Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola - Tfr: Tradimento di Fine Rapporto

  • 247

New Twitter Gallery

Tfr: Tradimento di Fine Rapporto
07:00
tfr-bscienza.jpg

Ma se il lavoratore (solo privato) deve avere il Tfr in busta paga, perché non lasciargli anche l’INPS affinché si garantisca una vera pensione, visto che quella dello Stato probabilmente non la vedrà mai?
Il Tfr in busta paga è come "La corazzata Potëmkin" di Fantozzi, una cagata pazzesca, una fregatura per lavoratori e imprenditori, con l’unico scopo di incrementare il gettito fiscale e strappare un giorno in più al tracollo del sistema. L’ebetino di Firenze ha vissuto solo di politica e si vede. Forse non sa che molte aziende già si indebitano per pagare le tredicesime e che contano nel Tfr per fare piccoli investimenti che rendono più sicuro il lavoro stesso dei propri dipendenti.
Per quale motivo mai inoltre gli imprenditori privati dovrebbero avere i soldi per farlo e l’amministrazione pubblica no non riesce a spiegarlo nemmeno l’ex-sindaco di Firenze.
Beppe Scienza ci illustra brevemente 7 motivi per cui questo provvedimento è solo un atto di disperazione che allontana una ripresa ormai impossibile. Beppe Grillo


Un saluto agli amici del blog di Beppe Grillo, sono Beppe Scienza, oggi parliamo del Tfr, trattemento di fine rapporto, la vecchia liquidazione per intenderci, che adesso viene percepita quando finisce il rapporto di lavoro, quando si licenzia o si viene licenziati, e che invece secondo l’ultima trovata di Renzi dovrebbe, a scelta, poter essere preso subito, ogni anno o ogni mese.
Ora, la cosa non è una bella idea, non è una bella trovata! Ci sono almeno sette motivi per cui non va bene:

1.È solo una furbata;
2.Crea un'ingiustizia;
3.Danneggia piccole e medie imprese;
4.È fiscalmente svantaggioso;
5.È una scelta imprevidente;
6.Si rinuncia a un investimento sicuro;
7.È inutile per la crescita economica;

Vediamoli rapidamente uno alla volta.
Allora è solo una furbata, perché mentre gli 80 Euro elettorali di questo governo tutto sommato erano comunque soldi che arrivavano a chi li ha percepiti, arrivavano dallo Stato. Questi sono soldi che sono già dei lavoratori e che uno ha prima anziché avere dopo.
Crea una ingiustizia, perché riguarda 13 e rotti milioni di lavoratori del settore privato e non i 3,3 milioni di lavoratori del settore pubblico, quindi anche questo non è bello.
Può danneggiare le piccole e medie imprese, di fatto ci sono imprenditori che si sono scagliati contro, perché il Tfr, che è una bella idea di per sé, è il prodotto di una concertazione fatta bene a inizio anni '80, e di fatto un risparmio forzoso ben fatto per il lavoratore, ma anche una forma di finanziamento a un tasso ragionevole, attualmente meno del 2%, per le imprese.
Purtroppo sopra i 50 dipendenti è stato tolto dalla riforma del 2007.
Ora si dice che il governo imporrebbe alle banche di finanziare le imprese che perdono questo Tfr, perché i lavoratori cercano di averlo, ma io negli ultimi tempi non ho visto governi che impongono qualche cosa alle banche, ma banche che impongono molte cose ai governi.
È fiscalmente svantaggioso anche se viene corretta l’ipotesi di tassarlo come il reddito normale, e non in maniera agevolata e ridotta come adesso è tassato il Tfr, anche se questo viene corretto è svantaggioso perché uno viene tassato subito, mentre nel caso attuale del trattamento di fine rapporto, la tassazione è solo alla fine e quindi negli anni in cui resta presso la azienda o l’INPS si capitalizza il Tfr lordo ed è un vantaggio che, tassandolo subito, va perso.
Quinto punto, spinge a scelte imprevidenti, perché spinge a spendersi subito quella che invece è come principio un tesoretto per quando si va in pensione, quindi una forma previdenziale di Tfr, il migliore istituto previdenziale, molto migliore di quella robaccia che sono i fondi pensione e polizze vita previdenziali, i piani previdenziali, tutta roba che fa guadagnare intermediari, anche sindacalisti, banche, etc., e che è da evitare, quindi il Tfr è una buona forma previdenziale, che uno così rinuncia di avere, oppure fa una funzione di ammortizzatore sociale, cioè un cuscinetto, quando uno si trova senza lavoro e ha qualche cosa che avanza.
Questo viene perso.
Sesto punto, se uno fa questa scelta poi non trova, volendo magari risparmiare un investimento tanto sicuro, perché il Tfr è tra gli investimenti più sicuri che ci siano in Italia, sia perché non scende, legato ai mercati, come i fondi pensione, sia data l’inflazione, sia perché gode di duplice garanzia, di azienda e di INPS, in caso di fallimento della azienda, ed è analogo in questo, c’è una analogia, con i buoni fruttiferi postali, che hanno due garanzie, la Cassa depositi e prestiti e lo Stato, avere due garanzie si è visto, in alcuni casi come il Caso Parmalat vuole dire molto, le obbligazioni Parmalat con duplice garanzia recuperarono il doppio circa di quelle a singola garanzia.
Settimo punto, finale, e iniziale forse, che serva per la crescita economica è molto dubbio, io tenderei a escluderlo, si è già visto che gli 80 Euro non hanno rilanciato l’economia in nessuna misura, almeno così sembra, non si vede. Qui addirittura c’è il rischio di un comportamento perverso, nel senso che si faccia anticipare il Tfr a chi è pieno di debiti e mentre chi non ha debiti non ha problemi, potrebbe spenderli non se le fa anticipare, se significa questo prende il Tfr chi deve chiudere dei buchi, allora quello anticipato anziché andare come si dice nel circuito economico, negli acquisti,nei consumi va a finire nelle casse delle banche o nelle tasche di qualche usuraio.
Per cui anche questa speranza di crescita economica sembra essere molto molto illusoria.
Passate parola.
Beppe Scienza

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:

italia5stelle_.jpg

6 Ott 2014, 14:54 | Scrivi | Commenti (247) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 247


Tags: beppe scienza, beppegrillo-passaparola, dipendenti, jobs act, matteo renzi, passaparola, piccola media impresa, pmi, pubblica amministrazione, renzi, tfr, trattamento di fine rapporto

Commenti

 

Non sono d'accordo con questo post. Il ragionamento che fa Beppe Scienza è, anzi era,giusto quando si andava in pensione a 60 anni....quindi il "tesoretto TFR" era vantaggioso, potevi sistemare casa, sposare qualche figlio ecc.
Ma adesso che si va in pensione a 70 anni a cosa cavolo mi servono tutti quei soldi se tanto sarò ridotto ad uno straccio?....chi mi dice poi che ci arrivo?
Io preferisco che il TFR vadano in busta paga, seppur tassati posso fare qualche lavoro in casa, sostituire l'auto ecc.
Da simpatizzante M5S sono d'accordo con i piduisti che ci governano.

Carlo M., Rimini Commentatore certificato 17.10.14 07:19| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA, come il servizio pubblico di informazione(RAI) sta trattando questo importante evento del secondo partito (non partito)italiano.
Disinformazione e boicottaggio si ritorceranno verso chi pensa che la pazienza del popolo sia infinita...
Carlo castorina

Carlo Castorina 12.10.14 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Invece di pensare a proporre politiche innovative per creare nuovi posti di lavoro, si creano illusioni con queste proposte assurde.Questa sarebbe la genialita' e la creativita' di questa nuova e giovane classe politica?che tristezza.

Stefano 09.10.14 06:11| 
 |
Rispondi al commento

Semmai bisognerebbe anticipare parte dei contributi Inps versati dagli "esodati" che non hanno ancora raggiunto né i 15-20 anni di contributi né l'età pensionabile e che abbiano più di 54-55 anni.

Una specie di "anticipo" sulla pensione che gli serva per trovare un altro lavoro o per corsi che glielo facciano trovare fino a che non arrivino alla pensione effettiva.

alberto arnoldi 08.10.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA CHE VERGOGNA!!! IL TELEGIORNALE DI OGGI EVIDENZIA CHE OLTRE 100.000 GIOVANI SONO ESPATRIATI ALL'ESTERO PER DIFFICOLTA LAVORATIVE. RICOMINCIA LA FUGA DALL'ITALIA COME DOPO IL CONFLITTO MONDIALE.
MA IL GOVERNO COSA FA'??? PER COMPENSARE GLI EMIGRANTI ITALIANI VA A PRENDERE I PROFUGHI AL CONFINE DELLE ACQUE TERRITORIALI E LI SOSTIENE SPENDENDO CIRCA 50 EURO AL GIORNO. BEL CAZZO DI CAPOLAVORO.
LA CAUSA DELLA FUGA DEI NOSTRI GIOVANI E' IL LAVORO "PRECARIO E SOTTOPAGATO??" EBBENE A CHI LAVORA IL PARASSITA RENZI TOGLIE L'ART. 18 E POI PER AUMENTARE LE TASSE SUI REDDITI IMPONE IL TFR SUGLI STIPENDI. BEL CAZZO DI CAPOLAVORO.
MI DOMANDO MA PERCHE' I NOSTRI POLITICI E AMMINISTRATORI NON SONO SENSIBILI ALLE DIFFICOLTA' DELLE FAMIGLIE ITALIANE, E IN PARTICOLARE A QUELLE DEI GIOVANI?? "DISOCCUPAZIONE GIOVENILE AL 43% ".
MA SICURAMENTE PERCHE' SONO IMPEGNATI CONTINUAMENTE A PROTEGGERE E CONSERVARE I LORO SPORCHI PRIVILEGI E STIPENDI MILIONARI.
VOGLIAMO VEDERNE QUALCUNO DI REDDITI ANNUI?? ECCOLI QUA:
MORETTI EX A.D. DELLE FERROVIE 860.000,00 EURO L'ANNO.
IL CAPO DELLA POLIZIA DI STATO" IN PASSATO ERA MANGANELLI" 621.000,00 EURO.
MARIO CANZIO REGION.GEN.STATO 562.331,86 EURO
FRANCO LONTA AMM.PENITENZIARIA 543.954,42 EURO
VINCENZO FORTUNATO MIN. ECONOMIA 536.908,98 EURO
BIAGIO AMBRATE ABRATE DIFESA 482.019,26 EURO
RAFFAELE FERRARA MONOPOLI DI STATO 481.214,86 EURO
GIUSEPPE VALOTTO ESERCITO 481.021,78 EURO
BRUNO BRANCIFORTE MARINA 481.006,65 EURO
CORRADO CALABRO AGCOM 475.643,38 EURO
GIOVANNI ANTITRAST ANTITRAST 475.634,EURO
PIER PAOLO BORDONI AUT.ENERGIA -GAS 475.643,00 EURO
LEONARDO GALLITELLI CARABINIERI 462.642,56 EURO
GIUSEPPE BERNARDIS AERONAUTICA 460.052,83 EURO
CLAUDIO DE BARTOLIS DIFESA 451.072,44 EURO
GIAMPIERO MASSOLO MIN.ESTERI 412.560,00 EURO
VALERIA TERMINI AUT.ENERG.GAS 396.379,00 EURO
LUIGI CARBONE AUT.ENERG.GAS 396.379,00 EURO
MI FERMO QUA PERCHE' MI VIENE DA VOMITARE.
MIA FIGLIA LAUREATA 110 E LODE STIPENDIO MENSILE 600 EURO. VERGOGNA

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 08.10.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Non è inutile per la crescita, è proprio dannoso!
chiedere alle piccole imprese di restituire soldi che non hanno significa indebitarli a vantaggio delle banche (e nella situazione di crisi attuale significa chiudere migliaia di aziende in difficoltà).

Uccidere le aziende durante una crisi significa progettare lucidamente la morte dell'economia italiana.

p.s. prima ancora di restituire i soldi del tfr ai lavoratori sarebbe carino smettere di trattenerli in busta paga (anche per gli impiegati pubblici).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.10.14 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Continuo a notare che nessuno tiene conto che lo stato a caccia di denaro per mantenersi... sta molto più semplicemente cercando di avere una "tredicesima straordinaria" da tassare al più presto... senza nessun ragionamento complesso.
Infatti non si parla di dare il tfr agli statali.. sarebbe solo una partita di giro.

Fino a quando non arriverà qualcuno capace di fare ciò che è necessario cioè far dimagrire la spesa pubblica corrente del 30% secco nella sua voce più consistente questa sarà la china..

D M., Milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 08.10.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il modo di demolire completamente il tesuto produttivo in Italia.

marcello c., sabbionara trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.10.14 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha avuto i famosi 80 euro in busta paga.Ora se mettono il TFR in busta paga molti gli verranno tolti gli 80 euro superandoi 1500 euro al mese.

Paolo.T Commentatore certificato 07.10.14 21:57| 
 |
Rispondi al commento

non date la fiducia al macchiavellico renzi...gli consegnamo quei pochi diritti che ci sono rimasti...sara' la fine della speranza

maria giovanna caso 07.10.14 19:40| 
 |
Rispondi al commento

I DIRITTI (SE SONO DIRITTI) DEVONO ESSERE UGUALI PER TUTTI, ALTRIMENTI SI CHIAMANO PRIVILEGI.
Io sono d'accordo all'erogazione del tfr, per noi piccole imprese il tfr può rappresentare un grave problema quando il dipendente decide di andarsene. Noi per sopperire a questo problema trimestralmente paghiamo il anche la liquidazione, ma come titolare d'azienda mi chiedo: io se smetto di lavorare perchè non ho il tfr? Mi rispondo: hai il capitale aziendale; certo, sempre se l'azienda va bene, perchè se va male sono solo cavoli miei e nessuno mi risarcisce nulla. Poi si dice che gli stipendi sono troppo bassi: un momento, riflettiamo, perchè a conti fatti un dipendente la busta paga la percepisce dalle 14 alle 16 volte in anno a seconda del settore, ovvero con : 1 mese di FERIE, 13ma, 14ma e TFR che è circa una mensilità. Il datore di lavoro di una piccola impresa ha molti meno introiti e sopratttto molti meno diritti.

Daniel Ghiglione 07.10.14 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Per Domenico
Carissimo il termine " epigone" di Renzi poco mi si addice se hai letto davvero il contenuto del mio commento.
Anzi.
Ciò posto lungi dal desiderare una" guerra tra poveri " posto che gli Statali siano da definire " poveri", visti certi stipendi intoccabili da favola che un artigiano si sogna, credo mio caro, che se oggi l'Italia non fosse mai entrata in Maastricht ovvero nel trattato di Lisbona( si " ringrazia" ancora l'eccellenza Romano Prodi ) io e lei , mi creda , non staremmo nemmeno su questo sito a conversare, anzi le dirò di più, con tutta probabilità , senza l'euro dittatura che ha creato e creerà disordini e forbici sociali incolmabili ,non si sarebbe nemmeno sentita l 'esigenza di creare l'M5s .
Laddove lo stato e ' padrone dei propri danari certe scelte politiche scellerate ,dettate SOLO dalla mancanza di denari , non sarebbero MAI NEMMENO PENSATE.
Saluti

Lara 07.10.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

E'cosi vantaggioso dare il TFR prima e a pezzetti
CHE AGLI STATALI NON LO APPLICANO.
In Italia la rivoluzione da dittatura ci sarà solo quando licenzieranno 6 milioni di statali i quali sono gli unici ai quali lo stipendio si e'costantemente rivalutato nonostante l 'euro.
Ecco perché sulla macelleria sociale imposta da un'Italia priva di MONETA PROPRIA E STAMPABE ALL'abbisogna e SVALUTABILE SE AVESSIMO ANCORA LA LIRA, gli statali non fanno una piega, anzi sono 6 miloni di persone che se ne fottono degli altri 50 miloni che dal canto loro sono delle pecore e dei perdenti ignoranti.

Lara 07.10.14 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se I partiti avessero continuato sulla la linea di Tangendopoli , candidando onesti questo sfacelo non sarebbe mai avvenuto. Bravi PENTASTELLATI
gli onesti fanno paura a questi farabutti.
Dicono :" In nessun paese esiste l'articolo 18"
Hanno atri meccanismi. E' vero che :" In nessun altro paese condannati indagati e collusi , distruggono la costituzione."

Savio1 07.10.14 13:24| 
 |
Rispondi al commento

TFR.Tempo addietro dicevano di farsi una pensione integratia dalla misera pensione che i nostri giovani prenderanno.Ora vogliono che venga messo in busta paga.Ma che razza di principianti della politica abbiamo.Lo sanno che molte industrie quei soldi li hanno investiti dentro la fabbrica.
SE li dovrebbero dare subito ai propri dipendenti, aziende medie dove troveranno i soldi.
Aziende di 300 operai ecc..

Paolo.T Commentatore certificato 07.10.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Nell'elenco stilato manca qual'è il loro retropensiero. L'art. 18, il Jobs act, il contratto a tutele crescenti ed il TFR servono come armi di distrazioni di massa, semplicemente per addebitare le colpe all'attuale premier quando non servirà più allo scopo di distrarre l'attenzione dai problemi reali. Lavoro, fiscalità e riforma della giustizia, conflitto d'interesse.Tutto per "GUADAGNARE TEMPO", aspettando il nuovo uomo della provvidenza della partitocrazia. Vedrete che presto ci sarà un avvicendamento con il campanellino.. indovinate con chi?. Con qualcuno che oggi milita nella democrazia cristiana ricostituita,che in uno al suo capo fingono di criticarlo.. e sono coloro che dicono a chiacchiere di occuparsi delle famiglie. Occorre semplicemente perdere tempo, ed il tempo non è vero che sia sempre galantuomo, qualche volta non lo è. Aspettano il miracolo dalla BCE che il debito pubblico venga riassorbito con l'unione politica Europea.. per salvargli la cadrega. Aspettano e sperano che si avveri, ma non arriverà. Quindi a meno di altri doppi e tripli salti mortali con avvitamenti a destra e a sinistra, alla fine di questa legislatura non ci arriveranno. La ragione è che la Merkel non è una sprovveduta, e tantomeno una ingenua. I nostri politici credono di essere furbi ma di fronte al pragmatismo e alla intransigenza teutonica c'è poco da fare, non si passa e non passeranno. Cosa potrebbero inventarsi ancora?.

Vincent C. 07.10.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Può darsi anche che sia meglio anticipare oggi, quello che le casse dello Stato hanno sicure, che non con un'ulteriore degrado economico un domani non avranno più disponibilità. Come può valere anche il discorso, che quando le aziende falliscono.. i tempi previo Sindacati e vie Legali, sono troppo lunghi,andando ad accedere ai Fondi di Garanzia, passano anni. Io penso.

Laura Fratoni 07.10.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Ecco solo alcuni degli annunci NON MANTENUTI di Renzi:
- Renzi il 25 febbraio: "La Cassa depositi prestiti in 15 giorni permetterà di sbloccare i 60 miliardi bloccati per i debiti della PA".
- Renzi il 25 febbraio: " Entro un mese diamo il percorso preciso su quanto e dove prendiamo i soldi per la riduzione di 2 cifre percentuali del cuneo fiscale".
- Renzi il 26 febbraio: "Censimento sul patto di stabilità entro il 10 marzo".
- Renzi il 10 marzo: "Mercoledì, per la prima volta, si abbassano le tasse".
- Renzi il 12 marzo: "Entro il 1° aprile stanzieremo 3,5 miliardi per l'edilizia scolastica e insedieremo una specifica unità di missione presso la Presidenza del Consiglio che si occupi della questione.
- Renzi il 14 marzo a Porta a Porta: "Se non abbiamo sbloccato tutti i debiti della PA, lei va in pellegrinaggio a piedi da Firenze a Monte Senario”.
- Renzi il 3 aprile: "abbiamo abolito le Provincie avanti come un rullo compressore".
- Renzi l'8 aprile: "Il PIL sarà a + 0,8% entro l'anno, queste sono stime estremamente previdenziali spero quindi di essere smentito positivamente".
- Renzi il 23 aprile: "Abbiamo tolto dal patto di stabilità interventi su sicurezza sociale, saranno 3,5 miliardi di euro".
- Renzi il 15 maggio: "Subito 15 mila assunzioni nella PA".
- Renzi il 23 maggio:" Dal 2015 gli 80 euro anche a pensionati e partite IVA".
- Renzi il 7 giugno: "Legge anticorruzione la prossima settimana".
- Renzi il 23 luglio: "Dal 1° settembre stanzieremo 43 miliardi per i cantieri".
- Renzi il 1° agosto: "Italiani andate in vacanza sereni, a settembre ci sarà una grande ripresa col botto”.
- Renzi il 21 agosto: "Il blocco salariale è solo una chiacchiera estiva".
- Renzi il 23 agosto: "Il 29 agosto vi stupiremo con la riforma della scuola"
- Renzi il 26 settembre: "Sul lavoro sfidiamo i poteri forti".
- Renzi il 1° ottobre: "Dal 2015 100 euro in più in busta paga col TFR".
- Renzi il 2 ottobre: "Entro 10 anni Italia Paese guida UE"....

Lorenzo M. Commentatore certificato 07.10.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.. è chiaro: oltreché parlare di etica sessuale, bisognerà parlare di etica economica. Il denaro è utile se utilizzato bene, senza sfruttare, opprimere, brutalizzsre.

alma gemme 07.10.14 06:40| 
 |
Rispondi al commento

"Per quale motivo mai inoltre gli imprenditori privati dovrebbero avere i soldi per farlo e l’amministrazione pubblica no non riesce a spiegarlo nemmeno l’ex-sindaco di Firenze."
B G

in hrenzinho non può spiegare nulla: lui ciancia

saluti

Alberto Ragazzi 07.10.14 02:37| 
 |
Rispondi al commento

E' difficile riuscire ad immaginare qualcosa di più ingiusto, iniquo, inutile, incostituzionale, esecrabile. Complimenti agli ideatori di un simile obbrobrio.

Gian Paolo Barsi, Serravalle Pistoiese Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.10.14 01:45| 
 |
Rispondi al commento

E' difficile riuscire ad immaginare qualcosa di più ingiusto, incostituzionale, inutile, esecrabile. Complimenti.

Gian Paolo Barsi, Serravalle Pistoiese Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.10.14 01:40| 
 |
Rispondi al commento

CHE VERGOGNA I POLITICI CHE AMMINISTRANO IL NOSTRO PAESE DISONESTAMENTE.
QUESTA SERA HO VISTO IL RENZI IN TV E HO PROVATO VERAMENTE TANTO DISGUSTO.
IL PRESENTATORE PARLAVA DI TASSE, CHE IN ITALIA SONO VERAMENTE TANTE E DISSANGUANTI. E IL RENZI ASSERIVA CHE BISOGNA PAGARLE PERCHE' I COMUNI DANNO DEI SERVIZI E OGNI CITTADINO HA IL DOVERE DI PAGARE.
ALLORA MI SONO POSTO DELLE DOMANDE! IL CITTADINO DAL SUO REDDITO PAGA L'IRPEF CHE VA ALLO STATO, POI SULLO STESSO REDDITO PAGA L'ADDIZIONALE COMUNALE E REGIONALE CHE VANNO AI COMUNI E ALLE REGIONI - PERCIO' SIA LO STATO CHE I COMUNI E LEGIONI DOVREBBERO DARE AL CITTADINO DEI SERVIZI.
MA NON BASTA, POI C'E' LA TASSA SULL'AUTO CHE VA ALLE REGIONI,POI C'E' IL 70% DEL COSTO DEL CARBURANTE CHE VA ALLO STATO,POI CI SONO LE TASSE SU ELETTRICITA'E GAS,POI IL 21% SUL PREMIO ASSICURATIVO, OLTRE SEMPRE ADD.COMUNALE E REGIONALE.
BE ALLORA MI DOMANDO MA CHE CAZZO DI DISCORSI FA IL COGLIONE DI RENZI??
PERCHE' SCUSATE MA NOI ITALIANI SIAMO VERAMENTE DEI COGLIONI DA SFRUTTARE!
PERCHE' QUESTE SONO LE TASSE STROZZINE CHE CI DISSANGUANO - TASI,TARI,IMU,TARSI,IRAP,IRPEF,IRES,ADD.COMUNALE E REGIONALE, IVA, - INSOMMA SIAMO IL POPOLO PIU' TASSATO AL MONDO - E MI DOMANDO PERCHE DOPO AVER PAGATO TUTTE QUESTE TASSE IL RENZI CI VIENE A DIRE CHE DOBBIAMO PAGARE I SERVIZI??
LA RISPOSTA E' SOLO UNA : PERCHE' L'ITALIA HA I POLITICI PIU' DISONESTI E PAGATI AL MONDO.
MA NON BASTA, ALLORA IL CRETINO SOCIO DEL PUTTANIERE DI MAROCCHINE SI INVENTA L'ELIMINAZIONE DELL'ART.18 COSI I DATORI DI LAVORO POSSONO LICENZIARE E SOSTITUIRE I LAVORATORI CON QUELLI MENO COSTOSI "VEDI CONTRATTI PRECARI" E POI TI PORTO IL TFR SULLO STIPENDIO" COSI TE LO TASSO SUBITO" E SE MENSILMENTE TI AVANZA QUALCOSA LO METTI IN BANCA E LO GESTISCONO LE BANCHE PARASSITE A UN TASSO LADRO.
SONO RIUSCITI A INVENTARSI TANTE TASSE SULLA CASA CHE CHI E' RIUSCITO A COMPRARLA DOPO UNA VITA DI LAVORO PAGA L'AFFITTO AL GOVERNO. POLITICI SIETE LADRI,PARASSITI E DELINQUENTI DISSANGUATORI.VERGOGNA

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 07.10.14 00:33| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Se veramente una classe politica avesse voglia di aiutare gli italiani a far fronte ai bisogni primari, ABOLIREBBE LA TASI E L'IMU, altro che inventare bestialità come il TFR in busta paga (da sottrarre immediatamente con altra pressione fiscale, come gli 80€ elargiti per propaganda elettorale)

donato p., roma Commentatore certificato 07.10.14 00:09| 
 |
Rispondi al commento

"Sta in questa malfamata
classe dirigente la crisi del Paese"!

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Hanno tolto il paniere e relativi controlli sui prezzi, ci hanno ridotti tutti piccoli delinquenti, evasori, spregiudicati, ignoranti dei valori umani, civili, sociali. Solo e unico DIO Denaro!!!

paolo 06.10.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento

MI SPIACE MA IO SONO PER IL TFR IN BUSTA PAGA
SENZA TASSE EXTRA ..TUTTI E SUBITO OGNI MESE
LI VINCOLO E MI FRUTTANO ANCHE QCSA ..COSA CHE NON SUCCEDE ORA IN MANO AI DATORI DI LAVORO ETC

FRANK SPINA 06.10.14 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando Renzie intende aprire il barattolo che contiene le monetine risparmiate dai lavoratori, è come se ammettesse che tutte le sue ”riforme” non avranno alcun frutto. Se fosse convinto che grazie al lavoro del suo governo ci sarà una ripresa, anche se piccola e graduale, non ricorrerebbe a un provvedimento così disperato come il Tfr in busta paga. E’ un gesto che denota la totale mancanza di idee su come rilanciare l’economia e c’è da chiedersi se lui lo sta compiendo pensando ”in attesa che mi venga in mente qualcosa di sensato, intanto state sereni e spendetevi questi soldi”, oppure, in maniera ancor più spregiudicata, pensa: ”vi faccio spendere i vostri risparmi spacciandoli per un regalo e rimbambiti come siete, manco vi accorgerete di essere stati fregati”.
Senz’altro sarà invece disperato il gesto di chi sceglierà di spendere quei soldi. In età adulta le monete del barattolo non si spendono mai per degli sfizi, ma sempre per tappare buchi che non possono aspettare oltre o per comprare prodotti di prima necessità. Una volta spese le monete che si fa? C’è da riempire il barattolo, meglio se non di monete da 1 centesimo ma di banconote, e Renzie non sembra avere la più pallida idea di come fare.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una "sola" come l'Euro. Gonfierà falsamente lo stipendio di fine mese, dando una maggiore impressione di disponibilità. Incautamente o per necessità si spenderà anche tale cifra, incrementando momentaneamente i consumi, ma rendendo il futuro ancora più incerto. Un invito grossolano ancora a spendere quello che non abbiamo e a rovinare il paese.

mauro marini 06.10.14 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Per i PIDIOTI... il TFR (trattamento di fine rapporto) è quella che alcuni chiamano volgarmente "liquidazione". Non è pari a 100 euro (come si starnazza sui giornali) ma varia da lavoratore a lavoratore.
Renzi non sta regalando nulla di nuovo perché sono soldi nostri !!

Giovanni Torres, Mola di Bari Commentatore certificato 06.10.14 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Questa del TFR nello stipendio è la cosa più viscida che il buon Renzi potesse pensare, per i motivi spiegati ampiamente nell'articolo di cui sopra. Si dice dalle mie parti: mancia ru' to' mancia e ru tuo saziatinni (che tradotto: mangia di quello che hai di tuo da mangiare e saziatene). Un ulteriore tentativo di sfruttare i lavoratori per maggiormente sottometterli a dei voleri occulti. Ulteriore sadico tentativo, incomprensibile, di fare affossare ancora di più questo benedetto paese dove, invece di pensare a risolvere i grandi problemi economici in cui versa la gente ci si preoccupa dell'art. 18, soltanto per creare inutili diatribe che distraggano la gente affinchè perda di vista le cose più importanti che questo governo non sta assolutamente risolvendo, anzi. Specchietti per le allodole. Proprio oggi ho sentito alla radio di un imprenditore portato a fallire, con sentenza di un giudice, per un debito erariale di 37000 €, a fronte di un credito vantato nei confronti dello Stato di oltre 1 mln di €. di cui il giudice era stato informato. In questo paese sono tutti impazziti. Speriamo che l'esasperazione e la disperazione non provochino reazioni che potrebbero essere molto pesanti. Sarebbe meglio che questi politicanti si mettessero sulla retta via per evitare il peggio. Se la gente reagirà sarà soltanto un atto di difesa contro i proditori attacchi a cui viene giornalmente sottoposta.

Anna Cereto, Misilmeri Commentatore certificato 06.10.14 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Correggo

Intendevo non come fine rapporto ma come un piccolo reddito di cittadinanza ai nostri ragazzi

Rosa Anna 06.10.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

la scienza segue sempre come la coda il potere così la scienza di beppe. L'inizio è dall'8°: reddito ai senza lavoro come nel resto dell'europa e nella Germania, e il 9°:tagliare l'orario di llavoro.Sul primo:si procrastina il bassissimo livello salariale; sul secondo:nelle differenze tra il P.I. e i lavoratori industriale, per es., non c'è "giustizia" né "ingiustizia", ma vicinanza o lontanaza dal potere politico-statale, le due categorie sono escluse dal rapporto di lavoro salariato, che si conforma solo ai rapporti di forza, che oggi sono al livello zero per i salariati puri;tutte le impre ci guadagnano da questa misura, principalmente le banche, certo: i soldi come merce sono ceduti ai paganti, che alla fine sono i dipendenti che pagheranno con maggiore lavoro e costanza e manterranno i salari attuali tra i più bassi della Ue;certo che lo Stato ci guadagna in entrate e con esso il suo apparato e il P.I. che è tutto dire;la "crescita" c'è purtroppo ed è tutta a spese degli operai come abbiamo visto e nella tradizione dei padroni italiani i quali sono stati loro a richiedere quest'altra misura, in linea con la Ue e gli Usa che la pressano. Mi dispiace di non potermi prolungare, ma beppe questa non è la tua scienza, ma quella nostra di operai,ma grazie per questi inutili contrappunti che saranno persi nella rete. Solo un'ultima:la critica e la contestazione finiscono sempre per essere alla codadi quello che criticano,io no però,non sono alla tua coda, ma difronte a te!

ciro corsaro 06.10.14 22:12| 
 |
Rispondi al commento

dal 2007il tfr per le aziende sopra i 50dipendemti non è già più in azienda.
Prodino aveva obbligato a scegliere i dipendenti,o in fondo pensioni o all'inps.
Quindi la trovata e solo per le piccole aziende.
Così chiudono del tutto o vanno all estero.

Giorgio p. 06.10.14 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Mettere il TFR in busta paga è un errore che i lavoratori sarebbero subito i primi a pagare:
Questo non perché lavoratori sarebbero dei "minorati" incapaci di gestire i loro soldi, ma per un altro motivo:
In Italia e non solo in Italia quando i governanti, arrampicandosi sugli specchi, riescono a mettere un poco di soldi
nelle tasche di un ampia fascia di cittadini (nella speranza che ripartano i consumi) puntualmente parte "L'ASSALTO ALLA DILIGENZA".
Ovvero:
Nelle sedi delle compagnie petrolifere si alza un grido di guerra:"gli Italiani hanno un poco di soldi in tasca, andiamo a prenderceli, alziamo con una scusa qualunque il prezzo del petrolio!"
Nelle sedi delle compagnie assicurative si alza un grido di guerra:"gli Italiani hanno un poco di soldi in tasca, andiamo a prenderceli, alziamo con una scusa qualunque il costo delle tariffe assicurative, oppure mettiamo un poco di soldi nelle tasche degli uomini politici affinché rendano "obbligatorie" quelle assicurazioni "facoltative" che nessuno ha voglia di sottoscrivere".
Nelle sedi delle compagnie che gestiscono acqua, luce, gas si alza un grido di guerra:"gli Italiani hanno un poco di soldi in tasca, andiamo a prenderceli, in fondo che ci vuole a dare una una "ritoccatina" alle bollette di acqua, luce e gas?"
Questo per dire che se un Governo non ha la voglia ed i mezzi legali e materiali per "congelare" per un lungo periodo di tempo le tariffe di beni e servizi essenziali il "regalo" del TFR in busta paga sarà solo una truffa.
Se poi i "quasi monopolisti" (compagnie petrolifere, società assicurative, società di gestione acqua,luce,gas) reinvestono questi guadagni nella speculazione finanziaria internazionale, allora il TFR in busta paga è peggio ancora in quanto contribuisce alla fuga di capitali all'estero.

Torquato Apreda 06.10.14 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Salve, egr. dott. Scienza, io credo invece che la storia del tfr in busta paga abbia un altro fine: se ben ricordo se una azienda in regola con i pagamenti dei contributi dovesse fallire, subentra un fondo gestito dall' iinps, che garantisce il Tir ai lavoratori. Quindi alle aziende in difficoltà conviene tenersi il Tir ed in caso si dovessero trovare in cattive acque, falliscono e non pagano il Tir. Renzi quindi fa questa manovra Solo per prendere un pò di soldi dai contribuenti e nient'altro.

Vincenzo tagliamonte 06.10.14 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Butto lì da ignorante un paio di cosette
Una controproposta
Rimettere uno 0,0 qualcosa di ricchezza mobile ?
E usare il TFR accantonato per dei fondi di solidarietà
E parte degli interessi 0,0 qualcosa
interessi vadano al fine rapporto di cococo e altri contrattini brevi dei nostri figlioli ?
Anziché nel buco nero di INPS e banche da cui attingono
a più e mani i soliti castari

Rosa Anna 06.10.14 21:57| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è in default e per rimandare la bomba la lobby finanziaria europea ha bisogno di drenare più denaro possibile. Per non far percepire l'aumento di tassazione, mettono in busta pagaga il TFR (che è una retribuzione differita e costituisce una sorta di dindarolo del lavoratore), lo tassano ad un'aliquota maggiore ed aumentano le tasse (TARI, TASI,IMU, ecc...). Così il dipendente a fine lavoro non si trova più niente ed avviene l'esproprio del TFR da parte dello Stato.....
Che furboni!!!!! Questi non ci dormono la notte per truffarci......

lucio valerio cotrone 06.10.14 21:40| 
 |
Rispondi al commento

"Le vittime
prima di essere vittime dello Stato
sono vittime di se stesse;
e un popolo vittima di uno Stato despota si bastona da sè."

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 21:38| 
 |
Rispondi al commento

DICIAMO ANCHE PERCHE I DIPENDENTI PUBBLICI DEVONO ASPETTARE 24 MESI DAL MOMENTO CHE IL RAPPORTO FINISCE PRIMA DELL'ETA' PENSIONABILE...TI PARE GIUSTO GRILLO??
IO SONO PER IL TFR IN BUSTA PAGA E DETASSATO
SAREI ANCHE PER LA PENSIONE IN BUSTA PAGA.

FRANK SPINA 06.10.14 21:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TFR=TUTTI FREGATI [DA] RENZUCCIO CHE A SUA VOLTA FA RIMA CON BAMBOCCIO.... IN PRATICA SIAMO IN BALIA DI .... GENTE IGNORANTE SACCENTE PRESUNTUOSA MA PIÙ DI OGNI COSA IN PIENO DELIRIO DI ONNI-POTENZA.... DA BOYS SCAUT A ..... BOY TOY NELLE MANI DELLE LOBBIES PEGGIORI.

Luigi P. Commentatore certificato 06.10.14 21:19| 
 |
Rispondi al commento

E se per caso la ditta fallisse ? A me e' gia' successo 3 volte....quanto lo devo aspettare questo tfr ???? ( cosi' completiamo le informazioni ).

Roberto C., Parma Commentatore certificato 06.10.14 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa vogliono fare e chiaro e mi dispiace che non ne parli neanche il M5S : ora devono arrivare in Italia dei miliardi di euro dalla BCE e sono vincolati a prestiti alle persone e alle imprese non alle banche allora cosa fanno si inventano la favola del TFR in busta e la liquidità la daranno le banche alle imprese che come garanzia tratteranno nei loro forzieri i fondi europei chiaro il giochetto? Grillo e Casaleggio perchè non lo dite?

Mario Ferrante 06.10.14 21:04| 
 |
Rispondi al commento

La liquidazione? una delle cose obbrobriose introdotte dal fascismo. Benchè aggredita già da Craxi fa meraviglia che non sia stata ancora abolita del tutto. Sarebbe anche ora!

loris cusano 06.10.14 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Non è assolutamenete giusto mettere il tfr in busta, è uno specchietto per le allodole. E' un'ingiustizia aumentare gli stipendi con i nostri risparmi, l'aumento deve essere fatto con il rinnovo dei contratti di lavoro che per quei maiali non manca mai. Bisogna ripristinare la scal mobile o qualcosa del genere per assorbire il salire delle spese per vivere. FERMATELI!!!

Riccardo Massone 06.10.14 20:24| 
 |
Rispondi al commento


o.t.
Questo fantastico mondo a 5 stelle si sta muovendo
In Piemonte svilupperemo la rete a chilometro zero per i produttori agro-alimentari
Nel silenzio più assordante
Eppure si va oltre
Renderemo indipendente dal mercato il nostro mondo
come fosse un altra striscia dell'universo

Ciapa su e porta a ca !

Rosa Anna 06.10.14 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Sconsiderati. Non lui, chi lo sostiene.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio scanzonato per Beppe Grillo e il popolo dei 5 stelle

Mario Licciardi 06.10.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento

@Avrai la pensione bassa?

Dalla Merdolina con maiuscola capisco che ne hai un gran rispetto.
Sei forse il suo figlioccio, stronzetto?

P.s. I non certificati sono spesso "galleggianti" e mi sembra che i genovesi facciano un distinguo tra questi e quelli che vanno a fondo.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VENGHINO signori VENGHINO
più gente entra piu bestie si vedono
Diciamola chiara chiara la verità sulla favoleggiante trovata del
TFR
Stanno dando ai polli l'ultimo chicco di grano riservato alla semina
Non si seminerà più nulla
Con che cosa sfameremo polli e figli ?

Rosa Anna 06.10.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi accetterà 1/2 tfr in busta, una goccia al mese, se lo vedrà evaporare esattamente come una goccia d'acqua. La stragrande maggioranza avrebbe un 50 non di più. Certo, se si è con l'acqua alla gola può essere utile 1,6 euro/giorno. Prima, però - mi permetto un suggerimento - di accettarlo (se non l'avete già fatto) bevete un caffè in meno al giorno, smettete di fumare, privatevi di un qualsiasi vizietto. Chi è già con l'acqua alla gola l'avrà fatto, suppongo.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il piddino disse: 'sono contrario ma obbedisco agli ordini perché non voglio mettere a repentaglio la tenuta del partito e del governo'

la SS disse:'sono contrario ma obbedisco agli ordini'

quale è differenza etica? basta la diversa gravità dei contenuti per condannare il secondo e assolvere il primo?

besos

claudio g., villorba Commentatore certificato 06.10.14 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando si ha a che fare con dei pazzi (volontari, coscienti, non ammalati) qualsiasi cosa facciano, anche apparentemente ragionevole, è sbagliata.
Quando poi è d'accordo l'opposizione allora è una truffa. L'opposizione deve essere sempre contro perchè si oppone a un sistema sbagliato. Che qualche decisione (non questa) sia ragionevole non ha nessuna importanza. Contro e basta. Eventualmente mi astengo ma in casi particolari, se di coscienza. Mai a favore.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 19:11| 
 |
Rispondi al commento

A Giovanni C. questo è il problema di avere politici che da 60 anni vivono alle nostre spalle e come sempre purtroppo da ex 68ina devo ammettere che non è silvio il problema del nostro gruppo di malavitosi al governo.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 06.10.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento


Questo è il tempo delle cicale
Chi ha avuto ha avuto chi ha dato ha dato
Ad uno come Paolo 18,35 chiederei di firmare un
nullaosta di rinuncia a tutti i diritti di cittadino
Quando gli occorrerà un pronto soccorso e gli auguro che gli capiti dovrebbero respingerlo in strada a pedate

Rosa Anna 06.10.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta sinistra e sindacati creano lavoratori/cittadini di serie a b c .... z w y.

Solo per mantenere i loro privilegi e soprattutto quelli del nuovo ordine mondiale che li comanda a bacchetta.

Chissà se i lavoratori e gli imprenditori che hanno votato con tanto entusiasmo renzi se ne accorgono?

carla2 g., Padova Commentatore certificato 06.10.14 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Il 19 ottobre anziché una passeggiata fra Perugia ed Assisi andassero davanti alle fabbriche d'armi sarebbe più utile
Faccio un appello ai così detti pacifisti tutti scomparsi nel limbo delle pie ipocrisie

Rosa Anna 06.10.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

sorry...too late...!non c'è nulla da fare...siamo in bancarotta...inutile stare a dire le stesse cose..spero che dal meeting di roma esca qualche proposta politica per assumere iniziative alternative....ogni giorno migliaia di famiglie sono costrette a rivolgersi all'ECA...(enti comunali assistenza) che oggi hanno altri nomi...gente costretta a fare la fila per un piatto di "bombolotti"....o si prende delle iniziative forti..oppure è inutile nascondersi dietro l'alibi che essendo un movimento democratico, siamo bravi e buoni..illudendosi che si "bruci" in tempi rapidi il bomba...sperando di andare a elezioni...
Bisogna dire chiaramente che ormai siamo falliti...e questi vanno cacciati..!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 06.10.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

POSSIAMO DIRE CHE SI POSSONO LASCIARE LIBERI I CITTADINI?

Vi sono molti cittadini che se tu cerchi di proteggerli dalle truffe, si ribellano, starnazzano che loro sono cittadini maturi e che sanno gestirsi con il "FAI DA TE".

CHI VOLESSE RITIRARE SUBITO IL TFR E L'INPS dovrebbe avere il diritto di farlo, sottoscrivendo una dichiarazione di responsabilità che libera la società di soccorrerlo con provvidenze, nel caso si trovasse in futuro in condizioni di bisogno.

Non cercate di salvare gli aspiranti suicidi!

CHI HA AVUTO HA AVUTO, CHI HA DATO HA DATO!


Beppe ad ogni porcata, ad ogni risultato economico negativo che palesi l'inettitudine dei governanti, devi chiedere pubblicamente GOVERNO 5 STELLE come alternativa allo sfascio!

Mauro Bellaspica 06.10.14 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta credo che da parte di questi incompetenti non ci sia malafede. La loro immensa ignoranza sulle retribuzioni dei lavoratori li porta a credere che il T.F.R. dei lavoratori sia simile al loro ben più consistente VITALIZIO che lo Stato (cioè noi) elargisce a titolo del tutto gratuito.
Qualcuno glielo spiega a questi Cialtroni che il T.F.R. altro non è che il risparmio sottratto allo stipendio sudato dei lavoratori per garantirgli un po' di ossigeno quando sarà fuori ? Che il T.F.R. è come un libretto di risparmio postale alimentato dai nostri miseri depositi e non da succulenti vitalizi a carico dei cittadini ?
Ma quarda che razza di ciarlatani ignoranti dovrebbero fare le riforme sul lavoro.
Loro che non hanno mai lavorato, nemmeno un giorno della loro parassitaria esistenza.

Giovanni C. Commentatore certificato 06.10.14 18:48| 
 |
Rispondi al commento

buonasera blog

posso essere d'accordo su tutto tranne sul fatto che spinga a scelte imprevidenti. Se venisse dato anticipato sarebbe da accantonare e considerarlo come non disponibile da spendere.
So che con i tempi che corrono non e' facile ma non saranno certo i 100 euro in piu' a far ripartire l'economia anzi...anticipare il tfr e' proprio come dire...siamo alla frutta.


Ehi commentatore di nome VipresentoilpartitodiPeppe!
Sto ancora aspettando una risposta al mio commento delle 18:28
Su ... coraggio ... si attende la tua migliore soluzione ...

niko d. Commentatore certificato 06.10.14 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Io sottoscritto Andrea Brizi
iscritto al meetup dal 23 marzo 2006
iscritto certificato dal 2009
CHIEDO
un puntoBLOG di incontro al circo massimo
DOVE FINALMENTE
posso incontrare e conoscere
i "Grillini" della prima ora
in particolare
Nando Meliconi in arte l'Ammericano
Er Fruttarolo (se ci viene)
Viviana Vivarelli di Bologna
LucaRho di Milano
e tutti gli altri che qui ometto per mancanza di spazio
Io sarò il cittadino con in testa l'ELMETTO

Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato 06.10.14 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DIREI ANCHE CHE PER GIUSTIZIA SOCIALE SI DOVREBBERO RIMUOVERE TUTTI I SOSTITUTI DI IMPOSTA.
TUTTE LE FATTURE E TUTTE LE BUSTE PAGA DOVREBBERO ESSERE INTERE.
ognuno si dovrebbe gestire i suoi soldi da sè, pagando le sue tasse, e senza pagare quelle degli altri, o che altri paghino le sue!

io sono agente di commercio
a me le case mandanti tolgono la ritenuta d'acconto e la versano allo stato al posto mio in vece mia. assurdo!

MA se poi loro non la versano per qualsiasi motivo, allora la devo versare io rivalendomi poi sul sostituto d'imposta!!!! ma siamo pazzi?

lo stato non vuole i miei soldi da me ma dal mio creditore? bene, se questo non versa i miei soldi che lo stato non mi rompa i cog...ni e vada e bussare da quello a cui ha dato l'incarico di pagare per me!

se andiamo a vedere bene, in tutte le leggi e regolamenti lo stato si manifesta sempre truffaldino.

cari ragazzi del M5S, occhio ai brogli. all'ultima tornata non ce l'avete fatta. preparatevi e prepariamoci x le prossime, quando mai ci saranno.
il controllo va fatto in tutta la filiera dal seggio (tutti i seggi) al computer centrale del ministero, e tutto quel che passa in mezzo. ricordatevelo bene.

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 06.10.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

A chi lavora va versato tutto! TFR ma anche INPS, INAIL ed IRPEF è ora di smettere di trattare i lavoratori come bambini scemi che non sanno gestirsi il reddito. E poi vediamo con quanta felicità pagheranno le tasse compreso il 5 e l'8 per mille e con quanta facilità l'agenzia delle entrate gli chiederà i soldi.

Paolo Andrea 06.10.14 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Sapete cos'è il TFR in busta paga? E' solo un modo per far smettere la gente di scendere in piazza perchè non si fa il rinnovo dei contratti, ci daranno l'illusione di averci aumentato lo stipendio mentre saranno solo soldi nostri, come al solito, e quando arriveremo in pensione, se ci arriveremo, ci mancheranno tantissimo quei 40/50.000 euro di buonuscita!

nicolas r. Commentatore certificato 06.10.14 18:30| 
 |
Rispondi al commento

VORREI RICORDARE A ROBERTO FICO, ALL'EVENTO DEL 10-12 OTTOBRE AL CIRCO MASSIMO, QUANDO PRENDERA' LA PAROLA SULLA QUESTIONE RAI, DI SOLLEVARE ALLA COMMISSIONE VIGILANZA RAI ORGANO DI SERVIZIO PUBBLICO, DI PREDISPORRE UN CANALE SUL DIGITALE TERRESTRE GRATUITO, PER LA RICEZIONE DEI LAVORI PARLAMENTARI, TUTTI I GIORNI CHE SI SVOLGONO LE ASSEMBLEE. I media dell'informazione, ci hanno escluso dal circuito e quando ne parlano ci accusano che non siamo collaborativi con il Governo nel promuovere delle leggi e, che siamo soltanto dei disfattisti come opposizione.

Carlo Ciarlo 06.10.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Ecco che ricompaiono ...
Fate così pena cari troll ... lo ripeterò sempre: non vi è rimasto più nulla in cui credere pertanto venite qui a rompere le scatole.

Al commentatore VipresentoilpartitodiPeppe:
Dai, dacci un'alternativa valida al M5s per l'Italia ... qualcuno che non sia ipocrita, incoerente, anticostituzionale, che non sia colluso con lobby o poteri multinazionali, qualcuno con la coscienza (e la fedina penale) pulita ... aspetto con ansia nome e cognome.
Forza dai!

niko d. Commentatore certificato 06.10.14 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Fuori Tema

Il deputato del pd che ha presentato un'interrogazione parlamentare sulla partita juve roma di ieri VENGA SOSPESO DALLA CARICA E INVIATO AI SERVIZI SOCIALI.

Raffaele M. Commentatore certificato 06.10.14 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliono mettere le grinfie sul tfr unico investimento garantito e sicuro del lavoratore (rivalutato annualmente e poco tassato). Continua il processo "smantellamento italia"!! Aziende e Inps si troveranno in difficoltà e i fondi per mettere il tfr in busta paga li vogliono prendere dalla cassa depositi e prestiti...cioè dai risparmi degli italiani !!

Marisa S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 18:18| 
 |
Rispondi al commento

E' un errore...e allora lo faranno sicuramente! Tanto ormai conosciamo il renzino.....

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 18:15| 
 |
Rispondi al commento

CHE COSA CI VUOLE ANCORA PER AVERE BEN CHIARO
che dal governo Im-monti ad oggi chi governa (illegalmente) è concentrato sulla sottrazione di diritti, pensione, risparmi, reddito e FUTURO a lavoratori, giovani, pensionati, disoccupati sempre in aumento e alla classe media trascinata in basso sulla soglia della povertà nella quale già gli altri si dibattono?
I più deboli perché fiduciosi nel proprio impegno, nel lavoro e nei propri governanti, la massa dei cittadini, SCIENTIFICAMENTE vengono sacrificati bellamente come nelle antiche società primitive anche se con mezzi diversi dalla coltellata alla gola (toh, l'Isis!), mezzi enormemente più efficaci, economici ed igienici per gli esecutori che con una sola leggina ne sterminano milioni. In una parola questo stato nei suoi rappresentati al potere è un anti-stato teso esclusivamente a realizzare la propria visione distruttiva della società come ciascun individuo dotato di buon senso ed onestà la riconosce e la desidera. L'anti-stato non ha bisogno di dichiarare guerra per sterminare i propri cittadini. Anzi, ha la faccia tosta di ergersi come difensore della patria!
CHE SI ASPETTA A FINANZIARE ANCHE CON POCHI EURO IL 5STELLE AL CIRCO MASSIMO? E a convergere su Roma con tutta la forza (pacifica) del Movimento?

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/maZaORTx2Es

Nonostante 'sto masterpis ironico,resta 'n'artista impegnato...si nun è morto...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.10.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Madonna come siamo caduti in basso. Il movimento diceva di essere quello che avrebbe scomodato scienziati, e conomisti ed esperti per arrivare a delle decisioni basate su argomentazioni oggettive su tutti gli argomenti...

ed eccoci que a senti perlare Beppe Scienza, che ci da criteri di valutazione OGGETTIVI:

1.È solo una furbata;
2.Crea un'ingiustizia;
3.Danneggia piccole e medie imprese;
4.È fiscalmente svantaggioso;
5.È una scelta imprevidente;
6.Si rinuncia a un investimento sicuro;
7.È inutile per la crescita economica;

Purtroppo siamo scaduti molto piu' in basso della casta se queste sono le persone e argomentazioni che pensiamo di poter offrire agli italiani perche' si facciano un opinione oggettiva su questi argomenti.

Il TFR non esiste in nessun altro paese, e il signor scienza lo chiama erroneamente un "investimento". Avete capito, una trattenuta sullo stipendio e' diventato un investimento. Presto ci dira' anche che le trattenute destinate ai sindacati sono anche quelle un investimento.

Perfavore vorrei fateci sentire l'opinione di qualche economista non di parte, oppure 2 o 3 opinioni di economisti di parti avverse.

VOGLIAMO OGGETTIVITA', E' PER QUESTO CHE VI ABBIAMO MANDATO IN PARLAMENTO!!! PER AVERE QUALCUNO CHE POSSA METTERCI IN CONDIZIONE DI SAPERE E DI VALUTARE OGGETTIVAMENTE.

Di partito ne abbiamo gia' troppi, il movimento doveva essere diverso ed invece ....

guest 06.10.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento

il tfr si chiama appunto trattamento di fine rapporto.non prima o durante il rapporto ma poi...è una tutela per il lavoratore sopratutto in questi tempi disgraziati.punto.nel caso inventino un nuovo nome i piddini...

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 18:06| 
 |
Rispondi al commento

lo riscrivo.fategli prendere adesso questi soldi.sono sicuro che gli infami troveranno il modo di farli sparire ed i poveracci,alla fine non troveranno niente.


Ti sei dimenticato carissimo della cosa piu' importante!!!!!!se e' per tutti subito in busta lo stato incassa tutti i mesi piu soldi indipendentemente dall'aliquota sr poi e' del 27% e' una grande furbata per lo STATO !!!!!

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 06.10.14 17:45| 
 |
Rispondi al commento

posso dissentire? questa cosa che se uno si trova il tfr poi lo spende in bagordi l'avevo gia sentita negli anni 80 (i radicali avevano fatto proposte simili allora)... non ci fidiamo degli Italiani... tanto se uno vuole spendere tutto quello che ha in tasca ed anche oltre lo farà comunque con e senza tfr. Poi sulla tassazione, sull'opportunità o meno per le aziende si può anche discutere...

roberto gabellini 06.10.14 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gia trattamento di fine rapporto.. lasciato in ditta, ditta fallita tfr vaporizzato, saluti e baci a 45 mila eurini....

Visto come vanno le ditte in Italia ci vorrebbe almeno una tutela sul tfr, altrimenti preferisco ricevere poco ma almeno qualche cosa prendo...

Non sono renziano ma sono rimasto scottato alla grande..

andrea v 06.10.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io a questa storia che il governo vuole rilanciare i consumi non ci credo. Per me la trovata del TFR in busta è solo un modo per aggredire il risparmio degli italiani.

http://lumiebarlumi.blogspot.it/2014/10/la-strana-proposta-del-tfr-in-busta-paga.html

Luca 06.10.14 17:35| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' POI SOLO PER I DIPENDENTI PRIVATI? PERCHE' IL GOVERNO NON DA' IL BUON ESEMPIO, COMINCIANDO A METTERE IN BUSTA PAGA IL TFR DEI DIPENDENTI PUBBLICI???

Renato O., Venezia Commentatore certificato 06.10.14 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SINO A QUANDO NON VERRANNO INTACCATI I PRIVILEGI DEI POLITICI e NON ,...si possono fare tutti i provvedimenti che si vogliono...non serviranno a nulla se non a distrarre i cittadini sulle riforme che realmente servono...ed in più dividendoli.

*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.

Eposmail,.. ,., , Commentatore certificato 06.10.14 17:27| 
 |
Rispondi al commento

GIORGIO S., TS
Concordo sul fatto di mettere tutto in busta paga, dal TFR alle tasse (INPS) e imposte (IRPEF).
Prima di esser stato partita Iva sono stato dipendente. E guardavo le strane sigle che c'erano nella busta paga.
Per interpretale avrei dovuto PAGARE uno che mi spiegasse cosa erano. E lo stesso interprete ti dava le spiegazioni, ma non garantiva alcunchè.
Tante ditte si aggrappano alla speranza che il prossimo anno sia migliore. Ma quando chiudono non hanno la forza di sanare i loro debiti, tra cui il TFR.
E quante persone si sono scoperte che il datore non aveva versato i contributi?
Il nome più famoso? Lo stato italiano, che non ha sanato il buco sul INPDAP [10,2 miliardi http://www.corriere.it/economia/12_ottobre_01/cassa-statali-inps_27b702b4-0b8a-11e2-a626-17c468fbd3dd.shtml ] caricato sull' INPS,tanto pagano sempre i soliti.

Io ho la 3a media, ma dopo essermi messo artigiano riuscivo a capire quanti scheì erano per me, e quanto per il mio socio di maggioranza, lo stato. 10/13 anni fa mi son reso conto, avendo un utile, [ solo le grosse aziende, lo stato, le ditte comunali e via discorrendo possono essere SEMPRE in passivo ] che versavo tra INPS, ILOR, INAIL ecc ecc il 60% minimo. E dopo attenzione, perchè gli studi ti fanno la dichiarazione dei redditi, ma il responsabile sei tu.

Quando in Italia le cose saranno semplici, pioverà vino, o birra.
Oh cazzo, non ho previsto una cosa; i sindacati, gli avvocati perdono lavoro... E in Italia ci tanti avvocati rispetto alla media.
Ma io sono così..

Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allarmismo inutile, chiacchiere simili ad ARMI DI DISTRAZIONE DI MASSA. Fasciarsi la testa prima del tempo NON serve a niente, anzi sì, serve a generare confusione. Troppa carne al fuoco. Secondo me sarebbe meglio ridurre gli argomenti e cucinarli per bene. Oppure creare una sezione come su Report di raitre del : "Come è andata a finire?"
Qua sul blog ci sono talmente tante notizie e informazioni che alla fine hanno un effetto esorcizzante e perdono sensibilità e valore. Meno cose e soprattutto più concrete. Questa del TFR è un annuncio, non c'è niente di niente, quindi non ha senso discutere sul NIENTE. Bisogna aspettare che esca n testo definitivo, allora ha senso commentare e criticare ma ancora più senso proporre alternative. Intanto si insabbiano MOSE, EXPO, JOB ACT ... e ci si disperde sull' oblio

Massimo Momento, Treviso Commentatore certificato 06.10.14 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ogni giorno vedo il pd scivolare verso l'autoritarismo estremo.verso la destra più becera.verso la distruzione dello stato sociale e mi domando chi possa ancora sostenere questa gente e in nome di cosa?in nome di quali ideali o ideologie?in nome e per conto di chi?

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che considerazione intelligente IL PAESE E' BENESTANTE perchè i ragazzi hanno il TELEFONINO ULTIMA GENERAZIONE.
I ragazzi non hanno solo il telefonino hanno anche IPAD ULTIMA GENERAZIONE e vanno spesso a mangiare fuori e in vacanza.
Indovinate perchè? forse non hanno affitto da pagare (nessuno gli da una casa senza contratto di lavoro)non hanno neanche bollette visto i lavori precari che durano pochi giorni quindi quello che guadagnano lo spendono.
QUESTO NON E' UN PAESE BENESTANTE direi che è un Paese SENZA FUTURO

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato 06.10.14 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si sono ripresi i consumi con gli 80 euro (dati a POCHI a spese di TUTTI coloro che pagano le tasse), adesso si prova con il TFR che sono SEMPRE SOLDI DEI LAVORATORI-CITTADINI che pagano le tasse.

E ancora stiamo qui a discutere....dopo Monti, Letta e chi ne ha più ne metta, questi sciacalli non si sono tolti un euro dai loro stipendi e vitalizi...devono pagare sempre GLI ALTRI e con i loro quattrini.

Giacomo B. Commentatore certificato 06.10.14 17:10| 
 |
Rispondi al commento

ma in che paese viviamo? Possibile che un "giornalista" possa arrivare a scrivere queste porcherie (http://www.huffingtonpost.it/pietro-salvatori/i-romanisti-sono-i-grilli_b_5938028.html?utm_hp_ref=italy) sul Movimento e non debba essere radiato immediatamente dall'ordine dei giornalisti??

nicolas r. Commentatore certificato 06.10.14 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN ITALIA NON PUOI INVESTIRE IN DENARO NE' IN PROFESSIONALITA' NE' IN LAVORO: ogni giorno una legge od una interpretazione cambia il quadro economico e le prospettive del tuo investimento in denaro od in professionalita'. Ieri investivi i tuoi soldi in un negozio e poi hanno prima abolito da un giorno all'altro le licenze buggerando soprattutto chi aveva compra coi risparmi un negozio poco prima, poco dopo ti hanno riempito di tasse ed adempimenti ed hanno fatto aprire ipermercati, centri commerciali e quant'altro che hanno tolto lavoro ai negozianti senza creare valore aggiunto come può crearlo investire in ricerca ed istruzione o alta tecnologia. Ieri investiti in titoli e ti hanno buggerato coi titoli spazzatura e poi una legge ha aumentato le tasse sui redditi derivanti dai titoli. Ieri investivi in immobili ed oggi sei costretto a liberartene per pagare le tasse sugli immobili. Ieri ti laureavi e ti abilitavi notaio, commercialista o farmacista e poi hanno liberalizzato da un giorno all'altro quelle mansioni riservate al tuo albo. Questo è un paese dove gli unici ad essere sempre privilegiati sono i politici, i preti ed i criminali. Io ai giovani consiglio o di scappare all'estero oppure per quelli che rimangono di fare una bella rivoluzione azzerando tutta la classe politica di destra, sinistra e centro con tutta la dirigenza pubblica e le imprese tutelate dai politici perché senza questo rinnovamento falliremo come stiamo fallendo e nessuno verrà ad aiutarci. Proviamo a chiedere l'annessione alla Germania che ha già fatto un buon lavoro con la Germania dell'est così ci liberiamo di tutti questi cialtroni e saremmo governati senz'altro da gente più onesta e ci vuole poco.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 06.10.14 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho una piccola falegnameria con 8 dipendenti.
Per come la vivo io, il TFR ora è un incubo perchè quando mi va in pensione un dipendente gli devo mollare cifre dai 40 ai 50.000 euro che si è giustamente accumulato, peccato che io non abbia quei soldi perchè è già tanto se sono ancora in attività e come me quasi tutte le imprese delle mie dimensioni.
Preferirei di gran lunga dare ogni mese in busta 100 euro in più che dovermi inventare cifre che purtroppo superano regolarmente l'utile aziendale che faccio, se lo faccio da ormai troppi anni.
Però evidentemente sono l'unico a vederla cosi...

sebastiano Fanini 06.10.14 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordate l'opinione di Fabrizio Barca?

-"Quella di Renzi mi sembra fantapolitica - replica Barca - è una cosa che è priva... Non c'è un'idea, c'è un livello di avventurismo. Non essendoci un'idea, siamo agli slogan... Questo mi rattrista, sto male, sono preoccupatissimo perchè vedo uno sfarinamento veramente impressionante, Nichi". Dunque hai rifiutato, insiste il finto Vendola, interpretato da Andro Merkù: "Ho rifiutato secco, ma secco in un modo... Ieri ho dovuto scrivere un messaggio.Attraverso la Annunziata mi è arrivato un messaggio 'ma se ti chiama il presidente?' Ho dovuto mandare un sms scritto così: 'vi prego di non farmi arrivare nessuna telefonata'".

"Sono colpito-dice ancora Barca-dall'insistenza, il segno della loro confusione e disperazione... e poi in tutto questo ovviamente io dovrei essere quello tuo... e ovviamente c'è pure la copertura a sinistra... Sono fuori, sono fuori, sono fuori di testa!".

*******

E poi ... ci sono anche i vescovi contro Renzi:
-“Tradisce le attese” 06/10/2014

LA CHIESA DI FRANCESCO.
Monsignor Nunzio Galantino è la voce dei vescovi italiani più vicina a papa Bergoglio e ieri ha pronunciato di nuovo parole dure sull’annuncite e la confusione del governo Renzi: “Senza sinergie non si va da nessuna parte. Se il governo pensa di andare avanti da solo perderà pezzi di gente, pezzi di consenso”. E ancora: “Tenendo l’orecchio appoggiato alla storia comune della gente vediamo i limiti di certe agende politiche, bisogna mettere al centro la famiglia, la formazione, il lavoro, i nostri giovani; quando non si fa questo si tradiscono le attese della gente”. Ma la frase più forte è riservata al populismo renziano degli 80 euro, con chiaro riferimento alle ultime elezioni europee:
-“Per le famiglie non servono soluzioni di corto respiro che trovano ossessiva pubblicità o facili consensi”.

********

Ecco, cari cittadini del M5S ,
basta questo per dire che Renzusconi inganna
IMPROVVISANDO e BARANDO.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.14 16:57| 
 |
Rispondi al commento

i soldi del TFR vengono consegnati ai lavoratori, che li depositano ( se va bene ) in banca, la quale banca con quei soldi fa un prestito all'impresa che ha liquidato il TFR e così il cerchio si chiude.
Domanda: chi ci ha guadagnato in questo giro di denaro?

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.14 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Chi dà ragione a renzi è un renziano.
Attenzione, è un complimento non un'offesa.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

L'ora in cui dite: "Che importa la mia virtù? Essa non mi ha reso ancora furibondo. Come sono stanco del mio bene e del mio male! Tutto ciò è povertà e sporcizia e un miserabile benessere!"

Parlaste già così? Gridaste già così? Oh, se vi avessi già sentito gridare così!
Non il vostro peccato, ma la vostra moderazione grida vendetta al cielo, la vostra avarizia nello stesso vostro peccato, grida vendetta al cielo!
------------
F.N. - Zarathustra

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

brava nike!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il buffone di corte ha tirato fuori dal cappello l'ennesimo coniglio!
quando la smetteremo di credere ancora alle favole?

floriana 06.10.14 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Qualsiasi cosa proponga è una fregatura.
Spero non pensiate che faccia cose a nostro favore.
Lo si potrà fare dopo che avrà dimezzato la sua paga e quella dei parlamentari.
Aspettate questo provvedimento prima anche di cercare di capire cosa stia facendo.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 16:43| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Lettera firmata inviata ora alla mail del TG7.
Se qualcosa non va, facciamoci sentire in qualche modo, l'unione fa sempre la forza!

"Buongiorno.
Ho seguito come sovente il vostro TG delle ore 13.30. Il servizio relativo al Movimento 5 stelle ed al futuro evento del Circo Massimo è stato vergognoso. Lo scrivo a nome di molti utenti, siamo stufi di ascoltare notizie sul Movimento e sentire SOLO commenti su beghe esistenti o meno tra il Movimento e Pizzarotti oppure su fantomatici dissidenti o su una raccolta fondi al di sotto delle aspettative o sulla possibile defezione di Casaleggio all'evento, insinuando nelle menti chissà quale loschi motivi.
Il servizio non doveva riguardare l’evento del Circo Massimo? Esso non raccoglie con sé una sola notizia positiva? Un’ idea, un programma, una voglia di cambiamento, un progetto pulito e legale?
La dignità ha il prezzo di uno stipendio, o anche meno?
Distinti saluti
Nome e Cognome"

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN GRAZIE A BEPPE SCIENZA PER L'INTERVISTA,IL TFR VA' ABOLITO NON C'E' NIENTE FARE

alvise fossa 06.10.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Prima, riducono i lavoratori alla fame, poi, gli sventolano davanti al naso i 100 euri del TFR.
Mussolini:
Italiani, volete l'acqua in casa?
Scoperchiate i tetti!
Renzi:
Italiani, volete tirare avanti miseramente?
Eccovi ogni mese il Ti Frego Ripetutamente!

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 06.10.14 16:39| 
 |
Rispondi al commento

rimango allibito ogni volta che qualcuno pensa di saperla lunga soprattutto su come devono decidere e pensare le persone, soprattutto degli affari loro...

andrea cappello 06.10.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE AVETE IN TESTA?
Ormai è guerra da si salvi chi può!!!! Come fate a dire che è giusto che i soldi dei lavoratori li devono tenere le imprese? Se poi uno ha la fortuna di avere un coscienzioso datore di lavoro, sceglierà di non prendersela. Bisogna dare la possibilità di scelta e come me la pensano in tanti!!!! Se commettete l'errore di stare dalla parte dei più forti è veramente finita!!!!!

E 06.10.14 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Tanto si parla di questo grande prodigio di Renzi

perchè quindi non affiancare alla legge "furbata" anche la possibilità nell'effettuare versamenti aggiuntivi in azienda sul proprio TFR e solamente per questo capitale accumulato avere la possibilità di richiederne il rimborso quando uno lo desideri ? comunque tutto questo sempre regolato come lo stesso accantonamento TFR (per le Garanzie, per il calcolo della remunerazione, per le percentuali del capitale convogliato in azienda o nel fondo inps, ecc...)

e perchè no, incentivando il tutto con uno spread di maggiorazione al tasso d'interesse (1,5%) nel caso il dipendente ad esempio lo tenga immobilizzato per 2 anni, 5 anni, 10 anni o addirittura sino alla pensione e quindi attribuendogli il tasso migliore ?

ovviamente tutto questo rendicontato su una voce a parte nella propria busta paga mensile !

Non potrebbe essere che questa soluzione possa "aiutare" sia le aziende in crisi di liquidità e sia l'INPS anch'esso già perennemente in crisi ?

Roberto C., Trieste Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 06.10.14 16:26| 
 |
Rispondi al commento

sono un buono e voglio esser democratico sempre ma a vokte come non condividere le opinioni di vito?

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.14 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰!!!

Ratto = lavoratore dipendente;
formaggio = TFR.

Morale favola:

http://www.youtube.com/watch?v=rSLPj8RjMyk

Saludos.:

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 06.10.14 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quanti renziani si scoprono. Io non gli darei ragione nemmeno se dicesse che oggi è lunedì.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo Renzi non si preoccupa di risolvere i veri problemi del paese: corruzione, costi della politica, criminalità organizzata, emigrazione clandestina, ecc., ecc., ma interviene sulle poche cose di buone senso che vennero studate in passato e che hanno una funzione di tutela e di sucurezza per i lavoratori, i cittadini e le famiglie (TFR, art. 18, tassazione del risparmio e delle abitazione di residenza). Se chi governa ragiona con la testa di Renzi, la ripresa la rivedremo a babbo morto, perchè il cittadino reso schiavo, colpito nei suoi diritti e nelle sue riserve finanziarie ed economiche "da lavoro e da risparmio", "NON CONSUMA"! L'ebetino invece di rassicurare chi lavora e risparmia, chi spende ed investe, creando delle condizioni migliori ed un sistema più sano ed efficiente, si accanisce sui pochi diritti e risparmi rimasti ai cittadini-lavoratori!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 06.10.14 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma se i soldi sono dei lavoratori e l'azienda li deve tenere in cassaforte per il lavoratore, l'azienda non li può spendere. Se li ha spesi ha fatto un illecito. E se fallisce chi li metti quei soldi? Il lavoratore non se li ritrova più. Date la possibilità al lavoratore di prenderseli, di metterli in un suo deposito vincolato, di lasciarli in azienda ma dategli la scelta. Il lavoratore può anche investirli nel risparmio energetico della sua abitazione e in quel caso il rendimento sarebbe ben oltre il 2% annuo.

Giovanni 06.10.14 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato partita IVA, e avevo dipendenti.
Per pagare i dipendenti le grandi ditte hanno le loro strutture interne, ci sono addetti per calcolare il TFR, le ferie, la tredicesima quattordicesima ( chi ce l'ha ) o quindicesima.
Da quanto ne so io, solo i dipendenti pubblici tipo camera e senato hanno l'ultima. Forse anche i dipendenti del parlamento siciliano.

Però le grandi ditte sanno, o dovrebbero sapere, il costo del dipendente.
Bisogna fare calcoli, prospettive, informarsi.
Così si impegna personale.
Personale per studiare come pagare il personale che lavora.

Una associazione di artigiani ha sollecitato, nelle riunioni serali, di mettere il TFR in una assicurazione. Se crepa il titolare, per esempio, i dipendenti riescono ad avere il loro TFR. Ma ce n'erano pochi, quella sera, rispetto al numero di iscritti. Come sempre.

Però non è giusto impegnare i datori di lavoro a sfinimenti. Che dopo, quando mancano i soldi sono coglioni, farabutti, ladri ecc.

SEMPLICITA.
Basta pagare TUTTO alla fine del mese. E non serve più calcolare, e PAGARE persone per controllare che il TFR sia giusto. Che la paga sia giusta. Che abbia le ferie pagate o no.
Sia dalla parte del dipendente, che dall' altra parte.

Le aziende che non riescono a pagare TUTTO SONO GIA' IN COMA. E' meglio che falliscano. Perchè le aziende sane risarmiano il TFR, e quelle decotte fanno una CONCORRENZA SLEALE.

Oh cacchio, non ho previsto una cosa; i sindacati, gli avvocati perdono lavoro... E in Italia ci tanti avvocati rispetto alla media.
Ma io sono così..

Paolo TV

Paoloq Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAZZO LA PUNTEGGIATURAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!

io ringrazio Beppe Scienza per l'intervento ma vi prego per favore: correggete grammaticalmente i post soprattutto per quanto ne riguarda la punteggiatura!!!!!

altrimenti.......non ci si capisce più niente e diventiamo (giustamente) oggetto di sberleffi....

grazie e forza m5s !!!

nicola poggelli 06.10.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguo sempre con grande interesse Beppe Scienza.
Devo dire che questa volta in linea teorica ha ragione se fossimo in un paese NORMALE! Ancora NON ho capito se il TFR in busta paga è anche per i dipendenti della PA. I media ufficiali non dicono NULLA nel post sembrerebbe di NO ma nessun giornalista del xxxxx fa questa domanda a RENZI!? Prevedo che se ai dipendenti della PA si desse la possibilità di ricevere in busta il TFS (e non TFR!) per le casse dello stato sarebbe un bel salasso!!!!!!!
Alla via così
(verso il baratro!)
aye aye mon captain

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento

per esperienza il TFR serve agli anziani per questi scopi: se non vuoi aspettare dei mesi devi pagarti le visite, le medicine; perché i farmaci sostitutivi non fanno lo stesso effetto dei medicinali a pagamento, il dentista, dare un aiuto ai figli e tanto altro. Lavoratori opponetevi o ve ne pentirete amaramente quando sarete anziani e indifesi.

luciano p., mestre Commentatore certificato 06.10.14 15:53| 
 |
Rispondi al commento

TFR: TRADIMENTO DI FINE RAPPORTO.

"Purtroppo sopra i 50 dipendenti è stato tolto dalla riforma del 2007."

Ossia, come stroncare definitivamente la piccola e media impresa, il vero tessuto dell'economia italiana, quella creativa, quella che vive a contatto con la gente, ma soprattutto con la realtà!

Gente che lavora, rischia, e se salta c'è rischio che si impicchi!

Ma quante e quali saranno le aziende con numero di dipendenti superiori a 50?

Sono tutti bravi a fare gli imprenditori con gli aiuti di stato, io se non ce la faccio devo chiudere, finito, game over!

L'operazione del TFR è na sòla, è possibile che la maggior parte dei beneficiari manco conosce di che si tratta, tanto paga il padrone, dategli il lordo ai lavoratori, così capiscono di che si tratta, prova dirglielo dopo averli informati, di fottersi il TFR per dare una mano al Governo!

In un momento in cui la piccola e media impresa ha difficoltà economiche e è sul giglio di un burrone che si fa?

La si spinge giù!

Si chiede a tutti gli italiani di fare sacrifici e salti mortali mentre gli stipendi dei politici non si riducono di un solo Euro!

Il tessuto sociale è mantenuto in vita dai privati cittadini, non da uno Stato che li salassa!

Se non ci fosse la piccola a e media impresa, l'Italia sprofonderebbe, sarà questo lo scopo di una classe politica che ormai pensa solo a se stessa?

Il reddito minimo garantito sarebbe una cosa sacrosanta, ma creerebbe altri debiti, perchè l'idea di se non è sbagliata, è sbagliato chiederlo a questa classe politica, non ne sono capaci.

Dobbiamo inventarcelo da soli il lavoro, altrimenti siamo spacciati!

Civic Company e il progetto lo si può far partire da Comuni.

Milioni di disoccupati e nessuno che pensa a come impiegarli, i nostri sindaci dovrebbero essere i primi a pensarci.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Postazioni internet e un punto di ritrovo del Blog, grazie.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ma da che parte stai ? :)
quanto valgono secondo te come rendimento due o tre anni di lavoro in meno percependo la pensione a carico dell'inps ?

jean paul marat 06.10.14 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me questi ormai hanno preso pieno possesso delle istituzioni , adesso Renzi significa sinistra+destra messi insieme , vorrebbe dire che ormai l'ideologia politica è scomparsa e si pensa solo a far incassare più soldi allo stato che significa più risorse per la casta per finanziare quell'enorme baraccone corruttivo messo su in 20 anni dove è successo di tutto Berlusconi diventato uno dei più ricchi non dell'Italia ma del mondo , dove De benedetti è colui che detiene l'energia Italiana e che ci costa tre volte tanto.
Dove gente come Matacena o Galan in 10 anni hanno fatto centinaia di milioni , per non parlare di tutti gli altri politici come Rutelli , D'Alema , Bianco , e via dicendo . Piu soldi ha lo stato più corruzione si può fare , per non parlare dello SFASCIA ITALIA , dove tutti stanno avendo enormi fette di ricchezza sia a destra sia a sinistra .
Fino a quando non lasceranno le casse vuote al M5s che essendo un partito di cittadini dovrà fare salti mortali per cercare di non far fare all'Italia la fine della Grecia.
Ma questa volta le leggi beffa fatte per la criminalita verranno solo cambiate di nome saranno leggi di confisca per tutti i corrotti che si sono arricchiti a scapito dello stato .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 06.10.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con certi studenti occorre persevare.. :)
tfr in busta paga a concontribuzione figurativa a valere sugli anni validi ai fini della pensione (uno ogni 12)
piano pubblico di ristrutturazione di case popolari
fine dell'irap in cambio alle tue piccole aziende
in cambio (ma che peccato, ce l'hai già nel programma e adesso la vogliono senza darti un cazzo in cambio)
anzi. ti levano l'art.18, guarda un po'..

ah, giusto
p.s.: serviranno anche ai tuoi piccoli e medi imprenditori quando saranno in mezzo a una strada..

jean paul marat 06.10.14 15:45| 
 |
Rispondi al commento

guardate che renzi ha colpito nel segno , con questa trovata si assicura la guida del paese per altri 10 anni , quanto siamo ignoranti noi italiani eh ?
e ovviamente andrà a vantaggio ( se vantaggi si avranno )della solita classe operaia .
ma il lavoro lo creano gli operai con le loro lagne o gli imprenditori con le loro palle ?
la solita mentalità comunista...........
aiutiamo le imprese !!!
aiutiamo le imprese !!!
aiutiamo le imprese !!!
e di conseguenza ci saranno benefici anche per gli operai .

italia senza speranza.

dario a., brescia Commentatore certificato 06.10.14 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma sto scienza, l'avemo scoperto noi, o s'era già scoperto da solo?

er barcarolo 06.10.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento

“Ho visto Juventus-Roma ieri. La Juve ha rubato su tutto, non c’è un gol che sia regolare. Devo dire che non mi vergognavo così dai tempi di Moggi: i suoi allievi hanno superato il maestro. La partita è stata rovinata da un arbitro servile “.

Marco Travaglio


arnaldo ., roma Commentatore certificato 06.10.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lavoratori? prrrrrrrrrrrrrrr!

http://www.youtube.com/watch?v=UKQdzDQqJ_U

Valeria S. Commentatore certificato 06.10.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento

CHE GRANDE SCIENZIATO!!!!
Ricapitolando: sono soldi MIEI ma oggi li devo obbligatoriamente prestare, finchè lavoro, al mio datore di lavoro il quale potrebbe anche non ridarmeli più nel qual caso ci rimetterà lo Stato (cioè tutti noi); mentre potrei scegliere (non essere obbligato) se avere anno per anno un 50% dei MIEI soldi!!! Bene poichè nel secondo caso è una scelta, non è forse più gisuto darmi la possibilità di scegliere quando ca..o prendermi i MIEI soldi? E se ne avessi bisogno oggi, perchè i MIEI soldi li deve avere un altro? Ma questo Scienza c'ha le pigne in testa? Voglio essere libero di scegliere come usare i MIEI soldi CHIAROOOO!!!
P.S.: ma con chi sta sto Scienziato con i lavoratori o coi padroni?

Ern 06.10.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fai un collegamento, due più due, con i mutui prima casa, professore...
c'arrivi anche tu vedrai
provaci

jean paul marat 06.10.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E,comunque,co' Beppe,c'eravamo visti ieri...e,già che ce semo nun se potrebbe cambiaje puro er nome??
trattamento de fine rapporto,me pare quasi 'n divorzio...

http://youtu.be/maZaORTx2Es

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.10.14 15:37| 
 |
Rispondi al commento

vai a lavorare Prof.Beppe Scienza, vedrai che la propensione al rischio ti suonerà molto più famigliare..

jean paul marat 06.10.14 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Scienza, come vedi anche tu hai dovuto infilarci il naso per sentire odore di m***a latente!

E' cosa che in molti diciamo da tempo, ma sin che alcuni non credono ed altri fanno negazionismo parassitico, come si può dare conoscenza della verità?

Da anni sostengo che certe regole devono deciderle i soli lavoratori e poi discuterle con i datori. I sindacati si mettono in mezzo e si fottono la gran parte.
Tutti contenti anche se alcuni rimangono cornuti e mazziati!

Una domanda: a cosa mi serve fare una tessera sindacato/partito se quando è il momento di difendermi mi dirottano da un avvocato che dovrò pagare?

Aprire gli occhi è cosa necessaria!

3mendo 06.10.14 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Blog, per sino un idiota capisce che è una scemata mettere il tfr in busta paga, ma l'idiota non se ne acorge forse sara parente di enzino el bomba, ops ma suo padre sa di come evadere le tasse dei dipendenti asumendoli in nero.

Roberto Santi 06.10.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Tradimento di Fine Rapporto?
Impossibile!

O no?

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 06.10.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

mah, io ho sempre pensato che il Tfr non dovrebbe esistere e che quei soldi vanno messi in busta tutti i mesi...lo pensavo da dipendente molti anni fa e lo penso adesso da piccolo artigiano con dipendenti...i sodi sono del dipendente , gli vanno dati , poi ciascuno li usa come crede.

cimbro mancino Commentatore certificato 06.10.14 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto si è capito riguarderebbe solo le aziende sotto i 50 dipendenti e solo i privati . Cioè drena denaro ( circa 27 miliardi l'anno ) dalle piccole e medie imprese private, mentre lo Stato percepisce 5 miliardi in più di tasse l'anno. Aggiungiamoci l'aumento dell'Iva dal 2016 e ci assicuriamo una decrescita perenne

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Terzo...'tacci vostra

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.10.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

" Una cagata pazzesca" ben detto tutto qui altri commenti sono inutili.
Ma chi crede che questa idea sia venuta solo all'ebetino,si sbaglia di grosso!
Qui c'è tutto l'enturage del bomba e la zampetta del Nano malefico.
★★★★★ ^:^
commentatore certificate che ha contribuito per l’Italia a 5*

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.14 15:01| 
 |
Rispondi al commento

"puntoblog! al circo massimo!

ciprovo ! Commentatore certificato 06.10.14 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori