Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La carta stampata contro la diffusione della cultura

  • 266


Beppe Grillo e la rivoluzione digitale
03:15
ebook_libro.jpg

In Italia la diffusione della cultura è bloccata dalla carta stampata. Gli editori cartacei godono dell'agevolazione fiscale dell'iva al 4%, per i libri digitali l'iva invece è al 22%. Questa disparità di trattamento non ha alcun senso, se non lo scopo di tutelare gli interessi dell'editoria tradizionale. La cultura va tutelata. Tutta. In qualsiasi formato essa venga proposta. L'agevolazione dell'iva al 4% deve essere estesa anche agli ebook. Negli USA Amazon combatte una battaglia per abbassare i prezzi degli ebook voluti dalle case editrici tradizionali. Hanno diffuso una lettera indirizzata ai lettori in cui raccontano lo stato dell'editoria digitale e le resistenze di quella tradizionale. Oggi la pubblichiamo sul blog. Buona lettura.

"Poco prima della Seconda Guerra Mondiale, una grandiosa invenzione ha scosso le fondamenta dell’editoria libraria: il libro tascabile. In quegli anni, un biglietto del cinema costava tra i 10 e i 20 cent., un libro $2.50. Le nuove edizioni tascabili costavano 25 cent: dieci volte meno. Gli amanti della lettura hanno accolto molto favorevolmente il nuovo formato e già durante il primo anno sono stati venduti milioni di copie. Con prezzi così bassi e con un numero maggiore di persone in grado di acquistare e leggere libri, verrebbe da pensare che l’establishment letterario dell’epoca abbia salutato l’invenzione del libro tascabile con grande entusiasmo, ma non fu così: al contrario, ha scavato trincee e fatto quadrato. Riteneva che le edizioni tascabili economiche avrebbero distrutto la cultura letteraria e danneggiato il settore (oltre ai loro conti bancari). Furono numerose le librerie che rifiutarono di rifornirsene e i primi editori di libri tascabili furono costretti a utilizzare metodi di distribuzione non convenzionali, avvalendosi di edicole ed empori. Il famoso autore George Orwell si espresse pubblicamente a riguardo, affermando che se gli editori avessero avuto buonsenso, si sarebbero coalizzati per sopprimerli. Sì, George Orwell stava proprio suggerendo un accordo collusivo. Ebbene, la storia non si ripete, ma imita se stessa: oggi tocca all’e-book suscitare l’ostilità dell’establishment letterario. Amazon e Hachette, importante editore statunitense e parte di un conglomerato del settore dei media da 10 milioni di dollari, sono nel bel mezzo di una controversia commerciale riguardante gli e-book. Noi desideriamo ridurre i prezzi, ma Hachette non è d’accordo. Numerosi e-book vengono venduti a $14.99 o addirittura a $19.99: prezzi così alti non sono giustificabili. Un e-book non richiede stampa, sovrastampa né gestione delle scorte di magazzino. Inoltre, non è soggetto al rischio di resi, vendite perse per esaurimento scorte, costi di magazzinaggio o di trasporto e non esistono mercati secondari, perché gli e-book non possono essere rivenduti come libri usati. Gli e-book possono e devono costare meno. Forse cogliendo il suggerimento di Orwell di molti decenni fa, Hachette è già stata colta in flagrante a fare, illegalmente, cartello con la concorrenza per alzare i prezzi degli e-book. Fino a oggi, le parti coinvolte hanno pagato 166 milioni di dollari in penalità e risarcimenti: gli accordi collusivi con la concorrenza per alzare i prezzi non sono solo illegali, ma rappresentano anche una vera e propria mancanza di rispetto nei confronti dei lettori di Hachette. Numerosi operatori affermati del settore hanno preso posizione asserendo che una riduzione dei prezzi degli e-book “svaluterebbe i libri” danneggiando il settore delle arti e delle lettere: si sbagliano. Analogamente a quanto è avvenuto con le edizioni tascabili, che non hanno distrutto la cultura libraria malgrado costassero dieci volte meno, neanche gli e-book la danneggeranno: le edizioni economiche hanno finito per ringiovanire l’industria libraria, rafforzandola, e lo stesso succederà con gli e-book. Sono in tanti, all’interno della camera d’eco del settore, ad avere una visione ristretta secondo la quale i libri possono competere solo con i libri. In realtà, i libri si confrontano con giochi per cellulari, televisione, film, Facebook, blog, siti di news gratuite e altro: se desideriamo mantenere la cultura della lettura sana, dobbiamo lavorare sodo per assicurarci che i libri siano in grado di competere con questi altri media e a tal fine è fondamentale renderli meno costosi. Oltretutto, la domanda di e-book è molto elastica rispetto ai prezzi, pertanto se i prezzi scendono, i clienti tendono a comprarne molti di più. Abbiamo quantificato questo dato effettuando ripetute valutazioni su diversi titoli: per ogni copia di e-book venduta a $14.99, se il prezzo veniva ridotto a $9.99, il numero di copie vendute diveniva pari a 1.74. Pertanto, se a un prezzo unitario di $14.99 i clienti comprano 100.000 copie di un particolare e-book, a $9.99 ne acquistano 174.000. Con un prezzo unitario di $14.99 gli introiti complessivi ammonterebbero a $1.499.000, mentre con $9.99 a $1.738.000. È importante notare che una riduzione dei prezzi sarebbe vantaggiosa per tutte le parti coinvolte: il cliente pagherebbe il 33% in meno, l’autore riceverebbe un importo per le royalties maggiorato del 16% mentre il pubblico dei suoi lettori aumenterebbe del 74%. È semplice: la torta è più grande. Ma quando un’abitudine si consolida per lungo tempo, la resistenza al cambiamento è un riflesso incondizionato e i potenti interessi dello status quo diventano difficili da sradicare. George Orwell si sbagliava: non avrebbe tratto alcun giovamento da una soppressione dei libri tascabili.[...]
Non rinunceremo mai alla nostra lotta per poter vendere gli e-book a prezzi ragionevoli, perché siamo consapevoli che una maggiore accessibilità ai libri promuoverebbe la cultura libraria." The Amazon Book Team - leggi la lettera completa con l'appello ai lettori americani

26 Ago 2014, 17:30 | Scrivi | Commenti (266) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 266


Tags: agevolazioni iva, amazon, cultura, ebook, editoria, editoria digitale, editoria tradizionale, Hachette, iva, kindle

Commenti

 

A dire il vero i pioppi che si usano per fabbricare carta e cartone marciscono sul terreno perché non c'è mercato. Eh sì, c'è proprio un distacco tra natura e civiltà attuale.... I contadini sì sostenevano con la vendita di un pioppeto che ricresceva... Eh sì, la carta entra in quel ciclo di sviluppo sostenibile, mentre il petrolio no... Dove andremo a finire? Mangeremo le immagini...

almagemme 30.08.14 07:55| 
 |
Rispondi al commento

"Negli USA Amazon combatte una battaglia per abbassare i prezzi degli ebook voluti dalle case editrici tradizionali."
Rispondo: in Europa Amazon ha sede nel Lussemburgo, fatto che le consente di pagare tasse ridicole ed evadere l'IVA, in questo modo un eBook acquistato in Italia costa meno all'utente, ma:
- il prezzo netto è uguale o superiore allo stesso identico eBook acquistato tramite uno store italiano (che deve pagare 22% di IVA e tasse molto più elevate)
– questi acquisti non portano un centesimo nelle casse italiane
– la piccola editoria italiana digitale, anche se all'avanguardia, viene fortemente penalizzata
– si ha un monopolio di fatto dove Amazon ha la facoltà di censurare un libro se non rispetta gli stringenti vincoli imposti (il tuo libro riporta citazioni prese dalla rete? Censurato! Vuoi pubblicare un libro di fumetti erotici? Censurato ed utente bannato!)

Informatevi, gente, informatevi…


Quante sciocchezze!

Io amo tantissimo il libro cartaceo, molto di più di quello elettronico. Sono però d'accordo al 100 per cento con l'appello di Amazon, almeno in questa redazione.

Leggo indifferentemente nei due formati, scegliendo in base al tipo di libro che mi interessa.

Brunof 29.08.14 18:19| 
 |
Rispondi al commento

"Speciale Nike Scarpe da Corsa,La spedizione gratuita!Esenzione fiscale!Free Run/Air Max/Roshe Run Solo $78/€59

freerun50v4.com"

Davis Swen Commentatore certificato 29.08.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Tenetevela la vostra cultura di plastica.
Se non siete neppure capaci di capire la cultura del libro non meritate neppure che si impieghi tempo a contestarvi.
Il prossimo passo quale sarà ? farvi un figlio con una stampante 3D invece che con una donna ?
Buon divertimento :-)

franco 27.08.14 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto mi riguarda amo i libri cartacei che regalo molto spesso ai bambini, valutandone ovviamente il contenuto.
Ritengo che molte persone abbiano risposto al post da ignoranti, stupidi e disonesti, finalizzato a screditare come sempre il M5S. Queste persone non si sono neanche degnate di leggere con attenzione il post, le invito a soffermarsi almeno sulle ultime righe della lettera: Non rinunceremo mai alla nostra lotta per poter vendere gli e-book a prezzi ragionevoli, perché siamo consapevoli che una maggiore accessibilità ai libri promuoverebbe la cultura libraria."

paoletta a. Commentatore certificato 27.08.14 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Occhio a comprare su Amazon, prima consiglio di visionare questa intervista fatta ahimè dall'Unità: https://www.youtube.com/watch?v=DEqFTa13gno

Stanno perpetrando un abominio nei confronti di chi ha bisogno di lavorare per vivere!


Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

TENETEVI STRETTI,

FRA POCO E' SETTEMBRE E A SETTEMBRE E' PREVISTO

IL RITORNO DI TUTTI I VOSTRI PALADINI 5 STALLE,

IMBONITORI COMUNISTI.

ASSISTEREMO A DELLE BELLISSIME TRASMISSIONI COL

BOTTO SU LA7 CON GRULLINI/PIDDIOTI OSPITI IN

STUDIO E FRA IL PUBBLICO BELANTE!


VEDREMO QUALI SARANNO LE NUOVE MODE DEI

PIAGNUCOLONI LACRIME DI "COCCODRITTO",

QUELLI CHE QUANDO C'ERA B. AL GOVERNO

FACEVANO SALIRE OPERAI SUI TETTI DI QUELLO

E QUELL'ALTRO CAPANNONE ........

MA CHE DA QUANDO CI SONO STATI

MONTI

LETTA ........ E ORA

RENZI


NESSUNUN TETTO DI CAPANNONE E' STATO

PRESO DI MIRA!


SAPEVATELO!

inutilibimbominchiaMN 27.08.14 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

già mi vedo tradotto nelle lingue più strane
mi raccomando fatevi sempre tradurre in arabo che dobbiamo convertire l'islam

jean paul marat 27.08.14 10:31| 
 |
Rispondi al commento

AMAZON come tutte le multinazionali va combattutta e devono pagare tutte le tasse sui guadagni miliardari che fanno nel nostro paese, anzi le tasse gli vanno aumentate (sempre che ne paghino, per la faccenda delle sedi legali in paradisi fiscali o in altri paese dove si paga molto meno). AMAZON, che potrà diffondere si cultura con gli E.book, ha causato la chiusura e il fallimento di tante librerie e di tanti altri negozi italiani. La nostra editoria dovrebbe elaborare gli ebook e venderli e creare occupazione nel nostro paese. La dobbiamo smettere di dare voce a queste multinazionali che rovinano il mondo e mettono in ginocchio il lavoro nel nostro e negli altri paesi del mondo. MILIARDI di GUADAGNI con sfruttamento del lavoro e si è visto in diversi servizi come AMAZON fa fare turni massacranti e mette in regola i lavoratori con quei contratti creati appositamente per sfruttare i ragazzi a 4 soldi.

GAETANO S., MESSINA Commentatore certificato 27.08.14 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
ATTENZIONE alle fonti che vengono pubblicate:
AMAZON è un colosso mondiale che non ha il minimo interesse alla cultura! L'unico motivo per cui ha posto la sua attenzione al prezzo di libri/e-book è il guadagno che ricava dalle sue vendite: MINORE E' IL COSTO DELL'OGGETTO VENDUTO, MAGGIORE E' IL NUMERO DEI CLIENTE CHE ACQUISTANO e di conseguenza MAGGIORE E' IL GUADAGNO DI AMAZON!!!
Tra l'altro NON sottovalutiamo le strategie che Amazon utilizza per tenere bassi i prezzi: lavoratori più che precari e sfruttati come robottini in corsa fra gli scaffali dei suoi immensi magazzini! Cercate on-line e troverete 1000 ragioni per boicottare Amazon e tornare a comprare nei negozi del quartiere, con 2 o 3 euro di spesa in più contribuiamo sia al benessere del paese (pensate a quanti negozi chiudono perché non possono sostenere la concorrenza dei colossi globali) sia a lottare contro chi sfrutta i lavoratori e trova 100 modi per non pagare le tasse (es vedi l'articolo al link: http://www.internazionale.it/news/amazon/2014/07/04/anche-amazon-nel-mirino-dellue-su-tassazione-in-lussemburgo/ )
Per il resto sono d'accordo che la cultura necessiti del sostegno pubblico, in ogni sua forma, in quanto necessaria alla maturità e al benessere della società civile!
Ciao a tutti!!

Elisa Priano 27.08.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

diciamo che su carta era comodo il retro della copertina dove si può leggere dietro l'introduzione alla lettura di jean paul marat
ok, vi scrivo la didascalia a fianco del libro, Amazon permettendo

jean paul marat 27.08.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

sognare non vi costa nulla, se c'è un libro già pronto vi scrivo l'introduzione
una guida alla lettura dell'e-book
quello che poi scriverò io avrà lo stesso successo della divina commedia

jean paul marat 27.08.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

dal 2011 anche in Italia è possibile pubblicare direttamente sul Kindle store di Amazon con la piattaforma di self publishing del gruppo con una piccola spesa di 99 euro

http://www.corriere.it/economia/11_dicembre_01/amazon-editore-italia_c434ee0e-1c01-11e1-8ed7-30f7808a816f.shtml

jean paul marat 27.08.14 10:14| 
 |
Rispondi al commento

C'è status quo e status quo.
Chi l'ha detto che l'e-book farà aumentare la cultura nella popolazione mondiale? E' una affermazione legata al fatto che costi poco?
Ma Amazon non è una associazione no-Profit, Amazon ha individuato un segmento di mercato dove fare business.
Ma se sono anni che i costi dei libri sono in calo ciononostante la vendita degli stessi non decolla! Questo dare per scontato che la gratuità della cultura sia garanzia di aumento del livello culturale è una balla! Io sono ancora legato al cartaceo, per età, formazione e piacere tattile. Esatto, amo la carta stampata, la rilegatura elegante, la materializzazione della cultura. Orwell pensava che il libro a buon mercato avrebbe sminuito la cultura non l'avrebbe propagata. Ha sbagliato? Non ne sono sicuro.

M. Mazzini 27.08.14 10:10| 
 |
Rispondi al commento

intanto prendo atto che Amazon è diventato (o diventata ?) editore entrando in concorrenza con i suoi clienti
quando pubblicherò il mio e-book mi rivolgerò direttamente a loro

jean paul marat 27.08.14 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Io sono i devastati monti del Kossovo
le faide della Macedonia
io le piane del Tigri e dell’Eufrate
dalle acque contaminate
io il feroce prodotto
delle guerre molto democratiche
che esportano democrazia fatiscente
e inquinano il mondo come cadaveri
io porto nelle vene
l’urlo dell’implacabile Cina
con le sue fabbriche che macinano
e i suoi nuovi schiavi
io la terra devastata
dalla soia transgenica
i deserti avanzanti
le foreste che sanguinano
io le miniere del Sudan
le acque violate, il mare
pervertito
io sono l’arsura, la ferita
il ghiacciaio che si scioglie
in un murato lamento
l’immane schianto delle foreste brasiliane
la purezza delle ere che rotolano
nelle stringhe dell’eterno
io ero l’offerta piena di fiori
lo scrigno della vita
il dono generoso
che vi accolse umani
la bella creazione che ora
agonizza
come la madre lupa
azzannata dai cuccioli folli.

viviana vi 27.08.14 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Se un post è tematico, non vedo perchè tutti debbano commentare sui più disparati argomenti.
Personalmente trovo i libri stampati insostituibili,
come capisco benissimo che uno studente possa preferire un e-book e non solo per il costo ma per la praticità di utilizzo.Però i libri si trovano anche nelle biblioteche gratuitamente, parlare di "freno" alla cultura è fuori luogo.

rodolfo z., cividale del friuli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Irak, Afghanistan Libia, Mali, Kossovo/ Ci dicono: /“Non è una guerra;/ è un intervento dell’Onu”/ "E' una esportazione/ di democrazia"./ Come se una bomba
fosse diversa/per le parole/ Come se un morto/fosse meno morto/con le parole/
Un caccia è un caccia/Una bomba non diventa/meno bomba/perché ci scrivi sopra/“Little boy”/o "Enola gay"/
Una depredazione/resta depredazione/un morto resta morto/un orfano orfano/una vedova vedova/un paese distrutto resta/distrutto/Il dolore di chi resta/non conosce/
le parole di prammatica/delle cancellerie/internazionali/o dei media assassini/Le lacrime sono sorde e cieche/all’ipocrisia/e il diritto resta storto/la vita infranta/
il mondo distrutto/sotto una sopravveste di/parole
E il potere resta sempre/potere/sopra i senza potere.

viviana vi 27.08.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

sè il m5stelle non apre una propria televisione vuol dire che non vuole abbattere questo sistema . apriamola subitoooooooooooo

Giorgio Saba 27.08.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento

SE AVESSIMO ANCORA PERTINI PdR Italiana, SAREBBE STATO IL PRIMO AD OFFRIRGLI UNA SCORTA, SE L'AVESSE AVUTA, LUI!
MENTRE SUCCEDONO QUESTE COSE, ED APRILE È APPENA IERI, E RIPENSIAMO ALL'IMMONDA FINOCCHIARO ALL'IKEA, IL PUTTANIERE DI ARCORE E LA SGUALDRINA BOLDRACCA, APPENA, ED A BUON ORA, "RICHIAMATA" DAL SINDACATO DELLA STESSA POLIZIA, AD UNA "PARCA" PARSIMONIA, E AD UN USO "MENO PRIVATISTICO" DELLA SCORTA CHE "JE DORME IN CASA"? BE MI SGORGA UN GRIDO DI RABBIA, SE PENSO CHE SE L"ESUBERO" DELLA SCORTA DELLA BOLDRACCA, AVREBBE POTUTO EVITARE LA VIOLENZA ED AVERLO PROTETTO, COME SI "CONVERREBBE" IN UNA "NAZIONE CHE SI FÀ INUTILMENTE ED IPOCRITAMENTE VANTO DI ESSERE CIVILE", A QUESTO GIORNALISTA? SIAMO SOMMERSI DAL DISGUSTO IMMENSO CHE PROVIAMO PER QUESTA CLASSE DI POLITICASTRI, ARROGANTI, INCAPACI E PURE DONNETTE PRETENZIOSE, DI E DA QUALE CULTURA DE SINISTRA È SGORGATA LA BOLDRACCA, DITEMELO VOI, COME LA FINOCCHIA, QUALE CULTURA DELLA SOLIDARIETÀ, E COMPASSIONE VERSO GLI ULTIMI, PORTANO AD ESEMPIO, DITEMELO VOI? LA RESPONSABILITÀ DI PERMETTERGLIELO, COME SEMPRE NON È SOLO LORO, STE MERDE FINTIE RADICAL CHIC, CON NON SOLO IL PORTAFOGLIO A DESTRA, MA DELLA MASSA BOVINA E BEOTA DEGLI ITALIOTI AL 40% ANALFABETI, IDIOTI, IRRESPONSABILI, INCAPACI DI FRONTE A QUESTO SPURGO CONTINUO DA CLOACA MAXIMA, DEI GESTI, DEI COMPORTAMENTI, DELLA PIU IMMONDA CASTA POLITICA D'EUROPA! PUÒ L'ALIBI DI UN 40% DI ITALIOTI CERTIFICATI INCAPACI DI ESEGUIRE UNA SEMPLICE "SINTESI" REALISTICA DI QUELLO CHE ACCADE ATTORNO A LORO? MA IL RESTO QUELL'IPOTETICO 60% COSA FA?
PERCHE GLI ITALIOTI NON VOGLIONO PROPRIO VIVERE IN UNA NAZIONE APPENA APPENA DECENTE, DOVE, PATRIA DELLE MAFIE, NON SI DEBBA ASSISTERE ANCORA A QUESTO CHIARISSIMO MESSAGGIO DI PROFONDA COLLUSIONE, SPACCIATA PER "INDIFFERENZA" A QUESTE REALTA NAZIONALI! IL MESSAGGIO È CHIARO, LAPALISSIANO, ED È CHE SIAMO I LORO SERVI E SOLO SE GLI "AGGRADA A LORO" SEI DEGNO DI PROTEZIONE, VI STUFERETE DI VOMITARE GUARDANDOVI ALLO SPECCHIO SI O NO?

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 27.08.14 09:55| 
 |
Rispondi al commento

poveri ma belli, intelligenti e simpatici

jean paul marat 27.08.14 09:54| 
 |
Rispondi al commento

quelli di amazon sono venali, noi psicocognitivi
poveri ma belli

jean paul marat 27.08.14 09:50| 
 |
Rispondi al commento

OT
Gino Strada:”In Irak l’incidenza di tumori e leucemie infantili era aumentata 10 volte a causa delle armi chimiche e radioattive della guerra con l’Iran e del Golfo del ‘91,ma i medicinali non erano disponibili a causa dell’embargo.Proposi a Terek Aziz di far arrivare un aereo carico di anti-tumorali,ma mi disse di no.L’Occidente dovrebbe ricordare che ogni volta che si decide di combattere una guerra–che significa andare ad ammazzare qualcuno–si peggiorano situazioni spesso già disastrate.Non è bastata l’esperienza delle primavere arabe?3 anni dopo,cos’è rimasto?In Egitto si condannano a morte i civili a 500 alla volta.In Libia c’è una guerra civile di cui non frega più niente a nessuno.Nel 2003 la sx era contro la guerra.Ora il governo cambia idea e tira fuori tesi assurde per dare le armi ai curdi.E' un regalo agli amici del momento.Se vogliamo che tra 2 anni qualcuno ci faccia un attentato,siamo sulla strada giusta.Una volta che ho deciso di andare ad ammazzare qualcuno,il modo è secondario perché sto facendo la più grande cazzata che un essere umano possa fare.C’è chi taglia la gola,chi usa armi chimiche,chi bombarda coi droni:ognuno con le sue armi cerca di fare la pelle a qualcun altro.Come cavolo è possibile che la Marina militare abbia disobbedito alla magistratura,che ordinò la distruzione di quelle armi di contrabbando?Oggi quella roba lì,che non dovrebbe nemmeno esistere,è il regalo per gli amici del momento.Non rispettano la Costituzione,le convenzioni internazionali né la buona pratica di non vendere armi ai Paesi in guerra.Quando,nel 2001,il governo B decise di invadere l’Afghanistan erano quasi tutti d’accordo.Solo Emergency e pochi altri dissentivano.2 anni dopo, c’è stata Piazza del Popolo,la più grande manifestazione pacifista in Italia
Poi tornano al governo e cambiano di nuovo idea Ma io i politici li capisco:non sanno nemmeno dove sia l’Afghanistan.Invece non capisco la stampa:

segue sotto

viviana vi 27.08.14 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non vorrei inficiare questo complimentone fatto al blog, mi trattengo

jean paul marat 27.08.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Spread a 146.... come dire grazie Renzi,solo aver parlato di riforme(sigt) lo spread è calato ai minimi storici.
Ma anche monti aveva fatto riforme eppure lo spread non era così basso,se pur era diminuito,chissà a cosa è dovuto.
Mha!
Svegliaaaa...ai tempi di Monti e Letta i nostri titoli(carta straccia) li comprava la Germania e la Francia.
Ora li compra la BCE di Draghi!
Ormai Francia e Germania si sonno disfatti del debito Italiano!
Subentreranno gli EURO-Bond.
La resa dei conti comunque è vicina: si riparla di taglio delle pensioni,il risparmio su tutto.
Vendita delle partecipate,si cor c...o e chi te le compra se sono in rosso!
Vai Bomba: tra poco scoppia!

oreste ★★★★★, sp Commentatore certificato 27.08.14 09:47| 
 |
Rispondi al commento

ma psicocognitivo è un complimento ?

jean paul marat 27.08.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio gli editori dei tascabili e delle edizioni economiche che, quando ero giovane, mi hanno consentito di poter acquistare tanti classici che altrimenti non avrei mai potuto leggere. Ciò premesso, la "querelle" di oggi ha, probabilmente, di fondo, delle questioni economiche, ma chi si oppone alla diffusione dei libri, sopratutto con strumenti tecnologicamente avanzati,dimostra cecità e rende un pessimo servizio alla diffusione della cultura. E anche il differente prelievo fiscale è privo di fondamento e ostacola lo sviluppo dei mezzi di offerta della cultura.

T. Russo 27.08.14 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo l'unico (o gli unici se ce ne fossero altri) casinò del mondo in perdita. Un casinò non può perdere se ha clienti a sufficienza. Venezia mi sembra che sia abbastanza trafficata.

exalè exmagno, alto Commentatore certificato 27.08.14 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Qualche tempo fa ho comprato un ebook: son contento in 200 grammi mi porto dietro una libreria intera.
Leggo quel cazzo che voglio,non debbo perdere tempo ad andare in libreria e perdere tempo a trovare un libro che mi aggrada,fra tanto sudiciume editoriale.
Poi la cosa importante che non porto denaro al regime.
Viva Amazon e vaffanculo ai capitalisti dell'editoria,con i soldi pubblici.
Thiè... Berlusconi....fatti dare i soldi da quel giornalaio di Porca a Porca!

oreste ★★★★★, sp Commentatore certificato 27.08.14 09:21| 
 |
Rispondi al commento

OT
Quando capirò se il M5S (cioè Grillo & Casaleggio) voglia vincere le elezioni sarò contento.
Mi basterebbe capire se sì o no.
Se fosse no la strategia è perfetta.
Se fosse sì evidentemente non ci arrivo.
Solo per capire, tanto voterò ugualmente M5S o in alternativa smetterò di andarci, l'accozzaglia malnata non mi avrà mai.

exalè exmagno, alto Commentatore certificato 27.08.14 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'UNITA'? Merita di chiudere! Così come le altre testate che hanno il diritto di sopravvivere soltanto se riescono a farlo senza finanziamenti. Semplice. E non tirate fuori la storiella della democrazia che sembra sia servita a perpetuare un sistema di sprechi non più sostenibile. Leggere queste cifre mi fa rabbrividire. E' chiaro che tutti i giornali sono schierati con il potere inciucito dalla necessità di sopravvivere. Ma questo non può essere più sostenibile quando un popolo intero vive sull'orlo dellla povertà. O lo stesso popolo deve sentirsi gratificato dal fatto che il 10% degli italiani abbia tutti i privilegi e un tenore di vita notevolmente superiore? E' questa la democrazia che i giornali vogliono salvaguardare? Io non credo che abbiano a cuore la democrazia...leggendo che... LA DISCUSSIONE è finanziata con 2.530.638 di euro. Meno ipocrisia, quindi, e, se L'UNITA' ha terminato la sua funzione in questo paese, vuol dire che ce ne faremo una ragione così come sarebbe auspicabile l'interruzione dei finanziamenti a IL FOGLIO (3.441.668 di euro) di Giuliano Ferrara che forse non avrà mai scritto per L'UNITA' ma ha rotto abbastanza i coglioni con il suo IL FOGLIO.

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 27.08.14 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Salve

Piramide della democratizzazione della cultura:
- Geroglifi su papiro: pochissimi addetti ai lavori (sacerdoti);
- I fenici (commercianti) inventano l'alfabeto (enormemente più semplice dei geroglifi che richiedevano il tempo pieno: casta);
- XV s. invenzione della stampa (il libro stampato molto più economico del manoscritto su pergamena: vari ordini di grandezza);
- Libro tascabile (Livre de poche, Penguin, ecc.: un ordine di grandezza più economico);
- Libro elettronico: non solo un altro ordine di grandezza più economico (spesso gratis: Progetto Gutenberg, Univesità di Adelaide, ecc., ecc.) ma senza problemi di esaurimento come spesso succede con i cartacei (specialmente italiani: provate a cercare p.e. "La presidentessa" di Leopoldo Alas "Clarín" (grandissimo scrittore spagnolo)). Sorvolo molti altri vantaggi del libro elettronico.


Ognuna di queste innovazioni ha incontrato resistenza da parte dei detentori delle rendite di posizione ma il progresso non si è arrestato.
Comunque i nostri governanti non hanno ancora capito la globalizzazione: basta aprire un account Amazon USA e registrare su quello il proprio e-reader e non solo non si paga l'IVA al 22 ma (danno per l'erario italiano: sono proprio idioti) l'imposta va agli USA.

SERGIO BALDELLI, ALBANO LAZIALE Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 08:55| 
 |
Rispondi al commento

se uccideranno le 2 giovani ragazze rapite sarà renzie ad avercele sulla coscienza , è entrato in guerra senza chiedere niente a nessuno
fatelo ricoverare

tommaso RABITI Commentatore certificato 27.08.14 08:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato 27.08.14 08:16| 
 |
Rispondi al commento

OT
Mandiamo 400 milioni per armare i Curdi. Tanto per cominciare.
Renzi decide senza nemmeno sentire il Parlamento, come se decidesse di comprare un giocattolo a suo figlio. La leggerezza e la superficialità con cui ci ha infilato in questa guerra sono incoscienti. Intanto nella sanità mancano 400 milioni per protesi e ausili sanitari. Mancano 400 milioni alla scuola. Mancano 400 milioni per la ricostruzione dell’Aquila. Mancano 400 milioni per i treni dei pendolari. La Corte dei Conti ha chiesto a Renzi di allargare gli 80 euro a chi un lavoro nemmeno ce l’ha ed è certificato come povero assoluto, ma i soldi per i poveri assoluti mancano.
.
Cecilia Strada valuta malissimo le armi inviate ai Curdi e boccia la linea di rìRenzi: "L'Italia sbaglia: in Iraq le armi sono troppe. E' armando il meno peggio abbiamo creato i talebani: ora serve forza di interposizione Onu". La presidente di Emergency si schiera contro la spedizione di artiglieria ai curdi. E propone le trattative con le milizie jihadiste (come ha fatto Di Battista, crocefisso da tutti). La figlia di Strada aggiunge la sua voce alla Rete del Disarmo e al presidente delle Acli Gianni Bottalico, che intervenuti contro l’idea di inviare armi in Iraq, ai curdi, contro lo Stato islamico. In Iraq ci sono troppe armi, non troppo poche. Chiediamoci anzi da dove sono arrivate quelle dei tagliatori di teste. Forse risaliremmo proprio ai governi amici».
.

viviana vi 27.08.14 08:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


__________________

Le Promesse di Renzi

1)

“Restituirò i 40 milioni di finanziamenti pubblici al Pd se Beppe Grillo sottoscriverà un patto sulla legge elettorale e le riforme” (FATTO? ANCORA NO)

30 marzo 2014
"O facciamo le riforme o non ha senso che io stia al governo. Se non passa la riforma del Senato, finisce la mia storia politica"
"Nel disegno di legge delega sulla riforma del lavoro ci saranno anche il salario minimo e l'assegno universale di disoccupazione. Garantiremo le tutele della maternità alle donne che non le hanno"
13 marzo 2014
"Soldi a maggio nella busta paga o sono un buffone"
"Niente patrimoniale e le pensioni fino a 3mila euro non si toccano"
"Entro il 21 settembre tutti i debiti della pubblica amministrazione saranno sbloccati"
12 marzo 2014
"Confermiamo per l'ennesima volta che nei prossimi 100 giorni faremo una lotta molto dura per cambiare ad aprile la P.A, a maggio il fisco e a giugno la giustizia, provvedimenti che non fanno parte, non fanno parte, del pacchetto di oggi"
"100 giorni per cambiare il paese: politica, occupazione, pubblica amministrazione"
"Politica, la riforma della legge elettorale che è stata approvata oggi ed è davvero epocale. Basta schiavismo ai piccoli partiti, basta larghe intese; chi vince governa 5 anni; rappresentanti vicini al territorio"
"Riforma del senato. Il documento è nelle mani del presidente della Repubblica e di tutti i partiti. Ci sono 15 giorni di tempo a disposizione per segnalare modifiche e fare proposte"
"Asta per la vendita delle auto blu. Qui sono oltre 1500. Dal 26 marzo le prime 100"
"Economia: sblocco immediato e totale dei pagamenti arretrati della pubblica amministrazione grazie a 68 e più mld di euro"
"Piano per le scuole, 3,5 miliardi per ristrutturazioni e rilancio dell'edilizia scolastica"
"Dal 1 aprile 1,5 mld di euro a disposizione per la tutela del territorio"
"Piano casa: 1,7 mld di euro"
"Irap: -10% per le aziende" -- segue


Mah! Secondo me ci sono cose più importanti di cui occuparsi

mancapoco .., roma Commentatore certificato 27.08.14 08:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@lidia_undiemi da twitter

Dopo l'elogio a scacciavillani possiamo dire che il 92% della politica è a favore della troika.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 27.08.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento

__________________

Renzi e lo slogan di ieri:....'Non lasceremo nessuno indietro'..


anche Berlusconi diceva "Non lasceremo nessuno indietro" ...ma ha lasciato indietro un paese intero in 20 anni di truffe!
------
ricordiamo ciò che Berlusconi disse:

soldionline

CRISI ECONOMICA: BERLUSCONI, NE USCIREMO BENE E NON LASCEREMO INDIETRO NESSUNO

http://www.soldionline.it/notizie/economia/crisi-economica-berlusconi-ne-usciremo-bene-e-non-lasceremo-indietro-nessuno

lastampa
31/03/2009

Berlusconi al G8 sull'occupazione: Non lasceremo nessuno indietro
Il Cavaliere: «Numeri preoccupanti: 20 milioni di posti di lavoro in meno entro il 2010. Il Paese saprà uscirne»

http://www.lastampa.it/2009/03/31/economia/berlusconi-al-g-sulloccupazione-non-lasceremo-nessuno-indietro-z85f6C6leEQNsyzHUYLcCL/pagina.html


wallstreetitalia
29 marzo 2009

Crisi/ Berlusconi promette: Non lasceremo nessuno indietro

http://www.wallstreetitalia.com/newarticle.aspx?IdPage=684128


ciaoo maria!!povero mario il troll...lascialo sfogare.nn conta nulla e ci soffre..

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 01:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

w gli ebook !!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 01:47| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/politica/2014/08/25/news/finti_scoop_scandali_e_cure_miracolose_sul_web_di_grillo_storie_dell_altro_mondo-94428930/

massimiliano turini, pontedera Commentatore certificato 27.08.14 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S

Notizie informatiche Commentatore certificato 27.08.14 01:22| 
 |
Rispondi al commento

OT. RIFLESSIONI IN CHIARO e in libertà sullo stato dell'arte.

Cari amici del Blog, perdonatemi per la lunghezza del comm (che ancora non so quanto spazio occuperà). Vado a ruota libera.

PRIMA PARTE

Dal governo monti ad oggi la democrazia, o quello che ne restava dopo i governi B., è finita nel bidone della spazzatura.

Quello a cui stiamo assistendo è la discesa verso una dittatura, dapprima strisciante, ora sempre più manifesta con la supervisione UE, USeNato. A riprova la criminalizzazione mediatica del M5S nonostante il 25% alle elezioni politiche, l'esclusione da un inserimento nelle istituzioni, rispettoso della volontà popolare, dei suoi eletti secondo le regole costituzionali; vedi le scelte e i comportamenti da parte del monarca e della sua corte in parlamento.

Dunque la presenza del M5S in parlamento, dal suo ingresso in questa finta istituzione democratica, che cosa ha rappresentato oltre a testimoniare che una parte di Italiani(25%) è indignata e consapevole, (a rovescio, che il 75% non lo è )??? LA DENUNCIA DELLO SCEMPIO DELLA REPUBBLICA.

Denunce puntuali, capillari, aderenti ai fatti, veicolate dal Blog e dalla rete… Circuito chiuso da cui poco filtra all'esterno se non a motivo d'attacco da parte di tutti gli altri media, i preferiti dalla maggioranza degli italiani che ad informazioni false e tendenziose conferiscono una credibilità totale!!!

SECONDA PARTE

Per chi detiene illegalmente il potere e da tempo lavora ad un progetto soft per modificare profondamente l'assetto socio/economico/culturale della Repubblica CHE COS'È IL M5S? Un virus che attacca il suo corpo e il suo progetto, un virus da distruggere con dosi massicce di antibiotico mediatico, oltre alle mazzate autentiche in sede istituzionale (vedi tagliola e altro).

In tale situazione qual'è la strada da percorrere? Vediamo come si comportano i virus.Resistono all'antibiotico e continuano a minare il corpo: febbre, mal di testa, vomito, chiazze rosse, debilitazione…

segue ↓

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 01:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciaoo donald d.benvenuto!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Buoni esempi da seguire:

"Non potrai credere a cosa è successo la notte degli Emmy Awards. Per scoprirlo: CLICCA QUI". Se post di questo genere riempiono di continuo la vostra bacheca, preparatevi a dirgli addio. Facebook ha cambiato l'algoritmo e ha annunciato la sua battaglia contro il "click-baiting", l"adescamento" che mettono in atto alcuni giornali per catturare click. (huffington post)

lp chiamano adescamento 27.08.14 01:18| 
 |
Rispondi al commento

'notte al BLOG

" All'infuori del cane, il libro è il migliore amico dell'uomo. Dentro il cane è troppo scuro per leggere." Groucho Marx


https://www.youtube.com/watch?v=tnFfKbxIHD0

Paolo Rivera Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.08.14 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra un post pro Amazon,ma a parte questo,credo sarà difficile vedere l'IVA scendere,perchè il settore tecnologico è un settore che rende,non a caso il governo ha deciso di aumentare le tasse su smartphone, tablet, chiavette usb, hard disk.

alessandro fossati Commentatore certificato 27.08.14 00:56| 
 |
Rispondi al commento

buonasera blog e qui caffè a 5 stelle. M5S senza se e senza ma!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.14 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la prima volta che entro nel blog mi aspettavo più contatti. Solo Wilbur S.da Parigi si è degnato di rispondermi. Lo ringrazio.
Per il resto, buonanotte a tutti quanti :(

Donald D. Commentatore certificato 27.08.14 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi chiacchiera, impone sacrifici e ristrettezze, la gente spera che ci siano dei miglioramenti ma purtroppo vediamo sempre fatti gravi e pesanti tutti i giorni fra i quali aziende che chiudono e vanno all'estero, disoccupazione sempre più in aumento, giovani che se ne vanno all'estero per trovare lavoro e perché l'Italia non funziona, sviluppo e miglioramenti economici neanche l'ombra e infine soprattutto c'è IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO CHE AUMENTA CONTINUAMENTE GIORNO DOPO GIORNO FINO A SCOPPIARE!!!
Cose assurde, sacrifici e continue ristrettezze ma noi andiamo sempre più giù fino a morire!!!
BISOGNA FARE SUBITO QUALCOSA, IL MOVIMENTO 5 STELLE DEVE FARE SUBITO QUALCOSA ALMENO DENUNCIARE CON FORZA QUESTO INDEGNO GOVERNO RENZI E QUESTA INDEGNA MAGGIORANZA ASSIEME AL PREGIUDICATO BERLUSCONI CHE NON SONO CAPACI DI NULLA MA SOLO A UCCIDERE L'ITALIA!!!
CHE DIO CE LA MANDI BUONA!!!

Franco Rinaldin 27.08.14 00:30| 
 |
Rispondi al commento

✩✩✩✩✩ ✩✩✩✩✩ ✩✩✩✩✩ ✩✩✩✩✩ ✩✩✩✩✩


E la chiamano estate piove un giorno si e l'altro anche

la sera cerco le stelle ma tutto scuro allora mi rivolgo alle stelle del blog ed in loro compagnia mi informo mi diverto e vado a letto con il cuore pieno di allegria.

buonanotte ragazzi
da nessun copy ✩✩✩✩✩

nessun copy 26.08.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i giorni c'è chi prenota un posto sul davanzale per ascoltar l'imbonitore.......
Venghino signori venghino
come il .....
"" Venerdì mattina, cioè all'indomani della maledetta rappresentazione, tutto l'organico del Varietà […] insomma tutti i presenti non si trovavano ai propri posti di lavoro, ma sedevano invece sui davanzali delle finestre che davano sulla Sadovaja e guardavano ciò che stava succedendo lungo il muro del Varietà. Lungo quel muro, su due file, si pigiava una coda di migliaia di persone, che terminava sulla piazza Kudrinskaja.""
( da il maestro e margherita. Libro di Michail Afanas'evič Bulgakov capitolo XVII - Una giornata agitata - Traduzione di Vera Drisdo )

Quando potremo festeggiar una Pasqua ?
Voleranno mai le nostre colombe da piazza Montecitorio ?

p.s.
Gia gli amanuensi rimasero disoccupati
Accidenti a Johann Gutenberg
In fatto di autenticità chi ci assicura che
ricopiarono l'Iliade o la Bibbia tale e quale
Ai detrattori : pensate i vantaggi per un disabile
e per anziani che possono ingrandire le parole
Naturalmente Orwell aveva ragione.
Ciò non toglie che si possano usare


Rosa Anna 26.08.14 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero, queste sono piccole battaglie che vanno portate avanti. Ma quando ci occuperemo delle grandi battaglie? Ho votato due volte il movimento, sono contento per le scelte che ha fatto fino ad oggi, ma ora mi chiedo se vuole davvero fare sul serio. Mi stanno iniziando a venire dei dubbi. Forse speravate che con la semplice presenza di cittadini onesti in parlamento la politica sarebbe cambiata? Volete fare i semplici controllori sulle malefatte dei nostri politici? Ho visto il messaggio di Grillo ha dichiarato agli italiani che il movimento 5 stelle vuole governare, ha chiesto la loro fiducia. Bene. Ma non basta dire che gli altri fanno schifo e che tanto provare noi non costa nulla. No non basta. Non è convincente, non è un alternativa. Questo è un paese di 60 milioni di abitanti, un grande paese che ha bisogno di grandi esseri umani che sappiano bene cosa devono fare e che siano riconosciuti come tali da tutto il popolo italiano. Queste persone esistono e non sono tra i deputati a 5 stelle, che sono onesti sì, ma inadatti al ruolo. Se il nostro/vostro obbiettivo è veramente quello di governare bisogna secondo la mia umile opinione che iniziate a fare una squadra di governo da presentare anche on line agli italiani, e farla votare. Ci sono uomini di cultura, scienziati, economisti, statisti veri e non presunti, intelletuali veri e non presunti che bisogna iniziare a ricercare per fare in modo di farsi trovare pronti quando sarà il momento. Non basta prendere dei semplici cittadini e sbatterli in parlamento. Questo lo devi capire Beppe, come secondo me devi capire che non puoi chiedere agli italiani il voto per govenare con un simbolo dove c'è scritto il tuo nome, seppure io ti stimi questo non è più possibile secondo me. Inoltre serve indispensabilmente un organo di informazione televisivo corretto e trasparente, loro non cambieranno. E' inutile chiedere le dimissioni del mezzo busto della rai. E' inutile continuare ad insultare i giornalisti.

Mirach Fanni, Genova Commentatore certificato 26.08.14 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Immigrati
Alfano, ultimatum alla UE:
"intervenga o Italia fermera' Mare Nostrum"
"L'Europa deve dirci con chiarezza se e' pronta a subentrare a Mare Nostrum".

***

La risposta della UE:

"Mare Nostrum ?
Problema Vostrum" ...

luci da Alcyone () Commentatore certificato 26.08.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matteo Renzi intercettato prima delle Europee: “Tranquilli, con 80 euro vinciamo le elezioni”
1
Stampa
-Redazione- Pubblicate le presunte intercettazioni telefoniche di Matteo Renzi ,impegnato in una discussione con un non meglio identificato “Mario” ,alcuni giorni prima delle votazioni per il parlamento europeo.
Nella pubblicazione dei fascicoli relativi alla “chiaccherata” informale , ci sono diverse frasi che riconducono alle manovre poste dal governo in questo periodo :” ….tranquillo,tanto gli italiani sono coglioni , con la promessa degli 80 euro abbiamo gia’ la vittoria in tasca…” .
Poi avrebbe rincarato : “…lo sai anche tu che qui (riferito al suo partito ndr.) siamo un misto tra DC e vecchi comunistacci , lasciamo ancora per un po’ che questi africani riempiano le isole, facciamo un figurone e abbiamo anche i vaticanisti dalla nostra, arriviamo alle elezioni e poi troveremo una soluzione…”

Franco Rinaldin 26.08.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento

OT

""Sicuramente i vinile avevano rotto er caxxo""

Proclamo ER FRUTTAROLO campione x i sottocommenti ricevuti sono al momento 43

ed è uno spasso leggerli

saluto lui (er fruttarolo) e tutti quelli che hanno dialogato con lui lo avrei fatto anch'io ma il romanesco non è il mio forte

ciao

nessun copy 26.08.14 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono Paesi in Europa dove i politici vanno in parlamento in bicicletta, sulla metro, al bar sotto casa e dal macellaio a fare la spesa, senza un solo uomo di scorta.
Si vede che hanno la coscienza a posto.
Qui da noi, la boldrini, "adopera" ben 27 uomini della polizia di stato, e anche a dormire sotto lo stesso tetto.
Ma il marito non dice niente?

Donald D. Commentatore certificato 26.08.14 23:00| 
 |
Rispondi al commento

In qualità di editore www.ibuc.it di una casa editrice senza scopo di lucro, che non usa nemmeno un euro di sostegno ed è finalizzata unicamente alla difesa della lingua italiana come risorsa di popolo, SONO PIENAMENTE D'ACCORDO. Parole sante.
P.S.: il paragone con il pocket non è però perfetto. Ci sono scritture che meritano la carta (un "volume") e che il display non onora (una "superficie"). Ma si tratta di un fine discorso psicocognitivo, avulso dalla corretta campagna sostenuta da Amazon.

Sergio2 Bevilacqua, Venezia Commentatore certificato 26.08.14 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma la rivoluzione tecnologica come si fa a fermarla?

Io facevo il tipografo lo stabilimento tipografico dove lavoravo ha chiuso i battenti x una invenzione che ha tagliato le gambe alla tipografie

"La stampante laser"

e le stampanti normali

Quindi non se n'è accorto nessuno che son quasi spariti(e dico quasi) i tipografi.

Quando comprare libri diventerà antieconomico il libro diventerà lusso x pochi

Una volta si stampavano le fatture in più copie e si usava la carta carbone x trasmettere la scrittura sul foglio sotto.

se n'è accorto qualcuno di voi, che non sia del mestiere, che gli stabilimenti che producevano tale carta son spariti con l'avvento della carta chimica?

Queste sono le tecnologie che mettono in crisi il mondo del lavoro sempre più velocemente.

Ora con la stampante 3D ne vedrem delle belle ancora è solo x pochi ma tra un po'....

Saluti a tutte le stelle del blog
da nessun copy

nessun copy 26.08.14 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stanno arrivando ragazzi, cominciano! Uno già si è tradito:

"Mudjimba Beach, Australia. Una ragazza ha postato su Instagram e poi condiviso su Twitter la foto di una “strana creatura” che ha trovato in spiaggia"

Ci vogliono invadere, hanno capito che qui da noi facciamo un casino della madonna tra bombe, guerre e coppe dei campioni. Si vede che non riescono a riposare. Magari non c'è l'amministratore per il reclamo. Insomma arrivano e magari vanno al governo :)))))

Donald D. Commentatore certificato 26.08.14 22:47| 
 |
Rispondi al commento

è stata fatta un'analisi seria sul livello di prezzo dove si incrociano domanda e offerta di e-book ? no, dice solo che è più elastica il che richiama una formula matematica rappresentata su un asse cartesiano
e allora vediamola

jean paul marat 26.08.14 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Ancora litica dell'era Nuragica!
Oscurantismo italiano o cecità storica?
Ritrovamento eccezionale unico in fondo al mare all'isola di Sant'Antioco.
Una grossa pietra piata chiaramente lavorata e arrotondata dalle mani di abili artigiani che hanno anche fatto un perfetto foro di una quindicina di centimetri di diametro ricavato nel margine del manufatto.
Cosa fosse non sarà facile dirlo, ma senza un attento esame viene definito un’ANCORA LITICA di età nuragica.
Dal mio punto di vista e non esperto in materia ritengo ridicola la teoria perché ormai tutti e me compreso sanno che i nuragici erano maestri della fusione per ottenere la lega del bronzo. Erano abili costruttori di modellini di navicelle (PROVA INCONFUTABILE CHE NAVIGAVANO) votive ma che indubbiamente sono la prova che sapevano navigare.
Hanno trovato (AMI da PESCA) reperti archeologici in bronzo visibili al museo di Cagliari che quanto meno sono prove che a pescare ci andavano.
Ma un dubbio mi viene nel vedere e sentire nei TG, eccezionale scoperta trovata in fondo al mare un’ancora nuragica.
Come se i nuragici non fossero capaci di modellare e costruire un’ancora di bronzo.
Tentativo di oscurantismo, malafede o semplice ignoranza di chi ancora vuole vedere gli abili artigiani nuragici come persone sprovviste di acume creativa.
Basti pensare che vi sono prove antecedenti di pietra forata come quella di Monte DaCoddi, definita giusta o sbagliata una base sacrificale, ma sufficiente a smontare la strampalata definizione data a una pietra forata trovata in fondo al mare di Sant’Antioco.
Potrebbe essere un utensile certamente unico da essere un prezioso manufatto costruito per innumerevoli forme d’uso, ma deludente per il manufatto e inappagante nei confronti di un antico popolo che hanno lasciato incontrovertibili prove di abili maestri di navicelle e ami in bronzo, ma per la soprintendenza italiana erano dei rozzi pescatori che bucavano la pietra da usare come ancora.

MARIO FLORE, Elmas Commentatore certificato 26.08.14 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, di certo i libri sono troppo cari, per i book elettronico lo stesso, gira e rigira sono inavvicinabili per un appassionato della letteratura. Quel che gli editori trascurano è che i libri sono un bel passatempo non necessario. Io per tradizione preferisco il libro stampato, ma non disdegno quello digitale, il problema, entrambi sono cari. Per il book hanno lo schermo piccolo poco pratico nel usare, complicato, scarsa autonomia, difficoltà nel avere il pdf di vecchi libri, senza dimenticare il monopolio assoluto di un solo rivenditore. Di certo la causa dei costi sono i politici con le loro assurde tassa sui gb delle ram e del nuovo governo che ha amplificato i costi con siae un ente inutile e dispendioso ecc. ecc trovate, calderoli in testa con la

Roberto Santi 26.08.14 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è fascino negli aggeggi digitali. Più libri & dischi sono collegati a storie personali e ad emozioni, più vale l'analogico.

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato 26.08.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

ma la zanicchi al cinque o al venti per cento quanto incide sul debito pubblico? zero, anche se uno la porta al novantanovevirgolanovantanove per cento incide zero. capito? quindi io direi di cominciare a piantare due patate, a comprare un po' di terra, beppe ci impresta i soldi, dopo glieli ridaciamo, e invece di leggere i libri su come coltivare i peperoni, di mettere due peperoni veri in carne e osse.

sguincio boy, narcoticity 26.08.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente un e-book costa meno ma un libro resta come un fratello che ritrovi negli scaffali.

Donald D. Commentatore certificato 26.08.14 22:05| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA The Amazon Book Team & p.c. Base!!!

Dico la mia?

Partiamo dal presupposto N°1:
La verità non ce l'ha in tasca nessuno per cui
prendetevi una buona dose d'umiltà e considerate
che non esistete solo voi a dettar legge frettolosamente.
Presupposto N°2:
la verità è l'uso che si fà di qualcosa (o qualcuno?)
per cui l'informatica, come l'energia nucleare, comprende
due facce (3-4-5, ecc?) della stessa medaglia e gli effetti
sono di fronte a tutti, positivi e negativi.
Presupposto N°3:
chi si prende la responsabilità di orientare
la disoccupazione, smaltimento dei vecchi macchinari di stampa,
istruzione all'uso dei nuovi media elettronici, comunicazioni agli istituti
scolastici e loro insegnanti, calmieramento dei prezzi,
assicurazione che i nuovi supporti elettronici non possano essere violati
da hackers o da modificazioni ambientali, eccetera?

Come si vede l'argomento comprende variabili per le quali sicuramente Amazon
ignorerà l'invito ad addentrarsi!

Non ostante ciò sarei favorevole all'informatizzazione del supporto cartaceo
tenendo ben presenti le ragioni del Post le presupposti descritti.

Anche perchè (e non si deve dire "anche perchè"!)
se qualche nostalgico della carta stampata volesse storcere il naso
sarebbe il caso di dàrgli la possibilità di stamparsi al formato desiderato
tutti i libri che desidera attraverso ditte specializzate alla stampa su carta
di qualsiasi libro edito in tirature limitate disponibile su World Wide Web,
naturalmente a prezzi abbordabili come tutt'ora
succede per i giovani scrittori emergenti!

Non mi viene altro in mente, ciau.

Hasta pronto.

Ernesto - La Habana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.08.14 21:57| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=n7IGRNWVQkc

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato 26.08.14 21:55| 
 |
Rispondi al commento

"La competenza riconosciuta del Nostro Ministro dell'Estero Mogherini"!!Visto i risultati "???" con i Nostri 2 marò in India, "la Mogherini è stata proposta da Renzi" come alto rappresentante dell'Unione Europea per gli affari esteri!Una delle tante valutazione di merito meno azzeccata di Renzi?????

toresal 26.08.14 21:48| 
 |
Rispondi al commento

ogni volta che c'è un tema che ci pone a "cavallo" fra 2 epoche distinte e scisse profondamente ci caschiamo come degli asini...

sto blog sta diventando un po' na palla pero'...

mary dg 26.08.14 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Sciamani si nasce! :D :D

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato 26.08.14 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Se anche un medicinale che può salvare la vita può essere tolto dalla circolazione perchè ostacola il businness di altri medicinali che non servono allo stesso scopo, cosa ci si deve aspettare da una editoria che sostiene la propaganda dei partiti invece che la cultura? e-book... ma... e-adiamo va'.

Donald D. Commentatore certificato 26.08.14 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Io quando leggo m'innamoro del libro che sfoglio.
E quando leggo frasi del genere:

"Uno sciamano deve appartenere alla terra: deve leggere la natura come un uomo bianco sa leggere un libro". - da Cervo Zoppo, Sioux"

...mi arrabbio perchè voglio diventare sciamano.

Donald D. Commentatore certificato 26.08.14 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente i vinile avevano rotto er caxxo...

http://youtu.be/8bSPgok21ps

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.08.14 20:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente queste parole non mi sono piaciute, io condivido tutto quello che dice Beppe, che sia lui o no a scrivere i suoi testi, l'importante è la sostanza, e la sostanza dice che senza il movimento saremmo in completa dittatura

cromwell il destino nel suo pugno, zena Commentatore certificato 26.08.14 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Poi e' arrivato Casaleggio e ha scritto un copione diverso, ovvero un personaggio diverso, ed e' nato il Grillo di oggi, ovvero il volto di un movimento politico. Grillo, sia chiaro , aveva gia' molte delle sue idee ecolo-complottiste , e quindi in un certo senso Casaleggio ha solo "limato gli angoli" , oltre a dare una direzione coerente al complesso "ideologico" che Grillo esprimeva.

Insomma, Grillo era un "attore" gia' formato, con le sue idee, che recitava sul palco un copione scritto da Casaleggio, probabilmente concordandolo con Grillo stesso, che aveva gia' molte delle sue idee.

Inoltre, Casaleggio aveva ideato la linea iniziale del movimento, ovvero quella di parlare di problemi concreti della persona comune, quella di NON parlare di geopolitica e NON parlare di macroeconomia, cosa che nella visione di Casaleggio dovevano fare i "grandi esperti" (tipo Stiglitz) mediante interviste.

Dopo la vittoria alle elezioni, Casaleggio si era anche occupato di organizzare la comunicazione dei parlamentari grillini, in modo da impedire che venissero singolarmente a contatto con la stampa. La sua strategia era di presentarli come gruppo, e non come persone.

C'erano due ragioni in questa strategia: la prima e' che la persona singola e' facilissima da massacrare, essendo un personaggio per definizione, e la seconda e' che un collettivo di cento e rotte persone e' praticamente impossibile da giudicare per l'opinione pubblica.

Cosi' c'erano nella mente di Casaleggio tre enti: una era Grillo, ed era l'unica persona in carne ed ossa del movimento. Era un professionista dell'informazione , sapeva tenere il palco e le telecamere, ed era un avversario pericolosossimo perche' poteva prendere per i fondelli l'interlocutore.

La rappresentanza politica doveva essere come un collettivo compatto, una falange, che (defezioni a parte, ma i due minuti di odio fanno sempre comodo) doveva rimanere un gruppo di facce anonime, tutte con i loro cinque minuti di discorso a

cromwell il destino nel suo pugno, zena Commentatore certificato 26.08.14 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Tanto il libro di Massimo Bugani non lo compra nessuno lo stesso :-D

bruno a., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.08.14 20:24| 
 |
Rispondi al commento

All'italiano medio puoi fornire i libri in tutti i formati possibili, non ha la cultura della lettura come invece ce l'hanno nei paesi europei.
Se incontri una famiglia di europei in vacanza, li vedi assorti nella lettura, grandi e piccoli.
Se vedi una famiglia di italiani in vacanza li vedi a tirare calci al pallone, fra mille schiamazzi, o con le cuffie alle orecchie o con i vari aggeggi elettronici a navigare su internet o a inviare messaggi. Da quegli aggeggi non si separano mai.
Se prendi un bus o un treno in Europa la gente legge libri o giornali in religioso silenzio.
Se prendi un bus o un treno in Italia, anche volendo, non puoi leggere ma devi sorbirti le telefonate idiote al cellulare fatte ad alta voce, con maleducazione, come se invece di stare su un mezzo pubblico, si trovassero nel salotto di casa.
Anche nelle classifiche gli italiani risultano agli ultimi posti in fatto di lettura di quotidiani e libri.
Speriamo che la tendenza cambi, ma la vedo dura.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 26.08.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo avete rotto con queste battaglie del cazzo! La carta stampata ci sarà sempre perchè studiare su un aggeggio è impossibile quindi fattene una ragione. Non avete fatto NULLA fino ad ora! LE persone vi votano perchè credono in voi e vogliono che lottiate per vincere non per prendere mediocri percentuali e sentirvi lagnare tutto il tempo. Ti ho sempre stimato per il grande lavoro sociale, prima ancora che tuo personale, di diffondere informazioni note solo ai più, ma da quando avete intrapreso questa strada politica non vi ho mai votato perchè ho sempre visto molta ambiguità in quel che fate, mai una parola sui diritti civili per esempio, anzi, però fiumi su cose ben più futili e pretestuose. Non fate altro che accusare e intimorire questo branco di pecore. Per vincere non dovete spaventare ma trasmettere energia. Il vostro messaggio non passa mi dispiace ma è così, fatevene una ragione. E vi dirò di più, al prossimo giro elettorale prenderete ancora meno e sempre sarà così fino a scomparire e poi direte che le intenzioni buone c'erano ma è stata colpa di tizio e di caio bla bla bla.

valentina d. 26.08.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tensione;me pensavo a 'nantro ost...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.08.14 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Si nun è stato messo all'indice...visto er titolo reazzionario...ce l'avrei,nuovi,ancora tutti da legge...

http://static.bakeca.it/immagini/6e5/6e5f43e4a1f5c3160e149a6f7134fd84.jpg

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.08.14 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Poi non si lamentassero se la gente li scarica da Emule!!!

marco emanuelli, emanuellim@gmail.com Commentatore certificato 26.08.14 19:46| 
 |
Rispondi al commento

OT (ripropongo)

(da meditare) - le perle dei nostri politici

ricordiamone una recente "voluta" dall'Europa
(infatti ce l'ha "regalata" il signor Monti)

l'IMPOSTA DI BOLLO

quella che colpisce i RISPARMI degli italiani,
quella che con un importo minimo di € 34,20
viene richiesta a coloro che hanno c/c libretti
di risparmio e buoni postali (ed altro)

qualcuno dirà :
oh ... finalmente pagano qualcosa anche i grandi patrimoni
ehhh già ... come no !!!

ricordiamo che per pagarla occorre avere una
giacenza media non inferiore ad una soglia
minima prefissata ...

peccato che la soglia è di soli € 5.000
(e viene calcolata anche frazionata nel corso dell'anno)

quindi, italiani, ricordate che avere da parte i
soldi (neppure) sufficienti per il vostro funerale
è un "lusso" che vi sarà tassato

inoltre, tanto per impreziosire tale "perla",
sappiate che se avete, ad esempio, 3 libretti di
risparmio, con identica intestazione, sui quali le giacenze medie sono di € 10.000 / 50 / 50 (totale € 10.100) pagherete 3
volte € 34,20 una su ciascun libretto (quindi oltre € 100) ... !!!
Alla faccia dell'equità !!!
Che si può dire ... a legiferare sono proprio dei fenomeni ...

luci da Alcyone () Commentatore certificato 26.08.14 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e perche' nessuno in oltre 20 anni si e' mai lamentato se in edicola i dvd hanno iva al 4% mentre nelle videoteche gli stessi dvd o giochi hanno iva al 22%?

agostino muccioli 26.08.14 19:17| 
 |
Rispondi al commento

La carta secondo me saprà sempre il fatto suo. Ma gli ebook consentono quell'ecologia che si presenta come necessità dei tempi che quindi tendono al cambiamento; o almeno così dovrebbe essere. Ma se si tratta di una tecnologia praticamente inaccessibile per molte persone, allora, è una tecnologia fine a se stessa perché non porterebbe quel cambiamento che i tempi richiederebbero in vista delle proprie necessità; da qui, si tira giù la maschera a quelle che sono le odierne tecnologie, un mercato privo di una vera e propria mira migliorativa, che può certamente rappresentare uno sviluppo se nelle mani giuste, ma i cui prodotti finiscono per rimanere in gran parte nelle mani di chi può permetterseli e fin qui niente di strano se questo non comprendesse qualcosa come i libri, che competono tutti.

Viola Banin (grillottina), Nettuno Commentatore certificato 26.08.14 19:15| 
 |
Rispondi al commento

posto nuovamente quello che ho scritto prima perchè era nel precedente minipost ed è sparito.

Strana società la nostra. Una società senza pace, che, pur avendo nelle sue basi quella che i latini chiamavano “piètas” la forma della pietà, è priva della forza e della volontà per realizzarla. Purtroppo sono tutti occupati a fare altro, a fare “cose grandiose”, o presunte tali, cose che i poveri mortali non possono “capire”. E’ in questo modo che sono sempre nate le oligarchie, le tirannie. Con gerarchie chiare e strutture con poteri forti. Perché le ragioni della gerarchia sono profonde.
E le sue norme più sono stupide, più vanno considerate indiscutíbili. (Le regole intelligenti si difendono da sole). La ragione principale è questa: se tutti cominciassero a sollevare dubbi, a mettere in discussione i comportamenti e le soluzioni date, l'attività della struttura ne resterebbe paralizzata.
Nelle gerarchie conta chi fa qualcosa, non chi cerca il modo migliore di farla.
L'intelligenza, per le società umane, è sabbia negli ingranaggi; rischia di farne inceppare i meccanismi.
Il genio è sovversivo non soltanto perché, invece di applicare la norma, la discute; ma perché, così facendo, blocca il cammino regolare dell'intero sistema burocratico. L'intelligenza, mentre valuta con spirito critico il funzionamento delle strutture sociali, di fatto lo rallenta o lo interrompe.
L'acume, o semplicemente il buon senso, portano confusione.
Se il sistema reagisce, riaffermando la supremazia della propria imbecillità, fa bene:
si difende, come un organismo qualsiasi contro un agente esterno che ne metta in pericolo la sicurezza, l'esistenza. Ecco perché la stupidità è necessaria: è la vera linfa vitale della società umana. Ed ecco perchè il Movimento non è "simpatico" perchè ci sono persone intelligenti che bloccano i meccanismi.
Forza ragazzi non ci restate che voi.

Lucchesi Adina

adina lucchesi 26.08.14 19:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parlando d'informazione ufficiale, questa l'ho ricevuta dal Russian Center of Commerce e si commenta da sola:

L'export italiano verso la Russia continua la sua crescita

Caro Imprenditore,

le esportazioni italiane verso la Russia non sono a rischio ed i toni allarmistici delle scorse settimane sono solo il frutto di una informazione imprecisa che rischia di far perdere buoni affari alle imprese italiane.

L'Italia e' un partner commerciale fondamentale per la Russia, terzo per valore nell'Unione Europea e quinto a livello mondiale, al quale l'economia russa non puo' rinunciare, senza rischiare una seria crisi.

Nel 2013 le esportazioni italiane verso la Russia hanno raggiunto il loro massimo storico con circa 13 miliardi di Euro. A farla da padroni:

Meccanica
Semilavorati industriali
Moda e accessori
Arredamento ed edilizia
Mezzi di trasporto
Cosmetici e profumi si fanno notare per la veloce crescita registrata
(Fonte dei dati: Ministero dell'Economia, ICE, Camera di Commercio Italia-Russia)

Il settore alimentare e' da sempre quello di minore entita', i cui prodotti maggiormente presenti sul mercato russo, quali vino, alcolici, pasta e tutti i prodotti con farina, prosciutto, olio d'oliva, olive e mozzarella sugelata, non sono stati oggetto di sanzione e continuano ad essere liberamente venduti in tutta la Russia.

Per scoprire cosa puoi fare per la tua azienda visitaci subito oppure rispondi a questa mail per chiederci informazioni!

Cordialmente,

Il Presidente
Sergey Pahomenko
Russian Center of Commerce

sergio c. Commentatore certificato 26.08.14 18:43| 
 |
Rispondi al commento

repubblica è una pessima carta igienica, ma molti stronzi la comprano egualmente perchè ha l'iva agevolata.

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 26.08.14 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Amazon prima di parlare paghi le tasse e non sfrutti i lavoratori, che vengono usati come topi in laboratorio con ritmi lavorativi che nemmeno in Giappone.

stefano 26.08.14 18:17| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli argomenti pro e-book addotti da amazon se ne potrebbero aggiungere almeno tre:
PRIMO
Quando si stampa un libro bisogna decidere il formato del carattere: se si sceglie un carattere "piccolo" occorrono meno pagine ed la stampa costa di meno,ma il testo risulta meno leggibile, viceversa se il "corpo" del carattere è più grande il testo è più facilmente leggibile, ma occorrono più pagine ed il libro costa di più.
Negli e-book il testo è zoomabile a volontà, il che è una benedizione per gli anziani e le persone con la vista debole.
Dal che ne consegue che una IVA esagerata sugli e-book è in sostanza una tassa iniqua sugli anziani e sulle persone con la vista debole.
Se poi l'e-book è un atlante geografico, possiamo visionare le carte alla "scala" più comoda, mentre un atlante cartaceo lo stesso territorio deve essere rappresentato da diverse pagine a "scale" diverse.
SECONDO
Negli e-book non vi è il problema dei "resi", è questo comporta conseguenze enormi per i testi scritti nelle lingue nazionali che sono parlate in un area geografica ristretta.
Per esempio se un editore spagnolo stampa dei libri in Spagnolo, ed ha dei "resi", può sempre sperare si piazzarli in Sud-America, ma dei resi in Italiano dove li piazziamo?
TERZO
Molti temono che la diffusione degli e-book, comporti la morte del libro tradizionale,teniamo però presente che la "cultura scritta" sta comunque declinando sotto l'impatto della "cultura orale-visiva" della televisione.
E' questo è grave perchè la "forma mentis" derivante da una "cultura scritta" è di una qualità superiore rispetto a quella derivante da una "cultura orale-visiva".
E salvare con gli e-book la "cultura scritta" e la sua "forma mentis" è forse più importante che salvare il libro tradizionale.

Torquato Apreda 26.08.14 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono un'insegnante di scuola primaria e da anni uso le "nuove" tecnologie con i miei alunni, compreso l'uso degli ebooks. Ebook non significa solo Kindle (che peraltro ha sostituito per me ed i miei amici quasi in toto il cartaceo), ma anche formati diversi che possono essere letti dai tablets e dai pc e addirittura trasformati. I miei bimbi hanno così accesso ad un grande numero di letture diversificate, spesso anche in lingua inglese, e di testi scolastici sui quali lavorare. Non sono una detrattrice del libro tradizionale, che anzi amo e che ho usato fino a che non mi sono avvicinata, per mancanza di spazio in libreria, ma vi assicuro che, a parte una comprensibile resistenza iniziale dei genitori, da anni ormai le cose vanno bene e la gestione è addirittura semplificata rispetto all'uso del libro tradizionale. I ragazzi poi amano la semplicitá di utilizzo di questo mezzo. Provate per credere!

Michela P. 26.08.14 17:39| 
 |
Rispondi al commento

a coloro che si lamentano del fatto che si perdano posti di lavoro vorrei dire che si mettano il cuore in pace,
non riguarda solo questo settore
riguarda il mondo intero ed è la naturale conseguenza della tecnologia e dell'automazione, in altre parole del PROGRESSO !

la continua ed affannosa ricerca di soluzioni che rendano sempre più agevole la vita (nei Paesi ricchi ovviamente), ha come ineluttabile conseguenza la minor necessità di lavoro manuale da parte dell'uomo e da qui la minor richiesta di mano d'opera;
nel corso dei secoli il "lavoro" ha subito dei mutamenti di ogni genere,
nel corso degli ultimi anni il numero di tali mutamenti ha subito un incremento esponenziale ed i tempi degli stessi si sono notevolmente ridotti, mentre prima tra un cambiamento ed il successivo trascorrevano anni ora passano giorni;

per avere più posti di lavoro occorre rinunciare a tante cose (chi è disponibile?)

ed allora bando alle lamentele e giudichiamo le cose:
tralasciamo il giudizio su Amazon, e concediamo pure che sia una richiesta "interessata", ma in fondo in fondo mi pare una cosa ragionevole
Iva uguale ?
più che giusto
la scelta di quale strumento culturale da utilizzare deve spettare solo ai lettori
nessun "condizionamento" alla libertà di scelta dovrebbe essere indotto in maniera "trasversale", diretta o indiretta ...

inoltre sarebbe una battaglia persa perchè il futuro è segnato per il libro stampato (che dobbiamo però ringraziare) così come è stato (per la musica) il destino del vinile soppiantato dai CD prima e poi dagli MP3
oltre i posti di lavoro si perde anche il "fascino" antico di certi strumenti ... ma è il prezzo del PROGRESSO ...

luci da Alcyone () Commentatore certificato 26.08.14 17:37| 
 |
Rispondi al commento

i libri devono durare massimo cento pagine, punto. mai finito un libro di duecento pagine.

never trust that hippy 26.08.14 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Speciale Nike Scarpe da Corsa,La spedizione gratuita!Esenzione fiscale!Free Run/Air Max/Roshe Run Solo $78

freerun50v4.com"

Davis Swen Commentatore certificato 26.08.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento

BUONASERA,

QUANDO LA CARTA STAMPATA E' CONTRO LA CULTURA TEMO, SIGH CHE TRATTASI DI DITTATURA!!! LA STORIA INSEGNA QUESTO!
MOLTI ITALIANI SONO NOSTALGICI DELLA DITTATURA, MOLTI PENSANO CHE SIA L'UNICA SOLUZIONE DI SVOLTA... LA STORIA SPESSO SI RIPETE... TEMO CHE IN ITALIA POSSA RIPRESENTARSI QUESTO AMARO CAPITOLO DELLA NOSTRA STORIA NAZIONALE.
INVECE DI AVERCELA CON TUTTA L'EUROPA E CON LA MERKEL IN PARTICOLARE E' GIUNTA L'ORA DI FARE I CONTI IN CASA NOSTRA, CON I NOSTRI GOVERNANTI!!! O ORA O MAI PIU'!!!

alessandra trotta 26.08.14 17:13| 
 |
Rispondi al commento

quanta gente in più fanno lavorare rispetto alle librerie tradizionali?

Nello Squillante Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.08.14 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Per arrivare all'informazione di massa via web o digitale dobbiamo passare per forza dai media tradizionali, tv e carta stampata, oggi ancora prevalenti. Non ci sono altre vie, purtroppo...se vogliamo far arrivare il messaggio. In Alto i cuori!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.08.14 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Ancona
16 minuti fa ·

QUANTO ha fruttato ed a chi il ricevimento in Italia di circa centomila naufraghi del mediterraneo? Chi appronta da mangiare? Chi fornisce il kit indispensabile per la sopravvivenza nei centri ri raccolta Ci sono amici di Alfano e del Vaticano che gestiscono l'accoglienza?
Penso che i naufraghi sono diventati la gallina dalle uova d'oro. Se a loro viene dato dieci chi glielo da per conto dello Stato forse incassa cento......

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 26.08.14 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VirgilioMN c'è una di reggio calabria che ti vuole conoscere, dice che la fai morire dal ridere, che gli dico? dice se hai skype...

never trust that hippy 26.08.14 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Anche negli anni '90 qualche intellettuale come Vittorio Sgarbi si lanciò contro i famosi "1000 lire". Vi ricordate?

Comunque non capisco questo attacco contro Orwell, la sua era ironia: http://www.businessinsider.com/george-orwell-quote-amazon-hachette-battle-2014-8

Gregorio G., Udine Commentatore certificato 26.08.14 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Voglio andare a

ROMA

ad un nuovo Vday

incontrare gli amici

sentire le voci

e vedere i volti

di chi conosco solo

per significative ma

precarie frasi scritte

immagino l'emozione

quando nomi/nick

scompaiono

davanti a persone

in carne ed ossa

voglio urlare insieme

il ribrezzo verso

i palazzi del Potere

e ridere poi

e raccontare

e farmi raccontare.
------------------
Arj

***********************


...e salve gente senza un colore,
senza un problema senza un dolore,
gente coperta da scorie gravi,
per ogni occhio ha almeno due travi,
gente sepolta dal carnevale di una città,
sotto il peso di una tremenda felicità.
Gente che ride quando si parla,
gente che ride quando si canta,
gente convinta che vivere sia,
accontentarsi e godersi quel tanto.
Questa canzone scritta sul muro
vi colpirà ne sono sicuro,
con le sue povere scarne parole
ma libere come ragazze sole...
---------------------------

Claudio Lolli

https://www.youtube.com/watch?v=wQIFIocdCI4

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato 26.08.14 16:24| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'e-book prenderà piede tra cent'anni, forse.
La praticità del libro è troppo grande. Specialmente per la scuola ma anche per la normale lettura domestica.

exalè exmagno, alto Commentatore certificato 26.08.14 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

24- 25 Febbraio 2013
PD Pier Luigi Bersani voti. 25,42% + coalizioni
(cambio di programma con Letta e poi con Renzi)
F.l. Silvio Berlusconi Voti 21,56 + coalizioni
(farsesco giochino d'opposizione calibrata)
M5S Giuseppe Grillo 25,55 nessuna coalizione
(L'unico rimasto a proteggere le istituzioni democratiche)
Quelli che chiedono di scendere a negoziare non hanno capito o sono amici dell'imbonitore e/o pregiudicato
I nostri capitani coraggiosi stanno lavorando come
Harvey nella tempesta

Rosa Anna 26.08.14 16:12| 
 |
Rispondi al commento

scusate l'ot.
@ Rosa: 15:28
Ritengo che il risultato di andare sul tetto di Montecitorio,come giusta protesta alla Ghigliottina e quant'altro,è servita solo al regime per diffamare il Movimento senza dire chiaramente il perché di tale azione ritengo(ma solo una mia idea da valutare,di comportarci in modo diverso e cioè:
1-Preparare anzi tempo su quotidiani comprando delle pagine con il denaro del gruppo parlamentare,per dire quello che abbiamo intenzione di fare(dimissioni).
2-Idem sulla TV minacciare di uscire.
3-Spiegare quindi agli Italiani quali sono le motivazioni di tale comportamento.
Cioè è come un prodotto,prima lo publicizzi e poi...te lo comprano!
ps:Ho rivisto le motivazioni della C.C. sul Porcellum,in effetti non potremo uscire,dal punto di vista legislativo,dalle istituzioni(come ho scritto in un commento successivo):anche questo è un legaccio giuridico che ci taglia le gambe,ma sarà la Corte Costituzionale un organismo libero ed indipendente?
La saluto cordialmente e spero di essere stato in parte utile.

oreste ★★★★★, sp Commentatore certificato 26.08.14 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Questa é una sparata inutile e controproducente.
A parte che non ci studia ancora nessuno con questi giocattoli, al massimo ci leggno un romanzo in spiaggia; se si chiede di normalizzare questa situazione, i grandi che governano il paese porteranno al 22% anche l'IVA per i libri stampati.

Bruno Santoni 26.08.14 15:53| 
 |
Rispondi al commento

GARN BELLA RIVOLUZIONE,PASSARE DAL CARTACEO AL DIGITALE,MA CE LA FAREMO?

alvise fossa 26.08.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento

L'italia si apra agli hedge funds attivisti.
http://traglisqualidiwallstreet.blogspot.it/2014/08/il-capitalismo-italiano-si-apra-agli.html

Tra gli squali di wallstreet 26.08.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma voi quanto resistete a questo nuovo standard del Blogghe, in cui gli opinion makers della "rivoluzione" (sic!) sono Emiro del Qatar, Amazon.com, associazioni caritatevoli...e mi fermo qui??? Meno male che l'OT c'è...ma anche così non può durare!

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato 26.08.14 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Le case editrici di libri stanno facendo lo stesso errore delle case produttrici di musica....

Se un libro sul kindle o altro supporto mi costa 2 eur io non ci penso nemmeno a scaricarlo gratis altrove (magari con qualità pessima gratis) e non penserei a comprare qualche cos'altro...

Da quando ho il kindle leggo di più e spendo molti più soldi in libri che non prima e riduco altre cose....e continuo a comprare i libri cartacei se sono convenienti e che mi piace avere nella mia libreria...

Stefano C. Commentatore certificato 26.08.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate editori, cosa è successo con i CD, quando vi siete opposti con cause legali e quantaltro a napster....ebbene gli e-book si trovano anche sui circuiti peer to peer, e li hanno anche il vantaggio di potersi leggere su tutti i dispositivi senza rompimenti di scatole, basta un programma come Calibre per fare le conversioni.
Se sarete ottusi come per i dischi, succederà la stessa cosa.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 26.08.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Grande DiBattista nel suo articolo al Fatto Q.
Questo significa dare una schiarita alla stampa.
Sempre che ci sia quello che la sa leggere.

Donald D. Commentatore certificato 26.08.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora sentite questa

https://www.youtube.com/watch?v=CCm7G34VzNA

gliela suoniamo e gliela cantiamo

Donald D. Commentatore certificato 26.08.14 15:28| 
 |
Rispondi al commento

ma così si creano altri eserciti di disoccupati, mandi 2 euro a amazon e hai il libro, e allora ? Tutti quelli che stampavano, distribuivano, vendevano.... che cazzo fanno ?
Maledetti computer, fabbrica di disoccupazione...

augusto g., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.08.14 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi è secondo voi che rinuncerebbe volontariamente ad uno status quo?

wilbur s., parigi Commentatore certificato 26.08.14 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1

wilbur s., parigi Commentatore certificato 26.08.14 15:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori