Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La decadenza della Repubblica

  • 174


napo_bandiera_b.jpg

"Come si sa, la Corte d’Assise di Palermo ha deciso di ammettere la testimonianza del Presidente della Repubblica sulla questione della trattativa Stato-Mafia. La cosa sta passando come poco più di una notizia di cronaca un po’ piccante, ma qui la portata è ben altra ed investe proprio gli assetti costituzionali. Per capirci, vale la pena di fare un ragionamento un po’ articolato, che spero avrete la pazienza di seguire.
Sino alla Presidenza Pertini, il Capo dello Stato ha goduto di un rispetto abbastanza diffuso per la sua funzione e, anche se questo non escludeva polemiche molto aspre (come quelle delle sinistre contro Segni, Saragat e Leone), la magistratura ebbe sempre un ruolo di tutela della funzione del Colle e non sarebbe venuto in testa a nessuno di immischiare un Presidente in una vicenda penale, anche solo come teste. Persino le Commissioni Parlamentari sul caso Sifar, sul caso Moro, sulla P2, sulle Stragi, non audirono gli ex Presidenti della Repubblica (ed, a maggior ragione, quelli in carica).
Con Pertini prima e Cossiga subito dopo, iniziò un processo di monumentalizzazione del Presidente della Repubblica cui non poteva essere rivolta la benché minima critica. Cossiga fece passare un’ interpretazione dell’irresponsabilità Presidenziale come insindacabilità dei suoi atti ed esternazioni e la cosa venne digerita da tutti, stampa, partiti, magistratura. Nei confronti della magistratura, anzi, ci fu un vero atto intimidatorio nel 1986, quando, di fronte all’autoconvocazione del Csm, seguita alla disdetta della riunione da parte del Presidente, Cossiga reagì minacciando di far sgomberare i reprobi dai carabinieri. E la magistratura incassò. Anche per quell’episodio, ma non solo, l’allora Pds abbozzò la richiesta di una messa in stato d’accusa che però non ebbe mai il coraggio di formalizzare, sinché la legislatura non ebbe termine e tutto finì a tarallucci e vino. Da allora, complici le trasformazioni istituzionali (legge elettorale, modifiche marginali della Costituzione ecc.) il Quirinale è diventato la “Città Proibita” della politica italiana. Per dare una idea, ricordo un episodio di cui ho memoria personale: durante l’inchiesta del dott. Salvini, un teste riferì che, nel corso del golpe Borghese, Licio Gelli, abituale frequentatore del salotto presidenziale, avrebbe dovuto arrestare il Presidente Saragat. Trattandosi di una ipotesi di reato contro un organo costituzionale, la notizia venne inviata per competenza alla Procura di Roma che, per avviare le indagini, si pose il problema di verificare sul registro degli ospiti del Presidente se e quante volte Gelli fosse stato ricevuto. Trattandosi del Colle, la Procura ebbe l’accortezza di non chiedere direttamente il registro, ma di interpellare la Presidenza, chiedendo quale avrebbe potuto essere la risposta se avessero avanzato la richiesta in questione. La cortesissima e formalissima risposta giunse a stretto giro: toglietevelo dalla testa!
Né migliore fortuna ebbe un cautissimo ed indiretto sondaggio della procura bresciana, per poter vedere una parte della documentazione d‘archivio: niente da fare. E stiamo parlando non della persona del Presidente ma dell’archivio storico della Presidenza.
Ma questo rapporto prono della magistratura verso il Colle ha iniziato ad incrinarsi proprio a proposito dell’inchiesta sulla trattativa: già due anni fa, Napolitano fu costretto a sollevare conflitto di attribuzione fra poteri dello Stato davanti alla Corte Costituzionale per resistere all’acquisizione dei nastri delle telefonate fra lui e Mancino. Il ricorso lo vinse, ma era la prima volta di un così plateale conflitto fra la Presidenza ed un organo giudiziario che osava resistergli.
Ora veniamo alla convocazione attuale. Già in precedenza, era partita una lettera in cui Napolitano (all’epoca Presidente della Camera) si diceva all’oscuro di ogni cosa, non essendo stato messo a parte da nessuno. Niente da fare: la Corte ha risposto che la differenza la fanno le domande, non quello che un teste "crede" di sapere. Tradotto:
"Signor Presidente è inutile che vengo tanto non so niente"
"Si va bene, cammina: voglio sentirti lo stesso".
Vi sembra sia rimasta l’ombra del timor reverenziale della magistratura verso il supremo Magistrato della Repubblica?
Certo, come Presidente della Camera, può sostenere di non essere stato informato dei fatti in corso (anche se è difficile crederci, ma proprio molto difficile). Però, la trattativa non è finita nel 1993-94, ma è andata avanti ambiguamente e con cenni d’intesa per alcuni anni ed in quegli anni lui era Ministro dell’Interno e, più o meno nello stesso periodo, partivano le prime inchieste sui fatti del 1993-94. Se anche da Ministro dell’interno non gli hanno detto nulla, vuol dire che non è che valesse molto come ministro: un semaforo avrebbe fatto di meglio.
Dunque l’interrogatorio può spaziare liberamente su ambiti molto vasti e lui è bene che pesi ogni singola parola d’ogni singola frase. E non solo perché sarebbe molto imbarazzante trovarsi davanti ad una accusa di testimonianza reticente, ma perché deve stare sul chi vive su quel che diranno tutti gli altri testi. Ad esempio, ve l’immaginate, se un particolare della sua deposizione dovesse essere smentito da altro teste, cosa significherebbe per il Presidente essere costretto ad un umiliante confronto con un Massimo Ciancimino qualsiasi? Le istituzioni sono anche simboli e vivono di incanti che, una volta spezzati, non si ricostruiscono.
Questa volta l’uscita di scena potrebbe non essere una scelta dell’interessato, ma l’esito di una Caporetto giudiziaria.
Napolitano con il suo interventismo incontinente, con la sua sfacciata parzialità, con il suo operato contro la Costituzione e, diciamolo pure, con le sue manovre di Palazzo, ha logorato l’immagina dell’istituzione che occupa. Questo ha infranto quel tabù inaugurato da Pertini e Cossiga (e questo è solo un fatto positivo), ma ha anche trascinato anche questa istituzione al livello della decadenza da basso impero che ormai affligge la Repubblica. E questo non è positivo".
Aldo Giannuli

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:
italia5stelle_.jpg

27 Set 2014, 20:21 | Scrivi | Commenti (174) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 174


Tags: decadenza, mafia, mancino, napolitano, stato-mafia, trattativa

Commenti

 

Presidente, la ritengo insopportabile e alquanto scorretto e iniquo. Mi è difficile pensare che Ella rappresenti il simbolo di unione di questo paese in questa fase di degrado costante e irreversibile delle istituzioni. Dove ci vorrà portare non lo so ma è certo in qualche precipizio oscuro.
Chiuda la sua stagione, imponga la legge elettorale della consulta e indica le nuove elezioni. Non è possibile che nomini gente a rappresentare questo paese a suo gradimento e uso. BASTA.

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.10.14 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Queste m. che hanno trattato con la mafia dovrebbero avere almeno il buon gusto di non presiedere più alle commemorazioni dei martiri della mafia Falcone, Borsellino e tutti gli altri più o meno conosciuti.

genni acarogna (g_ac) Commentatore certificato 04.10.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Fermo il fatto che la magistratura è in testa come entità che danneggia il paese dai tempi dei tempi-
La lungaggine della nostra giustizia è ormai il primo motivo di crisi del paese e lo è da decenni.
Appena si parla dei loro 45 gg.lav. di ferie che sostanzialmente sono tre mesi di calendario tutti possono essere inquisiti di tutto.
Quindi come molti dicono il pesce puzza dalla testa e il nostro pesce è un mostro a due teste perchè qualsiasi governo deve fare i conti con una magistratura sfaticata e superpagata e burocrati insediati nei punti chiave che sono anche peggio dei magistrati più pigri e ignavi.
Il fatto poi che concorsi per magistrato in città a grosso rischio infiltrazioni mafiose vadano in bianco la dice anche lunga sulla vera volontà di lavoro di questa classe dirigente.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 01.10.14 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei dare meriti a berlusconi che non ha,ma da quando lui può essere beffeggiato e indagato per tutto e non si ritiene, da parte della magistratura, che debba essere all'oscuro di nulla su malaffare ecc.ecc. , così le stesse critiche possono essere fatte ad una classe politica logora, ben più di silvio, (regiorgio vive alle ns. spalle dal triplo di silvio), e immersa nei loschi affari di mafia e camorra dall'inizio della repubblica.
Il fatto poi che sgorvernino insieme per curare gli interessi dei poteri forti (vedi ultime alleanze per elezioni provinciali) e rubare ancora a man bassa su un paese disastrato li può definire solo sciacalli.
I nostri politici dovrebbero essere ai lavori forzati a vita per atti di sciacallaggio.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 01.10.14 09:14| 
 |
Rispondi al commento

il loro presidente della repubblica è uno scandalo...come suol dirsi il pesce puzza dalla testa....(scandalo stato mafia))...il loro presidente ha sicuramente restituito il favore al puttaniere...con l'assoluzione nel caso ruby...ma o stato andrà in cassazione?...o finisce tutto a tarallucci e vino?...un preseidente del consiglio che è un burattino nelle mani di un delinquente...che ogni tanto si vede a palazzo chigi...penso che per par condicio anche altri detenuti debbano essere ricevuti a corte....sono uno statale, monoreddito, senza gli 80 euro mensili, al quale è stato bloccato il contratto da quasi 5 anni...ho rischiato la vita in postacci come iraq ed afghanistan per 3.000,00 e in più....senza riconoscimento di campagne operative...i miei colleghi muoiono per l'amianto...senza ricevere riconoscimento alcuno dallo stato...ed oggi, dulcis in fundo vengo a sapere che rimoduleranno gli stipendi del barbiere in servizio alla camere a miseri 99.000,00€ annuali...penso che oltre al barbiere, all'idraulico al falegname...e a tutti le categorie che essendo come me statali si vedranno ritoccare i loro miseri stipendi....questo è un vero schifo!!!!! questa è la repubblica delle banane....dove i soliti signorotti fanno cio che vogliono a discapito della popolazione che è quasi alla fame...pensa se dobbiamo pagare 20.000,00€ di stipendio mensile ad un puttaniere ignorante come (razzi),uguale al suo capo, che invece di giustificare la somma che percepisce con qualcosa di concreto...pensa a far diventare lo stato uguale ad un magnaccia...manca solo quello...Beppe mi sono rotto le palle..queste merde che occupano i palazzi hanno rotto il cazzo...e penso che sia ora che lascino le tenute con le buone o con le cattive...AIUTACI....non ne possiamo più....

antonio a., la spezia Commentatore certificato 30.09.14 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Non essendo stato fatto in passato l'atto di convocare un Presidente, è incancrenito; un Presidente darà per scontato di essere super-partes solo che non lo farà perché tale ma per motivi di status, gli stessi che reggono la casta al governo quando ci sono ragionevoli motivi per cui dovrebbe sgomberare; tutti quanti i quali coinvolgono la legge. C'è mai stata una reale applicazione dello Stato in questo Paese o è sempre e solo stata una grandiosa, intoccabile apparenza, muta e bella come una statua e altrettanto utile? Ma soprattutto è stato così facile perdere il senso della partecipazione, dell'appartenenza al proprio Paese? Quand'è che l'italiano pretenderà di sapere, quando reputerà importante quello che sa? A leggere questo articolo il Presidente della Repubblica sembra lo strato supremo di una facciata impenetrabile, un palazzo d'avorio quello della politica italiana tra le cui pareti i 5 Stelle sono il fuori che non si aspettavano. Una Repubblica languida, viziata quasi che s'è ritrovata ad aprire le porte al nuovo, ad un rifiuto, ad una opposizione che non ha paura di combattere per togliere sistemi infestanti che impediscono all'Italia di prendere quella luce, quelle Stelle, che le consentirebbero di crescere.
Infine, non ci si può negare di consegnare una documentazione quand'è la legge a chiederla, non ci si può negare come ci si negherebbe se si fosse dei criminali; e soprattutto non ci si dovrebbe porre di queste domande quando si tratta dello Stato.
E se questa è una semplice notizia di cronaca, e se soprattutto, la stampa riesce a farla passare come tale, le cose sono molto più gravi di quello che sembrano.

Viola Banin (grillottina), Nettuno Commentatore certificato 30.09.14 08:36| 
 |
Rispondi al commento

LA CECADENZA DELLA REPUBBLICA ITALIANA?? MA L'ITALIA E' GIA' DECADUTA ECONOMICAMENTE. SIAMO AL FALLIMENTO ECONOMICO E LA COLPA E' DEI POLITICI DISONESTI CHE CI HANNO GOVERNATO PER DECINE DI ANNI E ATTUALMENTE CI GOVERNANO ANCORA. E LE CONSEGUENZE????
TANTA DISOCCUPAZIONE, PRECARIATO,DIFFICOLTA' ECONOMICA DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE, E POI LE TASSE : TASI,IRPEF,TARES,TARSI, TARI,IUC,IVA,ADD.COMUNALE E REGIONALE SU STIPENDI,SU PENSIONI,SULLE POLIZZE ASSICURATIVE,SULLE BOLLETTE DI ELETTRICITA' E GAS, INSOMMA UN DISSANGAMENTO DELLE FAMIGLIE DI LAVORATORI CHE NON RIESCONO AD ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE.
E CHE FA QUEL COGLIONE DI RENZI??? VA A TOGLIERE UN MINIMO DI TUTELA CHE HANNO I LAVORATORI L'ARTICOLO 18.
E CHI PUO' IMPEDIRE QUESTO LATROCINIO A CARICO DELLA POPOLAZIONE??? UNA RIVOLTA POPOLARE ANCHE VIOLETA PERCHE' ALTRIMENTI NOI CITTADINI CI TROVEREMO PRESTO NELLA MERDA.
COME HA DETTO IL FRATELLO DI BORSELLINO: PER ELIMINARE LA DISONESTA' POLITICA DEL NOSTRO PAESE BISOGNEREBBE USARE UN CARTERPILLAR PER SCARDINARLA, SRADICARLA, DISTRUGGERE, E CANCELLARLA DAL NOSTRO PAESE.
L'UNICA SPERANZA?? UNA RIVOLTA POPOLARE E SE OCCORRE VIOLENTISSIMA. SI SPERA PRESTO ALTRIMENTI DIVENTEREMO UN POPOLO DI MORTI DI FAME, E CI STIAMO VICINO.

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 30.09.14 00:30| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA E GLI ITALIANI SONO PROPRIO AL DISASTRO ECONOMICO " E NELLA MERDA" PROPRIO PER COLPA DI POLITICI COME IL NAPOLITANO CHE GOVERNANO DA DECINE DI ANNI DISONESTAMENTE.
IL NAPOLITANO PRESIDENTE MA CHI L'HA VOTATO?? NON E' STAQTO ELETTO DAL GOVERNO BERLUSCONI??? MA CHI SONO I COMPONENTI DEL PARTITO DI BERLUSCONI?? LA CARFAGNA "FACEVA I CALENDARI NUDA" VERDINI "PLURI INQUISITO" LA MINETTI "CHE GLI PULIVA I DENTI" DELL'UTRI"CHE E' STATO CONDANNATO PER MAFIA" PREVITI" ALTRO CONDANNATO CHE HA REGALATO AL BERLUSCA LA TENUTA DI ARCORE EX PROPRIETA' DEI CONTI CASATI CHE SI SONO SUICIDATI" L'ALTRO POLITICO DI CUI NON RICORDO IL NOME CHE HA RICEVUTO COME REGALO UN APPARTAMENTO CON VISTA SUL COLOSSEO. E MI FERMO QUI PERCHE' MI VIENE DA VOMITARE.
TORNIAMO A NAPOLITANO, LA MAGISTRATURA AVEVA DELLE INTERCETTAZIONI TELEFONICHE TRA LUI E MANCINO. SE NON C'ERA NULLA DI COMPATIBILE CON GLI INTRALLAZZI TRA POLITICI E MAFIA I MAGISTRATI L'AVREBBERO CESTINATA. POICHE' SI RITIENE CHE DEBBA DARE DELLE SPIEGAZIONI SU QUEI COLLOQUI RITENGO GIUSTI CHE SIA INTERROGATO, ANCHE PERCHE' QUANDO MANCINO ERA MINISTRO DELLA GIUSTIZIA SONO STATI ASSASSINATI IL GENERALE DALLA CHIESA, FALCONE E BORSELLINO. E' GIUSTO E SACROSANTO CHE IL PRESIDENTE NAPOLITANO VENGA INTERROGATO DA MAGISTRATI CHE RISCHIANO LA VITA PER SCONFIGGERE LA DELINQUENZA ORGANIZZATA - MAFIA, CAMORRA, NDRANGHETA,ORGANIZZAZIONI ASSASSINE .
IL NAPOLITANO?? MA NON HA SEMPRE SOSTENUTO CHE E' COMUNISTA?? MA SE DA QUANDO C'E' LUI L'ITALIA E IN FALLIMENTO ECONOMICO.
POVERINO IL NAPOLITANO, SCADUTO IL SUO MANDATO SI E' RIELETTO DA SOLO E POI POICHE' IL GOVERNO NON ERA IN GRADO DI GOVERNARE HA NOMINATO 4 PRESIDENTI DEL CONSIGLIO, UNO PEGGIO DELL'ALTRO,MONTI,BERSANI, LETTA, E RENZI.
IL RISULTATO??? STIAMO SPROFONDANDO ECONOMICAMENTE IN PRESENZA DI POLITICI CHE NON SANNO FARE ALTRO CHE AUMETNTARE LE TASSE.
POLITICI LADRONI,TANGENTISTI, PUTTANIERI DI MAROCCHINE,ASSATANATI DI DENARO PUBBLICO,DISSANGUATORI DEL POPOLO. CHE VERGOGNA FANNO SCHIFO.

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 29.09.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

pd sei un traditore vigliacco ci hai rovinato, spero che la PAGHERETE TUTTI,renzi sei un bastardo.-----W il movimento 5 stelle aiutateci!

paolo p., sassari Commentatore certificato 29.09.14 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori, quando la smetteremo di blablarci addosso? Quando ci mobiliteremo FISICAMENTE per dimostrare, pacificamente ma facendoci vedere e sentire in piazza, che siamo contro questo governo? Siamo passati dalla repubblica che ci teneva all'oscuro a quella che ci ha spostato in penombra? Non pensate che oramai siamo stanchi di commentare, lamentarci, gridare allo scandalo ad ogni nuova notizia di sperpero della classe politica? Quanto tempo ancora pensate di tenerci buoni dandoci come sfogo tanti blog contro questo o quell'altro? Credo che vi stiate giocando (TUTTI) la vostra credibilità politica, ancora un po e poi nemmeno voi del Movimento sarete considerati estranei al teatrino della politica, è ora di muoversi.

VINCENZO M., Napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 29.09.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia è andata a farsi strabenedire. L'Italia è un paese in declino. Ci sono solo iene che si stanno spolpando quel po' di carne rimasta, pronte ad azzannarsi tra loro, pur di potersi riempire la pancia per prima. Tutto viene deciso nelle segrete stanze e guai a chi si azzarda a voler mettere in campo un qualcosa d'alternativo. Come nello stile della criminalità organizzata ,si aspetta all'angolo chi sgarra per farlo fuori. Della Valle vorrebbe scendere in politica. Fin qui sembrerebbe una decisione alternativa al buffone della massoneria oltre che a Verdini e Berlusconi, ritornato in auge. Questo è ciò che appare . Ciò che rimane opaco è quel muoversi dietro le quinte di poteri così forti di cui Renzi è espressione, che da 20 anni hanno determinato la decadenza facendo crollare miseramente valori ideali di cui una democrazia non può prescindere. Ma aldilà delle analisi fini a se stesse , non c'è un segnale forte che provenga dalla società civile. Nessuno scossone ,ma un adeguarsi ,lasciando il Paese in mano ai cialtroni. Vien da pensare che anche le idee sono morte per cui alla fine tutto rimane come sempre e noi si continua a rimanere ostaggio del "boy scout di Gelli" che sta terminando il lavoro sporco di una Massoneria che ha alzato la testa che ci governa inquinando il terreno ed avvelenando i pozzi.


MR. Yezzy


il rimprovero piu' grande da muovere verso Renzi e' il non saper riconoscere i propri limiti....sono rimasti in pochi a difenderlo....il Vaticano con Bagnasco lo rimprovera di soli slogan...gli imprenditori a lui piu' vicini lo mollano (Della Valle), la Camusso gli fa notare che non si governa a diktat ma si dialoga con le parti sociali....gli unici rimasti a difenderlo sono lo Zio di Arcore...che ottiene megasconti sulle tasse per Mediaset....(guarda gurada che coincidenza!) e la Dell'Annunziata su Rai Tre...con domande scomode alla Camusso se aveva chiamato Renzi, ed ottendendo solo una brutta figura......purtroppo il nostro e' un Paese alla deriva....e lui ancora parla di "non piangerci addosso".....senza nemmeno immaginare le conseguenze che sta per pagare questo suo menefreghismo ed arroganza senza ragioni di essere......ben venga la sua fine....dopo di lui, come per gli altri tre predecessori, SI PUO' SOLO MIGLIORARE.....perche' peggio di cosi'

fabio S., roma Commentatore certificato 28.09.14 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Grande Aldo Giannuli. Grazie M5S

Consigli PC Commentatore certificato 28.09.14 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Continuate cosi. Siete meravigliosi. Grazie M5S

Consigli PC Commentatore certificato 28.09.14 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Prof. Giannuli per l'analisi e le pregevoli considerazioni giuridiche (ed io parlo da avvocato penalista di lungo corso)

mario murano, roma Commentatore certificato 28.09.14 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano ha fatto bene a pretendere la non pubblicazione delle famose registrazioni, ma dopo avrebbe dovuto farle pubblicare......la differenza tra classe e collusione .
E comuque vorrei puntualizzare ,come hanno fatto altri , che non è il ma presidente ma il loro.
Anzai a voler esser e precisi un presidente che è in non chiari rapporti con la mafia , che non è equo nel rapporto con le varie forze politiche non è il presidente di nessuno , ma solo di se stesso

Giuliao Barbieri, Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.09.14 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Intanto a Reggio Emilia... http://www.24emilia.com/Sezione.jsp?titolo=Brogli%2520alle%2520elezioni%2520comunali%2520di%2520Reggio%2C%2520indagato%2520il%2520presidente%2520del%2520seggio%25207%2520Pietro%2520Drammis&idSezione=62216

Claudio 28.09.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace di dover puntualizzare . Non è il Presidente della mia Repubblica, è il presidente della loro

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 28.09.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Costui,se avesse veramente avuto la coscienza a posto,avrebbe permesso l'acquisizione dei famosi nastri che lo riguardano.Invece ha sollevato il conflitto di attribuzione tra i poteri,salvandosi per l'ennesima volta il sedere,di certo non la faccia.

TINO LISSU, S.MICHELE Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.09.14 19:17| 
 |
Rispondi al commento

e' ora che cacciamo il mafioso dalla repubblica...infame traditore della patria...questo e' il nostro presidente, sei una schifezza ..

Marco Ferrara 28.09.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento

E la più grande presa in giro per il popolo...l'avvento della nuova repubblica, però con i vecchi nomi al comando e gli stessi scandali e ruberie varie

amos mattei 28.09.14 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Con che coraggio Napolitano può definirsi capo dello stato? Un uomo che vergognosamente si è insediato per la seconda volta nel ruolo di presidente della repubblica per proteggere i vecchi partiti. Deve andare a testimoniare assolutamente e finirla di considerarsi intoccabile.

alessandro fossati Commentatore certificato 28.09.14 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Qualche mente afferma che la chiamata alla testimonianza dell'inquilino (non voglio citarlo per nome e carica, in virtù che fisicamente e giuridicamente per me non esiste) del quirinale sia incostituzionale! Cosa inverosimile perché prevista dalla carta. Ma, supponiamo che lo sia, fa differenza ora invocarla per colui che in questi anni l'ha violata sistematicamente, ponendosi oltre, in nome di un progetto personalistico di falsa salvezza nazionale, naufragato nel melmoso della politica. A Hong Kong e Macao, sopratutto gli studenti, da mesi protestano facendosi arrestare perché nel 2017 la Cina prepara le elezioni con listini di candidati imposti. Come noi un domani, ovvero non scelti dagli elettori, passando per false primarie (da due euro), che nella maggiore, non accettandolo e non avendo alternative, verremo tacciati di “assenteismo” in forma dispregiativa. Cosa possiamo dire allora a coloro che invocano la costituzione a piacimento o che difensori estremi, sino alla loro convenienza, la modificano asserendo per i farlocchi, l'utilità nazionale al cambiamento?

f.d. 28.09.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Quando si sente affermare da questa casta di ladroni, che le (contro)riforme che vanno facendo sono per il bene dell’Italia, verrebbe voglia non solo di sputargli in faccia, ma di spaccargliela quella faccia. Per davvero questa gente non conosce vergogna o meglio, persino lei deve essersi vergognata di loro ed è fuggita lontano. Questi svergognati, che si scandalizzano quando quei cittadini che dopo aver assistito ad un delitto di mafia, si rifiutano di testimoniare quel che hanno visto per paura di essere ammazzati anche loro, vengono da lor signori definiti vili e reticenti, quando più vili e reticenti di loro non esistono sulla faccia della terra. Da quelle bocche non è mai uscita una verità, sono sessant’anni che coprono gli autori delle stragi, che hanno insanguinato le strade italiane, macchiandosi di delitti così atroci da far rabbrividire al solo ricordo. Parlano proprio loro che sarebbe anche giusto mettessero a rischio la loro vita visto che vengono pagati milioni affinché si assumano ogni responsabilità, oppure pensano sia la loro intelligenza a meritare simili stipendi? Se poi si pensa che non rischiano proprio niente visto che ai personaggi importanti non è permesso avvicinarsi, vivono sotto una campana, non sono tenuti a rispettare la legge come tutti gli altri cittadini e pretendono di essere al di sopra di ogni sospetto. sono intoccabili purtroppo, quando sono proprio loro che dovremmo toccare perché, alla rovina questo paese non ce lo potevano portare i cittadini che non contano un emerito ca..o, ma questi bastardi che da sempre lo prendono a martellate.
La saggezza popolare non sbaglia mai e quando dice che il pesce è dalla capa che fèta, è la pura verità: è la testa che si deve distruggere se ci si vuole liberare dalla tenia!


Affidare al dominio pubblico i tentativi di soluzione
dei conflitti tra poteri reali e poteri legittimi
e'rivelare la cialtroneria del decoro di stato.
Come perpetuare la sacralita'della trasmissione del potere istituzionale
senza il riserbo dell'osceno?

Lo stato finirebbe per essere paragonato ad un bravo e distinto notabile che distrae i suoi osservatori mentre rattoppa le generalizzate pezze al culo.


La repubblica non e'affato decadente ,
e'solo una sostanza di cose sperate(Paolo di Tarso ,cit.); un atto di fede a cui s'accompagna una solennita'ridicola,ma inaspettatamente feroce ed ineffabile.

Gli e'che ci si affanna a salvare un decoro di comodo,direbbe Collodi.
A voi la sentenza etica.

t.o. 28.09.14 14:01| 
 |
Rispondi al commento

le persone oneste non anno paura di fare dichiarazioni pubbliche ! presidente NAPOLITANO sei un disonesto . Ma prima o poi l'onesta tornera di moda .Lei va molto abraccetto con renzusconi , xche siete uguali perfetti bouscaut di L....g...

Giancarlo Ciccolini, Porto Sant'Elpidio Commentatore certificato 28.09.14 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo tutti cosa va cambiato e cosa no; del movimento mi piace il richiamo alle riforme, all'onesta morale e intellettuale, all'abbattimento della corruzione in cui annega il Paese, motivi che ci uniscono tutti al di là delle opinioni di contorno. E del M5S mi piacciono i parlamentari, si vede subito che sono persone diverse, trasparenti, oneste. Per giustificare la mia simpatia potrei finere qui; Grillo mi piace perchè è un ariete appassionato e ironico, di Casaleggio non so un cazzo perchè non si vede mai, non so cosa pensa e che interessi abbia. Insomma, a me piacciono i simpatizzanti e le comuni idee per costruire una nuova democrazia, un formidabile patrimonio umano da valorizzare.

Franco Mas 28.09.14 13:06| 
 |
Rispondi al commento

In realtà non c'è molto da dire . Il rifiuto del presidente di rendere pubbliche le intercettazioni con Mancino si commenta da se . La loro distruzione mette una pietra tombale sulla reputazione di un vecchio arnese della politica imbevuto di autoritarismo d'altri tempi , e che poco si addice a chi si definisce democratico . Se non contenevano cose compromettenti , perchè non renderle pubbliche , come doveroso adempimento di chi deve essere candido esempio per il popolo ? Tante e troppe ne sta combinando questo vecchio impetuoso e autoreferente che si è messo al di sopra della legge e del senso di rispetto che deve ai suoi sudditi . Troppe storture e abborracciamenti di regole e convenienze si sono susseguite durante il suo regno , in linea con l'operato tradizionale del suo partito di appartenenza : il partito democratico stalinista .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 28.09.14 12:43| 
 |
Rispondi al commento

I dittatori non si rendono conto dell'imminente fine,sono in uno stato di catalessi per questo continuano a ballare nonostante la nave affonda.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.09.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Da correggere:
"ha logorato l’immagina dell’istituzione che occupa."
con
"ha logorato l’immagine dell’istituzione che occupa.".

Elio Armando Matacena (captachab), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.09.14 12:02| 
 |
Rispondi al commento

#M5S http://www.angelotofalo.com/intelligence-and-security-come-funzionano-i-servizi-segreti/

Giampaolo Segatel 28.09.14 12:01| 
 |
Rispondi al commento

da "Io non mi sento italiano"

""Mi scusi Presidente se arrivo all'impudenza di
dire che non sento alcuna appartenenza.

E tranne Garibaldi e altri eroi gloriosi non vedo alcun motivo per essere orgogliosi.

Mi scusi Presidente ma ho in mente il fanatismo delle camicie nere al tempo del fascismo.

Da cui un bel giorno nacque questa democrazia che a farle i complimenti ci vuole fantasia.""

di Giorgio Gaber

Un saluto a tutte le stelle del blog da

▌│█║▌║▌║ ɲ€$$µɲ ȼ๏ρ¥ ║▌║▌║█│▌


nessun copy 28.09.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma state parlando della stessa persona che, negli anni sessanta, ineggiava all'avvento dei carriarmati sovietici a Praga e che, quando era europarlamentare si faceva rimborsare dieci volte il costo del volo??? Ma, dai... come vi permettete... ricordatevi che... tiene famiglia.Come si dice: CHI E' SENZA PECCATO...SCAGLI PURE LA PRIMA PIETRA...io, preferisco il detto più nostrano: MALE NON FARE...PAURA NON AVERE.... a voi commentare...

giorgio l., verona Commentatore certificato 28.09.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Chi non ha nulla da nascondere
che motivo può mai avere
per tentare in tutti i modi
di fare le cose di nascosto ???

ma se qualcosa da nascondere c'è ..........

***

vedendo la rubrica la settimana
vi riposto questa bella canzone
composta da un grande artista
purtroppo (per lui ma anche per noi) scomparso
come capita ai migliori
troppo prematuramente ...

buon pranzo blog

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=5aWYkwV-pn0

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 28.09.14 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti daccordo che Napolitano, il pregiudicato, l'ebetino, Andreotti e tanti altri fanno parte di quel sistema creato dopo la seconda guerra mondiale e continua ancora ai giorni nostri.
L'Italia del patto stato-mafia

http://www.opinione.it/cultura/2012/09/28/capone_cultura-28-9.aspx

Mi sono domandato come mai il movimento non esce da questo schema saputo e risaputo, che deve sempre denunciare e guarda + oltre tipo questo Link.

http://www.youtube.com/watch?v=e21a68N-8kQ&feature=share

Perchè non condividere le idee e il pensiero di questo?

claudio a., verona Commentatore certificato 28.09.14 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavo riflettendo sull'Art. 18 (dopo aver visto uno spezzone delle deliranti dichiarazioni del PdC) anche in considerazione del fatto che attualmente è sulla bocca di tanti;

premesso che è solo un "paravento ideologico" ed una foglia di fico del "vedete che cambiamo" dietro la quale mascherare la realtà che dice invece che non si cambia mai nulla di importante;

premesso che abolirlo non porta vantaggi reali all'economia ed all'occupazione;

premesso che riguarda un numero talmente esiguo di lavoratori da non "esistere statisticamente";

ho sentito affermare dal PdC che abolirlo significa eliminare un'ingiustizia ...

mi è balzata alla mente una riflessione:
una persona comune (di buon senso e buon cuore) per eliminare questo tipo di discriminazione lo farebbe
A) togliendo il diritto a chi lo ha
B) estendendolo a chi non lo ha

io penso che una persona di buon senso adotterebbe la soluzione B)

e mi è venuto in mente anche un parallelismo
chi adotta la soluzione A) spero non debba mai affrontare il tema della fame nel mondo ...
potrebbe essere tentata di risolverlo non dando da mangiare agli affamati ma togliendo il cibo a chi ce l'ha al grido di ELIMINIAMO UN'INGIUSTIZIA !!!

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 28.09.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Beatissimi coloro che possono esibire in un sol colpo la mongolfiera, il bollino blu e l'italietta!
Beati!
Guardatevi bene allo specchio; vedete quella scritta sulla vostra fronte?
Ahiahiahi! Quella non và più via!!
Huahauhaahahahahahaaaaaaaaaaaah!

Lucoreste Bellandrollo 28.09.14 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Avrebbe dovuto non farsi rieleggere, ne avremmo conservato un più degno ricordo.... Ma si sa, pur di preservare il sistema questa gente è pronta a tutto....

lorenza m., lorenza m. Commentatore certificato 28.09.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://giacomosalerno.com/2014/09/27/la-mossa-di-toto-riina-alla-deposizione-di-napolitano-voglio-esserci-anchio-salvo-palazzolo/

LA MOSSA DI TOTO’ RIINA: “ALLA DEPOSIZIONE DI NAPOLITANO VOGLIO ESSERCI ANCH’IO” (Salvo Palazzolo)
27 settembre 2014

Bagarella e Ciancimino si accodano alla richiesta di assistere all’udienza Ma il giudice potrebbe respingere le istanze: “Motivi di compatibilità”.

Ha seguito tutte le udienze del processo trattativa collegato in videoconferenza dal 41 bis, non si è perso una sola deposizione. Adesso, il capo di Cosa nostra vuole una diretta anche dal Quirinale, per vedere e ascoltare il più importante di tutti i testimoni citati dalla procura, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. «Salvatore Riina chiede di partecipare all’udienza che si terrà al Colle — annuncia l’avvocato Luca Cianferoni — è un suo diritto come imputato di questo processo».

La difesa del padrino di Corleone vuole una videoconferenza fra il carcere di Parma, dove è detenuto Riina, e il Quirinale. «È un’udienza come le altre — dice ancora Cianferoni — la corte europea per i diritti dell’uomo ha ribadito più volte che la partecipazione alle udienze è un diritto assoluto dell’imputato, pena la nullità dell’intero processo». Così, però, la preparazione dell’audizione al Quirinale si complica. Anche perché non c’è solo Riina a volere la diretta. «Pure Leoluca Bagarella ha il diritto di partecipare », annuncia l’avvocato Giovanni Anania, legale del cognato di Riina. L’imputato e testimone Massimo Ciancimino vuole invece salire di persona al Colle, rivendica «il merito di aver avviato il processo per la trattativa». Dice: «Mi hanno impedito di ascoltare la telefonate di Napolitano con Mancino, non possono togliermi il diritto di partecipare a un’udienza così importante».

Intanto, l’audizione del Capo dello Stato diventa anche un caso politico. Fabrizio Cicchitto di Nuovo Centrodestra, lancia un tweet: «La citazione di Napolitano è un’indubbia prova di arroganza

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.09.14 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Figlioli, non avete ancora fatto il versamento? Dai su, che se non raggiungiamo i 500.000 siete proprio dei miserabili!
Hi hi hi hi.........

Tutti al Circo 28.09.14 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna uscire dalla logica degli attacchi personali anche se giustificati dai fatti e comportamenti degli stessi. In Italia non funziona ( troppa mentalità mafiosa generalizzata) come dimostrato dal trentennio berlusconiano con Craxi PD Berlusconi,Renzi.....lavorare sui comportamenti e sui programmi come in parte già si fa.

mauro lancioni, carrara Commentatore certificato 28.09.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Alfonso Bonafede

NAPOLITANO TESTIMONIERA'... RINUNCI ALLE PORTE CHIUSE!
E' giusto così! La Corte ha deciso che il Presidente della Repubblica dovrà testimoniare nel processo per la trattativa Stato-Mafia.
E' giusto perché i cittadini sappiano che tutti sono UGUALI davanti alla legge!
Adesso, ritengo che il Presidente della Repubblica dovrebbe sentire l'ESIGENZA istituzionale, politica e morale di RINUNCIARE alle sue prerogative e richiedere che l'udienza sia PUBBLICA!
La TRASPARENZA non è un obbligo... è un DOVERE e un ONORE a cui nessun politico dovrebbe sottrarsi!

www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/25/trattativa-stato-mafia-la-corte-napolitano-deve-testimoniare-in-aula/1133033/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.09.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ehilà pecorelle, sempre qui a farvi infinocchiare dal volpone e la sua sguattera?

Prodotto non Conforme 28.09.14 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitone è il peggior presidente della repubblica, come renzie è il peggior presidente del consiglio. Questi sanno solo peggiorare anno dopo anno. Chi saranno i prossimi ad esser peggiori?

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 28.09.14 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho cercato persone oneste e capaci a cui affidare un bene prezioso come il voto, perché con il voto ho scelto che indirizzo dare al mio futuro. Ho votato a favore dell’energia rinnovabile ma contro le speculazioni, ho votato contro il partito del cemento e delle tangenti, che imperversa da destra a sinistra in Italia, il cui unico sistema di sviluppo è cancellare il paesaggio. Ho votato perché si recuperi territorio dove si è già costruito e dove ora c’è abbandono e degrado, per costruire case che non consumino energia ma che ne producano, ho votato perché nasca il ministero delle piccole opere, ho votato per non spendere miliardi per l’Expo mentre le scuole cadono a pezzi. Ho votato per l’acqua pubblica e perché i beni e i servizi essenziali rimangano di proprietà pubblica, ho votato per la raccolta differenziata spinta e per la riduzione dei rifiuti all’origine, quando un bene di cosumo viene creato e lo smaltimento è dannoso per l’ ambiente vuol dire che è stato progettato male. Ho votato per la solidarietà fra cittadini, ho votato per un senso di comunità, ho votato contro il precariato e per dare ai giovani le stesse possibilità e gli stessi diritti derivati da anni e anni di lotte sociali. Ho votato contro l’acquisto degli F35 e contro le missioni di guerra. Ho votato per una nuova visione di Europa, ho votato 5 stelle perché queste sono le cose in cui credo, e quello in cui credo viene prima della vittoria e della sconfitta.

Non è questione di VinciamoNoi o VinciamoPoi, qui perdiamo tutti. Oggi chi ha votato Pd festeggia, avrà il resto della vita per rimpiangere di averlo fatto.

marco barbon Commentatore certificato 28.09.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

hanno provato in tutti i modi.con le promesse,con le balle a più non posso,con la pseudoeuropa,col silenzio,,affidandoci a tecnici falliti e malvagi.hanno provato all'inglese,alla francese,alla congolese.ci hanno regalato alle banche che,a loro volta ci regalano alla troika.naturalmente,di togliersi dai coglioni,neanche a parlarne.e chi li caccia?NOI?ahahaahah.i vigliacchi non hanno mai cacciato nessuno.al massimo,se proprio non ce la fanno più,preferiscono il suicidio.IL NOSTRO DESTINO è AFFIDATO AL CASO.sarebbe bastato un minimo di organizzazione ed un pò di coraggio:saremmo usciti dall'inferno già un paio di aqnni fà.mah,continuo a chiedermi:MA A CHE CAZZO SERVE QUESTO MOVIMENTO?solo a impedire che possa svilupparsi un vero movimento di persone disposte a combattere?mi sà mi sà..........adesso tutti alla festa a dirci che siamo belli,onesti......poi.....tutto come prima cioè:a prenderlo nel solito posto.


Un plauso e un grazie a Giannulli.
sempre chiaro e incisivo.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.09.14 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Riccardo Fraccaro con Ciccio Di Trani e altre 3 persone (facebook)

SÌ AL REDDITO DI CITTADINANZA, NO AL TTIP: PAROLA DEL PREMIO NOBEL STIGLITZ

Il M5S è nato con un principio culturale, prima ancora che politico: nessuno deve rimanere indietro. Questo significa tutelare i diritti dei cittadini e non i gruppi di potere, difendere lo Stato sociale e non la speculazione finanziaria, occuparsi dell’economia reale e della crescita sostenibile invece di farsi dettare l’agenda dalle lobbies e dalle multinazionali. È questa l’Italia a 5 Stelle che stiamo cercando di costruire nelle istituzioni, sui territori e nella coscienza collettiva. Con un programma semplice ed efficace per uscire dal buio: il Paese deve diventare una comunità coesa. Per questo chiediamo l’istituzione del reddito di cittadinanza: “Oltre ad essere una misura sociale, favorirebbe la ripresa economica”. Sono parole di Joseph Stiglitz, premio Nobel per l’economia, che ha tenuto una lectio magistralis alla Camera.

“Se si abbassano retribuzioni, stipendi e pensioni, se si indeboliscono gli ammortizzatori sociali, scenderà la domanda aggregata e si inaspriranno i problemi dell'occupazione e il quadro macroeconomico”. È esattamente lo scenario che rischia di avverarsi con la controriforma del lavoro di Renzi a cui noi ci opponiamo. “La deregolamentazione del mercato del lavoro, che sta avvenendo nei Paesi dell'Eurozona, non genera nuovi posti di lavoro”, ha sottolineato Stiglitz. E ha aggiunto: “L'Europa non deve firmare l'accordo di libero scambio con gli Usa, un accordo dove la merce di scambio sono l'ambiente e la sicurezza”. E il M5S sta portando avanti una battaglia senza precedenti proprio contro il Ttip, un patto scellerato che metterà l'Italia in ginocchio. “Gli Usa non vogliono un vero accordo di libero scambio, vogliono favorire alcuni interessi specifici. Se l'Europa firma, rinuncerà al diritto di proteggere i propri cittadini", ha concluso il premio Nobel. Sì al reddito di cittadinanza,

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.09.14 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Ennesimo grande miracolo dei politici dopo aver eseguito gli ordini dei padroni.Oltre il 60% degli italiani affoga e loro se ne fregano ed è per questo che ripetono i soliti teatrini per far passare il tempo.Questa ennesima truffa della politica,ci conferma che Renzi è il politico di Dio innalzato a governare la terza Repubblica ed è per questo che fa miracoli alla Vanna Marchi:soppressione,delle province come il gioco delle tre carte,il dimezzamento dei parlamentari e senatori con gli Editti,i giorni del fare da 30 diventano 1000 come il miracolo di Cristo della moltiplicazione dei pesci,ecc. .Comunque su con il morale,vedrete che farà ripartire alla Grande l'economia con mamma Fiat-Alitalia-Eni-ecc.Visto il grande successo avuto oltreoceano,il popolo deve gioire e lodare il governatore ufficiale della Colonia Italia.Finalmente anche i cretini come,hanno potuto capire il perché nessuno può andare contro la Casta e i piani Massonici della globalizzazione.Almeno adesso tutti hanno capito che gli unici nemici sono i Russi,Mussulmani e i filorussi.Su una cosa concordo,l'Italia non è finita perché serve ai grandi Maestri Burattinai a gestire la Globalizzazione e tenere a bada la Russia con la caramella.Però sono finiti oltre il 60% degli italiani.Unica certezza,continua la protezione Istituzionale deviata per tutelare i fidati gestori sia di voti che di finanza,i quali si servono della manodopera spietata di albanesi-rumeni-zingari per minacciare chi non si sottomette al sistema e chi non accetta il sistema di fatture di comodo e incassi di assegni e somme con le minacce e persecuzioni.

agostino nigretti 28.09.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Al limite basterebbe levare in tutte le aule di tribunale la scritta "la legge è uguale per tutti".
Grazie del post

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.09.14 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Grande pezzo!

Stefano F., Squinzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.09.14 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro amato RE sta perdendo le braghe.

giovanni 28.09.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Trovo inconcepibile l'accostamento del Presidente Pertini con Cossiga. Pertini è stato il miglior Presidente della Repubblica, Cossiga no: era ultimo ora è il penultimo.

Paolo De Sanctis 28.09.14 09:15| 
 |
Rispondi al commento

http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/07/14/news/cardinali-milionari-la-mappa-delle-proprieta-private-del-clero-1.173131?ref=fbpe

Cardinali milionari: la mappa delle proprietà private del clero
Appartamenti, ville, vigneti, uliveti, boschi. I risultati di mesi di ricerche catastali sui patrimoni personali di oltre cento alti prelati: una collezione di fortune private (regolarmente dichiarate al fisco), alla faccia dell'umiltà e alla modestia di Papa Francesco
di Paolo Biondani

[...]Monsignor Liberio Andreatta è da molti anni il responsabile dell’Opera romana pellegrinaggi (Orp), l’agenzia vaticana per il turismo religioso, che organizza i viaggi di milioni di pellegrini verso mete di culto come Assisi, Fatima o Medjugorje. Nato nel 1941 in provincia di Treviso, il religioso proviene da una famiglia molto in vista e oggi risulta titolare di un notevolissimo patrimonio personale: a suo nome, il catasto italiano rilascia ben 38 fogli di visure immobiliari. Monsignor Andreatta infatti possiede a titolo personale svariate centinaia di ettari di terreni, coltivati a uliveti, frutteti, boschi da taglio e castagneti, sparsi tra la Maremma e le campagne di Treviso. Nella provincia natia, precisamente a Crespano del Grappa, possiede anche un edificio di 1432 metri quadrati e, insieme ad alcuni parenti, ha altri tre immobili in usufrutto. Inoltre risulta proprietario di una serie di fabbricati rurali tra Fibbianello e Semproniano, sulle colline toscane attorno a Saturnia. Stando ai registri catastali, ha accresciuto il suo patrimonio anche in tempi recenti, acquistando tra il 2008 e il 2011 altre centinaia di ettari di uliveti in Maremma. [...]

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.09.14 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Le dimissioni di Napolitano sono la prima tessera che cade del domino, se salta lui saltano anche i governi fasulli senza elezioni di incapaci e finalmente potremmo mandare qualcuno in Europa a dire o cambi registro o te ne vai a fare in culo in particolare alla Merkel.
E magari a chiedere conto del perché le banche che prendono i soldi gratis dalla BCE li diano a tassi allucinanti alle persone e alle aziende e la finanza continua a fare le sue belle porcate con la gente affamata.
NON NE POSSO PIU' !!!

Marcello P. 28.09.14 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano è il vostro presidente perchè è come se ce lo aveste messo voi,banda di chiacchieroni che non siete altro.Avete scippato anche il mio voto e questo non ve lo perdonerò mai .VENDUTI!!!

coccp ., savona Commentatore certificato 28.09.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno blog!! Quell'uomo con la bandiera in mano non è il mio presidente!!Bravo professore Giannuli!

nando ., parma Commentatore certificato 28.09.14 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Ancona su FACEBOOK
2 min ·

Profonda disonestà della Chiesa di Bagnasco e Bergoglio

Il Cardinale Bagnasco baby pensionato da dece nni dello Stato come Generale Cappellano Militare ha indotto la CEI a prendere posizione contro l'art.18 sostenendo, bontà sua, che non è un dogma ed aggiungendo ipocritamente che la sua abolizione dovrebbe creare posti di lavoro una cosa che da per non certa.

La CEI il massimo organo della Chiesa italiana attacca l'art.18 nel momento in cui i lavoratori sono molto deboli p'oliticamente e si trovano davanti un Presidente del Consiglio scatenato che ha promesso alla Confindustria, al FMI ed al suo amico Marchionne di toglierlo di mezzo.

La Chiesa agisce per interessi privati. Abolendo l'art.18 ricava maggiore libertà come le imprese e le Coop nella gestione schiavistica del mercato del lavoro italiano. La Chiesa gestisce una enorme rete di attività economiche nel turismo nella sanità nella scuola. I suoi dipendenti non sono certamente soltanto i sacrestani ma centinaia di migliaia di lavoratori.
Forse ha molti più dipendenti della Lega delle Cooperative legatissima al PD che ha addirittura il Ministro Poletti che, assieme alla Guidi della Confindustria, è falco nella opera di demolizione dei diritti garantiti dallo Statuto.

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/09/27/art.18-bagnasco-non-e-un-dogma-di-fede_08e2d09e-2766-4435-8c6c-6fa30c1cfadb.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.09.14 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima analisi di aldo giannulli

alvise fossa 28.09.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono tutti collusi

Americo M., Ciampino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.09.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta a Matteo Renzi.

( Il Blog di Beppe Grillo "..è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente....).

Gentilissimo signore presidente del Consiglio
Matteo Renzi,
sempre di più sta facendo comprendere che il suo Governo ha bisogno da TANTI soldi per cercare di risolvere i TANTISSIMI problemi che si trova ad affrontare.
Gli chiediamo allora ufficialmente, di NON STANGARE-MASSACRARE i semplici Cittadini, ma di RECUPERARE i 98 MILIARDI di euro che dieci concessionarie delle slot machines DOVEVANO allo Stato, in seguito ad un accertamento fatto loro dalla Guardia di Finanza nel 2007, su richiesta della Corte dei Conti. Le "manovre" fatte dal Parlamento del 2008 per "modificare-annullare" tale accertamento, gridano ancora VENDETTA !!!
L'attuale Governo e l'attuale Parlamento, SE VOGLIONO, possono ancora RECUPERARE i 98 miliardi, come abbiamo ben spiegato nel sito www.comitato98miliardi.altervista.org
Se vuole e lo ritiene necessario, siamo pronti anche ad un incontro per dare tutte le informazioni necessarie.

Ringraziamo questo Blog per la opportunità che ci ha dato di poter inviare questo messaggio.

vincenzo matteucci 28.09.14 05:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando il grande Beppe parlo' di un colpetto di stato, tutti i nasi marroni di giornalisti si misero a ridere e lo canzonarono. Gasparre mi pare ha detto che l'elezione di questo signore e' stata un anomalia . Ora aspettiamo la valanga. Mio padre mi disse" la piu orrenda verita' e sempre miglio della piu piccola bugia" Bosognerebbe ricordalo a tutti i furfanti che sono in parlamento. Sono solo legittimizzati di pulire i cessi. Finch'e brillano le stelle c'e speranza. Bravi ragazzi battetevi com onesta ed integrità. Sono con voi. Non e' che al circo massimo ci andate per cominciare a portarci i leoni?

Savio1 28.09.14 04:53| 
 |
Rispondi al commento


Alessio Villarosa


COME ASSISTERE ALLE SEDUTE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI:

I cittadini che desiderano assistere ad una seduta della Camera dei deputati devono recarsi, a partire da mezz'ora prima dell'inizio della seduta, in Piazza del Parlamento 24 (vedi foto), presso la Sala del pubblico. Qui viene compilato un modulo di richiesta che deve essere accompagnato da un documento di identità valido.
L'autorizzazione è rilasciata, compatibilmente con la disponibilità dei posti nelle tribune per il pubblico, entro 45 minuti circa. Ricevuta la comunicazione, chi vuole assistere alla seduta si reca in piazza del Parlamento 25 dove gli addetti, verificata l'identità, rilasciano il biglietto di accesso. E' necessario, prima di accedere alle tribune, depositare soprabiti, borse, telefoni cellulari e apparecchiature elettroniche che saranno custodite in apposite buste di sicurezza numerate. Agli uomini è inoltre richiesto di indossare giacca e cravatta.
Durante le sedute, il pubblico che siede nelle tribune deve stare a capo scoperto ed in silenzio, astenendosi da ogni segno di approvazione o disapprovazione e deve seguire le indicazioni dei commessi parlamentari. Il pubblico deve uscire dalle tribune in tutti i casi di sospensione della seduta. Le persone ammesse alle tribune riservate al pubblico sono invitate a prendere formale visione delle norme comportamentali recate dall'art. 64 del regolamento della Camera dei deputati e dalle disposizioni integrative ed attuative.
L'accesso alle tribune è consentito ai minori solo se accompagnati. Non è consentito, in nessun caso, ai minori di anni 14.

...ci vediamo in Aula!


'sti cazzo di stalinisti demm...non riesco a prendere sonno ahahaha

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.09.14 01:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ ci manca il cavallo a dondolo 28.09.14 01,25
(che nel frattempo è sparito ...)


c'é gente che sta male (oh si ...)
c'é gente incazzata (oh si ...)
c'é gente che non arriva alla terza settimana (oh si ...)

ma visto che tu di certo non 6 del Movimento
perchè non pensi a coloro per cui voti che, altro che

...e "qualcuno" si diverte a giocare con la "biga" ,

si divertono (da decenni) a giocare con le vite degli Italiani ???

luci da Alcyone () Commentatore certificato 28.09.14 01:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(postato per errore nel post precedente cui faceva riferimento (stesso argomento)

la trasparenza non è una virtù
la trasparenza è un obbligo ...

ho una sola domanda (e riguarda tutti, dal PdR in giù) :
"voi pensate che sia sufficiente avere coraggio" ???


http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=yVfvL4AZQ4k

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 28.09.14 00:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commenti uguali con nick diversi?
Emily sono io Ema, nessun fitto mistero, mi pare chiaro! ahahaha :)

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 28.09.14 00:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao beppe , volevo ricordarti che la vacanza e' finita e adesso occorre rovesciare il tavolo.
hain poco tempo altrimenti sarai fagocitato dalla ameba italiana .
forza

giò b., bergamo Commentatore certificato 28.09.14 00:45| 
 |
Rispondi al commento

ALDO GIANROBERTO BEPPE DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE PRENDERE IN MANO LA BATTAGLIA PER L ' USCITA DALL' EURO!Tutto il resto lo risistemiamo dopo tutti insiemeMA SARÀ SOLO UN EVENTUALE USCITA DALL' EURO A SCOMBINARE I PIANI DI CHI MANOVRA NAPOLITANO E CORTIGIANI! Vi prego Beppe e gianrobero il rischio è che il movimento perda la bussola delle priorità!

Davide Marini 28.09.14 00:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buona notte blog!


commenti uguali con nick diversi..mah..


La verità è che quest'uomo non era degno di diventare Presidente Della Repubblica.

Daniel S. 27.09.14 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe il caso di fare un bel po' di spazio nelle carceri. Mandare a casa un po' di tossici e rispedire in patria degli extracomunitari per metterci dentro gente molto più qualificata... e ce ne sarebbe tanta che dovrebbe finire chiusa a chiave in eterno.

Adelchi Perugini 27.09.14 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA Blok✰✰✰✰✰!!!

Questo è e sarà l'unico RÉ che riconosco:

http://www.youtube.com/watch?v=iGTy7eOmL7M

Good Night.

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 27.09.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Le reti televisive del regime han fatto quello che voleva il M5*.
Parlare di una festa.
Per questa festa ci vogliono €500.000.
Il Circo Massimo, lungo 621 metri e largo 118, http://it.wikipedia.org/wiki/Circo_Massimo
con una superficie pari a 73 mila metri quadrati, può accogliere 300mila persone.

La festa durerà 3 giorni.
Basta girare fra gli stend con il sacchetto delle offerte, e basta che i presenti devolvano alla festa meno di quello che si dà in chiesa. E i 500.000 sono già arrivati. O è possibile che i romani siano così di braccino corto?

Una curiosità mia.

I miei amici ( reali) romani, mi han detto che a Roma non si gira tra i fedeli con il sacchetto delle offerte, che viene ostentato qui al nord nelle messe ( almeno 7 anni fa ) negli sposalizi ( anche il mio, però non volevo farlo in chiesa, ma la suocera piangeva ) i funerali ecc.
Mi han raccontato una balla? E' possibile che ci siano anche nelle offerte alla chiesa differenze Roma-non Roma?
Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.14 23:46| 
 |
Rispondi al commento

The King George scrive alla Corte d'appello di palermo che "non sa nulla e nulla ha da dire":

Peccato che il suo consigliere Loris D'Ambrosio nel giugno 2012 gl’inviò una lettera per dare le dimissioni (poi respinte) dopo la scoperta delle sue imbarazzanti telefonate con Mancino, e *per rammentare di avergli confidato (“lei sa”) i suoi “timori” di essere stato usato come “ingenuo e utile scriba” per “fungere da scudo di indicibili accordi” nel 1989-93, in piena Trattativa. (C0SA NON DA POCO!)

OSSERVA M.TRAVAGLIO:
- Se Napolitano dirà, come anticipato per lettera alla Corte, di non aver nulla da dire, darà implicitamente del bugiardo a D’Ambrosio.
- Se invece dirà che D’Ambrosio si era confidato con lui, darà del bugiardo a se stesso, che nella lettera alla Corte ha scritto il contrario.
-In ogni caso, apparirà come un testimone reticente o, peggio, disinteressato alla verità: chiunque riceva una lettera come quella di D’Ambrosio, specie se è il capo dello Stato, dovrebbe subito domandargli:
-chi ti ha usato come scriba e scudo?
-E per quali indicibili accordi?
-E stipulati da chi?
Dopodiché dovrebbe precipitarsi con lui in Procura a informare i magistrati."

Dobbiamo poi chiederci perchè ha voluto che le registrazioni "indirette" delle telefonate fatte dall'indagato Mancino siano state DISTRUTTE.
- Che cosa contenevano che non si doveva sapere?
- Che cosa chiedeva Mancino a King George?
- E che cosa gli rispondeva King George?

Un testimone non può né omettere di dire ciò che sa, né mentire.
Chi vivrà vedrà!
Da un "migliorista" come King George ci si può aspettare di tutto!
Un Migliorista è per sempre!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.09.14 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

---------NEPPURE IL DECORO DI SUICIDARSI----------

C'era un tempo in cui, a qualsiasi livello, chi aveva il potere e subiva una sconfitta o veniva scoperto il suo gioco di traditore, o subiva un fallimento, aveva il decoro di suicidarsi.
Nell'antichità usavano il veleno o si facevano aiutare da un servo a conficcare il pugnale nel cuore o alla peggio si impiccavano o si buttavano da una certa altezza per schiantarsi al suolo.
Dopo la scoperta della polvere da sparo, si piantavano una pallottola in testa.

Ora queste merde, non hanno più neppure questo pudore e attendono che qualcuno faccia il lavoro sporco per loro.
Questo genere di merda pretende anche il favore che qualcuno li ammazzi, perché loro non sanno farlo.

E' l'unico favore che un popolo dovrebbe fare loro.


Nulla sacciu e nulla dico!
Muto stò!
Non monito in questa circostanza.
E' con viva e vibrante soddisfazzzione che vi saluto.
*´¯`*… ‘notte blog. *´¯`*.¸¸.*
*´¯`* ‘notte stelline *´¯`*.¸¸.*
★★★★★ ^:^

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.14 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Un Movimento senza capi nè padroni, come fantasticate un pò più giù, non esiste: qualunque gruppo umano che vada oltre le due "teste", è destinato a cadere in conflitto per gruppetti contrapposti in brevissimo tempo.

Se il gruppo è poi misto donne/uomini si scateneranno dinamiche micidiali di possesso- gelosia-invidia...senza soluzione che non sia il separarsi. Ne siete convinti??

Detto questo, in un luogo popolato da 60 milioni di scimm...oops...di anime un Movimento, per quanto animato da vere e sincere intenzioni, e ammesso che ancora non vi siano fenomeni disgregativi conclamati, avrà come militante...ahaha...1 sola persona: Barnard!!

Ha assoluto bisogno di un padrone o di un capo. Lasciamo stare il padrone (soldi, clientele), parliamo del "capo". Costui deve NECESSARIAMENTE essere famoso, conosciuto...e trainare, trainare, trainare.

Ma qualunque essere umano che non sia Buddha o equipollente, e che sia riuscito in una impresa rara CHE SI DEVE ESCLUSIVAMENTE A LUI, sta covando dinamiche pericolosissime....

Ciao, non ne ho più voglia...il resto è storia attuale.

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 27.09.14 23:23| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

O, dove sei stato, mio figlio dagli occhi blu
E dove tu, mio caro giovane?

Sono caduto sul fianco di dodici montagne nebbiose
Ho camminato e strisciato su strade sinuose
Ho camminato in mezzo a sette tristi foreste
Ho visto dozzine di oceani morti
Sono stato 10000 miglia all’entrata di un cimitero

È una forte forte
Forte forte
Forte pioggia che cadrà

https://www.youtube.com/watch?v=8O7heJ5ILvM

Enrico Graziani Commentatore certificato 27.09.14 23:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA Blok✰✰✰✰✰!!!

USTICA,
ITALICUS,
BOLOGNA,
GEORGOFILI,
FALCONE,
BORSELLINO,
napolit-ano.

Hasta pronto.

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 27.09.14 23:19| 
 |
Rispondi al commento

In alcune posizioni apicali dire non mi hanno informato non giova al prestigio o all'autorevolezza del dichiarante, le informazioni vanno cercate perchè le antenne devono sempre essere orientate, come le orecchie di taluni animali che le drizzano e le orientano verso la provenienza del più piccolo rumore .

Auro P., sa Commentatore certificato 27.09.14 23:15| 
 |
Rispondi al commento

IO LA STIMO PROFONDAMENTE, PROFESSORE GIANNULI.


W IL M5S

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 27.09.14 23:07| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c’era modo di vederla, di sfiorarla o immaginarla si era portata via un pezzo di quella forza scrittrice che non vedi ma ti parla, o meglio, quel battito di ali che ti soffia i capelli, quell’alito di sogni avari che imprigiona a un pugno di stelle non ancora ribelli e non c’era stato neanche tempo di urlare: -i mali non sono quelli ,ma gli scorci di domani già ridotti a brandelli!- Tagliuzzati minuziosamente da non arrotati coltelli e rivenduti incollati come paesaggi notturni non ancora troppo belli. Allora mi rimetto lo zaino in spalla e riprendo a camminare stanco lungo l’intera via Lattea elemosinando speranza in una rotta tasca, mentre la luna ubriaca esibiva alla terra i nuovi passi della folle danza e perdeva misteriosamente diamanti sotto una veste scalza. Prima del mattino li raccoglieva tutti in una tasca e si rinchiudeva triste e solitaria nella sua attingente stanza. Allora andavo a consolarla ma non c’era modo di coprire i vizi lontano dalla luce dell’alba e si cominciano a intravedere le piante di pomodori arrampicate estenua mente su un destino di canna e su 45° non si sfiorano ma si affanna per raggiungere a fine vita la compagna. Ed è già giorno su tutta la campagna. Intanto l’innocenza partorisce sogni come una cagna lontano da una pace stagna e il chiaror non si guadagna sulla vetta di una montagna ma nel profondo stagno del cuore dove rimane a galla in Ottobre solo un riccio vuoto di castagna a proteggere con le spine un affondato amore. Comincio ad avvertire un sottile velo di sudore sulla fronte e nell’arancio tramonto si ritira tutto quel disarmante bagliore e si congeda sussurrando sottovoce a un gallo muto: - Sono il sole…- La strada ora si fa incerta e dopo aver incontrato contemporaneamente sole, Luna e terra mi chiedo quale giusta sia la moneta da utilizzare a fine sera, in tre repubbliche diverse, per riacquistare un’po’ di pace sulla parte marcia della mia sfera.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 27.09.14 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo,seguo,ma non scrivo quasi più,mi sono stancato delle parole,ci vogliono fatti,se se ne va risparmiamo 230 mln,con lui se ne dovrebbero andare tutti i partiti,ladri,spreconi,parassiti a tutti i livelli dai comuni ,alle regioni allo stato,Sindacati compresi,distribuito previlegi indecenti e che non hanno intenzione di togliere,e RECUPERARE,sono stanco di ascoltare i vari Civati,Cuperlo e simili che fanno dichiarazioni x sentirsi vivi,altrimenti nessuno li nota,come una SCORREGGIA poi la puzzetta svanisce e si adeguano,GENTE SENZA PALLE,complici del sistema corrotto,e qui mi fermo,dico solo che sta al popolo SLOGGIARLI A CALCI IN CULO,ma col popolo che ci troviamo non ci sono speranze di un cambio democratico,troppi i collusi a tutti i livelli,ma con la soppressione dell'art.lo 18,licenziamento degli attuali lavoratori e reintegrati con precari da 3 € all'ora come la COOP SERVICE di Poletti,tolto le tasse siamo a 340 circa al mese,a seguire come da lettera UBS del 07/01/2014,taglio sulle pensioni,allora anche i ciechi capiranno chi è RENZI,unico dipendente della società di famiglia,gli altri tutti precari,PREPARATEVI,forza M5S,NON MOLLATE,Il Fascismo ha distutto il paese?Questi hanno fatto peggio,si sono mangiati il frutto del lavoro di milioni di italiani e probabilmente ci porteranno a una guerra civile,spero di sbagiarmi ma il clima tra i cittadini non è dei migliori,la contapposizione e latente. Saluti a TUTTI

luciano borghi 27.09.14 22:47| 
 |
Rispondi al commento

sarà meglio far scorta di legna per l'inverno?..:)

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 27.09.14 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

Gas russo, Mosca e Kiev smentiscono la Ue: “Nessun accordo, forniture a rischio”

Alexej Miller, ad di Gazprom, ha ventilato possibili "interruzioni" nel flusso di metano verso l’Europa attraverso l’Ucraina. E il numero uno di Naftogaz, Andrii Koboliev, ha detto che non sono state prese decisioni definitive. Venerdì il commissario Ue all'Energia Guenther Oettinger aveva dato per raggiunta l'intesa sul pagamento dei crediti vantati dal gruppo di Mosca nei confronti di Kiev. Intanto le sanzioni minacciano gli investimenti di Rosneft in partnership con Exxon


dal fatto online

Path Walker Commentatore certificato 27.09.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Se uno assomiglia al Piccolo Re, o Re dei Serpenti, meglio noto come basilisco, un essere di cui si racconta che sia letale anche solo respirare l’aria intorno a lui, quello della trasparenza diventa un problema serio. Questa figura mitologica, che istintivamente sta sempre dalla parte dei poteri del male, e che sembra eterna e invincibile, può morire in un solo modo: vedendo la propria immagine riflessa. Dove c’è trasparenza, ci sono superfici di cristallo che luccicano e riflettono immagini: per il Re, abituato a stanze oscure e a segreti inconfessabili, si tratta di luoghi pericolosissimi.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 27.09.14 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lui sa, sa tutto.
Ha cavalcato la politica e le istituzioni più alte dello stato: non poteva non sapere.
Ma non dirà nulla.
Ma il voltafaccia più grave rimane quello sull'euro che sta trascinando verso il baratro l'economia italiana e nella povertà tutti gli italiani.
Forza M5S.

Claudio T., Verona Commentatore certificato 27.09.14 21:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Ciao Blog, la sapete una cosa molto buffa, vi ricordate la famosa frase di renzi i mille giorni. E vi ricordate lo spot della millin del 2013? Be lo spot inizia proprio come renzi, la prima immagine c’è scritto: i sui primi mille giorni; renzino copia gli spot pubblicitari !!! ha ha che spasso.

Roberto Santi 27.09.14 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma di chi stiamo parlando?

LUI SA ! LUI SA! LUI SA!
E non solo di trattative

Sa cosa c'è dietro al disegno criminale dell'Euro.
Quando nel 1978 Andreotti, allora Presidente del Consiglio, si presentò alla Camera per dire che l'Italia sarebbe entrata nello SME, lui disse:
" il Sistema Monetario Europeo ci farà perdere competitività”, per poi asservirsi al Sistema.

Il disegno è proseguito con Ciampi che con Andreatta separarono il Ministero del Tesoro dalla Banca D'Italia.
Li è cominciato il nostro inesorabile declino che si è completato con Amato Prodi Draghi e Monti.
Senza più moneta sovrana siamo MORTI.
Ci hanno messo nelle mani di BANCHIERI PRIVATI SENZA SCRUPOLI.
E questa sorte è toccata a tutti i Paesi a sud dell'Eurozona.
Questa dell'euro dovrebbe essere la madre di tutte le battaglie, altro che Renzi ebetino, una marionetta che non conta nulla.
Quando Draghi dice " L'italia continui sulle Riforme, i processi di risanamento andranno avanti con il pilota automatico"

Quel Pilota Automatico lo hanno inserito più di trent'anni fa ma per portarci in rovina e nessuno è in grado di poterlo fermare.

Emily Dickinson Commentatore certificato 27.09.14 21:24| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

COrrotti, COllusi, COnniventi.
Muerte a los italiotas.

Alberto Gramaccini 27.09.14 21:23| 
 |
Rispondi al commento

OT pensierino der momento...

...mumble..mumble...a lunga marcia...a rivoluzione curturale...gnente tv.....voi vedè che dopo r’ bollino m’ariva n’ libretto e na canna da pesca?...........Beppeeee!!

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 27.09.14 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Ha fatto cancellare le telefonate. Vuol dire che erano compromettenti. Alrtimenti che senso avrebbe?
Si è fatto rieleggere, perchè? Per salvare l'Italia? Un altro uomo non sarebbe stato in grado di salvarla? Solo lui era in grado? Oppure lo ha fatto per usare il Quirinale come scudo al processo di Palermo? Qual'è la risposta più ovvia?
Il giudice Esposito impiegò 7 ore per scrivere le quattro righe della condanna di Berlusconi. Il commento di Napolitano alla condanna fu che bisognava riformare la Magistratura. Con chi è rimasto impegnato al telefono, il giudice Esposito, per 6 ore e 45 minuti prima della sentenza?
Se Napolitano uscirà di scena "spintaneamente" sarà solo il solito colpo di c.. fortuna per la Nazione.

giorgio peruffo Commentatore certificato 27.09.14 21:12| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

In letteratura il termine "decadentismo" deriva dal francese décadent, che ha due significati: quello negativo, riferito alla nuova generazione dei poeti maledetti che davano scandalo incitando al rifiuto della morale borghese, e quello positivo, inteso come nuovo modo di pensare, come diversità ed estraneità rispetto alla società contemporanea.

Ecco, io vorrei che dopo la decadenza della nostra repubblica (oramai abbiamo toccato il fondo) vi sia un'era nuova per porre fine ad un periodo che ha portato questo paese allo sfascio ad opera di politici "maledetti" o, per meglio dire, corrotti. La contrapposizione a tutto questo è l'onestà, ovvero l'applicazione delle regole del buon governo del M5S.
Chi dice il contrario è in malafede.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 27.09.14 20:56| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

è evidente a tutti che la discussione più seguita è quella relativa ad andare o meno in tv!!!e se ne parla qui e sui social!che facciamo?finito?chiuso?la base conta sempre o di certe scelte non se ne parla?chiediamo in tanti che se ne discuta ancora e si voti?andare in tv nn significa tradire i nostri idelai ma solo rinnovare la comunicazione.solo questo ed in questo momento.il Paese crepa e si chiede di ripensare seriamente al modo di arrivare a tutti.la rete ora non basta o lo si vuole negare?l'attivismo di tutti noi non sta bastando o qualcuno lo vuole negare???votiamo!ma non fateci cadere dall'alto questa scelta folle secondo me.non fatelo o faremmo un piccolo passo verso la struttura verticistica dei vecchi partiti.e sarebbe una tristezza infinita!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 27.09.14 20:54| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema del presidente, è che non lo abbiamo eletto noi. Noi come cittadini, e potremmo dire colpa nostra.
E' scritto nella costituzione che il presidente della repubblica, del senato, della camera e il presidente del consiglio non sia eletto direttamente dal popolo.

Ripeto, bisogna cambiare la costituzione, fatta dopo che l'Italia aveva perso una guerra, e era in uno stato di shock.

Ma io M5* difende una costituzione fatta da comunisti e democristiani.

Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va a testimonia' va'.

alfonsina p. Commentatore certificato 27.09.14 20:49| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Completamente fuori argomento.
Mi domando se si parlerà di contro-santificazione.

L'ennesimo edile è morto. Vicino a Conegliano, TV.
Ma questa morte è successa all' esterno di una chiesa. Forse il muratore è scivolato, ha toccato il cavo sotto tensione, i fedeli stavano facendo un funerale all' interno della chiesa e hanno visto che le lampadine smorzarsi.
Quando è tornato la luce il muratore era morto.

E io mi domando se qualcuno è miracolato ( si chiama effetto placebo...), si fa un santo,
uno che crepa in una chiesa, perchè non si dà la colpa, che so io, al santo del giorno, e lo si retrocede?
Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.09.14 20:45| 
 |
Rispondi al commento

sempre bravo Giannuli!!!!!buonasera blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 27.09.14 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo dobbiamo aspettare Le determinazioni di MADRE NATURA, A CUI NESSUNO SFUGGE.

dal col claudio 27.09.14 20:32| 
 |
Rispondi al commento

hoplà..

*****

Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 27.09.14 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori