Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#Italia5Stelle: Italia #equa

  • 23


hobeccatomulta.jpg

"Ho beccato una multa, eh si, ho beccato una multa! Però devo dire la verità: non sono proprio scontentissimo. Uno, me la meritavo, e poi l’ho beccata proprio nel mio Comune, e quindi la investiranno proprio in opere sociali del Comune! In cose positive, oppure magari parcheggi pubblici, o per l’illuminazione pubblica, o per le strade pubbliche.
Invece no! Perché in genere le usano per colmare buchi di bilancio dovuti alla mala gestione, mentre per legge dovrebbero rendicontare allo Stato e usare almeno il 50% per la sicurezza stradale.
E non è finita qua! L’altro giorno ho pagato l’RC Auto, e nonostante non abbia fatto incidenti nell’ultimo anno ho addirittura pagato di più rispetto all’anno precedente.
Allora, per questi casi abbiamo fatto un bel disegno di legge che dovrà calmierare i prezzi dell’RC Auto. Come prima cosa, se non si calmano abbiamo previsto di istituire una compagnia assicurativa pubblica, che in via sperimentale i primi tre anni va a prendersi le prime classi di merito, e poi uno sconto obbligatorio per gli automobilisti che negli ultimi 5 anni non hanno dichiarato sinistri. A loro le compagnie dovranno applicare il premio più basso sul territorio nazionale. E poi rendere totalmente libero l’istituto che dovrebbe vigilare le assicurazioni.
Tutto questo lo racconteremo, insieme a tante altre iniziative che abbiamo fatto, al Circo Massimo a Roma il 10, 11 e 12 Ottobre.
E poi una cosa fondamentale: siccome il MoVImento 5 Stelle non prende finanziamenti pubblici, e come sapete ogni anno 42 milioni non li prendiamo, è fondamentale che ciascuno di noi contribuisca anche in maniera minima, ma che lo faccia, quindi doni qualcosa. Ci vediamo là!" Michele Dell'Orco e Sergio Puglia, M5S Parlamento

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:
italia5stelle_.jpg


28 Set 2014, 10:50 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 23


Tags: italia5stelle, multa, rca auto

Commenti

 

Siete gli unici in cui sperare, grazie!

Emanuele S. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 29.09.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Perché non obbligare tutti i contraenti a installare un apparecchio elettronico non disattivabile che consenta lo spegnimento dell'auto in caso di assenza della polizza assicurativa?
Ovviamente in cambio di un forte sconto sulla polizza.
In USA lo fanno per i prestiti concessi per l'acquisto dell'auto.
Meno auto in circolazione sprovviste di assicurazione, meno sinistri da rimborsare, meno care le polizze...

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2014/09/26/news/usa_chi_concede_prestiti_subprime_controlla_le_auto_dei_debitori_con_gps-96680584/

rolla lorenzo 29.09.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento

C'è chi manda alla scuola materna i bambini a 15.000 euro all'anno, e chi non ha i soldi per mangiare.... In che epoca siamo? C'è un'aristocrazia oggi che è quella del denaro rastrellato in ogni modo. Lo Stato ha ragione di essere per impedire questi fatti nefandi. Ma c'è uno Stato?

alma gemme 29.09.14 06:52| 
 |
Rispondi al commento

Ottima idea,bravi continuate

GIUSEPPE PALUMBO 29.09.14 05:30| 
 |
Rispondi al commento

Continuate cosi. Siete meravigliosi. Grazie M5S

Consigli PC Commentatore certificato 28.09.14 22:51| 
 |
Rispondi al commento

trovo illogico e un po' stupido che il M5S non prenda i soldi del finanziamento pubblico ma poi chieda soldi a chi vuol darli....ma come, si ga l'occasione di usarli rendicontandoli per fini utili ma vi si rinuncia per questioni di principio.
Magari, con quei milioni avreste evitato qualche suicidio e dato meno legna alla classe politica ladra per arricchirsi ulteriormente ai danni dei cittadini....
Immaginiamo che un povero africano stremato debba accettare del cibo da chi lo ha affamato (magari un occidentale che ha sfruttato ricchezze minerarie della sua terra) ebbene cosa dovrebbe fare? non accettare? io direi che dovrebbe accettare per farsi forte e combatterlo..o no?????

ezio barbieri 28.09.14 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché non proporre anche alle assicurazioni di legare il prezzo ai punti che l'assicurato ha sulla patente? Si può prevedere un ulteriore sconto per quelli che hanno più di 20 punti sulla patente, che probabilmente non solo non hanno fatto incidenti, ma non hanno nemmeno preso multe importanti!

Aldo Gabriele 28.09.14 14:43| 
 |
Rispondi al commento

AVANTI COSI' 5 STELLE, E NON MOLLATE MAI

alvise fossa 28.09.14 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Questa proposta non passerà mai. Sai quanti parenti e amici di politici occupano le poltrone dei C.D.A. delle compagnie assicurative?

antonio 28.09.14 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Le assicurazioni appartengono tutte ai politici, come le banche, è ovvio che fanno il bello e il cattivo tempo. Non si potrebbe fare una banca a 5*****, dove i cittadini potrebbero versare i loro risparmi, sottraendoli alle banche "strozzine", così otterremmo due risultati: faremmo fallire questi "pizzaioli" (nel senso di PIZZO)e potremmo aiutare chi ha bisogno di prestiti. Che dite,si potrebbe fare?

alfonsina p. Commentatore certificato 28.09.14 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Per gli Italiani, subire un incidente diventa un'occasione ghiotta per scatenare avvocati e cercare di racimolare rimborsi assicurativi, inventando malattie fantasiose di tutti i tipi.
Per non parlare dei delinquenti che organizzano falsi incidenti con falsi feriti, allo scopo di ottenere i rimborsi dalle assicurazioni.

Ovviamente gli Italiani sono talmente furbi da non capire che poi i costi di questi compensi assicurativi ricadono sulla globalita' delle assicurazioni e poi si lamentano perche' pagano troppo l'assicurazione.

Marco Marino 28.09.14 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho ancora capito dove vanno a finire i compensi che voi rinunciate. Se li incassate e poi li investite in opere e/o iniziative a sostegno di imprese opere pubbliche sociali ecc.. mi sta anche bene. Ma se li lasciate alla merce del sistema statale che poi se li fumano come solitamente sanno fare mi dispiace tanto mai soldi guadagnati con tanto sudore e fatiche (quei pochi rimasti dopo essere passati tra le maglie del fisco e dello sperpero dovuto alla burocrazia) verranno convogliati a sostenere il vostro/nostro movimento.

Renato guerra 28.09.14 12:58| 
 |
Rispondi al commento

effettivamente le assicurazioni in Italia sono fra le piu' care d'europa

tom 28.09.14 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Bene, bravi non posso che essere contento per queste iniziative che portate avanti, vi auguro con successo, tese a portare sollievo anche a chi come me, disoccupato e al verde, almeno risparmierà sulla Rc Auto. Trentotto anni di guida senza incidenti di rilievo, ho al mio attivo, e pochissime multe, forse tre per divieto sosta o telecamera subdola.
Quindi risparmierei e non poco, avendo pure l'auto ventenne.. Diceva il Tale che "la prima fonte di guadagno alle volte è il risparmio" e quale miglior risparmio del non dare i miei pochissimi soldi agli sciacalli di turno?
Bene anche la proposta di obbligare il comune taglieggiatore a re-investire i soldi della, a volte, rapina, per migliorare la sicurezza, non mettendo cordoli aguzzi e paletti rompi testa, come fanno i comunali d'accordo con gli asfaltatori e i geometri da tombino,per esempio. Grazie e pestate duro contro i parassiti opportunisti, Assicurazioni, Burocrazie locali e così via..Non manca la lista, ed è lunga.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.09.14 12:49| 
 |
Rispondi al commento

La compagnia di assicurazione pubblica, se ben gestita, farebbe scoperchiare un pentolone che neanche ve l'immaginate ;-)

Daniel S. 28.09.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Questa si che è vera concorrenza, ora le assicurazioni avranno di che temere, finora erano un tutt'uno.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 28.09.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Quanti in Italia non pagano le multe.Manca il senso de: ho sbagliato ed è giusto che io paghi, così magari la prossima volta sto più attento....Per quanto riguarda le assicurazioni....quanti automobilisti viaggiano senza essere assicurati...da galera, ma siamo in Italia e si sa come vanno a finire 'ste cose: a tarallucci e vino, come al solito...Auguri a tutti.

giorgio l., verona Commentatore certificato 28.09.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento

i comuni devo rendicontare, cioè rendere pubblicoa ogni spesa,ma non come fanno che nulla si capisce,ma mettendo la lista con scontrino,fattura ecc, cioè hai comperato 10 scope ,bè quanto per ognuna e totale ecc, altrimenti è tutto inutile

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 28.09.14 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Al posto di calmierare i prezzi rc auto perchè non proponete di fare un assicurazioone statale a basso costo per chi non può permettersi cifre alte in quanto disoccupato o a basso reddito (naturalmente certificato)sarebbe una buona idea e ci sarebbero meno persone che girano senza assicurazione in più lo stato incasserebbe vi piace?

salvatore d'amato 28.09.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

SEMPLICEMENTE OLTRE.

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.09.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Propongo un discorso per Italia5stelle:

Il M5S è OLTRE, ma anche il PD è andato oltre, non è più di sinistra, ma è diventato ultraliberista come la destra, come FI.

I ROTTAMATORI stanno portando avanti la loro opera di distruzione, stanno rottamando tutto, la costituzione, lo stato sociale, i diritti dei lavoratori, il patrimonio pubblico, stanno rottamando lo Stato e lo stanno svendendo alle multinazionali.

Noi siamo i RIPARATORI, quelli che vogliono riparare i danni prodotti da questa classe dirigente negli ultimi anni, i MECCANICI che faranno ripartire il motore, i CARROZZIERI che ripareranno le ammaccature, i MEDICI che cureranno questo Stato malato e agonizzante.

Tommaso B 28.09.14 10:55| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori