Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Padoan, ma chi ti ha dato la patente?

  • 490


cane_padoan.jpg

Mentre il Paese precipita nel baratro della disoccupazione e della recessione, il governo gli dà una spintarella. Togliere il Tfr alle imprese vuol dire metterle in mutande e costringerle a rivolgersi al credito bancario per finanziarsi. Il Tfr è dei lavoratori e su questo siamo tutti d'accordo, ma in un momento di stretta creditizia, provate a chiedere un fido a una banca...(togliere alle pmi una parte consistente della cassa vuol dire strozzarle). Forse riusciranno a saldare i tfr, ma potrebbero chiudere il mese dopo per mancanza di liquidità. Concentrarsi sulla possibilità di spesa, che in gran parte andrebbe ad acquisti legati all'importazione di beni dall'estero, invece che allo sviluppo delle pmi e quindi dell'occupazione con la restituzione dei crediti alle imprese, l'abolizione dell'IRAP, lo sfoltimento della burocrazia che impegna l'imprenditore per 45 giorni lavorativi l'anno e la diminuzione del carico fiscale ci si balocca con misure demagogiche. Padoan, ma chi ti ha dato la patente?

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:

italia5stelle_.jpg

1 Ott 2014, 13:00 | Scrivi | Commenti (490) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 490


Tags: disoccupazione, economia, padoan, patente, recessione, tfr

Commenti

 

http://www.corriere.it/cronache/14_ottobre_01/evasione-fiscale-fare-fondi-neri-indagati-due-manager-dell-eni-14936f84-4930-11e4-bbc4-e6c42aa8b855.shtml
MENTRE IL GOVERNO INDUGIA PER L'APPROVAZIONE DI DUE LEGGI CHE RAPPRESENTANO IL PRESUPPOSTO IMPRESCINDIBILE PER LA LOTTA ALLA EVASIONE FISCALE E ALLA CORRUZIONE VALE A DIRE IL FALSO IN BILANCIO E L'AUTORICICLAGGIO IL GOVERNO PONTIFICA E CERCA DI DISTRARRE LA OPINIONE PUBBLICA CON FALSI PROBLEMI
IL MEF E' ALLO SFASCIO IL MOVIMENTO 5 STELLE DOVREBBE INCIDERE SU TALE TEMATICA CHE RAPPRESENTA LA PRIORITA' SU TUTTE LE ALTRE SE NON ENTRANO DENARI NUOVI NELLE CASSE DELLO STATO I CONTI PUBBLICI SARANNO SEMPRE IN DISORDINE ED IL GOVERNO CON NUOVI BALZELLI CHE PAGANO SEMPRE I SOLITI NOTI OTTEMPERA AGLI ACCORDI EUROPE

http://www.youtube.com/watch?v=QQJWkRRyUqM

PIETRO PAOLO BOIANO 03.10.14 21:54| 
 |
Rispondi al commento

... Se ad Aprile il documento di programmazione economica era calcolato sulla crescita del Pil allo 0,8 ed ad Agosto ci siamo accorti che la recessione e' a meno 0,3, significa un'errore di 1'1% di Pil in 5 mesi. Oggi possono dirci che non ci saranno manovre, non ci saranno tasse, ma in dieci giorni dove li trovano i 25 miliardini di euro di questo piccolo erroruccio?

Alessandro Balloni (alexviareggio), Viareggio Commentatore certificato 03.10.14 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Io abito a Viareggio, ieri dopo anni di agonia, di tasse massimali, di imbarazzanti rapporti con le partecipate, il mio comune ha dichiarato DISSESTO, il sindaco ha lasciato il consiglio rassegnato le dimissioni...Uno SCHETTINO2 che abbandona la nave con tutti i cittadini nella merda, cosi' sembrava che non potesse succedere mai, una situazione delirante e una citta' bombardata dall'ingnoranza e dall'incompetenza...Credo che sara' quello che succedera' presto alla Nazione, teniamoci pronti...


vogliono togiere anche l'ultima illusione di benessere che un lavoratore ha mentre lavora e pensa al momento in cui andrá in pensione con un guzzoletto che lo metterá al sicuro da eventuali sorpreseda pensionato.
Che fine vogliono far fare alla propensione al risparmio di enaudiana memoria.
Ma se cosí si vuole allora obblighiamo anche quelli che si sono iscritti ad un fondo volontario assicurativo o bancario a riscattare la metá dell'accantonato.
e cosí pure chi semplicemente ha investito i suoi risparmi in azioni e/o obbligazioni: vendere tutto per avere i soldi da spendere per la crescita.
Ma se poi i lavoratori che ricevono quanto proposto dai nostri volponi sotto la guida dell'ebetino, i soldi li rimettono in banca o in un fondo pensionistico cosa succede con la liquiditá per la crescita?
In compenso abbiamo trasferito denaro dalle imprese alle banche e/o assicurazioni ( che ringraziano) e le imprese dovrano indebitarsi con le banche ed anche loro ringraziano.
Ma andate a fare un giro ebetino+ebetini dell'ultima ora.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.10.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

è una sòla! ti danno quattro spicci adesso anzichè il consistente capitale, a suo tempo

michele f., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 03.10.14 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo non riesce a fare nulla di determinante per l'economia perché sono degli incapaci, è appurato. L'unica cosa che potrebbero fare, la più semplice, sono i tagli alle spese inutili....ma non si può fare neanche questo perché tutti coloro che vivono sugli sprechi statali sono legati alla politica.
Basta vedere che protesta ridicola hanno inscenato i dipendenti di camera e senato, dopo aver rubato lo stipendio per decenni, adesso si rivolgono al giudice del lavoro per opporsi ai tagli.

Giorgio G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 03.10.14 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me che sono iperostile a questo governo, questa mossa non è del tutto negativa perché, se sei alla fame, se sei con l'acqua alla gola, se stanno per sequestrarti la casa perché non ce la fai a pagare il mutuo, ti va benissimo avere in anticipo ciò che potrai vedere solo domani... forse.
Certo sarebbe bello vivere e vedersi accantonare un gruzzoletto a garanzia della vecchiaia, ma in questo tempo di crisi dove si vendono i gioielli di famiglia - quando ci sono - ben venga l'anticipo della liquidazione che oltretutto andrà nel circolo dei consumi con effetti positivi anche per le aziende le quali, in compensazione dell'anticipato, non dovranno accantonare la liquidazione già pagata!
Un lato negativo però c'è:
SI STA SOLO PROLUNGANDO L'AGONIA!
O SI TAGLIANO LE SPESE ASSURDE,
O LA CHIUDONO CON GLI EMBARGHI DEMENZIALI
O SI TENTERÀ DI RASCHIARE ANCORA IL FONDO.
MA C'È ANCORA QUALCOSA DA RASCHIARE?

Hivon T., Spinea Commentatore certificato 03.10.14 03:10| 
 |
Rispondi al commento

Non sanno dove mettere le mani. Non sanno com'è che ci si comporta quando si ha di fronte un Paese allo stremo e non lo si incoraggia, non lo si incentiva in nessun modo perché una volta c'è una crisi, un'altra c'è la corruzione, e oggi ci sono entrambe, che si alimentano e pigiano su una condizione che va sprofondando portandosi dietro l'orgoglio aziendale italiano insieme a tutti i suoi componenti che orgogliosi del loro Paese devono continuare ad essere ma non pensino d'essere esagerati, se si scoprono a sentirsi degli eroi di fronte al disinteresse e all'incompetenza; abbiate pazienza, lo Stato è ancora sequestrato da chi Stato non ha capito cosa sia. Col tempo tutti gli italiani finiranno per svegliarsi e a riconoscere nel MoVimento 5 Stelle quelle soluzioni che o sono state promesse ma mai mantenute, o non sono state scelte perché non facevano l'interesse di questa o quella persona. Un rimando continuo quello dello sviluppo lavorativo italiano, che sta massacrando una crescita che non è impossibile ma solo ostacolata. Tenete duro. Evviva il M5S!

Viola Banin (grillottina), Nettuno Commentatore certificato 03.10.14 02:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma non sarebbe fattibile concedere a tutti i lavoratori dipendenti e pensionati una detassazione del 10% con l'obbligo di spenderli in acquisto di prodotti made in italy pagando con codice fiscale come si fa in farmacia? Questi soldi ritornerebbero ugualmente al governo sottoforma di PIL. Abbigliamento, manutenzione auto, spesa, viaggi, albergo, benzina...

Pierfrancesco 03.10.14 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che c'è il deputato israeliano Yoram Gutgeld, consigliere economico del Dr.Renzi, ad occuparsi dei tagli. Farà certamente degli ottimi compiti a casa.

loris cusano 02.10.14 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Venghino signori venghino
Marchionne che detta l'agenda all'imbonitore da Parigi

Rosa Anna 02.10.14 14:07| 
 |
Rispondi al commento

è evidente che c'è una strategia per annientare la rete delle piccole aziende italiane che sono una peculiarità di libertà e benessere che non piace ai padroni della finanza.
Per i padroni della finanza il mondo deve essere basato sull'economia di scala della grande industria e della grande finanza e ci devono essere padroni e schiavi.
Ruoli intermedi come i piccoli imprenditori italiani sono un ostacolo ideologico.
Vanno annientati! come?
Prima con una tassazione assurda (non solo alta ma pure incomprensibile) e poi chimandoli evasori e facendoli odiare dagli altri poveri.
e il gioco è fatto!

romeo c. Commentatore certificato 02.10.14 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda retorica ... son più incompetenti quelli al governo in in Francia, che sforano di deficit, o i governanti italioti, che pensano di non sforare aumentando ancora l'IVA?

Tesoro blinda pareggio nel 2017 con nuovo aumento Iva 02/10/2014 13:16 - RSF

ROMA, 2 ottobre (Reuters) - Il governo italiano cerca di rassicurare l'Europa blindando il pareggio di bilancio nel 2017 con un nuovo aumento dell'Iva e di altre imposte indirette.

L'ennesima "clausola di salvaguardia" è scritta nella Nota di aggiornamento al Def e sarà inserita nellalegge di Stabilità per il 2015.

L'incremento delle tasse ha un valore di "12,4 miliardi nel 2016, di 17,8 nel 2017 e di 21,4 miliardi nel 2018". Inevitabili gli effetti recessivi, che il ministero dell'Economia stima in 0,7 punti di Pil a fineperiodo dovuti "ad una contrazione complessiva dei consumi e degli investimenti per 1,3 punti percentuali".

L'Italia avrebbe dovuto ridurre il deficit strutturale - calcolato cioè al netto del ciclo e delle una tantum - quasi a zero nel 2015 eraggiungere il pieno pareggio nel 2016.

Appellandosi alle "circostanze eccezionali" previste dal Fiscal compact per ammettere deviazioni dagli obiettivi, il governo ha chiesto all''Europa un rinvio di 12 mesi.

Con un'economia piombata per la terza volta in recessione dal 2008, ha spiegato il Tesoro, le correzioni di bilancio possono provocare l'avvitamento in una "spirale perversa che potrebbe generare recessione e nuova disoccupazione".

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 02.10.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento

La notizia è che sono finalmente andati in pensione, a 50 anni appena compiuti, gli ultimi 3 baby-pensionati italiani dopo un lungo ed estenuante lavoro. Questa maialata ebbe inizio nel lontano 1973 per decreto del democristiano Mariano Rumor, uno dei tanti mangiapene... scuate, mangiapane della vecchia repubblica. Oggi è cambiato poco, troppo poco, l'unica speranza è in una opposizione dura e intransigente a questo regime fintamente democratico. Forse non vinceremo mai ma, cazzo, non molliamo!

Franco Mas 02.10.14 13:28| 
 |
Rispondi al commento

l'idea di Renzie è quella di far arrivare la liquidità alle imprese che mettono i TFR in busta paga attraverso la BCE, immagino con la stessa logica con cui Draghi ha varato i TLTRO, così che le piccole imprese continuino ad avere liquidità a disposizione. Spero che una cosa del genere sia comunque fatta in rispetto della volontà del lavoratore: se uno il TFR se lo vuole mantenere intatto per altri tempi, non vedo perché Renzie debba invece obbligare ad averlo subito.

Christian Dalenz Buscemi, Roma Commentatore certificato 02.10.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento

anticipare il tfr significa mettere in difficoltà le imprese, tassare di più i soldi dei lavoratori, incrementare consumi su beni voluttuari di importazione, insomma affondare il paese.
Ma questo non centra nulla con art. 18.
togliere i privilegi, premi di produttività, partecipazione degli operai alle scelte imprenditoriali, se non lavoriamo per produrre il paese affonda.
L'art 18 difende i lavativi, parassiti, fancazzisti, e bisogna licenziare a calci in culo i dirigenti pubblici che scaldano le sedie e giocano a rompere le scatole a chi lavora.

walter m., milano Commentatore certificato 02.10.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

tutti i giornali e le TV a dire che Draghi questa volta non potrà cavarsela con le solite parole.
Ma è possibile che non si capisca che Draghi è con Napolitano a Napoli per presentarci la Troika?
E' possibile che nessuno parla dei TLTRO di Draghi dati allo 0.15% che serviranno alle banche per speculare a breve termine?
questi 82 miliardi devono essere restituiti dalle banche alla BCE in due mesi ......e cosa ci faranno le banche di quei miliardi se non possono prestarli alle persone per il mutuo?
SPECULARE - SPECULARE - SPECULARE

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.10.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.


Mancano soltanto dieci giorni all'Italia 5 stelle di roma e non vi siete ancora convinti che la raccolta fondi a mala pena arriverà ai 200.000 euro. Questo significa che il numero dei donatori si è assottigliato e che le prossime richieste di donare finiranno col cadere nel vuoto. Perciò smettiamola con questa lagna delle offerte alla parrocchiale e col ritornello stantio della rinunzia ai 42 milioni dei rimborsi che è stata una grossa minghiata, considerato che il movimento ha sempre bisogno di soldi.
E allora come trovarli? Dai cittadini 5stelle eletti al parlamento italiano ed europeo: tremila euro ognuno e la cifra è presto raggiunta! Tanto a loro i soldi arrivano ogni mese, fanno un bell'assegno e lo sbandierano in piazza. Non è una bella idea?

mimi terlizzese, bari Commentatore certificato 02.10.14 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non guida lui. Chi guida e' l'apparato partitico, che cerca il consenso popolare per tenersi buono il popolo, in vista dell'accentuarsi del tracollo finanziario, di cui sono ormai tutti piu' che coscienti. E la riforma della costituzione completa il quadro in questo senso: il partito unico si arrocca e si difende concentrando su di se' il potere, e allo stesso tempo si compra la benevolenza dei cittadini inermi e inconsci, infilando nelle loro tasche dei quattrini (in realta' gia' di loro proprieta').

Gabriele B., Hamburg Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.10.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE FUORI DALL' EURO SENZA SE E SENZA MA CON TUTTE LE FORZE CHE CI STANNO! Il referendum è democratico lo so ma troppo pericoloso in un paese dove l' informazione è in mano ai servi dell' euro!BEPPE NOI DAL 10 OTTOBRE SIAMO PRONTI A FARE COME GLI sTUDENTI DI HONK KONG!!!!! Non abbiamo più niente da perdere. Bbasta!!!!!

Davide Marini 02.10.14 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Oggi incontro della BCE a Napoli.
Sembra ci siano 4.000 persone a manifestare.
E' una vergogna:
dovevano esserci 40 milioni di persone e non 4 mila.
Questa è l'Italia oggi!!

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 11:25| 
 |
Rispondi al commento

ieri mattina Treu ad Agora' su rai3 sembrava uno statista del quale devo ringraziare per uno dei miei primi lavori come CoCoCo dove poi sono stato mandato via con 2 spicci. Mi poteva anche stare bene lavorare senza ferie pagate senza contributi ma kazzoo mi dovevano dare quasi il doppio in stipendio in modo da tutelarmi a mio piacimento e invece prendevo anche meno di un tempo indeterminato solita mansione.
Grazie Treu di nuovo e sono contentissimo che con il tuo inizio di legge di lavori precari hai salvato l'Italia e sopratutto ti sei guadagnato la poltona all'INPS!
domanda??? forse con quei contratti atipici dove non esiste pensione previdenziale o minima hai salvaguardato qualche interesse lobby di palazzo e INPS
????
esimia TDC hai mandato in disgrazia milioni di persone e sei nella mia lista nera appena sotto Napolitano e i 2 fuffa.

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 02.10.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Anche di fronte a nette stronzate come il TFR in busta paga o l’abolizione dell’art. 18 o il lavoratore licenziato indebitamente che mette su un proprio avvocato privato, la finta opposizione interna del Pd bofonchia, mugola e poi vota compatta, come ha detto Bersani “per lealtà al partito”. Ma in che consistono i principi e i valori per cui si sta in un Patito? Nell’ubbidienza ‘ac perinde cadaver’’? ma allora non è un partito, è una setta. Sicuramente in Bersani come in Civati o Cuperlo conta di più l’appartenenza identitaria radicata che non l’ideologia politica. Cioè, detta in parole povere, conta più la poltrona dell’idea. A questo punto, come dice Giliolio, “nemmeno se Renzi reintroducesse il feudalesimo o dichiarasse guerra a San Marino” si smuoverebbe qualcosa. “Del resto c’è ancora in giro un sacco di gente che vota Pd perché una volta era il Pci: il che è un po’ come andare a letto con un’ottuagenaria perché da giovane era figa”. “Invece, continua Gilioli, io credo che nella famosa società liquida, insomma in una realtà di mutamenti continui e di radicazioni che contano sempre meno, le appartenenze emotive e storiche siano rischiose, cioè possano trasformarsi in gabbie più rigide ancora di quelle ideologiche”. Così il mingherlino Civati all’ultima direzione del partito ha iniziato il suo intervento accusando Renzi di dire cose di destra e anticostituzionali, ma lo ha concluso chiedendogli di accogliere un paio di emendamenti.

viviana vi 02.10.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento

credo che il delirante renzusconi ormai ha contagiato irreversibilmente tutti i suoi lacchè(serrachiani,picierno,moretti,padoan ecc. ecc.)che si fanno in quattro per convincere gli Italiani sulla bontà della riforma???TFR.Non ci vuole uno scienziato di finanza per capire che non hanno più idee(se mai le hanno avute)continuano a spremere il popolo per non ridurre:sprechi,evasione,corruzione,vitalizi, pensioni a politici corrotti indagati e condannati in via definitiva.Giorgio

renier giorgio 02.10.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento

***** TUTTI I GIORNI *****
si svela meglio l'arcano disegno di Napolitano. OGGI, Padoan: "Se non rispettiamo i vincoli, aumento dell'IVA per tre anni". Misure che colpiscono tutti, ma prevalentemente i poveracci. Questa l'innovazione del partito unico di Renzie: fare di un governo di sinistra un governo di destra. In modo da far si che gli italiani, popolo di videodipendenti, accettino passivamente le verità propinate in modo 'dolce' dai TG del servizio pubblico.Non possono fare a meno di accennare alla situazione francese, come propedeutica a quella che sarà l'italiana. Ma la realtà è che, fuori dal web, il M5S non ha alcuna visibilità e sta uscendo dai discorsi di tutti. Faremo una festa. Una festa? Ma cosa c'è da festeggiare? Una festa che verrà data dai TG del servizio pubblico come fatto di cronaca insignificante per qualche secondo, in coda alle notizie di apertura. Dobbiamo farci ascoltare, dobbiamo fare di tutto per cambiare la RAI. Questa dovrebbe essere la nostra priorità.

Max Della Serietà, Campi Bisenzio Commentatore certificato 02.10.14 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Fatemi capire.
De Magistris è stato condannato per abuso d'ufficio a 15 mesi e sospeso dalla carica perchè, nell'ambito dell'inchiesta Way Not, non chiese al Parlamento l'autorizzazione a mettere sotto controllo i cellulari di alcuni parlamentare. In pratica avrebbe dovuto chiedere il permesso agli stessi che dovevano essere sottoposti a indagini.....
ma è da manicomio!

M. Mazzini 02.10.14 11:09| 
 |
Rispondi al commento

LA TASI
Bisogna fare una rivoluzione armata. Bisogna andare in piazza con i forconi. Questi sono dei pazzi assassini.
E' arrivata la tasi con dei calcoli pazzeschi incomprensibili e molto cara. Ma questi schifosi si credono che i soldi crescono sugli alberi? Basta, di tasse non se ne può più. Grillo al circo massimo si deve trattare il tema delle tasse che sono diventate veramente insostenibili.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 02.10.14 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come diceva Petrolini:

Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti.[1]


L’IMPOSTA IMMOBILIARE
Il paradosso della nuova Tasi
Per le case piccole è più cara dell’Imu

Uno studio della Cisl rivela: per le rendite catastali elevate, l’imposta pagata è inferiore. Tra poco più di due settimane
per milioni di contribuenti scade il termine per il versamento dell’acconto di Francesco Di Frischia
corriere.it

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.10.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eppure sarebbe cosi facile !!!
I ricchi , che comprano le cose piu costose, pagherebbero un iva maggiore dei poveri , che comprano cose di minor valore .
Con una formuletta del cazzo si avrebbe finalmente una tassazione equa.
Peccato nessuno mi ascolta

massimo x 02.10.14 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Emolithic
Io vorrei sapere come sia possibile che un giornale come il FQ pubblichi certi deliri come l’articolo di Stefano Patriarca che elogia il provvedimento di Renzi. Stefano Patriarca è un anziano collaboratore di personaggi quali Trentin, Amato e Dini. Ecco, se volete uno dei responsabili/ispiratori di quella zozza riforma pensionistica che porta il nome di "Dini", questo è proprio Stefano Patriarca. Evidentemente si vergogna di firmarsi...
Insieme a lui, spesso e volentieri, i deliri vengono firmati anche dal figlio Fabrizio Patriarca, che non riesce proprio a farsi eleggere nelle file del PD (ma si sa, con un padre così è solo questione di tempo...). Insieme, padre e figlio, con quell'altro squalo... Tito Boeri, hanno ultimamente firmato l'ennesimo delirio a sei mani dove propongono al governo di prelevare ai pensionati la quota di pensione che eccede il valore dei contributi versati (!!!?!?).
Ebbene, gente del genere non andrebbe né letta né pubblicata, bensì rinchiusa perché pericolosa per sé e per gli altri.
Cosa facciamo, redazione del FQ, continuiamo quindi a dargli "Voce"?
.

viviana vi 02.10.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Anche quando PDL & PD-L avranno definitivamente concluso l'opera di distruzione economica e sociale del paese (che così bene stanno portando avanti da decenni) gli italioti (la maggioranza del paese) continueranno a votarli ...
L'origine di tutti i problemi è la profonda ignoranza del popolo italiano di fronte alla quale non c'è nessuna speranza. Nemmeno la fame porterà al cambiamento di questa situazione irreversibile.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 02.10.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

I 30 o 40 euro di più al mese saranno nullificati da nuove tasse, dall’inflazione e dagli aumenti di bollette (giusto ne sta scattando uno), sono un altro trucchetto dell’incapace e ingannatore Renzi.
Scrive Aldo:
In questo Paese è ora di distinguere e vedere la differenza tra diritti acquisiti e privilegi acquisiti i diritti sono quando son di una larga fetta della popolazione e chissà perché vengono sempre calpestati mentre i secondi ovvero i privilegi vengono spacciati per diritti che in realtà calpestano i primi

viviana vi 02.10.14 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Rob
A mio avviso la mentre criminale che sta dietro la bella pensata del TFR è la stessa che in Europa medita di conteggiare nel PIL l'economia criminale. "Trovate" simile escono da classe politica e burocratica di infimo ordine (che forse mai questo Paese ha avuto dal 1860). Una classe mediocre è priva inoltre di qualsiasi etica. Si ricorre a questi pensieri quando nel Paese manca una progettualità lungimirante fatta di progetti seri e verificabili per creare lavoro e ricchezza. Certamente è difficile, dopo 40 anni di immobilismo, far ripartire un qualsiasi piano industriale o produttivo. Il TFR invece è proprio un tocco di magia furbastra che soddisfa l'appetito della pancia ma fa restare il problema, anzi lo sposta e lo aggrava per chi viene dopo. Il mondo non si ferma se si producono auto, chimica, elettronica etc noi non produciamo più niente, non produciamo più ricchezza, produciamo furbate, ma nessuno ha il coraggio di dire che non avendo a suo tempo impostato strategie e piani industriali, oggi la FIAT non potrà ( pur volendo) produrre auto in Italia . Cosa produrrebbe? La Panda nuova ennesima versione? (Cosa producono le furbatine di Renzi? Nuovi voti alla combriccola Renzi-Berlusconi?)
.

viviana vi 02.10.14 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Silvestro de Falco
Il sistema previdenziale già non c'è più. Dal 1996 siamo passati al metodo a contributi definiti. Quanto metti tanto riprendi; è come mettere soldi su un conto corrente. Ognuno è responsabile del suo futuro. Non c'è più neanche l'integrazione al minimo. Perché Patriarca si guarda bene dal dire che per ottenere questo tasso di sostituzione sono necessarie una crescita delle retribuzioni reali fra l’1,2 e 1,57 per cento e una crescita del PIL nominale fra il 3 e il 3,57 per cento, con un’inflazione del 2 per cento. Ipotesi altamente irrealistica alla luce degli sviluppi degli ultimi anni?
.
Il TFR consente alle imprese di farsi un fondo per gli investimenti a tasso agevolato. Le aziende italiane stanno abbastanza male, le banche non fanno loro credito, la domanda è crollata, lo Stato non dà loro i 90 miliardi che deve, la burocrazia ruba loro 45 giorni l’anno per sole pratiche inutili e farraginose, il pizzo li strozza, e ora dovrebbero anche rinunziare al TFR???? E allora ditelo che volete solo affossare questo disgraziato Paese, ridurlo in miseria e svenderlo per due soldi al grande capitale straniero!
.

viviana vi 02.10.14 10:34| 
 |
Rispondi al commento

E’ ovvio che passando il TFR in busta paga, questo cesserà di godere di tassazione agevolata e sarà tassato marginalmente, altri miliardi nelle casse dello Stato. Senza contare che chi riceve gli 80 euro a pelo, li perderà e saranno parecchi, per cui la perdita sarà maggiore del guadagno. Che a difendere questo abominio sia quel Patriarca che era tutt’uno con Giuliano Amato (vi ricordato il prelievo forzato sui conti correnti?) lo posso anche capire. Ma che sia proprio IFQ a pubblicare questo articolo non lo capisco affatto.
.
E’ vero, come alcuni sanno, che il TFR è un’anomalia italiana, ma perché non si dice che altrove in Europa il lavoratore ha ben altri integratori ed aiuti pubblici e non si sottolinea che anche questa è ‘un’anomalia italiana’!
.
Quello che appare chiaro e che Patriarca si guarda bene dal dire è che, mentre stiamo vedendo lo smantellamento dei diritti del lavoro, Renzi ha cominciato ad attuare lo smantellamento del sistema previdenziale. Qualcuno si ricorda che nel suo programma c’è esattamente e puntualmente la distruzione e l’azzeramento del welfare? Qualcuno riesce a capire che non solo Renzi è più a destra di Berlusconi e sta realizzando il piano massonico di Gelli, ma si sta dirigendo a passo di carica verso una destra talmente retriva da essere peggiore del neocon americani?

viviana vi 02.10.14 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo anche vedere un articolo di Patriarca, già collaboratore di Amato, che difende la pensata di Renzi e che viene pubblicato dappertutto!!?

Enrico
La proposta di ricevere in busta il TFR, al di là di cifre e statistiche, è un esempio eclatante di mancanza di lungimiranza e progettualità. Il piccolo beneficio mensile verrà annullato con un minimo di inflazione, con l'unico risultato di aver perso una riserva per il futuro. Nei paesi dove non esiste TFR, e presi a riferimento, ci sono tutele e previdenza più efficaci.
.
Andrea Toscan
Ma come, ci hanno detto che l'italiano va educato al risparmio previdenziale in quanto le nuove norme determineranno un assegno pubblico insufficiente. E ore che si fa? Riduciamo la spesa pubblica e abbassiamo le tasse? (Tagliamo gli sprechi e rimoduliamo un fisco iniquo? mettiamo una patrimoniale? Aumentano le tasse alle slot machine? tassiamo i fondo neri all’estero? Tagliamo vitalizi, sprechi e spese inique?) No, troppo difficile! Tagliamo subito i costi della politica? Non ci pensano nemmeno! Invece, ideona, diciamo alla gente: "sono così generoso che ti metto in tasca i tuoi soldi". Tanto quando avrai 70 anni e avrai un assegno più piccolo vienimi pure a cercare, se mi trovi. Come al solito si cerca sempre di infierire sui lavoratori e di spostare i problemi più avanti!

viviana vi 02.10.14 10:31| 
 |
Rispondi al commento

qualcosa si muove : http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2014/10/02/manifestazione-davanti-parlamento-censurata-dai-giornali/

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.10.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

come sempre ci sono molti commenti validi e interessanti.
Però la realtà rimane la stessa: il M5S non ha visibilità alcuna nel Paese e sta uscendo dai discorsi di tutti. Possiamo fare i "puri" quanto si vuole ma comunque se non si passa in televisione non si "esiste". Per la festa del Circo Massimo si faranno un paio di servizi di coda del TG e basta. Si chiede poi al governo proposte..ma io non ho visto le nostre. Capiamoci bene: in Italia serve un "New Deal", un piano di sviluppo tipo dopoguerra che reindirizzi l'economia verso i settori in cui possiamo primeggiare: turismo, arte, cibo, design, moda. IO VORREI VEDERE 10 COSE DA FARE SUBITO...Volete un esempio? Autostrade decenti per le località balneari, nuova gestione delle spiagge, aeroporti che attraggano le low cost, portale ITALIA per vendere sul web....agevolazioni fiscali per imprese che operino sulle energie alternative...Possiamo continuare ma questa è politica industriale e vorrei vederla fare e spiegare dal M5S

Fabio L. Commentatore certificato 02.10.14 10:26| 
 |
Rispondi al commento

una buona notizia : http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/giustizia/2014/10/legge-sulla-cannabis-arriva-in-parlamento.html

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.10.14 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Il bello che i piddini hanno lasciato carta bianca a renzusconi, libero di distruggere il paese per proprio tornaconto economico-politico. Grazie piddini, siete veramente delle merdacce! Dei Fantocci!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè Renzi straparla ed esprime idee a vanvera? Non sarà che lo fa per distogliere l'attenzione da qualcos'altro o far credere il contrario di quel che fanno? Di fatto continua il taglio delle risorse per i servizi alle famiglie, della spesa pubblica per i cittadini e non si riducono i costi della casta & CO (corruzione e costi della politica).

Intanto che Renzi spara cazzate a raffica ...

Fisco, nuovo indicatore Isee dal 1° gennaio 2015 - Poletti 02/10/2014 09:51 - RSF

ROMA, 2 ottobre (Reuters) - Il nuovo indicatore della situazione economica delle famiglie Isee partirà dal primo gennaio 2015, secondo quanto annunciato oggi dal ministro del Welfare Giuliano Poletti.
L'introduzione del nuovo indice, previsto in un decreto della presidenza del Consiglio del dicembre 2013, dovrà essere la base per disciplinare l'accesso a una serie di prestazioni sociali per famiglie e disabili: asili nido, mense scolastiche, borse di studio universitarie, sconti sugli abbonamenti di autobus e metro.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 02.10.14 10:10| 
 |
Rispondi al commento

INFORMAZIONE LIBERA con Pelu Canseco

Perchè i grandi media hanno censurato il discorso all’ONU della Cristina Kirchner?

Per quale motivo le grandi reti TV internazionali hanno interrotto la diffusione in diretta e la traduzione del discorso della “presidenta” Argentina , pronunciato dalla Cristina Fernandez Kirchner , presso l’Assemblea Generale dell’ONU a New York?

La risposta è semplice: Cristina F. Kirchner ha oltrepassato le linee rosse segnate dai nord americani e dai loro alleati.

Questi sono i principali punti del discorso della Cristina, pubblicati nelle reti sociali:

“Ci siamo riuniti qui circa un anno fa, quando veniva qualificato come terrorista il regime del presidente Bashar al-Assad in Siria e voi tutti (rivolta ai rappresentanti dei paesi occidentali) appoggiavate le forze ribelli in Siria, quelle che voi stessi qualificavate come “rivoluzionari” per la democrazia.

Oggi ci riuniamo nuovamente qui per cercare di sradicare il pericolo rappresentato da questi stessi “rivoluzionari” i quali sono poi risultati essere barbari e fanatici terroristi.

Voi avete ascritto in passato l’organizzazione di Hezbollah nella lista delle organizzazioni terroriste, mentre che adesso, in realtà, risulta evidente che questa è un grande partito riconosciuto ed accettato in Libano”.

“Voi avete accusato l’Iran di essere dietro l’attentato contro l’Ambasciata israeliana a Buenos Aires nel 1994, mentre gli investigatori argentini sono riusciti a provare, con prove certe, l’implicazione nell’attentato di questo paese (Israele).

Voi avete adottato una risoluzione contro Al Quaeda dopo gli attentati dell’11 Settembre. Paesi come l’Iraq e l’Afghanistan sono stati invasi ed i loro abitanti massacrati senza motivo, mentre che questi stessi paesi hanno subito i colpi del terrorismo”.(segue)

Fonte: Telam.com.ar Clarin.com

Traduzione: Luciano Lago

http://www.controinformazione.info/perche-i-grandi-media-hanno-censurato-il-discorso-allonu-della-cristina-kirchner/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.10.14 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere chi, giorno per giorno, suggerisce al Pres. del Consiglio, queste formidabili iniziative per TENTARE di uscire da questo ginepraio di crisi in cui si sta sprofondando sempre più, è una richiesta di una semplice informazione.

Giovanbattista, Monte Curbino di Noele 02.10.14 10:05| 
 |
Rispondi al commento

" MANGIA CHE DEL TUO MANGI"..........
Non se ne può più diquesta classe politica inquinata dalla sudditanza ai gerarchi della UE.
No c'è nessuna dignità più, piegati come sono nel realizzare la piena cinesizzazione deiPOPOLI Europei. sempre in ritardo comunque perchè anche li hanno scoperto di avere una dignità. Cacciate la 5a colonna di Berlusconi nel PD rimasto ostaggio di un bel congegnato colpo di mano.

ciminello giacinto 02.10.14 09:51| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che la soluzione c'è ed è di fronte a tutti! E' sufficiente fare come in Giappone dove se un dirigente non è all'altezza lo si licenza senza buona uscita o lo si convince al Karakiri senza tante mezze misure! La Spagna ha avuto il coraggio di dimezzare gli stipendi dei suoi parlamentari, o comunque di ridurli in modo da dare l'esempio per primi, solo in questo Paese non ci si riesce! E' una vergogna che va assolutamente messa a posto! Inoltre penso che sia necessario cominciare ad eliminare completamente tutti i benefici di cui in modo diretto o indiretto godono tutti i vari parlamentari della "vecchia repubblica" ma è una storia trita e ritrita....

Pietro Mantelli 02.10.14 09:27| 
 |
Rispondi al commento

...che chiamate gli italiani, itagliani perché tanto voi fate parte ancora dello stato della chiesa mentalmente, e allora tornateci levatevi dai coglioni piagnoni.

adesivo 02.10.14 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Il TFR viene dato anche se l’azienda fallisce. Il lavoratore, con almeno 8 anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro, può chiedere una anticipazione non superiore al 70% del TFR ma solo per malattie o acquisto casa.
Passare il TFR in busta paga comporterebbe rischi forti sul futuro dei lavoratori, senza contare che non sarebbe tassato più al 19% ma al 39, e che comporterebbe un forte esborso per le aziende che quel TFR lo hanno investito e che non troverebbero certo credito dalle banche. Si calcola che il danno per le aziende sarebbe di 5 miliardi. Meglio sarebbe stato abolire l’Irap, che non esiste in nessun paese europeo, restituire alle aziende quei 90 miliardi che ancora lo Stato deve loro, malgrado le vuote promesse, o ridurre drasticamente la burocrazia che ingorga le aziende e ruba loro 45 giorni l’anno. Il M5S. ovviamente è contro questa iniquità, come chiede che lo stipendio del manager non sia più di 12 volte quello più basso del dipendente. Con Renzi non si cerca maggiore equità ma siamo nella logica dello schiacciamento dei senza potere e in quella della desertificazione di futuro.
Marina scrive: “Non credo che la proposta del TFR in busta paga possa essere attuata. Ci aveva già provato Tremonti e non era riuscito ad ottenerla: la gestione del calcolo è complicata, l'imponibile irpef non è lo stesso delle altre componenti della busta paga, i dipendenti pubblici hanno il TFS e non il TFR ( quindi, regole diverse), le imprese entrerebbero ancor più in sofferenza e si aprirebbe un discreto buco nell'INPS.
.

viviana vi 02.10.14 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il TFR o Trattamento di Fine Rapporto o Liquidazione ammonta a un 6,91% dello stipendio che viene accantonato e usato in parte dall’azienda e che dovrebbe servire a tutelare il lavoratore dipendente quando finisce il suo rapporto di lavoro. Viene calcolato sugli anni di lavoro e sull’ultimo stipendio e già il diritto che Renzi ha dato alle aziende di demansionare il dipendente lo ha leso profondamente, perché ovviamente permette di diminuire una retribuzione, cancellando i diritti acquisiti. Dopo il giochino indecente delle tre carte con cui Renzi ha dato 80 euro ai dipendenti che non superavano i 1500 euro e poi glieli ha ripresi con un aumento delle tasse di sei miliardi, l’aumento delle bollette, e la diminuzione degli assegni famigliari, ora Renzi ne ha pensata un’altra sempre contro i lavoratori: mettere il 50% del TFR in busta paga, il che per alcuni significherebbe avere 30 euro di più al mese ma perdendo quella liquidazione che fa molto comodo quando finisce il lavoro. Ovviamente avere il TFr in busta paga farebbe perdere gli 80 euro a tutti quelli che guadagnano tra i 20.000 e i 25.000 euro. Per cui con questo trucchetto Renzi riscuoterebbe più tasse e avrebbe meno da dare.
Renzi finge di voler aumentare la liquidità generale senza togliere un solo euro alle spese superflue, ai privilegi, agli abusi, agli sprechi, all’evasione fiscale e ai fondi neri all’estero di quella classe politica e di quei ricchi e corrotti che continuano a fare bellamente i propri interessi sporchi. Ogni sua iniziativa colpisce sempre e comunque i lavoratori dipendenti e i più poveri con un martellamento rigido, iniquo e progressivo. Il TFR è calcolato dall’INPS. Sono soggetti al TFR tutti i lavoratori del settore privato, e lavoratori del settore pubblico, limitatamente alle categorie rientranti nel c.d. pubblico impiego contrattualizzato assunti dopo la data del 31/12/2000.

viviana vi 02.10.14 09:19| 
 |
Rispondi al commento

noi italiani non siamo furbastri, voi cattolici siete furbastri, ladri e imbroglioni. cominciamo a mettere i puntini sulle i perché mi sono veramente rotto i coglioni di questo noi itagliani, io sono italiano non sono itagliano, itagliani sarete voi ladri cattolici figli di puttana.

adesivo 02.10.14 09:16| 
 |
Rispondi al commento

SCAPPA CONIGLIO

Come accade da sempre in Italia con i governi di destra e sinistra i tagli alla spesa pubblica non hanno sortito nessun effetto e gli sprechi come al solito li pagheranno i cittadini.
L'onnipresente Renzie,quello che infonde ottimismo al paese,il rottamatore votato dalle masse ha preferito mandare il becchino Padoan ad informare gli Italiani sulla prossima manovra economica realizzata con le tasche di tutti i cittadini.
Caro Renzie bisogna metterci la faccia anche quando bisogna dire le cattive notizie alla collettività ma ciò dimostra che sei uguale ai tuoi predecessori e quando le cose si mettono al peggio scappi come un coniglio.
Adesso mi è chiaro dove prenderanno i soldi:aumentano l'iva.
Incredibile, dopo l'annuncio di mettere il tfr in busta paga per pagare tasse e aumenti che verranno,nel 2015 si agirà sull'iva per dare un colpo di grazia definitivo all'economia.
Ma non è finita qui.
Mancano ancora 20 miliardi al pareggio di bilancio e Padoan ha già assicurato all'Europa che i contribuenti faranno la loro parte.
Come vorremmo sapere?
Una patrimoniale,un prelievo forzoso dai conti bancari?
Da quando è venuto Monti fino a Renzie il debito pubblico è aumentato di 250 miliardi non è possibile imputare tale montagna di soldi esclusivamente alla crisi.
Qui è in discussione tutto l'operato di una classe politica e manageriale non all'altezza della situazione perchè incapace di tagliare i veri sprechi di cui sono gli stessi fautori(vedi la farsa del tetto agli stipendi dei lavoratori alla Camera e al Senato)
Renzi per avere le palle deve parlare alla nazione e deve dichiarare il fallimento di questo governo(la sua boria non glielo permetterà) mentre morfeo N deve scogliere le camere.
Nel frattempo si chiede ai nostri rappresentanti del M5S di informare la nazione sull'attuale situazione economica,su questo misterioso DEF e di prepararsi a governare finalmente questo paese.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 09:08| 
 |
Rispondi al commento

OT
è incredibile come tra mille
prese di posizione a "sfavore" del cittadino,
il Renzie cerchi di riacquistare credibilità con una qualche frase di facile impatto:
gli straordinari delle Forze dell'Ordine impiegate negli Stadi, devono essere sostenute dalle società.....

bè, non è che ha scoperto l'acqua calda!!!!!
:)

aria** ,, Roma Commentatore certificato 02.10.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alessandro Di Battista con Thea Heart

‪#‎NOTTIP‬ IL TTIP, LE SANZIONI ALLA RUSSIA, LA SOVRANITÀ MONETARIA E L'ARTICOLO 18

Nel silenzio assoluto e con pochi intellettuali capaci di mettere assieme i pezzi sta succedendo qualcosa che segnerà, a mio avviso in modo tragico, la nostra vita nei prossimi trenta anni.

Le scellerate sanzioni alla Russia, sanzioni che colpiscono soprattutto le imprese agricole e alimentari italiane, servono a spingere il TTIP: il
Trattato di libero commercio con gli USA. Un trattato che svuoterà gli stati sovrani di tutti i poteri assegnandoli alle grandissime corporations americane. Questo significherà salari sempre più bassi, diffusione del transgenico e distruzione definitiva della piccola e media impresa italiana.

Il totale appiattimento della nostra politica estera su posizioni nordamericane (vedi sostegno alla deposizione di Gheddafi, dittatore vergognoso che tuttavia doveva essere deposto dal popolo libico e non dalle bombe franco-americane) significa intravedere gli USA sempre più come nostro unico partner commerciale nonostante nuovi paesi e nuovi straordinari mercati stiano crescendo.

Finanziare ancora una volta la guerra in Afghanistan nonostante le Nazioni Unite stiano trattando con i talebani (ho avuto un incontro a New York con Jan Kubis, rappresentante speciale del segretario generale ONU in Afghanistan che mi ha confermato questa verità) significa comportarsi non come alleati ma come sudditi.

L'abolizione dell'art.18 di cui si parla molto oggi non aiuta minimamente gli imprenditori italiani ma rappresenta una marketta a quelle multinazionali, soprattutto nordamericane, che vedono nel TTIP la possibilità di diventare padroni dell'Europa.

Cerchiamo di essere vigili, di collegare fenomeni solo apparentemente distanti e di comprendere che la sovranità alimentare politica e monetaria sarà la nostra salvezza. Ci ho riflettuto molto e ho studiato molto e oggi penso che avere una moneta sovrana sia indispensab

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.10.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha visto ieri sera le Jene, ha potuto costatare che in Italia tutti si fanno i cazzi propri, sindacalisti compresi, che ci hanno fatto credere di difendere la classe operaia, invece con pochi mesi di contribuzioni INPS si assicurano pensioni integrative d'oro, sindacati, PCI e compagni nonchè simili, siete tutti collusi e approfittatori.

Queste sono le trasmissioni che vorrei vedere su un canale DEL MOVIMENTO, magari commentate da Grillo.

Non lo farete mai perchè anche il movimento ha perso la propria grinta e si sta adattando al sistema.

Forse un colpo di reni, speriamo, in Italia serve una rivoluzione dolce, magari condotta dalla magistratura, anche questa è un'utopia.

Un Vaff. . . a tutti.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa succede in europa?
L'uscita dall'euro è una neccessità.
Basta con queste incertezze.
Nessun referendum.
Fuori dall'euro in maniera ordinata e con un piano economico rivoluzionario.

IVA: tutta al 4% per 10 anni

Creazione di banca nazionale che riceve allo 0.15 e presta allo 0.16

Regolamentazione della borsa: vedere soldi dare cammello

Dazi a difera dei BRIC e della Germania.

Dopodichè: a breve recupero della sovranità monetaria e subito investimenti pubblici per 400 miliardi.

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 08:41| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

La Nuova di Venezia e Mestre

PAGINE LIBERE. Domenica 5 ottobre mobilitazione e concerti a Venezia per protestare contro la multa a "Franco libri", l'ex bibliotecario che lasciava i libri in fondamenta San Sebastiano perché la gente leggesse.
La protesta: http://bit.ly/1ppHOdl

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 02.10.14 08:39| 
 |
Rispondi al commento

BASTA USURA ED USURAI

REFERENDUM SULL'EURO

armando di napoli, arzano napoli Commentatore certificato 02.10.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Aspetto ancora i miei bollini !!!

--------------------------
09.04.2014

Bonifico Da Voi Disposto A Favore Di: Comitato Promotore Elezioni Europee Cod. Disposiz: 0114040905ktw1 - 0306998170197709482240045270it -Vinciamonoi
------------------------------
22.09.2014

Bonifico Da Voi Disposto A Favore Di: Comitato Promotore Incontro Nazionale Con I P Cod. Disposiz: 011409220ne193 - 0306997590018311482240045270it -Comitato Promotore Incontro Nazionale Con I Portavoce Del M5s

Corrado Allegro, Verbania Commentatore certificato 02.10.14 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Non sono per nulla d'accordo: il tfr alle aziende è un fenomeno tutto italiano, chi ha lavorato in un'industria o ha delle conoscenze sa benissimo che per farsi dare una parte del PROPRIO tfr durante l'occupazione (70%) si devono avere fondati e certificati motivi. Io vengo da un fallimento e il mio tfr (SOLDI MIEI!) è finito chissà dove...E' ora veramente di finirla di difendere questa classe imprenditoriale italiana che sin dai tempi di Mussolini (l'hanno messo lì loro) continua a fare il bello e il cattivo tempo, c'ha convinti che i lavoratori sono uguali a loro eliminando dalle nostre menti la lotta di classe e pagando 500 volte più di un operaio un suo dirigente...che camminino con le loro gambe, i nostri soldi (che già sono pochi) ce li diano tutti. Beppe Grillo faresti meglio a riflettere di più prima di parlare di cose su cui non sei mai passato!

franco bianchi 02.10.14 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot
@Lalla
rif. aria °, roma 20:12|
scrive Lalla:
"mamma mia aria che visione del mondo del lavoro che hai, cupa. autorità? ma che vogliamo fare?"

Rispondo:
lavoro nel pubblico e anche qui ci sarebbe da scrivere.......
ma conosco bene anche le aziende
e so quello che succede....

ho ribadito: da visualizzare in casi particolari e direttamente dalle Autorità Giudiziarie....
scusa, ma non è una garanzia anche per te che lavori onestamente???????

non è una visione cupa del mondo del lavoro
credimi, è REALTA'
ed è tutela per coloro che, loro malgrado, potrebbero trovarsi in difficoltà.

aria** ,, Roma Commentatore certificato 02.10.14 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sembra che,l'europa,stia cominciando ad incendiarsi.non pensate sia giunto il momento che,anche noi italiani,si accenda qualche cerino?DOBBIAMO SEMPRE ASPETTARE CHE QUALCUNO VENGA A SALVARCI?ragazzi,tocca a voi.riprendetevi i vostri sogni e la vostra vita.è una sola,dura poco e non tornerà più.p.s.senza esagerare,si faccia si che,i tre giorni di roma non si traducano in una inutile gita fuori porta.

vito asaro 02.10.14 07:20| 
 |
Rispondi al commento

lo sò lo sò.noi italiani siamo furbastri.abbiamo il culto dell'illegalità.anche perche,per quanto ti sforzi,con le loro leggi è difficile vivere senza cadere in errore però,ci sono pene adeguate.non possono punirci rifilandoci napolitano,il peggiore italiano,come presidente e col massacro psico-fisico per il resto dei nostri giorni.

vito asaro 02.10.14 07:13| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo composto in larga parte da giovani di belle speranze,invece di proporre ed attuare con una certa celerità' un grande piano di rilancio dell'occupazione cosa fa',propone(forse) di prendere i soldi dei lavoratori dipendenti e darli agli stessi a rate anziche' una volta raggiunta l'eta' pensionabile.Complimenti per lo sforzo di materia grigia che e' stato fatto per partorire la grande idea!!!!!!.

Stefano 02.10.14 06:46| 
 |
Rispondi al commento

Torno a scrivere sul blog. Sarò molto breve: Caro Beppe Grillo o Grillo Beppe come ti pare. Il denaro che i 5 stelle si tolgono dalle proprie tasche, " E' UNA COSA BELLISSIMA DIMOSTRAZIONE NETTA DI AMARE LA DEMOCRAZIA E L'EGUAGLIANZA". E noi cittadini che amiamo la democrazia, vi ringraziamo alla GRANDE. Però voi questi soldi li dovevate, e li dovete dare subito alle famiglie in difficoltà, ai disoccupati. E' difficile, troverete difficoltà e critiche, accontenterete solo pochi: ma gli farete capire che si può fare, che abbassando le pensioni d'oro, gli stipendi dei burocrati ed eliminando VITALIZI e BENEFECI VARI, si potrebbe dare il salario di CITTADINANZA a tutti, ed incominciare veramente la ripresa del paese alimentando il mercato e creando posti di lavoro. E' stato questo la vostra VITTORIA ELETTORALE, questo è il vostro PRIMO PUNTO. IL PUNTO DI FORZA. X questo vi abbiamo votato.Invece li avete lasciato nello stato i vostri soldi Vi siete tappati da soli nel barile. La gente dice e pensa, lasciano i soldi, e li danno allo stato. Poi le male lingue e son tanti fanno il resto. Vi hanno messo in un recinto. Anche se siete quelli che avete ragione e sapete come uscire dalla crisi. Io sto x pubblicare un libro; il mio compenso "se ci sarà" lo Evolverò ai bambini orfani italiani. Ci sono 1.400.000 bambini poveri in Italia. Amici 5 stelle date subito alla gente i soldi che uscite dalle vostre tasche. Renzi sta adoperando il vostro PRIMO PUNTO, no con i soldi LORO; Ma con quelli dei cittadini stessi. I cittadini si devono svegliare. Ma SVEGLIATEVI anche VOI. SVEGLIA!!!!!! Leggetevi Pannella che fece dei soldi che gli dettero al partito negli anni 70. SVEGLIA RAGAZZI! Uno con i propri soldi fa quello che gli pare. Con amore e con democrazia. Peter Pam.

Vito Volpicella, bari Commentatore certificato 02.10.14 05:04| 
 |
Rispondi al commento

Continuano i suicidi degli imprenditori che
NON CE LA FANNO PIU' perché "massacrati" da accertamenti, pignoramenti, ecc.. !
http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/imprenditore_suicida_crisi_perdonatemi_mira_venezia/notizie/930599.shtml

Invece nessuno dei dieci concessionari delle slot machine che hanno avuto l'accertamento di 98 miliardi di euro nel 2007 ha mai tentato il suicidio, perché il Parlamento del 2008 ha pensato bene di "aiutarli-favorirli", affinché NON PAGASSERO i 98 MILIARDI di euro !
E' tutto ben spiegato e documentato sul sito
www.comitato98miliardi.altervista.org

vincenzo matteucci 02.10.14 03:41| 
 |
Rispondi al commento

INDIFFERENZA GENERALE
Renzie ha appena detto all'Italia che siamo alla FINE. Ci mangeremo anche il nostro futuro, trattamento di fine futuro. Il tutto avviene nell'indifferenza generale e soprattutto senza informare i milioni di italiani videodipendenti. Noi dei video ci sorbiamo quelli di tze tze, che ci rendono più familiari i volti dei liquidatori, curatori fallimentari della repubblica italiana che i nostri deputati. Cambiamo la comunicazione. Votiamo per cambiare la comunicazione

Max Della Serietà, Campi Bisenzio Commentatore certificato 02.10.14 02:54| 
 |
Rispondi al commento

L'Airola vate della comunicazione del blog ci dice che stanno lavorando in primis per avere l'informazione del servizio pubblico, indipendente e imparziale perchè è qui che si formano un'opinione politica gran parte degli Italiani. Ma sono io sordo cieco o questi lavori devono ancora cominciare? La dittatura, qualsiasi porcata come quella del TFR , che spiana la strada calla troika, vedo che continua a farla accettare al cittadino grazie alla sua videodipendenza. Fate qualcosa. Ma presto, non affrettatevi lentamente. Il tempo volge al termine.

Piero Calabrese 02.10.14 02:29| 
 |
Rispondi al commento

Ad un tratto qualcuno entra di forza nel videotelevisore,dice con sicurezza che sei spacciato,e così deve essere:lo hanno dato per certo.Non so perchè ma questi del piddi pensano di
essere i padroni d'italia:alla fin fine si è votato per le europee.Andrà a finire che come si sono rimpianti rumor fanfani andreatta moro fra un pà rimpiangeremo berlusconi?.Mai visto tante facce da culo e donnacciole come ora al governo o nel partito di questi.Come incominciano a parlare subito si fanno odiare;non c'è verso,si fanno odiare a fior di pelle appena li vedi;questo il nuovo che avanza.E il ghibellino,quasi un guappo da oratorio quando è che butta la spugna o veramente pensa di essere il messia?a me ripugnano tutti quest del nuovo piddi

alias ercoli Commentatore certificato 02.10.14 01:52| 
 |
Rispondi al commento

Questi stanno tirando troppo la corda ......

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Ohhhhhh... Alla lista dei gufi sembra essersi appena aggiunto pure Padoan... Ma non mi dire!

Simone C. Commentatore certificato 02.10.14 01:40| 
 |
Rispondi al commento

E' lui il grande manovratore con il beneplacido del FMI e di tutta la finanza mondiale...lui davvero dovrà portarci nell'abisso...se qualcuno non se ne accorge prima...e la marionetta Renzi sta pisciando fuori dal vaso....se ne accorgono anche i cittadini meno preparati e informati....continuate così...verrete travolti all'improvviso quando meno ve lo aspettate.... come sempre del resto....e FATECI VOTARE CAZZO!

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 01:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il bonus
di 80 euro dati con la "discriminante" a una fascia di lavoratori....(esperimento fallito...);
con "l'abolizione" dell'art.18,tutela dei lavoratori con stracciati i diritti degli stessi;
con il Jobs Act che è la precarizzazione definitiva dei lavoratori;
con l'ultima "trovata del TFR in busta paga"..che solleva solo polvere...;
in ciò starebbe il "piano" del Governo Renzi per far ripartire l'economia del Paese?
"spostando i mobili? gira e rigira prendi di qua e sposta di là"..
Classe dirigente di "incapaci equivoci
mal-governanti" che non hanno un programma stabile ben delineato di riforma del mercato del lavoro che crei lavoro,
e nemmeno hanno in programma di farlo..

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 02.10.14 00:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

regà roma non è parigi o londra, che vi aspettavate dopo duemila anni di stato pontificio, Ci vuole pazienza, avoglia quante altre gite al circo massimo abbiamo davanti. 'bella non è' disse lu porcu.

adesivo 02.10.14 00:31| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/01/conti-pubblici-padoan-caduta-pil-in-italia-superiore-a-grande-depressione-del-29/1140500/

GUARDATE 'STI FIGLI DI PUTTANA DI PADOAN E RENZI....BEPPE MUOVIAMOCI QUA CROLLA TUTTO, L'ITALIA MUORE

Michele Giaculli, Manduria Commentatore certificato 02.10.14 00:27| 
 |
Rispondi al commento

FUORI DALL'EURO. SUBITO!

Pli75 R., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 02.10.14 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Ot

Toc toc

Organizzazione dell'evento al circo Massimo del M***** si è trovato un gazebo x il blog.

Mi piacerebbe fosse così xchè non potendo partecipare potrò avere informazioni dai ragazzi del blog

W il blog-gazebo

Ragazzi domani è un 'altro giorno ma la battaglia continua

buona notte a tutti da

▌│█║▌║▌║ ɲ€$$µɲ ȼ๏ρ¥ ║▌║▌║█│▌

nessun copy 02.10.14 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo,peraltro abusivo,cerca sempre la soluzione per non fa entrare l'acqua in barca spostando di continuo i nove tappi su dieci buchi,fatto sta che pian piano la barca affonda......
Non hanno il coraggio e la capacità di costruire il decimo tappo....e neanche lo possono fare,perchè la commissione europea vuole così!
Per attappare il buco,basta stornare almeno il 20%della merce importata dalla cina,così le nostre fabbriche assumeranno personale,non dico di mettere dei dazi,ma almeno utilizzare i mezzi di comunicazione per sensibilizzare la popolazione

Giuseppa Marzi, Tolentino Commentatore certificato 01.10.14 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Tanto x cambiare i ragionieri della politica hanno trovato il sistema di impiegare il Tfr (soldi dei lavoratori) a loro uso e consumo

saluti a tutte le firme del blog da

▌│█║▌║▌║ ɲ€$$µɲ ȼ๏ρ¥ ║▌║▌║█│▌

nessun copy 01.10.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

messa su i coglioni ma quanto mi si è la pausini, ogni volta che accendo me la trovo sempre tra le palle come la picierno con quella faccia da youbocchinare.

adesivo 01.10.14 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Udo Gumpel,giornalista tedesco oggi in tv parlando di rifiuti ha detto:la Merkel guadagna 220.000€ e nessun altro di più,da noi un dipendente alla camera 480.000,dirigenti,dirigentiaziende acqua,gas,luce quasi 500.000(HERA)Da noi sprechi,ho appena letto su legge MOSCA e L.564,un ladrocinio da parte di politici e sindacati costata ai cittadini sui 25.000 miliardi delle vecchie lire ad aqrrivare prima del 2.000.VANNO ABOLITE QUESTE LEGGI,RECUPERARE I FURTI ,ABBASSARE LE TASSE ALLE AZIENDE E RENDERLE COMPETITIVE,invece si massacra chi lavora aumentando il precariato,come disse Monti a suo tempo,quando la classe operaia è in crisi è il momento di fare le riforme in quanto sono nelle condizioni di accettare tutto.Questi,pur di non tagliarsi i previlegi ci portano nel burrone,ebbene sarebbe il momento di buttarli loro prima di essere finiti,sono sempre più dell'idea che solo una rivolta di popolo può cambiare le cose,sono coalizzati x bloccare ogni cambiamento,ma prima o poi qualcosa succederà.Saranno guai x tutti

luciano borghi 01.10.14 23:41| 
 |
Rispondi al commento

In Germania, che subì in particolare il contraccolpo più violento, la crisi provocò milioni di disoccupati che andarono poi a formare la base di consenso che portò il Partito nazionalsocialista al potere nel 1933. Nel complesso, nonostante un accenno di ripresa a partire dal 1933, la crisi non fu completamente superata fino allo scoppio della Seconda guerra mondiale.

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 23:41| 
 |
Rispondi al commento

1929 WIKIPEDIA
L'economista John Kenneth Galbraith ha individuato almeno cinque fattori di
debolezza nell'economia americana responsabili dell'inizio della crisi:

cattiva distribuzione del reddito;
cattiva struttura o cattiva gestione delle aziende industriali e finanziarie;
cattiva struttura del sistema bancario;
eccesso di prestiti a carattere speculativo (Margin);
errata scienza economica (perseguimento ossessivo del pareggio di bilancio e
quindi assenza di intervento statale considerato un fattore penalizzante per
l'economia).

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Chip di 80 euro!
50% TFR in busta!
Rilancio di 10!
Come? Non era una partita a poker?
No, è il casino Italia... scusate, casinò (mi ero dimenticato l'accento!)

Gabri M., Roma Commentatore certificato 01.10.14 23:36| 
 |
Rispondi al commento

faccio certi bis e tris e rentreé che nemmeno eldorado bennato, garantito
ciao, notte ;)

jean paul marat 01.10.14 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Come? Già cominciata la grande svendita dell'Italia? Pensavo che i saldi cominciassero a Gennaio!
Acc! Sono arrivato tardi!
C'è rimasto un pezzetto di Colosseo per me?

Gabri M., Roma Commentatore certificato 01.10.14 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei tanto svegliarmi una mattina felice dicendo: "Che bello oggi mi governo io, perché sono un cittadino onesto!"
Ma quello è il Paese delle Meraviglie!

Gabri M., Roma Commentatore certificato 01.10.14 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT filosofia analitica (molto pesante)


LIBERO ARBITRIO (mia personalissima interpretazione)


In cosa consiste il “libero arbitrio”e in che senso esso sia o non sia ammissibile, risulta essere sia un problema teologico quanto filosofico. In termini teologici esso designa la libertà della scelta o del volere umano, in quello filosofico, vi è compresa anche la responsabilità morale, il nesso libertà-responsabilità è ancor oggi presente nel pensiero moderno.

Al riguardo, il significato di “libero arbitrio”, è ambivalente sia in ambito teologico che in quello filosofico. Nel primo caso potrebbe essere riassunto nella assenza di costrizione, ossia, esseri liberi ogniqualvolta non siamo indotti a una scelta, in contrasto con quelle che altrimenti sarebbero le nostre preferenze, nel secondo caso quello filosofico, perchè una scelta sia libera, è necessaria una capacità di scegliere anche in contrasto con le nostre preferenze, senza essere determinati dal proprio carattere e dalle circostanze in cui avvenga la scelta.

La difficoltà nella soluzione teologica, è se sia ancora giustificata con la scelta, l'imputazione della responsabilità, infatti, non sempre un uomo che scelga in accordo con le proprie preferenze, anche se queste sono determinate in senso casuale, può essere ritenuto responsabile.

Nella seconda, la difficoltà è rappresentata dalla richiesta necessaria dell'indeterminismo, ovvero quella concezione che afferma l'attitudine della volontà ad operare scelte libere e in certa misura imprevedibili, almeno per quanto è atteso dalla stessa volontà umana.


Vi sono quindi scelte esercitate in assolutà libertà, effettuate senza costrizione, riguardanti sempre il nostro ambito personale, quando invece esse invadono lo spazio di altri individui, il “libero arbitrio” è sempre congiunto con la responsabilità morale, questo in base al nesso libertà-responsabilità.

Serena Notte.

Max Weber, Roma Commentatore certificato 01.10.14 23:16| 
 |
Rispondi al commento

OK! La misura che si vuole adottare (50% del tfr in busta paga) è quasi certamente una cura per malati terminali con l'effetto placebo che tutti dicono.

Ciò che in ogni caso non accetto, è sentire dire da tutte le parti che le imprese mettendo il TFR in busta paga creerebbero un buco nei loro bilanci.

No! questo non lo tollero e non mi interessa.

I soldi sono dei lavoratori e devono essere accantonati per il lavoratore. Se io domani volessi chiedere l'anticipo sul TFR, visto che sono soldi miei li voglio subito. Punto e basta.

Se l'impresa utilizza i miei soldi per andare avanti, significa che sta raschiando il fondo del barile e quasi probabilmente dovrà andare in banca a prescindere.

Saluti

Paolo Rivera Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la fisionomia degli E.T. che guidano le sorti del popolo italiano


dal Sole 24 ore "Maxitruffa al Ssn: 10 indagati, tra cui l’ex presidente Inps Mastrapasqua"

Sono dieci le persone iscritte sul registro degli indagati della procura di Roma che indaga su una maxitruffa al Servizio sanitario nazionale. Tra loro c’è l’attuale direttore generale dell'Ospedale Israelitico, Antonio Mastrapasqua, ex presidente dell'Inps, sette dipendenti della struttura sanitaria (tra cui il direttore sanitario Luigi Antonio Spinelli, il vicedirettore amministrativo Tiziana D'Agostino e Mirella Urso, impiegata della direzione sanitaria) e due funzionari della Regione Lazio. Perquisizioni dei Nas sono avvenute stamane tanto nell’ospedale quanto in Regione.

Nel mirino fatture false per gonfiare i rimborsi
L'inchiesta madre riguarda fatti risalenti al 2009 quando un controllo dell'Asl Roma D sulle prestazioni erogate dall’Ospedale Israelitico portò alla luce diverse incongruenze....

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 01.10.14 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo che a forza di poverine i popoli europei la Francia faccia quella rivoluzione che noi facciamo a parole.... Poi poiché' le rivoluzioni sono contagiose ci accoderemo.... Forza francesi ci sono da tagliare altre teste....

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 01.10.14 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma di cosa cazzo parli ?
le aziende che hanno più di 50 dipendenti già lo versano all'inps mensilmente il tfr e le piccole o lo danno in busta paga o non lo vogliono pagare a fine rapporto !
ma quale crisi ?
devi capire che va messo a contributi per abbassare l'età lavorativa !

jean paul marat 01.10.14 23:04| 
 |
Rispondi al commento

sono un italiano senza speranze.non ho una madre puttana,nè un fratello mafioso e nemmeno una figlia minorenne che la dà per un jens firmato.mi toccheranno solo stenti.


a domani blog!

ema dell (ema dell) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Questi alieni vogliono i nostri risparmi.
La regione liguria non paga la cassa in deroga del 2014 obbligando i lavoratori a chiedere acconti sul tfr ad aziende in crisi.

salvatore castellano Commentatore certificato 01.10.14 22:55| 
 |
Rispondi al commento

http://scorrettomaonesto.altervista.org/delle-nostre-possibilita/ la spiegazione della nostra situazione attuale e di ciò che ci attende......

gaspare sarandria 01.10.14 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum è stato votato !!! Dovete impedire a questi farabutti di andare contro la volontà popolare. È una parola eh ? io mi sono attrezzato, non c'è la facevo più delle chiacchiere di regime e sono andato a vivere in un paese civile...finalmente...
pippatevelo voi il 'grullo' salva minchia e i suoi amici.
Insostenibile per me ascoltare ancora le sue stronzate, sull'art 18 poi...
Gli imprenditori che hanno commesse per 3 mesi assumono gente per 3 mesi con contratti a progetto !
Il coglioncello dovrebbe sapere che gli imprenditori non assumono se non hanno commesse ! Cosa c'entra l'art 18?
Si ma poi...cosa ne sa del lavoro uno come renzi che ha sempre fatto il politico mantenuto dallo stato ?
Gli imprenditori che hanno commesse per 3 mesi assumono gente per 3 mesi con contratti a progetto !
Il coglioncello dovrebbe sapere che se gli imprenditori non assumono è perchè non hanno commesse !
Cosa c'entra l'art 18 ?
In Italia ci vuole 1 anno per avere un permesso...con l'ASL che rompe i coglioni per cose inesistenti...si, per mettere a norma una toilette per portatori di handicap in un bar mentre gli stessi non ci possono entrare perché i
Marciapiedi non glielo permettono...SVEGLIA GENTE !
in UK invece ci vuole 1 settimana !!!
Cosa aspettate a svegliarvi politici ?
STATE DORMENDO...profondamente...tanto
Immagino non ve ne frega in caxxo, vi prendere 20 mila euro al mese, già...
Finalmente io invece posso affermare: l'Italia è un paese di serie B e chissà per quanti decenni resterà così...
io ho preso coraggio e mi sono licenziato da un contratto a tempo indeterminato.
Non avrete più neanche un centesimo dalla mia busta paga e sarei bugiardo se vi dicessi che NON GODO. Mi sono trasferito in un paese civile !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!siiiiiiiiiiiiiiiii

Robert J.Piccaluga 01.10.14 22:36| 
 |
Rispondi al commento

TFR

perché vi perdete nell'aria fritta ?

e solo un altro modo per incassare altre tasse

cordiali saluti

Alberto Ragazzi 01.10.14 22:30| 
 |
Rispondi al commento

A governarci ci sono diversi cani di cui la TV racconta ogni giorno che sono bravissimi, affidabili, hanno vinto dei premi internazionali, sanno saltare attraverso un cerchio infuocato e sono i migliori amici dei cittadini. Invece nella realtà dei fatti si rivelano regolarmente maleducati, incapaci di fare la guardia, insicuri e di conseguenza aggressivi, pronti a sbranare le persone.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 22:13| 
 |
Rispondi al commento

@Rosella

Tra i grandi della poesia, filosofia, dell'arte in generale, ci sono stati personaggi il cui privato era decisamente borderline, per non dire oltre, Van Gogh era pazzo, Modigliani condusse una vita dissennata,la poetessa Sylvia Plath dopo aver portato la colazione ai figli infilò la testa nel forno.
Nella musica, Kurt Cobain, Jimmy Hendrix, Jim Morrison, Janis Joplin.
Eppure, genio e follia, anche se non da imitare, hanno prodotto gemme preziose che brilleranno per secoli ancora.

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi gliela data?
La culona chiattona racchiona di Berlino, una che sta per riuscire a fare quello che nemmeno Hitler e Mussolini erano riusciti a fare, portare un politico di estrema destra al potere a Parigi.
Visto che i provvedimenti idioti di Padoan ci porteranno al default, almeno finiremo fuori dall'euro.

mario genovesi 01.10.14 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio fare due considerazioni, vedendo ciò che continua a capitare nel nostro paese.
Visto che a livello locale(abito in provincia)non si riesce ad incidere come numeri, come movimento, cercherò di partecipare a tutte quelle iniziative che sono in linea con i nostri principi, anche se propostie da altri. Qualsiasi cosa serva per smuovere queste acque, è benvenuta!
Seconda considerazione, se fossi a Napoli, sarei sicuramente in piazza con il popolo arancione. Anche se Demagistris, non è sicuramente uno di noi, ma seguendo la vicenda, quello che gli è stato fatto è una vera "PORCATA"
Ah, a proposito di porcate, Violante continua ad essere il candidato del PD. Non mollano, finchè non verrà eletto!

adriano 01.10.14 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Togliere il tfr alle imprese per girarlo mensilmente nella busta paga dei lavoratori è un'altra furbata del ragazzotto di Firenze in vista di possibili elezioni anticipate. Ma perchè mai un lavoratore dovrebbe spendere questo nuovo "aumento stipendiale" che rappresenta solo un dare con il contagocce quello che avrebbe avuto andando in pensione? La questione è che stanno tentando di far passare questa operazione, furbescamente, come se si trattasse, appunto, di un aumento di stipendio quando invece è solo un altro furbesco tentativo di invogliare la gente a spendere. Un altro provvedimento, come quello degli 80 euro, che non produrrà alcun effetto sulla crescita e l'economia reale.Ma intanto, è ovvio, che ci saranno elettori riconoscenti che diranno: "megli averli così che rischiare di non averli affatto". Appunto, perchè il rischio c'è veramente stando a come procede la crisi. Ma vedrete che il provvedimento sarà avarato solo in caso di elezioni anticipate. Il principe del Machiavelli ha appreso bene la lezione!

Giuseppe 01.10.14 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Se Berlusconi avesse:
- Tolto l'art. 18 e la possibilità del reintegro.
- Fatto una nuova legge elettorale ancora con le liste bloccate.
- Tolto il voto per il Senato.
- Tolto il voto per le Provincie moltiplicando le poltrone.
- Fatto il buffone distribuendo gelati per replicare alle critiche della stampa estera.
- Annunciato il PIL a + 0,8% entro l'anno salvo poi finire l'anno col PIL sotto lo zero.
- Annunciato una grande ripresa col botto a settembre e poi vedere i dati economici disastrosi pubblicati ieri dall'ISTAT.
- Insultato i sindacati in questo modo.
- Votato la responsabilità civile dei giudici...
Cosa sarebbe successo???
Ecco spiegato il perché ha infiltrato il berluschino Renzi nel PD.

Lorenzo M. Commentatore certificato 01.10.14 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Forse,in occasione della loro festa,dopo un anno e mezzo di lontananza gli Eletti del M5S ascolteranno la loro base votante. Avevo tante cose da chiedere e da proporre,ma ormai mi è passato l'interesse.Non ci sarò.Non ho voglia di fare festa e poi in fondo,a modo loro mi hanno già risposto.Non ho bisogno di sapere nient'altro.

viadellastamperia .., roma Commentatore certificato 01.10.14 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Fuori tema, ma quanti caxxo di iscritti siamo?
ce la facciamo a dare(chi può) 10€ cagati a testa per la festa del moVimento?

Gianfranco Manca, Thiesi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Padoan è un esecutore di ordini che arrivano dalla troika e che comunque lui condivide in buona o mala fede..
Finchè restiamo dentro alle logiche imposte dall'Europa non ne potremo mai uscire.
Solo una cosa può funzionare: riprendersi la sovranità monetaria uscendo prima di tutto dall'euro.
Il resto sono solo frattaglie....
Grillo prendi posizione chiara su questo argomento.

Claudio T., Verona Commentatore certificato 01.10.14 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Torno dalla Francia. Nazione in cui a breve mi trasferirò.
Mobilitazione generale di tutte le categorie lavorative e di artigianato, tutti i giorni. Un grande popolo che ho sempre ammirato, e che in questi giorni in Francia ne ho avuto la conferma.
W la France!!!
Abbiamo tutto da imparare da questo popolo. Vergogniamoci! vergogniamoci di noi stessi!
Invogliati, disinteressati, egoisti e opportunisti... Che gran popolo di merda che siamo, e nella merda meritiamo di conviverci quotidianamente.
Andrej Mussa

Andrej Mussa, como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe vorrei facessi sentire la tua opinione.
Questo Movimento solo un anno fa cavalcava con forza prorompente le idee di avaguardia.
Dopo nemmeno dieci mesi a me sembra che questo Movimento si stia sdraiando sugli allori oramai esauriti, sostenendo non più idee di avanguardia ma stantii luoghi comuni e vecchie ideologie demagogiche di nessun avvenire.
Quando Renzi dice che non devono essere i giudici a stabilire i reintegri è solo perché la storia reale ci ha fatto conoscere i reintegri di un sacco di gente che rubava, o faceva azioni contro l’azienda che li pagava, mediante la mano più o meno armata di finti poteri democratici.
Non facciamo gli struzzi. I sindacati hanno sempre difeso anche chi era indifendibile per pura ideologia demagogica.
L’intervento di D’Alema all’ultimo congresso è stato per me assai significativo su come ci si scava la propria fossa se si continua a sostenere posizioni esclusivamente demagogiche. Parlare di padroni, come essenza della controparte, è linguaggio di 50 lunghissimi anni fa, oramai obsoleto, da mausoleo. Vogliamo fare la sua fine?
Ma lo vogliamo vedere il mondo, o vogliamo rimirare il sassolino che sta ai nostri piedi?
Riprendiamo ad incavolarci contro QUESTA europa.
Riprendiamo gli illuminati temi d’avanguardia, altrimenti tra pochi mesi saremo dimenticati da tutti.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 01.10.14 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Dopo solo 15 mesi di legislatura è già il parlamento più impresentabile d'Europa, ma gli omertosi media italiani si guardano bene dal dirvelo.

https://www.youtube.com/watch?v=ShC-7VcjAPI

E' importante però che tutti si sforzino, di divulgarlo invece che perdere tempo coi troll

Flavio 01.10.14 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'O.T....

Epos, c'è post@.

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 01.10.14 21:00| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=o0M1P1ma16c

Hanno deciso che acqua, luce e gas e le relative riscossioni delle tariffe devono diventare roba loro, e per far si che ciò accada ci devono impoverire sempre +.

Saverio L., Italy Commentatore certificato 01.10.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

"Date a Cesare quel che è di Cesare"
Se il tfr appartiene ai lavoratori allora va dato ai lavoratori, non al 50% ma al 100%.
Solo in Italia esiste questo strambo finanziamento all'azienda sulle spalle del lavoratore.

Quello che manca è un sistema di credito decente per le imprese che con questa mossa avranno 5 miliardi in meno di finanziamento che dovranno richiedere alle banche con un aggravio in interessi di almeno mezzo miliardo!!
Quindi LE BANCHE incasseranno mezzo miliardo in più ogni anno dalle aziende che riusciranno a sopravvivere.

La proposta di Padoan non è tecnicamente sbagliata anzi potrebbe produrre veramente un risultato positivo MA SOLO SE si obbligano le banche a rifinanziare il credito del tfr ad un tasso simile a quello attualmente pagato dalle aziende... ribadisco: obbligare le banche! (le stesse che il denaro lo ottengono a tasso 0,05% dalla bce!)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma questo TFR/TFS spetta pure agli statali?
Cioè all'INPS?
Cioè altro debito pubblico?

Bah ............. Se il mio padrone me li da penso che gli metterò

Lucio Lupo 01.10.14 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi scuso anticipatamente per la rima scurrile con i Cittadini 5 Stelle e non solo, sono stato fuori alcuni giorni per lavoro a chiamata, e rientrando nel Bel Paese vedo che nulla migliora.

"Quando la rabbia salterà il Kulo dei politici esploderà"

Abbiate cura di Voi e riguardateVi.


Immagina Nuovi Orizzonti. (silvio)

syly d. Commentatore certificato 01.10.14 20:38| 
 |
Rispondi al commento

LA MAGISTRATURA E' POLITICIZZATA?

In quattro e quattr'otto hanno fatto fuori De Magistris.
Bassolino,che è del pd,è stato assolto da tutte le sue beghe giudiziarie,incredibile.
Per cosa poi è stato condannato De Magistris?
Per aver indagato troppo sui parlamentari e questi risentiti hanno ordinato alla 'loro' magistratura di perseguire un magistrato che è stato troppo zelante.
Come dice razzi 'fatti nu poco li cazzi tua'.
De Magistris si deve ritenere comunque fortunato molti suoi colleghi sono stati trasferiti mentre altri sono morti in strani incidenti o ammazzati dalla mafia.(dalla mafia?)
Si sono spartiti il CSM(pdl,pd e scelta civica) ora completano la lottizzazione della magistratura eleggendo i loro emissari nella Corte Costituzionale.
Troppo spesso si sottovaluta l'importanza di mettere le persone giuste nei giusti contesti perchè in caso contrario la democrazia è una parola senza senso.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Padoan, ma chi ti ha dato la patente?


Tranquillo Padoan, la patente te l'abbiamo data noi, ormai incapaci d'indignarci davanti ad ogni parola degli indagati, collusi, condannati, inquisiti, sospettati, coinvolti... che quotidianamente, governo dopo governo, guidano la carretta ormai sconquassata di questa nazione..

(altro che inno nazionale, le bande militari dovrebbero suonare solo il De Profundis che la politica ha già eseguito da decenni)

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 01.10.14 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo STIVALE ITALIA quanta correlazione con gli stivali ben lucidati del ventennio.
Sembra che il popolo che vi abita...segua solo le indicazioni di un determinato.....destino.
Speriamo...di no.

*****

Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 01.10.14 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora non hanno capito, o non vogliono capire, che per far ripartire l'economia denono agevolare le imprese con sgravi e quant'altro.
Questa era materia del bocconiano Rigor Mortis e della Frignero che, invece, pensarono bene di colpire a morte le classi più deboli e rafforzare le banche. Le imprese dove trovano i soldi che non hanno per anticipare il TFR in busta paga? Li vanno a chiedere alle banche?
Basterebbe questo per scendere in piazza, ma non in maniera pacifica!
Le trovate del governo Renzie sono solo slogan pubblicitari. Intanto gli stipendi d'oro dei politici rimangono tali e, se qualcosa verrà fatto, poco, solo dal 2018.
E' questo un paese serio?
Se non fosse tragico ci sarebbe da ridere.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 01.10.14 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Oltre a togliere il TFR alle imprese che adesso necessitano, come scritto, di questi soldi, i lavoratori stessi perderebbero questi stipendione di fine lavoro, sul quale i lavoratori "regolari" ci fanno affidamento. E tutto per cosa? Per far vedere che il governo renzie è a favore della gente. Questa pensata supera quella degli 80 euri, questo è il gioco delle tre carte. E poi, a tutti quelli che hanno contratti a termine, coco pro, e quelli che lavorano a nero, sai quanto può fregare questo gioco delle tre carte. RENZI VATTENE, TE LO HA FATTO CAPIRE ANCHE LA CEI, che rompe sempre i coglioni sulla politica italiana, ma che questa volta la dice giusta (avrà il suo tornaconto certamente). E oggi la Francia a mandato in culo la merkel relativamente al rapporto debito pubblico /pil ONORE ALLA FRANCIA. Gli abitanti di Hong Kong stanno facendo una mezza rivoluzione per i loro diritti ONORE A LORO. Noi italiani che cazzo stiamo facendo?

Federico T., roma Commentatore certificato 01.10.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento

..MA a schettino la patente chi l'ha data,... DICO IO.
...Lui ad insegnare in cattedra..l'altro de falco a far da ramazza,....come NEL POST.
Nulla di nuovo quindi,
nello STIVALE ITALIA

*****

Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 01.10.14 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE SAI BENE CHE PER ROMPERE IL GIOCATTOLO DOBBIAMO USCIRE DALL' EURO! Uniamoci in questa battaglia a lega e f.li d ' italia così vediamo se fanno sul serio O bleffano! gli eurini degli stipendi leghini e fratellini però se li tengano stretti eeeeeeeh! Della serie fuori dall'euro ma no euro fuori dal portafoglio! Non sono molto coerenti non credi Beppe!?

Davide Marini 01.10.14 20:21| 
 |
Rispondi al commento

ot
cos'è stà sciocchezza delle telecamere "no" sui posti di lavoro?????
chi lavora non le teme
che le teme, non lavora come dovrebbe

aria °, roma Commentatore certificato 01.10.14 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN QUALE STANZA è STATA DIMENTICATA LA LEALTA’?
Dissuasori sleali accerchiano e costringono alla prigione tutte le molecole libere della mente che da anni prendono il vento in compagnia di uno sconoscente. Le cercano nascoste in ginocchio a pregare sopra a sconosciute poltroncine vuote all’ultima stanza del mio cuore, che dorme da anni innocente e si trova anch’esso accerchiato da servi ignoranti di un destino coatto. Ma il cuore non riesce a capire e comincia a correre con scarpe slacciate su giorni discordi di un riesumato disagio giovanile che fa sempre comodo per attraversare anche scalzi il loro stabile pontile . Ed è già pioggia all’imbrunire ma basta una goccia acida nascosta nell’ignoto a sabotare tutti i sensi e i petali più deboli dell’odierno avvenire. Una frustrazione studiata, premeditata per colpire la ragione alle spalle quando è disarmata e poi consegnarla ferita ma ben corrazzata alla gloria della battaglia ADDESTRATA.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 01.10.14 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Divagando prima di cenare

L' Italiano medio e la cultura Feudale.

Mi sono sempre chiesta: ad un artista, ad un personaggio noto, si deve perdonare tutto, arrivando a nascondere il suo lato oscuro usando la menzogna, o si nasconde tutto perchè, una volta diventato famoso la sua figura ci intimidisce?
Per fare un esempio: Pasolini è innanzitutto un grande letterato o i suoi disgustosi gusti sessuali dovrebbero rendercelo così odioso da annullarle completamente la sua fatica artistica?
Si deve continuare a dire bene della famiglia De Andrè, nonostante le tristissime vicissitudini familiari, per onorare l' Artista, o dovremmo essere un pò più onesti ed equilibrati nel giudizio?
D'Annunzio, per esempio, riusciva a scrivere a comando. Bastava una piccola traccia.
Forse ci sono delle persone che riescono semplicemente a produrre delle opere valide non perchè hanno la volontà di esprimere quello che provano, ma semplicemente perchè riescono, più di altre, ad usare i codici ( lingua e linguaggio) della Comunicazione. E noi ci caschiamo sempre.
Mah......
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 01.10.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/italia-saldo-come-britannia-92-jp-morgan-riunisce-milano-85480.htm

L’incontro si è svolto in un gruppo di sale riservate al Four Seasons di Via del Gesù, nel cuore del quadrilatero della moda milanese. Organizzatore e padrone di casa, per un giorno, la prima banca al mondo per il valore delle sue attività: l’americana J. P. Morgan, un gruppo il cui bilancio è quasi pari al debito pubblico della Repubblica italiana.
...
L’accordo era che, fuori dalla cerchia dei circa 130 invitati, nessuno dovesse saperlo. ...
Era giusto questione di lavorare in pace, in un’iniziativa coordinata senza precedenti per il Paese: discutere insieme, faccia a faccia, uno contro uno in centinaia di incontri privati, di cosa comprare in Italia.
...
L’idea dei presenti era che è meglio farlo ora che sembrano bassi i prezzi di Borsa delle imprese del secondo produttore manifatturiero d’Europa; meglio prepararsi nella speranza che la Bce immetta mille miliardi di liquidità che solleverà tutte le banche; meglio comprare un biglietto d’ingresso nell’ipotesi che questo governo realizzi — forse — qualcuna delle riforme si parla da vent’anni.

Ieri al Four Seasons sedevano migliaia di miliardi di dollari. Erano rappresentati dai principal di alcuni degli hedge fund e fondi istituzionali più ricchi e di successo al mondo
...

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Prima ci dicevano che per il nostro Futuro il Tfr andava versato in un fondo pensione.....adesso ( dato che evidentemente un Futuro non c'è' più') il Tfr ce lo vogliono dare in busta paga perché' ce lo dobbiamo spendere tutto subito. Cialtroni pezzenti specializzati in giochi di prestigio andate tutti Affaculo!

Fabiola Cantini 01.10.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prima ti danno 80 euro
poi aggiungono il tfr
mi puzza
non e che con tutti questi aumenti in busta paga
sale la aliquota fiscale e si ripappano tutto
con le tasse sule redditto
il dubbio rimane

stefano c. Commentatore certificato 01.10.14 20:05| 
 |
Rispondi al commento

E'gia' dal 2007(governo prodino) che iltfr non sta più in azienda(sup.a50dipendenti).
Ora per non far torto a nessuno( come per l'art 18)lo tolgono pure alle altre.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 01.10.14 20:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=fr6yLWFzQvo

Ferruccio de Bortoli, la Massoneria, Matteo Renzi e Gioele Magaldi a La Zanzara del 25/09/2014

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 01.10.14 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamoci sempre che questo personaggio era un dipendente del Fondo Monetario Internazionale, cosa ci si doveva aspettare da uno cosi. E ricordiamoci chi lo ha imposto anche a Renzi: tale Napolitano Giorgio.

sante naso 01.10.14 19:58| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' PAGARE STATO ED ONLUS?

Posso dirvi, con cognizione di causa, che dietro una apparente spinta idealistica, le Onlus nascondono un vero e proprio business a causa del quale, fatti i conti, i contribuenti pagano due volte per ottenere lo stesso servizio.
Si tratta di un vero e proprio mercato della salute, del turismo, della miseria, del lavoro.
Le Onlus arricchiscono solo i Fondatori, i Manager, etc
I contributi, oltre che arrivare dai privati, giungono dallo stato, dalla regione, dalla comunità europea.
Perchè il contribuente paga due volte?

Il caso Praia a mare
L'ex governatore Scopelliti, in veste di Commissario della sanità della Calabria, decise di chiudere l'Ospedale di Praia, che era un valido punto di riferimento per la popolazione della zona ai confini tra Calabria e Basilicata.
Nel tempo fu dismesso anche il Pronto Soccorso
L'Ospedale prossimo a Praia si trova ad un'ora di distanza, a circa 60 KM, una distanza che è costata la vita già a diverse persone.
Tutto questo dopo che i Calabresi hanno sempre pagato le salatissime tasse per la sanità
E' qui che è entrato in gioco, vergognosamente per la Regione Calabria e lo Stato italiano, Gino Strada con Emergency ( che ringraziamo perchè messi nelle condizioni di farlo )
Il fatto è che, anche se Gino Strada ha parlato di una medicina "fuori dal profitto", non si tratta certo di una medicina "fuori dal costo".
Il progetto avrà un costo che graverà sui contribuenti.
Ecco che, per avere un servizio sanitario approssimativo , pagheremo ancora una volta.
E' o no uno schifo?
E' anche questa una VERITA' o dobbiamo tacere perchè Strada ,che è il Fondatore della Onlus, è simpatico ai 5S e quindi non dobbiamo nemmeno provare a sollevare il problema?
A mio avviso, lui approverebbe il mio ragionamento, quantomeno proverebbe a capire. e, forse, si metterebbe anche in discussione
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 01.10.14 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


L'INIZIO DELLA FINE.


Per cercare risposte ai tanti perchè che scaturiscono dall'attuale situazione economica, dovremmo guardare molto indietro, partendo da Renzi passando per Berlusconi e via via indietro fino ad arrivare al 1981 con il governo Spadolini, ve lo ricordate Spadolini? il suo ministro del tesoro era un certo Andreatta, da quel punto occorre ripartire per capire la strategia delle èlite del potere finanziario e il loro disegno criminale di schiavitù globale.

E' storia, quando la Banca d'Italia che era ancora la banca nazionale di emissione della moneta sovrana, smise di fare la banca centrale e lasciò lo Stato Italiano nelle mani di voraci banche private come Unicredit, Banca Intesa, Montepaschi, Goldman Sachs, Morgan Stanley, JP Morgan e gli hedge funds, essi infatti in quel periodo indirizzarono le aste al rialzo, gettandosi a capofitto nella grande abbuffata di titoli di stato ad alto rendimento, facendo cosi lievitare il debito pubblico.

Ricordo che in quegli anni, il rendimento dei BTP decennali arrivò al 12%, (superando di molto quella linea del fatidico 7% che circa tre anni fa poteva mandarci in default) e anche se lo stato incominciava già a perdere piccoli pezzi di democrazia, il rischio fallimento non era neppure lontanamente pensabile, perchè comunque esisteva uno stato sovrano con la sua banca centrale e la sua moneta sovrana, la Lira.
Le correzioni, avvenivano sulla moneta svalutandola, facendo cosi ripartire l'economia, i consumi, l'inflazione, e via dicendo come in una sorta di girotondo.

Oggi, non avendo più sovranità monetaria, l'unico strumento correttivo viene adoperare sul lavoro svalutandolo, quindi salari più bassi, crollo della domanda, deflazione e via dicendo, come in una sorta di girotondo, questa volta però con le catene ai piedi e ai polsi, il girotondo degli SCHIAVI MODERNI.

Un mio consiglio:

BEPPE, FAI UN BEL POST SULL'USCITA DALL'EURO SENZA SE E SEZA MA, NON AVER PAURA.


P.s.Pecuniae oboedient omnia.

Ciao

Max Weber, Roma Commentatore certificato 01.10.14 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l'OT.

http://www.tzetze.it/2014/10/leuro_esplodera_non_e_piu_sostenibile/

questa moneta sta cadendo a pezzi.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 01.10.14 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Le lavoratrici del privato, in pensione a 70 anni, SALVO ADEGUAMENTO ASPETTATIVA DI VITA:
Art. 24 comma 7 legge Fornero (da leggere attentamente).
E TUTTI ZITTI,INCLUSO QUESTO BLOG.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 01.10.14 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Istruzioni per l'uso
-
quando un uomo con
la pistola elettrica
incontra un uomo
con la p38 a tamburo

l'uomo con
la pistola
elettrica
è un uomo morto

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In parole povere ci levano i NOSTRI RISPARMI per la vecchiaia (t.f.r) e li aggiungono ai NOSTRI STIPENDI, così oggi, noi fortunati che ancora abbiamo un lavoro siamo felici di vedere l'aumento in busta paga e li votiamo, senza riflettere che quando usciremo dal processo lavorativo andremo a chiedere l'elemosina. Ma parlare di adeguare i salari all'inflazione e di aumenti con parte dei lauti compensi e indennità che percepiscono questi CIALTRONI è tabù ?.
Ma chi volete fregare ? Questo è il vecchio gioco delle tre carte.

Giovanni C. Commentatore certificato 01.10.14 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare di capire che De Magistris è stato condannato per acquisizione illecita di tabulati telefonici.
Ma può mai essere un reato l'acquisizione, in qualunque modo attuata, di prove di fatti illeciti?
Questa è l'apoteosi del raggiro dei politici che plasmano la legge secondo i loro interessi e bisogni.
E allora il Presidente della Repubblica che è stato chiamato a relazionare su fatti di sua conoscenza in merito ai rapporti stato-mafia?
E' più grave quanto messo in atto da De Magistris per arrivare alla verità o il rifiuto del Presidente della Repubblica di dire la verità?
Ma di cosa stiamo parlando?
Mi rivolgo a coloro i quali hanno incarichi istituzionali importanti e si sforzano di fare le cose giuste. Mi rivolgo alle loro coscienze. Non permettete che ci si faccia beffe di persone come De Magistris e che prevalgano logiche di parte, mafiose e di politica della peggiore accezione.
Non permettete che questi delinquenti della peggiore specie si prendano gioco di tutto e di tutti.
Per favore fate qualcosa perché non ne possiamo più

oreste soria 01.10.14 19:37| 
 |
Rispondi al commento

ultima cosa dimenticavo..
è dal 2007 che mettono le mani sul tfr
invitando a spostare il tfr sui fondi pensione..un fallimento dopo l'altro...
scrivendo tfr in alto a destra nel blog trovate i post sull'argomento..
il furto del tfr continua...


psichiatria. 1 01.10.14 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Quoto:

"Concentrarsi sulla possibilità di spesa, che in gran parte andrebbe ad acquisti legati all'importazione di beni dall'estero..."

Bene avete capito che aumentare la domanda nella nostra attuale situazione competitiva non serve a nulla; quando capirete che anche le vostre proposte non serviranno molto a ridare competivita' alla nostra Industria saprete quale sia l'unica strada per l'Italia... e manderete a quel paese le "teorie economiche" di Mr. Cssaleggio che su questo argomento proprio non ci azzecca!

Giordano P. Commentatore certificato 01.10.14 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete mai ascoltato i tiggì francesi?
Loro dicono di fregarsene altamente di tutti gli sforamenti sui parametri imposti dalla bce e se ne fregano anche delle multe, ho idea che non abbiano intenzione di pagarle.
Si può appurare cosa succederebbe se ce ne fregassimo pure noi?
Mai avrei pensato che bisognava votare Le Pen in europa per ottenere qualcosa a vantaggio del popolo bue.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 01.10.14 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ci sono delle cose che devono diventare un mantra per la banda del PD, insistere fino alla noia perché abbiamo pagato profumatamente Cottarelli, il quale ha lasciato una serie di messaggi tra cui il fatto che ci sono circa 8000 ENTI INUTILI CHE GRAVANO SULLE NOSTRE SPALLE SOLO GRAZIE ALLE bANDE DEI PARTITI, ALTRA LOTTA CONTRO IL CAPORALòATO REGOLARIZZATO DAL pd CHE SI FANNO CHIAMARE cooperative CHE HANNO IN MANO IL LAVORE DI CENTINAIA DI italiani SENZA CAPIRNE LA RAGIONE, RICEVONO I SOLDI PER I COSIDDETTI MIGRANTI E LORO SI ARRICCHISCONO CON L'AUTORIZZAZIONE SEMPRE DEL PD MENTRE NOI SIAMO MASSACRATI DA CONTINUE TASSE, BASTA BEPPEEE DEVI MANDARE I NOSTRI CITTADINI CHE STANNO IN PARLAMENTO PRESSO TUTTE LE EMITTENTI PER FRONTEGGIARE TUTTE LE FALSITA CHE VENGONO DETTE OGNI GIORNO DA ESSERI PAGATI PER MENTIRE. dEVI Beppe DEVI PER IL BENE DEL POPOLO ITALANO.

giancarlo busso 01.10.14 19:29| 
 |
Rispondi al commento

il fascistello ci svende in nome di un europa che non esiste, ma è solo un nuovo sole dell'avvenire mentre la casta si ricicla sempre. Fuori dall'euro...se avessimo una guida politica che pensa al bene comune. Ad maiora

claudio g., villorba Commentatore certificato 01.10.14 19:28| 
 |
Rispondi al commento

sono un vostro ammiratore e vi faccio più reclame possibile ma finanziariamente proprio non posso sono disoccupato da più di un anno e sono tre mesi che non percepisco nemmeno un euro e non so quando riuscirò ad avere un minimo di reddito per sopravvivere, ho 61 anni e per 42 anni ho pagato le tasse spero che succeda qualche botto grande perché se no non so dove andremo a finire, forza 5 stelle.

Bruno Knez 01.10.14 19:25| 
 |
Rispondi al commento

http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2014/10/01/capitalismo-tipo-brebemi-e-le-leggende-del-project-financing/

[...]Bugia che si taglia col coltello tanto è sfacciata: la società che l’ha costruita ci ha messo solo 520 milioni, mentre il resto viene dalla Cassa depositi e prestiti e dalla Banca Europea degli investimenti che è finanziata con denaro pubblico da tutti Paesi dell’unione (la quota italiana è del 16%.) Se dovesse passare la defiscalizzazione in pratica i privati che in cambio del loro investimento hanno diritto a riscuotere il pedaggio per vent’anni, praticamente non ci avrebbero messo che pochi spiccioli. Così il project financing, come del resto accade spesso nel vecchio continente si dimostra un meccanismo dove i privati non ci mettono un euro, ma in compenso hanno diritto allo sfruttamento dei benefici e questo senza avere nemmeno il disturbo di dover selezionare le offerte migliori con gare d’appalto e facendo operare appieno lo spirito di clan e di merenda: tanto mica pagano davvero loro.[...]

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 01.10.14 19:23| 
 |
Rispondi al commento

http://nblo.gs/10keMa

Un Tfr per liquidare l’Italia
Di ilsimplicissimus

Anna Lombroso per il Simplicissimus

Commissariati due volte, ridotti alla sottomissione due volte. Fin dal 2010 la Ce e il Consiglio Europeo hanno avviato un processo inesorabile di trasferimento di poteri dagli Stati membri alle principali istituzioni Ue, che costituisce una vera e propria spoliazione, una espropriazione totale e nemmeno prevista dai trattati istitutivi, della sovranità delle nazioni e dei popoli. Da allora veng0no imposti criteri e requisiti da cui dipende l’intervento della Ce sulla politica economica degli Stati membri e dunque, inevitabilmente su quelle sociali, elaborati secondo principi stabiliti da oscure gerarchie e burocrazie comunitarie e sottratti a ogni negoziazione. Il sequestro dei poteri e della capacità decisionale ha toccato il suo acme con l’imposizione del fiscal compact , che impone l’inserimento nella legislazione nazionale del pareggio di bilancio, “preferibilmente in via costituzionale”. Cosa che puntualmente è stata fatta, perché a un livello più basso dell’imperialismo finanziario e dei suoi governatori regionali, a cascata, i governi, tutti ormai schierati sul fronte dell’austerità, dell’ubbidienza e del conservatorismo attuano ed applicano senza discussioni il mandato, a scatola chiusa, come sono chiusi loro in quelle enclave separate e lontane dai cittadini, dalle quali si compiacciono addirittura di oltrepassare e superare le richieste, nella cieca osservanza degli ordini che provengono da fuori.

Sarà difficile resistere alla pressione per noi sudditi. Non sono passati che pochi giorni da quando madame Lagarde ha suggerito – nel nostro interesse – di tagliare le pensioni italiane, visto che rappresentano la maggior spesa dello Stato. C’è da immaginare che quello che è stato cominciato dalla Fornero verrà pienamente realizzato da questo governo, che dimostra ogni giorno di non conoscere e non voler sapere che i 200 miliardi della

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 01.10.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma gli ebetini
su queste questioni che applicano i loro feudatari
ne sono consapevoli
dicono la loro
possono esprimersi
prima di una decisione?
ne vengono coinvolti
io non li sento mai
sembra che siano d accordo per farsi togliere l art,18
sono d accordo che il sindacato non firmi più contratti fino al 2020
che si tolga il contratto nazionale
siano d acoordo nel tfr mensile con l aliquota al 41%
se siete d accordo beati voi
io invece sono contrario che la destra attui queste controriforme fasciste illiberali

umberto 01.10.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento

e respirare l’ho sentito
come qualcosa di nuovo
in sintonia con te
-
Jorma Kaukonen - Genesis

http://www.youtube.com/watch?v=chNamvS4HoU

Arjuna , U r a n o Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

dopo art 18 e dopo TFR caro ebetino ti rimane di tassare l'elemosina in chiesa e quei 2 spiccioli sulle candele!!!!

ormai sei alla frutta, non sono contento perche' avrei preferito un paese che si riprendesse anche pianino pianino con qualsiasi politico ma come ti disse Beppe a suo tempo nell'incontro sei un bravo ragazzo ma incapace e coperto da poteri forti!
prima ti levi dalle palle prima l'Italia uscira' dalla crisi,,,, ma poi tu che farai???? razza di TDC che non sei altro

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 01.10.14 19:11| 
 |
Rispondi al commento

mussolini introdusse il tfr quando capì che le imprese italiane avevano le pezze al culo e non riuscivano ad autofinanziarsi...ora che le imprese italiane non hanno più neppure il culo, glie lo hanno rotto le banche usuraie e i politici tangentisti, lo vogliono indietro per propaganda elettorale e sindacale...pezzi di mmerda...padoan, la patente, come la maggior parte degli automobilisti, l'ha comprata e poi ha pensato che comprando una macchina di alto livello avesse risolto il problema. no, padoan, non puoi comprare il saper guidare, lo devi imparare da solo, ma tu non ci sei riuscito in tanti anni di guida, sei a rischio incidente mortale...

aldo delli carri 01.10.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento

a me questa nuova pistola elettrica
num me garba mica
chi e che lo decide?
il parlamento?
e il popolo deve essere prima avvisato e informato di questa nuova tecnologia?
perché questa fretta nella dotazione?
perché mi e vietato di farmi esprimere se sono d accordo o meno
e il diritto dell informazione pubblica?
io non sarei cosi sollecito
ricordo a tanti che la polizia e pronto intervento
ed e anche repressione
ma prima viene l intelligence la mediazione la prevenzione
la tattica
la trattativa con l elettrico nun me convince
mi auguro che qualcuno sollevi almeno la discussione e che non sia gia una cosa fatta

umberto 01.10.14 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TFR in Busta Paga? E’ Un Trucco Per Tassare (Ulteriormente!) i Lavoratori

Con la proposta di trasferire metà del TFR in busta paga, il governo Renzi penserebbe a fare cassa, mascherando la misura con la volontà di rilanciare i redditi dei lavoratori e i consumi.

Il sottosegretario all’Economia, Enrico Zanetti, ammette di non saperne nulla. Nemmeno dal ministero del Lavoro si hanno notizie al riguardo, eppure la materia sarebbe oggetto di discussione sul tavolo del governo, ossia del premier Matteo Renzi e del ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan: trasferire la metà del TFR in busta paga. Sarebbe questa la scossa che il governo Renzi vorrebbe dare all’economia, mettere più soldi nelle tasche dei lavoratori, formalmente senza creare problemi alle imprese. E’ come se, ad un tratto, un lavoratore dipendente si trovasse in busta paga un aumento salariale di circa il 3,5%, non male in tempi di inflazione zero e di rinnovi contrattuali bloccati o rinnovati senza sostanziali miglioramenti retributivi.
Tuttavia, dal mondo delle imprese e dai sindacati è arrivato un coro di no, sono state esternate perplessità, perché a ben vedere, la misura potrebbe risolvere con due sconfitti e un vincitore. I primi sarebbero, come al solito, le stesse imprese e i lavoratori, mentre a vincere la partita potrebbe essere solo lo stato. Vediamo perché.
La disciplina attuale
L’attuale disciplina sul TFR è piuttosto complessa e prevede regole diverse, a seconda che il TFR sia maturato fino alla fine dell’anno 2000 o successivamente.....

continua : ↓


Read more: http://www.freeopinionist.com/2014/09/29/tfr-in-busta-paga-e-un-trucco-per-tassare-ulteriormente-i-lavoratori/#ixzz3Euirwq1n

manuela bellandi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 19:06| 
 |
Rispondi al commento

FUORIIIII DALL' EUROOOO!!!!

Davide Marini 01.10.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
non ho approfondito l'argomento
ma il primo ragionamento, non so se giusto..
attraverso il riconoscimento del tfr il dipendente si vedrà aumentare il reddito
aunentato il reddito molti potrebbero uscire dalla fascia di riconoscimento dei famosi 80 euro...
e non solo, si vedrebbero bruciati in tasse una percentuale dello stesso tfr e resterebbero con un pugno di mosche
a pensar male...

psichiatria. 1 01.10.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gentile staff che organizza l evento a roma dei 5s

Vi chiedo gentilmente altrimenti io rinuncio a venire
di non fare solo cose seriose e pesanti
gia parlare di legalità e politica e una cosa che dopo un ora ti stanca
anche la musica se e solo quella politica
sai che palle
voglio un po di comicità
di sane risate barzellette ironie imitazione intervellate
da quello che e di vostro gradimento
qualcosa di gaio di allegro colorato
spensierato
abbiamo bisogno di vedere i nostri eroi ma anche veline attori cantanti che conosciamo volti vecchi anche se di serie b
ma calorosi che trasmettono amore e simpatia
abbiamo bisogno di sentire anche frivolezze ma dette con passione+
le cose serie e che contano le leggiamo tutti i minuti sul blog
usciamo fuori dal canale della pesantezza e delle regole a tutti i costi
voglio vedere la normalita della vita sul palco
dal barbone a tutti gli altri
voglio sentir parlare Casaleggio no di economia ma di come fa la spesa
voglio beppe lo voglio annusare lo voglio toccare lo voglio mio
voglio una cosa che non sia la copia di altri voglio che sia viva e che la senta nel mio cuore
a riveder le stelle

umberto 01.10.14 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Non bisogna inveire verso chi gli ha dato la "patente", ma verso chi lo ha investito di tanta e tale autorità!! Mi riferisco all'ebetino, perchè lui per primo è USURPATORE di un incarico mai ottenuto. Se il partito di sua appartenenza gli avesse voluto affidare un incarico così importante, perchè non lo ha nominato "onorevole"
nelle ultime elezioni politiche? E' lampante che l'ebetino non riscuota credito alcuno, fra i suoi colleghi di partito, ma ora si mette anche a pontificare!!! Dalla conoscenza della vita Politica che ha questa persona, possiamo dedurne la sua personalità di "POLITICANTE". Credo che farebbe bene a ritornare nella sua città, a fare il sindachicchio, con l'augurio che possa trovare delle persone disposte a sopportarlo, invece di procurare danni agli Italiani. Ormai si è fatto conoscere per intero. Aveva "deposto" il suo collega LETTA accusandolo di non avere gli
attributi idonei, ora dimostra la inesattezza di
quanto avesse detto. "O NATURA, O NATURA PERCHE' NON RENDI POI QUEL CHE PROMETTI ALLOR? PERCHE' DI TANTO INGANNI I FIGLI TUOI?" I versi del Leopardi calzano alla perfezione, riferito all'operato dell'ebetino. Sono soltanto 9 mesi (una donna avrebbe partorito un figlio) che è al governo e di tutte quelle str..te che ha detto che avrebbe attuato, se ne sono viste poche, anzi pochissime.
Qualcuno di tutto ciò sarà contento perchè pensa che al peggio non possa esserci MAI fine.
Dopo tale disquisizione, richiamo l'attenzione dei miei connazionali, che abbiano un po' di senno, a pensare CHE NON POTREMMO ritornare a votare!!! Qualcuno non ha ancora capito a quale pericolo andiamo incontro, dopo gli accordi segreti tra il PREGIUDICATO e l'ebetino. Potrebbero accordarsi per impedirci di avere la possibilità di andare a votare. Il tutto perchè "ammazzerano" la DEMOCRAZIA di cui il voto ne è una sua espressione.


marcello acquaviva (giobbe - 1943), Foggia Commentatore certificato 01.10.14 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

meno liquidità per le imprese?... meno assunzioni

francesco m. Commentatore certificato 01.10.14 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Vale anche per il pubblico impiego ? Io non credo perche'il TFR attualmente viene corrisposto dopo 2 anni dalla cessazione del rapporto.anche qui sarebbe una disparita' pazzesca

elisabetta deste 01.10.14 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il TFR non sono soldi del lavoratore? Cosa c'e' di male nel fatto che il lavoratore possa disporre immediatamente della totalita' del proprio compenso, senza dover aspettare la fine del proprio rapporto di lavoro?

Vabbe' essere contro Renzi, ma l'idea mi sembra piu' che ragionevole. Se le aziende non hanno soldi, se li facciano dare delle banche ma non usino quelli dei loro dipendenti.

Marco Maraini Commentatore certificato 01.10.14 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://webtv.senato.it/3861

ora discussione sul tfr...

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Questi vivono in un mondo dorato..non sanno una beata minchia dei nostri problemi, e tanto meno di come fare a risolverli.Sono PATOLOGICAMENTE INCAPACI!!Al posto dello stipendio e vitalizio,meritano solo di lavorare con una zappa in mano!! W BEPPE!!

nando ., parma Commentatore certificato 01.10.14 18:27| 
 |
Rispondi al commento

@ ROSA ANNA

C'E' POSTA PER TE!

Ciao

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 18:24| 
 |
Rispondi al commento

ESISTE IL LIBERO ARBITRIO; SI' O NO? IO PENSO DI NO, MA...

Se il libero arbitrio esiste, non si devono commiserare i milioni o i miliardi di vittime che, in tutto il mondo, subiscono enormi soprusi da parte di una piccolissima percentuale di individui.

Se il libero arbitrio non esiste, si deve ottimisticamente pensare che il Destino, il Fato, Dio, chiamateli come volete, si serve di questi misfatti per preparare il riscatto dell'umanità (Il regno dei Cieli?). Nel caso foste pessimisti, allora diciamo che il ruolo di vittime è il ruolo che vi è stato riservato, da qualche ente superiore, quindi rassegnatevi.

Vi ribellate alla rassegnazione? Allora credete nel libero arbitrio? Organizzatevi come, come... non saprei, fate voi, ma l'ISIS vi andrebbe bene? Applicare quei criteri nei confronti di chi ha ridotto l'Italia in queste condizioni vi garberebbe? Non chiedetelo a me, perché essendo totalmente amorale, non mi porrei questi interrogativi; io sono oltre, che vi piaccia o no!

Mi pongo un solo interrogativo: perché non riesco a provare alcuna commiserazione per la maggioranza delle persone che oggi sono in sofferenza, ma mi preoccupo e mi addoloro per i loro animali domestici, abbandonati per mancanza di mezzi?
Perché non sento la necessità di correre da uno psicoterapeuta che certifichi la mia sanità di mente, per mostrarla a chiunque affermasse che sono un mostro? Anzi, uno stronzo mostruoso?
Sempre più contento di esserlo e tra qualche tempo, anzi assai presto, i più vecchi del blog si ricorderanno dei consigli che davo loro per farsi il regalo di Natale!
Vi ricorderete, vi ricorderete di quei mancati acquisti! Nessuna pena!

Peace... peace, love... love!


Padoan ma chi ti ha dato la patente...Topo Gigio!!

nando ., parma Commentatore certificato 01.10.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego non ne posso più di TZE.TZE.Non me ne frega niente se la Moretti, o la Boschi, o Ballarò,parla male del M5Stelle sono cose scontate è ripetitive.Oppure titoli da effetti speciali che poi si rivelano delle informazioni normalissime.Ha me interessa cosa fanno i nostri ragazzi e i problemi della gente nella vita reale e cosa combinano i nostri avversari politici.Notizie in tempo reale,E' se non siete capaci ristrutturatevi e organizzatevi cazzo!!

liuzzi.nicola 01.10.14 17:55| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

AVVICENDAMENTO TRA CAMPIONI DELLA TESSERA N°1 DEL PD!!!

da:ilfattoquotidiano.it

Cambio di direzione in vista per il settimanale l’Espresso. E il sito di Milano Finanza dà già per certo il nome del successore di Bruno Manfellotto, in carica dal 2010: Luigi Vicinanza, attuale direttore editoriale di Finegil, la controllata che pubblica i quotidiani locali del gruppo di Carlo De Benedetti.
Ordine del giorno, “comunicazioni” alla redazione. Comunicazioni che con ogni probabilità riguarderanno il cambio al vertice dell’Espresso. Alla base della sostituzione di Manfellotto – in carica dal 2010 – ci sarebbero i risultati economici negativi in termini di vendite e introiti pubblicitari.

"Luigi Vicinanza, originario di Castellamare di Stabia, ha iniziato la sua carriera negli anni Settanta a L’Unità di Napoli, poi è passato a Repubblica a Roma. E’ stato anche vicedirettore del Mattino e guidava il quotidiano abruzzese Il centro quando L’Aquila fu devastata dal terremoto del 2009."

__________COMUNICATO DEL SOTTOSCRITTO ___________

A DE BENEDE', hai voglia a mandarmi ancora offerte da 39 euri per tredici mesi di abbonamento! NUN CE TORNO !!!
Ora, per poter sporcare per un anno la mia cassetta delle lettere con la tua immondizia mi devi da trecento euro anticipati (così, pari pari li giro al M5S)!

A DE BENEDE'.... state finiti!!!


W IL M5S

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Pochi,sporchi,ma subbito...ma,chi l'aveva già detto??

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi piacerebbe sentire i piddini cosa pensano dell abolizione articolo 18 e del tfr in busta paga.se leggete,piddini commentate!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
scusate staff, ho donato i primi giorni ma non ho lo stivale! non può essere che ce l'abbia Luis e non io!

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Udite, udite l'acume del premier ... alle piccole imprese, quelle i cui conti salterebbero se dovessero anticipare il TFR, i fondi per accreditarlo in busta paga li devono dare le banche ... AHAHAHAHA ... in fase di crisi acuta e credit crunch senza precedenti il premier parla di prestiti alle piccole aziende per pagare le buste paga. Ma renzi dove vive, è rimasto al mondo dei fumetti? Renzi aspetta i soldi di paperon de paperoni!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 01.10.14 17:30| 
 |
Rispondi al commento

questi signori hanno perso completamente la testa e come si dice da noi""si mettono la mano sul culo e parlano""" non si accorgono che destabilizzano i lavoratori che con il tfr, se l'avranno,potranno aiutare i figli... invece se lo trovano in busta aiutano i soliti noti.....non capiscono che devono ragionare come un buon padre di famiglia e non da filosofi sfatti... per ripartire ci vogliono nuove imprese di giovani aioutati, far rientrare quelli che hanno affamato trasferendosi all'estero, abbassare le prebende a regioni, parlamento, giudici, eccetera, altro che tfr nella busta, sarebbe un assassinio della speranza....ahi serva Italia, in mano a chi stiamooooo

aldo abbazia 01.10.14 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Scandalosa la gestione del TFR! Penalizza le aziende, addolcisce gli stolti dipendenti che non comprendono come quei soldi siano i loro e ringraziano renzi per la disponibilità, fa entrare nelle casse dello stato altra liquidità per via della tassazione! Combatto, ma io professionista non avrò alcun TFR …

Scandalosa l’eventuale abolizione dell’art. 18! Divulgo e spendo tempo per far comprendere l’errore di una siffatta possibilità! Combatto, ma a me professionista l’art. 18 non tange …

Griderò in piazza al circo massimo “reddito di cittadinanza”! Combatto, ma a me professionista non spetterà nulla ….

Una domanda: i diretti interessati ci sono? O sono tutti intenti a spendere due euro per le primarie sperando che il prescelto “lo facciano lavorare”? Lavora eccome il prescelto, ma non per loro!

E poi potrei pure stufarmi di combattere per questi emeriti idioti …
Grande Beppe, amor di patria!

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

É um disegno stzdiato a tavolino per azzetare la miriadi di piccole imprese cosi da aprire la strada alle multinazuinali.
Megluo cintrollare poche e grandi aziende che una valanga di piccile imprese

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 01.10.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Che la forza sia con tutti noi!!!

http://youtu.be/YwSZvHqf9qM

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla frutta o al caffè???1 piccolo consiglio:vendete casa,andate in quei paesi a basso costo della vita e dove vincolando i danari le banche vi danno il 10%...siete ancora in tempo!!!

Davide R 01.10.14 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto fino ad un certo punto se compri un prodotto a parità di prezzo scegli quello che è di qualità superiore

Es. acquisto una Fiat 127 al mattino la ritiro il pomeriggio è di nuovo dal concessionario

acquisto una Volkswagen Polo il 1° guasto dopo 12 anni

x carità non sarà in tutti i prodotti così ma poi le decisioni appunto te le fa prendere la qualità

cordiali saluti

nessun copy 01.10.14 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNICA SOLUZIONE:COMINCIARE LA GUERRA

La cosa più saggia da fare in questo momento è realizzare un fronte comune in Europa contro le scellerate regole del pareggio di bilancio,del fiscal compact e di tutte le diavolerie economiche che la finanza Europea si sono inventati per depredare i popoli del continente.
Oggi il ministro delle finanze francese ha dichiarato che il loro pareggio di bilancio avverrà nel 2017 e che negli anni a venire sforeranno il mitico 3%.
Abbiamo un M5S in Europa alleato con il gruppo di Farage e sicuramente ci sono gruppi di opposizione a questa Europa dell'austerity sparsi in tutto il Parlamento Europeo.
E' il momento di far cadere questo cartello piuttosto che castello di banchieri ammazza popoli.
Ora è il momento di reagire.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorei avecce un taser a 300.000 volt e collegallo ai cojoni de renzi ogni vorta che dice na cazzata....sarebbe sempre natale.
Bonasera blogghe,si ce avete er peismèker scordateve e manifestazzioni tra poco....

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MADRID - E' un bollettino di guerra. Il rapporto annuale della Caritas spagnola dà conto, forse più di qualunque statistica ufficiale, delle ferite provocate nel tessuto sociale da cinque anni di crisi economica. Non si vede nessuna inversione di tendenza. Al contrario: negli ultimi dodici mesi altre 600mila persone si sono aggiunte all'esercito di poveri, gente che ha dovuto chiedere soccorso, ricorrere alle mense dell'organizzazione per potersi garantire almeno un pasto caldo quotidiano. E già sono due milioni e mezzo di spagnoli, sul totale di 5 milioni di assistiti dalla Caritas (il resto degli aiuti viene distribuito in altri 40 paesi).
E' L'ora di dire basta...via dall'europa e via dall'euro....senza mezzi termini..!altro che discorsi...prendere i trattati europei e farci una bel falo....altrimenti non usciremo mai da questa trappola...

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 01.10.14 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facile Fare il ricchione con il culo degli altri ( non me ne vogliano i gay, niente contro di loro è solo un modo di dire)
Questi ti tolgono i soldi che ho maturato e che mi serviranno per la vecchiaia e magari poi vano in giro a venderla come quelli che hanno aumentato gli stipendi.. ma ancora i poveri illusi del pd votano questi deficienti ?

Basile Romano, Torino Commentatore certificato 01.10.14 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL punto è,che il T.F.R sono soldi miei è non tuoi è decido io cosa farne!!
Un Operaio Metamelmeccanico.se vuoi fare una proposta seria, che sia la gente che lavora in maniera facoltativa ha decidere di poter usufruire il T.F.R quando ne ha bisogno senza vincoli di legge contrattuali, che stabilisce che un lavoratore può chiedere di usufruire di una parte del T.F.R solo in casi di malattie gravi che comportano spese sanitarie o per l'acquisto di una casa.Lascia stare i nostri soldi!!
E poi caro Renzi non faccio fallire la mia piccola azienda dove lavoro come dipendente senza Art.18,che uilizza il mio T.F.R per poter chiedere crediti bancari per poter andare andare avanti. 2° non spenderei i miei soldi in consumi ma per pagare aumenti continui di luce, gas,affitto, tichet ,e tasse varie.Per cui lascia perdere

liuzzi.nicola 01.10.14 16:45| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Gino strada 16-3-2011
""Penso che le cose di questo mondo siano una cosa troppo seria per lasciarle ai politici. Penso che i cittadini debbano ricominciare a reagire .............""
Rivedetevi il video: Il mondo che verrà
Dopo tre anni siamo sempre peggio
REAGIAMO !

Rosa Anna 01.10.14 16:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

...d'accordo gli imprenditori sono cattivi..d'accordo d'accordo.
Certamente devono muoversi con furbizia sul mercato..altrimenti il mercato li mette in ginocchio..e se chiudono addio stipendi alle famiglie...OK?.
Ma il mercato chi è ?????
"Noi tutti" siamo il mercato ..cazzo.
Visto che molti dipendenti reclamano la solidarietà..ed il buon cuore dell'imprenditore cattivo,..ma quando sono in procinto di acquistare un prodotto ...fanno i loro interessi (come è giusto che sia ) o guardano alla solidarieta'...cercando di aiutare aziende italiane che stanno chiudendo .
EBBENE NO,.....OGNI UNO fa i CAZZI ed INTERESSI PROPRI.
Quanti sono i cittadini italiani che acquistano macchine tedesche ? (molti)..e magari i dipendenti Fiat....acquistano tutte macchine fiat ??? NNNO'
Perchè una volta che ero a Parigi vedevo solo macchine francesi ??
Vale anche per altri prodotti esteri.che l'italiano preferisce a quelli...nostrani...contribuendo a mandar in malora le nostre aziende.
Allora io dico CHI è IL DATORE DI LAVORO ? L'imprenditore NNNO?
IL DATORE DI LAVORO non è altro che LA SCELTA DI MERCATO CHE IL CITTADINO FA ...in pratica siamo tutti noi.
Per me è giusto che sia così e che il tutto sia libero.
Ma non mi si venga a dire che I cattivi sono solo gli imprenditori,
perche' pure noi, con i nostri acquisti esterofili
siamo complici a denigrare aziende italiane e non solidali con il made in italy.
I lupi cattivi sono molti di più di quanto si possa CREDERE.
Per tanti altri discorsi...c'è sempre il BAR dalla LOLA ..che è l'ambiente adatto ..per farli.

*****

Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 01.10.14 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo che la proposta del TFR in busta paga possa essere attuata.

Ci aveva già provato Tremonti e non era riuscito ad ottenerla: la gestione del calcolo è complicata, l'imponibile irpef non è lo stesso delle altre componenti della busta paga, i dipendenti pubblici hanno il TFS e non il TFR ( quindi, regole diverse), le imprese entrerebbero ancor più in sofferenza e si aprirebbe un discreto buco nell'INPS.


Ma..... Renzi non è Tremonti

marina s. 01.10.14 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Ma la "luce in fondo al tunnel" non la vede più nessuno?
Accidenti, qualcuno ha murato l'uscita, che iella!

Raffaele M. Commentatore certificato 01.10.14 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL DISEGNO E' CHIARO...

Distruggere i piccoli commercianti, i negozianti e il piccolo commercio in genere a favore della grande distribuzione; uccidere le piccole imprese e gli artigiani a scapito delle grandi aziende.
Per i negozianti questo Dicembre, il mese del Natale, sarà forse il mese con meno entrate di tutto l'anno, non si possono comprare regali con IMU e in più TASI da pagare (almeno per la grande maggioranza dei lavoratori) di conseguenza il prossimo anno molti non rialzeranno le serrande mentre invece i vari Iper rimarranno a spartirsi la torta. Per le piccole imprese e per gli artigiani invece, oltre ad IMU e alla nuova TASI che gravano sui loro capannoni ed officine, si prospetta questa "geniale" trovata per togliere, ove ce ne fosse ancora, liquidità all'azienda, il pagamento mensile del TFR ai dipendenti. Io vivo vicino al distretto del Mobile (ormai ex) di Pordenone, il settore occupava 13.000 persone fino al 2007, attualmente sono 8.000; gran parte degli artigiani e terzisti che una volta lavoravano per le Medie e Grandi imprese del mobile, sono diventati LAVORATORI INTERINALI per quelle 4/5 Grandi industrie che hanno le commesse tipo Ikea e altri colossi mondiali; lavorano a 1.000/1200 euro al mese e spesso vanno a lavorare col vecchio furgone perché non hanno i soldi per una nuova auto, anzi, con lo stipendio che prendono devono pagare le spese ancora in piedi derivate dalla chiusura dell'attività oltre a pensare a dar da mangiare alla famiglia! E' veramente una tristezza infinita, tanto lavoro, tanta passione e tanto sudore per lavorare come interinali x l'Ikea & C..Il momento in cui tanti non avranno più niente da perdere si sta avvicinando a grandi passi!

Gianni B. 01.10.14 16:20| 
 |
Rispondi al commento

la scelta di far mettere il tfr in busta paga è dovuto al fatto che ad ottobre le tasse aumentano di nuovo,il dipendente crederà di prendere un po di tfr, il datore di lavoro crederà di aver versato un po di tfr al dipendente in busta paga, in realtà se la prende il governo direttamente dalla busta.
un'altro modo di rubare soldi alle pmi
(cosi imparano a richiedere il saldo dei crediti verso la pa)
arturo

ARTURO B., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.10.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento

PADOAN, MA CHI TI HA DATO LA PATENTE?

La patente glie l'ha data chi vuole distruggere le piccole e medie imprese, non la PMI, perchè la gente che lavora e rischia del suo, non è una sigla, è "tessuto sociale"!

Non dicono che va ridotto il costo del lavoro, non dicono che un dipendente costa l'ira di dio e tutti quei soldi finiscono in un buco chiamato INPS.

In Francia il lavoratore prende il lordo del suo stipendio, e dopo, è lui stesso a pagare le tasse, che anno paura di dover giustificare le spese?

Il sistema previdenziale è ben pensato alle sue origini, assicura garanzie al lavoratore, ne preserva la sopravvivenza nella vecchiaia e ne copre le malattie.

Dov'è il problema?

Nelle Istituzioni?

No, il problema sono le persone che gestiscono le istituzioni!

Il problema è questa classe dirigente che è in carica da 40'anni e che da 40'anni favorisce chi gli pare!

La patente a questa gente gliela consegna in mano chi vuole distruggere ogni forma lavorativa che non si sottometta al sistema!

Mangiamo roba multinazionale francese quando siamo il riferimento mondiale del cibo.

Vestiamo multinazionale importato cinese mentre siamo la moda nel mondo.

Regaliamo intelligenze all'estero quando siamo la terra di Dante e Leonardo, noi ci facciamo la pubblicità della carta igienica!

Non solo, ci facciamo prestare soldi dalle banche che se li fa prestare dalla BCE che se li stampa da sola.

Chi è che decide queste strategie economico politiche?

Ecco, quelli sono i responsabili, quelli che la patente non la prendono con gli "esami", la comprano all'autoscuola!

NON È VERO CHE IN ITALIA NON FUNZIONA UN CAXXO.

IN ITALIA FUNZIONA TUTTO BENISSIMO...

...BISOGNA VEDERE PER CHI!

Per chi ci guadagna è ovvio, ripercorriamo sprechi e guadagni e vedremo dove finiscono i soldi e chi se li prende.

Il TFR:

Oltre a dissanguare le aziende, il lavoratore che oggi è in stato di necessità, prosciugherà la sua futura pensione!

Sveglia!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 16:13| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal dibattito attuale e dall'attenzione del premier finita su temi economicamente irrilevanti, come gli 80 euro, il TFR e l'art.18, emerge in tutta la sua evidenza che renzi non sa che cavolo fare e dove mettere le mani (quando non le ha legate).

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 01.10.14 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Il TFR è del lavoratore e quindi si potrebbe anche pensare di fargli scegliere come e quando incassarlo.

Tuttavia, sono d'accordo con il post: il provvedimento del Ministro è INOPPORTUNO, dal momento che metterebbe in crisi le imprese, già sufficientemente provate dalla mancanza di liquidità.

Ma non sarebbero in difficoltà solo le imprese, ma anche l'INPS che detiene parte delle quote di TFR, creando un "buco" pubblico non indifferente che ci coinvolge tutti.

L'operazione è sicuramente finalizzata ad un aumento delle entrate del lavoratore, quindi ad un maggiore consumo da parte delle famiglie e quindi ad una ripresa della domanda interna. La direzione è la stessa degli 80 euro, e il meccanismo potrebbe funzionare. Senonchè, oltre a sembrarmi inopportuno in questo momento, si sottovaluta la propensione al risparmio degli italiani: gli italiani, soprattutto in tempi di crisi, risparmiano e non spendono almeno fino a quando non sono sicuri che il provvedimento è continuativo e definitivo( Brignano direbbe: " nun sia mai me succede qualcosa e questi ce ripensano ").

Per quanto riguarda il credito che le imprese vantano nei riguardi della Pubblica Amministrazione, il decreto convertito in legge ad agosto prevede che :(continua)

marina s. 01.10.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il maggior esborso per le imprese è una balla, in quanto si fa riferimento alla quota maturata nel mese e non certo al pregresso accantonato. Oltretutto per tutti i dipendenti che hanno optato per il fondi pensione ( privati o inps ) le aziende erogano già mensilmente il t.f.r. trasferendolo in fondi che non restiturianno mai la quota capitale nominale a tutti quegli illusi che ci hanno creduto.
Quindi questa battaglia no tfr sinceramente me l'aspettavo dai sindacati che gestiscono indirettamente i fondi pensione, ma non da chi predica trasparenza, libero mercato, onestà, e maggior potere di acquisto dei singoli cittadini.
Spero che gli esperti del governo Renzi non pensino a una tassazione ordinaria al posto dell'attuale tassazione ad aliquota media separata, in quanto questa si che sarebbe una battaglia di diritti lavoratori a cinque stelle.

CLAUDIO 01.10.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰

Onore al merito!

Fanno di tutto per farci capire quanto sono delinquenti!

Grazie, grazie, grazie!

Hasta? Pronto!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 01.10.14 15:52| 
 |
Rispondi al commento

L'impressione netta che ho e' che vogliono combattere la crisi facendoci spendere i NOSTRI risparmi....ancora una volta ci fregano!!

giuseppe grandi 01.10.14 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il tfr non lo prendono tutti ma solo quei 6 milioni di fortunati almeno penso

poi
se e una mensilità lorda
pulita sara come media 1000 euro:12=86 euro lordi
toglici l aliquota di tasse che va applicata
e ricorda che ha detto che e solo per il 50% della stessa
stiamo parlando di 30 euro se va bene

umberto 01.10.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che non sia lo stesso che l'ha data a te!

ps
hai una bella faccia tosta, proprio tu, a parlare di patente

Ernesto L. 01.10.14 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un infetto da ebola in USA.

Qua ogni tanto c'è un allarme, ma è solo qual cos'altro.

Ma noi siamo traquilli, perchè la fonte di contagio è troppo distante dalle nostre coste.

Meno male che gli USA, sempre i cattivoni di americani, stan studiando il vaccino.

Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono idioti e falsi:
anticipare il tfr significa mettere indifficoltà leimprese, tassare di più i soldi dei lavoratori, incrementare consumi su beni voluttuari di importazione, insomma affondare il paese.
Ma questo non centra nulla con art. 18.
togliere i privilegi, premi di produttività, partecipazione degli operai alle scelte imprenditoriali, se non lavoriamo per produrre il paese affonda.
L'art 18 difende i lavativi, parassiti, fancazzisti, e bisogna licenziare a calci in culo i dirigenti pubblici che scaldano le sedie e giocano a rompere le scatole a chi lavora.

walter m., milano Commentatore certificato 01.10.14 15:43| 
 |
Rispondi al commento

"L'aspirante maghetto è solo l'ennesimo esecutore delle direttive economiche imposte dall'Europa"

arnaldo ., roma Commentatore certificato 01.10.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Le "ricette" per modificare la vita degli italiani non porteranno preparare un piatto succulento per tutti i commensali. In quanto qualsiasi ricetta, in questo vita "non reale" che viviamo, non possono funzionare. Sopratutto se queste hanno una visione di breve termine. Le ricette che agiscono solo sugli indici economici non possono influenzare in meglio la vita delle persone, possono solo peggiorarla. In quanto le ricette agiscono solo nel mondo "non reale", quello formato dai numeri associati a significati economici. In quegli indici ci sono riferimenti diretti alla vita reale: quella fatta di persone, animali, ambiente, compresi gli elementi non vitali (minerali e rocce), solo nel caso in cui questi possono hanno una valore economico, anche se solo in una loro parte. La visione che viene proposta è quella di un mondo nel quale non sono previste le relazioni degli elementi nella loro integrità ma le relazioni importanti sono solo quelle che hanno un carattere economico. Gli uomini/elementi sono visti solamente come produttori di ricchezza per qualcun'altro, quando non può farlo può anche essere dimenticato e qualche volta anche soppresso. La visione corrente proposta è simile, forse più ricca, a quella dell'essere bidimensionale che percorre la striscia, può percorrere i due lati della striscia ma non può attraversare il bordo per passare da un lato all'altro. Anche a noi è consentito di percorre molte strade della realtà che circonda ma, molte/alcune, non possiamo percorrerle. Sono le strade che potrebbero portarci ad avere una vita diversa.
Le ricette che possono portare ad un piatto commestibile possono/potrebbero essere quelle pensate per le persone ed elementi reali e non soltanto per la loro rappresentazione economica.
Da questo commento risulta abbastanza evidente che qualsiasi soluzione proposta della crisi, non risolverà i problemi reali ma solo (forse) il valore degli indici economici.

Claudio C., Nichelino Commentatore certificato 01.10.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello che si eliminasse il sostituto d'imposta.
Tutti i soldi che il datore versa fra IRPEF, IRAP, TFR, INPS INAIL contributi sindacali ecc, sia un assegno da €2920 e monetine. Al mese.
Darlo al dipendente.
E in banca, o in posta, cambiare l'assegno e scoprire che son €1180 al mese.

Cazzo come godrei, vedere i dipendenti, i PENSIONATI la faccia che farebbero.

Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 15:22| 
 |
Rispondi al commento

RENZIE PROVANE UN ALTRA

Qualcuno,non tutti, comincia a capire che non c'è trippa per gatti e il governo si destreggia in soluzioni inutili solo per dare qualcosa in pasto ai media che devono sedare l'opinione pubblica.
L'argomento del giorno è il tfr accumulato dalle imprese(si fa per dire),ieri l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori,l'altro giorno si parlava di legge elettorale e finta abolizione delle province.
La situazione economica ed occupazionale in Italia è drammatica ed in tutto questo parlare sulla validità dei licenziamenti o dell'anticipo del tfr in busta paga ai lavoratori,abbiamo già dimenticato la manovra economica.
Qualche politico ne parla ancora?
E' stato detto che non ci sarà alcuna manovra perchè quei 25 forse 30 miliardi di euro che mancano al bilancio dello Stato saranno coperti dalla spending review dei ministeri.
E' stato attuato questo taglio,ne sapete qualcosa?
Forse Renzie è andati a chiederli a Google o a Facebook quando era negli USA perchè qui in Italia di tagli ai ministeri nessuno ne vuol sentir parlare.
Tranquilli ci ha pensato Padoan rimandando il pareggio di bilancio al 2017,col vicino Fiscal Compact del 2015.
Occhio e croce nel 2017 dovremo fare una manovra di 100 miliardi di euro se le cose vanno per il verso giusto,cioè se il nostro pil ricomincia a crescere e di conseguenza la disoccupazione cala,altrimenti...
Non c'è che dire proprio una bella squadra di governo e in questo contesto l'unica cosa che mi viene da pensare è che Renzie vuole essere solo una delle tanta figurine sull'album dei presidenti del consiglio Italiani.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 15:22| 
 |
Rispondi al commento

il Tfr và messo in busta un pò tutti i mesi, e questo lo penso da sempre , poi uno lo usa come vuole.

cimbro mancino Commentatore certificato 01.10.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una lezione che gli italiani dovrebbero prendere come esempio

http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2014/10/01/festa-nazionale-oggi-cina-hong-kong-prosegue-protesta_AlSbNCflkeO8jC6w4SEyZL.html

3mendo 01.10.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"PERCHE' L'ITALIA E' MORTA:

Se leggiamo la storia degli ultimi 2 secoli, scoprireo che la Terra
Italiana è stata più volte abbeverata del sangue di diversi politici.

Andate a leggervi la storia degli Anarchici: persone come Gino Lucetti,
giovanni Passannante, Anteo Zamboni, che tentarono di uccidere Mussolini,
oppure uno dei tanti Savoia che appestarono il Nostro Paese.

Sono Uomini singoli, che io definisco Eroi, che incarnarono singolarmente
l'intero patriottismo degli altri Italiani che non fecero nulla: della
serie un anarchico tenta di uccidere un Duce che rovinò la vita all'Italia
intera.

Uomini singoli, che pagarono interamente con l'impiccagione o altre pene di
morte il lroo eroico gesto.

Oggi, l'Italia è morta perché da TROPPO TEMPO la sua terra non è più
abbeverata dal sangue sacro e sacrificale dei nostri meschini politici.

Oggi l'Italia è morta perché anziché tentare di eliminare o perlomeno
boicottare civilmente i propri nemici, si è PIEGATA in ginocchio e sta
leccando i piedi, agli stessi politici nemici.

Stiamo qui a parlare di disoccupazione al 43% e di TFR non pagato, di
fallimenti aziendali.

Se voi foste un medico, prima di fare una trasfusione a un moribondo, non
tentereste di rianimare PRIMA l'organo vitale che deve tenerlo in vita?

Lo strumento più potente per combattere i maledetti che siedono al potere è il nostro CERVELLO.

Mi domando quando, se mai avverrà, inizieremo ad essere Uomini Italiani anziché vermi striscianti.

Orlando Furioso 01.10.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che una piccola impresa, non potendo accedere a maggiore liquidità per pagare i Tfr , non ha che una soluzione : licenziare per riequilibrare le uscite. Perciò questa del pagamento dei Tfr si trasformerà in un colpo mortale

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

La Polizia sarà dotata di pistola elettrica.
Il brevetto della Taser(pistola elettrica),è USA.
Renzi, è appena tornato dagli USA.
Adesso, cosa vi viene in mente, non avete vergogna a pensare così male?
Malelingue che non siete altro!

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 01.10.14 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hanno gia cominciato a praticarci la chemioterapia
le metastasi sono al momento fuori controllo
secondo voi come finirà?
la terapia che sta effettuando risolvera' il problema
o come spesso si sente dire
l intervento e riuscito perfettamente ma il paziente non ce l ha fatta?
poveri ebetini che gli credono
finiranno nel cadere nel burrone insieme a tanti altri che lo spalleggiano

umberto 01.10.14 15:16| 
 |
Rispondi al commento

ma a nessuno viene in mente che l,anticipo dl tfr e un modo per tassare gli italiani di 10 miliardi prelevando poi lo stesso tfr con aumenti di tasse graduali per lo stesso importo? Se il governo prelevasse il tfr per sanare i conti ci sarebbe una rivuzione. Cosi invece arriva allo stesso scopo facendo credere che la cessione del tfr e un aiuto alle famiglie. Poveri coglioni!

raffaello raffaelli, arezzo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.10.14 15:13| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di patenti, racconto che mi accade in questi giorni: premesso che ho svolto per 10 anni attività di agente di commercio sino all'anno scorso, e prima due anni come dipendente sempre con funzioni commerciali, ed attualmente ho una piccola società commerciale, sin dal 2002 ho percorso mediamente circa-130.000-150.000km/anno di incidenti ne ho avuti pochi, e in genere con ragione, ma sempre roba di lieve entità. Mediamente faccio beneficienza ai comuni che adottano i sistemi elettronici per circa 800-1000€/anno che pago perchè ormai è una perdita di tempo e danaro fare ricorsi. Ordunque quest'anno ho ricevuto tre sanzioni con, oltre alla sanzione penalizzazioni per 5 punti ciascuna (ciononostante, visto la mia pericolosità, avrei ancora 3 punti sulla patente prima di raggiungere fatidica quota 20). in virtù di ciò la motorizzazione mi invia che hanno aperto pratica per revisione patente, a causa suddette infrazioni. non voglio discutere sulla disinvoltura con cui le amministrazioni comunali adottino tali sistemi per fare cassa. vorrei solo dire... mi considero un professionista del volante, e a causa della mia attività vengo penalizzato nel mio lavoro per le furbizie delle amministrazioni che debbono fare cassa. ora, lo stato mi dice che non posso svolgere il mio lavoro. Chiedo, chi da mangiare a me ed alla mia famiglia? penso di portarli un giorno, a casa dei sindaci che utilizzano tali sistemi, e l'altro al ministero dei trasporti....gli daranno da mangiare?


TFR
Tutti i falsoni italiani contro la restituzione : falsoni = giornalisti , sindacalisti, imprenditori(falliti)....Dicono che il TFR ha una tassazione agevolata...Falsoni ,sarebbe agevolata una tassazione al 30%? In caso di fallimento ditte (accade sempre piu' spesso...evviva) il TFR va a farsi benedire...Si lamentano gli imprenditori (deimieistivali )che non vendono niente : pagate i lavoratori , dategli soldi,anziche' comprarvi la Renge Rover...Falliti.

klaus k. Commentatore certificato 01.10.14 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Macché...

http://youtu.be/d7T3cDBnhug

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 15:07| 
 |
Rispondi al commento

I politici del blocco UE dovrebbero essere orgogliosi e festeggiare con Champagne queste carneficine,visto che,se l'Ucraina si comporta così ha un buon motivo nel supporto morale,finanziario dalle varie suddite Nazioni del blocco,le quali per avere le risorse fanno morire nelle sofferenze metà della popolazione da loro governata.Sembra la scoperta della luna.Perché nessun mezzo di informazione parla del sistema truffaldino messo in piedi con il mercato libero dell'Energia-Gas?Anche la magistratura per coprire la Casta si accanisce contro ignari venditori che promuovendo il passaggio all'eni,alcuni clienti si sono visti moltiplicare gli importi del prezzo in fattura.Come si può ancora parlare di imprese,industrie,lavoro, quando lo stato è stato trasformato in una Grande Azienda di famiglia dove si spartiscono le poltrone Istituzionali per controllare e gestire tutte le aziende strategiche?Proprio per questa crudele e cinica realtà,le uniche aziende che fanno profitti e lavorano sono quelle legate alla Casta,le grandi Opere,la TAV,tutte quelle partecipate e quelle americanizzate.Ebbene,di cosa dobbiamo lamentarci,quando il 40% del popolino credulone è corso a votare il nuovo lidar della finta sinistra pagando 2 €.?Lasciamo perdere il 60% della popolazione che non conta niente,ed è proprio questa percentuale che viene sacrificata per mantenere la famiglia che si è appropriata delle Istituzioni.Quindi è del tutto normale che non abbiano dimezzato i parlamentari-senatori,le faraoniche pensioni,gli stipendi pagati a peso doro e non abbiano soppresso veramente le Province-Enti Inutili-le miriadi di società partecipate-i privilegi-ecc.Alla Casta sono molto più importanti gli Albanesi-Zingari-Rumeni che girano indisturbati e protetti a minacciare e percorrere chi non si sottometta alla economia parallela.

agostino nigretti 01.10.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento

cicchitto
il m5s e portato alla protesta e non alla proposta

il nano
ho sbagliato e chiedo scusa
dovevo dichiararmi di sx

ma questi anche senza drogarsi sono fuori di .....

ma un minimo di dignita?

umberto 01.10.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento

@Arjuna
il rispetto, l'educazione
il confronto dovrebbero essere alla base dei rapporti umani
come puoi far considerare il tuo punto di vista a qualcuno che ti urla nelle orecchie?
come puoi confrontarti con qualcuno che ti manda a quel paese ogni due secondi?
saprai cosa accade nei rapporti di lavoro con lo stalking
saprai come si può ridurre un essere umano con la prepotenza verbale di un pinco qualsiasi che sale in cattedra solo perchè poi magari in casa è uno zerbino.....
EDUCAZIONE E RISPETTO per NON TOGLIERE QUEL PO' DI DIGNITA' CHE ANCORA "RESISTE" ALLE AVVERSITA'

aria** ,, Roma Commentatore certificato 01.10.14 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pienamente condivido le parole di Beppe ed anzi voglio ricordare a tutti che gli "stipendi" (meglio detti appropriazioni indebite) a Parlamento sono una cosa vergognosa e per i politici e per parte di chi ci lavora visto che con uno solo dei loro si possono mantenere decine/centinaia di famiglie allo stremo. Dunque il divario creato illo tempore e mantenuto da una casta senza dignità e più che mollusca, ancora esiste e persevera. E' logico che se pago molto la tale persona quella leccherà in continuazione il mio c**o adducendo anche a quanto sia buono! Ed è logico che quella eprsona debba essere subito allontanata e quei diritti debbano decadere in virtù di scelte di parte allora fatte da quei soliti pochi e non riguardanti la democrazia.

Bisogna concentrarsi sui loro soldi e farli cacciare per sempre, ma non nelle misure ebeto-renziane, bensì in modalità come fanno i rappresentanti 5 stelle: 5.000 euro/mese + rimborsi. Non un soldo di più!
E Mr Renzi le sue manovre del ca22o le vada a fare al luna-park che almeno non porta danni ad futurum, visto che già parla di risultati entro il 2017, periodo in cui comincerà a fare le valigie e lasciare gli italiani in un mare di m***da!
Tutto ciò è sempre studiato da loro e le loro amiche banche, in gran segreto e con massima criminalità premeditata. Chi si ricorda i famosi appuntamenti in mezzo al mare per non essere sentiti/spiati?
Banche: cosa aspettiamo a nazionalizzarle? Non hanno fatto abbastanza male? Bisogna proseguire da bravi masochisti?

3mendo 01.10.14 14:59| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Raga, sono un imbranato del pc. Come faccio ad andare a vedere i commenti oltre i 250?
Ora, viene solo la pagina n. 1.
Ciao e scusate.

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 01.10.14 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo governo si distingue ed emerge rispetto ai precedenti per la totale incompetenza del premier e dei suoi collaboratori. Nemmeno durante la prima repubblica e nell'era "PRODI & BERLUSCONI" si è mai vista tanta impreparazione ...

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 01.10.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei condividere con Voi una riflessione e uno spunto, che mi piacerebbe fare arrivare a sedi istituzionali.

L’argomento è combattere la crisi, far ripartire i consumi, razionalizzare le spese dello Stato.

La mia idea è la seguente:

ogni mese, quale sostituto di imposta, ogni datore di lavoro versa Irpef trattenuta dagli stipendi dei dipendenti.

L'idea è che, per i redditi fino a 25 / 30 mila euro e nuclei familiari con un figlio almeno (salvo ulteriori approfondimenti), solo metà di questa irpef sia versata allo Stato e l'altra metà versata su una carta di credito nominativa ricaricabile intestata al dipendente con scadenza a breve (esempio: entro sei mesi ): questa scadenza a breve termine obbliga a spenderli questi soldi, con in più il vantaggio di tracciare i pagamenti e quindi ciò si traduce in lotta all'evasione fiscale.

In questo modo lo Stato compartecipa ai sacrifici di questi cittadini (minori entrate immediate per lo Stato dovrebbero tradursi in minori sprechi) e questi cittadini hanno circa dai 2.000 ai 3.000 euro annui in più che, destinati a consumi e non a risparmio, aiuteranno a dare ossigeno all’economia e ai consumi.

Simile cosa si potrebbe fare con i contributi INPS: i fondi pensione anticipano la pensione agli iscritti, non potrebbe farlo anche l'INPS?

Lo scopo è quello di alimentare i consumi delle famiglie creando a loro volta gettito fiscale e sottraendolo dall'evasione fiscale: la carta di credito è tracciata e questo è un argomento di grande attualità

Grazie dell'attenzione
Filippo

Filippo Gaffuri 01.10.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Per pagare i dipendenti le grandi ditte hanno le loro strutture interne, ci sono addetti per calcolare il TFR, le ferie, la tredicesima quattordicesima ( chi ce l'ha ) o quindicesima.
Da quanto ne so io, solo i dipendenti pubblici tipo camera e senato hanno l'ultima. Forse anche i dipendenti del parlamento siciliano.

Però le grandi ditte sanno, o dovrebbero sapere, il costo del dipendente.
Bisogna fare calcoli, prospettive, informarsi.
Così si impegna personale.
Personale per studiare come pagare il personale che lavora.

Le ditte piccole si arrangiano;
si va dal commercialista sempre personale per studiare come pagare il personale che lavora.
Ogni tanto il titolare o un parente va dall'associazione degli artigiani, commercianti ecc per informarsi. Le associazioni fanno corsi per le leggi, regolamenti, sicurezza.
Tanta rottura di palle.
Di sera.
Di giorno si lavora. Tanti non vanno, forse perchè tanto il prossimo anno cambiano legge. Forse perchè han voglia di divertirsi, rilassarsi, in famiglia, con l'amante, o con gli amici.

Una associazione di artigiani ha sollecitato, nelle riunioni serali, di mettere il TFR in una assicurazione. Se crepa il titolare, per esempio, i dipendenti riescono ad avere il loro TFR. Ma ce n'erano pochi, quella sera, rispetto al numero di iscritti. Come sempre.

Però quando la ditta chiude, oberata di debiti, spesso questa assicurazione andava bene.

Però non è giusto impegnare i datori di lavoro a sfinimenti. Che dopo, quando mancano i soldi sono coglioni, farabutti, ladri ecc.

SEMPLICITA.
Basta pagare TUTTO alla fine del mese. E non serve più calcolare, e pagare persone per controllare che il TFR sia giusto. Che la paga sia giusta.
Sia dalla parte del dipendente, che dall' altra parte.

Oh cacchio, non ho previsto una cosa; i sindacati, gli avvocati perdono lavoro... Ma io sono così..

Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però questo Parlamento è stato votato con legge incostituzionale. Non è rappresentativo dei cittadini, ma espressione dei partiti pro quota i voti ricevuti. Nessuno ha delegato nessun partito (quanto mi suona di Russia la parola "partito") a nominare un rappresentante in Parlamento.

Chi ratifica in Parlamento, non è espressione dei cittadini per il tramite dei loro rappresentanti.

Perchè questi continuano a decidere senza legittimazione popolare? Perchè nominano presidenti ovunque pur non essendo stati eletti con legge conforme alla Costituzione? E perchè, chi eletto con legge incostituzionale, modifica la Costituzione stessa? Perchè si insiste su decreti del governo senza che legiferi il Parlamento?

Gian A Commentatore certificato 01.10.14 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riccardo Fraccaro

TFR IN BUSTA PAGA: SVELATO IL GIOCO DELLE TRE CARTE DI RENZI!
Come se non bastasse il clamoroso fallimento del bonus di 80 euro, Renzi insiste con la strategia del voto di scambio annunciando che ci saranno altri 100 euro in busta paga per tutti. E magari un set di asciugamani in omaggio per asciugare le lacrime. È una proposta ancora più indecente di quella avanzata prima delle europee: se il Governo ha dato 80 euro con una mano per toglierli con l’altra, ora cerca di adescare gli elettori promettendo di mettergli in tasca una parte del Trattamento di fine rapporto. Cioè i loro stessi soldi! Renzi ha la faccia tosta di spacciare per un bonus del Governo le risorse che appartengono già ai lavoratori.

La “liquidazione”, per chi ne ha diritto, rappresenta un accantonamento per il futuro, un risparmio accumulato nel tempo, una sorta di indennità proporzionale agli anni di lavoro svolti. Le imprese, già in enorme difficoltà, dovrebbero anticipare ai lavoratori i loro stessi soldi, creando peraltro enormi buchi nel sistema pensioni. Invece di abolire l'Irap e abbattere il carico fiscale, Renzi vuole scassinare il salvadanaio dei cittadini costringendoli a mangiarsi la buonuscita e poi, alla fine del rapporto di lavoro, non avranno il becco di un quattrino.

Oltre al danno, però, c’è la beffa. Come nel gioco delle tre carte, l’unico a guadagnare qualcosa da questa operazione sarà lo Stato: infatti, laddove questi 100 euro incideranno sul reddito, i cittadini pagheranno più tasse. Ancora una volta, niente rilancio dei consumi ma solo un nuovo salasso. Renzi cade sempre più in basso e sta raschiando anche il fondo, prima che trascini con sé l’intero Paese dobbiamo mandarlo a casa ad ogni costo.
Vi invito a leggere queste dichiarazioni di Beppe Scienza in merito:
http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/09/30/news/tfr-in-busta-paga-un-affare-solo-per-renzi-1.182500?ref=HEF_RULLO

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 01.10.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

L’economista Antonio Maria Rinaldi, docente di finanza aziendale, plaude alla mossa di Parigi, mentre guardando in casa nostra afferma: “Il Tfr in busta paga? Aria fritta. L’articolo 18? Non farà assumere neanche un lavoratore in più”.

- Professore, ha visto la mossa a sorpresa di Parigi?

«Fanno benissimo. I francesi hanno la capacità politica e la forza che noi non abbiamo mai avuto, come testimoniano i ripetuti inchini dei nostri governanti alle istituzioni europee. Parigi fa bene a ignorare le imposizioni dell’Ue se queste non vanno nei loro interessi. Ma attenzione: questa non è una soluzione, poter sforare il deficit in assenza di strumenti monetari sovrani significa solo procrastinare i problemi, dato che così la Francia aumenterà il proprio debito. Credo tuttavia che la cosa porterà a una rottura dell’area euro, come spero, perché così la Francia ritorna padrona del proprio debito da gestire in maniera sovrana, come del resto fanno tutti i paesi del mondo tranne quelli dell’Eurozona».

- Intanto in Italia si discute di mettere il Tfr in busta paga…

«Direi che è più che raschiare il fondo del barile».

- In che senso?

«Vede, il Tfr è una forma di autofinanziamento dell’azienda. Metterlo in busta paga significa chiedere alle aziende un esborso non programmato che ha un costo. Come faranno a pagarlo? Si indebiteranno con le banche, alle quali già Renzi ha chiesto aiuto».

- Insomma, la mossa di Renzi non la convince…

«Il Tfr è un istituto creato per dare una risorsa al termine di un rapporto di lavoro. Darglielo prima significa togliere questo vantaggio. Mi sembra una soluzione escogitata sulla scia dei famosi 80 euro. Quelli hanno pagato elettoralmente, quindi lo si è riproposto. Ma venderti qualcosa che è tuo significa vendere aria fritta, cosa in cui Renzi mi sembra particolarmente bravo».
...

http://www.intelligonews.it/francia-rinaldi-il-governo-fa-benissimo-speriamo-che-ora-salti-larea-euro/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

proposta a grillo e a m5s:
Fate in modo che i commenti abbiano lo stesso formato di quelli su Il Fatto Quotidiano, dove si vedono immediatamente le proposte più votate

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.14 14:48| 
 |
Rispondi al commento

La patente non è stata data a nessuno di loro, se la sono arrogata da soli e gli italiani non sentivano certo la necessità di avere al governo una marionetta più giovane, per continuare la devastazione iniziata venti anni fa da un vecchio imbonitore prestato alla politica dalla malavita organizzata, ma era di vitale importanza poter contare su un uomo serio, capace, intelligente e soprattutto onesto, che prendesse in mano questo paese per restituirgli non solo la dignità, finita sotto le scarpe di quella impresentabile classe politica, che purtroppo è ancora presente in Parlamento, ma anche a restituirgli la sovranità nazionale e monetaria, strappandolo dalle fauci di quel mostro chiamato “potere finanziario” che sta stritolando non solo l’Italia, ma l’Europa intera, trascinando nella miseria una popolazione colpevole di non ribellarsi a questi criminali abusi.
Purtroppo un nuovo venditore di fumo si è arrogato il potere di governare “abusivamente” questo paese visto che non è stato votato dal popolo, ma scelto da un presidente abusivo anche lui! Questo è potuto succedere perché la popolazione vive sotto narcosi e ha smesso di difendersi, scoraggiata o rassegnata al peggio visto che in politica non c’è posto per gente qualificata e onesta, ma solo per i servi del potere finanziario, per idioti da manipolare o per grotteschi personaggi da opere buffe.
Il nostro era un paese con una qualità di vita invidiabile prima che queste saccheggiatori la sradicassero dalle fondamenta. Una popolazione civile, che non amava gli sprechi, oculata e capace di grandi sacrifici per pagarsi una casa, da godere in armonia con i suoi cari, mentre questi usurai la stanno privando persino di quella, come se gli fosse stata regalata a loro insaputa, come succede agli appartenenti a questa cosca.
Un governo non è il padrone e la guerra non può essere a senso unico, combattiamola!


Informiamoci e informiamo, anche questa è una foglia di fico perché anche oggi prima dell'annuncio del pallonaro, ci sono molti dipendenti che con contratti di solidarietà vengono pagati con l'anticipo del loro tfr, con tanto di accordo sindacale, nulla di nuovo, solo sempre peggio. Finché non ci avranno tolto tutto non saranno contenti, i cittadini dovranno rimanere sudditi ignoranti possibilmente schiavi. Non trovo giusta questa iniziativa ne per l'impresa ne per il dipendente e non ha niente a che fare con la ripresa dell'economia e la diminuzione della disoccupazione è solamente un ulteriore tassazione sul tfr anticipato da inserire nel bilancio corrente dello stato.

Nadia V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.14 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Vogliono mettere in circolo il TFR per magnarsi anche quello!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 01.10.14 14:42| 
 |
Rispondi al commento

SOLO UN INCOMPETENTE TOTALE (COSì COME MESI NE SCRIVO E LO DEFINISCO) PUò PENSARE CHE TOGLIERE IL TFR ALLE IMPRESE PUò FAR RIPARTIRE L'ECONOMIA.

RENZI SI STA DIMOSTRANDO DURO DI COMPRENDONIO E NEMMENO DOPO IL FLOP DEGLI 80 EURO HA CAPITO CHE IL TFR IN BUSTA PAGA NON FAREBBE RIPARTIRE I CONSUMI.

IL BUON PADRE DI FAMIGLIA RENZI PENSA DI FAR SPENDERE SUBITO I RISPARMI MESSI A RISERVA DEI LAVORATORI (QUELLI PER LE EMERGENZE E LA VECCHIAIA). LO SPROVVEDUTO FIORENTINO NON CONOSCE I FONDAMENTALI DELL'ECONOMIA E IGNORA CHE, CON LA SITUAZIONE ATTUALE DI TOTALE SFIDUCIA, NON SONO I SOLDI DEI LAVORATORI SPESI AL MERCATO CHE FANNO RIPARTIRE L'ECONOMIA.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 01.10.14 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Beh... l'anticipo del tfr serve per rilanciare i consumi: di F24 per pagare le tasse.

Perchè questo è in sintesi il risultato di una manovra simile.

Gian A Commentatore certificato 01.10.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Ho la sensazione che la loro "missione" sia proprio quella di far fallire l'Italia intera.
Non si può essere stupidi fino a questo livello.

giorgio peruffo Commentatore certificato 01.10.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inoltre cio' e' un prelievo indiretto per imprese e privati cittadini poiche' aumenta il reddito personale e quindi la fascia di tassazione IRPEF...l' imponibile annuo con grande vantaggio per il fisco ma grave danno ad imprese e lavoratori.Il disegno finale e' quello di passare dalle migliaia di piccole e medie imprese al modello delle poche multinazionali che controllano economia e governi.

Daniele ., Roma Commentatore certificato 01.10.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma si, diamo questo tfr alla gente, ho sentito tanti chiederlo in passato "ma perchè il mio tfr se lo deve tenere l'azienda? E' mio!".
Daglielo Renzi, così ti acchiappi un'altro 20 percento di votarelli.
Poi se vengono licenziati facilmente, senza più la tutela dell'art. 18, pensa le lamentele nel trovarsi senza un gruzzoletto di sicurezza per campare qualche mese! Che spasso.
Dai Renzi, bastonali per bene a questi italiani, stai andando alla grande.

Monica R., PR Commentatore certificato