli aspiranti Vigili del Fuoco Volontari devono pagarsi la visita medica di quasi 500€ prima di essere ammessi al corso... Con il rischio di essere non idonei e non passare il corso.. (Giustamente non sono mansioni adatte a tutti ed è giustissimo che si venga selezionati) .. Ma pagare 500€ per poter garantire un servizio pubblico alla cittadinanza mi sembra eccessivo!!

Giovanni Filippini 07.07.14 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi stronzi sanno bene dove mettere le mani vedo, quindi sicuramente sanno benissimo dove risparmiare sugli sprechi dello stato...ora hanno rubato col voto pilotato e gli tocca lavorare, loro che pensavano di godersela non facendo un cazzo, ora ci devono mettere la faccia per recuperare i soldi che i loro amici rubano con le tangenti !!!
Non importa, anzi un consiglio, aumentate tranquillamente anche l'irpef e altro, più aumentate e più arriverà presto il crack, quindi il vostro processo per crimini contro l'umanità, poi ti voglio vedere il coglioncello dire all'Aia che non sapeva nulla.
Plotone di esecuzione signori, paratevi il culo se potete, perché arriva, eccome...

Mc Brillant 07.07.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento

vero che è un scherzo?
cioè io volontario, VOLONTARIO dovrei pagare nel caso non potessi fare VOLONTARIATO?
e vero che prestarsi per un volontariato simile bisogna dare delle garanzie e di fiducia ma è anche vero che per invogliare i cittadini a diventare volontari l'ultima cosa da fare è farli pagare se si assentano!

bruno serafin 07.07.14 12:58| 
 |
Rispondi al commento

come mai non ce n'è una sul soccorso marino ? ah gia' , gli extra che arrivano , anche se viaggiano senza nessuna cognizione hanno piu' diritti di altri , SOPRATTUTTO DEGLI ITALIANI .... loro sono PIU' UGUALI ....

giovanni bergomi 07.07.14 12:43| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA TASSA VA' ABOLITA AL PIU' PRESTO

alvise fossa 07.07.14 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Non vengono pagati!!! Non sbagliamo a parlare....sono VOLONTARI.. Significa che tutto il lavoro che ci mettono dentro lo fanno gratuitamente verso gli altri... Cio che ricevono invece è il RIMBORSO della giornata lavorativa se al posto di andare al lavoro sono usciti su un intervento... Ne di piu ne di meno

giorgioo minola 07.07.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con chi vorrebbe far pagare il soccorso a chi non si attiene alle regole e mette a rischio la vita degli altri, perché ci sono tante teste di ca**o che fanno "sport" estremi e chi li deve salvare, rischia la pelle per loro. A quelli che sostengono che questi volontari vengono pagati, hembe', vorrei vedere voi a rischiare la vita a gratis, meno male che ci sono queste persone coraggiose, perché io, per nessuna cifra andrei a salvare dei deficienti che vogliono provare i brividi del pericolo, per un po' di adrenalina in più. Adesso attaccatemi .

alfonsina p. Commentatore certificato 07.07.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Be', cosa c'è di strano il governo sta solo RECURANDO gli OTTANTA EURO regalati agli italiani.

giordano 07.07.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente sarà uno dei peggiori governi degli ultimi trent'anni,, grazie ai compagni comunisti,, o non siete più compagni proletari,, ora siete compagni banchieri europeisti,, continuate a votare Pd che renzie vi sista per bene,, FORZA M5S MANDIAMOLI A CASA TUTTI PRIMA DELLA SICURA CATASTROFE.,,

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato 07.07.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento

sono una banda di banditi

Corrado Vada 07.07.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento

METTETELA COME VI PARE è COMUNQUE UN NUOVO BALZELLO

Roberto U. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.07.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono del parere che a pagare i soccorsi dovrebbero essere gli incoscienti..... Vai a dare il fuori pista quando espressamente vietato, ti trovi sotto una valanga e vengono a salvarti..... Dovresti pagare il triplo dei costi sostenuti, e vedi come la smettono di fare gli stupidi.....

jack laden 07.07.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E INSIEME ALLA TASSA VANNO ELIMINATI QUESTI MALEDETTI PARTITI A CHI LI HA VOTATI MA AIHME' E'UN SOGNO CHE NON SI AVVERA

fra ., bologna Commentatore certificato 07.07.14 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Credo che sia come la donazione sangue,(giornata pagata se sei dipendente)e quindi loro devono pagare 16€ per riscattare la giornata e non perderla. E cosi facendo quanti lo faranno ancora? Ci stanno obbligando a non fare neanche più le buone azioni.

roberto russo 07.07.14 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Massimo S. , è evidente che la prestazione è gratuita PER QUELLI CHE VENGONO SOCCORSI !!!!
Ma lo accendete il cervello prima di scrivere queste idiozie ?

Diego P 07.07.14 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe, non è proprio come pensi tu. I così detti volontari percepiscono degli indennizzi veri e proprio. I soldi per tutte queste associazioni di "volontari" dateli ai corpi dello stato invece di fare continuii tagli!!!!

Alessandro maglione 07.07.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se ho capito devono pagare una tassa per assentarsi dal lavoro per fare volontariato? Possibile? E se le fanno durante le ferie come spesso succede?

Rita Stimpfl 07.07.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Scusa ma: rimborso di cosa, se la prestazione è gratuita?

Massimo S. Commentatore certificato 07.07.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori