Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La BCE non può obbligarci a stare nell'euro #fuoridalleruo

  • 19

New Twitter Gallery

draghi_euro.jpg

"L'euro è irreversibile e la Bce farà tutto quel che serve, nell'ambito del suo mandato, per preservarlo. Comunque la Bce non ha alcun potere legislativo per obbligare i Paesi membri a stare nell'euro o a lasciarlo". Lo ha sottolineato il presidente della BCE, Mario Draghi, in un'audizione alla commissione affari economici del Parlamento europeo, rispondendo alla domanda di un eurodeputato del Movimento 5 Stelle, Marco Zanni. Durante l'incontro con Mario Draghi nella commissione per i problemi economici e monetari, il Movimento 5 Stelle ha sollecitato una risposta del governatore della BCE in merito all'uscita dall'euro. La domanda a Draghi da parte del M5S: "la BCE non ritiene giusto e democratico colmare il vuoto legislativo sull'uscita dall'euro che esiste nei trattati europei e lavorare per creare dei meccanismi che permettono ai Paesi membri di decidere in maniera democratica di uscire dalla moneta unica?" La replica di Draghi è stata lapidaria: " L'Euro è irreversibile e la BCE farà tutto il possibile per rispettare il proprio mandato."
Ma il M5S ha già pronta la risposta: referendum subito per portare i cittadini #fuoridalleuro." I portavoce M5S in Europa

18 Nov 2014, 10:31 | Scrivi | Commenti (19) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 19


Tags: BCE, crisi, Draghi, euro, fuoridalleuro, governo, M5S, M5S Europa, referendum

Commenti

 

purtroppo si distoglie troppo l'attenzione dando colpa all'euro, la moneta europea ha solo accelerato un processo che sarebbe avvenuto comunque! sprechi e privilegi bisogna abbattere!! l'italia è un serbatoio bucato è inutile continuare a mettere carburante se non si attappa prima la falla!! è inutile che che vi rammenti cosa fare!!

maxeem 20.11.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo resta sovrano indipendentemente da tutte le vostre leggi truffa che avete approvato senza il consenso del popolo. Il referendum avrà anche un valore informativo ma, almeno gli altri euroscettici si renderanno conto qual'é il danno causato dalla moneta unica. wwwfuoridalleuro.it


C'e' un 99,999% di probabilita che non ci sara' nessun referendum sull' euro, almeno in questa legislatura (presumibilmente, fino al 2018)

Anche ammesso che vengano raccolti 3-4 milioni di firme, bisogna che una legge costituzionale in Parlamento indica un referendum (che sara' comunque solo orientativo). Ma non c' e' la maggioranza in Parlamento per farlo.

Se anche una maggioranza (per miracolo) si trovasse, la legge costituzionale dovrebbe essere approvata due volte da ogni ramo del Parlamento (a sei mesi di distanza). Se l' approvazione (la seconda volta) avvenisse con meno dei due terzi dei voti, la legge sul referendum dovrebbe essa stessa venir sottoposta a referendum confirmativo. Un referendum se tenere il referendum: surreale.

A quel punto, se tutte queste condizioni irrealistiche si realizzassero, si potrebbe effettivamente procedere ad un referendum (ma puramente orientativo, non legalmente vincolante) sull' euro.

Campa cavallo ... nel frattempo, chiunque ha un minimo di cervello avrebbe mollato le sue attivita' finanziarie in Italia e acquistato titoli tedeschi o Americani, e il corso dei BTP e CCT eccetera sarebbe totalmente crollato, con gli interessi alle stelle.

Ci sarebbe il default prima ancora di arrivare ad ul referendum ... ma, per fortuna, non si arrivera' mai al referendum, per i motivi suesposti.

Si tratta di una battaglia totalmente sbagliata, che distrae pero' dalle battaglie veramente utili in questo momento (corruzione/salario di cittadinanza ecc ecc)

gerbert g. Commentatore certificato 18.11.14 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Chiudi discussione

Chi aveva i capitali li ha spostati con l'avvento dell'euro in paesi con tassazione minore.

andrea alessandro carestia, andrea.carestia@tin.it Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.11.14 18:42 |

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.com.es/2014/11/lappannata-solitudine-del-vecchio.html

fulvio d., valle gran rey Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.11.14 17:50 |
Chiudi discussione

Senti draghi non c'è niente di personale nei tuo confronti secondo me non sei neanche cattivo comunque non lo puoi essere più dei nostri poltronari seduti al parlamento ma è dico ma Posso tornare a sentirmi ricca con 1000 lire in tasca?

Diamante 18.11.14 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Chiudi discussione
Fact Checking

check it please


Chiudi discussione

Certo che vivere una vita da zerbino dei criminali di goldman Sachs e compagnia deve essere davvero una vita di merda! Quando guardi gli occhi di questa gente vedi solo uno mare di vuoto riempito col nulla!" draghi forse perché ha perso padre e madre è ancora stato più facile da plagiare fin da ragazzino !!

Davide Marini 18.11.14 13:28| 
 |
Rispondi al commento

DRAGHI E COMPAGNI NON POSSSONO OBBLIGARCI NEL RESTARE PIU' O MENO DENTRO L'EURO,IL REFERENDUM,SARA' LA NOSTRA OPPOTUNITA'PER ANDARE FUORI DALL'EURO,CHE CI STA' STRANGOLANDO LENTAMENTE

alvise fossa 18.11.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Di irreversibile c'è solo la morte!
Referendum!!!!!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.11.14 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me, il piano Euro aveva altri obiettivi di politica da inquadrare in piani geopolitici segreti dove la Russia avrebbe dovuto aderire all'economia europea e poi far scoppiare la crisi coinvolgendola e far succedere in Russia quello che ora accade solo in Europa. Un intero continente è stato sacrificato, per i piani di qualche pazzo che siede ai vertici dell'economia e della politica americana. L'America deve capire che anche la sua civiltà può sparire al pari di altre e in favore di altre emergenti. Questo a noi italiani può interessarci non più di tanto. Noi europei esistevamo prima ed esisteremo anche dopo. La nostra forza è nella nostra storia.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.11.14 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Non solo dobbiamo uscire dall'euro ma dobbiamo riappropriarci della BANCA D'ITALIA, la banca degli ITALIANI. Spero che non siano sparite le reserve auree.

Paolo Lo Iacono 18.11.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento

quelli che vogliono uscire dall' euro non hanno la minima idea degli effetti che produrrebbe l' uscita

sono solo apprendisti stregoni

gerbert g. Commentatore certificato 18.11.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Portate avanti la battaglia con chi in Europa è anch'esso stanco e sfiduciato dalla moneta unica, l'unione fa la forza e ne risulterà rafforzata anche la credibilità della proposta.

Franco Mas 18.11.14 11:11| 
 |
Rispondi al commento

FUORI SUBITO DA QUESTO EUROECONOMICIDIO

Davide Marini 18.11.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori