Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Sardegna bombardata: 13 nuraghi semidistrutti

  • 31


sardegna_bombardata.jpg

"Dopo la notizia della distruzione di 30 ettari di macchia mediterranea pregiata la scorsa settimana, ora L'Unione Sarda, il principale quotidiano sardo, riporta che tredici nuraghi che si trovano nella zona del poligono militare di Teulada sono semi-distrutti: "A Teulada si spara sulla storia della Sardegna. Dentro il poligono ci sono tredici nuraghi e necropoli che, dopo aver superato quasi indenni millenni di storia, dal 1956 sono diventati parte della scenografia del teatro di guerra simulata sulla costa sud-occidentale", si legge sul quotidiano. Lo scorso giugno i militari hanno realizzato in dossier per dimostrare che nuraghi e necropoli non vengono in alcun modo colpiti da missili e bombe, ma lo stesso dossier, spiega Enrico Fresu, "contiene anche le rare foto che danno un'idea delle condizioni in cui si trovano: semidistrutti". Non sono, però, solo i nuraghi, che sono stati riconosciuti come Patrimonio dell'Umanità nel 1997, ad essere "insidiati" dai missili: "Ma non sono gli unici beni storici circondati dal filo spinato della servitù. Negli allegati alle norme di attuazione del Puc di Teulada compaiono anche i ruderi punico-romani di Porto Scudo, la necropoli punica di Porto Zafferano e un relitto nella stessa zona. Per tutti c'è una postilla: zona militare. Anche se il Comune ha previsto, sulla carta, l'imposizione di vincoli rigidi (stabiliti da una legge del '39) per tutelarli". segnalazione da Tzetze

9 Set 2014, 10:35 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 31


Tags: capo Frasca, capo Teulada, disastro ambientale, nuraghi, Sardegna, servitù militari, tutela territorio

Commenti

 

Se la cosa risponde a verità ...siamo veramente una colonia dello strapotere militare della NATO ...e'una immensa vergogna ....sono molto rattristato da tutto ciò ...

Egidio Spugnini 13.09.14 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S

Notizie informatiche Commentatore certificato 12.09.14 15:16| 
 |
Rispondi al commento

http://youtu.be/HykSZCdc3YQ
Noi sardi non cambieremo mai le cose sino a quando non cambieremo noi stessi , facciamo ridere (stiamo bene solo quando il prossimo sardo sta peggio di noi) ci facciamo la guerra tra di noi ,tra un paese e l'altro , tra nord e sud ....ecc così resteremo sempre la colonia d'Italia e l'ultima frase di questa canzone sintetizza il fare dei sardi

Fabiu P., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 11.09.14 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Mi ricordo che nel 68, 70 gridavamo " yenki go home" Fuori dalla Nato . I paesi che erano sotto l' influenza Sovierica sono ora liberi , l'Italia e' ancora occupata. Capite perché i poteri forti non vogliono che il movimento vinca le elezioni. Le larghe intese,
i vari inciucci, tutto fa parte della strategia di tenere
l'Italia occupata. Un missile lanciato dal suolo italiano puo' raggiungere qualsiasi obbiettivo intorno alla Terra.

Savio1 11.09.14 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
premetto che cerco sempre di leggere con senso critico tutto ciò che propinano i quotidiani, il web e quant'altro; premetto che spesso riuscire a districarsi in questa giungla di fake inseriti all'evidente scopo di creare diffidenza e mettere il cittadino nella condizione di dubitare perfino del pezzo di pane che stringe ormai avidamente tra le mani, sta diventando un'impresa. Mi domando se avete in qualche modo potuto valutare una notizia dei giorni scorsi circa un'esercitazione che ha impegnato migliaia di persone sul presunto ammaraggio di un 737 al largo del golfo di Cagliari.
Riporto qui il link dell'articolo pubblicato sull'argomento dal quotidiano La Nuova Sardegna, ma all'argomento sono stati dedicati parecchi articoli di carta stampata, nonchè quotidiani online :

http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2014/09/06/news/precipita-un-boeing-al-largo-di-cagliari-esercitazione-di-soccorso-1.9882926

Sottolineato questo, vorrei esprimere a gran voce il disappunto che noi cittadini SARDI, CAGLIARITANI, ITALIANI, MA RIBADISCO SARDI, siamo stufi di essere barattati dallo stato (e lo scrivo minuscolo a ragion veduta) che ci tratta alla stregua della peggior meretrice,la quale, poveretta,si vede costretta a consegnare in cambio di botte da orbi il frutto delle sue fatiche al boss di turno. Siamo stufi di stare in mano ai massoni cittadini, ai tutori del nepotismo, e sottostare alle disposizioni di un'Europa che ha figli di serie A e figli di serie B. Perdonate lo sfogo, ma il clima qui è diventato davvero pesante...
Vi prego, non ci barattate anche voi... Sempre fiduciosa,
una cittadina qualunque

Barbara Montis 11.09.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Sardegna sottoposta tutti i giorni a inquinamenti e bombardamenti dal cielo da parte dei nostri amici della nato, se avessero speso quei soldi per la comunita' forse avremo meno problemi, ma la politica non fa nulla per difenderci ? Un giorno che gli diro hai miei figli?????

francesco8 11.09.14 00:16| 
 |
Rispondi al commento

In addestramento il fuoco "più pesante" é indirizzato su una piccola penisola per ovvi motivi di sicurezza, non credo ci possano essere ostacoli affinché questi beni possano essere messi in sicurezza e conservati per il futuro anche se siti nell'area del poligono

Marco Fabrizi 10.09.14 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi stupisco nel leggere i commenti di chi si lamenta della poca affidabilità dell unione sarda. Che il poligono sia un grave tumore per la Sardegna è un dato di fatto. È possibile che in un'isola che dovrebbe vivere di turismo sia permesso l utilizzo di parte di una zona costiera non indifferente per esercitazioni militari? Non siete andati a vedere cosa si nasconde sotto le acque di quelle zone? Spiaggie rese non balneari per via dei residui di missili e chissà cos altro? Tra l altro dubito fortemente che abbiano scavato ogni dieci metri quadrati per constatare che non ci siano reperti archeologici. La Sardegna è piena di storia. Ve lo dice una che è sarda. Io vivo vicino al sito archeologico di Monte sirai e ogni nuovo scavo che riescono a fare rivela nuovi reperti. Si vede dal terreno che la montagna è completamente piena zeppa di tesori. Un area così grande come quella del poligono non nasconde storia? Non fatemi ridere. E nuraghe o meno.1 qui c è in gioco la salute di un intero popolo. I politici italiani se ne dovrebbero preoccupare visto che vengono a fare le vacanze! La Sardegna non è la pattumiera di Italia. Non è giusto essere costretti ad abbandonare la propria terra perché viene violata e svantaggiata continuamente in questo modo vergognoso.

Roberta O 10.09.14 05:00| 
 |
Rispondi al commento

Distruggono il patrimonio culturale della Sardegna? Vi stupite? Il regno dei barbari sta estendendo il suo dominio sulla terra! Americani e Integralisti hanno il loro campo di battaglia in una delle zone più ricche di siti archeologici del mondo! Chi ama la storia antica freme !

Marioli Bruno, AISEAU-PRESLES Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 09.09.14 23:55| 
 |
Rispondi al commento

l'italia intera dovrebbe ribellarsi non solo la sardegna l'italia la stanno svendendo e gli italiani tutti zitti che popolo di pecore senza offesa per le pecore animale dolcissimo.

anna m., Celano (aq) Commentatore certificato 09.09.14 23:27| 
 |
Rispondi al commento

L' abbattimento di siti Nuragici all' interno del Poligono di Capo Teulada è assolutamente un falso, e la fotogrammetria aerea fatta già nel 1980 e svariate foto risalenti a quegli anni lo dimostrano, e non riesco a capire perchè ci siano queste accuse dato e considerato che dalla soprintendenza di Cagliari nel archivio catasto nuraghi, posseggono le foto che tra l' altro furono allegate ad un fascicolo nella quale collaboro' anche il Prof. Lilliu noto archeologo Sardo. N.B. negli archivi dell' Ufficio tecnico del Comune di Teulada ci dovrebbero essere altrettante foto e con un vecchio documento datato da un vecchio Sindaco di Teulada nella quale documenta lo stato dei nuraghi che stanno in territorio Militare. Sono semplicemente sconvolto e basito nel constatare che nessuno intervenga nello scongiurare il falso e condannare una testata giornalistica che non si è quasi mai dedicata a scrivere il vero. Signori questi politicanti ci stanno buttando fumo negli occhi per nascondere alcune faccende politiche che la POLITICA NON VUOLE PORTARE ALLA LUCE. Signori leggete quest’ articolo e dopo osservate il video in allegato.. Beppe ci sarebbero tante cose che vorrei dirti …..
(VIDEO 1: https://www.youtube.com/watch?v=UkkFGy9DC2k )
(VIDEO 2: https://www.youtube.com/watch?v=smRh11LN6go )

http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2012/10/18/news/i-veleni-della-miniera-per-costruire-la-131-1.5884153

SALUTI A TUTTI
Marco Concas

Marco Concas 09.09.14 22:44| 
 |
Rispondi al commento

In Sardegna sempre più persone si ammala di tumori e leucemie..è una malattia che colpisce tutti indistintamente dall'età.Hanno inquinato ogni angolo della Sardegna.Le acque sembrano essere i giacimenti di tumori..ma la cosa che mi rattrista e mi fa rabbia è il tacito consenso di tutte le istituzioni sarde, che hanno svenduto la nostra terra, per quattro soldi,agli industriali che l'hanno avvelenata ed agli americani che vorrebbero farci una base militare senza noi sardi..abbiamo combattuto tante battaglie, alcune volte la nostra voce si è levata fino ai piani..ma a volte la nostra voce non viene neppure presa in considerazione. Veniamo scherniti, umiliati e derisi dalla maggior parte dei politici. .mi sembra di vivere nelle peggiori periferie americane..ma non siamo americani, siamo sardi..e siamo tutta un'altra cosa.I sardi non voglio più la presenza di militari e di basi militari, vogliamo la pace e la nostra terra, i politici vogliono le servitù, i militari per interessi semplicemente politici.

Manuela Nieddu 09.09.14 20:34| 
 |
Rispondi al commento

vorrei far notare che ci sono in Italia milioni di siti pseudo-culturali come i nuraghi ma un solo poligono per il test dei sistemi d'arma complessi, quindi usate il cervello prima di scrivere certe sciocchezze
Guido Cucchiara

GUIDO CUCCHIARA 09.09.14 20:12| 
 |
Rispondi al commento

SARDI SIETE UNA REGIONE AUTONOMA FATEVI VALERE, ALMENO VOI CHE NON SIETE POLENTONI.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 09.09.14 19:49| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO DIVENUTI IL CAMPO MILITARE DELLE FORZE USA,E' INCREDIBILE QUELLLO CHE HANNNO FATTO ALLLE NURAGHE

alvise fossa 09.09.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe bello se grillo venisse qui il 13 a manifestare con noi , come per la tav

Gabriele Turchiano 09.09.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Siamo ormai da anni una colonia americana, con basi strategiche (per loro) importantissime ed invece di fermarsi raddoppiano potenziando stazioni radar i c ui effetti non è ben chiaro se siano dannosi per la salute.

Enrico Calì 09.09.14 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Se ce la fate a mettervi d'accordo, cosa praticamente impossibile, ma se riusciste a mettervi d'accordo tutti, o perlomeno ua grande parte di voi, nel no pagare più un eiro di tassa, forse qualcosa di buono potreste ottenere dai barbari che stanno distruggendo la vostra terra

Federico T., roma Commentatore certificato 09.09.14 15:57| 
 |
Rispondi al commento

dioporko maledetti quelli della nato gli amerikani di merda e gli italiani servi andate avanti così a distruggere le bellezze del ns pianeta pezzidimerda senza un granello di dignità e di amor proprio!!!!!

alex 09.09.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Se in una casa antica fai delle modifiche senza interpellare le Belle Arti, magari rischi la galera, se l'Esercito ( o altro corpo militare) distrugge beni archeologici non succede niente.
Visto che esistono simulatori di volo, (che sono talmente perfetti che sembra di volare realmente) perché non si UTILIZZANO SIMULATORI DI TIRO .
Perché i giornali italiani non criticano questi gravi episodi!
Tanto per capirci; PERCHÉ NON USANO I TONI CHE NORMALMENTE USANO CONTRO GRILLO, CASALEGGIO , I PARLAMENTARI DEL M5S ?
Con che coraggio poi gli educatori ,siano insegnanti o genitori, dicono ad un ragazzo, ad esempio che NON SI BUTTA LA CARTACCIA IN TERRA, quando lo Stato butta le bombe sul proprio patrimonio archeologico e culturale!
Poi importati cariche dello stato ci ripetono periodicamente: GLI ITALIANI NON HANNO IL SENSO DELLO STATO !
Perché c'è l'anno loro !?

giordano 09.09.14 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, l'Unione Sarda è credibile come il commento di una comare che prende il fresco davanti a casa. È un giornale vicinissimo a Pili che sta cercando la ribalta politica dopo aver appoggiato per anni le stesse operazioni che oggi cerca di smascherare. Non è tutto come ci raccontano, e la von fica effettuata dopo le esercitazioni ti assicuro che è fatta con meticolosità. Per il resto credete anche alle favole di Pili. Perché non pensano a tutelare il resto della Sardegna rinforzando la flotta Canadair visti gli incendi che martoriano la nostra terra? Forse perché cavalcare l'onda della lotta alle servitù militari (una delle più grandi fonti di reddito del nostro territorio) fa molto più scoop dell'interessarsi dei reali problemi di tutela del territorio. I letti dei fiumi, dei rii e canali di scolo che non vengono puliti da almeno 10 anni saranno la maggior causa di disastri in Sardegna alle prossime pioggie . e noi piangeremo ancora i nostri morti con un cartelli in mano per far chiudere i poligoni. Sempre con voi consapevole di poter esprimere la mia idea anche se contro la vostra stavolta.

sung jk 09.09.14 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È vero che ormai le regioni fanno quello che le pare, ma non sapevo che la Sardegna doveva essere liberata, dato che è tradizione dei liberatori: prima bombardare. A meno che a loro insaputa abbiano dichiarato guerra a qualcuno.

Umberto Marcone 09.09.14 12:48| 
 |
Rispondi al commento

I SOLDI CHE SI SPENDONO PER INUTILI ESERCITAZIONI MILITARI SI POTREBBERO USARE PER VALORIZZARE E METTERE IN SICUREZZA IL TERRITORIO,NON PER DISTRUGGERLO!!!!! TUTTI A ROMA E IN ALTO I CUORI.

Mario Pimazzoni 09.09.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento

stanno sparando nella direzione opposta...

Antonio B., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.09.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Non è che ci sparino sopra, è un danno collaterale. :) Sveglia, prima che sia finita e sparino sul Colosseo.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.09.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi correggo: che lascia intendere che sparino sui nuraghi.
Che lì non si debba sparare proprio è palese, su niente, nemmeno sulle pietre.

dico laverità (dicolvero), mm Commentatore certificato 09.09.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che sparino sui nuraghi non ci posso credere.

dico laverità (dicolvero), mm Commentatore certificato 09.09.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori