Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Renzi e i ''comitatini''

  • 37


renzi_comitatini.jpg

"La Basilicata e la Sicilia sono meglio del Texas, il Mar Mediterraneo è pieno di oro nero che aspetta solo di essere estratto per renderci tutti ricchi, le persone che in tutta Italia si oppongono allo sfruttamento del proprio territorio e alla distruzione della propria economia sono solo "tre, quattro comitatini". Questi sembrano essere, ad oggi, i pensieri del Premier Renzi, almeno stando a quanto dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera. Forse offuscato dalla voglia di fare, Renzi ha dimenticato di analizzare in maniera approfondita i dati, quelli veri. Parla di 40.000 posti di lavoro, prendendo per buoni i dati di Assomineraria (che ha recentemente dichiarato anche che le trivelle in mare fanno bene alla pesca), e dimenticandosi ad esempio di rapporti di Confindustria e sindacati, che evidenziano come il ramo occupazionale legato all'efficienza energetica sia enormemente più ampio e importante. Si potrebbero creare 160 mila posti di lavoro l'anno per dieci anni, senza considerare l'indotto per l'economia e i risparmi per i cittadini. Ma Renzi sembra proprio non voler capire che il futuro sono le energie rinnovabili e l'efficienza energetica. Quanto al Texas italiano, è evidente che il petrolio della Basilicata non ha di certo portato sviluppo economico e benessere agli abitanti della regione, ma semmai soldi nelle tasche di pochi (e sempre i soliti). Stesso discorso vale per le trivellazioni off-shore della Sicilia, dove i rischi e i danni (ad esempio su turismo e pesca sostenibile) sono tutti sulle spalle dei cittadini, mentre i guadagni finiscono altrove. E per cosa? Per estrarre un quantitativo di petrolio che, stando ai dati ufficiali del Ministero per lo Sviluppo Economico, non coprirebbe neppure due mesi di consumi del sistema paese. Senza considerare le royalties, tra le più basse d'Europa.
E che dire dei comitati locali, quelle centinaia di migliaia di persone che, ogni giorno, in tutta Italia, vivono sulla propria pelle le conseguenze delle fonti fossili? [...] Il nostro messaggio è chiaro: "Non è un paese per fossili". Né per fonti fossili, né per politici fossili."
Luca Iacoboni - Greenpeace, Campaigner Energia e clima

17 Lug 2014, 11:11 | Scrivi | Commenti (37) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 37


Tags: Basilicata, energia fossile, fossile, gas, Greenpeace, Guidi, Iacoboni, petrolio, politici fossili, Renzi, Sicilia

Commenti

 

Se Renzi è il responsabile delle parole sopracitate, è l'ennesima dimostrazione di chi si celi sotto la faccia del giovane arrembante che tanto parla e poco fa. E quando fa, chi ci guadagna non sono mai i cittadini. Il mediterraneo è un mare chiuso, la situazione delle acque nel braccio del Mar Adriatico ne è un esempio: decenni e decenni di sversamenti di rifiuti civili ed industriali nelle acque del Po e nei suoi affluenti, hanno creato l'attuale situazione in cui si trovano le acque della riviera romagnola; il caso dell'ILVA di Taranto ha portato alla luce come anche il Golfo di Taranto, noto per la bontà del pescato e la maestria dei cuochi del Sud, sia stato pesantemente contaminato dagli inquinanti dispersi dall'acciaieria. La situazione va meglio nel Tirreno, ma è forse il caso di rovinare le zone di mare più belle rimaste nel Mediterraneo per creare una fonte di guadagno per pochi industriali e una bomba ecologica per tutti gli altri? Quand'è che gli Italiani si stuferanno di diventare sempre più schiavi di una Casta che non mira ad altro che depredare l'Italia dei suoi beni e gli italiani dei loro averi?

Ermes V., Gossolengo (PC) Commentatore certificato 28.07.14 12:44| 
 |
Rispondi al commento

renzi lo hanno preso apposta perchè è il cretino che ci vuole in questo momento

saluti

Alberto Ragazzi 22.07.14 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Oggi il mondo sembra dividersi tra vincitori e vinti!
Tra chi ha accesso ai trionfi della Vittoria e chi è condannato ai disastri della Sconfitta.
Ma chi se ne frega della Vittoria o della Sconfitta!
In Realtà, ci si sta muovendo nell'ambito di alcuni casi, molto particolari, di "quel che funziona" e di "quel che non funziona". Vittoria e sconfitta ne sono soltanto aspetti molto particolari.
Per cultura di formazione scientifica, personalmente non posso che orientarmi verso lo studio dei casi più generali, senza perdermi in quelli particolari.
E non posso che guardare con sufficienza, sconforto e disprezzo a questo correre, vano, pazzo e disperatissimo, dietro ai casi particolarissimi, spesso costruiti "ad arte" di Vittorie e Sconfitte.
Nello sport, nella politica, nei rapporti tra persone, nella comunicazione, nella vita di ciascuno, tutto un rincorrere dietro a vane e disperate Vittorie e Sconfitte.
Sono appena passate le elezioni europee, tra un po' ci saranno i mondiali di calcio. In mezzo, gli scandali, le tangenti, i soldi, i disoccupati, le aziende che chiudono e i ristoranti pieni, la chirurgia plastica e le mode che passano. Tutti a vincere e dopo un po' a perdere.
Sembra che tutto si riduca a questo: il successo della Vittoria o il fallimento della Sconfitta.
Ma il semplice prendersi cura del far funzionare le cose proprio no!?

Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8
Mal di Schiena Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s
Mal di Schiena Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA
Mal di Schiena Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ
email: alberto.costantini.std@gmail.com
sito web: https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio
Per eventuale supporto:
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/prestito-d-onore
https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/progetto-funzionalita
Grazie!

Ing_Alberto Costantini, Erto e Casso (PN) Commentatore certificato 21.07.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Si é presentato come rottamatore dopo invece ha rinvenuto il DNA per rimettere in piedi il JURASSIC PORK .

claudio masiello, roma Commentatore certificato 18.07.14 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Renzie è un venditore di pentole peggio del berlusca, almeno il berlusca non fingeva di esser democratico, questo si crede di sinistra!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.07.14 10:03| 
 |
Rispondi al commento

renzi ma che dici mai?

anna m., Celano (aq) Commentatore certificato 17.07.14 21:10| 
 |
Rispondi al commento

in sostanza barca (che pensava di parlare con vendola )ha detto la verita ...prima parlano del turismo ecc ecc poi ti rifilano il petrolio ..e qui cè lo zampino di prodi con sue dichiarazioni ti poco tempo fa ..paro paro

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato 17.07.14 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Se questa è democrazia... abbasso la democrazia
. Comunque vorrei chiedere al PD di spiegarmi
che significato danno alla parola, DEMOCRAZIA.

umberto balsamo 17.07.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Io abito in Basilicata e precisamente a Marsico Nuovo un paesino della Val D'Agri, valle dove da 15 anni ENI estrae petrolio. Sul nostro territorio comunale ci sono 3 pozzi attivi da 7 anni e ne sono previsti altri 4. Nelle casse del Comune sono arrivati oltre 13 milioni di euro ma noi cittadini non sappiamo che fine hanno fatto. Negli ultimi 10 anni la popolazione del mio comune è diminuita di 1000 unità. Dalla intera val d'agri negli ultimi 10 anni sono emigrate 7000 persone e questi ancora parlano di sviluppo e di lavoro !!! L'unica cosa che abbiamo visto aumentare in modo spropositato sono le morti di Cancro, parola che fino a 30 anni fa non sapevamo esistesse. Abbiamo tassi di mortalità per malattie tumorali più alti rispetto a grandi città come Napoli e rispetto a distretti industrializzati del Nord. La nostra valle è ricca di acqua, forniamo acqua potabile e per uso irriguo all'intera regione Basilicata ed alla Puglia, mentre l'ENI trivella sulle sorgenti, reinietta nei pozzi esausti gli scarti di perforazione con (agenti chimici di cui non si sa nemmeno il nome) coperti dal segreto industriale, e poi te li ritrovi che riafforano in superficie avvelenando terreni e corsi di acqua, hanno inquinato un inero bacino artificiale (Diga del Pertusillo) le cui acque vanno in Puglia. Per ogni barile di petrolio estratto ne usano 8/10 di acqua e non la pagano nemmeno. In Basilicata è in atto il genocidio del popolo lucano con la compiacenza e le connivenze delle istituzioni, che, al posto di essere al fianco dei cittadini per tutelarne gli interessi, siedono ai tavoli delle compagnie a spartire danari e prebende.
Maledetti....maledetti !!

mario colella 17.07.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguo Beppe Grillo dagli albori della sua "discesa" in campo ed ho sempre apprezzato l'impegno, la passione che ha profuso nel tentativo di risvegliare negli italiani quel senso di amor proprio che ha fatto di noi un popolo speciale. Purtroppo, gli italiani diventano speciali solo dopo sonore batoste e lo insegna la storia. Vengo al punto: gli italiani che non hanno votato Grillo hanno paura della sua coerenza, della sua aggressività verbale: in sintesi, hanno paura al 50% che faccia sul serio e al 50% che spari solo a salve. Una proposta che mi permetto di avanzare: Beppe lascia ai tuoi ragazzi l'onere e l'onore di portare avanti le loro idee, lascia che si confrontino con tutte le complicazioni di questa politica malata. Fidati di Di Maio, di Battista, della Taverna e di tutti gli altri che stanno portando avanti il tuo pensiero. Lascia a loro le piazze, i comizi e resta in retroguardia, quale un padre fa con i figli che stanno crescendo. Fai in modo che questo movimento sia una fucina di idee e di iniziative senza ingerenze, per quanto apprezzabili. Forse questa non sarà una strada facile per loro, ma è l'unica che potranno percorrere senza perdersi. Forse qualcuno si perderà nel percorso, attratto dai guadagni purtroppo lauti, ma chi avrà la forza di rimanere potrà fare la differenza per un'Italia più dignitosa e rispettabile. E' solo un suggerimento, per carità, di una vecchietta che nella vita ha cercato sempre di trasmettere il senso della leale competizione, del dibattito, che ha vinto poche battaglie e perso tante guerre ma non si pente di non aver cavalcato, malgrado molte opportunità, la tigre. Un abbraccio a tutti e tanta stima.

Contarda Bellarosa 17.07.14 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Vogliono trivellare anche il parco agricolo sud Milano, per fortuna anche da noi ci sono questi "comitatini" già odiatissimi dal berluschino Altitonante ("non si può fare un marciapiede che subito sorge un comitato") che quantomeno INFORMANO una popolazione ignara tenuta nell'ignoranza da sindaci PD-PDL:
https://www.facebook.com/groups/748311831856091/?ref=ts&fref=ts

Paolo Cicerone, ★★★★★ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.07.14 15:55| 
 |
Rispondi al commento

potrebbe essere vero ma:
1. siamo in ritardo di 30 anni
2. rischiamo di scambiarlo con le nostre eccellenze che sono il cibo, il clima e la cultura

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.07.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

http://www.distrettoenergierinnovabili.it/der/s/rinnovabili-territorio/energia-rinnovabile-olandese-587mil-20ac-dalla-bei-per-il-piu-grande-parco-eolico-del-mondo
e noi.....stiamo ancora a trivellare ??!!??!

Marisa S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.07.14 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Se in Basilicata ci fosse un enorme giacimento petrolifero non cambierebbe nulla ! Dobbiamo renderci conto che il Paese è diventato un enorme mangiatoia dove i più furbi e forti ingurgitano ricchezze con feroce ingordigia , senza lasciare neanche le briciole . Sperare di toglierli da li è pura follia , ti sbranerebbero , dopo averti fatto a pezzi ! Queste bestie ben pasciute ti guatano di sottecchi pronte ad azzannarti , popolo italiano magro ed emaciato , denutrito e timoroso . Tu assisti all'orrendo pasto e sei convinto che sia giusto che i mostri si tengano per se tutte le proteine mentre i tuoi figli crescono gracili e malnutriti . Nessuna evidenza ti tocca , nessun imput arriva al tuo cervello sepolto sotto un mucchio di ideologie stantie e impotenze di pensiero . Vai dunque per il mondo in cerca di un luogo dove non ci siano tali mostri e restaci , che qui la storia è lunga !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 17.07.14 13:50| 
 |
Rispondi al commento

CETRO CHR RENZI FAREBBBE MEGLIO AD ANDARSENE A CASA SE VUOLE DISTRGGERE QUEL POCO CHE CI RIMANE DI TERRITORIO ITALIANO

alvise fossa 17.07.14 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Da quel che so io il petrolio si trova nell'est del mediterraneo cioè non in Italia.
Faccio notare inoltre che si tratta sempre di stime assai difficili perchè nessuno è mai andato sotto il mare a scavare migliaia di buchi per controllare quanto combustibile ci sia:
stiamo a parlare di qualcosa che non si sa nemmeno se esiste.
Parliamoci chiaramente:
vogliono letteralmente raschiare il fondo per cercare di tamponare lo squilibrio commerciale provocato dall'euro e tirare avanti ancora un po' prima del default (o di una supermanovrona nelle tasche degli italiani).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.07.14 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che il futuro sono le rinnovabili e incentivare l'uso e la ricerca sullo sfruttamento di queste è una delle priorità del pianeta.

nel frattempo e da molti anni, si poteva, intervenire sugli impianto esistenti in particolare nelle strutture pubbliche, come gli ospedali per esempio, con interventi di modifica degli impianiti esistenti che consentivano una discreta riduzione delle emissioni in atmosfera e una forte riduzione dei costi per la produzione di caldo e freddo.

le strutture pubbliche sono spesso dotate di impianto di riscaldamento e di condizionamento, il primo alimentato con carburanti di vario genere il secondo con energia elettrica.

Da almeno 20 anni esistono gli impianti detti di trigenerazione questi consentono la produzione in autonomia di energia elettrica e sfruttando il calore prodotto da questi impianti produrre calore in inverno e freddo d'estate.

con il risultato di eliminare la spesa per l'acquisto dell'energia elettrica e soprattutto a parità di costo passare dallo sfruttamento del carburante che prima era utilizzato per la sola produzione di calore dal 20% all'80%.


fulvio 58, genova Commentatore certificato 17.07.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Non ne possiamo più di un paese che sostiene sempre i soliti.
Dopo il ventennio di favori fatti a Berlusconi per renderlo l'uomo più ricco d'Italia da parte del sistema PDL , adesso si vuole fare altrettanto con De Benedetti vero padrone del Pd , persona che ha investito tanto nel fossile .
Adesso il Pd vorrebbe fare quello che il Pdl ha fatto per il proprio padrone .
E NOI ITALIANI COSA CONTIAMO ???
Questi due personaggi si danno il cambio nel gestire questo nostro sventurato Paese . Finita l'era Berlusconi RIINIZIA quella per De Benedetti .
Gli interessi di questo signore lo sappiamo sono nel fossile , e già questo governo di merda ha già iniziato a remare contro le energie rinnovabili , togliendo i bonus fiscali ed altre misure.
BASTA CI DOBBIAMO RIBELLARE, questa politica è in mano a due persone , De Benedetti e Berlusconi che si scambiano i ruoli ma la sostanza è sempre quella fare gli interessi loro a discapito di quelli della maggioranza degli Italiani o ITALIOTI O ITALIDIOTI.. Grazie a Berlusconi non abbiamo infrastrutture informatiche perchè le ha affossate deliberatamente altrimenti avremmo avuto più DEMOCRAZIA e le sue televisioni se le sarebbe ficcate nel culo . Al M5s dovete chiedere aiuto all'Europa al Papa , a chi oggi crede che l'Italia senza questi personaggi avrebbe una vera svolta e non a CHIACCHIERE si sono scelti il maestro delle chiacchiere RENZI uno che sa solo parlare solo per disinformare . Non voglio stare altri 20 anni in mano a dei criminali servi solo di alcuni padroni.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 17.07.14 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
ho guardato il commento di Farage,
è VERAMENTE UN GRANDE !
hai fatto benissimo Beppe a unirti a lui.
Forsa sempre M5S.

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 17.07.14 13:09| 
 |
Rispondi al commento

E TE PAREVA IL "TEXAS ITALIOTA" LO CHIAMATE, MA AVETE LA PUR MINIMA IDEA DI QUANTO È VASTO E GRANDE IL VERO TEXAS? IO CHE CI HO VISSUTO A FORTH-WORTH, HO RABBRIVIDITO ALL'ENNESIMA "GIGANTIZZAZIONE" ITALIOTA, SIMILE AL MOTTO POPOLARE "ITALIANS DO IT BETTER" COL PISTOLINO MEDIO ITALIOTA É VERO C'È DA "INVENTARSI QUALCHE COSA" C'È DA ARRABATTARSI E CHI MEGLIO DEGLI ITALIOTI, MA NONOSTANTE GLI STRENUI SFORZI SEMPRE PISTOLINO RIMANE PER LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DI ITALIOTI, OSSESSIONATI DA UNA MEGALOMANIA PROVINCIALE, CAFONA E DA COMPLESSATI, CHISSA A CAUSA DI COSA , DELLE DIMENSIONI?????
FRA 40.000 POSTI DI LAVORO E 150.000 VEDRETE CHE L'INTELLIGENZA ITALIOTA PROPENDERÀ TUTTA PER LA PRIMA SOLUZIONE, NON SIA MAI CHE TOGLI IL PIACERE DI PIAGNUCOLARE, E LAMENTARSI, PER IL LAVORO IL LAVORO, A 90.000 ITALIOTI MANTENUTI DAI GENITORI, CHE RRRIDERE....

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 17.07.14 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Voglio solo far un intervento rivolto a quelli che sparano contro trivellazioni e fonti fossili per chiedere loro se hanno una macchina totalmente elettrica, se si rifiutano di comprare prodotti derivati dal petrolio (plastica...) se hanno brevettato una macchina solare..
È giusto salvaguardare l ambiente ma l ipocrisia è troppa quando si parla di temi così delicati.
Saluti

Moreno Ghelfi (pelvio), milano Commentatore certificato 17.07.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento

(2/2)
"E' strategicamente sconsiderato, decidere di non puntare su una collaborazione più stretta in materia di politica estera" Gregor Peter Schmitz - Spiegel (TNMnews - 16/7/2014)
"Sosterrò solo una personalità che abbia esperienza di politica estera, che sia neutrale e che rifletta le posizioni di tutti e 28 gli Stati membri, e che non sia filo-Cremlino" Dalya Gribauskaite - Presidente Lituania (Il Messagero - 17/7/2014)
"Non c'è stato nessun veto sulla candidatura italiana","Non ho visto opposizioni a Federica Mogherini, non c'è stato nessun tipo di messaggio negativo sull'ipotesi della sua candidatura" Matteo Renzi - Presidente del Consiglio Repubblica Italiana (Il sole 24 ore - 17/7/2014)

Gianluigi C. Commentatore certificato 17.07.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento

(1/2)
Questo mente con più disinvolture di Silvio:

"Ha frequentato le scuole giuste, ha seguito i corsi di laurea giusti, ha fatto gli stage giusti, è stata membro dei giusti gruppi socialisti giovanili, tuttavia non c'è niente nel suo curriculum che si lasci immaginare una leadership" Sohrab Ahmari - Wall street journal (lettera43 - 16/7/2014)
"Non sosterremo la candidatura del ministro italiano" Algirdas Butkevicius - Premier Lituania (L'occidentale - 15/7/2014)
"Gli ucraini, e i baltici, ritengono che Roma stia usando la presidenza Ue per favorire i propri interessi piuttosto che gli obblighi di sicurezza collettiva" Wall street journal (L'Unità - 16/7/2014)
"E' stato un errore politico puntare in Europa alla poltrona dell'Alto rappresentante per la politica estera e di difesa dell'Unione europea" Antonio Tajani - ex vicepresidente Commissione europea (Repubblica - 15/7/2014)
"Abbiamo bisogno di qualcuno con più competenze in politica estera" Elmar Brok - Presidente della Commissione Affari esteri Parlamento europeo (Adkronos - 16/7/2014)
"Vediamo che alcuni candidati esprimono apertamente le loro opinioni pro-Cremlino. Naturalmente, tali candidati sono totalmente inaccettabili per il nostro gruppo di paesi." Dalya Gribauskaite - Presidente Lituania
"Per l’alto rappresentante sottoscrivo in pieno quello che ha detto Juncker, e cioè che abbiamo bisogno di candidati con una buona esperienza" Taavi Roivas - Premier Estonia (Rainews - 16/7/2014)
"Mogherini brava, ma c'è tanta gente competente" Alexander Stubb - Primo ministo Finlandia (Rainews - 16/7/2014)
"Abbiamo il problema che ora c’è una candidata italiana che non è propriamente dotata di forte esperienza in politica estera" Elmar Brok - Presidente della Commissione Affari esteri Parlamento europeo (Huffington Post - 16/7/2014)
"Per noi contano meno le persone rispetto agli orientamenti e agli obiettivi" Francois Hollande - Presidente Repubblica francese (il Velino - 15/7/2014)

Gianluigi C. Commentatore certificato 17.07.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Renzie è il degno rappresentante di una razza di cleptocrati.
Renzie il rottamatore è da rottamare.
Il Matteo del 40,8% non fa altro che appoggiare in tutti i modi le lobbies delle fonti fossili, sbattendosene egregiamente dell'ambiente, del lavoro dell' Italia.
L'obbiettivo dei sostenitori delle riforme (meno democrazia per tutti)è di nuovo fottere tutto il fottibile.
D'altra parte, con la memoria che si ritrovano i "pesciolini rossi" (al secolo: italiani), figurati se ricorderanno mai quello che è accaduto.
Intanto dal colle, ci ode di affermare che l'alternativa al loro inciucio è la barbarie. Mon dieu ! Annibale e Gengis Khan son dei pivelli in confronto all'ennesimo governo delle larghe intese, che sta ROTTAMANDO L'ITALIA.

Rolando D., Imola Commentatore certificato 17.07.14 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo mandarlo via sto sbruffone prima che sia troppo tardi.

Vittoria,Piacenza 17.07.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno dica a Renzi che se alza lo sguardo vede il sole, fonte perpetua di energia, invece di forare la terra per tirare fuori l'inquinamento.

Tra l'altro i soldi del petrolio estratto se li cuccano le compagnie petrolifere, altro che i cittadini.

Vero Vero 17.07.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Lor son loro e noi non siamo un cazzo

luciano ruffaldi, Lugano Commentatore certificato 17.07.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

renzi e i altri stronzi mi hanno rotto il cazzo,spero che dio li trivella il cervello presto,ciao

giovanna leone 17.07.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE STAMO A COMMENTARE TUTTI I DISASTRI SOCIOECONOMICI CHE QUESTI MALEDETTI STANNO ORGANIZZANDO, MA TU QUANDO ORGANIZZI UNA GRANDE MANIFESTAZIONE BEN ORGANIZZATA PER FERMARE QUESTA GENTAGLIA, QUANDO È TROPPO TARDI,
SIETE O NO L'UNICA FORZA DI OPPOSIZIONE IN ITALIA ?

ANDREA1951 LOMBARDO, SANT'ANASTASIA Commentatore certificato 17.07.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Renzi: VATTENEEE !!!

Dimettiti
Datti malato a vita
usa la scusa che vuoi , basta che

SPARISCI !!!

Monica C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.07.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento

D'altra parte però, mi sono sempre chiesto anche io il motivo per il quale il nostro greggio non dovesse essere sfruttato...e le centrali nucleari no, e il petrolio no...La Francia ne è piena e cel'abbiamo a un tiro di schioppo, noi per via degli ambientalisti vi abbiamo rinunciato, però poi importiamo energia dalla Francia...idem per il petrolio. Secondo me è ipocrisia. Anche un cretino come Renzi, per una volta può dire una cosa giusta, bisognerebbe solo sapere se l'Italia è come il Texas o se di petrolio ce n'è solo un goccio...ma se fosse vera la prima ipotesi non ci penserei due volte a trivellare. Che aspettiamo, che ce lo rubino gli americani???

Anti E., Roma Commentatore certificato 17.07.14 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo vuole venderci agli americani....a qualche compagnia petrolifera straniera come hanno fatto in messico..zero posti di lavoro e tutti i danni a noi e al turismo, dove lavora la gente italiana.

michele a. Commentatore certificato 17.07.14 11:17| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori