Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La stangata sulle bollette del governo Renzie

  • 21


bollette_aumenti.jpg

"La nuova stangata autunnale che le famiglie e le imprese troveranno nella bolletta di gas ed elettricità annunciati dall'Aeegsi mostra chiaramente le inefficienze dei provvedimenti approvati fino a questo momento per la riduzione dei costi energetici. Come M5S abbiamo da tempo affermato, anche in occasione di una tavola rotonda da noi organizzata su questi temi, che l'argomento, per la sua complessità, deve essere affrontato in modo strutturale e non con proposte spot di propaganda come ha fatto iI Governo Renzi nel Decreto taglia bollette di questa estate: con l'effetto di ridurre la concorrenza alle fossili e ostacolando le possibilità di sviluppo delle fonti rinnovabili. Le questioni sul piatto sono molte. Si potrebbe sostenere già nello sblocca Italia la stabilità dell'ecobonus fino al 2020 per sostenere gli interventi di efficientamento energetico per la riqualificazione degli edifici; si potrebbe valorizzare l'autoconsumo di energia da fonti rinnovabili con l'utilizzo di sistemi di accumulo; si potrebbero ridurre i sussidi riconosciuti alle fossili e agli energivori come interconnector e interrompibilità, oltre a impiegare meglio gli oneri per la gestione dei lasciti nucleari, e ridurre l'imbarazzante distacco del costo tra la componente energia pagata dai consumatori finali e quella pagata dai grossisti e molto altro. Tutti temi che in parte sono stati già affrontati in commissione decima del Senato nella quale oggi solleciteremo il Presidente Massimo Mucchetti per portare alla conclusione l'indagine conoscitiva sul prezzo dell'energia elettrica e il gas avviata ad inizio legislatura. Forse come Commissione, non troveremo le soluzioni, ma come M5S siamo certi che la conclusione del confronto sull'indagine dei prezzi dell'energia potrà fornire un indirizzo politico funzionale al Governo per intervenire in modo strutturale sulla riduzione del costo dell'energia, in particolare per favorire le imprese e i consumatori domestici, evitando cosi altri probabili interventi spot di propaganda." Gianni Girotto, Gianluca Castaldi - Gruppo M5S, X Commissione Industria Senato

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:

italia5stelle_.jpg

30 Set 2014, 14:43 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 21


Tags: aumenti, bollette, crisi, disoccupazione, governo, governo Renzie, M5S, Renzi, Renzie

Commenti

 

http://edoardobeltrame.com/2014/11/03/contatori-intelligenti-per-loro-ma-inutili-per-noi/

edoardo beltrame 05.11.14 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Noi a Genova la stangata l' l' abbiamo già avuto è arrivato il pagamento dell' immondizia.con cifre astronomiche. Io che abito nelle vicinanze di Scarpino,da sola in 5 vani,pago 151.00 euro. Le strade sono sporche,i bidoni traboccano di rifiuti e chi gestisce il tutto,a volte invece di reciclare butta tutto nello stesso camion. Non è tutto ci sono i tombini pieni di schifezze,ora ci resta solo di pregare la Madonna del Gazo,affinché non venga l' alluvione. Io mi chiedo perché devo pagare se non ho il servizio per cui pago? Permettetetemi il gioco di parole. Preciso inoltre che sempre nel ponente pagano solo perché sono 4 persone,di cui 2 senza lavoro,345.00. Due sole parole.... Che schifo !!!!!!!!!

leoni simona 02.10.14 23:07| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno , ho un'azienda e il costo dell'energia mi porta via gran parte degli utili mi costa quasi come tutto il personale è uno scandalo ... pago l'energia elettrica 0.22 il kwh nel mercato di maggior tutela , ho provato nel mercato libero illudendomi di risparmiare e ora la pago 0,25 quasi il 15% in più e quindi ho già fatto la richiesta per rientrare nel mercato tutelato..... ma quello che sconvolge è che su una bolletta di 5000 euro ci sono 3000 euro tra Iva accise e quella quota che dovrebbe servire per finanziare lo smantellamento delle centrali nucleari , per finanziare le energie rinnovabili ecc ecc ...... per noi imprese non è possibile sostenere questi balzelli è ora di fare chiarezza su dove finiscono questi soldi .

ERNESTO FERNEZ 01.10.14 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I più volevano sapere dove trovava i soldi per finanziare i famosi 80 €. Ecco basta immaginare come fare un raggiro, una partita di giro, meglio dire una presa in giro dell'elettorato.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 01.10.14 07:04| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno sa cosa state facendo, tranne qualche migliaio (?) di italiani che segue il blog.

Rossana R., Genova Commentatore certificato 01.10.14 03:12| 
 |
Rispondi al commento

Sono stufa di pagare bollette tuttetasse e dovermi sofbire salassi continui come tasi e tari. Oramai si lavora solo più per sti infami. Ho uno stipendio penoso poiché con la mia aualifica (oss) non si trova altro che le cooperative ( ladri che ti rubano la salute e devi solo stare zitta) ma chi ci difende....non esiste neanche un sindacato di categoria e pensare che siamo un'infinità a lavorare nell'assistenza delle varie fasce deboli!!!!

fulvia Roffina 01.10.14 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Siete fantastici. Continuate cosi. Grazie M5S

Consigli PC Commentatore certificato 30.09.14 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Un settore che hanno dedicato ai loro guadagni dove la maggior parte delle operazioni è perdita di tempo e/o di denaro. Se ci fosse mai stato l'interesse per migliorarlo, le cose sarebbero già migliorate e le risorse non avrebbero sostenuto i settori delle fossili, saremmo andati incontro allo sviluppo, ma è l'intenzione che manca e l'ecologia diventa una specie di miraggio a cui infine nessuno dedica la dovuta intenzione. E che le bollette vanno aumentando è la conseguenza della paralisi prima e della regressione poi, nel settore dell'energia. Se avessero saputo cosa fare e come farlo, questo sarebbe stato meno gravoso, mentre l'ecologia un gradino meno alto. Buon lavoro e buona fortuna, M5S.

Viola Banin (grillottina), Nettuno Commentatore certificato 30.09.14 21:25| 
 |
Rispondi al commento

I consumi negli ultimi anni di gas e elettricità, causa crisi sono diminuiti di parecchio e diminuiscono ogni giorno e questi per pareggiare i conti da qualche parte i soldi li devono trovare, e dove se non dai soliti polli che ogni giorno tentano di diminuire i consumi perché la bolletta è diventata troppo cara. Ormai le mie bollette sono all'80% IVA,IVA sull'IVA, tariffe di vendite, di distribuzione, ecc.. Insomma sto a mantenere le varie società farabutte e criminali tipo Enel, degne dei loro amici politici che le hanno aiutate a derubarci.

alessandro fossati Commentatore certificato 30.09.14 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Saranno i famosi risparmi energetici promessi alle imprese dal “COMPAGNO RENZI”, ed i grandiosi benefici derivati delle privatizzazioni del Eni e del Enel.

Loro giocano ad esportare democrazia a mano armata, “IL CAVALIERE DI PREDAPPIO” per fare questo ci ha chiesto di "DONARE L'ORO PER LA PATRIA", ora cè lo “ADDEBITANO DIRETTAMENTE SULLA BOLLETTA”.

Pensate che ora si sono messi pure a fare i filantropi con gli studenti di Hong Kong.

Quale altro premio ci troveremo questa volta sulla bolletta?

Paolo R. Commentatore certificato 30.09.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Oggi con un impianto fotovoltaico e un sistema elettrico a pompa di calore:
se si ha il riscaldamento a pavimento ci si può staccare dal gas per acqua sanitaria e riscaldamento.
Se si hanno radiatori in ghisa o alluminino si può risparmiare dal 60% al 80% del gas per il riscaldamento e si può fare investimenti a lungo temine in modo che con ciò che si risparmia si può pagare l'impianto in 10 anni.
L'accumulo con le batterie esistenti non è ancora conveniente. Forse cambieranno quando faranno batterie al sodio per uso civile.
Le batterie al LED di fascia alta (quelle da 10 euro o meno del supermercato non fanno luce e non durano molto) possono far risparmiare dal 70% al 90% della corrente elettrica per l'illuminazione.
In altre parole ad oggi si può già risparmiare molto e avere una casa ad alta efficienza energetica senza spende di più di quello che si spende ad oggi.

Matteo Pietri Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.09.14 20:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mio gas di casa fa schifo sarà al 50% composto da aria immessa per ottenete più profitti alla società distributiva...come posso verificarlo e intraprendere un azione nei loro confronti?

Alex 30.09.14 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Invece di "stangare" i Cittadini sulle bollette, per quali motivi il Governo NON FA NULLA per RECUPERARE i 98 MILIARDI di euro delle slot machines, come è ben spiegato e motivato sul sito
www.comitato98miliardi.altervista.org ?????

Invece di "stangare" i Cittadini sulle bollette, per quali motivi il Governo NON FA NULLA per RECUPERARE i 98 MILIARDI di euro delle slot machines, come è ben spiegato e motivato sul sito
www.comitato98miliardi.altervista.org ?????

Invece di "stangare" i Cittadini sulle bollette, per quali motivi il Governo NON FA NULLA per RECUPERARE i 98 MILIARDI di euro delle slot machines, come è ben spiegato e motivato sul sito
www.comitato98miliardi.altervista.org ?????

Invece di "stangare" i Cittadini sulle bollette, per quali motivi il Governo NON FA NULLA per RECUPERARE i 98 MILIARDI di euro delle slot machines, come è ben spiegato e motivato sul sito
www.comitato98miliardi.altervista.org ?????

vincenzo matteucci 30.09.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

viviamo «come se avessimo più di una sola Terra a disposizione», in pratica consumando le risorse più velocemente di quanto il pianeta riesca a produrne di nuove.

Nella fattispecie, il WWF ha calcolato che se tutti adottassero lo stile di vita attuale di un cittadino europeo (lo stesso valore si applica anche considerando la sola Italia) servirebbero 2,6 pianeti. Le media globale, invece, si attesta a 1,5 pianeti, come nel 2010.

All'interno della UE, gli Stati che si distinguono in negativo sono la Danimarca e il Belgio (4,3 pianeti), seguiti da Svezia (3,7 pianeti), Olanda (3,6 pianeti) e Irlanda (3,2 pianeti).

Ergo: impedire che i cittadini siano nelle condizioni di adottare un certo stile di vita.
I pigs devono sopravvivere e basta.
Questo è stato deciso e stabilito dai governi e così sarà.

Daniel S. 30.09.14 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Intanto sull'energia paghiamo oltre il 35% solo di accise: percentuale mostruosa se paragonata al resto della UE (e del mondo) che mediamente è di circa la metà.
Non solo.
Un aumento del 5/6% di imponibile, vuol dire un aumento del 5/6% di gettito IVA.
Quindi, è pensabile un intervento che alla fine ridurrebbe l'introito fiscale?

...tanto sono i cittadini che pagano

Gian A Commentatore certificato 30.09.14 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori