Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le trivelle che minacciano il Mediterraneo

  • 64


trivellazioni_croazia.jpg

"Il Mediterraneo... Non esiste un altro mare come questo. Rappresenta solo lo 0,82% della superficie dei mari del mondo, ma contiene dal 4 al 18% della biodiversità marina mondiale, accoglie 17.000 specie diverse (il 28 delle quali vive solo qui). È un importante luogo di riproduzione per il tonno rosso, le tartarughe marine, lo squalo bianco. Ci vivono regolarmente 8 specie di cetacei, dai delfini alle balenottere ed essi sono in pericolo. Antropizzazione, cambiamenti climatici, eccesso di pesca, inquinamento e la corsa all'oro nero. I satelliti ci hanno mostrato possibili chiazze di petrolio, perdite equivalenti a migliaia di tonnellate. Adesso l'assalto è sul nostro Adriatico! Hanno trovato un giacimento di petrolio da 3 miliardi di barili. Può alimentare 20 pozzi. L'Italia ha detto NO, ma la Croazia sta vendendo le concessioni. L'Europa tace, noi no!" Rosa D'Amato, portavoce M5S in UE

22 Ago 2014, 10:13 | Scrivi | Commenti (64) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 64


Tags: Croazia, M5S Europa, mar Adriatico, Mediterraneo, petrolio, Rosa D'Amato, trivellazioni

Commenti

 

Il Mediterraneo è uno dei luoghi più belli ovunque. Bellissimo mare azzurro, bel mondo subacqueo con un sacco di sole. Ogni anno vado in Croazia in vacanza perché ero sulle loro isole davvero meravigliose. Il miglior ricordo che ho e lasciato l'isola di Krk e l'isola di Murter. Il proprietario dell'appartamento veramente me ha colpito perché era accessibile e cordiale. Se qualcuno è interessato, vedere qui: http://mare-vrbnik.com/it e http://www.sebenica.com/ita/homes

Ivana Smederev 15.12.14 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Grande scoperta. Ai tempi in cui studiavo all'università ingegneria mineraria, si sapeva benissimo che l'adriatico aveva tanto petrolio, e tantissimo gas. Risorse che prima o poi verranno estratte,gli interessi sono troppo grossi. L'unica possibilità di intervenire sta nel creare le strutture che minimizzano la possibilità di incidenti. Non voglio essere aprioristicamente a favore dell'estrazione, ma so che prima o poi verrà effettuata, visto che le risorse si stano estinguendo. A chi mi dice che si può fare a meno dell'energia fossile, io gli rispondo. Va bene, basta rinunciare alla certezza di avere corrente sicura dentro le nostre case, rinunciare al riscaldamento e all'automobile. Se vogliamo rinunciare a tali certezze (io ci posso pure rinunciare, non mi cade il mondo addosso), possiamo anche fermare lo sfruttamento delle energie fossili

Federico T., roma Commentatore certificato 01.09.14 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Voglio dire a tutti i saccenti, che il mare Adriatico fa parte del mar Mediterraneo, non è un mare a se stante. Quindi, se vi mostrano il mar Ionio, l'Adriatico o il Tirreno, del mar Egeo o Libico,sappiate che si tratta sempre del bacino Mediterraneo.Ciao a tutti

riccardo blo 24.08.14 07:07| 
 |
Rispondi al commento

Non credevo che cosi tante persone in Itaglia andassero a piedi o a cavallo. Fate bene e indignatevi! E se qualche altro italiota, non voi, usa petrolio e suoi derivati, meglio che il petrolio incriminato venga da un altro paese ... L'itaglia e il mediterraneo devono rimanere il luogo sacro delle nostre vacanze al mare nella seconda casa al mare di famiglia. Itaglia il paese delle vacanze!

Christian C 23.08.14 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'italia ha detto no? sbagliato, l'italia, con monti prima e letta poi, ha detto SI!! venite a vedere che porcheria stanno facendo in abruzzo.

Michele De Gregorio 23.08.14 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare un articolo che scrissi alcuni anni fa su di un piano per salvare l'adriatico dal petrolio, proposto dal defunto dirigente e geologo della regione marche Leonardo Polonara.

http://www.unimondo.org/Notizie/Italia-il-Damac-per-salvaguardare-l-Adriatico-120820

Zeno Leoni 23.08.14 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Proprio voi Pentastellati che chiedete il reddito di cittadinanza vi opponete a trivellazioni che generano capitale ?!

paolo anderson 23.08.14 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito del Mediterraneo.
Fanno parte del Mediterraneo orientale il bacino del mare Adriatico, il mar Ionio, il mar Egeo, il mar Libico e il bacino del mar di Levante. L'Adriatico ha una superficie di circa 135 000 km² e una profondità massima di 1 230 m.
Studiate gente prima di sparare cazzate

Ynot Rar, Milano Commentatore certificato 23.08.14 02:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie M5S

Notizie informatiche Commentatore certificato 23.08.14 00:35| 
 |
Rispondi al commento

LA ZONA IN VIOLA SEMBRA UN FUCILE... SEGNI SIMBOLICI..

hacker mix (icex101), monte san vito Commentatore certificato 22.08.14 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma dai ! che cosa volete che sia un po di greggio sui bagnanti, ma fa bene alla pelle.
Cambiare nooooo!!! basterebbe eliminare tutti i motori ha benzina che sta stupida storia del petrollio finirebbe, ma in vece vi piace sentire il rombo dei motori la puzza dello scarico, tutte boiate. BRUuuuuuuuuuuuuMMMMMMM plat plat preeeeeeeeee dai che vi piace tutto sto casino e dopo vi lamentate se il mare e nero.

Roberto Santi 22.08.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

L'uomo non sa che cosa sia il limite, prosegue, imperterrito, finché il risultato delle proprie azioni gli casca addosso come un colpo di mannaia; perché è questo che succederà se non ci daremo una calmata. La natura è perfetta. L'uomo, decidendo di sfruttarla, compie un passo molto serio che è quello di cercare sostegno a se stesso; ma quando il sostegno diventa commercio, il commercio una pura speculazione laddove il troppo s'è superato da un bel pezzo, allora le conseguenze prima o poi arrivano e sono gravi. Siamo fortunati ad avere il Movimento 5 Stelle; ha il senso dell'ecologia, del l'ambiente, della Terra. Che a saper trattare queste cose, significa anche saper risparmiare, saper investire e muoversi nelle energie, nelle risorse territoriali.

Viola Banin (grillottina), Nettuno Commentatore certificato 22.08.14 21:48| 
 |
Rispondi al commento

@Lorenzo Filidei. Egr .sig. Lorenzo,mi può spiegare, per lei, dove inizia e dove finisce il mediterraneo? Prima di dare degli ignoranti ai "grillini", s'informi, così eviterà brutte figure. E si ricordi una cosa importante: "i grillini" stanno lavorando anche per il suo futuro e per quello dei suoi figli. Basterebbe informarsi un po'(non attraverso le tv) e si accorgerebbe che tanto cattivi non siamo. La saluto

alfonsina p. Commentatore certificato 22.08.14 21:13| 
 |
Rispondi al commento

MA CHI A SCRITTO PETROLIO NEL MEDITERRANEO E MOSTRA LÀ CARTINA GEOGRAFICA DELLA CROAZIA - ITALIA , QUESTO È L'ADRIATICO SVEGLIA , UN PO DÌ GEOGRAFIA , NIENTE?

luciano l., fiumicello (UD) Commentatore certificato 22.08.14 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FERMATELI COIME POTETE,NON POSSONO TRIVELLARE IL NOSTRO MARE SENZA DIRE NIENTE A NESSUNO

P.S: ERA ANCHE LO SPOT DI UNO DEL PD MENO ELLE QUELLLO MDELLLE TRIVELLAZZZIONI SUL MEDITERANNEO

alvise fossa 22.08.14 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Sapete se assumono ho bisogno di lavorare sono serio fatemi sapere grazie.

g.luigi 22.08.14 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Siamo i soliti coglioni, andra'a finire che i croati succhieranno tutto il petrolio, faranno un sacco di grano e noi poveri pirla a lamentarci con discussioni infinite senza ricavarne un centesimo, anzi, spendere soldi dei cittadini per ripulire quello che gli altri sporcano. Ma che cazzo di pese e' mai diventato questo.....

Ynot Rar, Milano Commentatore certificato 22.08.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maaaaa che questo é l Adriatico e NON il mediterraneo non ve ne siete accorti? Poi se ci dicono che i grillini si bevono tutto hanno ragione.

Lorenzo Filidei 22.08.14 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eh eh e allora per quale motivo pecos bill clinton
fece la guerra contro Milosevic ?
ma davvero alla merdazza yankee je fregava un cazzo dei kossovari & mussulmani ? ...
L'ORO NERO è causa di tutte le maledizioni made in usa dalla fine del conflitto mondiale 1945 ...
e anche dello stesso conflitto ... perchè Baku era il bersaglio del baffetto zozzone nazi-sionista !

...lo dice anche il DiBa nel suo famoso post ...contestato dalle merdazze italiote !

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 22.08.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Illuso è chi crede che in caso di danni ambientali qualcuno paghi!
ilva, montedison, ausimont, acna, solvay..... eternit.. . L'elenco è ancora lungo, ma la memoria corta!
:(

Giancarlo Marghelli 22.08.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento

i politici che vogliono permettere alle compagnie petrolifere di effettuare trivellazioni nel Mediterraneo sono persone ciniche e senza scrupoli! è un mare ricco di biodiversità, già in grande sofferenza per la pesca industriale che con i suoi ritmi e le sue quantità di cattura non consente alle specie marine di riprodursi, e per la pesca con reti illegali ( e secondo le ONG ambientaliste un peschereccio su 3 pesca con reti fuorilegge! )e per l'inquinamento e per la cementificazione di tratti di costa. cosa succederebbe al Mediterraneo se si verificasse un " incidente ", non dico della portata di quello della BP, ma che fosse anche " solo " un centesimo di quello? per il Mediterraneo potrebbe essere una catastrofe, le specie che ci vivono potrebbero ricevere un colpo micidiale. bisognerebbe introdurre a livello europeo i reati di crimini contro la Fauna, crimini contro la Flora e crimini contro l'Ambiente! pensate a quanti politici verrebbero processati e finirebbero in galera! sono orgoglioso di appartenere al M5S, l'unica forza politica che in Italia difende l'Ambiente, gli alberi e gli animali!

Manuel Barone 22.08.14 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me è capitato in un condominio non hanno voluto istallare un'antenna ripetitore sul terrazzo. L'ha istallata il condominio di fronte. Risultato : Doppia inculatura, prendi ilo doppio del rischio senza un €. E' uguale.....

Gencos 22.08.14 13:57| 
 |
Rispondi al commento

FANNO BENE!!
Siamo noi che dovremo fare lo stesso imponendo però misure di salvaguardia del territorio tipo
Numero pozzi max
Profondità trivellazioni max
Etc
Contributo ai comuni per eventuali danni
Datemi retta dobbiamo trattare con questo mondo è l'unico modo di difenderci
Metterci da una parte e fare gli eroi non ci servirà purtroppo...
Forza Beppe

Fabrizio pivari 22.08.14 13:32| 
 |
Rispondi al commento

CI VUOLE un VECCHIO BENITO QUI IN ITALIA... se ci fegano il pretrolio chiudiamo tutto e andiamocene a fare in c.... tutti!

benito 22.08.14 13:10| 
 |
Rispondi al commento

L'unica speranza è l'estinzione del genere umano. Piccolo prezzo da pagare in confronto alla meraviglia di questo pianeta.

davide d'aquino 22.08.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

L' unica cosa che mi stupisce di questo post riguarda lo squalo bianco.
Per quanto riguarda il resto...gli Italiani non la sanno nemmeno leggere la bolletta del gas, nemmeno se gliela gonfi davanti agli occhi.

Roberto C., Parma Commentatore certificato 22.08.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma se la Crozia lo permette, noi non potremo che ricevere solo i danni ambientali e monetari, O la Croazia ci paga i danni che verranno, e non lo fara' mai, anche perche' non quantificabili..specialmente quelli dei terremoti.... !!!! O dobbiamo evitare di perdere anche questo affare monetario..non certo ecologico....Io non sono un parlamentare caro sig Beppe Grillo,ma so che spesso per fare i puristi ed ecologisti,abbiamo fatto guadagnare solo gli altri e noi in Italia siamo proprio a terra. Lei lo sa bene, noi giovani andremo via...anche i nostri genitori sono pronti a farlo...Qui tra un po i terremoti se li prenderanno i parlamentari ....e il popolo italiano sara' emigrato...!!!!Siamo stanchi e offesi anche di tanta guerra, tra voi tutti,che non porta a nulla. Solo il dialogo e la santa furbizia, nonche' una dose massiccia di fede, ci puo' aiutare a cambiare lentamente lo status quo.Sbisogna essere puri come le colombe e furbi come i serpenti.<Non so se lei abbia fede,ma io glielo dico lo stesso.Non credo leggera' questo,ma io glielo mando lo stesso!!!Lei si batte per la verita',ma la verita' assoluta e' solo in Cristo. Il resto è verità parziale...ognuno la vede a modo suo,anche se io sono con il movimento,ho votato voi...ma ci sono i disonesti e gli onesti ovunque...quindi il dialodo serve al il movimento a 5 stelle. Ma Sono un'ecologista,ma non una cretina. Sono una cristina ,non una cretina.Se non si ferma la Crozia che sta gia' dando i permessi...di che parliamo?????
claudia

claudia vanni 22.08.14 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Se quel petrolio sarà estratto, contribuirà in modo irreversibile al surriscaldamento dell'habitat terrestre, innescando anzitempo una rapida era glaciale che coinvolgerà anche l'Italia, se invece non verrà estratto, forse il popolo italiano e quello croato sopravviveranno all'era glaciale che si diffonderà sul pianeta entro il 2050 del calendario cristiano, dato che il totale del petrolio estratto in tutto il mondo negli ultimi cento anni, ha determinato una logica conseguenza a livello globale, in primis un incremento delle precipitazioni, poi quanto preannunciato.

Federico da Verona Commentatore certificato 22.08.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Innanzitutto, ben venga da Taranto una voce attiva da parte di M5S; una voce che parli a livello di Unione Europea. Certo, non è che con un "no" abbiamo risolto i nostri problemi; la nostra è una società che ha fame di energia, ma che spreca anche tantissima energia e risorse. Questa è la sfida che va combattuta e vinta con onestà e genialità, nel nome della compatibilità e ragionevolezza.

ettore v., Maschito Commentatore certificato 22.08.14 11:55| 
 |
Rispondi al commento

E L'ESTRAZIONE DI GAS IN ADRIATICO ED IL RIGASSIFICATORE.
BATTETEVI CONTRO TUTTO CIO' IN ITALIA ED IN EUROPA COL SOSTEGNO DELLA POPOLAZIONE

emma s. 22.08.14 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho l'impressione che per l'ennesima volta ci facciamo mangiare la pappa in testa in quanto la vendita delle concessioni da parte della Croazia farà si che, ecologicamente, il territorio, subirà i danni e noi, che abbiamo assoluta necessità di energia, resteremo all'asciutto e compreremo il petrolio, dalle compagnie petrolifere che ce lo aspireranno tutto, fino all'ultima goccia sotto il naso perché la metà di esso è anche nostro! Non abbiamo assolutamente il senso degli affari nel il senso protezionistico dei propri connazionali. Ci prenderemo i terremoti più di quelli che ci hanno già colpito e ci rimarrà la possibilità di criticare chi non è intervenuto a proposito.

Giancarlo Feroleto 22.08.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mediterraneo ha tristi primati: la foca monaca, estinta nelle coste italiane dove prima abbondava, uccisa selvaggiamente, scacciata dal suo habitat, le praterie di posidonia, volgarmente chiamata alga, una pianta meravigliosa che ossigena i nostri mari e ne rende possibile la vita, da sempre odiata dall'uomo perché crea degli"antiestetici"manti sulle spiagge... Il mediterraneo è solo un salvadanaio gigante, una vacca da mungere fino alle ossa. La gestione degli ecosistemi marini e terrestri nn si mantiene con la politica di cento anni fa e con le belle parole. Gesti significativi, attenzione ed educazione delle masse e soprattutto ricerca... Io sono sarda, in questo momento sono in Croazia, ho trovato una tartaruga gigante, devastata da un elica probabilmente, con delle ferite in suporazione, in stato confusionale ma viva. Mi trovavo in un'area protetta, un cosiddetto parco, con tanto di locandine e bella pubblicità. Pareva impossibile trovare qualcuno che sapesse che fare, uno dei numeri che ho chiamato mi ha detto di rivolgermi a un veterinario! Abbiamo issato a fatica la tartaruga sul gommone, l'ho disinfettata e idratata per tutto il tempo che disperatamente cercavo una soluzione, alla fine ho trovato il numero giusto: " deve aspettare domani, nn abbiamo mezzi"... Nn chiedetemi che ho fatto poi perché nn ne vado fiera! Posso solo dirvi che mezz'ora dopo mentre stavamo in rada nello stesso punto in cui mi era stato detto che nn c'erano mezzi per il recupero è arrivato un gran bel gommone con due gran bei ragazzi che volevano che gli pagassimo l'anciraggio:"sa, questo è parco..."😡

Isola 22.08.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

E' ovvio che i petrolieri vanno alla ricerca di nuovi giacimenti, e' ovvio che se noi non vendiamo si rivolgono ai nostri dirimpettai molto meno schizzinosi. Pure leggere questa mia risposta costa energia elettrica cioe' petrolio. Basta guardare il mondo dall'oblo' di una nave che affonda. Era meglio ma molto meglio accettare e dare delle severe regole antinquinamento che dire semplicemente no. Ora ci saranno lo stesso le piattaforme in croazia inquineranno di piu' e noi semplicemente avremo solo la parte brutta della medaglia. Siamo ridicoli.

eddie 22.08.14 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Chiediamo IL RISARCIMENTO DI DANNI CAUSATI DAI TERREMOTI CAUSATI, Anche in anticipo Sapendo i rischi Alla CROAZIA, vogliono Fare Danni? che ci paghino Da subito.

Salvatore.93 Venuto (salvo fuck nwo), Dresano (MI) Commentatore certificato 22.08.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è anche il rischio di terremoti in quelle zone, per trovare il petrolio sparano cannonate di onde sonore sul fondale

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 22.08.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo essere realisti, è finita. La voracità della razza umana distruggerà tutto, senza pietà e senza dubbi. Non c'è nessuna speranza, se non l'agnentamento di questo virus distruttivo.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.08.14 10:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori