Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La prima casa non si tocca

  • 99


stanottehodormitoqui.jpg

Sin dall'inizio della legislatura il M5S ha portato avanti come punto qualificante la tutela della prima casa. E ora arriva la beffa che per le famiglie più indigenti la TASI è più alta dell'IMU. Questa è la giustizia sociale del governo de sinistra con i voti del pregiudicato.
Qualche mese fa, durante la discussione in commissione del decreto 80 euro, il M5S presentò due emendamenti a prima firma Vacciano e Molinari. Si tentava di porre un argine alla spietata e invasiva azione di pignoramento di Equitalia in una congiuntura economica di crescente disagio sociale, tutelando il cittadino debitore. Gli emendamenti prevedevano l'impignorabilità della prima casa, estendendo la disciplina già introdotta dal decreto del Fare (9 agosto 2013) anche a quei pignoramenti già in fase di esecuzione prima dell'entrata in vigore della legge stessa.
Si trattava di un principio di buonsenso perché nessuno rimanesse indietro e i disastri di un sistema a trazione neoliberista fossero almeno mitigati a difesa dei diritti essenziali.
Inutile dire che gli emendamenti furono dichiarati inammissibili dalla maggioranza.
A breve distanza da quei fatti, una sentenza della Corte di Cassazione del 13 maggio 2014 (terza sezione civile) premia di fatto i nostri emendamenti non ammessi alla prova del voto, ordinando di cancellare quei procedimenti di pignoramento ancora attivi quando il decreto del Fare fu approvato, nel caso in cui l'abitazione in questione fosse la prima e unica di proprietà del debitore.
Non bastasse questo, un terzo emendamento del M5S voleva estendere la disciplina dell'impignorabilità a danno anche degli istituti di credito e agli intermediari finanziari (non solo di Equitalia) e comprendendo nella norma anche i beni mobili e immobili delle imprese se necessari all'attività produttiva. Tutela delle abitazioni civili e delle imprese quindi, una costante dell'azione 5 stelle.
Anche questo emendamento fu dichiarato inammissibile, senza ulteriori spiegazioni.
Un'altra sentenza, in questo caso della Corte di Giustizia Europea, ha impedito alle banche e alle finanziarie che abbiano stipulato contratti con i clienti provvisti di clausole abusive quantomeno il pignoramento sulla prima casa.
Si dimostra una volta di più, perciò, che la maggioranza preferisce mortificare le iniziative a 5 stelle piuttosto che approvare misure a tutela dei cittadini e delle imprese. L'azione del M5S, in questo caso, è stata sostenuta dalla giustizia nazionale e internazionale e ha dato buon esito, ma non sempre è così e provvedimenti virtuosi sono regolarmente cestinati solo perché firmati dall'unica opposizione.

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:
italia5stelle_.jpg

21 Set 2014, 10:00 | Scrivi | Commenti (99) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 99


Tags: imu, prima casa, riforme, tasi

Commenti

 

Andrea fantucchio prosieguo art. prec
dall’art.7 della Carta dell’Ue, come sottolineato nella sentenza resa dalla Terza Sezione della Corte di Giustizia Ue nella causa C-34/13.
NELLA SOSTANZA per la legge “il debito non sparisce,” assicurandosi che il debitore abbia migliori possibilità di vendere successivamente i suoi beni a prezzo di mercato ed estinguendo il proprio debito senza essere massacrato dalla speculazione.
Con la chiusura del processo esecutivo, ai sensi del nuovo art. 164bis, non si vuole quindi estinguere indebitamente il debito nei confronti dei creditori, ma assicurarsi che la giustizia, in quanto tale, non possa commettere atti illeciti mascherandosi di legalità. Così che sia debitore che il creditore siano finalmente messi di fronte ad un ragionevole compromesso di giusta transazione.
Vogliamo sperare che prevalga il senso vero della giustizia e non la miopia della rigida interpretazione di leggi superate che generano nei fatti solo ingiustizia.
Siamo fiduciosi che Dio  ci salvi dagli atti illeciti e ancor di più se questi sono commessi sventolando il vessillo della giustizia.
Tutto ciò detto e considerato
rivolgendoci a tutte le autorità in indirizzo a loro viene significato che:

il pignoramento della prima o unica abitazione,
“e' un'azione infame volgare criminale che dovrebbe essere perseguita con ogni mezzo.” 
Un'infamita' una volgarita' che emana un tanfo di putredine che appesta l'aria, la guasta e la rende impossibile da respirare per tutti non solo per coloro che che si accingono a perdere l'unica abitazione dove vive la propria famiglia gettandoli in un turbinio di incertezze vista la crisi che attanaglia i ceti più deboli.
C'e' di che VERGOGNARSI di appartenere a questa penosa squallida congrega di idioti.

ANDREA F., Avellino Commentatore certificato 16.06.15 13:36| 
 |
Rispondi al commento

PROSIEGUO
l’art. 164-bis. Della L. n. 162 del 2014 inserisce Infruttuosità dell’espropriazione forzata. ( Il contenuto del testo anche se avulso e poco comprensibile è possibile dare una “interpretazione bilanciata”)
“Quando risulta che non è più possibile conseguire un ragionevole soddisfacimento delle pretese dei creditori, anche tenuto conto dei costi necessari per la prosecuzione della procedura, delle probabilità di liquidazione del bene e del presumibile valore di realizzo, è disposta la chiusura anticipata del processo esecutivo.”
Premesso che un bene resta infruttuoso fino a quando non si vende.
Vista la crisi in atto è presumibile che il bene potrà dare qualche frutto solo se sarà prolungata la vendita fino a consentirne la rapina. -
Ragionevole durata – regolata dalla legge – che senso assume il “ragionevole” soddisfacimento dei creditori” se la durata e il ribasso praticato dopo due battute manda in rovina il debitore privando il bene del suo valore reale privando il debitore della sua abitazione – ci si chiede che senso ha l'enunciato dell'art. 164Bis è forse solo una ipocrisia ? Forse è l'ennesima “Pantomina” ? Gli si può dare un senso bilanciato di vera civiltà e di giustizia?
 
Norme sulla giurisdizione – Sezione II -
“Art. 111. [18]
La giurisdizione si attua mediante il giusto processo “regolato dalla legge”.
Ogni processo si svolge nel contraddittorio tra le parti, in condizioni di parità, davanti al giudice terzo e Imparziale. La legge ne assicura la ragionevole durata.”,

Sulla durata della procedura processuale se ingiustamente prolungata porta a ledere il “PATRIMONIO” individuale dei soggetti deboli ormai impossibilitati a difendersi, IN TALE CONTESTO si inserisce la Legge Pinto:
“L'art. 2 della legge 24.3.2001 n. 89(Legge Pinto) prevede il diritto ad una equa riparazione a favore di chi abbia subito un danno, patrimoniale o non patrimoniale, per effetto di violazione della Convenzione per la Salvaguardia dei Diritti dell'Uo segue

ANDREA F., Avellino Commentatore certificato 16.06.15 13:18| 
 |
Rispondi al commento

ANDREA FANTUCCHIO
La prima casa è il rifugio indispensabile per proteggere la propria famiglia non può essere depredata da leggi ignobili che risalgono ad un periodo in cui si legiferava per proteggere solo il "DIO CREDITO", DI QUEI MALFATTORI CHE OGGI ANCORA ATTRAVERSO TALE LEGGI CONTINUANO A SACCHEGGIARE II BENI DI CHI VERSA IN CONDIZIONI DI DISAGGIO IN CUI CI HANNO RIDOTTI GLI STESSI CHE HANNO ELARGITO TALE MISERABILE CREDITO.. Allora vigeva la carta dei ladroni. Oggi i diritti del "Soggetto famiglia" sono inviolabili e protetti dalla Carta Ue e dalle norme della nostra costituzione non si possono ignorare applicando le leggi di ladrocinio del'800 e che ancora vengono applicate senza tener in nessun conto DI QUANTO VIENE SANCITO nella carta dell'unione europea e nella nostra costituzione.
Inoltre recentemente il governo ha messo un piccolo paletto che se non vuole essere una "IPOCRISIA O PANTOMINA" con l'applicazione dell'art. 164bis L. n. 162/2014 si dovrebbe CHIUDERE E FAR CESSARE l'ignobile atto della procedura forzata in particolari condizioni. MA!! "tutto è rimesso nelle mani del giudice" dell'esecuzione il quale può esercitare un potere di schiacciamento nei confronti del debitori dando un'interpretazione dell'enunciato a favore di QUESTI.
Il sottoscritto a tale enunciato ha dato un'interpretazione "BILANCIATA"
dell’art. 164-bis. Della L. n. 162 del 2014 inserisce Infruttuosità dell’espropriazione forzata. (Il contenuto del testo anche se avulso e poco comprensibile è possibile dare una “interpretazione bilanciata”)
Segue

ANDREA F., Avellino Commentatore certificato 16.06.15 13:10| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI, HO UN GRANDE PROBLEMA PER ME DA ESPORVI.
HO MESSO TANTO TEMPO FA FIDEIUSSIONE PER CONTO DI UNA SOCIETA' SRL PER UN FIDO DI C/C.
LA SOCIETA' E' FALLITA NEL 2010 E NONOSTANTE I DUE ISTITUTI BANCARI NON FOSSERO STATI AMMESSI AL PASSIVO FALLIMENTARE , SI SONO RIVALSI SU DI ME.
SONO PROPRIETARIO SOLO DI UNA CASA, UNICA, HO 65 ANNI E SACRIFICI NE HO FATTI TANTISSIMI.
MI DICONO CHE C'E' UNA DIFFERENZA TRA CONSUMATORE ED UN PROFESSIONISTA, FIGURA NELLA QUALE SONO IDENTIFICATO IO. MA CHE SCHERZO E'. MI FANNO FIRMARE GARANZIE SENZA CHE SAPPIA CHE RISCHIO LA CASA, CLAUSULE COSI PICCOLE CHE NON SI LEGGONO. E ADESSO MENTRE PER IL CONTRIBUENTE CHE HA DEL CONTENZIOSO CON EQUITALIA, LA PRIMA CASA E' INTOCCABILE, PER IL CONSUMATORE E' INTOCCABILE IN BASE ALLA CORTE SUPREMA DI GIUSTIZIA EUROPEA, ED IO?? SONO UN CONTRIBUENTE, UN CONSUMATORE , MA QUANDO HO FIRMATO ERO UN PROFESSIONISTA. IN CHE PAESE SIAMO. I DIRITTI VALGONO PER TUTTI O IO SONO DI SERIE "B"? POTETE DARMI UNA MANO?? SONO ORMAI ALL'OSSO! DORMIRE, RIPOSARE SONO SOLO VERBI PER ME SENZA SENSO.....E LA BILE NEL FEGATO AUMENTA!!AIUTO!! PEDONE@TIR-SERVICE.COM

DAMIANO PEDONE 16.10.14 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se vado fuori tema ma:
BEPPE QUANDO TORNIAMO IN TV????????
Vogliamo affrontare l'argomento per favore?
Mi sembra che siano in tanti a chiederlo...

TORNIAMO IN TV!

Tania M., Catania Commentatore certificato 22.09.14 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono un disoccupato che possiede l'alloggio in cui vive. Se continuerò a non lavorare e non guadagnare, dopo aver eroso i miei risparmi, avrò davanti a me due scelte:
1) Vendo la 'prima' casa, realizzo un dato importo che deposito su un conto corrente e vado in affitto. In uno Stato funzionante, dato che non ho reddito alcuno, vado a vivere in una casa popolare del Comune o dello Stato.
2) Se vi fosse l'impignorabilità della unica casa di abitazione, smetto di pagare le spese condominiali, l'acqua comune, il riscaldamento centralizzato, cui dovranno provvedere i miei felici condomini. Vendo l'automobile e così sono nullatenente e nulla mi può più essere pignorato. Inizio a lavorare 'in nero' perché altrimenti potrebbero pignorarmi un quinto dello stipendio.

Mettetevi ora nei panni degli altri condomini e chiedetevi se la soluzione n.2 sia equa. La Costituzione Italiana, correttamente e coraggiosamente, elenca il Diritto all'Abitazione, NON al suo possesso.
Gli emendamenti del M5S sono stati cassati dato che creano una situazione ancora più iniqua e tale impignorabilità degli immobili NON esiste in alcuna parte del mondo.
Si ha diritto ad un tetto per sè e per la propria famiglia, non si ha diritto di danneggiare i propri vicini di casa.
Se smettessi di pagare le spese comuni, dopo un certo tempo, EQUAMENTE, il condominio mi pignorerebbe l'immobile oppure sarebbe il primo ad essere risarcito in caso di vendita all'asta dello stesso. Questo accade in tutto il mondo, cerchiamo di ragionare da europei e non da provincialotti di un Paese in via di sviluppo...

Roberto Cena 22.09.14 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma scusate un attimo e chi come me la casa non ce la neanche ed e costretto a vivere in affitto allora deve sempre prendersela in quel posto, dove e questo diritto alla prima casa che sbandierate tanto ma per favore!!!!
la casa non e un diritto se hai i soldi o hai la fortuna che qualcuno te li dia ce l'hai se no ti attacchi e vai in affitto

ANDREA DUTTO 22.09.14 10:49| 
 |
Rispondi al commento

quelli che governano l'italia sono dei criminali. complimenti al movimento 5 stelle tenete duro prima o poi dovranno andarsene .

anna m., Celano (aq) Commentatore certificato 21.09.14 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Piccola notazione su tasi imu e tutte le supercazzole di tasse sugli immobili:
sono progettate per evitare astutamente la progressività dell'imposizione fiscale.

In teoria le tasse della casa non dovrebbero essere proporzionali al valore dell'immobile ma progressive sul reddito immobiliare (anche catastale) in modo tale che chi ha di meno dia effettivamente di meno ma se le leggi le scrivono quelli con le superville il risultato è che a pagare di più sono gli altri.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 21.09.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Congratulazioni. Siete quello di cui l'Italia ha bisogno, non solo, siete un successo italiano internazionale; ancora congratulazioni per questa importante vittoria!!!!
Evviva il MoVimento 5 Stelle!!!!
Ci riprenderemo il Paese.

Viola Banin (grillottina), Nettuno Commentatore certificato 21.09.14 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Un paese in cui ti tolgono la prima casa non è un paese civile ma un paese di schifosi criminali

Notizie PC Commentatore certificato 21.09.14 19:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

L'unico commento possibile è: SI VERGOGNINO!!! Sopravvivono solo grazie a media e informazione compiacenti...sennò sarebbero già spariti.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.09.14 19:41| 
 |
Rispondi al commento

E no, il povero non è ottimista, quindi va tassato! Questa è la filosofia renzusconiana! Più tasse per i poveri, basta che non siano clandestini appena arrivati, e meno per i ricchi tangentari!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.09.14 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Drogato di dolce amara anfetamina al gusto di fragole appena nate non nuoce troppo amara la medicina di farmi vivere una favola. A piccole gocce imprigionano i sensi in una antica trappola e vengono poi riesumate su principi ortodossi della saggezza della cabala. Numeri quantistici senza un preciso valore, sembra quasi assottiglino i decimali tra il passato clamore e il moderno chiarore, ma in realtà sono solo rivalse della notte per oscurare le richieste del mio cuore. Vedo dalla spiaggia gelata una perla del mio onore a qualche rete intrappolata, forse è una saggia e considerevole opinione confiscata, ma nel bagliore dei non perbenisti pensieri al tramonto, per fortuna, è già scappata. Ora, dicono, vaghi disadattata sul pelo della dolce acqua sporca urlando agli animi semplici ma ignoranti: -Non varcate quella porta!-. Purtroppo è una parola troppo corta per quelli che cercano facile successo su un Oceano infinito senza giusta rotta. Allora l’urlo è solo una busta di plastica di violazioni assai satolle che bussa drastica all’altrui ambizioni e diviene immediatamente dolce rumore tra le bolle. Così pian piano si friggono le folle con la scenografia di un tango tra le onde e una perla d’onore non prestato, ma ahimè, ormai affogato tra le mille colpe. E’ qui che l’interpretazione si fa pericolosa, anzi si vuole far a tutti costi pericolosa, per stanare quella perla di arcaico onore che non è scesa a compromessi con una d’orata ampolla e rivendicare una mossa di reti, forse al tramonto troppo poco scrupolosa.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 21.09.14 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Una modesta proposta:
Dato che ogni sacrosanta ipotesi di abolizione di tasse sulla prima casa si scontra con le "esigenze" delle casse comunali, proporrei in via transitoria ed in attesa di tempi migliori, una legge Costituzionale che proibisca le tasse sulle prime case se sussistono due condizioni:
Le case sono "prime case".
Le case sono state costruite da almeno 30 anni.
Questo comporterebbe due vantaggi:
Rivalutazione del patrimonio edilizio un pò vecchiotto.
Incoraggiamento ai proprietari a spendere soldi per "rinnovare e ristrutturare" le case un pò vecchiotte, con la conseguente creazione di posti di lavoro nel settore artigianale.
Devoluzione ai Comuni di tutte le entrate sull'IVA derivante dai materiali edilizi utilizzati nelle ristrutturazioni, in modo da compensare parzialmente i Comuni delle minori entrate.

Torquato Apreda 21.09.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Ieri scrivevo che in questo Paese si parla di tutto ma mai delle cose esenziali, tanto è che ho avuto una discussione con Beppe A. sotto riportata (in alto post), ora vi si parla della TASI in questo inserto, verissimo è una cosa schifosa ed inaccettabile, però ribadisco per l’ennesima volta se i deputati del Movimento 5 Stelle portassero avanti qualcosa di serio per l’evasione fiscale ora non saremmo qui, o in altri inserti ad farci il fegato marcio, perché con oltre 300.000.000.000 di euro di evasione recuperati l’anno si potrebbero cancellare oltre la Tasi moltissime altre tasse, dare milioni di posti di lavoro, ecc. ecc.

Il problema è che in questo Paese nessuno vuole o può parlare seriamente di evasione fiscale perché questa nasconde un oceano di interessi sporchi.

Tutte le volte ci fanno vedere che con i soldi si comprano tutto, anche dei senatori vedi DE Gregorio, allora non sarebbe più intelligente combattere per togliergli quei soldi???????????

Come dicevo ieri la corruzione si paga con fondi neri e quindi ancora con evasione fiscale, possibile che non l’abbiate ancora capito????????????

Eppure con 300.000.000.000 di euro l’anno si potrebbero dare qualcosa come 4.000.000 di nuovi posti di lavoro, con uno stipendio lordo di 75.000 euro l’anno che ridarebbero nelle casse dell’INPS ulteriori 84.000.000.000 di euro l’anno e in quelle dell’IRPEF circa 60.000.000.000.
Quindi in poco tempo si potrebbe chiudere il buco pubblico e rilanciare da subito l’economia.
Rilanciando l’economia la gente ricomincerebbe a spendere e quindi a portare i soldi agli imprenditori, imprenditori che il più delle volte sono furbi, ma non sembra dimostrarsi intelligenti, andando dietro chi li illude di togliergli le tasse mentre gli sta chiudendo l’attività.
Milioni di licenze al dettaglio sono andate perse nel corso di questi 20 anni, altri sono falliti e molti ammazzati per questi fallimenti. Ma perché non capite che i soldi e l’economia possono solo essere rilanciati

Giuseppe VitaliI 21.09.14 14:21| 
 |
Rispondi al commento

E' l'ennesima dimostrazione che la cosiddetta democrazia viene utilizzata dalla maggioranza delinquente come un'arma mafiosa contro lo Spirito dell'Uomo, e anche che - caro Beppe - dalle belle e sensate parole bisogna passare all'azione diretta, giacché - come diceva Mao - la rivoluzione non può essere fatta col bon ton.

corrado lauretta 21.09.14 14:04| 
 |
Rispondi al commento

25 anni fa, nel trevigiano, è passato un metanodotto, nel percorso hanno scavato molti fiumi, vigneti, boschi, propietà private ecc.
Dopo hanno coperto tutto, e risarcito i propietari, qualcuno contento, altri no. Adesso si vede solo ogni tanto i "funghi" gialli che indicano dove è il passaggio del metanodotto.

A noi non serviva.
E non abbiamo avuto ricadute occupazinali, come in Puglia.

Ma non è stato una cosa immensa.

Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.09.14 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe A.,

sono andato sul sito che mi hai consigliato
http://www.europaquotidiano.it/2014/03/10/la-germania-si-scopre-paese-devasori-fiscali/
e mi chiedo se tu che accusi gli altri di essere “superficiali” e di non amare il proprio Paese abbia capito bene ciò che hai letto? Questo è in sintesi quanto diceva l’articolo:

“In realtà, l’evasione contributiva è tutt’altro che una rarità nel paese. Secondo il fisco tedesco, ogni anno sfuggirebbero ai controlli qualcosa come 30 miliardi di euro, questo mentre l’intero circuito dell’economia sommersa, basata su pagamenti in nero, raggiungerebbe i 351 miliardi, all’incirca il 13 per cento del Pil nazionale.”

E’ vero che qui si dice che l’evasione della Germania raggiungerebbe i 351 miliardi, ma per prima cosa, visto che tu sei attento, dovresti confrontare il P.I.L., nel 2012 in dollari $ quello della Germania era di $ 3.429.519, mentre quello Italiano di $ 2.029.813. Quindi, se tu fossi attento come dici ti accorgeresti del divario (quello della Germania è quasi il doppio).

Inoltre, i dati che ho dato sono molto ridotti al ribasso (oltre i 300.000.000.000 di euro l’anno) e tengono conto del reale importo evaso, mentre quello che tu hai letto si riferisce all’imponibile.

Se Vuoi leggere l’imponibile evaso in Italia basta che tu legga quanto diceva l’EUrispes che parlava del 32% del P.I.L. contro il 13% della Germania (vedi sopra l’articolo che mi hai consigliato).

Per quanto riguarda l’amare il proprio Paese, personalmente a me per questo amore e per l’amore dei miei connazionali è capitato di rischiare la vita qualche decina di volte a te??????????????????

Non sarai anche tu uno dei tandi piccoli imprenditori infiltrati in 5 Stelle che vogliono l'onestà degli altri ma non guardano mai la propria, di cui anche Italia dei Valori era piena e poi si è visto la fine che ha fatto??????

Giuseppe Vitali 21.09.14 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Difendo la Tasi, l' IMU, l'ICI. Difendo la trasparenza.

Voglio prima di tutto che calino l'IVA, O IRPEF, o ILOR, o accise sui carburanti.
Le famiglie indigenti le pagano, INDIRETTAMENTE queste imposte. Anzi la tasi è una tassa
[ La tassa è un tributo che il singolo soggetto è tenuto a versare in relazione ad un'utilità che egli trae dallo svolgimento di un'attività statale e/o dalla prestazione di un servizio pubblico (attività giurisdizionale o amministrativa) resi a sua richiesta e caratterizzati dalla "divisibilità", cioè dalla possibilità di essere forniti a un singolo soggetto].

Queste “povere” persone non si lamentano dei servizi dello stato, se non genericamente.
Giusto, non sanno nemmeno che pagano su €100 di carburante, €70 di imposte.

Ma dato che vengono colpite nelle tasche, e alla luce del sole, guarderanno diversamente i servizi del comune di residenza, se il vigile si gratta la panza, se viene spalata la neve, se sono pulite le strade comunali ecc ecc.

Nessuno si è lamentato dell' IVA che è aumentata del 10% in 2 anni; dal 20 al 22%. E non pagano anche le povere famiglie?
Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 21.09.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento

a corredo di quanto scritto poc ' anzi mi sono dimenticato di chiosare con il mio sogno GIORGIA MELONI presidente della repubblica e poi visto che sono qui una cosa che solo in pochi capiranno piazza Martinez libera giovanni il battista che l'inse non passeranno

giobatta 21.09.14 13:36| 
 |
Rispondi al commento

"Non si uccide in nome di Dio",
pressapoco la sintesi del discorso del (...). Ecco un altro che pretende di dettare regole e obblighi agli uomini, cosa fare e non fare.
Mi sono rotto i coglioni di questi venditori di elisir per la crescita di capelli stile far west. Togliti dai piedi che all'umanità non servi.

Su Baru Baracca Commentatore certificato 21.09.14 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a me interessa solo sapere una cosa chi puo' derogare o no in base agli statuti pattuiti la francia deve stare sotto il 3 per cento o solo l'italia la germania con il commercio interno ha vincoli e li rispetta o no quindi se sta pseudosinistra del cavolo da prodi a renzi continua a fare politiche tafazziane nei confronti di noi italioti io direi basta abbiamo capito che la germania ci ha fatto pagare le spese della rimozione del muro di berlino e ha fatto entrare nell'euro l'italia dei geni con un marco svalutato e una lira rivalutata e ora fanno i primi della classe con la politica del rigore si basta che la pagano gli altri ma ci hanno mica presi per imbecilli ma si intanto che scrivo a fare ognuno ha la sua ideologia politica e non la cambiera' nemmeno di fronte all'evidenza come la squadra di calcio si nasce cosi' e si muore cosi' mentre gli altri fanno i loro fattacci avanti popolo giovanni battista che l'inse la prossima unghia che mi schiacciate ve la faro' mangiare

giobatta 21.09.14 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe devi farti da parte.
Sei stato intelligentissimo, bravissimo, geniale ma gli italiani intelligenti sono quel 20% che ti ha votato.
Il restante 80% di italioti sono persone meschine, stupide, egoiste, false, ignoranti che quando ti vedono gli fai paura.
Ci vuole una faccia più rassicurante, non dico che dobbiamo raccontargli balle, ma almeno dei discorsi più calmi, più ottimisti, più sereni.
Di Maio lo abbiamo trovato per caso ma va bene, assieme agli altri che riescono a parlare senza agitarsi e fare le vittime, possono, devono andare in tutti i posti in cui possono a dire le cose vere, non di sinistra o di destra ma vere.
Per favore niente pietismi, dimenticatevi i luoghi comuni da bravi sinistrini e seguite la linea di grillo.
Beppe deve dettare la linea ma non comperire in tv.
Se facciamo così riusciamo a raggiungere il 35 % e se fanno la legge elettorale superporcata che hanno in mente, andiamo al ballottaggio e forse, dico forse, possiamo anche vincere e prenderci tutto.
Allora facciamo un nuovo presidente della repubblica, raddoppiamo gli stipendi dell'esercito e proclamiamo lo stato di assedio con sospensione per sei mesi della legislazione vigente.
Poi ripuliamo la magistratura, a casa tutti i dirigenti pubblici inutili, enti, legislazione sul lavoro, tasse, conversione del debito pubblico e quattro altri provvedimenti e riusciamo a salvare Il paese.
Altrimenti è la rovina.

walter m., milano Commentatore certificato 21.09.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.andreascanzi.it/?p=2422

Eddy S. Commentatore certificato 21.09.14 13:11| 
 |
Rispondi al commento

evitare la tv è un suicidio per il M5S!!e non si vota su questa questione,anzi neppure se ne parla.pazzesco!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.09.14 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'estremismo di interesse applicato dalle forze dell'inciucio dirette da Napolitano, alleate contro i lavoratori e i loro diritti, non è affatto dissimile da quello delle lobbyes internazionali, affiancate da capi di stato e di governo, in Medio Oriente. Pur di favorire i loro interessi, passano con i carriarmati sui corpi di cittadini derubati della loro dignità, come affermava in un suo post il grande Di Battista.
Alla maggioranza Renzusconi, dei diritti dei lavoratori e del lavoro non gliene importa proprio niente.
Sono spregiudicatamente a favore degli evasori, dei corrotti e dei ladri.
Pur di rimanere al potere per poter rubare, quel PD che ci ha istigato,ad arte, contro Berlusconi per 20 anni, allo stesso ha acconsentito di condurre una campagna elettorale per l'abolizione dell'IMU e , oggi, non spende una parola per dire che un anno e mezzo di tempo è stato perso per inventarsi tasse superiori all'IMU, pur di non dire che la colpa di tutto questo massacro per gli italiani è Colpa del loro alleato pregiudicato per EVASIONE fiscale. Dobbiamo avere paura dell'estremismo che seminano le balle di Renzi e dei suoi ministri PIVELLI.
Dire che è una vergogna è un eufemismo. E' terrore allo stato puro!

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.09.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento

vedete che l'europa tramite i loro lecchini itagliani renzinoberlusconiano ben sanno che noi ITALIANI siamo quasi 80% proprietari di immobili, per cui siamo ricattabili ed è proprio per questo che il popolino ancora ha capito che se si continua cosi le proprità scenderanno drasticamente al 30% e sarà prossimamente che ci metteranno nel teletrasporto al secolo del risorgimento.
FAME-MALATTIE e morte sicura---
SVEGLIA GENTE

luigi vassallo, mantova Commentatore certificato 21.09.14 12:58| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog!!!caffè a 5 stelle qui :)

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.09.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento

la tasi prima si chiamva ici poi imu , la tassa sulla prima casa rimane uguale questi farabutti di sinistra parassitaria hanno il vizio di cambiare le parole di una tassa vi ricordate la tassa sul bollo di circolazione delle auto, cosa hanno fatto hanno cambiato il nome si chiama tassa di posesso , come il finaziamento publico ai partiti , rimborso eletorale e cosi via cambiano le parole ma la sostanza e sempre quella, ogni giono che passa li odio sempre di piu, infami e parassiti che campano con i soldi dei cittadini onesti

Ferdi Santoro (), santoro.ferdinando@yahoo.it Commentatore certificato 21.09.14 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l'invadenza ma vorrei segnalare l'articolo di Nando Pagnoncelli (IPSOS)su Corriere.it. Le rilevazioni e considerazioni sulla situazione del Movimento mi sembrano molto oggettive e largamente condivisibili (crisi di crescita e non dimagrimento speriamo). Sarebbe bene che chi di dovere facesse una riflessione sull'azione futura del Movimento prima che il patrimonio di voti e consenso evapori come neve al sole!

Il campagnolo 21.09.14 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Nicoletta Marina Forcheri
19 settembre alle ore 23.34 · Modificato ·

Prove di frode elettorale per il referendum in Scozia
http://www.rumormillnews.com/cgi-bin/forum.cgi?read=316903

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.09.14 12:50| 
 |
Rispondi al commento

A giudicare da che genere di sondaggi il giornale dei poteri forti italiani, il Corriere, commissiona al signor Pagnoncelli sul movimento, le elezioni sono molto vicine. Renzi sta per avere un'emorralgia di consenso con il "Jobs Act" che hanno vidimato, scritto ed approvato a firma Junker in Europa, per cui si comincia a colpire con la vergognasa propaganda l'unica opposizione. Il sunto è che Grillo perde consenso perchè Renzi ha ridotto i privilegi della politica, ha abolito le province, ha ridotto le auto blu e ha riformato il Senato in meglio. Peccato che nulla di questo sia vero ma è passato il messaggio che queste cose siano state fatte, certo non a chi si informa su internet, ma al cittadino medio alcune di queste cose sono state vendute dai media di regime come fatte. Quante auto blu hanno venduto su ebay? 6? 8? Le province solo ancora lì, tali e quali, forse perfino più costose di prima, mentre per il Senato hanno solo abolito le elezioni e si procederà di nomina. Siamo sicuri che tutti gli italiani sappiano la verità? Siamo sicuri che queste menzogne siano state adeguatamente smentite? Più si aspetta a ufficializzare il passaggio di consegne tra Beppe e Di Maio come portavoce del movimento, più Renzi avrà vita facile con le sue menzogne. Sarebbe auspicabile che in ottobre si decida tutti insieme, con votazione online, su chi sarà il candidato premier del movimento che dovrà anche rappresentare, mediaticamente, le posizioni della rete. Più si ritarda questa fase, più sarà difficile vincere le elezioni che, con tutta probabilità, si terranno a metà dell'anno prossimo, Napolitano permettendo

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.09.14 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esiste o non esiste un problema se l'unica opposizione del governo più inetto degli ultimi anni, con il paese dentro la più grave crisi economica dal dopoguerra, con un disagio sociale altissimo, una marea di disoccupati, sottooccupati, giovani senza alcuna speranza nel futuro, non guadagna consensi? Certo l'informazione ha il suo peso, ma ridurre tutto a ciò per me sarebbe sbagliato e riduttivo. Io credo che il M5S dovrebbe volare molto più in alto, andare alla radice dei problemi (L'EURO, la mancanza nel Paese di una Banca Pubblica, il Reddito minimo di cittadinanza) ponendosi sempre più con forza come alternativa di sistema, un sistema che stà crollando, ma dal quale ancora milioni di Italiani si nutrono!

stefanodd 21.09.14 12:29| 
 |
Rispondi al commento

NON C'E'PIU'TEMPO DI PARLARE!!
Abbiamo un esercito di milioni di persone,USIAMOLO!!

Paolo C. 21.09.14 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanti voti abbiamo perso perchè la gente non sa niente di questo ? Se avessimo una tv lo potremmo comunicare a tutto il popolo ! Un partito che si professa di sinistra fa cose che neanche la destra più retriva si sognerebbe di fare : togliere la prima casa a un lavoratore per darla a chi ha tanti di quei soldi che non sa dove metterli : banchieri e ladroni in genere ! Questo è un punto delicatissimo che ha provocato suicidi a ripetizione che , bloccato per qualche tempo , si erano fermati o quasi . Viviamo tempi di grande emergenza , il lavoro latita e i disoccupati crescono sempre più ; non possiamo applicare una legge che era già sbagliata quando le cose andavano bene figuriamoci ora che le cose vanno male , malissimo ! La tasi non potrà essere pagata dalla metà degli italiani che si ritroveranno a essere schiacciati psicologicamente dalle intimidazioni di equitalia con l'inevitabile ripresa dei suicidi , purtroppo ! Tutto ciò mentre continuano gli scandali di corruzioni miliardarie e l'elargizioni di pensioni e stipendi d'oro a dirigenti che , per la maggior parte sono solo meritevoli di un calcio in culo ! Gli stenografi delle camere prendono 15mila euro al mese , i commessi 8-9mila e sono in agitazione per la ventilata , lieve riduzione dei loro stipendi . Ingiustizie tremende si susseguono senza pietà per nessuno che non sia inserito nella casta che si arricchisce sempre più . Pecore che la votate trasformatevi in leoni e ruggite verso i vostri padroni ladroni prima che ci distruggano completamente ! E tu , Beppe vai a denunciare queste sozzure nelle televisioni !!!

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 21.09.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento

"I disastri di un sistema a trazione neoliberista"
... penoso perché alimenta battaglie ideologiche di cui io personalmente ne ho piene le tasche ...
in Italia, che il liberismo non c'è mai stato, non c'è e non ci sarà mai !!!
Figuriamoci il neoliberismo ...
E poi onestà intellettuale esige che si valuti se per caso in UK lo stato dell'economia (messa meglio che da noi) non derivi anche dalle politiche liberiste della Thatcher e non solo dal fatto che UK è fuori dall'euro.
Voglio una risposta, onesta, da parte dell'autore del post.

Marco M. 21.09.14 12:13| 
 |
Rispondi al commento

L'incommensurabile misura dell'essere umano
si misura in denaro fin dalla prima moneta
Anche nei testi delle religioni appare sempre
come ossimoro delle stesse
La ragione non è riuscita ancora a superare
nemmeno con la conoscenza che l'uomo
oggi possiede la schiavitù
Anzi siamo ottenebrati dalla concupiscenza
La ribellione di tale stato è concepita unicamente
per ritornare alla partenza ed il gioco si ripete
Un macabro gioco in cui il giocatore è il denaro
Tutte le civiltà sono sorte e cadute da questo punto
Con la globalizzazione i conquistatori sono comunque
conquistati perché acquistano solo i debiti dei loro debiti
Dunque non potendolo ricusare se tassassimo il denaro daremmo a noi stessi la possibilità di giocare ad armi pari.

Rosa Anna 21.09.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento

per è un tuo problema.non rispondo alle mosche come te che vivono solo per cercare una merda su cui posarsi.infatti non hai un nome e un cognome come tutte le mosche.

vito asaro 21.09.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Quando si tratta di tartassare sono tutti pronti e a Latina che già detiene il primato per la tariffa dell'acqua (all'arsenico) tra le più alte d'Italia ora se ne aggiunge un altro per la Tasi con aliquota massima e detrazioni da presa per il ...... cosicché la vecchia IMU risulta più che raddoppiata.

Gennaro Colantuono 21.09.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento

riconosco l'autorità solo in chi,ad ogni momento,dimostra di essere tale in ciò che dice,in ciò che fà,in ciò che pensa,nella coerenza,nelle persone che frequenta ecc...in caso contrario,nessun rispetto e,per quanto mi riguarda,me ne frego se,ufficialmente,si tratta di un sindaco,di un ministro,di un presidente del consiglio o della repubblica,del papa o di dio.io e solo io,dopo aver acquisito attente informazioni e aver fatto le mie analisi ritengo dii aver diritto di giudizio perchè,di mezzo,c'è la mia vita e,quella dei miei figli.dopodichè mi comporto di conseguenza.verità,verità incontrovertibile.solo quella bisogna ricercare.il resto non conta.p.s.caro beppe mi è piaciuto quello che hai detto in puglia.voi suonerete le vostre trombe?noi suoneremo le nostre campane.cosi si ragiona.spesso ti critico ma come ben vedi,non sono prevenuto e sò riconoscere i meriti quando ci sono.dobbiamo mostrare più coraggio.

vito asaro 21.09.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

@ oreste M, (:★★★★★), sp
-Sottocommento su un mio O.T. -
ma vai a rompere il c***o nel blog del Piddiota!
*************************
Ma sei proprio sicuro di quello che hai scritto?
Io credo che tu debba riflettere prima di inserire questi sottocommenti e non è la prima volta che "ghigliottini" le opinioni di altri.
Essere bannati non è piacevole, specialmente per un sostenitore del M5S e non sempre i "simboli" significano appartenenza.
Sinceramente mi piace più il sottocommento che hai inserito successivamente, è più comprensibile.

Ben Monaco 21.09.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stanno rubando tutto, casa compresa. Ma finch'ė non esiste popolo, hanno ragione loro. Ed intanto il debito sale sale sale

io sapientino, del Verbano Commentatore certificato 21.09.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Hanno permesso agli italiani di comperarsi la casa solo per poterli ricattare, se non hai niente fai quello che vuoi se hai una casa paga e taci altrimenti arriva equitalia.

Dino L.. Commentatore certificato 21.09.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento

==
SONO SERENO!
Dopo essere stato dannatamente s-cancellato
non posso fare a meno di dare un esempio di quanto succede qui.

Possiamo discutere ed essere (oppure no) d'accordo sui nomi,
possiamo ritenerli degni di ottenere un post centrale (oppure no),
possiamo aggiungere certamente dei nomi alla lista (oppure no)
ma non possiamo affermare delle falsità impunemente e gratuitamente:
"Attenzione, escluso N.M. ,tutti gli altri nomi
appartengono allo stesso soggetto" ...

"Chi è Lal? Ma è uno dei tanti nick del MULTINICK

"ps. l'ulteriore bannamento di oggi, mi ha tolto la voglia di spendermi ancora sul Blog.
Cordialità.
Nico C.(Max Weber), Italy

E ultima chicca!!!... ...

"certo che se ve la prendete anche con i pochi che postano
idee/notizie/considerazioni/dati che non sono il solito mainstream
alla fine rimarra' solo il viva peppe, abbasso i politici ladri,
tutti in galera governo ladro vinciamo noi e mandiamo tutti affanxulo.

Purtroppo non faccio parte del cerchio magico degli intoccabili!
Scusate, ho scritto tutte sciocchezze passiamo alle cose più serie!

Hasta pronto amigos!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 21.09.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento

al di là di sterili posizioni polemiche propongo la seguente analisi:
Se la prima casa è impignorabile, non dà quindi garanzie ad un qualsivoglia finanziamento che il proprietario dell'immobile intendesse chiedere a una banca o ad un istituto finanziario. Ma se così è il finanziamento non verrebbe più concesso! In questo caso, cari soloni finaziari, di chi avete tutelato gli interessi?
In altre parole è inutile voler vedere solamente la fase finale del pignoramento, la fase cioè di una cosa che è andata male, perchè se solo quella fase ci interessa, sarebbe opportuno rinunciare al finanziamento dall'inizio, ed operare solo con capitali propri non facendo ricorso al credito: cosa che comunque sarebbe la decisione migliore.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.09.14 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto e' che non si dovrebbero tassare beni Di prima necessita'come le case , almeno che esse non producano un guadagno, come nel caso dell'affitto , con l'aggiunta Di una tassa sul lusso che che secondo me andrebbe pagata quando si toccano o superano I 140 mq o i 160, se si vive in 3 o piu persone nella stessa casa.

Eugenio Ciolli 21.09.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Non so cosa pensare...sarà che ho sempre fatto il passo che mi permetteva la gamba (leggi: le possibilità economiche), ma non riesco bene a capire lo spirito dell'impignorabilità PER LEGGE della prima casa:

volete dire che anche per Tanzi, (se non si fosse trattato di casa di lusso) , non si sarebbe potuto pignorare la prima casa?
O per bancarotta fraudolenta avete escluso questa possibilità?
E per bancarotta semplice?
Finirebbe tutto come per il tfr di Renzi, sottratto ai creditori?

State dando poi per scontato che tutte le cose in Italia funzionino correttamente....ma a Genova, per esempio, alcune banche hanno erogato - con la complicità di alcuni funzionari corrotti e alcune finanziarie - mutui a chi non sarebbe stato in grado di pagare...e le banche, opportunamente, non hanno mai chiesto lo sfratto dei mutuatari morosi: sono in grado di provarlo.
La fregatura è tutta dei correntisti e degli azionisti ignari delle porcate che stavano facendo gli istituti bancari
E qui si toccherebbe il vero tasto dolente della situazione.

antonella g. Commentatore certificato 21.09.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“NOI IMPRENDITORI, UN POPOLO DI COGLIONI”.

Eh sì cari colleghi imprenditori, noi siamo “UN POPOLO DI COGLIONI”, trent’anni di “PROPAGANDA LIBERISTA” ci ha letteralmente “RINCOGLIONITI” facendoci dimenticare qual è lo scopo principale di un impresa “PRODURRE E VENDERE, BENI E SERVIZI” e per vendere “BISOGNA CHE CI SIANO DEI COMPRATORI CHE HANNO DEI SOLDI DA SPENDERE E SPANDERE”, ma se noi “CI DEDICHIAMO A TEMPO PIENO A COME DIMINUIRE I SALARI DEI NOSTRI DIPENDENTI E QUELLI DEGLI ALTRI, FINISCE CHE NON TROVIAMO PIÙ A CHI VENDERE I NOSTRI PRODOTTI E SERVIZI”, giacché i dipendenti degli altri sono poi i nostri clienti.

E’ inutile lamentarci che le nostre imprese vanno male e sono costrette a chiudere, se la domanda di prodotti e servizi non riparte se non riprendono a salire i salari, ma siamo “RINCOGLIONITI”, vorremmo la botte piena e la moglie ubriaca, vorremmo pagare dei salari da fame ai nostri dipendenti e vorremmo che i dipendenti degli altri fossero pieni di soldi, in modo che possano comprare i nostri prodotti.

“COS’È QUESTA STRUNZATA DELLA GUERRA ALLA PENSIONI ED AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE”, se gli Italiani sono costretti a pagarsi le pensioni ed il servizio sanitario poi non hanno i soldi per comprare i nostri prodotti.

“COS’È QUEST’ALTRA STRUNZATA DELLA GUERRA ALL’ART.18” che stiamo a perdere tempo su 4.500.000 d’imprese Italiane, 4.000.000 non lo hanno perché con meno di 15 dipendenti, se avesse qualche riscontro economico reale, “I 4.000.000 D’IMPRESE CON MENO DI 15 DIPENDENTI DOVREBBERO ESSERE FLORIDE ED ASSUMERE A MAN BASSA”, invece la realtà ci dice l’incontrario, quelle a chiudere e fallire sono principalmente le piccole e medie imprese, smettiamo di prenderci per cuculo.

Smettiamola con la spesa pubblica sporca ed improduttiva, “PER NOI È UNA RISORSA” anche “IL FORESTALE CALBRESE” che vive alle spalle dello stato, in quanto nostro potenziale cliente.

“I MIEI DIPENDENTI, NON SONO DEI MIEI AVVERSARI CON CUI CAZZEGGIARE DI TEOLOGIE POLITICHE"

Paolo R. Commentatore certificato 21.09.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un piccolo Paesino da qualche parte in Italia (Viterbese) un giovane Sindaco ha rifiutato di applicare la TASI sui suoi cittadini, sui pensionati sociali proprietari di una modesta casa e su tutti gli altri che con sacrificio hanno realizzato il sogno di una propria abitazione.
Personalmente ho informato della cosa che é alquanto singolare tutte le redazioni dei vari talk show politici. Perché le ho informate ? per vedere se una notizia positiva di buona amministrazione pubblica e di risposta ai cittadini ed alle loro aspettative fosse riportata tra le catastrofi che le tasse stanno provocando in ogni famiglia.
Silenzio assoluto, in TV sempre gli stessi strumenti musicali e non, sempre le solite parate dei soliti personaggi.
Credo che sia l'ora, già passata forse che il M5S vada in tutte le trasmissioni televisive e promuova presso il grande pubblico le sue iniziative, altrimenti restiamo tra noi.
Comunque, il paesino é Bassano in Teverina ed il trentenne Sindaco Alessandro Romoli.
Meditate.

Raniero B., Lausanne Svizzera Commentatore certificato 21.09.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

INCOSTITUZIONALE-INCOSTITUZIONALE-INCOSTITUZIONALE... LA TASI COME L' IMU SONO IMPOSTE .. INCOSTITUZIONALI !!!!!!!!.. NON RISPETTANO IL PRINCIPIO COSTITUZIONALE DELLA "PROGRESSIVITA'" .. SONO IMPOSTE PIATTE NON PROGRESSIVE QUINDI INCOSTITUZIONALI PER GIUNTA MESSE DAI "TECNICI" DEL RIGORMONTIS CHE SAPEVANO BENISSIMO COSA STAVANO FACENDO.... L' IRPEF E' UN' IMPOSTA PROGRESSIVA RIPETO PROGRESSIVA COME PREVEDE LA COSTITUZIONE.... LA COSA PEGGIORE E' CHE LA TASI E L' IMU SOSTITUISCONO PROPRIO L' IRPEF CALCOLATA SULLA RENDITA CATASTALE E CHE SI CUMULAVA AL REDDITO DA LAVORO O PENSIONE O CAPITALE RENDENDOLA MOLTO PIU' EQUA E SOSTENIBILE.....

Luigi P. Commentatore certificato 21.09.14 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora una volta SOLAMENTE il M5S e Beppe Grillo
TUTELANO i semplici Cittadini.

Sono anni che questo Blog e i parlamentari del M5S cercano RIPETUTAMENTE di RECUPERARE i 98 miliardi di euro che dieci concessionarie delle slot machine DOVEVANO pagare allo Stato nel 2007

(http://www.beppegrillo.it/2007/08/bische_di_stato.html)

al fine, con tali enormi risorse, di poter RISOLVERE tanti problemi dei Cittadini.

Invece i vari governi di centro destra e centro sinistra e di Monti NON HANNO FATTO nulla di concreto ed hanno lasciato "massacrare" i semplici Cittadini, con i pignoramenti ANCHE della prima casa !
Addirittura hanno talmente "favorito" le concessionarie delle slot machine che una di queste "farà causa al governo" per.... chiedergli i danni !

Lanciamo allora una PROPOSTA : il M5S organizzi a Genova, dove è nata l'inchiesta giornalistica
(Il Secolo XIX), un dibattito pubblico, in una sala MOLTO capiente, con questo titolo : "La vera storia dei 98 miliardi delle slot machine", invitando i giornalisti Marco Menduni e Ferruccio Sansa che dettero il via all'inchiesta e noi del "Comitato 98 miliardi" e l'ex generale Umberto Rapetto della Guardia di Finanza, autore dell'accertamento di 98 miliardi. Sarebbe un successo di pubblico CLAMOROSO con tutte le televisioni nazionali ed estere e....... se ne sentirebbero "delle belle" !!!!
www.comitato98miliardi.altervista.org

vincenzo matteucci 21.09.14 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Un palazzinaro vi esproprierà
Di ilsimplicissimus http://nblo.gs/103CYH

Anna Lombroso per il Simplicissimus

Avviata in forma pudicamente semiclandestina, si è chiusa il 15 settembre la consultazione online sul disegno di legge in materia di governo del territorio. Ci si duole poco di non aver potuto partecipare con raccomandazioni e suggerimenti: l’unica proposta sensata era accartocciarlo e buttarlo nel cestino dei rifiuti anche se la presentazione tramite brochure patinata faceva sospettare una scarsa propensione a introdurre modifiche a un testo che anche esteticamente si presentava come “definitivo” , sacro ed infrangibile.

E vorrei anche vedere, si tratta del vangelo della privatizzazione dei suoli, dell’apertura entusiastica a cemento e legalizzazione delle irregolarità e dei soprusi, del coronamento dell’ideologia dell’alienazione e dell’espropriazione e anche della consacrazione dei principi dello Sblocca Italia. La logica che lo sostiene è la stessa del job act, approfittare della crisi per levare garanzie, diritti, beni, frastornare con l’orrendo gergo dei giovinastri messi a fare i killer locali della democrazia: valorizzazione, flessibilità, mobilità, affrettare il naufragio popolare, perché le scialuppe sono poche e di proprietà esclusiva loro. Loro che sono a un tempo i topi, la peste, le ondate avvelenate dall’inquinamento di una ideologia che condiziona la crescita al desiderabile incremento dell’iniquità, delle disuguaglianze, in modo che promuovano artificiali superiorità e inguaribili discriminazione, infami arbitrarietà e inattaccabili privilegi in regime di totale monopolio.

Anche in questo caso l’arma è quella della divisione, dell’alimentazione di differenze e conflitti, quello di sempre tra chi ha e non ha, di chi possiede ma vuole voracemente possedere di più, ma anche quello molto moderno di chi attribuisce ancora valore a contenuti etici, alle ragioni della legge e della giustizia, al rispetto di regole e buonsenso, alla tutela

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.09.14 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una domanda per gli "acuti" portavoce:
Pensate che una banca, se le fosse impedito il pignoramento a causa del mancato pagamento del mutuo, lo erogherebbe comunque????
Per favore, prima di scrivere cavolate, oliate i pochi neuroni a disposizione!

ps
altra cosa è l'impignorabilità per equitalia, che trovo corretta (nel caso della prima casa).

banche & banchieri 21.09.14 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CERTO CHE LA PRIMA CASA,NON SI TOCCA,MA AUMENATRE LA TASI PER L'IMU E' DAVVERO IGNOBILE

alvise fossa 21.09.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento

O.T. * O.T. e scusate
@Lalla M., Arezzo
@Staff
Oggetto: LANDINI DOV'ERA?
Post a firma Lalla M., Arezzo che non cita la fonte
Il Post è stato tratto da un commento di Rosanna Spadini www.comedonchisciotte.org 18.09.2014
NESSUNA POLEMICA VOLEVA ESSERE LA MIA ma solo precisazione.
"Appena lo staff si è accorto che si trattava di un plagio, ha cercato subito rimedio. Ma la rete non perdona."(fonte: Sei un servo, Lacché)
**********************************
Posso capire il rossore apparso sulle guancie di chi tra l'altro, forse sprovvista di occhiali, aveva scambiato la parola "cittadini" con "contadini" e quindi invenendo in risposta al commento, ma BANNARE chi dice una VERITA'.
Ma... non è il M5S che, con i suoi "appartenenti al Movimento", deve TROVARE le verità nascoste?
**********************************
Tutto ciò che ho scritto potrebbe sembrare BANALE ma mi sento OFFESO per essere stato BANNATO.

Ben Monaco 21.09.14 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno a tutti,oggi sono stufo dei continui proclami di ripresa di annno in anno.il 2011 si vedeva la luce nel 2012,nel 2012 la ripresa nel 2013 e cosi via,ora il 2015,basta italiani farsi prendere in giro.oggi la puntata di omnibus su LA7 il giornalista sansonetti dice chiaramente e senza equivoci che in europa la nuova DEMOCRAZIA e la non democrazia perche c'e l'europa.che fare?continuare per andare dove?senza prenderci per i fondelli,l'unione europea non si puo riformare.sono molto preuccupato,in nome dell'europa staimo perdendo diritti,sicurezza,sovranita e sopratutto democrazia il valore fondante che ci a reso il grande paese che eravamo.io continuo a credere nel m5s.spero che i tre giorni al circo massimo saranno una occasione per far prendere posizioni chiare.

cristia d'avola 21.09.14 10:24| 
 |
Rispondi al commento

L'impignorabilità della prima e unica casa è una bella cosa, purchè non sia la solita... scappatoia all'italiana. Tanti certamente non pagherebbero più il mutuo, se saprebbero con certezza che nessuno gli può più pignorare la prima casa... perciò io penso che sia il caso di valurare la cosa caso per caso...(scusate l'ingorgo di parole), ma ci sono troppi - furbetti- in Italia, lo sappiamo bene... per cui, a buon intenditor...

giorgio l., verona Commentatore certificato 21.09.14 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza contare che molti cittadini,sono stati schiavi delle Banche per comprarsi una casa.
La casa un bene che lo stato avrebbe dovuto costruire per i suoi cittadini(perlomeno la prima casa),invece ha dismesso la costruzione(case popolari) per foraggiare le banche con mutui da strozzini.
Infine il risultato finale che un ente,costituito da una banda di ladri legalizzati, equitalia ha il diritto di buttanti in mezzo ad una strada o sotto i ponti.
E questo è uno stato?
Bepppe queste cose vanno dette in TV agli Italidioti!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 21.09.14 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Sono sereno di Diego Cugia

settembre 19th, 2014 da Diego | Scritto in alcatraz-italia
|http://www.diegocugia.com/sono-sereno/

Anche il padre di Renzi, indagato per bancarotta fraudolenta, ha dichiarato “Sono sereno”. Da noi tutti quelli che vengono indagati, denunciati, coinvolti in indagini per corruzione, truffa, appropriazione indebita, mafia, dichiarano indistintamente “Sono sereno”. Io sono incazzato nero e c’ho l’angoscia a mille, non è che qualcuno potrebbe mandarmi un avviso di garanzia, anche piccolo? Magari mi passa!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.09.14 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eccomi!!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 21.09.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori