Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le televisioni sono nelle mani dei partiti

  • 623


tv_partiti.jpg

La TV non è un posto “libero” dove si va e si dice quel che si vuole. Gli attivisti ci chiedono spesso di andare in TV, e molte volte abbiamo già risposto. Questa ennesima volta proviamo a spiegare le nostre obiezioni punto per punto su ciò che viene chiesto più spesso. Speriamo di essere finalmente chiari!

- "Andate e pubblicizzate in TV quello che fate".
In TV non decidiamo noi di cosa parlare, ma lo decide il conduttore. Se il conduttore vuole che rispondiamo su scontrini o altre scempiaggini, non possiamo parlare di altro perché ci toglierebbe la parola. Saremmo costretti a parlare di quello. Ai conduttori poi non interessa nulla di attività parlamentare, quindi non si pubblicizza un bel niente.
- "Abbiamo diritto ad un’informazione seria e completa".
Purtroppo non esiste in Italia. E non basta un portavoce M5S in TV per avere informazione completa: gli argomenti li decidono loro e non noi, anche se siamo presenti in trasmissione. Invece di fare petizioni al M5S, fate petizioni alle TV per un’informazione seria e democratica.
- "Andate a combattere e a dirgli in faccia il fatto loro".
Noi siamo portavoce e cittadini e non facciamo wrestling televisivo. Strillare come oche per far divertire il pubblico e alzare l’audience non è la nostra missione. Non si ”vince” niente al talk show, al massimo qualche battibecco. Ci hanno fatto credere che la politica sia questo, ma il M5S dimostra che la politica è ben altro, è una cosa in cui si partecipa e non si sta in poltrona a fare il tifo come al bar!
- "Almeno andate a ribattere alle falsità che dicono".
Ribattere non serve a nulla. Se in trasmissione ci sono 4 politici/giornalisti famosi che accusano il M5S, la gente crede a loro e non a noi, anche se il nostro portavoce è presente e ribatte nel migliore dei modi. Specialmente se anche il conduttore ci dà addosso per farci fare brutta figura… come sempre succede.
- "Gli attivisti vogliono che andate in TV".
Gli stessi attivisti poi ci dicono “Non vi abbiamo votato per stare in TV, andate a lavorare”. Allora, meglio lavorare da subito.
- "La gente e le vecchiette non vi conoscono".
La gente e le vecchiette comunque non guardano i talk show, visti solo da persone già schierate politicamente per “fare il tifo”. Guardano i programmi spazzatura del pomeriggio e quelli di gossip, dove noi non andremo mai perché abbiamo una dignità. Quindi andare ai talk show non servirebbe a farci conoscere.
- “Salvini, ad esempio, è sempre in TV e dice la sua".
Salvini è della Lega, che sta nel sistema da vent’anni. La Lega è la stampella dei partiti e non disturba, e quindi viene fatta parlare a piacimento. Cosa che non succederebbe mai col M5S, nessuno lascerebbe parlare liberamente il M5S come accade con Salvini.
- "Siamo stufi di dover discutere agli infopoint".
Non c’è altro modo per far conoscere e valorizzare il M5S. Gli infopoint e i meetup sono l’arma più potente contro l’informazione malata e complice di TV e giornali. Il portavoce in TV, insultato e offeso da tutti i presenti, non vi sarebbe di nessun aiuto in questo compito.
- "I blog e le piazze non sono sufficienti a vincere".
Neanche la TV, per come è gestita oggi. Siamo andati ogni giorno in TV a tutte le ore prima delle europee… siete soddisfatti del risultato?
- "Abbiamo fatto una petizione a Grillo/portavoce/Fico ecc".
Gli attivisti fanno petizioni. E se l’informazione mente, o è serva, gli attivisti dovrebbero fare petizioni alle TV, ai giornalisti, alla stampa, per chiedere un’informazione democratica e corretta. Non petizioni al MoVimento di opposizione perché vada a subire in TV gli attacchi del regime! Non trovate?
- "Almeno fate una TV a 5 stelle".
Per avere gli stessi spettatori della TV di caccia e pesca? Coloro che amano programmi di canzoni, balletti, gossip e cucina non accenderebbero neppure una TV che trasmette politica a 5 stelle tutto il giorno. La guarderebbero solo gli attivisti che già sanno, e si spenderebbero milioni per nulla. Meglio allora collegare il PC alla TV e far vedere alla nonna i nostri video o La Cosa, se quel che conta è l’elettrodomestico.

Se siete arrivati a leggere fino in fondo, avrete capito una cosa: la TV non è un posto “libero” dove si va e si dice quel che si vuole. Ripetiamo: la TV non è un posto “libero” dove si va e si dice quel che si vuole. Se un portavoce vuol parlare del lavoro parlamentare gli viene letteralmente impedito. La TV è la casa dei partiti dove noi non siamo graditi, e conoscono ogni tecnica per farci sfigurare. Non continuate a chiederci di andare… ma se lo volete davvero, chiedete tutti alle TV di fare un’informazione equa e imparziale. Quando ciò accadrà, finalmente ci saremo anche noi.

4 Nov 2014, 18:35 | Scrivi | Commenti (623) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 623


Tags: informazione, informazione di regime, M5S, partiti, talk show, televisione, tv

Commenti

 

Il lavoro del giornalista si ispira ai principi della libertà d'informazione e di opinione sanciti dalla Costituzione italiana, ed è regolato dall'articolo 2 della legge n. 69 del 3 febbraio 1963:
È diritto insopprimibile dei giornalisti la libertà d'informazione e di critica, limitata dall'osservanza delle norme di legge dettate a tutela della personalità altrui ed è loro obbligo inderogabile il rispetto della verità sostanziale dei fatti, osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e dalla buona fede. Devono essere rettificate le notizie che risultino inesatte e riparati gli eventuali errori.

Nel mondo di oggi il giornalismo è l'esatto opposto. Per prima cosa vengono selezionate
notizie politiche di parte, poi quelle col potenziale odiens più alto cioè la priorità al denaro..ed infine se proprio rimane l'ultima paginetta da riempire ci butta la notiziola che gradisce ..quella che rispecchia i suoi gusti personali.. perchè a lui piace è carina o rispecchia le sue ideologie.

Sarà molto difficile estirpare questo Cancro.

gambarini michele 08.06.16 08:14| 
 |
Rispondi al commento

http://www.osppic.blogspot.it/2015/02/la-rivoluzione-non-sara-trasmessa-in.html

Presto una spiegazione dettagliata.

Marco MeloniB (marco__), Collinas Commentatore certificato 15.02.15 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La TV è in mano al nemico? Sicuro!
L'avversario si affronta... non si scappa. E si impara a combattere nel territorio del nemico e si affinano le proprie armi per vincere. Le persone le abbiamo ed anche l'intelligenza.

Auspicio:

Richiamate tutti gli espulsi e rifate un Movimento più maturo all'interno del quale siate in grado di:

a) elaborare una Progetto e Visione Politica x tutti gli italiani (ci manca).

b) costituite regole di comportamento e di funzionamento sia per coloro che siedono nelle istituzioni e sia per circa un milione di Attivisti in tutta Italia.

c) con belle e nuove regole togliete potere e gestione ai capi bastone che si sono presi troppo spazio . Specialmente sul territorio.

d) distribuite autonomie politiche e gestionali nei GDL parlamentari e nelle Assemblee sul territorio.

e) riattaccate tutti uniti, liberi da cattiverie livori ed ostilità, e concentratevi su come battere il nemico facendovi credere ed amare dalla Popolazione.

Grazie - Eugenio

EUGENIO GIRELLI BRUNI 01.12.14 02:38| 
 |
Rispondi al commento

State dicendo un sacco di stronzate. Non vi rendete contto, cari Grillo e Casaleggio (o non ve ne volete...) che la TV la fa ancora da padrone per vincere le elezioni. Se le volete vincere e non volete che alle prossime elezioni prendiamo si e no il 10 per cento, in TV ci dovete andare. Nel mio ufficio, sento dire continuamente che i 5 stelle non hanno fatto niente. Hai voglia a ripetere che non è vero e tentare di spiegare ciò che si fa ma che non appare. Abbiamo dei ragazzi in gambissima che sanno tenere testa a chiunque. Andate, mandate i migliori, e gridate anche voi e diteglielo in faccia, dati alla mano, che siete dei ladri. Quando ho visto la Taverna massacrare quella pappamoscia della Picierno, ho goduto. E, vi asicuro, che ha fatto una bellissima figura. Fermo restando tutto ciò che fate, che fate benissimo e che dovete continuare le elezioni, tornate in TV, dovunque, anche nei talk show. Ricordatevi che la guerra si vince con le stesse armi del nemico. Sempreché la vogliate vincere...

Giovanni Caputo - Rende (CS) 15.11.14 16:33| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=SEf_z5M7HC0

Ecco un esempio che parla piu' di mille parole ,,,,si spossono usare i media in mille modi ed ottenere visibilita' ,,,,stiamo andando verso un declino di consenso ma siamo ancora in grado di contrastarlo,,,ma dobbiamo muoverci velocemente e dimostrare da subito quale'è la nostra forza la nostra intelligenza la nostra proposta rivoluzionaria !!

DOMENICO B., balestradomenico@tiscali.it Commentatore certificato 11.11.14 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Sì, siete stati sicuramente chiari e anche condivisibili, in fondo nessuno vuole che andiate in Tv per essere coinvolti in una rissa mediatica scatenata ad arte. Però nelle vostre parole si legge anche molto vittimismo, come se fosse impossibile trovare un programma decente e uno straccio di conduttore che garantisca un minimo di imparzialità.
Si dice: "patti chiari, amicizia lunga", potrebbe valere anche per una partecipazione televisiva mirata. Se non va, non va!

Franco Mas 08.11.14 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antagonismo populista ai giornalisti.
Informateci tutti degli stipendi dei giornalisti VIP della RAI addebitati sul canone statale ed inflebati margini dei proventi pubblicitari. Quelli di canali così detti privati anche se poi li paghiamo nel costo dei prodotti che acquistiamo, anche sul semolino in brodo per il nonno con l'alzhaimer od il bebè appena nato! Così quella gente lì, con il telecomando in mano, che si beve tutto capirà perché i loro giornalisti nel nome della libera informazione usano quei linguaggi l'inguinosi quando argomentano del M5S.

pino 07.11.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento

1° proposta seria. Curriculare e votarli dai meetup e blog nazionale del M5S componenti di una squadra formata e organizzata di addetti stampa e comunicazione regionale e nazionale del M5S e non dei portavoce come se Grillo quel giorno ha anche il mal di gola! Addetti capaci,arguti e milliflui nei linguaggi e concetti di coniugare i linguaggi ed i concetti di pancia agli emisferi cerebrali UMANI preposti (motivo della formazione di squadra)e tra i Tutors proprio Lui. Il quanto è utile per lottare avversi ai giornalisti/serpenti conduttori dei partiti presenti nella Piramide RAI ed ai microfoni ed alle tastiere telecomandati per informare gli italiani che non devono farsi prendere per i fondelli dal "nonnismo di partito della RAI e Canali-Canaglia che si prende gioco della nostra democrazia. Per altro a pagamento con il canone, in abbonamento o tramite prodotti acquistati con sovracosto pubblicitario. Così, poi, quando i nostri Don Chisciotte e Sancio Panza del M5S del WEB vorranno liberamente allontanarsi per isolarsi a meditare sul monte, ci saranno avvicendamenti revolving con continuità di freschezze generazionali ed aggiornati alle sequenze logiche dei temi trattati. Rinnovando così crescita esperta e consolidata a favore di noi cittadini nella lotta democratica dell'informazione antagonista ai partiti padroni e delle lobby che ricattano permanentemente uno stato ed i suoi vecchi cittadini pensionati, adolescenti indottrinati all'estremismo consumistico e quei sempre meno, produttori di reddito residui, quali adulti e genitori lottatori quotidiani alla sopravvivenza generale. Con questo primo passo i nostri cittadini Parlamentari restano e fanno il loro dovere dove sono senza perdere tempo, anche perché possono essere ora intervistati come Parlamentari del M5S e qualche mese dopo, invece come appartenenti a qualche Partito Piovra e poi per la fondante legge della turnazione, cessano la missione politica dopo due legislature. Chiacchieriamo ma facciamo proposte!

pino 07.11.14 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non lasciate scegliere agli iscritti se sia giusto o meno andare in tv? Aprite una votazione.

Emanuela D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.11.14 12:09| 
 |
Rispondi al commento

si bravi non andiamo in tv, poi ci lamentiamo con articoli sul blog tipo : scandalo ieri sera in tv ! notizia falsata, diffondiamo la verita'...
purtroppo è beppe che deve andare sempre meno in tv perche troppo impulsivo, come l'idea del bonifico per l'intervista, una cazzata colossale, il messaggio che è passato è che si fa pagare per parlare coi giornalisti.

Luca 07.11.14 03:51| 
 |
Rispondi al commento

La Rai TV italiana contiene tesori inestimabili appartenenti a tutti. Difendiamo i nostri gioielli. Bonifichiamo la RAI! Blocchiamo le privatizzazioni e le svendite che incombono! Invitiamo Fico a muoversi immediatamente sulla criminale svendita di Rai Wey che pone una ipoteca sul nostro futuro. In molti lo sosterremo. Stefano Antuofermo,Rutigliano.

STEFANO A. Commentatore certificato 07.11.14 03:08| 
 |
Rispondi al commento

il 23 Novembre ci saranno le Elezioni Regionali e sarà un termometro se il cammino intrapreso è corretto.
Personalmente penso che i nostri sono molto preparati e possono discutere di qualsiasi argomento che gli viene proposto anche su scontrini o altre scempiaggini. Come si spiega che con tutte le porcate che sta facendo il governo sia ancora al 38% - 40%; e la crescita di Salvini? Solo grazie alla presenza in TV (adesso è addirittura intervistato sul tg2) e ha una tecnica che piace alle gente, dice "posso dire una cosa io, posso parlare io".
Per "il conduttore ci dà addosso per farci fare brutta figura…", ma non può mentire e se lo fa meglio,... maggior punti x noi, verrebbe screditato in diretta.
La scelta intrapresa è molto importante è di grande responsabilità e può fare la differenza tra vincere o perdere le prox elezioni, forse in primavera. Facciamo un patto se non si ha crescita nelle Regionali si cambia tattica. Se farai quello che hai sempre fatto otterrai quello che hai sempre ottenuto. Il M5S è nato x cambiare il paese e mandarli tutti a casa. Non Ti ringrazierò mai abbastanza x quello che hai creato e fatto fino adesso x la collettività; ma, se occorre, x fermare il governo, bisogna mettere da parte il proprio ego, x il bene di tutti e soprattutto del mio. Al limite si manda in TV solo alcuni, quelli più televisivi. Pensa, se alle prox elezioni vincesse il PD, senza i dissidenti, sfascerebbe il paese in nome dell'Europa, a colpi di fiducia e noi in parte saremmo responsabili.
Grazie x il tempo dedicato.

Salvatore Cazzato 06.11.14 21:38| 
 |
Rispondi al commento

La televisione a 5 stelle che si auspica non è quella solo di telegiornali. Ci sono tanti altri modi per ri-educare la gente. Si potrebbero includere film di denuncia (tipo Food inc., Inequality for All, Terms and conditions may apply, Chasing Ice,etc... ce ne sono tantissimi); film di qualità che offrano spunti di riflessione e programmi di cultura (interviste a Pasolini...); momenti di comicità sempre finalizzati a risvegliare le coscienze (George Carlin, Bill Maher, oltre al nostro Beppe); programmi di politica dove invitare le parti opposte per avere finalmente un confronto serio e non manipolato; inserire una rubrica di content autocreato da cittadini;mostrare altre realtà che funzionano da cui prendere esempio; musica...
Insomma, un'offerta a 360 gradi dove però ogni offerta è pensata. Offrire visivamente ciò che potrebbe essere la nostra realtà se ci impegnassimo in quel senso.

linda miller 06.11.14 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma se davvero fosse che ad ogni programma politico, 7 giorni su 7, ci fosse un esponente 5s a strillare disordinatamente per non essere coperto dallo scimmiottare degli avversari politici, allora non saremmo poi tanto più innovativi di loro. Non trovate? Diventeremmo monotoni tanto quanto loro. Pronunceremmo talmente tanti mezzi discorsi confusi, tagliati dagli esigui spazi televisivi, e pilotati dagli abili traghettatori del potere, da risultare incomprensibili e quindi inconcludenti. Agli occhi di chi non ci conosce e magari la tv la tiene accesa solamente per compagnia, ma senza ascoltarla seriamente, diventeremmo tali e quali agli altri, e cioè degli urlatori inconcludenti attaccati alle poltrone. Il semplice fatto di non andare, invece, mantiene quel dovuto distacco che ci rende misteriosi, ricercati, puliti.. diversi da loro. E' il ciarlatano che ti viene in casa per convincerti a tutti i costi a comprare il suo veleno. In tv, per loro è molto più facile, gli basta urlare, coprire e non lasciar trapelare la loro inadeguatezza, invece per chi ha intenzioni serie, urlare, o parlare di argomenti irrilevanti, non basta, non serve. Siamo il 25% degli aventi diritto al voto, e se ognuno di noi ne converte uno, la vittoria è nostra. Rendiamoci tutti partecipi della vittoria, parliamo alla gente e spieghiamogli che un Italia a 5 stelle, sarebbe la fine del tunnel, l'alba della vera democrazia.

FLAVIO L. Commentatore certificato 06.11.14 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Non si vince senza combattere, senza farsi conoscere, stando in disparte. Continuiamo a lamentarci con post che leggiamo tra di noi e che quindi non servono a niente. Bisogna andare in televisione a parlare perché è lo strumento più usato dalla gente per informarsi.
Praticamente io sto votando gente che non è in grado di dire ciò che vuole in televisione perché, come dice Beppe: “Non glielo lascerebbero fare”. Mi domando come pensate di essere in grado di levare tutta questa fogna e di ribaltare un paese? Come pensate di potercela fare con questi mafiosi che sono dei lupi pronti a sbranarvi se avete paura di essere fermati da dei presentatori? Senatori 5Stelle che su facebook mi rispondono che devo essere io a parlarne alla gente. Alla gente non gliene frega un cazzo di quello che dico io! Vogliono sentirle da voi queste cose perché è voi che devono votare, non me.
Questa è una guerra, nessuno dice di mollare il web, ma in una guerra si sfrutta tutto quello che si può per vincere e la televisione è uno strumento per poterlo fare.
Sono iscritto dal 2009 e devo ammettere che ultimamente mi sta prendendo questa bruttissima sensazione di inutilità nel votare un ideale che so per certo che non vincerà mai.

Marco ., Venezia Commentatore certificato 06.11.14 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con questo post ho risposto a
un certo claudio landi qui sotto
un televisionaro di cui non ho
avuto risposta. ATTENDO RISPOSTE
(FORSE INVANO)
---------------------------------
FACCIO UN FORMAT.
in questo format abbiamo:
il regista, il conduttore,
chi scrive i testi, il cameramen
chi da le luci, il pubblico,
la truccatrice, ...e chi riordina
i camerini TUTTI CINQUESTELLE.
invitiamo in trasmissione...per
non sbagliarci la PICIERNO e poniamo
la nostra bellissima RUOCCO
alla PICIERNO incominciamo a
domandare che cosa pensa di
DELL'UTRI E BERLUSCONI, e alla
RUOCCO, gli facciamo un Bellissimo
primo piano e gli chiediamo
se i suoi bambini (non so se ne ha)
VANNO FELICI E CONTENTI A SCUOLA.
se vuoi altre spiegazioni sono qui
a disposizione.
franco red.

franco red, palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.11.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento

ripeto ancora una volta. questo accanimento per mandare in tv gli eletti 5s e una stronzata collettiva mai vista dove si vuole far credere che tutti insieme in una bolgia arrogante con poco rispetto del mandato e di chi ne sa più di voi con il solo intento di sfasciare il movimento.per cambiare la mentalità italiana compresa la vostra cioè di coloro che comandano vai di qua vai perchè vi abbiamo votato ,andate a dire queste cose al pd che è quello che avete votato e non ci rompete .............. più i ....... caro beppe io non credo che questa sia in generale l'idea dei 5s come attivisti e come votanti ma se così fosse salvati adesso mandali tutti a quel paese altrimenti costoro ti bruceranno vivo ciao

andrea a44, genova Commentatore certificato 06.11.14 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo con nessuna delle argomentazioni riportate nell'articolo di cui, peraltro, non è dato conoscere l'autore. Che ci siano problemi di comunicazione nel 5stelle non è una novità per nessuno,scegliere di non andare in tv equivale a isolarsi da gran parte degli elettori di questo paese, che ricordiamolo, sono in gran parte anziani.Ho votato per ben due volte il movimento,convinta che le cose potessero davvero cambiare. Se l'intento è quello di rimanere nelle retrovie a strizzare l'occhio agli estremismi, allora continuate pure da soli.

Lea 06.11.14 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero.Il servizio pubblico di informazione è un luogo nel quale tutti hanno il diritto di accedere, come nei Tribunali, nel Parlamento, negli Ospedali,nelle Scuole.La Costituzione Italiana ha fissato, per l'esercizio dei diritti dalla stessa riconosciuti e garantiti, un limite invalicabile al di sotto del quale non è lecito andare senza pregiudizio per la sovranità e la indipendenza nazionale.La espropriazione e la privatizzazione di questa facoltà non possono essere tollerate. Il servizio pubblico di informazione non può essere abbandonato nelle mani di chi ha il solo scopo di snaturarlo per privatizzarlo.Bisogna quindi "bonificarlo liberandolo da chi se ne è illecitamente appropriato". Ritengo quindi indispensabile la presenza del M5S in tutti i luoghi che appartengono alla popolazione italiana. Bisogna quindi muoversi prima che la "concorrenza" ci invada e ci sfratti. Organizziamoci quindi per far valere questo diritto fondamentale offrendo la nostra disponibilità, secondo un progetto coerente con l'azione del M5S, utilizzando le possibilità della Commissione parlamentare presieduta da Fico.Penso che questo sia il significato del Post. La battaglia si può combattere solo facendo ricorso ad una grande mobilitazione.Che lo stesso avvenga nel movimento operaio!

STEFANO A. Commentatore certificato 06.11.14 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Piu' che obiezioni sono alibi per non battersi . Troppo comodo fare le partite in un campo senza avversari. Non basta combattere in parlamento bisogna avere il coraggio di ribattere ed argomentare in tutte le sedi comprese quelle piu' ostili come la TV . Sperare che basti il WEB o le piazze o i banchetti per diventare forza di governo e' un disegno degno dei piu' romantici utopisti. Si puo' anche rompere un televisore o 8 milioni di televisori , tanti quanti sono gli elettori del M5S, ma chi guarda e si informa (o disinforma) sono i 50 milioni di elettori che guardano quelle funzionanti senza che ci sia mai un contradditorio dei 5 stelle .

Diego F., Torino Commentatore certificato 06.11.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo che "chiedere alle Tv di fare informazione equa e imparziale" è molto utopistico perché se prenderanno in considerazione la possibilità, lo faranno soltanto a parole ma i fatti resteranno identici!! Mi auguro che da tanti pareri diversi nasca una buona soluzione.

ivana rosini 06.11.14 15:57| 
 |
Rispondi al commento

La nostra televisione online:
http://tv.jw.org/#home

Francesca Ortu Commentatore certificato 06.11.14 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo andare in tv è una fatica che almeno i nostri parlamentari più in grado di contrastare l'informazione attuale devono affrontare! Le ragioni che hai evidenziato sono valide,condivisibili ma troppa gente ancora accende soltanto la tv per "informarsi". Credo che non si perda di dignità, anzi potrebbe essere un modo di entrare nell'arena.. e di uscirne..piano piano, un po' oggi un po' domani..anche qualche volta da vincitori! Voi siete la mia unica speranza e voglio credere che sia vero ..ci vorrà del tempo ma credo che la tenacia ripagherà queste enormi fatiche.

ivana rosini 06.11.14 15:29| 
 |
Rispondi al commento

errore madornale, se beppe odia i giornalisti non puo' imporre la sua visione ai parlamentari, chi ha votato m5s ha diritto a vedere i propri rappresentanti confrontarsi con gli altri politici in tv. questo snobbismo è molto nocivo e lo stiamo pagando gia' ora.

Luca 06.11.14 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa è certa: il Movimento sta perdendo visibilità, a favore (purtroppo) di partiti come la Lega e di ipotetiche nuove alleanze a sinistra.
Sento spesso usare parole come "sgretolato", "frantumato", "disinnescato", o anche "disorientato", "allo sbando" in riferimento al M5S e gente che conosco che mi dice " tra 3-4 anni non esisterete più" o "siete finiti" e fa molto male a chi ci crede davvero sentire tutto questo, però tale è il convincimento che sta prendendo piede in Italia(ovviamente con la complicità della stampa di regime).
Dobbiamo fare qualcosa!!!

Roberta Dainese 06.11.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Non andare il tv è' come un calciatore che invece di tirare la palla in porta all'avversario si fa autogol... A me con tutti i vs discorsi non avete convinto, perché' mia mamma e mia zia che non hanno internet, ma hanno due tv in casa da chi si devono informare? È una mia vicina di casa che non usa il cell o il tablet per collegarsi con la rete, ma solo per le telefonate, ha tre tv in casa.... Fate voi, se volete riperdere... Ci vuole la piazza vera e la piazza mediatica, data dal web e dalle tv

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 06.11.14 13:35| 
 |
Rispondi al commento

ALLORA MANDIAMO I NOSTRI RAPPRESENTANTI IN TV...MA NON RISPONDIAMO ALLE LORO DOMANDE...
ESEMPIO IL CONDUTTORE FA UNA DOMANDA CHE POTREBBE ESSERE UNA DI QUESTE "MA DITE SOLO PAROLACCE COME IL VOSTRO LEADER" "CHE SENSO HA PROTESTARE FARE OSTRUZIONISMO SE NON PROPONETE NIENTE?" E I NOSTRI RAPPRESENTANTI RISPONDONO CON UN MANTRA DI QUELLO CHE ABBIAMO RAGGIUNTO E LE COSE CHE SI VORREBBE FARE...E RISPONDERE SEMPRE LA STESSA COSA A QUALSIASI DOMANDA
SE VI PIACE L'IDEA VOTATE IL COMMENTO

Stefano Ventura, Cerenova (Cerveteri) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 06.11.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi fa le domande è lo stesso che si dà le risposte? Sembra proprio di si. E' strano che esperti di comunicazione non capiscono che nei media devi apparire oppure scompari!!

Dario Ceroni 06.11.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta mi domando: ho fatto bene a votare il M5S? Ma? Pensavo di aver scelto gente capace, ma a quanto vedo ho sbagliato. Se i parlamentari e i senatori del M5S non sono in grado di sostenere un confronto televisivo con dei pseudo-giornalisti come pensano di controbattere i poteri forti? Hanno paura ad affrontarli perchè sono faziosi? Lo sappiamo, devo dedurre che non hanno fiducia in Noi, lo zoccolo duro del M5S non sarà scalfito, anzi aumenterà la rabbia nei confronti dei media. Invece si preferisce che questa rabbia si scarichi contro i nostri parlamentari ( basterebbe leggere un po di commenti ) e perdere consensi. Non riescono a capire, le grida e gli urli della Taverna o di Di Battista, etc, in parlamento, sono le stesse grida di rabbia di noi insoddisfatti nei loro confronti. Loro in prima persona dovrebbero capire lo stato d'animo che si prova a non essere ascoltati, a quanto pare non gli interessa. Io posso assicurare che lo zoccolo duro del M5S continuerà a votarli, cosa abbiamo da perdere ad andare in tv? Rischiamo forse di ottenere più consensi?

CLAUDIO LANDI 06.11.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fateci caso
nessuno di questi trolloni
ha una stellina
NEANCHE DI PRIMA. NIENTE.
(io ho una sola stellina
perche a un certo punto
il mio account si è danneggiato
per colpa mia, ma avrei anche
la bandierina europea e oltre).

franco red, palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.11.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendiamoci una delle tre reti rai, ci spetta di diritto, ci facciamo i cazzi nostri come fanno gli altri.
Lo so è brutto quello che scrivo è contro le idee del mov, ma ciò deve servirci solo per avere più consenso per vincere e sperare di governare sto paese.

Se vinceremo cacceremo i partiti dalla rai compresi noi stessi.

luigi c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.14 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Bell'articolo ma io a delle trasmissioni a 5 Stelle magari ospiti o in collaborazione con una tv già esistente ci penserei, e sono sicuro che molti giornalisti, anche famosi, farebbero a gara per avere uno spazio.

michele stefani 06.11.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento

La tv e' un'arma che i partiti si guardano bene dallo snobbare. Rinunciare a quest'arma significa dare loro un enorme vantaggio. Ci sono trasmissioni come Servizio Pubblico dove e' possibile esporre le proprie idee. Decidere di precludersi la possibilita' di andare in tv e' una strategia suicida. Io valuto il movimento per quello che fa in parlamento e non cambierei il mio giudizio sull'operato del movimento (che per me e' molto positivo) se i suoi membri decidessero di avere piu' visibilita' in tv. Sono in disaccordo con il post.

Giuseppe La Venuta 06.11.14 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo continuo a essere contrario a questa presa di posizione!... Abbiamo diversi Parlamentari che farebbero sbiancare qualsiasi pennivendolo pronto a denigrarci.
Io non chiedo che vada Grillo, ma i nostri ragazzi (Di Battista, DiMaio e Taverna in primis)...persone magnifiche che mi caricano ogni volta che parlano!

Pier Paolo Teverini 06.11.14 10:01| 
 |
Rispondi al commento

conta più un'ora di informazione in TV che 100 piazze!!!L'Italia è un popolo di vecchi che si informa attraverso la televisione e i giornali. Non è un caso che gli anziani votano PD. Finchè non si va ad un contraddittorio farete il loro gioco e il risultato è la perdita di voti!!!!

valterroma 06.11.14 09:51| 
 |
Rispondi al commento

No vero, non bisogna andare in TV ... soltanto, ma OVUNQUE!! Attualmente, se non leggessi il Blog, ecco cosa sento continuamente dire dalla gente e quello che viene fuori in OGNI telegiornale o dalla bocca di TUTTI o quasi i ciarlatani dei talk:
Grillo ha avuto una grande opportunità ma l'ha sprecata; i grillini sanno solo protestare fare ostruzione e dire parolacce come il loro leader Beppe, ma non hanno fatto e ottenuto NIENTE per la gente e il paese, anzi ora ostacolano il grande Renzi che poverino sta lottando per fare le grandi riforme che servono per la ripresa dell'Italia. Coi grillini NON c'è dialogo.
Ora se non si controbatte a tutto questo, le falsità che dicono continuamente e la lotta per far scomparire il Movimento dalle discussioni (perché si fanno vedere solo le proteste ma MAI ne spiegano il motivo), beh allora per la gente le loro menzogne diventano realtà e il M5S cadrà nel dimenticatoio.

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.11.14 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siate realisti.... così buttate tt alla aria.
Per governare bisogna vincere e per vincere bisogna farsi conoscere e dimostrare ciò che si è fatto e si intende fare con ogni mezzo utilizzando anche le tv.
Siate seri e nn abbiate paura basterebbe parlare di reddito di cittadinanza e di sicurezza pubblica per stravincere qualsiasi dibattito.
L Italia ha assoluto bisogno di m5stelle!
Io ho bisogno di m5s al governo subito e nn all opposizione.

emanuele g., ancona Commentatore certificato 06.11.14 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho paura che, se non ci si rende più visibili, si venga ingoiati e dimenticati. La gente dimentica in fretta.

Donato S., torino Commentatore certificato 06.11.14 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Troia e'stata eapugnata perché' i greci sono andati a Troia, sono entrati dentro Troia.... Se la combattevano dall'esterno i muri e le difese avrebbero conservato la città' ... La televisione e il sistema vanno combattuti dal di dentro, andandoci, facendo vedere che siamo vivi, che ci siamo, che siamo presenti, indipendentemente dalla manipolazione dei conduttori... Se non si va in tv abbiamo perso in partenza... L'informazione è' una arma e loro hanno questa arma.... Non è' che se abbiamo perso una battaglia a primavera andando in tv non si deve andare più' in tv... Quello che conta è' vincere la guerr! Non le singole battaglie.... Io non condivido la vs strategia di rimanere al di fuori di quella scatola che entra nelle case degli italiani tutte le sere e lava il cervello degli italiani senza che ci sia un minimo di un ns virus a far intendere che le cose stanno in maniera diversa, a volte opposta, rispetto a come la tv le presenta

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 06.11.14 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo... È' vero che il mezzo è' il messaggio, che ci sono politici e giornalisti che metterebbero in difficolta' i ns portavoce indirizzando il discorso sulle pecche che ha il m5s, sulle divisioni dei meetup... Ma un contraltare a questa dittatura democratica delle televisioni ci vuole... Se no si rischia di abbaiare alla luna... Con la gente che crede che noi ci siamo rimpiattati, che siamo scomparsi, che non abbiamo più' risposte a questo stato in default... Con la gente che non andrà' più' a votare nemmeno 5 stelle

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 06.11.14 07:25| 
 |
Rispondi al commento

Seguo (ora molto meno) diverse trasmissioni e vari Tg. Al 95% sono faziosi, anzi, dire scorretti è più esatto. Sono sfacciatamente di parte. Andare in TV, al momento, può solo essere controproducente. Opterei per comizi in grandi piazze una volta al mese. La politica in Italia viene studiata a tavolino. Stanno già costruendo l'opposizione di sinistra con Landini (o chi per esso), per i poveri ed i nostalgici del PCI, Renzi al centro, B. coalizione a destra. Ci stanno accerchiando non si rompe l'accerchiamento andando in TVma come a poker alzando la posta e rilanciando. Chi vuole intendere, intenda.

Giuseppe M., Castellammare di Stabia Commentatore certificato 06.11.14 00:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La protesta del M5S contro la 30° fiducia imposta dal governo Renzi (questa volta sul così detto "sblocca Italia") è giusta e condivisibile.
Basti pensare che in Emilia Romagna vi sono 92 richieste pendenti di estrazione di idrocarburi che secondo la rivista americana Science, in un articolo che venne tenuto nascosto dalla giunta Errani, le trivellazione vengono collegate al terremoto che colpì la regione nel 2012.
Con sblocca Italia, il governo potrà far ripartire le trivelle senza che la regione possa opporsi.
Una vergogna inaccettabile, il bello poi è che sono gli stessi del PD a protestare contro le trivelle che oggi hanno votato in Parlamento.

Lorenzo M. Commentatore certificato 06.11.14 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi questo articolo è fantastico. Contiene tutti i più frequenti e continui messaggi che vi mandano e che io sinceramente non ho mai condiviso. Nulla da eccepire. Quelli che devono chiedere una informazione equa e imparziale sono gli italiani a tutte le televisioni, giornali e radio. Forza M5S

Consigli Personal Computer Commentatore certificato 06.11.14 00:04| 
 |
Rispondi al commento

se si vuole fare qualcosa di giusto, bisogna andare in TV a dire quel che si deve, e quando si viene troncati si completa il lavoro online. mica ci vuole uno scienziato a capirla sta cosa ...

Stefan Danov, Stezzano Commentatore certificato 05.11.14 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spesso ci si dimentica delle cose
ovvie,...ripropongo questa bella risposta
di M.F. a un televisionaro
-------------------------------------------------
""""""no! DIPENDE DI QUALE COMUNICAZIONE PARLI. SE TI RIFERISCI ALLA TV, AI TOLK, OGGI "NON ESSERCI" E'UNA COMUNICAZIONE MIGLIORE E PRECISA: NON FACCIO PARTE DI QUESTA COZZAGLIA DI GENTE CHE STRAPARLA, SI INSULTA, NON DICE NIENTE DI INNOVATIVO ED INOLTRE VIENE VISTO DA UN PUBBLICO DI 2/4 MILIONI DI SPETTATORI, SEMPRE GLI STESSI, POLITICIZZATI E TIFOSI, CHE SI ECCITANO, BEATI LORO, ALLA BATTUTA PIU' O MENO FIGA DEL PROPRIO IDOLO. MI SAPETE DIRE COSA DOVREMMO ANDARE A FARE IN QUESTI CONTESTI?""""
E RESTO fermo nel mio convincimento, CHI VUOLE ANDARE IN QUESTI PROGRAMMI, ABBIA IL CORAGGIO DI
ANDARCI CON I PROPRI PIEDI,....e se proprio volete si potrebbe fare una lista di valenti comunicatori
SINCERI SOSTENITORI ....MA ANCHE UN PO TROLL.
franco red

franco red, palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Io lo lascerei sempre aperto il tema della TV, dato che a molti come me, non piace il fatto che voi del Blog con 4 parole conclusive sul discorso della TV ci sbattete sempre la porta in faccia. Tutta questa storia, è nata solo perché alla nascita del M5s Beppe ci ha sempre detto che bisogna star lontano dagli schermi televisivi, non tenendo poi presente che in seguito, con questo tipo di comportamento non abbiamo ottenuto un risultato soddisfacente nella lotta del M5S dal quale molti si aspettavano molto di più del previsto dopo le elezioni. Bisogna inoltre ricordarsi che, oltre all'immagine di Grillo siamo un movimento Orfano, per il semplice motivo che non vediamo mai nessuno alla TV del movimento, e questo nostro atteggiamento , è negativo alla visione del m5s dato che siamo tutti vittime di un tipo di vita legata a immagini televisive (dato che ne abbiamo dappertutto, bar, stazione, ristorante, negozi, casa ecc) dove ha molta importanza la presenza di un rappresentante del movimento per darci continui messaggi e nn importa come... E, se non avete ancora capito questo discorso , prima di parlare o fossilizzarvi sul vostro No alla TV, informatevi bene sulle metodiche della comunicazione fino all'estremo dei messaggi subliminali prima di attendere che vi venga giù da sola la manna dal cielo in una politica arenata da anni.

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 05.11.14 23:03| 
 |
Rispondi al commento

STATE SBAGLIANDO. METTIAMO LA COSA AI VOTI

m. a., empoli Commentatore certificato 05.11.14 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Io lo lascerei sempre aperto questo tema, o argomento , dato che a molti come me, non piace il fatto che voi del Blog con 4 parole conclusive sul discorso della TV ci sbattete sempre la porta in faccia. Tutta questa storia, è nata solo perché alla nascita del M5s Beppe ci ha sempre detto che bisogna star lontano dagli schermi televisivi, non tenendo poi presente che in seguito, con questo tipo di comportamento non abbiamo ottenuto un risultato soddisfacente nella lotta del M5S dal quale molti si aspettavano molto di più del previsto dopo le elezioni. Bisogna inoltre ricordarsi che, oltre all'immagine di Grillo siamo un movimento Orfano, per il semplice motivo che non vediamo mai nessuno alla TV del movimento, e anche nostro atteggiamento , è negativo alla visione del m5s dato che siamo vittime di un tipo di vita legata a immagini televisive (dato che ne abbiamo dappertutto, bar, stazione, ristorante, negozi, casa ecc) dove ha molta importanza la presenza di un rappresentante del movimento per darci continui messaggi e nn importa come... E, se non avete ancora capito questo discorso , prima di parlare o fossilizzarvi sul vostro No alla TV, informatevi bene sulle metodiche della comunicazione fino all'estremo dei messaggi subliminali prima di attendere che vi venga giù da sola la manna dal cielo in una politica arenata da anni

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 05.11.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento

mi sono scocciato davanti a tanta stupidità.
davanti a chi crede che il potere è disposto
a concedere al M5S l'uso della televisione.
ma devo prendere atto di tante insistenze
E DI TANTI RAGIONAMENTI CHE PUR NELLA LORO
INCONSISTENZA LOGICA, nel chiccheraio generale
assumono un effetto quntitativo, di massa,
che bisogna pur prendere in considerazione.
e, allora, mi viene spontaneo....
NELLO SPIRITO DELL'UNO VALE, chi vuole andare
vada, l'importante e parlare per se e
non in nome collettivo.ci si presenta come
elettore, sostenitore, simpatizzante ecc ecc
del movimento e ci si assume la responsabilita di quello che si dice, e delle figure che si vanno a fare. BUONA FORTUNA.
SANTONE NON ASPETTA ALTRO. PROPONETEVI.
NON E UNO SCIOGLIETE LE FILE, semplicemente nel
movimento tutti dobbiamo essere attivi assecondando le ciascuno le proprie intime aspirazioni, se siete pienamente convinti di quello che dite in televisione ci dovete
ANDARE, CON I VOSTRI PIEDI.
franco red

franco red, palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Ozio venerabile e seducente che accarezza delicatamente il nus, lo distende, lo avvolge sotto candide coperte e lo allontana da tutte quelle guerre gratuitamente offerte. L’ozio è un’emozione con cui abbiamo passato una splendida notte d’amore, ci ha sottratto tutti i peli del timore nidificati sopra al cuore, ci ha raccolto tutti i sogni rimasti intrappolati al tenue candore di una candela, con l’aiuto della consolazione ha condotto per mano ogni preoccupazione in una lontana regione dove ancora non è sorta la sera. Ha raccolto tutte le spezie dei campi, sottratte alle voci dei tanti, per farci dimenticare della pace: il ricco sapore. Alla fine ci ha sussurrato nell’orecchio, amore. Ora, invece, lo ripudiamo dietro il troppo movimentato rumore, senza un anelito di ragione,. Rumore dedito, dalle origini del mondo, al dolore e all’angoscia; per ricavare all’indomani un’po’ di quel dimenticato piacere nello sconvolgere l’intreccio ai già sorti guai della passione. Ozio che se presentato sotto le vesti di meditazione diviene protezione per ogni forma di trasgressione e impunibile adulazione del tempore, reso solo con un lessico migliore.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 05.11.14 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Troppi angeli incatenati a fiori in bianco e nero, qualcuno allora prova a dipingerli ma sono impermeabili ai colori perfino quando il cielo è sereno. Ma nessuno, ahimè, rompe il lucchetto saldato ancora bollente tra i cuori e il ferro. E che qualche scintilla non sia arrivata fino al cielo a sancire, magari, un progetto segreto di scala mobile tra il paradiso e l’inferno; dal momento che c’era il bisogno di far salire, fuori dalla solite, qualche demone infermo a cambiar le leggi cosmiche e i tempi di luce del Vespero. Cosicché potessero sempre controllare il tempo e cambiare appena in tempo l’interpretazione di ogni testo e quanto prima decidere il loro assenso o dissenso . Il clero è rimasto fuori dal portone a brindare con una bottiglia d’assenzio a cercare di capire se quello che dico abbia un giusto senso. Ma non c’è più tempo, hanno già cominciato a fondere a temperature solari vecchi tombini con le pagine del Credo; serrature morali tra sanpietrini e presbiterio; scottature anormali tra ematiti e nuovo impero. Piove giorno e notte metallo liquefatto. Gocce che divengono lame prima di raggiungere l’asfalto. Cominciano a sopraggiungere le prime vittime e un cane morto per infarto. Queste domandano dietro un volto esterrefatto: - Hanno portato un demone in Paradiso? E Qualcuno risponde: - Hanno semplicemente portato il Paradiso all’Inferno con un tiepido ma spontaneo sorriso-.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 05.11.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe confiscare ogni finalità economica, politica e sociale ai primari bisogni fisici per restituire un pizzico di libertà e dignità a lento scorrimento dell’esistenza. Basterebbe, altresì, eliminare ogni finalità vitale alle normali, ormai, abitudini moderne e mondane, dedite, non evidentemente, ma indirettamente alla repressione e soggiogamento delle menti nel veloce avanzamento dell’esistenza. Con una voluttà, al tramonto, minacciata dalla volontà, di togliere una croce (T) e scavare in quel preciso punto una buca (N) per soffocare ogni spontanea voce.

Alessandro morigi, Bracciano Commentatore certificato 05.11.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono anche delle Tv alternative che sono seguite da molte persone e non sono schierate politicamente, una di queste e DMAX; non è detto che siano interessati a noi, i loro programmi sono diversi dagli altri, comunque ci guadagnerebbero anche loro vendendo uno spazio Tg con le notizie di attualità raccontate da esponenti del movimento,che porterebbe loro un aumento di telespettatori.

Celestino Regina 05.11.14 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Beh, se devo rileggermi i commenti il 90% vuole la tv,non ci sono scuse mi sà.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 05.11.14 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Bè, caro Beppe... Se ti va, leggi questi commenti... Su 100, 93 ti chiedono di mandarli in TV questi nostri intelligentissimi ragazzi... Ti prego, cambia idea, conta i commenti e soprattutto, liberati dei cattivi consiglieri..........

Riccardo Moresi, Roma Commentatore certificato 05.11.14 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Renzi con 10 comparsate in tv si è cuccato il 41% dei voti...ma perchè non lo capite? Non centra litigare col conduttore o alzare l' audience...centra il messaggio diretto al cittadino...senza la tv non vinceremo mai

gian paolo galeotti 05.11.14 20:49| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

tempi e argomenti li detta il conduttore ...salvini serve ai servi quindi tanto spazio ...tutto vero ...personalmente ritengo mentana il piu corretto ..bersaglio mobile ...tutti hanno il tempo necessario senza interruzzioni sospette ...resta opinione personale ..il mio voto al mov resta

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare due piccole riflessioni:

1) Da un lato è vero che la tv risponde a logiche di partito, ma è ancora più vero (specialmente nel caso di tv private come Mediaset, Sky e La7) che la tv risponde a logiche economiche. Come ha detto con grande intelligenza Mentana, Renzi viene invitato e trattato con tutti gli onori di programmi di tutte le reti (pubbliche e private, di destra e di sinistra) soprattutto perché fa ascolti e quindi porta soldi. E c'entra solo in parte essere espressione dei poteri forti, perché lo stesso discorso vale per Podemos in Spagna (per ammissione del suo stesso leader) che è un movimento antisistema molto simile al M5S.

2) Continuare a ripetere che la tv è destinata a morire è una stupidaggine. La storia dei media insegna che quando un nuovo medium si afferma, i vecchi non muoiono (tuttalpiù ridefiniscono la loro identità). La radio non ha ucciso la stampa, la tv non ha ucciso la radio e allo stesso modo la rete non ucciderà la tv. Perciò tanto vale USARLA, anziché ESSERE USATI da lei.

Lorenzo 05.11.14 19:53| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non altro , post dopo post sulla Tv si comincia a capire che
1) non andate in TV per scelta, non perché non vi invitano.
2) Ritenete che anche non andando in Tv possiate battere il partito del nazareno.
Tutto il post si presterebbe a contraddittorio ma l'affermazione più contestabile è questa " Strillare come oche per far divertire il pubblico e alzare l’audience non è la nostra missione. Non si ”vince” niente al talk show, al massimo qualche battibecco. Ci hanno fatto credere che la politica sia questo" : bene, questa infatti non è la politica ma è come si comunica cosa fa la politica. La logica cambia. La politica può essere fatta benissimo , come nel nostro caso, ma se non lo si comunica non serve ad acquisire consenso, che è la linfa di sopravvivenza per il politico. Come se i carbonari dell'epoca di Mazzini avessero detto che non si sarebbero fatti ammazzare per sollevare moti popolari. Purtroppo viviamo in un regime mediatico e l'informazione di chi VINCE passa dalla TV. Non tentare neppure di andarci, nell'Italia del 2014, è paragonabile al carbonaro dell' '800 che spera che i cittadini capiscano da soli che si debbano ribellare agli oppressori.

Max Della Serietà, Campi Bisenzio Commentatore certificato 05.11.14 19:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Una TV che trasmetta solo quattro ore al giorno, senza pubblicità, finanziata in parte dai "Caro Beppe,..." forse potrebbe funzionare. Magari potrebbe attrarre con qualche film d'epoca gli anziani...Chissà! Tutte considerazioni valide, ma dicono che in medio stat virtus,..oltre che certe appendici! Ma queste, si dice, saranno in un prossimo futuro privilegio della classe dominante. Al popolo verranno riservate le delizie dell'omo..geneizzata produzione. Pare che siano piani elaborati e propalati dell'ONU!

loris cusano 05.11.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente le ragioni del no le abbiamo lette più volte sul blog. Penso che molti, come il sottoscritto ritengano comunque che la presenza in TV portebbe più consensi che non andare in Tv. Perché allora non sottoporre la scelta TV si TV no alla rete? Chi vota m5s deve credere o non deve credere che esiste la democrazia in rete?

Max Della Serietà, Campi Bisenzio Commentatore certificato 05.11.14 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Se ci piace perdere facile allora continuiamo così, sembra che non vogliamo vincere è così e' sicuro che non vinceremo MAI! In TV ci dobbiamo andare intelligentemente !!

Maria E 05.11.14 19:36| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Buonasera
Sul problema TV abbiamo un po tutti scritto fiumi di parole sia pro che contro, ma è l'esigenza che detta legge, la divulgazione escludendo la TV NON FUNZIONA, sono in troppi a non usare il computer e i loro prossimi voti non si possono ignorare perchè hanno già fatto e faranno la differenza. Non bisogna andare in TV con i parametri finora proposti, il conduttore lo portiamo noi se occorre, dobbiamo solo avere uno spazio libero settimanale e fare un qualcosa come un telegiornale a 5 Stelle con il resoconto settimanale di tutto ciò che succede in tema di politica, territorio, ingiustizie, scandali ecc.
esempio ultimo lo schifo del TG1, la verità la sanno già in pochi, per il resto rimane ciò che ha detto il TG. Se non usiamo nel modo descritto continueremo ad avere sempre problemi.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 05.11.14 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Comprendo il ragionamento, ma con il web non si raggiungono gli analfabeti funzionali, cioè la maggior parte dei votanti italiani, e la fascia più vecchia della popolazione. Servirebbe un canale TV dedicato al Movimento, oppure LaCosa riproposta sempre in TV, altrimenti addio.

Emanuele B., Como Commentatore certificato 05.11.14 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fino a qualche tempo fa e non molto, qualche apparizione del m5s avveniva nei tg, oggi nemmeno quello si vede Renzi a reti unificate.
Visto che si paga il canone rai, sarebbe opportuno fare una petizione per dare maggiore visibilità anche al Movimento, votato da milioni di Italiani che rimangono anch'essi in ombra.

Emilio G., trani Commentatore certificato 05.11.14 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole una task force per occupare la RAI !!! invece di andare in parlamento dovete andare ogni giorno negli studi di qualsiasi trasmissione !!! Anche con la forza se serve !!! E chiamateci in piazza e davanti alle sedi dei network di Mr.B e in via Teulada !!!
Cosa fanno ? Chiamano la Polizia e i Carabinieri e l'Esercito e i casci blu dell'ONU ?
Che fanno usano i manganelli ??? Ci sparano ? Secondo loro teniamo le mani in tasca come gi operai ???
NON POSSIAMO ANDARE IN TV A SPIEGARE LA VERITÀ A TUTTI GLI ITALIANI ?
ALLORA PRENDIAMOCI LA LIBERTÀ DA SOLI I CRIMINALI AL POTERE NON CE LA DARANNO MAI CON LE BUONE.

Nico Migliaccio 05.11.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Giustificazioni sensate e comprensibili. Ad ogni modo il confronto pubblico con l'avversario politico sarebbe opportuno. Che ne dite di modalitá creative di confronto? Per esempio, incontri in piazza con esponenti dei partiti per parlare dei problemi dei cittadini davanti ai cittadini? Se proprio le vogliamo, saranno le tv a venire da noi!

margarita pabon 05.11.14 18:01| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei indicare una proposta che darebbe anche una maggiore visibilità al M5S.

proviamo a costituire un governo ombra
che incalzi il rottam-attore e ci permetta di far conoscere e di elaborare le nostre proposte anche fuori dalle aule parlamentari.

Che ne pensate?

gianni fiorani, Brescia Commentatore certificato 05.11.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Andare in tv giocando fuori casa e con l'arbitro contro equivale a farsi massacrare, una mossa che piace molto sia ai partiti governativi che massacrano, sia ai masochisti che apprezzano la propria squadra soprattutto quando le prende.

Prima di tutto bisogna selezionare le trasmissioni a cui partecipare e non è detto che qualche programma spazzatura non sia accettabile:
per selezionare occorre TESTARE la trasmissione, ovvero PRIMA si chiede di mandare integralmente un video precendentemente preparato e NON interrompibile per spiegare alcuni punti fondamentali e POI si partecipa all'eventuale discussione ma sempre con diritto di andarsene se vengono meno requisiti di imparzialità del conduttore (verosimilmente solo pochi canali locali accetteranno);
nella triste ipotesi di talk show bisognerebbe prima di tutto avere l'audio dedicato ovvero chiudere tutti i microfoni di chi non ha il diritto di parola, conduttore incluso (troppo facile? e infatti non si vuol fare e la confusione disinformativa regna sovrana con frasi a singhiozzo accavallate l'una sull'altra).

Caccia e pesca è un canale specializzato ma in generale i canali locali sono generalisti e anche se hanno ascolti bassissimi credo che sarebbero lieti di avere ospiti illustri anche senza scontrosi dibattiti e magari con diritto di veto, cioè se l'esito della trasmissione non piace non la si manda in onda (se non c'è altro tocca accontentarsi ma l'effetto elettorale è comunque minimo).

La televisione è creata per non dare spazio al M5S (o qualunque altro oppositore).
Se ci sono delle pieghe è ragionevole provare ad insinuarsi ma come è già stato detto creare un canale televisivo è costoso, molto costoso (e raggiungere il 100% del territori credo sia praticamente impossibile).

Il regime si basa sulla propaganda e sulla mafia quindi si suppone che ogni tentativo di acquisire spazi televisivi verrebbe osteggiato in tutti i modi, anche illeciti.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Non partecipare alla sconcezza dei cosiddetti talk show e' una decisione giusta, nella situazione data.
Ma questa situazione va cambiata, non serve rassegnarsi al fatto che.la tv e' dei partiti. Non mi sembra che stiamo facendo abbastanza in questo senso.
Capisco che l'accordo Berlusconi- Renzi lascia pochi spazi di azione, ma attaccare Renzi sulle televisioni e quindi sul conflitto di interessi servirebbe quantomeno a metterlo in difficolta'.
La tv pubblica non si risana da sola perche' e' ormai largamente inquinata dalle persone Mediaset che si sono infiltrate in tutti i canali televisivi, di fatto omologandoli.
Il punto debole di Mediaset e' la pubblicita'; da essa derivano i ricavi che tengono in piedi tutta la baracca del potere economico e mediatico di Berlusconi.
La pubblicita' televisiva e' regolata da una delle tante leggi ad personam dei governi Berlusconi. Essa e' fortemente discriminatoria verso la tv pubblica e quella via satellite, in particolare Sky, perche' garantisce a Mediazet la fetta di gran lunga piu' grande dei ricavi della pubblicita'.
E' quella legge che va cambiata. Riuscirci non sara' facile, anzi al momento e' impossibile. Sollevare il problema con una proposta di legge e una adeguata pubblicizzazione della stessa servirebbe quantomeno a mettere Renzi in serio imbarazzo e, con un po' di fortuna e di impegno, a sputtanarlo nei confronti degli iscritti al PD e degli elettori piu' consapevoli.
Proviamoci!

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.11.14 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma, tutti quelli che hanno commentato, hanno prima letto TUTTO l'articolo? A me pare di no!

Isabella Rosso 05.11.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Da sostenitore attivo di tutte le iniziative del M5S devo purtroppo manifestare la mia totale incomprensione su questo ostracismo televisivo di Beppe.

Adesso che l'ebetino viene attaccato da molte parti è il momento di affondare il coltello partecipando almeno una volta a settimana a qualche talk attivamente magari imponendo la presenza di 2 M5S per essere più pronti e meno indifesi ai trappoloni mediatici.

Comunque sarei favorevole al mettere ai voti questa cosa, altrimenti si rischia l'ennesima accusa di verticismo Grillo-Casaleggio, non ce la faccio più a senìtire critiche dalle "vedove del vecchio M5S", che poi magari sono solo attivisti interessati a fare una carriera politica...

Lorenzo L. 05.11.14 17:23| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLORA IN LINEA DI MASSIMA E' DECISO, SE I COMMENTI DICONO CHE IN TV BISOGNA ANDARE ALLORA IN TV SI VA.
Vediamo ora gli sviluppi e se bisogna fare una votazione come certificazione della decisione..
Ed è ancora più importante ora ad una certa distanza dalle elezioni, far sì che la gente sia informata e possa metabolizzare e votare in serenità.
Come dicevo poco fa in un sottocommento, non possiamo permetterci più di fare i "diversi" o meglio lo siamo ma non bisogna evidenziarlo ad ogni occasione.. quindi non commettere l'errore di vederci sempre come idealisti, montati, esauriti senza possibilità di dialogo...
invece il dialogo serve, con umiltà ed intelligenza, senza essere altezzosi e ostinati in virtù dell'onestà e altri valori.. essere nel sistema come lo siamo al parlamento è importante, e il sistema è anche la TV, ciò non significa che bisogna presenziare a tutta la spazzatura che va in onda...
Per gli italiani, e non solo i vecchietti, ma la stramaledettissima maggioranza.. ciò che non c'è in TV vuol dire che non esiste o non conta nulla, mettiamocelo in testa...
anzi a dirla tutta in TV si parla del m5s ma nei termini più negativi possibili...


valerio1 05.11.14 17:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

facciamo la televisione del Movimento! perchè non dare fiducia ai nostri ragazzi? Grillo, hai tanta gente dalla tua parte che può fare buon giornalismo e buone trasmissioni. E non sottovalutiamo gli spettatori... non sono tutti rintronati, molti vogliono sentire un'altra campana. Persino le vecchiette sono stufe delle belle statuine della televisione italiana. Pensate in grande!

Gloria M., Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.11.14 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Il 90% dei commenti è a favore della esordio in tv!
Siamo tutti straconvinti che i nostri eletti sn pronti a dibattere punto su punto con fermezza...
Abbiamo fiducia in loro e nn abbiamo paura di sfigurare Xche sappiamo di nn avere scheletri nella armadio.
Ora... Noi possiamo rimanere a guardare il nostro movimento arrivare a prendere il 10 % alle prox elezioni oppure possiamo essere realisti e combattere per provare a vincere... senza la mensogna, con la nostra forzA!
Andate in tv e demoliteli

emanuele g., ancona Commentatore certificato 05.11.14 16:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate,ma avere una TV non e' possibile?Il blog si' e la televisione no?

romano 05.11.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN RISPOSTA A ANGELA.BASSANO 14:24
----------------------------------------
infatti, ...non bisogna andare al governo
ma BISOGNA CAMBIARE L'ITALIA.
se l'italia non cambia E NOI ANDIAMO AL
GOVERNO, ....SARA L'ITALIA CHE CAMBIERA NOI.
quando gli ITALIANI CAMBIARANNO, se lo vorranno
E NOI SAREMMO STATI TANTO BRAVI DA ESSERE STATI
LA FORZA MOTRICE DEL LORO CAMBIAMENTO
forse potremo governare.
per governare QUESTI italiani pd e fi
VANNO BENISSIMO.
il popolo è l'artefice del suo destino.
NOI ABBIAMO MESSO IN CAMPO LE MIGLIORI IDEE
E LA MIGLIORE CLASSE DIRIGENTE CHE QUESTE
CONTRADE ABBIANO MAI AVUTO
(e la comunicazione UNIDIREZIONALE non fa
parte di queste idee)
NOI C'E' LA METTEREMO TUTTA PER FARGLIELO
CAPIRE. MA SE NON VOGLIONO
PEGGIO PER LORO.
HANNO DETTO NO LADRI....E RESTITUIAMO I SOLDI
NO CORROTTI ...E ABBIAMO MESSO INCENSURATI
NO POLITICI ...E ABBIAMO MESSO CITTADINI
non siamo noi che non capiamo
SOLO LORO CHE NON VOGLIONO CAPIRE
E FORSE QUEL CHE E PEGGIO
che gli conviene cosi ...e quindi
NON VEDO ALCUN MOTIVO PER CAMBIARE NOI.
(ma mi sa tanto che tu sia una troll
il discorso del parentado non è nuovo)
FRANCO RED

franco red, palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo prima delle europee:"abbiamo troppo consenso, devo inventarmi qualcosa".
Siamo troppo OLTRE?
Il 10% va meglio come forza di opposizione?
Grazie per lo TZUNAMI, ma era solo un sogno.
La rivolta e` sopita.
Andate in pace

nemo settantadue Commentatore certificato 05.11.14 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono d accordo se non ho possibilitá di giocare sul mio campo accetto la sfida la gioco sul tuo è cercherò di vincere. Vi ricordate( chi la vissuta ) il momento della nascita delle radio libere?? Tre di stato più radiomontecarlo allora era il massimo... EPURE LA MUSICA PASSÒ...............,.,,,,,,,,,,,,,,.

Bruno calderisi 05.11.14 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Siete degli ottusi a ostinarvi non andare in TV, perchè anche questo argomento non si mette in votazione. Non si arriverà mai a niente, tranne che rimediare piagnistei su questo blog. VOTAZIONE voglio sapere se questa è la volontà della maggioranza dei sostenitori M5S o sono le volontà di Grillo o Casaleggio. altrimenti non vi voto più

luciano cicirello 05.11.14 16:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Giustissimo. Solo interviste dirette

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Il post avrà anche delle valide ragioni ma io ribadisco che in tv si debba andare,mettiamola ai voti e poi vediamo...quando ti ha intervistato Mentana dicesti che tu non decidi niente e democraticamente fa tutto la rete (nello stesso periodo,espulsione con votazione online n.d.r.).Alle europee(se non hanno truccato i voti) si è perso per essere andati in tv tardi e per il linguaggio utilizzato(che a me non da fastidio)nei comizi,parolacce,hitler e vivisezione al cane di berlusca...conosco parecchia gente che ha cambiato idea solo per questo,sopratutto gente in su con l'eta'!!!!

max cr, cremona Commentatore certificato 05.11.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento

se andare in tv o non andare mi sembra giusto di porre la questione ai voti... altrimenti la base che non si asprime a che serve??
tv si o no?
quali programmi si e quali no?

davide 05.11.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Le regole erano prestabilite fin degli inizi
Vi ricordate la prima espulsa perché intervenne a ballaro
Poi vi furono deroghe prima delle elezioni politiche
Chi le decise?
Poi si ritorno alle vecchie regole chi ha deciso ?
Meetup chi li controlla ne sorgono a migliaia ?
Poi vi sono attivisti vecchi che si crogiolano e non fanno nulla ma pensano di avere una supremazia perché di vecchia data
Alcuni hanno arbitrariamente tendenza a fare delle circoscrizioni come la vecchia politica ed addirittura boicottano
elezioni e movimento ne conosco alcuni che sono arrivati
a mettere articoli su giornali leghisti contro ogni regola è buon senso per mettersi di traverso ai meetup regolarmente autorizzati che osservano scrupolosamente il NON STATUTO
Vi immaginate cosa accadrebbe se avessero accesso anche a tv locali
Inutile c'è sempre una componente umana di protagonismo che va oltre ogni onestà intellettuale
Chi si è iscritto al movimento aveva sottoscritto delle regole precise
Dobbiamo deciderci
O si accettano le regole tutti e senza deroghe
O si coglie quella dimensione de ""il fine giustifica i mezzi""
Poi però non venitemi a dire che siamo diversi da un partito
In quanto alla perdita di consensi alle europee è responsabilità delle scelte fatte dagli attivisti con la votazione
Quindi non addossiamo ad altri le nostre responsabilità

Rosa Anna 05.11.14 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Si, duri e puri, come piace a me.
Vinciamo noi...
Vinciamo poi...
Vinciamo...MAI

nemo settantadue Commentatore certificato 05.11.14 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Su Facebook qualcuno poneva queste domande:

"Guarda caso in tutto questo articolo del blog di Grillo non si fa alcuna menzione dei tg: i telegiornali non sono talk show. Ed infatti l'ultima petizione che ho recentemente lanciato è focalizzata proprio sui tg. Come mai in questo post non si dice che esistono leggi che tutelano la par condicio in Tv ed il pluralismo nell'informazione? Perché queste leggi non vengono elencate e diffuse dal blog? Perché il senatore Alberto Airola non ha ancora pubblicato il testo dell'esposto che aveva presentato all'AgCom? La trasparenza dov'è? Perché non vengono fatte formali diffide ai direttori dei tg che non rispettano le leggi suddette? Perché il M5S non ha ancora fatto causa alle varie Tv main stream per far valere il diritto di milioni di cittadini ad una comunicazione politica anche televisiva del nostro Movimento? Perché nell'estate 2013 il M5S ha rifiutato un canale satellitare gratis in fascia serale? Perché nel blog non si fa cenno ai dieci milioni di euro annui che il M5S riceve dallo Stato per la comunicazione politica? Come vengono spesi, nel dettaglio, questi soldi?"

Giorgio S. Commentatore certificato 05.11.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Si, ma così spariamo...... il caso Reggio Calabria non preoccupa nessuno?!?! dal 21% al 2,5% !!! cosa aspettiamo, di sparire a livello nazionale?

uster lama 05.11.14 15:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

no talk!!, piazze ,piazze, piazze e passapaarola

davide 05.11.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Questo argomento non può essere deciso dall'alto, dobbiamo decidere noi iscritti. Per quanto mi riguarda ci deve essere un portavoce presente nelle trasmissioni televisive più decenti. E questo lo dico, perchè alle ultime elezioni secondo me abbiamo preso il 21% proprio perchè siamo andati in tv, se no avremm preso il 15%. Molte persone che conosco hanno deciso di votare M5S solo dopo avervi visto in TV. Non diciamo cazzate, se non vai in tv a dire la tua (con tutte le difficoltà del caso, ma mi sembra che qualcuno dei nostri portavoce se l'è cavata benissimo, al contrario di Grillo da Vespa!) non esistiamo...... dalle elezioni europee la gente non sa assolutamente nulla di quello che state facendo.

Fateci votare, e decida la maggioranza.....

RGA GRO, Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 05.11.14 15:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Mi fa troppo incazzare questo post!! vorrei sapere almeno l'autore... chi, Beppe? Spero sia stato condiviso con tutti i parlamentari! spero che quella risposta sia condivisa e la pensino tutti allo stesso modo!!! non mi aspetto che sia condivisa da tutti i certificati al blog, visto che ci sono state parecchie decisioni prese senza una minima votazione, ma almeno, tutti i nostri PORTAVOCE la pensano nello stesso modo?
Più leggo il post, più mi fa incazzare!! Dai, è una provocazione!
>> In TV non decidiamo noi di cosa parlare, ma lo decide..
Ma che cavolo, non siete capaci a dirigere un confronto per quanto pilotato sia!? ma di chi parliamo, dei bambinetti dell'asilo che hanno bisogno del moderatore anche per chiedere la merendina?
>>Noi siamo portavoce e cittadini e non facciamo wrestling..
Ma chi ti ha detto di andare a fare wrestling? VAI A FARE INFORMAZIONE CON E SENZA COMBATTIMENTO!
>>la politica è ben altro, è una cosa in cui si partecipa e non si sta in poltrona a fare il tifo come al bar
La politica pensata da chi è ben altro? E soprattutto, chi ti sta chiedendo di andare in TV è lo stesso che si fa un mazzo così senza stare seduto in poltrona!
>> la gente crede a loro e non a noi, anche se il nostro portavoce è presente e ribatte nel migliore dei modi
Ma cosa sono questi piagnistei??? Se il portavoce è valido, vedi Di Maio, fa una bellissima figura, se il portavoce ha poca esperienza, è il caso che si faccia valere anche in un dibattito TV, preparazione??
>> non andremo mai perché abbiamo una dignità
E' NOI ATTIVISTI NON ABBIAMO UNA DIGNITA' QUANDO SIAMO COSTRETTI A FARCI PRENDERE A PESCI IN FACCIA AI BANCHETTI??? Ciò che ci fa onore è proprio il risultato che otteniamo, ESSERE RIUSCITI A CONTROBATTERE IN MODO DIGNITOSO!!
un post come quello in oggetto potrei farlo anch'io da ATTIVISTA nel momento in cui mi dicono di andare ai BANCHETTI, RIUNIONI REGIONALI, INCONTRI NAZIONALI, MEETUP ECC ECC.... non serve a un cacchio!!! EPPURE CI CREDO ANCORA!

Michele T., Melegnano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 05.11.14 15:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi auguro che tutti questi piagnoni della tv non siano degli attivisti 5 stelle perchè se fosse vero il movimento sarebbe pieno di strizzati con poco cervello e quel poco e orientato verso l'isola dei famosi. sarebbe molto triste.

andrea a44, genova Commentatore certificato 05.11.14 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ed allora come mai la lega sta crescendo nei sondaggi e noi no ?

Cosimo S. 05.11.14 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Io i nostri rappresentanti li voglio vedere in tv , abbiamo delle persone preparatissime quindi mi sembra un vero spreco non fargli conoscere a quelli che internet non lo usano. La tv e' una medicina amara ma necessaria!!

María E 05.11.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

SALVE A TUTTI
IO DO RAGIONE A CHI DICE CHE QUELLI DEL M5S DOVREBBERO ANDARE IN TV. RAGAZZI SIGNORI E SIGNORE STIAMO CONSEGNANDO IL PAESE A RENZI, DOVETE SVEGLIARVI BISOGNA COMBATTERE RENZI CON LE STESSE ARMI ORMAI FA SOLO MONOLOGHI... NON PRENDETE SCUSE BISOGNA AFFRONTARE L 'AVVERSARIO AD ARMI PARI ALTRIMENTI SI RISCHIA DI FAR PASSARE SOLO LE CATTIVERIE DEL MOVIMENTO E POI TANTA GENTE CHE VI HA VOTATO RISCHIA DI VCADERR NELLA SFIDUCIA DI NON POTER VEDERE CAMBIARR QUESTO NOSTRO PAESE.... EFARSI CONVINCERE DI VOTARE NON PER RENZI MA PER IL PD PERCHÉ TANTO CI STANNO I CIVATIANI ETC OPPURE ORA CHE SALVINI STA FACENDO IL NUOVO SOGGETTO POLITICO PER QUESTI.... MEDITATE E SOPRATTUTTO I DEPUTATI DEL M 5 S NON POSSONO FAR CAPIRE QUELLO CHE FANNO INTANTO GOVERNANO LORO IL PAESE E FINO AL 2017 HAI VOGLIA DI ABBAIARE ALLA LUNA COME DICE RENZI TANTO LORO NON SI TOCCANO I LORO PRIVILEG E SOPRATTUTTO TANTI CHE TI ASCOLTANO TI DICONO MA IL M5S COSA FA OLTRE A DENUNCIARE???????? HAI VOGLIA A SPIEGARE. AANDATE IN TV PRENDETE IL TOROPERLE CORNA O AVE

w m5s 05.11.14 15:20| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile nascondersi!
Bisogna confrontarsi tutti i giorni con questa comunità nella quale ci sono ancora troppe persone condizionate da quel che passano le Tv e rinunciare a dimostrare che esistono alternative serie e credibili è come confermare che siamo sprovvisti di argomenti validi e di un chiaro progetto politico.
Un semplice corso sulle tecniche della comunicazione ti insegna come reagire ai trabocchetti dei vari conduttori e ad indirizzarli al messaggio principale che vogliamo far passare.
Per me la Tv rappresenta una grande opportunità da utilizzare se ci mandiamo i più svegli e preparati.

Alfonso Zanon 05.11.14 15:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il post ma su un canale a 5 stelle nn credo che verrà visto come un canale per chi ama la pesca pur essendo difficile farlo "credo"!anche perché potrei dire lo stesso sul blog nn credo che venga visto solo da i fans dei 5 stelle!cmq rispetto il post! ci sono anche i social che a mio avviso,per quello che ho visto,vengono usati male, per mettere post Carini per dire a tutti che sei in un centro commerciale, io condivido tanto le notizie del movimento mi informo ma i " mi piace" o un " commento" o le notifiche che qualcuno abbia condiviso un mio post del movimento sono sempre in minoranza rispetto a un semplice post con scritto buongiorno..per cui, sempre secondo me, andare in tv,in questa tv di oggi per rispondere a domande tipo"cosa bisogna fare" o "cosa ne pensi" credo che l'Italia sia stanca sarebbe più interessante vedere una tv dove si possa liberamente discutere faccia a faccia di proposte nn accettate facendo nomi e cognomi di tutti i partiti con relative documentazioni e dei conduttori nn schiavi di essi invece che vedere le solite liti è colpa vostra e altre cazzate.resto del fatto che un canale a 5 stelle con questa politica di oggi nn sia semplicissimo farlo visto che tutta la tv è politica e ci metto pure la7.

marco marchese., Roma Commentatore certificato 05.11.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Insomma in Tv non si va' punto...ha deciso in modo DEMOCRATICO il leader( e questo mi va anche bene) IL PROBLEMA E' CHE CHI HA DECISO HA PERSO IL CONTATTO CON LA BASE E CON GLI ELETTORI ( ma probabilmente questo e' secondario tanto mica ci poniamo l'obbiettivo di governare,siamo li' a cercare di cambiare qualche porcheria,parole di tanti troppi portavoce) MA GLI ELETTORI NON CI HANNO VOTATO PER QUESTO VISTO IL 25,7% DI CONSENSO ( E' QUESTO IL PROBLEMA GIGANTESCO CHE NON SI PONE CHI COMANDA NEL M5S) UN'ABBRACCIO COMUNQUE

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 05.11.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che la TV é, e rimane ad oggi, la principale fonte di informazione e di orientamento politico delle persone, penso che la rinuncia alla partecipazione ai programmi (sebbene molto spesso preconfezionati e faziosi) rappresenti sostanzialmente un "non combattere fuori dalle mura amiche", relegando nell'oblio anche le molte e lodevoli iniziative parlamentari.

Adolfo Palazzini 05.11.14 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE questi sono ragionamenti qualunquisti.
Ci sono giornalisti e giornalai, c'è un universo di TV locali, ci sono le radio.
Sono d'accordo che molte sono trappole, ma non tutte e li dovremmo andare.
Tu anzi Voi (ti do del Voi tanto decidi TU per Tutti), siete il motivo del risultato delle europee, VOI e tutte le CAZZATE sparate nell'ultima settimana di campagna elettorale.
INFOPOINT??? Ma che RENZATA è? Si chiamano banchetti, si sono sempre chiamati banchetti chiamali BANCHETTI.
Chi credi che vada ai Banchetti ormai, i soliti sempre i soliti. La fase della curiosità è finita.

E infine chi è il primo che oscura le attività del MOVIMENTO 5 STELLE?
È il BLOG DI BEPPE GRILLO!
Si sei tu! Parlano sempre del Blog, vaffanculo al Blog, c'è il sito del Movimento che farà 5 visite al giorno, perchè? Perchè c'è il blog.
Poi c'è TiRendiConto, c'è Risultati5Stelle visitatori 0 perchè? Perchè c'è il blog.
Il Movimento è Grillo-Centrico perchè Tu anzi Voi non fate un cazzo per togliervi da sotto i riflettori. Anzi se passa un solo giorno senza che i media (che dici di disprezzare) non parlano di TE e del tuo Blog, te ne esci con una cazzata come l'intervista a pagamento, tanto per citare l'ultima.

Il Movimento è nato con un mantra "BUON SENSO", dalle elezioni 2013 in poi io di buon senso ne vedo sempre meno.

Robero Cerrato, La Loggia (TO) Commentatore certificato 05.11.14 14:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, per smontare questo post non servono chissà quali esperti di marketing e comunicazione, è sufficiente guardarsi attorno. E attorno a me ho mia mamma e mia suocera che non usano internet, che ogni tanto sentono qualche infangata sul m5s e mi chiedono spiegazioni. Io pazientemente spiego, ma poi tornano a fare gli occhi a cuore vedendo in tv quello della lega sbraitare contro i rom come faceva il suo capo venti anni fa (ero piccola ma me lo ricordo). mettiti in testa Beppe, che gli italiani sono pigri: hanno la tv on demand, il fast food, il telepass, vogliono tutto pronto, sotto gli occhi e subito. informarsi da soli è faticoso e la sera tornano dal lavoro stanchi. hanno 60 anni e lavorano ancora perchè la pensione non basta. per loro informarsi è "mettere sul 4" e i politici presenti spiegano. ricorda che tanti votavano berlusconi perchè "simpatico". adesso spiegami tu, come pensiamo di andare al governo in questo modo? e concludo: quando andavano in tv i ns portavoce, il giorno dopo al banchetto si avvicinavano gli anziani a farci i complimenti!!
Insomma, Beppe, vorrei potessimo decidere noi!! Apri una consultazione!!

Angela.Bassano 05.11.14 14:24| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non se ti riferivi a me dicendo "che brutto post". Nel caso,oltre a un generico mancato gradimento e all'affermazione altrettanto vaga che ogni affermazione e contestabile, perche' non ci provi davvero, non entri nel merito delle cose e non lo fai davvero ? Oppure e' un metodo d argomentare, a prescindere?

roberta agiuffre' 05.11.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mamma mia che brutto post! Tutte le affermazioni sono facilmente contestabili perchè basate non su fatti ma su affermazioni pretestuose. Mamma mia che brutto post!

Augusto B., Pomezia Commentatore certificato 05.11.14 13:57| 
 |
Rispondi al commento

io ero uno di quelli che volevano i rappresentanti del M5S in TV, devo ammettere di essermi sbagliato ed appoggio pienamente la tesi sopraesposta; credo invece che per farci apprezzare, dobbiamo convincere quel 40% di italiani che non vanno a votare

sergio mazzesi 05.11.14 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa visione dei mezzi di comunicazione e' distorta in origine , velleitaria e antidemocratica nell'applicazione che voi dall'alto imponete (soprattutto se e' vero, come io credo, che LA MAGGIOR PARTE delle persone che vi hanno votato la pensa in modo opposto) Partiamo pure dall'accettare la vs tesi che tutta la televisione (ma penso estendiate il discorso alla carta stampata,magari anche ai libri ecc ecc) sia di regime, manipolata e contro di voi a prescindere . Basta andare a rivedere "Quinto Potere" o leggere "1984" o"Brave New World" per capire che queste sono idee perfino obsolete. E' vero che tutti i poteri, ovunque, cercano di impadronirsi della comunicazione e quando diventano dittature li chiudono, come durante il fascismo o come accade per internet nelle dittature di oggi. Ma e' altrettanto vero che questo si combatte con il coraggio di chi le proprie idee in opposizione le fa circolare ovunque e comunque. Non e' vero che fra non ci siano quelli che, nel bene e nel male, ribadiscono in modo martellante i loro messaggi (vedi Salvini, delle cui idee inconcludenti tutti sanno tutto),.Ci sono giornali e trasmissioni dove gli spazi si troverebbero, questo "diktat" fa parte di una visione personale e un po'nevrotica e allucinata della realta' In attesa del pianeta immaginario dove tutta la comunicazione sara' virtuale e democratica, magari fra cento o mille anni o mai (perché a quel punto i nuovi poteri si impadroniranno anche della rete, si nega ottusamente che le statistiche dicono che il consenso politico si forma PREVALENTEMENTE in televisione, e che comunque bisogna vivere hic et nunc. La democrazia e' contagio delle idee, coraggio nell'affrontare chi non la pensa come te, sempre e ovunque, non fuga. Se l'idea e' forte e grande vince comunque, anche senza la rete. Comunque li si giudichino Cristo,Gandhi, Che Guevara, Maometto, non hanno avuto bisogno di Internet , ma hanno avuto la forza di testimoniare il loro messaggio contro tutti i poteri

roberta giuffre' 05.11.14 13:26| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

una sola cosa...LA TV E'UN'ARMA PER CONSEGUIRE IL CONSENSO ABBASTANZA IMPORTANTE,E PER ASPIRARE AL GOVERNO BISOGNA USARE TUTTE LE ARMI A DISPOSIZIONE E QUESTO POST.AMMETTE CHE NON SIAMO PREPARATI A USARE QUEST'ARMA E MI DISPIACE MA E' GRAVE,( TRA L'ALTRO NON MI SEMBRA CHE C'E' L'OBBLIGO DI RISPONDERE A DOMANDE SPECIFICHE E I NS. QUANDO SONO ANDATI HANNO FATTO SEMPRE OTTIME FIGURE!!!! AMMETTIAMOLO IL PROBLEMA E' CHE NON SI VUOL AGEVOLARE LEADERSHIP RICONOSCIUTE....IL LEADER E' UNO E BASTA( PUO' ANDAR BENE MA DICIAMOCELO ALMENO) UN'ABBRACCIO COMUNQUE

Gabriele M., Aosta Commentatore certificato 05.11.14 13:22| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo col post. Non crediamo al fatto che un paese di vecchi preveda i talk show come unico strumento di comunicazione. Siamo fondamentalmente tifosi, e i talk sono arene per i tifosi già schierati, non per chi vuole informarsi. Le persone anziane non guardano i talk, semmai i telegiornali. L'obiettivo è un altro: cambiare un paese nel profondo, un processo lento e complicato, che va compiuto con perseveranza.

Davide M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

No è vero, se si fanno dei talk show, a modo di intervista con il conduttore ( o meglio con alcuni conduttori come Mentana o santoro o quell'altro, il discepolo di santoro) e il nostro portavoce, si può raccontare tranquillamente quello che fanno e dicono i nostri parlamentari.I nostri cuori sono sempre stati in alto e il tuo é pronto a restarci?

Andrea 05.11.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Credevo di essere io il bastian contrario
Quando dicevo di non partecipare a programmi tv
Grazie

Rosa Anna 05.11.14 13:12| 
 |
Rispondi al commento

No cari miei, a questo punto facciamo un referendum , visto che sono i nostri rappresentanti lo decidiamo insieme, questa è la democrazia, giusto?

Danilo S 05.11.14 13:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Sono daccoro con il 99% delle risposte del post, tranne quella della TV nostra.
Chi L'ha detto che faremo gli stessi ascolti delle TV caccia e pesca? Allora pure il blog dovrebbe essere solo per noi grillini (+ i Troll), invece sappiamo che è sotto i riflettori continuamente (e infatti i pennivendoli attingono dal blog puntualmente per screditarci e lo sbattono in prima pagina su TG1, etc.).
Forse la risposta è: la TV nostra costa uno sproposito, e sarebbe un rischio enorme anche e soprattutto dal punto di vista imprenditoriale. E posso capirlo. Ma allora facciamo un giornale-web a 5*****!! Non mi dite che costa troppo, basta porre in forma conveniente quello che già esce su www.beppegrillo.it (eliminando un po' di cavolate che ogni tanto scrive tze-tze), e dandogli la veste "giornalistica" giusta.
Insomma non possiamo dargliela vinta!! facciamo qualcosa!

Carlo S., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

E' una battaglia senza fine quella della TV tra la parte del movimento più realista e chi decide, e ci potete dire tutto quello che volete nell'argomento della TV , ma se non avete ancora capito sull'importanza di far crescere nuove immagini di nuovi politici del M5S stiamo viaggiando nel nulla , ed è sempre Beppe l'immagine del movimento, a volte credetemi che ho qualche triste sospetto. Molte persone sono rimaste deluse del M5S perchè aspettavano qualcosa di più come persone alla tv , ma di fantasmi negli schermo come ora stiamo facendo caporetto.

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 05.11.14 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero che in tv non vi fanno parlare, se vi domandano degli scontrini voi parlate dell'attività parlamentare.
Tutte le volte che siete andati in tv avete fatto una bellissima figura.
Se vi perdete in un bicchiere d'acqua con queste argomentazioni da bambini viziati, allora non andiamo da nessuna parte.

gabriele l. 05.11.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Reposted, this looks like a pretty good idea:

"Dobbiamo produrre un notiziario di qualità di due/tre minuti ogni giorno (molto più snello e veloce di 5 giorni a 5 stelle) e inviarlo a tutte le tv pubbliche e private.

All'inizio non lo manderanno. Poi comincerà qualche piccola tv privata e vedrá i suoi ascolti schizzare anche perché lo vedremo noi e spargeremo la voce.

Allora anche tv più grandi saranno costrette a mandarlo per fare audience o per sottrarre audience alle concorrenti - Guido Rossi"

RonPaul MegaSupporter (ronpaul4uspresident2012) Commentatore certificato 05.11.14 12:56| 
 |
Rispondi al commento

FASE 1

La rete nomina il candidato premier M5S

Il M5S manda il candidato premier negli show televisivi.

La popolarità di Renzi è destinata a scendere è necessario che tutto quello che perde Renzi finisca a DI MAIO, il nome lo decide la rete.

Quando Renzi sta nei sondaggi al 20% e di Maio al 40% siamo al governo del paese

FASE 2

La fase 2 parte immediatamente dopo che abbiamo nominato il candidato premier

La rete nomina anche i ministri a 5 stelle politici

P.esempio nominiamo Di battista ministro degli esteri se da la disponibilità

I MINISTRI 5 STELLE DI INTESA COL PREMIER PREPARANO IL PROGRAMMA DI GOVERNO

il programma di governo viene trasformato in Documento di Economia e Finanza (DEF) con i controcoglioni.

Significa che deve avere il numero di pagine di quello di Renzi e le stesse tabelle ma con le cifre che vengono fuori dalle attivita di governo del M5S

SE IL PIL e altri indicatori economici non interessano al M5S si dice. IL DEF al momento si deve fare per legge.

Quindi IL DEF viene certificato da organismi indipendenti ed economisti di fama mondiale

A questo punto i Ministri 5 stelle vanno negli show televisivi a dibattere solo per la materia che gli compete.

----------------------------------------------

la fase 2 è importante per tranquillizzare i mercati:

Se sotto elezioni il mondo finanziario attacca l'italia, la borsa crolla e gli spread salgono.

Questo evento ora non si può evitare:

Bisognava vincere le elezioni con un programma di governo

andare con di Maio al tavolo della merkel e proporre la nostra idea di europa solidale.

Se non si riusciva a fare un accordo a quel tavolo

si offriva agli italiani il referendum per uscire dall'euro

Io sono il primo a sottoscrivere l'uscita dall'euro e da ogni trattato inclusa la NATO

Ma qualcuno si è scocciato NON DICO CHI e ha tirato fuori l'euro come causa di tutti i problemi come se prima dell'euro l'italia stava bene con inflazione galoppante e gli interessi sui BOT alle stelle...

Fabrizio Centonze () Commentatore certificato 05.11.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo sui contenuti del post, ma visto come ogni cosa viene strumentalizzata, tu per primo Beppe dovresti fare attenzione a quello che dici, perchè lo usano contro di te. Metti in piedi una squadra di esperti in comunicazione e prima di dire qualsiasi cosa, falla valutare. Gli italiani sono idioti e se vuoi avere più successo ti servono ESPERTI DI COMUNICAZIONE. Saluti

LUCA M 05.11.14 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto,molto preoccupato. Carissimi M5S, vi ho amato dal primo momento, siete l'unica vera opposizione, la sola speranza per questo paese disperato... vi prego, vi scongiuro cambiate idea... vi siete messi in una impasse, vi state suicidando... senza presenza in tv state scomparendo sempre più dalla scena politica e civile... Qui è questione di realpolitik, questo duropurismo internettiano è e sarà sempre più rovinoso per voi e per l'Italia... avete una enorme responsabilità verso tutti i cittadini italiani!!!

Giovanni Antioco Cappai 05.11.14 12:28| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

il concetto che sta alla base di tutte le arti marziali è quello di USARE L'ENERGIA OPPOSTA A PROPRIO VANTAGGIO.

imparate ad usare questa energia e smettete di lamentarvi e vedrete che riuscirete a gestire anche la TV. Purtroppo quello è il mezzo principale con cui controllano le masse. volente o dolente VI TOCCA imparare ad usarlo. e non scappare come conigli perchè adesso possono dire che "il M5S è sceso del 30% nei sondaggi", e la maggior parte ci crede. ed agisce di conseguenza. chiedete in giro quanti vi voterebbero domani se tornassimo alle urne.

ivo 05.11.14 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Anche se probabilmente sono uno dei pochissimi a pensarla cosi lo scrivo ugualmente : NON ANDATE IN TV, comprendo benissimo quanto l'informazione Italiana sia "serva" e capisco che non è possibile far sentire la propria voce in un contesto cosi finto e artificiale come quello delle nostre trasmissioni televisive, purtroppo però molte persone non lo capiscono, credono che le cose dette nei programmi siano reali, o che almeno abbiano un fondo di verità ! NULLA è lasciato al caso nella TV italiana, viene pianificato persino il più minuscolo dettaglio, persino i tempi di pausa, sarebbe come chiedere a qualcuno di far funzionare un programma di grafica moderno su un pc di 30 anni fa, puoi provarci fino alla "nausea" ma non è possibile, cosi come non è possibile promuovere un movimento alla televisione quando il resto dello studio non lo vuole, è vero che i conduttori adorano l'odience ma amano ancora di più la propria trasmissione e se si azzardassero a farvi parlare liberamente il loro programma finirebbe nella spazzatura probabilmente gia dalla puntata successiva, sono cose che abbiamo visto accadere per molto meno. Anche se ora molti attivisti spingono per andare in TV poi saranno gli stessi che criticheranno e si arrabbieranno quando vi metteranno in cattiva luce di fronte a molti telespettatori; detto questo credo che dobbiamo pensare ad una soluzione alternativa, non so quale sia ma sono sicuro che la troveremo ! Grazie M5s, mantenete viva la mia speranza.

jari g., udine Commentatore certificato 05.11.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il m5s e ' movi ento democratico deve proporre un referendum online, altrimenti anche questo diventa un partito con presidenti e comandanti!

mauro cucchetti, la spezia Commentatore certificato 05.11.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i talk show sono pessime trasmissioni con personaggi oscuri sia come conduttori che come ospiti. Vanno ignorati, cambiate canale.
Brutte trasmissioni.

Giovan Battista Da Monte Curbino Di Noele 05.11.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace non essere d'accordo, ma voi continuate a scrivere questi messaggi per convincerci che avete ragione ma per me avete torto in pieno. Non dico di andare in trasmissioni come quelle della D'Urso o fare come sta facendo Salvini che timbra il cartellino tutti i giorni ( ma ci sarebbe da dire, in quanto è anche salito nei sondaggi...). Però in qualcuna potreste anche farvi vedere. I ragazzi che sono in parlamento sono in gamba e ferratissimi sugli argomenti di cui si occupano, possono dare del filo da torcere a chiunque. Se vogliamo rimanere al 20% continuiamo così altrimenti questo mezzo che voi denigrate tanto va usato e va usato a nostro favore. Per testimonianza diretta posso dirvi che tantissime persone vorrebbero vedere qualcuno del Movimento, anche chi non lo vota. I ragazzi sono la nostra testa d'ariete contro le falsità che vengono dette nelle varie trasmissioni. RIFLETTETECI! Io personalmente posto sulla mia pagina FB tutto quello che posso, ma so di gente che se vedono che il post riguarda il movimento e non lo prendono nemmeno in considerazione saltandolo direttamente. Noi facciamo quello che possiamo nel ns. piccolo rendendoci a volte anche noiosi e puntigliosi ma i parlamentari potrebbero fare molto ma molto di più. Invece di volerci convincere per forza tenete di conto dei nostri messaggi. Se in tanti la pensiamo in un determinato modo un motivo ci sarà!

LUCIA MARRADI 05.11.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento

OK BEPPE,
hai detto la tua!!!
Adesso puoi farci scegliere, non dico serenamente (perchè comunque continui a condizionarci in ogni modo sul fatto che la TV è il diavolo),DEMOCRATICAMENTE, cosa fare? Non so il principio dell'1 vale 1 vale solo quando lo dici tu? Comincio a nutrire qualche dubbio su questa faccenda della democrazia dal basso ..... a me sembra più bassa democrazia e forse, forse quei 4 cacciati (ancora una volta senza metterlo ai voti) poi tutti i torti non avevano!!!!

aldo 05.11.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Fino a 5 minuti fa ero straconvinto che fosse opportuno avere quantomeno un nostro canale digitale terrestre, visto che la Tv è l'elettrodomestico (tuttora) più usato dagli italiani di una certa età. Ma le motivazioni elencate nel post mi fanno riflettere. E sono giunto all'idea che per raggiungere la terza età (che ci sconosce) bypassando la TV sia necessario un filo diretto a loro conosciuto e di facile utilizzo, per esempio un numero verde telefonico, con una voce guida che ti indirizza all'argomento di tuo interesse, con i portavoce, a rotazione, o un attivista (comunque una persona indicata dallo staff) che per qualche minuto al giorno risponde alle domande ed insegna a come trovarci in rete.

Per i giovani il discorso cambia, (http://is.gd/wMmFG6), loro sanno tenersi informati, infatti sono i nostri più numerosi elettori.

Giancarlo L., Catania Commentatore certificato 05.11.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SI FA UN REFERENDUM ON LINE: LASCIATECI DECIDERE!!!!

Cincia Allegra il ritorno Commentatore certificato 05.11.14 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Condivido la scelta del M5s. Per approfondire l'argomento TV vi suggerisco questo link "l'esperimento di d'Auria":
http://www.glipsicologi.info/wordpress/la-tv-fabbrica-di-bugie.html
Angelo d'Auria
regista e docente

Angelo d'Auria 05.11.14 11:56| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, andate in tv e rispondete a tutto ciò che vi chiedono, anche fossero cazzate, credo che se ci vanno quelli con i coglioni, i Di Maio, i Di Battista, la Taverna, e altri validissimi parlamentari affronterebbero benissimo un eventuale conduttore pilotato. Non dovete avere nessuna paura di affrontare questa gente, voi siete nel giusto e avete la capacità di parlare in ogni luogo, quindi FATELO

LUCIA PAGANO 05.11.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Penso che non si può fare a meno di andare in TV per spiegare, ad esempio, perché è vitale tornare alla moneta nazionale. Vivo con angoscia questa perdita della Lira. L'Euro mi ricorda i bruttissimi anni vissuti in Argentina nel periodo di parità col dollaro. Le aziende andavano via, si importava prodotti di ogni genere (persino pasta, formaggio, ...) e indovinate "la colpa di chi era?", nessun dubbio degli industriali, degli operai, ecc.. Le cose andranno ancora peggio se non si cambia in fretta.

Antonio C., Milano Commentatore certificato 05.11.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

la maggioranza assoluta sta chiedendo un voto o un confronto serio sulla questione tv!"la maggioranza assoluta sta chiedendo che il M5S torni in tv e.....vien fuori un post del genere.tristezza infinita e nessun collegamento con la base.c'è da impazzire!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, hai ragione sulla Tv ma purtroppo la Tv è ancora
necessaria per far conoscere ciò che ognuno vuole fare conoscere. La
Visibilità per qualsiasi cosa passa attraverso l'Immagine televisiva. La
Peste Emozionale ha tanto successo perché sa come divulgare la propria
distorsione per manipolare la realtà sociale come ha sempre fatto da secoli.
Bisogna usare gli stessi strumenti in modo non distorto se il M5S vuole veramente far conoscere ciò che sta facendo in parlamento. Alla distorsione non gli sembra vero che il M5S non vada in TV così può fare quello che vuole tanto nessuno gli mette in faccia la verità. State sbagliando completamente strategia, e lo si vede dal silenzio assordante come il M5S è sparito scientificamente dai media perché la Peste sa fare bene il suo interesse per salvare il suo sistema malato.
Temo che questo sara una catastrofe per il M5S perché lasciare alla Peste
Emozionale campo libero di manipolare la gente prigioniera dalla corazza dimostra quanto non siete preparati e ignoranti di cosa sia veramente la Peste. Senza questa conoscenza scientifica, tempo che il M5S sparirà dal panorama politico e sociale italiano. Purtroppo i segnali elettorali ci sono già. Questo caro Beppe, pur le buone intenzioni di cambiare la politica, tu e Casaleggio e il M5S dimostrare la vostra ignoranza sulla struttura caratteriale dell'umanità corazzata che sta alla base dei fallimenti sociali, politici, che ne sono l'espressione patologica.

bruno franchi 05.11.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La verità è che vi meritate renzie! Alzate quei culi dalla sedia! Vergognatevi fannulloni Fuori per le strade a diffondere il verbo! Altro che tv e tv! Guardatevela voi la Durso!!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 05.11.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo so che voi avete più esperienze e noi no, ma, a parte questa distinzione fra voi e noi che mi suona male, C'è una base? O sappiamo solo criticare il PD. Ci avete già spiegato i motivi per non andare in TV e se siamo buoni ad informarci, a capire la politica oggi in Italia, a dare consenso a un Movimento che combatte la corruzione perché non siamo buoni a suggerire di andare in TV? Forse non saremmo nemmeno tanti a pensarla così. Perché non fate un sondaggio o una votazione on line?
E poi esistono anche le vie di mezzo: andare in TV con delle condizioni. I conduttori accetterebbero qualsiasi condizione pur di fare audence. Si potrebbero abbandonare le trasmissione troppo faziose e non andarci in seguito.

LUCIANO LA MANNA 05.11.14 11:38| 
 |
Rispondi al commento

poi la voglio dire tutta, visto il fallimento alle europee che 3 milioni di voti persi è fallimento,visto che la linea non è cambiata è sempre quella,visto che se scrivi e chiedi aiuto manco per sbaglio ne ricevi,ma non è che lo facciamo apposta a perdere,mi è venuto questo dubbio,si sa se perdi cambi linea e qualche capo di solito,noi no,sempre gli stessi,con la solita menata del condividi ,i vecchi esclusi perchè vecchi,ma grillo tu hai la mia età allora escluditi da te, dai che adesso stiamo esagerando,poi per i vecchi nessuna parola che sia un aiuto,pare che se sei vecchio hai peccato,io ne ho convinti della mia età a votare il 5 stelle,voi manco ci cagate,io ho cominciato a lavorare a 14 anni perchè l'italia avava bisogno,lavoro in nero,poi con una liquidazione inesistente, due settimane all'anno,nel manufatturiero,perchè i contratti i sindacati li facevano in altri settori,ma dove c'erano le donne si lasciava perdere,adesso sono in pensione con 550 euro al mese e mi devo ancora sacrificare per i giovani,prima per la patria,mò i giovani,ma annate a cagare tutti,io non voglio sacrificarmi,si devono trovare i soldi dove ci sono,non i miei,ma dei vecchi voi non parlate, renzi non parla,nessuno,manco salvini,ma poi ancora ve lo chiedo,ma non è che vogliamo perdere, si perchè così si perde,allora perchè?

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 05.11.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici e caro Beppe.Qui il probema non è se andare in T.V o no.Il problema è che che da quando non andiamo in televisione non si parla più del M5stelle,qui il problema è la VISIBILITA' del movimento per la gente non esistiamo più,siamo completamente dimenticati,per la gente comune non esiste più opposizione,siamo copletamente nel dimenticatoio.Come ci rendiamo VISIBILI alle persone?Piuttosto parliamo dei Meetup.Alle origini i Meetup erano costituiti da persone pure che credevano nei valori e principi che il movimento aveva in se c'era passione,ma dopo con la sua enorme crescita si sono infiltrate persone come qui a Bologna dove vivo che hanno visto che con soli pochi clik potevano diventare consiglieri comunali o altro contaminando i valori del movimento con l'aiuto di amici e parenti.Allora la QUESTIONE E' QUESTA FORMULARE UNA NUOVA FORMA DI METODO DI ELEZIONE DEI NOSTRI RAPPRESENTANTI,mettere una soglia minima,e se uno non la raggiunge niente nomina.Per cui i Meetup non sono sufficienti per la nostra visibilità.E' chiaro che se non andiamo in T.V i giornalai quelle pochissime volte che parlano di noi estrapolano frasi ad effetto da un discorso per parlarne male,ed è a questo che si deve trovare rimedio come fare contro informazione al reggime.Io nel mio piccolo faccio di tutto per rendere visibile il M5Stelle sia con la mia pagina facebook e sia commentando su altri siti on line come il F.Q esponendomi personalmente.E non mi rompete i maroni con gli errori grammaticali ho fatto solo la 5° elementare cordiali saluti

liuzzi.nicola 05.11.14 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

capisco bene i punti elencati nell'articolo ma non li condivido tutti. Per me dovremmo essere noi con una votazione a decidere se mandarvi in tv o no, inoltre c'è un fatto fondamentale che non avete tenuto presente, ovvero, prima poteva funzionare non andare in tv perché tutti comunque parlavano dei 5 stelle o di Beppe, spesso per denigrare raramente per informare, ma di fatto prima parlavano sempre tutti di noi, ora invece hanno cambiato sistema e hanno capito che per farci sparire è sufficiente non menzionarci, ed è quello che sta succedendo!! Abbiamo anche appurato che le maree umane nelle piazze di Beppe non si trasformano in voti ed è stato anche molto doloroso capirlo. Se non andremo in tv non saranno i talkshow a sparire ma il movimento 5 stelle.

Andrea C., Milano Commentatore certificato 05.11.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono anni che i miei PC sono collegati alle rispettive TV!
Io DECIDO COSA E QUANDO GUARDARE!

Paolo r., Padova Commentatore certificato 05.11.14 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2013 mi avevate convinto con un banchetto. Ma da allora di banchetti a Milano non ne ho visti più. Niente banchetti, niente TV, ma in rete si trova solo ciò che si cerca, non si gira a caso.....

Piero M., Milano Commentatore certificato 05.11.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Comprendo le motivazioni ma se non andiamo in Tv e ci sporchiamo le mani è finita, dobbiamo combattere con le stesse armi, da quando Salvini è in ogni trasmissione televisiva, negli ultimi sondaggi è preferito da Grillo come Leader, questo ci deve far pensare. Dobbiamo stanarli, la guerra parlamentare, ci sta facendo passare per quelli che dicono sempre NO, certo noi che seguiamo la politica da " vicino " sosteniamo il mandato e siamo con voi al 100% ma l'Italia è fatta da pecore ignoranti, se vogliono vederci per farsi una sua opinione noi dobbiamo stanare il nemico. Forza coraggio siamo con voi.

Gianluca M., Busto Arsizio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 10:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

E chi ha mai detto che non fossimo soddisfatti di quando andavate in TV? I risultati delle europee sono una mistificazione, e con ciò, perchè dovremmo arrenderci per non ottenere risultati immediati? Roma non è staa fatta in due giorni, non eravamo contro l'ideologia del correre a rotta di collo perchè portava solo allo sfascio? Siete soddisfatti voi della percentuale di consenso che per ora state perdendo per non apparire più in TV?

Nabucodonosor S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.11.14 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2013 mi avevate convinto con un banchetto. Ma da allora di banchetti a Milano non ne ho visti più.

Piero M., Milano Commentatore certificato 05.11.14 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Siate democratici. Fateci votare Tv Si Tv No. Dai commenti mi pare già chiaro come la pensiamo. In Tv ci vai comunque se non ci sei non Esisti e non ti vota più nessuno. Il popolo web ti vota già ma non arriverai mai più al 25% senza Tv

francesca Ferranti 05.11.14 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Siamo scomparsi, vi rendete conto o no che siamo scomparsi?
Siamo qui in rete a cantarcela e suonarcela fra noi pochi intimi.
Questo andava benissimo all'inizio, non ora! Non per un Movimento che avrebbe l'ambizione di prendere le redini di questo paese.
Così siamo destinati a tornare al nostro 5-6% di protesta.
Mi chiedo se non sia davvero questa la volontà ultima di chi decide.

FABIO B., Melegnano Commentatore certificato 05.11.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

e farla noi un tv? In modo da acchiappare i vecchi che si cucca il pd?

Paolo Mazzagardi 05.11.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Che senso ha lottare solo al sicuro in casa propria. Si vince se si lotta in campo aperto. In tutti i campi. Il M5S deve impiegare tutti i mezzi di comunicazione, anche quelli scomodi, tutti. Se non sa affrontare le difficoltà poste dagli avversari, non vincerà mai. Oppure a qualcuno è più conveniente non vincere!?

Mau 05.11.14 10:51| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo sulle motivazioni,ma troppa gente vuole che si vada in TV....e allora perche non proporlo in rete con una votazione?

franco d., cremona Commentatore certificato 05.11.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma non dovevamo spaccare il mondo? Avete paura di un conduttore? Di chi di Giletti o della D'Urso? E di Topo Gigio? Se ti tolgono la parola uno se la riprende. Se si parla di scontrini bisogna far sentire il proprio parere anche su questo. Anche sulla lotta alle zanzare, se necessario.

attiletto 05.11.14 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa aspettate ad andare in TV?
Quelle nell'articolo sono solo SCUSE!!!

Andate in TV e parlate di quello che dovete!

lA BASE VI CHIEDE DI ANDARE IN TV!
PERCHE' NON CI ANDATE??????????????????

Ripeto: quelle nell'articolo sono solo SCUSE!

Simone Lazzini 05.11.14 10:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che criticate tanto i talk show alla Ballarò cominciate ad andare in quelli che sono proprio l'opposto, fregandovene dell'audience.
Cominciate ad andare da Scanzi a "Reputescion", cominciate a premiare la Televisione migliore o meno peggiore! Non dite sempre NO! Cominciate con qualche SI! La vera Politica è fatta di SI!

Giorgio S. Commentatore certificato 05.11.14 10:44| 
 |
Rispondi al commento

non troviamo scuse....andiamoci e parliamo degli scontrini dicendo che vogliamo parlare d'altro....solo così l'italiano medio potrà capire chi è nella ragione....lottare sempre!

Niccolò Cateni, Firenze Commentatore certificato 05.11.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente non sono d'accordo. Ci saranno dei programmi non del tutto indecenti...... I nostri parlamentari ci sono già stati e, a mio avviso è andata molto bene.

claudia p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace, su questo punto io non sarò mai daccordo con voi, io vorrei vedervi parlare in tv, così come avete fatto in passato, vorrei ascoltare le persone che voto perchè spesso, per motivi di lavoro, in piazza non ci posso andare, quindi il mezzo che mi può aiutare a raggiungervi più alla svelta è la televisione e anche i talk show e questo vale anche per mia madre che ha 78 anni e può conoscervi solo così. Se volete continuare la vostra battaglia contro la televisione fate pure ma per me ci perderà soltanto in movimento, anche in termini di voti.

Virna Artemisia Gentileschi 05.11.14 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa si fà per vincere una guerra?? Per prima cosa ci si impossessa dei mezzi di informazione (vedi storia di tutti)e questo è un tasto troppo importante per essere sottovalutato!

Roberto Cavulli 05.11.14 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Perché pubblicizzi Renzi a Ballarò se non ti piace quello che si vede in tv? Di Battista o Di Maio non hanno aumentato i consensi quando sono andati in tv? O forse la tua intervista con Vespa era un po' troppo a braccio visto che non riuscivi a completare una frase?
Non mi dire che Mentana si è comportato male quando vi ha intervistato.
Qui non si dice di andare in qualsiasi talk ma almeno in quelli con conduttori abbastanza corretti.
Visto che si parla di europee in cui siamo arrivati al 21,2%, che ne pensate se alle regionali siamo sotto il 10% di cambiare idea?

Luca m 05.11.14 10:14| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, se vuoi qualcosa che non hai mai avuto, devi essere pronto a fare qualcosa che non hai mai fatto. L'uomo pavido non ha speranza di vedere i suoi valori trionfare.

elisabetta z., Milano Commentatore certificato 05.11.14 10:09| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

e provare a "spingere" per avere almeno un direttore di un TG imparziale e che tratti solo di fatti senza commenti o barzellette? possibile che in rai non ci siano delle persone capaci e oneste?

Enea F., Udine Commentatore certificato 05.11.14 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Sembra di essere come due tifosi della stessa squadra che prima della partita si dicono che la loro è la più forte.... poi la squadra scende in campo ... e perde!!!

Marc Spagnoli, Roma Commentatore certificato 05.11.14 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Noi ci fidiamo dei nostri eletti e nn abbiamo paura che sfigurino in un confronto tv.
Se riescono a crescere movimenti e forze politiche di estrema destra che ci rubano idee e concetti per i quali da sempre ci battiamo ma figuriamoci se dobbiamo avere paura noi.....
Andate in tv sempre e prendete questo dannato paese.
Beppe ti voglio bene e ti ringrazio per quello che stai facendo noi ti dobbiamo tutto ma pensaci bene..un abbraccio!

emanuele g., ancona Commentatore certificato 05.11.14 10:00| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Della serietà del M5S io l'ho capito dopo poco tempo, a me non me ne può fregar di meno se in TV parlano male del movimento perchè già l'ho capito prima ancora che esistesse il movimento che le tv sono in mano ai partiti. Che continuino a dire quello che vogliono... tanto a me non mi convinceranno più a votarli, io continuerò a votare a vita il M5S e ha diffondere su faceboock le giuste informazioni. W il movimento 5 stelle, W Grillo e tutti gli appartenenti del movimento. Da quando esistete voi è in me la speranza che prima o poi tutti coloro che continuano a votare il PD e PDL o Forza Italia e altri cambieranno finalmente idea perchè vedranno i loro figli e i loro nipoti senza futuro.

claudio iemma 05.11.14 09:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

LA TV E' IN MANO AI SOLITI VECCHI PARTITI E ANDARCI SIGNIFICA FARE IL LORO GIOCO E IL LORO TORNACONTO, CONCORDO IN PIENO CON IL POST NON DOBBIAMO ANDARE ASSOLUTAMENTE IN TV QUESTO E' UN ALTRO ELEMENTO CHE CI DIFFERENZIA DA LORO.
RENZI VA' IN TUTTE LE TRASMISSIONI TELEVISIVE CON DOMANDE PREDETERMINATE PER FARE AUMENTARE IL CONSENSO TRA IL POPOLO IGNORANTE CHE VIENE CONTINUAMENTE PRESO PER IL CULO DA QUESTI IPOCRITI.
SE SI VUOLE ANDARE IN TV DOBBIAMO CREARCI UN EMITTENTE PRIVATA NOSTRA E DICIAMO AI CITTADINI COSA VOGLIAMO NOI, IL NOSTRO PENSIERO E NON COSA VOGLIONO FARCI DIRE.
SE ANDIAMO IN TV DOBBIAMO ANDARCI CON UN A NOSTRA EMITTENTE E SPUTTANARE TUTTO QUELLO CHE FANNO PER INFORMARE VERAMENTE LA GENTE DI QUELLO CHE VIENE PERPETRATO ALLE LORO SPALLE.

ANTONIO 05.11.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con quanto scritto nell'articolo, dobbiamo avere un pò di pazienza, forse ci vorrà più tempo, ma dobbiamo portare avanti le nostre idee senza farci ingoiare dal sistema. Forse potremmo essere un pò più presenti nei TG. Un saluto a tutti

Giacomo Ciulla, Palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente non sono d'accordo, vanno usati tutti i mezzi di comunicazione, TV compresa.
L'attacco frontale dei partiti al movimento è cominciato quando siamo andati in tv.E' terra loro e la difendono, e noi stiamo sottovalutando l'opinione pubblica.
Usare la tv per informare, non per andare a sgallinare alla picierno.
Altrimenti ci sarà da attendere 10 anni per l'estinzione dei giornali e 20 per quella della tv... sveglia!

Vecchio proverbio italiano:
"CHI E' ASSENTE HA SEMPRE TORTO"

Bob C., Rieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 09:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, siete voi che potete entrare nel mondo della comunicazione e pretendere per primi che essa venga fatta correttamente. Certo non sarà un lavoro facile, ma nemmeno in Parlamento le cose sono facili, eppure siete lì. Le cose si cambiano da dentro, ma nel caso della TV voi avete deciso di stare fuori e adesso ci chiedete di essere noi a cambiare le cose. Noi abbiamo votato voi, vi sosteniamo e facciamo la nostra parte nel nostro piccolo. Ma siete voi ad avere la possibilità di bussare alle porte giuste, di pretendere. Bisogna lavorare con i mezzi che ci vengono messi a disposizione, così come sono, per poi cambiarli. Chiudere gli occhi davanti alla realtà è stupido e controproducente. E' come andare a votare e poi sedersi in poltrona ad aspettare che altri facciano senza impegnarsi in nulla. Beppe scendi in strada e ascolta IN SILENZIO la gente, chiedi alle persone, non agli elettori del Movimento, ma agli altri. Ti renderai conto di come stanno le cose. Ce la stiamo cantando fra di noi, gli altri restano fuori. Vinceremo poi diventerà vinceremo mai e tutto il magnifico lavoro fatto, resterà nell'ombra. Non è giusto nei confronti dei nostri Parlamentari che lavorano tanto duramente e onestamente.

Laura D., CESATE Commentatore certificato 05.11.14 09:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono ancora più convinto che è necessario andare in tv pur riconoscendo le difficoltà espresse nel post.
Ma se da una parte è vero che c è un 80% di votanti che nn capisce nulla di politica o capisce fin troppo per i suoi interessi c è anche un 20% che crede nel vostro operato e nel bene comune del paese ed è x questo che se vi si chiede di andare in tv dovreste quanto meno provarci.
Noi dobbiamo vincere assolutamente per la libertà del nostro popolo e giocare di astuzia nn è reato anzi è indispensabile.
Sappiamo tutti che senza confronto tv rimarremo una forza secondaria nel paese.
Se questa è una guerra allora io dico che le guerre si vincono con coraggio determinazione e astuzia

emanuele g., ancona Commentatore certificato 05.11.14 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Non sono assolutamente d'accordo!!!! se volete governare questo Paese vi dovete convincere che la Televisione arriva ovunque...se le cose che fate ce lo continuiamo a dire tra di noi non basta!!!! Purtroppo credo che alle prossime elezioni il M5S scenderà di voti e a perdere sarà ancora questa povera Italia!!!!

Simona F., Roma Commentatore certificato 05.11.14 09:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto giusto .

Ma consentitemi una sola obiezione :

Perche' una tv 5 stelle dovrebbe parlare solo di politica ? Anzi non ne dovrebbe proprio parlare noi non siamo politici.

Parlerebbe di sociale e come vanno le trasmissione che si psedoccupano di sociale ?

E poi se l' intrattenimento c' era ai fori perche non dovrebbe esserci su una nostra tv.

Che share avrebbe un progrqmma di Beppe il sabato sera tipo : te lo do io il parlamento ?

massimo x 05.11.14 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Argomento controverso. Ovvio da un lato avete ragione però,non essendo stupidi,avrete capito che così siamo attestati attorno al 20%. E non basta per faree un cazzo se poi l'informazione fa passare il messaggio che gli eletti non faccianom nulla. Tantissime persone dicono che quelli del m5s sappiano solo protestare su tutto senza mai fornire alternative. E sono tutti per lo più anziani. Non opere andare in TV? Allora trovate qualcosa d'altro chenso pubblicità, spot per spiegare quel che é stato fatto, unì speciale di REPORT sul m5s. Signori quifuori é sempre più durace ringrazio Dio d'avere un lavoro.

Antonio F. Malavenda Commentatore certificato 05.11.14 08:59| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO VIDI CHE SI DECISE, prima delle politiche 2013 di andare in TV , dissi che sarebbe stato un'errore per tutti quei motivi descritti nel post e che condivido al 100% . Trovo che se si vuole informare tutti soprattutto quelli che non votano M5S, si debba fare come abbiamo sempre fatto.
Mi permetto di dare un suggerimento a Beppe , non parlare di politica inseguendo i temi degli altri, vedi immigrazione-Salvini o altro, ma torna dentro a qualche consiglio di amministrazione di interesse pubblico e spiega a tutti come ci mangiano i soldi , come hai fatto con Telecom.

Stefano Manzato 05.11.14 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo, per quel poco che conto. Che senso ha partecipare a delle farse rissose preconfezionate? Forse per quello che paga mamma Rai?
Vedo che i più accaniti Tvsì sono quelli che ragionano a colpi di vaffanculo e di minacce. Mi sa che hanno poco da spartire con il M5S.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 05.11.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Sento il bisogno di dire la mia...Caro Beppe, è vero che purtroppo le televisioni sono del regime, ma è altrettanto vero che sopravalutando gli italiani non andarci è un errore strategico madornale. Sopravaluti gli italiani perché essendo un branco di pecore che si dirige là dove conviene (o si presume) e le ultime elezioni l'hanno dimostrato ampliamente votando Pd e compagnia bella, dimostra ampliamente che la comunicazione spazzatura rivolta alla massa funziona. E questo secondo me si deve fare, costringere le pecore a votarci, per il loro e il bene di tutti, usando gli stessi metodi delle caste ma con finalità diametralmente opposte. E allora mi chiedo perché no, forse perché i portavoce non sono all'altezza? Allora vacci te che sei un veterano del casino organizzato perché la pena di non far schierare le "Pecore" è quella di sparire perché quelli che hanno un pc sono un infinitesima parte rispetto alla massa vera alla quale dobbiamo far vedere che ci siamo e che possiamo. Intanto a perder tempo la gente muore...ricordalo...

Enrico Finetti 05.11.14 08:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Tutte le volte che Di Maio è andato in Tv ha solo fatto del bene al movimento.

Cameli Marco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.11.14 08:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori