Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

''Solo i popoli possono salvare l'Europa'' M. Armstrong sul referendum M5S #fuoridalleuro

  • 147

New Twitter Gallery

fuoridalleuro_armstrong.jpg

"Come disse una volta Giulio Cesare una volta: "il dado è tratto". Disse anche Veni Vidi Vici. L'intera idea dell'euro è un totale disastro, è una dittatura che Bruxelles ha costruito attraverso una infrastruttura politica che promuoverà la guerra civile in Europa – non pace ed armonia. Ora, scrive lo storico americano Martin Armstrong sul suo blog, il principale movimento politico italiano si è fatto portatore della volontà del popolo – non certo un compito facile nell'Europa di oggi – chiedendo un referendum sull'euro che ponga fine alla depressione economica e salvi la democrazia. Vi ricordate la Spagna? La Grecia? Forse spetterà agli italiani risolvere l'incubo.
Vi ricordate quando l'Economist lo aveva definito un clown? Bene, prosegue Armstrong, oggi è il rappresentante della lotta per la democrazia e potrebbe essere l'ultimo a ridere alla fine. Beppe Grillo è un comico italiano, attore, blogger e un attivista politico. E' entrato nella scena politica italiana nel 2009 come fondatore del Movimento Cinque Stelle. Recentemente ha lanciato una petizione per portare l'Italia fuori dall'unione monetaria e per restaurare la sovranità economica. Ha dichiarato: “Dobbiamo lasciare l'euro il prima possibile”. E' un uomo, sostiene lo storico americano, che dice la verità: è stata la Commissione europea che ha ideato un colpo di stato segreto contro l'Italia per scippare al popolo il loro diritto di voto, decidendo di rimuovere Berlusconi nel momento in cui aveva paventato l'idea di uscire dall'euro. Solo l'Italia può salvare l'Europa, afferma Armstrong. Dopo tutto, è stato in Italia, nel 509 A.C., che il Re è stato esautorato ed è stata fondata la prima forma di Repubblica che ha ispirato la nascita della democrazia in Grecia.
Qualcuno deve rompere l'euro per sopravvivere o vedremo la guerra civile in Europa. L'Italia potrebbe essere la chiave storica dove tutto ebbe inizio. La storia si ripete sempre: sarà l'Italia a porre fine alla dittatura di Bruxelles? Bruxelles potrebbe non avere una presa sul resto d'Europa per molto con i spread periferici che stanno aumentando e con la scritta sul muro che si inizia a vedere. La Commissione europea può invitare a Bruxelles solo politici di carriera perché sanno come manipolare e sopravvivere, ma, conclude Armstrong, non può tenere insieme l'Europa per semplice decreto." da l'Antidiplomatico

PS: come giá comunicato all'interessato nei giorni scorsi, il sindaco di Comacchio Marco Fabbri, eletto con il MoVimento 5 Stelle, si è candidato ed è stato eletto alleandosi con altri partiti alle elezioni provinciali. Il M5S rifiuta per statuto la partecipazione alle elezioni provinciali e Fabbri, in quanto sindaco M5S, non poteva concorrere per altre cariche. La certificazione della lista di Comacchio è revocata. Fabbri è fuori dal M5S.

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg



16 Ott 2014, 09:57 | Scrivi | Commenti (147) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 147


Tags: BCE, Beppe Grillo, Bruxelles, democrazia, euro, euro referendum, fuoridalleuro, Martin Armstrong, popoli, referendum sull'euro, UE

Commenti

 

EURO SI EURO NO!
Quando abbiamo fatto l'Unione Europea nello Statuto è stato scritto molto chiaramente che i vari Stati stanno insieme ma i più forti devono aiutare i più deboli ed è scritto quindi in modo molto corretto e giusto che fra i vari Stati deve esistere un forte senso di SOLIDARIETA'!!!. Noi Italia abbiamo firmato ma sotto questa ottica!
Ora noi Italia abbiamo molte difficoltà con l' Euro: a parte il fatto che hanno fatto un cambio lira euro a noi sfavorevole, a parte il fatto che noi siamo vissuti molto al di sopra alle nostre possibilità spendendo e sprecando da tutte le parti e gli altri Stati europei lo sanno e storcono il naso ma ora il discorso da fare seriamente e decisamente alla sig.ra Merkel è il seguente: e cioè o la Germania e gli altri Stati forti cercano di aiutarci un po' così da poterci salvare oppure purtroppo a malincuore noi Italia saremo costretti ad uscire dall' euro!
Penso che la sig.ra Merkel ci penserà su due volte e poi sono convinto che ci darà l'aiuto che ci serve perché l'Italia è proprio uno degli Stati fondatori dell' Unione Europea ed inoltre alle nostre spalle c'è una grande civiltà ed una grande cultura!!!
Grazie e cordiali saluti.

Franco Rinaldin 21.10.14 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Non cadiamo nella loro trappola del divide et impera! Cerchiamo di collaborare tutti insieme!
Un apprezzabilissimo passo da parte di Barnard...
http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=961

Laura Guerini 20.10.14 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Gli unici paesi europei che stanno guadagnando con l'Euro, oltre la Germania, sono quelli che stanno fuori dall'eurozona (Romania, Polonia, Bulgaria ecc.). Uscendo dall'Euro, ci guadagneremo anche noi "cittadini comuni". Tanto vale provare: peggio di come stiamo...

Salvo, Roma 20.10.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna combattere senza sosta Napoitano,è lui l'agente segreto della Merkel in Italia e l'artefice della nostra rovina.Renzie e solo una marionetta nelle sue mani,marionetta ben foraggiata.FUORI DALL'EURO SENZA SE E SENZA MA.

carlo 1., torre annunziata Commentatore certificato 18.10.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Padoan ha detto che sì, è vero, sia le Regioni che i Comuni hanno la facoltà di aumentare le tasse se la riforma renziana sarà mal digerita, ma lui conta sulla loro buona volontà nel ristrutturare i progetti di spesa, in pratica chiede agli enti locali di dimagrire effettuando tagli mirati. E' come chidere al porco di mangiare meno. Non basta, l'Europa ha detto che la manovra del Governo può essere di esempio. Siamo fottuti, prepariamoci ad aprire il portafoglio e a tirar fuori quel poco ch'è rimasto.

Franco Mas 17.10.14 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far notare che Mr. Armstrong è stato condannato in America a 5 anni di prigione per frode nel 2007, inoltre non è uno storico non avendo finito il college. Possiamo quindi "fidarci" dopo tali referenze? Il tutto è sulla pagina Wikipedia del buon Mr. Armstrong.

è bene non ascoltare solo chi ha le nostre idee, ma cercare di capire le argomentazioni di chi invece sostiene ancora l'Europa.

Marco Tartaglino

Marco Tartaglino II, Novara Commentatore certificato 17.10.14 04:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'infinito elenco di ricatti dei predatori:
lo spread
manchera' il gas per l'inverno
vi togliamo il lavoro cosi' vi suicidate
ai pensionati 500 euro cosi' ce li togliamo presto di torno
se volete l'acqua la pagate
il cibo si' solo inquinato
se non volete l'acqua vi facciamo affogare con le tempeste a comando
se sopravvivete udite udite...arriva l'ebola...
dopo la mucca pazza, la sars e l'aids

insomma..i predatori non molleranno mai la preda,
e questo gioco alla morte continua come un allarme impazzito nella notte..
stiamo a cincischiare, il nostro avversario solo ora ha mostrato gli artigli, il resto lo intravedete? e' bastato dire fuori dall'euro...
la bestia si e' innervosita-

mary dg 17.10.14 00:14| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa dei popoli..... schiavi dell'euro.
Un gruppo di nazioni fondato sulla cessione della sovranità monetaria a un'entità sovranazionale per nulla super partes.
L'Italia potrebbe non farcela da sola a uscire poichè il rischio di attentati o di un colpo di stato in stile ucraino sarebbe praticamente certezza.
Ma l'Italia può farcela assieme alle altre nazioni che hanno tutto l'interesse ad uscire, ad esempio la Francia che politicamente è molto più influente della grecia.
La fine dell'euro è interesse di tutti gli europei (entro breve anche interesse della stessa germania).
Comunque la situazione economica è insostenibile e il pil continua a indicare RECESSIONE PERMANENTE esattamente come tutti gli economisti non sponsorizzati avevano predetto (e in realtà non si tratta di previsioni sul futuro ma di analisi del presente perchè il pil è un effetto della prevedibile fine di molte aziende italiane).... cronaca di un disastro annunciato.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=961

Alberto F., Moncalieri Commentatore certificato 16.10.14 21:17| 
 |
Rispondi al commento

"Il Colosso Speculativo Finanziario
della Dittatura Capitalista Dell'Europa"
impone e detta l'austerità agli Stati Europei,
con il divorare la Democrazia dei Popoli a demolirli..;
tenuti assieme solamente dalla moneta unica che arricchisce tal uno Stato,a scapito,impoverisce tal altro Stato,dato dal "risultato distorto dell'euro"...
E crollo su crollo,lo si "registra" progressivamente ogni giorno di più,
"il disastro dell'euro,che però categoricamente vien negato dagli stessi che hanno interesse a mantenerlo....!
Così fà il Governo Italiano;
"i porta-ordini,da Monti a Letta che hanno eseguito,
a Renzi che prosegue d'eseguire alla lettera gli ordini....:
pur di salvare l'Europa,l'Euro!,(per un proprio loro! tornaconto...)fan affondare l'Italia!!!

Euro No!per NON morire per Maastricht!!!!

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FATE GIRARE

https://www.youtube.com/watch?v=JE6wzP_YxJQ&list=UULL1gg7_SDMBOik1dku8N6g

ANTONIO 16.10.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento

PER CHI CONTINUA A DIRE DI RIMANERE NELL' EURO GLI DICO CHE PER RIMANERE NELL' EURO CI VOGLIONO LE VERE RIFORME NON GLI ANNUNCI E LE PAGLIACCIATE DEL GOVERNO RENZI NON ELETTO DA NESSUNO.
PER FARE LE RIFORME RADICALI CHE DOVEVANO GIA' ESSERE FATTE DA MOLTO TEMPO, CI VOGLIONO LE PALLE E UN POTERE POLITICO ENORME CHE NON SIA MANOVRATO DA MASSONI E CRICCHE DI TUTTI I GENERI POSSIBILI E IMMAGINABILI.
SI DOVEVA SUBITO STABILIRE TETTI MINIMI E MASSIMI SIA PER I SALARI SIA PER LE PENSIONI GARANTITI A TUTTI CHE POSSONO ANDARE DA UN MINIMO DI € 2000 A UN MASSIMO DI € 6000 SIA PER I SALARI CHE PER LE PENSIONI, BISOGNAVA TOGLIERE VITALIZI,GETTONI,E PENSIONI D'ORO,BISOGNAVA ABOLIRE PROVINCIE E ENTI INUTILI E MOLTO ALTRO ANCORA QUI INVECE NON E' STATO FATTO UN CAZZO E VOLETE CONTINUARE A FARVI PRENDERE IN GIRO DA QUESTI PARASSITI RIMPASTATI.
NON E' PIU' TEMPO DI ANNUNCI,CAZZATE E PRESE PER IL CULO, SEMPRE PIU' ITALIANI SONO SOTTO LA SOGLIA DELLA POVERTA' E SENZA LAVORO, SE VOLETE CONTINUARE A STARE NELL' EURO ANDATE IN GERMANIA PERCHE' L' ITALIA DEVE ASSOLUTAMENTE TORNARE ALLA SUA MONETA NAZIONALE E RIMETTERE LE FRONTIERE, DOBBIAMO CONSUMARE SOLO PRODOTTI ITALIANI E ESPORTARE E IMPORTARE SOLO CON PAESI CON CUI POSSIAMO AVERE DEI TORNACONTI ECONOMICI, ALTRO CHE FARCI INVADERE DA QUELLE SCHIFEZZE ESTERE CHE SIAMO COSTRETTI A PRENDERE PER ORDINE DI BRUXELLES.
BRUXELLES,L'EUROPA,L'EURO E CHI VUOLE ANCORA STARE DENTRO QUESTO CESSO CI HA ROTTO I COGLIONI PERCHE' QUI SI VA' A FINIRE COME I PAESI DEL TERZO MONDO.
PER FAR RIPRENDERE I CONSUMI E LA NOSTRA ECONOMIA INTERNA BISOGNA TOGLIERE A CHI HA TROPPO E DARE A CHI HA POCO, BISOGNA METTERE I SOLDI IN TASCA AGLI ITALIANI NON RIEMPIRLI DI CAZZATE E DI CHIACCHERE CHE OGNI GIORNO CHE PASSA CI PORTANO A ESSERE SEMPRE PIU' POVERI E SENZA FUTURO.

ANTONIO 16.10.14 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si è realizzato tutto quanto programmato dai Grandi Maestri Burattinai e per i popoli non ci sono più speranze per essere liberi.Le Nazioni sono diventate una Colonia gestita direttamente dai padroni del mondo,tramite la Piramide del potere UE,sarebbe meglio per i cretini come me e per chi a creduto negli illusori valori dei vari credo che scoppi una vera guerra,almeno si creperebbe per un motivo valido e non per agonia assistendo ai soliti teatrini recitati dai politici.Con una vera guerra soffrirebbero anche i loro cari,così non rideranno più con la pace piena mentre noi crepiamo di fame,soprattutto non reciteranno più sfilando sulle passerelle emanando Editti e facendo le vittime del Mostro ISIS nato per colpa loro.Non avrei mai potuto immaginare che la ex Grande potenza Russa si sottomettesse ai padroni del mondo e alla UE.E' reale,la Russia senza l'Italia non conta nulla ed è per questo che Putin ha richiesto l'aiuto al Messia affinché lo salvasse dall'isolamento mondiale.Il popolo Russo prega il Messia e le nuove Divinità,affinché illuminino il loro presidente e lo aiutano a far uscire la Russia dall'isolamento Mondiale e a entrare nel Paradiso UE.

agostino nigretti 16.10.14 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Grillaccio per aver cresciuto il traditore Orellana

ignaro sconosciuto, Ortanova Commentatore certificato 16.10.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Martin Amstrong dovrebbe preoccuparsi in primis del faraonico colossale debito pubblico americano e della montagna altrettanto colossale di derivati edge founds futures swap e porcheria varia che il suo paese ha spacciato attraverso Lehman Jp Morgan Goldman Sachs Fed Imf Morgan Stanley etc... etc... prima che sindacare il nostro eurino, che va certamente eliminato ma lo facciamo da soli e basta con queste ingerenze americane su tutta la nostra vita basta!!!

alex bardi 16.10.14 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' risaputo che in questo paese di invertebrati e di giullari venduti da sempre ai politicanti di turno, è uno dei principali MALI- di questo bellissimo paese ricco di storia, d'arte , e di grandi artisti, che tutto il mondo ci ha sempre invidiato, purtroppo però c'è una grossa fetta di pannivendoli insediatosi da anni nei centri del potere incluso la comunicazione, e sparano cazzate ogni giorno con la complicità di altri paraculi, stravenduti e poveri pagliacci, BEPPE GRILLO & COMPANY, X il solo fatto che da anni si è assunta la piena responsabilità di accusare persone e fatti ed abbia creato in questo paese un mov. cosi forte da approdare in parlamento, e oltre merita stima e rispetto da TUTTI, filtrato come giornalaio insieme a tanti altri suoi psudonomi colleghi, parlano ed accusano, a conto fatto vaolgono meno di niente, forse l'imbecille di turno a genova insime a qualche altro pappagallo sono stati pagati oppure hanno cercato il loro momento di notorietà sapendo e speculando x fortuna nonostante gli attacchi il MOV. CRESCE E SARA' SEMPRE PIU' FORTE, COLORO CHE VI ADERISCONO SONO PERSONE --ONESTE-- ED HANNO CAPITO--

feltri, zuccone, e tanti altri stronzi che vivono grazie ai finanziamenti pubblici nella vita potrebbero solo andare a zappare ???????
grazie a tutto il mov. 5***************************************************************abbiamo già vinto-
classe 1949

CONAN- CONDOTTIERO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 15:00| 
 |
Rispondi al commento

La maniera più spiccia per uscire è rimettere su Berlusconi.

emanuele penacchio, giussano Commentatore certificato 16.10.14 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Per non dimenticare ... e magari regolarsi di conseguenza oggi!

«La Merkel ha dimenticato quando l’Europa dimezzò i debiti di guerra alla Germania». La prima della classe Germania è andata in default due volte durante il Novecento (nel 1923 e, di fatto, nel secondo dopoguerra). Nella Conferenza di Londra del 1953 le sono stati condonati i debiti di due guerre mondiali per darle la possibilità di ripartire. Tra i Paesi che decisero allora di non esigere il conto c’era l’Italia di De Gasperi, padre fondatore dell’Europa, e anche la povera e malandata Grecia, che pure subì enormi danni durante la seconda guerra mondiale da parte delle truppe tedeschi alle sue infrastrutture stradali, portuali e ai suoi impianti produttivi.
L'ammontare del debito di guerra tedesco dopo il 1945 aveva raggiunto i 23 miliardi di dollari (di allora). Una cifra colossale che era pari al 100% del Pil tedesco. La Germania non avrebbe mai potuto pagare i debiti accumulati in due guerre. Guerre da essa stessa provocate. I sovietici pretesero e ottennero il pagamento dei danni di guerra fino all’ultimo centesimo. Mentre gli altri Paesi, europei e non, decisero di rinunciare a più di metà della somma dovuta da Berlino.
Il 24 agosto 1953 ventuno Paesi (Belgio, Canada, Ceylon, Danimarca, Grecia, Iran, Irlanda, Italia, Liechtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Pakistan, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica francese, Spagna, Stati Uniti d'America, Svezia, Svizzera, Unione Sudafricana e Jugoslavia), con un trattato firmato a Londra, le consentirono di dimezzare il debito del 50%, da 23 a 11,5 miliardi di dollari, dilazionato in 30 anni. In questo modo, la Germania poté evitare il default, che c’era di fatto... (dal libro di Joschka Fischer, ex ministro degli Esteri tedesco appena pubblicato in Germania)

Gianfranco Bonanno, Roma Commentatore certificato 16.10.14 14:17| 
 |
Rispondi al commento

SI PUO' USCIRE DALL'EURO,BASTA VOLERLO

alvise fossa 16.10.14 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Facciamola finita con l'euro si , l'euro no ! Si potrebbe chiamare pinco e non avrebbe importanza . Potremmo addirittura riprenderci la lira e non cambierebbe niente se continuassimo a non avere la possibilità di stampare moneta e rimanessimo negli accordi europei che sottostanno alla Bce , al FME alla commissione europea ! Dobbiamo rivedere i trattati ( hai Prodi !) suicidi , da Schengen a Lisbona a Maastrict !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 16.10.14 14:04| 
 |
Rispondi al commento

STORIELLA DA FACEBOOK

Un bambino domanda al padre:" Papà, che cos'è la politica"?

Il padre risponde: " io porto i soldi a casa e quindi sono il capitalismo, tua madre gestisce il denaro e quindi è il Governo, il nonno controlla che tutto sia regolare e quindi è il Sindacato, la nostra cameriera è la classe operaia. Noi tutti ci preoccupiamo solo che tu stia bene e quindi tu sei il popolo e il tuo fratellino che porta ancora il pannolino, è il futuro. Hai capito, figliolo?"

Il bambino dice di doverci pensare su durante la notte, ma viene svegliato dal fratellino che piange perché ha sporcato il pannolino. Visto che non sa cosa fare, va dalla madre (profondamente addormentata) ma non riesce a svegliarla, va nella camera della cameriera dove trova suo padre che se la spassa con lei, mentre il nonno sbircia dalla finestra. Tutti sono talmente occupati da non accorgersi del bambino, perciò il piccolo torna a dormire.

Il mattino dopo il padre chiede al bambino se ora ha capito cosa è la politica. Il bambino risponde che ora lo sa: il capitalismo approfitta della classe operaia, il Sindacato sta a guardare,il Governo dorme, il popolo viene completamente ignorato ed il futuro è nella merda.

Calzante!

marina s. 16.10.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Una politica che ci sta conducendo alla guerra civile.
Niente di più vero, perché quando la gente decide che il tempo di subire è scaduto, allora scende in piazza, nelle strade e comincia a vender cara la pelle.

Lone Wolf Commentatore certificato 16.10.14 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su Fabbri. Ben alzati staff o chi scive se non andava bene che Fabbri partecipasse alle elezioni/candidatura città metropolitane doveva dire qualcosa anche più di 1 anno fa quando sempre Fabbri fece il referendum, senza quorum, per chiedere ai suoi concittadini se rimanere con la PROVINCIA di Ferrara o passare alla PROVINCIA di Ravenna. L'80% decise che voleva passare a Ravenna, ma sempre di province parliamo.

Maurizio Braghittoni, Ravenna Commentatore certificato 16.10.14 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Faccaimo sto referendum sull'euro, tanto non passerà (gli italiani hanno paura delle ignote conseguenze).
Intanto buttiamoci a combattere i ladri e la disonestà (come stiamo facendo), costringendo però a paralrne i giornali e le TV:
- 500 miliardi (1/4 del nostro debito) ancora da riscuotere di evasione dal 2000 al 2012. Almeno 600 se contiamo gli interessi su una tale cifra.
- 120 (almeno) miliardi di evasione annui.
- 60 miliardi di corruzione annui.
- centinaia di miliardi per grandi opere e politica.
- poi ci sono altri sprechi, mafie ecc.ecc.

Il problema sono gli onesti che hanno vissuto al di sopra delle loro possibilità o i ladri?
Via i ladri, altrimenti con o senza euro, falliamo lo stesso!

bulba p. Commentatore certificato 16.10.14 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@
Egregio Erné***e per conoscenza Blok***
-
Non ho detto che non è vero quello che dici tu.

Dico che non è vero quello che dice Beppe, cioè che è un Movimento senza CAPI! Quando l'ha detto stavano ridendo pure al Cottolengo, non pigliamoci per il q.lo!

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti l'erboristeria è stata riconosciuta scienza non da molto, dopo secoli di abbandono, vedi orti botanici, roghi di streghe perchè usavano unguenti di erbe, nativi americani sterminati con tutte le loro conoscenze.
La medicina inizialmente negava molte realtà.
Le religioni in molti casi ancora lo fanno.
Che schifo di pianeta hanno creato Rotschild & Co.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Intanto, parlando di guerre, non dimentichiamoci del TTIP !!

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/10/16/shivacon-ttip-piu-potere-a-corporation_aa6784f6-b716-4884-9460-768948d13194.html

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 13:09| 
 |
Rispondi al commento

EBOLA? NO GRAZIE
L'argento colloidale (CS) è un antibiotico naturale che è stato usato in tutto il mondo per secoli come un mezzo per distruggere i microbi di ogni tipo e per correggere molti problemi di salute. E 'stato rimosso da uso pubblico negli Stati Uniti nel 1920 e 1930 dalla professione medica nel loro movimento per eliminare i rimedi naturali per la salute dal mercato. Ancora nel mese di agosto 1998 la FDA ha ordinato tutto l'argento colloidale rimosso da tutti gli Stati Uniti Salute Stores, ma a causa della protesta pubblica, che l'ordine è stato rilassato temporaneamente. Oggi, l'uso di argento colloidale si sta diffondendo rapidamente in tutta la comunità medica nella guarigione delle vittime di ustioni. I medici non hanno mai negato i meriti d'argento in forma di nitrato d'argento come battericida. Nitrato d'argento viene utilizzato di routine in gocce messe in occhi di un bambino alla nascita per prevenire la cecità da malattie veneree.

Argento agisce come un secondo sistema immunitario per l'uomo distruggendo batteri e virus di ogni genere. E 'tossico per i batteri, virus, lieviti, funghi (muffe), protozoi e parassiti allo stadio di uovo. Pertanto, CS distruggerà stafilococco e streptococco batteri che sono così comuni in problemi di salute di oggi. Nella letteratura d'argento ci sono liste di oltre 650 malattie e problemi di salute che l'argento in forma colloidale effettuerà in modo molto positivo. La frequenza di argento è superiore a quasi tutti i virus noti-headed di cristallo dannose come quella di AIDS, Ebola, West Nile, e la SARS e quindi li distruggerà. Di solito questi virus non sono un problema per una persona con un sistema immunitario forte e una buona alimentazione. Coloro che muoiono di queste malattie oggi di solito hanno nessuno di questi.

aurelio m. Commentatore certificato 16.10.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Probabilmente non ci sarà neanche bisogno di un Referendum...l'euro crolla prima perché non sta in piedi.
Se poi questi criminali si ostinassero decidendo di impiccare milioni di persone alla miseria e alla disperazione solo per salvare la loro moneta (ovvero i loro interessi finanziari...) allora ci penseranno i popoli a spazzarli via.

Diego Rivas Zerbo 16.10.14 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Non basta uscire dall'euro per salvare l'Italia , è necessario rimettere dazi che equiparino i prodotti asiatici a quelli nostrani , altrimenti il lavoro non tornerà mai ! La grande bufala della globalizzazione selvaggia serve solo ad arricchire l'alta finanza che può manovrare meglio, e con più libertà , lo sfruttamento del denaro e , quindi del lavoro . E' vantaggiosa anche per i delocalizzatori che pagano il lavoro molto meno , fino a dieci volte , sfruttando la quasi completa mancanza di garanzie e assistenza dei lavoratori asiatici , Cina in testa . Il nostro Paese è grande e fra i primi al mondo come capacità e qualità produttiva e avrebbe la possibilità di essere autarchico ! Siamo in grado di produrre per il consumo interno tutto , dalle auto alle centrali atomiche , dai prodotti agricoli d'eccellenza ai computer più sofisticati , a scapito di quei pochi stramiliardari che manovrano la finanza con giochetti e imbrogli giganteschi che svuotano le tasche dei lavoratori . Non è possibile pensare che dobbiamo competere con le altre economie se queste ultime sono aiutate dallo stato mentre la nostra è intrappolata da mille incombenze , da lacci e lacciuoli di ogni sorta . Il made in Italy è un forte richiamo per tutto il mondo e deve essere fatto in Italia dagli italiani ! I cervelli che scappano all'estero , gli straordinari artigiani , tutte le grandi capacità del nostro popolo , si stanno disperdendo e non sarà facile ritrovarli . Dobbiamo lottare duramente per liberarci dagli oppressori e sfruttatori stranieri e italiani che fanno capo al partito politico più letale che l'Italia abbia mai avuto da Odoacre in poi .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 16.10.14 12:55| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di referendum chi non è molto giovane
ricorderà quello sull'abolizione delle province circa 40 anni fa.
Ora chiedono ancora soldi per le province.
E' da un po' che non c'è più sovranità nazionale.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'euro al più presto.. Torniamo alla nostra cara e dolce LIRA. Avanti con il nostro M5S. Un movimento onesto e sincero..

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato 16.10.14 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Certo che è necessario uscire al più presto dall’euro se si vuole impedire un ripetersi a livello globale della rivoluzione che ci fu in Francia nel 1789, perché così andrà a finire se non ne usciremo prima di subito. Non è certo colpa dei cittadini (ai quali non è stato neppure chiesto il permesso) se non si è raggiunto il sogno di costruire gli Stati Uniti d’Europa. Che siano i politici, la Commissione Europea e i banchieri a fare mea culpa, la colpa è interamente loro, perché sono loro a trascinare l’Europa ai livelli di quarto mondo con scuse balorde sulla “globalizzazione” quasi che la globalizzazione l’abbiano fatta i cittadini a loro insaputa, quando non si muove paglia se non arreca profitto a questo degenerato capitalismo. Per arricchirsi sempre più se ne fottono di violare la natura sfruttandone le risorse ai limite della disintegrazione del pianeta. Se ne sono fregati delle proteste della gente alle violenze economiche, al massacro dello stato sociale, alla cancellazione di ogni e qualsiasi diritto, alla sofferenza, alla disperazione di non avere più né presente né futuro. Se ne fregano della voglia di farla finita per chi non ha più la possibilità sfamare sé stesso e la propria famiglia, di veder morire chi non può comprare le medicine, di perdere ogni dignità ed essere costretto a rovistare nei cassonetti dell’immondizia e tutto questo per strafogare la loro criminale, pazzoide avidità fino a provocare questa terrificante crisi, che fanno facendo pagare al popolo innocente. Così loro (artefici dei disastri) continuano a vivere come “dei” costringendo milioni di esseri umani a morire per fame, BASTA!


O.T. per la precisione:

Beppe Grillo, Roma:
"Il partito democratico(?) ha perso 400.000 iscritti; è un partito senza + la base!
Il movimento ha + iscritti del pd ed è un Movimento senza CAPI!!!".

Entendido?

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 16.10.14 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@
Rita L.
-
Mi hai rotto i coglioni, brutta stronza! Fammi il santo piacere, una buona volta, di toglierti dalle palle, tu e la tua acidità. Pezzo di merda conformista in gonnella.
Sotto-commenta i sotto-dementi tuoi pari e resta fuori dai miei...

E vai affanculo!

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.formiche.net/2013/12/22/perche-la-bolla-dei-derivati-mette-rischio-leconomia-mondiale/

Spartacus 16.10.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento

E,a proposito de inni...

http://youtu.be/5qmKuBb0RxI

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci stiamo avvicinando alle elezioni, è evidente. I due partiti del governo stanno posizionato le loro truppe. FI punta tutto sui media, sia sulla rai sia sulle sue televisioni, monopolizzando ed contrapponendo i talk show più importanti, riproponendo un vecchio schema,persone insignificanti e di bassa cultura politica e non solo, che lascia indifferenti il governo. Una campagna elettorale facilissima. Il PD, complice, ha sciolto i suoi rampolli in tutta Italia per arraffare tutto quanto è possibile nei comuni e nelle regioni. Si riprenderà anche Napoli e Milano, La Lombardia e il Piemonte, Si vogliono spartire tutto, i bastardi, per tornare al vecchio, come se non fosse accaduto nulla. I partiti minori saranno spazzati via, non esisteranno più. Il motivo di tutto questo ? Il M5S ha aperto gli occhi a molti milioni di cittadini in Italia e all' estero e questo non piace ai burocrati di Bruxelles. Il capo dello Stato è prossimo al ricambio. Inoltre questo governo si presenta deciso, ma i numeri economici sono inflessibili e dimostra che il governo cammina su una fune sopra un burrone, basta una folata di vento è si ritrova in basso. Dobbiamo anticipare gli avversari, Grillo e Casaleggio sono fantastici ma siamo noi cittadini la vera forza. Tutti insieme con il M5S, ,il baluardo della Democrazia contro ogni tipo di dittature.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Coerenza significa buttare fuori uno come fabbri sindaco di Comacchio che con il M5S non aveva più nulla a che fare.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 12:31| 
 |
Rispondi al commento

garante o
non garante
questo è il dilemma
se sia più nobile
sopportare gli oltraggi,
i sassi e i dardi
dei media collusi
o prender l'armi contro
un mare di prezzolati
e combattendo sul loro
terreno, disperderli!

Morire, dormire,
sognare forse:
abdicare per lutto
al "tutti a casa"
e compromettersi
causa depressione?

Morire, dormire,
o tornare a GARANTIRE????
Uno varrà uno...SUBITO?
Chi vorrebbe, se no,
sopportar le frustate e
gli insulti del tempo,
le angherie del tiranno,
il disprezzo dell'uomo borioso,
le angosce del respinto amore,
gli indugi della legge,
la tracotanza dei grandi,
i calci in faccia che il
merito paziente riceve dai mediocri,
quando di mano propria
potrebbe saldare il suo conto
con due dita di pugnale?

Garante di che?
Purga o non purga
il Tempio infestato
dai mercanti e
dalle puttane
e dai piccioni :D

ritornare al futuro
tornare ad essere!!
------------

William & Arj

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è l'euro! E' un errore pensare che una moneta unica, come mezzo di scambio, sia un problema. Se, infatti, si togliessero di mezzo i dollari, le sterline, i rubli, lo yen, e via a seguire, e si concordasse tutti su una sola moneta (magari con simbolo "fallico" su una delle due facce, visto che nell'antica Grecia i rituali delle falloforie erano tenuti in grande considerazione) si andrebbe a migliorare e non a peggiorare. Il problema, semmai, è stato (e potrebbe essere) il rapporto di cambio. Un euro l'Italia lo ha scambiato con 1937,26 lire ! E' questo il dramma; e ormai i danni sono irreparabili. Altra questione, invece, è la democrazia nell'U.E. che ha un ruolo marginale perchè la legislazione è condizionata dal Consiglio europeo e dalla Commissione. E' in quest'ambito, perciò, che occorrerebbe muoversi: dare ai poli la sovranità sottraendaola alle istituzioni!

T. Russo 16.10.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente ci sarà il referendum sull'Euro.Finalmente una presa di posizione forte e decisa auspicata da tanti del M5S. Grazie

Enzo C., Moliterno Commentatore certificato 16.10.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Almeno berlusconi era da solo quando lo spread saliva, qui regiorgio, monti, letta, bersani e renzie non riescono a fare un minimo di barriera.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUL TFR LE TASSE SARANNO PIù ALTE.
LANDINI CAMUSSO DOVE SIETE?
A MERENDE CON LA FRIGNERO.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo blog è stato prontissimo nel segnalare un'impressionante fuga di capitale in atto! Che gli imbecilli tassino ancora i risparmi!

Lo spread sfonda i 200 pts.

borsa, alle ore 12h00 16 blue chip sospese 16/10/2014 12:01 - MF-DJ

MILANO (MF-DJ)--Non si placano le vendite sulla borsa milanese. Alle ore 12h00 ben 16 titoli sui 40 del paniere principale sono in asta di volatilita' con cali teorici tra il 3% e il 9% circa: A2A, Azimut H., B.Mps, B.P.E.Romagna, B.P.Milano, B.Unicem, Campari, Enel G.P., Finmeccanica, Intesa Sanpaolo, Mediaset, Mediobanca, Prysmian, Telecom I., Wdf e Unicredit i titoli sospesi. Ftse Mib -3,43% a 17682 punti.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 16.10.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene, per il sindaco Fabbri: via dal M5S! Non dimentichiamo, non appena fuori dall'Euro, arrestare tutti i banchieri, per associazione a delinquere finalizzata alla truffa, evasione, furto e tanto altro.

Lorenzo Morganti, Firenze Commentatore certificato 16.10.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Dall'alto della mia ignoranza, faccio due appunti al post.

Innanzitutto, mi risulta che il primo abbozzo di democrazia ad Atene nasca prima dell'instaurarsi della Repubblica a Roma ( fra l'altro una repubblica in cui la "voce" dei patrizi aveva un maggior peso rispetto a quella dei plebei, ma era normale per quei tempi); pertanto, Atene non si ispirò a Roma e le due forme di Governo furono solo dovute ai rispettivi contesti storici peculiari. Comunque, è più facile che sbagli io piuttosto che uno storico.

Inoltre, è vero che "la storia si ripete sempre", ma non si ripete mai nello stesso identico modo.

marina s. 16.10.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però la sostituzione renzie-Monti deve prima lasciar trascorrere i mesi per il diritto al vitalizio dei compagni di merende dei premier che siedono in parlamento, qualcuno sa a che data devono arrivare? giorno + o -

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se lo spread sale renzie dovrà lasciare il posto a Mr.Monti su ordine di regiorgio.
Sarebbe la mossa più giusta per non dare ai cittadini un capro espiatorio su cui magari sfogare la rabbia.
Ce ne sono così tanti che magari qualche genovese pidiota nella confusione se la prende anche con Grillo e Casaleggio.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'Euro e salviamo tutta Europa.

Massimiliano C., Nuoro Commentatore certificato 16.10.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Renzi a breve rimetterà il mandato ... nemmeno il bostik lo manterrà attaccato alla poltrona. Come Berlusconi nel 2011 calerà le braghe di fronte allo spread ed al crollo della borsa. Siamo tornati ai primi mesi del 2011 quando il governo presentava manovre a deficit e la congiuntura era in netto peggioramento.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 16.10.14 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Tutti giù per terra!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 16.10.14 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Non mi meraviglio che siano gli inglesi e gli statunitensi i piu' entusiasti del referendum per uscire dall'euro.
Da sempre infatti sono stati i piu' accaniti oppositori di una moneta unica europea, tantopiu' quando l'euro ha cominciato a fare concorrenza al dollaro come valuta di riserva e di quotazione delle materie prime.
Non a caso quindi l'attacco all'euro e' partito dagli USA, scaricando sull'Europa gli effetti della crisi finanziaria creata dalle banche d'affari americane. Quella crisi che noi tutti stiamo ancora pagando.
Stiamo percio' attenti a non fare il gioco del nostro potente "alleato" che non vede l'ora - assieme alla Gran Bretagna - di distruggere quel poco di unita' europea che finora siamo riusciti a costruire. E la fine dell'euro innescerebbe probabilmente una reazione a catena che dissolverebbe lentamente l'Europa.
E' questo che vogliamo? Un ritorno alla competizione senza regole, alla lotta e un domani magari alla guerra tra gli Stati europei?
Non illudiamoci che questi ultimi decenni di pace abbiano cancellato la guerra. Essa e' ben presente intorno a noi e in breve potrebbe deflagrare anche all'interno dell'Europa dove i nazionalismi, gli autoritarismi e le differenze razziali sono ben lungi dall'essere sepolti. L'uomo sara' anche l'animale piu' intelligente del pianeta, ma e' anche il piu' cattivo e il piu' bellicoso.
Andiamoci cauti percio' con l'euro. Valutiamo attentamente vantaggi e svantaggi non solo nel breve ma soprattutto nel lungo periodo.
Come iniziativa tattica e strumento di pressione il referendum puo' anche andar bene. Altro sarebbe farne una battaglia politica distruttiva. Di zappate sui piedi e martellate sulle palle ce ne siamo gia' date a sufficienza.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salvini VERGOGNATI!!!
Se c'era qualcuno che poteva pensare che veramente eravati cambiati; bè spero vivamente che si siano accorti che non lo siete affatto.
Fai parte anche tu di questo sistema marcio.

ambara bacci (lamandero), s. lazzaro di savena Commentatore certificato 16.10.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento

io l'ho sempre detto. L'euro è una moneta imperiale e come tutte le divise imperiali da Roma a Madrid soggetta a deflazione/inflazione che tanto è la stessa cosa. Per capirci meglio il mercato non ha bisogno di competizione ma di differenze anche minute tra divise. Per capirci ciò che ha fatto la grandezza dei Chigi o dei Medici quindi del Rinascimento è stata la grande differenza di divise dunque il cambio, dunque la differenza tra un prodotto comprato in un posto ad una determinata divisa e rivenduto in un altro a divisa locale. faccio un esempio se compro lana di ccammello (Prodotto pregiato fin dall'antichità e senza ironia) da un Tuharegh e a due tarì in Marocco e lo rivendo a dieci dinhar in arabia Saudita il guadagno salta subito all'occhio. La moneta imperiale invece causa la stasi del mercato. Poche divise poco scambio. L'impero Romano sofrì della necessità di continue riforme monetarie a partire da Augusto. La maggiore e meglio riuscita fu quella di Nerone tant'è che l'aureo Neroniano a tutt'oggi è una tra le più belle monete del mondo classico. Ma alla fine si passò da un conio centrale ad un'infinità di coni locali. Ma non servì anzi spesso per far calare la deflazione si occultavano o fondevano grandi quantità di monete di piccolo e medio taglio financo gli argenti. Quando si dice ricordare si può anche ricordare male.

antonio.maggi@cri.it 16.10.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO SPREAD è L'ULTIMA MODA IN FATTO DI SPAURACCHI POPOLARI.
NEL SECOLO SCORSO ERA LA SCOMUNICA.
ANCOR PRIMA SI BRUCIAVANO LE STREGHE.
DOPO IL CONCORDATO TRA STATO E CHIESA NELLA SOCIETà LAICA IL TESTIMONE è PASSATO DI MANO DAL PAPA ALLO SPREAD.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Pensate quello che volete ma per me i piani dei poteri forti si stanno realizzando alla grande, con o senza euro.
Siamo sempre stati servi degli usa, un tempo c'era una sinistra prezzolata dall'urss, oggi non c'è neppure quella, sono tutti passati a libro paga usa & Co. non abbiamo nessun mezzo/ricatto per rivendicare indipendenza politica, economica, monetaria.
Continuando votare pd ci siamo incatenati da soli.
Almeno potessimo dimostrare qualche simpatia per Putin, ma ci hanno tolto anche quello.
Mi raccomando attenti che se lo dice qualcuno della lega è solo un povero rozzo.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 11:31| 
 |
Rispondi al commento

SHHH, NON LO DICIAMO AGLI AMERICANI CHE HANNO SEMPRE VISSUTO E VENDUTO "LA DEMOCRAZIA DI HOLLYWOOD" MA IL NOSTRO REFERENDUM RIPORTA LA SOVRANITA' AL POPOLO E QUESTO VA BEN OLTRE LA DOMANDA EURO SI OD EURO NO

W IL M5S
SEI GRANDE BEPPE

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

O.T. del finestrone:

devo confessare che le immagini dei tweet "#fuoridalleuro"
sono veramente da Guerra Totale!

COMPLIMENTI RAGAZZI/E!

Saludos.

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 16.10.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Un disegno di legge del PD prevede le unioni civili solo per coppie gay. E le coppie di fatto?
Renzi apre un'altro fronte di polemiche per rompere l'assedio dell'opposizione e dei sindacati sulla legge finanziaria. Niente da dire, a fare casino per sviare l'attenzione dai problemi impellenti è il n. 1!

Augusto B., Pomezia Commentatore certificato 16.10.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento

MA NON ERA BERLUSCONI A FAR VOLARE IL PIL?
PIDIOTI AL GOVERNO E FUORI.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 16.10.14 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La borsa italiota continua crollare e lo spread si impenna verso i 200 pts. Il mercato boccia clamorosamente la manovra a deficit del governo Renzi! Sembra di essere tornati ai primi mesi del 2011 quando al governo c'era Berlusconi ...

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 16.10.14 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Questo si chiama parlare fuori dai denti non certo come quel salvini(che viscido)che fa finta di opporsi ad un governo quando sono 20 anni che la lega si coalizza con loro.(berluscone in primis)il peggio incontra il peggio ma sembra che in questo povero paese non ci sia mai fine al peggio,fino a quando ci saranno italioti che li voteranno....io dico fuori dall euro!!!

fra ., bologna Commentatore certificato 16.10.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi spread a quota 200 e in salita, tra non molto sarà a 400 punti e oltre. Il bluff di Renzie è venuto fuori già nelle slide della legge di stabilità, figuriamoci quando arriverà il testo scritto, bocciatura inesorabile da parte della UE. Ieri, sapientemente, i furboni Padoan e Renzie hanno procrastinato la conferenza stampa dopo la chiusura delle borse per non essere incolpati di averle fatte crollare loro, facendo accendere l'allarme rosso sui conti italiani, cosa che è avvenuta comunque. Non vedo l'ora che i cosidetti renziani gridino al colpo di stato contro l'ebete quando sarà defenestrato a colpi di spread, allora la simmetria speculare con i berluscones sarà completa e totale, Pd e Pd-l, il partito unico. Ps: Le elezioni anticipate sono vicine, teniamoci pronti

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 11:09| 
 |
Rispondi al commento

altre 2 cosettine OT
-
1) d'ora in poi, se amanti della precisione, scriviamo Casaleggi...plurale.

2) non seguite il Post, fate politica o cultura o tutto quello che volete ma, proprio per amore del Movimento, non fatevi irregimentare: questo Blog è affetto dalle stesse dis-informazioni e viscidumi che attribuiamo ai media...e non dico altro!

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W la democrazia! Abbasso l'euro di regime!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.10.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

“Tutta colpa di Grillo? è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7. Il clamore mediatico delle contestazioni a Grillo ha cancellato le responsabilità della politica sui danni provocati dall’alluvione oppure anche Grillo è ormai percepito come un elemento del sistema?"

Beppe, Casaleggio ci mandate qualcuno oppure il giorno dopo vi accontenterete del solito lamento sul blog?

Augusto B., Pomezia Commentatore certificato 16.10.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰ & p.c. Giulio Cesare!!!

Ringrazio per l'icoraggiamento accordatomi...
E ALLORA ME TOCCA ARRI-POSTÀ!!!

ANCHE PER LA SOVRANITÀ NAZIONALE...

Ernesto Che Guevara, Fidel Castro e il Popolo Cubano
avevano già capito tutto cinquant'anni fa! LORO MALGRADO!

Hasta pronto - Adelante✰✰✰✰✰

P.S.: grazzie pure a Giulio Cesare & grazzie pure a Martin!

Ernesto LoMartire!, La Habana Commentatore certificato 16.10.14 10:49| 
 |
Rispondi al commento

l'unica certezza che ho
è che restando nella nostra immobilità, non possiamo che sprofondare.
tentare un cambiamento....tentare!
Nella vita VINCE SOLO CHI OSA! :)

aln air, Roma Commentatore certificato 16.10.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento

OT 'panni sporchi'
-
Il multinick è un animale detestabile, ma ce n'è uno ancora più odioso: il PICCIONE.

Arjuna , M a d r a s Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 16.10.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ci saranno 53 capi di stato a Milano.

Scriveva Trilussa:

Bandiere e banderole,
penne e pennacchi ar vento,
un luccichìo d'argento
de bajonette ar sole,
e in mezzo a le fanfare
spara er cannone e pare
che t'arimbombi dentro.
Ched'è? chi se festeggia?
È un Re che, in mezzo ar mare,
su la fregata reggia
riceve un antro Re.
Ecco che se l'abbraccica,
ecco che lo sbaciucchia;
zitto, ché adesso parleno...
-Stai bene? - Grazzie. E te?
e la Reggina? - Allatta.
- E er Principino? - Succhia.
- E er popolo? - Se gratta.
- E er resto? - Va da sé...
- Benissimo! - Benone!
La Patria sta stranquilla;
annamo a colazzione... -

E er popolo lontano,
rimasto su la riva,
magna le nocchie e strilla:
- Evviva, evviva, evviva... -
E guarda la fregata
sur mare che sfavilla.

enrico g., milano Commentatore certificato 16.10.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sui mercati internazionali la bolla speculativa alimentata dall'iniezione di liquidità della FED inizia a perdere aria. La borsa italiota, essendo uno dei mercati più deboli a livello mondiale, ha già inverito la tendenza artificiale prodotta da eccesso di liquidità ed infondate aspettative di ripresa economica. La diminuzione degli spread dei paesi periferici e la conseguente pacchia dei tassi a zero non ha senso e può essere sostenuta artificialmente solo finchè non perdono credibilità le aspettative di azioni della BCE. Il tempo regalato al governo Renzi, dalla tregua sui mercati dovuta alle aspettative generate da Draghi, si è ormai esaurito e la sfiducia dei mercati sta prendendo il sopravvento, con la sonora bocciatura dell'azione politica inconsistente del governo (che annuncia riforme strutturali e poi perde tempo con lo studio di provvediementi minimali che non hanno alcuna rilevanza sulla ripresa economica).

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 16.10.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento

L’Europa sarà presto fatta se gli Italiani resteranno un’ora di meno al bar e i tedeschi un’ora di più nel letto.

(Fragmentarius)

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo prevenire la guerra civile, radunando la gente, facendola sentire partecipe, informata e non sola. Dobbiamo scendere nelle piazze di più. Come hai detto tu Beppe, a Roma, i nostri parlamentari devono uscire dal Parlamento e stare in mezzo ai cittadini. Si prenderanno fischi e forse anche accuse o insulti, come è successo a Genova, ma chi la dura la vince e dobbiamo farlo. State e stiamo facendo la storia.

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...avete capito il messaggio del governo con la nuova legge: italiani coglioni dovete spendere perché noi (politici e papponi) dobbiamo abbuffarci. Quando i coglioni italiani riusciranno ad andare in pensione non si troveranno manco la liquidazione. Furbi. Italiani non accettate il tfr in busta paga!!...

NICOLINO D., acquaviva delle fonti Commentatore certificato 16.10.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Restare o uscire dall'euro? Credo che gli italiani, popolo di PAUROSI (per non scrivere di peggio), non usciranno mai dall'euro ma verranno buttati fuori! Anzi non si è fatto ancora l'euro dei PIGS, euro B, perchè non riescono a tenere la Francia nell'euro A.
Ho l'impressione che la crisi economica sia dovuta in parte alla moneta unica e alla etorogenità dei sistemi delle nazioni europee. Invece credo fermamente che la crisi che stiamo vivendo oggi sia SISTEMICA ovvero è una crisi del sistema Capitalistico, dove la regola aurea sia "Il profitto ad ogni costo costi quel che costi."
Bene questo modello è in crisi per una semplice ragione non è più possibile scatenare guerre GLOBALI nelle nazioni ricche, infatti la distruzione di "capitale", cosa necessaria per far ripartire il volano della crescita e l'uscita da una crisi sistemica, è avvenuta storicamente mediante guerre. Del resto gli USA sono usciti dalla crisi del '29 con la seconda guerra mondiale (1945)!

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.10.14 10:18| 
 |
Rispondi al commento

seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee è quando si svegliano questi !!!

Domenico Baldacci 16.10.14 10:17| 
 |
Rispondi al commento

L'unione fa la forza, si sa!
Buongiorno blog

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.10.14 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori