Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Italia come Peschici

  • 37


peschici_italia.jpg

"Questa e' Peschici, Gargano, uno dei promontori più belli del mondo. Prima e dopo l'alluvione. Questa immagine e' l'emblema del nostro paese. Un paese con 7500 km di costa, con le montagne più strabilianti d'Europa, con 50 siti patrimonio dell'umanità (paese leader al mondo), con prodotti eno-gastronomici favolosi, con l'olio e il vino migliori del pianeta. A noi cosa da davvero ricchezza? Le armi che stiamo acquistando? Il TAV? Il gasdotto trans-adriatico? Quel tangentificio che si chiama EXPO? No! Le nostre ricchezze sono il territorio e sono gli italiani. Cosa faranno adesso quei pochi giovani che hanno lavoro a Peschici e che hanno perso tutto? Se ne andranno, magari finiranno a mandare curricula a New Delhi per ottenere un posto in un call center indiano. Il mondo sta cambiando, un tempo gli angolani andavano a lavorare a Lisbona, oggi sono i portoghesi a cercare un posto in Angola. 50 anni fa la popolazione europea era il triplo di quella africana, tra 20 anni sara' il contrario. Abbiamo solo un modo per sopravvivere: qualita', eno-gastronomia, turismo e tutela del territorio. La commissione ambiente M5S sono mesi che insiste sulla messa in sicurezza dell'Italia. Il nostro è un Paese dove se piove per 3 giorni di fila crollano case e ci scappano i morti. E’ inaccettabile. I morti sono i cadaveri che forze dell'ordine e vigili del fuoco dissotterrano dalle case distrutte ma sono anche i giovani (o meno giovani) costretti a lasciare il paese perche' i disastri ambientali ci fanno perdere migliaia di posti di lavoro. Il 19 luglio 2013 il M5S ha depositato una legge per prevenire il rischio idrogeologico nel paese. Leggete la norma, e' questo il lavoro che facciamo per costruire l'Italia che vogliamo. A riveder le stelle!" Alessandro Di Battista

8 Set 2014, 15:05 | Scrivi | Commenti (37) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 37


Tags: alluvione, alluvione Gargano, alluvione Peschici, alluvione Vieste, Di Battista, Gargano, Peschici, Puglia, Vieste

Commenti

 

Ciao_Beppe!

claudio tedeschi 05.11.15 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Perchè disperarsi tanto se tutti rubano, se per quasi 20 anni siamo stati amministrati dal più grande evasore fiscale,truffatore imbroglione, che faceva parte di quella associazione al delinquere con lo scopo di fare un colpo di stato fasciste, per massacrare centinaia di migliaia di giovani, solo perchè non la pensavano come loro, come anno fatto in cilè ,argentina,indonesia, cosi come voleva fare anche in italia.
Con un amministratore del genere, che esempio anno avuto gli italiani, quello che per diventare ricchi bisogna rubare è molti italiani sono bravi per questo.
Se è il caso che fa l'uomo ladro, basterebbe levare il caso, cioè impostare
il FAI-DA-TE. ma la casta non lo permetterebbe, solo la FALLIETI CI SAREBBE RIUSCITA,
Le speranze per il futuro di ripresa economica di questa bellissima penisola
sono molto poche.

Movimento FALLIETI 18.12.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Una mozione stile vecchia politica

Da ambientalista e da attivista del M5S, ci tengo a precisare che non condivido questo documento prodotto dal M5S al senato circa gravi danni subiti dal Gargano a firma DONNO , CRIMI , VACCIANO , MANGILI , MONTEVECCHI , SERRA , MORONESE , BLUNDO , PUGLIA , ENDRIZZI , SANTANGELO , FUCKSIA , BERTOROTTA , PETROCELLI , BUCCARELLA , AIROLA , MOLINARI , CIOFFI , NUGNES , BULGARELLI , CASTALDI , CAPPELLETTI , MARTON , FATTORI , GIARRUSSO. http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=803453 i motivi sono i seguenti: il documento, per come è scritto, è molto pericoloso perchè rischia di sostenere ancora di più la tendenza in atto a ricevere soldi per ricostruire tale e quale; anche la faccenda dell'accordo di programma e il mancato completamento dei canali Ulse e Kalena sono pericolosi perchè non sappiamo che tipo di progetti erano previsti (quasi sicuramente altre manomissioni di canali e versanti).
Inoltre, non si discosta da quanto richiesto da tutti i politicanti locali.Nelle premesse non si cita la grave compromissione del territorio con l'aumento delle urbanizzazioni, l'ostruzione dei torrenti, le costruzioni abusive, nè si cita il fatto che non si proceda agli abbattimenti degli abusi edilizi. Emblematico è il caso del nuovo PUG di Vico del Gargano, ancora in corso di approvazione, che prevede nuovi insediamenti a ridosso di corsi d'acqua ancora non cementificati .
La rapida ricognizione dei danni mi sembra giusta ma la richiesta di avviare i lavori entro 60 giorni e concluderli entro 180 è pura demagogia, visto che solo per fare un progetto serio e fare le gare secondo legge ci vogliono come minimo 180-240 giorni; se poi vogliono dare il via all'approvazione della solita legge che deroga a tutte le norme vigenti...
Questa frase poi:impegna a disporre un piano di bonifica, ripristino e manutenzione dei canali, al fine di ricreare il necessario sfogo per le acque piovane;mi sembra inaccettabile sotto il

Vincenzo Rizzi 06.10.14 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S

Notizie informatiche Commentatore certificato 12.09.14 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Foggia, 1O-09-2014
Caro cittadino Di Battista,
chi ti sta scrivendo vive a Foggia ed è più volte andato in ferie, anche per un solo giorno, nelle zone dei disastri ecologici.
Conosco le strade del Gargano da molti anni. Non si è fatto molto per migliorarle sostanziali. Da alcuni anni hanno prolungato la galleria che permette di evitare di percorrere la strada provinciale(panoramica)che presenta alcune difficolta nel manto stradale. Vi sono buche (di molte dimensioni), restringimenti della carreggiata, in alcuni brevi tratti (specie in curva) la strada è percorribile solo da una auto, figuriamoci tutti quei furgoni che nel periodo estivo aumentano di numero per potere approvvigionare di tutto quanto serve VIESTE, PESCHICI, e centinaia di campeggi e villaggi turistici (tra cui "LAGATTARELLA", PUGNOCHIUSO"). Nei periodi di vacanza la popolazione garganica aumenta a dismisura e quindi accorrono un numero maggiore di derrate alimentari. La zona è bellissima, paesaggisticamente, ed ha richiamato sempre un molti turisti. Anche da ciò deriva il gran numero di auto sulle strade garganiche. Se a tutto ciò assommassimo l'incuria umana, avremmo completato il quadro. L'incuria è dovuta dalla INGORDIGIA!! Desidero sapere il perché, per trascorrere una settimana, in altre parti d'Italia, (anche nel Sud), si spende una certa somma, mentre sulle coste garganiche la spesa è superiore e non di poco? Gli operatori turistici non hanno capito che, se diminuissero prezzi, si avrebbe un maggiore afflusso turistico!
In base a questo principio economico, quest'anno, alcuni miei amici, abituali turisti ed amanti del Gargano, hanno trascorso le loro vacanza in altre parti dell'Italia del Sud, avendo un congruo risparmio!! Gli amministratori garganici interessati (tutti) badano soltanto a farsi eleggere, disinteressandosi delle necessità e difficoltà che presenta il territorio stesso.

marcello acquaviva (giobbe - 1943), Foggia Commentatore certificato 10.09.14 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono una cittadina europea, rumena, che vive in Italia . Amo questo paese! Amo Peschici: sono stata due anni fa. Bellissimo! Sig. Beppe Grillo, penso che il suo movimento possa fare di più! Almeno spero. Questo paese ha così tante risorse...peccato sprecarle! Ormai l'industria se ne va! Puntiamo su arte, ricerca, turismo, cibo, moda. L'Italia non dovrebbe essere seconda a nessuno. E' stata un impero sconfinato, ricordatevelo!

Cristina Petre 09.09.14 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Nn si deve solo guardare ciò che avviene nei palazzi a Roma. Bisogna iniziare a guardare come funzionano i ns comuni, una farmacia in mano ai privati rende parecchio in mano al comune é spesso in passivo. Così via per altre partecipate,e allora via a nuovi balzelli e noi pecoroni sempre lì a pagare e scervellarsi su come far quadrare i conti...

Speed72Mr 09.09.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Agli italiani va bene così, non alzerò più un dito per questo popolo ridicolo e di bambini ignoranti e arroganti!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.09.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento

GOVERNO VERGOGNA

Questi politici vecchi compreso il finto giovane renzi stanno distruggendo l'Italia

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 09.09.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare che l'italia è anche ricca di acque termali. Molti fonti sono abbandonati e l'acqua termale(bene prezioso ed utile e curativo) non solo viene disperso ma addirittura non accessibile come a Monsummano Terme per le Grotte Parlanti. Roselle, terme mai portate a termine. Le terme di Monterotondo marittimo abbandonate. Tanti altri luoghi termali sono occupate da opere poi abbandonate. Se un impresa ha fallito alme il comune del sito termale potrebbe farlo diventare bene comune e sono certo che il risvolto turistico sarebbe un bene del comune stesso e della sua economia.Difendiamo l'acqua termale che è acqua pubblica e curativa.

nico barta 09.09.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Magari mettere in sicurezza l'italia ed iniziare and investire davvero sulle ns ricchezze. tutte naturali. Sarebbe bello distruggere l'Ilva di Taranto e sostituirla con B&B, masserie, agricoltura e trasformare la zona in cicloturistica/pedonale.
Altra industria inutile è quella di Piombino e Scarlino. Il futuro è turismo verde, riscoperta del territorio e agricoltura.
La disoccupazione sarebbe a zero. I fondi??? ci sono anziché andare in tasca ai soliti andrebbero davvero nelle tasche dei lavoratori.

nico barta 09.09.14 09:37| 
 |
Rispondi al commento

PESCHICI E' PURTROPPO L' ENNESIMA MA NON ULTIMA "TRAGEDIA" ANNUNCIATA. LA REGIONE, LA PROVINCIA, I COMUNI DEVONO FARE LA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEL TERRITORIO. MA NON CI SONO SOLDI E' LA SOLITA CANTILENA. NON CI SONO SOLDI PER IL TERRITORIO CHE E' LA NOSTRA PIU' GRANDE RICCHEZZA E RISORSA MA CI SONO MILIONATE PER FARE OPERE FARAONICHE INUTILI E DI CEMENTIFICAZIONE COME I "TERMOVALORIZZATORI" ANZICHE' LA RACCOLTA DIFFERENZIATA SPECIE AL SUD... OVVIAMENTE PARTIRANNO LE INDAGINI DELLA MAGISTRATURA CHE PORTERANNO AD UN NULLA DI FATTO. LA COLPA E' DELLA PIOGGIA E COSI' TUTTI ASSOLTI. MA AL SUD NON CI SONO MILIONI DI GIOVANI DISOCCUPATI? .. PERCHE' NON SONO STATI UTILIZZATI PER METTERE IN SICUREZZA IL TERIRTORIO SUPPORTATI DALL' ESERCITO (184.000 UOMINI)??? PERCHE' AGLI AMMINISTRATORI, AI POLITICI NON FREGA NULLA DI RISOLVERE E-O RIDURRE I PROBLEMI, ANZI INTERESSA PROPRIO IL CONTRARIO- CREARE ED INGIGANTIRE PROBLEMI TRANQUILLAMENTE GESTIBILI IN MODO SEMPLICE CON LAVORI DI ORDINARIA MANUTENZIONE... IN LIGURIA E' LO STESSO. BASTA ANDARE NEI BOSCHI E SI VEDE OVUNQUE CHE ALLA PRIMA FORTE PIOGGIA TUTTO IL SOTTOBOSCO NON PULITO, NON MANTENUTO IN ORDINE ARRIVERA' A VALLE A VALANGA... ANCHE LI' I DISOCCUPATI SPECIE SE GIOVANI MANCO PER SBAGLIO UTILIZZARLI PER FARE UNA SEMPLICE MANUTENZIONE DEI BOSCHI E TORRENTI... SIAMO SICURI CHE A PESCHICI NON FOSSERO STATI FATTI LAVORI ABUSIVI SULLA COLLINA CHE HANNO AMPLIFICATO DI 10 VOLTE L' EFFETTO DELLA PIOGGIA??? LAVORI ABUSIVI ANCHE NEI PICCOLI PODERI PRIVATI OPPURE TOTALE MANCANZA DI MANUTENZIONE.... A PESCHICI BASTEREBBE CONFRONTARE LE FOTO DI GOOGLE MAPS PRIMA DEL DISASTRO CON QUELLE DOPO PER CAPIRE CHI E DOVE HA FATTO LAVORI ABUSIVI CHE HANNO GENERATO L' INONDAZIONE... SEMBRA L' EFFETTO DEL CEDIMENTO A MONTE DI UNA DIGA "NATURALE" CHE HA FATTO DA TAPPO IN UN TORRENTE O PIU' PICCOLI RII... SEMBRA??? O LO E'???

Luigi P. Commentatore certificato 09.09.14 08:47| 
 |
Rispondi al commento

..caro ale...che la ricchezza sia il territorio è un fatto innegabile....ma che lo siano gli italioti nutro dei grossi dubbi....
Nel 2013 potevano provare a cambiare..ossia fare il famoso "salto nel vuoto"..certo è che avremmo dovuto cambiare l'andazzo...mettere mano al rischio idrogeologico "sì"....ma anche verifica e controllo di tutti i potenziali rischi...o fattori di rischio presenti.
Purtroppo si continua a pagare la tassa sui consorzi di bonifica alle Provincie ma i risultati ad ogni "acquata" sono questi...visto che siamo in Parlamento mi sembrerebbe opportuno presentare un disegno di legge per la loro "abolizione"....e passare la competenza ai Comuni

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 09.09.14 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Leggetelo tutti!!! Mi rivolgo a tutti quelli che votano ancora PD/FI!!!!

paco 2005 09.09.14 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani votano guidati dalla paura, berlu ha vinto per la paura del comunismo, ora Renzi vince per paura dei mercati. Se vogliamo vincere dobbiamo far leva sulla paura. Bisogna diffondere che i partiti sono per gli inceneritori, quindi votarli significa votare per i tumori che colpiranno noi ei nostri figli, poi i partiti sono per le grandi opere e non per la messa in sicurezza del territorio, quindi votando li significa votare per la prossima tragedia che ci colpirà.

Giuseppe Ferrandino 09.09.14 02:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Alessandro Di Battista non si discute che il nostro paese ha un ritardo notevole sulle applicazioni di legge riguardanti il territorio e la sua salvaguardia,ma non posso non chiedermi come mai il nostro famoso clima temperato non è più lo stesso da un po' di tempo.Qual'è il fattore che determina questo cambiamento,l'inquinamento,la geoingegneria clandestina,l'estrazione selvaggia di liquidi dalla terra?Invece di piangerci addosso ogni volta che succede un disastro a Genova in Emilia in Sardegna in Campania in Puglia cerchiamo di scovare le vere cause di questi fattori che causano cambiamento di clima terremoti ed altri disastri e risolviamo il problema una volta per tutte e smettiamola di far "giocare"chi se ne frega se il giocattolo si rompe,perchè questo non è un gioco,ma è la vita ed il futuro di persone che ignari attendono risposte da chi si trova in una posizione più consona a dare risposte.Con tutta la mia ammirazione ho fiducia in persone come te che hanno avuto a che fare da vicino con persone che soffrono e quindi sai benissimo che cosa si prova in queste situazioni.Non bisogna aver paura della verità,ma bisogna condividerla affinchè si possa agire insieme per il bene di tutti.

Geppi Pizza Commentatore certificato 08.09.14 23:41| 
 |
Rispondi al commento

l,italia della tangente e del malaffare , i nostri poltici sono i piu astuti tancentopoli non e mai finita

Ferdi Santoro (), santoro.ferdinando@yahoo.it Commentatore certificato 08.09.14 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Torno da una breve vacanza sull'isola di Ischia.... Io credevo di trovare camerieri e personale napoletano, italiano, ischitano negli alberghi dell'isola... Invece a migliaia ci sono immigrati che accettano quel lavoro sottopagato e rimettono ai propri paesi di origine i magri stipendi riscossi non spendendo in Italia quasi niente.... Mentre i ns ragazzi ischitani, per avere stipendi normali, se ne vanno in Germania e in Svizzera... Ma vogliamo questo sviluppo turistico? Con gli operatori del turismo costretti ad assumere immigrati per essere competitivi con le località' turistiche della Tunisia, della croazia, dell'Egitto che hanno gli "schiavi" o personale di servizio Low cost e possono offrire le vacanze di massa a poche centinaia di euro full optional...

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 08.09.14 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno successivo al disastro, la notizia, nel tg di raiuno è stata data come terza o quarta. Il partito del pensiero unico stabilisce quali notizie si devono dare e quali no.
Il venditore di fuffa non vuole gufi ed anche le notizie devono seguire il pensiero unico. In caso di disastro, bisogna minimizzare per evitare che l'italiano medio possa avere la sensazione che qualcosa cominci a scricchiolare. Il premio del DL66/2014, per chi c'è l'ha, potrebbe non essere sufficiente, non si sa mai.
Italiani sorridete, altrimenti verrete tacciati di essere dei gufi.

Rolando D., Imola Commentatore certificato 08.09.14 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avendo già letto tutti gli altri commenti non posso far altro che unirmi al coro dello sdegno popolare.Peschici è una di tante promesse mai mantenute non solo del governo precedente ma da anni di abusivismo incontrollabile burocrati talmente corrotti che brillano al sole!.Ora comincieranno col dire le solite baggianate di scarica barile,però sono tutti colpevoli e cioè sia chìì ha preso mazzette e la gente zitta zitta che tutto vede ma nulla fa!.

gianfranco r., castel rozzone Commentatore certificato 08.09.14 20:52| 
 |
Rispondi al commento

ma basta prenderci per il culo ! anche voi a fare altre leggi per prendere lo stipendio ? le leggi ci sono già, basta punire chi non le ha fatte rispettare! vigili, forestali, finanza ... poi succede il casino e nessuno sà niente !!ma andate affanculo pure voi !!! i m5s è nato come movimento di denuncia del malgoverno anche locale...e ora voi volete fare altre leggi ????? FATE I NOMI DEI COLPEVOLI SE AVETE LE PALLE O STATE ZITTI !!! ...

ina ghigliot 08.09.14 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Peschici è stata colpita da un'altro disastro, dopo quello del 2007 (incendio), oggi e l'acqua che ha dato il colpo finale alla economia locale e pultroppo alle già disastrate casse comunali, i danni materiali e umani sono immensi, i canali che convogliano buona parte dell'acqua della foresta umbra sono insufficienti e la manutenzione degli stessi e delagata a ad enti che non vivono la realtà locale, i soldi non ci sono mai, ma le autorizzazioni anche per forme di volontariato della loro pulizia sono rigidissime, e vero ci sono abitazioni vicino a questi canali, ma mi risultano Autorizzati, da chi? Bhooo! Adesso per qualche settimana si rincorreranno tavoli tecnici e discussioni, con i soliti politici e tecnici, sempre gli stessi che creano il danno, che dopo a parole vogliono risolverlo, ma i canali ne siamo sicuri, rimarranno sporchi e le situazioni d'emergenza sempre a carico del nostro Comune, non è solo il cewmento il problema e che ci vuole manutenzione, le lstituzioni cosi come nel 2007 sono intervenute dopo ore e ore dall'allerta lanciata alle 6.30 del mattino, come al solito ci hanno abbandonati al nostro destino per poi intervenire in massa a disastro attuato, un ringraziamento ai nostri Parlamentari europei Daniela Aiuto e Isabella Adinolfi e la Sen. Barbara Lezzi L,On.Di Battista in continuo contatto, che subito hanno dato la loro disponibilità alla ricerca di fondi europei a sostegno dei nostri imprenditori. Saluti da Peschici l'Olio qui e buono come turtto il resto, ci riprenderemo come sempre abbiamo fatto rimboccandoci le maniche. Pino Bonsanto

Bonsanto Giuseppe, Peschici Commentatore certificato 08.09.14 18:57| 
 |
Rispondi al commento

*********
Provate e cercare su google:
"Alluvione peschici" e guardate la ricerca cosa propone
Alluvione peschici 2014
Alluvione peschici 2013
Alluvione peschici 2011

E tutte corredate di qualche morto....

Non credo ci sia bisogno di ulteriori commenti

roberto s., Gagliano del Capo Commentatore certificato 08.09.14 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Comunque parola di pugliese, se non avete parenti non acquistate olio da privati sul Gargano, vi rifilano di tutto, anche olio di camion.
Se avete conoscenze invece.... forse andate sul sicuro, provarlo sulla paposcia.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 08.09.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una differenza tra Peschici e l'Italia:
Peschici, Gargano , Puglia, sono da anni governati da Vendola, che di ecologia salute e libertà dovrebbe saperne più di altri.
Vedi Ilva ecc.ecc.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 08.09.14 17:22| 
 |
Rispondi al commento

CERTO CHE CON LA LOGICA "DEL CEMENTO" NON SI ARRIVA DA NESSUNA PARTE

alvise fossa 08.09.14 17:18| 
 |
Rispondi al commento

prima o poi tutto quello che è della natura se lo riprende.

matteo fontana 08.09.14 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno il tuo post..., eravamo i primi, adesso siamo gli ultimi, tra non molto usciremo fuori anche da tutte le classifiche (vere o non vere, pilotate o non pilotate,...), in quanto non più catalogati, peggio anche degli ultimi...; che tristezza...-
Certo è che lo scempio è totale in ogni luogo italico, scempio a 360°, scempio visibile da tutti, anche dai bambini, sulla pelle dei bambini e non solo..., scempio abnorme, illogico, innaturale e paradossale che si abbatte su tutti gli esseri viventi, trasformandoci pian, piano tutti in esseri sofferenti, inservibili, in agonia e morenti uno dopo l'altro. Le poche zone "vergini" italiane stanno pian piano estinguendosi, lasciando il posto alla miseria, alla povertà, al disastro.
Sono un ex, ex, ex geologo ed ex, ex, ex insegnante..., vivo, anzi sopravvivo (per modo di dire), per aver rifiutato anni fa ogni tipo di "compromesso politico", ogni tipo di "discorso politico" ed ogni nauseante imposizione dall'alto dei "pulpiti" sia in ambito geologico che d'insegnamento. Per lavorare un pochino (solo un pochino) dovevo abbassarmi al loro livello di "incompetenti" di "truffatori" di "meglio non dire parolacce"... ed affermare l'esatto contrario di ciò che riguardava la mia professione.
Non sono più iscritto all'ordine dei geologi, né all'IVA da tanto, tanto tempo e mi sono tolto anzitempo anche dall'insegnamento, per cui nulla sono e nulla posso...(mi rimane solo la mia coscienza a posto credo...); cozzo sempre e comunque contro una muraglia cocciuta, strafottente e menefreghista... che tutto cestina, anche la cartolina di ritorno. Alcune volte mi permetto di fare da semplice, normalissimo cittadino, per intenderci, alcuni esposti informativi e cautelativi, diffide ed altro, di mia volontà (riguardanti adesso la mia zona) inviandoli alle autorità cosiddette "responsabili" e cosiddette "competenti".
Al...., e per "competenze" al..., sarebbe meglio dire... autorità IRRESPONSABILI ED INCOMPETENTI...

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.09.14 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Anche questo è un argomento complesso. C'è un fattore di disgregazione ambientale che avviene naturalmente, come spiegano i geologi, per ogni terreno che non sia una pianura. Ogni corso d'acqua, a meno che non scorra in terre disabitate, trasporta naturalmente materiale di riporto lungo il suo corso. Una prima necessità, quindi, è la manutenzione dei fiumi. I letti dei fiumi vanno costantemente scavati, ancor di più oggi, che assistiamo a pioggie particolarmente violente e localizzate. Se ciò venisse fatto, oltre ad avere materiale per edilizia a basso prezzo, eviterebbe lo straripamento dei fiumi, con ciò che ne consegue in termini di danni e vite umane. Un altro problema è l'edificazione, che dovrebbe seguire logiche di buonsenso, mantenendo determinate distanze dai corsi d'acqua e di terreni franosi. Il disboscamento facilita il dissesto dei terreni, così come i tunnel e le gallerie che causano un'alterazione nello scorrimento delle acque nei terreni sotto a cui si scava. Gli enti preposti a questo argomento ovviamente sanno tutto questo, ma cosa fanno? Si aspetta sempre il disastro per i soldi che vengono destinati in caso di calamità naturale, vedi L'Aquila? L'Italia è piena di fiumi, e la cura dei fiumi e degli argini darebbe lavoro a tante persone, oltre che a limitare i danni degli eventi atmosferici. Certamente è più facile curare i posti buoni per i vitalizi, piuttosto che i fiumi ed i canali...

Ermes V., Gossolengo (PC) Commentatore certificato 08.09.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento

leggo sempre di leggi che si preparano, iniziative in corso, ma quando c'è da approvarle e metterle in pratica finisce tutto in nulla, sono stufa di sentire tutte queste chiacchiere, che fa tutto schifo e va a rotoli si sa, vorremmo sentir dire che è stato approvato stiamo finanziando si sta lavorando e rifacendo.

un'arrabbiata 08.09.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Se vogliamo veramente riprenderci questo Paese allora non bisogna liquidare questioni serie come quella delle scie chimiche come roba per gente che ha bisogno del trattamento sanitario obbligatorio. I disastri ambientali degli ultimi anni sono il frutto di un accordo scellerato che ha fatto Berlusconi nel 2001 con Washington. Parliamo di ingegneria geo-climatica per il controllo del meteo. Secondo studi serissimi fatti negli anni 50 e successivamente, la Terra non va incontro ad un surriscaldamento, bensì ad una nuova era glaciale, causata dallo spostamento dell'asse terrestre. Le scie chimiche servono per riscaldare interagendo con la ionosfera. Per favore documentatevi, ci sono studi autorevoli oltre al fatto che in USA alcuni comuni della California stanno autonomamente analizzando acqua e terreno per denunciare il fenomeno e chiedere spiegazioni in merito. Le analisi venivano fatte dai federali e quindi dicevano quel che volevano. Cito uno stralcio di un articolo: "Un organo di rappresentanza di Shasta (California) ha approvato una mozione per compiere analisi indipendenti volte a stabilire quali veleni contengono le chemtrails. Si noti che i cittadini di Shasta non intendono per nessuna ragione commissionare ulteriori analisi agli organi federali. Hanno ragione! Quando smetteremo di credere nelle istituzioni corrotte e nei media di regime, cominceremo a credere in noi stessi e nelle nostre potenzialità. Di seguito la cronaca dei fatti redatta da Richard DuPertuis. - See more at: http://www.losai.eu/uniti-contea-shasta-agisce-contro-geoingegneria-clandestina/#sthash.xpAZ42w9.TcmI5Rko.dpuf
Vedere anche il seguente link:http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/

VALERIA IACONO 08.09.14 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Tutti questi disastri del territorio avvengono perché, in questi anni si è dato il permesso di costruire in luoghi dove l'acqua doveva defluire, solamente per scopi personali, cioè i voti, fregandosene del'incolumità dei cittadini. SONO VERI E PROPRI ASSASSINI. Stiamo distruggendo tutto quello che " ci fa mangiare", ma ai politici questo non interessa, loro portano avanti solo opere che "fruttano tangenti" per loro. Spero che il popolo si svegli presto.

alfonsina p. Commentatore certificato 08.09.14 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Il terreno è quello che ci permette di mangiare, di vivere e lavorare: ma noi lo distruggiamo.
Eravamo il giardino d'Europa: ora siamo una discarica.
Abbiamo la possibilità di vivere con il turismo, ma è più importante costruire opere che danneggiano il territorio.
Ai nostri "politici" tutto questo non interessa, perché sono cose che danno i risultati a lungo termine.

Giuseppe V. Commentatore certificato 08.09.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che da alcuni decenni a governare l'Italia c'è un ammasso di delinquenti senza scrupoli... La parola d'ordine e TANGENTE ... Dobbiamo fermarli o con le buone o in altro modo.. Ma dobbiamo fermarli.. ITALIANI RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA BELLA ITALIA.. A QUALSIASI COSTO.. DOBBIAMO MANDARE A CASA QUESTO GOVERNO DI LADRI..

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato 08.09.14 15:55| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori