Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tv sì, Tv no - parte 1: I talk show no

  • 828


rai_no.jpg

Prima parte di "Tv sì, Tv no" di Alberto Airola. Domani la seconda parte

"Vorrei fare una riflessione personale anche alla luce della mia esperienza professionale nel settore dell'informazione e di quella da parlamentare. Molti di voi si chiedono come mai si sia deciso di non comparire in Tv. In primis chiariamo: non andare in Tv significa non andare nei talk show, siamo invece (per quanto possibile) presenti nei Tg.
Il problema parte da due domande: perchè ci sono così tanti talk show in tv? E perchè siamo poco presenti nei Tg? Alla prima domanda la risposta è semplice: i talk sono tanti perché questo sistema politico e governativo si regge grazie alle insignificanti chiacchiere che oramai saturano l'etere televisivo senza mai chiarire al cittadino i veri problemi da affrontare e le soluzioni proposte.
In gergo si chiama "rumore": una miriade di parole e a volte schiamazzi che si sovrappongono, che non sono dibattito politico ma show, finalizzato a creare ancor più confusione sui temi e scatenare un tifo da stadio tra i "contendenti".
Lo sapete anche voi, non c'è bisogno che mi dilunghi. In genere a questo punto mi si dice che è vero quello che dico ma troppi Italiani guardano solo la TV e quindi bisogna andarci lo stesso. Capisco molto bene il problema e vi prego di continuare a leggere. Anche gli spazi di dialogo diciamo "più equilibrati" non possono (per varie questioni di share e tempi del mezzo televisivo) approfondire adeguatamente le problematiche del paese e quindi restano sempre a un livello superficiale e non bastano due slogan e quattro parole per spiegare come affrontare questa crisi economica, politica e culturale, allora ecco che il TALK in realtà non serve a informare, al limite sembra una forma di intrattenimento (non a caso si parla di infotainement un mix di informazione e intrattenimento) dove si scatenano più istinti che ragionamenti, con contenuti superficiali e generici. Questi diventano quindi luoghi della TV predisposti al tifo come un'arena dove incanalare rabbia e frustrazione del cittadino per poi disinnescarle definitivamente.
Andarci significa dargli audience, forza e collaborare alla disinformazione. Inoltre i talk "meno peggio" li guardano coloro che già conoscono il M5S e non si raggiunge comunque chi non sa nulla di noi, dovremmo andare da Giletti e dalla D'Urso ma come si fa a parlare con tali personaggi? Con Giletti che grida a Carla Ruocco che dovevamo fare l'accordo col PD? Ma come si permette di sbroccare così? Lo dicesse alla Moretti in spiaggia, e lasciasse il servizio pubblico a chi lo sa fare. Oppure vedere Fazio come uno zerbino mentre la Boldrini ci da impunemente degli eversivi e potenziali stupratori? Non va bene per niente.
Per farci vedere da chi non ci conosce bisogna passare le giornate in tv: la mattina fare un salto a Coffe Break e non dimenticare Agorà, poi L'Aria che Tira...al pomeriggio c'è il crogiuolo di appuntamenti non proprio politici da La Vita in Diretta a l'Arena di Giletti la domenica..senza dimenticare l'Annunziata In ½ ora... Dopo aver partecipato a 8e1/2 con la Gruber o da Floris a Diciannoveequaranta la sera poi il fenomeno esplode: DiMartedì/Ballarò, La Gabbia, Servizio Pubblico, Vespa, Matrix, Virus, Tg3 Linea notte (in genere si ciancia fino all'una di notte) e via così...
Non basta andare in quei due o tre talk, per contrastare veramente la disinformazione bisogna fare i conti con dodici ore di palinsesto per almeno 7 canali tv, si deve passare la vita lavorativa in TV invece di provare a bloccare in aula e in commissione al Parlamento le porcate che producono le larghe intese, è per questo che ci avete eletto? O è per uniformarci agli altri politici: vincere perché si ha la battuta pronta anche se non si argomenta, ubriacando di slogan gli Italiani?
A me sembra che si voglia vedere la squadra M5S che fa goal quando una Picierno o Bonafè qualsiasi sparano una cazzata. Lo possiamo anche fare ma la cosa finisce lì, non cambia né la politica né gli Italiani." [continua...] Alberto Airola, M5S Senato - Commissione di Vigilanza RAI

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:
italia5stelle_.jpg

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:
italia5stelle_.jpg

24 Set 2014, 17:47 | Scrivi | Commenti (828) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 828


Tags: Airola, commissione di vigilanza, M5S politica, RAI, talk show, telegiornale, televisione, tg, tv

Commenti

 

Oggi parlo con un "anziano", lo informo e lo convinco. Tra due giorni ci riparlo (dopo che ha visto la TV) e mi ritrovo al punto di partenza... Io non posso essere tutti i giorni in TV per mantenere la convinzione agli "anziani", voi parlamentari invece si. Inoltre a 54 anni devo anche lottare tutti i giorni per lavorare, per vivere con una fatica enorme ad arrivare a fine mese (e per fortuna ho un lavoro, di notte comprese domeniche e festività e a tempo determinato)... QUINDI? Peccato che poi anche se gli "anziani" hanno una Smart TV non hanno ADSL per vedere Youtube sugli SMART TV. Conta quanta gente in Italia sopra i 50 ha un PC e una connessione Adsl in casa e poi mi sai dire...!!!! Bisogna vivere con i piedi per terra e nella realtà...

Gigi Trinchera 08.10.14 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Da elettore M5S, vi dico di finirla con tutte queste cazzate contro il sistema, la becera informazione! E' un dato di fatto, viviamo in un paese completamente distorto e lo sanno anche in sassi, ma se si prende atto di questo e se la vostra soluzione al problema è di non utilizzare lo STRUMENTO PIU INFLUENTE IN ITALIA, allora sapete cosa vi dico: il M5S rimarrà PER SEMPRE un sistema di opposizione, che riuscirà a rappresentare il 20-22% degli italiani, quelli più informati, MA NON GOVERNERA' MAI, QUINDI TANTE PAROLE AL VENTO!!! Ma al posto di arrendersi a questo schifo e soprattutto arrendersi al fatto che NON POTREMO MAI CAMBIARE L'ITALIA (è inutile credere alle favole che riusciremo a convincere la maggior parte degli italiani con il WEB, magari si ma fra 15 anni), non si potrebbe cambiare l'approccio al problema, ad esempio: il M5S va in TUTTI I TALK SHOW ma difronte AD OGNI FORMA DI DISTORSIONE D'INFORMAZIONE, l'esponente del M5S SPIEGA ESPLICITAMENTE IL PERCHE' LA DOMANDA FATTA O IL TEMA NON TRATTATO E' DISINFORMAZIONE, fregandosene della domanda di parte del falso giornalista!!
Meditate gente, meditate!!!

matteo allevi 29.09.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento

intanto grazie al movimento 5 stelle e a tutti...tutti i componenti,grazie a beppe per cio' che fa' per rendere edotti gli italiani di quel che succede nei vari palazzi.avete visto che quando si vanno a toccare gli stipendi,i vitalizi e i privilegi che cosa succede in parlamento?scoppia la rivoluzione,questi se non si cacciano continueranno a fare cio' che hanno fatto sempre,derubare e scannare i cittadini per renderli ancora piu' schiavi...!!!forse adesso in molti iscritti al mov .5 stelle reclamano una tv. per parlare anche a quelli che non adoperano internet,un de maio un di battista ,la lombardi e tanti altri potrebbero parlare all'italia in maniera piu' ampia,facciamola questa prova e vedrete che il movimento sara' seguito da una massa popolare incredibile.mandiamo a casa EQUITALIA CHE A PRESCINDERE dalle condizioni di ognuno di noi,non da' nessuna spiegazione all'utente,devi pagare e basta...!!!!e attenzione con l'agevolazione delle rate che equitalia sbandiera,loro non regalano nulla ma molti si sono trovati a pagare interessi inauditi e more e aggi altrettanto mostruosi e se non paghi perche' non si hanno soldi,un debito da 1000 euro ti diventa ben presto da 6-7 mila euro,ecco come ti rovinano costringendo molti ad atti estremi.
bisogna tornare a dare la parola ai cittadini e bisogna tornere al voto,basta tacnici,oramai sappiamo quanti guai e storture hanno prodotto questi grandi economisti che parlano parlano ma non prevedono nulla ,mai nulla ...!!!io,come tanti milioni di italiani voglio eleggere la persona che mi rappresentera' poi in parlamento,questa si chiama democrazia.mandiamo a casa i ladri e i corrotti e vedrete che l'italia tornera' a splendere e tornera' anche il sorriso che ci hanno tolto.sfidiamo questi loschi figuri di tanti anni fa' anche nei cosidetti talk show.w il movimento 5 stelle.

fede 29.09.14 10:10| 
 |
Rispondi al commento

senza televisione non si va da nessuna parte , pure gli anziani , hanno bisogno di essere informati , e noi tutti , non tutti a volte hanno tempo di entrare su internet .....la televisione e' un arma vincente....

ALEX TOZZATO 28.09.14 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Non si fa politica gettando dall'esterno sassi alle finestre. Anche i bambini si sono accorti che l'informazione dei talk show è taroccata e guidata ad arte da consumati presentatori. Ora il pensiero è ormai unico, inciuciato in maniera disgustosa, e quindi non c'è senso alcuno perdere tempo per sorbirsi l'attuale disinformazione. Per questo occorrono delle regole precise in materia ed anche il M5S dovrebbe, a mio parere, fare la sua parte per correggere anche dall'interno le evidenti anomalie. Purtroppo il nostro Parlamento sforna leggi che sono spesso un doppione di quelle che già esistono e gli argomenti trattati sono banali e nella sostanza non comportano mai sostanziali miglioramenti sociali. Spesso comportano invece peggioramenti della qualità della vita dei cittadini. Il tutto per fare facili soldi. Appena si esce di casa siamo seguiti dal grande fratello e la nostra auto è vittima di micidiali trappole elettroniche disseminate ovunque, contro le quali non è nemmeno concesso protestare. Una contestazione, infatti, sarebbe in ogni caso troppo onerosa, soprattutto per la povera gente. Chi controlla, per esempio, quelle trappole? Non credo che sia normale indicare una legge o un decreto come ufficiale garanzia pubblica quando l'infrazione non è contestata sul posto. Un governo chiacchierone ed opprimente nei fatti non può essere contrastato da un'opposizione altrettanto chiacchierona. Ci vogliono fatti concreti!...

Vittorio Grondona 28.09.14 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Continuate cosi siete fantastici. Grazie M5S

Consigli computer Commentatore certificato 27.09.14 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Per manifestare con quanto detto da Airola non basta dire c'è ancora troppa gente che crede aquello che dice la TV .
Airola ha argomentato e ha anche spiegato come secondo lui non servirebbe andare in TV e onestamente io sono d'accordo con lui .
Si argomentare perchè è giusto farlo e anche perchè se una diversa linea è giusta, devi giustificarla e bisogna tenere conto che anche se i parlamentari 5S sono andati in TV prima delle elezioni non è cambiato niente , sono le coscienze che devono cambiare e questo può essere fatto solo con un lavoro lento e con l'impegno di tutti .
Questo non toglie però che a qualche trasmissione tipo "in mezz'ora" dove il giornalista ti intervista si potrebbe andare , ma non meravigliamoci quando il giornalista non ci fa domande o non ci lascia parlare perchè lo sappiamo in anticipo .

Giuliao Barbieri, Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.09.14 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustissimo e sacrosanto! Condivido. Però approfitto per dire che più dei tolk a noi servirebbe provvedere sul nostro vero tallone d'achille, che è l'possibilità di esporre il progetto complessivo del M5S. Dove andiamo? Che genere di Italia gli italiani dovrebbero aspettarsi con un monocolore M5S? A molti, infatti, non basta che siamo onesti, trasparenti e coerenti, vogliono sapere dove li porterebbe il M5S. E una richiesta del genere mi sembra più che legittima.

turi migliore 26.09.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Da Norimberga sentivo parlar male di Grillo e chiedevo :" Dove si puo' vedere Grillo? -o- Ma voi queste informazioni da dove le prendete? " Risposta :"Tv e giornali". DOMANDA : Perche' lasciare questo spazi-accio ai furbi e ai denigratori? Di Maio (e collega) dalla mediocre-viscido-untuosa Annunziata (della scuola Santoro) hanno fatto una bella figura...e queste cose son BUONE da vedere.Aufwiedersehen

roberto andolina 26.09.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo è una necessità andare in tv, troppa gente crede che l 'informazione passi dai TG nazionali.

gigi 26.09.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il successo maggiore lo ottengono le valchirie di Odino. Con quelle bocche possono "dire quel che vogliono", anche due ca**ate per volta. C'è n'è una, spesso invitata, che inizia ogni suo intervento con "Io penso". Ci vuol convincere a tutti costi che ne è capace. Ma diciamoci la verità: per il resto non sfigurano affatto!

loris cusano 26.09.14 11:58| 
 |
Rispondi al commento

e' vero cio' che grillo dice,in tanti lo pensevamo gia' qualche anno fa'.....!!!!
alla gente va' bene cosi',guardate per chi hanno votato e tutto torna....no?
a questi qui',va' data una spallata definitiva e bisogna che tornino agli italiani tutti i soldi che hanno intascato rubando qui' e la' senza vergogna...!!!!
quindi tutto va bene signora la marchesa...!!!!e allora di cosa vogliamo parlare????i talk show si fanno appositamente per depistare la gente,l'opinione pubblica per sviarli dai veri problemi che affliggono il nostro paese.ma se a distanza di anni non si capisce che bisogna cancellare la legge fornero e mettere al bando equitalia che sta' provocando disastri nella economia delle famiglie e delle piccole imprese.quanti morti ancora servono per mandare a casa finalmente questi rapaci che pensano solo a vitalizi e privilegi...!!!!??

fede 26.09.14 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la TV è lo strumento che S..BILANCIA le competizioni elettorali. Partecipare secondo i nostri canoni e secondo il nostro modo di fare significa solo dare la gusta informazione.
talk show NO

giovanni l., policoro Commentatore certificato 26.09.14 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che alle ultime politiche ho votato M5stelle,ma sono rimasto un po' deluso,da cosa? Beh secondo me la politica è anche compromessi,non si può pretendere di avere il 51% dei parlamentari per fare le cose.Dovevate in tutti i modi trovare un accordo su vari punti con il Pd,portarli a casa(perchè in questo momento ne avevamo proprio bisogno)e poi magari ritornare alle elezioni.
In tanti punti le distanze tra pd e m5stelle non erano abissali,bastava avere la volontà di farlo,e non di arricciarsi.
Questo è il mio pensiero.

lorenzo sardelli 25.09.14 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che ammiro il vostro lavoro, ma ritengo che la scelta di non apparire in tv (anche se nei talk show più inutili) sia strategicaamente sbagliata e vengo a spiegare perchè: per poter influire sulle scelte politiche nazionali servono molti voti e purtoppo oggi la via preferenziale per farsi conoscere è ancora quella di apparire in tv. Quindi non partecipare significa perdere voti e di conseguenza potere decisionale. Giusto o sbagliato che sia è la realtà oggettiva e non è da considerare a priori ideologicamente sbagliato andare in talk show superficiali solo per dimostrare di non voler assomigiare agli altri partiti. Dobbiamo utilizzare gli stessi mezzi degli avversari e li indeboliremo con le stesse loro armi. Non è importante il mezzo utilizzato (purchè onesto) ma il fine (Nobile) che il M5S persegue.

Dario Zerbini 25.09.14 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' da tempo che la Tv è diventato un ricovero di politici e politicanti malati di "apparentite cronica" . Io nel vederli soffro tanto ma tanto da dover spegnere la tv o cambiare canale.
L'ultima volta che ho visto la Picerno con le orecchie a sventola e la babbiscia che si lamentava ho avuto un attimo di commozione e ho pianto e mi sono rivolto al Signore: perché sei stata così dura contro questa creatura? Cosa ti costa miracolarla o assumerla a Te nel paradiso? Soffro, soffro tanto e perciò cambio canale nella vana speranza di non ritrovarmi la Santanchè o Gasparri che mi riempiono di orrore.
Conclusione.
Ogni programma dove sono presenti i soliti e onnipresenti "personaggi del nulla" è garantito che spengo la tv per risparmiare corrente .
La RAI e la 7 sono stati avvertiti. Per canale 5,rete4,italia1 non c'è stato mai nessun problema in quando non stati mai memorizzati sui miei televisori.
Ciao a tutti e spegnete quanto non vi garba la Tv degli orrori.

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Ritengo che tra l'opzione di andare dappertutto e non andare in nessuna trasmissione ci possa essere il giusto "mezzo". Selezionate degli spazi, e assegnate il ruolo di comunicatore a qualcuno che lo possa fare quotidianamente e a tempo pieno, coordinandosi con i nostri parlamentari. Non una persona, non due, un team che abbia come obiettivo portare visibiltà televisiva alle azioni parlamentari giorno per giorno. Si fa così. Altro che "siamo stati eletti per stare in parlamento". Certamente, chi é stato eletto stia in parlamento, in tv ci vadano altri nominati per quello scopo. Saltuariamente cedendo il posto ai nostri parlamentari. SI FA COSI'... meditateci sopra un po'

Davide Longoni (davide longoni), Olgiate Molgora (LC) Commentatore certificato 25.09.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO PURTROPPO SONO DELL'OPINIONE CHE BISOGNEREBBE ANDARE IN TV PER POTER INFORMARE I CITTADINI CHE AI PARLAMENTARI DEL M5S LE PROPOSTE CHE PRESENTANO VENGONO CONSUETUBILMENTE IGNORATE. QUESTO E' UNO DEI MOTIVI PER CUI ANDARCI, PROPOSTE, PROPOSTE E PROPOSTE CHE NON VENGONO TENUTE IN CONSIDERAZIONE. VORREI RICORDARE CHE PANNELLA CON UN PUGNO DI VOTI E' RIUSCITO A PORTARE AVANTI DELLE LOTTE, UTILIZZANDO LA TV COME INFORMAZIONE AGLI ELETTORI. PERTANTO FAR CONPRENDERE AGLI ELETTORI CHE IL M5S E' STATO IL PIU' VOTATO E CHE GLI HANNO SCIPPATO IL PREMIO DI MAGGIORANZA PER UNA FALSA PSEUDOALLEANZA COL SEL. SPIEGARE CHE IN QUESTI GIORNI RE GIORGIO DEVE COMPARIRE DAVANTI AI GIUDICI COME TESTE PER IL PROBLEMA STATO MAFIA. COMPARIRE, INFORMARE SERVE PER CRESCERE !!!! franck2014bari

francesco patruno 25.09.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho constatato che tutti i nostri rappresentanti comparsi in TV hanno detto cose molto sensate,importanti,urgenti non hanno fatto pettegolezzi o personalismi, ed hanno segnato la differenza tra il movimento e le caste.Nella situazione disastrosa nella si trova l'Italia e a seguire l'Europa intera, è indispensabile andate in tutti gli spazi televisivi disponibili pubblici e privati, centrali e periferici, anche solo per leggere comunicati 5 stelle, critiche dei comportamenti illegittimi del servizio pubblico, contestazione degli gli effetti negativi e devastanti alla sovranità nazionale sottoposta ad attacchi che tendono a debilitare lo Stato, tenendo presente che delle notizie di fatti costituenti reato i pubblici ministeri sono tenuti a prendere atto.I nostri senatori e deputati sono ormai riconosciuti migliori degli altri, sono giovani, preparati, concreti, presentabili, puliti. Essi sono i nostri rappresentanti e li vogliamo presenti in TV e sui giornali e più vicini a noi.Sono numerosi ma non hanno molto tempo a disposizione per tutti noi che stiamo cominciando a convivere in una prospettiva comune.Sta di fatto che ho appreso dalla stampa prima di leggerlo nel blog che l'art.18 non si tocca. Era ora!Questa canaglie italiane e straniere, non contente delle nostre retribuzioni e pensioni di fame, ci vogliono riportare ai tempi dei licenziamenti in tronco. Siamo invece noi che dobbiamo mandarli in appello dato che la legislazione italiana ed europea li pone da tanti anni fuori legge.Ci hanno rubato il premio di maggioranza e lo stanno utilizzando in modo distruttivo.Stanno facendo leggi con un parlamento illegittimo che può fare solo ordinaria amministrazione.Non parliamo della politica estera guerrafondaia e della politica monetaria banditesca(la nostra enorme riserva aurea sta ancora nei sotterranei del Palazzo della Banca statale d'Italia?).Vi aspettiamo noi,gli emarginati del settore e gli utenti.Aumenteranno subito gli ascolti.E ne trarremo conforto.

STEFANO A. Commentatore certificato 25.09.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento

A leggere quanto scritto rimango trasecolato, le giustificazioni addotte sul non far partecipare i rappresentanti del movimento alle trasmissioni televisive sembrano frutto dell'idea sulla comunicazione di persone che abbiano usato solo il megafono, oggi tutte le trasmissioni televisive sono inseguite dai partiti pressando continuamente il palinsesto per ottenere inviti. Sonoi stuifo di sentir dire ad esempio sia su La7 a due trasmissioni molto seguite sia quella delle otto che quelle a seguire che gli inviti al movimento vengono fatti ma non risponde mai nessuno, stessa cosa a rai3 il conduttore stesso si lamenta dell'assenza dei grillini, i quali con questo non si possono difendere, ecc ecc. Grillo prova per due mesi a farli partecipare vedrai che ci sarà un riflesso soltanto positivo, ti propongo anche la partecipazione ad Italia1 dove dal mattino alle 6 ci sono tanti ascoltatori che possono intervenire in diretta, anche qui partecipano sempre i partiti che si possono permettere di dire tutte le falsità di questo mondo, io quando riesco a prendere la linea cerco di sputtanarli ma è dura. Vai dai il via ti prego.

giancarlo busso 25.09.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me NON dovevate lasciare il MALLOPPO.
Con tutti quei soldi si potevano aiutare concretamente le persone o le aziende in difficoltà in modo diretto con un ritorno mediatico e tra la gente IMPRESSIONANTE!
Inoltre, avendo fodni, si possono oranizzare incontri veramente importanti nelle piazze dove ripeto ilritporno che a noi serve deve essere MEDIATICO.
Siamo assenti o diffamati in ogni media e allora facciamoci pubblicità da soli con azioni forti che toccano il vivo della realtà!!!
Lo so, può sempbrare il solito sistema usato dai partiti, ma non sarebbe così.
Basterebbe fare le cose con intelligenza ed onestà.
Andando avanti così non risolveremo NIENTE!
La gente continua a votare i partiti o non va a votare NONSTANTE tutto quello che hanno combinato!!!!!
Cosa vi serve ancora per capirlo????

Enzo Altieri, Potenza Commentatore certificato 25.09.14 17:42| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo gli esperti di comunicazione ? affidiamoci a loro se non funzionano cambiamoli.
Non è il mio mestiere posso dare un parere,
a me sembrava buono quando anche nei talk show, partecipavano i componenti del 5*, con accordi presi con il conduttore:
1) andare in studio e non collegamenti esterni
2)concertare con il conduttore un tema attinente alla preparazione del deputato e farlo sapere (non c'è nulla di male non si può essere tuttologhi)
3) rispondere a domande dirette, un botta e risposta
4) concordare la durata dell'intervista
secondo me questo creerebbe una sorta di curiosità dell'ascoltatore ed un'attesa nei media che darebbero maggior visibilità al M5*
Chiaramente mandare persone che abbiano una preparazione specifica e sappiano comunicare.

Roberto U. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 17:05| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

" Si scende sul terreno nemico per disarmarlo...."

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna battere il nemico sul proprio campo di battaglia,le argomentazioni di Airola non mi convincono affatto, se il M5S continua con questa scelta scellerata di non apparire in TV sono sicuro che alla prossima tornata elettorale avremo un calo di consensi notevolissimo.Bisogna prendere una decisione... il M5S vuole avere i numeri per governare o si accontenterà ancora una volta di essere relegato all'opposizione? Non capisco assolutamente il terrore di partecipare ai talk show televisivi, apparire sul piccolo schermo con frequenza costante, per spiegare agli elettori disinformati dalla stampa corrotta e menzoniera sicuramente contribuirebbe ad aprire la mente a chi ignora le azioni parlamentari dei 5 stelle a favore dei cittadini e contro i privilegi e la prepotenza della casta politica, Di Maio,Di Battista,Taverna, Lezzi, Fraccaro, Giarrusso, Fico e tanti altri pentastellati, potrebbero benissimo tenere testa agli assidui frequentatori delle trasmissioni televisive più in vista e sbugiardarli in diretta, la gente comune, caro Airola, ignora totalmente il silente e preziosissimo lavoro che voi fate nelle commissioni per combattere le porcate delle larghe intese, ma chi glielo va a raccontare all'opinione pubblica? Nessuno! La gente vi considera solo i fautori del no a tutto e a tutti, senza idee e senza proposte per risolvere i problemi economici degli italiani. Noi frequentatori assidui della rete, conosciamo tutte le vostre lodevoli iniziative parlamentari, ma la massa che segue solo la TV non usufruisce di una seria e corretta informazione, se non andate a difendervi dalle calunnie diffamatorie di politicanti e pennivendoli utilizzando il mezzo televisivo, che per il momento è sempre il più efficace di tutti, possiamo dire addio al sogno di avere un governo a 5 STELLE!

Alfonso Scarpa 25.09.14 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Secondo il mio modesto parere si deve trovare un modo alternativo per mettere a conoscenza le persone di quello che accade e di tutte le battaglie che il movimento 5 stelle porta avanti.
tutt'oggi la tv rappresenta l'unico mezzo che entra in tutte le case degli italiani , fermo restando che andare nei talk show è controproducente perché come abbiamo visto si spreca il 90 percento del tempo a difendersi dagli attacchi dei conduttori che dovrebbero essere superpertes , quindi l'unica arma potrebbe essere un canale tv 5stelle però non so quanto possa essere onerosa una cosa del genere.
Io sono un attivista che cerca di informare la gente porta a porta ma credo che non basti. ..

Lucio fire Leonardi, catania Commentatore certificato 25.09.14 15:47| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI E' NECESSARIO: DOBBIAMO AVERE UN CANALE TV PER NOI, DOVE TRASMETTERE LE CAVOLATE CHE DICONO E SMASCHERARLI. INOLTRE TRASMETTERE CIO' CHE SUCCEDE NELLE SEDI ISTITUZIONALI E FAR VEDERE CHE IN TV DICONO UNA COSA E LI NE VOTANO UN'ALTRA.
NON CI SONO ALTERNATIVE
IN FONDO I SOLDI CI SONO....

rosella d., roma Commentatore certificato 25.09.14 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci sono dubbi. Il 90% dei commentatori vi vuole in TV!!!
O decide Casaleggio?

Augusto B., Pomezia Commentatore certificato 25.09.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo!

Beppe F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.09.14 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Amico mio , noi stiamo vendendo una merce che si chiama verità ! Come tutte anche lei ha bisogno di pubblicità , almeno all'inizio . Quando starà sul mercato da un po ( governo ) non ci sarà più bisogno di pubblicizzarla , perchè lo farà da sola . Ma fino ad allora un po di reclame ci vuole !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 25.09.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che sono in disaccordo con l'autore del Post.

La forza che noi avremmo nel partecipare ai talk .... è quella della VERITÀ !!!

Gli altri hanno solo la menzogna !!!

Dovrebbe essere semplice sputtanarli ad ogni discorso .

HO PERSO L'AMICIZIA CON ALCUNI AMICI E PARENTI CHE SONO PRO RENZI, OVVIAMENTE SEGUENDO TG E TALK !!!
SECONDO QUELLO CHE LORO SANNO, IL M5S NON FA NULLA, ANZI, GRILLO GUADAGNA UN SACCO DI SOLDI CON IL BLOG, E QUELLI DEL M5S LITIGANO PER I SOLDI E LE POLTRONE.

M.Z. 25.09.14 14:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'abolizione dell'articolo 18 è un falso problema , se le cose continuano così si abolirà da solo . Quando il fiume di denaro che lo Stato gestisce si assottiglierà lo faranno pure gli stipendi e le garanzie come sta succedendo con l'articolo 18 dei lavoratori autonomi . La libera circolazione delle merci , l'eliminazione dei dazi hanno tolto la protezione del prodotto italiano a favore di quello straniero , in particolare cinese ! Decine di milioni di lavoratori hanno perso questo importante scudo contro quella che , in realtà è una pura e semplice concorrenza sleale . Dobbiamo fare concorrenza a operai che campano con 200 euro al mese , o meno, ai bambini del Bangladesh a 50 euro al mese , 15 ore di lavoro al giorno , tutti i giorni ! Se , come è evidente , il lavoro sta sparendo , sparirà anche lo stipendio dei 4 milioni di privilegiati che sono addetti alla amministrazione del denaro e della macchina dello Stato . Ormai è chiaro il gioco : l'Europa non sa da fare , o meglio , fatela pure basta che sia debole e non infastidisca il predominio americano nel mondo ! Non è possibile credere che i governanti occidentali siano tutti impazziti e permettano il continuo impoverimento dei loro Paesi , esclusi un paio che a lungo andare cadranno anche loro . In apparenza chi trae giovamento da tutto ciò sono solo i delocalizzatori e gli importatori e l'alta finanza mondiale . In realtà se tutti diventano poveri , i ricchi sono ancora più ricchi , i potenti sono ancora più potenti ! Il famoso diavolo non fa i coperchi , fa solo le pentole e il futuro si addensa di nubi scure e sanguinolenti !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 25.09.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento

concordo sul fatto che la politica vada fatta tra la gente e non nei talk show; ma se un sasso gettato nello stagno provoca onde a 360 gradi, andare in TV a dire quello che pensiamo, potrebbe destabilizzare l'univoca e corrotta informazione televisiva. Quando Grillo dice "non vi chiedo il voto ma vi chiedo di essere curiosi", dice una sacrosanta verità! Non serve avere il voto di un popolo comprato con 80 euro, bisogna infondere tra la gente il dubbio che l'informazione corrotta tiene in piedi un sistema sbagliato! Forse andando in TV potremmo risvegliare la curiosità di qualche italiano. A riveder le stelle...

sergio mazzesi 25.09.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

talk show proprio no

cogito ergo sum 25.09.14 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Airola, sono d'accordo con lei, ma qualcosa va comunque fatto, e non certo da voi che siete così impegnati. Io ho un progetto per portare sul blog migliaia di pensionati. E' la terza volta che ne accenno sul blog, ma nessuno di voi mi ha chiamato. Poichè non sto a Roma, come contattare uno di voi per spiegarlo? Ascoltare un'idea, non è poi così grande sacrificio Non mi dilungo. Sapete dove scrivermi, visto che sono iscritto col mio nome. Voglio vedere se c'è qualcuno di voi che legge il blog. A costo di venire a Roma per parlare a qualcuno di voi.

sergio c. Commentatore certificato 25.09.14 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Esatto, come anch'io avevo suggerito, investire dei soldi (il movimento ne ha restituiti sin troppi)per comparire su un canale televisivo (digitale) avrebbe la conseguenza di ridurre al minimo il dibattito in questione e risolvere gran parte del problema. E poi, signori, la colpa non è mai del mezzo d'informazione ma di chi lo occupa. Non diciamo che tutti i giornalisti sono renziani perchè faremmo un torto alla nostra intelligenza. Quasi tutti? Sì, forse quasi tutti lo sono, ma da quello che sento dire anche questi rimproverano a Renzi di essere un filo-montiano; detto in parole povere, la crisi la pagheremo noi con un aggravio di tasse. Se è così all'ebetino rimane poco da cantare vittoria, all'orizzonte vedo già le elezioni anticipate. Prepariamoci, cazzo!

Franco Mas 25.09.14 13:14| 
 |
Rispondi al commento

ho sentito 10 TV 4 radio e 22 giornali che hanno spiegato in dettaglio quanto successo:
"Senato boccia odg M5S per limite indennità a eletti e stop vitalizi agli arrestati".

anche voi?
no?
ehm ehm forse stavo sognando....

Luigi M. Commentatore certificato 25.09.14 12:52| 
 |
Rispondi al commento

condivido in pieno le tue argomentazioni, Alberto!
No talk show, sì Tg.
Avanti così!

Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini, Reggio Calabria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 12:47| 
 |
Rispondi al commento

c'è sempre un qualcuno(In questo caso Airola) a farmi riprendere l'entusiasmo per questo modo di fare politica.
Pienamente d'accordo...però un canale satellitare/digitale ci starebbe proprio bene per riuscire ad arrivare almeno ad una parte di elettori disinformati dal sistema mediatico attuale.

gerardo m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si va in tv per paura di creare lider che possono mettere in ombra qualcuno ? E sbagliato .

FLORIN D., Porto Sant' Elpidio Commentatore certificato 25.09.14 12:22| 
 |
Rispondi al commento

in televisione ci si deve andare, ma lo deve fare grillo(e magari casaleggio) ma deve essere molto chiaro perchè l'ultima volta non s'è capito niente!!!

masos 25.09.14 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io concordo con gli altri...la Tv, in quanto tale, è un mezzo di comunicazione importantissimo capace di arrivare anche a quelle categorie che di blog e web non ne capiscono nulla.
Esercitare un'informazione attraverso "solo" questi ultimi due mezzi, significa escludere anziani e tutte le persone che per qualche ragione non utilizzano il pc o la rete, lasciarli disinformati e alla mercé dei media partitocratici.
Mi dispiace ma non la trovo una forma né giusta, né intelligente di comunicazione...
Piu TV !!! SEMPRE FORZA M5S

alessandra p., napoli Commentatore certificato 25.09.14 11:58| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

luci da Alcyone 24.09.14 17,52

questo il mio commento di ieri sulla TV

***

oggi lo voglio integrare:

Sappiamo che la TV pubblica praticamente in Italia non esiste,
sappiamo anche che il Paese ne avrebbe diritto e che invece deve sopportare la libera circolazione della menzogna,
quindi
propongo di trovare il modo di sopperire a questa deficenza
e lo faccio indicando un possibile modo (e ho visto che non sono l'unico) ...

se il Mov si procurasse un canale TV sul digitale potrebbe
1) comunicare agli Italiani tutto quello che gli stessi non sapranno mai dagli altri canali
2) trasmettere dei talk show gestiti senza faziosità (invitando rappresentanti degli altri partiti), così tanto per far notare agli Italiani la differenza
3) trasmettere anche altri tipi di programmi di informazione

facciamola noi la TV pubblica e vedrete che il passaparola farà lievitare giorno dopo giorno l'audience del canale 5 stelle (facendo calare quella degli "altri")

*

non capisco poi perchè ci si ostini a negare l'evidenza:
anche nei peggiori talk si vede spesso Peter Gomez e
1) riesce sempre a parlare (e se serve alza il tono di voce)
2) riesce a dire cose sempre sensate
3) asfalta quasi sempre i suoi antagonisti

allora è solo un problema di "qualità" dell'ospite e non del talk ... (riflettiamo su questo punto)

segue nella discussione ...

luci da Alcyone () Commentatore certificato 25.09.14 11:54| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sull'uso della TV (in attesa della seconda parte che non arriva)

"Ci asfàltano perchè manca 'la base' che citòfona a tutti i condomìni.
Questo manca!"

è quanto dice (e non una sola volta, com'è nel suo stile)

Ernesto LoMartire!, La Habana . (ciao Erne')

***

Non conosco (purtroppo, perchè mi piacerebbe visitarla) Cuba e la sua realtà mediatica ma conosco l'Italia e gli Italiani ...

Riflettete solo su questa immagine:
qualcuno (che non conoscete) vi citofona e ditemi cosa pensate (oltre a sperare che non siano i Testimoni di Geova ee la Polizia),
la maggioranza di voi dirà "non ci serve nulla" prima ancora che il visitatore abbia parlato;

prima che qualcuno dica delle cose che vengano accettate (e non solo "formalmente") occorre che tra le due parti si sia instaurato un rapporto di conoscenza e di fiducia,
tra persone reali è indubbiamente così
e per "liberarsi" dell'inopportuna presenza tutti o tagliano corto o dicono di si senza pensarlo davvero

con questo sistema penso che ne convinceremo pochi ...

La TV invece, nella percezione comune, è un amplificatore di autorevolezza (senza che questo sia meritato, ovviamente) a prescindere da chi parla e da quello che dice;
è una "triste" realtà ma con la quale occorre fare i conti se si vuole vincere le prossime tornate elettorali,
se poi questo "non" lo si vuole, basta dirlo

***

Sapeste quante volte ho sentito dire (di emerite stronzate, scusate il termine, prese "senza" beneficio d'inventario) ...
"l'han detto in TV" (senza neppure valutare "chi" fosse stato e la sua attendibilità)

è la TV che "amplifica" ed "autorevolizza" le cose dette, non la verità delle stesse !!!

è triste dirlo, ma è la realtà, purtroppo e con questa realtà occorre fare i conti ...

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 25.09.14 11:49| 
 |
Rispondi al commento

In attesa della seconda parte del post (che nel frattempo non arriva) ...

A tutti coloro che sono per la non presenza in Tv per motivi di PRINCIPIO (in quanto la Tv fa schifo e quelli che ci vanno pure) ricordo che avere dei "principi" etici e/o morali è sintomo di possesso di una base razionale e non solo emotiva
credete che sia una "descrizione" che si adatta alla gran massa degli elettori ???

***

Il raggiungimento di fini buoni è accompagnato il più delle vol­te dall’uso di mezzi sospetti, nessuna etica può determinare quando e in qual misura lo scopo moralmente buono “giustifica” i mezzi e le altre conseguenze moralmente pericolose.
Chi non tiene conto di questo (che dal bene non deriva sempre il bene e dal male non deriva sempre il ma­le) "in politica è un fanciul­lo".

Max Weber

***

Cla'

***

Per completamento del concetto :

http://antemp.com/2009/10/04/max-weber-etica-dei-principi-ed-etica-della-responsabilita-1919/

luci da Alcyone () Commentatore certificato 25.09.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Non è lo strumento che và demonizzato.... ma l'informazione scorretta e falsa. Non si tratta di andare o no ai Talk show... si tratta di avere un canale informativo che si contrapponga ai mass media del potere... Si tratta di usare un canale per endere pubbliche le info del movimento che al contrario del Blog, raggiunga tutti!! La TV è quel canale e se non volete ammetterlo è per qualche motivo "segreto"... ma spero che al di là delle remore di Grillo, che peraltro apprezzo e stimo oltre misura per tutto meno che per la sua avversione alla TV, il movimento si renda conto dell'importanza di questo "anello debole della catena" senza il quale siamo come una "tromba nel deserto".....cordialmente, Marco.M

MARCO MORGANTI 25.09.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento

E' gia stato detto tutto non voglio ripetere ciò che la gente dice,però una cosa voglio dirla il campo di battaglia è la TV che vi piaccia o no è li che il M5S deve battagliare tanto in parlamento riuscite ha fare ben poco visto la maggioranza che hanno insieme a forzaitalia .
Bisogna andare in tv e sputtanarli,questa è la mia opinione ,grazie

Mauro B., Lucrezia Commentatore certificato 25.09.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ha mai parlato di "bloccare le aule" o di mandare i nostri parlamentari a fare TV in pianta stabile.

I principi dell'articolo sono condivisibili, ma rimane l'idea che un canale televisivo e/o CREARE UN SETTORE DEL MOVIMENTO, costituito da persone abili, competenti e ben erudite sui meccanismi e i linguaggi della TV, INTEGRALMENTE DEDICATO ALLA COMUNICAZIONE, sarebbe un'iniziativa utile nel contrastare almeno quanto basta lo strapotere del "palinsesto di dodici ore quotidiane su sette reti nazionali".

Il potere sta addestrando i suoi cani per invadere il web, addestra i suoi cani per mandarli sui media, e' sui media che fa politica, e' sui media che ha portato la battaglia. E' un campo che non possiamo disertare "in nome dei buoni principi".

Bisogna organizzarsi bene per combattere anche su quel fronte, con le stesse armi.

Inca Tsato 25.09.14 11:30| 
 |
Rispondi al commento

No tv, sarebbe la fine!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo al M5S farebbe solo bene andare in TV, ma chi sono io? Una domanda nasce spontanea: se la televisione è questo demone nefasto perché in questo blog non passa giorno che voi o criticate o evidenziate quello che viene detto in TV ? Ma allora la vedete anche voi!?!
Se vado in giro il commento degli italiani è il M5S non fa niente, questo perché non c'è mai nessuno che parli di quello che sta facendo il movimento che dalle Europee non si è fatto più vedere in TV, ma questo lo ha deciso la base? E con quale referendum? Ma uno vale uno???

Rossana R., Genova Commentatore certificato 25.09.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciò che dite sulla tv è tutto vero, ma purtroppo quasi tutto il popolo italiano la segue assiduamente e in particolar modo proprio i talk show politici! Non si può continuare a non controbattere a tutte le balle che raccontano sul Movimento gli esponenti degli altri partiti!!! Gli italiani continuano a credere a quelli! Così perdiamo solo consensi. La più grossa fetta di elettori NON SEGUE LA RETE!!! Elena

ELENA P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.09.14 11:11| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendo atto di quanto detto da Airola,ma i miei dubbi su questa decisione restano...Anzi si moltiplicano!Cosa pensate che abbiano pensato tutte le persone(tra loro anche potenziali elettori)che hanno visto i servizi sui nostri parlamentari europei che si pappano tutto lo stipendio...O sullo "scandalo"parentopoli" dei 5 stelle?Secondo voi si sono precipitati sul blog o su internet a verificare la veridicità di tali notizie?O si saranno limitati a pensare che anche i nostri sono come gli altri?Deve esserci un modo per prendere di petto questa situazione e quanto meno arginarla!Che ci piaccia o no,la tv è uno strumento molto efficace.E comunque non mi pare che si sia accennato ad una soluzione alternativa!Cominciamo con una via di mezzo,scegliamo solo alcuni programmi e nel frattempo studiamo un'alternativa.Ma davvero non vale la pena provare questa via?L'italiano medio non sa un ciufolo di cosa fanno e vogliono fare i nostri e non gliene frega un ciufolo di andare in rete per saperlo...Vuole il piatto pronto sul tavolo possibilmente con qualcuno che lo imbocchi!Prima ne prenderete atto e meglio sarà!Lo sapete di cosa parlava,nel mio quartiere,l'italiano medio il giorno dopo delle elezioni europee?Di chi avrebbe vinto AMICI di maria de filippi!Se aspettiamo che tutti gli italiani aprano gli occhi e/o che le tv e i giornali vengano ripuliti o moralizzati,stiamo freschi...50 anni non basterebbero!

Tania M., Catania Commentatore certificato 25.09.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Capisco che il M5S non voglia andare in TV in queste trasmissioni penose, anche perchè sarebbe un "uno contro tutti", non aspettano altro per metterci in cattiva luce.
Il problema però è che "l'itaGliano medio" guarda queste schifezze e crede indeFESSAMENTE a tutto ciò che dicono e soprattutto alla demonizzazione del M5S.
Domenica sera io e mio marito ci siamo infilati in una (sterile) discussione con un amico di mia suocera, pensionato, che ovviamente ha sparato a 0 sul M5S dicendo le solite ovvietà che vengono riportate sui giornali/TV sostenendo che "Grillo non ha fatto nulla, è un buffone, doveva allearsi con il PD e cambiare l'Italia invece è come tutti gli altri, insulta, è un comico, non fanno niente e rubano i soldi, invece Renzi mantiene le promesse: vi ricordate gli 80€?"
Si è salvato da un bel vaffa... + calcio nel sedere, abbiamo provato a spiegargli che le cose non stanno così, ma niente... "alla tv e sui giornali dicono così".
Ma come puoi sperare che gente così voglia cambiare l'Italia, mandare a casa questi ladri/buffoni/mafiosi e voglia capire quello che fate?
Vi crederebbe solo se vi vedesse in tv e sui giornali...

Tiziana Bartolini 25.09.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Alberto, c'è un detto popolare che recita "gli assenti hanno sempre torto". La Tv è un fatto e non si può negare che influenzi in modo determinante i cittadini. Bisogna esserci ma bisogna esserci con la preparazione adeguata: politica, sociale, economica. Il M5S non ha bisogno di mandare i propri parlamentari spesso impreparati soprattutto in campo economico. Avete però la possibilità di selezionare esperti delle varie materie che tifano per il M5S e più volte si sono proposti di aiutarvi nei campi in cui non siete preparati. Il vero problema sta nel fatto, ormai risaputo, che "non lo volete fare perchè: 1. Su alcuni punti importanti come la sovranità monetaria non avete una posizione unanime e chiara; 2. perchè siete diventati, purtroppo, arroganti.

adolfo p., givoletto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che dici tu lo sappiamo da tempo dei vari talk show e company, meglio essere in parlamento a "combattere" che in tv a fare i deficienti, mandiamo 2 persone fisse del M5s a fare i "deficienti" per i deficienti e farci sentire da loro come pretendono, non penso che con una cosa del genere il M5s ci possa rimettere nell'immagine, dico qusto perchè sarebbe un grande aiuto per noi attivisti che incontriamo un muro di ignoranza nel quotidiano ed è difficile convincerli a navigare sul web. Perciò dico: Andiamo in casa loro (anche se la casa è sporca.

mauro piovaccari 25.09.14 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho preparato dei commenti ...
arriva 'sta seconda parte ???

luci da Alcyone () Commentatore certificato 25.09.14 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. La tv è una mmmmerda di portata assurda, e quelli che ancora insistono con l'andarci, o peggio ancora "aprirne" una propria (si dai poi ne apriamo un'altra, e poi una terza, e ci mettiamo nome merdiaset) sono degli scemi del calibro della pistola dell'ispettore callagan.
Mi spiace non essere costruttivo nel mio intervento ma è soprattutto uno sfogo, dopo mesi che continuo a leggere sempre i soliti commenti da buoni samaritani. Siete gente che vuole lo show e basta, pivelli.
Un saluto a tutti i sani di mente e di principi.

sei 10 Commentatore certificato 25.09.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La penso esattamente come il Senataore Airola!!!... NOI SIAMO DIVERSI DA CIO' CHE SONO E FANNO GLI ALTRI, sennò il cambiamento dove sta e come può avvenire????...

Barbara Talamini, Vittorio Veneto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.09.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto quanto affermato nel post, riguardo ai TALK SHOW è giusto. Solo che il nostro movimento non può autocensurarsi, quindi almeno " informare i telespettari di ciò che fanno i nostri parlamentari, forse sarebbe cosa buona e giusta?". Quantomeno spiegare gli stessi argomenti proposti sul blog per portali all'attenzione dei cittadini in televisione, non sarebbe forse opportuno. Perchè vedere le nostre proposte ed argomentazioni, trattate come boutade di visionari da interdire dalla televisione generalista, è una cosa che ci può stare bene. Ciò che chiedo come iscritto è semplicemente "informare il pubblico televisivo tramite un nostro rappresentante".

Vincent C. 25.09.14 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Molti hanno suggerito di aprire un canale tv tutto nostro ma io chiederei un chiarimento a chi ne sa di queste cose, almeno per sapere se è una possibilità fattibile:
- Esiste la possibilità legale di farsi assegnare una frequenza televisiva ?
- Di che cifra parliamo, pressapoco, per aprire, gestire e sostenere tale canale per un anno ?
- Che copertura si potrebbe raggiungere a livello nazionale ?
Ogni chiarimento in merito è ben accetto, anche se io sono uno di quelli che non guarda la tv da anni, avendola sostituita con "Tele Emule" & Co. :-)

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Non andare in televisione è un grosso errore.
So che molti di quelli che non vanno in rete pensano che il M5S sia sparito.
Adesso che Renzi è in difficoltà sarebbe invece proprio il momento di calcare la mano.
Avere un Di Maio come possibile prossimo candidato premier e tenerlo nascosto è pura stupidità

Lorenzo M. Commentatore certificato 25.09.14 10:10| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con quanto scritto,ma devo rilevare cke effettivamente in molti credono di documentarsi con quanto si dice nei talk,quindi esiste un problema di correlazione con queste persone cke in buona fede non recepiscono l'effettivo lavoro cke producete in camera e senato.Sperando cke si possa trovare il modo per risveliare quelle coscienze vi auro un buon prosieuo del lavoro iniziato.
P.S. vorrei cke non si desse adito ad allusioni circa l'utilizzo di familiari di deputati M5S per espletare funzioni retribuite lautamente al seuito dei parlamentari stessi.

luigi i., ercolano Commentatore certificato 25.09.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Stavo riflettendo su quale fosse il peggior talk show...poi mi sono risposto... IL PARLAMENTO !
Eppure ci siamo dentro, e ci difendiamo anche bene, direi.
La gente DEVE vedervi, sentirvi, solo cosi vi apprezzera', e tirate fuori le unghie come la Taverna.
Questa la mia modesta opinione, per me vi state oscurando da soli, non bastavano gli altri ?

Roberto C., Parma Commentatore certificato 25.09.14 09:57| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

ma come si fa ad essere cosi contraddittori?
La domanda è rivolta ai sostenitori pro tv.Se il Movimsnto nasce, cresce e matura avendo come caposaldo la distruzione del sistema politico-sociale vigente ed è nato,cresciuto e maturato solo attraverso la diffusione con le piazze e internet, non si capisce il perchè dovreste ora cambiare atteggiamento.Il Movimento nasce,cresce e matura avendo come strategia, per arrivare all'annientamento di questa classe politica,una parola d'ordine:non vogliamo niente a che fare con questi farabutti al potere e con tutte le loro diramazioni(tra le quali c'è anche la tv)!La gente credulona che segue imperterrita le trasmissioni di intrattenimento(banali e spazzatura)e di informazione(faziose e mendaci)senza un minimo di spirito critico hanno una sola prerogativa:o sono ignoranti intellettualmente o sono interessate a che il sistema rimanga fossilizzato.La gente ignorante culturalmente la compri con 80 euro(la tipica gente pecorona), quella interessata al sistema vigente la puoi annientare solo fisicamente(è quella per la quale vale il detto:è più facile toglierle dei diritti che toglierle un minimo di privilegi).Questa massa riuscite voi ad attrarla verso il Movimento partecipando ai dibattiti televisivi? Forse si se promettete non 80euro ma 100.A quel punto, la fine del progetto iniziale del M5S,è segnato;il Movimento è stato ingurgitato dal sistema.Io personalmente credo che in queste condizioni, mai e poi mai, il M5S riuscirà a governare tramite elezioni,ma riuscirà ad andare al potere solo quando il popolo ignorante sarà ridotto alla fame e quindi il progetto iniziale rivoluzionario del Movimento prenderà concretezza

franco . Commentatore certificato 25.09.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Airola, come anche Beppe e tutti gli altri che sostengono questa posizione, hanno perfettamente ragione; i TS sono affumicatoi di carne macinata. Ma sono anche spargiletame a cui l'assenza perenne non può porre argine.
Come fare a fare arrivare alla gente la nostra verità? Questo è il problema. Noi, da portavoce locali siamo sempre in piazza, diffondiamo su Fb e sul nostro sito le informazioni che abbiamo attraverso la comunicazione ufficiale M5S, organizziamo incontri con i parlamentari, ma ci rendiamo conto quotidianamente che la stragrande maggioranza delle persone non sa assolutamente cosa stiamo facendo a Roma, essendo alimentata solo dalla disinformatia. Questo è grave e ci provoca stati di profonda frustrazione. Dobbiamo trovare qualche formula più efficace; non può bastare liquidare la TV come cibo per beoti e quelli che la guardano come beoti; abbiamo il dovere di arrivare a tutti comunque, altrimenti resteremo solo vicini alla nostra élite ed invece tutto il Paese ha bisogno quantomeno di sapere.

Capo Eldero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.09.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Signori mettiamocelo in testa...

Il vero problema dell'Italia sono GLI ITALIANI.

Quelli che, più un politico è una me**da (merenda)(metaforicamente parlando ovviamente) e più lo votano.

Una me**da cade per qualche motivo? chessò a causa di un'inchiesta giudiziaria o perchè crepa (sapete che non me ne vengono in mente altri??) bhe alle elezioni successive tanti italiani (spesso la maggioranza) mettono al potere un'altra me**da come o peggio di quella di prima.

Anni fa avevamo 'il gobbo' al potere. E tutti gli italiani onesti a soffrire per la sua mafiosità.

Finito il gobbo è venuto il 'puzzone latitante'

Finito il puzzone sempre "i soliti" italiani hanno scelto un nano malefico

Mò preferiscono un ebetino sparapalle.

E se cade pure questo e si va a ELEZIONI STATE CERTI che sempre "quegli italiani" aspetteranno con ansia la prossima me**da da votare.

E badate bene...ANCHE A COSTO DI FARSI MALE!

In quale altra nazione del mondo un Movimento nuovo e specchiato come il nostro, che dà davvero speranza di cambiamento in meglio (con il GIUSTO TEMPO naturalmente)non sarebbe stato votato dal 90% della popolazione?

Quindi mettiamoci tranquilli...o cambiamo la testa degli italidioti o sarà SEMPRE così.

Parliamo anche del "COME" possiamo farlo ogni tanto.


Se il popolo segue bovinamente i Talk Show allora voi DOVETE presenziare massicciamente in questi programmi: avete cambiato la politica ora DOVETE cambiare la TV e le sue regole. I politici sono dei buffoni e parlano il politichese glissando su domande indesiderate. I parlamentari 5S devono andare li e far capire con le dichiarazioni rilasciate da quei cialtroni quanto sono incoerenti ed insulsi.Se il presentatore non fa domande aggressive, fategliele fare voi; se un politico non risponde alla domanda del presentatore fateglielo fare voi e fatelo notare a tutti 'quelli da casa'; se un presentatore vi chiede una cosa e voi tirate su un vespaio e poi cerca di interrompervi, la prossima volta riprendete da dove vi aveva interrotto. Portate ad un qualsiasi Talk Show le dichiarazioni degli ultimi mesi di un qualsiasi ministro o parlamentare e mostrate nei Talk show l' incoerenza di questa classe politica che continua a prendere in giro gli italiani.Sarà un lavoro lungo ma alla fine pagherà. Se tutti i 5S in TV terranno questa linea comune arriverete ad un risultato. Io sono stufo di sentire i politici che ogni secondo giorno dicono il contrario del giorno prima e di esempi la TV e stampa ne sono pieni: con tutto quello che è stato detto, promesso, sconfessato dovrebbe essere semplicissimo sbugiardarli. Usate la TV e i Talk Show per farlo altrimenti non raggiungerete tutti quelli che ancora credono e sperano nelle mezze verità e alla disinformazione. Non è importante ciò che i politici dicono ma come lo dicono cavalcando l' emotività della massa che non ha memoria: spezzate questo gioco riportando tutte le loro contraddizioni e se anche dopo questo non riuscite a cambiare questo paese.....allora buona fortuna a tutti.


A me era chiaro che i talk show erano confezionati per raggiungere degli obiettivi, è lampante che hanno un copione nonostante tutto sembri naif o il bello della diretta, ma senti sempre la battutina detta in sordina che però mira sempre e solamente alla denigrazione del moVimento, una volta contro Grillo, una volta contro Casaleggio, una volta genericamente contro tutti gli eletti considerati un'armata di incapaci, senza mai entrare nel merito della questione di cui si discute. Inglobarsi col metodo gli darebbe solo l'oggetto su cui puntare la telecamera invece di lasciarlo nello sfondo sul maxischermo. Però, c'è un però, non so se sia dovuto a un sentore di elezioni anticipate o altro, ma da qualche giorno è ricominciata una massiccia operazione di diffamazione contro il moVimento senza apparenti motivi fondanti, visto lo stallo generale in cui anche il M5S non eccelle in particolari azioni al di là della disinformazione, ieri ho assistito ad un penoso servizio a "l'aria che tira", dove si parlava del figlio di Casaleggio come nuovo coofondatore, poi dell'inconsistenza degli eletti, addirittura la formazione di due correnti quelle dimaiane e quelle dibattistiane (il teatro dell'assurdo)ecc... senza che c'entrasse niente con gli argomenti toccati fin lì. Poi ieri sera Floris voleva mettere in bocca a tutti i costi al fin troppo corretto Rodotà, che il moVimento per lui era stata una grande delusione, nonostante lui volesse dire altro...Qusta sera il grande Santoro con il grande Benigli ci daranno il colpo di grazia. Ora compreso tutto ciò, la nostra strategia è quella di subire o contrattaccare? Ma come?

Nadia V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente IO ho votato M5S per vederLi Lavorare e NON per parlare a vuoto nei talk-show che mi hanno saturato fino alla nausea fino a 4 anni fa, e poi non gli ho più guardati, sono cosi ripettitivi !!! Sempre a menar il torrone con le stesse cose per 20 anni !!!
Viva M5S e sempre avanti fino alla vittoria.

Teresa J., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 09:32| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

forse la mia convinzione è scorretta
ma sono fermamente del parere che, a prescindere dall'opinione che purtroppo nutro nei confronti dell'"italiano tipo", per poter giungere alla fine di una "partita" (vinta o persa che sia) senza remore, nè, rimorsi e nè rimpinati, occorre giocare tutte le carte in proprio possesso, anche i Jolly.....e se il jolly è "un confronto televisivo in un T.S.", ben venga....
è quella carta che può delimitare IL RISULTATO, qualsiasi esso sia.
Certo, l'astuzia sta nel mettere la persona giusta, ma su questo punto credo abbiamo più o meno tutti le stesse certezze.....

Altrimenti, ditemi voi,
QUALE ALTRO MODO?

aria** ,, Roma Commentatore certificato 25.09.14 09:22| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Pienamente in sintonia con Airola. Non me lo devi neanche spiegare, sono completamente d'accordo.
D'altra parte dobbiamo comunque trovare un modo per farci sentire. Magari nelle piazze.

Luca 25.09.14 09:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Alberto Airola autore del post (e a tutti)


Leggo l'esistenza di due fazioni ben distinte sul blog riguardo all'argomento tv si-tv no.

Esiste anche tv 'forse'?

Tra il tutto e il niente esiste una terza parte.

la "con criterio"

Nella vita non è solo 'tutto bianco'' e 'tutto nero'

Ci sono tra i due opposti mille gradazioni di grigio.

Andarci quindi o no in tv?

Le due "scuole di pensiero" sono (sembra) rigide in merito. Io direi che per certi aspetti hanno ragione entrambe.

Ma non si può essere massimalisti in un senso o nell'altro.

E quindi perchè non scegliere una 'terza via'?

CIoè andare SOLO IN ALCUNE TRASMISSIONI...e in altre NO. (che come dice Alberto sono decisamente troppe).

Nelle migliori e meno faziose o casiniste?

Nelle meno peggio anche?

In quelle dove il presentatore è abbastanza equilibrato e poco poco obbiettivo?

Ricordo l'andata di Beppe da Mentana. Stupenda.
Di contro ricordo pure quella da vespa...quasi un disastro.(ma Beppe, t'avevano minacciato se non andavi PURE da vespa per una quasi obbligatorio bilanciamento?)

E per finire. NON TUTTI quelli del M5S in tv ma i più CAPACI DI STARCI onorevolmente e efficacemente. E tra i nostri parlamentari e attivisti veri ce ne sono.

Nella minestra si mette il sale...ma nella GIUSTA MISURA.

Senza o troppo la minestra fa sempre schifo.


Bella mossa chiedere ai "dissidenti" pd di mandare a casa Renzi assieme al M5S!
Come ti è venuta in mente?
I pseudodissidenti pd adorano Renzi. Con lui posto garantito fino al 2018.

dico laverità (dicolvero), mm Commentatore certificato 25.09.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi scuso per la volgarità ma se un popolo per capire che lo stanno inculando lo deve sentir dire in tv forse non vale la pena di lavorare tanto per liberarlo dallo stato attuale delle cose visto che si farà fregare dal prossimo furbone di turno che avrà abbastanza potere da comprarsi qualche rete televisiva. Se non cambiano le teste come le riempi di messaggi è irrilevante, resteranno teste di burattino.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 08:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condannato de Magistris, tutti assolti o archiviati i suoi indagati
Nella morigerata e legalitaria Germania ci sono in carcere per corruzione 8.700 persone
In Italia, che è il primo paese d'Europa per corruzione al punto da coprire ben metà dell'intera corruzione europea e che per questa corruzione sbatte i propri cittadini in situazioni di sofferenza morale, economica e politica, in questa Italia dove rubare e frodare costituiscono la prima dote di chi governa e che ha 3 delle peggiori organizzazioni criminali del mondo, mafia, camorra e 'ndrangheta, che inquinano ogni attività e colludono con lo Stato, i carcerati per il reato gravissimo di corruzione sono dieci (DIECI!!)
In questo Paese ormai allo sfascio si assolvono i ladri e si condannano i giudici
Si fanno leggi e di distorce la Costituzione contro il cittadino e a favore dei delinquenti
In Italia la corruzione non è un reato, è un potere.

viviana vi 25.09.14 08:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un Gilletti, una D'Urso, hanno una forza di penetrazione più potente di di Santoro. I loro programmi arrivano a più teledipendenti che, non pensando di troversi davanti una trasmissione politica, si convingono che tutto va come deve andare, che di più e di meglio non si può.
Poi c'è il talk "Virus: il contagio delle idee" (mai titolo è stato più profetico). Porro è un'escrescenza berlusconiana ma a share come sta?
Me lo chiedo perchè su Ballarò ci sono i dati di ascolto, quanto veri non si sa, sul Virus Porro niente. Il secondo canale RAI ha acquistato Virus a scatola chiusa? I nostri soldi del canone finiscono nelle mani di gente che non sa fare servizio pubblico?

M. Mazzini 25.09.14 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Se siamo in Guerra dobbiamo usare tutti i mezzi leciti a disposizione....se ci accomtentiamo di cercare di cambiare solo qualche porcata continuate cosi',pero' non vi abbiamo votato per questo mi sembra....comunque l'avete deciso voi portavoce con Beppe....gli attivisti valgono zéro,gli elettori pou ancora meno!!!!!!

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 25.09.14 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alfonso Bonafede

LA DOMANDA DA FARE ALL'ELETTORE ‪#‎PD‬!!!
Tutti danno per scontato, in queste settimane, il fatto che Berlusconi DEBBA SCEGLIERE uno dei due membri della Corte Costituzionale.

Chiedete il perché a qualche vostro amico/parente/collega che ha votato PD... le risposte saranno DUE:

1) Risposta democristiana del "pappagallo televisivo":
"Un nome deve andare all'opposizione e Berlusconi rappresenta comunque milioni di italiani".
FALSO. Nella Costituzione è prevista una maggioranza qualificata proprio per evitare la LOTTIZZAZIONE partitica della Corte.
Ma anche se così fosse, allora il PD dovrebbe rivolgersi al M5S che è la forza politica di opposizione più votata (E CHE STA CHIEDENDO NOMI PULITI E INDIPENDENTI).

2) Risposta del democristiano che ama darsi un tono da profondo conoscitore della politica "reale":
"Berlusconi ha fatto l'accordo con Renzi, voi del M5S NO... è normale che Berlusconi ottenga un nome e voi no!"
GRAVEMENTE FALSO.
E' già allucinante che un condannato buttato fuori dal Parlamento possa trattare le riforme costituzionali... perchè CONSEGNARGLI anche la Corte Costituzionale?!?
Ma, soprattutto, la Corte Costituzionale non è di Renzi e nemmeno del PD... Renzi e Berlusconi l'hanno inserita nel patto del Nazareno?!
NON POTEVANO FARLO!
Questo non dovrei dirlo io... lo dovrebbe dire il Presidente della Repubblica in difesa della Costituzione e delle istituzioni...
D O V R E B B E !!!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.14 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
renzie:
ART.18
Sindacati arrabbiati? Per me non è problema.

e certo? perchè, abbiamo dei sindacati???????

aria** ,, Roma Commentatore certificato 25.09.14 08:01| 
 |
Rispondi al commento

PIU' KE ANDARE in TV yo andrei nelle piazze in massa ha manifestare , un método efficace con effetti immediati ; nelle tv ci vanno anni ha far cambiare opinione al 55% di pecore... certo bisogna muoversi e sporcarsi le mani , hai miei tempi parlo del 1968 ci chiamavano gioventu bruciata questa di oggi non saprei come definirla........

Renato B. Commentatore certificato 25.09.14 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Anche ieri sera , attraverso la bocca di Floris e del caro amico Rodotà, è passata l'ennesima assurda affermazione. Ovvero che il movimento NON fa opposizione perché di fatto NON esiste a livello istituzionale ..questo ed altro è passato! E nel tg non è andata meglio nel citare l'articolo di Giannuli sull'art. 18, secondo il quale, per la 7 , Beppe vorrebbe ALLEARSI con bersani e civati...E noi continuiamo a stare zitti e a lasciare che queste baggianate vengano spacciate per verità. Per VERITÀ. Capito?

Rita L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il ragionamento non fa una grinza. Tuttavia il problema di raggiungere quelle persone, che hanno come unica fonte di informazione la tv, esiste ed è di primaria importanza. Ovviamente non ho una soluzione.
Domenico Forziati

domenico forziati 25.09.14 07:21| 
 |
Rispondi al commento

non guardo più la televisione ed ho risolto il problema. Ormai ad inizio della programmazione televisiva invece del l'inno di mameli iniziamo direttamente con "kalinka" almeno capiamo chi fa informazione in Italia.

Angelo B., Napoli Commentatore certificato 25.09.14 06:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando ho deciso di votare 5S mai avrei pensato che la TV fosse stata un problema (visto che oramai l'ho eliminata da parecchi anni).Le basi erano ben altre:Aprire il parlamento come una scatoletta(compresa questa vile informazione propagandistica complice della rovina di questo paese ) Dopo un anno e mezzo dove un movimento sconosciuto ha preso 9 milioni di voti,oggi siete qui a parlare di TV ,di commissioni e di tutte queste puttanate a cui la gente senza reddito o che continua a essere vessata da EQUITALIA non frega una mazza.Volete forse diventare un partito ? Come quelli che vi eravati promessi di cacciar via a pedate nel culo?

Sabatino Domenico 25.09.14 06:09| 
 |
Rispondi al commento

Tv si Tv no...certo con la gente che siamo, sembra che della tv non possiamo farne a meno, basta guardare le eterne telenovele per casalinghe annoiate (invece di fare cultura) e le balle o le mezze verità che ci raccontano i tg, quando le notizie che danno non sono completamente inventate.
Sarebbe bello avere una nostra TV e informare gli italioti della sovranità perduta, della sottomissione politica alla finanza, degli imbrogli e delle mazzette date ai politici per questo o quel progetto, come in Puglia, del cammino verso la povertà totale in cui si è avviata l'Italia, senza riuscire ad unirci per combattere questo sistema che ci sta schiavizzando da tempo.
Bisogna combattere. Io sono anziano e malandato, ma pronto a fare la mia parte.

Pino de gennaro, rho Commentatore certificato 25.09.14 06:05| 
 |
Rispondi al commento

Condivido con Airola. Bastava spiegarlo prima.

Mino Pin, Sydney Commentatore certificato 25.09.14 04:01| 
 |
Rispondi al commento

O.T.:

WODA WODA!!!

http://www.youtube.com/watch?v=q17mvwitdRI

Buenas Noches!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 25.09.14 03:23| 
 |
Rispondi al commento

I parlamentari europei prendono più di 7 mila € al mese di stipendio + indennità giornaliera di 304 € + indennità mensile per le spese generali di 4.299 € + infiniti privilegi ed esenzioni.

Si tratta di compensi che gridano vendetta, oltretutto a favore di parassiti che lavorano (si fa per dire) solo tre giorni alla settimana e gironzolano inutilmente per stanzoni vuoti, tra un rinfresco e l’altro a base di champagne e tartine al caviale e con il trolley sempre a portata di mano (vedere servizio di Piazza Pulita del 22/9/14).

L’unico movimento coerente è stato lo spagnolo “Podemos” che impone ai propri deputati europei di prendere come stipendio non più di 1900 euro e donare tutto il resto.

Tanto basta per giudicare il post qui a fianco...

Il ritorno della casta, Bruxelles Commentatore certificato 25.09.14 02:49| 
 |
Rispondi al commento

Grande.....finalmente avete chiarito un po le idee a chi ancora non riesce a capire che cominciare a frequentare decine di talk significherebbe abbassarsi al loro livello.....tocca prendersi il nostri spazio sulla tv pubblica e riuscire a cambiare una volta x tutte questo sistema di propaganda corrotto. ....avanti tutta!!! Ci vediamo al circo massimo!!!

emilio ricciardi 25.09.14 02:10| 
 |
Rispondi al commento

tutto vero quello che e' stato scritto e spiegato.
resta comunque ilprblema di raggiungere quelli ( e sono tantissimi) che come informazione usano le Tv ed i giornali di regime?
come risolvere questo andicap? non si puo chiedere a tutti :" andate ai nostri incontri" informatevi su internet ecc .
c'e una grande fascia che e' abituata ad essere" informata" piu' che ad informarsi.
Guardate e' un grosso problema , se non lo si risolve bisognera' aspettare decenni e decenni prima che tutti usino internet......intanto l'italia sara' sparita del tutto.

gian 25.09.14 02:09| 
 |
Rispondi al commento

IL vero problema, non è:" Andare o non andare in TV"
la verità è che il MS5 deve farsi una TIVU',
Perchè andare in casa d'altri, non sarà mai possibile esprimere le proprie ragioni...
DOVE SONO TUTTI GLI ESPERTI IN COMUNICAZIONE DEL MS5, SVEGLIATEVI...
FACCIAMO UNA TIVU', SOLO COSI' POSSIAMO INFORMARE E COMBATTERE AD ARMI PARI.....
pasquino

Nico F. Commentatore certificato 25.09.14 01:58| 
 |
Rispondi al commento

CONDIVIDO MOLTO DI QUELLO CHE E' STATO SCRITTO NELL'ARTICOLO MA CONTINUO A PENSARE CHE M5S DOVREBBE INVADERE LA TV A TUTTE LE ORE!

PUOI ANCHE ESSERE IL MIGLIOR POLITICO DEL MONDO...PUOI ANCHE ESSERE UNO STATISTA MA SE LA GENTE NON VIENE A SAPERLO NON SERVE A NIENTE!

PURTROPPO IL NOSTRO E' UN PAESE DI "VECCHI" (NON D'ETA' MA DI TESTA) CHE SI INFORMA PER LO PIU' TRAMITE LA TV!

SAREBBE ORA CHE IL M5S MANDI GIU' IL ROSPO ED A MALINCUORE VADA IN TV A TUTTE LE SANTE ORE DEL GIORNO!

DARIO P., CARSOLI (AQ) Commentatore certificato 25.09.14 01:50| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

il cafferino notturno a 5 stelle è qui anime belle!!!!
io resto dell'idea che si debba votare per la scelta di tv o meno!e che possa durare un pò questa discussione che ci fa dialogare su di un punto così importante e controverso.p.s. io son favorevole a che anche noi si vada in tv e in diretta,dentro gli studi.e a voce alta!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 01:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4551
Cosa c'è dietro la riforma del "Titolo V"
Inviato da Redazione il 24/9/2014 18:17:23 (712 letture)

La Riforma del Titolo V della Costituzione, che toglie potere agli enti locali, è uno dei cavalli di battaglia di Renzi. Che si è sempre nascosto dietro l’apparenza del riordino delle competenze legislative senza affrontarne, nel profondo, le vere conseguenze. Cosa c’è dietro questa riforma, allora? Ci ha pensato l’ex Ministro Saccomanni a svelare la verità: ecco il video, censurato dalla stragrande maggioranza dei media.

Acqua, luce e gas: oggi la riscossione delle tariffe è italiana, domani potrebbe non esserlo più. Proprio i servizi vitali, che valgono miliardi secondo il Tesoro, sono il vero bottino della grande privatizzazione, spacciata per “riforma”. Obiettivo per il quale sono stati all’opera, ininterrottamente, i tre governi messi in pista da Napolitano, senza elezioni: prima Monti, poi Letta, ora Renzi. Missione comune: svendere il paese, usando l’emergenza-spread e l’alibi del debito. Facilissimo: il boom del debito pubblico è la diretta conseguenza dell’austerity. Meno Pil, meno consumi, meno entrate fiscali. L’Italia, costretta a elemosinare gli euro attraverso i titoli di Stato filtrati dal sistema bancario che ha accesso alla Bce, va rapidamente in rosso. Col diktat del rigore, il debito pubblico esplode. Così il momento si fa propizio: il Giorno dello Sciacallo si avvicina. All’asta Poste Italiane e Telecom, poi si parla di Eni, Enel, Finmeccanica. Ma il boccone grosso è un altro: rete elettrica, acquedotti, gas. Reti e servizi da svendere. Prima, però, bisogna scipparli ai legittimi proprietari: Comuni e Regioni. [...]

«Siccome la svendita delle quote statali di Eni, Enel e Finmeccanica farebbe racimolare solo 12 miliardi di euro, il governo e i tecnici dei ministeri hanno individuato nelle “utilities”, cioè le società di proprietà di Comuni e Regioni che gestiscono beni comuni e

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.14 01:29| 
 |
Rispondi al commento

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4552

Cittadino francese decapitato in Algeria
Inviato da Redazione il 24/9/2014 19:50:00 (655 letture)

Ma guarda guarda... Proprio mezz'ora prima che Hollande dovesse parlare alle Nazioni Unite è arrivata la notizia del cittadino francese decapitato in Algeria. E così il povero Hollande, che "voleva parlare di tutt'altre cose", si è trovato costretto a perorare all'ONU la causa collettiva della "lotta al terrorismo".

Problema, reazione, soluzione.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.14 01:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Elezioni amministrative 2013, M5S fuori dai ballottaggi nelle grandi città
Il movimento intorno al 13% a Roma, alle politiche di tre mesi fa aveva il 27%. Il candidato sindaco De Vito: "Il calo c'è, ma non così vistoso. Più giusto il paragone con il 16% delle regionali". A Imperia persi tre quarti dei voti, a Brescia la metà, a Siena crollo dal 21 all'8%. Imbarazzo al quartier generale della capitale, dove si invitano i senatori a "non commentare". Ironie sui social network"

di Redazione Il Fatto Quotidiano | 27 maggio 2013
-------------------------------------------------------------------------
in quel periodo vigeva ancora la regola, che a detta di molti porterebbe milioni di voti in più, del NON andare in tv/talk....... forse qualcuno se n'è dimenticato! :O

Saverio L., Italy Commentatore certificato 25.09.14 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,

passiamo il nostro tempo a ritrovarci sul Web e a condividere le nostre opinioni, crediamo di essere tantissimi e certamente lo siamo, ma siamo chiusi in un "ghetto" dal quale sarà difficile emergere se non in tempi lunghi e forse troppo tardi.
È duro ammetterlo, ma rimanere fuori dal mezzo televisivo è un grave danno per il movimento e soprattutto per il Paese. L'impressione che se ne ricava è, purtroppo, la nostra inesistenza: non se ne parla e dunque il M5S non esiste.


Perché pensiamo che l'unico modo di fare informazione in TV è quello di partecipare ad un Talkshow o ad un TG?

ESISTE IL DIGITALE TERRESTRE.

Abbiamo già un TV (La Cosa), abbiamo un programma ed una visione del mondo e del futuro condivisa, abbiamo una nostra opinione sulla maggior parte delle questioni che si pongono giorno per giorno ai cittadini di questo Paese, abbiamo centinaia di discorsi e di interventi di parlamentari e non, abbiamo l'appoggio di numerose personalità della cultura e dell'economia, abbiamo migliaia di attivisti e simpatizzanti che sarebbero ben felici di partecipare ad un nuova avventura di questo tipo.
Se siamo convinti delle nostre idee non possiamo sottrarci all'obbligo di diffonderle anche con il mezzo televisivo.

Che ne direste di un canale di controinformazione a 5 Stelle?

Carlo Iavicoli, Pescara Commentatore certificato 25.09.14 01:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco che i talk sono salotti e che rischiano di annoiare per come si replicano sempre uguali con le facce dei soliti ospiti quasi fissi, ma proprio perchè i nostri a 5 Stelle sono DIVERSI possono fare la differenza, proprio con le loro argomentazioni ...Che la gente POSSA sentire dalla LORO VOCE ciò che fanno e che propongono!!!
Siamo stanchi di sentirci solo attaccati senza poter replicare alle bugie con le verità; se si è assenti sul piccolo schermo, unica fonte d'informazione per un popolo regredito ad" analfabeta" per il 60%, subiremo ulteriori batoste alle elezioni e sarà troppo tardi per rimediare.!!!

Ornella Bloise 25.09.14 01:24| 
 |
Rispondi al commento

si rosa anna in effetti
non ce la fate a capire
che tra l'andata in TV
e l'esito delle europee
non c'è una beata minkjia
di relazione.
che questa fissazione
è falsa, in reltà
è creata ad arte da chi
muove i fili, oggi
del movimento...e non è
BEPPE, per un ritiro,
un riflusso in attesa
del crash italico.
tutto ciò senza avere
la minima legittimazione
"democratica" (metto le
virgolette a protezione!),
bensì con atti unilaterali
di stampo CCCP (URSS).
la televisione distorce
la realtà...siamo nella
merda: e allora? non
ti/vi vergognate a ripeterlo
a noi...come se non lo
sapessimo? qui si sta
parlando di andare a
sporcarsi le mani in quella
merda per raggiungere coloro
che altro non hanno che quello.
la domanda vera è già
stata posta più volte:
ma vogliamo vincere???????
o no!?!?!?!?!?!?!??!?!?!?!
il tempo sta per scadere,
il tempo della democrazia
c o m p i u t a qui a
c a s a n o s t r a!!!!!

i

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 01:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardare non è come vedere
Afferrare minuscoli
Infinitesimali frammenti
Il nero non è l'abisso
Il grigio del mediocre
Dove nulla accada
Nulla travestito di parole
Schedario vivente di resa
Sassi che rotolano
Sul letto del fiume
Senza spigoli
Arrotondati dalla corrente
Che va

Emily Dickinson Commentatore certificato 25.09.14 01:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perfettamente daccordo con la prima parte.....peccato che comunque BISOGNA ANDARCI altrimenti vi conosce il 30% della gente.....duri di testa siete eh !

alex b. 25.09.14 00:58| 
 |
Rispondi al commento

o t

la camusso comincia ad aprire a renzi....


Miserabili,lo sapevamo!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.09.14 00:55| 
 |
Rispondi al commento

(Marchionne)Mentre al premier riserva solo elogi: "Parla del futuro per la prima volta"

anche benigni insisteva su:ricordatevi del futuro (ripetuto negli spot)

parola chiave?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.14 00:40| 
 |
Rispondi al commento

"Ogni persona libera, ogni giornalista libero, deve essere pronto a riconoscere la verità ovunque essa sia. E se non lo fa è, (nell'ordine): un imbecille, un disonesto, un fanatico. Il fanatismo è il primo nemico della libertà di pensiero. E a questo credo io mi piegherò sempre, per questo credo io pagherò sempre: ignorando orgogliosamente chi non capisce o chi per i suoi interessi e le sue ideologie finge di non capire."Oriana Fallaci

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.09.14 00:02| 
 |
Rispondi al commento

assolutamente d accordo sottoscrivo il tutto .....considerate le dichiarazioni di santoro ....il mov ha anticipato il tutto ...come in tantissime altre iniziative

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 23:57| 
 |
Rispondi al commento

sono totalmente con te .continuate cosi forza e coraggio

giuseppe doria 24.09.14 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Manuela proprio non c'è la fanno
Adesso provo dirlo con parole chiare
Siamo nella merda nuotiamo nella merda
sta piovendo merda da tutte le parti
e dobbiamo anche assaggiarla e dire
che è buona perché la mangiano tutti
Grazie io vado a farmi una doccia
profumata di gelsomino e preferisco
una cioccolata calda che concilia
Il sonno

Rosa Anna 24.09.14 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito Rodotà, purtroppo da Floris.

Qua e la nel discorso, come lo spuntare delle prime margheritine di campo a fine inverno e ai primi tiepidi raggi di sole, avanza dubbi e timide preoccupazioni sull'autoritarismo di Renzi. Un po' lento a capire il professore. Perché il problema dell'autoritarismo era chiaro a Beppe da tempo, tanto da motivare la nascita del M5S, e non nasce oggi, indotto dalle azioni di un Renzi, la faccia (tosta) che un sistema corrotto piazza in prima fila per chiudere una partita disonesta. Caro professore, lei non incanta più. Lei e Floris vi siete divertiti a parlare del M5S al passato, come di un cadavere, un peso morto e inutile, analizzando le azioni del primo momento dei parlamentari pentastellati, ignorando totalmente la loro tenace, coraggiosa opposizione esercitata puntualmente e tuttora, a cui quella bella vostra Tv, dove si dice solo quello che conviene, mai la verità, non ha mai dato, e tuttora persiste nel criminale intento, una onesta attribuizione dei fatti.

" L'ingresso nelle Istituzioni richiede un comportamento diverso" . Queste le parole del professore a suggellare l'inadeguatezza della opposizione M5S. A giustificare forse il comportamento generale di esclusione del 25% degli elettori, dell'unica vera opposizione in questo parlamento contro cui anche lui si allinea? La sua a me sembra piuttosto una dottorale asserzione di mancata onestà intellettuale. Il professore dovrebbe dire piuttosto se le sue preoccupazioni di oggi rendono merito ai rappresentanti di quelle Istituzioni a cui i pentastellati avrebbero dovuto uniformarsi, non si sa bene come e quanto.

Niente di personale verso un anziano giurista, più turbato e confuso che convinto, dato il patetico tentativo di critica al premier e al suo governo, solo la consapevolezza di mondi separati: un'accademia universitaria istituzionalizzata il suo mondo, nel quale è così rassicurante riconoscersi e indugiare

segue ↓

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 23:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non condivido per niente lo dissi anche quando fui intervistato a Moviradio.Ci sono tantissimi Italiani che non usano e altri che non hanno il computer ,tantissimi altri che usano solo la tv come veicolo di informazione in più ci sono tantissimi anziani che guardano solo la tv e tantissimi indigenti che hanno solo la tv cosa facciamo????Li rottamiamo?Come arriviamo a loro?E come facciamo a toglier loro dalla testa le menzogne continue che quelli degli altri partiti ci vomitano addosso se nessuno replica???Non andiamo in tv?Ok allora come inglobiamo quelle persone? o siamo diventati razzisti e li consideriamo di serie b?(non tutti vengono ai meeting anzi)

Andrea Bove 24.09.14 23:45| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

La signora Bellandi, per favore, potrebbe spiegarci perchè non è possibile una votazione online?
Grazie!

prove di democrazia dal basso 24.09.14 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Condivido l'analisi sui Talk di Alberto Airola,tra l'altro personalmente non li seguo, tuttavia qualche rara partecipazione mirata e pianificata forse è necessaria, purtroppo la TV è ancora un mezzo di dis-informazione potente. Sicuramente meglio cercare di informare il più possibile le persone tramite i TG, raccontando i fatti e smascherando gli imbrogli.

Dario Giussani 24.09.14 23:39| 
 |
Rispondi al commento

E' LA TV DI QUESTI ULTIMI VENT'ANNI CHE HA PRODOTTO QUEST'ITALIA DI EGOISMI E DI ANALFABETI
E' L'OPPIO COMODO CHE IL SISTEMA SOMMINISTRA ALLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI. UNA MAGGIORANZA COMPOSTA DA IGNAVI E MENTECATTI
IL GIOCO DUREREBBE ANCORA A LUNGO SE NEL FRATTEMPO NON SI FOSSE PROSCIUGATO IL POZZO
ORA POTRANNO ANCHE TRASMETTERE I MIGLIORI CULI DEL MONDO MA LA FESTA E' FINITA
E' PER QUESTO CHE I PRENDITORI DI STATO ED I LORO SERVITORI PUBBLICI SI STANNO SEMPRE PIU' ARROCCANDO NEL PALAZZO

QUESTA TV E TUTTI COLORO CHE L'HANNO GESTITA VANNO SEMPLICEMENTE CANCELLATI

LI CANCELLEREMO TUTTI CONTINUANDO AD INFORMARE LA GENTE CON INTERNET ED IL PASSA-PAROLA. POI SARA' IL POZZO VUOTO A FINIRLI

W IL M5S

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Leggo

sul Corriere che saresti molto indietro con la raccolta fondi per il Circo Massimo.
Non me ne stupisco.
L'atteggiamento vergognoso che hai tenuto nei confronti di alcune categorie di cittadini sta cominciando a dare i suoi frutti.
Pensionati, statali, lavoratori dipendenti in genere... maltrattati o - quando proprio volevi portarli al cielo - semplicemente e del tutto IGNORATI.
Gente che è stata preda per decenni dell'inflazione generata dagli aumenti di prezzi di cui si sono ingozzate le tue categorie preferite: quelle a partita IVA.
Quelle stesse categorie che contribuiscono agli introiti irpef dello Stato per un misero DIECI PER CENTO a fronte dell'OTTANTUNO PER CENTO dei dipendenti e pensionati.
Lo sanno tutti: Porsche, Audi, Mercedes e BMW sono le macchine dei pensionati, e gli imprenditori girano in Panda vecchia di 15 anni.
Per non parlare del comportamento dei tuoi parlamentari, che sull'illegalità dell'immigrazione clandestina hanno CALPESTATO la volontà dei loro elettori.
MA VERGOGNATEVI !
Hai avvelenato i pozzi della civile convivenza attizzando odii generazionali fra padri "ladri" e figli "derubati"... hai seminato più veleni tu della Lega.
Basta, potrei continuare all'infinito.
E allora, adesso per i soldi rivolgiti alle tue amate partite IVA.

franco 24.09.14 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordo benissimo l'orgoglio che provai quella volta che Di Battista parlò in tv e fu accolto da una ovazione del pubblico, della evidente ammirazione che lo splendido Dimaio suscitava in mentana, della Lezzi che fece dire a Vespa "non mi aspettavo che fosse cosi preparata" e Sorial aa Agorà, e Distefano a lineanotte, alla Taverna ad annozero. cari Casaleggio e Grillo è molto frustrante soprattutto per noi sostenitori e attivisti dover discutere, convincere chi ha i dubbi...è come cercare di raggiungere l'America a piedi invece che con l'ereo o con qualsiasi altro mezzo, certo, ci arrivi lo stesso se campi e sei in buona salute. Ma nel frattempo gli altri ci arrivano subito e ti dileggiano pure. Basta, io non mi rassegno a vedere estinguere cosi il M5S, a Roma ci vado, ma molti non stanno andando perchè stanno avendo l'impressione di non essere ascoltati...a leggere tutti i post l'80% è per la presenza in tv, non era una democrazia la nostra? fugatemi il dubbio che non sia cosi per favore

giuseppa motta (pinamotta), mascalucia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 23:23| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Vedo che non avete ancora bene capito l'importanza di apparire sugli schermi televisivi....purtroppo il pubblico italiano vuole questo, e non a livello di qualche telegiornale, questo non credo sia la strada giusta . Che vi piaccia o no , nel mondo moderno il fatto di apparire con una certa costanza alla TV crea giudizi positivi verso chi li segue, e non importa come , anche se odiate i talk . Molti, purtroppo , per il fatto che non vi vedono in TV non hanno molta fiducia nei vostri confronti e proprio per questo sono nate anche critiche negative sul movimento col rischio di far calare anche i voti. Pensateci bene prima di fare ulteriori errori.....

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 24.09.14 23:21| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

caro alberto, tutto vero, ma è pur vero che la gente si abbevera quasi esclusivamente in TV. loro conoscono benissimo i meccanismi che tu descrivi. Per questo li usano.
C'è una soluzione possibile: mettere in piedi una testata autentica di TV che faccia realmente SERVIZIO PUBBLICO.
Il Movimento dovrebbe provarci ed uscire da quello che oggi è il "ghetto" della rete!
Altrimenti ciò che tu denunci rimane semplicemente una condivisibile ma sterile analisi che non porta da nessuna parte

adriano colafrancesco 24.09.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/2012/05/i_talk_show.html

http://www.beppegrillo.it/2012/10/il_talk_show_ti_uccide.html


http://www.beppegrillo.it/2012/04/i_paguri_bernardi_dei_talk_show.html

http://www.beppegrillo.it/2012/04/la_rivoluzione_non_sara_televisiva.html

http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2013/12/12/max-facciamo-le-pulci-ai-talk-show-e-agli-articoli-di-non-informazione/

http://www.beppegrillo.it/2012/11/grillo_for_dummies.html

Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento
Il MoVimento 5 Stelle è un movimento di liberi cittadini per un'Italia a 5 Stelle: ... dai gruppi di Camera e Senato; Evitare la partecipazione ai talk show televisivi.
www.beppegrillo.it/.../codice_comportamento_parlamentare.php

ecc...ecc...


Chi ha in mano la comunicazione nei media può gestire il consenso e manipolare il Paese.
E' vergognoso che i principali e più diffusi media (TV, show room politici e TG) siano dominati dalla casta. Il M5S se vuole vincere le elezioni e cambiare l'Italia deve trovare il modo di alzare il livello e l'intensità della comunicazione.

Claudio T., Verona Commentatore certificato 24.09.14 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe fare una trasmissione come quella del maestro Manzi " non è mai troppo tardi" semplicemente per informare...
Buona notte al blog ed un caro saluto a tutti gli
amici!
Ciao!
Anto B.

domitilla cremonensis, CR Commentatore certificato 24.09.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento

teniamo lontano anche Draghi e De Bortoli ?
e quando mai De Bortoli avrebbe scritto un tale editoriale senza la nostra copertura ?

jean paul marat 24.09.14 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Bersani era già dei nostri, qualunque cosa bbiano dichiarato, e lo avete allontanato voi

jean paul marat 24.09.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CAPITANO DE FALCO, FAMOSO PER LA NOTA CONVERSAZIONE CON SCHETTINO, È STATO RIMOSSO

http://infodifesa.blogspot.it/2014/09/il-capitano-de-falco-famoso-per-la-nota.html#more

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.09.14 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La TV_cesso serve solamente a pagare stipendi ad una mandria di leccaculi appertenenti alla casta alta.

Questi giornalisti non hanno integrità personale e sono solo bravi a farsi da tappeto per il mafioso, il p2-ista e dal falso politico incapace. vanno licenziati tutti per distruggere il nepotismo per poi ricominciare da zero..

La tv italiota è fa ormai cosi schifo che non la guardo piu da un pezzo...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 23:10| 
 |
Rispondi al commento

dobbiamo cooptarli, ce la facciamo, hanno un debole per il potere :)

jean paul marat 24.09.14 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti :-)
dunque dico anche la mia; premesso che ogni opinione e' rispettabile e ognuno ha la sua parte di ragione, io sono per l'invasione e la conseguente partecipazione a tutti i possibili programmi tv, talk show inclusi, anzi principalmente.
Questo genere di programmi e' indiscutibilmente scadente ma e' popolare e se vogliamo avere visibilita' ed entrare efficacemente nelle case e nella testa delle persone ci si deve mostrare e far sentire costantemente.
La maggior parte della gente vuole vedere il confronto e anche lo scontro, starne fuori non fa vincere, se si vuole vincere si devono usare tutte le armi a disposizione, battersi anche in territorio nemico ed imparare ad usarlo a proprio favore, aspettare che finisca il tempo della televisione o che la massa si scuota da sola dal torpore io lo ritengo utopico.
Quindi ben vengano le piazze, il passaparola, la rete, il blog ma non si escludano altri mezzi.
Il tempo per partecipare ai programmi deve essere considerato parte del lavoro, organizzandosi bene si possono fare entrambe le cose.

Patrizia G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 23:05| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

tv sì, assolutamente! informiamo la stragrande maggioranza degli italiani che guardano la tv, cos'è il movimento, cosa vuole e soprattutto quanta gente onesta c'è nei 5 stelle!!

susy c., campania Commentatore certificato 24.09.14 23:04| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

portiamo Draghi nel m5s e pigliamo De Bortoli coeditorialista, che ne dite ? :)

jean paul marat 24.09.14 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Alberto Airola - Movimento 5 Stelle
4 ore fa
In audizione in Vigilanza Rai, Gubitosi ha illustrato il nuovo piano di riorganizzazione dei TG RAI.

La sostanza dell'operazione è questa: invece di mantenere per ogni telegiornale una redazione propria, il dg accorpa tutte le redazioni in due uniche macro redazioni (newsroom) che producono servizi una per Tg1 e TG2 e la seconda per TG3 e Rainews. Mantiene la redazione di Rai parlamento ma la accorpa a Rainews.
In pratica continuerete a guardare Orfeo, Masi, Berlinguer e la Maggioni ma a disinformarvi adesso saranno solo due grandi redazioni e non quattro.

ll direttore generale ha esordito dicendo che preso atto del cambiamento politico avvenuto dal 1979 (anno di formalizzazione della tripartizione tg1-tg2-tg3) ad oggi, era ora di razionalizzare in modo più efficiente e economico. Non solo! Questa è una prima fase tranne perchè successivamente le due macroredazioni saranno fuse in una unica che fornirà a tutti i tg i servizi. Ma perchè tutto questo?

1) Perché Gubitosi mette mano alla lottizzazione scatenando il panico tra i direttori dei TG (che temono di essere cacciati dai loro stessi padroni) senza avere una delega politica a farlo? Semplice perchè probabilmente ce l'ha eccome la delega ma è solo quella di Renzi e del suo governo.

2) Perchè non riformare la RAI nel momento in cui si riforma la legge Gasparri e si da atto a una nuova governance non politica del servizio pubblico d'informazione come in tutti i paesi civili (non è un caso che stiamo sotto la Nigeria per libertà di stampa)? Semplice perchè i Renzusconi non hanno nessuna intenzione di lasciare la RAI ai cittadini e ai giornalisti onesti e indipendenti, perchè questo è un modo soft e indolore per acchiapparsi tutta la Rai di soppiatto.

CONTINUA... ↓↓↓


Sono daccordo con quanto sostiene Alberto Airola, tempo fa avevo ribattuto con chi sosteneva che bisognava andare in tv,che a mio parere era impegnativo andarci per il semplice fatto che bisognava esserci sempre visto che i palinsesti televisivi abbondano di talk show dalla mattina alla sera, e il tempo dedicato ai talk è tempo sottratto al lavoro parlamentare. Ricordiamoci anche che i nostri parlamentari ci sono andati in alcuni talk, come pure Beppe e Gianroberto, ma non è servito a niente visto i risultati delle europee...e poi vedere i nostri parlamentari essere trattati con sufficienza dai vari conduttori...a me saliva la rabbia!
Io provo a mettermi nei panni di un nostro portavoce...mi faccio un mazzo in parlamento, sono una persona incensurata,mi sono ridotto lo stipendio, non uso auto blu....vado in tv e questi mi guardano dall'alto in basso e mi trattano peggio dei delinquenti che ospitano...ma chi me lo fa fare di andare in tv per essere preso in giro? E poi magari li "aiuto" pure ad alzare gli ascolti!

Donata Saggiorato, Vicenza Commentatore certificato 24.09.14 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Dissento civilmente
Mi si spieghi come le ore di bugie senza contradditorio sul m5s, possano essere preferite a parlamentari o portavoce che almeno provino a fermare questo fiume di menzogne. Scommettiamo che se lo mettiamo ai voti in rete la maggioranza del movimento la pensa come me?

michelangelo cagnoni 24.09.14 23:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

sono alcuni mesi che non scrivo nulla, seguo il blog e gli avvenimenti senza l'impulso e l'interesse che avevo. Il blog ormai mi da fastidio con tutti i banner pubblicitari ( alcuni assolutamente assurdi e qualche volte in contradizione con lo spirito stesso del blog)
in facebook mezze frasi incomplete e spesso fuorvianti che non sai se cliccargli sopra o no, in televisione no perché ci sono i cattivi e quelli più furbi di noi. Ma che stiamo facendo? ma quanto difficile è capire che stiamo commettendo degli enormi errori di comunicazione, che ci stiamo isolando dalle masse e che quelli della prima linea sono smarriti e si perdono per strada. Si lo sappiamo che siamo onesti intelligenti e unici, che gli altri non ci stanno nemmeno alle caviglie, ma vogliamo arrivare vivi ai prossimi appuntamenti elettorali. Ho scritto ad un paio di parlamentari (uno dopo averlo conosciuto di persona). Ho fatto una proposta innovativa e semplice da sviluppare. Nessun cenno nessuna risposta, nemmeno un grazie. si fa così? quale è quindi la differenza tra noi e gli altri partiti? Svegliamoci facciamo un blog senza pubblicità e andiamo in televisione senza timor di riverenza con il pugno di ferro e la faccia come il culo a dire quello che c'è da fare, MA SOPRATUTTO COME LO VOGLIAMO FARE!!!

Patrizio Bolgan, spinea Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 24.09.14 23:01| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Non è da persone evolute commentare MEZZO discorso.

salvatore castellano Commentatore certificato 24.09.14 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono costernata
Pensavo che stessimo facendo un altra cosa
Che uno vale uno, che cercassimo una nuova via
Che stessimo cambiando il sistema esistenziale,
con reddito di cittadinanza e tutto il resto:
ecologia, tecnologia, energia rinnovabile,
nuova monetizzazione, nuova economia,
Che il non statuto fosse.... non statuto
Che lavorassimo incuranti dei rischi e del
pericolo, degli insuccessi elettorali che, nella
storia fra un po' saranno di marginale
importanza, con quel che ci pioverà addosso
Mentre noi stiamo gettando le basi per proteggere
e indirizzare i cittadini a un altra modello di vita
Già nei tg ci trattano come uno dei tanti
partiti politici. Immaginate se mandassimo
a perdi tempo i parlamentari nei talk show
Se è più forte o parla più forbito chi ?
E poi Il di appresso i commenti sulla
carta stampata dei lacchè provincialisti
E la virgola virgolettata
Nemmeno Beppe si è mai curato della
forma e tanto meno dello share televisivo
Bruno di Napoli Non sempre ha ragione
ma questa volta si. Ragione da vendere


Rosa Anna 24.09.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Non penso che tutti i talk show siano inguardabili,per esempio servizio pubblico di Michele Santoro lo trovo un programma interessante,magari qualche puntata è discutibile e noiosa ma nel complesso è un buon programma.Viva il movimento.

Dario Laurenti 24.09.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo tranquilli, per carità, anche Beppe talvolta va in Tv e non mi sembra che si sia fulminato. La discussione Tv sì, Tv no va avanti, ma ricordiamoci che la Tv non è il diavolo, è solo l'arma di chi ci governa, l'unica arma consentita in democrazia.

Franco Mas 24.09.14 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza televisione 25,6% Con la televisione 19%
Riguardatevi le foto delle piazze del primo (Bologna) e del secondo ( Torino)V-Day e chiedetevi come mai migliaia di persone provenienti da tutta Italia erano lì senza che la televisione ne avesse minimamente accennato. QuaL'ERA ALLORA la calamita? Il fatto è che molte cose sono cambiate nel MoV, maledette poltrone

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.09.14 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Blo, è inutile andare i tv sarebbe solo una perdita di tempo, soprattutto dopo la sparata del tg4 del giornalista buffone angelo macchiavello che ti spara la notizia che il TFR dei operai verrà per la metà versato in busta paga, circa 67.00 euro e l’altra metà rimane al datore di lavoro, e questi stronzi fanno i loro porci comodi con i soldi degli altri, che hanno versato sangue e lacrime di una vita di lavoro, per salvare il culo di renzino el bomba, e dopo sta sparata ti intima il giornalista da due soldi, Ma adesso che avete tanti euro in tasca datevi alle spese pazze per far partine i consumi, i cosumi! Lo consumo io quel cialtrone di merda.

Roberto Santi 24.09.14 22:52| 
 |
Rispondi al commento

sarà vero che tanti anziani hanno la mente plagiata dalla tv, però a leggere gli interventi in merito,sembrerebbe che molti giovani?,abbiano il cervello addirittura bucato ,dalla tv. questi scribacchini serali sono anche ingrati senza rispetto di colui che ha fondato il movimento,e cercano continuamente di depistare quella che era la sua idea iniziale cioè niante tv. perciò cari signori piantatela di spaccarci i maroni e se non vi piace fatevi un vostro movimento e andate in tv quanto vi pare. e a tutti quelli che se no non votano più5STELLE, tranquilli,ci penserà jl pd a farvi cambiare rotta con la coda tra le gambe. saluti e buon pro vi faccia.


andrea a44, genova Commentatore certificato 24.09.14 22:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Caro Alberto Airola,la REALTA' nella quale viviamo è FRAMMENTATA.Ci piace? NO!!!Ma questa è...se la vogliamo COMBATTERE X CAMBIARLKA dobbiamo IMMERGERCI in essa,con tutte le dovute cautele ed i DISTINGUO. Se molta parte dell'OPINIONE PUBBLICA si INFORMA(????)tramite la TV,vuol dire che TRAMITE la TV dobbiamo raggiungerli e RENDERE NOTI I NOSTRI PROGETTI,LA SOSTANZA DELLA NOSTRA VISIONE POLITICA:certo lo si fa con intelligenza,sagacia...il nostro LEADER non è un PROFESSIONISTA del PICCOLO SCHERMO?ALLORA???AIUTI LUI i nostri PARLAMENTARI ad affrontare le menti becere ma dalla lingua sciolta nello spiegare in tv CHI SIANO COLORO CHE ANIMANO il MOVIMENTO...quando capiranno che siamo POVERI CRISTI come LORO,NON AVRANNO PIU' PAURA.Certo bisogna scegliere con oculatezza chi mandare e dove:contrapporre un Di Battista ad una Picerno non ha senso,mettiamola a confronto con una Barbara Lezzi,rassicurante,calma,familiare,ma PREPARATA E BATTAGLIERA.....DI MAIO da un SANTORO FAREBBE SCINTILLE E PORTEREBBE ACQUA AL NOSTRO MULINO---UN CARATTERE COME DI BATTISTA O LA TAVERNA ANDREBBERO FORTE IN RADIO,O IN CONTENITORI PARTICOLARI.Insomma,noi siamo CONTEMPORANEI NON QUACCHERI CHIUSI NEL LORO VILLAGGIO SENZA ELETTRICITA' E ALTRO- NOI SIAMO VIVI,SIAMO ORA E QUI!!!!!!!!NON AUTO-ESCLUDIAMOCI,o diverremo come i RADICALI degli anni '70,che x fare i PURI rinunciarono alle LEVE DEL POTERE.I RADICALI,COME TUTTI SAPPIAMO,SPARIRONO.

Antonio D., bologna Commentatore certificato 24.09.14 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci si va quando li butteremo fuori a pedate.
Prima di che divendono giornalisti dovranno fare due anni di apprendistato nei paesi scandinavi.
Questi nasi marroni .

Savio1 24.09.14 22:38| 
 |
Rispondi al commento

State attenti ai mezzi di informazione,vi faranno odiare gli oppressi e vi faranno amare gli oppressori.
Malcom x
Dopo40 anni parole ancora vere.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 24.09.14 22:36| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

A mio modesto parere ,rimango dell'idea che per aprire come una scatoletta il parlamento/governo non bisogna combattere il vecchio sistema di potere ,ma bisogna entrarci dentro. Mi spiego meglio ; quello che a voi parlamentari del movimento, appare come un comportamento che quasi non produce effetti , a mio avviso invece ,è capace di modificare in senso positivo , quello che è l'immagine nostra ,sopratutto agli occhi degli indecisi. A noi che seguiamo le vostre attività ,potrebbe essere più o meno rilevante la vostra "occupazione " degli spazi mediatici. Ricordatevi che quegli indecisi sono esattamente coloro che hanno il cuore molto "tiepido", ed aspettano di conoscere le vostre idee ed iniziative. Molti di loro sono poco avvezzi alla rete , e preferiscono seguire comodamente da casa l'informazione che gli viene propinata. Le vostre competenze sono oramai assodate e sono assolutamente certo che i vostri interventi ,non possono far altro che "riscaldare" questi animi.Loro (pd e f.i.) non hanno alcun problema a dire ,ciò che dicono ,e sapete a cosa mi riferisco; senza alcun pudore .Pensate quindi che i vostri interventi possano essere distorti o manipolati? Penso proprio di no! Avete tutto il mio appoggio se d'ora in poi utilizzate anche voi questo utilissimo strumento. Dobbiamo assolutamente passare all'azione. Forza ragazzi.viva il m5s.

mario ., sortino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 24.09.14 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con il portavoce. Questi programmi sono inguardabili e non possiamo sporcarci mischiandoci con questi sparaballe

Andrea tumiotto 24.09.14 22:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

RIPOSTO : ..in TV andiamoci in PARTE...valutando se ci conviene o no, con chi e quali interlocutori e in che serata...caso per caso.
Mandiamoci i nostri generali (e ne abbiamo più d'uno).
Alle politiche facevamo così...con presenze limitate ..ma mediaticamente micidiali.
Non è la quantità delle apparizioni in tv...ma la QUALITA'.
Un colpo (in termini di apparizione) ben assestato farà barcollare il nemico...molto di più di tante apparizioni più atte a confonder l'aspettatore televisivo, che a convincerlo.
Fare pochi interventi e mirati...aumenterà le aspettative di chi ci guarderà...impreziosendo la nostra valenza.
Penso sia questa la risultanza di quanto espresso in termini di conclusioni finali.

*****

Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 24.09.14 22:31| 
 |
Rispondi al commento

,-----.
| |
".___."
______|_____
|,----------.|
|| ||
|| ???? ||
|| ||
|`----------'| ,--|=
|o .... [###]|\_,--'
|____________|
`
TV OR NOT TV?

Tzzzzzz tzzz ..tzzz... tzzzzzzz

Fine delle trasmissioni

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*´¯`*… ‘notte blog. *´¯`*.¸¸.*
*´¯`* ‘notte stelline *´¯`*.¸¸.*
A domani...è un altro giorno!
Sarà positivo?
Lo vedremo strada facendo....
★★★★★ [°:°]
........../\

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.09.14 22:30| 
 |
Rispondi al commento

basta con sta storia della televisione-
io per lavoro vedo tv dalla mattina alla sera e vi assicuro che sarebbe inutile ,per come sono strutturati e condotti i talk , cercare di informare correttamente .
la vera informazione la facciamo noi elettori del movimento in casa ,sul lavoro, nello svago tutti i giorni.la vera rivoluzione e' stata quella di dire:alza anche tu il prosio e fai qualcosa senza aspettare che lo facciano loro al posto tuo.

emilio manzo, cosenza Commentatore certificato 24.09.14 22:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, i talk show sono così tanti perchè hanno sostituito la noiosa informazione con l'intrattenimento, questa cosa va avanti da parecchio, tutti se ne sono accorti ma l'offerta delle Tv nazionali è quella e non cambierà. La prima riflessione d'obbligo è: "Un programma vero d'informazione avrebbe ospitato ogni settimana un rappresentante del M5S?" Ognuno può darsi la risposta che vuole. E' ovvio che andare sui Tg con un'intervistina di 10 secondi non colma il divario di popolarità che offre un talk show, stronzo che sia. A questo punto sorge spontanea un'altra domanda: "E' così difficile pagarsi uno spazio su una cazzo di emittente, non necessariamente di primo piano ma comunque adeguata, al fine di propagandare l'attività parlamentare e il pensiero del M5S?" Penso che investire in questa direzione sarebbe una svolta importante.

Franco Mas 24.09.14 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Non sono per nulla d'accordo, ci stanno tagliando fuori in modo clamoroso e voi state lì a fare gli schizzinosi. Il nemico va combattuto anche sul suo campo. Lo volete capire o no che la maggior parte degli italiani crede che siate spariti??!! Ho sempre contribuito ad ogni raccolta fondi da quando esiste il M5S, ma a questo giro il mio contributo ve lo sognate. Sarà poco, ma è il mio modo per dissentire da questo modo di fare senza senso. Ora mi sono rotto i conigli...

VxVendetta 24.09.14 22:14| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe semplificare il dibattito utilizzando una possibilità che ci offre il blog:

VOTAZIONE ONLINE - (si va in tv SI o NO)

Sarebbe la volta buona per verificare se uno vale uno!

prove di democrazia dal basso 24.09.14 22:14| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Yo quiero estar contigo, vivir contigo
Bailar contigo, tener contigo
Una noche loca (una noche loca)
Y besar tu boca (y besar tu boca)
Yo quiero estar contigo, vivir contigo
Bailar contigo, tener contigo una noche loca
Con tremenda nota

bailando!

giuseppe Amato, Palma di montechiaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Non è necessario partecipare sempre e a tutti i Talk show, si può scegliere, e non necessariamente devono parteciparvi solo i parlamentari, comunque la scelta di essere presenti nei telegiornali come forza di opposizione che fà sentire la sua voce,che testimoni che il M5S c'è, è molto importante. La discussione bisogna approfondirla perchè l'immagine è importante purchè non perdiamo di vista i contenuti che ci interessano di più, si potrebbe anche pensare di chiedere a qualche esperto manager dell'informazione di curare questo aspetto...

gabriele 24.09.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

I talk show sono uno strumento di propaganda.
Prendono due o tre figuranti noti, e gli fanno dire cosa bisogna pensare per non essere gufi, e lo spettatore ipnotizzato, ingoia.

Ma hanno spremuto troppo le trasmissioni, riempendole di balle al punto che molti si stanno accorgendo (anche perchè possono confrontare con quello che scoprono in rete).

Ormai si estingueranno da soli.

fabrizio castellana Commentatore certificato 24.09.14 22:08| 
 |
Rispondi al commento

che bella la partecipazione e la discussione tra tutti.grazie.siamo una comunità stellare!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera Blog
Signori secondo me stiamo incominciando a dare i numeri, sarà lo stress psicologico che la mala politica riesce a dare o che altro?
Abbiamo un PROBLEMA DI COMUNICAZIONE con una grandissima fetta di Popolo, talmente grande da fare la differenza e tale da costituire la mancata vittoria elettorale. L'avrò scritto decine di volte l'importanza del mezzo di comunicazione che non è l'ultimo grido nei confronti della rete ma è il più seguito, è DELUDENTE ma gli Italiani, purtroppo, sembrano incollati alla TV come le mosche al miele e prendono per buono ciò che viene detto. Bisogna intervenire in questo senso rapidamente, direttamente con un paio d'ore settimanali su rete Nazionale descrivendo quanto fatto, quanto boicottato dagli innominabili che ci governano, quali iniziative si intendono presentare e per quale scopo.
Metter in chiaro le ca...te che notiziano nelle TV conosciute con tanto di nomi e cognomi, aprendo ad eventuali dibattiti con chi si sente di farlo con la propria faccia e non mandato dal Partito. Questo ci occorre, altro che talk show e similari della malora, SOLDI? Andate da un NOTAIO ed affidate quanto serve, preso dalle restituzioni al pozzo senza fondo Statale e non prima di averlo abbondantemente annunciato tra le notizie da dare. Nessuno potrebbe obiettare o peggio insinuare alcun che, sono furbi non affrontano i fatti di dominio Pubblico, sanno che gli costerebbe la faccia. Reazione degli Italiani? salterebbero tutti gli auditel delle altre trasmissioni e si innescherebbe un passaparola formidabile. Renzi che fà ?, lo si invita e lo si mette davanti alla realtà senza discussioni in politichese. L'appuntamento televisivo deve risuonare come i comunicati radio del 43, quando il Popolo di quel tempo cercava di carpire la propria sorte, al PUNTO CHE SIAMO non vedo differenza da quell'epoca. Relatori? i nostri. Ho detto la mia rifacendomi della tesi UNO VALE UNO in cui credo profondamente. PRESTOOOOOOO o non ci sarà più NULLA da SALVARE.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 24.09.14 22:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ci stiamo riducendo a fare opposizione dicendo sempre il contrario di quello che dice Renzie. Che tristezza! Dategli ragione e applauditelo quando dice cose giuste (che poi comunque non farà mai). Lo spiazzereste. Andate in qualche talk show mirato studiando la strategia per imporvi. Magari andandoci poco e sfruttando il loro bisogno di fare ascolti. Le strategie vincenti non si fanno con le votazioni in internet ma con le capacità delle persone di qualità. Fatevi pecore e vi mangerete il lupo!

Michele Stefani 24.09.14 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si chiama assuefazione. Diceva il buon Arbore "tu nella vita comandi fino a quando hai stretto in mano il TUO telecomando..pero se ci si fa caso (forse mi sbaglio) pubblicita sincronizzata.su tutti i canali..abbiamo una sola agenzia di comunicazione l Ansa {il nome la spiega da se} 7 telegiornali uguali....cazzo che progresso!!!purtroppo la settimana del blog non ha uguale tiratura.spalmer di disinformazione televisiva fino a che dal troppo leader la gente gira canale tanto fa uguale..la soluzione me la devono dare i giornalisti indipendenti o dipendenti con ogni mezzo.
io piu che ignorare la mala informazione non so fare..capite e create un alternativa.

savri 24.09.14 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Il problema e' se ci poniamo il problema di vincere oppure (come dice il post,cercare di bloccare qualche porcata)per la 1 bisogna usare tutte i mezzi a disposizione,per la 2 va bene continuare cosi,solo una cosa vi abbiamo votato per mandarli a casa quindi per vincere non per segnare magari il gol della bandiera!!!

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 24.09.14 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Qui ci vuole un ulteriore atto psicomagico!!!

Alejandro Jodorowsky: “Un atto psicomagico assomiglia a dare un amoroso calcio nel sedere alla realtà. Questo impulso che dai, improvvisamente, interrompe l’immobilità e fa iniziare una danza. ”
A cosa serve un atto psicomagico?
Lo scopo di un atto psicomagico è quello di tirarci fuori dalla gabbia mentale che la nostra famiglia, la nostra società e la nostra cultura ci hanno lasciato. Ha lo scopo di farci evitare di ripetere i problemi subiti dai nostri antenati, rompendo un circolo vizioso in cui siamo bloccati nei centri emozionale, creativo-sessuale, materiale o intellettuale.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perdonatemi stò perdendo l'entusiasmo di lottare!!una strategiacomunicativa bisognerebbe che qualcuno la scelga,qui ci stanno anestetizzando,ci stanno annullando in modo lento ma costante.La gente che rimane 12 ore vicino alla tv dei cinquestelle non se ne fotte proprio!!!Proporrei la linea morbida e non urlata con interlocutori dei dissidenti di tutti i partiti,provare a spingere la leva delle alleanze sui temi e sulle priorità concrete che questo paese ha urgentemente bisogno,si deve tentare cacchio un'altra strategia sia di comunicazione che di rapporti con altre forze

gianni fiore, altamura Commentatore certificato 24.09.14 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco questa sera al Tg3 ho voluto risentire la Bianca.....Grillo si avvicina alla minoranza del PD per dare una spallata al Premier...ora dite dove c'è scritto perchè ha fatto riferimento velocemente,molto velocemente,al post di Aldo Giannuli!
Io divento matto...è ora di finirla Pennivendoli di m***a!
Sarà il caso di dire come stanno le cose in TV?
Che dici beppe?
E giù fango tutti i giorni!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.09.14 21:37| 
 |
Rispondi al commento

TV SI!!!

L'italiano medio, che coincide con disinformato, non usa la rete per informarsi! Dovete portare i vostri fatti in TV e combattere "sul campo"!!!

Dovete indire una votazione a portale per decidere!!!

Questo il mio pensiero, rivolto ad Alberto Airola ma a tutto il M5S, eletti e non, riguardo la partecipazione in TV:

https://www.facebook.com/nikolaj.pittarello/posts/10203875045370832

Nikolaj Pittarello Commentatore certificato 24.09.14 21:37| 
 |
Rispondi al commento

"La vita potrebbe essere divisa in tre fasi: Rivoluzione, Riflessione e Televisione. Si comincia con il voler cambiare il mondo e si finisce con il cambiare i canali"

cit.

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.09.14 21:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che ve ne siete accorti ora che il talk show è fine a se stesso? Grillo ma con chi credi di parlare con i bambini? Lo sappiamo già, li conosciamo e con quelli le trasmissioni radio tipo zanzara ed affini e non ce ne frega un c.... della lezioncina. Io su sto blog, tra un pop up pubblicitario e l'altro vorrei leggere di resoconti puntuali di quello che il m5s sta facendo, suvvia non solo di cazzabubbole io voglio capire quanto il m5s sta influenzando la politica per decidere se rivotarlo. Sono in attesa di azioni INCISIVE

mino 24.09.14 21:30| 
 |
Rispondi al commento

TV si... solo in teoria ! Sarebbe bello andarci, se in Italia ci fosse un sistema mediatico normale... non è così ! Noi cinque stelle siamo rete e territorio, quelli sono i posti in cui siamo nati e sono i posti in cui rendiamo meglio. Bisogna essere tutti più attivi e coinvolgere le persone, a costo di andare a scuoterle una per una, casa per casa.
Ci vuole più tempo, è vero ed è un lavoro difficile ma quelli che si avvicinano a noi con quelle modalità restano con noi per sempre.
Avanti quindi, non sottovalutiamo le nostre armi e diamoci dentro.
A riveder le stelle...

Ste Masca, Malonno (BS) Commentatore certificato 24.09.14 21:27| 
 |
Rispondi al commento

La Corte Costituzionale aveva sentenziato che la legge elettorale Calderoli detta"Porcellum" era incostituzionale. Renzi e Berlusconi stanno lavorando sù una legge elettorale più "Porca"; ma questa volta si premuniscono non migliorando la legge elettorale, ma cambiando i giudici della Corte Costituzionale con "giudici Cose Loro"!!

toresal 24.09.14 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Non per forza bisogna partecipare a tutti i talk show, scegliete da chi andare e 'sta a voi con le buone o le cattive maniere far capire al vostro interlocutore o conduttore di trattarvi con rispetto, Siete ormai tutti competenti, preparati e per me ogni volta che vi siete intervenuti in dibattiti o avete fatto dei brevi interventi in talk show, mi avete riempita d'orgoglio In ogni caso PROPONGO VENGA FATTO ON LINE UN REFERENDUM : TV SI - TV NO

gi s. Commentatore certificato 24.09.14 21:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma Bergoglio, il Papa, non è ancora del Movimento 5 Stelle? Arruoliamolo che così la fa lui - Papa Francesco -la comunicazione che ci manca per sfondare del tutto. In effetti, a parole, dice tante cose giuste....basterebbe dicesse che di fronte allo sfacelo politico esistente, c'è una forza in Italia composta di cittadini che lotta per la democrazia, per la giustizia sociale, per non lasciare indietro gli ultimi, per l'onestà ecc.ecc.ecc. e il gioco sarebbe fatto....tanti refrattari e tanti irraggiungibili sarebbero fulminati sulla via di Damasco! Papa Bergoglio, colto il messaggio? Un po' di coraggio in più, che certo non manca. O continuiamo a fornir alibi a sta gentaglia? In tv certo non gli negheranno lo spazio....

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 21:23| 
 |
Rispondi al commento

«Le parole che vengono dalla televisione cadono sempre dall’alto, anche le più vere. E parlare dal video è sempre parlare ex cathedra, anche quando c’è un mascheramento di democraticità». Con queste parole Pier Paolo Pasolini rispondeva a Enzo Biagi, in un’intervista del 1971.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.09.14 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Bel post ma non ho ancora capito quale è la ns strategia comunicativa x svegliare quelli che la TV la vedono e la sentono quotidianamente. Fb, agorà, blog non funzionano, arrivano a pochi! È un dato di fatto!!! La domanda vera è COSA VOGLIAMO FARE? Vogliamo stare ancora nel limbo di condividere le cose su FB tra di noi, dicendoci " hai ragione, sssi è vero, carogne, etc etc" o farci furbi e trovare un nuovo modo per comunicare i fatti veri alla gente, perchè io sono 2 anni che cerco di farlo costantemente ma senza risultati. Se poi vogliamo accontentarci di far le battaglie, dire la verità e condividerla tra di noi ... io ne sono alquanto stufo!!! Accorgerti che nessun giornale, tv, radio non parla mai di tutto quello che facciamo e il vicino di casa, amico e parente non ne è minimamente al corrente è deprimente. Sono mesi che sostengo che dobbiamo pretendere , in quanto 2° partito d'Italia, un canale RAI con annesso TG e farlo diventare TG5stelle . Come sanno tutti la RAI è da sempre in mano ai partiti e noi siamo completamente fermi. Ogni minuto tutti i media ci sparano addosso con i cannoni ( giornali, tg, radio) e noi rispondiamo con le freccette ( blog, FB, twitter ) e non succede nulla!. Vogliamo fare i gandhiani ( e coglioni!) a tutti i costi fino in fondo e lasciar perdere "perchè noi siamo diversi"? Chissenefrega, contano le strategie! Altrimenti rimarremo inchiodati 20 anni dietro a questa disinformazione e a questo governo che fa solo spot e proclami con la gente disperata e senza lavoro, contenti del ”mi piace” e cioè del nulla. STRATEGIA ... abbiamo bisogno solo di ... strategia comunicativa!!!
Ma le vedete le vs apparizioni nei TG dove dovete parlare 5 secondi a 200all'ora perdendo qualsiasi credibilità? Ve ne accorgete del popolo ignorante? Non vi capisco aihmèèè

Alberto C., Sesto San Giovanni Commentatore certificato 24.09.14 21:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io credo che sia possibie portare Draghi dalla nostra parte, semplicemente illustrangogli quello che conosce a memoria

semplicemente ricordandogli che vogliamo girare il mondo a testa alta, perchè noi anche se senza fede siamo comunque migliori e la nostra intelligenza a un certo punto l'abbiamo impiegata anche per aiutare il prossimo senza fotterlo e non per stare rinchiusi a vita in questa prigione dorata

jean paul marat 24.09.14 21:17| 
 |
Rispondi al commento

OT.

Lavoro, Renzi: "Riforma non rinviabile".

Grillo a minoranza dem: "Mandiamo a casa il premier"

http://www.repubblica.it/politica/2014/09/24/news/lavoro_l_affondo_di_grillo_riforma_infame_prepariamoci_a_scontro-96534834/?ref=HREC1-1


ps.


BRAVISSIMO BEPPE....FINALMENTE....

mandiamolo a casa, con l'aiuto degli ALTRI,finalmente lo hai capito..

e blocchiamo gli 80 euro a chi LAVORA,magari LAVORA anche la MOGLIE,hanno 3/4/5 CASE di PROPRIETA e un BUON CONTO i BANCA..


che ci costano 10 MILIARDI di EURO ANNUI...

con quei soldi INIZIAMO a far partir il REDDITO di CITTADINANZA(Italiana)per un paio di milioni di Italiani...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 24.09.14 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'interessante e veritieri articolo.Perfetta l'analisi ma ... come affermo anche io, bisogna concludere!Risolvere!Dove sta l'enorme difficoltà che non esisteva 50 anni fa? 10 milioni di quegli utenti televisivi che applaudono o si scannano sono degli"OBLIGADOS" gente che hanno venduto il voto per una cassa di cozze al sud o un posto di lavoro da "parassita" in un ente di stato in tutta la penisola. In tutti i casi io credo di avere una buona idea nel cassetto ... saluti e sempre avanti!

ermes dall'olio 24.09.14 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Gli imprenditori dicono che non se ne fregano dell'articolo 18, i giovani dicono che se ne fregano perchè tutti precari e la tv di che parla?
Di articolo 18.
Chiara distrazione di massa...e voi volete partecipare?
Cosa dovrebbe andare a dire una Taverna in tv se si trova avanti un Giannino qualunque che, quando la notizia è sconveniente, o ti toglie la parola o ti manda la pubblicità?
Su, su...
Riprendetevi

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 24.09.14 21:11| 
 |
Rispondi al commento

"A me sembra che si voglia vedere la squadra M5S che fa goal quando una Picierno o Bonafè qualsiasi sparano una cazzata. Lo possiamo anche fare ma la cosa finisce lì, non cambia né la politica né gli Italiani."

vi dice niente:
"tizio DISTRUGGE caio"
"caio ASFALTA pinko"
"pallino SMASCHERA sempronio"

credo che i grillini abbiano bene in mente questi titoli ripetuti a mantra in sedicenti "articoli di informazione" .
ora vi lamentate se vi vogliono in tv h24 ad ASFALTARE la moretti&co.??
siete VOI (lui) che li avete allevati con queste aspettative.
avete voluto la bicicletta......

tirate fuori dal movimento cassaleggio con le sue fantomatiche tecniche di marketing da manager psicopatico da due denari e avrete conquistato l'italia. non ci sarà più bisogno di andare in tv.

PS: mi aspetto un valanga di accuse di essere un troll: mi raccomando non mi deludete.
io voterò comunque 5s.

lignorante 24.09.14 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Ok! Facciamo una cosa Alberto! Mettiamo a votazione sul blog il si o no tra i talk shaw! E poi se vince il si scegleiete voi quali ad esempio uno buono la GABBIA e uno cattivo bBallarò! Andiamo a rompergli le uova nel paniere nel baluardo rosso e se cfanno giochetti gli diamo un cazzotto e andiamo

Marini Davide 24.09.14 21:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

tornerà Silvio dopo Matteo, lavorano tutti per lui
chi vivrà vedrà :)

jean paul marat 24.09.14 21:06| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/video.php?v=918301064864798

Giuseppe S., Novara Commentatore certificato 24.09.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento

il sistema è cambiato, ha bypassato lo scambio secolare tra lavoro e privilegi della politica ed è passato allo scambio tra lavoro e privilegi del mondo della finanza, il quale tiene in piedi il sitema politico
la finanza è un grande inermediario che drena liquidità a favore della politica in cambio di compensi milionari
il lavoratore è fuori, out, da questo scambio
fottuto

p.s.: Renzi ha le ore contate come le ebbe Prodi con la sua truffa fiscale
a giugno 2015, metà del bonus rensi dovrà essere restituito allo stato sotto forma di mancati rimborsi nel 730
perchè nessuno può avanzare un credito che non ha pagato di tasca sua
nemmeno i lavoratori di Renzi..
ciao :)

jean paul marat 24.09.14 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Craxi ruba qualche centinaio di migliaia di euro e una folla rabbiosa gli lancia le monetine e lo esilia i Libia.
Oggi stanno spolpando un paese, Miliardi di tangenti, corruzione e tutti seduti avanti alla tv basiti e immobili.
Ecco il danno più grande di 20 anni di Berlusconi.
20 anni conditi di leggi atte a far restare il cittadino a casa così da farlo restare avanti alla tv, plasmarlo e guadagnare facendolo.
Fateci caso, esaltazione delle notizie di cronaca, leggi sull'alcol, ordinanze di riduzione delle aperture notturne dei locali.
Tutto atto a spaventarci e farci rinchiudere in casa.
È ora di rompere le catene e tornare in piazza. Tornare a fare festa, a suonare il mandolino, a corteggiare le straniere...tornare a fare gli italiani per dio!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 24.09.14 20:56| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo svegliato buona parte degli italiani con il web ,perchè rimandarli in letargo perenne con la tv?

carlo cafarelli, sulmona Commentatore certificato 24.09.14 20:55| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci tagliano la gola purtroppo, sono quegli stessi che non hanno trovato un motivo per resistere e sono passati alle vie di fatto
magari, senza magari, c'è anche qualche italiano tra loro
e noi cosa abbiamo detto cosa abbiamo argomentato ?
che Draghi dà soldi alle banche,
alle banche ?
no, li dà alle regioni alle province ai comuni inutili, ai manager di stato che non si capisce qualche utilità possano trarre che valga milioni di euro all'anno
capito ?
Draghi non è scemo, conosce il sistema, è ricco, può vivere di rendita senza problemi
perchè rinfacciare quello che ha già e non pretendere quello che può dare,
che deve dare in cambio dei privilegi già acquisiti !

jean paul marat 24.09.14 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto in accordo con quanto detto.
L'unica cosa che mi permetto di osservare è la seguente: in TV non per forza devono andare gli eletti del M5S, oltretutto sottraendo tempo al loro lavoro, ma potrebbero andarci sostenitori del m5s esterni ad esso (giornalisti, intellettuali, ecc) e/o un gruppo, sempre esterno agli eletti, adeguamene formato, cioè il gruppo comunicazione (Claudio Messora ed altri).

R_ESISTENZA 24.09.14 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Alberto, ti ho conosciuto in più di un incontro, in provincia di Torino, e sò che sei un torrente in piena, e credi in quello che fai e dici.
Penso che come me, a quei "coglioni" che stazionano costantemente i talk, dopo due frasi li manderesti a fare in culo, come giusto,perciò appoggio pienamente il tuo post. Devo dire che se fosse per me, i vari Floris e C. potrebbero morire di fame, non li seguo più, anche se sono uno di quegli stupidi che hanno dato i 10€, a Santoro.
Quelli che qui ancora scrivono che bisogna andare in TV, devono leggere bene i dati, perchè i talk come dati di ascolto sono in caduta libera.
Come dice giustamente Alberto in questo post, l'informazione è un'altra cosa, e quella dovrebbe essere indipendente, e non lottizzata come adesso.
Continuo a proporre di non pagare il canone, per protesta, affinchè l'informazione ritorni il più libera possibile, perchè noi il 22%, degli elettori,lo pretendiamo!

adriano 24.09.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo intervento. Verità sacrosante ma tant'è: è proprio vero che la classe politica di un Paese rispecchia il popolo che rappresenta, e la nostra...
Forse è solo pessimismo, per pochi può essere realismo, ma la realtà dei fatti è dura!

vilmo p., bolzano Commentatore certificato 24.09.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

E' un errore! Prendiamo atto del fatto che la TV (purtroppo) è lo strumento che condiziona i pensieri e crea le opinioni!
Ho incontrato ex 5stelle che simpatizzano per Salvini!!!???!! Motivazione? - "E' lui che incarna l'opposizione! I 5 Stelle sono spariti! -
Questa è la potenza della TV!
E' sbagliato non prendere atto della realtà esattamente per come è, e sottrarvisi solo perchè vorremmo una realtà diversa! tra i parlamentari ci sono splendide persone e bellissime teste!!!! Fatele conoscere a tuttti !!!!!!

Marella Pazzano 24.09.14 20:51| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Le battaglie non si vincono con la falsità e l'inganno.
Il silenzio del M5S è più imponente del rumore dei partiti.
Ma davvero credete che i partiti abbiano vinto?
E cosa poi un po di apparizione in pubblico?
La tv è una rappresentazione distorta della realtà ma il suo potere si indebolisce ogni giorno.
C' è chi ha vinto le battaglie con la furbizia ma alla fine ha perso la guerra.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 24.09.14 20:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

bravi, belli ma soprattutto ricchi di famiglia
eh ?
e invece no, sono disoccupati, senza un mestiere, in mezzo a una strada dalla nascita
cosa t'aspetti, quindi ?

jean paul marat 24.09.14 20:44| 
 |
Rispondi al commento

vuoi che te lo spieghi io ?
pensi che sia solo la forza dei loro interessi a trattenerli ?
o forse sarà la debolezza delle tue argomentazioni
e che gli basta ciapà l'indennità e poi son muti a vita oppure gli parli soltanto di come sarebbe bello il mondo se fossimo tutti bravi e belli

jean paul marat 24.09.14 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Airola, ai TG riportano quello che gli pare, pensieri del M5S riveduti e corretti e i programmi demenziali lasciamoli ai vari Renzie malati di protagonismo che li usano per promuovere il loro prodotto e rimbecillire la testa di chi, ancora, li guarda. Così a suon di audience e share pare di giocare alle figurine, chi ne ha di più vince.
O ci costruiamo una rete tutta nostra, come fecero a suo tempo i leghisti, oppure è meglio star più lontano possibile da quei covi di serpenti.
E' una vita che la sera, dopo aver postato un po' sul blog, prendo un libro e leggo.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 24.09.14 20:40| 
 |
Rispondi al commento

visto che siete in forma, una domanda, come mi spieghi che non siamo riusciti a portare nessuno dalla nostra parte ma invece alcuni (sempre meno) vogliono prtarci dalla loro parte ?

jean paul marat 24.09.14 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono immensamente felice che in questa miriade di TALK il M5S non ci sia. Fatti non parole questo e quello che vogliamo, questi schiamazzi lasciamoli a chi li ha sempre fatti, noi siamo quelli della svolta. Agire nel rispetto, basta parlare sono/siamo stracolmi di chiacchiere

MICHELE DI IORIO 24.09.14 20:37| 
 |
Rispondi al commento

il divano è molto comodo dopo aver riempito la pancia e il fegato comincia a lavorare regalandovi quella bella sensazione di sonnolenza tipica del dopocena.
Voglio vedervi quando nello stomaco non ci sarà nulla.....poi vedi come alzerete il culo dalla tv e andrete a cercarvi da mangiare.

Ernesto non mi esaltare altrimenti saranno costretti a bannarmi per farmi smettere...o a spararmi ghghghghghghgh

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 24.09.14 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

====
CARI RAGAZZI/E

É COLPEVOLE DELEGARE ALLA TELEVISIONE QUELLO CHE DOVREMMO FARE NOI!!!
TROPPO COMODO STARE A CASA CON LA PANZA PIENA!!!

Ciao!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 24.09.14 20:33| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUIAMO A FARCI PRENDERE A CALCI DA QUESTI PEZZI DI MERDA MI RACCOMANDO CONTINUIAMO COSI'!!!

Parentopoli Movimento 5 Stelle, anche tra i grillini incarichi affidati a fratelli, cugini e.. (VIDEO)

Anche i 5 Stelle, quando si tratta di distribuire incarichi, non disdegnano mogli, figli, fratelli e compagni. Come racconta un servizio della trasmissione televisiva di La7 L'aria che tira, è dai vertici che gli incarichi vengono assegnati a parenti. Come hanno fatto Grillo e Casaleggio, ma non solo...

http://www.huffingtonpost.it/2014/09/24/parentopoli-movimento-5-stelle-_n_5875982.html?utm_hp_ref=italy

GIOVANNINO G. Commentatore certificato 24.09.14 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio in tv 2 milioni di telespettatori
Chiami una riunione o un flashmob 10 persone
Poi la colpa è di Grillo o dei deputati che non vanno in tv?
Ma vaff.......

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 24.09.14 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

andare in tv? certo ci aspettano a braccia aperte così gli alziamo l'audience dei loro programmi moribondi e non ci guadagniamo nulla

Enrico Graziani Commentatore certificato 24.09.14 20:27| 
 |
Rispondi al commento

===
CARI RAGAZZI/E

É COLPEVOLE DELEGARE ALLA TELEVISIONE QUELLO CHE DOVREMMO FARE NOI!!!
TROPPO COMODO STARE A CASA CON LA PANZA PIENA!!!

Ciao!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 24.09.14 20:27| 
 |
Rispondi al commento

e allora spiegatemi come si risolve un Messora che alla domanda del giornalista sulle restituzioni degli europarlamentari replica con un semplice "mi informerò" o qualcosa di simile? chiaramente dopo che lo stesso giornalista aveva fatto il fare bello al rappresentante di Podemos...P.S. c'è voluto un post qui sopra (vedi al lato)...

manuela capitanio, cepagatti Commentatore certificato 24.09.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vabbè, dicono che stanno al 20%, per me possono stare anche al 90%, magari di più 95 cheneso.
99%, 100% però mai

jean paul marat 24.09.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Questo accade, quando vivi in un Paese dove la magistratura è la casta più potente e più corrotta.

Oggi è stato condannato (dal Tribunale penale di Roma) il Magistrato (M maiuscola) Luigi De Magistris, perchè osò indagare su personaggi politici, che svolgevano il loro criminale ruolo, sotto la protezione della magistratura italiana (tra i tanti, spiccavano i nomi di Prodi e D'Alema).

Così come accadde con altri bravi Magistrati (Clementina Forleo), che avevano osato indagare su altri protetti di questa schifosa casta, De Magistris oggi è stato ulteriormente punito, così per dare l'esempio a tutti gli altri.

Eppure ci sono ancora tanti coglioni, che reputano la magistratura italiana, migliore della nostra classe politica!

gianfranco chiarello 24.09.14 20:25| 
 |
Rispondi al commento

=
CARI RAGAZZI/E

É COLPEVOLE DELEGARE ALLA TELEVISIONE QUELLO CHE DOVREMMO FARE NOI!!!
TROPPO COMODO STARE A CASA CON LA PANZA PIENA!!!

Ciao!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 24.09.14 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sento ragioni logiche da entrambe le parti.
Il post ha ragione da vendere...ed anche alcuni che intervengono a favore della presenza in tv ..pure.
Le considerazioni si contrappongono in equilibrio...non c'è un modo..prevalente che orienti di andare o non andare in tv.
Benissimo andiamoci un pochetto,...dov'è il problema ?
Possibile che esista l'andarci o il non andarci in assoluto ?
Ma na mezzatappa...noooo???

*****

Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 24.09.14 20:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che volete davvero farci fare la fine di Bersani dentro al Pd ?
vi siete rimbecilliti ?
non siete un cazzo!
siete degli invalidi da soli

jean paul marat 24.09.14 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Voglio vedere anch'io, domani o dopodomani, un Post di qualcuno che sia di parere opposto.

Subito dopo vorrei vedere lanciata una votazione online su TV si/TV no.

Non credo, ma che dico non credo...so bene che l'unanimità è rarissima, uno dei nostri eletti che la pensa diversamente ESISTE senz'altro.

L'unanimismo quello si mi spaventa, sento odor di Breznev...

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 20:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

differenza fra movimento e partito:
Partito= delegare qualcuno per fare l'interesse comune
Movimento= azione, zero delega, partecipazione.
Quindi se siete entrari in un movimento non potete stare 3 ore al giorno seduti isu di un divano a fare il tifo per un tizio che dopo il secondo mandato deve tornare al suo lavoro ma dovete alzarvi dal divano, spegnere la tv, collegare pc a tv tramite cavo hdmi e far vedere i nostri video e lavori a tutta la famiglia.
Se gli 8 milioni che ci hanno votato avessero fatto ciò forse avremmo veramente vinto alle europee.
Ma eravamo troppo impegnati a creare nuove star....vero?!?!?!?!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 24.09.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha perfettamente ragione su quello che ha detto, andare nei talk schow, non serve a nulla, mi smbrano americanate televisive fine a se stesse ed a far confusione. Ma i problemi vanno risolti in parlamento con le persone giuste nel momento giusto. Renzi blatera, blatera...il nostro venditore di pentole ormai è in tutte le reti a dire e promettere cazzate con le varie Picierno, Moretti.. la bella del Pd (Boschi), la Madia ...e cosi' sia....ma ci vogliamo far prendere per il culo ?..elettori ed eletti. Grillo ed il movimento hanno ragione da vendere....le leggi si fanno in parlamento non in televisione. Li' al massimo si portano a conoscenza delle manovre buone e cattive....sopratutto, di cio' che si sta confabulando.Echecazz...possibile che nessuno ci arrivi ?...Siete tutti drogati dalla televisione e da quei 4 mentecatti, finti giornalisi, finti analisti...finto tutto.

Pietro Ranieri 24.09.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento

CARI RAGAZZI/E

É COLPEVOLE DELEGARE ALLA TELEVISIONE QUELLO CHE DOVREMMO FARE NOI!!!
TROPPO COMODO STARE A CASA CON LA PANZA PIENA!!!

Ciao!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 24.09.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido pienamente.

Salvatore Mantova 24.09.14 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Le obiezioni sono corrette e anche i dubbi. Manca però una proposta concreta(anche nella seconda parte), devo quindi dedurre che al momento"idee esplosive" non ne abbiamo. Nel frattempo è dunque necessario arrangiarsi con quello che abbiamo....TG compresi.

Francesco P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.14 20:17| 
 |
Rispondi al commento

non ci ha nemmeno citati cazzarola !

jean paul marat 24.09.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento

quell'altro alla Ue aveva ninetemenodidraghidifronte e gli tira fuori la storiella trita e ritrita dei soldi alle banche senza pensare a noi che stiamo in Italia ?

jean paul marat 24.09.14 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Airola, ma tu ce l'hai il polso della situazione o stai confinato nella tua pagina facebook ?
ora ti conviene andare in tv, fidati

jean paul marat 24.09.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma...io vorrei sapere una cosa: Esiste lo scopo di andare al Governo? Si desidera acquistare consenso nell'elettorato? O forse ci si è fossilizzati in questo 20/25 per cento trincerandosi in una sorta di battaglia virtuale alla "Don Chisciotte"? Non vale più il concetto della partecipazione? Non sono parole di Beppe...: "Non aspettate che qualcuno faccia qualcosa per voi...dovete attivarvi...partecipare!" Parole Sacrosante...certo! E allora? Allo stesso modo non vale il concetto di attivarsi per far si che il messaggio arrivi? E per far arrivare il messaggio cosa necessita? Necessita la comunicazione! Quali sono i mezzi attuali di comunicazione di massa? Si da il caso che quello maggiore sia ancora la TV! Si...proprio lei! E allora qual è il problema? Dobbiamo continuare ancora a lungo ad incassare inermi questa opera di denigrazione che ci viene perpetrata sistematicamente senza reagire minimamente? Lo vogliamo capire si o no che i videodipendenti si bevono tutto? Ragazzi...come diceva quel tale?...:"Il fine giustifica il mezzo!" E poi...dai...non poi così demoniaco quell'aggeggio, lo diventa nella misura in cui lo si lascia completamente nelle mani del nemico!

Vittorio Mantovani, Castel maggiore (BO) Commentatore certificato 24.09.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


O.T. per solidarizzare con gli esodati e con chi in pensione non ci andrà mai

L’attuale presidente della Repubblica e l’ex presidente del Senato (Napolitano e Marini) beneficiano della legge Mosca, così chiamata dal nome dell’esponente della Cgil, Giovanni Mosca, che ne fu il relatore.
La legge nacque nel 1974 con buoni propositi: sanare la situazione di un centinaio di persone che nei decenni successivi al dopoguerra avevano prestato la loro opera nei sindacati o nei partiti senza che a loro nome fossero stati versati i contributi all’Inps.
Bastava la semplice dichiarazione del rappresentante del partito o del sindacato e all’interessato veniva versata la pensione, oltre naturalmente gli arretrati a partire dal 1948.
Via via prorogata, della legge Mosca hanno finito per avvantaggiarsene qualcosa come 40mila persone. Con un costo per lo Stato e dunque per i contribuenti calcolato, per difetto, in 25mila miliardi di vecchie lire.
Molte persone, pur senza averne i titoli, approfittarono della legge Mosca per ottenere una pensione a costo zero e, salvo qualche caso isolato, le inchieste finirono per insabbiarsi.
Tra i beneficiari della legge Mosca, molti bei nomi della politica e del sindacato, gran parte dei quali ancora in attività:
Armando Cossutta,
Achille Occhetto,
Giorgio Napolitano, e per lui non finisce qui
Sergio D’Antoni,
Pietro Larizza,
Franco Marini,
Ottaviano del Turco,
la scomparsa Nilde lotti.
..e sapete a quanto ammontava la loropensioncina?
70.000.000 di vecchie lire … AL MESE!!!!!!
Mi raccomando, continuate a votarli…

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 24.09.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento

ma quale TV!!! quando siamo andati abbiamo fatto solo il loro gioco, visti i tempi stretti e l'esperienza delle vecchie volpi che partecipavano, per non parlare dei conduttori faziosi che ci incalzavano a pennello. anzi è ora che smettiamo anche noi di guardare questi talk che più che altro sono cabaret senza manco le risate. il poco share di alcuni programmi lo facciamo solo noi.E, peggio di tutto, in molti abboccano pure e poi ci devi litigare sulle pagine fb.

manuela capitanio, cepagatti Commentatore certificato 24.09.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...quoto l'intero post.

Corretto non inflazionare gli argomenti cardine...germoglieranno in buona parte senza pompe di propaganda culturale come naturali esigenze di convivenza.

Saluti.

t.o. 24.09.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero, e concordo su tutto. ma il problema rimane, come fermare tutta quest'informazione corrotta che non smette mai di attaccare il M5S, e di disinformare il cittadino ?
la soluzione sarebbe togliere i partiti dalla RAI, ma questi squallidi individui non lo permetteranno mai.

Alessandro Marrocco 24.09.14 20:05| 
 |
Rispondi al commento

La vostra serietà vi fa onore, siete stati giustamente eletti per rappresentarci nel modo migliore.

La sovraesposizione in TV vi logorerebbe, meglio la pausa sabbatica.

Tuttavia se il M5S vuole veramente governare deve prima vincere le elezioni e per farlo deve conquistare anche quegli elettori che decidono per chi votare in modo superficiale.

Purtroppo molti elettori votano per un leader rassicurante che offra loro un sogno. Si vedano tutte le donne, specialmente di una certa età che hanno votato per Renzi, senza sapere cosa votavano.

Questi elettori non si conquistano con i buoni argomenti, ma solo apparendo in televisione carini e coccolosi.

Tommaso B. 24.09.14 20:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Questo è un post senza senso, o meglio senza alcuna logica conclusione. Perchè non andiamo nei talk-show, lo abbiamo capito, e allora? La ricetta alternativa? Certo, gli togliete un punto di share perchè gli amici 5* non guardano il programma se non c'è nessuno degli eletti, ma pensi che si mettano a piangere? Tanto parleranno comunque di quello che fa il M5s, a modo loro, senza contraddittorio.
Fai finta di far sembrare uno sforzo enorme andare nei talk.Eppure siete 150 solo in parlamento (senza contare quelli nei comuni e nelle regioni). Assumiamo anche che due terzi degli eletti siano tanto mediocri che non si possono proprio vedere nè sentire. Ne rimarrebbero altri 50, un'ora alla settimana ciascuno e coprite tutti i palinsesti.
Non vi piacciono i talk? Allora venite a parlare con i cittadini tre volte a settimana, sotto i banchetti, se nelle città non si fanno banchetti, fateli voi. Non siete voi gli unici ufficialmente autorizzati ad usare il simbolo?
Siete stati eletti con l'idea straordinaria ed innovativa della territorialità. Però il giorno dopo l'elezione vi siete subito chiusi nelle mura dorate del Palazzo. Ritornate tra la gente, ritornate tra gli attivisti che tanto si sono spesi per farvi eleggere. Ritorniamo allo spirito iniziale del M5s, che ora è entrato nei palazzi per cambiare il modo di fare politica, non per uniformarsi.
E andate nei talk per dimostrare che si possono fare talk civili in cui davvero si capisce cosa state facendo, diversi dai soliti pollai inconcludenti. Vedrete che possiamo contribuire anche noi a migliorare la pessima qualità del servizio pubblico italiano. Dovrebbe essere anche quella una nostra priorità. Altrimenti abbiamo implicitamente riconosciuto di aver perso la guerra, appena alla prima battaglia. Buona fortuna.

Giuseppe Nobile, Battipaglia Commentatore certificato 24.09.14 20:03| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

=
@ Vincenzo,

io preferisco informare milioni di persone DI PERSONA piuttosto che affidarmi ad una palla di cristallo elettronica!
Piuttosto credo che ci siano milioni di codardi o incapaci che non riescono a parlare seriamente con i cittadini per strada o nelle loro case!
Quello manca, per me!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 24.09.14 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo post è condivisibile se tutti i cittadini italiani avessero una mentalità 5stelle, quindi io direi ok va bene, ma quel signore che magari ha 75 anni e non ha internet?
Come pensate che si faccia la sua opinione?
Il messaggio che l'informazione bisogna cercarla in rete e che le tv e giornali fanno propaganda ai partiti è stato detto e alcuni si sono mossi e hanno conosciuto il M5S me compreso.
Ora quelli che hanno recepito il messaggio e cercano di informarsi sicuramente votano 5stelle o sono simpatizzanti suppongo, ma quelli che lo hanno recepito e non si informano o quelli che neanche lo hanno recepito, ragionano su quello che passa in tv.
Condivido che molti talk show politici sono dei "pollai" ma almeno in quelli un po' più seri dovremmo andarci.
Ora anche se i vari conduttori delle trasmissioni sono di parte di questo o quel partito, noi dobbiamo fare la nostra strada e informare i cittadini su cosa è il movimento, cosa fà e cosa vuole fare; la maggior parte dei cittadini non verranno mai sul blog o su internet a cercare informazioni, dobbiamo farcene una ragione.
Ci sono ancora generazioni che si informano con le tv e i giornali, quindi almeno nei talk un po' più "educati" dobbiamo mandare i nostri a ribattere alle menzogne e a raccontare le nostre proposte, altrimenti per quelli che non si informano con altri mezzi (e credetemi ce ne sono tantissimi) saremmo giudicati per come ci dipingono in tv.
Ad oggi credo che se chiediamo ad un cittadino di dirci 5 nomi di giocatori di juve o milan e 5 nomi di deputati o senatori credo che sappia più rispondere alla prima che alla seconda domanda.
Con questo voglio dire che un cittadino che non è "patito di politica" che per caso si trovi a guardare una trasmissione, se noi siamo presenti magari assorbe qualcosa di ciò che diciamo e non di ciò che dicono di noi e magari inizierà a seguirci.
In questo modo non andando in tv stiamo boicottando noi stessi non la tv che, tempo al tempo, lascerà spazio alla rete.
W M5S

Elia Castagni, Bologna Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 24.09.14 20:00| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sergente , perche non è andato con il suo plotone su quell'altura dove erano i nemici come le avevo ordinato?! Signor capitano il posto è lercio e maleodorante , e poi ci sparano addosso !


Sedute spiritiche, segnali di fumo, metodo testimoni di Geova. Proviamo tutti i metodi, magari anche la TV !

Gianni Ariatti 24.09.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori