Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Democrazia e mazze da baseball

  • 448

New Twitter Gallery

democrazia_baseball.jpg

Dal blog dello scrittore Massimo Fini il post "Non è disaffezione. La democrazia è finita"

"All'indomani delle elezioni amministrative della primavera del 2012 in un articolo intitolato "Ecco perché il voto del 2013 potrebbe segnare la fine della democrazia" (Il Gazzettino, 11/5/2012) di fronte a un'astensione che stava montando di tornata in tornata, scrivevo: "Nel 2013...l'astensione potrebbe diventare valanga. I partiti non sembrano rendersi conto che stanno ballando sull'orlo di un vulcano in eruzione. La crisi ha aperto gli occhi ai cittadini che scoprono di essere presi in giro da almeno trent'anni, governasse la destra o la sinistra o tutte e due insieme". E concludevo: "Le elezioni del 2013, Grillo o non Grillo, potrebbero segnare, con un' 'astensione colossale', la fine della democrazia rappresentativa". Nel 2013 ci fu un'ulteriore erosione dell'elettorato, ma quell' "astensione colossale" che io prevedevo già per quell'anno è arrivata ora, nell'autunno del 2014. E solo adesso, tranne Renzi che fa il pesce in barile e definisce l'astensione 'secondaria' e Matteo Salvini che finge di aver vinto un'elezione che invece ha perso, come tutti, perché dai 116.394 voti delle europee è passato ai 49.736 di oggi, tutti gli esponenti di partito, i commentatori, i giornalisti scoprono l'esistenza del fenomeno. Naturalmente cercano di sminuirne la portata attribuendolo al tempo ridotto per votare, agli scontri in atto all'interno del Pd e a quelli con i sindacati, agli scandali emersi in Emilia Romagna, alle inchieste della magistratura e a qualsiasi altra causa cui possano appigliarsi. Ma tutte queste ragioni non possono aver avuto che un'incidenza molto parziale, direi minima, su un fenomeno così esteso.
La realtà è che la gente non crede più a questo sistema, non crede più al balletto delle elezioni, non crede più alla democrazia rappresentativa e, forse, alla democrazia 'tout court'.
I partiti che si scannano per dividersi quel poco di elettorato che gli è rimasto appiccicato fanno la stessa impressione di chi, in un castello che sta andando in fiamme, si preoccupi di assicurarsi comunque gli appartamenti migliori, mentre là fuori sono circondati da milioni di arcieri che non hanno ancora trovato il loro Robin Hood ma che prima o poi occuperanno quelle macerie fumanti.
Il fenomeno non è solo italiano. Negli Stati Uniti un deputato, in un momento di sincerità, ha affermato che "gli elettori contano poco o nulla e non sanno neanche perché e per chi votano". Tuttavia, come ho già avuto modo di osservare, l'Italia è, storicamente, un 'paese laboratorio' e la fine della democrazia da noi potrebbe preludere alla fine anche delle altre democrazie occidentali.
A differenza di quanto ha scritto Antonello Caporale sul Fatto, non ha vinto 'il partito della pantofola'. Chi è rimasto a casa è uno che ha esaurito ogni pazienza e, non essendo vincolato, a differenza di Grillo, a una rivoluzione pacifica che agisca all'interno delle regole democratiche, il giorno che, esasperato, deciderà di uscire allo scoperto lo farà, per usare un eufemismo, con le mazze da baseball, cioè con la violenza. E scorrerà del sangue. Perché, come dice la Bibbia, «terribile è l'ira del mansueto»".
Massimo Fini

cale_libroo.png

30 Nov 2014, 17:59 | Scrivi | Commenti (448) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 448


Tags: astensionismo, democrazia, elezioni, massimo fini, renzi, salvini

Commenti

 

Bravo,ho avuto modo di apprezzarti anche in altre occasioni (televisive),solo che le mazze da baseball i miei paesani non sanno nemmeno che cosa sono,conoscono bene gli attrezzi agricoli:pale, picconi, forconi e anche la FORCA...

kowalski 11.12.14 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Si puo` capire bene chi fa le cose per il bene dei cittadini e chi fa finta.
Questo Pizzarotti fa finta e secondo me e` un impostore, so che tu lo sai come tanti altri italiani svegli.
Purtroppo ci sono anche tanti addormentati.
Questo Pizzarotti non ha mai scritto sul tuo Blog (da quando io lo seguo, inizi 2013),
Non credo sia mai venuto a parlarti di persona preoccupato per il fallimento delle nostre città e dell' intero paese,
non si e` mai affiancato alle vostre iniziative,
Non l'ho mai visto con la faccia che sprizza entusiasmo per la possibilità che ha di cambiare le cose in positivo per Parma.
Non vedo agonismo e ne sagacia ne saggezza o controllata capacita` di amministrare nella sua espressione.
Non lo vedo correre fino all'ultimo respiro contro il male che molti politici ed altri malvagi scaraventano addosso ai cittadini.
Non lo vedo fare scudo, non lo vedo ne stremato ne con ferite.
Lo vedo parlare in TV male di te, bene di persone che si fregano la parte di stipendio da parlamentare che non gli spetta.
Leggo gli articoli su il Fatto Quotidiano( sempre più un giornale che DEVIA L'ATTENZIONE DEI CITTADINI VERSO INUTILI INFORMAZIONI E PETTEGOLEZZI).Dove ti dice di fare un passo in dietro e che le regole che tu hai ragionevolmente creato, come un qualsiasi altro cittadino che possiede buon senso ed onesta` avrebbe fatto, devono essere cambiate!
Questa e` follia pura, e la gente dovrebbe reagire in massa.
Questo Pizzarotti non ha mai detto al Fatto Quotidiano o altro giornale o mezzo di comunicazione una parola di sostegno alle battaglie che il movimento porta avanti, ameno io non ho viso ne sentito nulla del genere.
Dovrebbe dare il sangue per la città dove governa, e dovrebbe fare interviste ogni giorno per lodare, incoraggiare e dire pubblicamente bravo a te Beppe per tutto quello che fai ed ai parlamentari del movimento, così` che la gente sappia.
Critica, fa incontri con persone ambigue.
Gente svegliatevi e mandatelo via.

Claudio Costantino 07.12.14 15:25| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO


HO GIA' DETTO CHE LA DEMOCRAZIA E' SOLO IL FALSO DEI PRETI CATTOLICI PEDOFILI PER INFILTRARSI NEGLI STATI CON DIRITTI DEI CITTADINI E TRASFORMARLI CON NOMINE DI PEDOFILIZZATI ED OGNI BANDITO EQUIVALENTE, LADRO O CORRUTTORE DI DIRITTI .
LA CHIESA HA DICHIARATO " LO STATO NON DA' DIRITTI "E -QUINDI CI INFORMANO CHE CON LA INFILTRAZIONE NELLO STATO I DIRITTI SCOMPAIONO, PERCHE' LA DEMOCRAZIA DEI PRETI PEDOFILI , E DEI LORO SOSTENITORI( SONO TUTTI PEDOFILI ? NO , CI SONO IN SARDEGNA PRETI SARDI CHE HANNO TROVATO UN PRETE NEL CONFESSIONALE CO 2 BAMBINE - E HANNO CHIAMATO LE GUARDIE--SARDEGNA CON ALTRI PRETI ARRESTATI DI PEDOFILIA )-E' PEDOFILIA STATISTICAMENTE IMPUNITA IN ITALIA -- COME SACRIFICIO UMANO DEI BAMBINI -ORDINARIAMENTE ESERCITATO IN FENICIA E NELLE COLONIA DI BESTIE FENICIE E MERDE PRETESCHE PEDOFILE ODIERNE , E CHI NON E' BAMBINO VIENE FOTTUTO IN ORDINE ALL'ESSERE VILE DI NON OCCUPARSI DEI PRETI PEDOFILI CHE COSI' POSSONO ATTENDERE A FOTTERLI CON LA ECONOMIA SOTTRAENDO TUTTO IL REDDITO E SEMPRE PIU' FINO ALLA TOTALE DISPOSIZIONE DEL REDDITO DEI CITTADINI DAI PRETI CHE E' IL DOMINIO DELLE MERDE PRETESCHE PEDOFILE IN CUI SIAMO GIA' DENTRO ,CON UCCISIONE DI BAMBINI DI 8 ANNI.
GIA' HOBBES-- DE CIVE -( GRAN BRETAGNA 1642 ) DICE CHE SECONDO I PRETI CATTOLICI E LA BIBBIA SI DICEVA CHE " ABBIAMO DERIVATO L'INIZIO DELLO STATO ISTITUTIVO , O POLITICO ,DAL CONSENSO DELLA MOLTITUDINE , COSI' CHE RISULTA CHIARO CHE TUTTI DEVONO CONSENTIRE , E QUELLI CHE NON AVEVANO CONSENTITO VENIVANO MESSI A MORTE COME NEMICI " " CHI E' CHE HA DETTO ? SAUL NON REGNERA' SU DI NOI -COL REGNO SACERDOTALE - DATECI QUEGLI UOMINI E LI UCCIDEREMO " -FIRMATO I°- SAMUELE .
QUINDI DEMOCRAZIA PER LE BESTIE PEDOFILE E' L'OBBLIGO DI VOTO AI SACERDOTI PEDOFILI E AI LORO DELEGATI O SI VIENE UCCISI CON LA FAME , O COL FURTO , NESSUN DIRITTO DEI MAGISTRATI DI DIO CHE SI DICHIARANO SACERDOTI O PROFETI DI UNO STATO CHE NON DA' DIRITTI .
GRILLO RINGRAZI ,NON E'-

PROF MARCELLO PILI 05.12.14 19:23| 
 |
Rispondi al commento

la democrazia

si potrebbe dire: la democrazia è la madre del capitalismo

ma non è così: democrazia e capitalismo sono la stessa cosa

gli usa la esportano a fior di trilioni di dollari: per farsi venire caldo ?

non so quanti lo abbiano capito
di sicuro non lo ha capito chi ha scritto l'articolo né chi non va a votare, che sono sempre di più, perché di gente che capisce, in giro ce n'è sempre di meno

ma siccome di gente di sinistra, quella vera non quella finta, sono sempre di meno pure loro, forse estinti, andrà avanti sempre così

cordiali saluti

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 01.12.14 23:46| 
 |
Rispondi al commento

cinque su dieci non votano e due su dieci decidono per gli altri otto. un ragionamento talmente semplice che dovrebbe spingere chiunque a votare. se non gli itaiani lo fanno è perchè pensano che il loro voto non cambierà nulla. c'è tutto un apparato disposto a farglielo credere perchè minore è il quorum e meno costa accedere al potere. e tutti i segnali che vengono dal parlamento sembrano indicare proprio una gran voglia di oligarchia

Gi. M. Commentatore certificato 01.12.14 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ma quali mazzate ma non pigliamoci per il culo qui il massimo che possiamo fare noi italiani di merda è quella di polemizzare senza combinare un cazzo continuando a mantenere al potere questi 4 ladri che cercano ormai solo di accaparrarsi le briciole di una torta che 30 anni fa era appena uscita dal forno ma su andiamo non hanno mai pubblicato quello che di buono il movimento ha cercato di fare da quando sta al governo niente di niente mo è successa questa cosa che grillo ha deciso di cambiare le cose (e come biasimarlo) e la TV non parla d'altro tutti contro grillo tutti che parlano del movimento 5 stelle perché ?così tanto per polemizzare perché noi questo facciamo ci lamentiamo ci lamentiamo e poi ci lamentiamo di nuovo ma le mazze sono lontane anni luce la gente con le palle prendeva le mazza la gente disperata che voleva cambiare in un modo o nell'altro . Noi abbiamo una sola possibilità e quella possibilità è il movimento 5 stelle e non è vero che grillo non doveva fare un passo indietro il movimento deve diventare un partito deve come si suol dure costruire un arsenale da usare nella guerra per il potere un potere da togliere al nemico o pensate che il movimento poteva cambiare le cose coi bei discorsi o col blog....ma che cavolo su e sveglia

diamante 01.12.14 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Stesso problema di Enrico Pietrelli. Per il resto avanti a tutta birra perché non è accettabile vedere i sorrisi della moretti dopo "le loro primarie". E ricordiamoci sempre un bel aforisma di Nietzsche 'QUANTO MANCA ALLA VETTA? TU SALI E NON PENSARCI'

mara rinaldi 01.12.14 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Una finta democrazia equivale a una dittatura.

L'astensionismo non solo non cambia di una virgola gli assetti di potere ma li rafforza poichè chi non vota fa pesare di più i voti comprati....
infatti i politici non solo festeggiano elezioni con alta astensione ma sperano che aumenti e mai e poi mai legiferano per ridurre il fenomeno.

I fessi che dicono "io non voto perchè il mio partito mi ha deluso" dovrebbero controllare almeno gli altri partiti esistenti prima di stare a casa omettendo di fare il proprio dovere di cittadini.

Mazze da baseball?
Quando si blocca una rivoluzione pacifica allora contemporaneamente si innesca una rivoluzione violenta.
E infatti il trucco mediatico dei politici è quello di apparire come cambiamento rispetto ai predecessori (renzi è solo l'ultimo esempio) proprio per provocare nei cittadini un'attesa che inibisca la naturale rivolta.
I politici sanno benissimo che il loro posto è il carcere quindi fanno di tutto per aumentare il senso di delusione e IMPOTENZA dei cittadini poichè chi si crede impotente e inutile NON farà mai alcuna rivoluzione.
L'idea che il singolo cittadino non possa abbattere il sistema è falsa e grandi personaggi della storia lo dimostrano.
Il cittadino ha molti poteri che ignora completamente e non sto parlando solo del voto (che a volte è truccato) o della violenza selvaggia:
il pensiero!
gli umani pensano e questo li rende più forti di tutti gli altri animali.
Volete spaventare i politici?
Cominciate a leggere riviste o libri di tattiche militari e uso di armi e veleni (saltando le cretinate tipo il manuale anarchici che è pieno di scemenze)....
non serve che diciate a nessuno che li avete letti poichè quando si accorgeranno che normali cittadini queste cose iniziano a capirle o a organizzarle da soli e in segreto verranno colti da diarrea fulminante:
studiare tattiche, armi e rivolte presenti e passate non è reato e fa intuire al cittadino potenzialità spesso ignorate.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa ridere leggere commenti di certe persone, che magari postano una volta ogni tanto sul blog con nick a caso, tipo "Francesco" "Giobatto" "Carlello" "Furlello" "Furletto" "Franchino" etc.
Al solito il telegiornale deposita escrementi sempre freschi nelle case di chi ha piacere di accoglierli.

Il m5s finito? Perché è finita l'ondata di furia che ci ha portati alle elezioni?
Nessuno può vivere di furia e rabbia guerriera per sempre. Adesso c'è da continuare l'opera.

Beppe Grillo ne ha fatte di cazzate, e sono il primo a dirlo. Adesso che ha fatto un "passo indietro", come tutti volevano mesi fa, ascoltate il telegiornale che parla di bufere e tempeste e uragani a 5 stelle, e ancora ci credete?

Adesso c'è stato il passo indietro, e ancora non vi sta bene che 5 deputati siano scelti per fare da rappresentanti?

Io dico, santissima la pazienza che ha avuto Beppe Grillo, pur con tutti i suoi innumerevoli difetti, io mi sarei rotto le scatole dei piagnistei già da un bel po'.
Le carenze da lato "portale" si sanno quali sono.
Come si conosce perfettamente il problema del "uno vale uno". Le votazioni sono state ben poche e quasi sempre di espulsioni.

Volevate scegliere cosa poi, i successori di Beppe Grillo?
Da quale pool di candidati poi? Dalla gente di strada?

Perché, eh sì cari ragazzi, ce ne siamo resi conto che non basta essere onesti e preparati, per avere a che fare con la politica, conta l'esperienza sul campo, altrimenti arrivano shitstorm a destra e sinistra - prendete rappresentanti dall'uomo a cinque stelle comune, e il movimento sarà finito dopodomani.

Andrea F. Commentatore certificato 01.12.14 12:44| 
 |
Rispondi al commento

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%Buon giorno,io vorrei partecicipare alle varie votazioni, ma non mi è possibile in quanto ina volta effettuata la votazione mi appare un messaggio che dice che mi devo registrare, vado alla registrazione e mi appare un messaggio che mi dice che sonmo già registrato.Da quello che sono a conoscenza siamo in parecchi nelle stesse condizioni.Per cortesia datemi una spiegazione a tutto questo.Forza 5S.Enico Pietrelli

Enrico Pietrelli 01.12.14 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco come scoppierà la terza guerra mondiale 2014-2015.

YouTube.

Giuseppe z., oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.12.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

interessantissimo

mariobaldini 01.12.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Istat:

consumi terzo trimestre fermi, investimenti -1%

Pil: -0,1% nel terzo trimestre, -0,5% tendenziale.

semestre europeo di renzie #italiacombiaverso, come no

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 01.12.14 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Gli idioti si meritano questo...purtroppo è così.
Spero rinsaviscano al più presto.
Molti ancora se la cavano, è per questo che ancora non siamo alla frutta.
Ma vedrete con l'anno nuovo che scene ci saranno.
Specialmente quando ancora aumenteranno i disoccupati. Mi viene da ridere.
Finchè ci saranno alla TV opportunisti presentatori che vengono pagati fior di quattrini.
E poi ho pure sentito che il canone RAI verrà prelevato pure a chi ha il collegamento internet. Direttamente sul pagamento del collegamento. Non solo tramite l'Energia elettrica.
Immaginavo che si sarebbero inventati qualcosa per ampliare la platea dei paganti il canone.
Ecco cosa vogliono gli italiani nuove tasse per poi lamentarsi.
Ma mai sapersi prendere le proprie responsabilità e sempre pronti a criticare anche se alcune persone lavorano per loro. Niente!!! Subdoli all'infinito. Che banda di scellerati che siamo.

Federico G. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera seguivo la Gabbia e in particolare i lamenti a Mirandola,modenese,dove sembra che le PMI non abbiano ancora ricevuto nessun aiuto dallo stato.
Erano tutti incazzati!
Ma quando si è trattato di votare che cosa hanno fatto?
A voi la risposta!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.12.14 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Non è finito un bel niente se dalla sconfitta si ritrovano le energie per ripartire.La democrazia rappresentativa non è la democrazia ne è solo una parvenza.Quando in un sistema politico chi governa lo fa solo con una minoranza dei cittadini e questa minoranza s'assottiglia sempre di più allora si è in un regime non autoritario ma neanche democratico.Il popolo italiano decise d'impiccarsi da solo con la scelta del sistema maggioritario per dare maggior peso alla governabilità a spese della rappresentatività fino al fatto che questa è diventato un simulacro visto che i parlamentari ancora oggi vengono nominati e non eletti.Ancora oggi,nonostante tutto,s'invoca la governabilità come il totem per la soluzione dei problemi ma la governabilità senza controlli efficaci porta ai regimi e alle dittature.Quando un popolo si rende conto d'aver imboccato una strada senza sbocco viene preso dallo sconcerto e anziché adoperarsi per la correzione si ritira nelle sue stanze.Al popolo italiano ovvero ad una cospicua parte di esso manca la lungimiranza e la memoria.Che si sarebbe andato a parare ove si è andato a parare poteva benissimo essere previsto prima ma l'ottusa cecità ha prevalso.Il M5s è stato il risveglio delle coscienze di tanti,è stato un sogno ma si è arrenato sulla real politik.Scimmiottare la lega sulla questione migranti oppure FI sulla questione piccole e medie imprese senza capire che la costante svalorizzazione del lavoro sarebbe stato la causa della rovina di tutti è stato il suo tallone d'Achille.Ma dalle sconfitte si può rinascere più forti se si riconoscono gli errori che l'hanno prodotte.Il M5s ha ancora tantissime energie positive da utilizzare proficuamente basta seguire la strada tracciata da Beppe in tema di onestà e moralità,far funzionare meglio la democrazia interna,perseguire costantemente la giustizia sociale che coincide con la salvaguardia del lavoro dignitoso,con la difesa dei diritti,con l'estensione delle tutele,con la lotta ai privilegi.

carlo 1., torre annunziata Commentatore certificato 01.12.14 10:42| 
 |
Rispondi al commento

"Terribile è l'ira del mansueto", perchè è l'ira del diritto alla vita.

A questo serviva questo Movimento, ad evitare l'estrema decisione di usare le mani per distruggere, anzichè per ricostruire.
Per questo ci siamo messi insieme in nove milioni con la matita a mettere una X sulla parola fine alla violenza subita per decenni dal nostro stesso stato.
Anche chi non l'ha vissuto in prima persona, contiene nel proprio dna il ricordo delle sanguinose battaglie che hanno fatto la storia di questo paese.
Non ho mai pensato che l'italiano non sia capace di violenza, la vedo tutti i giorni, anche qui sopra, in mezzo a noi. Violenza di ogni sorta.

C'est la vie, les enfants!
E' ora di capire che non sono i nostri scontrini male amministrati, che non sono le nostre scenette con le manette ai polsi, i selfie sul tetto a mostrare uno striscione, le bare portate a spalla con la bandiera, la bandana sulla fronte... a mettere in tavola il pane alla gente.

Chi l'ha vissuto lo sa benissimo che queste sono soltanto sciocchezze o ragazzate. Chi porta ancora le cicatrici o chi ha perso qualcuno di molto vicino in battaglia, sa bene di cosa si sta parlando. E qui, con quello che si offre, di rivoluzione "vera" non si sente nemmeno l'odore.

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.12.14 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai partiti e ai politici nostrani non frega nulla che il paese stia andando in rovina. A loro interessa solo conservare privilegi e ruberie. Loro pensano sempre di riuscire a cavarsela. O il popolo si sveglia o non se ne esce. Pero' per svegliarsi serve un Masaniello di turno, che come ben si sa,perche' la storia insegna, non sempre sta dalla parte degli oppressi. Pertanto, in questi casi, il rischio e' che prenda il potere bastonando proprio gli oppressi e istituendo proprio quella dittatura che lascerebbe le cose come stanno: cambierebbero i suonatori, ma la musica resterebbe la stessa.

adriano 01.12.14 10:34| 
 |
Rispondi al commento

I giornali,le televisioni parlano sempre del M5S come se il male dell'Italia siamo noi. Purtroppo non abbiamo soldi dei contribuenti per poter pagare e promuovere giornalisti e conduttori televisivi con incarichi in vari uffici pubblici come fanno gli altri partiti al potere da decenni. Siamo così trasparenti che il primo che prova a fare la cresta viene esplulso dal Movimento. Pertanto ha fatto bene Grillo a rivolgersi direttamente alla base per l'esplulsione (dei crestani), perchè essa vota ed elegge i parlamentari che devono essere corretti.
Sempre M5S.

pietro tozzi 01.12.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Alle elezioni 2013 il movimento è riuscito ad attirare i non votanti, questa volta non ne è stato capace. C'è da rifletterci, invece di dire che, dopotutto, siamo andati bene, visto che abbiamo 5 consiglieri invece di 2 (0)

Claudia C. Commentatore certificato 01.12.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DI BUONA FEDE
L’astensionismo nelle ultime votazioni in Calabria ed nell’ Emilia ha raggiunto “risultati” da ultra-cappotto, termini entrambi di origine francese che ben inquadrano la situazione. Infatti chi non ha votato è divenuto un oltranzista, un estremista di questa scelta e forse per la prima volta è realmente soddisfatto perché crede di “aver vinto” in maniera clamorosa, infliggendo una cocente umiliazione a tutti i partiti. In più è convinto di aver agito “di buona fede” perché il suo comportamento rispetta i diritti altrui. Ma lascio ad ognuno giudicare se sia stata efficace e proficua questa forma estrema di “protesta” che se da una parte condanna in modo maggiore proprio chi ha “più voti” , il PD, dall’altra non gli impedisce, ancora e per molto tempo, di stare alla guida del Paese.


lorella lisciani 01.12.14 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna scatenare una campagna politica contro la lobby dei produttori di pantofole!

Numi 01.12.14 10:29| 
 |
Rispondi al commento

attenzione che quando prendono le mazze non diano addosso anche a voi.

di solito un fascista o un rivoluzionario quando immagina "duci" o incazzi vari, li vede sempre dare addosso agli "altri", ma non funziona cosi'.

e le premesse ci sono state per capire che anche il m5s non lo vedono tanto innocente dell'attuale sitauzione.

carlo 01.12.14 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno blog e buongiorno stelline!
Questa mattina ho sentito dire che Teo chiede aiuto al m5* per la legge elettorale e che il Movimento è disposto a collaborare.
Siccome sul blog non si dice ancora nulla,avrei bisogno di notizie ufficiali.
E'chiaro che ,essendoci già stato un primo approccio in cui si sono chiarite le rispettive posizioni,non dovremo approvare "un vestito su misura" al PD e FI,ma cercare di fare una legge a favore solo dei Cittadini,come del resto il M5* ha già fatto e discusso a suo tempo.
★★★★★ ^:^

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.12.14 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho l'impressione che il popolo difenda chi lo ha ridotto in miseria piuttosto che che lo esorta a svegliarsi.
Forse è più comodo, forse non ha così tutti questi problemi economici, forse è colluso con il sistema, o chi sa...
Prima di fare a mazzate io ce la metto tutta per provare a cambiare il sistema pacificamente, sarà dura, sarà lunga, ma che non era facile si sapeva fin dall'inizio. Forse dopo il successo del 2013 ci eravamo illusi di vincere facile, ma era solo un illusione, tornando alla realtà siamo di fronte ad un sistema molto marcio e ben radicato, c'è molto da lavorare e quanti di noi, prima del M5S, pensavano che sarebbe stato impossibile.
Credo che oggi più che mai ci sia bisogno dell'impegno di tutti.

Sandro S., Peccioli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sentito cos'ha detto gomez su la7? "renzi ora e' vincente perche' non ci sono alternative". qualunque osservatore neutrale o addirittura che simpatizza col m5s non puo' non prendere atto di questa realta'.

pensateci un attimo, e se insistete con il gattopardismo (cambiare tutto per non cambiare niente, e mi sembra che addirittura beppe grillo ne abbia fatto uno slogan, il "cambiamo tutto o niente") voi 5s (mi chiamo fuori, perche' del m5s talebano non ne voglio mezza) continuerete ad essere complici del malgoverno attuale.

carlo 01.12.14 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è voluto molto tempo perché alla fine venisse fuori il vero motivo della messa in scena grillina svoltasi nelle ultime settimane.
Scazzi, critiche, insulti, conti che non tornano solo ora, post polemici del blog ed epurazioni.
Tutto per preparare la seconda bocca da forno per il massone di Pontassieve.
Uno stampellone sinistro per le riforme (ed altro) che metta in un angolo il centro destra (come se ce ne fosse ancora bisogno) ed eleggere altri massoni (anche al quirinale) voluti dal Fiorentino facendoli passare come un scelta mirata del Movimento 5S o dei suoi dissidenti illuminati... quel movimento 5S che ti avverte via email all'ultimo momento di votare elettronicamente su una piattaforma privata se prenderlo nel culo dalla parte del male o dalla parte del peggio. Se poi il voto non dovesse essere perfettamente in linea con certi poteri forti e con certe mafie allora ci sono i vari “scillipoti” grillini alla orellana & C. che forti dell'arrivo di nuovi compagni voteranno qualsiasi cosa richiesta dal compagno presidente. Un inciucione laido che lo “stanchino genovese” vuole (perché probabilmente qualcuno glielo ha chiesto) senza però sporcarsi le mani e la faccia.

già... 01.12.14 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Beppe i principi erano giusti. E' ora di ricominciare facendo una bella epurazione di tutti i detrattori. Fuori Pizzarotti ed i 17 dissidenti che non rendicontano.

Meglio epurare tutti in una volta che continuare con lo stillicidio.

guest 01.12.14 10:09| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia rappresentativa è morta, e necessariamente dovrà passare tra le forche caudine di un totalirismo finto democratico sempre più accentuato, mentre la speranza che si avveri la democrazia compiuta forse se ne allontanerà sempre più. Intanto i partiti invece di approfittare della presenza di un movimento rivoluzionario qual'è il m*****, sparano come si suol dire sulla croce rossa che tentava di fermare il declino inesorabile della democrazia rappresentativa. Ed in verità, ciò che potrebbe accadere da un momento all'altro,e che il malessere economico sociale si concretizzi sempre di più in violenza gratuita. Cosa che il movimento con il suo avvento ha tentato in tutti i modi di vanificare, invece sembra che i partiti abbiano gravi difetti uditivi. La porta spalancata dal m***** avrebbe dovuto invertire la tendenza, perchè essa rappresentava la volontà del cambiamento stratificatosi all'interno della società italiana di richiesta indifferibile al rinnovamento con il ribaltamento delle regole del governare dei partiti come diritto divino. Una totale sordità mentale, altre che sentire comune, hanno proprio sconfinato nel vuoto della ragione. Il PD invece di raccogliere la sfida in maniera costruttiva sfidando il m***** sul programma proposto nel non statuto ha alzato le barricate, facendo le riforme con il sodale forzista che insieme hanno determinato il cortocircuito economico, politico e sociale. Lo stesso hanno fatto i giornalisti, almeno della maggior parte dei media, invece di cercare di dare "una mano" hanno ci hanno fatto passare per pazzi. E dulcis in fundo poi ci si mettono anche i dissidenti interni del m*****, che dopo aver firmato un patto " lo stravolgono a loro piacimento", e vanno a d ingrossare le fila del gruppo misto. A questi cittadini che si sono persi sulla via del rinnovamento e sposano i partiti, voglio dire solo una cosa, quando non ci saranno neanche gli elettori del m*****, che non voteranno più cosa credete che accadrà?.

Vincent C. 01.12.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASADA n° 1596 1-12-2014 LA STANCHEZZA DI GRILLO

L'astensione non è solo una forma di sfiducia nelle istituzioni ma anche in se stessi.
In quanto tale, può essere curata solo in due modi: rendendo al cittadino il senso della propria dignità e facendogli capire che un mondo nuovo in cui avere fiducia può nascere proprio da lui.
Viviana
.
"Scipiò, la vita è fatta de momenti brutti, ma nun te preoccupà, che poi arriva sempre er momento...peggio"
(Dal film Scipione detto l’Africano)
.
Per fare una dittatura basta nominare un Renzi qualunque e appoggiarsi ai poteri neri
Per fare una democrazia dal basso il lavoro è un tantino più complicato
ma il male italiano è che per uno che sgobba ci sono 100 che criticano e 20 che gli fanno lo sgambetto.
Viviana
.
Per avere il grano bisogna tagliare le erbacce, il problema è che…
Robespierre a furia di tagliare teste morì decapitato...
Massimo Carabetta
.
Maurizio Dati
Cercavamo una porta per uscire. Eravamo prigionieri del buio. Pensavamo di non farcela. Ci avevano detto che le finestre e le porte erano murate. Che non esisteva un'uscita. Poi abbiamo sentito un flusso di parole e di pensieri che veniva da chissà dove. Da fuori. Da dentro. Dalla Rete, dalle piazze. Erano parole di pace, ma allo stesso tempo parole guerriere. Le abbiamo usate come torce nel buio, come chiavi da girare nella serratura per andare altrove, in posti sconosciuti...
.

Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a masadaweb.orb

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.12.14 09:54| 
 |
Rispondi al commento

BALDASSARI AD AGORA STA DICENDO CAZZATE HO NO? DOVETE ANDARE A CONTROBATTERE QUESTO COGLIONE ELETTO DALMOVIMENTOEUN COGLIONE E UNO CHE VA PRESO ALLE SPALLE .

gerrado gieri 01.12.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Gli "orellana" del gruppo parlamentare m5s si riuniscono il 7 dicembre a Parma per fondare il nuovo partito, il PPI(partito pizzarotti italiano).

Giuseppe z., oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.12.14 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"ma vota pd suvvia...dai..."

----------------------------------------------------

guarda che e' anche cosi' che si perdono i voti. e poi cosa ti resta, il fucile? la mazza da baseball?


i talebani quanti voti hanno fatto perdere al m5s?

al netto di infiltrati che fanno casino, e tra questi ci metto anche tanti talebani, dal momento che l'attuale strategia grillesca fa solo il gioco dei vari renzi, berlusconi e salvini, e la realta' e' li' a dimostrarcelo, in tanti vogliono solo discussione, discutere, il famoso "uno vale uno".

carlo 01.12.14 09:51| 
 |
Rispondi al commento

ciao A TUTTI UN APPELLO A BEPPE MA E D AVVERO FINITA O STA PER FINIRE VI SPIEGO E LA MIA SENSAZIONE MA CI STIAMO SVEGLIANDO E SCOPRIAMO CHE IN REALTA QUESTO PAESE NON SI PUO CAMBIARE BEPPE TI VORREI DIRE DI NON MOLLARE MA SAI CHE TI DICO MANDA A FANCULO TUTTI COMUNCQUE GRAZIE PER UN ANNO MI HAI FATTO SPERARE CIAO A PRESTO

giuseppe leuci 01.12.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S è l'unica via di salvezza per la democrazia in Italia; alcuni giornalisti cominciano ad accorgersi della funzione "incanalatrice" del movimento, specialmente ora che i media vogliono vederlo sull'orlo del baratro. Io continuerò imperterrita a votarlo e a credere nei suoi valori che sono i miei e quelli della gente onesta. E' un momento di grande sofferenza ma tutti devono sapere che i cittadini entrati in parlamento per il movimento hanno fatto più di quello che era nelle loro possibilità, pur ostacolati in qualsiasi modo dal sistema. Vorrei che gli Italiani non si lasciassero manipolare al punto di non andare più a votare perché è questo il fine dei potenti : creare una forte disaffezione alla politica cosicché possano sentirsi liberi di fare ciò che vogliono ora che i cittadini gli hanno dato carta bianca. Questo movimento non è uguale agli altri anche se si cerca di omologarlo per non avere problemi e poter fare il proprio comodo. Non dobbiamo darla vinta a nessuno di questi "bari".
Forse dovremo aspettare ancora un po' ma l'unica alternativa al vecchio potere è il potere dal basso.

silvia64 01.12.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

La decisione di nominare 5 persone ai "vertici"del moviemento 5 stelle sancisce la fine di un progetto, di un ideale, di un movimento, rappresenta la fine di un movimento che raccoglieva consenso dal malessere popolare e dalla protesta attraverso lo slogan 1 vale 1... premesso che questo slogan non è mai stato applicato ma slogan rimase (solo in campagna elettorale) in quanto già dalle prime fasi della lesgislatura Grillo di fatto assunse dapprima da solo (o al massimo con Casaleggio) poi con quel numero di "persone di fiducia" che adesso vanno a comporre questa schiera di fedelissima le decisioni fondamentali, schiera che esisteva già ma che è stata solo ufficializzata...
Da questo momento in poi occorrerà stare molto attenti alle decisioni dei "vertici"...per quanto mi riguarda continuerò a sostenere questa forza se si batterà per i giusti propositi ma per il futuro valuterò con una certa attenzione la possibilità di rivotarli o rivolgermi a persone che abbiano un pò più di trasparenza....

Ma il movimento si stà incanalando verso una via traversa e vediamo perchè:

- 1 vale uno è stato ormai sostituito dalla necessità di creare una segreteria di partito e trasformare così un movimento atipico in un partito politico a tutti gli effetti, molte persone stanno rifiutando questo aspetto ma purtroppo è la realtà ed è confermata anche dalle parole di Grillo... la cosa più grave è che questa decisione è stata presa con grandissima leggerezza senza consultare nessuna, senza convocare un'assemblea parlamentare, senza indire un referendum che comprendesse non solo i 15.000 accreditati ma anche tutti coloro che hanno votato visto che per stare li caro Grillo ti abbiamo votato in 9 milioni di persone, oppure senza aprire un dibattito serio... la decisione è stata presa unilateralmente e la gente è stata chiamata in fretta e furia a ratificare una decisione che tu già avevi preso.... questa è la democrazia partecipativa di cui tanto ci riempiamo la bocca?

Francesco 01.12.14 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo. La Repubblica è lessa ma siamo sicuri che la via d'uscita è l'ira del mansueto o piuttosto il mansueto aspetta più che Godeau, Cesare? Ripeto il positivismo per cui ogni uomo tenede al bene per sua natura potrebbe portare a terribili errori di valutazione come insegnano le vicende d'Egitto.

antonio.maggi 01.12.14 09:27| 
 |
Rispondi al commento

quante cattiverie in questo blog

e quanti falliti che riversano le loro umiliazioni sulla tastiera

povero Beppe,
ci hai creduto
ed io, con te.....:(

on n'y voit rien blog

Angela
Alnair
Venutalmondo

SEINELLANIMA ***, Roma Commentatore certificato 01.12.14 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Possibile che non vi sia un commento sfavorevole?
Oppure tutti quelli che non la pensano come i 5stelle sono da "buttare".
Io da povero vecchio (ho fatto anche la galera per il fascismo) non penso che la ragione sia tutta dalla loro parte ma, come in tutta l'umanità vi sia il buone e il brutto.
Ragazzi un po' di modestia non farebbe male, soprattutto a sigg. Grillo e Casaleggio che si sono rintanati nelle loro confortevoli dimore-

ENRICO RIZZI, MILANO Commentatore certificato 01.12.14 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il M5S merita sicuramente di avere un'altra chance.Diamogli un altro po di tempo se non altro per rispetto degli 8 milioni di Italiani che lo hanno votato.Aspettiamo. Se il passo indietro di Grillo è vero,si può cominciare ad avviare un processo di Democratizzazione del Movimento.Contemporaneamente i Parlamentari possono e devono cominciare a fare Politica sul serio(cara Taverna se nun sei politiga la dentro che c... ci stai a fare?) facendo se necessario anche alleanze con altri partiti.Il tempo delle chiacchiere è scaduto, il M5S deve ottenere subito qualche risultato concreto altrimenti è inutile continuare a votarlo.Ormai il teatrino che ha messo su Grillo ha stufato tutti

viadellastamperia .., roma.., Commentatore certificato 01.12.14 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Canzone del Maggio
Fabrizio de André
Anche se il nostro maggio

Ha fatto a meno del vostro coraggio

Se la paura di guardare

Vi ha fatto chinare il mento

Se il fuoco ha risparmiato

Le vostre Millecento

Anche se voi vi credete assolti

Siete lo stesso coinvolti

E se vi siete detti

Non sta succedendo niente

Le fabbriche riapriranno
Testo trovato su http://www.testitradotti.it

Arresteranno qualche studente

Convinti che fosse un gioco

A cui avremmo giocato poco

Provate pure a credevi assolti

Siete lo stesso coinvolti

Anche se avete chiuso

Le vostre porte sul nostro muso

La notte che le pantere

Ci mordevano il sedere

Lasciamoci in buonafede

Massacrare sui marciapiedi

Anche se ora ve ne fregate

Voi quella notte voi c'eravate

E se nei vostri quartieri

Tutto è rimasto come ieri

Senza le barricate

Senza feriti, senza granate

Se avete preso per buone

Le "verità" della televisione

Anche se allora vi siete assolti

Siete lo stesso coinvolti

E se credente ora

Che tutto sia come prima

Perché avete votato ancora

La sicurezza, la disciplina

Convinti di allontanare

La paura di cambiare

Verremo ancora alle vostre porte

E grideremo ancora più forte

Per quanto voi vi crediate assolti

Siete per sempre coinvolti

Per quanto voi vi crediate assolti

Siete per sempre coinvolti

Fiorella bencivenga 01.12.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Riprendo il commento di Bruno da Napoli,

I pacati e imparziali commenti che la stampa , la televisione e tutti i mezzi di informazione, stanno illustrando in relazione al M 5 *****, dimostra che oramai hanno chiaramente capito che stanno sparendo, il vero loro nemico è il 5 *****.

E ' per questo che approvo la decisione di Grillo di estendere ai 5 ragazzi la rappresentanza del Movimento.
Sarà una dura lotta che andrà portata avanti soprattutto in TV.
Ragazzi NON demordete battetevi come belve , preparate ogni intervento, fatevi aiutare dagli altri parlamentari cercheranno di annientarvi, VINCERETE perchè siete ONESTI.

L'Italia ha bisogno di VOI, anche se non tutti capiranno subito, avete la ragione dalla VOSTRA.

W M 5 * * * * *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 08:56| 
 |
Rispondi al commento

La reazione scomposta dei partiti,dei media,degli opinionisti e di talk show sulla vicenda interna del M5S è una garanzia che le azioni e la coerenza dei pentastellati incidono sempre di più sull'opinione pubblica e vogliono distruggere a tutti i costi la loro reputazione.
Il M5S è immortale.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.12.14 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Potevate cambiare l'Italia ma non avete voluto fare niente.
Non mi piace quella figura, inquietante dietro le quinte, che si nasconde e che non è nessuno, mandando Grillo avanti a fare nulla se non ad insultare.
Siete all'ultima spiaggia o vi muovete o sparirete: non è difficile capirlo.

Alberto 01.12.14 08:41| 
 |
Rispondi al commento

In un anno i 5stelle da soli hanno ceduto per il bene comune 42 milioni di euro. E sono 134. I parlamentari sono mille. Se avessero fatto altrettanto, avremmo avuto mezzo miliardo di euro per aiutare le imprese in crisi.
Gli ‘onorevoli’ italiani, sotto accusa per le loro ricchissime prebende e la sovrabbondanza di benefit, avevano cominciato a dire che avrebbero abbassato loro ricchi stipendi alla media europea. Non lo hanno mai fatto. La scusa è stata che calcolare questa media europea era ‘troppo difficile’. Così sono passate tre finanziarie senza che uno solo dei loro euro o dei loro privilegi o vitalizi venisse tagliato o ridimensionato e ora di defiscalizzeranno anche i finanziamenti che loro stessi danno ai loro partiti (cosa che rallegrerà moltissimo Berlusconi e tutti coloro che stanno mettendo soldi nelle aree Renziane e che in cambio, oltre a incarichi lucrosi, avranno anche sgravi fiscali del 26%).
Ovviamente, nemmeno davanti all’evidenza che l’Italia ha la casta politica più numerosa, inetta, corrotta e pagata d’Italia, nessun partito ha fatto la minima mossa per un trattamento più europeo. E. se guardiano ai furti di denaro pubblico negli enti locali, si va anche peggio! Metà degli amministratori è sotto indagine per spese gonfiate. E saranno questi ladri che eleggeranno i senatori al posto nostro!
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.12.14 08:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente i Comuni possono fare richiesta per i fondi. L'8x1000 devoluto allo Stato verrà investito anche nell'edilizia scolastica. La novità, introdotta dalla Legge di Stabilità grazie ad un emendamento del M5S, e recepita nel decreto del Presidente della Repubblica del 17 novembre 2014, è in Gazzetta Ufficiale. Mentre i partiti pensano ad arricchirsi, detassando del 256% con la legge di stabilità quei politici che finanziano il loro partito, il Fondo per le PMI garantisce i minibond emessi dalle PMI. Il bando è partito il 7 novembre.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.12.14 08:39| 
 |
Rispondi al commento

LA RIVOLUZIONE E' GIA' IN ATTO

La storia dell'affermazione del M5S è l'unica rivoluzione avvenuta in Italia dai tempi del pentapartito.
Gli Italiani nella storia hanno sempre avuto la memoria corta ed hanno completamente dimenticato che la nascita del M5S è avvenuta con una crescita evolutiva del suo elettorato e non come contenitore di protesta come fa comodo interpretarla dai servi dei partiti.
La prima grossa discontinuità passata quasi inosservata dalla collettività è stata quella di rifiutare completamente i rimborsi elettorali e portare avanti una campagna elettorale diversa da quelli degli altri partiti.
Con pochi soldi e con modalità completamente lontane da quella degli incontri e dalle cene pagate con i soldi dei cittadini,si poteva fare.
Questo è stato il primo campanello d'allarme del blocco media-partiti uniti da un unico destino,la rivoluzione era iniziata ma l'uomo Italico non se ne era accorto.
La coerenza nei programmi,la democrazia partecipativa e addirittura il taglio spontaneo degli stipendi dei Parlamentari era troppo per i partiti tradizionali.
Che si sono messi in testa?
Ci vogliono togliere i privilegi,ci vogliono togliere le baby pensioni,addirittura hanno un programma sull'ambiente,sull'energia e sul lavoro alternativo a quello sempre propinato agli Italiani delle tasse e delle lobbies?
E come faremo più a prendere le mazzette dalle fondazioni e dalle multinazionali,come faremo con i progetti già avviati della Tav e dell'Expò.
Qui gli Italiani onesti dovevano unirsi alla rivoluzione ma la voce "non cambiare la vecchia via per la nuova" è stata più forte sopratutto se amplificata dai tg di cui si sono sempre fidati.
Ora si vuole scaricare una parte di colpe dello sfacelo istituzionale e sociale richiamando il M5S in causa alla partecipazione delle riforme visto che il furbetto Berlusconi se ne tira fuori.
Il M5S è stato sempre partecipe alle riforme ma coerentemente con il suo programma e la sua agenda e niente gli farà cambiare idea.


bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.12.14 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Che i giovani parlamentari a 5 stelle si sono addentrati in una situazione molto difficile, non vi è alcun dubbio, non è facile spuntarla con chi della politica ne ha fatto una vera e propria arma di potere.
Quando si ottiene una grande vittoria come l'otto per mille all'edilizia scolastica, bisogna capire cosa succede esattamente.
Prima di tutto, è frutto della tenacia di quei parlamentari a 5 stelle che hanno tenuto duro, poi è probabile che gli avversari politici nulla possono o vogliono fare per ostacolare una vittoria dei cittadini firmata M5S.
Ora è qui che bisogna concentrarsi, usare le stesse tecniche per le piccole cose e adattarle alle battaglie più grandi.

Benny S., Catania Commentatore certificato 01.12.14 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Il potere lo sa benissimo che può piegare l’energia fisica di ognuno o può comprare la volontà dei venali o manipolare le idee dei deboli o confondere le conoscenze degli ignari, ma non potrà mai piegare la convinzione di un uomo sicuro di muoversi per il bene di tutti L’arma più forte che abbiamo è il nostro ideale Ma questo ideale non sta in uno statuto,in un libro di leggi,in un codice o nel programma di chicchessia.Un ideale è un sogno che cammina.E’ un sogno collettivo e partecipato,che migliora giorno per giorno,in cui ognuno è fondamentale e fa parte di un universo,che si trasforma e innova e non dipende più da uno e meno da un altro,ma ha bisogno dell’amore di tutti e della volontà di ognuno per crescere ogni giorno in qualità e quantità.Ha bisogno della solidarietà e dell’unione degli intenti,del disinteresse personale nelle mete,e di una idea forte di miglioramento sociale che non richiede capi privilegiati o capitali investiti o collusioni letali ma purezza di cuore e volontà che non cede.Questo sogno di tutti ci trascende e migliora,è grato a chi si assume più compiti o si espone in prima persona,e ha bisogno di guide e personalità capaci,ma non crea miti o duci, perché sa che è passato il tempo degli eroi singoli ed è arrivato quello dei movimenti consapevoli.E lo sanno anche loro,che è facile attaccare una persona ma è impossibile fermare un popolo in cammino.Per questo sta nelle cose che la lotta sarà lunga e difficile,e avrà i suoi momenti di caduta,e conoscerà delusione e stanchezza.Ma se il nemico sembra troppo potente ricordiamo sempre che non è mai esistita nella storia una potenza apparentemente invincibile che non sia caduta e spesso proprio quando sembrava più forte.Nessuno è mai restato al potere quando si allargava il movimento di popolo che gli era contro.E ricordiamo che nulla ha mai vinto come un ideale in cammino.E,se questo ideale sarà veramente universale,non lo combatteremo solo per noi ma per tutti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.12.14 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Forse sono troppo radicale ma la situazione attuale non la lego solo ai partiti ma a tutto un gruppo di potere, una specie di 'idra' ,dalle diverse teste tra le quali altrettanto importante dei partiti c'è quella dell'informazione. Come si scatena l'informazione contro il movimento in ogni occasione , una voce univoca quando c'è da 'dare addosso', al 5 stelle esiste solo per cercar di demolire il movimento. Non occorre molta fantasia o senso politico per comprendere di quando dia fastidio e provochi paura il movimento all''establishment'.Purtroppo la gente, quella 'intonsa' ,che non è tutta, non ha maturità o non comprende . cm.

carlo mancuso 01.12.14 08:04| 
 |
Rispondi al commento

A mio parere ci stiamo americanizzando.
Renzo non si preoccupa perché sin dalla gestione veltroniana di tale partito l' obiettivo era quello di somigliare sempre più al partito democratico statunitense: in tale paese gli elettori che decidono chi deve essere la persona più importante del mondo che li deve governare sono pochissimi perché il grado di partecipazione dei cittadini alle campagne elettorali degli Stati Uniti è simile a quello delle regionali della Emilia Romagna.
Quindi Renzi di cosa si deve preoccupare se tale percentuale di votanti lo fa governare ugualmente?

alberto M., Scisciano Commentatore certificato 01.12.14 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Riforme e rinnovamento possono essere due cose completamente opposte. Le riforme in Italia e in Europa hanno dimostrato di essere solo restaurazione, imposizioni di potentati economici o finanziari, che hanno ridotto a un suk la casta politica, per tornare al passato troncando i diritti dei cittadini e dei lavoratori, annullando il futuro dei giovani e delle famiglie, escludendo la sopravvivenza dei poveri e dei malati, riducendo le forme in cui si esercita la democrazia. In pochi anni questi potentati, con la connivenza di governi traditori e collusi e l'ignoranza o la rinuncia dei popoli, hanno distrutto secoli di lotte sociali, lunghi tempi in cui i diritti dei singoli hanno avanzato faticosamente nella sofferenza e nel dolore.
Le riforme come sono state attuate sinora sono state solo un atto di violenza, un diktat rovinoso che ha distrutto progressivamente qualunque speranza di un domani, qualunque dignità o riconoscimento umano, le basi stesse dell'economia reale, le prerogative di autonomia e indipendenza della Nazione, e tutto per lo strapotere di pochi magnati e dei loro cortigiani.
Le riforme come sono state comandate da pochi organismi sovranazionali (WTO, BM, FM, BCE...) che nessuno ha eletto e a cui nessuno ha delegato il diritto di stravolgere la vita dei popoli, e che ubbidiscono solo agli interessi di poche élite finanziarie, hanno portato all'Occidente solo fallimenti e rovina e hanno peggiorato la vita di ognuno contro ogni criterio di democrazia, di equità, di umanità.
Questo stato di cose deve cambiare. Ma non potrà certo farlo fidando nei movimenti convulsi e armati di pochi gruppi di rivoltosi. E nemmeno le piazze, per quanto grandi e intense, potranno mai provocare un cambiamento.
Solo l'educazione progressiva, il movimento in avanti delle idee, la pedagogia del rinnovamento, la resistenza indomita, la rivoluzione ideale possono cambiare il mondo.
Solo l'uomo nuovo creerà mondo nuovo.
L'arma più grande che un uomo può avere è nella sua testa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.12.14 07:51| 
 |
Rispondi al commento

La verità implica amore per il bene,fermezza e coraggio,ma non violenza.
In un tempo come questo,in cui il sopruso detta legge,è difficile credere che qualcuno voglia e possa cambiare in meglio le cose con mezzi pacifici.Ma anche questo è innovativo e rivoluzionario,come la democrazia diretta.E anche questo tende a un mondo migliore,perché non vogliamo certo un mondo basato sulla violenza ma sul rispetto umano
Sappiamo che la dottrina della spada è radicata in ognuno di noi da sempre.Ma la non violenza è una via superiore e più evoluta
Una idea è più forte di una bomba.Per questo i regimi combattono i popoli manipolando le loro idee piuttosto che scagliarsi contro di loro le armi
La forza di un Movimento non deriva dall'usare un'arma né dalla sua capacità fisica o numerica Dipende da una indomita volontà e dalla verità insita nelle sue idee di rinnovamento
Non violenza non significa sottomettersi ai malvagi ma impegnarsi con tutto il nostro spirito,il nostro cuore e la nostra intelligenza per costruire un mondo nuovo,prima di tutto in noi
Essere non violenti vuol dire non smettere mai di lottare e migliorare sempre i nostri strumenti, questa deve essere la nostra forza.Occorre anche trovare coordinatori preparati ed efficaci,che abbiamo doti di resistenza e fermezza,senza mai perdersi d'animo
Il nostro Paese ha prodotto gruppi eversivi violenti in ogni suo tempo.Nessuno di loro ha conseguito il benché minimo risultato.Molti hanno versato sangue o hanno prodotto devastazioni e caos. Nessuno ha ottenuto qualcosa che segnasse un cambiamento storico. Alla fine l'aizzamento alla violenza ha generato solo malessere e disillusione.
Chi adotta la politica della violenza raramente vince e,se lo fa,la sua vittoria dura poco.
Una causa giusta può essere difficile da raggiungere, nondimeno la storia prova che chi ha continuato a lottare con giusti mezzi senza mai dimenticare il suo scopo universale, alla fine ha vinto.
La costanza e la tenacia sono armi più forti della violenza

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.12.14 07:35| 
 |
Rispondi al commento

a voi
che continuate a sostenere la non violenza delle azioni
mentre in ogni istante subiamo la violenza della menzogna e dell'inganno
a voi
che credete di vincere con la parola coloro che da decenni sanno usare le loro come sciabole
voi
che credete di vincere questi immondi dicendo loro in faccia ciò che sono, quando essi lo sanno benissimo e ne vanno fieri
a voi
che sperate in una rivoluzione pacifica,
....ma loro di più !!

... prego ... accomodatevi !!!!

ina ghigliot 01.12.14 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Leggere l'articolo di Alberto Bagnai sull'uscita dall'euro sul Fatto (non so perchė ma non riesco a incollare il link....)
Have a nice day!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 07:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'astensione non è solo una forma di sfiducia nelle istituzioni ma anche in se stessi.
In quanto tale, può essere curata solo in due modi: rendendo al cittadino il senso della propria dignità e facendogli capire che un mondo nuovo in cui avere fiducia può nascere proprio da lui.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.12.14 07:01| 
 |
Rispondi al commento

Come può uno che si fa vedere a Messa genuflettersi ai piedi dal Papa per poi recitare teatrini per non fare gli interessi della Nazione?Quando la smetteranno di giocare sulla pelle del popolo?Si fanno vedere che vanno a Messa poi si comportano peggio dei tiranni.Pur di non sopprimere i 10.000 Enti inutile-province-comunità montane-regioni autonome-privilegi-pensioni/stipendi doro,dimezzare parlamentari/senatori,il figliol Prodigo innalzato dal vero Dio e benedetto dal Vaticano Emana Illusori Divini Editti Adulatori calma popolino,credulone Bue-Pecorone.Nella vita non si deve credere a niente,è tutto pianificato e programmato dai Grandi maestri burattinai e solo i cretini come me hanno potuto credere in un Dio immaginario o a dei valori di credo etico/fede illusori,il trionfo della Casta con gli eredi ne è conferma.Anche il Papa non ha avuto il coraggio di condannare la falsità dei politici guerrafondai che con le guerre mascherate hanno partorito il mostro Isis,anzi lo usano per farsi vedere che la guerra è necessaria.Questo Papa non ha responsabilità,però se non dice apertamente che le guerre mascherate non si dovevano fare e che l'Isis ne è conseguenza, non cambierà niente.Inoltre c' è il problema politico molto profondo,perché i politici sfruttando la foto fatta assieme al Papa,si sono montati la testa ed hanno comprato altri F35 e sostenuta la sudditanza dell'Italia a sostenere l'Ucraina contro al Russia.Questo significa giocare con il fuoco e possono ringraziare che Putin riesce a tenere a bada i Generali,però non so fino a quando i Russi potranno portare pazienza e quando reagiranno ci sarà finalmente una vera guerra e non più i soliti teatrini recitati dalla Nato e dalla UE con le sanzioni che ci affamano ancor di più.

agostino nigretti 01.12.14 06:30| 
 |
Rispondi al commento

Prima l'uovo o la gallina?

Non riusciremo mai a scoprire se è nato prima l'uovo o la gallina finché non ci domanderemo che parte abbia avuto in tutto questo il gallo.

Dylan Dog N.21, Giorno maledetto, Giugno 1988
Freddura di: Groucho
presente nell'albo mensile
Dylan Dog N. 21

GIORNO MALEDETTO

© Sergio Bonelli Editore, Giugno 1988

Rio Savè Commentatore certificato 01.12.14 05:41| 
 |
Rispondi al commento

Da sapere

Jordan Maxwell non ha più alcun controllo del suo sito jordanmaxwell.com, gli è stato sottratto con l'inganno. Una causa è in corso.

jordanmaxwellshow.com

Zeam L. 01.12.14 04:00| 
 |
Rispondi al commento

DOMANDA: ma in questo articolo non vi è diffamazione? Mi sbaglio o mettere in dubbio le facoltà mentali di qualcuno è reato? Le frasi sono rivolte a Grillo.

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1942693&codiciTestate=1&sez=giornali

manuel p 01.12.14 02:28| 
 |
Rispondi al commento

L'astensione al voto è l'ultima spiaggia utile per manifestare la sfiducia a tutta la politica, ovvero a tutti i politici che stanziano e si avvicendano in Parlamento da ormai 5 lustri.
Alle ultime elezioni sembrava che noi, M5S, fossimo coloro che finalmente dessero una svolta, una ventata d'ossigeno a una politica vecchia e ammuffita. Stiamo perdendo pezzi. Sarà come per un carciofo a cui stiamo togliendo le foglie poco gustose. Ma che carciofo siamo se lo stiamo sfogliandolo progressivamente senza ancora decidere di gustarlo?
Qual è la giusta scarica elettrica che farà sbalzare l'elettore da questa rassegnata diffidenza e vederlo partecipare convinto senza ricorrere alla "mazza"? La democrazia partecipata? Bene, attiviamoci! Ma come, se stiamo dando una sensazione di disfacimento? Vogliamo trovare il modo giusto per convincere quella fascia d'età che supera i 50 anni che sta per cedere nuovamente alle lusinghe del Caimano colla dentiera gratis e i 1000€ di pensione ma non si sposta dalla tele per passare al monitor?
Stiamo lavorando bene sui propri territori, ma a livello nazionale? Che segnale vogliamo dare se i media si accorgono di noi se non per fatti sensazionali come l'ultimo ostracismo?
Sto cercando risposte anche se alcune sto dandomele.

NUCCIO N., MONZA Commentatore certificato 01.12.14 02:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi muove i fili, quelli che comandano, sono quelli che non appaiono; non sappiamo neanche dove abitano.... ma loro sanno dove abitiamo noi.

Di burattini ce ne saranno sempre.

Rio Savè Commentatore certificato 01.12.14 02:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il post di Fini non mi convince perché analizzando omette, nello stile consueto degli intellettuali italiani, anche i migliori, qualcosa di importante ed obiettivo in ordine all'argomento trattato: l'alternativa esistente.

Che dire della frase "Chi è rimasto a casa è uno che ha esaurito ogni pazienza e, non essendo vincolato, a differenza di Grillo, a una rivoluzione pacifica che agisca all'interno delle regole democratiche, il giorno che, esasperato,,…" ? Che significa? Estetica barocca e contenuto liquidatorio.

Nel testo di fini c'è una parola che mi colpisce, FENOMENO, attribuito all'astensione, nella frase :"Il fenomeno non è solo italiano. Negli Stati Uniti un deputato, in un momento di sincerità, ha affermato che "gli elettori contano poco o nulla e non sanno neanche perché e per chi votano".

Un fenomeno ? Il fenomeno è tale perché inatteso, sorprendente, è difficile da credere, fuori dalla portata della previsione umana come la fioritura contemporanea di tutti i mandorli a dicembre o un salto in alto di 15mt da parte di un atleta alle Olimpiadi. E' un fenomeno il fatto che gli elettori in Italia siano ad un livello tale di ignoranza politica, tale anche in USA, da rasentare il ritorno all'uomo della caverna che brandisce la clava????
Il momento di "sincerità" del deputato USA dice tutto della scientifica mistificazione dei valori, del linguaggio, dei veri intenti dei politici al servizio della oligarchia finanziaria e capitalistica mondiale, dei giornalisti prezzolati e dei media padronali che sono gli strumenti per indirizzare l'opinione pubblica nella nullaggine dell'attuale democrazia. Post con la chiusa "E scorrerà del sangue. Perché, come dice la Bibbia, «terribile è l'ira del mansueto»" , dovrebbero contenere prima della chiusa la denuncia dei primi responsabili di tale stato di cose e, poiché esiste, riconoscere che l'alternativa unica è Beppe Grillo con il suo M5S ad indicare stelle anziché clave.

segue sotto

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 02:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per l'appunto: evitiamo post come "il partito del'estensionismo" che potrebbero anche finire male interpretati: non festeggiamo l'"estensionismo". Chi si astiene è incosapevolmente ma implicitamente complice di chi le votazione le vince e questo il messaggio che dobbiamo dare prima che sia troppo tardi.

ps. passato un giorno dalla decisione del "direttorio" dei cinque e già Berlusconi parla di Beppe come l'undicesimo che ha asfaltato mentre Renzi parla di lui al passato... in più "gazebo" (rai2) come Crozza (la7) hanno cominciato a prendere di mira i cinque. In particolare Sibilia che in passato si è lasciato andare con qualche twit comico... e mio padre (che in una giornata piovosa ha visto tv tutto il pomeriggio) a ridermi dietro (nonostante anche lui "di batoste" da questo sistema ne ha prese) perchè ancora sostengo...: Valutate voi.

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.12.14 01:52| 
 |
Rispondi al commento

OK, ragazzi, a che ora c'è la partita davanti al parlamento? Io porto le palle, quelle che mi hanno rotto tutti questi politicanti.

alfonsina p. Commentatore certificato 01.12.14 01:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Veneto vince la renziana Alessandra Moretti con il 64 per cento, ma su un totale di soli 40mila elettori, ben lontani dai 177mila veneti che solo un anno fa parteciparono alle primarie dell'Immacolata per eleggere il segretario Pd. In Puglia va meglio: votano in centomila rispetto ai 123mila delle primarie 2013, dando la vittoria a Emiliano.


Non c’è bisogno di mazze da baseball. Servono invece righello, martello, scalpello, pennello. Si deve costruire, non distruggere. Le persone oggi giustamente frustrate e depresse possono prendere in mano la propria vita e cambiarla partecipando direttamente alla vita pubblica grazie al M5S. Non serve disperare in un angolo non andando a votare, e serve ancora meno distruggere la casa in un momento di raptus: la porta è aperta, fuori c’è il Paese che ha bisogno di essere ricostruito quasi come dopo la guerra. Chi ha vissuto, o studiato i periodi storici in cui non si poteva votare se non per un partito unico, conosce il valore di questo diritto. Ma oggi, grazie alla democrazia diretta del M5S si può fare una vera rivoluzione pacifica: il cittadino decide direttamente cosa fare e come. Altro che mazze da baseball: i colpi inferti al sistema con questo metodo sono molto più efficaci e i lividi provocati indelebili.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 01:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN PO DI STORIA:

http://paolofranceschetti.blogspot.it/2008/03/mussolini-e-la-massoneria.html

Mussolini e la massoneria

Stefania Nicoletti

Il rapporto fra fascismo e massoneria è a dir poco ambiguo e, al di là dei proclami propagandistici di Mussolini, fu tutt’altro che conflittuale, a cominciare dal finanziamento offerto da alcune logge milanesi alle squadre fasciste che si apprestavano a marciare su Roma[i]. Il programma del movimento, per la parte sociale, si poneva il piano della massonica “democrazia del lavoro” e fu elaborato dal “fratello” Alceste De Ambris[ii]. Impossibile elencare qui tutti i fascisti massoni: sono davvero troppi, anche tra gli stessi fondatori dei Fasci di Combattimento nel 1919. Tra i più noti: Italo Balbo, Dino Grandi, Roberto Farinacci, Michele Bianchi, Emilio De Bono, Giacomo Acerbo, Achille Starace. E Licio Gelli, la cui ascesa iniziò proprio in seno al regime fascista[iii]. Nel dopoguerra, nel carcere romano di Regina Cœli, il futuro fondatore della Loggia P2, che mai rinnegò il suo profondo credo fascista, condivise la cella e strinse amicizia con il principe Junio Valerio Borghese[iv], l’autore del futuro tentato golpe del ’70.

La Massoneria di Piazza del Gesù (Gran Loggia Nazionale d’Italia, di rito scozzese, separatasi dal Grande Oriente nel 1908), guidata in quegli anni da Raoul Vittorio Palermi, appoggiò l’ascesa del fascismo. Ma anche l’allora Gran Maestro del GOI Domizio Torrigiani augurò il successo al governo di Mussolini dopo la Marcia su Roma. In seguito, Palermi continuò ad appoggiare il fascismo, arrivando a conferire a Mussolini la sciarpa e il brevetto di 33esimo grado[v]. Palermi figurò anche tra gli informatori dell’OVRA[vi], la polizia politica fascista. Torrigiani invece se ne discostò, pur continuando a mantenere presenze massoniche del GOI nei gangli finanziari dello Stato[vii] (emblematico il caso del massone Beneduce a capo dell’IRI).

Rio Savè Commentatore certificato 01.12.14 01:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, spiegami una cosa:
Matteo Salvini che finge di aver vinto un'elezione che invece ha perso, come tutti, perché dai 116.394 voti delle europee è passato ai 49.736
Mentre noi che da 400.00 siamo passati a 130.000 le abbiamo vinte ?
Stai sputtanando il M5S tra poco Di Maio e Di Battista i nostri SuperEroi saranno sbeffeggiati come i SuperCortigiani.
Avresti dovuto nominare un comitato di informatici e costruire finalmente il famoso portale di democrazia diretta dove gli iscritti partecipano a tutte le decisioni facendo proposte: loro avrebbero proposto e scelto i nomi ed un Di Maio che fosse andato a discutere con chicchessia lo avrebbe fatto con una investitura differente di quella del collaboratore inviato ad un meeting dal capo ... in quel modo non avremmo avuto una partecipazione del 10 % degli iscritti che è francamente vergognosa (90% del 10% = 9%) e se Casaleggio non era daccordo con la democrazia liquida ... lo liquidavi (al limite può tenersi i 20 milioni di click a settimana - sempre che sia vero dato che tutto quello in cui c'è la longa manus di Casaleggio diventa misterioso ed insondabile come le e-mail dei deputati) tanto tu hai dei risparmi e noi amici non ti lasceremmo certo morire di fame. in compenso la linea editoriale il bilancio del portale etc. etc. sarebbe deciso da tutti. Lo sappiamo tutti che quando si rimanda a " dopo che avremo preso il potere la realizzazione della rivoluzione non si realizza niente. O avviene subito o non avverrà mai. A posto tuo io mi godrei veramente un anno di vacanze e se Di Maio e Di Battista ti verranno a cercare ansiosamente lascia a Walter l' incarico di riferire: " ha detto Beppr che siete perfettamente in grado di gestire da soli la situazione basta che consultate gli iscritti e fate decidere loro "

p.s. un primo incarico sarebbe creare subito una lista di nostri candidati a succedere al Trono del Quirinale chiedendo prima se sono d'accordo ad essere votati da noi :)

Luigi Bianca, Terni Commentatore certificato 01.12.14 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho incontrato a Roma i parlamentari a cui ho sottoposto la proposta del Parlamento in piazza che è stata votata a larga maggioranza. Di seguito il testo del mio discorso e infine la richiesta del voto degli iscritti al M5S sulla proposta:
"Il tempo è (quasi) scaduto. Abbiamo utilizzato tutti gli strumenti della democrazia. Abbiamo pensato di migliorare il Paese attraverso le leggi popolari di Parlamento Pulito, prima vera riforma della legge elettorale, era il 2007 (leggi mai discusse in due legislature nonostante 350.0000 firme raccolte), con referendum sulla libera informazione, era il 2008 (referendum mai presi in considerazione dalle altre forze politiche e le cui firme furono cassate da Carnevale il giudice ammazza-sentenze). Ci siamo organizzati quindi in gruppo politico, il M5S, e siamo riusciti senza finanziamenti pubblici, con tutti i media contro, a diventare il primo soggetto politico nel febbraio del 2013. Da allora nei confronti del M5S c'è stata una guerra senza quartiere mai vista prima in Italia per delegittimarlo, spaccarlo, da parte del Sistema. Pd e Pdl, Napolitano regista, si sono inventati le larghe intese per tagliarci fuori, come due gangster che si spartiscono il territorio pur di non mollare nulla. Più di 160 cittadini incensurati sono entrati in Parlamento. Proposti dal basso da altri cittadini. Hanno lavorato duro per un anno e mezzo, fatto proposte di legge, emendamenti, interpellanze. Sono stati completamente ignorati, come se non ci fossero. Come se non rappresentassero milioni di elettori. Considerati come cani in chiesa. Ed ora assistiamo impotenti, grazie a partiti corrotti e complici, a un Presidente della Repubblica impresentabile e a un condannato in via definitiva. il cui partito è stato fondato con il concorso della mafia allo scempio della democrazia. Nessuna delle nostre istanze è presa in considerazione. Ci guardano con il sorriso sarcastico di chi ha il potere per diritto divino, di: "Io sono io e tu non sei un cazzo"

antonello c., pescara Commentatore certificato 01.12.14 01:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggete la seconda parte, quella che inizia con la scritta in grassetto "meglio soli che male interpretati"... è la cosa più vera che si possa dire sul M5S e sulla grande truffa della politica.

http://www.kultural.eu/component/content/article/917-il-paradosso-italiano

(ah, e la scrivono gli intellettuali di kultural, non i servi di repubblica o qualche "fuffington post" stile giornalino della parrocchia)...

elly 01.12.14 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Colui che inventò la frase "un dialogo fra sordi" era un genio. Che questa realtà sia alla base della violenza, della sua spirale?

(A)© 01.12.14 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Non credo proprio che gli italiani di oggi usciranon mai più dal loro torpore! La causa è persa ormai! Siamo una schiatta di servi con il cappello in mano! Eppure Grillo era riuscito a scuoterli un po' e aveva suscitato qualche sussulto come una fiammata che purtroppo ha decretato lo spegnimento totale del fuoco residuo! l'apatia consumerà del tutto quel poco che restava dell'antica gloria! Altri popoli stanno approdando ai nostri lidi e si stanno insediando sul nostro suolo! Chi ci comanda non sta già più qui e non ci riconosce nemmeno più come i discendenti dei nostri gloriosi antenati: siamo diventati spazzatura !

Marioli Bruno, AISEAU-PRESLES Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 00:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@stirner
tu affermi che l'orrore della guerra è colpa delle persone miti che non si sono ribellate ai soprusi dei violenti.
Ma senza quei violenti non vi sarebbero stati soprusi ai quali ribellarsi. E i violenti non sono quasi mai figli dei miti ma dei violenti.
Poi, è vero che difendersi è un diritto e una necessità ma credo si debba farlo, per quanto possibile, con strumenti di civiltà e non con le armi.
Però hai ragione, sono inadatta alla violenza.
Di fronte alla necessità di uccidere o essere uccisa soccomberei .
Selezione naturale.
Pazienza.

Rita L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siate il Peso che Inclina il Piano

Non smettete mai di protestare,
non smettete mai di dissentire,
di porvi domande,
di mettere in discussione l'autorità,
i luoghi comuni,
i dogmi.
Non smettete di pensare.
Siate voci fuori dal coro.
Siate il peso che inclina il piano.
Siate sempre in disaccordo
perchè il dissenso è un'arma.
Siate sempre informati
e non chiudetevi alla conoscenza
perchè anche il sapere è un'arma.
Forse non cambierete il mondo,
ma avrete contribuito a inclinare il piano
nella vostra direzione
e avrete reso la vostra vita
degna di essere raccontata.
Un uomo che non dissente
è un seme che non crescerà mai.

Bertrand Russell

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 00:34| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo tante cazzate dell'esperto armiere e cens0re del blog, è giusto controbilanciare con qualcosa di serio:

http://www.coscienzeinrete.net/politica/item/2185-evoliani-a-5-stelle

" Come avvenne, ad esempio, nell’Italia del secondo dopoguerra con l’applicazione del protocollo di operazione psicologica (Psyops) denominato Chaos, che consisteva “nell’infiltrare in gruppi, associazioni e partiti dell’estrema sinistra extraparlamentare europea (Italia, Francia, Gran Bretagna, Spagna e Repubblica Federale Tedesca) propri agenti con il compito di strumentalizzare i movimenti per portarli a compiere gesti violenti ed atti terroristici così da creare caos nella società, determinare un rifiuto dell’ideologia comunista ed indurre l’opinione pubblica a richiedere che venga ristabilito l’ordine secondo la logica di ‘destabilizzare per stabilizzare’” "

Rio Savè Commentatore certificato 01.12.14 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Forse", se Carlo Martello non avesse fatto il qulo agli Arabi a Poitiers, le gentili signore porterebbero il velo...ma è un esempio fra migliaia.

Non mi dite che se nessuno esercitasse o avesse esercitato violenza non ci sarebbe stato bisogno di Carlo Martello o di nessun altro, perchè in quel caso NON saremmo specie umana. Invece purtroppo lo siamo. Umani, troppo umani...


Scusate, sulla "violenza". Cambiamo un attimo il termine...fa bene alla comprensione: Diciamo "atto di forza, OK? E' una Legge dell'Universo, ma non in via teorica od astratta per farsi belli. L'Universo, la nostra dimensione, funziona così.
Qualcuno ha già citato svariati esempi, una cosa c'è ovviamente da aggiungere: siamo esseri umani e non alligatori, dunque siamo chiamati ad essere intelligenti e quand'anche compassionevoli. Ad aborrire di primo acchito la vio....ehmm...l'atto di forza. Ma di fronte ad uno scippo di una vecchietta perchè dovremmo starcene inerti? Le donne Curde sono in prima linea a difendere la loro VITA contro l'ISIS. Ogni anno viene celebrato solennemente lo Sbarco in Normandia.

Non mi pronuncio su Ichino e Brunetta o su Fornero perchè non è il luogo adatto...dico solo che c'è gente che capisce solo quando soffre, le sofferenze che ha causato, altrimenti continua a mungerti all'infinito!

(A)© 01.12.14 00:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal POST :
************************************************************
il giorno che, esasperato, deciderà di uscire allo scoperto lo farà, per usare un eufemismo, con le mazze da baseball, cioè con la violenza.
***********************************************************
..certo se deciderà di uscire ssì, ma non deciderà
un bel niente.
Chi è rimasto a casa astenendosi dal voto...ha preferito il NON DECIDERE e IL LASCIAR FARE...pur di NON VOTARE GRILLO.
Ha deciso di mantenere lo STATUS ATTUALE FALLIMENTARE dell'italia ,per la paura di un cambiamento.
Un Cambiamento che solo a guardar le foto minacciose di GRILLO riportate tendenziosamente dai mass media....l'astensionista già si caga sotto.
E l'autore del Post vorrebbe farmi credere...che chi sta attuando tale comportamento,...potrebbe imbracciare (usando un eufemismo)la mazza da baseball...in senso violento...??????
Ma.scusate...ma.. quel tipo di italiano lì...la mazza l'imbraccia davvero..e non per violenti scopi..ma per farci una PARTITA A BASEBALL...e nient' altro....eccheccacchioo....!!!!!

*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.
Cortigiano per Hobby


Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 01.12.14 00:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@stirner
Scusa..Non vedo perchè proclamarsi non violenti debba essere un "imbellettarsi" per fare "bella figura".
E proclamarsi violenti, invece?

Quell'articolo non lo avevo letto ma posso dirti cosa ne penso: le armi sono una me..da e tenersele in casa è pericoloso. Il figlio del mio vicino ci si è ammazzato col fucile da caccia del padre.

Firmato : santaritamariagoretti (ma non morta vergine!) gandhianadenoialtri.
:)


Rita L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 01.12.14 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vuoi un mondo senza politici?

Vota Gaetano Bresci!

:D


@Rita L.
grazie della risposta, forse non tutti sanno, come me, che il fondo garantisce i minibond emessi dalle pmi e che il bando è partito il 7 novembre
'notte
:)

jean paul marat 30.11.14 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA CIA ITALIANA

Spiega in un suo libro Edward Luttwak, la voce della CIA in Italia da 30 anni:

"Le condizioni economiche e sociali del paese bersaglio devono essere tali da limitare la partecipazione politica a una piccola frazione della popolazione" (L'AUSTERITA' DELLA TROIKA HA PROVOCATO LA PROTESTA CONTRO LA POLITICA) oppure "Tutto il potere, tutta la partecipazione, è nelle mani di una piccola élite istruita, benestante e sicura, e quindi radicalmente differente dalla vasta maggioranza dei suoi concittadini, praticamente una razza a parte"(L'ELITE)

E ancora "Siano in un sistema bipartitico come nel mondo anglosassone, dove i partiti sono in realtà coalizioni di gruppi di interesse (LA DESTRA E LA SINISTRA ITALIANE DELL'INCIUCIO), siano partiti basati su valori di classe o religione come nell'Europa continentale, i principali partiti politici negli stati evoluti e democratici non presentano una minaccia diretta a un golpe"(IL MOVIMENTO 5 STELLE QUINDI E' UNA MINACCIA).

Come si fa a far tacere chi è fuori dal coro? Eccolo spiegato: "Dobbiamo fare ogni sforzo per sopprimere quel genere di notizie (L'INFORMAZIONE NON ALLINEATA). Se qualche resistenza compare, dobbiamo sottolineare con forza che essa viene da isolati ostinati individui, mal informati o disonesti, (GRILLO DICE SCIOCCHEZZE; FA I MILIONI CON IL BLOG) che non sono affiliati a nessun gruppo o partito importante. L'inevitabile sospetto che il colpo di Stato è opera delle macchinazioni della Compagnia (CIOE' DELLA CIA), può essere stornato attaccando violentemente e l'attacco sarà tanto più violento quanto più questi sospetti sono giustificati. Faremo uso di una selezione adatta e opportuna di frasi sgradevoli (GRILLO SA SOLO INSULTARE; VUOLE LO SFASCIO DEL PAESE) che restano utili come indicatori del nostro impeccabile nazionalismo".

E' appunto il movimento questa minaccia, una forza non allineata che non a caso è attaccato, tanto più violentemente, quanto più tocca nel vivo gli interessi di pochi

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.14 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI I GANDHIANI DE NOARTRI E LE MARIE GORETTI POLITICHE

Io non parlo di paesi noti per il loro stato dibelligeranza continua o arretratezza culturale, ma parlo di una nazione ai nostri e che da 700 anni non affrontano una guerra.

Prima di "imbellettarvi" con atteggiamenti che fanno sempre "bella figura", scendete sulla terra, perché non siete ancora in paradiso e forse alcuni neppure nel limbo.

Altri ancora che non sanno neppure leggere correttamente un commento o, pur di apparire, fingono di non saperlo leggere, consiglio sempre di leggere almeno 2 volte, prima di "digitare"


http://www.lastampa.it/2011/02/13/esteri/svizzera-si-alle-armi-da-guerra-in-casa-LbryzhPOtlNoixVGhcyxvK/pagina.html


Manlio Di Stefano
ti voglio ringraziare pubblicamente per il blog in cui hai spiegato molto chiaramente l'evoluzione del MOVIMENTO 5 STELLE.

Non vi dovete preoccupare, quello che avete seminato nei pensieri della gente in qualche modo evolverà, se rimarrete onesti e coerenti il loro giudizio sarà positivo.

Però, caro Di Stefano, adesso che BEPPE a deciso di riposarsi tocca a voi alzare la voce...
Buon lavoro e un sincero grazie.

Luca S., Terni Commentatore certificato 30.11.14 23:33| 
 |
Rispondi al commento

E dopo la chiamata alle matite vi lascio la

buona notte ragazzacci da

σℓ∂ ∂σg

old dog 30.11.14 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo di non doverci adoperare per la violenza....anche se qualcuno qualche calcio nel sedere se lo meriterebbe. E non solo!!!
Però voglio credere ancora sia possibile raggiungere l'obiettivo del buon governo, e non a parole ma con i fatti. E bilanciare le ricchezze di chi lavora e di chi propone il lavoro. Senza eccessi e senza abusi. Per un mondo migliore di quello che conosciamo adesso. Perchè questo a colpo d'occhio a chi soffre la fame può sembrare un bel mondo. Ma purtroppo nasconde delle insidie, come cerchi di crescere di schiaccia se sei onesto. Beppe Grillo e tutti gli altri che sono la punta del M5S, avete un grave compito. Quello di portarci fuori da questo putrido, finto mondo democratico. Buon lavoro a tutti voi in prima linea ed a tutti i sostenitori, che non sono pochi!!

Federico G. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanta gente bellicosa mitra di qua fucili di la sarei curioso di vedere cosa riuscirebbero a fare con un fucile da smontare e pulire, una volta pulito rimettetelo in bacheca chiuso col lucchetto che potreste farvi male.

Lasciate perdere le armi l'unica arma che dobbiamo utilizzare è la matita x votare e pensare di convincere quelli che l'hanno deposta quell'arma a riutilizzarla xchè è solo convincendo quelli che non la vogliono utilizzare che si può pensare di vincere la guerra

sempre vostro estimatore

▌│█║▌║▌║ ɲ€$$µɲ ȼ๏ρ¥ ║▌║▌║█│▌

σℓ∂ ∂σg

old dog 30.11.14 23:17| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Crea più fiducia tra la gente”. Gli Stati riportano a casa l’oro
Dopo Germania e Russia, l’Olanda fa rientrare il metallo prezioso

E l’Italia? Secondo fonti finanziarie vicine a Bankitalia, «al momento non c’è nessuna iniziativa per riportare l’oro in patria».


MAAAA..CE NE SARA' ANCORA?????


http://www.lastampa.it/2014/11/29/economia/crea-pi-fiducia-tra-la-gente-gli-stati-riportano-a-casa-loro-3MejLw9tXpiKe287lTIEnN/pagina.html?wtrk=cpc.social.Facebook

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 30.11.14 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon lavoro ai 5 + 1, dovranno essere la nostra SESTINA VINCENTE. Lo scopo è sempre lo stesso e vincolante, cambiare le cose in questo Paese corrotto. Il messaggio che mi sento di lanciare è uno solo: RENDIAMOCI VISIBILI! Non diamo alla gente la scusa di dire che non ci vedono e non ci sentono, noi stiamo lottando anche per loro. Combattiamo senza timore, abbiamo ragioni da vendere

Franco Mas 30.11.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento

In Italia non ci sono molte mazze da baseball ma una spranga si rimedia senza problemi!

La darei molto volentieri in testa ai politicanti che da circa 30 anni hanno scelto il declino per Italia,
comincerei dai Leghisti che predicano bene e razzolano male,
passando per tutti i magna-magna dei Socialisti che si sono reciclati in FORZA ITALIA e hanno fatto quadrato intorno a colui che ha sputtanato l'ITALIA in tutto il mondo, quel nano che ha dato il peggio del peggio della mafia politica,

infine le mazzate saranno per i cosiddetti democratici, prima si chiamavano COMUNISTI-DEMOCRISTIANI,comunemente detti parassiti scanzafatiche.
Questi hanno affinato l'arte della persuasione intellettuale ,in pratica ti fottono senza che ti accorgi, si sono insediati nelle televisioni e tramite i loro leccaculo-giornalisti raccontano cazzate agli anziani,e questi vanno a votare... e chi pensate che voteranno?

Le persone anziane hanno paura dei cambiamenti, ormai hanno riposto le loro sicurezze in nicchie che ritengono sicure, pensano che bene o male sono arrivate fin quì e l'ignoto non gli darebbe sicurezza.

Ma vi assicuro che ci sono molte persone che sono proprio stanche del DECLINO dell'Italia e sono pronte con le spranghe...manca solo un ROBIN HOOD che le guidi.

Luca S., Terni Commentatore certificato 30.11.14 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento mi ha aperto gli occhi su una realtà che non ho avuto la possibilità di afferrare prima d'ora. Mi ha aiutato a cambiare approccio alle cose e alla vita rendendomi per questo più consapevole e felice. Solo per questo posso dire che il movimento ha vinto e che se anche dovesse sparire o essere dilaniato da questo paese corrotto il seme piantato in molti di noi e lasciato germogliare al calduccio dei nostre anime e dei nostri pensieri produrrà i suoi frutti in una primavera non lontana.

Lorenzo C., Parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.11.14 22:40| 
 |
Rispondi al commento

E' vicina,
la RIVOLUZIONE ,quella vera, è vicina!

Luca S., Terni Commentatore certificato 30.11.14 22:35| 
 |
Rispondi al commento

A leggere di mazze e pistole e proiettili mi viene da piangere.
Ma come si fa.
Io non lo voglio un mondo così.
Voglio scendere.

Rita L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Cercasi mitra max. 2000 euro, disperatamente 30^11^14 21^30


Non arrabbiarti, ma credo che l'unico strumento utile da darti in mano, sarebbe un badile.

Tu cerchi un mitra? e saresti disposto a pagarlo anche 2000 € usato? Non ne capisci molti in questa materia.

Facciamo un esempio.

Una mitraglietta Beretta PM12, in dotazione alla polizia, con caricatore da 20 colpi, espelle a raffica ininterrotta 20 proiettili cal. 9 parabellum (calibro militare di poco superiore al 7,65), in circa 4 secondi.

20 proiettili in 4 secondi.


Ora, con un porto di fucile per tiro sportivo (tiro a volo), che ti costa circa 100 € e ha validità 6 anni, (ovviamente se sei incensurato), acquista per 400/500 € nuovo, regolarmente denunciato, un fucile automatico calibro 12, con serbatoio da 5 colpi. A questo serbatoio aggiungi un serbatoio supplementare di 3 colpi, per un totale di 8 colpi.
Il munizionamento lo fai con cartucce corazzate 00 (doppio zero) dove ogni cartuccia contiene 9 proiettili di un calibro simile al 7,65.

Otteniamo quindi che 1 cartuccia ha 9 proiettili 7,65 moltiplicato per 8 cartucce, ottengo 92 proiettili cal 7,65, che vengono esplosi e espulsi in circa 6/7 secondi.

Concludendo:

Mitra: 20 proiettili in 4 secondi circa

fucile calibro 12 5+3: 92 proiettili in 6/7 secondi.

Tutto in armeria con regolare porto di fucile per uso sportivo.

Astenersi pregiudicati, malati di mente, drogati, etilisti, esaltati e inidonei all'uso delle armi.

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 22:20| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

COSI' HO SCRITTO IERI Max Stirner 29^11^14 20^23


NON SO A CHI POTRA' INTERESSARE, MA VI FACCIO UNA CONFESSIONE


Per me, che governi Berlusconi, Salvini, Renzi, M5S o qualsiasi altro personaggio, cambierebbe nulla.
Ogni cambiamento, per me, potrà avvenire solo in peggio e può essere determinato solo da fattori su cui non influisce chi governa.

Io sono da sempre nel M5S, solo per dare una possibilità, una speranza alle generazioni a venire, perché così stando le cose, per loro sarà solo squallore intellettuale e miseria.

Non so ancora se il tempo dedicato al M5S sarà tempo sprecato, ma so che il mio tempo dedicato è tanto; una enormità, considerati i tempi di una vita.

Da sempre, sono nel M5S, perché penso che sia l'ultima possibilità di cambiamento senza spargimenti di sangue e senza violenza, ma se il M5S dovesse cessare, non dedicherò un solo minuto della mia vita ad alcun altro movimento o partito, ma sicuramente, se avrò la possibilità di scegliere con il voto, voterò solo gente che bastona, che spara.
Non m'interesserà più, in quel caso, stabilire di che "colore" saranno i "bastonatori": "rossi", "neri", verdi", "gialli", ecc. ecc.

M'INTERESSERA' SOLTANTO CHE SIANO IN GRADO DI TRASFORMARE I CAMPI DI CALCIO IN "CENTRI DI ACCOGLIENZA", IN CUI RINCHIUDERE I MEMBRI DI 3/4000 FAMIGLIE, SEMPRE LE STESSE, PARENTI ED AFFINI, CHE DA 30 ANNI SI SONO APPROPRIATI DELL'ARGENTERIA DI FAMIGLIA DEGLI ITALIANI.

Siccoome mi ritengo un democratico, io penso che chiunque di quei personaggi "accolti", dopo avere appurato che essi hanno in tasca almeno un "servizio da 6, in argento", per uscire dal "centro di accoglienza", dovranno essere in grado di inchiodare un budino sul muro, altrimenti in quel "centro" ci resteranno "fine vita".

PREGHIAMO (si fa per dire) CHE IL M5S CAMBI LE COSE, ALTRIMENTI LE CAMBIERANNO QUELLI CHE SPARANO.

Max Stirner 29^11^14 20^23


Fosse la volta buona , per scassa le sedie ai culi incollati sopra.

raoul romano Commentatore certificato 30.11.14 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Lucida analisi.

Marcello G., Milano Commentatore certificato 30.11.14 21:35| 
 |
Rispondi al commento

www.tirendiconto.it

AGOSTINELLI Donatella ha già rendicontato settembre 2014.

BRAVA!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 30.11.14 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Co le mazze da beisbòl ce se gioca a beisbòl....co sto popolo de cojoni che sò l'italioti non scoreranno mai fiumi de sangue....ar limite demm....! Pe fa e rivoluzzioni servono i rivoluzzionari ennò i rincojoniti.
Bonasera blogghe....e pijatela sta licenza da caccia

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate, ma Artini ha davvero presentato una rendicontazione falsa??

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1556627901217386&set=p.1556627901217386&type=1&theater

davide lak (davlak) Commentatore certificato 30.11.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BLOG or not BLOG?

Il commento originale si trova alle ore 14:39 del Post precedente a cura di Max Weber.

In cantina del suddetto LA PROPOSTA INTEGRALE AL BLOG e alcuni commenti.

:-)

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 30.11.14 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'analisi di Massimo Fini è chiarissima e veritiera. E' inoltre evidente che ormai vanno a votare esclusivamente gli accoliti dell'una e dell'altra parte, coloro che comunque devono qualcosa. Coloro che hanno ricevuto, una raccomandazione, un appalto , una poltrona, un primariato, un permanenza in un posto di potere. Vermi striscianti che hanno venduto la propria anima e che temono un vero cambiamento.

Rocco Antonio Di Leo 30.11.14 20:57| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

E ALL'IMPROVVISO GRILLO

Grillo è la carta che si gioca la politica quando ha esaurito tutti gli assi e questa volta il baro è nudo.
In questi giorni va di moda la scissione del M5S,le improbabili correnti al suo interno e l'imminente espulsione di decine di deputati.
E' come se avesse partecipato l'Italia intera all'espulsione di Artini e Pinna,quando fa comodo il M5S esiste.
Da quella votazione on line,un esperimento di democrazia diretta mai effettuato nella repubblica della finta democrazia,come da copione si sono scatenati gli opinionisti a chiamata dei partiti e i tg di Renzi che teme di restare col cerino in mano.
Il cavaliere,adesso EX, sottolineano i tg,si sta sganciando dal patto perchè ha capito che non lo accontenteranno sull'elezione del PDR e si vuole ributtare nella mischia del consenso un po come quei 50enni che vanno in discoteca per darsi una botta di vita ma che agli occhi dei ventenni sono comunque dei matusalemme.
L'aria sta cambiando di nuovo perchè la base elettorale continua a crollare e i partiti rimescolano le carte per una nuova partita ma il giocatore è stanco.
Berlusconi sta ridiventando cattivo,il M5S è di nuovo appetibile e Renzi punta a una sua scissione per sganciarsi da FI e arruolare nuovi babbei nel partito della nazione.
Già ma cos'è il partito della nazione?
Nessuno lo sa,esiste nei sondaggi,nei sogni di Renzi e nei desideri dei nostalgici del pensiero comune.
Il partito della nazione è l'oblio delle masse,la terra promessa di una politica fallita,il miraggio di un deserto interminabile.
Nel partito non c'è ideologia,non c'è storia,ma neanche futuro.
Si ci sono i tablet,twitter, tanti giovani volti ma la politica è sempre la stessa.
Tasse,promesse e pacche sulle spalle,partecipate dallo stato,appalti corrotti,grandi opere,petrolio e trivelle.
Gli elettori del M5S hanno ben chiaro il quadro politico Italiano e non cambieranno facilmente idea perchè hanno ancora la speranza di cambiare davvero il paese.
W il M5S,sempre.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.11.14 20:49| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi dico solo che oggi nella mia città c'erano 25 gradi. Avevo una magliettina a maniche corte e avevo caldo. Il 99% delle persone che giravano in strada avevano il piumone e qualche signora la pelliccia. Ma siccome siamo in inverno, c'è freddo! Non si sono accorti che la realtà era diversa?

Franco Ghella 30.11.14 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Analisi condivisibile. Purtroppo per il movimento, è stato difficile far capire che, nonostanta alcuni errori, ha fatto ciò che diceva in campagna elettorale. Avendo tutti i partiti contro, non poteva votarsi le leggi che servivano al paese da soli. In questo la grande colpa ce l'ha il PD, che per prendersi tutto il potere da solo, sta mandando tutto alla malora.
Noi paghiamo in termini di voti, una sfiducia generale. Ci accusano di non fare niente, però non sanno dire come mai i due partiti, che dovrebbero essere avversari, votano uniti contro di noi, leggi assurde. Questo ai gazebo è subito chiaro, parlando con la gente. Ti accusano con frasi fatte, ma poi non sanno motivare con esempi pratici, perchè noi dovremmo essere responsabili, non avendo mai avuto la possibilità di fare ciò che dicevamo.
Comunque i nostri avversari hanno poco da gioire, se la barca affonda veramente, molti di loro possono incominciare a preoccuparsi veramente.

adriano 30.11.14 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S è già rivoluzione

IN ITALIA portare fino in fondo quel "Si fa quel che si è detto" cos'altro è se non una rivoluzione?

IN ITALIA E' GIA' RIVOLUZIONE ESPELLERE chi non mantiene un patto

e tutti coloro che pensano di poter fare delle "distinzioni" o delle "interpretazioni" anche qui nel M5S, anche qui "a fin di bene", anche qui "perché si può sbagliare" non si rendono conto CHE TOLTA QUESTA PIETRA ANGOLARE, QUI' NULLA AVREBBE PIU' SENSO


Come potremo pretendere qualcosa dagli altri se non siamo esigenti tra di noi?

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 20:40| 
 |
Rispondi al commento

L'errore fatale di Grillo?
Abbandonare i suoi a Roma
Il leader di un movimento non può pensare di dirigerlo stando in poltrona e manovrando tutti con il computer
commenti
7
19:13 30 Nov

di Vittorio Feltri

Grillo non è riuscito ad andare d'accordo con se stesso: come può pretendere che cinque mosche siano capaci di padroneggiare in armonia cinque stelle? Ciascuno di essi si prenderà una stella per mettersi in proprio e vendere la bottega al migliore offerente.

Cosa ne pensate di questa analisi?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 30.11.14 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi ha ragione a definire l'astensione secondaria perché se ne fregano di quello che vorrebbero i cittadini e continuano a fare quello che vogliono senza curarsi del voto o del non voto

luciano p., mestre Commentatore certificato 30.11.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Auguro alla Frignero, come diceva la mi' nonna, che i' boccone le vada nel respiro.......

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 30.11.14 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Nel nostro paese come in qualsiasi altra democrazia (ahahhhahaha) non ci sara' mai una sommossa da parte del popolo.
Hanno forze di polizia strarmate e strapagate pronti a difendere i politici.
Per non parlare dell'esercito.
La gente nn ama suicidarsi.

angelo panzacchi, bologna Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.11.14 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera,

fuori tema,

i Traditori del M5*****, che sono e vanno transfughi nel Gruppo Misto sono Transgender in cerca di una Nuova Identità?.

Nota Bene:
sono pienamente conscio che i generi della natura sono infiniti come le loro sfumature. A queste Persone che soffrono per la loro condizione di genere, sono personalmente vicino.

Immagina Nuove Tendenze. silvio

syly d. Commentatore certificato 30.11.14 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TANTISSIMI TRA NOI erano coscienti da tempo di tutto ciò che ha esposto lo stimatissimo Fini


Stia pur certo dottor Fini: noi non molliamo!


W IL M5S

PS: Beppe, siamo con te!


giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 20:12| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/
cgi-bin//mt-confirm-
comment.cgi?__
mode=confirm&id=6626251&
email=cronologia%
40gmx.com&check=s3
nfsmomkvcnY&_
redirect=http%3A%2F%
2Fwww.beppegrillo.it%
2F2014%2F11%
2Fdemocrazia_e_ma.html
Il tuo commento:
"Andate in chiesa oppure
suicidatevi, il mondo gira
intorno alle religioni,
il movimento a breve
termine non può risolvere
un emerito cazzo, andare
sulla tele-visione non
risolverà un emerito cazzo.
Andate in chiesa oppure
suicidatevi nel frattempo."

e oggi voglio parlare 30.11.14 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Spero quel giorno arrivi presto.

giorgio peruffo Commentatore certificato 30.11.14 20:11| 
 |
Rispondi al commento

io sono 10 anni che parlo della mia bellissima Rawlings e del fatto che non vedo l'ora di farne un uso improprio...tipo quello dell'orso ebreo...

http://www.youtube.com/watch?v=8mzZTW8ZSJg

davide lak (davlak) Commentatore certificato 30.11.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Renzie
che fai? vuoi mettere zizzania eh?
povero imbecille

Seinellanima *, Roma Commentatore certificato 30.11.14 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Non spaventatevi genti dall'alto e dal basso dell'italia non chiudetevi dentro casa col pitale in testa..., si sta solo teorizzando il futuro prossimo..., or ara Renzi chiede aiuto al mov.
Che si fa?

La Discesa Commentatore certificato 30.11.14 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dice bene Harry, servono i Rivoluzionari !!!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 30.11.14 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Mentre esplodono a ritmo vertiginoso gli slurp nella redazione del Tg3nzi Rai, https://www.youtube.com/watch?v=HPvXRhv7NAg per festeggiare il masochismo autolesionista dei 5stelle, a Milano il Matteo della Padania, interrogato su possibili accordi con il resuscitato Lazzarone, appena sbendato dopo l’ultimo lifting consumato nel sepolcro dei servizi sociali, bisbiglia sibillino che “le vie di San Siro sono infinite”.

Evviva! E’ il nuovo che avanza!!

Agli italiani non sono bastati partiti capaci di vendersi - come ha già fatto una volta, pronta oggi a replicarsi, la Sega Nord di Bossi – a Forza Italia, ossia al lenone della politica che ci ha deliziato per anni con favorite sedute a scaldare gli scanni dei parlamenti locali e nazionali con turgide chiappe, passate candidamente dai porno-calendari e dalla trash tv ai seggi più alti delle istituzioni!

Molti italiani, forti di radici storiche radicate nella convinzione che quel che conta è la grinta della “moretta dei ricchi e poveri” per essere sulla strada giusta, sono convinti che il nuovo che incede e deve affermarsi – coacervo e tutt’uno di politica ed estetica – sia il verbo della “Moretti degli arroganti e insipienti”, ladylike di partito che ci ammorba con pennutissimi vaniloqui da rotocalco, nei vanitalk della tv pollaio che domina incontrastata il “prime time” della nazione!

A troppi italiani piace sentirsi prendere per il culo! Anche quando, di fronte all’evidenza dell’impatto titanico contro l’iceberg della disperazione, uno spregiudicato mammoccio, wireless-pilotato, va recitando che i posti di lavoro crescono anche quando cresce a dismisura l’occupazione…..che oggi è il tempo dei sindaci che non guardano in faccia a nessuno e vanno dritti a sfidare le masse!!!....salvo fuggirle, blindati in lussuose limousine!

A molti – troppi! - italiani non piace l’idea dell’uomo giusto al posto giusto. Sarebbe davvero troppo! Dovessero scegliere tra Eduardo De Filippo e Mario Merola per conferire l’incarico

adriano colafrancesco 30.11.14 19:44| 
 |
Rispondi al commento

c'è aria nuova nel M5S e mi fa ben sperare.c'è fermento e discussione e ci fa bene.si torna ad essere più uniti col dialogo e buttando fuori le mele marce!!!ora vorrei si capisse che serve affronatre il tema della comunicazione.se miglioriamo in quella,vinciamo davvero e arriviamo a tutti!!!poi che scelgano sempre i cittadini italiani ma dobbiamo arrivare a tutti!!p.s. caffè a 5 stellle qui!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia proposta per arginare l'astensione:

inserire nel programma il "none of the above" già sperimentato all'estero e che inviti chi si astiene a "certificare" il dissenso con il voto

questo era un mio post pubblicato sul blog di Beppe nel giugno 2007 :

Possiamo convenire di aver compreso il gioco della casta politica e delle altre che ruotano intorno a lei in un perfetto ingranaggio che ci stritola più o meno tutti quanti. Pare ugualmente impossibile che un popolo si muova con decisione verso un'unica direzione a lui favorevole, poichè gli interessi e i timori dei vari gruppi di cittadini li allontanano gli uni dagli altri con presunzione di credo politico. Il sistema , lo abbiamo visto ormai, è organizzato in modo da tagliarci fuori, ma là dove rimane qualche piccolo margine di controllo popolare, ci pensano i cittadini stessi a fregarsi con l'indifferenza e il famoso qualunquismo di convenienza. E' difficile fare previsioni esatte sul futuro, forse ci verrà somministrata qualche concessione soporifera che ci darà l'illusione del cambiamento, o esploderemo in uno sfogo scomposto e infecondo, o ci allontaneremo ancora di più dalla gestione pubblica per la nausea che ci colpisce e smetteremo in molti di votare, visto che tanto anche questo gesto è divenuto pura formalità ad opera della dittatura partitica. Probabilmente in ogni caso niente cambierà nella sostanza, ma ci saranno conseguenze diverse solo negli effetti collaterali quantificabili nei costi (euro o vita). Che fare? Una possibilità sarebbe cambiare radicalmente questa classe politica ormai intossicata dalla corruzione...riappropriandoci del NOSTRO VOTO e delegittimando le candidature "Prêt à porter" . In molti paesi è stata fatta l'esperienza del voto di "dissociazione" , sulla scheda elettorale , oltre alle candidature, è presente un'altra opzione che concede il voto a "NESSUNO DI LORO"


in questa "scomparsa" io ci leggo sincerità...sbaglierò ma...

----
"" Veronica Pregna 6 ore fa mostra
Ancora divsioni nel direttorio del Movimento. Appena dopo due giorni dalla nomina i cinque-di cui due ex piddini,due neoleghisti e uno solo,Roberto Fico,M5stelle tout court (la mia simpatia e stima va a lui,anche se sulla Rai...)ecco,i cinque stanno già litigando per la grossa fetta spartitoria che nelle prossime settimane tutti i partiti maggiori avranno,come noto. Intanto il confronto continua pure sulle espulsioni.C'è uno di loro che,incredibile ma riscontrato,vuole addirittura riabilitare il Favia ma,non si capisce perchè,non gli altri "defenestrati" della prima ora. E poi,dispiace dirlo,come donna,le invidie per la nomina della Ruocco hanno portato a una fronda di 14 parlamentari,tutte donne appunto,che nel segreto dell'urna voteranno il giobatto(mi si perdoni la licenza poetica,mutuata dal giornalismo). Altro punto di scontro è quello per cui due di loro vorrebebro far entrare Roberto Vecchioni come candidato a prossime regionali,ma il Roby nazionale tentenna:non vuole certo avere a che fare con un Movimento che al suo interno vede circa un quarto di elementi molto molto(eufemismo) vicini Casa Pound. Certo,da elettrice e iscritta dal 2011 al Movimento,tutto questo fa cadere le braccia.Aggiungo pure,timidamente,che,al contrario di quanto promesso,m5s non sta facendo nulla per le minoranze,come la mia,che da annni chiedono riconoscimento di unioni non eterosesuali. Sono scorata ma,come diceva Gramsci: Ogni movimento rivoluzionario è romantico, per definizione.Credo che passerò a Human Factor,e presto. Spiace,ma,come scrittovi,sono scorata. E' stata una lettera abbastanza lunga ma non sono riuscita a scrivere ciò che più mi preme: non dividiamoci,nel segreto dell'urna!""

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 30.11.14 19:33| 
 |
Rispondi al commento

No, non capisco caro Beppe cosa accidenti ti ha preso. A furia di epurazioni, questo movimento tanto da te voluto, finirà per sparire. E spariranno gli ultimi sogni di tanti di noi che hanno creduto possibile un cambiamento. Cosa ci aspetterà in futuro ? Le mazze da baseball, ulteriore astensionismo, infine una possibile dittatura. Peggiore sicuramente di quella fascista, che per lo meno si era fatta carico di alcuni bisogni dei più poveri. Cresce la sfiducia nelle istituzioni, e proprio nel momento in cui Renzusconi è in crisi, e a breve si dovrà votare per il nuovo Presidente della Repubblica, tu Beppe cosa ti sogni di fare? Una ulteriore epurazione, assottigliando sempre più la forza del movimento, consegnandoci in un vicolo cieco: nelle braccia di renzusconi. Non credi che tu ed il cittadino Casaleggio siate in dovere di fare autocritica ? Vi siete eclissati dalle televisioni, avete tradito lo spirito di coloro che credevano in una partecipazione al governo propostovi da Bersani, l'unico cavallo di Troia messovi forse inconsapevolmente a disposizione dal PD per forzare ed aprire come una scatoletta il Parlamento e la politica puzzolente italiana contraddistinta da un infame doroteismo trans partitico. Siete invece scivolati inconsapevlomente su una buccia di banana, dilettanti allo sbaraglio, e ghigliottina dopo ghigliottina, messi al bando, in un vicolo cieco. Infine l'episodio Taverna a Roma docet. Speriamo in una seria autocritica e che la smettiate con queste ridicole espulsioni.La Cina dei libretti rossi è lontana !

vice 30.11.14 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Guardate che la gente non crede piu' nemmeno a noi,NON POSSIAMO TIRARCENE FUORI DA QUESTA GIUSTA ANALISI,troppo comodo sopratutto dopo l'esempio di scarsa democrazia dato con il voto dei 5 di ieri(scelti da 2 ) e anche dalle regole rigirate delle espulsioni,e poi 30000/37000 votanti su diciamo 100000 AV.diritto,non mi sembra ci autorizzino a dar lezioni di democrazia rappresentativa!!!PER FAVORE UN BAGNO DI UMILTA' E' URGENTEEEEEE

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 30.11.14 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Democrazia
Pensando all'etimologia della parola( governo o dittatura del popolo) la democrazia è ferma all'antica grecia.
In tempi moderni chi ha il potere di decidere sono i governi, certo direte voi, eletti dai cittadini.
Il tutto potrebbe avvicinarsi alla tanto abusata parola " democrazia" se un politico corrotto o mediocre da me eletto attraverso il voto, potesse pagare per i suoi errori o quantomeno essere estromesso a vita dalla attività politica, invece così non è, in Italia c'è chi è quasi morto di vecchiaia tra i banchi del parlamento (dopo aver fatto disastri)
Un tempo gli elettori si controllavano con la logica dell'"ideale", masse di voti che si spostavano di poco tra destra ,centro e sinistra.
Hanno strutturato questo sistema con il clientelismo e nessuno ne è più immune.
Chi può prendere la mazza?
Chi è veramente libero e non ha più nulla da perdere.
C


Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'analisi di scanzi non parte dal presuposto che è fondamentale il M5S deve essere liquido come la società di cui fa parte..la fase ideologica quella per intenderci che ha da sempre contraposto destra e sinistra non c'è piu oggi ci si muove sul terrenno del"particulare" come diceva il Guicciardini.. e non delle contrapposizioni sociali marxiana.. La societa liquida comporta movimenti politici liquidi.. Credo che il movimento 5 stelle piu che arroccarsi su posizioni ideologiche deve portare avanti battaglie con tempi e temi specifici e particolari territoriali e non generalisti.Renzi lo ha capito ed anche salvini batte lo stesso chiodo .Entrambi giocano sul sentimento particolare campanellismo e questioni settoriali e corporativi spesso contraponendoli come la questione sindacale art 18 che contrapone a quella del lavoratore artigianale o della confindustria.. Questi temi sono stati gia affrontati come con gli 80 euro dati a pochi o nel veneto la questione l'elettrolux e cosi via Loro crescono perche nel "non consenso" colgono quel "particulare" che di volta in volta gli fa vincere le elezioni con il 40 per cento del 20 per cento del votanti..

pierluigi curreli 30.11.14 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Condivido moltissimo la dichiarazone del deputato Usa:
"gli elettori contano poco o nulla e non sanno neanche perché e per chi votano"
perchè è profondamente corrispondente alla realtà delle cosidette democrazie moderne

inoltre è fuor di dubbio che gran parte delle responsabilità siano ascrivibili ai partiti

ma qui mi "scatta" un'analisi che mi porta a diffidare di tutti coloro che sono "contro" i partiti, tout court

badate bene, non li voglio difendere (sarebbe impossibile umanamente) ma voglio capire insieme a voi :

i partiti sono necessari e non fanno schifo,
lo stesso discorso vale per un fucile ...
che fanno schifo sono le persone che li utilizzano e li gestiscono ed i modi con cui lo fanno, tutto qui ...

e se qualcuno obietta sul fucile (definendolo male) porto solo tre esempi di utilizzo per far comprendere le differenze

un fucile può essere usato per uccidere malvagiamente
un fucile può essere usato per autodifesa
un fucile può essere usato per sparare un narcotizzante ad un animale selvaggio per poi curarlo da una qualsivoglia malattia ...

spero che il concetto sia chiaro ...

Cla'

luci da Alcyone () Commentatore certificato 30.11.14 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Altro che mazze occorrono, non fatemi ridere.

La prima reazione del sistema è sempre terribile: prima con contro-mazze, idranti e lacrimogeni, poi con i blindati come nel '77 il ba**ardo Kossiga.

Il resto (con le sue implicazioni) non posso scriverlo...:))


Troppe volte avete chiamato lo sfascio a rapporto ma questo non si è mai presentato. “ L’Italia è già fallita, l’Euro è morto …” Questa è l’ennesima dimostrazione che non avete la forza e forse neanche la voglia di lavorare cambiare per questo paese.
Lo sfascio non arriverà di certo. E neanche voti per voi.

Cikko Lina 30.11.14 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Hai sbagliato la previsione, anche io, in questo stesso blog avevo previsto che il governo sarebbe caduto entro ottobre o novembre, forse sono stato troppo ottimista ma non è ancora detto che non cada di botto questo mese, le premesse ci sono tutte, bisogna pazientare anche se la pazienza ha sempre avuto un limite.

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento

@ Beppe A.
in risposta al tuo sottocommento delle 18:35

E' quello che pensavo anch'io, o ieri sera o stamattina, quando mi dicevo:
"stai a vedere che quest'altro affabulatore, visto il malpartito (perchè è chiaro a tutti che togliendo l'ossigeno al malato Italia mai più questa si riprenderà), prima di far cadere un'altro ignobile governo, andrà a prelevare in modo forzoso un tot di % dai c/c bancari degli italiani con la scusa che ce lo chiede l'Europa.
Poi, è anche chiaro che caduto il Governo nessuno lo becca più per dargli due calci in culo, come lo sono state le azioni vergognose della Fornero e della Cancellieri in meno di un anno.
E come sempre, defilati i marpioni, siamo noi a continuare a purgare.

Il nemico che viene dall'esterno rimane comunque anche un bel spauracchio, ciò permette a questi ducetti di scorazzare politicamente in lungo e in largo raccattando tutto quello che si può!

esempio?
le "prove generali" con i fallimenti pilotati nel nord-est delle Coop, decine di migliaia di soci risparmiatori (molti anziani e pensionati) beffati e gabbati dalle speculazioni della dirigenza: milioni di euri svaniti nel nulla!
Dubito fortemente che riavranno il maltolto.

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 30.11.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi vuole conoscere la Fisica Quantistica ho organizzato uno Straordinario webinar condotto dallo Scienziato Paolo Renati, martedì 2 dicembre, alle ore 11 del mattino.

Le info per partecipare sono su

http://www.umarcocali.com/2014/11/straordinario-webinar-sulla-fisica.html

P.S. L'evento è anche su facebook

https://www.facebook.com/events/195253557311953/?fref=ts

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 30.11.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno l'analisi,ed ho la vaga impressione che se questi cretini non si rendono conto in tempo ,con la loro supponenza,otterranno il risultato di farsi prendere veramente a mazzate,ma ho l'impressione che non saranno solo mazzate.

Emanuele Martorana, Cavriago Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.14 19:11| 
 |
Rispondi al commento

...tu joch a besobol, ma 'e suord pe cammel chi te li da'.............

Lo Smilzo 30.11.14 19:02| 
 |
Rispondi al commento

CAPORETTO 2008+6
Tramonti a Nordest

(Bomba! E la riforma elettorale?) 180
(Bomba! E la riforma del lavoro?) 125
(Bomba! E la riforma della PA?) 098
(Bomba! E la riforma del fisco?) 080
(Bomba! E il sito?) 002 - FATTO


OBOLO

Primarie del Pd in Veneto, poche persone ai seggi.

http://www.gazzettino.it/NORDEST/PRIMOPIANO/primarie_centrosinistra_moretti_rubinato_pipitone_risultati/notizie/1041434.shtml

-----------------------

@ Teo

I Veneti non ti portano più neanche i 2 euri.

.

epe pepe 30.11.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento

la vita è dialogo,
il dialogo è importante

*

anche il Blog è dialogo ...

ma se diventa un dialogo tra sordi
oppure un semplice "offensorio"
perde tutto il suo valore ...

Cla'

*

vi prego prendere visione del commento di Max Weber, Roma 30.11.14 14,39 sul post precedente
si parla proprio di questo e l'argomento non è OT perchè rigurda il Blog

e se vi piace e lo condividete votatelo (così, non per vanteria, ma per "contarci" un po' ...)

luci da Alcyone () Commentatore certificato 30.11.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

FRANCIA DOCET


La Francia ci ha sempre preceduto, da noi ci fu il '68 ma in Francia era successo prima.
Sono esplose le periferie francesi e fra un po' esploderanno le periferie italiane. Esploderanno per il problema immigrati, ma nel calderone la protesta è in sè molto complessa. I politici lo sanno, fanno finta di non sapere, sminuiscono l'astensionismo alle elezioni, tramite le TV mandano messaggi del tipo state sereni e, nel frattempo, la rabbia monta e prima o poi esplode.
E' solo questione di tempo. Ma neanche tanto.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 30.11.14 18:56| 
 |
Rispondi al commento

l'islam. il settanta pecciento dell'america cristiana non vota perché in fondo spera che vinca la destra per arginare l'islam. il settanta per cento degli americani ha eletto obama perché sperava di approcciare l'islam. nei momenti critici non vota perché ha una percezione diocentrica. secondo me non c'e una crisi di valori, c'è in giro piuttosto una considerazione esagerata delle religioni. abbiamo i migliori pensatori che l'umanità abbia mai conosciuto, eppure la maggior parte dei terrestri ha una percezione sofferta del sapere moderno. non mancano i valori e non mancano le guide, però è un processo che a quanto pare non c'è un cazzo da fare vorrà il suo tempo. ogni volta che in america vedono uno spiraglio gli americani si precipitano in massa al voto, nei momenti di crisi vanno in crisi e naturalmente chi muove i fili sa tutto questo, invece chi non ha alcun potere abbraccia la religione per non suicidarsi.

recenti 30.11.14 18:52| 
 |
Rispondi al commento

...parrebbe che gli italiani....prima di arrivare...alle mazze,...non passino per il M5S....ma passino per l'astensionismo.
In pratica DALLA NON FIDUCIA (astensione)...alla MAZZA.
Guai a votare chi potrebbe aiutarli (come via intermedia) (M5S)...guai...
E poi come farebbero a lamentarsi..se qualcuno li aiuta facendo i loro INTERESSI?
Guai....Guai....
Mi sa che al posto della scatola di tonno...bisognerebbe aprire con l'apriscatole...qualche metro cubo di materia grigia D'ITALIANO (se ne ha)...per studiarla.

*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.
Cortigiano per Hobby


Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 30.11.14 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo pezzo di uno dei nostri giornalisti più sensibili e civili
Sono triste in questa sera piovosa e cupa dove non si vedono luci all'orizzonte e tutto prende il colore di una pozzanghera abbandonata schizzata da macchine che corrono veloci verso mete sbagliate
Vorrei con tutto il mio cuore essere vicina a Beppe,in questa sera solitaria,vorrei trovare le parole per dirgli il mio affetto,il mio grazie, senza disturbare la sua riflessione,il suo desiderio di quiete,sapendo che la sua come la mia non è una natura di quiete e che domani ci porterà vita nuova e nuove possibilità di rovesciare il mondo
Vorrei dirgli grazie come a un innamorato con cui hai partecipato a un sogno che è solo ad una svolta,che non è affatto finito e che domani riprenderà con forze rinnovate
Vorrei dirgli che mai nessuno in Italia mi ha dato la precisa sensazione di contare qualcosa, di poter partecipare a un ideale,poter lottare per dei valori buoni,amare il mio Paese, rispettare me stessa..
Vorrei dirgli che mai nessuno,in questi morti partiti,mi ha mai dato come lui il senso bellissimo di una democrazia,della luce incredibile che può sorgere da tutti noi,dalla nostra onestà,dalla nostra volontà di fare bene,per tutti e non solo per uno
Oggi non contano più le volte che mi sono arrabbiata con lui,come si fa con un innamorato di cui non sempre capisci le intenzioni,mi sono dimenticata la scaramucce che fanno parte dell'amore,oggi io vedo solo la cosa grandissima che ha creato,il coraggio,la costanza,la determinazione,la potenza e la follia di questo sogno che è anche il nostro sogno
Io dico che devo il meglio di me a tante persone eccezionali che ho avuto la fortuna di incontrare e che non avrei mai potuto essere quella che sono e resistere anche nella mia vita di tutti i giorni come resisto senza queste persone e senza di lui
Oggi che tutti gli danno addosso più che mai e che gli attacchi arrivano fin dentro la sua casa, oggi che la sua lunga corsa sembra sospesa,io dico: Grazie,Beppe!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.11.14 18:40| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me personalmente pare più interessante il commento di Massimo Fini sul FQ di oggi, che riporto qui:
---------
Peccato, era il momento giusto
per attaccare un debole Renzi
GRILLO ha fatto benissimo a formare il Direttorio per il Movimento 5 Stelle perché dopo questi anni, in cui si è speso moltissimo intellettualmente e fisicamente, ha capito che è arrivato il momento di riposare. Tutto sommato il Movimento 5 Stelle ha fatto ottime cose. Tra tutte, la restituzione dei 42 milioni di rimborsi elettorali. È giusto ricordare che tutta la stampa e i media sono sempre stati contro il movimento, e tutte le cose positive non sono mai state valorizzate. Anzi, i mezzi d’informazione hanno sempre enfatizzato le cose che non andavano bene e le debolezze dei 5Stelle. L’ultimo Grillo ha fatto una serie di errori, e ha bisogno che ci sia qualcuno che lo consigli e anche lo moderi. Diceva Pietro Nenni che anche il più puro dei puri trova qualcuno più puro che lo epura. Non capisco cosa sia successo a Beppe, non lo sento da tempo. Ma mi permetto di dire che questa idea gli è stata suggerita da Parvin, sua moglie di origini iraniane. Questa autodafè di Grillo di questi giorni fa comunque perdere ai cinque stelle l’occasione di attaccare il governo di Renzi nel momento in cui questo è debolissimo e proprio sulle cose che il movimento aveva anticipato.

Giuseppe Nobile, Battipaglia Commentatore certificato 30.11.14 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Può sembrare una fesseria, ma sarebbe utile per far capire a molti da dove veniamo:
Il MoViMento 5 Stelle dovrebbe, ogni anno, riunirsi a Poseidonia (Paestum) , luogo in cui 2500 anni fa dei coloni greci vennero a portare la DEMOCRAZIA E LA CULTURA, FONDANDO LA MAGNA GRECIA, SEME DELLA NOSTRA CIVILTA', ALTRO CHE PONTIDA E IL PO.

speed king 30.11.14 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Ahi Ahi, siamo ancora in democrazia?
Se il lavoro è un diritto, ok, lo siamo!
Ma se il lavoro non è un diritto, no, non siamo più in democrazia!
Chiaro?
:-)

franco p., catanzaro Commentatore certificato 30.11.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che la gente si è arresa, altro che ribellarsi.
Se lo scopo fosse far notare la propria astensione per dare un segnale voterebbero scheda bianca.
Invece, fregandosene del voto, danno, nei fatti, un assegno in bianco alla casta che da una parte fa finta di struggersi per l'astensione in forte aumento e dall'altra si frega le mani perché meno gente va a votare e più controllo loro hanno.

Se volete protestare o non sapete chi votare votate scheda bianca!! altrimenti non lamentatevi se poi fanno quello che gli pare. e fanno pure bene a mettercelo nel culo, evidentemente vi piace.

Abramo B. Commentatore certificato 30.11.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giannapaola che palle che sei.. noi piemontesi ai francesi gli mettevamo le miccie sotto alle natiche senza che se n'accorgessero. Adesso parleresti senza apporre consonanti a fine sostantivo. E fatte 'na cazzo de risata. Permaloso, generico, anafilattico, democristiano.
Scusa per il democristiano.

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.11.14 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale" ira dei mansueti", figuriamoci. Beppe,ha messo in piedi un movimento rivoluzionario utilizzando gli strumenti della democrazia.E come tutte le rivoluzioni, queste devono conquistare il potere in un tempo relativamente breve, altrimenti si esauriscono e si smontano. Se errore è stato commesso dal fondatore del movimento, questo è quello di aver sopravvalutato gli italiani. Noi non siamo un popolo, ma una accozzaglia eterogenea di gente con storie, culture,educazione e sensibilità diverse, accumunata dalla paraculaggine. Basti pensare che il dna di un sardo è completamente diverso da quello di un veneto. Questo serve a dare l'idea di che pasta siamo fatti noi italiani. Bappe, lascia perdere, goditi la vita, tanto questo paese non merita un cazzo!
ES

sandra cappelli 30.11.14 18:24| 
 |
Rispondi al commento

stiamone certi che una buona parte delle "mazzate" saranno giustamente per il movimento che si è sempre
augurato che le cose andassero a rotoli, per poi intervenire ... su cosa ?

mario c. Commentatore certificato 30.11.14 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nelle elezioni non conta il numero di voti presi rispetto alle precedenti ma le percentuali . La Lega ha vinto e noi abbiamo perso ! Guardiamo in faccia la realtà ! Se avessimo frequentato anche noi le televisioni come Salvini e Renzi avremmo aumentato , e di parecchio , i nostri numeri , sopratutto se avessimo cavalcato il cavallo vincente : via dall'euro di corsa , via i clandestini e i rom , frontiere con dazi per i prodotti cinesi , basta con l'apertura di negozi cinesi !

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 30.11.14 18:20| 
 |
Rispondi al commento

In Italia gran parte della colpa sull'astenzionismo e' della stampa e di un ceto, quallo intellettuale, che per codardia preferisce tacere o per interesse si asservisce al piu' forte, buttando alle ortiche la propria dignita'.
I giornalisti televisivi, frutto delle nomine clientelai, avulse da qualsiasi criterio meritocratco.
I giornalisti della carta stampata non possono esimersi dal seguire le direttive dell'editore che a sua volta dipende dai finanziamenti pubblici, ecco disegnato il quadro della situazione.
Le innumerevoli risse da pollaio a cui danno vita i talk-shaw, sembrano fatti apposta per fonfondere, come se ce ne fosse bisogno, le idee a quei cittadini che hanno perso ogni speranza e tagliati fuori da ogni possibilita' di migliorare la propria esistenza.
Queste catedorie di operatori, assieme ai professionisti dell'imbroglio in politica, lo sanno che chi si confonde e rinuncia all'esercizio dell'impegno politico, sono le persone oneste che buttano il sangue per mettere insieme i pranzo con la cena. Sanno, anche che gli scaltri o, per meglio dire i furbi e gli aspiranti ladri sono impegnati a sostenere il proprio cavallo (o meglio iena), consci che il loro impegno sara' ripagato profumatamente. Con cariche nelle migliaia di municipalizzate create per i trombai e per i servi e remunerati con le ingenti tasse pagate dai soliti.
Quando c'e' una persona, come Grillo, che ha abbracciato ;a causa degli esclusi e degli emarginati, ecco che scende in campo un'orda di di pseudo intellettuali e giornalisti servi, che brandiscono le mazze di baseball, contro di lui e degli elettori del movimento, rei di lottare per sbaragliare i fautori della disfatta della grande Italia e degli scandali piu' spudorati.
Agli intellettuali e ai giornalisti seri: aiutateci a migliorare la nostra azione politica, anziche darci le mazzate, Aiutateci a riconquistare la nostra e la vostra dignita' di cittadini liberi. Grazie Massimo Fini, per questa analisi lucid.

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I sondaggisti dovrebbero cominciare a esprimere le % rispetto al numero di elettori anziché al numero dei votanti e così si vedrebbe p.e. un PD dato al 40.08% che in realtà è intorno al 20% e darebbe l'idea della rappresentatività vera di questo paese e la conferma che la democrazia da molto tempo in Italia non esiste più ma è solo una parola abusata solo giustificare il finto diritto di una classe politica non più rappresentativa ma totalmente autoreferenziata da oltre 40 anni e più .

Claudio 30.11.14 18:19| 
 |
Rispondi al commento

O.T.:
Ladylike ha le unghie spezzate e non ha tempo di andare dall'estetista, povera figlia !!!!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 30.11.14 18:17| 
 |
Rispondi al commento

"Le classi superiori d'Italia sono le più ciniche di tutte le loro pari nelle altre nazioni. Il popolaccio italiano è il più cinico de' popolacci", Giacomo Leopardi, "Here, laws or facts are like playing cards: you simply have to shuffle them and fan them out to suit yourself", Tobias Jones.
L'italiota è un malessere diffuso in tutta la penisola centroeuropea e in quasi tutto il resto del mondo conosciuto.
La democrazia è stata portata-imposta dagli Stati Uniti che in cambio hanno ricevuto la mafia e in una cosiddetta repubblica che non è cosa pubblica bensì privata a regime clerical fascista mafioso pluto-gerontocratico di corrotti, collusi, conniventi, che cos'è?
Ai posteri.

Alberto Gramaccini 30.11.14 18:14| 
 |
Rispondi al commento

BEL POST. In questo post mi ritrovo in DUE verità:

1) "Gli arcieri italiani non hanno ancora trovato il loro Robin Hood"

VERO ! E questo vale in particolar modo per Grillo e il M5S che ha deluso in maniera devastante. Siamo in moltissimi ad essere delusi ed a vedere ormai gli eccessi acidi della Taverna come una stomachevole dimostrazione di coattagine...o le pantomime di Di Battista come una sdolcinata quanto falsa, dimostrazione di ruffianaggine. NON VI CREDIAMO PIU' E SIETE PO.LI.TI.CI. ALTRO CHE PORTAVOSCE DE STA CIPPA.

3)l'Italia è, storicamente, un 'paese laboratorio'

VERO! Anzi verissimo. Credo siano in molti ad aver capito che l'Itaia e gli Italiani sono trattati come cavie. Lo eravamo in passato ma dal 1993 ovvero dalla "venuta" di Berlusconi, Dalema, Prodi fino a Renzi, lo siamo diventati in maniera indescrivibile. In questo stato di cose, una parte di colpa notevole, ce l'ha avuta e ce l'ha anche il M5S.

Dr. Lorenzo Nesi 30.11.14 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I COMMENTI DI QUESTO SEDICENTE ANALISTA POLITICO SONO SEMPRE CATASTROFICI, NON SAREBBE IL CASO DI EVITARE QUESTI PAUROSI GURU DEL PENSIERO?UN PERSONAGGIO ALQUANTO DISCUTIBILE CHE VEDE NEI TALEBANI AFGANI DEGLI EROI O GIU' DI LI MENTRE PER LUI GLI AMERICANI SONO SEMPRE E COMUNQUE DEI VOLGARI ASSASSINI!
LA DEBACLE DEI 5 STELLE STA SEMPLICEMENTE NEL FATTO DI NON AVER SAPUTO RISPONDERE ALLE PRESSANTI ESIGENZE DEI MILIONI DI ELETTORI CHE PROVENIVANO DALLA LEGA E DA FORZA ITALIA...
UNO DELLE PROBLEMATICHE SULLE QUALI SI STA GIOCANDO UNA PARTITA DECISIVA STA OVVIAMENTE NELLA IMMIGRAZIONE CHE IN QUESTO PAESE HA ASSUNTO DIMENSIONI E ASPETTI INQUIETANTI E FUORI DA OGNI CONTROLLO
COME POSSONO I TUOI ELETTI, CARO GRILLO, LIBERARSI DA IDEOLOGIE E FUMOSE CONVINZIONI SE PER LA QUASI TOTALITA' PROVENGONO DALL'AREA RIFONDAROLA O GIU' DI LI'
IL PROBLEMA E' CHE VI DOVEVA ESSERE UNA RISPONDENZA MAGGIORE TRA GLI ELETTORI E GLI ELETTI, QUESTA MANCANZA DI RAPPRESENTATIVITA'STA PROVOCATO DISASTRI DAI CONTORNI ANCORA IMPREVEDIBILI

mario bulgarelli 30.11.14 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1912 e 1918 e poi nel 1945 alle donne, prima di queste date a chi conveniva che le masse più deboli non andassero a votare? sono sempre loro!
Oggi nel 2014 con il dominio della finanza che controlla e decide la sorte degli stati dell'Unione europea, a chi conviene che le masse non vanno a votare? chi è che pilota i governi e l'informazione dell'europa? sono sempre e ancora loro i potenti privati con la complicità di chi ha tradito la democrazia per un PIATTO di LENTICCHIE.

claudio a., verona Commentatore certificato 30.11.14 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito Massimo Fini dimostra un capacità di analisi ed un coraggio eccezionali. Complimenti anche a chi ha scelto questo suo intervento che inquadra SERIAMENTE l'attuale situazione di questa ipocrita "democrazia" organizzata proprio per fregare il popolo. Il nostro Grillo (dittatore,assolutista,avido imprenditore e, persino, sanfedista) sta indicando la giusta via per correggere il sistema fradicio con delle idee di buonsenso che ridiano il più possibile l'autorità in mano ai cittadini. La partita, con tutti contro, non è certo facile ma va comunque intrapresa. Chi ha un po' d'attenzione e di intelligenza gli andrà dietro come stanno facendo tanti giovani volontari ed entusiasti.

lino cavanna 30.11.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum deve essere senza quorum. Le elezioni sono senza quorum. Chi vota, vota! Chi non vota, semplicemente non vota... Direi che è un problema secondario. Il consenso intorno al M5S (che incanalava lo slogan "tutti a casa") è calato oggi moltissimo in quanto raccolto proprio da chi normalmente non andava a votare, mentre nel 2013 c'è andato eccome! Questa per il M5S è una sconfitta doppia che richiede una profonda riflessione: la ragione Beppe non basta averla, bisogna che te la diano (ecco perché esistono le elezioni senza quorum). Adesso basta piangersi addosso, meglio pensare a riconquistare il consenso perso. Buon lavoro.

Primo Rossi Commentatore certificato 30.11.14 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Analisi calzante ma non serviva certo l'assenteismo elettivo per accorgersi che la Democrazia è solo un bel termine per mascherare un Oligarchia prima Finanziaria e di riflesso Politica, che vige da decine di anni e che si rivolge ai cittadini e alle persone come i pescatori gettano l'amo ai pesci, nella speranza che ne abbocchi il maggior numero possibile. Ma anche i pesci per quanto possiamo pensare che siano idioti, imparano e quando meno te l'aspetti ti scivolano di mano e ti fanno fesso. Attenti politicanti della domenica il giochetto sta per finire.....

luca moioli 30.11.14 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Desidero condividere queste considerazioni di un caro amico

------

"" Qualche notizia economica: aumento della disoccupazione passata dal 12,9 del 2013 al 13,2% di quest'anno, PIL stimato a fine anno -0,9% e trend negativo per i prossimi 5, aumento della tassazione nel 2014 per un valore medio a famiglia di 1.538 euro, nel  2015 poi, ci sarà la rivalutazione degli estimi catastali che porteranno un aumento del 13% del gettito fiscale sugli immobili rispetto al 2014, e chicca fra le chicche, abolizione dell'art. 18, passato ieri con un altro colpo di fiducia da parte del governo, per dare via libera a ciò che si paventa da tempo e cioè l'ingresso in Italia delle multinazionali a stelle e striscie per privatizzare tutti i servizi pubblici, dalla scuola alla sanità, dai trasporti all'erogazione di servizi essenziali al cittadino, acqua, luce, gas.
I dipendenti statali dovrebbero tenere le orecchie ben aperte, la politica ci stà svendendo, hanno iniziato con le aziende private poi quelle pubbliche, ora sarà la volta dei servizi essenziali per la collettività.

Ora purtroppo non è possibile fare praticamente più nulla, troppo tardi, il Sistema di Controllo del Potere "ricatta" chiunque abbia intenzioni non allineate al pensiero dominante del tipo "Io sono il Potere, ti conviene essere allineato".

Proteggete i vostri risparmi, finchè siete in tempo, qui si preannuncia un VERO ESPROPRIO di massa voluto dalla troika, del tipo bond Argentini, Parmalat, Cirio, ricordate?
Se non ve ne siete mai accorti, siamo già ufficiosamente commissariati dall'epoca di Monti, ufficialmente invece, il commissariamento avverrà probabilmente a Marzo 2015 dopo l'uscita di Napolitano, semprechè non eleggano un altro PdR (tipo Amato) che continuerà a far eseguire al P. d. C. i dettati della troika, in quel caso la stessa potrà continuare a dettare il suo programma, rimanendo nell'ombra.
I 4.200 MLD di liquidità del risparmio privato fanno gola alle strutture sovranazionali.""

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 30.11.14 17:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono del SMS sono sempre andato a votare., dalle europee alle comunali, non compro giornali, non guardo schifezze di programmi che fanno alla rai o sui canali di berlusca, non compro prodotti reclamizzati da queste reti, cercherò di vivere democraticamente finché non faremo cadere questa dittatura, altrimenti ci compreremo delle mazze da baseball e con le buone manderemo a casa questi dittatori che stanno radendo al suolo il popolo di lavoratori Italiani. FORZA M5S SEMPRE UNITI E TUTTI A VOTARE.

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 17:51| 
 |
Rispondi al commento

PROGRAMMA ELETTORALE,PRO 5 STELLE,PER VINCERE ELEZIONI,,,PROSSIME:PREMESSO CHE LE VS. BEGHE INTERNE HANNO STUFATO E STANCATO,CACCIATE I DISSIDENTI ED OPPORTUNISTI ED AMEN. PROFILO ISTITUZIONALE: PRESIDENTE REPUBBLICA ELETTO DAL POPOLO,MANDATO SOLO 5 ANNI.ABOLIRE PARTI DELLA COSTITUZIONE OBSOLETA OD ANACRONISTICA.IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO LO ELEGGE IL POPOLO ED E' ESPRESSO DAL PARTITO DI MAGGIORANZA RELATIVA O, ASSOLUTA.SBARRAMENTO ELETTORALE PER I PARITITI AL 5 %.NON SONO AMMESE COLAZZIONI DI PARTITI PRIMA DELLE ELEZIONI DOPO SI SE CONDIVIDONO PROGRAMMI OMOGENEI.DIMEZZAMENTO EMOLUMENTI PARLAMENTARI,A PARTIRE DAL CAPO DELLO STATO,CAMERA E SENATO DEL 50 %,INCARICHI DI PRESIDENZA E COMMISSIONI O SOTTOCOMMISSIONI,,,NON RETRIBUITE..IDEM PER EGIONI E COMUNI,RIDUZIONE ANCHE A LOR DEL50%.RIDUZIONE STIPENDI DEL 50% GRAN COMMIS DELLO STATO,FUNZIONARI,DIRIGENTI,DIRETTORI GENERALI,PERSONALE IMPIEGATIZIO E MANOVALANZA. AUTO BLU SOLO,IN NUMERO LIMITATO PER CAPO DELLO STATO,PRESIDENZA CONSIGLIIO,MINISTRI,VICE-MINISTRI DIRETTORI GENERALI..GLI ALTRI SI ATTACANO AL TRAM.PROFILO TRIBUTARIO: ABOLIZIONE CANONE RAI,BOLLO AUTO,ICI PRIMA CASA,IN ASSOLUTO,IL RESTO TASSARE IN BASE A PROFITTI E REDDITO. ALIQUOTA DELLE TASSE:10 PER CENTO FINO A 15 MILA EURO,2O PER CENTO FINO A 30 MILA EURO,30 PER CENTO FINO A 50 MILA EURO...50% DA 100 MILA EURO IN SU.COMISSIONE DI INCHIESTA SU TUTTI I PARLAMENTARI ED EREDI FINO AL 3 GRADO,AL POTERE IN QUESTI ULTIMI 5O ANNI,PER VERIFICARE ARRICCHIMENTI ILLECITI CHE, SE RISCONTRATI VANNO DESTINATI AGLI ENTI LOCALI,OVE SI TROVANO E, RIDISTRIBUITI AL POPOLO.TUTTO CIO CHE VIENE SEQUESTRATO A MAFIA DRANGHETA ECC....VA REINVESTITO IN CONTRATTI DECOROSI,ED INFRASTRUTTURE, PER TUTTE LE FF.OO.ELIMNINARE L,.IVA SULL.IVA DELL.IVA SU TUTTE LE BOLLETTE. DIMINUIRE DI 30 CENTS. BENZINE E GASOLI.IMPUSLO E CONOMICO A RICERCA SVILUPPO SCUOLA,BENI CULTURALI ED AMBIENTALI ASSUMENDO ARCHITTETTI,ARCHEOLOGI GEOLOI. BASTA COSI'. CORDIALMENTEDR.ADAMO ADAMAS KADMON

ADAMO ADAMAS KADMON 30.11.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

@ (A)© nel precedente post alle ore 15:49

* * * * *

Carissimo (A), buonasera.

Ti dici insoddisfatto di come fa il 5 stelle e lo fai con fiumi di belle parole, ben messe oltretutto.

Troppo idealista, è evidente che fosti un battagliero individuo negli anni passati. Un guerrigliero delle teorie andate.

Spiacente, non servì a nulla. Troppo casuali le rivoluzioni, troppo diversi i traguardi raggiunti rispetto gli scopi prefissi

I nostri ragazzi dovranno mangiare un domani, aivoglia ad insegnar loro come nutrire il loro intelletto. Aivoglia a prepararli per futuri combattimenti e così a sapor di sangue.

Mi spiace molto ma siamo tutti legati agli eventi naturali perchè qualcosa cambi. Gli uomini con giustizia e cose affini hanno poca dimestichezza.

Purtroppo le persone come te perdono sempre di vista il reale a favore dell'immaginario.

Meravigliose teorie che offuscano la mente e non permettono il semplice riconoscimento della realtà.

Bellissimia la teoria, a volte semplicemente irrealizzabile se madre natura non ci viene incontro ... e così aivoglia a prepararti ...

Ciao, una buona serata.

P.S.: sarei disposto a rivoluzionare ... ma preferisco una rivoluzione in pace per raggiungere scopi prefissi.
Storicamente sembra sia cosa più controllata e meno in mano al caso.
Verissimo ... questione di punti di vista.

Una buona serata

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 30.11.14 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alle ore 14:39 del Post precedente, il commento originale + la proposta integrale al BLOG e alcuni commenti. ;)


Non sappiamo con quale legge si andrà alle elezioni
Ma alle prossime per disobbedire dovremmo fare ostruzionismo elettorale impedendo l'ingresso ai seggi o impedendo di votare occupando le cabine per ore ed ore fino a stremare tutti dandoci il cambio alla cabina un ora anche due a testa senza votare per nessuno tanto da invalidare le elezioni

Riccardo Garofoli 30.11.14 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Fin ad ora si era votato i partiti politici per fede. Una sorta di delega in bianco che i cittadini davano ai maggiori partiti di destra e di sinistra. La platea di ascolto era una società poco istruita e contenta della società industriale che gli dava qualcosa da vivere. in una fase storica dove il ricordo delle guerre era ancora vivo, ci si accontentava. Ancora adesso se a decidere è l'appartenenza sociale oppure l'emotività, questi partiti prendono ancora voti, rubati, pagati, pieni di illusioni, ma voti. Ora invece i cittadini sono entrati nelle stanze dei singoli partiti, hanno conosciuto personalmente quali sono i veri interessi che muovono queste strutture extra-sociali che continuano a vivere, a spese della comunità, senza risolvere nessun problema. Hanno conosciuto i protagonisti, in negativo, di moltissimi politici, inutili, menefreghisti e incapaci, provocando vomito negli elettori, traditi e dimenticati. Questi politici vivono per non fare nulla, tranne rubare, sperando che non succeda mai nulla, così possono stare tranquilli e dormine a pancia piena. Quando invece bisogna agire, si analizza il loro operato, per quello per cui sono pagati, si attiva lo scarica barile infinito, si dimostrano inadatti e vengono alla luce tutti i danni fatti da loro. Ormai i danni sociali sono permanenti, a qualsiasi livello e settore e per questo gli Italiani ai politici che hanno governato l'Italia negli ultimi 30 anni non vogliono proprio dare il perdono o l'assoluzione. Al contrario.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.14 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani non giocano a baseball, nel senso che non sono portati per le rivoluzioni e neppure per le guerre civili.
Non siamo la Francia e nemmeno l'Inghilterra o gli Stati Uniti. Da noi al massimo si sono fatte rivolte di tre-quattro giorni, poi per il fine settimana tutti a casa. Per trovare delle insurrezioni popolari bisogna risalire a Spartaco o a Masaniello, peraltro finite male. L'esempio piu' serio e piu' nobile di insurrezione popolare fu quella della Repubblica romana, soffocata nel sangue dai mercenari francesi al servizio del Papa. La stessa Resistenza, che avrebbe potuto essere una guerra di popolo, fu stoppata dai veti politici interni e internazionali.
Il pericolo per la democrazia non viene percio' dal popolo italiano, la nostra storia e la nostra indole non ce lo consente. Aggiungiamoci pure il fattore religioso perche' il cattolicesimo rispetta il potere costituito, e' nato all'ombra del potere e da' sempre a Cesare quel che e' di Cesare, anche se non gli spetta.
Il pericolo viene da fuori, dai nostri carissimi alleati, da quelli che per tanti secoli hanno condizionato e eterodiretto il governo della penisola, da ultimo gli Stati Uniti d'America o per meglio dire l'Alleanza atlantica. Non che gliene freghi gran che di quello che succede in Iralia. Checche' ne dica Renzi non siamo un grande Paese ma solo un paese gregario e nemmeno tanto bravo. Con la caduta del 'muro" la nostra rilevanza strategica si e' praticamente azzerata.
Cio' non toglie che l'aggravarsi della situazione internazionale non consente alle grandi potenze di perdere tempo con le 'baruffe chiaggiotte" della periferia dell'impero.
Non e' da escludere percio' che se non riusciremo da soli a risolvere la nostra crisi di governabilita', che dura ormai da troppo tempo, al di la e al di qua dell'atlantico si finisca col concludere che gli italiani sono incapaci di governarsi da soli e che per il bene della societa' internazionale sia necessario dargli un "aiutino", magari in divisa.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.14 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che tirano pietre ed estintori lo fanno semplicemente per un tornaconto personale.
Peggio sono quelli che dalla poltrona inneggiano alla rivolta e prevedono lo scorrere del sangue.
Ma il mansueto non è un pirla e certi favori gratis ad una moltitudine di stronzi evita di farli.
Quindi la mazza rimarrà al suo posto. :)

L'unica vera rivoluzione? Affamare la bestia sino alla sua morte. 30.11.14 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di "rivoluzione " volevo ricordare a M Fini che domani saranno pagate le pensioni con relative tredicesime , la stessa cosa sarà per i dipendenti pubblici e privati tra qualche giorno . quelli che non prenderanno un euro , come me , sono pochi , perciò credo che chi è al potere farà dei sonni molto tranquilli !!

paolo b., ancona Commentatore certificato 30.11.14 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d’accordo che gli elettori non credono più nella Democrazia, non credono più nella politica anzi nei politici. Da troppi anni assistono impotenti a quella che con ragione possiamo definire “malavita istituzionale” ai crimini impuniti di gente che dovrebbe marcire nei carceri di massima sicurezza, in quanto più colpevoli dei capi mafia che rischiano la pelle, mentre loro rubano a norma di legge. Assistere a questi orrori in silenzio, quando avresti voglia di imitare mastro Titta, è insopportabile!
Come è insopportabile sentirli difendersi di non essere tutti uguali, fosse così li denuncerebbero, li farebbero arrestare, li caccerebbero a calci in culo invece li proteggono, li scusano godendo di quell’oscena immunità, trasformando i palazzi istituzionali in casematte per banditi.
E mentre noi ci sveniamo per pagare tasse assurde per mantenere questi delinquenti e i loro compari che non pagano un ca..o, essi oltretutto portano nei paradisi fiscali i soldi che ci hanno rubato.
E’ per davvero scandaloso venirci a chiedere di votarli, votarli per cosa? Per farli continuare a rapinarci?
Non è la Democrazia divenuta inutile, inutili sono questi politicanti idioti oltre che disonesti, arrivati alla politica non certo per passione civile, ma per arricchirsi!


La rielezione di Napolitano sono il messaggio chiaro
agli elettori
Il potere se può si rigenera o trova il modo di preservarsi , ed è quello che è accaduto
I poteri non hanno ascoltato l'elettore ed ora tocca alla costituzione si eleggono tra di loro , la scarsa affluenza ai seggi e forse non ci doveva andare nessuno è la risposta del elettore , che ha capito , ma non tutti , gli anziani ancora sono lì attaccati al diritto dovere di eleggere i rapresentanti , forse era più costituzionale il porcellum , almeno qualcuno a votare ci andava
Le prossime elezioni dovremmo presidiare i seggi per far modo che nessuno entri

Riccardo Garofoli 30.11.14 17:34| 
 |
Rispondi al commento

PECCATO NON SI POSSANO INSERIRE FOTO,NEI NOSTRI COMMENTI..CI SAREBBE DA RIDERE E PIANGERE.DR.ADAMO ADAMAS

ADAMO ADAMAS KADMON 30.11.14 17:31| 
 |
Rispondi al commento

LO STRALCIONE, E STRALCIONE DI AMATO,PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA? E NON SIAMO ANCORA A CARNEVALE...FIGURARSI DOPO...POVERA ITALIA.AMATO E' UEL TIZIO, ECONOMISTA E PROFESSORE DI ECONOMIA FALLITO CHE HA RUBATO AGLI ITALIANI,SUI CONTI CORRENTI,HA SVENDUTO ALLE MULTINAZIONALI L.INDUSTRIA STRATEGICA ITALIANA,TRA PENSIONE PARLAMENTARE,PAGA DI GIUDICE COSTITUZIONALE...E PREBENEDE OCCULTE VARIE,COSTUI APPARTENENTE ALLA MASSONERIA DEVIATA...LOO FANNO PURE CAPO DELLO STATO E' IL COLMO DEGLI STRACOLMI.DR.ADAMO ADAMAS KADMON

ADAMO ADAMAS KADMON 30.11.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento

"gli elettori contano poco o nulla e non sanno neanche perché e per chi votano". Massimo troppo forte. Hai passato tutta una vita ad aspettare la rivoluzione in Italia. Ora speri di vederla prima di tirare le cuoia. No, questi politici sono così allo scoperto, le loro meschinità sotto gli occhi di tutti che basterebbe un Pablo Iglesias qualsiasi che ci sapesse fare che non c'è bisogno delle armi. Prima o poi arriverà.

Max Della Serietà, Campi Bisenzio Commentatore certificato 30.11.14 17:28| 
 |
Rispondi al commento

l italia e fondata sulla corruzione finanziaria morale reale e religiosa
quindi ergo
un paese dei furbetti del quarterino
tutti vittime e poi carnefici
tutti pronti a fregare il prossimo a proprio vantaggio
quando poi capita lui di essere fregato
inizia il piagnisteo
e giu con la raccomandazione per evitare di essere l ultimo degli ultimo
un cane che si morde la coda
siamo cosi dei semplici bastardi fascisti
alle prossime elezioni invece di 80 euro
farà stampare la banconota da 300 appositamente a napoli
e gli ebetini lo voteranno ancora
altro giro altra ruota
il paese dei balocchi e di pinocchio

roberto v., parma Commentatore certificato 30.11.14 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che a questo punto, visto che l'unica cosa che interessa di noi alla nostra classe dirigente (intesa nella sua totalità, politici ormai impresentabili di tutti i gradi, grandi dirigenti pubblici ladri a capo di banche, assicurazioni e istituti previdenziali, giornalisti servi e leccaculo, e in ogni caso tutti quelli che campano sulle spalle delle persone che pagano le tasse con il proprio sudore) è succhiare tutto il possibile con ogni mezzo pur di continuare a fare gli affari propri, sia giunta l'ora di cominciare a parlare di sciopero fiscale in maniera seria. Sarà senza dubbio difficile coinvolgere tutti, ma se ben attuato almeno da una buona parte della società sarebbe un buon segnale per far capire a chi di dovere che ci siamo rotti veramente i coglioni.

Mauro Orbolo 30.11.14 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Per esempio ai testimoni di Genova è vietato votare, non possono votare perché la loro relicazzo glielo vieta. Penso che è una cosa comune a tutte le relicazzo quella di tirarsi fuori dallo prendersi delle responsabilità in un certo senso. Il settanta per cento degli americani crede nel ritorno di un Cristo, Dio e paranoie varie, è più o meno la stessa percentuale di chi non va a votare nei momenti più critici. Questo ragionamento ovviamente per quanto riguarda l'occidente cristiano. C'è qualcosa nel mondo industrializzato che spaventa a morte chi cerca la perfezione tramite le religioni.

papa cHecco(......) 30.11.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento

O.T. (ma mica tanto se si parla di democrazia)

"" dal partito dei Picciotti

Dal Blog risulta che alle ore 9:00 di oggi, domenica 30 novembre ci siano stati 281 commenti, provando a contare tutti i post con relativi sottocommenti a me risultano invece 158.
La differenza dei desaparecidos dovrebbe essere di - 123 (ma dove sono finiti?)

Qualche minuto dopo (9:05) su Nocensura.eurosoft.net leggevo che i commenti totali sullo stesso articolo
erano 358 e bannati 101; risultato= - 257

Mumble...mumble... sia in un caso che nell'altro mi sembra che i conti non tornino, non sarà a causa del bradisismo evidente del blog che crea dei buchi neri, calamitando idee e pensieri....di pueri vagantes?

p.s. Non perdete tempo a replicare, al momento è solo una mia congettura, che ognuno (se ne ha voglia) controlli e tragga per sé le debite conclusioni.""
---------------

Ripassando ho notato che è "svanito" un mio successivo commento, non trovato nemmeno su Nocensura.

p.s. ma hanno così tanti poteri questi troll?

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 30.11.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi Di Maio

Ormai ogni 3 mesi andiamo al tribunale di Pescara per stare vicini a Silvio Buttiglione e guardare in faccia chi ha il coraggio di comprare la sua casa, messa all'asta ingiustamente da banche ed Equitalia. Per ora l'asta va sempre deserta. Gli speculatori ci stanno lontani. Ogni volta accendiamo fari e li teniamo alla larga. Ma ogni volta restiamo con il fiato sospeso.

La nostra lotta ad Equitalia è totale. Abbiamo provato più volte ad abolirla per legge in Parlamento, ma Pd e Forza Italia ce l'hanno impedito. Quindi abbiamo deciso di lavorare ai fianchi, ottenendo già due emendamenti approvati e oggi Legge dello Stato. Il primo permette ai cittadini a cui pignorano la casa di potervi restare dentro fino alla effettiva vendita (a volte passano anche 5 anni), l'altro consente agli imprenditori che devono avere soldi dallo Stato, di sospendere le cartelle esattoriali di Equitalia.

Inoltre abbiamo avviato questa iniziativa di "fiato sul collo" agli speculatori, che vogliono acquistare le case all'asta di cittadini finiti nelle grinfie di Equitalia.

Dalla parte dei più deboli. Con i fatti!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 30.11.14 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti noi elettori del m5s uniamoci,fondiamo una nostra banca mettiamoci tutti i nostri risparmi e con questi compriamoci un pezzo d'Italia per poi andare ad abitarci e dichiarare la secessione. Cosi lasciamo chi non vuole uno stato civile onesto e democratico ai loro miasmi.

Antonio F. Malavenda Commentatore certificato 30.11.14 17:24| 
 |
Rispondi al commento

DA BILDERBERG A GOOGLE-BERG: L'ELITE GLOBALE PREPARA UNA RISTRUTTURAZIONE TECNOCRATICA
Per raggiungere questi obiettivi, la sfera tecnocratica deve essere ristrutturata velocemente, cosa che sta accadendo di fronte ai nostri occhi. Come hanno fatto notare gli autori di infowars.com Paul Joseph e Alex Jones, il gruppo Bilderberg, come altre organizzazioni ombra, è entrato in un periodo di seria trasformazione; ha formato un'unione con Google sotto il controllo del suo amministratore delegato, Eric Emerson Schmidt (1), che partecipa regolarmente agli incontri del gruppo. Il luogo dell'incontro del gruppo al Grove hotel è stato scelto per una ragione. È qui che, a iniziare dal 2007, hanno avuto luogo le conferenze annuali di Google, conosciute come Google Zeitgeist (“lo spirito del tempo di Google”), nelle quali sono analizzate miliardi di query degli utenti del sistema e sono ricapitolate le attività del sistema. Quest'anno la conferenza di Google ha avuto luogo letteralmente pochi giorni prima dell'incontro di Bilderberg.
Quindi oggi il Grove hotel britannico è una "base" per sviluppare l'agenda della Google nel campo di politiche tecnologiche mondiali. Ed è questa compagnia, che il London Independent ha descritto come una versione "più carina" del gruppo Bilderberg, che sta attivando una ristrutturazione tecnocratica. Circa 400 delegati si radunano ogni anno alle sue conferenze per discutere argomenti chiave nelle politiche e culture mondiali e per sviluppare piani d'azione che mirano a prevenire "una rivolta contro la globalizzazione" (2). Fra di loro ci sono figure chiave dei mezzi di comunicazione, politici e star emergenti. Quest'anno hanno partecipato alla conferenza l'esperto della Goldman Sachs Jim O'Neil, Bill Clinton e la cantante Annie Lennox. Qui, in particolare, è stato notato che dall'anno scorso le entrate della compagnia sono aumentate del 60%, cioè 2.89 milioni di dollari.
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=1

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 30.11.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Argomento complesso, i miei 2 cent, ma in pillole pesanti :

-la democrazia rappresentativa non e' nata in Italia , la Signoria e' nata in Italia

-cosi' come non si esporta l'uguaglianza dei diritti in un paese musulmano, cosi' e' difficile mettere nel portato culturale dell'Italia la democrazia rappresentativa

-la democrazia rappresentativa e' figlia dei tempi tecnici (a cavallo) di comunicazione e dei tempi di formalizzazione ed approvazione delle leggi che c'erano ai primi dell 800 (Tocqueville , La democrazia in America ), unico sistema per dare compimento alla liberta' individuale sancita dal progresso culturale anglo-franco-americano.
(Habeas Corpus + Liberte Egalite Fraternite + costituzione Americana )

-internet oggi consente la "democrazia puntuale", cioe' una decisione si fa clikkando un si o no in una form proposta dal livello amministrativo cui compete la decisione.

-gli stati nazionali sono divenuti obsoleti ed inutili in quanto quasi totalmente privatizzati pertanto le loro funzioni sono costi divenuti insostenibili nella globalizzazione

-Il "contrat-social" e' ancora con gli stati nazionali ma le comunita' non si sentono piu' rappresentate in quanto le esigenze dei singoli che comunicano fra loro (internet e tv : veloci ) non trovano corrispondenza nei tempi dei governi e dei parlamenti che ancora vanno "a cavallo" .

-La complessita' degli stati con wellfare ha ingolfato il processo decisionale di una democrazia rappresentativa i cui rappresentanti hanno chiamato i "tecnici" come una volta il Valentino e Lucrezia chiamavano il re di Francia o di Spagna .

PERTANTO:
non e' la democrazia finita, e' da ritenersi superato il metodo concretamente utilizzato (la rappresentanza 1:N ) per raggiungere la formazione delle decisioni "democraticamente" condivise .

Ma in Italia penso che finira' con:
"Franzia o Spagna perche' se magna"
Ciao BLOG
P.S.
Ovviamente posso proporre delle idee di indirizzo ma non gliene frega niente a nessuno


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 30.11.14 17:19| 
 |
Rispondi al commento

tutta l'opposizione dei deputati a 5 stelle sono da elogiare per gli sforzi che compiono tutti i giorni in qulla fossa di serpenti che è imento!!. questo è un dato di fatto inattaccabile per chi segue il movimento, compreso io. quello che io contesto da ormai molti mesi, è il risultato in termini di consenso da parte delle persone che non seguono questo movimento, e che rappresente la stragrande maggioranza degli italiani. in virtù di questo, non ho visto altra strategia comunicativa, anzi al contrario!, alla luce dei risultati europei in calo per il m5s, si è deciso di non frequentare i talk o similari non comprendendo che se si è deciso di entrare in parlamento, opposizione o non, la gente ti giudica in base ai risultati tangibili, che purtroppo non sono arrivati.
io ho sempre ritenuto che se dall'interno non si riesce a cambiare le cose concretamente per mille motivi, allora l'unica arma che rimane è quella di scendere in piazza a spiegarlo alla gente.
in poche parole, o si organizza un v-day a settimana per far si che si aggreghi la gente e si spiega loro cosa accade nelle mura della casta, oppure con tutta l'informazione contro, per il movimento non c'è speranza.
altra cosa che stanno mancando come iniziative del m5s, sono le manifestazioni, raccolte firme per referendum. insomma bisogna farsi il culo se si vogliono i consensi!! non c'è altra strada.
sapete la domanda che mi si pone ogni volta che parlo bene del m5s??, perche cosa sta facendo beppe grillo?? seguito da, è un pagliaccio come tutti gli altri!!.
io la peno così.
scusate i strafalcioni.

leonardo m, milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.11.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da quarche parte, ce ll'ho ancora, 'na "36".......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...dubito che si arriverà ad una violenza generalizzata.
Un tozzo di pane lo daranno sempre.
La maggioranza dei cittadini...cadrà lentamente in un disagio....senza reazioni particolari...accettando praticamente tutto.
La mancanza di ambizione morale e di dignità dell'italiano medio (vedasi come è abituato a votare da anni a questa parte)...imprigionerà automaticamente le sue reazioni violente..(a parte qualche caso non predominante).
Chi avrebbe in teoria la possibilità di reagire a muso duro...fra un pò quell'italiano li..se ne sarà andato in nazioni...più civili.
In italia rimarranno gente dell'apparato statale senza problemi di stipendio compresi i superpensionati,...villeggianti esteri per il tempo ristretto delle loro vacanze,parecchi
italiani addomesticati a non reagire,... extracomunitari...e qualche ....sgualdrappa...

*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.
Cortigiano per Hobby

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 30.11.14 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'astensione al voto dopo le politiche 2013 sono il messaggio chiaro alla casta
Il voto al m5s era la chiara determinazione del elettore di chiedere di cambiare Rotta una volta per tutte
Ma il potere si è chiuso a riccio non volendo vedere il messaggio che chiaro limpido
La casta il potere si sono cosi chiusi che per perpetrarsi ora modificano la costituzione , in modo tale da autorigenerarsi al infinito eleggendosi tra di loro , vedi provincie , il senato sarà uguale si proclameranno
Il voto , elettore è stato di fatto estromesso , l'unica risorsa , non sarà l'arma bianca ma la violenza la sud americanizzazione del Italia
I poveri cittadini comuni saranno lasciati alla mercé delle bande criminali , come già avviene ,ma sarà molto più accentuato , non a caso gli unici a cui vengono aumentati gli stipendi sono i corpi di polizia
Non ha caso il re ha unito i festeggiamenti dei vari corpi nel unico giorno del 2 giugno , non per risparmio ma per mostrare a chi potesse intendere da chi prendono ordini , le forse del ORDINE .....
Qui Repubblica delle banane

Riccardo Garofoli 30.11.14 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Condivido completamente la fine dell'articolo di Fini, anche se, per arrivare a queste mazze da baseball ce ne debe passare ancora un bel pó

Silvio B., Guayaquil Commentatore certificato 30.11.14 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Quasi tutti coloro che avrebbero già sacrosantamente messo mano alla mazza da baseball (ed anche ad altro) sono all'estero, soprattutto nell'est Europa non troppo lontano dall'Italia, comunicano soprattutto via darknet perché attualmente Internet rappresenta soltanto il 5% circa del traffico della rete ed è morto nel momento in cui è stato reso accessibile alle masse dopo essere stato concepito per scopi militari.
Non è un caso che gli Stati Uniti abbiano riempito di basi l'Italia. Si sta solo aspettando che qualcuno dia fuoco alla miccia mentre l'italiota è intento a guardare ipnotizzato Barbara D'Urso e Maria De Filippi.

Martin Lutero 30.11.14 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Riposto per i frettolosi il commento di una persona COERENTE e che stimo.

---
(io dico) @ TUTTI!

Finalmente siamo testimoni di un cambiamento che da tempo era nell'aria, Beppe non può fare tutto da solo, ha fatto bene quindi a costituire una sorta di direttivo composto da persone di alta qualità morale, cui affidare alcuni dei compiti più impegnativi che regolano la visibilità del M5S all'esterno dello stesso.
E' una grande apertura alle istanze sempre crescenti, che sul Blog da tempo venivano avanzate da moltissimi utenti.
Bene, questo è l'inizio di un cambiamento che non si deve fermare al M5S ma deve coinvolgere tutti gli strumenti di cui il Movimento fa uso, uno di questi è il Blog.
Il gruppo di cui faccio parte costituito da amici, formatosi sul blog con la sola intenzione di dare un supporto a Beppe ma anche a difesa di questa agorà virtuale, ritiene che la cosiddetta Rivoluzione Culturale si possa fare, presto e bene.
A tale scopo è stato da noi stilato un “Pamphlet “ le cui considerazioni partono dalla scelta di apportare delle migliorie al Blog, affinché esso sia testimonianza diretta delle nuove esigenze degli utenti e delle nuove tecnologie necessarie alla sua sicurezza.
Non a caso, molte delle richieste di cambiamento vertono su argomenti da noi ampiamente trattati nel particolato -IDEE E PROPOSTE PER IL BLOG- che a suo tempo venne consegnato alla Sign. Bellandi, nel particolare sono interessanti i seguenti punti, esposti sotto, a conferma delle richieste di cambiamento avanzate dalla maggior parte delle persone che sul Blog scrivono:

► 5.4. Possibilità di "espandere" contemporaneamente tutte le Discussioni

► 5.7. Modifica del sistema di votazione dei commenti

► 5.8. Possibilità di "blindare" un commento

► 5.11. Incoraggiare la certificazione degli utenti

► 5.13. Rubrica periodica "L'INVITATO"
..........

Max Weber, Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Ital

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 30.11.14 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi ricordate?
https://www.youtube.com/watch?v=v92opUact6E

marco vinicio amoni, FOLIGNO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.14 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Fini è sempre un attento scrittore e analista della società Italiana.Credo che se la rifondazione del M5S non avesse successo, le mazze da baseball saranno le uniche interlocutrici con la polica.

elio pala 30.11.14 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Prova

Riccardo Garofoli 30.11.14 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Ha ben visto Fini. Solo che, per quanto mi riguarda, quel giorno, se verrà, io non impugnerò la mazza da baseball, ma bensì un più efficace RPG 25 oppure meglio ancora un sistema GRAD.
Quasi tutti i giorni guardo i video e leggo

http://colonelcassad.livejournal.com/

http://vineyardsaker.blogspot.it/

come fanno a combattere i Novorussi, e imparo...

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento

ecco un altro motivo per il quale voglio il M5S al governo!e la giustizia sociale in questo Paese!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se guardiamo come la cosiddetta "casta" nonostante le proteste e l'avvento del mov.5Stelle ha tagliato i suoi benefici ci accorgiamo che ci troviamo di fronte ad un muro di gomma. Ha assorbito l'attacco della cosiddetta "antipolitica" senza fare una piega e con l'aiuto di una stampa compiacente è riuscita a sparigliare le carte facendo passare chi li contestava come avversari del cambiamento.I privilegi non verranno toccati ma i diritti e le tasche dei cittadini sì. Credo che nonostante tutte le debolezze e i problemi l'unica speranza resti nel movimento di Grillo,sempre che tutti remino insieme nella stessa direzione. Dopo ci sarà veramente il caos e l'inevitabile soluzione "forte".

Andrea Rui 30.11.14 16:49| 
 |
Rispondi al commento

E' vero: "terribile è l'ira del mansueto". Ma questo, è un dato biblico, diversamente chi potrebbe essere colui che impugna una "mazza", in cerca di ribaltare l'inconcludente politica, rea di portare alla miseria l'Italia ed il suo Popolo? All'ultime elezioni europee, per quanto mi riguarda, hanno contribuito, due inganni comunicativi: le €uro 80,00 e la "speranza". Così il Renzi, ha ingannato gli elettori che gli ha procurato l'oltre il 40% dei consensi.Questo Renzi, sa essere falso e traditore; fino a quando non sarà sgamato e pagare le conseguenze.

Loren M., Firenze Commentatore certificato 30.11.14 16:45| 
 |
Rispondi al commento

....E DECOLLERANNO GLI ELICOTTERI!

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 30.11.14 16:44| 
 |
Rispondi al commento

COME AL SOLITO,OTTIMA L'ANALISI DI MASSIMO FINI SULLA SITUAZIONE ATTUALE DEI PARTITI E NOSTRA DEI 5 STELLE,NON FA' UNA PIEGA

alvise fossa 30.11.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

A me pare che Grillo, o lo staff qui del blog, non voglia andare in televisione, ma per fare notizia si mettono sul blog frasi un po forti in modo tale che i giornalisti li riprendano per criticare il movimento e quindi se ne parli lo stesso in televisione o sui giornali...
Per la serie..male o bene purchè se ne parli..


Domani mattina inoltre i parlamentari 5 stelle si dovranno presentare in Parlamento a svolgere il loro lavoro o almeno cosi si spera..con la faccia pulita ed in giacca e cravatta, da persone per bene pur sapendo che nel blog di Grillo si parla di mazze e scorrere sangue...un po imbarazzante per quei poverini in Parlamento, tra poco diventeranno schizofrenici..cerchiamo di trovare soluzioni a breve temine per gli italiani..una è il reddito di cittadinazna...pensiamone qualche altra più di breve respiro...le mazze casomai ce le ficchiamo nel culo..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E bravo Fini ci sei arrivato, in ritardo ma ci sei arrivato.
Dunque pure tu non vedi un'altra soluzione, le avvisaglie erano nell'aria, basta la scintilla, che arriverà. Si caro Fini solo allora si saprà la verità su tutti i politici e i responsabili a qualsiasi livello e appartenenza, saranno chiamati a rispondere e l'ira si abbatterà spietata su coloro che hanno tradito vana sarà allora la retorica e la demagogia il sangue scorrerà..., non me ne frega tra la gente di nascosto si soffia nella brace per spirito di vendetta e sofferenza chi si metterà di traverso sarà travolto, in quel preciso momento l'Uomo sarà libero di scegliEre questa volta democraticamente la sua vita.

La Discesa Commentatore certificato 30.11.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento

la democrazia è un po che se ne andata da questo paese! E per ripristinarla saremo costretti davvero alle mazze da baseball!

Davide Marini 30.11.14 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero che la gente non crede più nella Democrazia. La gente non crede più alle cazzate che raccontano quelli della Casta di cui fanno parte anche Massimo Fini e(fino a prova contraria)i vertici del M5S visto come gestiscono questo blog

viadellastamperia .., roma.., Commentatore certificato 30.11.14 16:36| 
 |
Rispondi al commento

gli italiani non hanno mai fatto una rivoluzione!
vi dice qualcosa?


Solo allora forse renderete le vostre inutili scuse a Beppe e Gianroberto che con metodo democratico, con il loro pacifico linguaggio hanno evitato che 9 milioni di italiani confluissero verso strane idee violente, verso reazioni rivoluzionarie e sanguinarie, votando per un movimento di cittadini che non avete esitato a denigrare, colpire con ogni mezzo, dal giorno successivo al tremolio delle vostre poltrone.
Non siete salvi dal capovolgimento democratico e non violento dei cittadini, ma non siete salvi nemmeno da chi, credendo alle vostre fandonie televisive ha preferito evitare il Movimento 5S per cominciare a coltivare di nuovo qualche strano progetto.
Non pensate che chi resta a casa in pantofole e non vota, alla fine, quando vedrà i suoi bambini denutriti, affamati e senza futuro, se ne resterà a casa a guardare i vetri TG.
Non pensate che Beppe e Gianroberto abbiano abdicato.
Ci preoccuperemo noi delle famiglie italiane allo stremo, ma ahimè se non dovessimo riuscirci, la vedo nera.

IL MOVIMENTO NON E' MORTO, COME DITE.

IL MOVIMENTO E' IN MOVIMENTO, SI RIGENERA, RINASCE, RINNOVA LE SUE CELLULE MORTE.

IL TRENO RIPARTE, HA SOLO CAMBIATO L'ACQUA ALLE TOILETTE.

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.14 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Il cervello (?!?!) dell'italiano medio è troppo anestetizzato per fare le rivolte.

db 30.11.14 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Ot

Renzi dall'Annunziata sulle chiacchere della politica

"xchè io vivo di politica da anni"

Appunto x questo che gli italiani ce l'hanno con te sei un parolaio di professione

saluti da σℓ∂ ∂σg

old dog 30.11.14 16:21| 
 |
Rispondi al commento

DEMOCRAZIA E MAZZE DA BASEBALL.

«terribile è l'ira del mansueto»

Non voglio aspettare quel momento, mi sarei mosso prima e per i caxxi miei se avessi voluto quella soluzione!

TUTTI A CASA...AD AVERCELA UNA CASA!

La definizione è giusta per il politici, loro una casa, o più d'una, ce l'hanno, noi no!

Per cui, tutti a casa, ma con la restituzione del malloppo!

Il Politometro poteva essere un ottimo strumento se la gente avesse recepito il nostro messaggio, solo cose che coinvolgano "tanta, tantissima" gente, possono essere "incisive", perchè loro hanno paura solo della sollevazione popolare, e non sempre.

Nel frattempo che facciamo battaglie "dentro", come pensiamo di sbarcare il lunario "fuori"?

Vogliamo continuare a pendere dalla labbra di qualunque Governo, o pensiamo di essere in grado di pararci il cxlo da soli?

Quando la politica crea, o difende posti di lavoro, c'è sempre un rovescio della medaglia.

Le sovvenzioni pubbliche o le nuove opere hanno sempre fatto danni, è la storia a dircelo.

Il Post ci parla di numeri, di percentuali, di crolli e disperazione, ma davvero pensiamo di risolvere tutto con il reddito di cittadinanza?

Quella potrebbe essere una soluzione tampone, i fondi si possono trovare, ma se non ci metti insieme un vero piano di "creazione" di nuovo lavoro, l'anno dopo stai da capo a dodici.

Civic Company Comunali.

Gruppi di lavoro che si occupano di lavorare, bella stroxata vero?

Si!

Dico, ma dove è finita la parte "imprenditoriale" di questo Movimento?

Quella capace di vedere nuove prospettive di lavoro e occupazione, quella capace di creare reddito?

Che il Blog raccolga progetti di lavoro mettendo in contatto i promotori tra loro, vediamo che ne esce fuori.

Parliamo "molto" di problemi e "poco" di soluzioni.

Diversamente c'è da organizzarsi da soli, perchè i tempi saranno duri, molto duri!

Buona domenica gentaccia chattarola.

Nando da Roma.

p.s.

Se vogliamo già organizzarci io sto qui.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.11.14 16:20| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che la maggior parte della gente non va a votare, perchè non crede negli scrutini e vede più brogli elettorali che votazioni oneste... però così facendo, è come se desse il voto al partito sbagliato

Donatella Beretta 30.11.14 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo....l'elettore non ha perso la pazienza, più semplicemente non sa a chi rivolgersi...
I 5 stelle, ad oggi, non rappresentano un'alternativa di GOVERNO valida, e questo è ancora più evidente in una situazione di semplice scetticismo.nei confronti della politica..
Nessuno prenderà mazze da baseball e farà scorrere sangue, semplicemente l'elttore medio al massimo ed alla fine darà le spalle all'Italia e se ne andrà in altri Paesi....(cosa che più di qualcuno già fa)
Non hannoo tempo da perdere le persone intelligenti ne con la politica, ne tantomeno poi con le mazze da baseball a far scorrere sangue...

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 30.11.14 16:14|