Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Tfr in busta paga che ammazza le pensioni

  • 31


imprese_tfr.jpg

"Monito di Bankitalia sulle norme relative al Tfr in busta paga previste nella manovra. "L'adesione dei lavoratori a basso reddito all'iniziativa aggrava il rischio che questi abbiano in futuro pensioni non adeguate", avverte il vice direttore generale Signorini nel corso dell'audizione in Parlamento sulla Legge di Stabilità. E viene considerato "cruciale che la temporaneità del provvedimento sia mantenuta". Quanto all'impatto della misura, sarebbe "su debito e indebitamento netto sostanzialmente nullo".
Fonte: RaiNews

9 Nov 2014, 10:15 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 31


Tags: bankitalia, busta paga, pensioni, tfr

Commenti

 

Salve.e possibile che mi ritrovi il TFR in busta paga senza averne fatto richiesta...? Per di più non percepito....

Giuseppe aiello 11.10.15 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Noi ITALIANI siamo un paese abituati affare tante polemiche , quando ci sono aumenti, quando ci tagliano gli stipendi,e cosi via ! solo polemiche poi abbassiamo i calzoni e a testa bassa andiamo avanti , tante , troppe volte o sentito , Berlusconi e compagni che il popolo e sovrano ????, quando mai noi li votiamo perché ci rappresentano ??? le pensione minime sono proprio minime gli stipendi ? minimi . da tutti i paesi d'europa ,in compenso gli stipendi del più piccolo dello stato ( portinaio ) guadagna più di un ministro Americano !forse o esagerato ma non sono molto lontano . ma Renzi chi la votato? io no perciò voglio dire continuiamo a subirlo e alle prossime elezione VOTIAMOLO COSI FINIRA LA SUA OPERA DI DISTRUZIONE DEL ( BEL PAESE ? ERA )

Domenico TRUNFIO 11.11.14 09:30| 
 |
Rispondi al commento

L'argomento di permettere un anticipo straordinario sul TFR, a scelta del lavoratore, in un momento di crisi è un'opzione percorribile.
Già esiste, per legge, la possibilità di ottenere anticipazioni del TFR: per acquisto prima casa, per spese mediche, ecc. con la tassazione ad aliquota media.
Il provvedimento quindi va salvato in questo contesto, ma bisogna chiedere al Governo di evitare la "furbinata" di applicare l'aliquota progressiva.
Parlamentari 5 Stelle fatevi protagonisti in questa vicenda, chiedendo di modificare la forma di tassazione e allinearla alla normale tassazione a scadenza del TFR.
Queste sono le ns. battaglie nell'interesse dei cittadini.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 10.11.14 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo...

Dimitri P., Viterbo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.11.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Visco, Signorini e tutti quelli di Banca d'Italia, continuano a pontificare su TFR e sui dati della congiuntura nazionale.
Ma loro e i 1000 dirigenti di Bankitalia, si sono ridotti le stipendio al massimale di euro 240.000,00, pari alla retribuzione - già ricca - di Napolitano?
D'accordo che sono un Ente autonomo, ma in questo momento di crisi non ci devono essere deroghe!
Poi loro che pensione si prendono? Con che regole?
Parlamentari 5 Stelle facciamo una interrogazione al ministro Padoan, per chiarire una volta per tutte queste ingiustizie.
E, POI DIAMO DIFFUSIONE A QUESTI INTERVENTI - FATTI NELLO SPIRITO DEL MOVIMENTO - CHE CI DARANNO VISIBILITA' ANCHE A COLOR CHE NON VOGLIONO VEDERE IL NS. OPERATO.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 10.11.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla frutta, povera Italia

pino malaponte 10.11.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento

"Il Tfr in busta paga che ammazza le pensioni...."
Sai che.... quasi quasi io uno come il vice direttore generale Signorini lo manderei su di un cucuzzolo nella valle più buia e fredda che c'è, a mangiare cipolle e a sgranare fagioli con ammollo i piedi nell'acqua gelida della valle...tutto nudo e solo soletto seduto su di una pietra....la pietra celeste della montagna....
Perchè se è lui che ne ha piene le palle delle buste..?!... allora che inizi lui a sborsare i tfr che hanno alleggerito la mia busta pagata dal 2006 ad oggi.
Perchè i tfr sono lo stuolo della bella gente che l'hanno appoggiato fino ad oggi!
Io non so neppure chi è Signorini e figurati quanto posso essere contenta di incontrarlo!?
Mi serve e mi aggrada il mio tfr.

annamaria villa 10.11.14 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Sì ma è assurdo anzi immorale che i lavoratori debbano finanziare i propri datori di lavoro a tassi vicini allo zero virgola per darsi da soli un surplus a pensioni vergognosamente basse. L'Italia ha il costo del lavoro più alto d'Europa, uno degli stipendi più bassi e in più deve mettere obbligatoriamente i propri soldi in un salvadanaio di terracotta sennò a 65 anni rischia di morire di fame? In Germania tanto per cambiar i lavoratori non hanno il TFR, guadagnano il doppio e godranno di una pensione seria. Noi continueremo a mantenere i nostri sciacalli di Stato mangioni, corrotti e ingordi a vita? Restituiamo i soldi ai lavoratori e aumentiamo loro la pensione togliendo quelle d'oro e soprattutto i mega stipendi a tutti questi delinquenti di Stato.

rino lagomarino Commentatore certificato 10.11.14 11:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il tfr se dato in busta paga, verrà tassato al 17%, se dato a fine rapporto di lavoro verrà tassato al 11%. Non fatevi fregare!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 10.11.14 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oramai qui si va a caso senza una strategia. Il TFR esiste solo in Italia, e' un retaggio di un passato in cui lo Stato non puo' fidarsi dei lavoratori e gli deve dire se e quando risparmiare.

Robe da matti come se gli Italiani fossero gli unici inaffidabili al mondo.

Il TFR va pagato in busta, se poi ci sono dei risvolti sulle pensioni o finanziamenti quelli sono problemi da risolvere separatamente, per esempio con il reddito di sopravvivenza.


Guest 10.11.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

bankitalia CHE FA I MONITI MA PER FAVORE!

che spieghino l'aumento da 300 MILIONI DI LIRE A 7,5 MILIARDI DI EURO alla Corte dei Conti (ed ai cittadini visto che sono soldi pubblici dati a privati!)

ma per favore anche voi dei 5 stelle prima denunciate questo broglio e poi prendete bankitalia come fonte autorevole di moniti che non servono ad una emerita fava!

paese di latrine

alex 10.11.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento

il mio ex datore di lavoro mi ruba i soldi dalla busta paga e il Tfr? invia false informazioni obbligando l'Agenzia delle Entrate a chiedermi il pagamento di tasse non dovute e non ammette nonostante le mie svariate contestazioni che sono false? bonifica e smaltisce l'amianto in clandestinità nello stabilimento in vicinanza del centro abitato in cui ha cessato l'attività?.. e io gli chiedo conto attraverso il web http://www.montemesolaonline.it/Tassa.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 09.11.14 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Se scelgo il TFR in busta paga, aumenta di conseguenza la base imponibile ancha ai fini previdenziali. Quindi anzichè su ad es. 1200 euro mensili verso i contributi su 1300 Euro mensili. Ciò comporta un versamento con sistema contributivo più alto e di conseguneza una pensione più alta. Al mio versamento per i contributi corrisponde un versamento da parte dell'azienda. Così i versamenti previdenziali aumentano ulteriormente.
Per questo sono favorevole al TFR in busta paga.
Poi se venisse aggiunta, in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, una buon uscita da calcolarsi in funzione del tempo che ci vuole per trovare un nuovo lavoro e dell'anzianità di servizio presso l'azienda il sistema sarebbe perfetto. Da più tempo lavoro in azienda e quanto più tempo mi ci vuole per trovare un lavoro tanto più alta sarà questa buonusicta e tanto più dissuasiva ad utilizzare il lcenziamento indiscriminato da parte del datore di lavoro.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 09.11.14 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che dice la banca centrale italiana non e' corretto. Chi deve garantire pensioni adeguate e' chi eroga le pensioni. Se poi chi le eroga non è più in grado di farlo, non si può affermare che la causa e' il mettere a disposizione della gente ora un proprio risparmio forzato che invece dovrebbe essere, peraltro parzialmente, disponibile in un futuro lontano. Si parla di due cose diverse, il TFR e' una prestazione economica differita del mio stipendio attuale. La pensione e' un trattamento economico futuro che sostituirà lo stipendio e che io sto alimentando tutti i mesi con adeguate trattenute in busta paga. Se poi invece la banca centrale italiana vuole mischiare le carte per salvaguardare gli interessi dei fondi pensione e della previdenza alternativa allora e' un altro film. Per inciso poi e' utile ricordare che da qualche anno la normativa sul TFR di coloro che lo destinano a fondi pensione e'cambiata. Ovvero i nostri genitori avevano il diritto, a 60 anni, e ne avevano ben donde visto che erano soldi loro, a vedersi liquidare tutto il TFR quando andavano in pensione. Noi quando andremo in pensione, a 68/69 anni se andremo, avremo diritto solo a farci liquidare subito il 50%, il resto ci verrà dato in rendita. E parliamo sempre di soldi che sono nostri. Ad ogni buon conto la pensione e' una cosa ed il TFR e' un'altra cosa, quindi sul proprio TFR ognuno decida come meglio crede, ma con cognizione senza farsi prendere per fesso da chi certo non e' interessato a difendere io nostri di interessi.

Marcello G., Milano Commentatore certificato 09.11.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Quelle persone che studiano e votano queste cose vanno incriminate ed arrestate ora.. prima che facciano seri danni a milioni di persone normali

Angelo T. Commentatore certificato 09.11.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento

se è per questo sulla nostra è successo di peggio . E' sparita l'anzianità di servizio . E' sparito il full time . tutti i diritti sono spariti . Viviamo per sopravvivere , mi fa una gran rabbia andare a fare la spesa solo per optional .

giordi 09.11.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Vogliono levare il tfr,incredibile

alvise fossa 09.11.14 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Chi è l' idiota che senza neanche sapere cos'è il tfr si fa mettere in busta paga? Questa è solo un' altra delle tante truffe del governo criminale autoeletto che propina ai cittadini italiani.

Hi Tech Commentatore certificato 09.11.14 16:03| 
 |
Rispondi al commento

sono degli schifosi depravati..vorrei che morissero tutti..ho 57 anni e lavoro dall'eta di 14..ho trovato gente onesta (ormai tutta morta)e mi sono ritrovata 38 anni e e mezzo di lavoro..nn ce la faccio piu a fare l'infermiera in un pronto soccorso.i miei 4o di servizio erano un diritto acquisito come i loro vitalizi.Credo in voi...come facciamo per mandarli a casa ...

laura angelini 09.11.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

avercela la busta paga!

guido M. 09.11.14 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anno 2014, la nausea.

speed king 09.11.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento

È un'operazione fatta ad arte: sanno di essersi già fumati i soldi per le pensioni di quelli che ci andranno fra 15 anni.
E allora, sapientemente e diabolicamente stanno preparando la pezza giustificativa.
Sono molto abili, a giocare a monopoli (mai nome fu più azzeccato) con le vite degli altri.
Parlamentari cinquestelle andate avanti e fottetevene dei soldi: chi si arricchisce indebitamente è vecchio e infelice: la vita è una sola: Quando capisci che il tuo successo è costruito sulla base di denaro ottenuto in maniera sporca, sei indelebilmente sporco dentro.
Le persone che hai intorno ti stanno intorno solo perché hai il denaro, e a te non resta che consumare giorno dopo giorno gli anni della tua misera vita dell'illusione di un benessere che terminerà inevitabilmente con una morte senza dignità alcuna.

Daniel S. 09.11.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento

che schifo quel democristiano andreottiano mafioso amico dei poteri forti di renzi ci vuol togliere pure il gruzzoletto che poteva fare comodo a molti ....dovrebbe aumentare gli stipendi minimi senza toccare il tfr....vergogna .....

davide a., villafranca in lunigiana Commentatore certificato 09.11.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Mangia che del tuo mangi:
'aveva tanta fame che s'è mangiato un piede'.

speed king 09.11.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento

sono talmente sfiduciato da questi politicanti, che pur sapendo, di perdere oggi, tra imposte esose, prenderei l'uovo oggi, e non la gallina domani,sempre che la stessa sarebbe ancora viva.Non ho usato frasi scurrili, sapendo che questo sfogo sarebbe stato cancellato.

antonio di fiore 09.11.14 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti e buona domenica , vorrei sapere Quali BANCHE ITALIANE e naturalmente quali aziende italiane , hanno inciuciato con Juncker , per pagare meno tasse ! ,,Questo e' importantissimo ,dovremmo fare la piu' grande campagna mediatica possibile su questo ... Non solo le BANCHE DI MERDA si accaparrano tutti i fondi affamando la gente, si portano pure i soldi in LUSSEMBURGO non pagando le dovute tasse in ITALIA ,,, Fategli IL CULO ,,se lo meritano!!

marco e., reggio emilia Commentatore certificato 09.11.14 10:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori