Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#Italia5Stelle: Italia che ripudia la guerra

  • 34

New Twitter Gallery

italia_ripudia_guerra.jpg

"Sapete quanto spende l’Italia in armamenti e spese militari? Circa 20 miliardi di euro l’anno. L’America ci chiede di portare questa spesa a 40 miliardi di euro. Vi faccio solo qualche esempio di come saranno spesi: 50 miliardi di euro per gli F35, 1 miliardo di euro l’anno per missioni internazionali, 5 miliardi di euro è il costo dell’Afghanistan fino ad oggi. Vi sembra normale che in un Paese come l’Italia non si trovano i soldi per la scuola, per le pensioni, per la pubblica amministrazione, per le piccole e medie imprese che dovrebbero far ripartire il lavoro in Italia, vi sembra normale? A noi tutto questo non sembra normale. Il M5S ha dato delle risposte alternative allo sperpero di denaro per le armi e per le missioni internazionali. Abbiamo chiesto che quei fondi vengano utilizzati in cooperazione internazionale. Badate bene: la cooperazione non è fine a se stessa. Investire in cooperazione significa garantire in alcuni Paesi le condizioni di vita tali che non ci sia più un così grande flusso di migranti verso il nostro Paese. Investire in cooperazione significa anche investire in rapporti bilaterali che permettano al nostro Paese di esportare i suoi prodotti in altri Paesi limitando la crisi. Abbiamo anche proposto lo sblocco degli stipendi delle Forze dell’Ordine: considerate che un Paese come il nostro deve prima pensare alla sicurezza interna e poi a portare i militari all’estero. E’ impensabile che mentre la Casta si aumenta i vitalizi o se li garantisce, i nostri soldati e i poliziotti non abbiano un aumento da ben 5 anni. Sblocco degli stipendi della PA: mentre gli insegnanti non hanno un aumento da anni, spendiamo 400 milioni a ogni Decreto Missioni per le guerre. L’Italia a 5 Stelle è un’Italia che non pensa alle guerre ma allo sviluppo e alla sostenibilità. Ci vediamo il 10, 11 e 12 Ottobre al Circo Massimo per #Italia5Stelle. Se volete potete anche fare una donazione." Maurizio Santangelo e Manlio Di Stefano, M5S Parlamento

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:

italia5stelle_.jpg

7 Ott 2014, 10:06 | Scrivi | Commenti (34) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 34


Tags: armamenti, guerra, Italia 5 Stelle, Italia5Stelle, M5S, Manlio Di Stefano, Maurizio Santangelo, pace

Commenti

 


Proposta

Bisognerebbe uscire da questa europa massonica ipocrita,usa/israeliana dalla nato partendo
dall'uscita dall'euro, cacciamo il vile Alfano, aiutiamo i nostri concittadini poi
anche gli stranieri nelle loro terre, salviamo i cristiani in Siria con un corpo
di spedizione di volontari dimostriamo di non aver paura di quattro banditi
tagliagola, siamo uomini e non finocchi....sono disponibile a fare il volontario

paolo r. Commentatore certificato 09.10.14 16:57| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa si faccia la sua guerra e non rompa i coglioni a chi non può permetterselo, soprattutto a chi, come noi, si è accollato da solo l'onere di ospitare le migliaia di profughi sbarcati a Lampedusa. Renzi faceva il boyscout, adesso vuole fare il cowboy, in che mani siamo finiti! Che il M5S sappia creare una classe dirigente gradita agli italiani e capace di governare, e che almeno a questo obiettivo non lesini sforzi economici; o s'imbocca questa strada o il Movimento, spiace dirlo, durerà poco. La passione dei simpatizzanti non basta, la competizione politica locale va organizzata conoscendo il campo di battaglia e come muoversi di conseguenza. Il danno peggiore è sembrare dilettanti inaffidabili.

Franco Mas 09.10.14 13:47| 
 |
Rispondi al commento

I nostri due parlamentari dimenticano che le missioni all'estero sono fortemente volute dai nostri "poveri soldati" a cui non danno aumenti.
Per fare un esempio,un soldato semplice di 19/20 anni in Libano o in Afhanistan percepisce circa 5400E netti. E non mi si parli di rischio : guardate i morti sul lavoro,guardate le statistiche.C'è gente che monta impalcature a 50m di altezza a 7/800E al mese che quando cade non si dà notizia nemmeno sui TG! Non ci sono funerali solenni ,nè minuti di silenzio all'inizio delle partite!

mauro cardoni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.10.14 09:16| 
 |
Rispondi al commento

mi ricordo che anni addietro prima del salto del fosso da parte del pd esisteva un partito che esponeva le bandiere arcobaleno della pace, vari striscioni no guerra ecc. che andava a protestare a favore dei più deboli, dove sono finiti, rincoglionimento e sete di potere

moreno danese 08.10.14 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Prima di tutto bisogna precisare che le spese militari sono già oltre i 28 miliardi poichè oltre a quanto speso dal ministero della difesa andrebbe aggiunto anche quanto speso da altri ministeri a causa delle guerre (intelligence dei servzi segreti, sanità e previdenza ecc.).
Se il pacifinto Obama ci chiede di raddoppiare le spese significa quindi spendere non 40 ma 48 miliardi.
E per difenderci da chi?
Se c'è uno che va in giro ad aggredire la gente è proprio Obama, dobbiamo spendere di più per difenderci da lui o per aiutarlo ad aggredire altre popolazioni?

Faccio notare che l'unico deterrente valido contro potenze militari sono le armi di distruzioni di massa, brutte e cattive ma assai preventive contro le guerre:
chi è ben armato non viene bombardato allegramente dagli Usa, chi è disarmato deve pagare il pizzo oppure prendere un sacco di botte.
(le armi di distruzione di massa costano molto meno degli f35 e non sonno telecomandate dal produttore).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.10.14 14:01| 
 |
Rispondi al commento

L'OVVIO: assunto e presunto, fratello ti informo che non è il popolo Americano che ci chiede di aumentare a 40 miliardi di euri la spese militari, perché non c'è stato nessun referendum del popolo Americano che a certificato questa volontà.
Con Amore
colui che è

sebastiano baia 08.10.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma potreste verificare bene i dati, com'è possibile che ad aprile di quest'anno su 4 regioni della circoscrizione nord ovest si sono espresse 33.300 persone certificate, ed oggi su Torino ce ne sono 396.000?
Mi pare un pò tantino come differenza, non impossibile, ma improbabile
http://www.beppegrillo.it/2014/04/i_candidati_del_movimento_5_stelle_alle_elezioni_europee.html

Cristian panzera 08.10.14 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, nel tuo articolo dici :..."Vi sembra normale che in un Paese come l’Italia non si trovano i soldi per la scuola, per le pensioni, per la pubblica amministrazione, per le piccole e medie imprese che dovrebbero far ripartire il lavoro ..."
Ti ricordo che NON SI TROVANO SOLDI PER LE PERSONE CON DISABILITA'. che sono tali non per loro scelta e che lo Stato è costituzionalmente impegnato ed obbligato ad aiutare, secondo un principio di CIVILTA', recepito dalla nostra Costituzione ma che viene regolarmente disatteso !

Giorgio Fumagalli 08.10.14 04:36| 
 |
Rispondi al commento

LA PRIGIONE X I POLITICI


Bisogna fare una prigione SPECIALE
x tutti quei politici che si comportano male.
Bisogna fare una prigione SEVERA
x tutti i politici che rubano/ nascosti nello stato.
Bisogna fare una prigione ELEGANTE
x tutti quei politici galantuomini
che non fanno niente di male
anzi, non fanno niente e non vedono niente
ma si godono solo tutti i BENEFIX dello stato
belli, incravattati e magari scorazzati con le auto pagate.
Bisogna fare una prigione DORATA
x metterci dentro il Capo dello Stato
chissà se la finisce di spendere i soldi di chi lavora.
Bisogna fare una prigione CON I BANCHI DELLE SCUOLE ELEMENTARI
x il Capo del Governo
x il Capo della Camera
x il Capo del Senato
devono imparare da zero/ cos’è l’onestà
cos’è la dignità
devono capire bene/ cos’è la politica sociale
la DEMOCRAZIA vera
devono capire bene l’EQUITA’ reale
come fanno i bambini/ quando hanno 5 caramelle:
una ciascuna non fa male a nessuno.
Bisogna fare una prigione senza BAGNI e senza LAVANDINI
x tutti gli Amministratori corrotti
perché sono animali.
E chissà
forse nel tempo
non si avrà più bisogno
di prigioni x cittadini normali.


Vito volpicella peter pam

Vito Volpicella, bari Commentatore certificato 08.10.14 03:46| 
 |
Rispondi al commento

L' italia ripudia la guerra. Non deve andare in guerra l' Italia. Grazie M5S

Info computer Commentatore certificato 08.10.14 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Sempre!

Giovanni Torres, Mola di Bari Commentatore certificato 07.10.14 21:42| 
 |
Rispondi al commento

A proposito renzi aveva detto riduzione del 3% spese per ministero,non vale x la difesa??? E sbugiardiamolo allora sul concreto che dice lui almeno!!!!

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 07.10.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento

BraVi. Bene. AVanti così .

Marcello G., Milano Commentatore certificato 07.10.14 19:34| 
 |
Rispondi al commento

cominciamo da due dati di fatto,che da soli dovrebbero far riflettere profondamente,e sono questi; 1)gli stati uniti sono il paese con il maggior debito pubblico al mondo. 2) gli stati uniti spendono da soli,più' di tutti gli altri paesi messi insieme,in un grafico con valore 100,loro da soli hanno il 56x100! già' questo dovrebbe far scattare un campanello d'allarme! un'altra crisi si sta avvicinando...e probabilmente sara' di dimensioni enormi.se guardate indietro,nella storia,questo ha sempre preceduto,in primis tutte e due le guerre mondiali,dalle quali alla fine sono sempre,poi,riusciti a trarre profitto!non dimentichiamoci inoltre,che stiamo ancora aspettando le prove,"sicure",che gli usa dissero di avere,a riguardo degli armamenti chimici che avrebbe dovuto avere saddam hussain!le stiamo ancora aspettando!!noi abbiamo detto NO al nucleare con un referendum,ma abbiamo le loro basi con cacciabombardieri e anche basi missilistiche dotate di tali armi....e' ora che tutto il popolo si renda conto che sono solo dei guerrafondai senza scrupoli e bisogna assolutamente riapropriarci della nostra sovranità'!!! e mandarli affanculo una volta per tutte...

leo stabile 07.10.14 19:32| 
 |
Rispondi al commento

La lobby dei costruttori di armi, insieme ai finanzieri è quella che decide come deve andare il mondo: guerra e speculazione, e i governi servi ubbidiscono. Ovviamente anche Renzi e la sua cricca sono servi di questi padroni.

angelo v., carrara Commentatore certificato 07.10.14 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Per dire no alla guerra..
.. bisogna dire "guerra alla guerra", andare oltre, superare i meccanismi economici dai quali è generata.Sarà bene ricordare che per uscire dalla crisi del '29 ci volle una guerra mondiale.

marcello giappichelli 07.10.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Certo, certissimo che non è normale... è tremendamente vergognoso, è una vergogna... quando si parla di armi, di guerre, di missioni di peresunta "pace" (guerra sono e guerra provocano), di conflitti, di presunto mantenimento dell'ordine (disordine invece sono e disordine provocano), di lotte fratricide, di genocidi, di presunte false ricostruzioni (ma qualiii... è come il muratore sul tetto che per conservare il suo guadagno aggiusta una tegola e ne scassa, ne lesiona cento).
E' un ciclo vergognoso e sempre uguale, si manda al macello parte di un popolo e poi se ne salva volutamente uno che si mette con la scopa in mano e poi lo stesso s'ingrassa per poi fare nuovamente un altro macello contro quelli che prima erano stati salvati e così il ciclo si ripete.
VERGOGNAAAA ITAlIANA E MONDIALE!!!

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.10.14 18:28| 
 |
Rispondi al commento

spese militari ...partecipate ..corruzzione..conflitto d interessi ecc ecc .questi sono gli intrallazzi dei nosrti politici e la nostra rovina infatti sono argomenti tabu di stampa e tv quasi tutti ..

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.10.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

da ansa.it

"Il matrimonio è indissolubile, chi avvia una nuova unione contraddice quanto è indicato dal Signore": Lo dice monsignor George Gaenswein in un'intervista a 'Chi', di cui è stata data un'anticipazione. Sull'omosessualità: "I gay devono essere accolti con rispetto, ma i loro atti sono contrari alla legge naturale". Il segretario di Benedetto XVI parla anche della pedofilia: "E' un delitto vergognoso. Ancora non so perché hanno taciuto così a lungo".

PERSONALMENTE RITENGO 1) L'OMOSESSUALITA' E' PRESENTE NELLA NATURA PIU' DI QUANTO NON POSSA CREDERSI ED EVIDENTEMENTE IL MONSIGNRE NON VEDE I TANTI DOCUMENTARI E NON LEGGE LE RIVISTE SCIENTIFICHE. 2) IL MATRIMONIO ORIGINARIAMENTE ERA SOLO UN ACCORDO FRA FAMIGLIE.
Solo nel 1215, nel corso del Concilio Lateranense IV la Chiesa cattolica regolamentò la liturgia per il matrimonio e gli aspetti giuridici relativi ad esso e solo nel 1439 nel Concilio di Firenze, agli inizi del Rinascimento, la Chiesa esplicitò chiaramente che il matrimonio doveva essere considerato dai fedeli come un sacramento.
Quindi sono gli uomini, in particolare la casta clericale, che crea norme che spesso contraddicono le leggi naturali. E' l'amore che deve governarci e se mi accorgo di essere sposato con un depravato, un delinquente, un essere che odio perché dovrei rimanerci legato ? Oppure se la mia natura mi conduce ad innamorarmi di un altro essere dello stesso sesso maggiorenne e compiacente che delitto commetto ? Sono forse più peccaminoso di un corrotto, un corruttore, un ladro, un avido di potere e denaro, uno spacciatore di droga, anche se vivo la mia vita onestamente senza nuocere a nessuno ed eventualmente facendo più bene di tanti altri ? IO NON CREDO IN QUESTA CHIESA E CREDO CHE TUTTO CIO' CHE I RELIGIOSI FANNO E' TUTELARE UN CERTO POTERE SPACCIANDOSI PER INTERMEDIARI DI DIO IN TERRA, UNICI DETENTORI DELLA VERITA' CONDANNANDO CHI QUESTA VERITA' LA CERCA E NON L'ACCETTA PERCHE' LA VERITA' E' UN CAMMINO IMPERVIO NON UN REGALO

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.10.14 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Per mandare uomini e mezzi militari all'estero, per una missione, deve pronunciarsi il parlamento. La costituzione poi ci impone l'uso delle armi per la sola difesa. Tale difesa è stata ampliata, non con missioni ONU, che sono previste, ma solo NATO, andando oltre al rapporto di difesa reciproca in caso d'attacco. Poiché non risulta nessuna discussione parlamentare, per l'aereo cisterna italiano impiegato nelle missioni di rifornimento aereo contro l'ISIS, che da notizie stampa opera in una coalizione (né ONU, né NATO, ma America più altri?), o per il “patto” riportato da alcuni giornali, riferito al proseguo della missione in Afganistan sino al 2024, anziché il 2015, con formula diversa, perché non lo accertate e chiamate il ministro della difesa a rispondere ad un'interrogazione urgente? Se non sbaglio, il ministro a suo tempo aveva asserito che per l'aereo, il governo non necessitava di nessuna autorizzazione parlamentare, perché non era da combattimento. Né siamo proprio sicuri? Sulla base di tale procedura un qualsiasi governo può mandare i soldati e i mezzi, seppure non armati, in supporto logistico a chi si vuole. Passaggio pericoloso, perché il precedente è stato creato e nessuno può invocare la “democrazia”, perché già stuprata. Se vere, pericoloso è l'assenso tacito dell'inquilino del quirinale (capo delle forze armate e del consiglio di guerra, garante della costituzione, ecc.).

f.d. 07.10.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento

I soldati ovviamente nulla hanno a che vedere con armi e guerra.
Complimenti. Congratulations. Parabién.
Muerte.

Alberto Gramaccini 07.10.14 16:04| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=1KuPV8AHl-k&feature=youtube_gdata_player

ENZO S., Panormus2512@gmail.com Commentatore certificato 07.10.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

AVANTI COSI' 5 STELLE,E NON MOLLATE MAI

alvise fossa 07.10.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

ma per favore... Gli insegnanti prendono gia troppo per quello che fanno....

Luciano Vitalezzo (virtuoso) Commentatore certificato 07.10.14 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo un'interpellanza parlamentare per sapere con quali fondi è finanziata la campagna pubblicitaria sui media nazionali a favore dell'uso dei farmaci! E' una vergogna!

Claudio ., Verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.10.14 13:45| 
 |
Rispondi al commento

l'italia ripudia la guerra ma poi le progetta, le fabbrica e le vende in tutto il mondo.
Ste iniziative mi ricordano la fine del film del 1974 di alberto sordi "finchè c'è guerra c'è speranza"
La cruda verità è che l'italiano fondamentalmente è ipocrita e molto poco coerente con quello che predica.
Queste iniziative servono a lavarsi la coscienza periodicamente sapendo che lo status di benessere individuale in una società consumistica viene fatto sulla pelle e sulla vita di altre persone.

claudio 07.10.14 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Cari onorevoli cittadini, non sarebbe meglio, andare a conoscere cos'è l'accordo "Stone Ax" segretamente, rinnovato dall'ultimo governo Berlusca, fra Roma e Washington? L'Italia, se non lo sapete, è uno degli avamposti per la futura guerra nucleare. Ciò, però, viola gli articoli 80 e 87 della nostra Costituzione. In base alla legge n. 185 del 9 luglio 1990 che è vietata la fabbricazione, il transito, l'esportazione e l'importazione di armi chimiche, biologiche e nucleari ecc. sulla base di questa legge e di rinnovato accordo, le autorità italiane dovrebbero essere processate. Non sarebbe il caso, di quanto testé citato, prendere, la faccenda sul serio e porlo a giudizio ed a conoscenza del popolo e della giustizia?

Lorenzo Morganti, Firenze Commentatore certificato 07.10.14 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Per le Forze dell'ordine non dico nulla, hanno i loro sindacati.
Ai militari non darei un centesimo per altri 10 anni. E agli ufficiali toglierei.
Inoltre li farei lavorare come protezione civile a tempo pieno.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.10.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento

andate a leggere il processo LOCKHEED udienza 4 ottobre 1978 sulla compera degli apparecchi 20 aerei hercules c 130, e la fotocopia degli f 35, gli hercules allora gli americani ce" lo anno imposto a cifre da copogiro ,e anche oggi ci impongono gli f 35 a suon di migliardi di euro ci fu uno scandalo inoltre gia allora nello scandalo compare il gruppo FIMMECCANICA NON VI DICO LE M.......TE. DI ALLORA .chi a partecipato in parte all,acquistodopo il processo ecco cosa gli e capitato.... F... MEREUCC CAPO DI STATO MAGGIORE ESERCITO PASSATO ALLA PRESIDENZA DELLA LANCIA VEICOLI G ALOJA DA CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA DIFESA PASS...TO. ALLA PRESIDENZA DEI CANTIERI DI TARANTO, IL RESTO DEI NOMI PROMOSSI,DOVETE ANDARE A LEGGERE L,ESPRESSO DAL TITOLO LE POLTRONE CON LE STELLETTE , NON VI DICO QUANTI SONO C"E QUASI TUTTO L,APPARATO MILITARE DEGLI ULTIMI ANNI DI ALLORA CHIUDO MI FACCIO UNA DOMANDA CI FU UNA PRESTAZIONE PER GIUSTIFICARE QUESTI VANTAGGI E CONPENSI ?

domenico simeoli, roma Commentatore certificato 07.10.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia ripudia la guerr,lo dice l'art.111della Costituzione sulla base del quale si potrebbe arrivare all'autoproclamzione di neutralita' come Austria e Finlandia,facenti parte come noi dells UE,il che implicherebbe una nostra automatica uscita dalla NATO che ormai non e'che un inutile strumento per l'Europa ma che continua ad asservirci agli americani(a tutti assai ben noti per la loro ignoranza e stupidita').Forza ragazzi che forse questa e'la volta buona che ci togliamo dai coglioni quei maiali che ci governano.

Corrado Barbieri 07.10.14 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono i contenuti che devono campeggiare in bella vista su blog, negli spazi principali intendo. E non i modesti interventi dello "Scienza", che denigrano intere categorie di professionisti (Promotori Finanziari, nda) con "discorsi" che sarebbero verificati più autorevoli se ascoltati in un bar di periferia.

Bisogna alzare la qualità del nostro "agire politico" e non ridurlo a polemiche inconcludenti, generiche ed offensive.

Alfiere Duemila (alfiere2000) Commentatore certificato 07.10.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

approvo senz'altro quanto stanno facendo i grillini in parlamento per limitare o annullare le nostre spese militari e missioni all'estero che non fanno altro che il servizio di appoggio alla politica espansiva e aggressiva americana!
Se vogliamo aiutare l'Africa dobbiamo ricordarci allora delle nostre ex colonie. Dato per scontato che la Somalia è un mix di razze eterogeneo che ha dilapidato quanto da noi datole in tanti anni di amministrazione italiana, restano l'Eritrea e la Libia. L'Eritrea da cui giungono molti profughi, ha ancora una impronta italiana. Asmara è una città italiana costruita dal nulla negli anni '30, che ora gli Eritrei stanno rinnovando. Ci sono scuole italiane: Ma l'Italia non aiuta il paese a superare le sue difficoltà. La ferrovia Massaua-Asmara è stata costruita dagli Italiani e ora gli Eritrei provano a rinnovarla dopo che gli Inglesi prima e il Negus occupatore poi, hanno tentato di distruggere. Questa è gente che va aiutata, non gli altri Negroidi che distruggono quanto di bene fatto dall'Occidente. La Libia poi dovrebbe essere aiutata con forza da noi a liberarsi dalle frange estremiste magari con aiuti militari o invio di missioni militari. Invece non facciamo niente, come per i nostri 2 marò in India. Questo è proprio un governo del CAZZO.

sergio picini 07.10.14 10:56| 
 |
Rispondi al commento

E' ovviamente una manovra NWO. La base filosofica? La Repubblica di Platone, dove i guerrieri erano una casta a sè. Indovinate in quel modello i cittadini italiani dove sono e che ruolo hanno.

fabio piccinin 07.10.14 10:29| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori