Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#Fuoridalleuro: O sovranità monetaria o default

  • 959

New Twitter Gallery

grecia_euro_crisi.jpg

Gli interessi sul debito pubblico stanno ammazzando il Paese e smantellando lo Stato Sociale. Gli interessi passivi annui sul debito pubblico sono destinati ad aumentare e a raggiungere quota 100 miliardi nel 2015. Dai 78 miliardi pagati dallo Stato per finanziare il proprio debito nel 2011 si passa agli 89 nel 2012 per salire ai 95 nel 2013 e per arrivare a quota 99,808 nel 2015. Negli ultimi 30 anni l'Italia ha pagato 3.100 miliardi di interessi sul debito, una mostruosità.
I miliardi che lo Stato destina al pagamento degli interessi sul debito sono sottratti ai servizi primari dei cittadini: pensioni, sanità, ammortizzatori sociali, istruzione, risorse per le PMI. Con l'euro il debito pubblico non potrà che continuare a crescere e gli interessi ad aumentare fino a quando lo Stato Sociale italiano non sarà completamente smantellato e diventerà un guscio vuoto. Un corpo spolpato dalla BCE.
Il debito pubblico va ridenominato in una nuova moneta associata al valore della nostra economia. Pagheremo quindi meno interessi sul debito. Lo Stato ricomincerebbe ad utilizzare il suo avanzo primario di cui già dispone (al netto degli interessi sul debito) per finanziare attività e welfare. Con l'Italia fuori dall'euro, le PMI italiane potranno tornare nuovamente competitive e l'occupazione in crescita e gli investitori stranieri finanzieranno comunque il nostro debito che sarà sostenibile e onorabile.
Fuori dall'euro c'è salvezza, ma il tempo è scaduto. Riprendiamoci la sovranità monetaria e usciamo dall'incubo del fallimento per default. Per non finire come la Grecia. Fuori dall'euro o default. Non ci sono alternative.

LEGGI ANCHE:
Uscire dall'euro si può fare! Ecco la procedura
L'endorsement di Pritchard al referendum M5S sull'euro



21 Ott 2014, 12:29 | Scrivi | Commenti (959) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 959


Tags: debito pubblico, default, fuoridalleuro, grecia, interessi sul debito, sovranità monetaria

Commenti

 

Евро на народы не в частный банки
http://rusrim.com/ Генеральный директор Министерства Кино, культуры и туризма Боррелли заявил: "Мы приветствуем начало девятого издания с верой, что Римский ..

amedved 07.11.14 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Tutte queste parole, sentimenti o semplici osservazioni, non è becchime da gettare a terra a manciate per nutrire la fame scenografica, teatrale o addirittura, se si vuol, circense delle genitrici ambizioni. Non possono, assolutamente essere confrontate con registi o attori di ieri o di domani (se ci saranno ancora i tendoni). Qui ogni giorno si combatte tra vita e morte. Queste sono penne riempite di sangue senza scorte. Periodi in rima da confrontare con la gente, ormai come me, alla deriva; sentimenti stanchi da confrontare con gente senza più le mani che nasconde il disagio sotto i guanti; osservazioni scomposte da confrontare con gente che a lavoro si è rotta sotto un macigno le costole, parole di rabbia da confrontare con un povero zingarello di dieci anni senza più una gamba. E ancora vedo le solite facce tristi di polimero a condividere un problema che si vuole rendere a tutti i costi effimero. Dal momento che sono proprio loro gli artefici dello spiacevole danno, ma poi si offrono, in altre vesti, volontari per curare un ormai anacronistico malanno. E magari sono gli stessi che ti consegnano il premio Oscar a fine anno, ma non quello per l’affanno per rigurgitare il loro deplorevole disordine d’esistenza terribilmente, ancora, troppo calmo. Domani non ci sarà più niente ma qualcuno avrà il coraggio di dire: - non c’è mai stato niente…-. Commettono omicidi in riva al mare con la scusa della vittima di voler cambiare, commettono omicidi in riva a lago con la scusa della vittima che cercava un vecchio spago, commettono omicidi in riva al fiume con la scusa della vittima di aver perso volando troppe piume. E la cosa buffa è che tutti temono questo tetro sudiciume: l’Italia.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 28.10.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

IL NOSTRO PUNTO DI FORZA PIU' GRANDE E' DI NON ESSERE UN PARTITO MA UN MOVIMENTO DI IDEE.
IL GRANDE VANTAGGIO DI NON ESSERE UN PARTITO FA SI' CHE NON SI RAGIONI PER IDEOLOGIE POLITICHE MA PER OBBIETTIVI POLITICI.
IL NOSTRO OBIETTIVO PRINCIPALE IN QUESTO MOMENTO E' FARE IN MODO DI USCIRE IMMEDIATAMENTE DA QUESTO CESSO DI EURO E DI EUROPA PRIMA CHE L' ITALIA VADA IN DEFAULT TOTALE.
DOBBIAMO RIUSCIRE A TUTTI I COSTI A MANDARE A FARE IN CULO L' EUROPA LA MERKEL E QUESTO LECCACULO DI RENZI CHE NON E' STATO ELETTO DA NESSUNO MA ESEGUE SOLAMENTE GLI ORDINI DEI POTERI FORTI MASSONERIE E CRICCHE DI OGNI GENERE.
PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI PREFISSATI NON DOBBIAMO ALLEARCI CON NESSUNO MA SEMPLICEMENTE FARE LA STESSA STRADA CON LE FORZE POLITICHE ITALIANE E EUROPEE CHE VOGLIONO MANDARE IN CULO QUESTA EUROPA DELLE BANCHE CHE CI PORTA AL MACELLO SOCIALE E ALLO SFACELO TOTALE.
CHI VUOLE USCIRE SUBITO DALL' EURO ,CHI VUOLE LE FRONTIERE, CHI VUOLE LA NOSTRA MONETA NAZIONALE, CHI VUOLE PENSARE PRIMA AGLI INTERESSI DEGLI ITALIANI E POI AGLI ALTRI,CHI VUOLE CHE SI CONSUMI PRODOTTI ITALIANI E COMMERCIARE SOLO CON I PAESI CON CUI POSSIAMO VERAMENTE AVERE DEI TORNACONTI ECONOMICI SONO I NOSTRI AMICI DI VIAGGIO GLI ALTRI SONO I NEMICI CHE DOBBIAMO SCONFIGGERE.
DOBBIAMO UNIRE LE FORZE E COMBATTERE PER AFFERMARE QUESTI OBIETTIVI NON CE' PIU' ASSOLUTAMENTE TEMPO DA PERDERE LA PAROLA D' ORDINE E' UNA SOLA VINCERE E VINCEREMO.

ANTONIO 25.10.14 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Sembra un articolo del Fondo Monetario Internazionale o della Ferederal Reserve che da sempre attendono lo scivolone dell'eurozona.
Gia mi sembra di leggere nel bollettino dei cambi il rapporto di 1 a 2.000 tra euro e lira.
Non solo:se l'Italia esce dall'eurozona (non dall'Unione europea si badi bene)l'euro crollerà a vantaggio del dollaro e della sterlina negli scambi internazionali.
Le soluzioni sono altre e non autolesioniste.
1.-E'possibile condurre, davanti ai tribunali italiani ed europei, una lotta comune per la BONIFICA DELL'EURO dai banchieri privati che lo gestiscono come falsari.
2.-E' possibile stampare,come fanno in altre parti dell'occidente,una moneta statale o anche regionale,che consenta a milioni di lavoratori di esplicare le loro capacità lavorativa compresse per colonizzare l'Italia (pratiche destabilizzatrici dell'FMI e soci).
3.-Il governo può farlo immediatamente a norma della legge del 2008 che riafferma la statalizzazione della Banca d'Italia in uno alle banche più importanti, che già furono statali. Questa legge è finalizzata ad arginare la privatizzazione selvaggia e fallimentare dell'Italia intera.(E' facile prevedere che Renzi e il suo amico adotteranno questa linea di "salvataggio della patria" vista l'ondata di antieuropeismo senza soluzioni positive che va montando).
4.-La suddetta modalità di emissione valorizzerà la nuova moneta in quanto la garanzia dalla Repubblica italiana, la rende più stabile e affidabile di monete private.
5.-E'essenziale in ogni caso affrancare la moneta dalla bancocrazia e dal signoraggio.
6.-Occorre istituire una COMMISSIONE DI INCHIESTA ANCHE PRIVATA su debito pubblico-credito privato.
7--Non c'è dubbio che la gestione privata dell'euro ha facilitato il collasso dell'Italia dovuto a privatizzazioni,blocco della giustizia e conseguente corruzione,a concertazione sindacale,a blocco salari,a tasse,a malefici della tv,aumento tariffe e prezzi,al signoraggio ecc.in uno alla DESTABILIZZAZIONE.

STEFANO A. Commentatore certificato 25.10.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento

uscire dall'euro per poter tornare a stampare carta mi sembra veramente riduttivo ( per usare un'eufemismo).
L'economia di un paese non si regge sulla carta stampata (anche se la chiamiamo cartamoneta è pur sempre carta stampata), bensì sui servizi e beni che in modo reciproco vengono prodotti e/o prestati in modo reciproco all'interno di un paese in modo condiviso.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.14 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

""Caro Beppe prima di salvare il Sud dobbiamo Recuperare l'Italia e quindi
Cambiare l'Europa, pertanto o si ritorna alla vecchia cara Lira £, oppure
si resta in Europa ma si modifica la Moneta Euro:
1) stampando anche il 50 centesimi di Carta,
2) denominarlo con le migliaia (ad esempio invece di chiamare 1 euro diremo
1 mille euro),
3) modificare e diminuire il valore attuale dell'Euro da £2.000 circa a £
500, dobbiamo renderlo meno forte rispetto all'America per non declassare
il dollaro moneta di base in generale nel mercato mondiale evitando così la
crisi mondiale e di conseguenza renderlo più efficiente in Italia con un
maggior potere di acquisto.
Ciao Beppe e grazie Pasquale Bianchi"

pasquale bianchi, taranto Commentatore certificato 24.10.14 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Cambiamo L'Euro o almeno modifichiamolo
Ciao Beppe
Bianchi pasquale

Pasquale Bianchi 23.10.14 22:29| 
 |
Rispondi al commento

L'uscita dell'Italia dall'Euro non deve e non fa paura agli italiani, ma fa sicuramente molta paura alla Germania e alla Francia!
L'Italia da sola ce la può e ce l'ha sempre fatta!

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 23.10.14 10:07| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Rivolgo un appello a tutti i grillini. L'atmosfera politica si sta riscaldando, tra pochi
mesi si tornerà a votare. L'unica speranza di migliorare le cose siamo NOI grillini, e
non possiamo vanificare questa possibilità. Per fare questo occorre spezzare il circolo
vizioso mediatico che ci sta circondando. La maggioranza delle persone non capisce, e
allora occorre una tattica decisa a cui tutti dovrebbero contribuire:

- Idee politiche: poche e chiare, e SENZA DIVISIONI fra noi. Questo blog lo leggono tutti,
anche gli avversari. Temporaneamente dobbiamo essere furbi e LASCIARE CHE IL CAPO ABBIA
RAGIONE, dobbiamo essere uniti e decisi senza discutere.

- Smetterla di lamentarsi: non giova mai. I giornalisti si comportano male? Continueranno
a farlo e lamentarsi non serve, anzi dimostra debolezza. Naturalmente quando li si può
accusare di falsità va bene, ma le critiche generiche sono inutili.

- A tutte le critiche che ci vengono rivolte rispondere sempre nello stesso modo, senza
scatenare divisioni interne. Rispondere che diciamo no alle proposte cattive, e che noi
invece abbiamo proposte buone e portiamo avanti quelle.

- Aiutare gli avversari di Renzi, come per esempio Landini. L'ho sentito in televisione;
dice esattamente le cose che diciamo noi. Bisogna appoggiare coloro che dicono le stesse nostre cose, non importa chi siano, limitatamente ai discorsi in comune.
Dobbiamo essere positivi, le cose andranno sempre peggio e noi saremo gli unici a dare una nuova speranza senza menzogne e senza vacue lamentele. Possiamo trasformare questo Paese in un'altra Svizzera, e lo faremo.

Doriano B., Alba Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.10.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO 5 anni che scrivo che il Debito Pubblico va Congelato e vanno pagati interessi al 3%... Poi si deve uscire dall' euro e contestualmente Nazionalizzare le Banche così. come hanno fatto gli Usa nel 2009. Si salverebbe il sistema bancario dalka bancarotta e si tutelerebbero i Risparmi degli italiotti. L' inevitabile svalutazione favorirebbe il boom del Turismo estero in italia perchediventeremmo di colpo meno cari del 50%!!!! Il boom delle espirtazioni di VERO made in italy incluso l'agroalimentare di eccellenza e nicchia ... il boom dell'acquisto di immobili da parte degli stranieri perché a sconto del 50% grazie alla svalutazione.. In sintesi vantaggi economici e fiscali immensi e immediati... Ovvianente boom da GESTIRE PER NON CREARE IPERINFLAZIONE... GLI USA NEL 2008 HANNO PROPRIO FATTO QUESTO.. SVALUTATO IL DOLLARI DEL 30% POICHE. DA UN CAMBIO A 1,20 RISPETTO ALL EURO SONO PASSATI A 1,61 E COMTEMPORANEAMENTE HANNO NAZIONALIZZATO LE BANCHE CON MOSTRUOSE INIEZIONI DI LIQUIDITÀ STATALE. ETC

Luigi P. Commentatore certificato 22.10.14 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meglio correre il rischio
di uscire dall'euro,
che restare e sperare...
di non rimanere schiacciati dalla "fregatura"dell'euro....

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Rinegoziare il debito e' sicuramente una soluzione possibile: le banche fallirebbero, ma con ogni probabilita' la maggioranza dei cittadini starebbe meglio. Visto che e' la soluzione che si prospetta per la Grecia, entro un paio d'anni vedremo cosa succedera' all'Euro qualora Tsipras decretasse un default non concordato con la Troika.
Non si puo' dire, pero', che con un'altra valuta pagheremmo meno interessi: ai livelli attuali siamo vicino ai minimi storici, sia in lire che in euro. Difficile fare meglio per le nuove emissioni, mentre per ridurre il costo del debito pregresso ci vuole una ristrutturazione.

Gian Marco Mensi (m4), Pesaro Commentatore certificato 22.10.14 21:18| 
 |
Rispondi al commento


Proporre un referendum sull'euro e' una perdita di tempo che non ci portera' da nessuna parte.

Parlare prima dell'euro o del problema degli immigrati piuttosto che della riforma della giustizia e del parlamento vuol dire far la guerra a Renzi ma non ai veri problemi del paese.

Parliamo prima dell'abolizione della prescrizione,
e della condizionale, discutiamo come rendere esecutive le sentenze dopo il primo grado, oppure come abolire il voto segreto in parlamento, su come far rispettare il mandato parlamentare e soprattutto caro Grillo torniamo alle origini.

Ricordo ancora quando usci il corriere della sera
con la tua proposta shoch : massimo due mandati elettorali, poi tutti a casa.

In tutti i paesi cosidetti civili il parlamento e' la vita del paese da noi e' diventato l'origine di tutti i mali : IL CANCRO.

C.Baglioni

cesare baglioni 22.10.14 20:52| 
 |
Rispondi al commento

adesso i titolari del blog sanno come la pensa sul discorso NO-€ i partecipanti.
1 giorno e fischia di attesa.
E allora sanno che non è da fare questa battaglia.
Tanti han partecipato.
Ci sono i senza se e ma, che seguirebbero il movimento anche al polo in mutande.
Le persone che sono convinte che l'€ ci rovina.
Le persone che sono dubbiose
Le persone che dicono che tornare alla lira sarà peggio.
E queste, sono troppe, sapendo che le persone che lavorano, tanto, non hanno il tempo di esprimersi.
Paolo TV

Paolow Z., Crocetta Commentatore certificato 22.10.14 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi si prese il DUOMO di MILANO IN FACCIA..

ENZO D., BARI Commentatore certificato 22.10.14 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo i nostri candidati per il CSM. O quelli o niente. Su qualsiasi (QUALSIASI) cosa o la nostra proposta o niente.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.10.14 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un cafferino serale a 5 stelle qui,blog!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'Euro o con la Lira il Comune di Viareggio sarebbe fallito lo stesso e il Monte dei Paschi avrebbe fatto ugualmente quello che ha fatto, le Mafie idem.
Il problema è insito nella politica di questo paese. Da sempre.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 22.10.14 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è davvero strano che non sia uscito il nuovo post, dato che questo è online da ieri a mezzogiorno.


non date retta alle lusinghe del PD!!
siano LORO a VOTARE un NOSTRO candidato!
portavoce M5S! attenzione a chinarvi per raccogliere la saponetta!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 22.10.14 20:13| 
 |
Rispondi al commento

attenzione
il diavolo è alla porta
attenzione

Toninelli, occhio! :)

venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lira d'iddio, perché tanto fuori dall' euro già ci siamo dato che non contiamo un cazzo. no?

onearth 22.10.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento

OT....gli 80 EURO..


BONUS di 80 euro mensili, alle MAMME, con un REDDITO di 90.000 euro ANNUI...

E ANCHE AGLI IMMIGRATI.....MA SIAMO IMPAZZITI.......


prima gli 80 euro mensili a chi ha gia' un LAVORA...magari fancazzista statale..

magari marito e moglie, con casa di proprieta', casa al mare,due auto,moto,conto in banca da 200.000 euro..

conosco alcuni IM-PRENDITORI, che hanno usufruito del BONUS DEGLI 80 EURO e girano in MERCEDES NUOVI da 70 mila euro..

PROFESSIONISTI e UFFICIALI delle F.A, con redditti alti,case milionarie,conti strapieni, con moglie insegnante elementare, che hanno usufruito degli 80 euro mensili...


ma in che cazzo di mondo viviamo...E I disoccupati a ZERO EURO da ANNI ????

sono proposte OLTRE CHE OSCENE,sono ANTICOSTITUZIONALI....


il M5S che fa'???????..DENUCIA??? LOTTA???DORME ??


con la manovra egli 80 euro, RENZIE da FURBO qual'è,ha preso i VOTI, e ci lascia un DEBITO di 10 MILIARDI ANNUI da COPRIRE con le TASSE...

quando si poteva iniziare a istituire il REDDITO di CITTADINANZA per i DISOCCUPATI..

magari SPORCANDOSI le MANI...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 22.10.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento

si potrebbe chiedere un intervista o un'opinione a:

Daniele Franco
Il Ragioniere Generale Dello Stato

psichiatria. 1 22.10.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nn ne posso più di vedere Renzie ovunque

è un incubo...
fosse carino, almeno.....ma neppure quello

venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era ora Beppe Grillo! Dovresti peraltro aggiungere qualcosa sull'architettura (nazista) dell'euro che non appartiene agli Stati (quindi ai cittadini), ma ai Mercati, da cui lo acquistiamo come fosse una merce (cosa che non è)

maria s., saracena Commentatore certificato 22.10.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Tre ar giorno me parevano,effettivamente,troppi;ma,uno ogni tre giorni...idem...
ce sta o slittamento d'e pensioni;in tanti staranno a rosica'...armeno parte a Gennaio,dopo a quattordicesima,i regali de Natale...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..a volte succede che si hanno dieci minuti liberi..
bhè se non si sa cosa fare.....si può sputare in faccia a qualche giornalista (così li chiamano anche se son avvocati di parte )..di quelli parziali per intenderci.
Stanno rovinando la nazione...non permettono ai cittadini di conoscere la verità....
Sono i primi responsabili del naufragio dell'italia.


*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.


Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 22.10.14 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si potrebbe anche fare una, come dire, inchiesta sull'anatocismo bancario a carico del debito pubblico...

psichiatria. 1 22.10.14 19:46| 
 |
Rispondi al commento

… disoccupato da 4 anni … tante porte bussate e nessuna risposta … 41 anni di vita buttati in questa merda di Paese … fuori dall'Euro ... fuori dall'Italia ... fuori dal Mondo … a questo punto non mi importa più un cazzo perché credo proprio di essere uscito fuori di testa ...

C.E. alias Disoccupato Cronico (Italia) 22.10.14 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fate fuori ANCHE commenti tranquillissimi..

lo riscrivo..

Beppe bisogna ANDARE IN TELEVISIONE non per PRENDERE VOTI,ma per NON PERDERLI..

e i posti dove andare a COMBATTERE sono proprio i piu' SQUALLIDI ma con piu' AUDIENCE..

GILLETTI..la D'URSO...e i TG..la RADIO..la pancia ignorante del PAESE ITAGGGLIA..


poi nei TALK POLITICI, si puo' anche NON ANDARE visto l'AUDIENCE SOTTO il 5%..

LA GABBIA, tanto amata dai grillini, fa' tra il 2 e il 3% di AUDIENCE..a che serve????

ENZO D., BARI Commentatore certificato 22.10.14 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bonus a tutte le neo mamme, anzi, no.
Lo avranno solo le mamme con reddito sotto i 30mila euri LORDI.
La Maestra:
Pierino, dimmi le 5 parti del mondo.
Pierino:
le 4 parti del mondo sono 3, nord e sud.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 22.10.14 19:16| 
 |
Rispondi al commento

OT.


SUSSULTI E CONSULTA -

GRILLINI SPIAZZATI DALL’APERTURA DEL PD: MANDARE RENZI A QUEL PAESE E RESTARE PURI E DURI O INCASSARE LA NOMINA E PLACARE LA BASE INCAZZATA? - PER IL CSM IL NOME C’È: ALESSIO ZACCARIA

Il professore di diritto civile ha già preso più voti di tutti dai parlamentari 5 stelle -

Sulla Corte Costituzionale, il grillino Toninelli fa la voce grossa:

“Hanno capito che non hanno i voti per Violante e ora ‘aprono’ ai 5 stelle. Ma a che titolo?” -

Oggi ennesima resa dei conti tra falchi e dissidenti in odore di cacciata (altri 4)...


Le mosse del governo Renzi si insinuano nel terremoto a 5 stelle. Cercano aperture laddove finora si ergevano muri.

Interloquiscono con il dissenso («nella nostra legge di stabilità ci sono tante delle cose che avete chiesto», diceva ieri il pd Marco Donati a una collega grillina), ma anche con chi è da sempre custode della linea ortodossa.

Così, l’offerta del Pd sulla Corte Costituzionale - prima ancora di essere messa sul tavolo ufficialmente - è vista di buon occhio da chi in questi mesi ha lavorato a sbloccare l’impasse.

«Se fanno il discorso delle donne cascano male - dice chi è vicino a Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio - ma sui nomi validi siamo aperti.

Quanto al posto al Csm, il nostro nome c’è già, ed è quello di Alessio Zaccaria»....


http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/sussulti-consulta-grillini-spiazzati-dall-apertura-pd-mandare-renzi-87002.htm


sp.

per GOVERNARE l'ITALIA, il M5S prima o dopo si dovra' sporcare le mani con qualcuno...

DA SOLI in ITAGGGLIA NON ANDIAMO DA NESSUNA PARTE..


meglio portare a casa qualche RISULTATO come il REDDITO di SUSSISTENZA O CITTADINANZA..

il TAGLIO delle PENSIONI D'ORO..

LOTTA da EVASIONE e CORRUZIONE...

e poi il gusto di fare fuori BERLUSCONI e mandarlo in GALERA è SENZA PREZZO..

a questo punto, con questi ITAGGGGLIANI di MERDA che votano RENZUSCONI ALLA GRANDE..

è MEGLIO ESSERE FERITI che MORTI

ENZO D., BARI Commentatore certificato 22.10.14 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Il male più grosso di questo paese sono gli italiani..e i governi di questi ultimi 20 anni sono la conferma!fuori dall'euro si! ne sono convinto!!ma l'Italia per ripartire ha bisogno di tanta onestà e reciproco rispetto!!oggi è rimasto solo invidia,cattiveria, indifferenza, oltre a tanti furbetti.BEPPE IO MI FIDO DI TE e tutti quelli che votano e fanno parte del movimento 5 stelle!!

nando ., parma Commentatore certificato 22.10.14 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uscire dall'Euro può far solo bene al nostro paese ed alla nostra economia. Così svalutiamo la moneta e non gli stipendi!

Roby 22.10.14 19:08| 
 |
Rispondi al commento

SOVRANITA' NAZIONALE E MONETARIA??? MA CHE STIAMO SCHERZANDO??? MA SE L'EUROPA CI STA' COLONIZZANDO!
FRANCESI, TEDESCHI, CINESI, INDIANI E PERFINO I TURCHI STANNO FACENDO MAN BASSA DI TUTTA L'INDUSTRIA ITALIANA. PERCHE'????
PERCHE ABBIAMO UNA CLASSE POLITICA DELLA MASSIMA DISONESTA' - PUITTANIERI DI MAROCCHINE,- TANGENTISTI,- ASSATANATI DI DENARO PUBBLICO,- ASSATANATI DI STIPENDI ASSURDI E PRIVILEGI SCANDALOSI- DISSANGUATORI DEL POPOLO SOLO PER CONSERVARE I PRIVILEGGI DELLA LORO CORPORAZIONE DI DELINQUENTI.
L'EUROPA?? ERA STATA COSTITUITA DA POLITICI CHE VOLEVANO EVITARE CONFLITTI. INVECE OGGI SI FANNO LE GUERRE ECONOMICHE E LA GERMANIA RIPETE LA VOLONTA' DI EGEMONIA SULL'EUROPA FACENDO UNA GUERRA ECONOMICA. E L'ITALIA???
LA SOLA COSA CHE AVRA' E' LA DELINQUENZA POLITICA A POI QUALCHE OLIVA E FORSE UN PO' D'UVA PER FARE UN PO' DI VINO E GRAPPA. E POI TANTA DISOCCUPAZIONE, TANTA POVERTA'.
I NOSTRI POLITICI ASSATANATI DI DENARO PUBBLICO PER TUTELARSI ALLA LORO DISONESTA' DISSANGUANO IL POPOLO CON LE TASSE,BLOCCANO GLI STIPENDI E PENSIONI DEI CITTADINI E PER GARANTIRSI LA PROPRIA PROTEZIONE AUMENTANO GLI STIPENDI ALòLA POLIZIA E ALLE FORSE DELL'ORDINE CHE MANDARANNO CONTRO IL POPOLO QUANDO CI SARANNO RIVOLTE POPOLARI. CHE SCHIFO LA POLITICA ITALIANA!

gian.gutti 22.10.14 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Fantapolitica:
Bersani ai 5*:
Voglio formare il governo, vi chiedo la fiducia.
5*, che ministeri ci dai?, noi vogliamo il Ministero delle Finanze, il Ministero della Sanità, il Ministero dei Lavori Pubblici, Il Ministero dell'interno, il Ministero dell'istruzione.
Bersani risposta A:
D'accordo.
Bersani risposta B:
Voi siete matti.
In tutti i casi, sarebbe stata una vittoria enorme.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 22.10.14 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sotto al commento di venutalmondo *, delle 15:53

ci sono tre individui che meritano risposte.

Soprattutto lo "scrittore" che si fa indegnamente pubblicità sfruttando il blog dell'"odiato" (da lui) Grillo.

Spero che i blogger sappiano cosa fare.

Questa casa è a cinque stelle, chi viene qui a spandere menzogne o pressapochismi

DEVE PAGARE DAZIO!!!

E buonasera ... Nu puoc' e cazzimm' nun guasterebbe nèh!!

Francesco.Folchi 22.10.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT.

1. MA QUALE DIMINUZIONE DELLE TASSE! È VERO CHE NEL 2015 LA MANOVRA DI PITTIBIMBO LE FA SCENDERE DI 18 MILIARDI, MA POI RISALGONO DELLA STESSA CIFRA NEL 2016 (DOPO IL VOTO?), E POI ALTRI 24 MILIARDI DI TASSE IN PIÙ NEL 2017 E 28 NEL 2018. BELLA FREGATURA -


2. COME NON BASTASSE, TRA IL 2016 E IL 2018 VERRANO ALZATE LE ALIQUOTE IVA, CON QUELLA CHE OGGI È AL 10% CHE ARRIVERÀ AL 13%, E QUELLA DEL 22% CHE TOCCHERÀ QUOTA 25,5% -


3. ANCHE SUL FRONTE DELL’IRPEF C’È LO SCHERZETTO, PERCHÉ SEMPRE DOPO IL 2015 CALERÀ LA SCURE SULLE DETRAZIONI PER COMPLESSIVI 11 MILIARDI. SONO SOLDI IN PIÙ CHE SI PAGANO -


4. GIOCO DI PRESTIGIO ANCHE SULLA FAMOSA RIDUZIONE DELL’IRAP PER LE AZIENDE: IL BLOCCO DELLE AGEVOLAZIONI PRECEDENTI PORTA LA RIDUZIONE DEL CARICO FISCALE A SOLI 4 MILIARDI -


5. MA IL CAPOLAVORO DI BARBARIE GIURIDICA È L’AUMENTO DELLA TASSAZIONE PER FONDI PENSIONE E FONDAZIONI: È RETROATTIVO, CON TANTI SALUTI ALLO STATUTO DEL CONTRIBUENTE

Dagoreport

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/ma-quale-diminuzione-tasse-vero-che-2015-manovra-87023.htm


ps.

nonostante tutto questo e tanto altro ancora,gli ITAGGLIANI di MERDA LO VOTANO ALLA GRANDISSIMA..

SVEGLIA M5S...

COMINCIAMO a fare la POLITICA VERA...

SPACCHIAMO il PD con un'APERTURA ad un'ALTRO PRESIDENTE del CONSIGLIO...magari BERSANI..

LUI aveva vinto le ELEZIONI POLITICHE, NON RENZIE...

NAPOLIT-ANO lo mise in standby,in frigorifero...

accordiamoci sull'elezione del NUOVO PRESIDENTE dela REPUBBLICA..

FACCIAMO FUORI RENZUSCONI,il momento dei COMPLOTTI nel PD è quello giusto..

INIZIAMO a FARE la POLITICA vera,quella SANGUE e MERDA..

ENZO D., BARI Commentatore certificato 22.10.14 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Conferenze con
Confindustria
Artigiani
Confcommercio
Sindacati
Perché se questi non sono d'accordo
Non si può mandarli a vaffa....
Navigando navigando si deve approdare

Rosa Anna 22.10.14 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Uscire al più presto dall'euro e riprendersi la sovranità monetaria prima che la nostra industria venga completamente distrutta. Penso che siamo arrivati al limite, se scompare la nostra industria, allora sì che sarà veramnete impossibile uscire dall'euro, perché saremo costretti ad importare dall'estero con una moneta super svalutata. Ma se usciamo adesso che un'industria bene o male ancora c'è, la domanda forzosa di beni prodotti dall'interno spingerebbere le nostre azienda a produrre e ad assumere. Più assunzioni più redditi disponibili, più domanda. Si riattiverebbe un circolo virtuoso. L'energia ce la prendiamo dal sole e dalle altre fonti rinnovabili. Se dovrò acquistare un auto, non la comprerò certo tedesca, spendendo 4 volte tanto rispetto ad una prodotta da noi. Attualmente, al contrario, conviene comprarsi quella tedesca!
Uscire ora... o mai più.


http://webtv.camera.it/home

http://webtv.senato.it/3861

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Dorcas Gustine


Non ero amato dagli abitanti del villaggio,
tutto perché dicevo il mio pensiero
e affrontavo quelli che mancavano verso di me
con chiara protesta, non nascondendo né nutrendo
segreti affanni o rancori.
E' assai lodato l'atto del ragazzi Spartano
che si nascose il lupo sotto il mantello
lasciandosi divorare, senza lamentarsi.
E' più coraggioso, io penso, strapparsi il lupo dal corpo e lottare con lui all'aperto, magari
per strada, tra polvere e ululi di dolore.
La lingua è magari un membro indisciplinato -
ma il silenzio avvelena l'anima.
Mi biasimi chi vuole - io son contento.
--------------------
E.L. Masters - Spoon River

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo Beppe ha ragione ma sbaglia strategia. Lui è lungimirante ma gli italiani sono troppo stupidi, un popolo bue. Con queste uscite li spaventa e perderà consensi. La strategia giusta è quella di non parlare di certi argomenti prima di aver raggiunto la maggioranza parlamentare. Queste cose è meglio farle senza preannunciarle.

Eppure Beppe non è uno stupido, trovo strano che esca con queste dichiarazioni. Sembrerebbe che possa avere un asso nella manica, oppure, che voglia ridurre i consensi elettorali… Perché no?

D’altra parte, pretendere che nel Movimento confluisca soltanto gente onesta mi sembra un po’ una chimera. Forse sen’è accorto o è rimasto deluso da certa marmaglia e sta progettando l’eutanasia del Movimento. Spero di sbagliare, ovviamente.

Colgo l'occasione per chiedere allo staff di aumentare il numero di caratteri a disposizione per i post, 2000 caratteri possono non bastare per certi approfondimenti. Grazie.

Cesare da Milano 22.10.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento

PANTOMIMA
Il filmato caricaturale a Renzi che promette cielo e terra al popolo disastrato, come i dittatori di una volta, calza bene anche agli emeriti sindacalisti della C.G.I.L. e paradossalmente a Beppe Grillo che attacca la mala politica. Parlano, ma dalle loro bocche escono parole o frasi echeggiate mille volte dai media e quindi, solo vuoti silenzi. Pantomima. L’Italia è come un transatlantico alla deriva, dove il capitano della nave se ne sta a debita distanza su una barca e con l’altoparlante vataleja contro i politici, mentre intorno i naufraghi cercano la salvezza su scialuppe di salvataggio. C’è un tempo per le frasi ad effetto ed un tempo per adoperarsi nel concreto per il popolo.

Giuseppe C. Budetta 22.10.14 16:55| 
 |
Rispondi al commento

E' la Casta
che "spadroneggiando ha scavalcato"
la Democrazia del Popolo Sovrano
s'è "agganciata alla dittatura dell'Europa Capitalista" e ha portato l'Italia nel burrone dell'euro.....
E stante,l'Italia subisce la dittatura a doppio "taglio:della Casta oligarchia
legata... alla tirannia dell'Europa dell'euro" essendone nel connubio la palla al piede del Paese.
"Debellando la Casta...
cade...il castello dell'euro"....

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

SECONDO VOI perché a ILFATTOQUOTIDIANO.IT non mi permettono la pubblicazione del seguente commento:

uno stralcio dell'intervista all'On. Tiziana Beghin deputata per il Movimento Cinque Stelle al Parlamento Europeo:

D.- Iniziamo dalle elezioni Europee: ci sono state molte critiche per la scelta del movimento di associarsi all’UKIP di Farange, com’è la situazione dei rapporti con loro e come funziona il gruppo?

R- Il vantaggio di lavorare con un gruppo come quello di Farage è di non essere obbligati ad avere posizioni comuni, non ci sono imposizioni come abbiamo visto accadere in altri gruppi. Su certe tematiche gli altri sono dipendenti da volontà imposte a priori e sulle quali non si può assolutamente discutere. Noi abbiamo invece la possibilità di essere liberi. Con Farage non abbiamo particolari punti in comune; sulla politica economica non siamo sempre in linea ma lo siamo su alcuni concetti di base, come per esempio il cambio dell’attuale sistema e la volontà di indipendenza da regole non scritte che si vogliono imporre nell’interesse di altri.
Per esempio quando abbiamo posto le nostre valutazioni sui commissari designati per la commissione europea c’è stato un vero e proprio teatrino: ciascun gruppo sosteneva un commissario piuttosto che un altro e si sono viste ripetere le dinamiche cui assistiamo anche in Italia. Voto compatto dei Socialisti e dei Popolari sui candidati con l’opposizione nostra e dei Verdi. Però quando sono mancati i voti dei Socialisti per un candidato siamo rimasti stupiti nel vedere che i verdi lo hanno sostenuto mentre avevano votato contro sino a quel momento. Sono obbligati a giocare entro schemi predefiniti. Allora vale forse la pena essere in un gruppo dove puoi far valere la tua voce in modo sincero e schietto. Non fa parte del nostro modo di essere il sostenere qualcuno e poi trovare delle giustificazioni con l’elettorato. La scelta quindi del gruppo UKIP si è quindi rivelata positiva.

http://www.tgvallesusa.it/?p=12409

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a che prezzo la posizioniamo la lira rispetto all'euro? Perchè credo che varrà molto poco. Essendo l'Italia una nazione competamente priva di materie prime (gas e petrolio in primis), a che prezzo lo importeremmo? Il debito con i paesi esteri non ti sparisce se passi alla lira, cambierà solo il tasso di cambio. Io sinceramente non vedo benefici nel tornare alla lira. Un referendum andava fatto. Prima di entrare nell'euro però. Oramai il dado è tratto.

Stefano C. Commentatore certificato 22.10.14 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per adesso nessuno stato membro dell'unione europea sta iniziando questo processo per l'uscita dall'euro,ad eccezione della grecia che al primo accenno di referendum sull'uscita dall'euro la trika ha fatto saltare il governo e ci ha messo un suo tirapiedi.
questa è una fase storica e il referendum per l'uscita dall'euro deve essere gestito in maniera che i conteggi delle votazioni devono essere in tempo reale e per tutti i seggi..per evitare un risultato come alle europee che sembrava che il M5S e il pd erano quasi alla pari ma i risultati sono stati netti e sopra le aspettative anche del pd..(mistero della fede).
anche il referendum dell'irlanda per staccarsi dal regno unito ha avuto un esito non consono agli umori degli irlandesi e sono rimasti con l'amaro in bocca..
bisogna rivedere il sistema elettorale alla fine delle votazioni,perchè poi le urne per gli spogli sono alla mercè " della buona fede " degli scrutatori e del presidente dei seggi.
rivedere la scelta dei scrutatori e dei presidenti dei seggi,perchè la maniera in cui vengono selezionati è materia oscura e quindi devono essere scelti in maniera differente per evitare eventuali giochi di partito..
di questo il M5S deve preparare la strada per il giorno del refendum e per evitare questi giochetti durante le votazioni..
per una ITALIA degli ITALIANI : fuori dall'euro !!
saluti

michele p., torino Commentatore certificato 22.10.14 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Argomentazioni in dettaglio al prossimo post?
Premesso che non ho fiducia in nessun economista
E che l'economia dai tempi del Medioevo e dichiaratamente
Soltanto una filosofia e non una scienza

Tuttavia se molti studiosi eminenti motivano richieste di cambiamento davanti a questa ecatombe generalizzata
Qualcosa va fatto
I rischi sono evidenti ma è come davanti ad un intervento
firmi e ti affidi nelle mani di un chirurgo
Quindi elenchiamo in dettaglio tutto lo scibile sull'argomento
e andiamo al pratico
Per esempio illustrando tutti i benefici, i costi e per l'appunto
Il rischio
A livello elementare si dica
Il comportamento delle banche in proposito
Oppure il costo burocratico di un ipotetico cambiamento
L'influenza delle importazioni ed esportazioni
Questi parametri sono calcoli matematici
Credo che esistano, illustrate eli in dettaglio
Altrimenti la solita convenzionale propaganda governativa e dei giornali allineati ci farà a pezzi
Vogliamo tappargli la bocca con argomenti inconfutabili?

Rosa Anna 22.10.14 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante! Ma quanto ci è voluto per pronunciarle, gridarle, urlarle a questo mondo assordato da continue falsità, impaurito, reso sterile nella sua più alta prerogativa: l'intelligenza sociale!

E le parole sante, cioè la pura e semplice verità, subito scatenano l'inferno, le reazioni scomposte e violente dei nemici della libertà, il più delle volte dei semplici stupidi impauriti, inconsapevoli della loro stessa stupidità coltivata ad arte dai media di regime (praticamente tutti). La luce non la sopportano, come i vampiri, che gridano sguaiatamente la loro repulsione al disvelamento della neo-lingua:
UE = associazione a delinquere nemica dell'Europa
euro = moneta capestro fatta per dividere gli Stati, metterli uno contro l'altro, così come i cittadini, sempre più impoveriti a fronte di sempre meno arricchiti indebitamente e smodatamente.
BCE = banca centrale europea degli interessi finanziari con epicentro a Wall Street e succursale nella City
Ecc. ecc.

Alberto Conti 22.10.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento

ancora una volta l'attenzione viene posta sul vero problema della nostra economia:
GLI INTERESSI DA DEBITO,
ed ancora una volta questa verità viene cassata con non curanza, quì nei commenti ,come nelle rappresentazioni televisive. Ogni euro di risparmio effettuato deve essere dedicato per la metà (0,50) alla riduzione del debito, senza se e senza ma, indipendentemente da quello che diranno o faranno dire i banchieri e Co.
Quando ci renderemo conto che il male di tutti i mali sono gli interessi sul capitale?

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.10.14 16:09| 
 |
Rispondi al commento

10 motivi per cui nn mi sento presa per i fondelli dal Movimento:
1) onestà
2) rispetto delle regole o fuori
3) coerenza
4) prese di posizione
5) principio di etica e di scopi comuni
6) miglior risultato al minor costo
7) l'uomo destinatario di diritti inviolabili
8) soppressione della vecchia politica
9) rivoluzione culturale e di pensiero
10) giovani in prima linea

venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 15:53| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diminuire il debito pubblico
Soluzioni pratiche: gare d'appalto con prezzi prefissati
In base a parametri dei prezzi della concorrenza privata
Convenzione di contratti come per quelli privati
Penalità di consegna riconoscimento d'aumento in corso d'opera solo se sono sopravvenuti aumenti delle materie prime superiori ad una percentuale prestabilita

Vedreste la famosa autostrada di Salerno o la metropolitana di Roma ultimate in un attimo
Ho competenza lavoravo in una azienda che riforniva il ministero dell'interno ai tempi in cui il prezzo asta era prestabilito segretamente e funzionava

Rosa Anna 22.10.14 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DiciamoO.T.:
L'addio di Barnard a La Gabbia: 'Cairo pezzente, Paragone pagliaccio'.
Traetene le conclusioni sui giornalisti e pennivendoli.

Giovanbattista da Monte Curbino di Noele 22.10.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Dentro o fuori dall'€ se si avesse la capacità di contrastare il BRICS, gli USA, la CEE non mi interesserebbe.
Non c'è uno dei presenti che si domanda com'è che la Svizzera,
senza coste, senza pianure, spendendo l'1% del PIL per la difesa ([orrore]e non ha nemici agguerriti attorno ) facendo tunnel stradali e ferroviari (orrore), addirittura faranno il tunnel più lungo del mondo, previsto per il 2017, con centrali nucleari (orrore), con biotecnologie e banche ( doppio orrore),
è ricca?
Sono pagati 2/3 volte rispetto i ns dipendenti; ma battere la fiacca non si fa nella confederazione, e difficilmente si evade le tasse, si corrompono pochissimo i politici, ma è previsto le detrazioni alle ditte che CORROMPONO i politici stranieri.
SI CHIAMA SERIETA'.

Quando l'Italia sarà in grado [purtroppo mai] di emulare la Svizzera, potremo sbatterci i coglioni dell'€, che stiamo guardando il dito che indica la luna.
Paolo TV

Paolow Z., Crocetta Commentatore certificato 22.10.14 15:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

RODOTA'
CHE CRITICA IL M5S, DOVREBBE TACERE.
PER SAPERNE DI PIU' SU QUESTO INDIVIDUO, LEGGI QUI

http://www.losai.eu/alcune-informazioni-sulla-trilaterale-e-stefano-rodota/

Zampano . Commentatore certificato 22.10.14 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

......ascoltatelo- é mio nipote Andrea. Ha cantato al CIRCO MASSIMO-canterà a Palermo il 26 ottobre-
https://www.youtube.com/watch?v=1KuPV8AHl-k&feature=youtube_gdata_player

ENZO S., Panormus2512@gmail.com Commentatore certificato 22.10.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nun è che vojo fa quello che sa tutto lui... peccarità... però sur tema delli scmbi de moneta io ce rifletterei n'attimino, anche perché c'è a reartà dell'Africa che avanza (economicamente, intendo, non da mette 'n frigo...)

http://www.youtube.com/watch?v=cweXuLbdqTU

Lancillotto Del Lago Commentatore certificato 22.10.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Molti dicono che uscendo da'euro ci andremmo a impoverire.

E' assai probabile che riprendersi la sovranità monetaria non sarà un'operazione indolore ma.....

l'impoverimento io l'ho subito quando l'euro è arrivato: un chilo di mele = mille lire, il giorno dopo, un chilo di mele = un euro! questa è l'unica certezza che abbiamo in mano.

Raffaele M. Commentatore certificato 22.10.14 14:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

... vorrei supportare e dare risalto all'importante segnalazione fatta da Andrea F. alle 11:40 sulla TECNOLOGIA ITALIANA KITEGEN ...questi sono i progetti dove si dovrebbero indirizzare le risorse del popolo italiano e ben spendere i soldi pubblici!
Abbiamo menti geniali come questi ingegneri e li facciamo andare nei paesi arabi a realizzare le loro importanti trovate tecnologiche!
dovremmo scendere il piazza per queste cose e difendere il nostro patrimonio intellettuale che emigra!
Accidenti, come ha ragione Beppe! Fa molta rabbia pensare che l'Italia potrebbe essere un Paese ricco (altro che Svizzera) ma è gestito da un manipolo di ... fate voi...

stefano leo 22.10.14 14:14| 
 |
Rispondi al commento

......Fuori dall'euro c'è salvezza,
ma il tempo è scaduto.
Riprendiamoci la sovranità monetaria e usciamo dall'incubo del fallimento per default.

Per NON finire come la Grecia.

Fuori dall'euro o default.
Non ci sono alternative.


:: Non ci vuole una laurea alla Bocconi per capirlo.
Ormai siamo già come la Grecia !!! :
L'unica N/S salvezza sarebbe quella di uscire completamente dall'UE ,
Bisogna fare , in pratica , come la SVIZZERA !!!
(...possibilmente anche meglio della Svizzera che non ha nè la posizione geografica dell'Italia nè le risorse naturali dell'Italia )
che è l'unica nazione in Europa dove i Cittadini possono ancora
far contare la Loro voce specialmente per quanto riguarda il sistema e le leggi FISCALI & TASSE varie , per non parlare delle norme sull'Immigrazione che sono molto più precise e severe delle N/S.

Ovviamente , fin quando al Governo ci sarà il PD , PDL & altri compagni di merende rappresentanti della Casta saremo sempre schiavi della UE e del potere bankario internazionale .


Lino Viotti Commentatore certificato 22.10.14 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto che vonno sopprime le reggioni e tenesse e province. Me pare come se vonno tosa' 'na pecora e mannalla a bruca' pe' dimostra' che magna de meno...
Nun sarà che er campanaccio ce o vonno piazza' 'n collo a noantri?

P.S.: ....ho detto collo? sì, ho detto collo. E nun me bannate eh? Che ho fatto puro er piesse!!!

Lancillotto Del Lago Commentatore certificato 22.10.14 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente un po' di sana analisi economica, sicuramente da condividere; il tema dell'uscita dall'Euro non è fumoso e va combattuto dandogli la massima rilevanza possibile. Di certo non sarà facile se si continua a rifiutare la parola agli organi d'informazione. Sulla cabala del numero 8 non so nulla; anch'io sono dello Scorpione, ma con l'otto ci mando 8 volte affanculo Renzi e sono contento così.

Franco Mas 22.10.14 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Si, ma quando si vota?

Giovanbattista da Monte Curbino di Noele 22.10.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chiù martelli pè tutti :

https://www.facebook.com/video.php?v=381100068713045

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi non lo sapesse il debito pubblico è provocato dai governi per pareggiare le entrate con le uscite , emettendo i vari titoli di Stato per finanziare gli squilibri , che non è detto che debbano essere sempre in negativo ( come avviene quasi sempre ). In Italia abbiamo un debito spaventoso , 2200 miliardi di euro e passa , provocati da governanti corrotti attraverso una spesa pubblica scriteriata a cui attingere a piene mani . La più importante voce delle ruberie è l'appalto statale il cui costo viene fatto raddoppiare o triplicare per spartire il denaro tra i politici e gli appaltatori e i subappaltatori . Centinaia di miliardi ( altro che 60 ) prendono così la via dei caveau o dei paradisi fiscali dei manovratori , mentre il popolo bue fa la fila per pagare esagerate e inique tasse che rimpinguano le casse dello Stato . Altra voce importante sono le pensioni e gli stipendi d'oro e le pensioni fasulle , altri centinaia di miliardi che prendono il volo . Renzi vuole mettere un tetto a tali sprechi affermando che nessun dirigente statale potrà superare i 240.000 euro di stipendio , me cojons ! Poveri dirigenti ! Come faranno a tirare avanti ! Intanto che il popolo bue paga tutto questo e tanto altro , a Bruxelles ci tengono sotto tiro per vedere se sforiamo il famoso tre per cento di deficit che tradotto in soldoni equivale a una cinquantina di miliardi , la metà del regalo dei 98 miliardi abbuonati alle società del gioco d'azzardo . Oltre a ciò le uscite dello Stato si disperdono tra mille rivoli che assommati ai precedenti portano il fabbisogno a 800 miliardi ufficiali , più altri 2- 3- cento miliardi di straforo : servizi pessimi , malasanità , multe a tutto spiano ecc . Al popolo bue rimane ben poco 5- 6oo miliardi per 50 milioni di persone , gli altri sono i privilegiati , la casta e i ricchi , mafiosi e clero ecc . Se non possiamo battere moneta sarà la fine , batteremo i marciapiedi !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 22.10.14 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Animal Equality Italia
20 ottobre alle ore 17.46 · Modificato ·
·

"Era un serio rischio per la popolazione", con queste parole la Provincia di ‪#‎Trento‬ motiva cosa sta accadendo a DJ3, rinchiusa da tre anni in un'area di duemila metri quadrati, protetta con un recinto elettrificato. DJ3 è figlia di ‪#‎Daniza‬ e dove DJ3 sta vivendo rinchiusa è proprio dove sarebbe andata a finire Daniza, se non fosse morta. Tutto questo è ancora necessario? Perché non è possibile entrare ed esaminare come viene tenuta DJ3?
LEGGI - > http://bit.ly/La-Figlia-Di-Daniza

SEGUI -> www.facebook.com/AnimalEqualityItalia
Foto © Trentino Corriere Alpi

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, non è del tutto giusto. Ne sono state provate altre, peccato che siano durate poche settimane e la gente massacrata o mandata alla Cayenna...Majakosky potrebbe raccontarci dei primi tempi dei Soviet...eccetera.

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nota di servizio poi non vi scasso più la uàllera


manifestazione del 24 ottobre

CORTEO A ROMA DA PIAZZA ESQUILINO A LARGO S.S. APOSTOLI

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Un po' di sano cazzeggio-a proposito della fissa di Renzi con il numero 8:

il numero Otto è simbolo della capacità di raggiungere risultati duraturi e rappresenta la padronanza nel governare il potere, sia materiale che spirituale.
Le persone del numero Otto sono dotate di una forte carica realizzatrice che, se associata all’intuizione del profondo, può raggiungere orizzonti sconfinati.
Sotto l’influenza del numero Otto si è incoraggiati ad assumere un ruolo di potere con la consapevolezza delle responsabilità che questo comporta.
Dotate di una forte volontà, gli Otto hanno la capacità di ambire a posizioni di prestigio.

Infatti potranno diventare figure quali i manager, gli imprenditori, i finanzieri, ecc.
Un ciclo vitale dell'Otto induce le persone ad avere forti ambizioni, a voler accedere ai traguardi piu alti, a guadagnare il successo materiale. In altre parole, l’Otto incarna il benessere materiale a cui l’uomo tanto ambisce.


Le caratteristiche del numero 8

SEGNO ZODIACALE DI RIFERIMENTO: Scorpione

PIANETA DOMINANTE: Plutone

ELEMENTO DOMINANTE: Acqua

REQUISITI PERSONALI: intraprendenza, sicurezza delle proprie capacità, ambizione, capacità di uscire dalle difficoltà, audacia, professionalità

FINALITA’: raggiungere il potere e un elevato status nella scala gerarchica sociale, governare l’ambiente intorno a lui

ATTITUDINI: capacità di concentrazione, capacità decisionale, coraggio

DIFETTI: giudicare e raggirare il prossimo, colleroso e belligerante

PUNTI DEBOLI: terrore di ritrovarsi in balia delle circostanze o di persone incapaci, paura di perdere la sua posizione nella scala sociale

da:
http://www.ilgiardinodegliilluminati.it/numerologia_significato_dei_numeri/significato_e_simbologia_del_numero_otto.html

(Il giardino degli ILLUMINATI :_!)


antonella g. Commentatore certificato 22.10.14 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

di Alessandro Gilioli
22 ott
Dite grazie e chinate il capo

Il pensionato che riceve l’assegno più tardi non si deve lamentare, perché c’è chi la pensione non la vedrà mai.
L’operaio a cui aumentano l’orario a parità di salario stia zitto, perché ha uno stipendio fisso a fine mese.
Il cassintegrato si dovrebbe un po’ vergognare, che riceve dei soldi dallo Stato per non lavorare.
Il centralinista al call center ringrazi la sorte che il suo padrone non ha ancora spostato tutto in Romania.
Il giornalista precario a quattro euro a pezzo non lo sa come vanno le cose nell’editoria, con che faccia chiede di più?
Il cameriere di Eataly a 800 euro al mese tace perché al bar lì vicino pagano di meno e pure in nero.
E la colf romana a cui hanno ridotto la paga da 8 a 7 euro l’ora non sa che una polacca ne chiede solo sei?

(continua, all’infinito, a piacimento.
Non è più nemmeno dumping salariale.
È che sono riusciti a convincerci che i diritti sono privilegi.
E che sopravviveremo – in qualche modo – solo diminuendo quelli altrui).

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/10/22/dite-grazie-e-chinate-il-capo/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
I TRASFORMISTI (per non dire: "I VECCHI MERCENARI")

Se non ho capito male, dopo tutto quello che ha urlato per anni, Pannella si è iscritto al PD (!!!!) e adesso si stanno muovendo, radicali e no, per farlo eleggere senatore a vita.

La sua Radio, pagata con i nostri soldi sta lavorando per questo. Lettura neutra o favorevole dei comunicati governativi, ironica se non irridente delle notizie che riguardano il M5S (vabbè, lo sappiamo, lo fanno tutti) e pochi altri.

Dopo averci affibbiato Cicciolina, come parlamentare, in fondo uno come Pannella sta molto bene, come Senatore a vita! Vogliamo dire che hanno la stessa dirittura morale?

antonella g. Commentatore certificato 22.10.14 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da polacco io mi vergogno di certi personaggi, ma da cittadino italiota mi vergogno MILLE VOLTE DI PIU DI UN PEDOFILO PUTTANIERE, CHE HA SGOVERNATO L'ITAGLIA, SPUTTANANDOLA NEL MONDO, CHE SI È FATTO LE LEGGI SU MISURA PER SCAMPARLA PURE DALLA PEDOFILIA, CHE CONDANNATO PER EVASIONE FISCALE, VIANE ANCORA INTERPELLATO A SALVATORE DELLA PATRIA E AD ALLUNGARE LE MANI SULLA COSTITUZIONE E SULLA GIUSTIZIA, MAFIOSO CONCLAMATO, PIDUISTA E QUI SCRIVIAMO DI FATTI, NON TI "PAROLE IN LIBERTÀ" NE DI INCRIMINAZIONI DI QUALSIASI TIPO, ALMENO FINO AD ORA! "LA DISGRAZIA" VUOLE CHE SIA ANCHE GAY, MA DOPO L'INCONTRO DI LUXURIA CON IL PEDOFILO PUTTANIERE ITALIANO, MA DI COSA MI DOVREI SCANDALIZZARE, PER UN POCO DI MISOGINIA, CIOÈ, LA SOLITA PAGLIUZZA CHE TI INDICANI PROPRIO QUELLI CON LA TRAVE NEL CULO, IO SO CHE GLI ITALIOTI SONO IDIOTI, ANALFABETI, E UN POPOLINO "SENZA UN BRICIOLO DI VERGOGNA" CHE CON UNA FACCIA DA CULO IMPROPONIBILE, SI ERGE A DARE LEZIONI DI ETICA E MORALE, CON TRAVI DI CEMENTO NEL CULO, RIDICOLI, E POI IO CERCO DI TENERLO NEL BLOG, INVECE I GIORNALAI NON PERDONO TEMPO A FARLO CAPIRE A TUTTO IL MONDO INTIERO QUANTO SIATE EBETI! CHE PENA!

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 22.10.14 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

80 euro, la cabala di Renzi
Di ilsimplicissimus
http://nblo.gs/10PNil
Gli infami, disposti a chiudere tutti e due gli occhi pur di dare addosso a Renzi, si chiedono strumentalmente come mai il numero 8 e i suoi multipli compaiano così spesso nei provvedimenti, nelle regalie e negli auspici del governo: 80 euro per i dipendenti appesi per i piedi, 80 euro per le neo mamme, 800 mila posti di lavoro e via andare. Perché non 100, non un milione come nel sistema decimale berlusconiano o un’altra qualsiasi cifra: vorrebbero farci credere che ormai i numeri con l’8 in prima posizione non abbiano alcun altro senso se non quello di affermare un brand o un family feeling, con cui spacciare l’elemosina in cambio dei diritti, la beneficenza in cambio delle regole, una paccottiglia da venditore porta a portaper programma di governo.

Devo essere sincero, sono indignato da tanta pochezza perché invece il numero 8 costituisce una scelta mirata e tutt’altro che casuale, è un messaggio alla nazione e allo stesso tempo un disvelamento di se stesso. Ad essere un po’ maligni si potrebbe dire subito che questo numero nella simbologia massonica esprime la forza propulsiva ed è simboleggiato dalla stella a 8 punte che recentemente ha sostituito quella a 5 nello stemma papale. Ma sarebbe molto strumentale fermarsi a questo: 8 sono i simboli del buon auspicio del buddismo tibetano, nella numerologia è il segno del potere accompagnato dalla mancanza di scrupoli, così come nella Cabala rappresenta la benevolenza divina.

Facendo un po’ di antropologia ci si accorge che sia nella cultura arcaica del Giappone che in quelle dell’area mediterranea il 7 costituisce l’ultimo numero in grado di esprimere una quantità precisa, mentre l’8 rappresenta quantità indefinite, l’apeiron di Anassimandro trasformandosi col tempo in un collegamento tra il finito terreno e l’infinito mistico, cosa dalla quale nasce una nutrita simbologia cristiana. E’ per questo che l’algebra ha adottato come simbolo dell’i

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

vogliono aumentare l iva al 25 percento fino al 27 ma cosa cazzo fanno già e tutto fermo il commercio questi hanno acqua sporca nel cervello inventano di dare le pensioni il 10 del mese ci vogliono sempre più poveri e il sig. Renzi cazzeggia in tutte le televisioni che da di qua e di la soldi che daremo sempre noi e una vergogna bisogna andare in piazza poi non capisco gli italiani come fanno a dare il consenso a uno che spara cazzate beppe bisogna fare di più e poi scusa non si può dire sempre di no

alvaro delfi 22.10.14 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Quante proposte leggo.Tutte ragionevoli se non fosse che per farle diventare realtà si dovrebbe governare.
Non governiamo noi.
Dovremmo fare qualcosa per riuscirci.
Con le chiacchiere e i lamenti darà dura.
Aspettiamo che Renzi cada? Succederà di certo ma se non ci organizziamo ne metteranno un altro e poi un altro ancora e così via.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.10.14 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POLITICA USA IMMIGRAZIONE

http://www.iltempo.it/cronache/2014/10/22/cosi-gli-immigrati-occuperanno-il-paese-1.1332330

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 22.10.14 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Non è che mi stai sul cazzo,
è che se tu stessi andando
a fuoco
e io avessi dell’acqua,
la berrei.
Tutta. Credimi
---------

anonimo...

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i nostri amministratori pubblici sono degli psicologi che conoscono i loro clienti..
dopo disastri su disastri te ne fanno una che sembra giusta, forse lo è, e tutti in piedi che applaudono
ma la realtà è questa:
"Per ora è solo un'eventualità o meglio uno spauracchio. Anche il Ddl di Stabilità varato dal Governo la scorsa settimana contiene una clausola di salvaguardia pronta a scattare dal 2016 senza nuovi interventi di spending review. In pratica, per offrire adeguate garanzie a Bruxelles, il testo dell'ex Finanziaria ha messo nero su bianco un aumento dell'aliquota Iva agevolata del 10% di 2 punti percentuali nel 2016 e poi di un altro punto (13%) nel 2017. Mentre l'attuale aliquota ordinaria del 22% salirebbe al 24% nel 2016, al 25% nel 2017 e addirittura al 25,5% nel 2018."
poi i nostri parlamentari ce lo diranno magari

jean paul marat 22.10.14 12:55| 
 |
Rispondi al commento

donne del mondo unitevi dal prossimo anno venite a partorire in italia 80 euri al mese non ve li leva nessuno come le pensioni minime sociali di extracomunitari che poi portavano gli zebedei nella loro nazione e noi magari con genitori che hanno fatto una guerra e non li hanno riconosciuto la pensione per cavilli o gente che a preso parte fisicamente alla ricostruzione di questa democrazia ora la pensione al 10 inps inpda con conguagli cervellotici gente che si vedra' andare il conto in rosso dico rosso ma quello vero o che paghera' affitti in ritardo magari più di un tot e quindi saranno morosi questa non e' la mia italia sig renzi la combattero' con le mie piccole forze non ho parole ma solo disgusto.. l'italia quella VERA E' UN ALTRA gio batta che l'inse

giobatta 22.10.14 12:44| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
"OCCHIO AL-PACCOQUOTIDIANO"

E' ormai di tutta evidenza per un lettore mediamente attento che da oltre un anno e dallo scorso aprile in modo più marcato ILFATTOQUOTIDIANO.IT in particolare colga/crei tutte le occasioni per cercare di mettere la base del movimento contro Grillo e Casaleggio.
E' ormai sistematica la loro opera di mettere in risalto TUTTO CIO' CHE PUO' CONTRIBUIRE a scalzare i fondatori del M5S dal loro ruolo di riferimento. Come si spiegherebbero altrimenti le CONTINUE OMISSIONI o le continue SOTTOLINEATURE sulla loro testata? Nel caso delle ESPULSIONE come in quelle dell'IMMIGRAZIONE o della questione VERDI/FARAGE hanno poi raggiunto il non plus ultra NEL PILOTARE la disinformazione più bieca. Proprio perché operano subdolamente LAREPUBBLICA A QUESTI gli fa un baffo.
PERCHE' LO FANNO?

A mio modesto avviso lo fanno per DUE motivi:

1) Per indebolire GRILLO e CASALEGGIO (casaleggio è il meno forte nella coppia e perciò da loro è più attaccato) perché questi due costituiscono il più grande ostacolo a ciò che immagino sia il disegno politico/imprenditoriale degli editori e di molti giornalisti della testata;
2) Per "stimolare" i click, la lettura degli articoli e gli interventi sul loro blog;

Il loro disegno?
Influenzare la base più ampia del M5S per ottenere un progressivo "traghettamento" a sinistra degli attivisti e dei simpatizzanti del M5S. La "loro" sinistra ovviamente. Si creerebbero così un enorme ritorno economico-politico sulla falsariga dello schema LAREPUBBLICA/PD.
Usate questa chiave di lettura e troverete tutte le corrispondenze in SCANZI, PADELLARO, GOMEZ, Articoli di Redazione per i servizi peggiori, vari BLOGGER sempre presenti, etc. NON dimenticate poi CHIARELETTERE ed i SOCI (soci dal Notaio e non come modo di dire), i CONIUGI SANTORO di ZEROSTUDIO'S quelli di SERVIZIETTO PUBBLICO.

Travaglio è certo il più corretto ma credo sia dovuto al fatto della sua meritata aspirazione ad essere il MONTANELLI degli anni 2000.

W M5S

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eh vabbè ... aggiungiamo pure questa :

http://triskel182.wordpress.com/2014/10/22/per-renzi-anche-firme-false-carlo-tecce/


bye

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 22.10.14 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Toto A., Milano 22.10.14 08,39

(condivido il tuo "appello") - ciao

rapporto tra uomo e religione
rapporto tra logica e fondamentalismo
rapporto tra causa ed effetto
rapporto tra colpa e pena

ne vogliamo parlare ???

e, per favore, non mi parlate di "usi e costumi o tradizioni" ...

http://video.corriere.it/siria-terroristi-isis-lapidano-donna-hama-agli-occhi-padre/27309976-590e-11e4-aac9-759f094570d5

***

partendo dal presupposto che ognuno è padrone della propria vita
padrone unico ed assoluto
delle persone civili in caso di adulterio
avrebbero discusso
magari alzando un po' la voce
qualche urlo e qualche "vaffa"
ed infine una separazione ...

ma qui, parliamo di "esseri civili" ???
voi davvero credete che l'essere umano abbia raggiunto un minimo grado di "civiltà" in tutti i suoi elementi ???

***

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 22.10.14 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sapete perchè renzi promette sempre 80 euro e non 70 o 90 ? Perchè "ottanta" arriva al cervello come "ho tanta" e quindi con il significato positivo di ottenere un possesso immediato di qualcosa di abbondante...
Capito?

Rita L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.10.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cinque mesi dopo la Boschi
i 100 bimbi restano in Congo
A MAGGIO LA PASSERELLA DEL MINISTRO CON LA TRECCIA, IL PROBLEMA SEMBRAVA RISOLTO
MA LE FAMIGLIE CHE HANNO ADOTTATO I PICCOLI ATTENDONO ANCORA: “TUTTO BLOCCATO”

il fatto quotidiano di oggi

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema NON è solo l'Euro.
1) Tutti i grandi paesi della terra, Stati Uniti, Canada, Brasile, Giappone ece.. ecc. hanno un debito pubblico costantemente in salita che ha raggiunto dimensioni di NON ritorno. E' certo, e sfido qualsiasi economista a dimostrare il contrario, che questi paesi NON potranno mai ripagare il proprio debito. E questo vale anche per i paesi europei. Non è questione di capire SE il sistema monetario basato sulle banche centrali salterà, e solo questione di QUANDO.
Nel frattempo le banche centrali stanno attivando tutti i loro poteri per cercare di rastrellare la più grande quantità possibile di denaro in vista del default globale.
2) Uscire dall'Euro non servirebbe a molto. Con il sistema STATO così come è strutturato in Italia (ed in altri paesi del globo), il taglio delle spese non produttive non è attuabile, neanche tornando alla Lira, a meno di un default più drammatico di quello della Grecia (tutti a casa).
Tra l'altro in Italia l'uscire dall'Euro democraticamente pare non sia possibile. Berlusconi ed il PD hanno portato insieme il paese al disastro (ormai dovrebbero averlo capito anche i bambini) ma nonostante ciò raccolgono ancora la maggioranza dei voti.
E purtroppo sono certo di un'altra cosa. Se l'Italia dovesse giungere al default faremmo come la Grecia, restando ancora attaccati all'Europa ed alla BCE che continuerebbero nell'opera di dissanguamento di tutte le risorse disponibili. (Grecia docet)
Nella storia i popoli della terra hanno sempre saputo riconoscere i tiranni e gli oppressori e li hanno eliminati. Oggi, grazie anche al controllo della comunicazione, i distruttori del paese li accogliamo come eroi. E' successo con Monti e sta risuccedendo in modo speculare con Renzi.
Perchè purtroppo "80 Euro subito" funziona meglio del "tutti a casa".
Occorre pensare davvero ad un NEW DEAL per l'Italia, l'Europa e per tutto il pianeta.

FULVIO QUINTO 22.10.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli euristi convinti amano raccontare la storia a metà, come quelli che raccontano di una Spagna ed una Grecia in via di prosperità, ma dimenticano (volontariamente?) che:
- la Spagna s'è presa 40 miliardi dal FMI per salvare le sue banche nel 2012, come risultato la disoccupazione oggi è al 25% circa. E pensare che senza l'euro avrebbe ancora un debito pubblico sotto il 40%/PIL invece di +90%/PIL di oggi
- la Grecia è controllata direttamente dalla Troika, i lavoratori sono oggi i cinesi d'Europa. Povertà, epidemie e disoccupazione... non gli rimane altro che fidarsi di un partito neonazista. Disoccupazione al 26% circa.

O svaluti la moneta o svaluti i salari. O agisci sulla flessibilità del cambio o sulla mobilità dei fattori produttivi (aziende, lavoratori). O sovranità monetaria oppure con l'euro. Se fossero stati messi a conoscenza di tutto questo i cittadini, i lavoratori, cosa avrebbero fatto ai politici del '92 ?

Fabry A. Commentatore certificato 22.10.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Casaleggio 2
Ci può essere una semplice alternativa all'uscita dall'euro dell'Italia e cioè che il debito pubblico italiano venga accollato all'intera Europa.
L'intera Europa risponda del debito pubblico italiano!
In tal caso,si,l'Italia sarebbe tenuta a rispettare tutti i parametri economici europei.

Amedeo De Francisci, Messina Commentatore certificato 22.10.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in una situazione veramente pericolosa dato che moltissime industrie hanno fallito mentre una gran parte delle altre le hanno trasferite nei paesi dell’est a più basso costo comportando l’annullamento di posti di lavoro , i giovani laureati molti si trasferiscono all’estero e qui dobbiamo lavorare fino a 70 anni portando ancor di più disoccupazione e si continua nel martirio che ci ha portato l’euro con il nostro rappresentante Prodix che è sempre la a roma sorridente dato che il super stipendio se lo prende sempre….e noi qui parliamo nel Blog di tutto ma nel lato pratico di nulla dato che siamo solo le comari della rete e non un movimento.

giovanni.p(vicenza) 22.10.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento

€ vs £ = un dialogo fra sordi :)

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.aldogiannuli.it/2014/10/onesto-ragioniere-di-giannini/#more-4297

leggete, leggete e ancoar leggete.

Alessandro76 Piazza76 (alepiazza76), Domodossola Commentatore certificato 22.10.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giovanni Endrizzi - Portavoce Cinque Stelle Senato

Martedì scadrà' il termine degli emendamenti per la legge delega sulla Pubblica Amministrazione. Il governo chiede carta bianca per riorganizzare le forze di polizia, per i dirigenti pubblici, sulle società che gestiscono acquedotti, inceneritori, trasporti...
Il testo è vago e sibillino, non si sa in che direzione voglia andare il Govero, se verso i cittadini o verso i poteri forti.
Con un emendamento, tra i tanti, propongo di privatizzare tutte le società inutili o che gestiscono servizi non essenziali: se deve esserci concorrenza, concorrenza sia!
L'acqua è i servizi essenziali devono invece tornare pubblici, senza soci privati che fanno la cresta sulle bollette!
Che ne pensate, passerà?
Io faccio il mio meglio, oggi e domani resto a Roma per dedicarmi a lavoro di studio e proposte. Per suggerimenti, scrivetemi!
Buon pomeriggio a tutti

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

l'UNIONE EUROPEA ha una condotta anticostituzionale.
Ma se è al di sopra della nostra costituzione italiana, che senso ha?

Massimo Momento, Treviso Commentatore certificato 22.10.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

"Qual'è secondo voi la frase d’amore più vera, quella che esprime al massimo il sentimento?”. Tutti dicevano grandi cose.

Lei rispondeva: “No. La frase d’amore, l’unica, è: hai mangiato?”
E. Morante

quale tristezza
nel pensare che il passato, quello degli anni più buii, potrà essere il futuro dei nostri figli...
...una vena di malinconia...

venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il denaro in se´non vale nulla.
Quello che da´valore al denaro e´il lavoro e quello che si produce lavorando.
Se nessuno semina o raccoglie la BCE puo´stampare 10 trilioni al giorno e si muore di fame lo stesso.

Questo per evidenziare che SENZA una seria politica monetaria (denaro che corrisponde al prodotto e NON ai prodotti finanziari) si andra´sempre peggio.
Il denaro creato dal nulla dalle banche centrali serve solo a inflazionare la borsa e i vari assets finanziari, chi veramente produce e´costretto a farlo a prezzi imposti (lo stipendio e le tasse sono decisi dal governo) e si impoverisce ogni giorno di piu´.
Se non ci riprenderemo la sovranita´monetaria (denaro creato da chi VERAMENTE produce ricchezza e non chi dirige il grosso casino´della finanza)continueremo ad essere schiavi dei parassiti che giocano con la nostra vita: politici corrotti, finanzieri e banche.
Chi crea il denaro non lo usa per incentivare l´economia, ma per pagare i politici che a loro volta fanno le leggi a favore di finanza e multinazionali.
Forse l´ultima spiaggia sara´come nel 1789 la ghigliottina.

Patrizia B. 22.10.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Prima di uscire dall'euro è necessario rafforzare il punto debole dell'Italia, l'importazione
energetica e la sua relativa bolletta che grava su tutti noi. Bisogna investire per sostituire il
metano da riscaldamento con il geotermico, la produzione di energia delle centrali termoelettriche con l'eolico troposferico, per favorire la creazione di carburanti derivati dal riciclo della plastica o da biocarburanti. Non oso immaginare che progressi si sarebbero potuti ottenere, ad esempio, investendo nel Kitegen le centinaia di milioni di dollari delle presunte tangenti ENI alla Nigeria, un progetto italiano di eolico troposferico dove pochi eroi portano avanti un programma dalle enormi potenzialità. L'Italia potrebbe utlizzarlo per abbassare o annullare l'enorme peso della bolletta energetica nazionale favorendo la ripresa economica.

Andrea F. 22.10.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento

proprio con l'arrivo dell'emergenza Ebola il premier pensa bene di indurre nuovi tagli alla sanità. La mancanza di presidi efficaci per contrastare quel grave rischio infettivologico potrebbe causare una catastrofe.

pietro u., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.14 11:38| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Questa mattina ho detto ad un pensionato:
Se ti danno la pensione il 10 e tu ritiri i soldi prima, dovrai pagare la commissione di massimo scoperto.
Il pensionato:
Povero Massimo, ma quanto potrà mai costare una coperta, maledetti loro.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 22.10.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La maggior parte dell'elettorato italiano è formato da sottosviluppati mentali o minorati. In questo paese lavorare in silenzio per il bene del paese non paga! Restituire i rimborsi e gli emolumenti elettorali non rende! L'italiota dominante ha la memoria cortissima e l'unico modo per ottenerne l'attenzione è occupare sistematicamente i media televisivi (gli unici dei quali l'italiota è in grado di usufruire). Non bisogna proporsi a questa massa di semianalfabeti con argomentazioni e ragionamenti eruditi, dimostrando cultura e competenza, preparazione necessaria a risolvere i problemi reali del paese. Per conquistare la loro attenzione bisogna parlare un linguaggio povero, elementare, privo di contenuti ma ricco di annunci e promesse, ricchi premi e cotillons. L'italiota si conquista e giuda con la carota ... IN QUESTO RENZI E' IL NUMERO UNO, E' L'UNICA COSA PER LA QUALE GLI RICONOSCO UNA GRANDE COMPETENZA!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 22.10.14 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Nel parlamento europeo cerchiamo di non seguire le orme dei socialisti nel secolo scorso che da noi già negli anni 50 si erano divisi in 3 partiti. Sempre col dividi e impera di mezzo ci ritroviamo, mentre renzie va a braccetto con berlusconi, prostituzione e droga e nessuno a nulla da obiettare: nè chiesa, nè beghine, nè moralisti.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 22.10.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1984, 30 anni fa, il debito era di 287 miliardi di euro. Gli interessi pagati quell'anno circa 30 miliardi.
Supponiamo per ipotesi che il governo avesse deciso di non fare ulteriore deficit, al limite tirando un po' la cinghia, come farebbe qualunque buon padre di famiglia indebitato. (Ma bastava anche solo che avessero buttato un po' meno soldi dalla finestra)
Supponiamo che tutti i governi negli anni successivi avessero fatto la stessa cosa.

Ora avremmo ancora 287 miliardi di debito, e non 2200. E in questi anni avremmo pagato 30 miliardi x 30 anni = 900 miliardi di interessi invece di 3100.
In conclusione saremmo più ricchi di (2200 – 287) + (3100-900) = 4113 miliardi; in realtà avremmo un debito ormai ridicolo (287 m.) e avremmo potuto spendere comunque i (3100-900) = 2200 m. risparmiati, per finalità di interesse pubblico.

Se tutto questo non è sbagliato, ne consegue che il problema è il costante aumento della spesa a debito (pure malfatta), nell'ottica keynesiana che tante soddisfazioni dà a politici alla Cetto Laqualunque, e alle banche. A prescindere da euro, lira, dobloni o fiorini.

Se sbaglio , qualcuno mi spiega perchè ?

marco r. Commentatore certificato 22.10.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Mentre sto ferma so che non bisogna farlo, che farà male dopo, bisogna piangere, rompersi.
E’ pericoloso restare in asse, esattamente dove si è, senza spostarsi di un millimetro mentre tutto cade.

E’ un eroismo che non serve a nulla’

venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento


Quello che vuole dire Beppe è: "Fuori da questo Euro, creato dalle banche di rapina per fregare i Popoli!!"
Poi si può discutere sugli aspetti tecnici e sulle ripercussioni, perchè giustamente queste questioni sono di importanza cruciale.
Ma il primo discorso da affrontare è:
Possiamo continuare a rimanere "SPOSATI" con questo sistema monetario che, un po' per malafede un po' per impreparazione, è lo strumento per succhiare il sangue delle economie di alcuni paesi????
NO a QUESTO Euro!!!
(domanda: ce n'è un'altro possibile?? )
VIA da QUESTO Euro!!

Carlo S., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Nun se riesce de postà. Boh, er postino se sarà rotto. Ciao regà!

Gina Lollo (frigida) Commentatore certificato 22.10.14 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA VERITA'
è che Renzi ormai ha vinto!
Sarà per l'ignoranza degli italioti, dei MEDIA schierati, degli errori del M5*, ma sta di fatto che Renzie sta facendo mazzo così a Beppe il quale sta perdendo sempre più la bussola!!!!
Ogni giorno noi che stiami in trincea nei territori lo vediamo sempre più e tutte ste chiacchiere sono come la propaganda fatta da Saddam sulla vittoria dell'Iraq il giorno prima che gli USA entrassero a Bagdad!!!!!

Nesto 22.10.14 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eppure... è talmente evidente !

Il problema è UNO e uno soltanto, lo vado dicendo da oltre un lustro:

il M5S è nato con le premesse giuste MA si è rivelato DA SUBITO (ma proprio subitissimo) ORGANICO e FUNZIONALE al sistema che "dice" di voler combattere.

E allora mi ripeto: Se vuoi cambiare un sistema NON ENTRI a farne parte, LO ABBATTI DALL'ESTERNO e COSTRUISCI qualcosa di NUOVO.

Servono idee, volontà e capacità. Tutta "roba" che qui LATITA.

Auguri stellati a tutti i fan, allineati e genuflessi con il proposito di restare per sempre acritici. Ma che bella vita...

Taldeg 22.10.14 11:05| 
 |
Rispondi al commento

"Il viaggio della speranza. Penso di nuovo a quelle parole che mi sono cadute negli occhi, per caso. Penso a Pietro. La speranza appartiene ai figli. Noi adulti abbiamo già sperato, e quasi sempre abbiamo perso"

da Venuto al Mondo
M.Mazzantini


venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se in Europa ci superano tutti e ci staccano per tasso di crescita economica(come ha fatto la Spagna e sta facendo la Grecia) di chi è la colpa? Anche la Spagna ha l'euro ma non si flagella con pagliacci messi a fare il primo ministro. I partiti politici italiani non nascono e proliferano per volontà della merkel! Se in Italia ci sono PDL e PD-L è solo colpa degli italiani!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 22.10.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

ma,ma,ma...senza l'Iphone6 come faremo durante la rivoluzione eh,eh,eh,..e ci vogliono delle scarpe adatte. E uno zainetto Invicta con le molotov e i ravioli di mamma...EHH!!

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

FUORI DALLA POLITICA INISOSTENIBILE. Ce la faremmo soltanto al costo di autodistruggerci.

alma gemme 22.10.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Approvo i pareri di Patrizia e Nello, il vero problema a questo punto è la mancanza di libertà della popolazione italiana e i poteri forti che come ben sappiamo non si fermano nemmeno di fronte all'omicidio, papa compreso se fosse il caso, vedi Marcinkus Vs Papa Luciani.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 22.10.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Sarà... ma uscire dall'euro credo farebbe felici solo tre categorie:
I molto ricchi che porterebbero prima i capitali all'estero in valuta pregiata.
I poveri , poveri prima poveri dopo fanno questo tentativo (tipo gratta e vinci).
I commercianti che rifarebbero quello che hanno già fatto con l'euro . Un caffe 1000 lire un caffe 1 euro ed ora per magia un caffè 1 euro un caffe 4000 lire.

umberto.m 22.10.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Premettendo che la Costituzione non permette referendum su trattati internazionali, e ipotizzare che la cricca di renzi non si opponga ad innescare la procedura di modifica della Carta ad hoc per dar via libera al referendum, e che addirittura la avvalli è quantomeno improbabile,"

A tutti coloro che temono il referendum: potete dormire sonni tranquilli perche´la maggioranza degli italiani si e´gia´espressa col voto europeo (41% a Renzi per restare nell´eurozona) e poi perche´anche se i si fossero superiori ai no LORO saprebbero bene come fare il conteggio dei voti in modo da far vincere i no.

Patrizia B. 22.10.14 10:49| 
 |
Rispondi al commento

il popolo con lo euro non compra più niente, ma ci vuole tanto a capirlo? ho appena fatto la spesa, ho comprato un broccolo, uno di numero, e il pane, stop. ci vuole ancora l'alta finanza? ho le scarpe sfondate, me le tengo, quando piove mi metto gli stivali da vendemmia alla faccia di della valle.

eulo 22.10.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CORSI E RICORSI STORICI

Il partito della nazione, una nuovo contenitore politico a 360 gradi che raccoglie tutto lo sfacelo dei partiti.
In questo modo viene a galla la non rappresentatività degli attuali partiti e l'ambizioso quanto anacronistico progetto di Renzi di fare un partito unico che accontenti un po tutti.
E in che modo si convinceranno gli elettori della bontà di questo pentolone?
Con i programmi della d'urso, con i giornali dei partiti, con i talk show d'intrattenimento?
Quali elettori apprezzeranno uno scudo fiscale o un condono penale?
Quanti elettori sono per la corruzione politica, per finanziare cemento e inceneritori, per l'attuazione del Fiscal Compact o per inginocchiarsi ad una Europa a trazione tedesca?
A me sembra che i partiti in disfacimento stiano salendo sull'arca di Noè prima del grande diluvio.
Non si spiega come mettere insieme ricchi e poveri e farli andare d'accordo con l'enorme disparità retributiva e privilegi intramontabili.
Corruttori con incorruttibili, disonesti con onesti, meritevoli con nominati, pensioni contributive con baby pensioni, aziende municipalizzate con microimprese, operai veri con dipendenti da consenso.
Che i partiti abbiano tradito il loro scopo primario ed i loro programmi è evidente, ma è altrettanto chiaro dove vuole andare a parare questo premier auto elettosi salvatore della patria ma che in realtà rappresenta il vuoto dei partiti e tenta di ricompattare i loro poteri.
Ci manca solo che chieda alla nazione l'oro per andare in guerra.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.10.14 10:43| 
 |
Rispondi al commento

mille applausi al Senatore Martelli adesso al Senato!

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 22.10.14 10:35| 
 |
Rispondi al commento

continuerò a postare questa tesi , sperando di trovare quante più persone possibile che la condividano

restare con l'euro è un rischio
uscire dall'euro è un rischio

esiste una terza via ,
provo a illustrarla :

Trasformare il dramma del debito pubblico italiano in una opportunità

Premessa; Negli "mitici" anni 60 era uso comune scambiarsi cambiali di terzi come denaro contante , il BOOM degli anni 60 fu dovuto in gran parte alla CAMBIALE e alle RIMESSE degli ITALIANI ALL'ESTERO .

La situazione attuale: Gli interessi sul debito pubblico ci stanno strangolando da anni nonostante ci sia "avanzo primario" nel bilancio dello stato ...
propongo di usare i TITOLI DI STATO COME SECONDA MONETA da usare all'interno del paese con interessi prossimi allo ZERO ...
Questa politica dovrà essere accompagnata da un rigore ferreo nella scelta delle opere infrastrutturali necessarie allo sviluppo del paese , privilegiando quelle che porteranno benefici immediati alla maggioranza della popolazione e alle piccole e medie imprese come: Internet veloce Metropolitane di superficie Informatizzazione e semplificazione della Pubblica Amministrazione in pratica i BOT diventeranno le CAMBIALI degli anni 60 una MONETA PARALLELA ALL'EURO.
un po come accade oggi in Giappone

Vantaggi: un'operazione del genere consentirebbe di risparmiare gli interessi fuori controllo del nostro debito.

Svantaggi: la premessa di questa operazione è una politica ONESTA e RIGOROSA nella spesa ..

senza queste premesse la spesa in mano alla vecchia politica farebbe esplodere il debito rovinandoci definitivamente .

la "mia" soluzione sposta il focus dal problema "euro" ...
sul VERO problema Italiano "il debito pubblico" , con con lira euro pesetas drakma o naira ...
resterebbe come un macigno appeso a un filo sulle nostre teste
questo sistema non toccherebbe prezzi,non ci sarebbe, inflazione , speculazione e lo sciacallaggio che ci furono nel passaggio all'euro o in ipotetico ritorno alla drakma/lir
a

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aò io sò porella 'ncanna lire o euro poco me cambia, ma un'idea ce l'avrei, adottamo na moneta parallela solo per noi grillini a chiamamo moneta cinque sacchi* e accoppamo 'a cancelliera;)

Jessica Rabbit Commentatore certificato 22.10.14 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riflessione in parte giusta in parte sbagliata.
a) giusta per quanto concerne il debito e gli interessi. Sono ormai il cancro degli italiani.
b) sbagliato uscire dall'euro, pensando che con una nuova moneta si possa fare fessi i creditori. La nuova moneta, infatti, verrebbe "quotata" con il cambio, per cui l'Italia non avrebbe speranza, e la "sua nuova moneta" sarebbe come carta straccia.
Se invece uscissero tutti (o una parte preponderante) allora si potrebbe tentare, perchè la rinegoziazione del rapporto di cambio avverrebbe in una condizione di maggiore forza.
Circa, invece, il default, è inutile girarci intorno: siamo già in bancarotta, e lo confermano il bilancio drogato dello Stato, che aggrava il debito pubblico di ulteriori 11,5 mld fantasticando su una crescita che non ci potrà più essere perchè da tempo, ormai, si è capovolto il rapporto tra produzione e spese politiche e di servizio. Sono queste ultime, infatti, la vera cancrena,e purtroppo non accennano a diminuire (è di oggi la notizia dei vitalizi allegri ai consiglieri regionali, che continuano a sperperare risorse e a parassitare sul sistema Italia, unitamente ad un esereciito di politici sfaccendati e senza arte nè parte).
E neppure si può invocare "Dio, salvi l'Italia" perchè sarebbe veramente difficile convincerlo a farlo!

T. Russo 22.10.14 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Premettendo che la Costituzione non permette referendum su trattati internazionali, e ipotizzare che la cricca di renzi non si opponga ad innescare la procedura di modifica della Carta ad hoc per dar via libera al referendum, e che addirittura la avvalli è quantomeno improbabile,
io concordo comunque con Beppe che occorre al più presto recuperare la sovranità monetaria!!
Inoltre, per non rendere vano tale enorme sforzo economico e politico, se dovessimo uscire dall'Euro e creare un'altra lira, questa dovrà essere di proprietà dello Stato, cioè non dove essere emessa da Banche Private (com'era per la Banca d'Italia). Quindi basta signoraggio .
Ma lo scenario lo sappiamo ben qual'è. Infatti
tutto questo costituirebbe un risvoluzione di una portata talmente enorme che si scatenerebbero ritosioni interne e internazionali da rabbividire. Perchè se l'Italia esce, l'euro è FINITO! FINITO!
Immaginate le mafie del Fondo Monetario Inteernazionale, la BCE & co, tutti i massoni che hanno fatto fortuna con l'euro, etc.. : secondo voi sarebbero contenti di un tale risultato? Ovviamente lor signori sarebbero "un tantino incavolati", e si scatenerebbero attentati, trame nere e gialle, che al confronto gli anni di Piombo sembreranno un periodo di pace e concordia.
Questa è la realtà. E la gente, un po' per paura, un po' per ignoranza-colpevole, un po' per pecoronaggine finrebbe con ... rimpiangere l'euro!
Perciò torno a auspicare un TV a 5Stelle!! Come facciamo a convincere tante capocce?? Il consenso ci servirà mooooolto più di oggi nei momenti del casino. Nei momenti di vero casino anche il 51% non basta. E la capacità di penetrazione di internet in italia ancora non è sufficiente! Che facciamo, aspettiamo altri 20 anni di renzusconismo?

Carlo S., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo a tutti, in special modo ai romani (che possono), la manifestazione dei Sindacati di Base e di altri Movimenti e associazioni, di dopodomani 24. Contro il jobs act e le politiche della Troika.

Contro l'oscuramento dei media si fa quel che si puo...

-----

"La Confederazione nazionale della USB scrive alla Commissione di garanzia sul diritto di sciopero, all’AGCOM, al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, per denunciare la mancata informazione da parte del servizio pubblico radiotelevisivo e degli organi di stampa sullo sciopero generale proclamato dalla USB per il 24 ottobre.

Diversa attenzione invece è riservata alla scampagnata a Piazza San Giovanni convocata da CGIL e FIOM per il 25 ottobre.

E c’è ancora chi pensa che viviamo in un Paese democratico?

SCIOPERIAMO E MANDIAMO A CASA LA CASTA POLITICA E QUELLA SINDACALE !!!"

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Io, alle europee, ho votato M5S per mandare rappresentanti determinati a migliorare il sistema europeo, non per ritrovarmi fuori dall'UE con la liretta in mano e le pezze al culo!
Ho votato M5S per migliore non per abbandonare, per costruire non per uscire!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 22.10.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA CARBONERIA DEGLI IPOCRITI

La carboneria sta morendo, i sui ideali di uguaglianza e giustizia sociale sono stati sostituiti dal capitalismo darwiniano senza welfare ed aiuto verso il prossimo. I soldi sono l'unico ideale di questa gente ipocrita che in nome degli ideali di un nuovo ordine mondiale non fa altro che sostituirsi alle vecchie nobiltà di un tempo. Ad un vecchio potere egemonico se ne è sostituito un altro nell'ombra, nell'oscurità di banche e multinazionali.

Edmund Dantes 22.10.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

ma veramente credete che questo non popolo voterà per acquisire la sovranità? vedrete voteranno per restare nell'euro in cambio di una manata di mangime.lenin:la rivoluzione non la fà il popolo ma,il tre per cento della popolazione.p.s.noi siamo molti di più?manca lenin.beh,lenin era il frutto di un ben preciso progetto e di una ben precisa cultura.qui,da qu4esto punto di vista,siamo nel caos.

vito asaro 22.10.14 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Datevi una mossa!
E' inutile che vi lamentiate dei servizi che vanno in tv, o ne fate una visibile sul dt o ci andate di persona.
Ci stanno asfaltando, sveglia!!!!

Franco Paronitto, Bagnaria Arsa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.10.14 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Beppe e GianRoberto stamani volevo farvi una critica, non plateale come quella sul palco a Roma ma noi che portiamo avanti l''onesta' e la coerenza vi chiedo?

ma come mai ogni santo giorno aprendo il blog sulle notiziole di tze tze ci sono filmati dei talk show o di servizi andati in tv?????
cosa devo fare io del Movimento.. li devo guardare oppure devo spegnere la tv?

il mio pensiero e' quello che dobbiamo usare lo strumento tv per controbattere a questi cialtroni che da mattina a sera parlano e riparlano senza il nostro contradditorio o perlomeno non mettete i servizietti televisivi sul blog se la vostra posizione e' quella di non andare.. questa si chiama coerenza!!!

per altre cose politiche e parlamentari siamo anche troppo lo scrivo in maiuscolo COERENTI!
aloha

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 22.10.14 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Chi di voi sarebbe lieto se gli convertissero d'ufficio gli euro di cui dispone in moneta per poveracci com'era la liretta? Chi di voi sarebbe talmente fesso da cambiare l'euro forte con un'altra moneta debolissima col risultato di ritrovarsi impoverito? Probabilmente questo servirebbe a qualche esportatore (uno di quei pochi rimasti insediati in Italia) ma non certo ai risparmi ed ai patrimoni degli italiani e della nazione. Io personalmente, se dovessero reintrodurre una nuova versione della liretta, farei di tutto per non entrarne in possesso a qualsiasi livello di cambio, visto che il deprezzamento sarebbe continuo nel tempo. Sarebbe bello verificare quanti sprovveduti sarebbero soddisfatti di ritrovarsi improvvisamente impoveriti dalla conversione della moneta ... pregate che non si disgreghi l'euro, come qualcuno ha teorizzato ... In questo caso, se non sarete coperti dai rischi conseguenti vi ritroverete in mutande.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 22.10.14 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, per annichilire Renzi basterebbe attaccarlo sulla politica economica.
Perchè nessuno lo attacca per esempio sui provvedimenti del DPF per l' aumento dell'IVA sino al 25,5 % ?
La gente non sa quello che succede e quanto male starà tra uno o due anni,
Bisognerebbe gridare che questi signori propugnano la povertà per conpiacere banche e assicurazioni e alta finanza virtuale, contestare punto punto il loro operato dando adeguata pubblica informazione.
Questo non viene sufficientemente fatto dal movimento, che viene percepito da molti come visionario,mentre se si giocasse una partita di contestazione punto su punto,argomento su argomento cercando la massima diffusione ,forse non avremmo il 50 % di astenuti nelle elezioni.
Stanno affamando e distruggendo l'Italia ma la gente non riesca a capirlo da sola, perchè nessuno glielo spiega !!!!

VITO 22.10.14 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Quando acquistiamo buoni del tesoro e altri prodotti finanziari non si fa altro che alimentare la crescita del debito pubblico causata dal pagamento degli interessi sui soldi che noi prestiamo allo Stato. Ma allora, la colpa è nostra se il debito cresce a dismisura?Oppure la colpa è della grande speculazione internazionale che ha deciso di tenere l'Italia in schiavitù economica?

Mimmo N. 22.10.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno ieri in un Talk qualsiasi ha sostenuto:
"gli italiani nn si faranno imbrogliare
come, già in precedenza, nn si son fatti imbrogliare dagli 80 euro in busta paga"......

poi, le grosse carenze nella sanità al nord (che fino a ieri era considerata un'eccellenza)
figuriamoci, al sud :(

ma l'italiano, finchè gode di buona salute ed ha l'orticello che frutta....
c'è ancora chi crede negli italiani e nel buon senso.....


venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 09:55| 
 |
Rispondi al commento

E,restate sereni...

http://youtu.be/2ARPFKMmNGI

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.14 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un grande progetto, che approvo completamente, perchè il riprendersi una nostra sovranità va oltre l'aspetto economico. Lo vedo anche come una rinascita potenziale del senso di Stato che è andato scemando con l'ingresso nell'euro. L'uscita eventuale dal circuito moneta unica va studiata bene e affidata a economisti con i controc... altrimenti, con i governanti che ci ritroviamo finiremmo a gambe all'aria comunque e probabilmente in mano a mafie peggiori...
Secondo me stiamo mettendo un po' troppa carne al fuoco. Oggi come oggi non abbiamo i numeri e il sostegno giusto per arrivare ad una meta così importante. Credo che dovremmo fare un passo indietro, ripartire dai punti del nostro programma, quelli che non siamo riusciti a mettere in atto e che erano fondamentali per fare pulizia in ambito governativo e parlamentare. Riprendiamo da capo gli obbiettivi di base del Mov, un passo alla volta, nel nostro piccolo. Otteniamo quelli e poi potremo iniziare una vera e propria campagna anti-euro o anti- europa come deciderà la maggioranza. Ritorniamo al nostro TUTTI A CASA, ai nostri 10 punti del programma e dimostriamo alla gente che li sappiamo attuare. Altrimenti secondo me sparare così in alto senza una dimostrazione di affidabilità non darà alla gente la giusta tranquillità nei nostri confronti per poter fare una scelta così importante come uscire dall'euro. Mia modesta opinione.

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.14 09:46| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perche´le riforme renziane saranno fallimentari?
Perche´si limita ( e non puo´far altro) a spostare i soldi esistenti.
Aumentera´l´occupazione giovanile. Come?
E´chiarissimo.
Abolendo l´art. 18 sara´possibile licenziare gli over 50 che sono troppo giovani per andare in pensione e troppo vecchi per lavorare.
I loro posti di lavoro saranno offerti ai giovani con un netto risparmio sui contributi sociali e magari maggior produttivita´.
Quello che potrebbe creare nuovi posti di lavoro sarebbe un aumento dei consumi con una maggiore richiesta di produzione.
Un aumento dei consumi sarebbe possibile con un aumento dei salari e pensioni.
Ma senza soldi, con un budget in diminuzione e nessuna possibilita´di magia e´impossibile.
Se uno esamina il progresso nella storia vede che l´economia firisce quando la ricchezza e´distribuita.
Con l´avvento della classe media e la ricchezza distribuita sono aumentati i consumi e conseguentemente la produzione creando benessere.
Poi le multinazionali hanno relocalizzato la produzione in paesi col costo del lavoro minore.
Ma ORA, si cominciano a vedere i risultati.
Quando la ricchezza diminuisce nella classe media dell´ovest ANCHE in CINA la produzione cala, perche´si e´uccisa la classe che consumava.
La soluzione alla crisi e´CHIARA e se non si cambia direzione si andra´sempre di piu´verso il collasso economico e finanziario.
Sovranita´monetaria significa denaro nell´economia e NON alla finanza (borsa e derivati)

Patrizia B. 22.10.14 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Renzie e la furbizia degli 80 euro......

Essere furbi è bene o male? In Italia c'è chi pensa che la furbizia sia lodevole e un pregio degli italiani. QUANTI FURBI........

C'è, però, anche chi pensa il contrario.
In Inghilterra, Paese del fair play, essere furbi significa imbrogliare, ed è visto come un difetto.
Sempre!

venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 22.10.14 09:38| 
 |
Rispondi al commento

P'adesso,fuori dar letto...

http://youtu.be/iyv4bPwUJws

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento

È verissimo che questo è IL problema ma svalutare la moneta non è il modo giusto secondo me, sarebbe meglio dichiarare default e non onorare il debito, tranne fondi pensione e piccoli investitori nazionali, non ci presteranno più? Tanto meglio, questo meccanismo del debito pubblico deve finire, e comunque siamo in avanzo primario, praticamente stiamo contraendo debito per pagare gli interessi. Alcuni grandi investimenti potranno essere finanziati dal prodotto con un meccanismo molto più chiaro.


La situazione è veramente grave. L'euro, nel giro di dieci anni, ha annientato qualsiasi capacità di sviluppo per questo Paese disgraziato. Si doveva uscire molto prima, quando ancora avevamo risorse a disposizione, industrie produttive, un mercato vivo e apprezzato, concorrenziale (…….) . Ora, restare nell'euro, significherebbe espettare, seduti sul bordo della fossa, che un refolo di vento ci spinga giù.
Beninteso, uscire dall'euro non significa schiacciare l'interruttore che accenda la luce, ci vorranno anni e anni di sacrifici e tremendo impegno, è questo che ci hanno regalato i governi della grande massoneria... ma, almeno, avremmo provato a rialzarci ed allontanarci di un passo da quella fossa.
L'Italia tornerebbe ad essere sovrana della propria moneta. E' importante. E intanto non si dovrà incrementare annualmente il debito con la Banca Centrale, cercando di porre rimedio a quello ormai prodotto dal 2002. Tecnicamente non saprei essere chiaro, ma possiamo farcela.

Lone Wolf Commentatore certificato 22.10.14 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Esistono paesi che hanno recuperato la loro moneta e stanno meglio.. Non c'entra nulla se siano grandi o piccoli o con poche risorse. Cuba per esempio ha la propria moneta: a Cuba la spesa per la sanita supera il 6% del pil( ed e' solo un'esempio), Cuba ha piu medici ogni Mille persone che gli stati uniti , infatti li "esporta" pure in tutto il latino America

Eugenio Ciolli 22.10.14 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Se l'Euro e il fiscal compact sono la causa di tutti i mali e vanno rivisti o aboliti per salvarci dalla catastrofe, mi chiedo perchè non far fronte comune con altri Partiti che hanno la stessa visione e annunciano le medesime nefaste conseguenze?
Facendo due conti pare presumibile che si arrivi ad avere una forza di maggioranza nel paese, ma ritengo che sono varie bollicine di sapone su cui si soffia separatamente per pura propaganda senza alcun reale fine, se non quello di tentare di sottrasrsi un po' di voti a vicenda, e, quindi, lasciamo da parte la demagogia!

Déjà Vu (déjà-vu) Commentatore certificato 22.10.14 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo andare in televisione o farcene una nostra (con i rimborsi elettorali).
Se Beppe e Casaleggio, non sono d'accordo, che vadano a quel paese anche loro.
I PROPRIETARI DEL BUS NON SONO PROPRIETARI ANCHE DEI PASSEGGERI.
Comunque, grazie Beppe e grazie Roberto, per l'opportunità che ci avete dato e che ci state dando.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 22.10.14 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Vediamo se oltre alla parole si passera' ai fatti.
Propongo di dare risalto al convegno dell'8-9 novembre proposto dall'associazione culturale A/simmetrie che ha come tema principale appunto l'assimetricita' della zona euro.
Sara' presente anche un deputato 5 stelle, Andrea Colletti (almeno qualcuno preparato sull'argomento c'e')

http://app.ilfattoquotidiano.it/ed-art2323600-20141022/

Senno' buona deflazione..ma qualcuno ha guardato i numeri greci del cartello nell'immagine? La meta e' quella (e oltre), i piigs sono polli da spennare e i creditori non si fermeranno davanti a niente finche' non avranno spolpato fino all'ultimo osso

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 22.10.14 09:18| 
 |
Rispondi al commento

"Di chi è la proprietà della moneta all'atto della sua emissione?". "Tutta la moneta circolante è a corso forzoso, cioè senza alcuna riserva aurea, una volta il banchiere poteva dire la moneta è mia perchè l'oro è mio ma oggi non è più così, la moneta ha valore solo per convenzione in realtà è solo carta e inchiostro". "L'unica vera soluzione è la proprietà popolare della moneta, altrimenti le nuove generazioni strozzate dall'usura e dal debito avranno solo due alternative la disperazione e il suicidio". Prof. Giacinto Auriti. Meditate popolo del M5S, meditate!

stefanodd 22.10.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Renzi vuole andare al voto a Febbraio 2015.
I Parlamentari del M5S terrorizzati,dall'ipotesi di scioglimento delle camere (ma va!?)sono pronti a votare la fiducia a qualunque governo di coalizione.Il M5S a sorpresa potrebbe anche fare il sorpasso, ma Il bene della Nazione è prioritario.
I Cittadini del M5S pensano al bene del Paese.
Questi sono Fatti non chiacchiere
Grazie Ragazzi!! W il M5S

antifurtodamore .., roma.., Commentatore certificato 22.10.14 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Metti che facciamo il referendum.
Metti che lo vinciamo.
Al governo ci sono Renzi, 1816 & C.
Questi, ci traghettano dall'euro alla lira.
CHI CREDETE CHE CHI LO PRENDERA' NEL DOBERDO',
NOI O LORO?
Il referendum, su questioni finanziarie non è ammesso dalla costituzione, ma, nel caso si facesse, al governo ci devono essere onesti capaci e non DISONESTI ARRAFFATUTTO.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 22.10.14 09:08| 
 |
Rispondi al commento

A)Con questi rapporti politici non vi e possibilita di uscire dall euro
B) Analizzare bene quale e l economia di paesi piccoli con moneta propria sostanzialmente democratici (pertanto no Cuba ecc ecc ) (si Repubblica Domenicana , Messico , Colombia ecc ecc ) e senza petrolio . E' difficile trovarne uno con welfare funzionante .
C)Il debito e' per molta parte frutto di cattive scelte nostre e si identifica con spreco di risorse. Ma una parte no .
Con l euro saremo virtuosi , poveri , servi ma con i politici magri come noi ( o quasi) . Senza euro saremo forse piu poveri , forse piu liberi , ma con i politi piu grassi di prima .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 22.10.14 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Vito Crimi - pagina

LA SCOMPARSA DEI FATTI (CIT. MARCO TRAVAGLIO)

È meraviglioso essere accusati di «parlare solo di espulsioni», quando alla stessa notizia - l'allontanamento dal Movimento di 4 volontari per la sicurezza di "Italia 5 Stelle" perché venuti meno alle loro responsabilità - il Blog di Beppe Grillo ha dedicato poco più di 2 (due) righe, mentre il Fatto Quotidiano ha riservato la homepage sull'edizione online per 2 (due) giorni, omologandosi ai giornalai che hanno colto la palla al balzo per vomitare prime pagine sui quotidiani e servizi in apertura di telegiornale.

A quando prime pagine e servizi dedicati alle espulsioni che i partiti da sempre praticano sugli iscritti?

Non si è trattato di limitazione della libertà di critica, di fascismo e altre amenità. Non si tratta di punire il dissenso. Quello è sempre vivo e presente, in tutti i livelli del Movimento. Sta a noi scegliere se rivolgerlo ad una telecamera affinché ci venga risputato addosso, o se condividerlo con i nostri compagni di viaggio, favorendo la maturazione della comunità.

Tutti i "commentatori" de noantri hanno da subito inventato e condannato la "repressione", imbastendo un kolossal a base di "purghe", ritorsioni", "vendette".

Quante stronzate.

Il post scriptum sul Blog di Beppe Grillo era chiaro. Il senso di quel messaggio era ben altro.

I 4 volontari avevano una responsabilità cruciale: avrebbero dovuto garantire la sicurezza del palco, della struttura, delle persone che sarebbero intervenute, da Beppe a Gianroberto fino a Maria Edera (recentemente raggiunta da minacce mafiose) e tutti noi altri inclusi.

A queste persone avevamo affidato il compito forse più delicato.

Hanno scelto invece di venire meno a questa (enorme) responsabilità, tradendo per sempre la fiducia che avevamo riposto in loro, e che avremmo potuto continuare a riporvi.

A quel punto, la sostanza della loro azione dimostrativa non contava più (una novità, per altro: sono anni che il fantomatico "staff Grillo"

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRUFFA !!!! Ritardato il pagamento delle pensioni ?? Molto peggio: una vera e propria tassa pesantissima... ma molti non l'hanno ancora capito ! Quei 10 giorni di pensione non li recuperemo mai più: dal primo al 10 gennaio ci sarà un vuoto pensionistico per tuttii: soldi che ci vengono letteralmente rubati dalla tasca... perderemo 1/3 della pensione una tantum: chi prende 300€ di pensione perderà 100€, chi prende 600€ di pensione perderà 200€, chi prende 1.000€ di pensione perderà 333€ ... e così via !!!! Non stanco di dire balle e di raggirare il popolo pidiota Renzi ricorre a questa ulteriore truffa camuffando da semplice ritardo del pagamento quella che è una vera e propria tassa !!! ......Ringraziate i pidioti che lo hanno votato !!!

FAUSTO CALVINO 22.10.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Il caudillo della Leopolda va alle elezioni
Di ilsimplicissimus
http://nblo.gs/10OmFz
Elezioni a primavera. Non c’è bisogno di appoggiare l’orecchio alle segrete porte della politica o di avere strizzate d’occhio da vecchi e intollerabili marpioni per capirlo: il ricorso alle urne è nella logica delle cose e nei segni che vengono lanciati ai pescecani di confindustria, alle mammine, ai grand commis dello stato -affari o nei ripensamenti sulla legge elettorale. Di certo il gigantesco bluff di Renzi non può resistere i fatidici mille giorni, ha ancora qualche mese di vita prima di essere scoperto lasciando il posto all’ira e questo rende imperativo per il guappo tentare di andare alle urne prima che il suo castello di carte venga spazzato via dalla tempesta. Cercare di resistere sulla tolda delle chiacchiere e dei twitter ancora più a lungo sarebbe un azzardo ed esporrebbe sia il leader che il suo partito – nazione alla dissoluzione.

Inoltre accelerando la data delle elezioni ci sono dei vantaggi non indifferenti: impedire che si riaffacci un’opposizione di sinistra credibile la quale in pochi mesi non potrebbe che ritentare un’ infausta operazione tipo Lista Tispras, sfruttare il declino del centro destra ormai sacrificato alle vicende personali del suo padre padrone Berlusconi, non lasciando tempo per una riorganizzazione e cercando di evitare che una coalizione sia pure così azzoppata rischi di farcela e infine far sì che il movimento cinque stelle non si riorganizzi e sia frantumato dal suo stesso creatore che è riuscito a fare da catalizzatore a qualcosa di più grande di lui, ma che ora si è trasformato in un inibitore enzimatico, come si direbbe in biochimica. Dunque Renzi ha una finestra di sei, sette mesi per mantenere il suo ruolo di ultima spiaggia. E questo limite è anche la sua ultima spiaggia.

Naturalmente per ottenere il placet dell’ex cavaliere dovrà garantirgli tutte le guarentigie possibili per lui e per la sua roba, dovrà lasciare intatto il suo

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Leopolda, prima stazione della Via Crucis italiana
http://nblo.gs/10ONS6
Anna Lombroso per il Simplicissimus

Altro che “ditta”. Gli stati generali del Partito della Nazione – e già il nome fa venire i brividi – si terranno alla Leopolda, ma andrebbe bene anche la magnificenza dell’outlet Fashion District di Valmontone, grazie alla generosa munificenza di una pletora di sponsor, autoproclamatisi supporter del grande rinnovatore, rispondendo alla sua personale chiamata alle armi in nome dell’Italia. L’evento ha un profondo significato simbolico, ratifica la definitiva commercializzazione della politica, conferma modi, luoghi e management del brand, racconta del suo marketing, sigilla il ruolo egemone della fondazione, fondativo, appunto, di una istituzione che si riferisce idealmente al sistema bancario, a circoli esclusivi basati sul censo, sull’appartenenza, sulla fidelizzazione.

Talmente liquido che è impossibile dare forma alla sua acqua, tanto che la frigida distanza dalla cittadinanza lo congelerà in un blocco inattaccabile da dialogo, partecipazione, critica, permeabile invece all’adesione di ambizioni, arrivismi e personalismi, purché controllati dal bravaccio che si incarica anche così di ratificare una volta per tutte la fine della democrazia, imponendo, con alte correità, un regime autoritario nel quale il piccolo despota della fazione dominante potrà con­trol­lare tutti gli snodi della deci­sione poli­tica, dando vita ad un’oligarchia neo­feu­dale. «Il Pd deve essere un partito che si allarga, ha chiarito durante la Direzione, deve contenere realtà diverse. Io spero che da Migliore con Led fino ad Andrea Romano che con quella parte di Scelta Civica che vuole stare a sinistra ci sia spazio di cittadinanza piena». E Romano, ex fedelissimo del professor Mario Monti, lo celebra: «Matteo Renzi oggi ha disegnato i confini politici e culturali di quel nuovo partito che serve alla trasformazione storica nella quale è impegnata l’italia. Un partito capace d

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a quei signori che hanno votato il doppiogiochista illusionista e dico loro:
Ben vi sta! vi è piaciuta la bici? ora......... pedalare.
Il guaio, ahimè, è che sono costretti a farlo anche gli altri.

domenico 22.10.14 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Aggiornamento di stato
Di Giulia Grillo Cittadina a 5 Stelle
Qui da Montecitorio continuano a giocare.
Renzi e gli amichetti continuano a giocare.
Giochi di ruolo.
Giochi di potere.
Occhi spenti di umanitá ma taglienti e determinati.
Fa questo l'ebrezza del potere?
Non la conosco e non la capisco ma la percepisco.
Un mondo parallelo ci scorre addosso.
Lavorano per il partito unico mentre piango pensando alla privatizzazione dell'acqua (sblocca italia).
Vogliono andare a votare a Febbraio 2015 con un asso piglia tutto.
Per Renzi é ovvio.
I cittadini sono solo tessere elettorali.
Numeri.
Share.
Diritti niente.
Bene comune niente.
Collettivitá niente.
Domina incontrastato l'io espanso, divoratore.
Fuori l'eco che rimbalza.
Troppo pochi capiscono e ancor meno percepiscono.
Eppure l'istinto é la nostra chiave per la sopravvivenza.
Che fine ha fatto?
Vedo automi invece vorrei vedere uomini e donne che vivono.
Possiamo farcela?
Potete farcela?
Lo spezziamo l'incantesimo?
In fondo ci vuole un attimo solo un attimo a cambiare prospettiva.
Solo un attimo che ti cambia la vita.
Che puó cambiarla a tutti noi.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 22.10.14 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Non è populismo, ma sano realismo.
Una volta una rana vide un bue in un prato. Presa dall'invidia per quell'imponenza prese a gonfiare la sua pelle rugosa. Chiese poi ai suoi piccoli se era diventata più grande del bue. Essi risposero di no. Subito riprese a gonfiarsi con maggiore sforzo e di nuovo chiese chi fosse più grande.
Quelli risposero: - Il bue.
Sdegnata, volendo gonfiarsi sempre più, scoppiò e mori.
Quando gli uomini piccoli vogliono imitare i grandi, finiscono male.
da: Fedro

Placido Calabrò 22.10.14 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la vogliamo finire con questi post che ci faranno perdere solo consensi? Purtroppo siamo una nazione senza sovranità, ed una uscita dall'euro chi c'è la permetterebbe? Non saranno certamente il referendum consultivo(pura follia)e questi post a farci uscire dall'euro. Noi non abbiamo la forza, la maggior parte della gente non capisce, si informa solo dai Tg. Ma perchè non pensare alla creazione di una banca pubblica? http://www.libreidee.org/2014/03/non-crea-una-banca-pubblica-e-io-denuncio-lo-stato/ il trattato di Maastricht all'art 123 consente una scappatoia,
http://europa.eu/eu-law/decision-making/treaties/pdf/consolidated_versions_of_the_treaty_on_european_union_2012/consolidated_versions_of_the_treaty_on_european_union_2012_it.pdf

Carlo Cuda, Falerna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.10.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Qui c´e´ancora gente che non capisce cosa sia la sovranita´monetaria, figuriamoci tra il resto degli italiani...

Se e´Draghi a stampare gli euro lo stato italiano deve prendere a prestito gli euro dalle banche che a loro volta lo prendono a prestito da Draghi.
Se e´lo stato italiano a stampare le lire (come il giappone che stampa yen o gli UK che stampano sterline) non paga INTERESSI.( ovviamente la Banca d´Italia dovrebbe essere RINAZIONALIZZATA, il 100% in mano allo stato).

La svalutazione della lira comperterebbe la RIVALUTAZIONE degli immobili o degli altri assets (terreni, oro etc.) se la moneta vale meno i beni materiali valgono di piu´...e poi gli immobili non si sono svlutati del 40%, e´la domanda che e´calata del 40%, se le banche non concedono mutui nessuno compera.
Se lo stato stampasse lire potrebbe ANCHE concedere mutui a famiglie e imprese a tassi ridotti, cosa che non fanno le banche private pur pagando interessi irrisori alla BCE mantengono i tassi sui mutui e sul debito statale a livelli molto piu´alti (ovviamente lucrandoci)
INSOMMA chi stampa denaro DEVE essere lo stato e NON le banche private.
Questo e´il motivo per cui NON e´possibile uscire dall´euro, la BCE (banca privata) perderebbe i suoi introiti (miliardari)cosi´pure tutte le altre banche private...
Vi siete mai chiesti perche´i politici e i loro amici finiscono a DIRIGERE le varie banche private?

Patrizia B. 22.10.14 08:46| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 08:44| 
 |
Rispondi al commento

O.T.: TERRIBILE !!!!!

http://video.corriere.it/siria-terroristi-isis-lapidano-donna-hama-agli-occhi-padre/27309976-590e-11e4-aac9-759f094570d5

Che TUTTE le religioni vengano maledette !!!!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 22.10.14 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Perchè il 25 ottobre non andiamo alla manifestazione con le bandiere del M5S? E' una manifestazione per difendere i diritti dei lavoratori non per difendere la CGIL.

cleto48 22.10.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento

C'è scritto che con l'uscita dall'euro pagheremo meno interessi sul debito?
Ma cosa scrivete!

Con una moneta meno forte svalutata, i tassi d'interesse salirebbero almeno al 5-6%, come ai tempi della lira (ricordo che ai tempi della lira i tassi dei titoli di Stato erano arrivati anche al 16-18%). Se oggi paghiamo 100 miliardi di € all'anno di interessi passivi con l'uscita dall'euro pagheremo almeno il triplo.

Nei commenti c'è chi parla di svalutazione e c'è chi parla di rivalutazione. Non è chiaro alle persone nemmeno questo.
Anche se uno non sa di economia, abbiamo la memoria così corta?
La svalutazione porta a tanti vantaggi in termini di esportazione, ma non tali da compensare il maggior tasso d'interesse che pagheremo sui tassi d'interesse sia dei Titoli di Stato che sui prestiti e mutui.
Converrebbe uscire dall'euro subito se non ci fosse questo disastroso problema. Sarebbe il caso che prima di fare il referendum ci sia una corretta informazione su questi argomenti.

DANIELE P. Commentatore certificato 22.10.14 08:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....vi chiedo...ma cosa pretendete da un paese come questo..!hanno raccontato che se uscivamo dall'euro la lira si sarebbe svalutata almeno del 50%...l'inflazione alle stelle..beni immobiliari in svalutati al 40%.....MAGARIIIII!....provate a vendere una casa...non solo sono svalutate del 40%-50%...ma sono illiquide...cioè invendibili...e l'80% degli italiani è proprietario di case...!
Hanno ammazzato il primo asset del RIsparmio delle Famiglie...e c'hanno aggiunto pure la tasi..non parliamo delle tariffe...luce,acqua,gas e quant'altro...dal 2008 sono aumentate dal 21>23%..una menzione speciale spetta agli oligopolisti...che hanno aumentato le tariffe di servizi come autostrade, assicurazioni, treni...ecc; non basta uscire dall'euro...bisogna riprenderci il controllo sugli asset strategici..trasporti-energia-e sopprimere le autorithy..!!
possibile il greggio sta a 82$ il barile e il carburante costa quanto stava a 160$ il barile nel 2008..?eppure nel 2002 un litro di verde costava 1,08 euro...e il barile era a 73$..allora?...questi 2 dati ci fanno capire come ci stanno prendendo in giro...ci trattano da babbei..e come la moneta unica non porti nessun beneficio diretto e reale..proprio su un elemento base dell'economia..quale il petrolio...!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 22.10.14 08:11| 
 |
Rispondi al commento

"Già a metà degli anni '90 in Italia era sopravvissuta in Italia solo la media e piccola impresa basata su un'attività a dimensione prevalentemente artigianale.
L'avvento dei paesi emergenti e la loro capacità di farci concorrenza anche in questi settori, a prezzi molto più bassi, ha dato l'ultima spallata.
L'Euro c'entra ben poco..."

L´euro c´entra moltissimo.
INFATTI nella crisi del 92 ci siamo salvati come? SVALUTANDO (cosi pure la Spagna)
Dopo di che l´economia si e´ripresa.
Una svalutazione del 50% (due volte del 25%) ha consentito ai nostri prodotti di competere, alle imprese di esportare, allo stato di ridurre il debito del 50%...

ESATTAMENTE quello che non abbiamo potuto fare nel 2008 per colpa dell´euro...

OVVIAMENTE sarebbe meglio avere una moneta forte e restare nell´euro.
Il problema e´che se restiamo nell´euro andiamo in default COME la Grecia, se torniamo ad una moneta nazionale possiamo fare come nel 92.

Non e´che passare alla lira sia UNA SCELTA, e´l´ancora di salvezza. Chi non lo capisce e´un illuso.

Patrizia B. 22.10.14 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Una come che mi rende realmente avvilito è che Beppe parla molto male dei prg. talk....e noi che cavolo stiamo facendo in rete un semplice talk in rete ....con tante parole me nessun fatto

giovanni.p 22.10.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento

IN ITALIA C'E' SEMPRE MENO SICUREZZA PER I CITTADINI, FRA SCANDALI FINANZIAI, RUBERIE, TRUFFE, RAPINE ECC. NON SI SA PIU' DOVE METTERSI E COME SALVARSI!!!
LE FORZE DELL'ORDINE FANNO QUELLO CHE POSSONO, LA GENTE ORAMAI NON FA PIU' DENUNCE PERCHE' SA CHE NON VANNO A BUON FINE, LA GRANDE INVASIONE DI STRANIERI COMPLETA POI IL QUADRO DI UN PAESE ITALIA ABBANDONATO A SE' STESSO E NON PARLIAMO POI DI MAFIA, CAMORRA, NDRANGHERA E CRIMINALITA' VARIA PERCHE' COSI' IL QUADRO DIVENTA PROPRIO CUPO E FOSCO!!!
MA NON DOBBIAMO RASSEGNARCI, TIRIAMO FUORI TUTTE LE NOSTRE FORZE E LA NOSTRA BUONA VOLONTA' E COMBATTIAMO CONTRO TUTTA LA ILLEGALITA' DEL NOSTRO PAESE E SOPRATTUTTO LA MAGISTRATURA DEVE DARE IL MASSIMO DELE SUE FORZE ED ENERGIE PERCHE' SOLO COSI' POSSIAMO BLOCCARE QUESTO ANDAZZO DI CRIMINALITA' ED ILLEGALITA' E CERCARE DI SALVARE I NOSTRO POVERO PAESE!!!
PERTANTO BLOCCHIAMO TUTTIO GLI SCANDALI FINANZIARI COME NELL'EXPO DI MILANO E NEL MOSE DI VENEZIA, METTIAMO DENTRO TUTTI I FARABUTTI LADRONI CHE HANNO ROVINATO IL PAESE,RECUPERIAMO TUTTI I SOLDI RUBATI CON LE BUONE O CON LE CATTIVE, PORTIAMO GRANDE LEGALITA' DAPPERTUTTO NEL NOSTRO PAESE CONTRO TUTTE LE CRIMINALITA' MAFIOSE E SONO SICURO CHE COSI' FACENDO IL NOSTRO PAESE SI SALVERA' PRESTO E FINALMENTE POTRA' DIVENTARE UN PAESE CIVILE E DEMOCRATICO COME TANTI ALTRI PAESI AL MONDO!!! PER UNA VOLTA TANTO USIAMO IL PUGNO DI FERRO E PRESTO SAREMO IN GRADO DI SALVARCI.
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 22.10.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento

Altro post delirante che ci farà solo perdere altri voti, spaventando le persone.

Svalutare la liretta aveva come risultato deprimere il valore dei nostri salari, far salire alle stelle il prezzo di materie prime e alta tecnologia, spingendo la nostra impresa verso produzioni ad alta intensità di lavoro e di bassa qualità.
Tutto ciò ha ucciso la grande industria basata sull'innovazione: la chimica, l'informatica, l'IT mentre l'automobile sopravviveva solo grazie alla delocalizzazione delle produzioni, fino a delocalizzare anche l'azienda stessa.
Già a metà degli anni '90 in Italia era sopravvissuta in Italia solo la media e piccola impresa basata su un'attività a dimensione prevalentemente artigianale.
L'avvento dei paesi emergenti e la loro capacità di farci concorrenza anche in questi settori, a prezzi molto più bassi, ha dato l'ultima spallata.
L'Euro c'entra ben poco...
L'unico vantaggio del ritorno alla lira (per altri versi catastrofico) sarebbe di non avere più scuse, ma in Italia siamo talmente bravi a trovare capri espiatori che sicuramente ne troveremmo altri.

PS: chi ha deciso / consultato gli iscritti sull'uscita dall'Euro?

(nel programma si parlava solo di referendum)

Paolo 22.10.14 07:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alternativa: restiamo nell´euro.

La nostra economia non puo´competere con ad esempio quella tedesca, loro si salvano perche´pur avendo prodotti a prezzo alto hanno prodotti di qualita´.
I nostri prodotti competono soprattutto sul prezzo.( ad eccezione degli alimentari, che per il momento ancora si esportano)
Il nostro debito cresce nonostante l´imposizione fiscale sia gia´a livelli insostenibili.
Basterebbero 2 o 3 punti in piu´di interesse e lo stato andrebbe in default.
Credere che gli interessi restino sotto zero per sempre e´sognare.
Ovviamente prima di arrivare al default si fara´come in Grecia: diminuzione drastica delle spese statali.
Questo significa riduzione degli stipendi e pensioni del 40 o 50%.
Aumento delle tasse a imprese e cittadini.
Insomma prima del default statale ci sarebbe il default dei cittadini (cosi´i creditori recupererebbero gran parte del debito).
Dopo la bancarotta i beni dello stato sarebbero svenduti (vedi Grecia) le utility privatizzate e i prezzi dei servizi aumenterebbero a livello inaccettabile.
A questo punto passare alla lira o restare nell´euro sarebbe esattamente lo stesso.
Essere poveri e non avere euro o non avere lire e´esattamente lo stesso.
Chi continua ancora a parlare di moneta forte e moneta debole non capisce nulla.

Patrizia B. 22.10.14 07:43| 
 |
Rispondi al commento

"EURO SI EURO NO!
Quando abbiamo fatto l'Unione Europea nello Statuto è stato scritto molto
chiaramente che i vari Stati stanno insieme ma i più forti devono aiutare
i più deboli ed è scritto quindi in modo molto corretto e giusto che fra
i vari Stati deve esistere un forte senso di SOLIDARIETA'!!!. Noi Italia
abbiamo firmato ma sotto questa ottica!
Ora noi Italia abbiamo molte difficoltà con l' Euro: a parte il fatto che
hanno fatto un cambio lira euro a noi sfavorevole, a parte il fatto che noi
siamo vissuti molto al di sopra alle nostre possibilità spendendo e
sprecando da tutte le parti e gli altri Stati europei lo sanno e storcono
il naso nei nostri confronti ma ora il discorso da fare seriamente e decisamente alla sig.ra
Merkel è il seguente e cioè o la Germania e gli altri Stati forti cercano
di aiutarci un po' così da poterci salvare oppure purtroppo a malincuore
noi Italia saremo costretti ad uscire dall' euro!
Penso che la sig.ra Merkel ci penserà su due volte prima di lasciarci andare e poi sono convinto che
ci darà l'aiuto che ci serve perché l'Italia è proprio uno degli Stati
fondatori dell' Unione Europea ed inoltre alle nostre spalle c'è anche una
grande civiltà ed una grande cultura!!!
Grazie e cordiali saluti."

Franco Rinaldin 22.10.14 07:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto per chiarire.
Se usciamo dall´euro con cambio 1:1 TUTTI i debiti sono trasformati in lire.(come pensioni e stipendi)
Il debito statale e i debiti privati.
POI, molto probabilmente ci sara´una valutazione ( ed e´questo il punto forte per NOI e dolente per i creditori e il motivo principale per tornare alla lira) diciamo tra il 20% e il 40% e saranno SOPRATTUTTO i creditori a non volere una svalutazione superiore al 20%.

Quindi chi guadagna 1500 euro e ne paga 400 per il mutuo guadagnera´1500 lire e paghera´400 lire per il mutuo (se a tasso fisso, se no paghera´i tassi nuovi o ridiscutera´le condizioni)

Chi ha i soldi in banca avra´un capitale che si svaluta (ma ovviamente interessi maggiori sul capitale)
Lo stato potra´stampare le lire e usarle per pagare il debito.
Ma OVVIAMENTE piu´lire stampa e piu´la moneta si inflaziona e svaluta.
Ma non dovra´pagare interessi e non sara´preda di speculatori che facendo leva sullo spread impongono politiche fiscali a LORO vantaggio.
L´economia nazionale ne trarra´un grosso vantaggio non solo per gli export piu´competitivi, ma perche´chi ha soldi in banca li investira´.
Lo stata diminuira´le spese (no interessi sul debito) e quindi le tasse.
Gli stipendi, (nonostante la svalutazione della moneta) manterranno il potere d´acquisto (beni essenziali casa cibo bollette in lire)
Sara´piu´caro l´Iphone o l´AUDI...
Niente e´al 100% positivo, ma il passaggio alla lira al punto in cui siamo e´l´UNICA via di salvezza. CHI ANCORA NON CAPISCE CHE LA FINE E´ORMAI PROSSIMA?

Patrizia B. 22.10.14 07:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché si deve perdere tempo a sentire gli oratori di turno innalzati a governare la Colonia Italia,quando i Big recitano la solita commedia incanta popolino come un bravo mago fa con i giochi di prestigio?Unica cosa certa è: Dio e tutti i credo sono solo degli specchi per le allodole usati per imbonire i cretini creduloni come me.Nella vita non si deve credere a niente,conta solo il Dio Denaro e solo la politica ti permette di arricchirti con gli affari di famiglia ed è per questo che non potrà mai cambiare nulla perché sono tutti legati da un cordone ombelicale di acciaio inossidabile ed è per questo che mai nessuno si dimette,anzi dopo un spettacolare processo vengono fatti passare come eroi e premiati con un incarico di Prestigio.I giapponesi dovrebbero richiedere l’aiuto ai nostro politici come hanno fatto i Russi,così i loro politici non dovranno più dimettersi per dei banali scandali:Spese pazze per creme e ventagli Lasciano due ministre di Abe.Imparino dai nostri profeti e politici che nonostante siano stati presi con il bottino nel sacco o inquisiti per trattiva Stato-Mafia rimangono incollati alle poltrone,vengono premiati e mandati nella Piramide del potere UE.La giustizia non è uguale per tutti,anzi viene usata per colpire chi denuncia e non si sottomette al sistema ed è proprio per questo che i cretini come me vengono criminalizzati dai sostenitori della Casta,partendo da un semplice consigliere comunale fino alla punta Piramidale del potere,in più non puoi nemmeno difenderti perché non hai i soldi per pagare un avvocato.

agostino nigretti 22.10.14 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Per la legge di stabilità

soprattutto dovevano RIDURRE il numero dei Deputati e portarlo a 250-300 e ridurre il loro stipendio equiparandolo a quello che prendono REALMENTE i portavoci-parlamentari del M5S. Ridurre gli stipendi dei dipendenti parlamentari e della Presidenza della Repubblica portandoli al livello di quello che prendono i loro colleghi tedeschi. Il Governo doveva, FINALMENTE, mettere mano al VERGOGNOSO scandalo dei 98 miliardi di euro delle slot machines che dovevano essere pagati nel 2007 e che possono essere RECUPERATI, seguendo le indicazioni che abbiamo dato sul sito www.comitato98miliardi.altervista.org

Vincenzo Matteucci 22.10.14 07:11| 
 |
Rispondi al commento

Per il vice presidente della Camera Luigi Di Maio:
ho visto il suo intervento al circo Massimo e volevo chiederle, perché andare in Germania a dire vengono prima gli italiani e poi prima di chi? Stessa cosa coi cinesi. Già nel lontano 1962 (Lei non era ancore nato) facevamo parte dei 10 paesi più industrializzati, dal 1976 al gruppo del G7, per questo dovremmo essere orgogliosi e come dice lei coraggiosi, ma dire che dobbiamo essere i primi non si capisce perché, magari vorremmo essere nelle stesse condizioni.
Ho la sensazione (mi sbaglierò) che quando si fa politica volendo o nolendo, si
deve andare per slogan e se così fosse ci renderebbe simili agli altri politici.
Con rispetto.
http://www.serviziopubblico.it/2014/10/di-maio-leader-oppure-no/

Angela Catania (il tempo è nemico), CT Commentatore certificato 22.10.14 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Insopportabile il bombardamento pubblicitario pro-Europa, "di Europa si deve parlare", quando quest'ultima, per i principali aspetti, si è dimostrata un fallimento totale. Recuperiamo la nostra sovranità monetaria e staremo sicuramente meglio. Magari si potrebbe iniziare ad affiancare una moneta parallela con cambio 1:1 ad uso interno. Così ci prepariamo. Esperti fatevi avanti!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 06:40| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente pure Grillo si e' svegliato!
SOVRANITA'! NO EURO!

Nunzia Rosmini Commentatore certificato 22.10.14 04:16| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ci ha fatto caso?...

Francesco Campanella @cicci1
€ si, € no...
studiare...
confrontarsi....
pensare...
quasi quasi chiedo di rientrare nel #M5S

Dino Colombo. Commentatore certificato 22.10.14 02:50| 
 |
Rispondi al commento

Se l'Italia lasciasse l'euro, che è una moneta forte, per una moneta debole tutti i risparmi investiti si svaluterebbero immediatamente. Per cui saremmo tutti di colpo più poveri. Le merci costerebbero di più perché ormai sono tutte prodotte all'estero e i nostri stipendi varrebbero veramente molto poco. In più lo Stato per coprire il debito inizierebbe a stampare, questo causerebbe inflazione e ulteriore perdita di valore dei nostri risparmi.
Quello che occorre non è eliminare l'euro, che è una moneta forte e ci assicura un elevato potere d'acquisto, ma piuttosto eliminare il debito senza produrre inflazione. Questo lo si può fare fin da subito rifiutandoci di restituire il debito in quanto ormai immorale. Non ci sarebbe alcun problema a far fronte alle spese dello stato, in quanto avremmo un bilancio in attivo se non fosse per gli interessi sul debito che dobbiamo pagare.
Questo farà naturalmente incazzare i detentori dei titoli di stato, tra cui parecchi paesi europei, ma chi se ne frega hanno già guadagnato fin troppo dal nostro debito.
L'unica difficoltà è trovare un capo del governo con le palle per farlo non succube o corrotto da chi detiene il nostro debito.

Stefano Ricciuti, Milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.10.14 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Musica e storia.

Mi Ricordo: l'Italia di fine 1977.

Nell'Italia violenta del 1977 , dove ogni giorno sui giornali appare il resoconto di un bollettino di guerra, succede anche che un Generale di Corpo D'Armata possa esplodere con il suo elicottero poco dopo un decollo da Catanzaro, era Enrico Mino, classe 1915. Dopo la fuga di Kappler (avvenuta in agosto dall'ospedale militare del Celio a Roma) era rimasto molto amareggiato, soprattutto perché la sorveglianza era stata affidata ai suoi carabinieri.
Il 16 agosto, giorno successivo a quello dell'evasione, rassegnò le proprie dimissioni che furono respinte. Come tutti sappiamo, l'ex ufficiale tedesco aveva attaccato alla porta della sua camera il cartello "non disturbare fino alle dieci di domattina" e i carabinieri avevano rispettato le sue decisioni. Fù così che dopo un po' - brooom! - il generale Mino morì nell'esplosione sull'elicottero. Cosa c'è di strano?
Spesso succede che gli elicotteri esplodano in volo. Non li avete mai visti? Sul versante sociale tra ottobre e novembre gli attentati rivendicati dalle BR, da Prima Linea e altri gruppi non sono meno di 56. Senza considerare le bravate cosiddette minori tipo autobus incendiati, atti di vandalismo, aggressioni a persone etc. Il primo periodo degli anni di piombo è caratterizzato dalla pressoché esclusiva presenza dei gruppi di destra. Il peso di codesta attività tra il 1969 e il 1975 è del 95%, 85% nel 1974 e 61% nel 1975.
Per tutto il periodo che va dal 1976 al 1982 il colore politico predominante è il rosso. Le sigle di sinistra che rivendicheranno gli attentati sono oltre 24. Molto di più quelle di destra (120 sigle attive tra il 1969 e il 1982). In questa tristissima gara, "vincono" le BR con 494 attentati. Alla fine dei giochi a rimetterci le penne saranno 1119 persone colpite.
In tema musicale, la canzone dei Chicago, rimase nella Hit Parade dei migliori 45 giri, per 8 settimane al 2° posto.

http://www.youtube.com/watch?v=j1ykMNtzMT8


Notte.

Max Weber, Roma Commentatore certificato 22.10.14 02:09| 
 |
Rispondi al commento

non c'è la firma sull'articolo quindi è come se fosse di grillo o sbaglio

in pratica è un errore pensare di risolvere come riportato dall'articolo

non funziona così, era così anche prima di finire nell'euro e ci siamo finiti

quindi la strada è solo quella della moneta stampata da noi, ma anche la strada delle tasse eque

lo stato stampa la moneta, la mette in circolazione attraverso opere sul territorio ad uso di tutti e per incassarla mette le tasse a chi dallo stato ricava di più.

cordiali saluti

Alberto Ragazzi 22.10.14 02:03| 
 |
Rispondi al commento

notte scura e tira vento ma le stelle ci son sempre.e ci sarà un governo a 5 stelle!!passate parola!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 22.10.14 01:59| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Voglio iniziare ad esporre un elenco degli eletti (ex)PD-L al parlamento italiano con a fianco reddito complessivo rilevato da loro documentazione (anno).

Ecco i primi 10:

AGOSTINI LUCIANO EURO 95.506,00 (2013)
AGOSTINI ROBERTA EURO 109.939,00 (2013)
AIELLO FERDINANDO EURO 109.613,00 (2013)
ALBANELLA LUISELLA EURO 25.283,00 (2013)
ALBINI TEA EURO 65.990,00 (2014)
AMATO MARIA EURO 79.539,00 (2013)
AMENDOLA VINCENZO EURO 99.189,00 (2014)
AMICI SESA EURO 98.888,00 (2014)
AMODDIO SOFIA EURO 107.213,00 (2014)
ANTEZZA MARIA EURO 100.890,00 (2014)


Questi i primi 10 (in ordine alfabetico) (ex)PD-L eletti al parlamento italiano.


mario 22.10.14 01:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Apocalisse della notte luci da arcyonne
Incomincia così con un documento in bianco firmato dal governo come fosse la legge del patto di stabilità del 2015
O la assunzione del direttore del ispettorato della agenzia di sicurezza nucleare con precedenti un po imbarazzanti
Queste cose, sono come le spillette che se non vanno bene
Possono dare l'avvio a quella roba lì che dice
Ho preso un sonnifero cautela per i miei sogni apocalittici
Ciao a tutti

Rosa Anna 22.10.14 01:33| 
 |
Rispondi al commento

LA DECISIONE ANDAVA VOTATA – condivisa (dedicato alla cabina di regia)
Vi ricordate (ti ricordi) il V3DAY - A GENOVA - ANDIAMO OLTRE !!! ….. Appunto andiamo oltre la ragione o il torto …..oltre il nostro giudizio personale ……… e ascoltiamo la voce di TUTTA l’anima del Movimento …… con la consueta partecipata votazione online.
La mancata votazione online, mi ha toccato, mi ha fatto riflettere, è stato un cambio di metodo inaspettato, spiazzante.
Personalmente, come liberale post ideologico, tendenzialmente micro anarchico, con una punta di utopia e una fetta di idealismo nostrano, ….. non voglio e non devo entrare nel merito delle singole posizioni di ognuno di noi.

Partendo dal presupposto che la verità non è mai parte di una sola ragione e che il nostro faro deve essere quello della condivisione, mi trovo in disaccordo con questa scelta unilaterale. Temo che se viene meno la condivisione su scelte cosi sentite, il rischio di un disorientamento generale è possibile e, come conseguenza, un allentamento del legame ideale che ci unisce. ......Ogni strappo non è mai indolore, difficilmente si ricuce completamente, lascia sempre delle tracce di insoddisfazione, insinua dubbi, provoca inevitabili riflessioni che si sommano verso orizzonti sconosciuti. …… Il rispetto dello spirito democratico e partecipativo, doveva trionfare e prevalere sulle voglia di decisioni univoche. Ci aspettavamo di infilare il nostro clik nella pagina del voto online, ma ci hanno preceduto.

Non dimentichiamo (non dimenticare) che l’anima del tuo / nostro movimento, non vive in affitto dentro un monolocale piccolo e angusto, in provincia di Milano o Genova …… ai presente lo stivale verde, bianco e rosso, li ci siamo tutti noi, i tuoi sognatori.

Come si legge dai commenti le reazioni sono contrastanti, il tifo è da finale di scudetto, (come prevedibile) le motivazioni personali si sovrappongono e si scontrano, un arcobaleno di bianco e nero pervade il web, chi pro e chi contro, senza giungere a u

Danyda bologna Commentatore certificato 22.10.14 01:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
PENSIOOONAATIII elettori dei pidocchiiiiii.
Dove sieteeeee???
Avete sentito che si sta prospettando ipotesi di rinvio pagamento pensioni
di circa una decina di giorni???
Vi iniziano a fischiare le orecchie ora????
Credete che delle vostre scadenze al governo freghi qualche cosa rispetto
al mantenimento dei trattati firmati????
Glielo chiede l'europa, che gliene frega delle difficolta' dei cittadini,
quando mai a questo governo e' interessato piu' il bene dei propri
cittadini rispetto al far bella figura nel dimostrare il mantenimento delle
promesse fatte nei trattati firmati?
Che l'INPS sia in debito di ossigeno???????
Questa volta si ipotizza, la prossima si applica poi si dilazionera' sempre
di piu'.
BOOOOOOOOOOOMMMMMMMMMM anche questo nodo sta arrivando al pettineeeee
aaahahha ahahahah.
Ai posteri l'ardua sentenza.

(Scusate eh, ma in qualche modo dovranno venire fuori i soldi delle
coperture tanto spampanate dal bomba...... o no?)

mario 22.10.14 01:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Blog

PER GLI SCETTICI SUL RITORNO ALLA LIRA.

La questione “uscita dall'euro”, rappresenta per molti affezionati commentatori del Blog l'occasione per dar sfogo alla propria fantasia, tipo la benzina la pagheremo 10.000 lire, i mutui aumenteranno del doppio e convinzioni simili.

Per calcolare la svalutazione che dovremmo applicare alla nostra moneta, una volta usciti dall'euro, esistono delle PRASSI CONSOLIDATE e rispettate da tutti i più famosi economisti mondiali, dette misurazioni, esse sono anche rispettate da tutte le banche nazionali e private che operano sul mercato.

Esiste un ampia documentazione storica che dimostra che normalmente le uscite di valute da sistemi di cambi fissi, si risolvono a meno di fenomeni transitori oscillatori in svalutazioni/rivalutazioni delle monete proporzionali ai differenziali di inflazione accumulati durante i regimi di cambi fissi.
Per conoscere quale sarebbe la svalutazione della futura moneta nazionale(lira), occorre conoscere:
1) il differenziale di inflazione tra il 1996 e il 2012,
2) il calcolo del 50% del differenziale dei cambi tra il 1996 e il 1999,
3) inserire il fattore correttivo di evoluzione, forza sistema paese, tra il 1996 e il 2013 e sommare il tutto.
Prendendo in considerazione le Monete pre-euro come la Lira e il Marco, abbiamo i seguenti dati:
Lira:
1) 5% + 2) 6% + 3) 1% = 12% svalutazione della lira rispetto all'Euro*
Marco:
1)( -7%) + (-2%) + (-3%) = 12% rivalutazione rispetto all'Euro*

Riepilogando, un'uscita pilotata dall'Euro, costerebbe il 12% di svalutazione , ma rispetto al Marco la svalutazione sale al 24%
*fonte da: http://scenarieconomici.it/studio-sulle-prospettive-in-italia-germania-francia-e-spagna-e-simulazione-di-dissulazione-delleuro-e-ritorno-alle-valute-nazionali/

Eventuali critiche degli amici utenti del Blog sono ben accette solo se accompagnate dalla fonte da cui traggono le loro affermazioni.
Beppe, sull'euro posso dire: AVANTI SENZA RIPENSAMENTI.

Ciao.

Max Weber, Roma Commentatore certificato 22.10.14 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Non so se se esista una lobby gay, tra le tante che si adoperano alacremente in Italia e in europa, ma sono sicura di come andrà a finire:

no ci sarà più la pensione di reversibilità per nessuno.
Tra le truffe che gli italiani si apprestano a fare, in vista delle nozze o unioni gay (mettiamoci d'accordo: diciamo che stiamo insieme) e quei coglioni di vecchietti che si sposano le badanti (che però adesso devono essere sposate da almeno 10 anni con la cariatide per aver diritto alla pensione e ben gli sta)l' Inps andrà in definitivo tracollo.

Per non far torto a nessuno niente più reversibilità a nessuno.

E la badante alla nonnetta? Si tassano i figli.
Certi nostri parlamentari e funzionari di stato, con le loro belle pensioncine da oltre 10.000 euro, avranno meno problemi di noi....

antonella g. Commentatore certificato 22.10.14 00:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

APOCALISSE

da Wikipedia

* L'Apocalisse di Giovanni, comunemente conosciuta come Apocalisse o Rivelazione o Libro della Rivelazione è l'ultimo libro del Nuovo Testamento

* I Cavalieri dell'Apocalisse sono quattro figure simboliche introdotte nell'Apocalisse di Giovanni e successivamente presenti nella cultura medievale, ma anche in quella contemporanea. Secondo molti esegeti, non rappresentano calamità ma misteri da comprendere per interpretare la storia.

In una lettura semplificata, molto diffusa, ognuno di essi sarebbe legato a un male che tormenta l'umanità e cavalcherebbero sulla terra il giorno dell'Apocalisse, dando inizio alla Fine del mondo. A parte l'ultimo, chiamato Morte, i nomi dei cavalieri non sono menzionati ma, venendo associati a tre mali dell'uomo, gli sono stati dati gli appellativi di Pestilenza, Guerra, e Carestia.

appunto, praticamente ... la fine del mondo


***

una "storia" a sfondo religioso ?
non direi
da ateo ho la mia personale interpretazione
delle religioni
ma di una cosa son certo
quanto prospettato non è qualcosa di aleatorio ma è una certezza
è solo una questione di tempo
l'uomo per come è diventato, per come si comporta
per i valori che va sempre più perdendo,
per l'importanza che ha dato al denaro ed al potere,
per il poco rispetto che ha di se stesso e degli altri esseri viventi
e soprattutto della sua "casa" (il pianeta)
sta galoppando inesorabilmente verso l'APOCALISE
ed, Euro o non Euro,
sarà il principale (unico ?) responsabile della propria fine ...

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 22.10.14 00:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fatevi le somme del numero di cittadini che guardano la TV e, tramite le stessa, si informano con i TG, fatevi le somme dei milioni di italiani che seguono i talk show spazzatura dove giornalmente M5S H24 viene denigrato e sbeffeggiato e non meravigliamoci se alle prossime elezioni M5S prendera' meno del 20%.
Poi chiaro, la mia e' stata solo una analisi, giusta o sbagliata che sia mi auguro quanto meno che possa far riflettere.
i voto.
FINE

mario 22.10.14 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Domande ipotetiche:

Si torna alla lira, io ho un debito di 100.000 euro. Quanto dovro' restituire?

Io ho un credito di 100.000 euro (magari nei confronti dello Stato, in BTP). Quanto mi verrà restituito?

La mia casa vale adesso 100.000 euro. E poi?


Sarò gretta, ma vorrei capirci qualcosa anche dal punto di vista delle ricadute sulla vita personale.

antonella g. Commentatore certificato 22.10.14 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui praticamente subito e, secondo me sbagliando, la colpa del risultato piu' basso rispetto alle aspettative fu dato dato proprio alla presenza degli eletti nei programmi televisivi.
Io ritengo invece che non fu assolutamente quella la causa di quel risultato, lo scrissi anche al tempo, la causa io la attribuisco alle due-tre uscite INFELICISSIME di Grillo durante gli ultimi incontri con i cittadini (tra i quali vorrei ricordare il "darei Dudu' alla vivisezione" e l'ancor piu' infelice "io sono oltre hitler"), uscite che fecero allontanare molti papabili elettori.
Tra altro, vorrei ricordare cio' che invece riusci' (raccontando una serie infinita di balle pure lui) a fare un certo Salvini, che riusci' a recuperare un 4-5% di elettorato solo per il semplice fatto che sbraitava ogni giorno la dura battaglia che avrebbe fatta per portare l'Italia fuori dall'euro (oggi chiaramente non smentisce la sua propensione all'essere un vero e proprio pinocchio visto che smentisce da solo la sua propaganda elettorale per le europee asserendo che l'ITALIA non puo' assolutamente uscire dall'euro visti i trattati firmati, ma va, guarda un po' gli risponderei io).
A votare M5S rimase quindi solo lo "zoccolo duro", coloro (me compreso) che si informano dalla rete e non dai mezzi di disinformazione di massa.
Ultimamente noto sempre meno presenza degli eletti M5S, nonostante i continui attacchi da parte dei programmi televisivi nei loro confronti.
Signori, se non ci si va a difendere dalle nefandezze che vengono inculcate nelle deboli menti degli italioti lobotomizzati giorno dopo giorno, non ci si puo minimamente aspettare di crescere nelle intenzioni di voto.
(continua)

mario 22.10.14 00:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovato l'anello debole della situazione (la poca propensione alla visibilita'mass-mediatica di Letta), trovarono chi invece era davvero affamato di visibilita', un perfetto arrivista senza peli sullo stomaco, il bomba.Fu cosi' che re giorgio II decise di cambiare le carte in tavola, avendo trovato (su suggerimento di chi ben si puo' immaginare), il burattino straparlante raccontaballe e faccia di bronzo che sarebbe servito alla causa a poche settimane dalle elezioni europee (era il novembre 2013), il re decise il cambio del capo di governo.
Nei mesi che seguirono il bomba lo si vide presenziare in nei piu' svariati programmi televisivi, praticamente H24 in ogni dove, di lui si leggeva giorno per giorno su tutte le testate giornalistiche, ci mancava solo di ritrovarselo nel bagno di casa.
Promesse a destra ed a manca, dei piu' svariati tipi dalla riforma del lavoro con conseguente creazione di nuovi posti di lavoro alla riforma della giustizia all' eliminazione province, riforma del Senato, risparmi su tagli di sprechi inutili, pagamento dei debiti delle P.A. nei confronti delle aziende private, riforme a destra ed a manca nel qual caso le elezioni europee lo avessero confermato a capo di governo.
Nello stesso periodo e' iniziata la riduzione di visibilita' da parte degli eletti M5S anche perche', chiaramente, i mezzi di disinformazione di massa (conoscendo benissimo le intenzioni sempre dichiarate nei loro confronti da parte del movimento) avevano iniziato a "pompare" solo il bomba, questo nel tentativo (poi riuscito) di far spostare le intenzioni di voto degli italiani a favore dei pidocchi.
E cosi' si arrivo' alle elezioni europee, elezioni che si pensava andassero in un modo (15gg prima le intenzioni di voto davano M5S non meno di un 27%), ma che poi andarono in tutto altro modo.
Ci fu una grande delusione nel rilevare un 21% circa (rispetto al 27% prospettato poche settimane prima) rispetto al quasi 41% dei pidocchi.
(continua)

mario 22.10.14 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Di seguito una mia personale analisi in merito alle tante discussioni fatte sulla mancanza di presenza mediatica degli eletti M5S.
Parto da qualche mese prima delle elezioni europee del 2014.Ricordo che, poco dopo le politiche del 2013 quando a capo di governo c'era ancora Letta, gli eletti M5S avevano iniziato ad "usare" i mezzi di disinformazione mass-mediatica riuscendo a spiegare tutte le porcate che cercavano di far passare i soliti noti in parlamento.Per alcuni mesi si sono comportati benissimo anche in quei pochi "talk show",leggermente meno spazzatura della maggior parte, alla quale avevano deciso di presenziare.
Ripensiamoci, pian piano M5S, secondo alcuni istituti di sondaggio, stava guadagnando terreno nelle % di intenzioni di voto.Questo probabilmente perche' Letta non era certo persona propensa all'uso dei mezzi di comunicazione, non era affamato di visibilita', raramente infatti lo si vedeva nei TG, ancor meno nei talk show (quasi mai visto in nessuno di questi durante la sua guida del governo).
Fu cosi'che, a pochi mesi di distanza dalle europee e con la minaccia che VERAMENTE M5S riuscisse ad avvicinare, quando non a superare, i pidocchi, qualcuno ha iniziato a preoccuparsi sul serio sul possibile risultato delle elezioni stesse.Forse qualcuno dall'alto di un colle, forse qualcun altro un puo' piu' in basso, fatto sta che, secondo me,ci sono state delle ininterrotte telefonate, tra un re ed un pregiudicato, sul cosa fare per fermare la pericolosa avanzata di M5S.
(continua)

mario 22.10.14 00:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori