Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La disoccupazione giovanile del governo Renzi

  • 77


disoc_giov.jpg

La disoccupazione giovanile, in Italia, non è mai stata così alta. Il 43,7% dei giovani non ha lavoro. Le serie storiche dell'Istat dicono che è il dato peggiore dal 1977 ad oggi, ma solo perché non esiste traccia statistica che risalga a prima del 1977. Circa un giovane su due non ha lavoro, e probabilmente è una conclusione ottimistica. Per gli istituti di statistica, infatti, i disperati, i senza lavoro cronici che un impiego non lo cercano neanche più, non fanno parte dei disoccupati. Quelli sono invisibili. Come invisibili sono i giovani costretti alla fuga dall'Italia che hanno trovato impiego all'estero. Un giovane disoccupato italiano che scappa in Germania per sopravvivere non è più un disoccupato ai fini statistici. Come buttar via il bambino con l'acqua sporca.
E se un giovane su due non lavora, quello che invece è considerato un occupato molto spesso è uno schiavo, chiuso in un call center per 500 euro al mese, senza diritti né dignità. Il 43,7% di disoccupazione giovanile è una cifra inesatta, certamente migliore di quella reale. E all'orizzonte il cielo è nero pesto.

2 Ago 2014, 11:04 | Scrivi | Commenti (77) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 77


Tags: 1977, disoccupazione, giovani, istat, lavoro

Commenti

 

Il governo Re zie cosa fa per i giovani? Un bel niente. In giro abbiamo dei pensionati andati con le vecchie leggi e quindi con una pensione dignitosa che continuano a lavorare per ditte prendendo cosi sia la pensione che un altro stipendio, è il caso di molti ferrovieri che sono andati in pensione a 54 /58 anni che lavorano per ditte concorrenti prendendo sia la pensione che un altro stipendio, e i nostri giovani quando troveranno il lavoro? Poi che dire di Tavecchio che all'età di 71 anni vuole candidarsi e ci riuscirà alla guida della FIGC? se continuiamo a mantenere ottantenni alla guida del nostro paese, quando troveranno il lavoro i nostri giovani? Se non si fa qualcosa questo paese non può farcela, senza i giovani i paesi muoiono insieme ai loro vecchi.

santino de santis 05.08.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Comunque c'è da inchinarsi di fronte all'abilità comunicativa di M5S. Dei geni, veramente dei geniacci. Un anno e mezzo di fuffa,35 proposte di scendiamo in piazza, arriviamo noi etc. finite nel nulla, apriscatole in parlamento etc. però poi si continua a scrivere sul blog dei problemi del paese.
Sembra il metodo da vecchiette all'ufficio postale: "cosa vuoi fare...tocca pagare, eh guarda come siamo messi...lassù rubano tutti"...
Il metodo del non ci metto la faccia, noi siamo all'opposizione etc. coalizza, la gente anzichè chiedersi cosa hai fatto tu se la prende con chi vota pd..
Ma la ciliegina sulla torta sta nello scopo principe di tutto questo: degli abilissimi comunicatori sanno benissimo che questo alla fine ti porta al 2% dei consensi. E infatti lo scopo è quello!Crei un'opposizione momentanea, che poi si autoelimina. Il tutto avendo ottenuto dei grandi guadagni dal blog. Quindi tu vedi sul blog la gente che sbraita, chiede "andiamo in piazza, facciamo la tv a 5 stelle". Praticamente la gente pensa da ingenua di dettare la linea a quegli stessi che la stanno pilotando da sei anni e saprebbero benissimo, se lo volessero, come farsi sentire. In realtà non si vuole nulla di tutto questo, ma solo imbrigliare la protesta, pilotarla e fare in modo che i governi tecnici governino.E la gente è come il pesce che dice al pescatore, ma possibile che non ci prendi mai, con questo amo..
E intanto la gente vive come nel mito della caverna, guarda delle ombre sul muro e crede che quella sia la realtà, che il movimento sia dalla parte dei giusti, quelli che lotteranno... Nella storia della Repubblica una genialata d queste proporzioni secondo me non era mai stata pensata. Bravi, bravi.

faust b. Commentatore certificato 04.08.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Avrei volgia di scrivere come avrei voglia di fare qualcosa di concreto per vedere rinascere la vita e il sorriso dei giovani e meno giovani senza lavoro(perchè c'è da chiedersi dopo i 30 anni si è sempre giovani senza lavoro?), ma purtroppo vedo prendere in giro con discorsi astrusi tutte queste persone in cerca di aiuto.
C'è poi chi avrebbe voglia di fare e di aiutare a risolvere le difficoltà ma è talmente grande la forza del potere che si trovano d'aventi un muro di impotenza e pensare basterebbe veramente poco per riequilibrare i meccanismi. Ha forse un senso vedere persone che affrontano il mese con una cifra indecente da quanti zeri contiene ed altre che non hanno neppure i soldi per il pane o che a malapena riescono a sostenere una vita decente?

Claudia D. Commentatore certificato 04.08.14 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Io proprio non capisco come possa il popolo Italiano continuare a votare le stesse persone che lo hanno ridotto in miseria.Alcuni giorni fa mi son sentito dire che il M5S non può essere la soluzione perché "NESSUNO FA POLITICA ONESTAMENTE" e per questo non si fidano nemmeno di noi ! In pratica la politica è un affare sporco e non esistono "santi", la soluzione di questo tipo che si considera un genio ? NON VOTARE ! Ma si può essere tanto scemi ?

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.08.14 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Un numero incalcolabile di piccole medie aziende italiane sono sul filo del tracollo. Solo l'attaccamento al lavoro stimolato principalmente dall'esigenza di sopravvivenza spinge una moltitudine di lavoratori a risparmiare in ogni dove per riuscire a mantenere i figli come stanno facendo molti zingari o immigrati.
Molte aziende hanno macchinari vetusti che non sono più in uso neanche in India da almeno 30 anni e non hanno possibilità di rinnovarli perché i margini di guadagno del lavoro sono ridotti all'osso quando non in rosso.
La ripresa è una pura chimera ed anche se la Cina sta andando verso lo stallo produttivo a causa della saturazione di inquinanti nell'atmosfera, l'Italia non avrà comunque i mezzi per reagire. Alla base del disastro nazionale è la corruzione intimamente connessa con la burocrazia che unite tra loro occludono il passo verso il rinnovamento del lavoro e quindi della redditività connessa.
In questo spregevole scenario anche i...benestanti... respirano un'atmosfera sgradevole e pur se fuggiranno in altri Paesi non troveranno più risorse per saziare la loro voracità di denari e potere come fu in passato.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 03.08.14 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Per risolvere il problema della disoccupazione una soluzione esiste e suggerisco al Movimento di portarla avanti nelle modalità più opportune.
Abolire il provvedimento di "Detassazione dello stipendio di produttività" che non è altro che una forma voluta dai Sindacati per detassare gli straordinari e i bonus aziendali.
Così facendo si disincentiva l'occupazione e lo Stato incassa meno imposte.
Un provvedimento più assurdo di questo in un Paese come il nostro ricco di disoccupati e povero di entrate tributarie non esiste.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 03.08.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S


Per tutti i deficienti che "il lavoro c'è ma gli italiani non lo vogliono fare" invito a studiare la legge della domanda e dell'offerta, un principio economico che regola anche il mercato del lavoro:
NON esiste un lavoro che nessuno voglia fare ma solo lavori che non sono pagati abbastanza.

Prima di portare centinaia di esempi di lavori disponibili ma privi di persone disposti a farli controllate QUANTO vengono pagati.
Possibile che non si possa mai sapere la paga?

Anch'io vorrei dare lavoro come lavapiatti e grattacalli per ben 40 euro mensili a un italiano con 4 lauree col massimo dei voti ma stranamente non ho ancora trovato nessuno..... forse che domanda e offerta non si incontrano perfettamente?

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.08.14 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vediamo la disoccupazione giovanile da un'altro lato: Invitandomi a cena ierisera ad un buon ristorante non e' stata una bella esperienza, dopo l'ennesimo disservizio il cameriere (disponibile e gentile) ha confidato che uno dei cuochi (giovani)e' andato via senza motivo e preavviso lasciando molti problemi al locale e ai titolari. Mi ha detto che NON SI TROVA il personale per motivi ovvi, vanno al mare, vogliono la liberta' e non cercano ne' valorizzano il proprio lavoro. MI domando: Il lavoro C'E, i giovani spariscono e sono viziati non vogliono lavorare, cercano aria condizionata e lo stipendio a fine mese, PUNTO. Vogliamo ancora parlarne o vogliamo perdere tempo? Per fare una bella figura siate onesti con voi stessi nel dirvi: Non voglio lavorare veramente, voglio sostenermi sulle spalle degli altri, voglio fare quello che mi pare e del resto tutto al secchio. Viva l'Italia che non c'e piu'.
Ps. non offendete l'intelligenza di chi ha a cuore il lavoro quando affermate che il lavoro non c'e'.Grazie.

Elia . 03.08.14 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno, sono un cittadino di Taranto e mi pongo continuamente la seguente domanda: come mai in una città come la mia dove tutti i settori economici sono in crisi e la disoccupazione "giovanile" è ai massimi storici si aprono negozi d'abbigliamento giovanile lussuoso, dove i costi dei capi sono pari ad uno stipendio ( qualora ci fosse )? Dov'è l'inganno?

cos col 03.08.14 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che razza di idioti abbiamo in italia che ci comandano(tra l'altro senza essere stati votati. Come si può pensare (sempre che abbiano mezzo neurone)di lasciare a bighellonare persone nel pieno delle loro energie e fare invece lavorare i vecchi( che mi sembra ovvio più di tanto non possano dare. Questi geni dell'idiozia stanno rovinando un' intera generazione! povera italia, mi fa pena! Ah, se fossi più giovane, ne scapperei via!

silvio 03.08.14 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni diploma di scuola superiore ha un costo sociale di 50.000 €; mettici medie elementari e asilo magari l'università e valutate in circa 200.000 € tali costi. Quasi altrettanti i costi che gravano sulla famiglia del .."cervello" fuggito.
E dopo tanto costoso investimento sociale , invece di pretendere il giusto ritorno economico al cittadino creditore che ha investito ...qualcuno sembra quasi onorato nel vederli "fuggire" all'estero, dove pagheranno le tasse e investiranno i risparmi senza alcun ritorno per questa povera e confusa nazione di ladroni e c.c. da 110&lode.

romano 03.08.14 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto possa dar fiducia all' Istat,certi dati non mi tornano.Opero nell'edilizia ( uno degli ultimi Brontosauri che ancora ci provano )ed il 95 % degli operai non è italiano, pur essendo assolutamente regolari. Sono i giovani italiani che non vogliono lavorare ? Io penso proprio di si

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.08.14 02:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che non c'è un operaio italiano ce ne siamo accorti tutti ormai, ma che nessun italiano non voglia fare certi lavori NON è vero!queste sono le solite cazzate che senti in tv da politici di merda che vogliono far credere che gli italiani non hanno voglia di lavorare!!! è che il rumeno o il polacco... costa meno quando va bene! e in certi casi non viene nemmeno pagato! gli fanno aprire una partita iva e se va bene gli danno 1000euro per 12 ore al giorno senza contributi che cazzo vuoi!!!!il nero lavora nei campi per 3 euro all'ora e non si lamenta,(nei campi dei leghisti che la festa vanno in piazza ad urlare "via il negro via el terù"e durante mentre la settimana fa lavorare i neri perché gli fa comodo a 3 euro al giorno!!! ,le cooperative servono ai politici vedi MOSE a Venezia VUOI LAVORARE?DEVI PAGARE!!!!oggi lavori solo se ti chiami ALI BABA!prova ad inviare un c.v DA ITALIANO e vedi se ti chiamano! col cazzo!!!!!sveglaiti!!

marco pantano 03.08.14 00:45| 
 |
Rispondi al commento

"IL LAVORO GIOVANILE" avevano rotto i coglioni per mesi con questa cantilena in tutte le salse:telegiornali,trasmissioni.....L'AMICO LETTA si è fottuto prima i 5 miliardi e poi STI CAZZI DI GIOVANI che lo hanno pure votato!!!ma vaffanculo

marco pantano 03.08.14 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Eppure non posso fare a meno di osservare che non c'è un'operaio ( nel mio settore dell'edilizia e dei lavori pubblici ) che non venga dalla Romania o dalla Polonia o Albania o Croazia. Gli italiani quei lavori non vogliono proprio farli. Perfino il postino è del sud america (contratto a termine e dipendente di società esterna che ha vinto un'appalto per le consegna della corrispondenza )

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.08.14 00:23| 
 |
Rispondi al commento

ma i 5 miliardi che letta si vantava tanto di avere incassato dall'UE che dovevano servire per il lavoro giovanile che fine hanno fatto? sono spariti con letta?
pezzo di merda!sono serviti sicuramente ad aumentare le casse del PD

marco pantano 03.08.14 00:20| 
 |
Rispondi al commento

E' brutto dirlo ragazzi ma la situazione è seria e non facilmente risolvibile. Si risolverà purtroppo solo con l' abbassamento delle paghe. Fino a 4 euro, 3 euro, o meno! Oltre ai politici dovete ringraziare di questa situazione coloro che li hanno votati! Di solito le generazioni nate fino agli inizi anni 50. Pensione dopo 21 anni di lavoro, cassa integrazione, se l' azienda finiva in crisi, anche di 13 anni all' 80 % dello stipendio. Voi capite i perché dei governi dei nostri politici con queste premesse. Hanno mangiato tutti! Tutti sapevano che non era sostenibile. Ora ci troviamo a dover pagare anche gli interessi di quella mangiatoia. Ci vorrebbe un pareggio generazionale. Ciao a tutti

annibale 51 03.08.14 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Altro che un giovane su due, qui mi pare che quattro giovani su due non lavorano e non lavoreranno chissà fino a quando.
Ma non preoccupiamoci, come dice renzino da arcore:'ITALIANI STATE SERENI'!!.L'italia va meglio!'
Garantisce lui, sai le risate!!!

john f. 02.08.14 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo ha la stessa matrice dei precedenti, non mi aspetto di meglio.
Renzi è un giovane con il pensiero obsoleto, Beppe ha qualche anno in più ma ha un pensiero da giovane. Cosa preferite?

luca m. Commentatore certificato 02.08.14 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma Renzie ha risolto, il 50% che non ha lavoro o precario, sposa il 50% che se la passa bene, maschi femmine a chi tocca non s'ingrugna, dopo consumato penso che si possa divorziare

Luca 02.08.14 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Oltre ai giovani vi sono anche i cinquantenni che a causa della crisi involontariamente si sono trovati senza lavoro per aziende che hanno chiuso e non riescono a rientrare nel circuito del lavoro non avendo delle specifiche specializzazioni essendo nati senza computer e non tecnologicamente avanzati come i giovani anche se anche loro sono in difficoltà ad inserirsi. Siamo in un corto circuito dove reggono solo gli impiegati o comunque chi ha uno stipendio fisso e guarda caso sono. almeno per la maggior parte, chi ha votato P.D. pensionati e impiegati. Strano rebus.

Renzo Grillo 02.08.14 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Ministero per la distruzione del turismo....

-60% di presenze record mondiale da Guinness World Records)!

hihiohihihihihihihiih ;)


franceschini?

hahahaha

non ne ha mai indovinata una perciò è sempre li.

bb ex iscritto dissidentemente in eterno 02.08.14 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Ministero per gli affari incostituzionali e i cattivi rapporti col parlamento..... huhhuhuhuhuuhuhuhu :))))

bb ex iscritto dissidentemente in eterno 02.08.14 21:12| 
 |
Rispondi al commento

La Germania è molto grande. Le gente sono bianche, di bella maniera e elli. La gent’è idola, e no ricevono signoria da niuno se no da lor medesimi.

Qui si truova l’oro, però n’ànno assai; neuno uomo no vi va, però neuno mercatante non ne leva: però n’ànno cotanto. Lo palagio del signore de la Germania è molto grande, ed è coperto d’oro come si cuoprono di quae di piombo le chiese. E tutto lo spazzo de le camere è coperto d’oro grosso ben due dita, e tutte le finestre e mura e ogne cosa e anche le sale: no si potrebbe dire la sua valuta.

Egli ànno perle assai, e son rosse e tonde e grosse, e so’ piú care che le bianche. Ancora v’àe molte pietre preziose; no si potrebbe contare la ricchezza de la Germania.

Cipango 02.08.14 21:00| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è una quasi republica fondata sulla disoccupazione .... hihihihihihi

bb ex iscritto dissidentemente in eterno 02.08.14 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Questo drammatico quadro del Paese lo dobbiamo ai politici imbecilli e corrotti,che sono unicamente preoccupati per accumulare denaro e conservare il potere a scapito degli italiani dormienti.

TINO LISSU, S.MICHELE Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.08.14 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cerco: 1 ingegnere chimico , 1 fisico , 1 ingegnere meccanico , laurea magistrale con votazione superiore a 100 , da far entrare in societa' nella mia azienda .
Non servono capitali ma competenze es.: maneggiare un cad 3d come maneggi l'iphone/ipad, ecc ecc Sono su linkedin.


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 02.08.14 18:43| 
 |
Rispondi al commento

CASALEGGIO

Davide Bassi, Lendinara Commentatore certificato 02.08.14 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Renzie ha cose più importanti da fare, come aiutare quel povero vecchio di Arcore e il suo amico verdini, che poverino è un criminale purtroppo, fanculo gli italioti, che tanto lo votano anche se gli toglie tutto!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.08.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Qui si parla di disoccupazione giovanile, per carità, anche io ho dei ragazzi adulti, laureati e non, ma senza lavoro. Sono un ex commerciante, 57 anni, che non vive di rendita, ma, costretto a chiudere l'attività perché lo Stato ci ha succhiati fino all'osso, oltre, poi, al momento economico che stiamo attraversando. Come me, ce ne saranno a migliaia, non siamo mai stati nominati da nessuno, non siamo stati presi proprio in considerazione da nessuno, eppure, è una realtà anche questa, anche noi siamo disoccupati. Si parla degli eventuali 80 euro al mese, ma a cosa servono. Renzi, rinunci allo stipendio di parlamentare, e vada avanti con gli 80 € , e vedere un po come se la cava. Siete le uniche persone che da quando sono andate al potere hanno scovato tante magagne e quante ancora ce ne saranno da scovare. GRAZIE, infinitamente Grazie

salvatore dello iacono 02.08.14 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Non ho capito le proposte concrete del M5S per la disoccupazione giovanile. Esistono?

Thomas Guy 02.08.14 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza......

Alessandro D'Orazio (axldorazio ), Pescara Commentatore certificato 02.08.14 17:05| 
 |
Rispondi al commento

riforme: MINISTERO DEL NON LAVORO E DELLA MINIMA OCCUPAZIONE..... hahahahahahahahhahah

bb ex iscritto dissidentemente in eterno 02.08.14 16:42| 
 |
Rispondi al commento

esiste un reportage con i dati sull'emigrazione italiana in rapporto alle cause e ai governanti che l'hanno provocata dall'unità d'Italia ad oggi? Se i paesi del nord Europa chiedessero all'Italia un contributo per il welfare degli italiani all'estero, chi lo dovrebbe pagare, i politici che ci hanno governato fino ad ora?

Paola F. Commentatore certificato 02.08.14 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Nel record dei senza lavoro ci sono io con 4anni senza nulla e solo 279 euro,ottenuti dopo visite partite dal mio medico di base.Io vorrei se possibile un colloquio con qualcuno del movimento 5 stelle per esporre la mia storia e capire perché in questo paese dobbiamo ridurci cosìì!.

gianfranco r., castel rozzone Commentatore certificato 02.08.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento

NON C'E' FINE ALLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE,NON C'E' FINE

alvise fossa 02.08.14 14:34| 
 |
Rispondi al commento

La disoccupazione ha prima causa nella deindustrializzazione che ci è stata portata dalla LIBERISTA circolazione di merci e servizi di cui noi italiani gioimmo ma ora se ne paga il prezzo (disoccupati inclusi).
E faccio notare che alle europee i disoccupati hanno scelto senza se e senza ma il "civuolepiùeuropa" quindi un po' di colpa ce l'hanno.

Il programma piddino 2013 non contiene nulla di sostanziale sull'aumento dell'occupazione quindi chi l'ha votato non dovrebbe pretendere nulla in tal senso (nel programma sezione lavoro si parla di tutto, fiscalità parità precarietà dignità supercazzolità ma non esiste alcuna proposta concreta di aumento occupazionale)....
hanno promesso fumo e mantengono la promessa fatta.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.08.14 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente Renzi a Genova, che ha presenziato l' arrivo del relitto del CONCORDIA , ha detto; "Con questa impresa abbiamo dimostrato di poter essere attrattivi per gli investimenti internazionali".
R E N Z I I I. !!!! Non possiamo aspettare gli INVESTIMENTI INTERNAZIONALI perché ci vogliono anni !!
RENZIIII !!! Devi intervenire subito, devi tagliare le spese di questa cavolo politica, non potete voi politici permettervi di mangiare ARAGOSTE e bere CHAMPAGNE mentre i nostri figli non possono mantenersi da soli e guadagnare 500 euro al mese.
E' INDEGNO !!!
Non possiamo permetterci degli F35 che costano miliardi che oltretutto hanno dei problemi tecnici enormi, poi non ci sono i soldi per i corsi di addestramento dei piloti.
Cosa ci servono gli F35 se l' unica guerra che deve combattere l' Italia e LA FAME, LA POVERTÀ , LA MANCANZA DI LAVORO!
A cosa serve l'alta velocità ( TAV)?
Serve solo ( parafrasando Manco Travaglio) a fare arrivare UNA MELANZANA A LIONE 15 minuti prima!
E ancora: RENZI PERCHÉ NON RENDI PUBBLICO IL PATTO DEL NAZZARENO !
Quel patto cambierà la nostra Costituzione, CAMBIERÀ LA NOSTRA VITA.
Noi vogliamo sapere cosa avete concordato con quel patto.
Presidente RENZI non devi dimenticare che le decisioni che tu prendi riguarderanno TUTTI GLI ITALIANI perciò, non solo gli elettori del PD e del PdL.
Ed il tuo atteggiamento : IO VADO AVANTI LO STESSO, equivale a dire " IO ME NE FREGO DI METÀ DEGLI ITALIANI!
Che non è bello.

giordano 02.08.14 14:15| 
 |
Rispondi al commento

vi posso assicurare, che oggi come oggi, anche i 40/50 enne sono schiavi da sempre...e non c'è altra possibilità a meno che non si diventi disoccupati. Per il bene di qualcuno, stiamo malissimo in molti. E i + fortunati, sono già emigrati all'estero.

Paolo G., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.08.14 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Perché quel pagliaccio insulta tutti e a lui non bisogna insultarlo. Seguaci di quel pagliaccio svegliatevi vi sta prendendo in giro come ha preso in giro me che vi ho votato alle politiche. A suo seguito non ha persone affidabili.

giuseppe marano' 02.08.14 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Non c'e' tempo per occuparsi di queste sciocchezze.
Renzi deve fare "le riforme".

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.08.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Siete l'unica forza sana presente in parlamento.

Ma il regime si è arroccato su se stesso e vi rende ininfluenti. PD e FI si sono alleati contro di voi.

In tale situazione o riuscite a farvi sentire con INIZIATIVE ORIGINALI, INNOVATIVE e ne date adeguata COMUNICAZIONE AI CITTADINI, oppure la partita è persa, almeno temporaneamente.

Creatività, iniziativa, e fatevi sentire! Cambiate tattica politica e comunicativa. CAMBIATE ! !

Dovete Cambiare 02.08.14 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I giovani se la passeranno bene, mangeranno pane e riforme.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 02.08.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però fanno le riforme che salvaguardano i pregoudicati, i rinviati a giudizio e i condannati per mafia. Che vogliamo di più se aggiungiamo che fanno contento pure il novantenne vanitoso re Giorgio.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 02.08.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Grazie, Fico, per quello che stai facendo. Capisco che il regime partitico è potentissimo, purtroppo però non ho visto significativi cambiamenti nel modo di informare della Rai. Tutto pro filogovernativo e filopartitico.

Critica costruttiva: ritengo pressochė inutile la presidenza della vigilanza. O si cambia fortemente, o si lascia. Tutto sommato, per non essere omologato agli altri, forse sarebbe meglio lasciarla. Che si cuociano nel loro brodo. Non siate complici delle loro nefandezze. O si cambia, o si lascia. Lasciate.

Grazie Fico 02.08.14 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Questi numeri non si risolveranno in meno di 20 anni, a meno che qualcuno non sia così ingenuo da credere che a breve aprirà un fabbricone che di botto assorbirà 3 MILIONI di disoccupati...L'unica cosa da fare è istituire il reddito di cittadinanza, perchè finora si è dato tanto allo stato ed ora che si è in difficoltà è arrivato il momento di prendere!

Crazy Joe 02.08.14 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Col reddito di cittadinanza si dice la parola fine allo sfruttamento, allo schiavismo.

Lavoro, lavoro ...

Cazzo siamo in una societa' industrializzata, sono le macchine che producono.

Se la regoliamo servira' molto meno lavoro e non ci manchera' nulla.

Fabrizio Centonze Commentatore certificato 02.08.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

OVVIETA
Sono ovvietà: la disoccupazione giovanile ecc. I risultati del M5S sono scarsi e si rischia di finire come l’Italia dei (dis) valori. Con prove dettagliate, si poteva attaccare dagli scranni dell’opposizione la mala politica, la burocrazia corrotta ed inefficiente, la mala giustizia e lo Stato pesante. Dagli scranni dell’opposizione, si potevano fare specifiche interpellanze. Ciò presuppone che i nostri parlamentari siano esperti in specifici settori (amministrativo, tributario ecc.), oppure che abbiano assistenti all’altezza della situazione. Gli assistenti dei nostri parlamentari sono stati scelti con criteri davvero meritocratici? Chi cura il malato il medico, o il laureato in filosofia? Nei meetup, mi sembra che scarseggino i professionisti di valore. Perché?

Giuseppe C. Budetta 02.08.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento

E intanto i pensionati i cassaintegrati e quelli in mobilità continuano a lavorare in nero con la protezione sindacale e si lamentano che i giovani sono pelandroni.

ADRIANO 02.08.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

E' necessario attuare l'Antropocrazia. Reddito di Cittadinanza Universale in risposta al falso problema disoccupazione creato dalle macchine e dall'informatica che hanno rimpiazzato la manodopera, Fiscalità monetaria con prelievo percentuale sui valori monetari detenuti da ciascuno e conseguente eliminazione dell'attuale sistema di tassazione che si scarica sui consumi a danno delle classi medie e dei poveri. Altre vie non ce ne sono.

Giusy Romano Commentatore certificato 02.08.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra evidente che la situazione politica attuale possa essere riassunta nei termini seguenti.
1) Il consenso agli eletti dell'attuale maggioranza del Parlamento è stato costruito attorno alla figura di Luigi Bersani e non di Matteo Renzi.
2) Questo Parlamento è stato eletto con modalità valutate come incostituzionali dalla stessa Corte Costituzionale.
3) In questo stato di cose, gli attuali eletti al Parlamento, già di per sé con evidenti caratteristiche di volta-gabbana, pretendono oggi di riscrivere la Carta Costituzionale insieme con le regole con cui eleggere gli eletti del futuro Parlamento.
Ce n'è abbastanza, a mio parere, per affermare che tutta l'operazione è assolutamente indecente da un punto di vista sia politico che democratico.
Questo è, fondamentalmente, un Paese di miserabili cialtroni, come ormai dimostrato, ahimè, nel corso di una Storia più che secolare di forzature e angherie.
Nulla di nuovo sotto il cielo d'Italia! Una banda di miserabili banditi cerca di dare l'assalto al potere pubblico, nella speranza di poter fare fessi tutti gli altri abitanti della Penisola! Mi auguro, per il bene di questo Paese (e non per questo sto certamente "gufando"!), che tutto ciò non possa aver luogo!
Mi auguro che questo Paese non cada vittima delle prepotenze di una banda di violenti e furbacchioni senza scrupoli, il cui unico obiettivo è soggiogare, per alcune decine di anni, al proprio volere, il resto della popolazione italiana!
Per chi volesse saperne di più sulle mie proposte, può chiedermi l'amicizia su Facebook (Alberto Costantini) e/o consultare i seguenti link:

Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8
Mal di Schiena Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s
Mal di Schiena Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA
Mal di Schiena Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ
email: alberto.costantini.std@gmail.com
sito web: https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio
Grazie!

Ing_Alberto Costantini, Erto e Casso (PN) Commentatore certificato 02.08.14 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei tirare una freccia, non dico a favore di Renzi ma sicuramente a sfavore di qualcuno . Questo fenomeno si è sviluppato molto dopo la geniale trovata di una parassita di nome Fornero. Chiarissimo è che se l'età pensionabile è salita a quarantun anni di contributi,non ci potrá essere lo scambio generazionale. Se le tasse per gestire un dipendente sono insostenibili, l'imprenditore non assume personale. È un circolo vizioso dal quale è difficile uscire se si corre ai ripari. Ma governo e partiti sono troppo occupati a conservare la poltrona,vitalizi e privilegi per preoccuparsi di chi lo stipendio non lo prende.

Rita Pisarro 02.08.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le persone, e anche i giovani, devono mettersi in testa che il mondo è già cambiato e bisogna adattarsi in maniera costruttiva, imparare anche da autodidatta, soprattutto per usare le nuove tecnologie. Internet, per esempio,propone un'infinita scelta di lavoro e di crearne anche di nuovo se uno ha dei progetti e delle idee valide e rivoluzionarie in testa. L'assistenzialismo è in estinzione, le persone devono collaborare tra loro


Daccordissimo! Io sono disoccupato da due anni e ogni volta che vado a fare una domanda in un azienda grande o piccola che sia mi dicono che non hanno bisogno, poi si scopre che 90% dei dipendenti sono non italiani. Allora siamo o no una nazione, una comunità? Non dovremmo lavorate noi prima? Ovviamente tra noidisoccuoati abbiamo capito che dove non ci. sono italiani e xche ci sono condizioni di lavoro schiaviste. Però dobbiamo risolvere questo problema! E non ê un cosa impossibile...

bruco 02.08.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Fa rabbia vedere un presuntuoso poltronaro a capo di un popolo come gli italiani di numerosi vanti su tutti settori,

salvatore sferlazza 02.08.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Sta per succedere qualcosa, il clima è troppo teso.

Giusy Romano Commentatore certificato 02.08.14 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori