Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#PosNoGrazie: la risoluzione del M5S per autonomi e PMI in 3 punti

  • 118


posnograzie.jpg

"E' scattato l'obbligo del Pos per esercenti, commercianti, professionisti e aziende. Quindi anche autotrasportatori, imprese di costruzioni, idraulici, falegnami, elettricisti, antennisti, manutentori di caldaie. Questi operatori dovranno avere la "macchinetta" che consente ai clienti di pagare con il bancomat oltre la soglia dei 30 euro. La norma, da una parte vuole fare un passo in avanti in termini di tracciabilità dei pagamenti e lotta all'evasione, nonché un ampliamento e un'agevolazione a favore del cittadino, che disporrà di un ulteriore metodo di pagamento, ma dall'altra rischia di incidere negativamente sulle PMI con basso fatturato, professionisti e soprattutto per le nuove PMI come le startup. La Cgia di Mestre stima che un'azienda con 100mila euro di ricavo annuo, con il Pos, tra canone mensile, canone annuale e la percentuale di commissione sull'incasso, dovrà sostenere una spesa media annua di 1.200 euro.
Il M5S da sempre è a fianco delle PMI. Per questo attraverso una risoluzione in commissione Finanze abbiamo chiesto al Governo di:
1) fare in modo che fino al 30 giugno 2015 l'obbligo riguardi soltanto i soggetti con almeno 200mila euro di fatturato;
2) escludere dal vincolo tutte le nuove attività per almeno due anni;
3) prevedere che i costi delle transazioni siano a carico delle banche.
Attendiamo risposta!" M5S Camera



1 Lug 2014, 10:31 | Scrivi | Commenti (118) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 118


Tags: artigiani, autonomi, banche, commercianti, evasione fiscale, M5S, PMI, pos, posnograzie, tasse

Commenti

 

Forza M5S


Il pos va bene ma non fateci pagare le spese e commissioni.
Con questa iniziativa si vuole spostare i controlli sulle piccole transazioni disinteressandosi di quelle più corpose.
Non stupiamoci se tra qualche anno si scoprirà che un politico avrà intascato a sua insaputa qualche milione di euro ma essendo passato qualche anno non si potranno più confiscare quei soldi.Ma cari onorevoli del m5s mi spiegate perché non si fa anche una bella legge sulle transazioni più corpose?.
Eppure è semplice, per ogni movimento bancario c'è un cedente e un beneficiario ma c'è anche una banca di mezzo.. un direttore, cosa fa la finanza? forse sono troppo impegnati a controllare noi piccole formiche ....
Ricordatevi, questa classe politica ha interesse metterci tutti contro tutti, il pensionato contro il ricco i lavoratori dipendenti contro gli imprenditori e le partite iva ......etc .
Noi cittadini dobbiamo essere uniti a cambiare questa politica, fin che saremo tutti contro tutti l'italia non cambierà mai.
Intanto al senato i nostri politici si sono votati l'immunità..... .
In uno stato democratico i diritti o i doveri imposti ai sui cittadini non devono essere una schiavitu' per gli stessi o per altri.......

Angelo A. 04.07.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un libero cittadino italiano,ora pensionato, che in ogni sua spesa ha sempre avuto l'accortezza di richiedere o lo scontrino fiscale o la fattura e pagare,per importi più alti, con assegno o bonifico bancario.
In queste condizioni a cosa serve un pagamento POS....
......forse per esercitare un ulteriore controllo sui soliti noti,pensionati e lavoratori dipendenti,visto che tanto gli unici o quasi a pagare le tasse(anche anticipate)siamo Noi.
E sempre Noi,come fu fatto tempo fà,per dare un ulteriore aiutino alle banche e permettere di poter controllare tutti i Ns/movimenti in entrata ed in uscita,fummo costretti ad aprire un c/c bancario o postale per dovere accreditare quei quattro soldi di pensione.
Certo sembra proprio che i ns/compagni al governo stanno tentando di instaurare i vecchi sistemi stalinisti utilizzando metodi tecnologici più avanzati.

Fernando B., Roma Commentatore certificato 02.07.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA: Gli incassi con il pos soggetti ad una aliquota di tassazione più bassa 20%. Così pagare meno tasse pagare tutti!!!!!

FOST 02.07.14 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Utilissimi il POS per combattere l'evasione fiscale ma occorre fare in modo che SIA POSSIBILE AVERE IL POS! LE SOLITE BANCHE SONO IL PROBLEMA: ANCHE 500 EURO AL MESE VOGLIONO PER UN POS!!!
BASTA!! SIAMO SCHIAVI DELLE BANCHE!!!!!

Franco C. Commentatore certificato 02.07.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

La solita porcata del governo italiano!come sempre inutile per quello che si prefigge di fare e dannosa per le piccole attività!io nel mio piccolo farò solo scontrini al massimo da 29 euri...

luca lisei, recanati Commentatore certificato 02.07.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Salve!
Mi permetto di indicare i link a tre miei video, con cui cerco di presentare un mio progetto di Iniziativa Imprenditoriale per una Attrezzatura di Riabilitazione dal Mal di Schiena.
Vorrei sapere che cosa ne pensate, e se possibile vi chiedo di sostenere il Progetto mediante adesione e condivisione o comunque riterrete meglio.
Ho già inviato email simili anche ad altre figure istituzionali, personaggi e Realtà più o meno noti.
Sono convinto che maggiore sarà la diffusione che verrà data a questa mia iniziativa, maggiori potranno essere le probabilità che si possa realizzare qualcosa di utile e di valido.
Sarebbe un peccato se, dopo aver messo a punto un'idea così importante, a seguito di tante sofferenze e fatiche, non se ne facesse nulla!
Sono a disposizione per ogni eventuale approfondimento.
Grazie!

Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s
Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA
Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ

email: alberto.costantini.std@gmail.com
Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8

PS - Nelle pagine Youtube di presentazione dei video è possibile trovare i link a ulteriori pagine di approfondimento!

Ing_Alberto Costantini, Erto e Casso (PN) Commentatore certificato 02.07.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente il Renzi il pagliaccio italiano, ha gettato la maschera , i soldi delle ultime tasserelle gabelle sono la chiave di volta della sua architettura politica ladresca e grassatrice del coglione popolo italiano. Il coglione (ilpopolo) del 40% di suffragi che adesso lamenta gli aumenti di benzina, passaporti ,rendite finziarie, e pos ,il canone rai ai pubblici esercizi .Sono gli stessi che l'hanno votato magari percependo i famosi 80 euro restituiti ora tramite le tasse ,con sontuosi interessi.Pensate quanto ride il Renzi!!! Attenzione questo e' solo l'inzio perche' questo governo con il sig,Padoan ha sbagliato i conti del dpf ,sostenendo che l'Italia sarebbe cresciuta dello 0,8% nel 2014,dato sistematicamente smentito dall'Istat a piu' riprese che invece conferma che siamo in crescita negativa cioe' in recessione non ancora tecnica ma ci stiamo arrivando. Non solo la crescita non c'e' ma aumenta in modo significativo anche la disoccupazione sia giovanile che non. Ora non bisogna essere dei geni per capire che meno cresciamo e piu' si e' obbligati ad aumentare le tasse e in questa perversione economica ci troveremo a vedere l'asticella delle tasse aumentare sempre di piu' fino a che un giorno si perdera' la pazienza e .... lascio a Voi che avete votato il nuovo che avanza o meglio l'uomo del fare, trovare la fine di questa mia .Io una mezza idea c'e' l'ho ma la tengo per me. Saluto ai coglionazzi .
Vdivittoria

vdi vittoria 02.07.14 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Questa è l'ennesima minchiata per favorire le banche altro che tracciabilità ! Basterebbero solo i movimenti fatti con il pos per garantire un margine di guadagno alle banche , non vedo perchè dovremmo imbarcarci noi una spesa di 1200 € all'anno! I 1200 € li deve "rimettere" la banca oppure lo Stato, non certo noi !!!

carlo f. Commentatore certificato 02.07.14 09:06| 
 |
Rispondi al commento

piu' servizi hai e piu' paghi quindi quando andate a fare la spesa pagherete di piu'

MARCO 02.07.14 00:07| 
 |
Rispondi al commento

questa e' l'ennesima STRONZATA DEMAGOGICA per accarrezzare sindacati corrotti e tranquillizzare, gli ansiosi, stiano tranquilli i negozi che non chiudono lo fanno solo perche' essendo pieni di debiti, non possono liberarsi da tutta sta porcheria, e sono costretti ad arrancare fino alla fine

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.07.14 23:25| 
 |
Rispondi al commento

lo sapete quanto costa un movimento con quelle cartine revolving? Si quelle dei poveracci , lo sapete?
COSTA 4 QUATTRO EURO -oltre ad oltre il 19% di interessi TAEG

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.07.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Il pos deve rimanere facoltativo, se lo stato obbliga veramente a dotarsi di pos (dato che non è prevista nessuna multa) deve altresì obbligare le banche a sostenere tutti i costi del sistema,se è obbligatorio è obbligatorio e quindi non può in nessun modo essere a vantaggio di una parte sull'altra, la banca mette il sistema, ma è anche vero che gli arriveranno i soldi degli esercizi direttamente nei conti dei suoi correntisti, e sicuramente, conosceranno da vicino un fenomeno a loro sconosciuto finora... LA CONCORRENZA, questa strana cosa conosciuta per lo più dalle piccole aziende... le grandi si scopre di giorno in giorno come si aggiudicano gli appalti, lo spiegano continuamente ai giudici questo strano meccanismo.

Come al solito si spremono i soliti per portare a casa pochi spiccioli da tanti ottenendo molto, e ci si accontenta di pochi spiccioli dai soliti grandi evasori, dato che vengono di fatto protetti dalle leggi.

l'equazione è sempre la stessa poco da molti tanto non ci sono gli estremi per una causa, che ti costerebbe di più, mentre evadere tanto è conveniente in Italia, fai una causa che va avanti anni, e poi patteggi per una cifra ridicola, basterebbe poco, si inasprisce il falso in bilancio, interdizione perpetua dai pubblici uffici, e pena doppia per i politici e amministratori pubblici, dato che la legge è uguale per tutti e non ammette ignoranza, se sei legislatore paghi doppio non puoi non sapere quindi...

riuscirà il nostro caro renzie a legiferare in questa direzione, dopo il regalo alle banche e lo sconto ai gestori delle slot machine

dedicato a renzie per questa scappata del pos

cit. AMICI MIEI
"MA VAFFANZUM, MA VAFFANZUM"

a renzie!!!

metti obbligatorio il pos anche in chiesa per le offerte, vedrai che sorpresa
AH AH AH AH AH AH AH AH AH

Dave F Commentatore certificato 01.07.14 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Con il POS riusciremo ad affondare le ultima imprese ancora attive,con i relativi costi di gestione;aggiungiamo che l'unica evasione che combatteranno sarà quella di sopravvivenza di poveri disgraziati che pagano in nero, alcune attività non perchè lo vogliono fare,ma perchè costretti a risparmiare nell'immediato per tirare avanti,vista la mancanza di lavoro,e le tasse sempre più pesanti.L'evasione vera è nei paradisi fiscali delle multinazionali,nei conti dei boss della criminalità organizzata,o nelle tangenti prese dai politici del PD/PDL.

alessandro fossati Commentatore certificato 01.07.14 21:30| 
 |
Rispondi al commento

proposte condivisibili in toto però, in quanto di buon senso, difficilmente condivisibili dai nostri parlamentari soliti ricercare soluzioni astruse per problemi semplici.

attilio cece 01.07.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta che vuole essere anche una provocazione:
1)Stabilire tutti i possibili nuclei familiari con l'ausiliio di uno studio di settore appropriato.
2)stabilire il reddito dignitoso di sopravvivenza per ogni tipo di famiglia studiato(compreso 15 gg di ferie all'anno e una volta al mese un pranzo o una cena fuori casa.
3)Una volta stabiliti i punti 1 e 2 senza i quali non si può parlare di tasse istituire il denaro elettronico al 100%.
Nota bene:il reddito di sopravvivenza familiare non deve eesere una cifra dovuta in denaro ma una soglia al di sopra della quale cominciare a pagare le tasse.
In Italia il reddito minimo imponibile mi pare sia da 8000 euro in sù all'anno.Se vi sembra possibile che una famiglia con 8500 euro di entrate possa pagare anche le tasse mi sembra logico evadere.Questa proposta secondo voi ai politici piacerebbe?E' un caso che il denaro elettronico al 100% non esiste in nessuna parte del mondo?Ecco perché ho detto che la mia è più una provocazione che una proposta ma almeno servirebbe a dire che se la cosa non sta bene a qualcuno ci spieghi come mai non interessa combattere l'evasione fiscale.Finchè esisterà la possibilità di spendere anche solo 100 euro in contanti ci sarà sempre evasione fiscale.La tracciabilità al 100% sarebbe la morte prima di tutto della "criminalità organizzata" e a seguire di tutti quelli che vedono un ostacolo in questo.Per la cosiddetta "Casta" sarebbe un ostacolo?

RUDI GIULI 01.07.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Cosi i soldi son sempre più virtuali ad appannaggio esclusivo delle banche che possono cosi disporne come vogliono anche non avendo liquidità in cassa ... e noi sempre più schiavi di queste ultime.

David C., Valtournenche Commentatore certificato 01.07.14 19:42| 
 |
Rispondi al commento

È sufficiente che otteniate il terzo punto.
Dopodiché POS per tutti. ...anche per un caffè!!
Ogni riforma sarà iniqua se alvprimo posto non c'è una seria lotta all'evasione fiscale.

Franco Semenzato 01.07.14 18:16| 
 |
Rispondi al commento

I POLITICI FANNO MALE ALLA SALUTE, LIBERIAMOCENE!!!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 01.07.14 18:04| 
 |
Rispondi al commento

chiedono i pos agli artigiani e riducono da 90 miliardi di euro a mezzo miliardo di euro il debito per l'evasione fiscale delle case da gioco che garantiscono ai politici ed ai mafiosi la pulizia del loro denaro sporco.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 01.07.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA MOTIVAZIONE DELL'OBBLIGO DEL POS PER LA TRACCIABILITA' E' UNA BUFALA, VERO E' INVECE CHE SI VUOL FARE UN FAVORE ALLE BANCHE ED ECCO I MOTIVI:

1) per la tracciabilità non è indispensabile il pos perché ci sono sistemi alternativi quali il bonifico e l'assegno
2) se voglio effettuare un ricavo in nero non faccio fattura e chiedo contanti, mica sono scemo ! Il cliente risparmia l'iva ed io le imposte dirette e conviene a tutti e due quindi non risolvo nulla!
3) molti piccoli artigiani e professionisti che si romperanno i coglioni degli studi di settore, dei pagamenti telematici degli f24, degli elenchi clienti e fornitori, delle certificazioni per compensare imposte oltre 5000 euro e di ogni altro cazzo di adempimento preferiranno chiudere la partita iva e giocarsela per risparmiare imposte e contributi e tutti i controlli e gli adempimenti di chi ha una partita iva più costosi delle imposte e quindi lo stato ci rimetterà alla fine.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 01.07.14 17:54| 
 |
Rispondi al commento

l'evasione va cercata nei posti giusti, non dai soliti gia' ultratartassati. Ma "i posti giusti" sono straprotetti da leggi garantiste, fatte proprio dagli stessi che andrebbero controllati, o dai loro amici.

L'uccello padulo vola sempre e solo all'altezza del... cittadino comune...

Se davvero si crede che questo possa essere la panacea ai mali dell'erario, che lo Stato se ne assuma i costi lo fornisca "il vaccino" gratuitamente, visto che ne dovrebbe giovare comunque da un maggiore gettito fiscale.

Negli USA la gente paga anche le gomme da masticare, con la carta di debito/credito, perche' il servizio non prevede costi. Cosi' come, generalmente, tutti i servizi bancari, incluso il conto e le carte di credito emesse dalle banche. Li' si riescono a maturare interessi anche su depositi di cifre minime, poche centinaia di dollari.

In Italia, invece, le spese bancarie superano spesso gli interessi maturati dai correntisti che, in genere, non hanno esattamente delle fortune, sui propri conti.

Inca Tsato 01.07.14 16:33| 
 |
Rispondi al commento

salve a tutti sono un piccolo artigiano fiorentino , vorrei che ognuno facesse il propio lavoro , cioè va bene tutto ma sei io devo fare il cassiere di banca quando vado a fare il mio lavoro non voglio pagare voglio essere pagato , se la banca non mi riconosce un tanto a operazione spiegatemi perche lo devo fare, poi come sempre ci sarà chi mi dice di tutto ,ma io fondamentalmente sono un mercenario se mi paghi io faccio

giacomo sonnati 01.07.14 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Escludere dall'obbligo tutti gli esercenti già dotati di registratore di cassa.Ci sono le attività commerciali nei piccoli paesi dove la richiesta di pagare con il bancomat è molto limitata perciò avere o meno il pos deve essere una scelta dell'esercente.

Fabio Del Bufalo, Montopoli Di Sabina Commentatore certificato 01.07.14 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Il POS va benissimo, siano a carico delle banche l'attrezzatura, la manutenzione, il costo della comunicazione, nessuna % e accredito con valuta il giorno seguente ( anche di domenica il denaro matura interessi per le banche ma non per il cittadino) rimane a carico del commerciante, artigiano etc. il costo dello scontrino.
Se le banche non sono in grado di gestirsi creando utili possono benissimo chiudere, come qualunque commerciante, artigiano etc.

fiorangelo forno, susa Commentatore certificato 01.07.14 16:07| 
 |
Rispondi al commento

poi non ho capito una cosa. E' obbligatorio avere il POS ma chi non ce l'ha non riceve nessuna penale. Ma che senso ha??


"La moneta legale (tipicamente sotto forma di banconote, ma anche sotto forma di monete in metallo non prezioso) ha un valore grazie al fatto che esiste un'autorità (lo stato) che agisce come se avesse questo valore. Se un'organizzazione abbastanza grande (ovvero una collettività) emette, usa e accetta qualcosa come pagamento, automaticamente quel qualcosa acquisisce valore, dato che è riconosciuto come mezzo di scambio."

http://it.wikipedia.org/wiki/Moneta_legale


www.bancaditalia.it/sispaga/sms/strupag
...
"In considerazione dei profili di interesse sopra richiamati, nella presente sezione è contenuta documentazione riguardante lo sviluppo degli strumenti di pagamento in ambito nazionale ed europeo, con particolare riguardo alle tematiche dell'innovazione e alla connessa prospettiva di riduzione dell'utilizzo del contante e degli strumenti cartacei. "

minore utilizzo della moneta legale = minore potere del stato

psichiatria. 1 01.07.14 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Renzi ha annunciato guerra alla burocrazia.....ma con queste misure.....la burocrazia si incentiva......si mettono in croce dei poveri cristi......e si costringono a spendere...di più.......fermatevi........o distruggerete quel pò che c'è rimasto.......

Claudio Cagnani 01.07.14 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Introdurre i pagamenti tracciati ok,ridurre uso contanti ok, ma non addossare nuove spese sulle aziende.
Quindi trovare degli accordi con le banche e le imprese tipo: cinque anni di sperimentazione durante i quali le banche garantiscano il servizio gratuitamente alle aziende, le aziende si vedano progressivamente ridotte le tasse se ci saranno maggiori entrate per le casse dello stato. Se l'operazione funziona allora dopo i primi 5 anni le banche potranno mettere il servizio gradualmente a pagamento...

Raffaella, Musile 01.07.14 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo..... ma pensate che con l'introduzione del POS agli idraulici elettricisti e a tante altre categorie cmabi qualcosa? Basta pagare tutto, o in parte, a nero, e non cambia nulla. Vogliamo evitare la evasione? FACCIAMO SCARICARE LE FATTURE DI QUALUNQUE TIPO, sia che la spesa sia fatta da un profesisonista, da una azienda e da un privato. Se posso scaricare la fattura, diciamo, del 30%, avrò tutto l'interesse a farmela rilasciare. Questo è il cosiddetto "conto della serva", e non serve di certo una laurea per fare un ragionamento di questo genere. Invito i nostri di M5S di proporre una legge che prenda spunto da questa semplice idea (che poi.... legge..... bastano due righe)

Federico T., roma Commentatore certificato 01.07.14 14:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione


ANCHE LA GABANELLI CON LE BANCHE NON CE LA FA; NON CE LA FA!

TZE
"La Cgia di Mestre stima i costi per l'installazione di un bancomat tra i 1.183 e i 1.240 euro l'anno. In molti vedono in questa manovra un ennesimo regalo alle banche. Che ne pensa?

Le banche fanno il loro mestiere, che in Italia è quello dell'usuraio. Ricordo che Monti voleva ridurre con decreto le commissioni bancarie per l'utilizzo delle carte di credito, ma poi non se ne fece nulla. Occorrerà ripensarci e magari agire senza discuterne troppo. Il punto è questo: il 20% della nostra economia è sommersa, e si nutre di contanti. Far emergere una buona parte di questo sommerso significa poter avere le risorse per abbassare le tasse, quindi alla fine ne beneficiano tutti: cittadini, commercianti, professionisti e il mercato perché si ripristina una concorrenza leale."


"Le banche fanno il loro mestiere, che in Italia è quello dell'usuraio."

MA VI PARE UNA RISPOSTA ADEGUATA?

Quindi per la Gabanelli, con la scusa della tracciabilità, come se gli assegni e le altre forme di pagamento non fossero tracciabili, è d'accordo nel mettere i cittadini nelle mani degli usurai e togliere loro l'unica difesa nei confronti delle banche: prelevare i propri risparmi e tenerli dove pare a loro.

Non si salva più nessuno, nemmeno la Gabanelli e contro le banche, anzi gli usurai, come li definisce la Gabanelli, siamo sempre più soli


Salve
sono una dipendente statale e credo sia giusto pagare le tasse al posto del mio idraulico, falegname, oculista....
Io ho il posto fisso, loro no! Questo vantaggio ha un suo valore economico. O no?

Laura 01.07.14 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi estorce è un delinquente.
E questo stato non ha limiti ne freni inibitori nell'estorcere.

paolo montiverdi, milano Commentatore certificato 01.07.14 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Io ho pagato tante volte con il pos , anzi sono 5 anni che lo uso specie per la spesa al super mercato e i COSTI SONO ZERO . Il problema è che con questa legge si vuol dire a tutti DI DOTARSI DI CONTO CORRENTE O PREPAGATE , in Italia quindi tutti .
In un paese NON TECNOLOGICO come il nostro sarà un problema , sia per le regole sempre poco chiare , sia per l'avidità del settore bancario e di chi gestirà le prepagate che oggi possono essere anche non banche . Questo a parer mio in una Italia corrotta nelle istituzioni che legiferano , nella mancanza di controllo delle AUTORITY , potrà diventare il miglior modo per evadere grosse cifre .
Lo ripeto se questo giro di moneta elettronica passerà andrà nella direzione delle prepagate gestite da gruppi , allora vedremo proprio l'evasione perfetta tanto ricercata in Italia.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 01.07.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno la trovo un ottima idea io da libera professionista ma piccola piccola ho deciso di non prendere il pos non mi interessa facessero i loro controlli e multe...Non è corretto che siamo sempre noi a pagare. BASTAAAAAAAA PAGASSERO LORO (LE BANCHE)

Federica Papini 01.07.14 14:18| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMA IDEA LA VOSTRA RISOLUZIONE,PER IL PAGAMENTO CON IL POS,CHISSA' CHE LA ACCETTINO

alvise fossa 01.07.14 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Sempre le solita storia ci controllano tutto, ma loro quelle merde li chi li controlla, si fanno le leggi per i loro diritti , ma doveri niente?? a si i loro doveri sono rubare e delinquere guarda dalema,mastella prodi casini il parassita per antonomasia. tanto devono crepare anche loro

Mau G., Inverigo Commentatore certificato 01.07.14 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Io, come libero professionista non utilizzerò il POS, mettendo nella lettera di incarico, che verrà firmata dal committente, che il pagamento verrà effettuato unicamente via bonifico bancario o via assegno. ATTENZIONE LA LEGGE NON IMPONE DI AVERE IL POS, e in ogni caso non ci sono sanzioni. Per questo motivo invito tutti a rifiutarsi di essere pagati con questo sistema

Federico T., roma Commentatore certificato 01.07.14 14:08| 
 |
Rispondi al commento

E' demenziale, interrompiamo questo scempio.
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 01.07.14 14:05| 
 |
Rispondi al commento

“Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte. Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perché è un numero d’uomo; e il suo numero è seicentosessantasei” (Apocalisse 13:16-18)


REPUBBLICA ITALIANA : CON CHI TI STA GESTENDO MI FAI VOMITARE.
PRATICAMENTE SONO PIÙ DI TRENT'ANNI CHE VOMITO.
CHE SCHIFO.
POLITICI LADRI E CORROTTI.
HANNO SPREMUTO IL POPOLO IN CAMBIO DELLA ROVINA DELLA REPUBBLICA.
CHE SCHIFO, CHE VOMITO.
VIVA L'ITALIA LIBERA, VIVA GLI ITALIANI CHE SOFFRONO PER MANTENERE I LADRI.

vaffan.... 01.07.14 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda il punto 2 e 3 sono assolutamente d'accordo. Rispetto al punto 1 sono d'accordo per quello che riguarda le PMI ma non per i libero professionisti e gli artigiani che non arrivano a fatturare 200mila euro l'anno ma semplicemente perché evadono tantissimo e quindi sarebbero ancora una volta favoriti. No, questi ultimi devono pagare le tasse e quindi si potrebbe fare un distinguo tra PMI e libero professionisti + artigiani. Tengo a dire che sono una iscritta al Movimento e che sono un medico libero professionista che ha scelto di operare nel consultorio AIED e di non fare studio privato e vi assicuro che la quantità di pazienti che arriva a me riferendo parcelle altissime da parte di alti professionisti senza rivcevuta sono una enormità. É una vergogna che va stoppata!

Maria Tini 01.07.14 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace che nessuno faccia notare che il pos non va ad intaccare una determinata categoria , ma ogni singolo cittadino .. Se devo io pagare l'idraulico , che di sicuro si prende oltre i 30 euro , io cittadino dovrò avere ho un bancomat o prepagata .
Sappiamo anche che le prepagate oggi sono in espansione , vai dal tabaccaio ed è fatta . Il problema è se ci saranno dei costi a tutto questo denaro elettronico e calcolate anche 10 centesimi a transazione per 40 milioni di cittadini che dovranno adeguarsi a pagare con carte bancomat . Introiti che faranno le banche e CHI GESTISCE IL mercato delle prepagate , MILIARDI DI EURO , che andranno alle banche ma anche ai fortunati delle prepagate se non sono banche . Dobbiamo dire anche che in America funziona cosi da anni e le cose vanno bene , il problema sarebbe se in Italia venisse gestito come le regole delle slot-machine vi ricordate che non sappiamo neanche chi sono i veri proprietari di queste fortunate concessioni.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 01.07.14 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

postino: ciao barbara,c'è da firmare...
Agenzia delle Entrate...
egr. sig.....tot. in forma ridotta: euro 64,14
fiiiuuuu...è andata bene!
mmm...è andata bene?
per guadagnare 64 euro devo fare:
ricariche per 5000 euro oppure
vendere 300 pacchetti di sigarette

però...anche se può fare le riforme costituzionali
non potrà mai avere una licenza di monopolio

vuoi mettere la soddisfazione!
...:(

barbara f. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.07.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Ennesima pensata di qualche superburocrate votato al risucchio del denaro dalle nostre tasche semivuote . Un modo più efficace per acuire la crisi e i disagi della gente che lavora non è facile inventarselo ! Come è logico , i nostri pseudogovernanti sinistrati non capiscono niente di economia , oltre che del resto , e pensano che così si potranno rastrellare altri soldi da destinare alle superpensioni e agli stipendi megagalattici dei funzionari statali ; ai miliardi da destinare alle grandi opere pubbliche ( mose , expo ecc...) , alle banche che a furia di concedere mutui sono al collasso . Non dimentichiamo le fondazioni dei politici , che tanto bene fanno al Paese , e poi c'è da incrementare il fondo per il recupero e l'accoglienza dei clandestini che si stima siano in grande crescita grazie all'impegno infaticabile del PD e della chiesa che stanno dando al mondo intero una lezione su come si è veri cristiani ! Corre voce che i palazzi della politica e le chiese saranno poste a disposizione di quei disperati che rischiano la vita per venire in Italia e spesso si devono arrangiare in posti malsani e disagevoli . Grande e nobile gesto che andrebbe emulato anche dagli altri Paesi che purtroppo , invece , li respingono con proiettili di gomma e bastonate ! Ma dove andranno i nostri politici a operare per il bene della Nazione ? E i preti dove faranno le affollatissime messe ? Si dice che si stiano preparando grandi tendopoli nelle grandi piazze di Roma e di tutto il Paese intero . Dunque cittadini accogliete con letizia questa nuova incombenza che appesantirà non poco il già pesante comparto del commercio , perchè servirà a dare più denaro ai politici e più aiuto ai poveri clandestini .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 01.07.14 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Il POS va benissimo quindi i punti uno e due non sono di valida discussione. Il punto 3 è da appoggiare in pieno ovvero tutti gli esercenti piccoli e grandi non devono sostenere alcuna spesa con il passaggio macchinari compresi. La spesa effettiva deve essere bilanciata con il recupero dell'evasione, ma io da cliente se volessi pagare 80 cent di caffè con il bancomat devo poterlo fare, e se non hai il pos fatti tuoi non te la pago. Se no ce la meniamo ma non risolviamo mai nulla...

giovanni aloisio 01.07.14 13:38| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUANO A FARE REGALI ALLE BANCHE SE SI VOLESSE LOTTARE CONTRO L EVASIONE FISCALE CI SONO ALTRI SISTEMI PIU EFFICACI MA EVIDENTEMENTE NON INTERRESSA

angelo b., torino Commentatore certificato 01.07.14 13:36| 
 |
Rispondi al commento

tracciabilità, lotta all'evasione....sono tutte PUTTANATE.
questo obbligo serve solo per far incamerare altri soldi alle banche.
punto.
se l'idraulico ti fa risparmiare se lo paghi in contanti, continuerai a pagarlo in contanti e in nero.
punto.
solo e sempre favori alle banche e affini.
e poi, ovviamente, questo è il penultimo passo prima dell'abolizione del contante. e la schiavitù sarà completa.


ma noi per quanto siamo disposti a farci prendere per i fondelli?
mentre rubano di tutto di più, dal Mose all'Expo etc. il problema diventa adesso la transazione di 30 euro. E' vero quello che ha scritto un commentatore, hanno iniziato con gli importi tra privati, da 12500, a 5000, a 2500 a 1000.
Adesso con il pos...
Ma noi quanti soprusi dobbiamo subire ancora? Per quanto ce ne dobbiamo stare chiusi nelle case ancora mentre ci massacrano? Io il primo che fa una rivoluzione lo seguo, vi avviso. Sono per il pacifismo ma entro certi limiti.

giuseppe d. Commentatore certificato 01.07.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Alfio Marino .....ipocrisia pura e molta voglia di evadere non quello che potrebbe ritenersi fisiologicamente "normale" ma il più possibile a tutti i costi.......il poss non ha costi insostenibili per una azienda.......0,50% su i bancomat e circa (dipende da i circuiti) 1,20 su le carte di credito più comuni........le correzioni che farei sono : apparecchio gratuito fornito dalla banca senza costi di commissioni su le transazioni bancomat visto che prendono soldi già disponibili sul c/c e quindi guadagnano già dal giorno di valuta. Disponibilità delle cifre sul c/c obbligatoria per la banca il giorno dopo la transazione a prescindere dalla valuta.Nessuna franchigia di 30 euro perchè se io vendo 1.000.000 di gelati da 3 euro all'anno vengo esentato e ciò non ha senso Non ha senso obbligarlo solo sopra i 200.000 euro perchè la legge fiscale deve essere uguale per tutti, se no tutti quelli che possono evaderanno ancora di più per stare sotto la cifra. Però con le carte tante volte fai vendite che altrimenti perderesti perchè la gente ha paura di andare in giro con il contante. Ma il problema non è il poss, il problema è la pressione fiscale che obbliga ad una drammatica scelta la maggior parte dei lavoratori autonomi: evadere o chiudere.........sapendo di non trovare una lavoro.......voi cosa fareste.......???
8 min · Modificato · Mi piace
Alfio Marino

Alfio Marino 01.07.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma fare il POS obbligatorio per qualsiasi cifra dopo aver messo per legge che il costo deve essere fisso (dovuto al noleggio del POS e all'utilizzo della rete) e basso?
Si dà un servizio sia ai commercianti, sia ai cittadini.
E forse si evadrà anche un pò meno.

bulba p. Commentatore certificato 01.07.14 13:08| 
 |
Rispondi al commento

E se la base del m5s fosse d'accordo col pos per evitare concorrenze sleali e traffici sommersi?

Stefano P., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Una volta che mi tolgono il noleggio dell apparecchio,le chiamate telefoniche che si effettuano per i pagamenti e la % sull incasso sinceramente sono favorevolissimo al POS,meno soldi in cassa e meno paranoie di rapine!!

federica spano (ermenga), reggio emilia Commentatore certificato 01.07.14 12:53| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI E TUTTI I SUOI AMICI LADRI, LADRONI, CORROTTI, CORRUTTORI, EVASORI FISCALI E MAFIOSI HANNO RUBATO A QUATTRO MANI ED HANNO LETTERALMENTE DISTRUTTO L’ITALIA!!!
ORA DEVONO RESTITUIRE TUTTO I MALLOPPO CON GLI INTERESSI E POI DEVONO PAGARE TUTTI I DANNI CHE HANNO CAUSATO!!!
POI DEVONO ESSERE PROCESSATI PER DIRETTISSIMA E BUTTATI IN GALERA PER TUTTA LA VITA COME SI MERITANO.
INFINE SE VOGLIAMO TOGLIERCELI D’ATTORNO IN MODO DEFINITIVO FACCIAMO UNA LEGGE AD PERSONAM E LI CONDANNIAMO TUTTI A MORTE MEDIANTE GHIGLIOTTINA COME HANNO FATTO DURANTE LA RIVOLUZIONE FRANCESE!!!
SOLO COSI’ POSSIAMO SALVARE IL NOSTRO POVERO PAESE!!!
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 01.07.14 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido, altresì, estenderei a tempo infinito la soglia dei 200.000 € di fatturato annuo per l'obbligo del POS.

Paul 01.07.14 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Appena mi obbligano a tenere realmente il pos chiudo tutto e mando a fanculo questo paese....

Antonio Tomarchio, Catania Commentatore certificato 01.07.14 12:22| 
 |
Rispondi al commento

art. 1277 Codice Civile

"I debiti pecuniari si estinguono con moneta avente corso legale nello Stato al tempo del pagamento e per il suo valore nominale (1). Se la somma dovuta era determinata in una moneta che non ha più corso legale al tempo del pagamento (2), questo deve farsi in moneta legale ragguagliata per valore alla prima (3)."

"(1) È il principio nominalistico delle obbligazioni pecuniarie, che ha due significati: a) il pagamento deve avvenire con moneta avente corso legale, per cui può essere legittimamente rifiutato un pagamento effettuato ad esempio con moneta straniera. È controverso se il creditore possa rifiutare il pagamento offerto con mezzi di pagamento diversi dal denaro quali assegni, vaglia postali etc.; tradizionalmente si ritiene che tali prestazioni siano di tipo diverso da quelle dovute, e necessitano pertanto del consenso del creditore.."

questa è la legge in corso, OBBLIGARE a ricevere un pagamento in forma diversa della valuta in corso legale (contante) è "illecito".

un pelo di diritto lo studiai a suo tempo
mi ha aiutato a ricordare
http://www.brocardi.it/codice-civile/libro-quarto/titolo-i/capo-vii/sezione-i/art1277.html

cordiali saluti

psichiatria. 1 01.07.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento

ma non vedo la lotta all'evasione, se le parti non vogliono la fattura mi dita cosa pùò servire il pos. penso che sia solo un costo inutile.se invece fanno fattura contanti o assegni non cambia nulla.

massimo arzani 01.07.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento

E il costo telefonico??? Ogni pagamento incide sulla bolletta......ma le mazzette ai politici posso pagarle con il pos.e ha loro volta quando pagano vizi ( puttane,viaggi,ristoranti,centri benessere) pagano tramite pos.???? E le feste unita' ecc.ecc.

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 01.07.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Non si rendono conto che facendo così favoriscono i pagamenti in nero

Tommaso Acace 01.07.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Dalla parte della famiglia Italiana esiste solo il M5S !!!!! Noi lo sappiamo da sempre ed abbiamo avuto il coraggio di gridarlo forte!!!! Il portavoce di.....www.forzabambini.it

giulio attanasio, napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.07.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

In questi anni i vari governi di destra e di sinistra hanno ridotto l'uso del contante nelle transazioni economiche tra privati. Prima da 12500 euro a 5000 euro, poi da 5000 euro a 2500 euro, ed infine da 2500 euro a 1000 euro. Siamo gli unici in Europa ad avere subito una porcata del genere. In gran parte d'Europa non c'è alcun limite al contante e non ci sono problemi di evasione.
Non esiste inoltre uno straccio di documento che certifichi che decenni di lotta al contante con queste riduzioni abbiano portato il ben che minimo beneficio alla lotta all'evasione. Evasione di miliardi che le multinazionali in Italia continuano a fare tramite la moneta elettronica e l'elusione.
Pertanto la Gabanelli spara solo delle immani stronzate e sarebbe ora che se ne andasse a fare in culo. Il problema della Gabanelli è che in Italia succeda come in Bulgaria, la corsa agli sportelli e che lei sia costretta a trovarsi finalmente un lavoro vero.

marito strimpellatore compreso 01.07.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Il POS non serve a nulla. Perchè? Semplice, viene l'idraulico e ti dice, se paghi con il pos sono 150 altrimenti facciamo 100. Inoltre, io sono libero professionista, tutti i miei pagamenti sono già tracciabili perchè effettuati tramite bonifico. Che senso ha? Io non arrivo già a fine mese grazie a questa manica di politicanti inutili che abbiamo al governo che hanno ridotto l'italia in questo stato, figurati se posso permettermi di spendere anche 1000 euro l'anno per una cosa che non userò praticamente mai. Avanti M5S.

Luca 01.07.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mia madre di 85 anni , pensionata minima, hanno clonato il bancomat e per mesi le hanno ciucciato via una bella fetta di pensione, lei che spende pochissimo non se n'è accorta subito.
Ergo; eliminato il bancomat e nemmeno a parlarne di ridarglielo.
Ma a questi anziani ci vogliamo pensare?

Rita L. Commentatore certificato 01.07.14 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si vuole combattere l'evasione fiscale e poi si fanno le leggi con chi evade il fisco.....qualcosa non mi quadra !

Alessandro L. 01.07.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Qui non è solo il costo di noleggio annuale che incide perchè se fosse solo per quello sarebbe anche sostenibile, quello che costa del pos sono le commissioni che le banche vogliono per accettare i pagamenti con carta di credito che va dall'1,8% per il circuito Visa al 3% per l'american express e la diners a transazione.
Mentre per il bancomat si va da uno 0,80% allo 0,50% sempre a transazione.
Spero che il provvedimento del M5s sia in questa direzione e cioè che se l'accollino le banche anche se ho forti dubbi in proposito.
Anto b.

antonella g., cremona Commentatore certificato 01.07.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento

rubo questo post a marco che l'ha postato su questo blog in un altro titolo e gli chiedo scusa per questo.

AGLI INTELLIGENTONI CHE FANNO L'EQUAZIONE DI REGIME

EVASIONE=CONTANTE

"Evasione fiscale IN CIFRE (e non in percentuali fuorvianti) in Italia:
1) L'economia criminale (mafia e malavita): 78,2 miliardi di euro l'anno.
2) Big company (le grandi aziende): 38 miliardi di euro l'anno.
3) L'economia sommersa (extracomunitari e doppio lavoro): 34,3 miliardi di euro l'anno.
4) Le società di capitali (spa e srl): 22,4 miliardi di euro l'anno.
5) Autonomi e piccole imprese (idraulico e parrucchiera): 8,2 miliardi di euro l'anno.
Se si riuscisse a far pagare le tasse a tutti ma proprio TUTTI i "piccoli", si recupererebbe neanche il 5% del totale nazionale! E con appena un paio di big company "acciuffate" faremmo pari con tutti gli sfigatissimi artigiani d'Italia, tanto odiati e insultati da tutti. (dati confermati da contribuenti.it e 3 agenzie: una italiana e due straniere)" Paolo Cicerone

Dado Q., abruzzo Commentatore certificato 01.07.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E se uno non ha il conto in banca?
Non siamo più liberi neanche di spendere.
Questa è una violazione dei diritti umani!
E tutti coloro che sono falliti a causa della crisi e che non possono più avere un conto in banca?
Non c'è sansione ma già il fatto che hanno legiferato una cosa del genere è gravissimo! Si inizia così per far abituare la gente (che spero non si abitui!) e poi lo fanno diventare veramente obbligatorio con le sansioni... Questo non deve accadere!
Come con l'euro... C'è stato prima un bel periodo di prova e poi è diventato obbigatorio.
DOVETE FAR ABOLIRE QUESTA COSA!

Adriana P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.07.14 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO AGGIUNGEREI: Visto che il pos è un modo per non evadere UNA ALIQUOTA MOLTO INFERIORE CON PAGAMENTI POS

FOST 01.07.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

i punti 1 e 2 sono abbastanza assurdi: il pos viene introdotto come controllo per ridurre l'evasione? allora deve essere introdotto per tutti, e non solo per "i grandi" che per tutta risposta diventeranno subito "piccoli" per poter non avere il pos. Introdurre 1 e 2 significa incentivare l'evasione, non combatterla. O tutti o nessuno.

Anche il punto 3 è abbastanza assurdo: credete che le banche siano enti di beneficenza? come pensate di evitare che facciano ricadere in qualche modo sul correntista i costi che comunque sostengono?
La storia è piena di casi simili, soprattutto con le banche. Ricordate quando bersani ha preteso di togliere i costi di chiusura dei conti, e le banche come risposta hanno semplicemente aumentato i costi di gestione dei conti? E' il libero mercato baby.

Albelix B., Padova Commentatore certificato 01.07.14 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,

sono conscio del fatto che una misura simile può essere un'ulteriore mazzata su alcuni ..però le tasse in Italia prima o poi bisogna farle pagare a tutti e non si può immaginare di sradicare un fenomeno così enorme accontentando tutti.
Sul tema dell'evasione fiscale trovo che come movimento si sia un pò latitanti mentre invece dovrebbe essere il fulcro della proposta economica dato che questo fenomeno (e quasi mai si cita questo effetto) distorce pesantemente la visione della vera economia italiana. Il risultato? autostrade, aeroporti, spiagge strapiene con la classica domanda che ci si pone la domenica sera in coda: "ma dov'è tutta 'sta crisi?" E inoltre, non è un caso che da 20 e passa anni ogni misura economica di una certa portata (art. 18, sussidi ai giovani, incentivi) si riveli un flop: semplicemente è come fare la diagnosi a un malato di cui non si può visitare metà del corpo perchè è nascosto...e non si sa attualmente come funzioni VERAMENTE l'economia italiana e dove si produca la ricchezza. Siete d'accordo?

Fabio L. Commentatore certificato 01.07.14 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci deve essere un limite di fatturato al di sotto del quale l'obbligo viene eliminato. Per un professionista che ha un fatturato sotto i 30mila euro e che magari riceve pochissimi pagamenti di importo alto come architetti e ingegneri, il POS è vessatorio e soprattutto inutile, perché col bancomat non si possono pagare importi di 1000 euro. In questi casi l'obbligo del POS è solo un regalo alle banche.
Un'ultima osservazione; il POS è inutile per combattere l'evasione, perché i pagamenti in nero avvengono (e continueranno ad avvenire) in contanti.

Mario M. 01.07.14 10:56| 
 |
Rispondi al commento

La cosa incredibile e scandalosa è che come nel mio caso: chiudendo l'attività commerciale, la BNL ha preteso ,per la restituzione fisica del POS, un importo di €.250,00.
Chiesto spiegazioni hanno risposto che dal 2011 (guarda caso: inizio periodo di chiusure incessanti di attività) c'è questa nuova "tassa".
Incredibile e pazzesco.

stefano m. Commentatore certificato 01.07.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento

E' la solita presa per i fondelli che tra l'altro, neppure troppo nascostamente, mira a mettere sotto controllo i piccoli artigiani ( idraulici, elettricisti, meccanici, falegnami, muratori...) diventati il bersaglio principale dopo il saccheggio dei negozianti ( bar, rivendite ecc.) ormai al collasso. Il problema però è il rilascio della fattura, non il suo ammontare, se non c'è un conflitto ma una convergenza di interesse fra i due contraenti ( committente ed esecutore d'opera) chi li costringerà , nel privato di un'abitazione o d'ufficio, ad emettere fattura? O magari la fattura sarà di 30 € ed il resto in nero. Ma perchè non la finiscono di inventare l'acqua calda? Perchè non si eliminano storture legali tipo quella sui pezzi di ricambio auto che prevede lo sconto del 40% praticato dalla rivendita al meccanico e non al cliente che paga la prestazione 40 €/ora? Perchè non si istituisce un libretto di manutenzione per la casa e per l'auto con l'obbligo di annotazione degli interventi e relative fatture di pagamento come avviene nei paesi civili? Allora magari il POS avrebbe un senso e non somiglierebbe tanto ad una "foglia di fico".

Girolamo Gentili 01.07.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra una buona idea quella del Pos. Basta farlo a costo zero per commercianti e artigiani, detraibile dalle imposte.....

Andrea Rui 01.07.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

invece del pos obbligatorio,non sarebbe meglio che lo stato pagasse i suoi debiti verso le aziende ?perche' non viene applicata una legge sia nel pubblico che nel privato,che il pagamento delle fatture,mai in nessun caso deve,deve superare i 30 gg da emissione fattura..e' mai possibile che i miei ultimi quattro clienti non hanno rispettato la data del pagamento,e non succede nulla? mi rivolgo al solito ad un legale,che scrive una lettera alla azienda debitrice(costo 200 €) mi chiede di certificare la fattura dal notaio(tra notifica,bolli e competenze circa 450 €..e poi si resta in attesa ,se tutto va bene se ne parla tra un paio d'anni..ma lo stato i contributi li pretende,gli stipendi agli operai bisogna pagarli,l'affitto, i consumi, la tari, i fornitori ecc ecc tutti hanno ragione..e s'innesca un meccanismo a spirale vergognoso..ci vogliono leggi chiare,veloci da applicare,e la sicurezza della pena.altrimenti e' inutile..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 01.07.14 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questo stato di polizia fiscale....il pos obbligatorio va semplicemente abolito.è un ulteriore regalo alle banche.

Valerio galmacci 01.07.14 10:47| 
 |
Rispondi al commento

questa è l'ennesima riprova che chi legifera non sa di cosa parla, in questo caso chi legifera su lavoro e simili non ha mai fatto nulla in vita sua e non trova soluzioni ma banalissimi palliativi. Sicuramente il punto 3 dev'essere il punto di partenza, le banche non possono guadagnarci sempre e comunque sulle nostre spalle, indipendentemente dal fatto che siamo dipendenti o autonomi. Vogliamo contrastare l'evasione? Fornire l'apparecchio in comodato d'uso al titolare dell'azienda e commissione a carico della banca. Semplicissimo.

giovanni sciuto 01.07.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

oppure visto che le poste sono ancora pubbliche, offrire il pos a prezzi concorrenziali delle banche. Oppure fare come nei paesi normali dove i costi del pos sono costi di gestione e quindi detraibili dalla tasse.

PS per far emergere il nero basterebbe eliminare sussidi, agevolazioni, deduzioni, finanziamenti pubblici diretti e indiretti ai cittadini e aumentare oltre il 19% le detrazioni senza limiti massimi.

Marcello C. 01.07.14 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Pagateci le tangenti con il POS

angelo ., roma Commentatore certificato 01.07.14 10:43| 
 |
Rispondi al commento

la cosa più scandalosa però è che l'agenzia delle entrate NON ha il POS. Non si può pagare le tasse direttamente alla agenzia delle entrate, ma si deve perdere un altra mezza giornata di lavoro per andare in banca, effettuare il pagamento e poi tornare in agenzia per dimostrare di aver pagato! Esempio una registrazione di un contratto di affitto! Vergognosi!!!!!

dagmar schaegg 01.07.14 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Sul punto 1 e 2 non sono d accordo o tutti o nessuno. Come fa il cliente a sapere quanto fattura l'esercente?

Armando ., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La risposta di un "cittadino", la mia, è: Ottima risoluzione!

Simone Pianetti 01.07.14 10:38| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE ADESSO QUINDI TUTTE LE GARE DI APPALTO VERRANNO PAGATE TAMITE IL POS ????

Pino M., milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.07.14 10:38| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori