Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

POS obbligatorio: risultati del sondaggio #tePOSsino

  • 31


commerciante_pos.jpg

"In oltre 10.000 avete risposto alle domande del sondaggio sul POS obbligatorio. Il 57% ritiene che in generale il POS obbligatorio sia una cosa negativa, il 43% una cosa positiva. Tra gli effetti positivi del POS obbligatorio il 44% segnala il servizio in più offerto ai clienti, il 40% la tracciabilità dei pagamenti. Appena il 30% lo considera uno strumento utile nel contrasto all'evasione. Tra gli effetti negativi oltre il 70% ha messo in evidenza il fatto che a guadagnarci realmente sono le banche, il 68% i costi in più per le PMI e oltre la metà i costi di commissione più alti rispetto agli altri Paesi.
Il 62% degli intervistati sarebbe favorevole al POS obbligatorio se i costi di commissione fossero esclusivi delle Banche, il 39% se i costi di commissione fossero allineati alla media europea, il 30% se fosse obbligatorio solo per le aziende oltre una certa soglia di fatturato, come quella di 200.000 euro annui, il 16% se escludesse dal vincolo tutte le nuove attività per almeno due anni e il 9% se non fossimo in questo periodo di crisi. Leggi tutte le risposte
Oggi pubblichiamo il secondo appuntamento della nostra mini inchiesta sulla legge che rende l'utilizzo del POS obbligatorio per tutti. Ricordiamo che è entrata in vigore il 30 giugno. Nel frattempo sono accaduti due episodi importanti:
1) In Lombardia il Consiglio Regionale ha approvato una mozione del M5S per sospendere il provvedimento fino a quando i costi delle commissioni non siano in linea con la media europea.
2) Il Ministro Federica Guidi ha convocato un incontro previsto per il 16 luglio. Convocati il Ministero dello Sviluppo economico, il Ministero del Tesoro e il consorzio Bancomat.
Noi abbiamo incontrato i commercianti e abbiamo raccolto i loro punti di vista. Guarda il video!" La Cosa


13 Lug 2014, 10:25 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 31


Tags: La Cosa, M5S, pmi, pos, pos artigiani, pos commercianti, pos idraulici, pos obbligatorio

Commenti

 

Ho letto degli ottimi commenti, almeno secondo me. Io la domanda che vorrei porre è questa: perché l'Italia membro del G7, in materia di pagamenti tracciati in Europa e davanti solo alla Bulgaria, Grecia, Romania e Ungheria?
Al di la dell'obbligo e importante questo andamento naturale.

Flick Mcintosh, Lorenz Commentatore certificato 14.07.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento

Le persone facoltose, che spesso tali sono perché hanno sempre evaso buona parte delle tasse dovute, se vanno in un'oreficeria a comprare un oggetto da regalare al m.llo delle Finanze, o pagano in nero o, se il venditore vuole proprio fare lo scontrino (fatto abbastanza improbabile), se ne fanno fare 3 o 4 fino a raggiungimento del prezzo dovuto, e pagano in contanti, in barba al Ministro delle Finanze, ad Attilio Befera o a chi per lui.

GIORGIO PELLEGATTI, CITTADELLA Commentatore certificato 14.07.14 00:02| 
 |
Rispondi al commento

Qualcosa non mi torna dei vostri sondaggi-
A.
Il POS è una cosa positiva.

B1.
Le commissioni devono essere ridotte al minimo, cioé a costo zero =npagare il servizio e non avere utili da parte delle banche.

B2.
Se le banche chiedono utili il POS deve essere trasferito a costo del Governo ad una banca Etica e il costo deve essere certificato e reso pubblico.

C.
Le banche devono essere "ridimensionate", avere un sistema bancario non competitivo e gestito da truffatori e strozzini non aiuta il commercio e la libera impresa.

I risultati sono sotto i vostri miopi occhi, egregi italiani.

Ivan I., Genova Commentatore certificato 13.07.14 22:55| 
 |
Rispondi al commento

commovente quel 62% che vuole addossare tutti i costi sul gobbo delle banche.
Ma che per caso le banche sono enti di beneficenza?
Ma che per caso i servizi si erogano così, con un colpo di bacchetta magica senza alcun bisogno di moneta?
Commovente! e poi c'è ancora chi si chiede perchè il nostro movimento non va oltre il 25%.
Qui occorre affittare ore ed ore di trasmissioni TV per cercare di insegnare gli elementi primari al nostro amato,ma immaginifico bobbolo


Sul pos,cosa si può dire:L'unica cosa che sappiamo per certo,che su ogni cosa o apparecchio studiato adoc dalle banche,chi ci guadagna sono sempre loro come hanno sempre fatto con i risparmi dei clienti.

Silvano Pani 13.07.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
EPPUR QUALCOSA SI MUOVE,CON IL NUOVO SISTEMA DEL POS OBBLIGATORIO PER TUTTTI I COMMMERCIANTI E GLI IMPRENDITORI

alvise fossa 13.07.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Ennesimo regalo alle banche, qualcuno si è chiesto chi pagherà il costo delle transazioni.

Raffaele Cozzolino 13.07.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Non tutti hanno internet e la destrezza di reperire informazioni, ma chi sa farlo, lo insegni, chi sa, utilizzi la propria parola, per far arrivare a chi non può le informazioni e prima di tutto l'essere curiosi e non passivi. Aprite gli occhi, le orecchie e la mente! Vi siete mai chiesti a cosa servite in questa vita, su questa terra? Non rispondete subito, pensateci un po’….Non ho paura di nulla, so a cosa servo, farò tutto il mio possibile per farvi capire, per farmi tacere dovrete solo farmi secco!

Gabriele Minerva 13.07.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo nel M5S solo perchè è formato da persone normali, senza interessi personali da dover difendere, da persone che non hanno nessuna intenzione di favorire il potere, ma al contrario di favorire i cittadini prima di tutto e poi l'organizzazione delle cose, da persone in parlamento che sono incensurate, da persone che non vengono mai indicate nei titoli dei giornali che riguardano indagati, arrestati, corrotti, ecc, io voglio solo gente onesta (e spero vivamente che si continui così!), i soldi tirano fuori il peggio dalle persone, i soldi non portano mai cose buone, solo apparenze, solo potere, solo infelicità, si può fare tutto lo stesso senza soldi, non in questo sistema in cui siamo intrappolati, bisogna cambiare modello, e certamente non dobbiamo aspettarci che il modello lo cambino coloro che l’hanno inventato! Non vi pare? Dobbiamo attivarci! Cosa deve succedere ancora per farvi capire come stanno le cose? Devono sequestrare voi e i vostri cari? Occhio alla stampa e alla tv, non prendete informazioni solo da loro, confrontate quelle notizie con quelle provenienti da altre fonti e chiedetevi perché sono completamente diverse, chiedetevi perché l’uno dice una cosa e l’altro dice l’opposto, non siate passivi alle informazioni, non siate tifosi di qualcosa, i tifosi sono ciechi, siate critici, chiedetevi perché continuamente come fanno i bambini e crescerete, arricchirete il vostro sapere, proprio come fanno i bambini! Potrete dare una connotazione diversa a tutto ciò che vi circonda e capire magari come stanno le cose! Però vi chiedo di non metterci troppo tempo perché il tempo è finito e la loro partita la giocano proprio sull’ignoranza delle persone, la disinformazione, la calunnia verso chi li sbugiarda e così a seguire. Non tutti hanno internet e la destrezza di reperire informazioni, ma chi sa farlo, lo insegni, chi sa, utilizzi la propria parola, per far arrivare a chi non può le informazioni e prima di tutto l'essere curiosi e non passivi...continua

Gabriele Minerva 13.07.14 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Prima ti obbligano ad aprire il conto corrente, poi ti obbligano ad avere il POS, così tutti i nostri soldi finiscono sul conto, poi il ciclo si chiude con il prelievo forzoso, capite perchè non siamo d'accordo? la chiamano trasparenza, io la chiamo in un altro modo...e fidatevi è tutto così...le informazioni vengono tutte mistificate per darvi un'altra reltà, quando poi te ne accorgi non puoi fare più nulla! Non vogliamo essere più obbligati a fare cose contro i nostri interessi, noi dobbiamo obbligare loro ad andarsene a casa...ma se continuate a votare PD, FI, e i soliti noti, continuare a osannare Re Giorgio, bravissimo a tenere stretto il patto PD-PDL(FI) e velocissimo a distruggere documenti, registrazioni sul rapporto Stato-Mafia, mai nessun cambiamento potrà avvenire. Quanti anni o decenni vi occorrono per capirlo? Se non siete informati, fatelo da subito, leggete, studiate, siate curiosi, i curiosi rompono i coglioni a questo sistema, siate rompicoglioni! solo la gente come noi può cambiare le cose...cercate di filtrare le notizie che vi arrivano andandovi ad informare, capite chi vi sta dando l'informazione e perchè, andatevi a vedere le ramificazioni del potere e della comunicazione e chi li gestisce. La gente come noi, impiegati, macellai, giornalai, idraulici, insegnanti, negozianti, studenti, artigiani, piccoli imprenditori, non appartenenti a lobbi ed intrecci politico/economici non hanno da spartire nulla con mafie&co (di cui fa parte la grande finanza), non devono fare favori a nessuno, lo capite questo? mentre i politici che stanno li da 10/20/30/40 anni, i loro partiti, ancor più datati, nel tempo, hanno creato i legami di potere; ma è ovvio che se consegniamo loro le chiavi per gestire il tutto, faranno solo i loro interessi, chi può dire diversamente, chi pensa che non sia cosi, per favore me lo metta per iscritto, voglio capire dovè il baco! Io credo nel M5S solo perchè è formato da persone normali, senza interessi personali...continua

Gabriele Minerva 13.07.14 19:33| 
 |
Rispondi al commento

L'ignoranza, la caproneria, l'ipocrisia e la creduloneria dell'italiano medio e' ormai assodata e oltre ogni llimite. Evasione? Quotidiani e commenti che scrivono a ripetizione di una ipotetica evasione e ognuno spara differenti numeri infine ognuno traendo questi ultimi, i numeri, da differenti fonti che quanto meno aleggiano di enormi ombre se non con aleggio di sola propaganda, numeri imprecisi senza alcun riferimento a regola contabile. Quale evasione se l'italiano medio infine sopravviveì in una sorte di prigione a celo aperto, controllato e vessato in tutto e per tutto. Alcuni scrivono che chi evade sono le grandi aziende e le multinazionali, ma questa tutt'al piu' e' elusione, non evasione! Se il sistema internazionale lo permette dove e' l'illegalita'? Altri invece sparano sulle PMI che tutt'al piu' ritardano nel pagare, in Italia tasse e imposte al di sopra di ogni limite umano, e al fine di sopravvivere, il diritto di sopravvivenza e' evasione? Tanto come il dipendente statale o meno e i pensionati operano in nero per sopravvivenza, anch'essi evasori?

In realta' i numeri di evasione che propagandano le caste, i servi e i collusi provenienti da fonti governativi sono tutt'al piu' numeri composti in minima parte dal capitale e in gran parte da interessi, interessi sugli interessi, sanzioni e quant'altro, tra l'altro la maggior parte inesigibili e in gran parte storici, inesigibili, prescritti, facenti parti di fallimenti di vecchia data quindi trovandoci di frontie a un governo che propaganda numeri facendo falso in bilancio!

Ma gli italiani continuano a credere alle chimere!

Gino 13.07.14 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Si però l'evasione fiscale in qualche modo dovremo pure combatterla, non restare sempre alle parole. Visto che per chi ha la fortuna di fornire lavoro nelle abitazioni private la fattura od altro è un sogno di mezza estate, noi continuiamo a dire che il pos è sbagliato e qualsiasi altra iniziativa è sempre sbagliata e alla fine le tasse continueranno a pagarle solo i dipendenti e i pensionati.

pippo.1 13.07.14 19:08| 
 |
Rispondi al commento

scusate , sono un artigiano,potete dirmi che cambia? Nel senso.... un cliente viene nella mia officina deve ordinare un lavoro , mi dice... io l'I.V.A. non la voglio pagare perché non posso detrarla dalle tasse.... io ti pago in contanti e tu non mi fai la fattura... io credo che non cambia niente.. cambia solo che le banche ,oltre al guadagno che si prendono sul mio conto corrente, adesso lo prendono anche sul conto corrente di tutti quelli costretti ad aprirsi un conto, senza parlare delle commissioni e quant'altro...vogliamo veramente debellare il nero? uno stupido artigiano di un paesino del nord africa (prv. di Benevento) ha la soluzione... volete che i cervelloni romani non ce l'hanno? Ma se tolgono il nero come fanno i vari: Penati, Lusi eccetera eccetera a fare quello che avrebbero fatto?

amilcare pontiello, Pietrelcina Commentatore certificato 13.07.14 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Firma la petizione se sei d’accordo
Leggi la petizione completa
www.firmiamo.it/l-immigrazione-clandestina-da-problema-a-risorsa

L'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA DA PROBLEMA A RISORSA
Premesso che qualsiasi legge venga approvata contro l’immigrazione clandestina, la stessa non farà mai da deterrente al problema.
Premesso che in un anno arrivano in Italia oltre 50.000 clandestini via mare mediterraneo.
Premesso che i rischi per la propria vita che corrono i migranti per arrivare in Italia sono elevatissimi.
Premesso che per soccorrere e mantenere i migranti ospitati nei CIE , lo stato spende circa 50,00 euro a persona al giorno oltre ad aver speso già oltre un miliardo con l’operazione Mare Nostrum.
Premesso che ogni migrante paga a organizzazioni criminali che organizzano i cosiddetti viaggi della speranza , cifre che vanno dai 2000 ai 3000 euro.

Premesso che la maggior parte dei clandestini fuggono da paesi in crisi e da guerre sanguinarie e secondo il Cir, Consiglio italiano per i rifugiati, il 79% di loro ha diritto a protezione.

Premesso che oltre il 90% dei clandestini che arrivano in Italia, aspettano solo di essere rilasciati dai CIE per andare in altri paesi europei.


Chiediamo al sig. Primo Ministro, che dia disposizioni alle nostre ambasciate/consolati dei paesi di provenienza degli immigrati di concedere a chiunque ne faccia richiesta il visto turistico o documento equipollente per entrare legalmente nel nostro paese.

Requisiti necessario per l’ottenimento del visto, biglietto andata/ritorno per l’Italia, prenotazione di vitto e alloggio per una settimana presso hotel e il possesso di almeno 30,00 euro al giorno come prevede la legge, non avere precedenti penali di rilievo e non essere inserite in liste di terroristi o equivalenti.
……

raffaele 13.07.14 18:54| 
 |
Rispondi al commento

In verità dì tutto questo, io sono veramente stanca di aspettare. Sono una persona non violenta, sono sempre per il ragionare, adesso basta è arrivata l'ora dì dare una lezione a tutti questi corrotti , mandarli tutti a casa subito. Riprendiamoci la vita e la nostra dignità! - Il nuovo capitolo della storia deve prendere vita.

rosalba de angelis 13.07.14 18:27| 
 |
Rispondi al commento

kxm,

graziano ., pisa Commentatore certificato 13.07.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Ecco lo specchio del Paese , in un movimento composto da cittadini indignati con la politica ladrona quasi la metà approva una normativa che serve a dare ulteriore denaro alle banche . In più limita la libertà di possedere contanti portandoci verso il controllo totale dei nostri soldi . La tassazione ha raggiunto livelli assurdi : il 70 per cento di quello che guadagniamo lo diamo allo stato che lo sperpera e ne depreda una buona parte ! Si il 70 per cento , in quanto all'irpef bisogna aggiungere le bollette carissime , i servizi pessimi o inesistenti , le vessazioni di equitalia , le multe ingiuste , i bolli e controbolli , l'imu , la tares , la tisi , la tes , la urp ,la dep , la minch , la pal, la tip , la top , la .................... E una buona parte di noi approva un'altra tassa mal camuffata ! Poveri noi ! I MAR0'?!


Per quale motivo un OBBLIGO ch enon esiste IN NESSUN PAESE AL MONDO dovrebbe esistere in #italiapaesedimerda ? Per qual emotivo uno stato che spende quasi 900 miliardi l'anno deve SEMPRE PARLARE DI EVASIONE FISCALE? Per qual emotivo deve essere soppresso il più economico naturale e legale mezzo di pagamento che è il contante ? Non ci serve manco dirlo !! state proponendo di prenderne invece che trenta centimetri nel di dietro magari venti cosi fa meno male. Quando veramente tutti saranno costretti a pagare il 75% di tasse il 90 % delle PMI chiuderanno, poi cosa farete chiederete il Pos di cittadinanza ?.L'AIDO chiude alle nove! correte a noleggiarvi un cervello.

Gabriele C. Commentatore certificato 13.07.14 12:32| 
 |
Rispondi al commento

l unico modo a mio avviso per combattere l evasione fiscale,e che tutti possono scaricare le tasse non solo gli imprenditori/commercianti,ma anche i dipendenti,pensionati......esempio: se vado dal dentiste/avvocato e mi dice che il suo lavoro con la fattura costa 100€ + iva 120€ senza costa 100€ secondo voi cosa scelgono le persone.....il motivo e semplice della fattura non so che farmi non posso scaricare perche non ho la partita IVA......e l unico system e che tutti dobbiamo avere una partita IVA,almeno tutti chiediamo la fattura visto che dobbiamo scaricare le tasse...a questo punto le bank non centrano piu,diamo il lavoro la commercialiste e non alle bank

jean pierre duca 13.07.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento

In ogni sondaggio di opinione si esegue un campionamento in quanto non e' possibile intervistare tutti. E' pertanto presente un inevitabile errore campionario, che andrebbe riportato per correttezza, in quanto consente di determinare gli intervalli di confidenza così da distinguere ciò che è' statisticamente rilevante da ciò che non lo è.

Simone Ziglio 13.07.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Oggi il mondo sembra dividersi tra vincitori e vinti!
Tra chi ha accesso ai trionfi della Vittoria e chi è condannato ai disastri della Sconfitta.
Ma chi se ne frega della Vittoria o della Sconfitta!
In Realtà, ci si sta muovendo nell'ambito di alcuni casi, molto particolari, di "quel che funziona" e di "quel che non funziona". Vittoria e sconfitta ne sono soltanto aspetti molto particolari.
Per cultura di formazione scientifica, personalmente non posso che orientarmi verso lo studio dei casi più generali, senza perdermi in quelli particolari.
E non posso che guardare con sufficienza, sconforto e disprezzo a questo correre, vano, pazzo e disperatissimo, dietro ai casi particolarissimi, spesso costruiti "ad arte" di Vittorie e Sconfitte.
Nello sport, nella politica, nei rapporti tra persone, nella comunicazione, nella vita di ciascuno, tutto un rincorrere dietro a vane e disperate Vittorie e Sconfitte.
Sono appena passate le elezioni europee, tra un po' ci saranno i mondiali di calcio. In mezzo, gli scandali, le tangenti, i soldi, i disoccupati, le aziende che chiudono e i ristoranti pieni, la chirurgia plastica e le mode che passano. Tutti a vincere e dopo un po' a perdere.
Sembra che tutto si riduca a questo: il successo della Vittoria o il fallimento della Sconfitta.
Ma il semplice prendersi cura del far funzionare le cose proprio no!?

Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8
Mal di Schiena Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s
Mal di Schiena Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA
Mal di Schiena Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ
email: alberto.costantini.std@gmail.com
sito web: https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio
Per eventuale supporto:
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/prestito-d-onore
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/progetto-funzionalita
Grazie!

Ing_Alberto Costantini, Erto e Casso (PN) Commentatore certificato 13.07.14 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensano solamente a tutelare le banche e le lobby, come quella potentissima delle slot machine:

Domani Convegno sulle slot machine a Montecitorio !
Domani dalle ore 15 alle ore 18, alla Sala Aldo Moro, a Montecitorio, si svolgerà un Convegno sul Gioco d'azzardo, organizzato dall' On. Paola Binetti. Vi parteciperà anche il portavoce-parlamentare del M5S Matteo Mantero.
Queste sono le notizie pubblicate oggi dal quotidiano “Avvenire” a pag. 11.
Tutta l'intera pagina 11 è dedicata a tali argomenti . Per esempio : 47 miliardi di euro giocati nel 2013 dagli italiani nelle slot machines- 90.000 i posti di lavoro persi nel Commercio a causa dell'azzardo ( 25.000 nell'Industria), ecc...
Non c'è però alcun riferimento ai 98 MILIARDI di euro che avrebbero dovuto pagare nel 2007, dopo l'accertamento INECCEPIBILE fatto dal generale Umberto Rapetto della Guardia di Finanza e richiesto dalla Corte dei Conti.
http://www.beppegrillo.it/2008/12/98_miliardi.html
Glieli vogliono CONDONARE ?????...
Matteo Mantero, NON CI STARE a condonare 98 miliardi !!!.
Ai semplici Cittadini fanno accertamenti PESANTISSIMI , multe, pignoramenti , vendite all'asta delle loro proprietà, ecc... e molti di loro si sono uccisi. Le dieci concessionarie DEVONO quindi pagare i 98 miliardi di euro !! Prima di “parlare-dibattere” sul futuro del Gioco d'Azzardo, per favore, PAGHINO tutto quello che DEVONO del PASSATO !
Matteo Mantero, sulla tua pagina facebook, ti abbiamo inviato un “messaggio privato” con tutta la documentazione che SPIEGA "perché DEVONO prima pagare i 98 MILIARDI di euro".
Cerca per favore di leggerla. Non abbiamo un suo recapito telefonico. Chi ce l'ha, lo contatti. Grazie

vincenzo matteucci 13.07.14 10:50| 
 |
Rispondi al commento

ci stanno rubando la liberta'di essere liberi

luigi serafino 13.07.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Il pos deve essere facoltativo non obbligatorio

Lofiego Antonio 13.07.14 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori