Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Giacomelli contro i sordi

  • 145

New Twitter Gallery

giacomelli_contro_sordi.jpg

"Immaginate di tornare a casa un giorno, accendere la tv e non poter ascoltare l'audio di un film o un tg, o se siete dei bambini non capire un telefilm isolati da un muro di silenzio. E se la cosa si ripetesse anche l'indomani, e il giorno dopo ancora?
Questo è quanto accade quotidianamente alle persone con disabilità auditive (circa 20.000) che quindi non usufruiscono di un servizio pubblico radiotelevisivo completo pur pagando il canone nella sua interezza senza particolari fasce di esenzione. E' una situazione che va migliorata assolutamente. In Vigilanza Rai abbiamo fatto la nostra parte inserendo nel nuovo contratto di servizio obblighi precisi per rendere più accessibili l'informazione e l'offerta televisiva e web. Le innovazioni che pretendiamo dalla Rai sono il frutto di un approfondito e meticoloso lavoro di approfondimento durato sette mesi. In commissione abbiamo ascoltato i rappresentanti della Federazione Italiana per il superamento dell'handicap, di Fiadda onlus - Famiglie italiane associate per la difesa dei diritti degli audiolesi, dell'Associazione nazionale interpreti lingua dei segni e dell'Ente Nazionale per la Protezione e l'Assistenza dei Sordi. Le loro testimonianze sono state raccolte e recepite nel parere del 7 maggio scorso al contratto di servizio che, però, per avere effetto, dovrà essere firmato da Rai e Governo, quindi dalla Presidente Tarantola e dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonello Giacomelli. Una firma che attendiamo da sei mesi.
Potrebbero cambiare da subito molte cose nella tv pubblica e tutto a vantaggio degli utenti con disabilità. In che modo? Pensiamo innanzitutto all'informazione, uno dei perni fondamentali della ragion d'essere stessa del servizio pubblico. Attualmente la Rai è tenuta a sottotitolare e a tradurre nella Lingua dei Segni almeno un'edizione al giorno di Tg1, Tg2 e Tg3. Non basta. Per questo obblighiamo la Rai a fare di più. Entro un termine preciso, non oltre il 30 novembre 2014, deve procedere alla sottotitolazione di tutte le edizioni dei tg delle reti generaliste e di almeno due notiziari al giorno di Rai News nonché garantire la traduzione in LIS di almeno un'edizione al giorno di Tg1, Tg2 e Tg3 con l'aggiunta di due notiziari di Rai News in modo da assicurare la copertura di tutte le fasce orarie. Inoltre prevediamo la sottotitolazione di un'edizione al giorno di un notiziario sportivo e di quelli che riguardano le principali manifestazioni sportive. Nei nuovi impegni della Rai su questo fronte abbiamo incluso anche l'informazione regionale con l'estensione della sottotitolazione e traduzione in LIS del Tgr, anche in casi di edizioni straordinarie dettate da situazioni di emergenza o di particolare interesse per il territorio (finora era solo in fase di sperimentazione). Ampliamento della proposta web: chiediamo di realizzare i sottotitoli per la programmazione trasmessa sul portale Rai e la traduzione nella lingua dei segni delle edizioni dei tg, oltre all'impegno, entro 90 giorni dall'entrata in vigore del contratto, a creare un archivio di sottotitoli da aggiornare progressivamente.
Anche per quanto riguarda l'offerta televisiva, abbiamo ampliato il raggio di azione. La Rai è tenuta a sottotitolare entro l'anno prossimo l'85% della programmazione complessiva di Rai 1, Rai 2 e Rai 3 (ora siamo al 70%) e incrementare le audio-descrizioni di telefilm, film e documentari. Entro sei mesi dalla firma del contratto, è infine obbligata a proporre un progetto editoriale che oltre ad arricchire e innovare l'offerta complessivamente, indichi le tempistiche di realizzazione dei programmi sottotitolati e riorganizzi e semplifichi la modalità di accesso dell'archivio da parte delle persone con disabilità.
Tutto questo potrebbe essere realtà da subito se solo Rai e Ministero si decidessero a firmare. Tutto questo potrebbe essere servizio pubblico per i cittadini. Cosa aspetta Giacomelli?
Roberto Fico

Obblighi della RAI nei confronti delle persone con disabilità

23 Nov 2014, 10:06 | Scrivi | Commenti (145) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 145


Tags: disabili, fico, giacomelli, rai, sordità

Commenti

 

Tempo fa ebbi modo di incontrare la conduttrice di linea verde, e gli chiesi esplicitamente di poter ascoltare la trasmissione con sottotitoli e mi disse che era in fase di allestimento. Grazie. Cosa aspetta Giacomelli? Dispiace dirlo perchè è una cosa brutale però in certi casi si rende necessario, spero che la soluzione non arriva in un momento di malaugurato bisogno dell'interessato.

vincenzo rosciano, potenza Commentatore certificato 25.11.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Quando si tratta di doveri, i cittadini sono tutti uguali ma poi quando si parla di diritti le istituzioni sono latitanti. Questo è segno di inciviltà e mancanza di rispetto verso quelle " PERSONE " che a loro malgrado hanno una difficoltà sensoriale e che andrebbero messe invece più a loro agio, sia sociale, sia economico.

Giovanni Piccolo 25.11.14 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Perché Fico la stessa energia non la mette per combattere la raitudine, concentrato di vizi con poche virtù? Non è che è già stato assorbito in quel partito corporativissimo che ha sede in viale Mazzini? Mi sa dire qualcuno un risultato importante ottenuto dalla sua presidenza? questo è il problema del movimento....non ci stupiamo poi se c'è delusione....luigi

luigi giannelli 25.11.14 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Completamente d'accordo!! E' giusto che anche chi ha una disabilità possa usfruire di tutti i servizi Rai, visto che paga il canone!!

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.11.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento

l'Emilia è quella regione che quando andò a votare per la prima volta alle regionali ci andò col 98% di presenze!!!! E ora ci è andata con 37%, il numero più basso mai visto!
Che cosa avete fatto voi del pd per conseguire un risultato simile???

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.11.14 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sicuri che la RAI applicherà questa legge di buon senso rivolta ai disabili?
Ho il vago sentore che finirà nel dimenticatoio!

Pietro Mantelli 24.11.14 10:17| 
 |
Rispondi al commento

www.ildeputatodelgiorno.it


TUTTI DEVONO SAPERE!!!!!!

andrea martellini 24.11.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Se abbiamo un governo di massoni, l'uscita dall'euro, come ne è stata l'entrata (pare che il progetto della moneta unica risalga addirittura, dal 1948!) richiede un tempo molto lungo. Può darsi benissimo che Firenzotti,visto i legami con, Verdini, De Benedetti, Marchionne , Letta Gianni e non ultimo il Re .... Quindi il ragionamento del sig. Christian è plausibilissimo. L'incontro sul Britannia tra i vari signori (massoni),sempre additato come un falso, fantasia dei complottisti, poi confermato da personaggi tipo Cossiga, conferma l'ipotesi di Christian. Come dice il vecchio ma attualissimo proverbio,"pensa il peggio e indovini". Buona vita a tutti!Paolo buon.

paolo romanello 23.11.14 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Allora,finalmente posso inviare un commento,dopo tanto tempo. Prima cosa, i portatori di handicap,ricordo che per questo governo, NON ESISTONO! Secondo, non esistono neanche gli assassini, vedasi i cassi ETERNIT,TESSEN,ILVA. Esiste la volontà di eliminare l'articolo "18", poveri ignoranti, credono che così aumentino gli investimenti esteri in Italia. Ignoranti se questo,è il vero motivo ma temo che i motivi siano altri, favorire il "quarto reich", potrebbe essere il vero motivo, o ,no? Caro Beppe e 5S e simpatizzanti, siamo in dittatura, questo è un fatto.Il M5S, è l'unica alternativa! Auguri a tutti! Paolo buon.

paolo romanello 23.11.14 22:25| 
 |
Rispondi al commento

prova invio

paolo romanello 23.11.14 22:14| 
 |
Rispondi al commento

In un contesto di tecnologia che avanza rapidamente consiglierei di non sottotitolare i telegiornali ma di trasformarli in giornali su internet ovvero mettere il testo accanto ad alcune schermate catturate (o brevi video) in modo da poter accedere alle informazioni senza doversi sorbire l'intero telegiornale (e tale testo sarebbe utilissimo non solo per i non udenti ma per tutti e potrebbe essere diffuso pure tramite televideo).

Esiste la possibilità di sottotitolare buona parte dei telegiornali in automatico tramite riconoscitori vocali (i cui testi prodotti vanno comunque riletti da qualcuno).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 23.11.14 21:08| 
 |
Rispondi al commento

TODINI A CASA ED IL CANONE NON SI PAGA

alvise fossa 23.11.14 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione!

Cari commentatori del blog volevo sottoporvi una riflessione. Vi siete mai chiesti perche' un premier di sinistra come Renzie tra tutti i problemi italiani da affrontare abbia messo in agenda la riforma dell'articolo 18? Cosa spinge un leader di sinistra a incassare la disapprovazione del suo elettorato piu' radicale in un momento come questo?

Mi sono informato e ho riflettuto alla luce di quanto sta succedendo.

Il mondo industrale italiano sta soffrendo, soprattutto le pmi. La riforma dell'articolo 18 potrebbe far parte di un patto segreto tra industria e politica italiana per l'uscita dall'euro.

In una situazione incerta come quella del ritorno alla valuta nazionale una maggiore libertà nei licenziamenti e una limitazione di fatto del diritto di sciopero sono le condizioni indispensabili che l'industria chiede alla politica per affrontare e in qualche modo sostenere lo scenario di uscita dall'euro!

Se Renzi sta valutando in segreto l'uscita dall'euro con un team di economisti, sta anche considerando gli scenari post euro. L'uscita da un sistema come l'euro probabilmente avverra' nel giro di un periodo relativamente breve di tempo, ma per quanto possibile verra' studiato e preparato in anticipo. Renzie e un qualsiasi politico di destra o sinistra sa che deve ottenere il sostegno dell'industria e garantire ossigeno al mondo industriale affinche' non "affondi" quando economia della nuova lira determinera' l'impatto dello stravolgimento valutario e finanziario.
Chissà' che non ci sia anche questo punto nel patto del Nazareno!

Informatevi in rete, Berlusconi avvio' delle trattarive con bruxelles per uscire dall'euro ed è per questo che fu liquidato nel giro di una settimana e sostituito con Monti, uno dei padri dell'euro.

Chiederei a Casaleggio e al suo team di approfondire questi scenari.

Ormai ci siamo e' solo questione di tempo l'euro deve finire e anche chi non puo' dirlo apertamente forse si sta già preparando.

Chris

Christian C 23.11.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

apprezzo quello che fai, anche perché sono un attivista del M5S in zona Milano . Ma a proposito della RAI non é ora che lanci un referendum in modo che siano gli utenti che pagano il canone a decidere chi deve gestire la RAI e come? Dopo aver fatto i referendum chiediamo agli italiani di decidere i nomi di un comitato di gestione della Rai, composto da eminenti esponenti LAICI della nostra cultura, ma non dai politici, incaricandoli di gestire i programmi
Pensaci bene io sono stufo di vedere manipolate le informazione nostre e altrui a beneficio della casta.

E ascoltaci ogni tanto!!!

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.11.14 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi, così anche loro potranno spengerla per non sapere tutte le stronz... che dicono.

Susanna Sbragi, Arezzo Commentatore certificato 23.11.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento

sono appena andato a votare
qui da me in emilia romagna si vota
per il rinnovo della giunta regionale
voto anticipata perché il vecchio piddino e stato condannato e per evitare la L,severino si e dimesso

ho votato per la gibertoni del m5s che mi sembra una ragazza idonea sia per preparazione che per modo di fare
mi son dovuto documentare via rete perché credetemi fuori nella stampa la documentazione e assente sul versante 5stelle

ho chiesto al presidente del seggio la percentuale di votanti e mi ha detto che sono arrivati al 10%
tenete conto che il mio paese e dal 1948 che vota sempre pci ma questa volta l astensionismo e evidente
questo che cosa vuol dire?
di solito all ingresso ci sono le sentinelle del partito che osservano chi entra e stavolta non c era nessuno
ragazzi lo stanno boicottando il renzie
fra poco vedrete le scintille
preparate le canne dell acqua si prevede fuoco incontrollato
come godo come sto godendo
grazie piddini
bersani dovevi essere più serio l anno scorso e avremmo evitato questo sfregio al paese e al partito e fare un accordo serio e di massimo con i 5stele e fare un vero governo
invece per colpa tua guarda che e successo
e il peggio deve ancora arrivare

roberto v., parma Commentatore certificato 23.11.14 17:04| 
 |
Rispondi al commento

dovremmo inondare le sedi rai di lettere mail e pernacchie per il risibile spazio dedicato alle attività dei ragazzi in parlamento..
Beppe ha dato molto ma la spallata deve essere data da noi, non violenta ma di carattere..
Pertini proteggici da lassù..

Fausto O., Alessandria Commentatore certificato 23.11.14 14:44| 
 |
Rispondi al commento

in Italia chi chianne fotte e chi non chianne è fottuto.

arsit a. Commentatore certificato 23.11.14 14:44| 
 |
Rispondi al commento

@syly d.
povertà..
E impressionante come mio padre( e mia madre) ha lavorato, FORSE hanno avuto la fortuna di stare bene (ha 84 anni, ieri è andato a tagliare rovi nel bosco, colline asolane ).
E io non ho studiato, ho fatto 1 anno di professionali (Fonte Alto) e mi sono rotto le palle per corsi, da dipendente sia come artigiano.
Lo so sulla mia pelle (a 43 anni ictus) che ogni tanto ci sono famiglie "sfigate", ma non bisogna mai arrendersi fino a che ci sono i figli, io 3, da crescere.
Dopo, forse..
Paolo Crocetta

Cordiali saluti

PaoloR Z. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 23.11.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo proprio sicuro che sia un bene far capire ai non udenti quello che la rai trasmette?!!
Noi ci sentiamo, ma siamo diventati tutti sordi!!!

ambara bacci (lamandero), s. lazzaro di savena Commentatore certificato 23.11.14 14:23| 
 |
Rispondi al commento

PICCOLA RIFLESSIONE DOMENICALE

Siamo stati rovinati dai sindacati e dalla politica scellerata mondiale che ha privilegiato e privilegia le macchine e ha relegato l'uomo in secondo piano.
Un essere umano che lavora e che produce va spremuto fino all'osso, possibilmente con pochi diritti e tanti doveri, facendolo lavorare (da noi grazie alla mostruosa Frignero) fino alla tomba. Le mamme non sanno dove mettere i loro figli, alcuni datori di lavoro sanciscono per iscritto l'obbligo a non rimanere incinta, oppure costringono le persone a vaccinarsi affinché venga scongiurata un'assenza per influenza.
Certo ne abbiamo fatta di strada dalla rivoluzione industriale ad oggi! Siamo passati dalle conquiste sindacali (quando era necessario che i sindacati esistessero) alla regressione più totale, ai call center disumani che ti fanno venire voglia di andare a battere il marciapiede, lavoro più dignitoso e impegnativo.
Oggi abbiamo Landini e Camussi, con i loro stipendi d'oro, ad arrampicarsi sugli specchi, a guardare indietro, a usare il linguaggio degli anni '70. Siete vecchi stantii, non avete più credibilità.
Le lotte che dovrebbero fare i sindacati oggi sono altre. I sindacati dovrebbero unire tutte le forze oneste del paese per dire no alla globalizzazione, per dire no alla disumanizzazione del lavoro, per dire no ad una società in cui non si vive ma si sopravvive, per dire no alla strumentalizzazione del danaro come unico valore di riferimento. Lo dovrebbero dire senza bandiere, senza partiti alle spalle, lo dovrebbero dire con una marcia della pace che tiene gli uni per la mano degli altri, in una catena umana, al di là delle ideologie. Siamo tutti figli di un periodo storico che divora le nostre anime, siamo preda di uno squalo che non è invincibile. Se la forza dell'amore prende il sopravvento, il cinismo dei potenti può essere abbattuto. Oggi si combatte una guerra: da una parte il danaro e dall'altra i sentimenti umani.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 23.11.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho apppena sentito al Tg che in Calabria non è consentito il voto disgiunto.

E' consentito solo il voto di scambio, con la benedizione della 'ndrangheta ovviamente

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.11.14 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Dichiarazione ultima di Renzi :" Io sto con i deboli !" ??? Quali ? Quelli a cui non ha elargito gli 80 euro in quanto godevano di un reddito sotto il minimo o addirittura ai poveri totali ? O forse sta con i piccolissimi proprietari di casette uniche da 50 mq ? Quest'uomo ha la faccia al kevlar , che il bronzo è troppo morbido !


I DIVERSAMENTE ONESTI


I veri sordi sono i politici che non vogliono sentire gli appelli della gente quando scende in piazza, oppure nella piazza virtuale di un blog. I politici sono sordi e l'unica cosa che sanno fare (mi rivolgo al Fonzie de noantri) è rassicurare che tutto procede per il meglio, ci dicono di stare sereni e sono sicuri (solo loro) che l'Italia ce la farà.
Cari politici oltre che sordi, siete ciechi e diversamente onesti, quasi quasi dovrebbero darvi la pensione di invalidità, perchè voi siete invalidi al 100%.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 23.11.14 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

" La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta."
T.W.ADORNO

Auguri di cuore a Giulia Gibertoni, candidata 5* alle Regionali dell'Emilia Romagna

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 23.11.14 13:11| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

si e giusto che anche loro siano informati il problema e che la rai da informazzioni solo di partito quidi e meglio che canbiani fonte di informazzione ciao

nicola tomasello 23.11.14 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Il commento della ore 01,00 da Avellino del 23-11
Sul processo ILVA Merita un post

Rosa Anna 23.11.14 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La casa non è un diritto, è una cosa che costa i soldi.
Chi ha lavorato se l'è comprata con il mutuo.
Chi non se l'è comprata perché non ha mai lavorato o perché ha lavorato e i soldi se l'è sputtanati andasse in un dormitorio pubblico.

arsit a. Commentatore certificato 23.11.14 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece per i pidini un bel corno acustico da usare preferibilmente negli orifizi auditivi!!

Fausto O., Alessandria Commentatore certificato 23.11.14 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sottotitolazione dovrebbe essere un'opzione a disposizione di ciascun utente, con o senza disabilità auditive ( gli stranieri che vivono in italia per es.), scelta in base alle sue esigenze, come avviene dal menu di un film/documentario in dvd.
Buona domenica a tutti.

Giovanni P., Asti Commentatore certificato 23.11.14 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Blog, bentrovati.

Scusate un cenno polemico verso un moralizzatore.

Tore Salva ... ieri son stato maltrattato da un troll ma tu non venisti a salvarmi.

Perchè??? Perchè aiuti sempre gli altri e me mai?

Salvatore, 6 ingiusto oltre che noioso.

Tolto sasso ... cammino meglio ... ^_^

P.S.: scusate molto ma il tipo è realmente un cagaca22i come pochi e ora la mosca al naso non me la faccio saltare più, il tipoo paga pegno ... ^_? E che ca22o!!!

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 23.11.14 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO

VOGLIO

L'ABOLIZIONE

DEL

CANONE

RAI

http://www.altroconsumo.it/hi-tech/televisori/news/abolizione-canone-rai

Zampano . Commentatore certificato 23.11.14 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuova lettera aperta.
Caro BEPPE GRILLO, il popolo del M5S, è oramai esasperato dai continui attacchi sui media al Movimento. E' esasperato dal non poter raccontare debitamente alla gente quanto fa. E' esasperato dalla demolizione programmata e sistematica dei media verso il M5S. E' esasperato dal fatto di non esistere per il 95% dell'informazione pubblica e privata. E' esasperato dal capire che, informare in FB, o Twitter, ecc.ecc. è POCA COSA, rispetto a chi ha, dalla sua parte, le Corazzate dell'informazione nazionale e non, che , deliberatamente oscurano il M5S, o ne parlano solo malissimo.... Cerca di capire, di capirci...NON PUO' CONTINUARE COSI'. Magari proviamo, anche tu e Roberto Casaleggio, ad elaborare una via d'uscita mediatica che aiuti davvero a far conoscere ai più, il nostro amato Movimento. Un caro saluto.

marco beato, scorzè - venezia Commentatore certificato 23.11.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto tutti devono smettere di pagare il canone sino a che continueranno a propinare false vittorie e o proclami di Renzi e dei partiti. Poi, visto che intendono illegalmente inserirre il canone in bolletta ENEL, bisogna prepararsi a denunciare il Ministro, la sua complice (Orlando) di Agenzia Entrate che va i giro a dire che è uno scandalo se non si può fare un sequestro a chi non paga il canone. Quella è da mettere alla gogna e investigare quanto guadagna al mese visto che sicuramente gira in SUV che fa pagare a tutti.
Tutta quella gentaglia è la a fare la voce grossa per arricchirsi personalmente e mantenere i loro vizi. Ora è tempo di reagire materialmente. Basta parole e voli pindarici. Agenzia delle Entrate va chiusa perché ILLEGALE e lo sono anche coloro che vi lavorano dentro, proprio come il governo illecito che continua a dictare!

NON PAGATE RAI perché a loro non spetta 1 centesimo, visto che da mezzo secolo usano la legge del Re illegalmente e contro la Costituzione in vigore!!!

Alessandro M. 23.11.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento

#lafinanziariadirenzieedellelobbies

Azzardo illegale, spunta la sanatoria

La notizia viene rilanciata con entusiasmo dai siti specializzati delle società di gioco: nella legge di stabilità, forse durante il passaggio in Senato, potrebbe entrare una sanatoria per i centri scommesse collegati a un bookmaker estero privo di concessione in Italia (un tema che ha sollevato un discreto contenzioso per quegli operatori collegati a server di Paesi Ue). Con una sanatoria di 10mila euro da versare entro il prossimo 31 gennaio, si otterrebbe automaticamente la licenza ad operare sino al 2016. Per completare la regolarizzazione fiscale i centri verserebbero l’imposta unica per gli esercizi precedenti in due rate lungo il 2015.
Il motivo, va da sé, sono le esigenze di cassa del governo. Nella prima versione della manovra, per il comparto gioco si prevede un più alto Preu (prelievo erariale unico) su slot e videolottery. «Ma così si giocherà di meno e il gettito calerà», hanno protestato sin dalle prime battute i big del settore. Così l’esecutivo sembra orientato a sentire le organizzazioni di allibratori ed esercenti che citano anche fonti del Tesoro - a cambiare linea e a eliminare la 'stangatina' fiscale: dalla sanatoria, sarebbe il ragionamento dell’Economia, si incassano 500 milioni certi, non ballerini. Una certezza tuttavia da verificare, visto che diversi di questi operatori - quelli collegati ai Paesi Ue - ritengono di poter lavorare liberamente. E poi fa ancora rumore il sostanziale fallimento dell’ultima multa comminata al comparto. L’unica certezza è che, con la sanatoria, questi centri scommesse non sarebbero chiusi e che quindi la presenza delle sale sul territorio aumenterà e non diminuirà, nonostante tutti i proclami degli ultimi mesi.

Giovanni Ernani (from budapest) Commentatore certificato 23.11.14 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Novembre

Novembre, il grigio,
la strada lucida di pioggia,
dove un mondo, sottosopra,
fa il verso a questa vita.
Eppure ha il suo fastigio,
nella fantasia che viaggia,
e tanto mostra, perché si scopra:
mille colori per le dita.

Novembre, non sei la morte,
c’è chi ti vede come un vecchio,
la tua livrea lo sconfessa:
guerriero degli elementi.
Consapevole della sorte,
delle tue brame, specchio,
vita andata, concessa,
di solchi, fango, sementi.

Novembre, il fumo lento,
castagne come gesti,
parole sottovoce,
il buio presto.
Fuoco mai spento,
resto, se resti,
due parole in croce,
legna nel cesto.

Novembre, consapevolezza,
ami la bellezza,
consoli la tristezza,
urli forte in piazza.
Novembre, ammonimento,
per chi nel cuore ha solo cemento,
per chi colpisce alla schiena,
il vile, che vuol distruggere la scena.

“Puoi rinnegare la tua vita
ma, inesorabile, l’hai tra le dita.
Puoi spengere il sole, sulle città,
ma un’altra alba risorgerà.
Puoi sotterrare ogni fiore,
ma la terra lo proteggerà.
Puoi godere del sangue altrui,
ma nessuno del tuo seme.

Puoi rinnegare il tuo nome,
e nessuno ti chiamerà.
Puoi cancellare una poesia
ma, tra le stelle, sempre, risplenderà”

Marcello M., Rm Commentatore certificato 23.11.14 12:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto interessante questo post anche se riguarda solo 4800 persone , tanti sono i sordi veri da distinguere in questa analisi dai 25.000 ufficiali . Perchè questa differenza ? La seconda cifra è ricavata dalle relative pensioni fasulle , in realtà ci sentono benissimo come ci vedono benissimo i 130.000 ciechi pensionati , tranne i veri che sono 11.000 . E' ammirevole che il grande Roberto ci abbia proposto questo delicato e importantissimo argomento e non i soliti milioni dati a Fazio o a Benigni o le terrificanti ruberie che avvengono anche all'interno della RAI Radiotelevisione Italiana .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 23.11.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento

No raga' NCS.. NON CI SIAMO
Invece di chiudere l'inutile e ripetitiva attività pseudoinformativa dei troppi Tg li vogliamo pure editare per i non udenti? Gli unici che erano protetti dal distruttivo cazzeggio, continuo e sempre uguale di codesto giornalismo asservito ai partiti? Ma chiudiamoli i troppi e sempre uguali tg, coi loro servizi sull'ultimo cd, libro e/o film dei soliti Tal dei Tali e notizie fuffa di economia e finanza.
Battiamoci per questo, perché questa troppa e farlocca Rai di parassiti non ce la possiamo permettere!

Che sPalle (che spalle), roma Commentatore certificato 23.11.14 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAINO uccide ABELE e viene cacciato dall'EDEN
rivolgendosi al signore dice:
ecco,tu mi scacci oggi da questo suolo e dovrò
nascondermi lontano da te,io sarò ramingo e fuggiasco
sulla terra e chiunque mi incontrerà mi ucciderà.
non trova la morte ma moglie,se ne deduce che fuori
dall'EDEN vi erano altri esseri umani,laonde per cui
ADAMO e EVA non sono i progenitori dell'umanità.
non occorre essere delle cime di intelligenza per capirlo.

alfio t. 23.11.14 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

premesso che dò per scontato che i sostenitori 5 stelle dovrebbero recarsi tutti a votare
non so proprio se augurarmi una affluenza alle urne
alta oppure bassa (boh!)

speramus

A non ymus S zobra Commentatore certificato 23.11.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Il M5* ha da sempre più del 15%, è la nostra forza, la fede.

gennaro fu 23.11.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento

qualunque iniziativa intrapresa a beneficio di coloro che hanno (e non per loro scelta) delle disabilità dovrebbe essere (in un Paese civile) adottata senza necessità di essere ripetutamete sollecitata
ma forse la mia è una utopia

A non ymus S zobra Commentatore certificato 23.11.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Stamani sul Corriere un articolo ci dice che i “nuovi” italiani, gli immigrati, sono una risorsa, non una spesa, e ieri sera Crozza, su LA7 ha spigato che senza gli immigrati saremmo quasi morti.
E entrambi hanno snocciolato cifre.
Però senza i cinesi, l'industria tessile sarebbe ancora occupata da italiani, perchè i cinesi non rispettano le regole.
Senza rumeni e albanesi, gli edili dovrebbero essere pagati di più.
Pagando, anche gli italiani potrebbero andare a cogliere i pomodori, lavorare nelle concerie.
E' come gli ipermercati; il guadAgno va ai francesi, ai nostri commessi rimangono le briciole, e i negozi dei paesi sono morti.
Se qualcuno mi dice la sua verità, penso.
E spesso c'è sempre qualcosa che si può fare il bastian contrario, specie con i sinistri.
Paolo TV (TV non sta per televisione, ma Treviso, Veneto )

PaoloR Z. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 23.11.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

____________

allora se il tuo datore di lavoro ti espone all'eternit e poi perdi la causa ...arriva Renzi che ti promette di compensarti con le tasse degli Italiani!

john buatti 23.11.14 12:01| 
 |
Rispondi al commento

per me va privatizzzata ,la politica la togli solo così

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 23.11.14 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi dirigo alle urne. Voglio respirare odore di stelle! E' sempre un momento emozionante, per me.
Dita incrociate e Buona domenica a tutti!

PS: chi è che devo votare??? Ok ok... :)) scherzavo

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.11.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grandi ragazzi, forza M5S

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 23.11.14 11:54| 
 |
Rispondi al commento

@ Roberto Fico

Voglio pensar male, ma il signor Giacomelli probabilmente ha in mente di creare una struttura che si dedichi al lavoro da svolgere x gli audiolesi.

Quindi dare l'incarico di presiederla a qualche amico politico.

Pensi che non sia così?

sempre vostro estimatore ✩✩✩✩✩

σℓ∂ ∂σg

old dog 23.11.14 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Off topic su Bellandi Emanuela : anche a me ha risposto in modo antipatico sul problema delle perforazioni in adriatico .
Sostenevo e sostengo che se la sotto vi e del gas , il giacimento non si ferma al confine .
Pertanto e meglio che ce lo succhiamo su noi prima della Croazia .
Mica dovete essere d accordo, ma almeno comprendre un punto di vista economicamente rilevente e' parte di uno scambio di opinioni fra pari .
Ecco: ho anche io avuto l impressione che la signora Emanuela non si consideri "pari"

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 23.11.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La domanda principale, secondo me è: se tutte le TV private si finanziano con la pubblicità e invece le reti RAI si finanziano con il canone, perché devo subire la pubblicità anche sulle reti RAI? Senza parlare dei programmi trasmessi che non sono certamente brillanti e di certo non all'altezza di reti pubbliche nazionali. (Lo dice una che paga il canone da SEMPRE)

Anna Maria Di Loreto 23.11.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Immaginate di vivere vedendo e sentendo bene in un Paese che si definisce democratico per Costituzione ed essere circondato da individui che non vedono e non sentono per costituzione, parlano se, come e quando fa loro comodo. Quanto pensate che si possa ragionevolmente durare? Quousque tandem?
Roberto Fico, do you remember me?

Alberto Gramaccini 23.11.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Buona Domenica blog.
Oggi comunque andranno le cose ci sarà un risultato positivo:saremo presenti ed entreremo la dove la partitocrazia ha il sopravvento.
Un alito di vento di onestà , coerenza e trasparenza.
Secondo il post "i sordi" metafora:
In Italia ci sono circa il 50 % di cittadini(non votanti) sordi e muti.....sarà giusto?
Potremo mai cambiare le cose? mah!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 23.11.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

visto come funziona l informazione ....comunque giustio garanire piu servizi

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 23.11.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Sig Fico lei sta strumentalizzando un handicap per giustificare il canone e dare significato sociale ad un odioso stipendificio .
Chi ha un handicap ha ben altri bisogni che quelli di ascoltare la TV .
E per i ciechi cosa fara ?
Un progetto a spese dei contribuenti per uno schermo braille da rendere obbligatorio a tutti i produttori di Pannelli LED ?
Chi vuole fare la tv deve farlo on concorrenza .
L handicap si aiuta dando denaro alle famiglie a sostegno del congiunto colpito dalla malattia .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 23.11.14 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Manuela Bellandi

una verità detta volutamente a metà denota disonestà intellettuale

manuela bellandi 22.11.14 02,48

ne vogliamo (amichevolmente) parlare ???

***

Manuela
la polemica tirata troppo per le lunghe quasi mai è realmente produttiva ma anche evitare sempre di farla è parimenti improduttivo
quindi dopo queste delucidazioni, da parte mia, fine delle trasmissioni sull'argomento (fino a nuovi eventi)

A non ymus S zobra Commentatore certificato 23.11.14 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Blog, lo sapete di come la penso per la rai, regalatela hai cinesi la detesto, pagare il canone e non vedere nulla mi da sui nervi, fatela a pezzi.
il pd ha privatizato tutto tranne la rai perchè?

Roberto Santi 23.11.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Buona domenica Blog

A non ymus S zobra Commentatore certificato 23.11.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che succede? Tutti a messa?

PI ME, Milano Commentatore certificato 23.11.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA VOGLIAMO ROVINARE PROPRIO TUTTI

Sono d'acordo sugli spettacoli(sic),film,telefilm ma perchè coinvolgere quelli che hanno problemi di udito nella disinformazione televisiva?
I sordi hanno un grande problema ma hanno anche il vantaggio di non doversi sorbire le tonnellate di stronzate e di menzogne dei tg della rai e dei suoi talk show.
Sotto questo punto di vista sono più liberi di pensare con la propria testa senza dovere sentire le scuse quotidiane dei nostri politici la cui professione principale è ormai lo scaricabarile.
Per quanto riguarda l'informazione sulle emergenze ambientali e territoriali penso che ci siano altri metodi più tecnologici per avvertire le persone portatrici di handicap in tempo reale rispetto alla superficialità dei tg.
Conosco poche persone con questo handicap ma quelli che conosco se ne fottono di renzi,berlusconi e dei partiti perchè questi se ne fottono dei loro problemi come hanno sempre fatto.
E' un bene che il M5S si batta per le persone portatrici di handicap ma per favore non sporcate anche i sordi con la merda dei tg.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 23.11.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Non c'entra niente con il post del giorno, ma dato che il blog parla spesso di banche, voglio riportare il risultato, apparso su Nature, di una ricerca sul rapporto tra banca e disonestà:
http://www.lescienze.it/news/2014/11/20/news/cultura_bancaria_comportamento_disonesto-2382175/

Felice Marini 23.11.14 10:12| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori