Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Renzie non le ha abolite: hic sunt province! #balladopoballa

  • 33


lezzi_renzie_province.jpg

"Il gattopardismo del Governo Renzi ha già fatto scuola. Nella conversione in legge del Dl Pubblica Amministrazione del 7 agosto 2014 è stata inserita una postilla (all'articolo 23, comma 84 del paragrafo f-bis) grazie alla quale le Province, mai abolite e tuttora attive, dovranno continuare ad erogare ricchi rimborsi spese a consiglieri e a Presidenti peraltro non più eletti ma nominati dalla politica stessa. Oltre il danno la beffa: Province mantenute, sottratte al controllo dei cittadini e caricate, ancora, di alcuni dei costi della politica che Renzi ha sempre detto di voler abbattere senza pietà, a parole, mentre nei fatti preferisce fare austerità sulla pelle di famiglie e imprese assecondando gli assurdi vincoli europei. I cittadini devono essere informati: in quanto organi previsti dalla Costituzione le Province possono essere eliminate per davvero solo con un testo di riforma costituzionale. I tempi sono molto lunghi, senza contare che la riforma del titolo V della Costituzione che andrebbe ad abolirle si accompagna alla tragica non-abolizione del Senato, una vera e propria minaccia alla democrazia che ha visto il M5S sulle barricate già prima della pausa estiva. Come al solito si presentano nello stesso testo di riforma (poche) misure condivisibili in mezzo a molte altre totalmente inaccettabili, in modo da ricattare le opposizioni ad approvare in blocco la riforma o votarsi al martirio mediatico per aver bloccato qualche sparso provvedimento degno di nota. È un gioco che deve finire, esattamente come i rimborsi spese a consiglieri e Presidenti di Provincia che hanno già un altro incarico politico remunerato." M5S Senato

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg


11 Set 2014, 10:44 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 33


Tags: abolizione, Lezzi, M5S Senato, province, Renzi, Renzie, Senato

Commenti

 

Come mai smascherate tutti meno quelli che, palesemente colpevoli di sprechi, coprite forse per interesse personale? Non puzza 'sta cosa? Attendo ancora che qualcuno del M5S si dia da fare su 800.000 euro sperperati a Fiumicino, dove il Presidente della Commissione Trasparenza e' del M5S ma non si interessa della cosa. Ci vuole un vaffanculo di Beppe?

Marco Germani 17.09.14 07:22| 
 |
Rispondi al commento

Se il popolo non reagisce è inutile!!! Non abbiamo le palle!!! Maledetti!!

paco 2005 15.09.14 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S

Notizie informatiche Commentatore certificato 12.09.14 15:07| 
 |
Rispondi al commento

LE PROVINCE NON VANNO ABOLITE MA ACCORPATE COSI' COME I COMUNI E LE REGONI E NON PERCHE' E' UNA IDEA DELLA LEGA MA PERCHE' SONO TROPPE!!!!! ABOLIRE LE PROVINCE SIGNIFICA CHE IL POTERE VIENE CONCENTRATO TUTTO NELLE REGIONI E QINDI LA CORRUZIONE E' ANCORA PIU' FACILE POICHE' SI DA' UN' IMMENSO POTERE DI SPESA SOLO A POCHISSIMI.... LA SANITA' ERA MOLTO MEGLIO LASCIARLA ALLE SINGOLE PROVINCE COSI' NON SI SAREBBERO CREATI BUCHI DI DECINE DI MILIARDI E OGNI SINGOLA PROVINCIA AVREBBE DOVUTO RENDERE CONTO DELLE PRORIE SPESE.... MA NON CAPITE CHE QUESTO PSEUDO GOVERNO INTENDE CREARE UN SISTEMA COME QUELLO CINESE??? UN GOVERNO FANTOCCIO IN MANO TOTALMENTE ALLE LOBBIES... ESEMPIO REGALATI 150.000.000 ALL' INGENIR DE MALEDETTIS CHE E' DIVENTATO "CITTADINO SVIZZERO"!!!! AVETE LETTO BENE SOLO IN ITALIA RENUSCONI POTEVANO REGALARE 150.000.000 A UNO STRANIERO!!! E MPS ?? OBLIO ASSOLUTO DA MESI??? SVEGLIA!!!

Luigi P. Commentatore certificato 12.09.14 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Luca ha ragione,bisogna fare più,presenza in TV, politici del M5S in gamba per affrontare il piccolo schermo direi che ci sono,vedi: Di Maio, Di Battista,ecc senza scordare anche le donne che sono in gambissima e anche belle, tipo la Lezzi .È chiaro che i conduttori in TV fanno schifo e giocano tranelli per metterti in difficoltà vedi la Lilly Gruber ad esempio, pensate che a Ballarò quest'anno il conduttore è un giornalista servo di De Benedetti quindi si sa che andare lì sarà una battaglia.Ultima cosa, sapete che le poche volte che ho visto un politico del M5S in TV provavo una gioia indescrivibile, perché in quel momento vedevo l'onestà e in questo paese ne abbiamo tanto bisogno. Comunque vadano le cose avrete sempre il mio voto.

Marco montorsi 12.09.14 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Se il popolo non reagisce è inutile!!! Non abbiamo le palle!!!

paco 2005 12.09.14 06:53| 
 |
Rispondi al commento

Io continuo a dire che tutti questi post siamo d'accordo che vanno fatti, e va bene, ma 2.000 o 3.000 condivisioni su Facebook, non saranno mai sufficenti per far conoscere la verita' alle persone.
L'unico modo e' la TV.
Non c'e' speranza!
L'abbiamo capito alle europee.
Non bastano nemmeno le piazze.
Questi hanno gia' cominciato a sparare le loro cazzate, gia' c'era Renzi a Porta a Porta, e sara' la prima di una lunga serie, dove nessuno lo smentira' quando diche che l'Italia e' in ripresa e loro abbassno le tasse.
Andate li, con i dati alla mano, adesso ce li avete siete li dentro, sapere le cose.
Sputtanateli nei loro TalkShow, altrimenti la vedo veramente dura.
Basteranno altre 3 o 4 promesse cazzata, e alle prossime elezioni rivinceranno loro.

Andate e se soltanto il 10% di quello che viene detto qua' riuscite a farlo capire "Veramente" alle persone, l'Italia puo' farcela.
buon lavoro.
Un vostro elettore.

luca ceccanti 11.09.14 22:29| 
 |
Rispondi al commento

"Le Province, d'accordo, e le Regioni? Le Regioni sono la causa di un ingiustificato e continuo sperpero del nostro danaro, vergognosamente
inghiottito da spese folli e ricche prebende. La vera rivoluzione è abolire le Regioni!"

Franco Massignani 11.09.14 20:45| 
 |
Rispondi al commento

i creduloni credono ancora alle "favole "grazie anche a stampa e tv ....vediamo fino a che punto

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato 11.09.14 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi facciamo qualcosa di eclatante, altrimenti i NOSTRI PARLAMENTARI si faranno solo il sangue amaro, perché più che informarci non possono fare. Il guaio è che, chi dovrebbe essere informato, non legge il blog. Io spero nella "tre giorni" a Roma. Per favore, venite in tanti, ci incontreremo tutti, di persona, sotto il gazebo a 5***** di Nando.

alfonsina p. Commentatore certificato 11.09.14 18:32| 
 |
Rispondi al commento

che dire? Spero solo,ahime', che arrivi una bella bastonata fiscale che faccia aprire gli occhi . O no?

giorgio 11.09.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Non x niente si chiama parolaio
Questo chiaccherone vuol far vedere che fa ma poi si fa il contrario nel senso di buggerare i cittadini, qui i più buggerati sono quelli del Pd ed anche quelli degli 80€ (voto di scambio)

Saluto il blog
nessun copy

nessun copy 11.09.14 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè, pensavate veramente che si sarebbero abolite le province?...Poveri illusi...l'Italia è il Paese delle chiacchiere - e delle frittole - direi io..e dei chiacchieroni....Purtroppo fin che noi italiani facciamo le...pecore, loro... i capoccioni faranno sempre i...lupi.

giorgio l., verona Commentatore certificato 11.09.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento

E' una mafia c'è poco da dire.L'ulteriore brutto segnale è dato dall'arroccarsi sempre piu' grazie a queste "raffinatezze",segno che i tempi sono cupi,ma molto cupi...

Davide R 11.09.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento

O LE ABOLISCONO O NON LE ABOLISCONO QUESTE PROVINCIE,IO LE VORREI VEDERE ABOLITE,MA E' UNA DURA BATTAGLIA CHE DEVE ESSERE VINTA

alvise fossa 11.09.14 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Lo scopo era abolire il diritto di voto per le province ed è stato raggiunto.
(Non sembra una roba fascista?)

Le poltrone restano.

E gli stolti continuano a guardare in tv gli asini che volano:
sarei curioso di fare un bel sondaggio chiedendo "secondo lei le province sono state abolite?"

Le province sono ancora in costituzione (verba volant scripta manent).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 11.09.14 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto, QUESTE PAROLE VANNO DETTE IN TV purtroppo è solo così che il 99% della popolazione s'informa.

nicola crosato, treviso Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 11.09.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Se avessimo organi stampa liberi e non faziosi, questo articolo farebbe tutte le prime pagine. Invece ci sorbiamo selfie, bikini e gelati di governo.

Daniele Laterza 11.09.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dobbiamo fare affinche questi pagliacci ci mettano sulla strada giusta ?
Voi come forza politica Italiana (9milioni di voti politiche) non sarebbe meglio chiedere aiuto all'Europa che avalla questo maledetto governo . i parlamentari in Europa 5 stelle non potrebbero far presente con i dati di fatto che l'ITALIA è UN PAESE IN MANO AD UNA ORGANIZZAZIONE DI STAMPO CRIMINALE fatta di uomini che dicono di servire lo stato ma servono solo loro stessi e tutti i loro interessi .
Non si rendono conto che se l'Italia è in mano a poche persone disoneste non potrà mai tenere fede agli impegni presi .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 11.09.14 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Io crederò soltanto a batrenzi quando avrà il coraggio nel far quello che in 50anni nessun governo ha fatto,e parlo del dimezzamento vero e dico vero verso tutti gli stipendi politici racchiusi in quei palazzi talmente pieni di segreti e sangue!.Solo dal quel momento batrenzi avrà un minimo rispetto da parte mia!.....................ma fino a quel momento niente e nulla verso questo paese oppressivo e incostituzionale!.

gianfranco r., castel rozzone Commentatore certificato 11.09.14 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ripeto, l'attività del M5S è enorme e fondata sull'onestà in tutti i sensi, ma visto come vanno le cose in Italia e considerato che il Movimento non prenderà mai la maggioranza assoluta, a mio avviso, era meglio trovare un accordo con Bersani a suo tempo, si potevano fare cose importanti ed imporre riforme veramente efficaci. Ho il dubbio che qualcuno nel Movimento abbia tutto l'interesse a mantenere lo stato delle cose così come è. Meditiamo su questo punto ed affranchiamoci da certe persone che agiscono per scopi personali.

Carlo Regnanti 11.09.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Potrá togliere il pd il lavoro a chi lo vota? Sciocchini!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.09.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

i parlamentari del M5S che sono al parlamento europeo di questi maledetti vincoli sono al corrente o no! potrebbero informarci cosa esattamente c'e scritto in queste lettere che mandano ai vari governi italiani cavoli
perchè non credo che all'europa interessi di mantenere la provincia di monza brianza, la provincia di lodi etc. etc.
Comunque pare che vogliano spaccare sempre più la società in 2 caste: ricchi e poveri, ricchi con pieni poteri e poveri senza nessun diritto

un'arrabbiata 11.09.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S non dovrebbe partecipare alle votazioni provinciali.
IL M5S VUOLE LA TOTALE ABOLIZIONE DELLE PROVINCE!!
SE FINORA NON SI E' MAI PARTECIPATO, E' GIUSTO NON FARLO ANCHE ORA!!!!
Sarebbe un ottimo segnale di coerenza.
AI SINDACI M5S E CONSIGLIERI COMUNALI M5S ... NON VOTATE, NON PARTECIPATE AL RINNOVO DELLE "CAREGHE DELLA CASTA".
BASTA!!!!!!!!

niko d. Commentatore certificato 11.09.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agli italioti piace così! Continuate a votare pd/pdl mi raccomando banda di pecoroni

andrea cera, vicenza Commentatore certificato 11.09.14 11:49| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE!!
MA
perché non vi impegnate ad indire quel REFERENDUM sull'EURO che c'è nel programma?

l'EURO LA SOVRANITA' MONETARIA e l'EUROPA sono il centro del problema PER LA NOSTRA SOPRAVVIVENZA.

PERCHE' SI TACE?
PERCHE' NON SI VA AL CENTRO?
PERCHE' CONTINUIAMO A PERDERE CREDIBILITA' PER QUESTO?

SE si fosse indetto referendum avremmo mobilitato il paese intero ad una presa di coscienza e ad una reazione che diventa sempre più IMPOSSIBILE.
LA STORIA DELLA RANA SCALDATA POCO A POCO FINO ALLA MORTE INSEGNA.

Maurizio Castellini, SOMMACAMPAGNA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.09.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Lo hanno pure votato, il 40,8%. Pensate voi che polli!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 11.09.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Allo staff :
per cortesia , rivedetevi la risposta del cittadino 5 stelle alla dichiarazione di Alfano sulla situazione IRAQ-ISIS. Ed ascoltate bene il commento finale della speaker di RAI-Parlamento. Se non sbaglio, avrebbe detto una cosa molto grave. Grazie.

Oingo Bongo 11.09.14 11:25| 
 |
Rispondi al commento

DICO SOLO,COMPLIMENTI A QUESTA RAGAZZA,UNA TOSTA CON GLI ATTRIBUTI,I HAVE A DREAM,VEDERLA MINISTRO.

bruno manganiello 11.09.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Da un partito fondato sul mentire,questa è la normalità!ma sono piccole bugie, a fin di bene "loro"

nando ., parma Commentatore certificato 11.09.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Osservo che i vincoli europei sono un'ottima scusa per fare ciò che pare loro. Pare strano che tali vincoli impongano il mantenimento delle province.
Per l'abolizione, che passa per forza da una modifica della Costituzione (e dove vogliono, sono celeri, snelli a modificarla), direi che intanto basterebbe fissare il costo per consigliere ad un importo preciso. Costo, non netto. Costo finale.
Peraltro, non ho approfondito l'art 114 della Costituzione, ma in quanto enti autonomi non credo sia impossibile eliminare da subito la parte politica della provincia.

Gian A Commentatore certificato 11.09.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori