Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Euro contro le pensioni

  • 50


fila_pensione.jpg

"La finanziaria sbandierata dal Governo come panacea di ogni male presenterà in realtà un conto salatissimo agli italiani. Non bastassero i tagli lineari agli Enti locali e la tragica assenza di investimenti produttivi, a colpire è l’attacco frontale alle pensioni. Come nota la capogruppo 5 stelle della commissione Bilancio del Senato, Elisa Bulgarelli, il tasso di capitalizzazione dei versamenti contributivi per il 2014 sarà negativo per la prima volta dall’introduzione del sistema contributivo nel 1995: - 0.1927. In parole semplici, gli euro versati dagli italiani per garantirsi una serena vecchiaia, invece che rivalutati, saranno quest’anno decurtati. La riforma Dini del 1995, infatti, aveva stabilito che il tasso di capitalizzazione dei contributi fosse calibrato sulla dinamica del Pil degli ultimi 5 anni. Inutile osservare come dal 2008 il Pil sia crollato e lo stesso Renzi, lungi dal mettere in campo misure espansive, stia eseguendo fedelmente l’austerità europea. La lunga recessione italiana minaccia presente e futuro e il premier cosa fa? Non solo non prende alcun provvedimento nella manovra 2015 per garantire una seppur minima rivalutazione dei contributi previdenziali, ma sferra altri due cazzotti in pieno volto ai lavoratori e alle pensioni che verranno. Da una parte la farsa del Tfr anticipato in busta paga, che sarà tassato al 17% invece che all’11%, intaccando l’importo futuro della liquidazione, dall’altra l’aumento della tassazione sulla previdenza integrativa (i fondi pensione) dall’11% al 20%. Nei vincoli suicidi dell’euro e dell’Unione Europea tutto quello che può fare Renzi è fingere di litigare con la Troika, mentre al primo rimprovero corregge la finanziaria e programma di spremere gli italiani oggi con i soldi di domani. Pensavamo che almeno sulle pensioni il brutto ricordo del Governo Monti rimanesse insuperato. Sbagliavamo. Renzi, tra un annuncio e l’altro dai salotti televisivi, ci fa rimpiangere perfino le lacrime di coccodrillo della Fornero. Attenti alle pensioni, con Renzi scappano!"
M5S Senato

8 Nov 2014, 11:09 | Scrivi | Commenti (50) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 50


Tags: eurol renzi, pensioni, troika

Commenti

 

Si dice che l'informazione bisogna diversificarla il più possibile, e io previdente faccio ciò. Ho letto l'articolo qui sopra citato e ho riscontrato delle ENORMI incongruenze che ha prima vista possono sembrare non importanti. La tassazione sul TFR era prima della riforma Sacconi (governo di merda di berluscazzo) al 18% ed è stata portata al 23%, con la norma che è stata approvata adesso porta la tassazione solo sull'anticipo del tfr in busta paga, alla tassazione che vige tutt'oggi sull'irpef (può raggiungere anche il 27%). Non capisco però perchè colui che scrive queste incongruenze non si INFORMA.

Adesso · Mi piace

tonino sgrò 10.11.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è indispensabile ritrovare o una sovranità europea o una italiana che promuova una banca di emissione vera e promuova la produzione interna vera sbattendo fuori le imprese schiaviste che ti fanno il lavaggio del cervello pubblicitario per vendere in europa a mille euro a pezzo capi prodotti e pagati in paesi con regimi corrotti e senza stato sociale e pagati al massimo 30 euro con guadagni di 30 volte e tasse pagate all'estero. Via queste imprese dall'italia, via questi imprenditori e promuoviamo chi da lavoro in italia ed in europa mettendo dazi doganali e limiti di importazione e boicottando marchi come prada che si arricchiscono con la schiavitù

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 09.11.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

E fu cosi che la rivoluzione ebbe inizio e l' Italia travolse il potere

Hi Tech Commentatore certificato 09.11.14 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Ottima informazione , ma che si fa ?
Personalmente consiglio lo sciopero del reddito: fare il minimo possibile , solo per vivere , azzerare i consumi .
A molti riesce benissimo , anche a me .
Per i dipendenti pubblici consiglio il top: Licenziarsi dal lavoro dipendente e farsi assumere da una partita iva rumena .
I dipendenti pubblici devono vergognarsi : fino a quando ci saranno 10000 pretendenti per 3 posti da netturbino come possono lamentarsi delle loro condizioni ?


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 09.11.14 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

h


Sono rimasto impressionato dalla lettura dell'articolo degli economisti Silos Labini, Gallino e altri su Micromega perchè è esattamente quello che penso da molto tempo e vado dicendo agli amici: noi non possiamo stare con la Germania dell'Hitler in gonnella che è riuscita là dove l'Hitler vero ha fallito: sottomettere l'Europa.

Benvenga la denuncia di Micromega ma non basta: occorre molto di più e penso che Grillo abbia ragione quando dice che occorre fare un referendum (e però Grillo non deve sparare cazzate sui migranti)


Mauro Magini 09.11.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Avete notato come lo scandalo Juncker, partito da oltreoceano, dove ancora c'è un minimo di libertà di parola, è stato subito messo a tacere in Europa? Eppure, come la Commissione non smette di fare le pulci al bilanci degli stati periferici per debito eccessivo, così dovrebbe anche pretendere che ci fosse un "Fiscal Compact" sulla tassazione. Sarebbe scandaloso, se il Lussemburgo fosse un paradiso fiscale dentro la UE, anzi alla guida della UE! E comunque, è scandaloso che la FIAT abbia lasciato l'Italia per l'Olanda e l'Inghilterra, semplicemente perché in quesi paesi può pagare legalmente meno tasse. Non è quata una evidente concorrenza sleale tra stati, all'interno della stessa UE? E perché nessuno protesta per il fatto che l'Irlanda ha avuto aiuti dalla UE, e continua a mantenere una tassazione irrisoria sulle aziende? Perché Renzi non ha il coraggio di introdurre una "flat tax" anche da noi, offrendo alla FIAT di rientrare? Perché gli Italiani devono sempre pagare la UE, e in cambio ricevere solo bacchettate? Forse perché i politici italiani sono corrotti e non sanno difendere gli interessi nazionali? Fatevi sentire, amici del M5S!

Renato O., Venezia Commentatore certificato 09.11.14 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Non v'è dubbio che lo zoccolo duro "pro partitico" è rappresentato dagli over 60. E così sia se per sviluppare un'idea diversa bisogna sentire lo stomaco brontolare. Sarò esagerato, ma stento a comprendere l'homo sapiens brizzolato, se non albino, nella sua continua, estenuante e nauseante difesa di un Sistema che da anni ormai lo ha abbandonato. Sistema che lui stesso non più tardi di 40anni fa ha cercato di combattere. W l'Italia, sempre.

Stefano Bellan Commentatore certificato 09.11.14 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Ai gruppi 5 stelle del parlamento vorrei ricordare che vi sono problemi ben più gravi sulle pensioni, gente di sessantanni e passa con QUASI quaranta di contributi che in molti casi non è più in grado di fare il lavoro di prima e che si è vista TOGLIERE LA MERITATA E VERSATA PENSIONE ad un passo dal maturarne i requisiti, credo sia URGENTISSIMO impegnarsi per almeno CORREGGERE le evidenti distorsioni introdotte nel 2011, appare ASSURDO CHE MANCANDO POCHI MESI SI SIANO AGGIUNTI SETTE ANNI DI ULTERIORE ATTESA COME A CHI MANCAVANO DECENNI!!

enzo bargellini 09.11.14 08:24| 
 |
Rispondi al commento

l'euro contro chi ? ...

http://twitter.com/luisaloffredo28/status/531212548331540480/photo/1

mmmm ...
me sa che qualcuno mischia per non far capire !!
persino in Grecia un passettino avanti ...

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 09.11.14 00:03| 
 |
Rispondi al commento

che finga di litigare è assodato ....che in tanti ancora non l hanno capito ..pure ....serve ancora 1 po di crisi

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.11.14 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Prada come tanti marchi italiani ormai solo nella nostra fantasia, producono all'estero in paesi dove i diritti sociali non sanno cosa siano ed una politica corrotta garantisce l'impunità a questi imprenditori. Producono a 30 euro per i capi migliori rivenduti a 1000 euro. Sono andati via dall'italia non perché non guadagnassero, ma perché non guadagnavano abbastanza. Vogliono schiavi e non lavoratori. Una schiavitù protetta dai tiranni locali che mangiano con loro in questi stati di corruzione e disperazione dove i lavoratori non hanno più diritti di una bestia o una macchina. Questa è la globalizzazione ed il nuovo capitalismo senz'anima. Non lasciamoci irretire da questi marchi dietro i quali c'è un disegno di schiavitù globalizzata e una semplice etichetta che non vuol più dire nulla, anzi, dice che sei un coglione a comprare una cosa 30 volte più di quello che vale facendo diventare miliardari degli schiavisti che un giorno faranno dei tuoi figli degli schiavi grazie anche ai politici che hanno permesso che questo accadesse

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 08.11.14 20:40| 
 |
Rispondi al commento

265.000.000.000 costano le pensioni all' anno.... Qui ci sono le superpensioni TRUFFA col metodo retributivo dai 5000,00 euro in su che sono quasi tutte per i politici e gli amici dei politici... Il primo a denunciarlo pubblicamente e' stato Fioroni di prc.... Tanto per capirci per poter avere una pensione da 20.000,00 euro lordi mensili peri a 260.000,00 annui bisognerebbe aver accumulato durante gli anni di lavoro un MONTANTE CONTRIBUTIVO di almeno 8.500.000 milioni di euro!!!!!
Poi ci sono i 7.000.000 di INVALIDI.... NUmero astronomico e assurdo..... POi ci sono i VITALIZI etc..... E' chiaro che il sistema e' totalmente al collasso nonostante quello che ci vogliono far credere.... Personalmente da precario da soli 15 anni so gia' che con le trattenute che ho NON RIUSCIRO? A RAGGIUNGERE 1,5 volte l' importo della pensione minima anche lavorando fino a 70 anni e quindi TUTTI I MIEI VERSAMENTI NON MI SERVIRANNO A NULLA... IN PRATICA STO PAGANDO LA PENSIONE AGLI ATTUALI PENSIONATI MA IO NON AVRO' ALTRO CHE LAPENSIONE SOCIALE 500,00 EURO AL MESE NETTI!!! COME ME CI SONO MILIONI DI PRECARI CHE .... NON LO SANNO.... NON SANNO CHE HANNO TALMENTE POCHI CONTRIBUTI CHE NON RIUSCIRANNO AD AVERE LA LORO PENSIONE MA PRENDERANNO QUELLA SOCIALE.... ALLORA TANTO VALE NON LAVORARE O LAVORARE IN NERO.... AHAHAHAHAH

Luigi P. Commentatore certificato 08.11.14 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi sta ripercorrendo, paro paro, tutti i passi che fece lo psiconano ai suoi tempi. A volte ho una forte sensazione di deja-vù davanti a certi annunci del nostro esimio premier eletto da nessuno. Possibile che la cittadinanza sia così citrulla da farsi fregare 2 volte nello stesso modo ?

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.11.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Le risorse sono finite, coloro che avevano un patrimonio e coloro che hanno accumulato grosse fortune con la corruzione da anni le hanno messe al sicuro all'estero. I valori delle case sono crollati anche del 40/50% , in molti casi i valori catastali sono superiori ai prezzi di mercato. Una tassazione feroce impedisce la crescita. Abbiano una possibilità : RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO PUBBLICO: scadenza trentennale con remunerazione massima 1%.

antonio noziglia, genova Commentatore certificato 08.11.14 18:20| 
 |
Rispondi al commento

L'errore è stato fatto volutamente mettendo tutto in un unico calderone
Una seria riforma dovrebbe essere fatta frazionando e distinguendo le pensioni da lavoro dalle pensioni di assistenza e distinguendo con una cassa a parte la cassaintegrazione
Era stato chiesto anni fa ma poi fu tutto zittito
Credo che se non si interviene in questo senso ci sarà una caotica guerra fra poveri
Mentre i soliti super pensionati a suon di diritti acquisiti continueranno a cannibalizzare l'INPS
Per questi non si potrebbe prevedere la liquidazione oltre
una certa soglia del capitale contributivo versato ? Forse sarebbe meno oneroso che continuare a pagare le loro pensioni in fondo non sono poi così tanti
Certo che se fossero persone oneste dovrebbero essere più sensibili alle attuali contingenze
Anziché ricorrere in cassazione per i diritti acquisiti , diritti che la legge Fornero ha negato ad altri cittadini, potrebbero
chiedere di versare una quota ad un fondo per i disabili
che in questi giorni sono stati decurtati selvaggiamente
I

Rosa Anna 08.11.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo continua a spremere il limone dei poveracci fino all'ultima goccia, e non e' ancora finita.
Ma il cocomero bello succoso dei ricchi continua a ingrossarsi senza che Renzi osi tagliarne nemmeno una fettina.
Usque tandem, Catilinae (nel nostro caso Renzie), abuteris patientiae nostrae?

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.11.14 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abito in Emilia Romagna e ho paura...paura che nonostante tutte le porcate fatte dai piddini in questi anni (basti pensare ai terremotati dell'Emilia), di Errani indagato, di Renzi e quello che sta facendo...qui si continui a portare il paraocchi e a votare PD. Mio Dio, mi devo sentir dire di tutto, la gente a parole ce l'ha con Renzi e col PD, ma poi sono sicura che il 23 novembre voteranno in massa Bonaccini invece di una persona pulita come la Gibertoni. La mia regione, purtroppo, è "rossa" a prescindere. Tutti ce l'hanno, per esempio col fatto che sono stati fatti venire in massa i clandestini che NOI manteniamo con le nostre tasse, ma so già come andrà a finire il 23 novembre...ahimè...le vecchie abitudini son dure a morire! che si può fare? Non lo so... questi non cambieranno voto nemmeno se i piddini li fermano per strada minacciandoli col mitra!

Illy 08.11.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento

il denaro pagato all'inps è dei lavoratori ed il governo non ha nessun potere di sperperarlo o destinarlo ad altri scopi sconosciuti o diversi dal fine pensionistico ma se lo fa va considerato un proprio e vero furto quindi i responsabili vanno trattati da ladri applicando 'l'occhio per occhio'.

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 08.11.14 16:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

possibile che non si riesce a mandare ai giardinetti il novantenne ring...?

antonio cesario 08.11.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento

L'anomalia e sempre e soltanto lui,RE GIORGIO,rieletto presidente della repubblica, non previsto dalla costituzione,quindi questo governo(il tezo) nominato, non eletto che soddisfazione ti può dare.La costruzione mettendola lui per primo sotto i piedi (art 1 della costituzione, il popolo e sovrano)cosa dobbiamo pensare. Fete voi.

piero marino 08.11.14 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Sta merda di Renzi, chi l'ha votato? Ma sopratutto quando c'è stata la votazione per farlo arrivare fin dove è arrivato? E noi dovremmo sottostare alle decisioni di uno non votato, arrivato dal nulla, e con idee anticostituzionali che continuano a far degenerare il paese?
Stupidi noi italiani che sottostiamo a sto cretino, perché più cretini di lui siamo noi!
MANDIAMOLO A CASA, TUTTI INSIEME PERÒ!!!

Alessandro Rupolo 08.11.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento

ATTENTATO ALLA VITA DEI CITTADINI!!!! Incredibile!!!! Ecco come tutelano le vostre vite, mi rivolgo a voi che votate PD!!! RICORDATELO alla prossima volta quando dovrete votare!!!

Antonio Salvagno, Fossano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.11.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma si può fare, in questo blog, un "sondaggio" APERTO A TUTTI, per vedere chi voterebberro oggi gli italiani? Mi sono rotta le pa**e di sentire i pidioti, nei salotti televisivi, sottolineare, sempre, che hanno preso il 40,8 alle europee. Io vedo solo lanci di UOVA. Senza escludere i BROGLI.

alfonsina p. Commentatore certificato 08.11.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'euro e dall'austerita' prima che sia troppo tardi

alvise fossa 08.11.14 14:21| 
 |
Rispondi al commento

E fu cosi che la rivoluzione iniziò e cambiò l' italia


"il tasso annuo di capitalizzazione si riferisce al montante contributivo individuale nozionale di chi ha una posizione contributiva attiva cioè di chi ancora lavora e non ha maturato i requisiti per il conseguimento della pensione."
Praticamente si stanno tagliando TUTTE le pensioni contributive di cui i cittadini stanno per fare richiesta.

giusto per capire meglio:
http://it.wikipedia.org/wiki/Tasso_annuo_di_capitalizzazione_per_la_rivalutazione_del_montante_contributivo_individuale_nozionale

Non solo è stata precedentemente alzata l'età pensionabile ma ora si tagliano proprio le pensioni di coloro che hanno subito tale innalzamento.

Con il continuo crollo del Pil le pensioni contributive saranno probabilmente inferiori alle sociali entro 20 anni, ammesso che non vengano abolite prima.

Gli italiani possono continuare a ignorare i problemi dell'economia (finanza creativa, euro, banche) ma l'economia non ignora gli italiani e si ricorda di loro con assoluta puntualità.

p.s. Renzi non ha mai litigato con la troika, fa solo il pagliaccio davanti alle telecamere e poi ritorna subito a fare il servetto di chi gli ha dato la poltrona senza passare dalle elezioni.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.11.14 13:50| 
 |
Rispondi al commento

La legge Fornero disastrosa per molti lavoratori andrebbe modificata per poter salvare molte famiglie distrutte e affamate da una classe politica ormai vecchia dove veramente ce tanto grasso che cola-assolutamente da rottamare con una legge elettorale che dia veramente libertà democratica al popolo votante di poter scegliere i propri rappresentanti di governo che siano veramente capaci di portare questo nostro paese fuori da una crisi con delle leggi con più giustizia sociale e meno egoismo di diritti acquisiti privilegi e poltrone d'oro che sono una offesa per tanti lavoratori pubblici e privati che vivono con stipendi al limite della dignità.Ritornando alla questione pensioni è assurdo non rivalutare pensioni che non superano i 2500 euro netti è semplicemente un atto di inciviltà democratica e sociale studiato da una classe politica ancorata ad una vecchia classe politica ormai grassa e obesa che una volta approvata una legge elettorale (preferenze) veramente democratica degna di un popolo civile e democratico sicuramente saranno mandati a casa in modo che questo nostro paese potrà con giuste leggi specialmente quella sul lavoro avere più crescita e sviluppo da troppo tempo assente grazie ad una vecchia classe politica poco attenta al sociale ma molto attenta a salvaguardare e difendere diritti acquisiti privilegi e poltrone d'oro non solo per loro ma anche per gli amici e adepti infatti vedi quanti Enti inutili e quante partecipate servite solo per serbatoi di voti e poltrone d'oro.In questa fase delicata di questo nostro paese dove la giustizia sociale è solo annunziata ma praticamente non messa in atto con riforme di civiltà democratiche e sociali sia sul lavoro che sostegno alle famiglie MONOREDDITO dove lavora un solo componente familiare con moglie e figli a carico- contrariamente diamo sostegno familiare ai redditi fino a 90 mila euro questo purtroppo accade in quanto si ragiona con la pancia e portafoglio pieno.

Federico Sorbilli 08.11.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento

bravi , bravi , continuate a difendere chi non vi voterà mai !!

paolo b., ancona Commentatore certificato 08.11.14 13:41| 
 |
Rispondi al commento

ignoro tante cose di politica ma vedo il disastro di fronte a me e mio figlio! Cosa comporterebbe ritornare alla lira ? E tutti i paesi stranieri che hanno comperato il ns debito pubblico come lo ripaghiamo? Penso ci sarebbe una forte inflazione e si dovrebbe fare una politica protezionista se no ci si comprano tutto! Come si può fare per richiedere referendum e quante firme occorrono? Grazie

Luca.berliti 08.11.14 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'INPS: DOVRÀ, DARE DEI CHIARIMENTI.. A TUTTI I PENSIONATI, PRESENTI, E QUELLI FUTURI.... DOVE SONO ANDATI, A FINIRE I SOLDI DEI CONTRIBUTI PAGATI DAGLI STATALI ( INPTAP ) CHE L'INPS, NON HA MAI RICEVUTO... E( MASTRAPASQUA ) E FAMIGLIA, PERCHÉ, AVEVANO TUTTI QUELLI INCARICHI..QUAL'ERA IL SILENZIO CHE DEVE, TENERE E PER CHE' NON SONO ANDATI, IN-GALERA TUTTI.....MA NESSUNO NE PARLA DI TUTTA QUESTA TRUFFA, FATTA A L'INPS... SIA LA POLITICA, CHE' IL PARLAMENTO, DI TUTTO QUESTO BUBBONE... PER CHE' NON NE PARLANO?....QUESTA E LA VERA VERITÀ'........ 08\11\2014...

ANIELLO BALESTRIERI 08.11.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Cominciate a studiare per capire come funziona l'economia di uno Stato e poi spiegare ai cittadini che l'uscita dall'euro è cosa da fare subito. Un Paese senza alcuno sovranità monetaria non esiste. Tutto quello che ci viene raccontato per migliorare i conti o la minchiata di dovere in tutti i modi diminuire il debito pubblico è una presa per i fondelli che ci propinano gli speculatori e i loro compari che siedono in Parlamento. cerchiamo di non perdere tempo dietro a questo ragazzotto fiorentino: conta meno di un due a briscola.

Gaetano Campisi, Martina Franca Commentatore certificato 08.11.14 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Il problema vero è che alla fine sono proprio i pensionati che quando vanno a votare votano PD!!!! La vedo veramente dura, li puoi anche lasciare in mutande ma il loro voto non glielo negano a Renzi, magari ne parlano male , lo criticano ma continuano a votarlo!!!!

anna a., roma Commentatore certificato 08.11.14 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione tetto alle pensioni degli statali nessuno deve prendere più di 2000 euro al mese, che sono già un mucchio di soldi per chi non ha mai versato un copeco, e risolviamo il problema...

Eddy B. Commentatore certificato 08.11.14 12:34| 
 |
Rispondi al commento

di questo passo tra una decina d'anni le pensioni saranno solo un ricordo del passato. E tutto questo perché si sono rubati tutto, anche il futuro. Grazie politici, vi ricorderò nelle mie memorie!

Paolo G., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.11.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri matteo ha camminato sulle acque oggi guarirà gli infermi e i lebbrosi ...mettetevi in fila davanti al nazzareno pidioti...e prendete il num. il miracolo è sicuro. hahaha XD

claudio contato, CLA400@LIVE.IT Commentatore certificato 08.11.14 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Blog, è tutto il sistema che sta crollando, lamerica vuole che tre lavoratori paghino la pensiona ha due pensionati, in america potrebbe funzionare ma in italia NO.
poi c'è il problema di tutti quei pensionati che vivono all'estero, valuta che esportano, senza dimenticare che noi paghiamo l'affito dell'euro molto salato.
dopo ci sono i meneger del imps che hanno stipendi d'oro, ma la cosa più stupida è che gli italiani sono convinti che i contributi che versano per la loro pensione vengono a cantonati solo per loro, una pazzesca scemata, ma ci sono anche dei fessi che dicono bisogna fare sacrifici, un altra stupidata, la verità è che renzino el bomba un piccolo dittatore da due soldi deve svalutare il lavoro, licenziando, con la conseguenza di svalutare le pensioni, aumentando le tasse.
tutto questo perchè??? che cosa guadagna renzino nel portare l'italia allo sfascio??? di sicuro non capisco del perchè gli italiani non fa nulla per protestare mi sembrano tutti in uno stato di torpore, o sono dei cretini.

Roberto Santi 08.11.14 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ll debito pubblico dovrebbe essere rinegoziato, abbassando gli interessi al 2% e farlo acquistare solo a cittadini residenti nel territorio italiano.
uniformare le pensioni sulla base di 1000/2000/3000 euro a secondo del lavoro.Meno vincoli per il lavoro e salario di ingresso di 1000 euro. Non più di mille comuni , 3 regioni con cento deputati ciascuno, una camera dei deputati con 120 deputati.
no a municipalizzate o altre aziende pubbliche ....dare tutto al privato con regole precise.

liberopensante 08.11.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento

3 marzo 2013
Beppe Grillo scrisse:
"Ogni mese lo Stato deve pagare 19 milioni di pensioni e 4 milioni di stipendi pubblici. Questo peso è insostenibile, è un dato di fatto, lo status quo è insostenibile, è possibile alimentarlo solo con nuove tasse e con nuovo debito pubblico, i cui interessi sono pagati anch'essi dalle tasse. E' una macchina infernale che sta prosciugando le risorse del Paese. Va sostituita con un reddito di cittadinanza".

palilia libanora 08.11.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori