Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'articolo 18 della festa dell'Unità

  • 12

New Twitter Gallery

festa_pd.jpg

"Alla Festa dell’Unità di Bologna tutto ci si immagina meno che i lavoratori degli stand vengano pagati 4 euro l’ora e in nero. L’ha raccontato una giovane barista al giornale online Zic. Fabio Querci, responsabile delle Feste, ha garantito che "L’attività responsabile non sarà più ospitata". Però intanto la brutta figura resta, anche perché la kermesse era già finita nel mirino della Forestale: due ristoranti usavano prodotti surgelati senza avvisare i clienti.
A raccontarci la storia è una studentessa che ha lavorato per alcune sere in uno degli stand privati che, durante la Festa, si affiancano a quelli gestiti dai volontari del Pd e da varie associazioni: puro business, insomma. La chiameremo Serena: nome di fantasia, che dovrebbe piacere al segretario Renzi. Il quale, magari, davanti a Serena c’è anche passato
Raccontaci la tua breve esperienza lavorativa alla Festa dell’Unità.
"Ho lavorato per tre sere: le prime due per nove ore e la terza per sette ore, senza pause. In tutto, ho guadagnato 111 euro. Quindi, più o meno, la paga era di 4,40 euro all’ora. Questo senza alcun tipo di contratto e, da quello che ho potuto capire, sono le stesse condizioni offerte a chi lavora lì per tutta la Festa, quindi quasi tre settimane".
Per chi hai lavorato?
"Per una persona che aveva preso in carico l’intero stand per poi affittarlo a diversi rivenditori. A detta sua, lo stand lo avrebbe preso in gestione pagando per metà in nero, ma su questo non ho informazioni dirette"
Nelle serate in cui eri presente non c’è stato neanche un controllo?
"In realtà sì. Una sera è arrivata la Guardia di finanza, che ha naturalmente scatenato il panico generale. Dopo essersene stati per un po’ in disparte, hanno fatto una multa per un solo scontrino… Che ipocrisia! E in tutto questo, il mio capo era venuto da me dicendomi che, se fosse arrivato un controllo, io avrei dovuto sfoggiare ‘il sorriso più grande del mondo’ e sperare che se ne andassero".
Come ci si sente a lavorare in queste condizioni proprio alla Festa del Pd?
"Di tutto questo io mi sentirei di mettere in risalto l’incredibile ipocrisia di tutto quel mondo: si riempiono la bocca di un sacco di cose e poi neanche alla loro festa di partito (che ormai sembra più un immenso parco dei divertimenti che altro) riescono ad essere, almeno un minimo, coerenti. Solo perchè appaltano la gestione degli stand ad aziende esterne forse credono di essere del tutto deresponsabilizzati dalle schifezze che accadono a pochi metri dal loro palco?". uomoqualunque.net

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:
italia5stelle_.jpg

25 Set 2014, 12:08 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 12


Tags: articolo 18, festa dell'unità, lavoratori, pd, renzie, uomoquanque.net, Zic

Commenti

 

L'avete scoperto adesso? Pensate che tutte quelle feste lì non potrebbero neanche vendere superalcolici...

Andrea G., andrea.alchimia@gmail.com Commentatore certificato 03.10.14 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Continuate cosi siete fantastici. Grazie M5S

Consigli computer Commentatore certificato 27.09.14 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo licenziare a renzi per ingiustificato motivo

Consigli computer Commentatore certificato 27.09.14 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Acqua calda, questa è una storia vecchia come il mondo. Italianiiiiiiiiiiiiii ,svegliaaaaa.

Alessandro Chiumera 26.09.14 00:50| 
 |
Rispondi al commento

L'ARTICOLO 18 SE LO SONO INVENTATI LORO DI SANA PIANTA DI CAMBIARLO

alvise fossa 25.09.14 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è nulla di strano, quella è una paga di una cooperativa.
Sempre + amministrazioni pubbliche non reintegrano personale a favore delle cooperative che guarda caso sono sempre spalleggiate dal PD e compagni vari.
Il guadagno per chi ci lavora ? 6 € nette all'ora, centesimo più, centesimo meno.
E lo dico con cognizione di causa, visto che c'ho un parente in casa che ci lavora, 6 ore al giorno per 680 € mensili.

acsfsas 25.09.14 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Veramente clamoroso.

Della serie quando gli ideali sono solo una bandiera da sventolare ai gonzi che ci credono.

Tails70 25.09.14 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Che novità...le Coop.

Bob C., Rieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 14:57| 
 |
Rispondi al commento

perché non andate a chiedere com'è il clima lavorativo nelle ipercoop, soprattutto nella città dei compagni di Ferrara?

luca puviani 25.09.14 13:09| 
 |
Rispondi al commento

I nuovi schiavi. Questo è quello che stanno già facendo. Italiotaaaa dove sei seduto in poltrona ad ascoltare i ballarò di turno?

angelo c., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Che novità... perchè i portaborse e tutto quello che fanno lo fanno in bianco?

Rossano C., Salento Commentatore certificato 25.09.14 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Cos'altro ci si può aspettare?
Ormai è limpido e lo dovrebbero sapere tutti... una vergogna.

Alessandro C., Vignola Commentatore certificato 25.09.14 12:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori