Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La legge del M5S per la sovranità dell'Italia

  • 49


sorial_pareggio.jpg

"M5S, ecco il progetto di legge Costituzionale sul pareggio di bilancio. Chi ci sta? Il pareggio di bilancio inserito in Costituzione è un capestro inaccettabile. Quella modifica dell’articolo 81 fu votata nel 2012 in fretta e furia dai partiti "come ladri nella notte" per ottemperare ai diktat della troika, e senza uno straccio di dibattito pubblico o di informazione ai cittadini. La tagliola scattò, e oggi ne subiamo ogni giorno le conseguenze anche a livello dei più piccoli Comuni. La questione del pareggio di bilancio è uno dei punti del nostro programma, e come nel nostro stile diamo sempre seguito agli impegni. Abbiamo appena presentato una proposta di legge costituzionale (discussa con i cittadini su LEX) a prima firma Giorgio Sorial, per modificare radicalmente l’impostazione dell’articolo 81 sul pareggio di bilancio e consentire all’Italia di attivare quegli investimenti che sarebbero in grado di far ripartire la domanda e dare nuove prospettive di progresso. Vista la situazione del Paese qualcuno, anche nel partito democratico e in altre forze politiche, sembra aver avuto di recente un attimo di crisi di coscienza o un lampo di consapevolezza. E ha ventilato un ammorbidimento del vincolo di bilancio. Allora M5S chiede a tutte le forze politiche di passare dalle parole ai fatti: discutiamo assieme la nostra riforma in Parlamento, e utilizziamola come punto di partenza per dare efficacia alla politica economica dell’Italia. Noi siamo disponibili! Ne va della sovranità e della sopravvivenza stessa del Paese: è ora di gettare il cuore oltre l’ostacolo." Giorgio Sorial

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:

italia5stelle_.jpg

3 Ott 2014, 16:33 | Scrivi | Commenti (49) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 49


Tags: M5S, pareggio di bilancio, Sorial

Commenti

 


Avete bisogno d'aiuto per rilanciare le vostre attività?

Ciao
Siamo persone in cerca di opportunità di business, le economie stabili e partner per sviluppare attività in diversi settori.
Ci piace investire in settori promettenti nel vostro paese, in collaborazione con voi.
Concediamo prestiti tra persone. Un faccia a faccia è incontro necessario e indispensabile.
Contattaci ancora, se siete interessati a leggere
Per leggere.

Debora120 19.04.16 10:14| 
 |
Rispondi al commento

io remerci CONTI.Fulgenzio di avermi otroyer 20.000 euro

l'8/11/2014

Tutta la mia attension è di lui di grazie. Approfitto per dirvi se siete nella necessità il passo questa mail: conti.fulgenzio@hotmail.com

barbosa 11.11.14 13:23| 
 |
Rispondi al commento

fuori dall'euro e dal mercato comune !!
torniamo alla ns beneamata Liretta e alla ns economia... ovviamente senza corrotti,ladri e parassiti che occupano le amministrazioni pubbliche.
il resto sono tutte balle !!
saluti

michele p., torino Commentatore certificato 08.10.14 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me l'unica via è l'uscita dall'euro,non so quanto la tua proposta possa migliorare le cose.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 07.10.14 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Vai a studiare e scoprirari anche tu che quel che proproni è assolutamente inutile, anzi controproducente. Il fogno che proponi ucciderebbe completamente la nostra economia a favore delle industrie dei paesi centrali. Informati prima di fare proposte così stupide!

maurizio parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento

non serve a nulla non rispettare il 3% o il pareggio di bilancio come fa la Francia per esempio. Questo perchè possiamo anche fare il 10% di deficit, ma questo non farà altro che aumentare le importazioni verso l'estero e ci indebiteremmo (sto parlando di debito privato) ancora come nel 2011, con la lira tutto cambierebbe perchè con un cambio svalutato le nostre merci sarebbero di nuovo competitive. Il problema è l'euro e finchè il movimento non assumerà una posizione chiara su questo fronte non potrà mai governare il paese e se anche succedesse sarebbe comunque un fallimento se non riacquistassimo la nostra sovranità monetaria.

Fabrizio Cattani Commentatore certificato 04.10.14 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non basta eliminare il pareggio in bilancio: questo è un pannicello caldo. Bisogna tornare alla sovranità monetaria cioè battere di nuovo lire e liberarci dall'euro. Con l'euro, i dazi e ripristinando i confini, possiamo giocare tra di noi su chi può stare meglio o peggio. Così andiamo di male in peggio e non sono le cazzate di Renzi sull'art. 18 che salveranno l'Italia!
Haugh! hi detto!

sergio picini 04.10.14 17:09| 
 |
Rispondi al commento

L'appello agli altri partiti è eccellente ed è una cosa seria, purtroppo questi non accetteranno mai di sedersi a discutere con il M5S di cose serie per fare ciutarie forse si.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 04.10.14 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Puoi contare sul mio apporto alla causa Grillina.. io ci credo fortemente e mi batterò con tutta l'anima per cercare di sovvertire i pronostici negativi che ancora la maggioranza DELLA GENTE NN HA CAPITO COME ANDARE NEL FUTURO.. Unitivi in massa .Diventate Grillini. . La rivoluzione è iniziata. PENSIONATI.. Lasciate le vostre idee politiche del passato.. Il passato è disastroso. .Basta pensare che i vostri politici di sinistra vi hanno convinto a passare dalla lira all'euro. In primis persona PRODI.. Che di fatto nn ha salvaguardato la nostra moneta la lira, scambiando alla pari con l'euro. Mentre questo professore che molti di voi anno votato. Di fatto le nostre 100.000 lire sono diventate 100 euro per i consumi:: Mentre doveva difendere la nostra moneta scambiando non a 100 euro.. ma a 50 euro.. Se non sono stato chiaro, dico che quello che noi paghevamo 100.000 lire.. doveva costare sul mercato 50 euro. . Oggi dopo quasi 12 anni ci troviamo che abbiamo bruciato tutti i nostri risparmi che avevamo messo da parte e siamo diventati poveri.. si poveri noi.. con il seguito dei nostri figli e i nostri nipoti.. che nn hanno futuro... Io mi batterò sebbene sono in pensione per ristabilire la parità dei diritti che avevamo con la lira.. Non mi basta 80 euro al mese.. ( mezzo capuccino al giorno) per risolvere il probblema della povertà.. Quei dirigenti politici che ancora ci governano che sono i veri resposabili dell'attuale situazione di questa grave crisi.. debbono avere il coraggio di ridimensionare il loro stipendio e togliere tutti quei benefici che anno.. Debbono pagare anche loro il treno l'aereo.. e il barbiere.. è ora di dire basta a questo sperpero.. Se non vi va bene.. Lasciate il posto ad altri che si sentono italiani e condividono la vita con gli italiani.. ossequi.. KOCIS:

floriano frabboni 04.10.14 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Sorial e grazie a tutti voi del M5S. Fantastici, continuate cosi!

Avvenimenti informatici Commentatore certificato 04.10.14 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti sostengo!

https://www.facebook.com/risvegliomental?fref=nf

guido fabrizi 04.10.14 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Fateci sapere cosa voterà la lega nord per cortesia.
Se votano contro avrei un leghista che potrebbe comprendere, finalmente, di aver fatto una ca...ta a votare lega.

Grazie!

Ciao!

gio rossi 04.10.14 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Come avevo previsto Renzi farà pagare la crisi ai soliti fessi, cioè a noi che non abbiamo firmato nessun patto di merda con l'Europa, le cartelle esattoriali in arrivo sono solo un assaggio dell'ennesima tragedia. Questi dicono che taglieranno di qua, di là, poi l'unica cosa che tagliano sono le gambe degli italiani. Forse la sola salvezza è uscire dall'Euro e ricostituire una Banca centrale che stampi moneta, ma questo è possibile solo con un governo e uomini diversi, con gente non compromessa che fa pulizia azzerando corruzione, sprechi e privilegi. Diamoci da fare.

Franco Mas 03.10.14 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ti sostengo!
https://www.facebook.com/tretemi.perte

Guido Fabrizi 03.10.14 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Non inerente ma importante
Donazione italia5stelle:non si apre la finestra carta di credito ma solo paypall come posso fare?

Maria S., Carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.10.14 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

colpo d'occhio esaustivo

http://www.soldionline.it/pictures/20140616/pil-procapite-2013.gif

crescita del reddito procapite dei paesi europei dal 2001 al 2013

in cima i paesi senza euro, al fondo quelli €uroingabbiati.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 03.10.14 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Se la politica italiana d'accordo con i sindacati non avessero DEPREDATO il paese,e quindi gli italiani onesti e stupidi che continuano a votarli non saremmo in queste condizioni.Legge MOSCA,L.564/96 di Treu,che hanno mandato in pensione circa 40.000 persone non aventi diritto(in un sito ho letto che pure Napolitano ne ha usufruito,D'Antoni,ecc..)sindacalisti che pagato pochi mesi sono a carico INPS x il resto della vita,Queste leggi vanno ABROGATE e RECUPERATO IL FURTO.immobili INPS svenduti a politici e sindacalisti,Bonanni,Patroni Griffi x fare due noni ma sono infiniti,poi ci dicono che le pensioni vanno riformate,le nostre,MAI le LORO.Stipendi a camera e senato indecenti,Politici LADRI a tutti i livelli,Carbone,amico di Renzi,ricordate la Smart? ebbene condannato dalla corte a restituire circa 23.000€,soldi spesi con l'amica x viaggi in Inghilterra e Croazia(art. FQ)Il nostro problema è che ci siamo fatti derubare e continuiamo a permetterlo,se recuperassimi quanto ci hanno tolto non avremmo problemi,non hanno mai pensato a politiche industriali e agricole italiane,SOLO A DERUBARCI,magari avessimo una Merkel italiana,dei nosti politici non ce ne sarebbe uno nelle istituzioni,a parte che tanti li paghiamo ma non ci vanno,si fanno i fatti loro,Ghedini,Longo,Vezzali ecc..Mancava solo che Napolitano facesse senatori a vita tipo Rubia e altri che percepiscono denaro,e sono assenti,ma cosa ci si può aspettare da uno che ci costa 240.000€di appannaggio e il Quirinale 230 mln annui.L'altro giorno in TV c'era Udo Gumpel,giornalista tedesco,parlavano di rifiuti,ebbene ha detto che la Merkel prende 220.000€ e nessun altro di più,confrontato Roma con città tedesca,8.000 addetti contro i 2000 tedeschi e la monnezza x strada,differenziata non funziona,vertici azienda con stipendi spropositati,questi gli sprechi italiani,Qua ci vuole una RIVOLUZIONE da rivoltare il nostro paese come un calzino,FARE GIUSTIZIA,inutile prendersela con la Merkel,RECUPERARE GIUSTIZIA E MAL TOLTO

luciano borghi 03.10.14 22:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me e credo a tantissimi altri italiani a reddito fisso sia la svalutazione che l'inflazione riducono il potere di acquisto. Il problema vero è la minore competitività dell'Occidente rispetto agli altri competitori tipo Cina, India, e altri paesi a basso costo del lavoro e a basso livello di sicurezza sociale e ambientale. Lo schiaffo della globalizzazione è la conseguente delocalizzazione produttiva è il male dell'Italia e non la perdita di sovranità monetaria o di qualsiasi altro tipo di sovranità. Se il Governo Italiano è formato da delinquenti ed incapaci, cosa c'entra l'€ e la speranza è che si facciano gli Stati Uniti Europei, proprio per non essere governati da un Parlamento di nominati da marionette come Renzi e dai pedofili del bunga bunga!!! In Italia abbiamo bisogno di meno corruzione, meno evasione, e di una forte redistribuzione dei redditi e delle ricchezze finalizzate allinvestmento ed alla lotta contro la disoccupazione, altro che le soluzioni di A. Evans Pritchard.

salvatore carboni, oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.10.14 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rettifica: viva gli Stati Uniti d'Europa e von come erroneamente scritto "via gli stati uniti europei".

salvatore carboni, oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.10.14 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Io preferisco essere governato da chi da le dimissioni perchè scoperto a scopiazzare la tesi di leurea che essere governato da Renzusconi. La sovranità politica e quella monetaria sono molto meno importanti del rispetto del principio di pareggio del Bilancio perchè il finanziamento del Bilancio in deficit prende a pugni il principio di responsabilità generazionale, il principio di progressività contributiva, ed è causa di inflazione e svalutazione. Tutti questi problemi andrebbero sviluppati senza limitarsi a semplici slogan tipo "no €, fuori dal'UE, no fiscal compact etc etc.
Attenzione perchè il fatto che Renzusconi e Salvini ci stiano copiando sul no € e sull'antieuropeismo non è a mio avviso un fatto da sottovalutare. La Merchel rispetto a questi cialtroni è una persona per bene e poichè io sono per una UE della persona e non dei rigurgiti nazionalistici e campanilisti via gli Stati Uniti Europei senza parlamenti regionali e nazionali e un solo Governo Europeo per tutti i 28 paesi con una sola costituzioone ed una sola legislazione Europea.. al più presto, perchè prima si fa e prima si esce dalle macerie attuali.

salvatore carboni, oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.10.14 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://it.tradingeconomics.com/euro-area/government-debt-to-gdp

con questi dati il FC e' una chimera per qualsiasi paese dell'area euro

"Come ha sottolineato recentemente Richard Koo, massimo esperto vivente della crisi giapponese degli anni ’90,l’insistenza di Draghi sulle riforme strutturali è eccessiva, in quanto tende ad attribuire i problemi dell’Europa ai ritardi nell’attuazione delle riforme che frenano gli investimenti. In fondo non è una novità se i contesti normativi e regolamentari non siano favorevoli agli investimenti: il sistema economico europeo ha funzionato comunque sino alla crisi della Grecia.

“Il solo modo per affrontare le pressioni deflattive è che il governo prenda in prestito e spenda i risparmi del settore privato”, ha aggiunto Koo.

Alcuni mesi fa il ministro dell’economia Padoan, negando la possibilità di deflazione per il nostro Paese, ha dichiarato che: “I 50 miliardi annui di riduzione del debito previsti dal Fiscal compact europeo di cui si sente parlare e che qualcuno dice che dovremmo pagare nel 2015, non esistono. (…) Confermo che con una crescita nominale del 3%, innanzitutto, cioè con una crescita reale dell’1,5% e un’inflazione dell’1,5%, non saremo chiamati a manovre straordinarie per ridurre il debito pubblico”.

Ora tutto è chiaro: crescita reale negativa e deflazione!

Se qualcosa non cambierà a livello politico in Europa, sarà difficile uscire da questa perversa spirale deflattiva.

http://icebergfinanza.finanza.com/2014/10/03/deflazione-da-debiti-cosa-potrebbe-accadere/#comments

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 03.10.14 22:01| 
 |
Rispondi al commento

ma quale revisione... fanculo europa!!!!!!!!!!!!!!

via dall'EURO E DALL' EUROPA!!!!!

state deludendo su tutti i fronti... TUTTI!!!!

isaia g., udine Commentatore certificato 03.10.14 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Se vogliamo uscire dalla crisi serve fare l'opposto di quello che ci ordina la Germania e di conseguenza l'Europa.... per come è impostata l'unione in l'Europa oggi quello che fa bene a loro fa male a noi...serve far ripartire la locomotiva Italia e per fare questo è necessario non attuare qualsiasi regolamento e restrizione che ci impongono.....

caterina c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.10.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento

BEPPEEEEEEE!!!!!!!
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO
VOGLIAMO USCIRE DALL'EURO

AVANTI TUTTO IL BLOG FINO A SABATO PROSSIMO!! DATEMI UNA MANO

Davide Marini 03.10.14 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe modificare il comma 2 dell'art. 75 della Costituzione Italiana che recita....."Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio [cfr. art. 81], di amnistia e di indulto [cfr. art. 79], di autorizzazione a ratificare trattati internazionali [cfr. art. 80]."
Il potere di controllo sul livello di tassazione (leggi tributarie) e sulla Spesa Pubblica (leggi di bilancio) da parte dei cittadini è il nucleo stesso del concetto di democrazia.
Altrimenti siamo quello che ora siamo:
solo codici fiscali e partite iva, da tassare e spremere alla bisogna, in completa balia del volere-piacimento-discrezione dei Burocrati del Ministero dell'Economia-Finanze.
Loro decidono quanto della nostra vita dobbiamo dare.

Joesf 03.10.14 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Ti diro' che non c'e' nemmeno bisogno di invalidarla, lo sa benissimo tutta l'europa che e' insostenibile (noi da bravi furbi l'abbiamo inserita pure nella costituzione con modifica dell'art 81).
IL problema e' che alla fine siamo ancora piu' deboli perche' obbligati a ulteriori vincoli esterni (in pratica cessioni di sovranita')

Abrogare il fiscal compact e' come mettere un secchio sotto un tetto che fa acqua da tutte le parti, non serve a un emerito c... se non rifai tutto il tetto.
Come al solito il mov resta cerchiobottista, cura (o cerca) di curare le piccole falle ma non vede la grande voragine mercantilistica dell'€uro che si sta inghiottendo la ricchezza le capacita' e il futuro del paese (e non solo dell'italia).
E ene paghera' pegno

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 03.10.14 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Occorre rinegoziare tutto,quello che hanno firmato prodi &c. va assolutamente cancellato,questi si sono venduti la nostra sovranità,questa è la unica soluzione per uscire dalla crisi,facciamola nostra,ci vuole coraggio e bisogna combattere.
Poi bisogna processare i fautori e i sostenitori per crimini contro l'umanità.
Questo al più presto prima che ci riducano tutti sul lastrico.

Giuseppa Marzi, Tolentino Commentatore certificato 03.10.14 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Perfetto Giorgio! Io sarei più drastico, sotto sotto.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 03.10.14 19:28| 
 |
Rispondi al commento

tanto per curiosità
dov'è sta proposta? discussa con i cittadini su lex?
neanche più voglia di mettere un link?

psichiatria. 1 03.10.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Sempre avanti!

Matteo D'Alonzo, Pescara Commentatore certificato 03.10.14 18:45| 
 |
Rispondi al commento

bisogna rimettere al primo posto della costituzione il diritto alla Sovranità deve essere sacro....gli accordi internazionali non devono contenere norme che limitano o sottraggano, anche in modo parziale, l'autonomia dello stato, nelle scelte di politica economica,sociale.
Lo Stato è proprietario della moneta,qualsiasi trattato internazionale che sottrae in tutto o in parte l'indipendenza monetaria è nullo.

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 03.10.14 18:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Sorial, ottima proposta, ma dopo che hai dato del Boia a Napolitano avresti dovuto dimetterti.
L'educazione viene prima di tutto, in particolar modo per un deputato....

Vittorio Luciani 03.10.14 18:33| 
 |
Rispondi al commento

FINCHÉ SAREMO NELL' EURO RIMARREMO SEMPRE NELLE SPIRE DEL DEBITO! DOBBIAMO USCIRE ANCHE SE SFORARE AL MOMENTO DARE RESPIRO AD UN MALATO TERMINALE! Anche se buona per il momento non va alla radice del problema che si chiama EURO !!! Beppe lo sa benissimo che c' è da uscire! Questa deve essere la priorità! Si sta perdendendo tempo con un referendum futuro chissà quando che in italia è rischiosissimo causa informazione in mano agli euro servi! Non ci vuole molto a capire che l ' uscita dall' euro è la soluzione di molti dei problemi economici di quSEto paese! Nonostante il 90% minimo degli attivisti elettori parlamentari Grillo compreso siano per l ' uscita dall' euro ancora non si vuole mettere a votazione tra gli iscritti questa posizione netta che diventi una!se ne faccia una ragione Casaleggio! Questa volta decideremo noi!ne va del futuro del m5s! L ' inizio di un italia a 5 stelle è un italia fuori dall' euro! Chiedo a tutti gli iscritti di urlare a gran voce al circo massimo che il m5 s vuole l ' italia fuori dall' euro! ABBIAMO VOTATO SE BEPPE DOVEVA ANDARE A PARLARE CON RENZI E NON CI FATE VOTARE PER L ' USCITA DALL' EURO? Beppe sa benissimo che abbiamo perso le europee anche per quella titubanza! Basta guardare i voti presi dalla lega e f.li d ' italia! BEPPE QUELLA VOLTA A GENOVA ERA UN TUA MODESTA PROPOSTA ORA DEVE ESSERE QUELLA DI TUTTI! GIANROBERTO LI HAI FATTO UN GRANDE ERRORE DAI RETTA A DI BATTISTA A BEPPE E A TUTTI NOI!IL REFERENDUM FACCIAMOLO PIÙ AVANTI QUANDO SAREMO AL GOVERNO ORA DICHIARAMOCI ASSOLUTAMENTE PER L 'ITALIA FUORI DALL' EURO!!!! Ne va del futuro del m5s e del paese sopratutto!

Davide Marini 03.10.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Sempre un grazie a tutti voi esposti in prima persona.
Ma vorrei chiedervi: se nemmeno questa volta vi daranno ascolto, poiché a loro preme più la visibilità esclusiva del Pd piuttosto che il bene della gente, quali azioni pensate di intraprendere?

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 03.10.14 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Perchè, se abbiamo bisogno di soldi li dobbiamo acquistare pagandoci gli interessi??? Non era più semplice stamparseli, come abbiamo fatto per decenni??? L'America, la Gran Bretagna ed il Giappone lo continuano a fare... e non mi sembra siano messi male come noi...almeno per ora!!!

giorgio l., verona Commentatore certificato 03.10.14 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Se fossimo PADRONI della nostra moneta, non avremmo certi problemi....Com'è che ci siamo venduti la sovranità monetaria...a che pro...chi ci guadagnava nel farlo???...Vogliamo scoprirlo???

giorgio l., verona Commentatore certificato 03.10.14 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Invece del -pareggio di bilancio - in Costituzione, perchè non mettiamo il - Dovere dell'onestà - in Parlamento. Mi spiego: Per entrare in Parlamento si DEVE essere IMMACOLATI.

giorgio l., verona Commentatore certificato 03.10.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

La regione liguria non paga la cassa in deroga 2014.
Dicono:non abbiamo soldi,loro, e chi è andato in cassa in deroga???

salvatore castellano Commentatore certificato 03.10.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento

unica iniziativa di buon senso ...per cui non appoggeranno nulla

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 03.10.14 17:27| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMO SORIAL!!!

TERESA 03.10.14 17:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori