Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Beppe Grillo presenta il referendum #FuoriDallEuro alla stampa estera

  • 315

New Twitter Gallery

L'INTERVENTO DI BEPPE - HD
50k_beppe.jpg

Guarda la prima parte dell'intervento di Beppe Grillo
Guarda l'intervento iniziale di Luigi Di Maio

Il M5S alle ore 15 presenta alla Stampa Estera la proposta di legge d'iniziativa popolare per indire un referendum sull'uscita dell'Italia dall'euro. In un solo week end abbiamo raggiunto le 50.000 firme necessarie! Porteremo in Parlamento la legge popolare per indire il referendum sull'euro!

meme_fuori.jpg

La legge di iniziativa popolare che è stata proposta dal M5S per indire il referendum è di livello costituzionale, questo vuol dire che ha lo stesso livello di importanza della Costituzione. Infatti il referendum consultivo non è stato previsto dalla Costituzione, ma come è già stato fatto nel 1989 prima dell'ingresso nell'euro è possibile prevederlo con una legge costituzionale: ossia quella proposta come legge popolare dal M5S e che i cittadini potranno sostenere con una firma a partire da sabato 13 dicembre. Il nostro obbiettivo è portare milioni di firme, far emergere la suprema volontà popolare e portare gli italiani al referendum entro l'anno prossimo. L'Italia deve uscire dall'euro prima che sia troppo tardi. Durante il primo week end sono state raccolte migliaia di firme in tutta Italia grazie all'attività volontaria di tantissimi attivisti e portavoce sul territorio, al freddo e in alcuni casi sotto la pioggia. La raccolta andrà avanti fino a giugno 2015, puntiamo a milioni di adesioni!
Saranno presenti alla conferenza: Beppe Grillo, Barbara Lezzi, Laura Castelli, Giorgio Sorial, Luigi Di Maio

PS: Il tuo contributo per il referendum sull'uscita dall'euro è importante:
- organizza il tuo banchetto e segnalalo su questa mappa (che sarà in continuo aggiornamento)
- scarica, stampa e diffondi i volantini informativi (1. Motivi per uscire dall’euro 2. Domande Frequenti sull’euro)
- fai conoscere a tutti i tuoi contatti questo nuovo sito sul referendum http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro

cale_dvdd.png


18 Dic 2014, 14:04 | Scrivi | Commenti (315) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 315


Tags: Alberto Airola, Beppe Grillo, diretta, fuoridalleuro, Giorgio Sorial, Laura Castelli, legge di iniziativa popolare, Luigi Di Maio, referendum, Stampa estera

Commenti

 

Sinceramente non mi convince.
Una moneta sovrana non rende meno i debiti non rende meno costose le materie prime.
Non serve a nulla stamparsi più soldi se questa moneta si svaluta.
Gli obblighi nei confronto della banca centrale europea bisogna pagare comunque.
L'Italia non è autarchico.
Comunque non risolverebbe il problema di mancanza di competività nei mercati internazionali che sono uno dei problemi cardinali, perchè non si pò competere con i paesi che sfruttano gli operai al inverosimile, dove non esistono ammortizzatori sociali, sindacati democrazia, protezione del ambiente.
È chi in Italia a livello industriale (moda, tessile, auto...) si è salvato ne è riuscito solamente perchè ha spostato la produzione in paesi come Taiwan, China o paesi del Est.
L'unica via di uscita dalla crisi oltre alla lotta contro la corruzione, l'evasione e ai conflitti di interessi secondo il mio parere sarebbe una nuova regolamentazione dei mercati che non permette di acquisire se non è garantito assenza di sfruttamento minorile e condizioni di sfruttamento in generale in assenza di garanzie (ammortizzatori sociali) e garanzie di produzione senza distruzione o inquinamento ambientale.

rudolf hueber 28.12.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è matrigna? Salvini ha ragione nella sua polemica ?Certo Juncker non fa molto per smentirlo.
Negli Usa,stato federale ma unitario,con una solidarietà tra gli Stati che lo compongono,nel 2009, quando è scoppiata la crisi economica ,il governo Obama con il Recovery Act ha attuato quello che si dice una politica" fiscale espansiva". Cioè al di là delle ideologie italiane se sia meglio tagliare le tasse o più spesa pubblica o tagliare i trasferimenti agli enti locali o tagliare gli enti locali stessi( forse quest'ultima la misura migliore anche per una vera semplificazione normativa e velocità delle procedure ) ,Obama ha previsto un aumento diretto della spesa pubblica e un aiuto alle amministrazioni locali per mantenere il livello di spesa ma anche una riduzione delle imposte per le famiglie e un aumento delle indennità di disoccupazione per sostenere i redditi e i consumi . Un intervento da criticato per opposti motivi, ma che prevedeva uno stimolo di circa 787 miliardi di dollari ,di cui 400 arrivati nel 2010 e gli altri gli anni successivi. Circa il 2,7% del pil americano . Di fronte a questo il piano Juncker fa ridere con i suoi 300 circa miliardi di euro ,non tutti diretti ,non tutti veri, con un volano / moltiplicatore ipotizzato fasullo . Per cui se lo stimolo ,alla fine ,giungerà a 100 miliardi di euro sarà un successo. E per di più ,distribuito tra vari Stati con il bilancino politico,non su quelli dove più serve per far ripartire l'economia del continente ,che significherebbe,se i tedeschi lo capissero,che i vantaggi ,perché le esportazioni di un paese sono le importazioni di un altro e se l'Italia in crisi non importa o importa meno la Germania esporta meno ,sarebbero di tutti. Salvini ha ragione? Sicuro Juncker lo aiuta.
O l'Europa diventa federale(ma significa che i californiani sono come gli abitanti deffla Florida e gli italiani sono come i tedeschi) o meglio il vecchio MEC,un accordo di scambio

FRANCESCO felis, genova Commentatore certificato 24.12.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che si possa fare questo benedetto referendum! Grazie M5S, siete l'unica vera speranza che rimane per cambiare veramente le cose e gli italiani. Siamo un po' tutti innamorati dell'Italia, per questo molti imprenditori non scappano all'estero e lottano dissanguandosi di tasse su tasse, cadendo in ginocchio per poi rialzarsi (chi ce la fa)... ci hanno rifilato l'Euro svendendo la nostra povera Lira senza chiedere il permesso al popolo... molti altri Paesi democratici hanno fatto un referendum prima di prendere tale decisione, altri hanno scelto di entrare in Europa in un secondo momento. Invece l'Italia? Assolutamente bisogna entrarci subito! E chi paga??? Forza Grillo! E pensare che tu potresti startene a casa tranquillo come tanti altri benestanti e fregartene di noi che siamo il ceto medio... Grazie a nome di tutti (anche di quelli che non ti seguono)!

Roberto Beozzo 22.12.14 22:20| 
 |
Rispondi al commento

LA CRISI ECONOMICA DELL'ITALIA E' SENZA DUBBIO DOVUTA ALL'ADESIONE ALL'U.E., MA SOPRATTUTTO ALLA DISONESTA' POLITICA DEI NOSTRI GOVERNANTI CHE NON HANNO SAPUTO O VOLUTO ORGANIZZARE GLI ORGANI DI CONTROLLO PER IMPEDIRE UN AUMENTO VERTIGINOSO E DISONESTO DEL COSTO DELLA VITA.
L'UNIONE EUROPEA E' STATA VOLUTA DOPO IL 2° CONFLITTO MONDIALE PROPRIO PER IMPEDIRE ALTRE GUERRE, MA SE ANDIAMO BENE AD ANALIZZARE E' IN ATTO UNA GUERRA ECONOMICA IN GUI EMERGE QUALE NAZIONE IMPONENTE LA GERMANIA.
PURTROPPO DOPO LA RIUNIFICAZIONE E L'ABBATTIMENTO DEL MURO DI BERLINO E' RIEMERSA LA VOLONTA DEI CRUCCHI DI DOMINARE LE ALTRE NAZIONI. PURTROPPO LA GERMANIA LA VOLONTA DI DOMINIO CE L'HA NEL DNA .
LO DIMOSTRA LA MERCHEL QUOTIDIANAMENTE CRITICANDO LE ALTRE NAZIONI E IMPONENDO PROVVEDIMENTI CHE COLPISCONO L'ECONOMIA DI ALTRE NAZIONI. IL RISULTATO E' IL FALLIMENTO DELLA GRECIA, DEL PORTOGALLO, DELLA SPAGNA E IN FUTURO ANCHE DEL NOSTRO PAESE.
LA GERMANIA HA IN PASSATO INTRAPRESO 2 GUERRE MONDIALI CAUSANDO UNA CARNEFICINA DISUMANA E SICCOME LI HA PERSI QUESTI PRECEDENTI CONFLITTI OGGI CERCA DI DOMINARE IMPONENDO UNA GUERRA ECONOMICA DI CUI NE STIAMO PAGANDO LE CONSEGUENZE.
ALLORA FUORI DALL'EURO COME LO SONO L'INGHILTERRA,LA FINLANDIA, LA SVEZIA,LA NORVEGIA, LA DANIMARCA, L'OLANDA, NAZIONI CHE ANCORA HANNO LE LORO MONETE E NON SUBISCONO CRISI ECONOMICHE COME L'ITALIA.
CERTAMENTE MOLTO DI NEGATIVO E' DOVUTO ALLA NOSTRA CLASSE POLITICA DELLA MASSIMA DISONESTA'.
TUTTI I GIORNI EMERGONO SITUAZIONI CHE RAPPRESENTANO LA DELINQUENZA POLITICA. TANGENTISTI,MAFIOSI,ASSATANATI DI DENARO PUBBLICO,AMMINISTATORI CHE SI AUTOATTRIBUISCONO COMPENSI MILIONARI A DANNO DELLA POPOLAZIONE. POLITICI AL GOVERNO CHE SI TUTELANO APPROVANDO L'IMMUNITA' PARLAMENTARE,IMPEDISCONO IL CONFLITTO D'INTERESSE. INSOMMA VOGLIONO DERUBARE IL POPOLO SENZA FARSI GIUDICARE.
ALLORA FUORI DALL'EURO E POI FUORI DAI NOSTRI FUTURI GOVERNI I DISONESTI E LA DELINQUENZA POLITICA, COMPRESI QUELLI CHE HANNO GOVERNATO DA DECENNI DISONESTE

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 19.12.14 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E intanto su Il Fatto ho fatto una scorribanda su articolo Grillo/Napolitano e tutti disinformano sull'euro.
MASSACRATI A DOVERE.
ITALIA POPOLO DI INDIVIDUALISTI cioè prima o poiservi.


caro Staff ,

per le prossime selezioni a candidature nazionali avrei due proposte
viste le persone molto inconvenienti che sono passate a portavoce , ma che erano solo arrivisti pronti a vendersi per due denari al nemico !!

Gruppo locale riportato anche sul blog che scegli il possibile candidato portavoce dal territorio ..
Nessuno può decidere meglio di un gruppo dove il cittadino abbia collaborato e lavorato ad iniziative condivise per il M5s .

Che non abbia già partecipato precedentemente a corse per la candidatura M5s . Anche questo punto dovrebbe essere preso in considerazione , non vogliamo sempre alle stesse persone dar modo di partecipare .. spazio a tutti i cittadini .

Che una volta scelto il cittadino / la cittadina -
Che vengano votati dagli iscritti mediante il video di presentazione e curriculum a livello Nazionale .

In modo da far conoscere a tutta la Nazione in MoVimento chi si sta presentando a portavoce per il Parlamento / Senato della Repubblica .

Questi sono tre passaggi secondo noi fondamentali per avere una partecipazione più ampia e allo stesso tempo democratica per le candidature prossime .

Impariamo dagli errori , per cercare di non ripeterli , per il bene di tutti .

Un carissimo saluto e buon lavoro

antonello c., pescara Commentatore certificato 19.12.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento

L'ADESIONE ALL'EURO HA PORTATO L'ITALIA AL FALLIMENTO ECONOMICO. LA CAUSA E' DOVUTA AGLI AUMENTI CONSEGUENTI ALL'EURO E NE FACCIO UN PICCOLO ESEMPIO: IL LATTE AI TEMPI DELLA LIRA COSTAVA 1.000 LIRE OGGI CON L'EURO 1,50 IN MEDIA E CIOE 3.000 LIRE. IL CAFFE AL BAR COSTAVA 700 LIRE OGGI 1,00 EURO. LA BENZANA COSTAVA 1.500 LIRE OGGI 1.600 EURO . E QUESTO DIMOSTRA CHE IL COSTO DELLA VITA DOPO LURO E' RADDOPPIATA, MA LA COLPA NON E' SOLO DELL'EURO E' SOPRATUTTO DELLA DISONESTA' POLITICA CHE HA ANMMINISTRATO L'ITALIA DA OLTRE 20 ANNI.

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 19.12.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Faccio una considerazione : se si fa un referendum per chiedere un parere vincolante alla popolazione italiana,non credo sia giusto chiamarlo "fuori dall'euro" perchè questo titolo già influenza il voto e la scelta delle persone,per essere preso seriamente dovrebbe essere laico nel titolo e comunque spiegare alle persone cosa succederebbe se si ucisse dalla moneta unica ,nel bene e nel male ;perchè basta vedere cosa succede in Russia per capire quanto possa essere pericoloso avere una moneta nazionale debole e esposta

matteo m 19.12.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri abbiamo visto ed ascoltato il miglior Grillo, in splendida forma. Non sembrava affatto un comico, anche perche'faceva tutt'altro che ridere. Eccellente conferenza stampa.
Teniamocelo ben stretto e diamogli tutti una mano.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.12.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Per questo referendum e le prossime sei elezioni Regionali serve una squadra di pentastellati Parlamentari e non, che dai media rediotelevisivi, della stampa, le interviste, i dibattiti, senza fare cabaret, con forte memoria, chiara loquacità, maliziosità superiore alla malignità biforcuta dei media leccaculo nostrani sappiano rispondere di pancia o di cervello quando serve! Grazie

pino 19.12.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungerei magari con l'apporto di chi come Prof.Bagnai su una simulazione di cosa succede alle nostre tasche come potere d'acquisto sui prodotti essenziali, lavoro, bollette e tasse in caso di variabili come:
- deflazione,
- inflazione,
- recessione,
- stagnazione.
Con i provvedimenti correttivi d'urgenza del M5S e chi come ministro del Bilancio, del Tesoro e delle Finanze ha le palle e sarebbe pronto a farsi avanti sin da subito e prima che chiunque si fidi di firmare il vero Referendum!
Inoltre chiarire e semplificare il punto 12 del volantino. E' troppo articolato per comprenderne il concetto facilmente alla portata di chiunque!

pino 19.12.14 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe. Durante questo referendum popolare per sostituire l'euro con un'altra moneta e non uscire dalla Comunità Europea, per essere chiari anche verso quei strombazzatori dei mediagiornalai italiani, dovremmo informare gli Italiani che sanno capire quello che leggono, come va l'occupazione, la svalutazione, la produzione, gli investimenti, l'importExport di quelle Nazioni Europee che hanno aderito alla comunità Europea ma che continuano ad usare la propria moneta. Fare un Volantino ad Ok paragonandone le differenze in valori reali e non percentuali di questi ultimi 5 anni pari ad una legislatura,almeno! Questo per far capire cosa ne viene e ci resta in tasca in soldoni ed i vantaggi interni di sviluppo inteso come lavoro a tutti i livelli, dai più bassi ai medio alti. Una conferenza con esperti e professionisti, ad OK con quest'analisi traducibile in inglese, sarebbe opportuno! Poi magari te la vendi con alcuni sponsor veri produttori made in italy che hanno tutto da guadagnarci !

pino 19.12.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!RITA BORSELLINO PRESIDENTE!!

stefano n. 19.12.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORA su La7 stanno giocando al tiro al piccione col M5S. Un massacro. Complimenti allo staff comunicazione che lascia sguarnite queste posizioni FO NDA MEN TA LI

Antonio B., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.12.14 08:38| 
 |
Rispondi al commento

alò nuovo post

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.12.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho 84 anni.Vorrei firmare per uscire dall'euro. Non so dove è il banchetto più vicino.
Ma perché non pubblicate una mappa con i giorni e gli orari per la firma che sia accessibile anche ai vecchi come me che non hanno dimestichezza con il personal computer ?

Ester Valla 19.12.14 08:25| 
 |
Rispondi al commento

per quanto riguarda i recenti scandali,dall'expo'.al mose,e mafia capitale..tutti i politici intervistati si sono dichiarati innocenti ed estranei ai fatti..questo è secondo me preoccupante,mettiamo che crediamo a cio che affermano,che siano tutti innocenti..questo vuol dire che sono degli incompetenti,che non controllavano,che non sono nel posto giusto ma solo li a a prendere benefit e stipendi fra i piu alti d'europa..trasformate quello che sta succedendo in una qualsiasi famiglia o qualsiasi officina privata,dove ogni giorno sparisce materiali o beni primari dove un kg.di pane invece di pagarlo 3 € ,lo si paga 30..forse non ci sara' corruzione io questo non lo so..ma sicuramente menefreghismo, e vale il concetto delle tre scimmiette, sicuramente si..e basta con questi politici che danno la colpa a chi governava prima..è troppo facile cosi' lavarsene le mani non da meno..l'ultima cosa, basta con processi come quello di stasi che è durato 7 anni..cosi facendo il dolore con il tempo si attenua..percio' a chi viene preso con le mani nel sacco ,con prove certe max tre mesi e deve arrivare la sentenza e non come al giorno d'oggi dove in primo grado ti assolvono ,nel secondo ti assolvono e nel terzo ti condannano(o viceversa) saltiamo i primi due e facciamo subito il terzo grado di giudizio se non altro risparmiamo tempo e denaro..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 19.12.14 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Scusatemi , Io non ho ancora potuto votare, se si sono già raggiunte le frme non ci sono più i banchetti in giro?

Stefano P., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.12.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento

Hey Beppe,

come mai Piernicola Pedicini, eletto in Basilicata è Campano ?

Non c'erano sufficienti profili qualificati in Basilicata, forse ?

Oppure è la solita tecnica politica di candidare chi pare nei collegi dove serve ? Eh ?

Giorgio Floris 19.12.14 07:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre"

- Albert Einstein -


www.beppe.siempre ?

Heracles Mediolanum Commentatore certificato 19.12.14 07:26| 
 |
Rispondi al commento

______________

La UE impone normative tappi-anti-rabbocco dell'olio d'oliva ...nei bar e ristoranti per proteggere il consumatore...

ma poi ci impone di mangiare cibi cancerogeni come l'Ogm multandoci se facciamo leggi Italiane contro l'Ogm!


vi sembra normale tutto cio?

john buatti 19.12.14 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Uscire dall'Euro e' una cagata pazzesca....

Ti bloccano i Conti Correnti a mezzanotte e la liretta (o EuroSud) vale il 50%...Grande favore ai Tedeschi.
Io abito in Germania e i Tedschi non vedono l'ora che la Germania esca dall'area Europea Sud indebitata fino al collo , senza rimedio...Sara' la Germania a uscire , non l'Italia...
La Germania si mettera' con economie virtuose : Olanda,Austria,Polonia,Finlandia e altri arriveranno...e si terrano stretto l'ottimo Euro...
Io sono gia' partito...Voi cosa aspettate ?

klaus k. Commentatore certificato 19.12.14 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto euro o lira chi tra i colletti bianchi sa come far funzionare gli ingranaggi di questa nostra economia pubblica si sta letteralmente coprendo di oro...
approfondisci..
https://twitter.com/comotvfree/status/545818501328678912

maurizio stabile (atcusugs), Como Commentatore certificato 19.12.14 07:19| 
 |
Rispondi al commento

l'indipendenza quindi la sovranità va presa non chiesta (sono 3000 anni che è così) ma finchè i peggior nemici li abbiamo nel nostro governo qualsiasi impegno resterà vano.

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 19.12.14 07:09| 
 |
Rispondi al commento

_________

La UE ti multa se fai leggi italiane contro l'Ogm....e allo stesso tempo ti multa se pianti semi nell'orto che non sono stati approvati dalla UE!
Addirittura rischiando la galera se li tieni da parte in un cassetto per alcuni anni prima di piantarli!

E quali semi approverebbero la UE?
Quelli prodotti da ditte Ogm ?

fuori dall'Europa

john buatti 19.12.14 07:02| 
 |
Rispondi al commento

______________

Il governo rettificherà il provvedimento
per evitare una multa di 239mila euro al giorno.
L’EUROPA VUOLE RUBARCI ANCHE LA DOMENICA

Una direttiva impone che il giorno festivo non sia lo stesso per tutti.
Tra i motivi, quello religioso


http://giornali_vecchi.blog.tiscali.it/page/4/?doing_wp_cron

john buatti 19.12.14 06:52| 
 |
Rispondi al commento

___________

La UE ci vuole far lavorare anche la Domenica come un giorno qualsiasi!

----

13 Settembre 2006

Il governo rettificherà il provvedimento
per evitare una multa di 239mila euro al giorno.

L’EUROPA VUOLE RUBARCI ANCHE LA DOMENICA

Una direttiva impone che il giorno festivo non sia lo stesso per tutti.
Tra i motivi, quello religioso


Per l’Unione europea la domenica è un giorno qualunque. Come il lunedì, il martedì e il più classico mercoledì in mezzo alla settimana.

Dunque, si può anche lavorare. A meno che le parti sociali, sindacati e imprenditori, che finora hanno menato il can per l’aia, non si mettano d’accordo adottando un altro tipo di soluzione confermando, in pratica, la nostra tradizione domenicale. L’Europa, infatti, pur considerando la domenica un giorno come un altro ai fini lavorativi, non impedisce che “l’Italia sia libera di definire la domenica un giorno festivo”. Ma c’è poco tempo per trovare un’intesa. Da gennaio la normativa sull’orario di lavoro potrebbe essere recepita nell’ordinamento italiano.
Il sottosegretario al ministero del Lavoro, Maurizio Sacconi, partecipando ieri ad un convegno al Cnel ha spiegato il rischio a cui è esposta l’Italia. Un rischio che ha un consistente risvolto pecuniario. “L’Italia potrebbe essere obbligata a pagare una multa di 238.950 euro al giorno”, conferma la Commissione europea, “se non si adeguerà in tempi rapidi alla direttiva europea del 1993 in materia di orario di lavoro”. E proprio ieri pomeriggio il ministero del Lavoro ha riconvocato imprese e sindacati , ma c’è stata un’altra fumata nera. Se le cose dovessero restare così il governo recepirà autonomamente la normativa europea, perché l’Italia è già a rischio di procedimento di infrazione da parte della Commissione europea, ma come ha detto lo stesso Sacconi, non ci sarà alcun “effetto pratico” perché a decidere sul giorno di riposo settimanale è il contratto di lavoro. La Cgil alza la voce: “Non siamo disposti ad accettare le minacce

john buatti 19.12.14 06:49| 
 |
Rispondi al commento

___________pazzia assoluta

La UE ci multerebbe se passa una legge italiana contro l' Ogm!

--
Giugno 25, 2013

«Se passa il decreto anti Ogm, l’Europa ci farà pagare multe salate»


«Questo governo è fatto di brave persone. Alcune di loro, però, ignorano alcuni elementi fondamentali». A dirlo è Paolo Togni, ex capo di Gabinetto del ministero dell’Ambiente. «Il decreto legge contro la cultura dei vegetali geneticamente modificati che ha in mente il ministro Nunzia De Girolamo andrebbe contro un decreto europeo già recepito nel 2003 dal governo Berlusconi».

Togni non pensa che l’Italia sia nelle condizioni di sfidare l’Unione Europea, anche su questo fronte, incappando in una procedura di infrazione. «E non penso nemmeno che i cittadini vogliano pagare le sanzioni europee. Se passa la legge, arriveranno multe salate dall’Europa».

________
Davvero si corre questo rischio?
Sì. In Europa non è cambiato l’atteggiamento nei confronti dei vegetali geneticamente modificati, come dimostra la recente sentenza della Corte di Giustizia Europea, che ha premiato l’agricoltore Giorgio Fidenato a cui la giurisdizione italiana ha impedito di coltivarli liberamente. Se si prosegue in tale direzione entro pochi anni la pagheremo, e a un prezzo più alto di quanto ci sia costata la causa di Fidenato.
Il ministro dell’Agricoltura dice che vuole fare come la Francia, che ha violato le norme europee e non è incorsa in alcuna sanzione.
Si dovrebbe ricordare che la Francia ha anche infranto il 3 per cento del deficit, come a suo tempo la Germania, senza incorrere in sanzioni. Ma questo cosa significa? Che l’Italia sia in grado di copiarle? Sono paragoni sbagliati. Inoltre, penso che se si fanno delle regole in Europa, bisogna rispettarle nel proprio paese. Altrimenti che senso ha?

fuori subito dall'Europa


http://www.tempi.it/ogm-decreto-anti-ogm-europa-multe#.VJOzyUFwKA

john buatti 19.12.14 06:24| 
 |
Rispondi al commento

_____________

e per finire...rullo di tamburi please.....

la UE che chiede piu competitività e libero mercato ma impone limiti su cio che produci....introduce una nuova legge:

-----

FOLLIA UE / A COLTIVARE ORTAGGI NEL PROPRIO GIARDINO SI RISCHIANO SEVERE MULTE SE I SEMI NON SONO ''APPROVATI'' DALLA UE!

martedì 1 aprile 2014

UNIONE EUROPEA – Adesso coltivare ortaggi nel giardino o in balcone può diventare causa di severe multe grazie ai tecnocrati di Bruxelles.

I tecnocrati di Bruxelles stanno davvero esagerando! Non contenti di avere lasciato sul lastrico milioni di cittadini europei, adesso vogliono imporre leggi e regolamentazioni anche contro coloro che hanno cercato di farsi un orticello a casa per almeno avere un po’ di verdura e frutta…

L’Agenzia delle Varietà Vegetali europee infatti starebbe per presentare la proposta di legge “Plant reproductive material law”, la quale costringere i cittadini a utilizzare semi approvati dall’Unione Europea. Gli orticelli che non hanno utilizzato questi semi, come riporta l’associazione Libre, rischiano di diventare illegali e rischiare quindi severe condanne.

Questo sembra essere un regalo delle multinazionali dei semi, che potranno così avere il monopolio assoluto. Ma, come spiega Ben Gabel del “Real Seed Catalogue”, questa mossa “uccide completamente qualsiasi sviluppo degli orti nel giardino di casa in tutta la comunità europea, dato che conservare i semi sarà visto addirittura come un atto criminale”

“Questo è un esempio di burocrazia fuori controllo – continua Gabel -. Tutto quello che produce questa legge è la creazione di una nuova serie di funzionari dell’Ue, pagati per spostare montagne di carte ogni giorno, mentre la stessa legge sta uccidendo la coltura da sementi prodotti da agricoltori nei loro piccoli appezzamenti e interferisce con il loro diritto di contadini a coltivare ciò che vogliono”.

http://www.mattinonline.ch/lultima-follia-dellunione-europea-avere-un-orticello-e-illegale/

john buatti 19.12.14 06:09| 
 |
Rispondi al commento

_____________

Ue, multe contro il rabbocco oliere nella ristorazione

http://www.apeconsumatori.it/?p=280

john buatti 19.12.14 05:54| 
 |
Rispondi al commento

_____________

Condanna Ue sui rifiuti, con quei soldi potevamo costruire 4 impianti di compostaggio

Articolo pubblicato il: 02/12/2014
Con i 40 milioni di sanzione forfettaria si sarebbero potuti realizzare 4 impianti di compostaggio di media taglia (35.000-40.000 tonnellate/anno), cioè recuperare la frazione umida dei rifiuti di due milioni di abitanti, quasi l’intera città di Roma. Lo rileva il Was di Althesys, il think tank italiano sull’industria del Waste management e del riciclo, commentando la condanna Ue all’Italia per la questione rifiuti.

http://www.adnkronos.com/sostenibilita/risorse/2014/12/02/condanna-sui-rifiuti-con-quei-soldi-potevamo-costruire-impianti-compostaggio_4wZEnHznqJGkBJHO6uebaP.html

john buatti 19.12.14 05:50| 
 |
Rispondi al commento

______________

Altra pazzia della UE-

si sono inventati una legge dell’antirabbocco dell'olio d'oliva nei bar !

Come se nessuno di noi a casa non rabbocchiamo la bottiglia d'olio di nonna o quella del vino nella caraffa!

---

Addio all’oliera nei bar e ristoranti: scattano multe fino a 8 mila euro

Entra in vigore da oggi la legge europea che prevede l’obbligo dell’antirabbocco


Da oggi anche bar, mense, ristoranti e pizzerie della Liguria dovranno dire addio all’oliera: da questa settimana entra in vigore la legge europea 2013 bis, che prevede l'obbligo del tappo antirabbocco per i contenitori di olio extra vergine di oliva serviti in tutti nei pubblici esercizi. Obbligo che fa scattare il divieto di utilizzare le tradizionali oliere e che prevede multe fino a ottomila euro per evitare che vengano riempite o allungate con prodotti diversi da quelli indicati, come purtroppo troppo spesso avviene.

Nelle attività di ristorazione (escludendo gli usi in cucina e nella preparazione dei pasti) gli oli di oliva vergini dovranno quindi essere proposti ai consumatori in confezioni provviste di un’etichettatura conforme alla normativa e, soprattutto, di un idoneo dispositivo di chiusura in modo che il contenuto non possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata. Previsto anche un sistema di protezione che non ne permetta il riutilizzo dopo aver terminato il contenuto originale indicato sull'etichetta. “Le novità per il prodotto simbolo della dieta mediterranea, e una delle eccellenze del territorio ligure, non si fermano al tappo antirabbocco – spiega Germano Gadina,


http://www.savonanews.it/2014/11/24/leggi-notizia/argomenti/agricoltura-1/articolo/addio-alloliera-nei-bar-e-ristoranti-scattano-multe-fino-a-8-mila-euro.html

john buatti 19.12.14 05:24| 
 |
Rispondi al commento

________________

continua da sotto:
---

BRUXELLES
COMMERCIANTI attenti: se la confezione del pesce non riporta il nome latino della specie venduta incorrerete nel rischio di multe perché siete in contrasto con le regole europee. Uno scherzo estivo? No, una prescrizione di una norma comunitaria che impone l’indicazione del nome scientifico del pesce in etichetta. Si tratta del regolamento 104/2000 relativo all’organizzazione comune dei mercati nel settore dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura. Il testo parla chiaro: i prodotti ittici possono essere venduti «soltanto se recano un’indicazione» in cui si specifica la denominazione commerciale del pesce, il metodo di produzione (cattura in mare, o nelle acque interne, o allevamento) e la zona di cattura.

«IL NOME scientifico serve per evitare frodi», spiega il comandante regionale dell’Umbria del Corpo Forestale dello Stato, Guido Conti. «Al nome del pesce va affiancato il nome scientifico perché ci si è resi conto che il nome semplice da solo non basta a evitare le frodi alimentari».
Tutto secondo le regole, allora, e nulla di strano. Ma attenzione, perché il regolamento in questione non è il solo a contenere disposizioni ‘curiose’. Già, perché in Europa carote e patate sono considerati frutta. La direttiva 2001/113 sulle confetture stabilisce che «ai fini della suddetta direttiva pomodori, le parti commestibili del rabarbaro, carote, patate dolci, cetrioli e zucche sono considerati frutti».
Insomma, le marmellate in Europa possono essere ottenute anche con ortaggi. E poi in vigore c’è anche la lista europea sulla classificazione delle specie: l’ultimo aggiornamento fa della comune chiocciola di terra un pesce d’acqua dolce. Quindi i commercianti si ricordino di trattarla come tale e specificare che in latino, secondo nomenclatura scientifica, si chiama ‘Helix pomatia’. Altrimenti si continua con le multe.

http://qn.quotidiano.net/primo_piano/2014/07/31/1086566-pesci_sono_muti.shtml

john buatti 19.12.14 05:02| 
 |
Rispondi al commento

_______________

ecco le utopie della UE:

si sono messi in testa di multare chi non affianca il nome Latino al pesce venduto dai commercianti!

Dicono che serve a ridurre la frode!

Come?

Credete che ogni italiano sappia il non scientifico latino di ogni pesce venduto in Italia almeno che porti con te l'enciclopedia con foto?

Queste sono imposizioni ridicole che la UE si inventa per fare soldi..cioe multarti fino a 3000 euro!

Quando ordino un pesce in ristorante lo chiamo per il nome comune e non per il suo nome scientifico latino! Cosa farà la UE ora ...farà aggiungere il nome scientifico a tutti i menu dei ristoranti di pesce..?


---

PER SPECIFICARE il nome commerciale del prodotto lo stesso regolamento comunitario prevede che lo Stato membro definisca e pubblichi l’elenco delle denominazioni commerciali autorizzate sul loro territorio, elenco che indica, per ciascuna specie, il nome scientifico e la denominazione nella lingua ufficiale. Insomma, oltre al nome del pesce in italiano, serve anche quello della nomenclatura di Linneo in Latino.

LE MULTE, in caso di mancata indicazione, sono salate: in alcuni casi possono superare anche i tremila euro. In base al regolamento comunitario spetta agli Stati adottare le misure necessarie per sanzionare le violazioni. In Italia i dispositivi normativi che stabiliscano l’ammontare delle multe ci sono già. Per il settore ittico le violazioni di norme relative all’etichettatura comunitaria sono previste dal decreto del 27/03/2002, che applica le sanzioni già previste dal decreto legislativo 109/92: in caso di etichetta non rispondente alle caratteristiche comunitarie scatta una sanzione amministrativa pecuniaria da 600 a 3.500 euro, in misura ridotta a 1.166 euro. In caso di vendita fraudolenta, ossia di vendita di un prodotto ittico spacciato per un altro, si applica l’articolo 515 del Codice penale, che prevede la reclusione fino a 2 anni o la multa fino a 2.065 euro.

john buatti 19.12.14 04:58| 
 |
Rispondi al commento

________

poi leggi testate di giornale che dicono:

l'Italia non ha superato le quote latte imposte dalla UE e non sarà multata!

Ok tutto bene nessuna multa!

Ma il contadino ha prodotto dimeno...ha venduto dimeno, ha guadagnato dimeno...percio non ha assunto personale e o macchinari necessari per una maggiore produzione per abbassare i prezzi!

Sono regole che avvantaggiano solo la UE che multa tutti quelli che superano le quote!

Immaginatevi la UE che impone quote su quante auto possono produrre la ditte automobilistiche, o quote su quanto vino puoi produrre..o quanti tortellini o salumi che puoi produrre?

Lo chiamereste libero mercato?

Come farebbe una ditta italiana a competere con un'altra ditta nello stesso settore in un'altro paese UE se devono tenere la loro produzione sotto un limite di numeri di pezzi e allo stesso tempo la UE dice alle nazioni che devono fare riforme per essere piu competitivi..e senti il drago di Draghi che incita ad essere piu competitivi!

Come fai se sei limitato dalla UE stessa!

Fuori dall'Europa per me significa liberarsi da questi buffoni fascisti che vogliono portare le popolazioni ad una schiavitù di massa con questo sistema!


john buatti 19.12.14 04:04| 
 |
Rispondi al commento

____________________


mettiamo il caso che io sia un contadino e produco latte e devo fornire supermercati italiani e vendere a quelli europei:

tutti sappiamo che piu produci piu il prezzo si abbassa....

lo sa l'industria dell'auto, degli alimenti e tutte le altre industrie!

Se il mondo fosse composto di miliardi di diamanti come la sabbia...questi non costerebbero nulla se li vendi...

nel caso opposto se al supermercato ci fosse solo 1 kg di mele da comperare o ci fosse solo una casa in vendita in quella via ma ci sono circa 100 persone interessate a comprare ...il prezzo salirebbe!

Tornando al contadino...se questo contadino non puo produrre piu di un certo numero di litri di latte come cavolo fa a competere con l'altro contadino se entrambi mettiamo il caso possono produrre un massimo di 100 litri come fanno ad abbassare il prezzo se la UE toglie loro la leva della produzione?

Un po come succede con l'Euro...non puoi svalutarlo come potevi con la lira ecc.

Se la UE ti impone quanto puoi produrre e poi ti chiede di essere piu competitivo...come cavolo puoi esserlo se non tramite aumentare la produzione di cio che produci come impresa/ditta?

E se produci oltre le quote imposte dalla UE ti becchi una multa di 1.4 miliardi che va ad arricchire quei nulla facenti dei burocratici di Bruxelles che si sono auto assediati come ha fatto Napolitano con Mario Monti, Letta e Renzi che non sono stati elletti da nessuno !

----


Quote latte: la Ue torna alla carica contro Italia, multe per 1,39 miliardi

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-07-10/quote-latte-ue-torna-carica-contro-italia-multe-139-miliardi-120525.shtml?uuid=ABrnNOZB


La produzione italiana, per quanto riguarda le consegue di latte alle latterie, è infatti calata dell’1,1%, ossia è stata di 114mila tonnellate in meno rispetto alla quota nazionale assegnata. Per quanto riguarda invece le vendite dirette in azienda, sono state inferiori di oltre 24mila tonnellate ai quantitativi assegnati.

john buatti 19.12.14 03:44| 
 |
Rispondi al commento

Onestà, Trasparenza, Competenza e Rispetto del denaro pubblico che appartiene ai Cittadini.

Verità INCONFUTABILI :
lo scenario politico italiano è CHIARISSIMO. Da una parte ci sono TUTTI i partiti che hanno SEMPRE dato l’assalto al denaro pubblico con “uso-consumo” di MILIARDI e MILIARDI di euro di noi Cittadini ( finanziamenti-rimborsi elettorali, finanziamenti pubblici ai gruppi dei Consiglieri Regionali, stipendi elevati ai parlamentari ed ai Consiglieri regionali con relativi notevoli vitalizi, finanziamenti pubblici ai giornali di partito o fiancheggiatori, ecc…ecc….) e con MIGLIAIA di condannati o inquisiti.
Dall’altra parte c’è SOLAMENTE il M5S che invece non può essere imputato di NULLA di tutto questo ma, anzi ha rinunciato al finanziamento pubblico ed i suoi eletti hanno restituito gran parte dei loro stipendi.
Gli ultimi scandali ( Mose, Expo e Mafia Capitale) con relativi GIUSTI interventi della Magistratura, hanno scoperchiato, sempre di più, questo “malaffare politico-mafioso”, mettendo sempre di più, con le spalle al muro la “vecchia e nuova” PARTITOCRAZIA che non può tollerare la presenza di uno schieramento politico come il M5S, che ha messo al centro del suo “agire” una vera “rivolta morale”, basata su Onestà, Trasparenza, Competenza e Rispetto del denaro pubblico.
Lentamente, ma sempre più costantemente, l’opinione pubblica ed i Cittadini stanno COMPRENDENDO tutto questo ed anche i prossimi risultati elettorali lo confermeranno. Ed è per questo che Renzi attacca sempre di più il M5S
http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2014/12/16/il-pd-e-ko-e-a-renzie-non-resta-che-attaccare-il-m5s/
Comitato “Politica di onestà, trasparenza, competenza e rispetto del denaro pubblico, che è DENARO dei CITTADINI”

Vincenzo Matteucci 19.12.14 03:33| 
 |
Rispondi al commento

__________________________

Cosa intendete quando dite che il M5S vole rimanere nell'Europa ma fuori dall'euro?

Allora:

l'Italia è attaccata all'Europa percio non si puo staccarla!


Uscire dall'Euro come moneta unica ti da mille vantaggi....
ma se si rimane alle regole dell'Europa come stato non puoi fare cio che vuoi a casa tua!

Ecco perche è importante uscire dai regolamenti della UE se non non serve a niente avere la lira ma poi dover applicare i regolamenti della BCE di Draghi e compagnia!

La UE ti impone quote latte, regole sulla viticultura, regole sull'olio, regole sulla sanita, regole praticamente su tutto...

Io quando dico fuori dall'Europa intendo di uscire fuori dalla morsa regolatrice della UE, altrimenti non si puo produrre niente al prezzo che vuoi!

L'italia si trova nell'Europa fisicamente ma se devi osservare le regole che ti impongono l'Italia non uscirà mai da questa morsa impoveritrice studiata per derubare la sovranità dei paesi Europei da parte del regime !

Se si vuole tornare alla lira bisogna anche uscire dalle regole della EU se no non andremo da nessuna parte!

Al massimo accetterei un unico passaporto europeo ma non piu di quello!

Io voglio decidere la mia economia...non voglio che altri stati o la UE per loro mi dicano cosa e come posso produrre se poi devo competere con quest'ultimi!

I prosciutti mi impongono di comperarli da altri stati...i tortellini le mozzarelle ecc mi impongono regole su come produrli e o venderli....e se produco latte mi multano...

No fuori dall'Europa e fuori dall'Euro ...i due sono legati ed indivisibili.

john buatti 19.12.14 02:43| 
 |
Rispondi al commento

Credete che sia davvero questa la strada da seguire per riavviare l'italia??? Ho letto il volantino e ne sono schifato, e lo dico da estimatore del movimento.
Metà dei motivi portati a sostegno non sono causati dell'euro ma della NOSTRA politica corrotta e inefficente. La restante metà sono conclusioni sbagliate quasi in toto.
Pensate davvero che svalutando la nostra moneta l'italia si risolleverà? Andate a vedere un po' di precedenti storici sulla questione, vedete cosa comporta..... In breve? Crescita nell'immediato e disfatta a lungo termine. Non si puó ricorrere a questi stratagemmi!
Per far ripartire l'economia italiana abbiamo una e una sola ricetta:
Meno burocrazia, meno tasse, meno tasse e meno tasse!
Solo così si puó riavviare il mercato interno ed estero, oltre ad aumentare esponenzialmente la qualità di vita italiana.
Se invece di svalutare una nostra ipotetica moneta si riducesse l'iva ci sarebbero gli stessi vantaggi come export, ma senza tutte le conseguene negative di una svalutazione.
Il fatto è che per avere meno tasse bisogna che lo stato sia quanto più efficente possibile.... Il chè avviene eliminando ogni uscita di denaro che non sia istruzione, infrastrutture, sanità, ordine pubblico (o ambiti di eguale importanza).
Il Movimento fin ora stava andando proprio nella giusta direzione, evitiamo di fare questi scivoloni grossolani.

Leonardo Dorigo 1 Commentatore certificato 19.12.14 02:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ora di pensare all'elezione del Presidente della Repubblica. L'Euro è un problema, ma l'economia è un problema più grande. Non è perché usciremo dall'Euro che le nostre industrie incominceranno a produrre. Anzi al contrario! Ci sarà una perdita d'investimenti... Pensiamo invece al nuovo Presidente: Una modesta proposta: Massimo Cacciari PRESIDENTE.

Democrazia O., Parigi Commentatore certificato 19.12.14 01:51| 
 |
Rispondi al commento

volevo solo metere a conoscenza un partito politico sud africano ... si chiama ubuntu party ed èmolto interessante perchè sta facendo una cosa bellissima tutto e solo per il popolo... solo per il popolo... stanno facendo chiudere banche, e sstanno ridando la dignità a miglione di persone... magari si puô prendere qualke spunto!!! ciao a tutti

marco santucci 19.12.14 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Kotiomkin
BENIGNI LEGGE LA TARGHETTA DELL'ASCENSORE
"Portata massima 4 persone". Ma è bellissimo... Sentite com'è essenziale, bello, pulito. Io ogni volta che lo leggo mi commòvo.
Già l'ascensore che come simbolo unisce il Cielo e la Terra, ci ricorda che siamo divini, ma anche mortali e viceversa. E' bellissimo.
Sentite la potenza di questa parola: "Persone"... Non dice òmini, donne, neri, gialli, visigoti, Gasparri... No. Dice: "Persone"... quattro persone, cioè persone che stanno insieme, poi il numero 4: i quattro punti cardinali, l'alto, il basso, la destra, la sinistra: è compreso tutto il mondo. Tutto il mondo nell'ascensore, perché nell'ascensore c'è un mondo, perché ognuno di noi che è dentro l'ascensore ha dentro di sé un mondo. Un mondo d'Amore. (Claudio Fois)

manuela bellandi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.12.14 00:56| 
 |
Rispondi al commento

D.

Non t’amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t’amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l’ombra e l’anima.
T’amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.
T’amo senza sapere come, né quando, né da dove,
t’amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti
che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.
------------

grazie Pablo (Neruda)

Дгȷunα , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 19.12.14 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo uscire da tante cose non solo dall'euro . La gabbia che il PD e chi lo guida ha costruito per ingessare la vita politica italiana va aperta , sconquassata e distrutta ! Tutti i gangli vitali del Paese sono nelle mani di questi pseudopolitici che fanno e disfano a loro piacimento , con danni gravissimi per la nazione . Tutto viene distorto con leggi e provvedimenti che vanno contro il popolo e a vantaggio di pochi , 98 miliardi abbuonati alle società del gioco d'azzardo , 4miliardi alla MPS , 15 alle banche , il Mose , l'Expo , il comune di roma ecc...... Siamo arrivati al punto di rottura , non salvano neanche la faccia , ormai fanno i loro comodi alla luce del sole incuranti e spavaldi :" Marino ? Un grande sindaco che non poteva sapere ! " Non ci crede nessuno ma va bene lo stesso ! Le tasse crescono come il debito pubblico ma Renzi dichiara che scendono contro ogni evidenza evidenza e continua la litania :" Faremo questo , faremo quello !" , e il Paese affonda ! Ciliegina finale il presidente Napolitano che viene incensato come il migliore che l'Italia abbia mai avuto ! Noi frattanto ci battiamo come leoni belanti .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 19.12.14 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Dice un proverbio: ”Chi vuole fare qualcosa trova sempre il modo, chi non vuole fare nulla, trova sempre una scusa.” Mentre Salvini ha continuato a ripetere che la raccolta firme per il referendum fosse inutile e impossibile, il M5S ha raccolto in un weekend le 50 mila firme necessarie. Andrà allo stesso modo anche per le prossime tappe, e non solo per quel che riguarda l’uscita dall’euro. Un passo alla volta il M5S realizzerà il proprio programma mentre i vecchi partiti faranno la figura del soldato giapponese che continua a sparare senza rendersi conto di essere stato ampiamente superato dalla storia.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.12.14 00:44| 
 |
Rispondi al commento

HENRY FORD, industriale americano (1863-1947)

"Ho adottato la dottrina della reincarnazione quando avevo ventisei anni. Fu come se avessi scoperto il piano dell'universo... Non ero più schiavo delle lancette dell'orologio. Il genio è
esperienza. Alcuni sembrano pensare che sia un dono o un talento, ma è il frutto di una lunga esperienza di molte vite"

Rio Savè Commentatore certificato 19.12.14 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Il re è nudo
Mandate un fanciullo innocente a dirglielo
Prima che finisca la farsa

Dateci contezza del lungo elenco di leggi incostuzionali che ha firmato e non scordate quelle ad personam
Le intemperanze del suo precessore Cossiga sono veniali

Dobbiamo voltare pagina
Ritornare al rispetto della costituzione e dei cittadini
Beppe nella conferenza ha pazientemente ricordato non statuto e regole dei sette punti per la comunità europea
Tutto il resto è aria fritta

Rosa Anna 19.12.14 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Vi auguro una serena e bella notte.

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 19.12.14 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che il presdelrep si dimetta mi fa piacere.

Tutto quel potere ad una persona come lui non m'è piaciuto.

Che al peggio non ci sia fine è vero e pertanto la frase del peggio non la cito legata all'evento delle dimissioni napoletane. (Un po di scaramanzia non guasta mai).

Sono contento che se ne vada, son contento che nonavrò presto quel presidente.

Non ho mai fatto niente di male perchè questo presidente mi dovesse rappresentare ...

da oggi conterò i giorni e quando firmerà le dimissioni, stapperò spumante.

Viva l'Italia!

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 19.12.14 00:05| 
 |
Rispondi al commento

EURO = USURA

AngeloS. 18.12.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti ringrazio per il tuo impegno e sforzo nel comunicare a tutti il pensiero del Movimento, soprattutto per aver scelto la sede della Stampa Estera, fuori dai prezzolati della stampa nostrana e dei media di stato.
Visto che tu,il Movimento ed i sostenitori siamo trattati come i "lebbrosi" descritti nella Bibbia, la sede della Stampa Estera, oltre al blog, auspico che divenga il canale ufficiale di informazione.

Giovanni ., roma Commentatore certificato 18.12.14 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Allora, il grande Fra Ca22o da Velletri, maestro di vita e di arti sacre, mi incarica di dire:

" O tu clone che cloni coloro che sono sotto la protezione degli Avi, di coloro che debbon ancora venire, di quelli dell'est, dell'Ovest, del Sud e del Nord, ascolta il vecchio Fra C. da V.
Lascia andare tali pratiche che portano sventura a chi le attua e non portano altro che leggere perdite di tempo.
Torna, o poverello, a giocar di mano con la testa dabbasso e ogni tanto, per la grazie degli dei, prova a pensare con quella di sopra ... che l'altra ha altre funzioni.
Dai retta, piccola minchia, segui le parole del maestro e vai in pace te e i quattro newuroni rimastiti."

Bene il Maestro, il grande Fra ca22o da Velletri, mi dice di augurare la buonanotte ai belli del Blog.
Ai brutti dice che basta la loro bruttitudine quale sventura per la vita.

'Nasera da parte mia.

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 18.12.14 23:42| 
 |
Rispondi al commento

firmare per il referendum ... contro l'euro ...
è come dare ragione a marchionne -
come gli ha detto un giornalista straniero oggi al
Beppe ...

https://scontent-b-cdg.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/v/l/t1.0-9/10847939_10152873371634351_8514976297010132812_n.jpg?oh=41e4fc9b5d7295536e6f430473e2093b&oe=5503CB69

ha trasferito le fabbriche fuori l'eurozona , paga le tasse in GB in sterline che sono più "forti" dello stesso euro ...

che altro vi serve per prenderlo in culo ? ...
la vasellina ? ... mah !

ps: in Serbia je staddì male ... gli operai e so ribellati ... hanno IL DINERO SERBO !!!

ah ah ah :D



Ieri BERLUSCONI ha ricattato Renzie di non votare l'Italicum, se prima non si elegge il Presidente della Repubblica che a lui piace. Oggi, il VECCHIO SPELACCHIONE l'ha subito accontentato, dichiarando imminenti le sue dimissioni.
Ma CHE SCHIFO!

AngeloS. 18.12.14 23:36| 
 |
Rispondi al commento

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/12/18/il-patto-del-bavero/#comments

Il Patto del Bavero

Notevoli davvero, i dettagli descritti da Bei e De Marchis su Repubblica: il bavero alzato di Denis Verdini, che entra a Palazzo Chigi a sera inoltrata, da un ingresso secondario, per accordarsi con Renzi sulle sorti della democrazia italiana. Non sarebbe riuscito a immaginare di meglio neppure uno sceneggiatore che avesse voluto mostrare la metafora dell’assenza di trasparenza, dell’opacità dei meccanismi decisionali, degli accordi presi lontano dai cittadini e dai loro rappresentanti in Parlamento.

Dal Patto del Bavero è così uscita l’ultima versione (e la tempistica) del futuro impianto elettorale di questo Paese.

In breve: Renzi voleva blindare il sistema di elezione del prossimo Parlamento prima della corsa al Quirinale, per migliorare il proprio rapporto di forza verso i berlusconiani sulla scelta del nuovo Presidente della Repubblica; i berlusconiani al contrario, volevano tenere in mano il ricatto sul Presidente (cioè avere la sicurezza che non fosse eletto uno che non gradiscono) prima di dare il via libera all’Italicum. In più, Renzi voleva far entrare in vigore l’Italicum in fretta e furia, così da tenere tutti sotto scacco con la minaccia di elezioni anticipate, alle quali pensa di incassare il super premio di maggioranza (con o senza ballottaggio), che non avrebbe invece se si votasse con il Consultellum, che attualmente è legge ed è proporzionale; al contrario, Berlusconi non voleva far entrare subito in vigore l’Italicum temendo elezioni anticipate con il medesimo, che ne diminuirebbero la forza e il potere in Parlamento.

Il risultato deciso ieri è che l’Italicum nuova versione verrà votato prima delle elezioni del nuovo Capo dello Stato, ma entrerà in vigore dopo, cioè il 1° settembre 2016.

Non so se vi siete persi nella lettura. Ma credo che a nessuno sfugga che si tratta di un gran risiko di convenienze personali e partitiche, roba

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 18.12.14 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti convinti che il problema sia l'euro. Come in Grecia son tutti convinti che il problema sia la troika ... boh boh boh.
Io pensavo che i problemi fossero la delinquenza, la corruzione, gli sprechi, la burocrazia assurda, le leggi brutte, le leggi scritte in modo incomprensibile, le troppe leggi, la tassazione a livelli da tirannide ... e il tutto ben coperto e nascosto dai media e giornalisti di regime ... Son proprio stupido, io ... e quelli che come me modestamente pensano che il problema non sia in un'unità di conto (il tanto odiato euro) che è anche una credibile riserva di valore (ma solo grazie ai tedeschi e alle regole della Bce), ma nelle ns istituzioni e, in ultima analisi, nella ns cultura (analfabetismo da un lato e rozzo e arrogante alfabetismo dall'altro).

Un pensierino ai premi nobel e ai quasi premi nobel che pontificano sull'euro (ma solo per evidenti ragioni di marketing): mi fate vomitare. Ma sappiate, cari premiati, che c'è gente libera che pensa con la propria testa.

Perché l'euro è tanto odiato dagli italioti?

Ve lo dico io: PERCHÉ MISURA IN MODO IMPLACABILE ED INCONTROVERTBILE LE DIFFERENZE TRA I PAESI.
E ciò fa male ai popoli orgogliosi e stupidi, come quello cui ahimè appartengo, che invece di rimboccarsi le maniche e capire dove stanno i veri problemi, cerca le scorciatoie, i capri espiatori e via stronzeggiando.

Tanti auguri con il vs referendum.

Marco M. 18.12.14 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei anche fare un commento a proposito della presenza di Barbara Lezzi ieri sera a 8e 1/2 e poi me ne torno nel mio silenzio...

Che quando si va in televisione si deve stare molto attenti a quello che si dice e a come lo si dice.

La Lezzi a un certo punto ha affermato "La legge di Stabilità che stiamo per votare"(!)

Barbara...se dici 'stiamo' per votare(anche se tu indendevi 'loro' ma nel Parlamento comune) la casalinga di Voghera non adusa ad 'ascoltare tra le righe' capisce che quella legge (figlia della porcellum,quindi porcella pure essa) la state votando anche voi dei 5 stelle!...Meglio sarebbe stato dire "che STANNO (loro) votando ecc)

E poi ho visto più di una volta le telecamere inquadrarti mentre 'sembravi' ascoltare l'altro ospite con la faccina appoggiata alla mano con aria sognante.

Ora non dico di essere sempre con un'espressione incazzata in video...ma almeno seria. Seria nel senso che rappresenti la 'seria' incazzatura degli italiani verso questa classe politica screditata.

Questo almeno è quello che penso io.


SE LE BANCHE TEDESCHE ...
Se le banche tedesche vogliono l'Italia nell'Euro una ragione forse ci sarà ..

marcello giappichelli 18:51

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
non lo so se le banche tedesche amano l'Italia nell'euro , sicuramente le banche del Lussemburgo
della Svizzera e di Vaduz amano gli italiani fiji de troia nell'euro . Non devono fare calcoli coi cambi ^_^ Svizzera esclusa che si equiparata quasi allo stesso euro.

e cmq, basta fare una piccola ricerca nel sito della banca d'Italia e vedere i cambi ...

1976 ::::: 360milalire = 1000 marchi tedeschi
1986 :::: 700milalire = 1000 marchi
1993 :::: 1000milionelire = 1000 maechi tedeschi

AVREMMO DOVUTO ESPORTARE ANCHE LA "CACCA" CON TALE SVALUTAZIONE E AVERE MILIONI E MILIONI DI TURISTI PAGANTI ...

INVECE ...
grazie ad un popolo di ladri e mafiosi e loro rappresentanti politici ...

stiamo nella merda !

ADESSO .. CERCATE IL COLPEVOLE ... - L'EURO !

FANCULO ... VA !!!


Buonasera a tutti e ben ritrovati.

Si dice che Benigni abbia avuto dalla Rai...(ma la rai non era in rosso?) la 'modica' cifra di 4.000.000 di euro per presentare in chiave comica i 10 comandamenti.

In pratica 400.000 euro a comandamento...

E meno male che erano solo 10!

Immaginate se fossero stati 20...


la raccolta firme va avanti fino a GIUGNO??????????
MA QUANTI DISASTRI AVVERRANNO ANCORA???
E dopo quanto tempo ci vorrà ancora per arrivare alla legge che istituisca il referendum ed alla sua effettuazione????????

NON CI STIAMO PRENDENDO IN GIRO???????

PERCHE' NON SI ACCELERA E SI AGISE SUBITO???
QUANTI SUICIDI SERVONO ANCORA?
quante ditte devono chiudere?
quanti disoccupati nuovi servono?

MI SEMBRA SI STIA RAGIONANDO DA MARZIANI.

Maurizio Castellini, SOMMACAMPAGNA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.12.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

staff, quello che si firma col mio vecchio nick è un clone.

Possiamo levargli il vizio? Grazie mille.

E riniziamo con le ca22ate ...

Ma non finirà mai vero?

Vabbè.


Oh laggiù, ladro di nick, vai a quel paese sciocco ...

Spiacente per i disguidi che lo stron2o provocherà.

Una piacevole serata a tutti.

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 18.12.14 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parte l'Euro, sul quale indiscutibilmente ci danneggia, noi dobbiamo uscire fuori dalla E.U. che di unito non ci ha un cavolo.
La sola cosa che unisce ... sono quelli che vogliono sottomettere i stati deboli.
E' bello aver il Nobel per la pace... non ci facciamo più guerra!
Ma non è affatto vero, ci facciamo guerra con la finanza...e muoiono solo i perdenti, i vincitori, grande vantaggio per loro, non hanno vittime!|!

caio tizio, napoli Commentatore certificato 18.12.14 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe , quando hai finito di "giocare" al monopoli..
controlla questa notizia ... e spera che sia falsa!

i danni di una rivoluzione culturale senza fasse male ...

impossibile in questo paese ridotto a cloaca !!!

http://www.loraquotidiano.it/2014/12/18/zaccaria-un-anarchico-col-pallottoliere-dietro-la-vittoria-di-franco-lo-voi_17794/


Napolitano ... non ti tirare indietro .... hai promesso di presentare le dimissioni ... io ho comprato lo spumante dolce ....e sta in fresco....non ti tirare indietro .... farò un sacrificio grandissimo perchè sono sia astemio chee diabetico ma brinderò ugualmente.........

caio tizio, napoli Commentatore certificato 18.12.14 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Frasi più o meno celebri sulla nostra “amatissima” moneta unica.

10) L’Euro non è stato precisamente un grande successo, tale da potere essere considerato come un modello per altre regioni del mondo (James Tobin).

9) L’idea che l’euro abbia “fallito” è pericolosamente ingenua. L’euro sta facendo esattamente quello che il suo ideatore – e quell’1% di ricchi che decisero di adottarlo – aveva previsto e per cui era stato programmato. (Greg Palast, documentarista e giornalista Statunitense).


8) Ma cosa crede, la plebaglia europea: che l’euro l’abbiamo creato per la loro felicità? (Jacques Attali, economista scrittore e banchiere Francese).

7) Questa crisi, questo disastro [europeo] è artificiale [...] e in sostanza questo disastro artificiale ha quattro lettere: l’euro. (Joseph Stiglitz, Nobel per l’economia nel 2001).

6) Adottando l’Euro, l’Italia si è ridotta allo stato di una nazione del Terzo Mondo che deve prendere in prestito una moneta straniera, con tutti i danni che ciò implica (Paul Krugman, Nobel per l’economia 2008)

5) L’euro è stato un’idea orribile. Lo penso da tempo. Un errore che ha messo l’economia europea sulla strada sbagliata. Una moneta unica non è un buon modo per iniziare a unire l’Europa. I punti deboli economici portano animosità invece che rafforzare i motivi per stare assieme. Hanno un effetto-rottura invece che di legame. Le tensioni che si sono create sono l’ultima cosa di cui ha bisogno l’Europa (Amartya Sen, Nobel per l’economia 1998)

4) L’euro è letale. L’Italia scelga di uscire subito (Edward Luttwak, politologo Statunitense)
3) Qual è la manifestazione più concreta del grande successo dell’Euro? La Grecia. (Mario Monti, Bocconiano doc)

2) Sono sicuro che l’euro ci obbligherà a introdurre un nuovo set di strumenti di politica economica. È politicamente impossibile proporre ciò ora. Ma un giorno ci sarà una crisi e nuovi strumenti saranno creati (Romano Prodi).




fatto eccezione per pochissimi settori, deve cambiare tutto il sistema ITALIA ! Non possiamo continuare con questo sistema corrotto e mafioso.

L'Oracolo 18.12.14 22:19| 
 |
Rispondi al commento

D.: Ho sentito dire che l’evoluzione dell’umanità consisterebbe nel passare dall’ ”io” al “noi”, cioè la coscienza individuale deve diventare coscienza universale. E’ così?

MAHAR.: Non avete capito come stanno le cose e credete di essere entità separate. Tutti funzionano nella coscienza; naturalmente anche voi. Se capite di non essere il corpo, la vostra coscienza diventa universale e scompare ogni genere di limitazione Quando rompete il vaso, lo spazio al suo interno diventa una cosa sola con lo spazio dell’intera stanza…ma qui dovete capire che anche questa coscienza è un’illusione, è ancora ignoranza. L’ego divenuto coscienza universale è il peggiore che esista, perché potrà dire .”Io sono il creatore del mondo…” Ma a che serve creare un’illusione? Le persone ignoranti… secondo loro, (i saggi)non dovrebbero sentire alcun dolore. Ma anche un saggio è una persona viva, non è un cadavere, quindi se tocca il fuoco, sente che brucia. Il saggio prova dolore, ma sa che questo riguarda il corpo.
----------------------

(cit.) da dialoghi con R.M.

p.s.
il nome intero non "passa" la cen...ehm...i filtri.

Дгȷunα , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 18.12.14 22:15| 
 |
Rispondi al commento

la banconota è solo una promessa di pagamento convertibile successivamente in un bene quantificato a priori e scritto sulla banconota.
Tale valore oggi è quantificato dalla bce e non è piu' agganciato alla convertibilità in oro, in funzione di che, oggi è stabilito il valore della moneta? Qual'è il valore assoluto al quale agganciare il valore della moneta? Qual'è il valore intrinseco universalmente riconosciuto attraverso il quale possiamo convertire le varie monete?
L'unico valore che mi viene in mente è il tasso di interesse che viene applicato ai depositi di tale moneta, tasso alto valore basso e viceversa, un po' com'era la lira, in tale maniera i paesi come il nostro troverà per forza il suo equilibrio, ovviamente con persone competenti al governo e non con i ladri e gli incompetenti.

adriano mietti 18.12.14 22:00| 
 |
Rispondi al commento

L'euro è una merda

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 18.12.14 21:52| 
 |
Rispondi al commento

50.000 a settimana, e ci sono 52 settimane in 1 anno. Qui ne servono 20 (per raggiungere 1 milione) il che vuol dire quasi 6 mesi. Un po' scarsino, vi pare? Dovremmo tirarne su almeno 10 volte tanto nello stesso tempo ma forse quacuno non è così convinto che sia un buon affare. Io sono tra quelli

Sauro 18.12.14 21:48| 
 |
Rispondi al commento

CARO M5S,
DOBBIAMO ANDARE IN GIRO DAPPERTUTTO PER LE STRADE, CON GAZEBO E VOLANTINI, IN TV, SUI GIORNALI, ECC. PER DIRE CHE NOI VOGLIAMO REECUPERARE TUTTO IL MALLOPPO DA TUTTI I LADRI, LADRONI CORROTTI CORRUTTORI EVASORI FISCALI E MAFIOSI D'ITALIA, POI LI PROCESSIAMO E LI BUTTIAMO IN GALERA PER TUTTA LA VITA E SE CI ARRABBIAMO FACCIAMO UNA LEGGE AD PERSONAM E LI CONDANNIAMO TUTTI A MORTE E SOLO COSI' FINALMENTE POSSIAMO PULIRE IL NOSTRO POVERO PAESE ITALIA!!!
Poi dobbiamo eliminare tutti gli sprechi sperperi e privilegi pubblici, dobbiamo eliminare tutti gli scandali e le ruberie nel nostro paese come all' Expo a milano, il MOSE a venezia e ultimamente gli appalti pubblici e la MAFIA A ROMA!!!
DOBBIAMO COMBATTERE ED ELIMINARE TUTTI GLI STIPENDI E LE PENSIONI D'ORO, DOBBIAMO ELIMINARE I DOPPI, TRIPLI LAVORI, DOBBIAMO ELIMINARE LE AUTO BLU, GLI ENTI INUTILI E DOBBIAMO SOPRATTUTTO RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO CHE OGNI MESE SALE VORTICOSAMENTE!!!
DOBBIAMO FARE SOPRATTUTTO QUESTO E RIPORTARE NEL NOSTRO PAESE LA LEGALITA' E LA SICUREZZA DEI CITTADINI!!!
COSI' DOBBIAMO FARE PER OTTENERE MOLTI VOTI E CONSENSI DALLA GENTE COSI' POI POSSIAMO ANDARE AL GOVERNO E SALVARE IL NOSTRO POVERO PAESE ITALIA!!!
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 18.12.14 21:48| 
 |
Rispondi al commento

INVERSIONE DI TENDENZA

Le previsioni per l'anno entrante sono estremamente rosee.
Ci sarà una inversione di tendenza da-0 e qualcosa a +0 e qualcosina,naturalmente sono ottimistiche.
Mentre il resto dell'Europa cresce con valori ben più marcati,anche per effetto del calo del petrolio,l'Italia resta sempre al palo,sempre più ingabbiata nell'immobilismo politico e nell'eterno rimandare l'irrimandabile.
Per come siamo messi non ci dovremmo neanche essere in Europa.
Abbiamo un settore pubblico che impone una burotecnocrazia che non ha eguali nel resto del mondo eppure produce il più alto grado di corruzione.
La spesa pubblica continua a crescere e nonostante 10 anni di sacrifici ed innalzamento della pressione fiscale,siamo ancora più inguaiati di prima con gli stessi indici dei limiti di sforamento ma con un debito pubblico che negli ultimi anni in proporzione è cresciuto più che in un ventennio.
Direi che siamo quasi lo specchio del mondo dove i cambiamenti climatici negli ultimi cento anni hanno raggiunto una evoluzione che si sarebbe avuta in un millennio.
Ma come facciamo a stare in Europa?
La spending review è una chimera sostituita totalmente dal prelievo fiscale e dai tagli dei servizi.
I nostri politici,i nostri manager e i nostri dipendenti pubblici in proporzione guadagnano più della media Europea rendendo esattamente la metà,si spera.
La corruzione è la più alta di tutti gli altri paesi europei.
L'istruzione e la ricerca sono un atto di volontà e il primo che ce la fa scappa dal paese.
L'arte è stata sostituita da palazzi,tunnel e cemento denominati grandi opere.
L'impresa Italiana è piccola e frammentata,torchiata da centinaia di adempimenti burocratici,tassata e abbandonata completamente dalle banche.
L'Italia non è degna di stare in Europa quantomeno di utilizzare l'Euro,abbiamo ancora il re,la corte e milioni di sudditi che si smazzano per riempire i forzieri di un regno decrepito.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.14 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Bene, e io non ho ancora votato!

peterhammer 18.12.14 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il voto pro-Palestina del Parlamento europeo. Spinelli, Maltese, Forenza: "Atto coraggioso" di Fabrizio Salvatori su “Controlacrisi” di giovedi 18 dicembre 2014

Il Parlamento di Strasburgo ha approvato ad ampia maggioranza una risoluzione sottoscritta da quasi tutti i gruppi che sostiene "in linea di principio" il riconoscimento dello Stato della Palestina sulla base dei confini del 1967, appoggia la soluzione a due Stati con Gerusalemme capitale e esorta la ripresa dei colloqui di pace. La risoluzione è stata approvata con 498 sì, 88 no e 111 astensioni. Un grande applauso di una larga parte dell'Aula di Strasburgo ha accolto oò voto, secondo molti osservatori storico, a sostegno dello stato della Palestina. In particolare, la risoluzione è stata il frutto della convergenza dei testi presentanti da cinque gruppi, quello del Ppe, del S&D, della sinistra Unita (Gue), dei liberali e dei Verdi, appoggiata anche da alcuni esponenti 'grillini' come Massimo Castaldo e Ignazio Corrao.
Sul voto di Strasburgo hanno rilasciato una lunga Eleonora Forenza, Maltese e Spinelli, che parla di “un atto politico coraggioso e di grande importanza”. “L’Unione in quanto tale – aggiunge Ferrero - non parla ancora con un'unica voce in politica estera, e riconoscere gli Stati è legalmente prerogativa degli Stati”.
Di positivo, secondo Ferrero, c’è che l’Assemblea dell’Unione “ha forzato abitudini, tempi, pavidità, contro il parere delle destre più gelose delle sovranità assolute degli Stati, e con il suo voto ha affermato di voler esserci e di voler dire la sua parola inequivocabile, su una questione del Medio Oriente che, irrisolta, ha generato lungo i decenni un gran numero di guerre e di morti”. “In quest'ambito – proseguono - il Parlamento non ha esitato a lanciare un messaggio di disapprovazione nei confronti del governo israeliano, che si è adoperato in tutti i modi per evitare che l’Europa uscisse allo scoperto con questa dichiarazione, e si conquistasse un diritto di presenza e d

Franco Rinaldin 18.12.14 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Raglio d'asino non arriva in cielo ma ci riprovo. Caro beppe, sono impossibiitato a commentare sulla "Cosa". Potresti ripristinare la situazione? Come fanno questi cretini a decidere che io non posso più commentare?. Sono un elettore certificato del m5s. Non basta?

peter hammer 18.12.14 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera,

visto che la Politica è un gioco di diplomazia e furberia, faccio una domanda a chi segue il Blog.

Siamo sicuri che qualche fuoriuscito/a disertore del M5S, invece non possa fare il doppio gioco?

Mi spiego meglio, lascio il M5S per andare a spiare gli avversari nel gruppo misto e poi gli rendiamo Pan per focaccia, non sarebbe male.... spero che qualcuno intenda e capisca.

Immagina Nuove Strategie silvio

syly d. Commentatore certificato 18.12.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il pdr dovrebbe essere la persona che garantisce il rispetto della costituzione: ha messo Monti che nessuno ha votato; ha messo Letta che nessuno ha votato ed infine ha messo Renzi che nessuno ha votato; ha permesso ad un condannato per evasione fiscale di discutere di leggi; ha sempre ostacolato chi indagava sulla trattativa stato-mafia. Ma il meglio lo ha dato quando nel giorno degli arresti per mafia capitale, lui dava dell'eversore a che queste cose fanno schifo (lui la chiama antipolitica). Cosa dovrebbe fare di più???????????????????

beniamino miconi Commentatore certificato 18.12.14 21:04| 
 |
Rispondi al commento

O.T.- DEDICATO A CHI CREDE AL SISTEMA MEDIATICO CHE VI DICE "LA RIMOZIONE DELL'EMBARGO A CUBA E' UNA SCELTA DI PACE".

QUALCUNO FORSE COMINCIA AD INTUIRE CHE LA TERZA GUERRA MONDIALE ha i motivi di fondo uguali a tutte le altre: L'AVIDITA'e l'IGNAVIA!

-L'avidità dei pochi che vedevano messi in discussione il loro potere; i loro privilegi;

-L'ignavia dei tanti che pur vedendo la situazione non fecero nulla per bloccare i plutocrati a cui appartenevano.

E così fu che LA TERZA, forse la definitiva, come tutte le altre, cominciò il suo "cammino".

- L' accerchiamento economico/finanziario del nemico tramite gli alleati più fedeli (EU, ARABIA SAUDITA x petrolio);
- La "campagna acquisti" a togliergli alleati potenzialmente pericolosi (UCRAINA, CUBA)

CHISSA? FORSE QUALCUNO RICORDA ANCHE QUESTO EPISODIO:

NEL LUGLIO SCORSO fonti del quotidiano russo Kommersant hanno riferito che la Russia e Cuba hanno concordato in linea di principio di restituire a Mosca la storica «base di ascolto» di Lourdes, a 60 chilometri a sud dall`Avana. I colloqui sulla ripresa del funzionamento del centro radar - puntato sulla Florida e distante 250 chilometri, che, come disse una volta Raul Castro, forniva ai russi il 75% delle informazioni strategicomilitari sugli Stati Uniti - si sarebbero tenuti dopo che Mosca ha cancellato il 90% del debito cubano (31,7 su 35,2 miliardi di dollari).
Il centro era stato chiuso a partire dall`anno 2002, con aspre critiche da parte di Cuba, dopo una visita di Vladimir Putin nell'isola nel dicembre 2000. E venne considerato un regalo speciale che Putin aveva voluto fare a George Bush.

Su questo tema sarebbe quanto mai utile una discussione ufficiale sul BLOG


W IL M5S


giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.12.14 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera
Quando vedo nei servizi rifiutare l'evidenza dei fatti, nell'impassibilità di quasi tutto il parlamento, mi aspetto di tutto da questi. La loro tattica è il branco, non sai mai chi attacca e intanto i morsi arrivano. Solo i Giudici (se non di parte) riescono a fissare l'entità dei ladri.
Che vergogna cercano disperatamente la confusione, il caos, gli riesce meglio rimanere impersonali.
Secondo me è il tempo che manca ormai e questi lo sanno, la grande AMMALATA STA PER ANDARSENE e chi si fregia di curarla l'avvelena giorno dopo giorno... POVERA ITALIA, spero di non vedere il suo funerale... perchè sarebbe pure il mio.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 18.12.14 20:52| 
 |
Rispondi al commento

p° da.qapo. >68<

Dietro le (onde)...
In quel contesto di giugno, fine raccolta firme per il Referendum, siamo probabilmente fuori tempo massimo.
Se il tutto, deve poi essere proposto approvato ed organizzato passerà un altro anno forse più, forse meno. Nel mentre lo scenario potrebbe cambiare in ogni direzione. Direzione la quale a secondo,
non ci converrà più uscire, dall'Euro...
perché vi saranno le condizioni sfavorevoli per tenerci l'EURO.
Conseguenza da tale Referendum, l'80% voterà in favore, con tutti i pregi e difetti.
La storia si replica spesso e volentieri. Questa è un opinione singolare ad ognuno, il proprio credo.

da.qapo.>y@< 18.12.14 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Sezione LEX ,legge per abolire il contante, a firma fucksia, in contrarietà al sondaggio espresso dalla RETE.:
http://www.beppegrillo.it/2012/12/risultati_del_sondaggio_sullabolizione_del_contante.html
**********************************************************************
S&P ha declassato ulteriormente le nostre banche..ed io dovrei tener depositato tutto il mio denaro forzatamente....per pagare ..con la carta ? Ma ...dico...............ma......ma..............


*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.
Cortigiano per Hobby.
Eversore per Vocazione

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.12.14 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se e' vero... l' ho sentito su SKY...
In Italia ci sono 22 milioni di persone che non sanno nemmeno cosa vuol dire ' navigare in internet '.
Qualche altra milionata che ha la connessione disponibile ma la usa solo il ragazzino...
Poi ce ne saranno tanti ma tanti che ci guardano i porno e altre cavolate.
Poi ci siamo noi che leggiamo il blog di Beppe, io spendo 70 E ogni 2 mesi, e per leggere una pagina ci metto 10 minuti, e i filmati in streaming nemmeno ci provo...
La rete , la rete , la rete... Ma io abito in montagna , un po sperduto , mica in centro a Milano....

Roberto C., Parma Commentatore certificato 18.12.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento

"Intollerabile" detto da Guerini!!! Da uno che fa parte di un parlamento che grazie ad un premio di maggioranza frutto di una legge elettorale definita anticostituzionale, pensa di essere stato eletto per acclamazione da una platea assembleare, e parlare di questioni condominiali. Berlinguer, con il Suo 30% quando votavano l'85% degli elettori, non avrebbe mai detto "intollerabile", rivolgendosi a posizioni politiche anche più aspre di quelle di oggi. Ma oggi il "convento" passa Guerini, ed il suo segretario, e quindi tutta la terminologia riferita alla Politica, quella di spessore, non ha più senso. Casomai Guerini ed i suoi pensassero che" l'Intollerabile" diventerà anche "insostenibile", ci faccia sapere quello che intende fare, Le eventuali decisioni se li faccia votare in Parlamento magari con fiducia e tagliola, e poi metta in atto le misure che il suo governo avrà approvato. Poi, ai posteri ed agli storici futuri, raccontare il seguito........


Il pallore ci mostra fino a che punto il corpo può capire l'anima.
Cioran- Sillogismi dell'Amarezza

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.12.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La costituzione proibisce le associazioni segrete.
E il patto del Nazzareno?
A no quella è associazione mafiosa.

Dino L.. Commentatore certificato 18.12.14 20:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera a tuti gli amici grillini vicini e lontani, buonasera a tutte le persone per bene, quindi viene automatico non includere quella scorfana della Frignero ed è spontaneo mandarla a fare in q.lo

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 18.12.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che ci vuole molto coraggio parteggiare o difendere un personaggio che ci costa centinaia di milioni di euro l'anno, soldi rubati alla collettività..., evidentemente costoro o sono parassiti o sono dementi, che poi fosse per il furto..., ma la cosa peggiore è che creano dei danni mortali proprio nel vero senso della parola.
In risposta al cretino che mi ha dato del pezzente, allora caro cretino spera di non incontrarmi perchè ti faccio la carozzeria nuova.

Butta La Pasta Commentatore certificato 18.12.14 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma quel coglione di Casini cosa ci fa vicino a Nopoorsocapo? Cazzo ha preso 3 voti ed è sempre nei posti che contano.

Dino L.. Commentatore certificato 18.12.14 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Beppe. Grazie ragazzi sinceri e ragazze sincere del MoVimento. Io sono sempre con Voi.

Marcello G., Milano Commentatore certificato 18.12.14 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente Napolitano ha annunciato che a breve cesserà il suo mandato:
Benissimo........... vuol dire che a Natale stapperò la migliore bottiglia di champagne.

domenico 18.12.14 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

REPETITA IUVANT!

Caro Beppe, una possibile soluzione c'è per tante persone che vogliono risolvere dei problemi economici.

E' un sistema che viene usato da 8o anni e non ha mai conosciuto la parola crisi.
Ma su questo argomento c'è ancora troppa disinformazione.

E' un sistema economico studiato in oltre 200 delle maggiori università al mondo,
è un sistema economico utilizzato da aziende come Coca Cola, Gillette, Palmolive, Colgate, Sony, Philips e tante altre ancora.

Ovviamente, essendoci una disinformazione totale il GREGGE associa questo sistema economico alle piramidi (MA LE VERE PIRAMIDI SONO LO STATO, LA SCUOLA, L'ENEL, L'ENI, ECC.)

Se vuoi, caro Beppe, vengo (ho già fatto un intervista da Casaleggio per il tuo blog, 2 anni fa) e spiego i vantaggi che possono derivare dal Network Marketing: la stragrande maggioranza delle persone non sa nulla su questo settore, lo associa alle catene di Sant'Antonio, invece ci sono innumerevoli vantaggi, primo fra tutti la tassazione al 17,94%, con ritenita alla fonte.

Il Network Marketing è regolamentato da una legge, la 173 del 2005, dal Parlamento italiano.

RIPETO: la legge 173 del 2005 il Parlamento regolamenta l'attività di Network Marketing.

Per maggiori informazioni ti consiglio Beppe (e lo consiglio anche a tutti i lettori) di leggere il mio post al riguardo, dove c'è anche il riferimento alla legge.

http://www.umarcocali.com/2014/12/il-network-marketing-e-una-truffa.html

Ah, riporto ciò che ne pensa Bill Gates sul NM:
"Se mi fosse data una possibilità di ricominciare tutto da capo, sceglierei il NETWORK MARKETING."


U. Marco Calì

P.S. Caro Beppe, se vuoi, ripeto, vengo a spiegare in un'intervista cos'è il Network Marketing. E' un sistema che da 80 anni esiste e non ha mai conosciuto la parola crisi!

P.P.S. Mi rivolgo al GREGGE: non mettetevi ora a commentare su questo argomento se non lo conoscete. Se non lo conoscete approfonditelo, ma evitate di dire menate al riguardo.


FORZA M5S SENZA SE E SENZA MA

sull'uscita dall'euro tutto sommato voterei no: la moneta è solo un lubrificante dell'economia, funziona anche il baratto, è solo più scomodo...

è ingenuo pensare sia sufficiente stampare carta (moneta) per produrre ricchezza: per produrre ricchezza bisogna produrre BENI

la crisi attuale può essere acuita dall'euro ma le cause sono molto più lontane: negli ultimi 20 anni il mondo è cambiato, c'è la finanza globale, c'è la Cina, c'è l'e-commerce... dobbiamo cambiare anche noi perché il livello di competizione mondiale si è estremamente alzato: questa è la vera causa della nostra crisi

la Germania era forte con il marco, è forte con o senza euro: c'è un grande spirito di comunità, di popolo, che forse a noi manca...

una cosa è certa: non sarà una nuova lira a risollevarci, ma solo il nostro grande impegno e la voglia di farcela anche adesso

uniti

antonio zennari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.12.14 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se si dimette poi lo possiamo mandare a fanculo senza essere accusati di vilipendio? :)

Dino L.. Commentatore certificato 18.12.14 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate qualcuno a visto Salvini andare a votare
in qualche bacchetto ???

angelo b., torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.12.14 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=fJA2g2Ul5VU


tutta la conferenza stampa di oggi!!!!bravissimi!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.12.14 19:26| 
 |
Rispondi al commento

una lira un euro
ci sta è onesto...

sono state le 1936,27 lire per un euro
la deflorazione

non servirebbe neanche il convertitore euro lira..

psichiatria. 1 18.12.14 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La nostra "gioiosa macchina da guerra" mica tanto, ha bisogno di obbiettivi chiari, per funzionare al massimo. Tipo rullo compressore.
Ecco che ora abbiamo una sacrosanta battaglia, da combattere, l'uscita dall'Euro per uscire da questa Europa Satanista, e lo dico senza tema di essere smentito,
dove lo sterco del Diavolo vince.
Un milione di baionette, diceva Colui, un milione di firme diciamo noi. Ma firme più lancinanti delle baionette, idonee a segare i tendini al malefico colosso d'argilla che è la UE dei Banksters, che crollerà miseramente, in quanto DEGENERATA.
Grande Beppe, il condottiero.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.12.14 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Rinviamo continuamente l’istante
in cui non ci incontreremo in nessun luogo.
Nel frattempo ridiamo molte volte
di tante cose della nostra vita,
e a volte piangiamo soli, di nascosto,
per ciò che non ritornerà mai più.
---------------

Titos Patrikios

Дгȷunα , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 18.12.14 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche se l'uscita dall'euro può diventare veramente una realtà fra non molto, così come proposta mi sembra la classica azione velleitaria, che senza dubbi non vedrà mai la luce (con che maggioranza si approva una simile legge
costituzionale?). Mi sembrerebbe più opportuno per ora chiedersi come condizionare e partecipare all'elezione del nuovo presidente affinchè non sia la fotocopia di Napolitano!

Il campagnolo 18.12.14 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Poichè ho ricevuto una email di risposta dal Portavoce Cristian Iannuzzi, relativa al tema e-democracy,
con la quale gentilmente mi informa che, insieme a Massimiliano Bernini, hanno da tempo inviato relativa richiesta di inserimento all'odg per l'assemblea dei portavoce M5S,
calendarizzazione ancora non ottemperata dai capigruppo;

spero mi sia permesso postare la seguente lettera aperta

@ il “Comitato dei Garanti”

x un PUNTO DELLA SITUAZIONE
su democrazia interna, coerenza e trasparenza.

Quale iscritta a un MoVimento che aveva fatto della Democrazia Diretta e della Piattaforma Liquida il suo cavallo di battaglia,
vorrei sapere se è sempre valido il non statuto e il valore fondante del - uno vale uno - nel ruolo di governo ed indirizzo del M5S

CHIEDO dunque

al Comitato dei 5 Garanti, nominati per assicurare “il rispetto dei valori fondanti di questa comunità”, che venga quanto prima calendarizzata all'odg una discussione sugli elementi emersi nel meeting e-democracy M5S.

CHIEDO poi

che aprano un dibattito ufficiale in Rete, in modo che i cittadini 5Stelle possano esprimersi, ciascuno valendo uno, sul tema:

– PIATTAFORMA LIQUIDA, nel RISPETTO DEI VALORI FONDANTI DI QUESTA COMUNITA’-

Grazie per l’attenzione.

Libera Anar Commentatore certificato 18.12.14 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE LE BANCHE TEDESCHE ...
Se le banche tedesche vogliono l'Italia nell'Euro una ragione forse ci sarà ..

marcello giappichelli 18.12.14 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Questa iniziativa non serve a una mazza, perchè innanzitutto il parlamento non è obbligato a discutere una legge di iniziativa popolare, la può anche (come sicuramente farà) lasciare nel cassetto in eterno. In secondo luogo, se decidesse di discuterla, una legge di modifica costituzionale richiede una doppia discussione alle due camere, delle quali la seconda deve essere a maggioranza qualificata. Ovviamente, una modifica come questa verrà segata senza pietà, se mai la discuteranno (cosa di cui dubito).

Le cose si cambiano quando si hanno i numeri in parlamento, non quando si è opposizione. Invece che continuare a denigrare i leghisti, cercate di dialogarci, visto che avete tanti obiettivi comuni, così forse potrete sperare di avere in parlamento i numeri adatti a cambiare davvero qualcosa. Altrimenti iniziative come questa servono solo per fare i fighi con i fessi che non sanno come funziona il meccanismo di legiferazione e credono che con 50.000 firme raccolte in 3 giorni il referendum contro l'euro sia cosa fatta.

Maurizio 18.12.14 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trionfo del vero Dio gestito dai padroni del mondo.Il Dio della Pace interviene in tutto il suo splendore,in soccorso dei suoi Profeti e Discepoli prediletti per tenerli incollati agli scranni del potere a governare la Colonia UE e Nazioni aggregate,in modo particolare per salvare la nomenclatura della Colonia Italia,architrave della Globalizzazione e pietra Testata d'Angolo UE.Usando la leva del Dio Denaro ha messo in ginocchio la Russia per favorire l'Ucraina a entrare nel Paradiso UE e Nato.il vero Dio usa tutto il suo potere Divino per coprire il fallimento delle guerre mascherate in Missioni di Pace che hanno generato,partorito,fatto crescere il Mostro Isis;Cuba-Usa, la svolta: via l’embargo e,i 55 anni di relazioni pericolose.Obama:riapriremo l'ambasciata.II vero Dio deve colpire con tutti i mezzi la Russia,perché:"La Russia è uno specchio di ciò che la nostra élite intellettuale,soprattutto,i nostri politici e quelli UE non difendono più i valori reali che molti modellatori di opinione considerano obsoleti e inutili.Il figlio Prodigo è salvo,può governare fino al 2018 e far ripartire in quarta l'economia con l'Expò simbolo della nuova filosofia dei valori reali usciti come la Lava dei Vulcani dalla Malapolitica.Nuovo patto Renzi-Berlusconi: subito ok all'Italicum, ma vale da settembre 2016.M5s, Currò in Aula vota per Renzi: “Lascio il Movimento”.Renzi sapeva dell’addio di Currò “Li ho incalzati. Ora sanno che si può”.Standing ovation Pd (Trionfo del mercato delle vacche).Grandi faraonici spettacoli per coprire il marciume che lega la base fino al vertice della Cupola degli affari sporchi,rafforzato dagli eredi del sistema che scarica tutte le colpe sulla Mafia e manovalanza della criminalità comune.Il Figliol Prodigo Renzi,sostenuto dalla grande ammucchiata,ha eseguito tutte le funzioni senza intaccare minimamente il sistema spartitivo tangentista rafforzato dopo le trucidazioni dei Magistrati che avevano osato indagare negli affari della famiglia politica.

agostino nigretti 18.12.14 18:33| 
 |
Rispondi al commento

p° da.qapo. >7<

L'EURO:

O tagliamo le tasse del 50 % dalla sera alla mattina.
Non avendo risolto tutti i problemi! Per lo stritolamento burocratico dei trattati imposto dall'Euro. (infatti rivedere i parametri consensualmente con i partner Europei, sarebbe più opportuno)
O usciamo dall'Euro, “immediatamente” annullando così, ogni trattato.
Costi quel che costi... riducendo comunque le tasse del 50%.

Ci sono solo alcune vie d'uscita. Queste si stanno stringendo.

L'uscita dall'Euro in questo modo con un referendum, è un tirare a campare. Maggioranza o meno, la si può trovare:
Forse, F. Italia è quasi disposta, la Lega pure, e forse altri... per cui non ci sono tempi biblici.

SE! siamo in emergenza lo si faccia, con tutti i rischi da valutare.
Se no! Si perpetua la sofferenza ad una decisione che se fattibile sarà tardiva. O non si faccia.
L'uscita dall'Euro, la si deve fare in momenti di mercato favorevole. Per chi conosce il sistema economico- finanziario, ci sono sempre momenti favorevoli, come l'inverso. Un Referendum su qualcosa di così complesso è ridicolo. Perché tardivo. Non è certo un Referendum
sull'aborto o altro, per le quali decisioni nulla cambia per milioni di persone. Più che milioni, un intera Nazione.
Ci sono le onde (sapete a ciò che mi riferisco) in quelle determinate onde economico-finanziarie molto è fattibile, dato che il mercato sonnecchia. In altre (onde) anche respirare sarebbe un disastro.
Non lo dico io lo dicono i grafici. (per chi li conosce-capisce)Infatti le nostre (magagne) le subiamo per aver preso scelte sbagliate in momenti sbagliati. (non, con il senno di poi) ma da analisi ben precise. (Per chi conosce le analisi). Anche se avvolte fuorvianti.
La scaltrezza delle persone è indovinare e capire ciò che si promuove e quando si promuove. Abbiamo perso due Finestre, per fare ciò.
Per uscire abbisogna una finestra favorevole. Si sta avvicinando. Forse!
MA NOI NON SIAMO PRONTI. COME AL SOLITO.

da.qapo.>y@< 18.12.14 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, avrei alcune domande da porre del tipo "sono totalmente d'accordo con tutti voi che l'Euro sia uno strozzinaggio Europeo e non è assolutamente un vantaggio quando non esiste un vero federalismo ma solo un'unione monetaria, ma potreste cortesemente spiegarmi cosa si risolverebbe uscendo dall'Euro? L'Italia importa quasi tutte le sue materie prime e fonti di energia, a fronte della nostra svalutazione i paesi esteri non ci esporterebbero più niente e credo che sarebbe il caos".

Non so dove farle queste domande e a meno che non ci sia già un forum / sito di QA, potreste indicarmi come fare?

Grazie per essere così onesti, disponibili e trasparenti! Lo apprezzo moltissimo!
Ho votato M5S e lo rifarò, chiedo solo di essere "istruito" e "informato" al meglio quando ho una domanda. Grazie!!!

Alberto 18.12.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi2015:
todos semos disoccupados..!

Sto P. Commentatore certificato 18.12.14 17:57| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' IL MEDIO ORIENTE ODIA L'OCCIDENTE. SEMPLICE, PERCHE' FICCANDOGLI NEL CULO I DITTATORI ADDESTRATI DALL'OCCIDENTE E ALLEATI DELLE MULTINAZIONALI I POLITICI E I GRANDI IMPRENDITORI OCCIDENTALI HANNO FATTO I MILIARDI ALLE SPALLE NON SOLO DEL MEDIO ORIENTE, MA ANCHE NOSTRO IN QUANTO I GUADAGNI DELLO SFRUTTAMENTO COLONIALE SONO RIMASTI NELLE LORO TASCHE, MENTRE NON SOLO L'OCCIDENTE E L'ORIENTE NON NE HANNO AVUTO VANTAGGI, MA HANNO SUBITO I COSTI E LE PERDITE DI GUERRE PER LO SFRUTTAMENTO DELLE RISORSE. QUANTI MORTI DA UNA E DALL'ALTRA PARTE PER CONSENTIRE A POCHI POLITICI, DITTATORI E IMPRENDITORI DI ARRICCHIRSI OLTRE OGNI IMMAGINAZIONE ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.12.14 17:54| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

*** BENIGNI LEGGE LA TARGHETTA DELL'ASCENSORE ***

(Il cachet non è stato reso noto)

"Portata massima 4 persone". Ma è bellissimo... Sentite com'è essenziale, bello, pulito. Io ogni volta che lo leggo mi commuovo.
Già l'ascensore che come simbolo unisce il Cielo e la Terra, ci ricorda che siamo divini, ma anche mortali e viceversa. E' bellissimo.
Sentite la potenza di questa parola: "Persone"... Non dice òmini, donne, neri, gialli, visigoti, Gasparri... No. Dice: "Persone"... quattro persone, cioè persone che stanno insieme, poi il numero 4: i quattro punti cardinali, l'alto, il basso, la destra, la sinistra: è compreso tutto il mondo. Tutto il mondo nell'ascensore, perché nell'ascensore c'è un mondo, perché ognuno di noi che è dentro l'ascensore ha dentro di sé un mondo. Un mondo d'Amore.

Il Divino Cachet 18.12.14 17:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AVANTI COSI' BEPPE E NON MOLLATE MAI 5 STELLE

alvise fossa 18.12.14 17:49| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

IN RICORDO DELLE PICCOLE VITTIME INNOCENTI PALESTINESI - LA GUERRA E' SEMPRE SPORCA, NON E' MAI PULITA!

http://www.repubblica.it/esteri/2014/07/29/news/notte_di_bombardamenti_su_gaza_altre_vittime_tra_donne_e_bambini_e_a_tel_aviv_suonano_le_sirene_intercettati_razzi_di_hamas-92632201/

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/ESTERI/gaza_raid_israele_palestina_razzi/notizie/800646.shtml

http://www.bocchescucite.org/onu-quasi-300-bambini-palestinesi-uccisi-a-gaza/

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 18.12.14 17:49| 
 |
Rispondi al commento

p° da.qapo. >6<

LA FOSSILIZAZIONE DELLE IDEE:

In questo calderone mondiale si necessita di idee fuori dagli schemi.
Se vi garba? Andate su Yahoo Finanza e leggetevi questo:
“Più QE per un elettorato zombificato” Per coloro che hanno delle sinergie tra il pensiero e realtà
economico- finanziaria, intravedere degli errori di elaborazione esplicativa è illuminante. Per chi ha seguito
il tutto dal 2007.
Pertanto, probabilmente non si è capito il nesso tra crisi e crescita.
E decrescita. Che ci sta attanagliando.

da.qapo.>y@< 18.12.14 17:45| 
 |
Rispondi al commento

SABATO RACCOGLIEREMO COME MINIMO ALTRE 50.000 FIRME! Ma se prima di giugno o anche prima di un eventuale referendum dovessimo essere al governo per miracolo mettiamo per iscritto che dall' euro usciamo subito! ANZI SAREBBE MEGLIO NON DIRLO NEANCHE COME HA FATTO LA LEGA DELLA QUALE ORMAI SI SANNO LE INTENZIONI ( VERE)? ! MA COME PUÒ ESSERE CREDIBILE UN PARTITO CHE PER USCIRE DALL' EURO SI DEVE FARE ALLA ZITTA IN UN FINE SETTIMANA DAL GOVERNO ( VERO) SE LO HA GIÀ SBANDIERATO AI QUATTRO VENTI! Credeti che le grandi banche sapendolo già glielo lascino fare?

Davide Marini 18.12.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento

I minorenni possono firmare nei banchetti?

Emanuele C. Commentatore certificato 18.12.14 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sapete come vivo? Ho 41 anni e mi mantiene mia madre con la sua pensione di reversibilità da 600 euro al mese e a più di 70 anni si deve sobbarcare ancora il peso di un figlio ormai troppo cresciuto per restare dentro casa. Ma a quanto pare, visto le tante porte che mi son state sbattute in faccia, sono troppo cresciuto anche per il mondo del lavoro: ed è questo il vero problema.

Intanto aspettiamo, aspettiamo il Referendum per Giugno, o magari fra due anni, fra tre anni, bene, molto bene. OK. Ma intanto che facciamo? No dico, mentre aspettiamo il giorno “x”, che si fa!
Allora, sentiamo, me lo dite nel frattempo che devo fare, Io, me lo dite … cosa devo fare! Cosa scelgo: una rivoltella o un bel volo dal tetto di casa mia. Vediamo, secondo voi cosa va meglio, forse il volo è più sicuro, che ne dite, meno sofferenza e più garanzie di schiattare? E' un po' che ci sto a pensare, del resto a chi importerebbe, di certo non a Renzi.
Sapete, tutto sommato non me ne frga niente manco più a me. Ci sono tanti pezzenti in questo Mondo, in questa Italia, che ne viene a mancare uno non è poi così un grande dramma.

Oggi sono stanco, stanco di aspettare e di vivere in questo modo, sono stanco da morire. Stanco di sperare. Oggi mi sento veramente stanco anche per respirare.

C.E. (disoccupato italiano) 18.12.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo informazione,
interpelliamo economisti e storici e chiunque voglia esprimersi.
Poi lasciamo decidere al popolo.
Questa è la democrazia

Andrea A., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.14 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Il Parlamento Europeo dovrebbe ricoprire soltanto un ruolo di pubblico dialogo fra rappresentanti degli stati membri, supervisione e garanzia dei principi fondamentali dell'Europa (es. ripudio della pena di morte, difesa comune del territorio, collaborazione internazionale sulla giustizia, salvaguardia dell'ambiente e dei beni culturali, ecc...), ma privo del potere di influenzare in maniera diretta le economie ed i governi.

Un'ipotetica "versione migliorata" del MEC, potrebbe conservare diverse regolamentazioni esistenti per favorire il libero scambio e la circolazione di merci, come l'apertura delle frontiere fra gli Stati membri o provvedimenti analoghi attualmente in vigore.

Di molto altro si potrebbe parlare, in relazione al blocco/rivalutazione dei debiti pubblici, sulla base del diritto internazionale, in quanto il meccanismo messo in atto per oginarlo e' da considerarsi illecito ed immorale, o sull'instaurazione di leggi che riesaminassero questo meccanismo con il fine di impedire che la speculazione privata possa arrivare ad arrecare i ben noti, gravissimi, danni alle economie degli stati.

Lo so, quanto descritto sembra un sogno irrealizzabile, anche se una volonta' politica diversa, "altruistica", non avrebbe grandi difficolta' nell'attuarlo.

Inca Tsato 18.12.14 17:18| 
 |
Rispondi al commento

50 mila firme in un weekend è sicuramente un ottimo risultato, forza ragazzi

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 18.12.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Il meccanismo del Mercato Comune Europeo, l'ormai "vecchio" MEC, aveva portato l'economia dei vari membri ad un livello altissimo, invidiabile in tutto il resto del mondo. L'attuale Unione Europea, al contrario, sta ottenendo i risultati disastrosi che tutti conoscono.

Un ritorno ad una Comunita', al posto di una Unione, e' evidentemente un evento desiderabile.

All'epoca, esisteva l'ECU come parametro comune di misurazione delle diverse valute, ognuna con la sua numerazione "personale".

Questo ruolo potrebbe essere svolto oggi dall'Euro.

Sarebbe auspicabile il ritorno ad un'Europa comunitaria del libero scambio, con l'Euro usato unicamente come parametro di riferimento. Ogni valuta potrebbe tenere una numerazione uguale, con un cambio in rapporto di 1:1 con l'euro (1 lira = 1 euro; 1 marco = 1 euro, ecc...) introducendo quindi il principio di "valuta pesante", in quanto non avrebbe senso tornare alle vecchie numerazioni, in particolare per la lira, che con le sue "migliaia" addirittura arrivava a contare inutilmente i "millesimi" (mille lire si possono considerare come "1","000" lire).

Quindi i cambi di ogni stato membro andrebbero sbloccati, dando ad ognuno la facolta' di far fluttuare la propria moneta rispetto all'euro a seconda della propria esigenza/realta' economica.

Parallelamente si dovrebbe restituire la sovranita' legislativa ad ogni singolo stato, cosi' come la facolta' di gestire/stampare la propria moneta .

Inca Tsato 18.12.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Molti sanno, molti altri no, che per tenere in piedi l'Europa, cosi' com'e', con tutti i suoi difetti e i, pochi, pregi, basterebbe che la BCE fornisse il denaro direttamente ai governi degli Stati membri, quindi al tasso di emissione dello 0,65%, anziche' tramite il sistema bancario intermediario, che porta a decuplicare il tasso di interesse, fino a rasentare il 7%.

Questa percentuale, confrontata ad una crescita della media dell'economia europea che non oscilla intorno all'1%, genera un incremento esponenziale del debito pubblico, con conseguente aumento della pressione fiscale a livelli insostenibili e condizioni di austerita' sempre peggiori che causano fallimenti, disoccupazione, con il conseguente incremento della disperazione e della criminalita' e quant'altro, in special modo in Italia.

Basterebbe eliminare questo "passamano di denaro" per risolvere la quasi totalita' della problematica del debito pubblico, dovunque in Europa.

Ma poiche' l'ideale di economia dell'Europa sembra "BASARSI" su questo "sistema usuraio" del prestito agli Stati tramite intermediari, e' ovvio e comprensibile che, a causa delle molte conseguenze di questa realta', si generi il malcontento e l'antieuropeismo.

Inca Tsato 18.12.14 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, qui non si sta discettando se conviene stare nell'euro oppure no. E' CERTO che alle condizioni che ci hanno imposto i padroni d'Europa, i sempre nazi- tedeschi, noi nell'euro non ci possiamo stare.
E non ci possiamo stare perché il Fiscal Compact e gli altri trattati che ci hanno costretto a sottoscrivere sotto la minaccia di essere sbattuti fuori dalla UE sono - non solo iniqui - sono IMPOSSIBILI da rispettare. A meno che l'Italia non dichiari il default, il fallimento.
Pertanto l'unica scelta seria è manifestare la volontà di uscire dall'Euro.
Ripeto manifestare la volontà di uscire non significa l'uscita automatica.
Sono convinto che faranno di tutto per impedircelo, a loro non conviene anche se fanno finta di considerarci un Paese Palla al Piede.
Facciamo vedere a sti tedeschi di merda che non siamo il Paese di Pulcinella.

M. Mazzini 18.12.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo, per Giugno. Ma intanto che facciamo, ci guardiamo in faccia mentre la nave affonda? E noi disoccupati, che dobbiamo fare, ci dobbiamo sparere in testa?
Vorrei ricordare a tutti che entro Marzo dall'Europa vogliono risultati concreti, che non sono certo quelli del Governo attuale, altrimenti ci aspetta la Troika.
In ogni caso se si continua così, visto l'andazzo anche di altri Paesi Europei, tra non molto tempo non ci sarà manco più l'Europa.

C.E. (disoccupato italiano) 18.12.14 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Da tze tze qui accanto:

"Il 17 dicembre può essere considerata una giornata storica per la Palestina. Il Parlamento europeo riconosce lo Stato di Palestina e contemporaneamente la Corte di Giustizia dell'Unione Europea annulla l'iscrizione di Hamas dalle liste nere dei gruppi terroristi, dando un chiaro segnale di apertura"

Con tutto il rispetto, il riconoscimento unilaterale da parte nostra prima che le parti in causa si siano accordate mi sembra un'intromissine.

Invece la Corte Europea ha chiesto che Hamas sia rimosso per vizio di forma dando all'UE tre mesi per correggere la forma, appunto. O credete davvero che Hamas sia un'organizzazione di vecchiette dedite alla canasta?

enpi 18.12.14 16:27| 
 |
Rispondi al commento

NON DOBBIAMO DARE UNA MONETA DEBOLE AD UN PAESE DEBOLISSIMO MA RAFFORZARE L'ECONOMIA ITALIANA PER RENDERLO IN GRADO DI SOPPORTARE LA MONETA UNICA. L'ECONOMIA ITALIANA SI RAFFORZA CAMBIANDOLA DALL'INTERNO E NON CON LA SVALUTAZIONE COMPETITIVA!

Paolo De Sanctis is back 18.12.14 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissima, Barbara Lezzi, ogni giorno ci fate essere orgogliosi della fiducia che vi abbiamo dato.

Invito tutti quelli che non sono M5S a godersi l'impareggiabile intervento dalla Gruber al seguente indirizzo.

Http://www.tzetze.it/redazione/2014/12/barbara_lezzi_su_curro_il_pd_compra_in_tanti_modi/

Tale intervento sancisce una volta per tutte che i giovani del movimento, da voi indicati come impreparati, vi stanno facendo un fondo schiena come una casa e prima o poi la stragrande maggioranza di chi vi vota e chi non vota, se né renderà conto e si renderà conto anche, da che parte sta l’onestà la trasparenza e chi li vuole salvare da questo marciume, nonostante le vostre bordate televisive e dei vostri amici giornalisti, contro il movimento.

Uscire dall'Euro è diventata una necessita per tutta Europa per salvarsi da certi ingordi mascalzoni.

Oggi, per quanto mi riguarda come cittadino, (augurandomi di interpretare il giudizio di molti altri europei), siamo contro quest’Europa fatta da finanzieri, per i finanzieri, i corrotti e i grandi potentati politici occulti e meno occulti , che nulla hanno a che vedere con la realtà della vita di ogni cittadino.

Quando avrete allontanato questi mascalzoni dal parlamento europeo e da tutti i governi degli altri paesi, e avrete davvero intenzione di creare un’Europa onesta unita e giusta, allora potrete riparlare d'Europa e non uscite con la solita retorica, ma non tutti sono corrotti, certo, ma con il loro silenzio e il rimanervi accanto, sono vostri complici, quindi non venite a menarla, siete marci e il marcio fa marcire tutto quello che di buono ha vicino, se con le proprie azioni non denuncia tutto quello che siete e che fate contro i popoli sovrani.

L’Europa di oggi godetevela voi, insieme a tutti gli uomini d'onore cui siete legati da tempo, perché è l’Europa che vi siete costruita a loro immagine e somiglianza ed e' quella che meritate voi, no i vostri popoli. VERGOGNA

angelod 18.12.14 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bello sarebbe tornare alla liretta, mantenendo nel paese i vecchi partiti politico affaristici ladroni e corrotti. Allora si che ci sarebbe un vero cambiamento!
Saremmo fuori dal mercato unico europeo con una monetina che scotta tra le mani. Non la vorrebbe nessuno e se le aziende o i privati la volessero cambiare dovrebbero rivolgersi agli strozzini.

Paolo De Sanctis is back 18.12.14 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrò vedere tra un anno come risponderanno i grillini di fronte al nulla di fatto. L'evidente manifestazione dell'incompetenza nel movimento, e come dice il detto, meglio un ladro che a volte si riposa che uno stupido che lo è sempre. Con 50.000 firme si può presentare una legge in Parlamento. Sai che bello, peccato che lo potesse fare anche un semplice parlamentare senza tutto sto cancan. Peccato che se in Parlamento non hai la maggioranza, te lo scordi di far passare una legge. D'altronde fosse così facile bastava appunto che questa legge fosse proposta da un solo parlamentare del M5s. Altra fregnaccia sono le tempistiche indicate per il referendum. Questi prevedono tempi precisi, e la raccolta andava fatta prima (guarda caso quando la facevano i leghisti, si vede anche da qui che sono avanti rispetto a questa armata brancaleone)

ciro 18.12.14 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE BEPPE!
SEGUITELO SU:

http://www.beppegrillo.it/la_cosa/

Zampano . Commentatore certificato 18.12.14 16:11| 
 |
Rispondi al commento

La VECCHIA CASTA CHE CI GOVERNA...sono burattini agli ordini EUROPEI.
Per combattere i BURATTINI della nostra casta..dobbiamo prima tagliare i fili, in mano ai BURATTINAI europei.
Una volta tagliati i fili passeremo a sostituire i BURATTINI (in casa nostra).
Non è questione di divisa monetaria...ma uscire dall'europa..servirà per essere padroni del nostro destino...colpendo le responsabilità nostrane, e non quelle che ORA comandano da chissa'dove.

*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.
Cortigiano per Hobby.
Eversore per Vocazione

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.12.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei il numero uno!

dino fabbri 18.12.14 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Una premessa lunga il giusto: chi scrive è un radicale di vecchia data. Di quelli che non sono stati d'accordo con la sbandata capezzonian-berlusconiana, per intenderci (naturalmente il non giudicare sul piano umano è d'obbligo per un radicale, e politicamente si tratta di una stagione passata, Diio sia benedetto :-). Di quel periodo e dei suoi postumi oggi abbiamo un sito radicale con un forum per soli iscritti... Vi era poi un sito luogo di riflessione che cercava di fondere insieme il meglio del radicalismo di sinistra e del liberal socialismo... pure quello andato: oggi è un blog moderato che se provate a scrivere nn vi passano i commenti. E poi per induzione ci sono i grillini, con un blog senza permalink (praticamente solo uno sfogatoio di nessuna altra utilità), e il duo al comando che ceca di imitare i radicali veri... e ci riescono nella sostanziale pretesa di insidacabilità del loro operato. Uno two-men party :-)

Detto questo chiedo a tutti voi, non ai vostri capi ché non serve, quale è l'utilità di un'iniziativa plebiscitaria per l'uscita dall'euro. Vi hanno educato all'arte dello yes man e la linea politica del movimento è fissata. Vogliono solo che la ratifichiate, mi sembra. Il problema è l'euro? o non sarà invece il fatto che l'UE è di necessità in mano a burocrati perché non esiste un governo eletto dai cittadini come negli USA o in altre entità federali? Invece di uscire dall'Euro non sarebbe il caso forse di: (1) ridurre il nostro scandaloso debito pubblico (frutto di un'antropologia da malaffare); e (2) promuovere una primavera di democrazia in UE che preveda la cessione di sovranità degli stati a favore di un vero governo federale elettop a suffragio universale?

enpi 18.12.14 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"...questo cartone animato...."
grande Beppe!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Mah,

io onestamente non ci vado a firmare.
Mi spiace, ma dovevamo puntare su altre cose, ad esempio un bel referendum sul vincolo di mandato, sulle pensioni d'oro, sul massimo due mandati .....

Quella dell'uscita dell'Euro è una battaglia persa in partenza e che fa scazzare la gente.

Ale 1969VI Commentatore certificato 18.12.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una volta qualcuno ha detto: " Se servisse veramente votare, non ce lo farebbero fare ".... infatti, tutti i referendum abrogativi che riguardavano i - potenti - (vedi quello sul rimborso elettorale, quello sulla responsabilità dei giudici, etc.)sono stati disattesi.
Poi, perchè non si potrebbe in Costituzione prevedere anche i Referendum propositivi???? Forse la -Costituzione- è immodificabile come i 10 Comandamenti ?????...eppoi, siamo sicuri che, una volta - usciti - dall'euro non trovino qualcos'altro per -mettercela in quel posto- ????

giorgio l., verona Commentatore certificato 18.12.14 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Usciamo dall'euro per entrare nell'Afro. Rimanere in Europa insieme agli altri e riformare il sistema che così com'è ha problemi da risolvere è troppo difficoltoso. Meglio uscire e liberarsi dall'impegno per andare ove l'Italia sarebbe più competitiva, al cospetto di altri paesi con simili economie fallimentari.

PROPONIAMO L'ITALIA COME PAESE FONDATORE DI UNA NUOVA MONETA: L'AFRO. UNIAMOCI CON IL PEGGIO DELLE ECONOMIE AFRICANE ED AVREMO UNA MONETA DEBOLISSIMA, CON SVALUTAZIONE A DUE CIFRE, E VEDRETE COME TORNEREMO COMPETITIVI E SEMPRE PIù RICCHI!

Paolo De Sanctis is back 18.12.14 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sabato vado a firmare con la mia compagna! NON ME NE FREGA UN CAZZO DEL PD DI MAFIA CAPITALE ETC SONO TUTTE EMANAZIONI DELLO STESSO VERO POTERE COL QUALE VA TAGLIATO QUALSIASI RAPPORTO DI SCHIAVITÙ! Uscire dall' euro è tagliare l 'anello più grande poi ci verrano dietro tutti gli altri paesi europei! PER FARLO PER DECRETO SI DEVE ESSERE AL GOVERNO! Si ma quando? ALLORA DA OPPOSIZIONE È L ' UNICO STRUMENTO! LA LEGA PRESTO CAPIRÀ L ' IMPORTANZA DI QUESTA RACCOLTA FIRME! OGni firma è la libertà di scelta di ogni cittadino! OGNI FIRMA HA IL SIGNIFICATO DELLA VOLONTÀ POPOLARE! VOLONTÀ CHEORAMAI DA TROPPI ANNI VIENE CALPESTATA! RIDARE QUESTA LIBERTÀ AI CITTADINI PROPRIO CONTRO IL POTERE DELLA GRANDE FINANZA HA IL SIGNIFICATO PIÙ ALTO DELLA DEMOCRAZIA! FAREBBE BENE SALVINI AD ACCORGERSENE PRESTO PERCHÉ SARÀ L ' INIZIO DI UNO TSUNAMI EUROPEO CONTRO IL POTERE E PER I POPOLI!

Davide Marini 18.12.14 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

State sparando sul bersaglio sbagliato! Non è l'euro il nemico da abbattere! Il M5S sta perdendo energie e tempo prezioso in una battaglia inutile, anacronistica e persa in partenza. Chi si batte per questa battaglia mi sembra Don Chisciotte che se la prende coi mulini a vento. Il male del paese è la diarrea politica marcia e corrotta. Prima puliamo in casa nostra! Risparmiate le munizioni per colpire la corruzione affaristico-piddina. Se la mafia politica smette di rubare l'Italia risorge con o senza l'euro!

Paolo De Sanctis is back 18.12.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi ma che cazzo fate.. guardate lo streaming su skype; si interrompe continuamente!!! Non potete diffondere il vostro messaggio cosi' migliorate l'hardware della cosa, miglioare lo streaming oppure invitate i media italiani. Altrimenti dite a sky di non trasmettere lo streaming dalla "La Cosa". ALtrimenti facciamo figure di niente!!!

Massimo Brillante 18.12.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Salta continuamente diretta, po esse che non riuscimo manco a fa no streaming degno di questo nome?

Eppure siamo "dentro" le Istituzioni!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Sul blog è tutto giusto e corretto. Ma perché Di Maio dice alla stampa estera che sono state raggiunte le firme per il referendum no euro? Purtroppo non è così e non è corretto spacciare per vero ciò che vero non è, creando attese che andranno deluse. E' imperativo per ciascun rappresentante dei cittadini non dire cose inesatte solo per fare propaganda. E' stato raggiunto il numero necessario per presentare - come spiega giustamente il blog - una legge di iniziativa popolare che porti a una legge costituzionale che - qualora approvata - permetta di indire un referendum consultivo sull'euro. Come dice il blog "fuori dall'euro" per il referendum se ne riparla, se proprio filasse tutto liscio, a dicembre 2015. Che le firme siano 50.000 (il minimo) o, proseguendo, 500.000 o 5 milioni non cambia nulla né sui tempi né sulle possibilità di varare la riforma costituzionale "pro-referendum" in Parlamento, dove i numeri (e le maggioranze) che contano sono altri. Quindi perché spacciare notizie false? Sarebbe bella una correzione in corsa.

Alvin Red 18.12.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Sul blog è tutto giusto e corretto. Ma perché Di Maio dice che sono state raggiunte le firme per il referendum no euro? Purtroppo non è così e non è corretto spacciare per vero ciò che vero non è, creando attese che andranno deluse. E' imperativo per ciascun rappresentante dei cittadini non dire cose inesatte solo per fare propaganda. E' stato raggiunto il numero necessario per presentare - come spiega giustamente il blog - una legge di iniziativa popolare che porti a una legge costituzionale che - qualora approvata - permetta di indire un referendum consultivo sull'euro. Come dice il blog per il referendum se ne riparla, se proprio filasse tutto liscio, a dicembre 2015. Che le firme siano 50.000 (il minimo) o, proseguendo, 500.000 o 5 milioni non cambia nulla né sui tempi né sulle possibilità di varare la riforma costituzionale (pro-referendum anti euro) in Parlamento, dove i numeri che contano sono altri. Quindi perché spacciare notizie false?

Alvin Red 18.12.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Se avessimo martellato con la stessa intensità sulla legge contro la corruzione e i tagli alla politica oggi saremmo al 50%!!!

E per l'euro dovevamo puntare a "fare il referendum" (come si faceva all'inizio) e NON a "fare il referendum per uscire".

Male Male....

bulba p. Commentatore certificato 18.12.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che uscire dall'euro risolva i problemi strutturali italiani, i quali perdurano da prima dell'introduzione della moneta unica. L'Italia è in mano alla malapolitica dagli anni 80. Nel 1992 ci buttarono fuori dallo SME e non cambiò nulla. Se uscissimo dall'euro non cambierebbe nulla se non in peggio! Avremmo un po' di droga da svalutazione, il cui effetto durerebbe quache istante, ma i vecchi vizi rimarrebbero tutti e verebbero riproposti ancora più liberamente. Meglio un'Europa che costringa il sistema italiano malato e vizioso all'astinenza!
SI ALL'USCITA DELLA CORRUZIONE POLITICO MAFIOSA DALL'ITALIA NO ALLA DERESPONSABILIZZAZIONE POLITICA CHE USA COME CAPRO ESPIATORIO UN SISTEMA MONETARIO!

Paolo De Sanctis is back 18.12.14 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, va bene la sovranità monetaria, altroché.
Due altri problemi sono
1) i brogli elettorali
2)la fiscalità attuale che va eliminata e rimpiazzata con la fiscalità monetaria.

Giusy Romano Commentatore certificato 18.12.14 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x l'ennesima volta la cosa mi fa vedere uno schermo nero.
Paolo TV

PaoloR Z. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.14 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima bisogna vincere le elezioni,
dopo si fanno le leggi.
Una legge che è stata voluta da una minoranza, che purtroppo, si sta sfaldando, non ha possibilità di andare avanti nel parlamento, anche perchè il M5* non ha alleanze, ma solo simpatie.
Paolo TV

PaoloR Z. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.14 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON FATEVI TROPPE ILLUSIONI !!!:

I Referendum Li vince Chi ha in mano l'Informazione ( dico meglio : La Disinformazione ) come un grande e potente Partito appoggiato dal potere Bankario quale è il PD in ItaGlia !!.

POI :
I Referendum che sono a favore del Popolo e contro i Poteri Forti in generale Non vengono MAI rispettati !!
FiguriamoCi quelli che intaccano gli interessi Bankari !!!

Questo è poco ma SICURO .


Lino Viotti Commentatore certificato 18.12.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Daje, daje.

marco ., roma Commentatore certificato 18.12.14 15:02| 
 |
Rispondi al commento

M5S senza se e senza ma!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.12.14 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, una possibile soluzione c'è per tante persone che vogliono risolvere dei problemi economici.

E' un sistema che viene usato da 8o anni e non ha mai conosciuto la parola crisi.
Ma su questo argomento c'è ancora troppa disinformazione.

E' un sistema economico studiato in oltre 200 delle maggiori università al mondo,
è un sistema economico utilizzato da aziende come Coca Cola, Gillette, Palmolive, Colgate, Sony, Philips e tante altre ancora.

Ovviamente, essendoci una disinformazione totale il GREGGE associa questo sistema economico alle piramidi (MA LE VERE PIRAMIDI SONO LO STATO, LA SCUOLA, L'ENEL, L'ENI, ECC.)

Se vuoi, caro Beppe, vengo (ho già fatto un intervista da Casaleggio per il tuo blog, 2 anni fa) e spiego i vantaggi che possono derivare dal Network Marketing: la stragrande maggioranza delle persone non sa nulla su questo settore, lo associa alle catene di Sant'Antonio, invece ci sono innumerevoli vantaggi, primo fra tutti la tassazione al 17,94%, con ritenita alla fonte.

Il Network Marketing è regolamentato da una legge, la 173 del 2005, dal Parlamento italiano.

RIPETO: la legge 173 del 2005 il Parlamento regolamenta l'attività di Network Marketing.

Per maggiori informazioni ti consiglio Beppe (e lo consiglio anche a tutti i lettori) di leggere il mio post al riguardo, dove c'è anche il riferimento alla legge.

http://www.umarcocali.com/2014/12/il-network-marketing-e-una-truffa.html

Ah, riporto ciò che ne pensa Bill Gates sul NM:
"Se mi fosse data una possibilità di ricominciare tutto da capo, sceglierei il NETWORK MARKETING."


U. Marco Calì

P.S. Caro Beppe, se vuoi, ripeto, vengo a spiegare in un'intervista cos'è il Network Marketing. E' un sistema che da 80 anni esiste e non ha mai conosciuto la parola crisi!

P.P.S. Mi rivolgo al GREGGE: non mettetevi ora a commentare su questo argomento se non lo conoscete. Se non lo conoscete approfonditelo, ma evitate di dire menate al riguardo.


FUORI DALL'EURO!
ECCO I BANCHETTI DOVE FIRMARE:

http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro/materiali-attivisti/mappa.html

Zampano . Commentatore certificato 18.12.14 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori