Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La UE vuole più disoccupazione in Italia #fuoridalleuro

  • 163

New Twitter Gallery

disoccupazione_ue.jpg

Su Insight un articolo di Dean Baker notevole per la sua onestà intellettuale: l’autore ammette senza falsa retorica che la disoccupazione prolungata è un obiettivo della Commissione UE per abbassare i salari e riportare la competitività, e che la logica dell’economia imporrebbe al nostro paese di uscire dall’euro; ma visto che per motivi politici questa soluzione non risulta praticabile, cerca di proporre strade alternative per abbassare i prezzi che non pesino sempre e solo sui lavoratori. da vocidallestero.it

di Dean Baker

"Non vi può essere dubbio che il problema principale dell’economia italiana è la mancanza di domanda. Quando le bolle immobiliari che stavano guidando la crescita delle economie della zona euro sono scoppiate nel 2008, non c’era nulla con cui sostituire questa fonte di domanda. L’Italia si è unita agli altri paesi della zona euro e di tutto il mondo nell’utilizzare degli stimoli fiscali per stimolare la domanda, ma poi nel 2010 è stata costretta a tornare all’austerity.
La sua economia da allora sta calando, come previsto dai manuali di economia keynesiana. Si prevede che nel 2014 il Pil sarà quasi il 9,0 per cento in meno rispetto al picco del 2007. Secondo le proiezioni del FMI, che sono sempre state troppo ottimistiche, nel 2019 il PIL italiano sarà ancora del 3,5 per cento al di sotto del livello del 2007. Questo vorrebbe dire dodici anni di crescita cumulata negativa, una performance di gran lunga peggiore di quanto accaduto in qualsiasi grande paese nella Grande Depressione.
La contrazione dell’economia è stata disastrosa per i lavoratori italiani. Il tasso di occupazione dei lavoratori di età tra i 25 e i 54 anni è sceso di quasi sei punti percentuali. Il tasso di occupazione giovanile è calato di dieci punti percentuali, il che si traduce in tassi di disoccupazione giovanile di quasi il 40 per cento.
Naturalmente la sofferenza dei lavoratori è la strategia. Il piano studiato per l’Italia dalla Commissione Europea è che l’Italia riguadagni competitività con la Germania forzando verso il basso i salari. Un periodo prolungato di alta disoccupazione è una parte essenziale di questo processo.
Da un punto di vista di semplice logica economica, l’Italia non ha altra scelta che recuperare competitività, a meno di un cambiamento di politica da parte della Commissione UE. L’Italia può indebitarsi solo nella misura consentita dalla Commissione, e questo richiede il rispetto delle politiche di bilancio che chiede la Commissione. Dati questi vincoli, uscire dalla zona euro avrebbe chiaramente per l’Italia un senso economico. Le consentirebbe di ripristinare rapidamente la competitività abbassando il valore della propria valuta rispetto all’euro, tuttavia per motivi politici questa soluzione non sembra praticabile.
Se l’Italia non può perseguire una politica macroeconomica ragionevole all’interno dell’euro, e non può, per motivi politici, lasciare l’euro, allora non ha grandi prospettive. Tuttavia, si può fare del proprio meglio anche in una brutta situazione.
Chiaramente l’intento della Commissione europea è quello di imporre il peso dell’aggiustamento sui lavoratori italiani. Ma la logica dell’aggiustamento non richiede che siano i lavoratori a sopportarne il peso, o almeno non da soli. L’Italia deve ridurre il suo livello di prezzi interni rispetto al livello dei prezzi in Germania. Le autorità della zona euro vorrebbero vedere i prezzi abbassarsi in conseguenza dell’abbassamento dei salari reali, ma anche la riduzione di altre spese può aiutare ad abbassare i prezzi in Italia.
I costi più ovvi sarebbero quelli delle abitazioni. L’Italia non ha avuto lo stesso tipo di bolla immobiliare degli Stati Uniti o della Spagna, ma i prezzi delle case sono aumentati rapidamente in rapporto ai salari, agli affitti, e a tutti gli altri metri di misura. Gran parte di questo aumento è rientrato, ma i prezzi delle case sono ancora notevolmente più alti rispetto al reddito di quanto non fossero nella media degli ultimi quattro decenni. Ciò suggerisce la possibilità di ulteriori riduzioni, che potrebbero tradursi in un notevole risparmio per i lavoratori, sotto forma di affitti più bassi.
Un modo per fare pressione al ribasso sui prezzi è quello di tassare le proprietà sfitte. Unità abitative che rimangano vuote per più di un certo limite di tempo (ad esempio 3 mesi) potrebbero essere soggette a una tassazione punitiva. Ciò da un lato aumenterebbe le entrate in modo relativamente progressivo e farebbe pressione sui proprietari perché affittassero o vendessero le loro case, riducendo così il prezzo delle abitazioni. (Come bonus aggiuntivo, le case vacanza di proprietà estera possono essere soggette all’imposta.)
Tale imposta è relativamente facile da implementare poiché il governo ha già i documenti fiscali sulla proprietà e il suo valore stimato. Inoltre, anche gli sforzi per eludere l’imposta hanno l’effetto desiderato in quanto aumentano il costo di tenere di una casa sfitta.
I benefici potenziali di una pressione al ribasso sui prezzi anche modesta sono notevoli. Se l’abitazione rappresenta il 25 per cento della spesa per consumi, e una tassa sulle abitazioni sfitte può ridurre i costi medi delle case anche di appena il 4 per cento, questo sarebbe l’equivalente di un aumento del salario reale di 1,0 punto percentuale. Naturalmente molti dei proprietari colpiti da questa imposta non saranno ricchi, ma l’Italia non ha opzioni che non comportino un male per le persone non ricche. E considerati come categoria, non c’è dubbio che i proprietari di case sono più ricchi dei lavoratori. Certamente questo percorso per la riduzione del livello dei prezzi è migliore rispetto a forzare un altro punto percentuale di calo del salario reale.
Un’altra possibilità per un calo dei prezzi è l’industria farmaceutica. Secondo l’OCSE, nel 2012 l’Italia ha speso € 23,1 miliardi di euro, pari all’1,7 per cento del PIL, in prodotti farmaceutici e altri prodotti medici non durevoli. Molto meno che negli Stati Uniti, dove alle case farmaceutiche sono concessi monopoli di brevetto illimitati, ma è probabilmente ancora più di due volte tanto quello che il paese pagherebbe se le medicine fossero disponibili al prezzo di libero mercato.
Ci sono dei limiti su quanto l’Italia possa spingersi nel deprimere i prezzi dei medicinali, ma certamente dovrebbe far pressione su questi limiti. Anche in questo caso, l’alternativa è una maggiore pressione al ribasso sui salari reali. Inoltre, il sistema dei brevetti è un meccanismo antiquato, inefficiente e corrotto per finanziare lo sviluppo del settore. Se l’Italia potesse contribuire a dare una spinta verso alternative più efficaci, farebbe al mondo un servizio enorme.
Allo stesso modo, l’Italia spende miliardi ogni anno in pagamenti per il software di Microsoft, per i film di Hollywood, per i videogiochi protetti da copyright, e per la musica registrata. Ha degli obblighi derivanti da trattati che richiedono di rispettare i diritti d’autore, ma c’è un enorme spazio per una certa discrezionalità in materia. Ad esempio, non c’è ragione perché la protezione del diritto d’autore della Disney su Mickey Mouse debba essere una priorità in materia di applicazione della legge più alta del riscuotere imposte arretrate da milionari e miliardari che derubano il popolo italiano. (Questa discrezionalità verrebbe probabilmente erosa dalle disposizioni del Trans-Atlantic Trade and Investment Pact.)
Questo elenco indica alcune delle aree in cui vi sono delle rendite sostanziali che potrebbero essere individuate come un modo per ridurre i prezzi in Italia. Indubbiamente ci sono molte altre aree. Prendere di mira i percettori di alti redditi da locazione non sostituisce una buona politica macroeconomica, ma questa buona politica è preclusa dalla troika e dalla realtà della politica italiana. La questione diventa quindi il percorso migliore da seguire dati i vincoli macroeconomici esistenti.
Certamente una politica che cerchi di compiere la deflazione prescritta dalle autorità dell’Eurozona riducendo queste e altre rendite che affluiscono principalmente alle persone ad alto reddito è meglio che realizzare la deflazione attraverso dei tagli salariali ai lavoratori ordinari. Inoltre, se la sofferenza in Italia è condivisa da potenti società come Microsoft e Pfizer, questo potrebbe aiutare la troika a riconsiderare la saggezza delle sue politiche."

traduzione da vocidallestero.it

20 Nov 2014, 08:27 | Scrivi | Commenti (163) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 163


Tags: disoccupazione, economia, padoan, patente, recessione, tfr, UE, vocidallestero

Commenti

 

il problema dell italia è il lavoro..
http://www.4minuti.it/news/editrice-europea-srl-disoccupazione-nuovo-record-storico-0078098.html

mario baldini, firenze Commentatore certificato 04.12.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento

La TV è una trappola mediatica.
Ma per gli sprovveduti, gli implumi, usando un termine pasoliniano.
Per la TV ci vuole gente mordace e scaltra, ed anche un pò "cattiva", si sa che la TV non è una passeggiata.
Un esponente del M5* col mordente e la competenza di un Carlo Freccero, ecco di cosa ha bisogno il M5*. E nessun talk show potrebbe zittirlo.
Magari c'è ma non viene cacciato dal cilindro. E se non ci fosse, basterebbe ingaggiarlo.
Entrare in politica significa sedersi ad un tavolo di bari; entrare in TV non è da meno.
Il popolo, è fatto di gente furba, pratica, indolente, istintiva, volubile. E' una femmina bisbetica che rispetta solo chi riesce a domarla.
Berlusconi, Renzi, Salvini sono personaggi scaltri, amorali, incoerenti, sfrontati, spacconi, bugiardi, pratici. Gli amanti ideali per una femmina bisbetica.
E la TV e il banco di prova su cui la folla femmina valuta il soggetto a cui sottomettersi. A volte basta una replica indovinata per ritorcere al mittente una battuta di scherno. Ricordo ancora la risposta di Renzi allo streaming con i 5* : “Quando prenderete anche voi il 40% dei voti, fatemi un fischio”.
Ogni parola di quella frase valeva 80 €, la puntata di un bluff ben riuscito in un poker truccato.
Signori, la questione è chiara e sotto gli occhi di tutti.
A mio avviso il M5* è volutamente tenuto nell'ombra.
P E R C H E' ?

http://www.laretenonperdona.it/2014/11/25/freccero-su-renzi-meglio-di-lui-possono-governare-tutti-quanti/

Enrico Toti 27.11.14 02:07| 
 |
Rispondi al commento

L’entusiasmo è consorte indissolubile del malessere al di fuori della volubilità della tua sorte e del tuo essere. C’è una foglia di ginestra per indicare il segno a metà di un libro di poesie, c’è una penna riempita di disonestà a metà di un libro di storie di pazzie. Nella parola GUARDARE la R e la D accostate così vicine quasi mi impaura, con quel rumore aspro che da un’ora ancora perdura, mentre nella parola OSSERVARE già mi rasserena l’animo di materna tessitura, l’assonanza qui si fa pura e spicca il volo dall’ostinazione dell’usura. Ho una sedia fissa per osservare negli occhi della notte ogni suo silenzio e ogni stella all’astio incline, ho una sedia reclina per affittare ogni notte un sogno e riconsegnarlo integro come un regalo, come un ricordo, come un rimpatrio alla costante e magnanima mattina mia. Sotto la bandiera di ogni stato ho visto un’po’ di pane secco gettato adagio adagio per l’inverno dei piccioni e poi improvvise raffiche di vento a portar via molliche e impellenti disordini delle mancate ragioni. Trattenute per anni sotto i piedi per obsolete commemorazioni e con il vento, spiaccicate sopra i vetri per moderne e condivisibili ambizioni. Ma la giusta causa non segue assolutamente il ciclo delle stagioni ma rimane fissa sul paesaggio anche con le sue volute complicazioni.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 26.11.14 17:59| 
 |
Rispondi al commento

non capisco perché non capiate l'importanza di avere una o più reti televisive per portare in ogni casa le idee del Movimento. Con quello che succede in Italia per vincere le elezioni bisogna riportare solo le notizie di tutto ciò che non va; dalla giustizia, agli scandali, alla delinquenza, alla mancanza di lavoro, alle truffe delle banche, delle finanziarie, agli scandali dei politici... senza commenti "da cinema".. ma semplici elenchi ma martellanti... e proposte concrete per una vita migliore.. perché è possibile, senza gli esuberi degli scorsi anni... ma una vita serena in Italia è possibile.
Perché gli scandali dei politici e delle banche vanno in prescrizione e un piccolo debito con lo Stato tramite Equitalia non va mai in prescrizione, ma aumenta sempre fino ad uccidere il futuro delle persone?
Dov'è il Movimento 5 Stelle?
Non deve andare all'Asta una casa di una persona che perde il lavoro...
non c'è prescrizione per nessun crimine dei politici e delle banche...MAI
E poi... il Movimento dovrebbe fare le sue primarie... partire dalla base.
CARO GRILLO... IL GIORNO CHE PASSERAI "A MIGLIOR VITA"... CHE NE Sarà DEL MOVIMENTO SE NON SI SARA' COSTRUITO UN VERTICE DALLA BASE. LA VERA E TOTALE TRASPARENZA DI TUTTO E' L'UNICA FONDAMENTA SULLA QUALE SI BASA UN POTERE DEMOCRATICO E GIUSTO.
Altrimenti quel giorno, sarà fatto un altro regalo al cancro di questo regime.
Dobbiamo preparare persone del Movimento che siedano dentro le caserme, dentro gli uffici giudiziari ed amministrativi, dentro alle questure e preture, dentro le caserme dei carabinieri e mostrare al popolo la realtà di questo regime.
Accetto ogni vostro commento e/o provvedimento
Io amo quest'Italia ed il suo popolo... e voi???????

leopoldo garbo, selvazzano dentro Commentatore certificato 26.11.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Parole avventate rigurgitate dal vento e raggiungono subito il vertice di veri vincoli e rimangono velate per vivibili vivande da salotto e veranda. Ma la ragione vera chiede alloggio ma non vitto e non dirmi che a metà partita già sei rimasto sconfitto o dovrò tinteggiare di nuovo
della speranza il suo alto soffitto. Mmh che profumo delicato, forse è sul fuoco da un decennio il tuo soffritto ma è troppo pesante per un uomo incinto. Incinto magari no, ma sicuramente incitato dalla finta speranza a darsi vinto mentre apre la seconda bottiglia di vino, per fortuna almeno il cuore non si è estinto. Ed io che credevo anche quello un pezzo finto o un realistico dipinto. Si calma tutto quel presagire di moventi senza fine e rimane quel filo lungo di bucato e vecchie rime a indicare in quale calzino sono nascoste le più profonde stime, se si nota lontano un miglio che è soltanto un resistente crine. Un cordiale ora mi piglio ma non si dica sia anche questo un crimine costruire leggiadre parole senza fine che oltrepassano della fantasia il suo confine per correre spensierati e sereni in un deserto di sanguinose mine che con il bucato e vecchie rime son divenute metafore geneticamente modificate da cortile, o utopiche e astratte mura supine . Per la fenice in bilico da un secondo sopra il crine semplicemente mai esistite. E si assiste allora alla rinascita del torto, del tordo ma mai arrivato tardi per pescare quel bel tonno. Scampato dalle correnti Atlantiche per finire con un soffritto dentro un forno. L’incinto si tocca sgarbatamente le natiche, che per realmente comprendere non sono nautiche e consiglia svogliatamente qualche ora di dolce sonno.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 26.11.14 17:24| 
 |
Rispondi al commento

"Nella Mia Ora Di Libertà" di Fabrizio De Andrè (Google Play • iTunes)

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 26.11.14 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono perplesso sulla gravità dell euro MA una cosa chiara è che fin ora l'Europa non si è molto amalgamata. Mi sembra adormentata e qui il guaio non è solo l'euro ma la corruzione. Non perdonerò mai coloro che non hanno votato il 5 stelle subito dopo il berlusca e hanno voluto continuare con pd. Hanno davvero perso l'unica occasione che avevano.Ora stare o uscire nell'euroè giusto ma con i soliti partiti neanche uscire dall euro porterà benessere. Godiamoci un po di allegria con questo brano che a me mi tira parecchio su di umore per quanto è fine nei timbri ...
http://goo.gl/C9L1Et o rusrim.com e PS a me la lira italiana manca da morire

Serghey Ivanov 25.11.14 01:22| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO


IN 2 GIORNI SIAMO AL DOPO IMBROGLI E INCOMINCIANO LE TERGIVERSAZIONI.
L'ITALIA E' GESTITA DA GENTE INDEGNA CHE LA TIENE IN SCHIAVITU' IN MANIERA ARTICOLATA COTROLLANDO TUTTI I PARTITI.
LA COSA CHE LA GERMANIA E' RESPONSABILE DELLA PRESSIONE VERSO L'ITALIA ALLO AUMENTO DELLE TASSE NON E' LA VERITA' COMPLETA , PERCHE' LA VERITA' E' CHE LA CERMANIA AGISCE PER DELEGA O OBBLIGO DEI PRETI PEDOFILI CHE HANNO VINTO LA II GUERRA MONDIALE CON ESATTA QUESTA COALIZIONE CHE STA FREGANDO L'EUROPA OGGI ,E PIU' L'ITALIA COME PROPRIETA' DEI PRETI PEDOFILI.
IL DE FLORANZIA STA FACENDO LA DC CHE E' DELEGATO A CIO' DALLA CHIESA E BUTTA FUORI I COMUNISTI A MENO DI SOTTOMISSIONE DIVENTANDO DC( CHE E' SUBITO AVVENUTA AL VOLO ) E QUATTRO SGANGHERATI DI COMUNISTI ROTTANTI VENGONO LASCIATI FUORI PER RECUPERARE L'AREA CHE ORA E' IN MOVIMENTI PARCHEGGIATA SOTTO BUSTA DI CARTA , CHE POI BASTA BAGNARE E LASCIA USCIRE TUTTI I SEMI CONTENUTI NELLA BUSTA .

QUESTA PROCEDURA SI CHIAMA CROLLO DEL M5S - RIPRESA DELLA LEGA DI SALVINI CHE HA DATO GIA' BUON ESITO DEMOCRISTIANO FOTTENDO IL PADRONE DI CASA , COME FRONZI RIPRENDE I VOTI DI BERLUSCAVOLO CHE MAI E' STATO LIBERALE MA DEMOCRISTIANO CON TUTTI I PEGGIORI AL FIANCO PER FOTTERLO MEGLIO . SE NON E' STUPIDO ?
UNO CHE DICE ? " MAGGIORANZA ARTIFICIALE - NON POTRA' DURARE " E POI DICE " IL SOSTEGNO CONTINUA "---MA CE L'HA UNA CASA ? E LI GLI ITALIANI LO.
RIMANE CHE TUTTI I PARTITI E MOVIMENTI SONO GESTITI E ORGANIZZATI DALLA CHIESA E I NON VOTANTI SONO E NON SONO LIBERI PENSATORI .

PERCHE' I LIBERI PENSATORI NON STANNO ZITTI ANCHE SE NON VOTANO , MENTRE QUI SI VEDE CHE ANCHE I BARRICADERI PORTANO TESI PRE FABBRICATE-ANCHE DALL'ESTERO ,PERCHE' L'ESTERO E' COME L'ITALIA MANEGGIATA DA PRETI PEDOFILI .
E TRA POCO PARTIRANNO LE SOLITE OCCUPAZIONI-PCI ALLA UNIVERSITA' GESTITE DAI COMUNISTI E SPACCIANDO LIBERO PENSIERO - E GESTIAMO L'ITALIA DEL CA.
SE SI ESCE DALL'EURO SI HA 30% DI PERDITA DI REDDITO SUBIT

PROF MARCELLO PILI 24.11.14 19:40| 
 |
Rispondi al commento

NO, MI DISPIACE, - HO LETTO E ASCOLTATO NEL VS SITO CHE DI BATTISTA VUOLE USCIRE, ANDARE VIA DALLA POLTICA. NO NON E' POSSIBILE.
PERSONE COME DI BATTISTA, DI MAIO , LA TAVERNA, E DI TANTI ALTRI CHE STANNO CONTINUAMENTE DIMOSTRANDO LE LORO CAPACITA', LA LORO GRANDE PREPARAZIONE, LA LORO ONESTA, NON DEVONO LASCIARE PERCHE' DELUSI DALL'AMBIENTE DISONESTO DEL NOSTRO GOVERNO.
L'ITALIA, LA POPOLAZIONE ITALIANA CHE A CAUSA DELLA DISONESTA' POLITICA STA' SUBENDO L'IMPOVERIMENTO HA BISOGNO DI VOI.
AL MOVIMENTO 5 STELLE, AI LORO COMPONENTI E RAPPRESENTANTI DICO RICORDATEVI CHE NEL DISASTROSO DOPO GUERRA CI SONO STATI POLITICI ONESTI CHE HANNO TUTELATO IL NOSTRO PAESE E LA POPOLAZIONE, COME DE GASPERI,EINAUDI,MATTEI, MORO, BELLINGUER , E SONO POLITICI CHE RESTERANNO SEMPRE NEI RICORDI E NEL CUORE DELLA POPOLAZIONE. VOI DI 5 STELLE POTETE RIPRISTINARE L'ONESTA' AMMINISTRATIVA E CONTRIBUIRE AL RISANAMENTO DEL NOSTRO PAESE E LA POPOLAZIONE VE NE SARA' GRATA E RICONOSCERA' IN VOI L'ONESTA' CHE PURTROPPO MOLTI POLITICI CHE HANNO GOVERNATO PER DECENNI NON IDENTIFICANO.
CONTRIBUITE ALL'ALLONTANAMENTO DI TUTTI GLI APPROFITTATORI DEL POPOLO, DEI TANGENTISTI, DEI PROTETTORI DI MAROCCHINE MINORENNI, DEI DISONESTI ASSOCIATI ALLA MAFIA, DEI LADRI DI DENARO PUBBLICO, DEGLI ASSATANATI DI STIPENDI MILIONARI E PRIVILEGI SCANDALOSI, INSOMMA DI TUTTA LA DISONESTA' POLITICA.
MOVIMENTO 5 STELLE SCARDINA LA DISONESTA' POLITICA E TUTTA LA POPOLAZIONE VE NE SARA' GRATA.

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 23.11.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

MOVIMENTTO 5 STELLE SVEGLIATI - TRA I VOSTRI RAPPRESENTANTI AVETE MOLTI GIOVANI PREPARATI, ONESTI, COME DI BATTISTI , DI MAIO,TAVERNA E MOLTISSI ALTRI, CAPACI DI IMPORRE UN CAMBIAMENTO RADICALE ALL'AMMINISTRAZIONE DEL NOSTRO PAESE -.
DOVETE ANDARE PIU' SPESSO I TV PER RENDERE NOTI I VOSTRI PROGETTI E LA VOLONTA' DI FARE GLI INTERESSI DELLA POPOLAZIONE, SOPRATTUTTO DELLE FAMIGLIE, CHE A CAUSA DELLA DELINQUENZA POLITICA CHE HA AMMINISTRATO PER DECINE DI ANNI, OGGI SI TROVA AL DISASTRO ECONOMICO.
DOVETE INTERVENIRE PER IMPEDIRE CHE CONTINUA L'IMPORTAZIONE DI IMMIGRAZIONE CLANDESTINA E DISONESTA, QUELLA CHE STA' DISSANGUANDO L'ITALIA E ESPROPRIANDO GLI ITALIANI DI SERVIZI E ASSISTENZA SIA SANITARIA CHE ABITATIVA. " FUORI DALL'ITALIA GLI ZINGARI E GLI IMMIGRATI DELINQUENTI, CHE TORNINO AL LORO PAESE SCORTATI DALLA POLIZIA".
LE PROPOSTE E I PROGETTI DEL MOV. 5 STELLE DEVONO ESSERE ESPOSTI, PUBBLICIZZATI,ESTERNATI ANCHE IN PROGRAMMI TV.
IL MOV. 5 STELLE DEVE IMPORRE CHE POLITICI INQUISITI, CONDANNATI,IN ODORE DI DISONESTA' SIANO ALLONTANATI DAL NOSTRO GOVERNO E NON POSSANO ANCORARSI E MANTENERE LE POLTRONE REDDITIZIE DI CUI SI SONO APPROPRIATI PER CLIELENTELISMO POLITICO.
IL MOV. 5 STELLE DEVE IMPEDIRE LO SMANTELLAMENTO DELL'INDUSTRIA ITALIANA A OPERA DEGLI STRANIERI, DEVE IMPEDIRE L'IMPORTAZIONE DELLA SCHIAVITU'" VEDASI I LABORATORI TESSILI DI PRATO DOVE I CINESI HANNO ESPROPRIATO I NOSTRI E DOVE LAVORANO MIGLIAIA DI CINESI AL LIVELLO SCHIAVITU'.
BASTA CON L'IMPORTAZIONE DI ZINGARI CHE HANNO NEL LORO DNA SOLO LA DELINQUENZA L'ACCATTONAGGIO E LA DISONESTA'" VEDASI I CONTINUI FURTI ANCHE DI CAVI DI RAME NEGLI IMPIANTI FERROVIARI ED ELETTRICI IN MOLTE CITTA'. VEDASI LA CONTINUA OCCUPAZIONE DI CASE PUBBLICHE ESPROPRIATE AI NOSTRI CITTADINI PIU' BISOGNOSI.
IL MOV 5 STELLE DEVE IMPORRE ALLE AUTORITA' DI POLIZIA L'INTERVENTO CONTRO LA DELINQUENZA STRANIERE E NON CONTRO " CON LA POLIZIA ANTI SOMMOSSA" CONTRO I NOSTRI LAVORATORI.
BASTA CON LA DISONESTA' POLITICA NAUSEANTE. BASTA

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 23.11.14 11:56| 
 |
Rispondi al commento

L'UNIONE EUROPEA IN CUI LA GERMANIA E' PREDOMINANTE STA' POLRTANDO IL NOSTRO PAESE AL FALLIMENTO ECONOMUICO.
IN ITALIA A CAUSA DELLA DISONESTA' POLITICA CHE AMMINISTRA E GOVERNA SI STA' PERPETRANDO LO SMANTELLAMENTO DELL'INDUSTRIA ITALIANA, LA DELOCALIZZAZIONE A CAUSA DI UNA IMPOSIZIONE FISCALE ASSASSINA E STROZZINA.
L'ESEMPIO LO HA DATO LA FIAT CHE HA DELOCALIZZATO LA SEDE SOCIALE IN OLANDA QUELLA FISCALE IN INGHILTERRA E QUELLA AMMINISTRATIVA A DETROIT, E IN ITALIA HHA CHISO STABILIMENTI E RIDOTTO LA PRODUZIONE. NESSUN POLITICO E' INTERVENUTO PER IMPEDIRE QUESTO SFACELLO INDUSTRIALE CHE STA' CAUSANDO IN PIEMONTE LA CHIUSURA DI MOLTE AZIENDE "L'INDOTTO" COLLEGATE ALLA FIAT.
MA NON BASTA : LA UE HA SENTENZIATO CHE L'ITALIA HA TROPPE INDUSTRIE PUBBLICHE E PERCIO' DEVE SVENDERE" POSSIBILMENTE AGLI STRANIERI" VEDI TISSEN KRUPP CHE SI E' PAPPATA L'INDUSTRIA SIDERURGICA DEL NORD, LE ACCIAIERIE DI TERNI CHE SICURAMENTE CHIUDERA' PER TRASFERIRE LA PRODUZIONE SIDERURGICA IN GERMANIA " CERTAMENTE L'ILVA FARA' LA STESSA FINE CON LA COLLABORAZIONE DISONESTA DEI NOSTRI POLITICI".
ANDIAMO AL PIU' RECENTE : MORETTI EX SINDACALISTA, EX AMM. DELEGATO DELLE FERROVIE, CON UNO STIPENDIO SUPER MILIONARIO, E' STATO TRASFERITO ALLA FINMECCANICA E ATTUALMENTE STA' PROGETTANDO LA SVENDITA AI GIAPPONESI DELLA ITAKI LA SNAM - ANSALDO BREDA E COSI ANCHE L'INDUSTRIA FERROVIARIA DI CUI LA BREDA E' IL NOSTRO FIORE ALL'OCCHIELLO ANDRA'AGLI STRANIERI.
MA DA MOLTO TEMPO E' IN ATTO LA SVENDITA DELL'INDUSTRIA, VEDASI L'ALITALIA DUI CUI CIMMOLI CHE ERA A.D. LA PORTATA AL SEMI FALLIMENTO E ADESSO SE LA SONO COMPRATA GLI ARABI. E LA TELECOM?? BE L'HA AMMINISTRATA COLANNINO CHE SI E' PAPPATO I LIQUIDI, POI LA VENDUTA A TRONCHETTI PROVERA CHE HA FONDATO LA PIRELLI 3 E SI E' PAPPATO TUTTI GLI IMMOBILI E LA PORTATA AL DISASTRO ECONOMICO E OGGI LA TELECOM E' IN PROCINTO DI ESSERE SVENDUTA PERFINO AGLI SPAGNOLI. MA COSA RESTERA' DELL'ITALIA? FORSE LE OLIVE? MA NO QUELLE SI POSSONO INPORTARE DALLA GRECIA.

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 23.11.14 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Ci fanno vivere in un mondo virtuale sotto la narcosi della mala-informazione e ci fanno credere che sia la realtà, la nostra ineludibile realtà. Ribelliamoci a una Unione europea governata dalla speculazione finanziara che ci ha resi più poveri, tiriamoci fuori finchè siamo in tempo. Ancora con l'Euro o tornando la Lira, un dibattito competente e sereno lo deciderà.

Franco Mas 23.11.14 00:00| 
 |
Rispondi al commento

la bce e l'unione europea = il gatto e la volpe.
la bce stampa cartastraccia e noi la compriamo con il ns sudore ; l'unione europea sforna normative a tutto andare e tramite le "circolari " vengono introdotte nei paesi membri,annullando le sovranità nazionali : in pratica è dittatura !!
con la ns Lira la banca d'Italia stampava moneta e lo Stato in cambio dava lavoro e investiva in infrastrutture,anche se la maggior parte veniva mangiata da tangenti.
ci potevamo permettere falsi invalidi;mantenere i disoccupati;chi poteva andava in pensione con circa 16 anni di contributi; ecc.. ecc..
Quindi lo Stato dava un riscontro per le tasse che si pagavano.
adesso i balzelli sono triplicati;i governi permettono alle aziende di delocalizzare ;il lavoro scarseggia ed è retribuito sempre di meno ma bisogna produrre di più ; in pensione prima bastavano 35 anni adesso ce ne vanno almeno 43 ma con pensioni più basse;nel frattempo la casta che ci governa continua ad avere privilegi;i falsi invalidi sono dimezzati ;milioni di ore di cassaintegrazione e centinaia di migliaia in mobilità per permettere alle aziende di delocalizzare, ecc ecc.
se questo che stiamo vivendo è la strategia dei ns governanti che ci costano soldoni e sacrifici : allora bisogna cacciarli a pedate nel culo o ripristinare la forca.
saluti

michele p., torino Commentatore certificato 22.11.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento

LA DEMOCRAZIA COME LA STIAMO VIVENDO è UNA MENZOGNA DOVE IL RE, IL DESPOTA, IL DITTATORE INCARICATO METTE IN SCENA PIù PARTITI PER INGANNARE L'ELETTORE E DAR L'IMPRESSIONE DI LIBERTà DI SCELTA.
PIù PARTITI CI SONO MEGLIO SI COMANDA DANDO ALL'INTERNO E ALL'ESTERO LA MASSIMA IMPRESSIONE DI DEMOCRAZIA.
IL FINANZIAMENTO AUTOMATICO DI TUTTI I BURATTINI Dà LA CERTEZZA DELLA RIUSCITA.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 22.11.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

C'è chi scrive qui sotto della sentenza Eternit, credo che sia ormai giunto il momento di dare le colpe che spettano anche alla magistratura che ha ridotto ormai da mezzo secolo il nostro paese senza giustizia con grossissimo danno all'economia e al lavoro.
Interessati solo a colpire chessò berlusconi per le minorenni, ma non per reati che a molti altri politici potevano essere ascritti, tutti zitti naturalmente sui conflitti d'interesse dei politici, tanto che per smascherare qualcuno che non fosse berlusconi i giovani magistrati interessati dovevano portare a casa le pratiche.
Salvo far scattare in ritardo le notizie sulle date del voto per permettere al patto del nazareno di andare avanti.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 22.11.14 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Il Sig. Baker parla bene, ma probabilmente non vive e non ha mai vissuto nel nostro paese.

1) Parla di abbassare redditi di lavoratori e prezzi, ma dimentica che il costo del lavoro da noi non è dovuto a ingenti somme ricevute dai lavoratori, ma alle pesantissime tasse accumulate negli anni sui già miseri stipendi.Tasse che nessuno della casta ha intenzione di togliere.

2)Parla di tassare case sfitte e abbassare gli affitti. Si rende conto che da anni stiamo vedendo lo scandalo generalizzato delle case POPOLARI SFITTE E NON ASSEGNATE, esempio di quello che la casta troppo impegnata ad ingozzarsi non fa per niente e che di conseguenza non ha interesse far fare agli altri.

3)Chi pensa siano i maggiori proprietari di seconde, terze e quarte case all'estero che dovrebbero tassare? Quelli che ci malgovernano e i loro sostenitori più potenti.Ergo anche in questa proposta vedo poche possibilità di riuscita.

4) Vede nel giusto per quanto riguarda l'affamare i lavoratori rendendoli precari prima dal 92, disoccupati oggi causa crisi galoppante e creando un sottobosco di sfruttamento come unica via alla sopravvivenza e alla disperazione. Non si capirebbe altrimenti perchè migliaia di esodati, centinaia di suicidi fanno meno notizia del gattino sul cornicione o della coppia gay che vuole una cerimonia nuziale ufficiale.

carla2 g., Padova Commentatore certificato 22.11.14 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Ormai sono tutti convinti che la disoccupazione per calcoli politici reazionari sia stata programmata dalla UE. In primis con l'annessione di Stati dell'est nel circuito lavoro commercio, poi con un'immigrazione incontrollata. Siamo in ginocchio davvero senza speranza. Ci vuol altro che essere gufi quando gli avvoltoi sentono il fetore delle carogne felici e contenti del prossimo pasto. Il premier può smentire questo stato di cose? Da dove parte la speranza?

alma gemme 22.11.14 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Cari signori pure qui si parla si parla si parla .... ma i fatti quanto si fanno?
Quando facciamo una manifestazione contemporanea in tutte le città d'Italia per uscire dall'euro?Noi parliamo mentre i nostri cari politici e la Germania si fanno i cazzi loro.
Sbrighiamoci !!!!!!!

Carlo Zaccari 21.11.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Il progetto che vorrei NON realizzarsi :
Se le cose continueranno in questa direzione l'Italia nel giro di 4 - 5 anni diventera' una colonia di schiavi.
Gli strumenti che ci porteranno in questa condizione sono : l'EURO e le leggi capestro della UE.
Un ringraziamento doveroso va ai sigg. ciampi, andreatta, prodi e tanti altri.

Paolo Lo Iacono 21.11.14 09:32| 
 |
Rispondi al commento

La “competitività” che con questi metodi si potrà ottenere è quella che si crea tra i naufraghi rimasti senza cibo, che per non morire prima si mangiano i cani e poi i propri compagni. Nella canzone di Franco Battiato i superstiti di un naufragio del 1915 vengono salvati dal capitano Shakleton che arriva a recuperarli con un’altra nave. Oggi, quasi cent’anni dopo, ci vuole un’altra nave per salvarsi e sarà quella del referendum per uscire dall’euro.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Se diamo per vero quello che scrive ,indebolire l troppo la salarierà del lavoratore italiano a tappe forzate , ma con il resto che stenta a scendere quindi incomperabile , porta ad un loop
già siamo con una economia in loop , oltretutto il debito pubblico che non viene minimamente preso in considerazione , che fine Fà , una popolazione iper tassata e impoverita non può più fare fronte agli interessi crescenti
C'è un disegno che di sicuro vede svalutare il lavoro , come remunerazione ,ma c'è anche una fuga degli imprenditori nazionali che vendono i pezzi pregiati
Se il disegno è quello di tornare agli anni 60 forse è meglio chiedere il suicidio di una nazione intera

Riccardo Garofoli 20.11.14 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Quando ci faranno svendere la casa, metteranno le mani nei conti correnti e tasseranno il risparmio, l'Italia sarà meno che merda e chi si è arricchito cambierà terreno di caccia. Siamo un Paese sotto attacco. Siamo un Paese di stronzi.

Franco Mas 20.11.14 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Se i politici al potere non lo sono grazie a giganteschi brogli elettorali, vuole dire che abbiamo i politici che ci meritiamo.

Evidentemente c'e' ancora troppa gente che ha da guadagnarci dai politici che ci hanno governato negli ultimi 70 anni (e non dimentichiamo che prima c'e' stato BM che veniva dal partito socialista).

Enrico Richetti, Carmagnola (To) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.11.14 19:42| 
 |
Rispondi al commento

sono del parere che questo blog dovrebbe ospitare commentatori e corsivisti che conoscano la situazione italiana e non persone come questo Dean Baker che pontifica sui prezzi italiani al consumo senza evidentemente essere mai entrato né in un supermercato italiano né in un supermercato tedesco e senza avere alcuna cognizione di causa sul mercato degli affitti immobiliari italiani, né sulla composizione della nostra società.
Prima di tutto rimando chi legge a guardare su you tube i brevi filmati di Lambrenedetto che mette a confronto i prezzi italiani con quelli tedeschi. Da lì si capisce come attualmente nei supermercati italiani per lo stesso identico prodotto si paga il triplo rispetto ai supermercati tedeschi non ostante che gli stipendi tedeschi siano il doppio di quelli italiani. Secondariamente vorrei aggiungere che il problema dei padroni di casa italiani non quello di potersi tenere la casa sfitta, ma di riuscire ad affittarla, anche a basso prezzo, a qualcuno che sia in grado di pagare. Imporre un' ulteriore tassa sulla casa in un momento in cui già sono in pochi a riuscire a pagare le tasse che ci sono mi sembra demenziale. Aumentiamo piuttosto i contributi pubblici in favore delle famiglie in difficoltà e aiutiamole a pagare un affitto, visto che gli sfratti per morosità sono aumentati a dismisura. E poi non è affatto vero che chi possiede una casa da affittare sia più ricco di un lavoratore. Spesso lavoratore e padrone di casa si identificano, magari perché si tratta di una casa ereditata oppure perché il padrone di casa è un pensionato che ha ritenuto di investire in quel modo i suoi denari per farsi una sorta di pensione integrativa. Andiamo piuttosto a beccare le illegittime organizzazioni che concordano fra loro il mantenimento di prezzi altissimi nei supermercati facendo pagare al consumatore italiano il triplo di quanto paga il consumatore tedesco per le stesse cose....

donatella savasta fiore, torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.11.14 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna stare attenti. L'abbassamento dei prezzi, e tra questi i prezzi degli immobili, è la strategia della Germania, forse di altri paesi, e di chi ci sta dietro (“soci occulti”). La sensazione è che, soprattutto i tedeschi (e chi ci sta dietro), vogliono, con la politica economica e monetaria imposta, obbligare gli italiani a vendere immobili e imprese a prezzi stracciati. Lo "straniero" vuole fare un ottimo investimento e l’Italia è ricca. La domanda è, "comprare l'Italia" ma per fare cosa? La risposta più auspicabile, a questo punto, è per farla crescere economicamente e fare profitto e di riflesso rendere parte del profitto anche gli italiani. Sicuramente nel settore turismo e immobiliare. In altri termini, sai quale migliore investimento per un’impresa finanziaria (straniera) acquistare un appartamento in piazza Navona. E’ un investimento duraturo che mantiene il valore, anzi lo incrementerà. Tuttavia c'è qualcosa che non torna. In primo luogo, quanta parte del profitto rimarrebbe in Italia? l'esperienza insegna che le grandi operazioni economiche di oligopoli, e questa è un'operazione di oligopolisti, se non altro per le entità dei capitali mossi e l’influenza politica necessaria in Europa, hanno sempre portato con povertà. In secondo luogo, …. continua

Paolo Casa 20.11.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Chiù PIL pi tutti!
Io rispondo: BASTA PIL!
Bob Kennedy nel 1968 diede la giusta
definizione di PIL
( https://www.youtube.com/watch?v=grJNlxQsqtE ),
per questo è stato
ucciso, evidentemente quello che ha
detto dava fastidio ai criminali dell'epoca,
questo ci deve fare pensare.
Il vero parametro per misurare il valore
di un paese è il BIL, benessere interno lordo,
che misura la reale felicità dei popoli, con
parametri spesso opposti a quelli del PIL.
Sono un utopista? pazienza! si vede che
morirò coerente e degno di essere umano.

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato 20.11.14 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Giovanni di Avellino, non puoi costringermi a consegnare casa a un lupo solitario dell'Isis perchè è l'unico affittuario che sono riuscito a trovare. Ma anche tu sei per tasse, tasse e ancora tasse, sempre sui soliti? Non hai detto nulla su grandi capitalisti e speculatori finanziari. Sig!

Franco Mas 20.11.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALCUNE PROPOSTE


ABITAZIONE
- utilizzazione piena e riqualificazione del patrimonio edilizio esistente attraverso l'uso della leva fiscale. Forte penalizzazione degli appartamenti sfitti. Rimoludazione della cedolare secca(aumento progressivo dell'imposta in misura proporzionale al numero di immobili posseduti) della cedolare secca. Confisca in caso di mancata denunzia dell'immobile.

REDDITO
- pubblicazione dei dati INPS con resoconti dettagliate della gestione delle varie "casse" originarie;
- ricalcolo di tutte le pensioni superiori ad euro 39.000 da effettuarsi secondo il sistema contributivo;
- divieto di impiego nella P.A., nelle sue partecipate e nelle relative aziende fornitrici di beni o servizi di persone poste in quiescenza con redditi lordi superiori ad euro 26.000 annui;
- in caso di inesistenza di ulteriori proprietà o redditi, integrazione delle pensioni minime fino alla soglia di euro 800 netti mensili incrementati di euro 200 per ogni familiare a carico;
- incremento percentuale delle pensioni nette di coloro che non posseggono altri redditi o proprietà. Incremento generalizzato da calcolare in misura inversamente proporzionale all'importo percepito e con limite massimo di beneficio ai percipienti trattamenti annui inferiori a 26.000 euro. (a scalare dal + 20%);
- Reddito di cittadinanza come previsto dal programma del M5S;

SALUTE
- pubblicazione mensile dettagliata on-line delle prestazioni effettuate direttamente da centri sanitari pubblici, dalle ASL e di quelle operate in convenzione;

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Morale della favola, tutti hanno un po' ragione. Condivido il peniero di Nando, di Maurizio Terenziani, di Gian A, ma a tanti altri non si può dar torto, perchè se stiamo male la colpa è anche della politica schifosa di questi anni che ha lavorato solo a beneficio di alcuni privilegiati e non del popolo. A mio avviso c'è da fare un'altra riflessione, e cioè che qualsiasi grande riforma, come quella del ritorno alla Lira con una Banca Centrale che stampa soldi, non la puoi proporre, o realizzare, se rimangono al potere queste carogne.
Prima si devono portano avanti le lotte per ridurre l'ingiustizia sociale, la corruzione e tutte le mille magagne di questa democrazia malata. Il primo passo è ritagliarsi un ruolo di opposizione costruttiva, se no sembriamo "hippies" degli anni 70 e ci fotte pure Salvini. Che Dio aiuti il Movimento.

Franco Mas 20.11.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Il massacro continua mentre le mandrie brucano tranquille la rada erba rimasta . Le bastonate dei vaccari aumentano sempre più d'intensità , tasse come grandine che unite alla schifosa burocrazia voluta e mantenuta per rubare meglio , stanno spolpando i risparmi degli italiani . Uno su tre di noi ha capito , gli altri no ! Da chi viene il 4 per cento di Alfano , che tipo di essere può votarlo ? Il 40 per cento che crede in Renzi viene da Marte ? Se si può spiegare il 14 per cento di Berlusconi mettendo insieme ricchi e intrallazzatori d'ogni tipo , non si capisce come l'elettorato della Meloni possa appartenere allo stesso schieramento ! E ora veniamo alle dolenti note per noi : la Lega ! Sotto la guida di Salvini sta crescendo tanto e crescerà sempre più , superando probabilmente FI . L'assidua presenza del Matteo buono nelle tv sta operando la trasformazione della Lega da partitino a partitone , raccogiendo consensi anche tra i nostri votanti stanchi della apparente inazione del Movimento . In queste cose apparire è come essere ! I politici sono rappresentanti di commercio , vendono prodotti : benessere , sicurezza e libertà . Non a caso i più grandi oratori scalano i vertici in fretta promettendo spesso prodotti d'alta qualità che poi si rivelano ciofeche come nel caso Di Berlusconi e Renzi . Il Movimento ha a disposizione ottimi oratori e un grande trascinatore ma non li usa e le mandrie non lo vedono ne lo sentono . Noi abbiamo bisogno delle mandrie , del loro voto , se no smobilitiamo e andiamo a casa .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 20.11.14 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Lotta alla corruzione e all'evasione no?

bulba p. Commentatore certificato 20.11.14 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIURO che se privatizzano l'acqua, in QUALSIASI forma, io mi do alla macchia e divento un ecoterrorista.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 20.11.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno,

Metafisica.

"Io CREO posti di lavoro", frase proferita da colui che ha sempre il sorriso che abbonda nella bocca degli stolti.

Nemmeno dio ha creato l'universo, e costui vuole creare posti d'impiego.

Immagina Nuove Rivelazioni. (silvio)

syly d. Commentatore certificato 20.11.14 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'UE E' UNA VECCHIA SIGNORA


Le sorti furono decise a tavolino e scoppiò la Grande Guerra. Le giovani vite mandate al macello non sapevano per quale motivo dovevano sparare al cattivo austriaco.
L'Italia cambiò idea e gli alleati diventarono gli odiati nemici.

La stessa cosa successe dopo circa venti anni e scoppiò la seconda guerra mondiale. Giovani imbevuti di falsi ideali fino al 7 settembre indossavano la camicia nera, l'8 settembre la stessa camicia era diventata rossa e gli alleati i nemici. La storia si era ripetuta.

Oggi quelle guerre non sono più ammesse, così se ne combattono altre fatte di impoverimento programmato delle masse, fatto di instabilità e di precarietà. I registi sono sempre quelli che vollero la Grande Guerra, oggi si chiamano UE, oppure $, banche, massoneria, le forze insomma in grado di manipolare le nostre vite.

Non credo vi sia rimedio.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 20.11.14 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole una nuova rivoluzione bolscevica che riesca a sconfiggere il male del mondo occidentale che è il capitalismo.La lotta di classe c'è sempre stata e sempre ci sarà.Viva Marx

franco . Commentatore certificato 20.11.14 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Commento rimosso al minipost su Nogarin qui accanto (da nocensura)
"Perchè non vai in televisione a dire queste cose? Altrimenti difficilmente i cittadini italiani ne saranno informati.
Coraggio sindaco, non è sufficiente essere onesti e bravi, bisogna anche far conoscere all'opinione pubblica quello che si fa."

Allora proprio di TV non si deve parlare!!!

PI ME, Milano Commentatore certificato 20.11.14 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FUORI DALL'EURO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI,FUORI DALL'EURO

alvise fossa 20.11.14 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Sembra di capire che tornando alla lira l’economia migliorerebbe.
Questo significa che i reali bisogni della Comunità sarebbero meglio tutelati da parte di chi invece di gestire l’euro gestirà la lira?
I cittadini avrebbero maggior potere di controllo su come vengono impiegati i loro soldi? Potrebbero ad esempio decidere se vadano investiti nella tutela del territorio piuttosto che nella TAV, potrebbero scegliere un modello economico diverso dal capitalismo?

Se l’obiettivo del m5s è ancora quello del tutti a casa per dare il potere ai cittadini,
si potrebbe illustrare, in maniera comprensibile anche a un bambino, qual’è in pratica il percorso che, partendo dal reintegro della lira, toglie il potere alla casta che ha sempre governato (con lira o con euro) e dà ai cittadini la sovranità economico-politica?

Loramari P., Pietrasanta Commentatore certificato 20.11.14 12:52| 
 |
Rispondi al commento

BASTAAAAA! BASTA CAGATE BEPPE!!!! IL TEMA DELL'EURO NON E' NEL PROGRAMMA! ED E' UNA MINCHIATA!

Massimo Federico, Torino Commentatore certificato 20.11.14 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA UE VUOLE PIÙ DISOCCUPAZIONE IN ITALIA
#fuoridalleuro

Possibile che nessuno dica semplicemente che per ripartire in Italia, servirebbe levarsi dai coglioni quelli che hanno causato questo sfacelo?

La classe politica italiana è praticamente immutata da decenni, i finti giovani alla Renzi, Alfano, Letta e Colaninno, frequentano gli ambienti politici fin dalla loro infanzia!

Il top dei top è rappresentato dall'esimio Presidente della Repubblica che è presente dal 1953 in quei palazzi!

Sono loro il problema, non possono essere anche la soluzione!

Perchè mai nessuno parla del settore alimentare?

Si spende più per la spesa settimanale che per andare in giro per il mondo in aereo!

Dei servizi essenziali tipo acqua, luce, gas e telefono non dice niente nessuno?

La benzina che rimane agli stessi prezzi anche con il crollo del petrolio?

L'Italia ha un enorme potenziale, Clima, arte e "culi-inaria", solo con queste cose si potrebbe risollevare senza chiede un caxxo a nessuno e senza fottere la gente!

Perchè nessuno dice che la cura italiaca sarebbe semplice, basterebbe chiamarla con il suo nome:
Onestà!

Esistono sul mercato dei farmaci che fanno diventare onesti?

No?

Allora tocca che ci incxliamo qualcuno, perchè è ora di cambiarlo quel delicato buco, mo tocca a loro!

Arrivederci e grazie, graziella(rieccola) e grazie a sta caxxo de politica!

Nando da Roma.

Civic Company Comunali, inventiamocelo da soli il lavoro!

Assi PD-M5S, chi ha dato questo mandato, io no!

Ma non era "tutti a casa"?

Fuori dall'Euro senza una banca pubblica al 100% non serve a un caxxo, chi la batte la moneta, quella SpA?

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 20.11.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se "Non vi può essere dubbio che il problema principale dell’economia italiana è la mancanza di domanda", come mai poco tempo fa, nel questionario su quale fossero i problemi principali delle aziende italiane, proprio questa "opzione" non c'era fra la risposte previste?
Ma fate i keynesiani o lo siete?

nello 20.11.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salvini prende mezzo punto a settimana, noi ne perdiamo quasi uno qualche cosa che non quadra ci sarà no ?

Patrizio Bolgan, spinea Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.11.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA COMPRARE ITALIANO PER PRODURRE OCCUPAZIONE IN ITALIA E DISOCCUPAZIONE IN EUROPA !!!
INIZIANDO DALLE AUTOMOBILI E DAI MEZZI DI TRASPORTO PRIVATI E PUBBLICI !!!
NON SIAMO CAPACI DI PRODURLI, SIAMO ANDICAPPATI IN ITALIA ???
NE SONO STATI ACQUISTATI ALL'ESTERO 35.000.000 SUI 45.000.000 CHE CIRCOLANO IN ITALIA !!!
CORRISPONDONO A 5-6.000 MILIARDI DI EURO !!!
NON VE NE SETE ACCORTI, É TROPPO PICCOLA LA CIFRA ???
CORRISPONDONO A 2.000.000 DI POSTI DI LAVORO PERSI CIASCUNO DI 40 ANNI, É POCO ???
CONTINUATE !!!
IO HO UNA LANCIA Z 7 POSTI (PER GENITORI + 4 FIGLI) DI 30 ANNI E 405.880 KM CON IMPIANTO GPL CHE ANCORA VA !!! HO ANCHE UNA Y DI 330.000 km del 2003 CON IMPIANTO AGGIUNTO METANO = 45-50 KM/LITRO !!!
NON PIACE ???
VOI CHE FATE ???
CONTINUATE A BUTTARE FUORI I SOLDI ???
NEI LAND TEDESCHI SI "BATTE MONETA" PER NON FARLA USCIRE DAL PROPRIO TERRITORIO !!!
IL LAVORO, STIPENDIO E PENSIONE FATEVELA DARE ALL'ESTERO DA CHI HA RICEVUTO I SOLDI DELLA NOSTRA ECONOMIA !!!

Franco Della Rosa 20.11.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Un modo per fare pressione al ribasso sui prezzi è quello di tassare le proprietà sfitte. Unità abitative che rimangano vuote per più di un certo limite di tempo (ad esempio 3 mesi) potrebbero essere soggette a una tassazione punitiva. Ciò da un lato aumenterebbe le entrate in modo relativamente progressivo e farebbe pressione sui proprietari perché affittassero o vendessero le loro case, riducendo così il prezzo delle abitazioni.....“

Un demente può scrivere queste cose.
Io ho dato in affitto un appartamento a persone presentate come oneste e questi hanno pagato i primi due mesi poi non hanno più pagato ne affitto ne spese condominiali in un appartamento di 120 mq. Il danno in due anni è di 17.000 euro affitto di 500 euro mensili e 200 euro spese condominiali. Spese di sfratto 2400 euro e sfratto che si prolunga anche di 2 anni. Sono intoccabili e finchè ci sono dentro non posso venderlo. Venderò il mio di appartamento per pagare i debiti, perché le spese di condominio le paga in caso di insolvenza, il proprietario. Ora io che sono un posticipato alla pensione dalla legge Fornero e non ho lavoro ne pensione (62 anni e 38 anni di contributi) quando sento idioti che parlano senza conoscere i problemi e vengono pubblicati sul blog mi dico ma a chi mi metto in mano votandovi!
lo sfratto lo deve dichiarare l’assemblea di condominio che rischia il fallimento o al distacco del gas per il riscaldamento per colpa di alcuni. L’assemblea conosce i problemi meglio di giudici sempre indaffarati.

Poi chi ha un appartamento adesso lo venderà. Ma chi costruirà per dare in affitto un una casa? Nessuno, non si può affittare è un suicidio economico, eppure sarebbe lavoro per l’edilizia. I risparmi li mettiamo in panieri di titoli?

Ma poi vorrei dire il diritto alla casa è sacrosanto , ma è riferito alla casa che ti puoi permettere. La casa non è obbligatorio averla in città se non hai i soldi vai in montagna la compri con 10.000 euro e vivi li.

O fai 40 anni di mutuo come me.

maurizio terenziani 20.11.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Analizziamo
Esaminiamo

Il surrogato
"Scrivere era per lui un surrogato della forza vitale che infuriava sul mondo dei mesi del sole"" ( Pietro Citati)

Rosa Anna 20.11.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ragazzi,

dato che Berlusconi vuole dare cinema gratis, treni e dentiere ai vecchi, VI PREGO:
INIZIAMO A PARLARE AI VECCHI!!!!
quelli vanno sempre a votare!!

Provate a pensare a come, ma io proverei a portare le pernsioni minime da 450 a 750 euro netti. I vecchi sono quelli che fanno la differenza e berlusca non é un pirla...

pernsioni minime da 450 a 750 euro
pernsioni minime da 450 a 750 euro
pernsioni minime da 450 a 750 euro

Pensateci per favore

ciao

Nicola

nicola polo 20.11.14 12:13| 
 |
Rispondi al commento

chiedo ufficialmente un post sulla sentenza eternit!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3 Tor Scemenza
Travaglio

Checché se ne dica, la custodia cautelare - riformata 22 volte dal 1990, quando entrò in vigore il nuovo Codice di procedura penale - è già oggi una misura eccezionale che scatta quando non esistono altri sistemi per mettere il sospettato in condizione di non nuocere al suo prossimo e al processo. Limitarla un'altra volta significa moltiplicare per cento, per mille i casi di Tor Sapienza. E i voti a Borghezio & Salvini. Chi vuole questo si accomodi pure. È proprio vero che Dio acceca chi vuole perdere.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.11.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

seguito di Tor Scemenza. Travaglio

Dopo il demenziale indulto del 2006, che ne mise fuori (dalle carceri o dalle pene alternative) quasi 30 mila, gli ultimi quattro governi hanno varato un decreto "svuota-carceri" per ciascuno: B. con l'Alfano del 2010, Monti col Severino del 2012, Letta col Cancellieri del 2013 e Renzi con l'Orlando del 2014. Risultato: "Sono aumentati gli episodi di reati diffusi nelle strade" e "la galassia dei delitti si è dilatata, con fenomeni a bassa intensità, ma ad alto costo finanziario e gestionale". Il tutto perché "la riduzione del controllo sociale 'ferreo' insostenibile (il carcere dove il sovraffollamento violava la dignità dell'uomo) non è stata compensata con una più articolata strategia di contenimento sui territori urbani, centrali e periferici". Cioè: i governi liberano i criminali e scaricano il problema del sovraffollamento delle carceri sui cittadini, per giunta resi ipersensibili dalla crisi, dalla povertà e dalla disoccupazione.
Chi ha la pancia vuota è molto più "giustizialista" di chi l'ha piena: e, guardandosi intorno in cerca dei colpevoli, li individua negli ultimi arrivati, sentendosi sempre penultimo di qualcun altro. Si spiegano anche cosi le ondate di intolleranza e violenza xenofoba nelle periferie urbane, anche senz'alcun fondamento fattuale, come quella contro il centro per minori stranieri richiedenti asilo a Tor Sapienza. Hanno un bel dire le anime belle che la custodia cautelare è un obbrobrio perché anticipa la pena a chi non è stato condannato, dunque è "presunto innocente". Se un cittadino vede un tizio, italiano o forestiero, che spaccia o borseggia o rapina o ruba o minaccia e chiede il pizzo nel suo quartiere, è difficile spiegargli che bisogna lasciarlo libero (o magari a casa sua, senza controlli) per una decina d'anni, in attesa della fine delle indagini, dell'udienza preliminare, del processo in tribunale, in appello e in Cassazione.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.11.14 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Renzi non solo vuole più disoccupati ma anche più ladri

Lunedì è sbarcata alla Camera l'ennesima legge salva-ladri, quella già approvata dal Senato che riduce al lumicino la custodia cautelare in carcere, proprio mentre le periferie metropolitane ribollono di rabbia per piccoli e grandi fenomeni di illegalità e mentre il Sole 24 Ore pubblica i dati del ministero dell'Interno sull'aumento dei reati di strada nel 2013.

È un po' come se il Parlamento abrogasse gli ombrelli nella stagione delle grandi piogge. L'anno scorso in Italia sono stati denunciati (dalle forze dell'ordine e dai cittadini) 2,9 milioni di delitti: +2,9% rispetto all'anno precedente. E per questi sono state denunciate e/o arrestate 980 mila persone (un italiano adulto su 40): +4,6% sul 2012, prova di una migliore efficienza dell'apparato poliziesco-giudiziario e anche di una discreta fiducia dei cittadini nelle forze dell'ordine e nella magistratura. Tg e talk show sono pieni di omicidi volontari, che però fortunatamente continuano a scendere: 502 nell'ultimo anno (-5% rispetto al precedente, minimo storico dall'Unità d'Italia). Invece esplodono le denunce per le estorsioni (+6%), le truffe o le frodi informatiche (+20%), le rapine (+2,6%), i borseggi (+12%) e i furti nelle case (+6%);gli scippi sono stabili (ma con una lieve crescita dei denunciati/arrestati).

Sono i reati più temuti dai cittadini, anche perché i criminali entrano a diretto contatto con le vittime, incrementando il senso di insicurezza della gente. E sono tutti in aumento. Il sociologo Maurizio Fiasco, esperto di ordine pubblico, spiega l'escalation dei delitti da strada con "il procedere della recessione" e "il ritorno al 'lavoro' di qualche migliaio di delinquenti istituzionalizzati (cioè ristretti nelle carceri sovraffollate e perciò alleggerite con i provvedimenti di clemenza)".

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.11.14 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma queste cose dovremo continuare a saperle solo noi della rete? Vorrei invitare tutti ad una riflessione.
Il M5S è destinato a crescere? Credo proprio di no. Il motivo credo sia tanto semplice, quanto evidente. La maggior parte degli italiani non vengono raggiunti dalla comunicazione dei 5S. Il solo internet non è più sufficiente, visto che la massa degli italiani continua a nutrirsi esclusivamente di televisione e mi riferisco agli anziani, ai distratti, a quelli che non hanno il tempo, nè la voglia di andarsi a cercare le notizie, insomma alla gente della porta accanto, che è ancora convinta che " Se lo dice la Tv, allora è vero". Ed a nulla vale, la pur necessaria opera di proselitismo fatta nelle piazze che convince ben poche persone, perchè, prendiamone coscienza una buona volta: su internet e sui blog, come nelle piazze, siamo sempre gli stessi, gli irriducibili....ma gli altri? Quelli che sono convinti, che " Se lo dice la tv, allora è vero" , quelli raggiunti esclusivamente solo dalla Tv e che sono convinti che il M5S, fin'ora non ha fatto niente, che fa solo casino, che sono incompetenti e dicono parolacce, come li raggiungiamo? Illudersi che basti andare nelle piazze e comunicare sulla rete sia sufficiente è un vero è proprio suicidio. Ho sentito qualcuno sostenere che andare in tv non è stato produttivo, ne siete sicuri? Siete proprio sicuri che diversamente non sarebbe andata peggio? Rifletteteci. "L'odiato" razzista Salvini, oggi onnipresente in tutte le TV, guadagna punti costantemente, questo non significa proprio nulla? Non dice proprio nulla il fatto che persino un'oca giuliva come la Picerno, raccontaballe è considerata da molti italiani una da votare? Lo capirete mai che bisogna andare in tv e farlo in maniera aggressiva e forte per sconfiggere questo sistema con le sue stesse armi? Per governare, occorrono i numeri e per portare i numeri dalla propria parte non c'è altra strada.

Giovanni Caianiello 20.11.14 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Mentre a newton c'è voluto una mela per arrivare ad un ragionamento , noi italiani abbiamo bisogno una tegola di una casa....e se basta...

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 20.11.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ripeto. Ma cosa ne sa 'sto tipo che vive sperduto chissà dove, del tessuto economico italiano delle piccole e medie imprese?
La tassazione indiretta, iva imu successioni accise ecc, si sta sentendo in tutta la sua negatività adesso: non considera la capacità reddituale di ciascuno (e le garanzie costituzionali dell'iter di approvazioni si sono viste... eeeehhhhh se si sono viste).

Cosa ne sa costui di tutto l'indotto che rotea attorno la casa? Guai tocchare i capitali investiti in cartaccia!!! Sia mai!!! Quei denari che producono il "nulla cosmico" in economia reale ma solo polvere. Con qualcuno che si può inventare un titolo mobiliare che, grazie la propria posizione, fa acquistare ad una banca. Il titolo si rivelerà "tossico", e brucerà i nostri denari. Un MPS a caso per esempio. E allora andiamoli a prendere al mattone.

Si vogliono abbassare i prezzi degli immobili perchè qualcuno ci vuole mettere le mani sopra a buon prezzo. Tradotto in termini di mercato di borsa, vuol dire indurre a vendere, quindi aumento dell'offerta e diminuzione dei prezzi (incontro domanda-offerta), comprare a basso prezzo per specularci sopra.
Lo vogliamo permettere? Vogliamo che qualcuno metta mano ai nostri patrimoni? Poi, dove andremo a dormire?

Ma non so, più evidente di così: oggi il job acts(!) sul mondo del lavoro, i licenziamenti facili, domani una legge che toglie il carattere normativo dei contratti di locazione, cioè gli sfratti facili.
Ma questo, anche chi ha pubblicato e condiviso (mi sembra) il post, lo ha capito?

Gian A Commentatore certificato 20.11.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

A volte penso che l'Avvenire o TV 2000 offrano spunti più interessanti di molti altri media, inclusi Internet.
Stamattina si invitavano gli imam presenti sul nostro territorio ad uscire pubblicamente allo scoperto, condannando fermamente gli episodi spaventosi che stanno accadendo nel mondo, a cui i media non danno risalto (per "sottrarre l'acqua", l'abbiamo capito tutti).
Non si possono investire i bambini israeliani o accoltellarli, non si possono ardere vivi i cristiani (ieri due, tra cui una donna incinata), non si possono dar fuoco ai luoghi di culto cristiani.
Il commentatore invitava gli imam FRATERNAMENTE, riconoscendo che in nome della cristianizzazione nei secoli passati anche i cristiani si sono macchiati di analoghi delitti: MA SECOLI FA, APPUNTO.
Il sentire comune della gente, espresso sottovoce, è proprio questo: degli arabi (e dico arabi, perchè ad es.sui senegalesi, anch'essi musulmani, l'opinione è abbastanza diversa), la gente si fida molto poco e Salvini ha buon gioco, senza avere nessuna profondità culturale per trattare questi problemi nel modo giusto.

Però adesso è venuto il momento: domani, durante la preghiera del venerdì che a Genova, in via Balbi, si tiene pubblicamente e platealment potrebbero andare nella piazzetta ad invitare l'Imam a condannare le uccisioni?
Se l'organizzano, io mi aggrego volentieri.....

antonella g. Commentatore certificato 20.11.14 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno

anche oggi ce la cantiamo e ce la suoniamo tra di noi!

ps Beppe facciamo presto a raccogliere le firme per i 2 referendum, uscita dall'euro e reddito minimo garantito!
lasciam stare le case che ci sono situazioni e situazioni.. tipo la vecchietta con una casa grandissima ecc ecc

aloha

Bacia Mano, Bon Ton Commentatore certificato 20.11.14 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 12 al governo si opporranno molte più persone di quante seguono normalmente i sindacati, sarà uno sciopero dei lavoratori ma anche dei semplici cittadini.

Se quello che contano sono le idee, il M5S dovrebbe esserci a fianco dei cittadini abbandonati, contro le politiche economiche e sociali del governo e dell'europa.

andrea ravizzini, formello Commentatore certificato 20.11.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Tralasciano il fatto che vedere pubblicizzata la nupva Banca on line di Mps (Widiba) sul Blog di Beppe Grillo mi fa un certo effetto... Comunque volevo umilmente fare qualche considerazione sulla proposta di referendum antieuro: Vorrei sapere cosa fareste se siete così fortunati da avere 4/5mila euro in conto in Banca e fosse indetto, per domani, il referendum. Io penso che la maggior parte di voi, che non siete stupidi, andrebbe in banca a ritirare i suoi maledetti euro per tenerli in tasca e vedere se il referendum passa o no. Infatti se li avete in tasca, in caso di vittoria del referendum i vostri euro varrebbero molto di più della lira reintrodotta. Questo farebbero tutti!
Prima conseguenza: fallimento di tutte le banche italiane (il che, dite voi, poco importa)
Seconda conseguenza: fallimento dei tutte le aziende italiane che non riceveranno più soldi dalle banche.
Terza conseguenza:: fallimento della nostra italietta
Meditate....


la sentenza eternit fa paura.fa male.è ignobile!!!dimostra solo che ancora una volta non funziona la giustizia nel nostro Paese!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
TUTTI ASSOLTI LI MORTACCI LORO!
Nel processo eternit, sono stati tutti assolti gli assassini di migliaia di persone, colpevoli anche di disastro ambientale.
Ma perché ancora si continua a chiamare giustizia questo sistema creato da questa schifosa classe dirigente, proprio per andare contro la giustizia? Aver affidato a degli avanzi di galera (gente immorale, indegna, colpevole di reati gravissimi) la direzione di questo paese, ha permesso il ribaltamento di tutto quello che finora avevamo ritenuto giusto, fino a trasformare la giustizia in un miraggio: i giusti non avranno mai giustizia! Le vittime se la prendono in culo e i carnefici ringraziano questa moderna (incivile, miserabile e delittuosa) forma di (in)giustizia!
Ma che hanno dentro quelle teste di cazzo questi politici? Segatura? Cosa vogliono che diventi l’Italia, il Far West del ventunesimo secolo? La nostra nazione la stanno trasformando nell’eldorado della malavita, dove tutti i delinquenti del mondo vengono attratti qui, come al miele le mosche!
Se questa è la visione che questi nuovi e “moderni” politici hanno del concetto di giustizia, allora vuol dire che noi persone per bene, siamo colpevoli di non aver ammazzato nessuno e quindi è necessario che ci aggiorniamo anche noi: prendiamoli ad esempio e cominciamo a comportarci allo stesso identico modo ma nei loro confronti però, così regaleranno anche a noi la prescrizione e ci premieranno affidandoci prestigiose poltrone e stipendi milionari con cui depredare questo disgraziato paese!


Benissimo. Tassiamo ancora la casa.

Provvedimento che, se sponsorizzato, allegramente farà perdere al movimento una quantità considerevole di voti. (Ma vabbè, noi siamo duri e puri).

A meno che....a meno che, contemporaneamente, non si ABBATTANO tutte quelle abusive in tutto o in parte, non si tartassi chi ha aggiunto anche solo una porzione, abusivamente.

D'accordissimo sulla tassazione delle sfitte (che poi in buona parte da noi sono seconde case sulla riviera FRANANTE, affittate a carissimo prezzo per 4 mesi in nero).
Però occorre snellire la procedura per gli sfratti per morosità e per necessità, considerando caso per caso, va bene, ma anche non scaricando tutto sul proprietario.
Quanto alla bolla immobiliare......non so se non c'è stata come in Spagna, di sicuro lo sboom si avvicina ai loro livelli.

antonella g. Commentatore certificato 20.11.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Rendetevi tutti conto che l'italia è in una sitauazione veramente critica e non cominciate a farvi dei giudizi personali guardando solo le auto che circolano, il ristorante pieno, o le parole stupide di qualche politico alla tv ,la realtà e quella che non siamo lontani ad un crack economico nel quale ti tasseranno anche la carta igenica . Finitela di vivere nel mondo offuscato dai sistemi elettronici dei cellulari , ed altro ,la fantasia serve solo nelle favole .

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 20.11.14 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Il fiscal compact impone di tassare i cittadini più di quanto lo stato spenda.
L'euro vieta la svalutazione monetaria.
La libera circolazione vieta di tassare l'importazione di prodotti di aziende che hanno delocalizzato all'estero magari per eludere il fisco.
Il rapporto deficit pil al 3% impedisce di fare politiche keynesiane per uscire dalla crisi.

Tutte le maggiori leve macroeconomiche sono di fatto proibite dall'europa, le uniche possibilità rimasta sono svalutare gli stipendi/pensioni e aumentare le tasse ovvero la cura monti che continua ad essere perseguita anche da tutti i suoi successori.

La tassazione della casa non colpirebbe cittadini poveri se fosse progressiva,per costituzione tutte le tasse dovrebbero essere progressive e mi pare che la tassazione descritta è solo punitiva ovvero discrimina l'uso dell'immobile:
quindi o uno paga migliaia di euro in tasse sulol'affitto oppure paga una pesante tassa punitiva se non affitta.... in entrambi i casi paga un porcaio su un oggetto che non sempre genera ricchezza.

Attualmente siamo praticamente in deflazione quindi non mi pare che colpire il mercato immobiliare avrebbe effetti reali.....
ammetto che non abito in una metropoli ma di case sfitte ce n'è tante, sono gli inquilini che mancano e un'eventuale tassazione non li fa magicamente comparire dal nulla, inoltre chi è disoccupato non può permettersi nemmeno un affito scontato del 4%..... e a fronte di tassazione già alta esistono "inquilini" che occupano abusivamente abitazioni entrando illegalmente e lo stato gli fa l'applauso.

Buona parte della disoccupazione dipende dall'esistenza di intere attività in nero favorite dalla presenza di clandestini;
l'abbassamento delle pahe dipende anche da immigrati disposti ad accettare bassi compensi rendendo inutili contrattazione e lotte sindacali (legge domanda/offerta).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Vi abbiamo aspettato,
Vi abbiamo affidato la nostra fiducia,
Vi abbiamo affidato le nostre speranze,
Ci avete tradito con il vostro Niente,
Niente reddito di cittadinanza,
Niente programma per le pmi,
Niente lotta senza quartiere all'estorsione di Stato,
Niente lotta al fianco dei cittadini ad oltranza,
Niente rivoluzione pacifica,
Niente fine del foraggiamento alla politica a spese nostre,
Anzi dimenticando di essere cittadini come noi,
Vi siete seduti ai tavoli dei politici,
In ginocchio più volte avete cercato di allearvici,
La risposta è che vi hanno trattato da Giuda,
Gente che tradisce per trenta denari,
E vi hanno rispedito con la coda tra le gambe,
Pur di restare lì a beccare quattrini pubblici
Siete ora disposti a passare sull'incostituzionalità di questo governo,
Per di più con quei soldi pubblici state facendo altri casini tutti'intorno a voi,
In attesa speranzosa di nuove "tornate elettorali",
Nella speranza di recuperare qualche consenso con l'elemosina,
Avete tradito non solo noi ma anche Beppe che come noi c'ha messo l'anima!
Ora ve lo possiamo dire con tutta tranquillità e certezza:
FATE SCHIFO PIU' DI QUELLI CHE CI ERAVAMO ILLUSI DI COMBATTERE.
MA IL DESTINO BARO HA VOLUTO CHE ARRIVASSE LA PAROLA FINE ANCHE PER VOI.
SIAMO STUFI DEL VOSTRO NIENTE,
LA MISURA E' ORMAI COLMA,
E IL TEMPO SCADUTO DA MESI,
VENIAMO A PRENDERVI PER IL COLLO.
SIETE I PRIMI NELLA LISTA,
COMINCIATE A PREGARE...
https://www.youtube.com/watch?v=SSqAH7kB-Fs


Provvedimenti di microeconomia se ne potrebbero fare tanti avendo la voglia e il coraggio di sfidare interessi costituiti.
In Italia le piccole e grandi ingiustizie da sanare, le molteplici rendite di posizione da smantellare sono talmente tante che ci sarebbe solo l'imbarazzo della scelta da parte di un governo che non avesse come prima priorita' i propri interessi elettorali.
Credo pero' che la situazione socioeconomica italiana richieda soprattutto interventi di macroeconomia, direi di sistema pur senza uscire dalla gabbia dell'economia capitalistica in cui siamo rinchiusi per motivi storici, di politica internazionale e di formazione della nostra dirigenza politica.
Reddito di cittadinanza, salario minimo garantito, perequazione fiscale sono provvedimenti che un governo italiano serio potrebbe adottare a prescindere dall'Europa e dall'euro.
Lo stesso dicasi per interventi decisivi sulla lotta alle mafie, alla corruzione, all'evasione fuscale, al potere della burocrazia. Tutte misure che dipendono esclusivamente da noi; sono competenze nazionali che oltretutto non comportano enormi investimenti. Ci vuole solo la volonta' politica, esattamente quella che manca all'attuale governo che preferisce menare il can per l'aia con lo scopo nemmeno nascosto di non cambiare nulla che comporti lo scontentare qualche categoria sociale e perdere quindi una manciata di voti.
Cosa ci vorrebbe per far passare in parlamento un emendamenti di tre righe che elimini la prescizione o quantomeno la sospenda con l'inizio del processo di primo grado?
E' tanto difficile rivedere le aliquote fiscali in favore dei piu' deboli invece di inventarsi la regalia immorale degli 80 euro?
La crisi che viviamo e' insieme di offerta e di domanda. Va percio' affrontata sul lato delle tasse e dei redditi. Per ridurre le tasse occorre che tutti le paghino. Per redistribuire i redditi occorre una riforma fiscale equa assieme al reddito di cittadinanza e al salario minimo garantito. Basta "incapienti"!

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho scritto poco prima queste cose: un piccolo sfogo personale...

(Che ho copiato sotto qua sotto)

Buongiorno... ma tutti i giorni sono uguali ed inconcludenti. Passare dalle parole ai fatti sarebbe meglio. Non parlo di violenza. Esiste un problema cerchiamo di risolverlo. Il problema è che non c'è collante l'uno all'altro, siamo individualisti.
Basta vedere lo scollegamento che c'è nei sindacati, in 2 d'accordo o quasi e l'altro non ci sta e gli interessa solo un settore... deve essere filo governativo chi non si unisce in uno sciopero nazionale. Da queste piccole cose si vede che non se ne esce da questa situazione. Secondo me bisognerebbe diventare più duri. Non avere un briciolo di pietà per il sistema. Il sistema non ha pietà al momento che decide sangue e lacrime. Anche scrivere qua sta diventando solo uno sfogo personale, ma non aiuta l'Italia...chi aiuta non lo so..la psiche? Mah! ci credo poco...Buona giornata di nuovo..

(Non ho fatto in tempo ad uscire che ho visto una mail di riparte il futuro)
e questo è il link:

http://unb.lattecreative.com/tl.php?p=yy/z0/rs/3z9/sa/rs//http%3A%2F%2Fwww.riparteilfuturo.it%2Falluvione


Sembrerei spiato..sembra la risposta ai miei quesiti, non vi pare??

Federico G. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'italia fuori dall'euro e che si rivedaNO I PATTI SCELLERATI CON L'AMERICA CHE NON VUOL DIRE FARLI CON PUTIN,DOBBIAMO ESSERE INDIPENDENTI E RAGAZZI ANDATE IN TV

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Questa, del post, non la capisco:
"Il piano studiato per l’Italia dalla Commissione Europea è che l’Italia riguadagni competitività con la Germania forzando verso il basso i salari."
In Germania, un operaio, guadagna 32.000 euri/anno LORDI, in Italia, un operaio, guadagna 22.000 euri/anno LORDI.
Non siamo già competitivi dal punto di vista retributivo?
Non sarà mica che in Italia, per ogni 1 che lavora, ce ne sono 9 che stanno a guardare,
mentre in Germania, per ogni uno che lavora, ce ne sono 2 che stanno a guardare?
E che, i più alti in grado di quelli italiani che stanno a guardare, guadagnano fino a 5 volte degli "osservatori" tedeschi?

Francesco D., Carrara Commentatore certificato 20.11.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa e' molto semplice: ai "grandi padroni" fa comodo avere gli stati sottomessi, e per farlo bisogna indebolirmi economicamente. Quindi ogni politica interna che distrugga l'economia e' buona per loro. Una procedura puo' essere di far andare il Paese in crisi di liquidita', attendere che il Paese chieda "euro", dargliene in cambio di oro, e quindi impoverirlo ancora di piu' anche nei confronti della altre valute! e noi qui stiamo a guardare... quei tipi la' sono geniali!

Gerardo Giordano Commentatore certificato 20.11.14 10:30| 
 |
Rispondi al commento

si dice che il pesce puzza sempre dalla testa,
che l'educazione debba essere impartita dalle famiglie e dalla scuola,
che il buongiorno si vede dal mattino
frasi fatte, si.....ma sempre rispettabilissime!
ora,
non guardiamo al Governo
ma al nostro Sistema Giudiziario.....
e pensiamo, per esempio, non a Corona (per favore, no!), quanto
ai famigliari delle vittime dell'amianto,
pensiamo al nostro povero Stefano Cucchi,
pensiamo a Federico Aldovrandi,
Giuseppe Uva, Carlo Saturno ecc. ecc. ecc.

ecco, come possiamo credere ad un Governo EQUO e SOLIDALE, quando la giustizia italiana fa davvero pena....quando le nostre Forze dell'Ordine (nn ce l'ho con loro, loro ricevono degli ordini e nn intendo generalizzare), fanno del proprio potere, un'arma contro gli innocenti, CONTRO COLORO CHE NON POSSONO DIFENDERSI....
i nostri figli, i nostri mariti, i nostri padri

non dimentichiamo!

venutalmondo *, Roma Commentatore certificato 20.11.14 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Insomma, alla fine il disgraziato è sempre quello che ha un paio di case, ovviamente comprate dai genitori o dai nonni quando la situazione economica lo permetteva. Io sono tra questi (s)fortunati. Dovrei maledire i miei per aver acquistato quelli che prima si definivano beni-rifugio? E' facile mettere le mani su quegli investimenti che tutti gli italiani hanno curato più dei cittadini di qualsiasi altro Paese europeo. Oggi non si affitta e non si vende, se affitti agli studenti devi programmare una spesa folle per far tornare la casa ai livelli in cui l'avevi consegnata, e se vendi devi svendere a quattro soldi. E' una follia tassare ancora gli immobili e punire coloro che li tengono bloccati in attesa di un clima migliore. Le mie due case al centro storico sono in vendita (io andrei a vivere il quella di mia moglie), l'Agenzia mi ha proposto ribassi dell'offerta sino al 25xcento dell'effettivo valore e non mi garantiscono neanche di trovare un acquirente. Una volta non eravamo un Paese da terzo mondo, adesso sì. Però i soldi per pagare le tasse bisogna trovarli...

Franco Mas 20.11.14 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eternit: mercoledì 19 Novembre 2014 , la Corte di Cassazione dichiara (come richiesto
dal sostituto procuratore della Corte Suprema Francesco Iacoviello) la prescrizione
del processo per disastro ambientale a carico del magnate Stephan Schmidheiny e
annulla la condanna a 18 anni di carcere e il risarcimento per i familiari delle 3000 vittime.
Se il processo di Norimberga si fosse tenuto oggi in Italia, ci ritroveremmo dei criminali,
colpevoli di genocidio, girare liberamente per le nostre strade, ridacchiando in faccia
alle vittime e ai loro familiari.
Oggi, 20 Novembre 2014, la mia coscienza di italiano onesto dichiara COLPEVOLI di questo
scempio, tutti i politici che hanno governato e che governano da 30 anni l'Italia, gli amici
che li hanno votati, i collusi, gli indifferenti, tutta quella gente che direttamente o
indirettamente li ha sostenuti, e li CONDANNA al "non perdono" per le loro colpe.

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato 20.11.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Messa in questi termini dobbiamo di fatto prima toccare il fondo per poi poter risalire. Davvero poco confortante per chi è in difficoltà, tutto sommato una luce di speranza per chi galleggia decentemente anche in periodo di crisi. La contrapposizione tra queste due categorie alla lunga può però rivelarsi pericolosa. http://finzip.it/


Buongiorno... ma tutti i giorni sono uguali ed inconcludenti. Passare dalle parole ai fatti sarebbe meglio. Non parlo di violenza. Esiste un problema cerchiamo di risolverlo. Il problema è che non c'è collante l'uno all'altro, siamo individualisti.
Basta vedere lo scollegamento che c'è nei sindacati, in 2 d'accordo o quasi e l'altro non ci sta e gli interessa solo un settore... deve essere filo governativo chi non si unisce in uno sciopero nazionale. Da queste piccole cose si vede che non se ne esce da questa situazione. Secondo me bisognerebbe diventare più duri. Non avere un briciolo di pietà per il sistema. Il sistema non ha pietà la momento che decide sangue e lacrime. Anche scrivere qua sta diventando solo uno sfogo personale, ma non aiuta l'Italia...chi aiuta non lo so..la psiche? Mah! ci credo poco...Buona giornata di nuovo..

Federico G. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Galeazzo

Suppongo che tu mi debba "qualche" spiegazione.

Personale.

Non voglio farlo in "pubblico".

Rispondimi direttamente su questo mio.

E' urgente.

Lone Wolf Commentatore certificato 20.11.14 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma secondo voi quell'ignorantone di renzi conosce il significato della parola Jobs?.Sa che è un acronimo?Uuuhhmm, ci credo poco

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento

OT Ieri sera a Sky bene la Gubitosi, preparata, ma purtroppo, siccome anche la politica è diventata uno show, non "buca" lo schermo rispetto agli avversari e per molti questo conta. Poi ci si è messa anche la tipa con la domanda iniziale e presa in giro da tutto lo studio e allora frittata fatta.

vittorio trevisan, siena Commentatore certificato 20.11.14 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Germania PMI manifatturiero novembre a 50 (previsione 51,5)

La locomotiva sempre piu' in affanno

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 09:50| 
 |
Rispondi al commento

youtube.com/watch?v=RgPzq7oQu18

inequality 20.11.14 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli, tra poco scoppierà una guerra civile che manco vi immaginate. Il livello dello scontro sociale si sta alzando anche fra coloro che fino a poco tempo fa non pensavano di essere coinvolti in questa mareggiata fecale.

Scommettiamo?

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 20.11.14 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le ipotesi suggerite possono si alleviare brevemente le sofferenze ma non fanno altro che auentare la deriva deflazionista, scaricandosi sui prezzi magari mettono proprieta' immobiliari alla merce' del capitale estero mentre non migliora la bilancia commerciale (i prodotti esteri piu' competitivi tali rimarranno)
Gira e rigira da questa parte (cambio fisso) le soluzioni sono solo al ribasso

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla UE cosa glie ne frega dei popoli,a lei interessa solo fare le volontà dei padroni del mondo e sostenere le ex Repubbliche dell'URSS da usare contro la Russia.Questa cinica realtà ha dato il via alla compera dei Comunisti,della vera sinistra portandola nel calderone PPE e alla denigrazione più sofisticata dei veri idealisti che non riuscivano a comprare o corrompere,quindi è del tutto normale che il malcostume e l’ingiustizia si sia radicata in tutti i livelli della società.Basta vedere con quale cinismo hanno sponsorizzato e fatto le guerre mascherate in missioni di pace per realizzare la Globalizzazione con la presunzione e pretesa di esportare la Democrazia e il loro fallimentare modello di vita.Un generale Russo nel 1996 mi disse,certo che fare i Comunisti in Italia è bello perché sono venduti,se fossero qui sarebbero morti.Proprio per questo motivo ho creduto alla Russia e perché ho visto nella realtà che hanno preso coscienza che il sistema era fallito e che Corbaciov svendeva la Nazione,quindi hanno detto e fatto:”Il comunismo come ideologia unica non ha fatto bene alla Russia tranne il periodo Stalin,quindi noi dobbiamo trovare un sistema che dia la libertà dei vari credo e che non sia un capitalismo duro e crudo come quello americano,soprattutto che non sia un Capitalismo servile corrotto Mafioso come quello italiano.Proprio per questo motivo i padroni del mondo fanno di tutto per colpire la Russia,la vorrebbero come l’Italia,cioè una Colonia.

agostino nigretti 20.11.14 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Sogno un TG condotto dal Movimento, magari comprando fasce orarie su qualche TV privata.
Perchè si vuol privare chi non usa il PC di avere notizie giornaliere sull'andamento dei lavori parlamentari, sugli scandali , sulle ruberie, ecc. ecc.
Ah ho capito non vogliamo aumentare i suicidi in Italia.
La massa è convinta dalla Casta che il Movimento non stia facendo nulla, usano la TV a 360° gradi , noi sul Blog a 1/2 di Grado.
Cazzo che bravi che siamo.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.14 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Vi aspettiamo domenica ore 15 a Roma all'Hotel Universo (Via Principe Amedeo 5/b) per discutere di come uscire dall'euro

http://www.sinistracontroeuro.it/sinistra-trappola-delleuro-roma/


'Azz,più competitivi??
Ancora??

Buongiorno!!

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 09:26| 
 |
Rispondi al commento

C´e´una soluzione molto piu´veloce: sciopero fiscale.
Se TUTTI non pagano piu´le tasse la politica cambiaIMMEDIATAMENTE.
Ma una soluzione cosi´semplice e´la piu´difficile in un paese di idioti che si lasciano tartassare.
La maggior parte dei proprietari di casa sono piccoli proprietari, non di sicuro proprietari di palazzi.
Magari possiedono una casa avuta in eredita´o una alloggio comperato per trascorrervi le vacanze ripsarmiando i soldi dell´albergo...
Oppure sono proprietari di casa acquistata col mutuo che stanno ancora pagando...

Se TUTTI costoro NON pagassero IMU TASI e vattelapesca cosa si inventeranno qualcosa succedera´...E´sicuramente molto piu´efficace che fare proteste o referendum che finiscono abbandonati chissa´dove.
E´arrivato il momento di agire (intelligentemente e con le loro stesse armi) e finire di parlare e PAGARE.
Se gli italiani accetteranno passivamente altre nuove tasse o se semplicemente faranno cortei e dimostrazioni, QUESTI continueranno.
Le parole non servono con i sordi.

Patrizia B. 20.11.14 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La UE è come l'Italia,cioè una Colonia Americana/Inglese,ed è stata usata per realizzare la Globalizzazione.Proprio per questa cinica e crudele realtà,non importa chi la governa o chi c'era prema,la musica è sempre la stessa anche se hanno cambiato alcuni suonatori.La UE è indispensabile ai padroni del mondo per tenere sotto scacco la Russia,perciò i popoli non contano più nulla.La UE è governata come L'italia,non importa chi è o era al governo,importa che il sistema politico italiano è marcio dalla fondamenta fino alla testa perché l’Italia essendo una Colonia Americana/Inglese governata dal Vaticano non abbiamo mai potuto avere una vera alternativa di sinistra di governo.Basta ricordare che la Repubblica è stata edificata sulla strage delle Ginestre e poi per evitare qualsiasi alternativa,ecco pronti gli interventi Divini:Mattei,stragi,attentati,Moro,Trucidazioni dei Magistrati che hanno osato indagare negli affari di famiglia,ecc.,e,a ogni evento Divino,ecco pronta la campagna pubblicitaria di massa che conduceva il popolino Bue Pecorone a votare i personaggi scelti dai Burattinai per far eleggere politici senza scrupoli,i quali però si facevano vedere che andavano a Messa o meglio venivano organizzate Faraoniche cerimonie Religiose per lodare e innalzare chi doveva essere votato.Questa cinica realtà ha dato il via alla compera dei Comunisti e alla denigrazione più sofisticata dei veri idealisti che non riuscivano a comprare o corrompere,quindi è del tutto normale che il malcostume e l’ingiustizia si sia radicata in tutti i livelli della società.Basta vedere con quale cinismo hanno sponsorizzato e fatto le guerre mascherate in missioni di pace per realizzare la Globalizzazione con la presunzione e pretesa di esportare la Democrazia e il loro fallimentare modello di vita.Un generale Russo nel 1996 mi disse,certo che fare i Comunisti in Italia è bello perché sono venduti,se fossero qui sarebbero morti.

agostino nigretti 20.11.14 09:12| 
 |
Rispondi al commento

In inghilterra non e' che cambi molto rispetto all'italia

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/gran_bretagna_elezioni_ukip/notizie/1020598.shtml

Gran Bretagna, l'Ukip si prepara a travolgere i conservatori di Cameron alle elezioni suppletive

...
Molti parlamentari conservatori ritengono che l'uscita della Gran Bretagna dalla Ue sia l'unico modo per bloccare l'emorragia di voti a favore degli indipendentisti. Il che potrebbe spingere il primo ministro a salvare il salvabile impugnando lui stesso la bandiera dell'eurosetticismo. I presagi ci sono tutti: Il Ministro degli Esteri Philip Hammond - non una figura qualunque - ha detto giorni fa che «l'Inghilterra deve preparasi ad andarsene dall'Unione Europea se non otterrà una sostanziale riforma delle norme sull'immigrazione». Un'Europa senza Regno Unito, ovviamente, dovrebbe rifare tutti i conti e l'Italia non sarebbe fuori dal ragionamento.


http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/europe/eu/11242183/EU-must-change-or-we-quit-Tory-policy-chief-issues-warning-on-eve-of-Rochester-by-election.html

O l'europa cambia o ce ne andiamo (nel mentre qualche defezione nei membri del governo..)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Mah...

Forse non è chiaro, ma il costo del lavoro ha un peso fiscale e contributivo che non ha eguali sul pianeta.
Quando anni fa dicevo che va alzato il coperchio dell'Inps, e vedere cosa succede, non lo dicevo a caso.
Andrebbe ragionare bene sugli effeti del costo contributivo senza un ritorno in termini di rendita pensionistica e costo fiscale senza il ritorno in termini di servizi.

Le considerazioni di questo Baker le trovo fuorvianti e forzate e senza senso. Se non cambia il peso fiscale (su tutto), non ci sarà alcuna ripresa economica. Finiamola col dire che il cittadino è responsabile.

Certo è che con sentenze tipo quella di queste ore su eternit, non andiamo da nessuna parte.
Si uccide e si prescrive il reato: dopo tot numero di anni, si ritorna vergini.
Poi vorremmo avere un peso internazionale.... ri-mah....

Gian A Commentatore certificato 20.11.14 09:09| 
 |
Rispondi al commento

OT: nel link, Pina Picierno che segue finalmente la proprie inclinazioni (vai Pina, facce sognà...).....

https://pbs.twimg.com/media/B21jU2LCQAAMFy-.jpg

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.11.14 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Referendum per l'uscita dell'euro, SUBITO!!!

Alessio Spinosi 20.11.14 09:02| 
 |
Rispondi al commento

E di questa notizia ....tutto bene, siamo tutti deficenti

Eternit, la Cassazione ribalta la sentenza: “Reato prescritto, Schmidheiny assolto”

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 20.11.14 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa mattina ho acceso come al solito per 5 minuti la tv e ho sentito una notizia da fantascienza
A Fioravanti e Mambro per la strage di Bologna chiedono un risarcimento di 2 miliardi
Un fatto accaduto nel 1980 cioè 34 anni fa , poco tempo fa Ustica con 33 anni di processo.
Scusate ma perché non accusano Garibaldi di aver fatto un italia ridotta a questo di sfacelo come ora ?
La Vodafon è in Inghilterra, , la Tim in Spagna , la Wind in Ungheria dato che l’assistenza arriva sempre da la
Le acciaierie di Piombino verranno probabilmente vendute alla algeria, alitalia agli arabi ,la fiat negli stati uniti olanda ed Inghilterra e così via con tantissimi altri fatti del genere
Dato che tutto sarà venduto agli stati esteri e non resterà più nulla qui in italia , un GRAZIE alla nostra eccellente politca da persone ferme li dal dopoguerra che ci hann ridotto in questo stato l’Italia
E voi del Blog del M5S finitela di scrivere notizie da seghe mentali in rete dato che andare a combattere in TV sembra un reato al movimento---bravi anche voi alla distruzione del paese

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 20.11.14 08:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno a tutti!!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.11.14 08:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori