Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Firma contro l'euro il 13 dicembre! #fuoridalleuro

  • 557

New Twitter Gallery

firmacontroleuro.jpg

Lettera aperta di Beppe Grillo

"Caro amico, cara amica
Segna questa data: 13 dicembre, il giorno di Santa Lucia. Il M5S inizia la Raccolta Firme per la legge popolare per indire il referendum per l'uscita dell'Italia dall'euro.
L'Italia è in una situazione drammatica, travolta da povertà, corruzione e malaffare. Gli italiani come primo passo devono riprendersi il Paese e la sovranità su di esso, a partire da quella monetaria. È un giorno storico e per il suo successo abbiamo bisogno di tutto il tuo aiuto. Con l’euro siamo condannati al default economico.
Il 13 dicembre il M5S sarà presente in tutto il Paese con gazebo e i moduli per le firme.
Il tuo contributo è importante:
- organizza il tuo banchetto e segnalalo su questa mappa (che sarà in continuo aggiornamento)
- scarica, stampa e diffondi i volantini informativi (1. Motivi per uscire dall’euro 2. Domande Frequenti sull’euro)
- fai conoscere a tutti i tuoi contatti questo nuovo sito sul referendum http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro
- invia i tuoi commenti e suggerimenti a segnalazioni@beppegrillo.it. Cercherò di rispondere alle tue osservazioni quanto prima
Contro il Sistema, contro le banche, contro le istituzioni finanziarie, contro tutti! Solo grazie alla tua attività otterremo l’uscita dall’euro e il ritorno a un’Italia sovrana!
So di poter contare su di te. Grazie per il tuo aiuto."
Beppe Grillo

P.S.: Per ogni regione sono stati incaricati uno o più referenti della distribuzione e successiva raccolta dei moduli. Potrete comunicare con loro tramite gli indirizzi mail referendumeuro[NOMEREGIONE]@gmail.com sostituendo al posto di [NOMEREGIONE] il nome della regione di riferimento

santilaici_prenotaora.png


6 Dic 2014, 16:00 | Scrivi | Commenti (557) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 557


Tags: 13 dicembre, Beppe Grillo, Bruxelles, euro, firma contro l'euro, fuoridalleuro, FuoriDallEuro, Parlamento Europeo

Commenti

 

sapevo che prima o poi, qualcuno ben informato che usa la propria intelligenza per decidere in modo indipendente, si darebbe accorto di qualche mio errore.

escuela kitesurf fuerteventura Commentatore certificato 26.08.15 11:21| 
 |
Rispondi al commento

ma sto elenco dei banchetti x la firma no euro .. LO VOGLIAMO SORTARE PER CITTA' .. KE CAZZO :) .. CI ARRIVEREBBE MIO FIGLIO DI 6 ANNI :)

enrico sabbadin 27.12.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento

ciao
in questi giorni si comincia con il toto presidente. Ebbene vorrei proporre un nome :il mio
ho la giusta età ,sono laureata, sono persona di cultura, credo (il dubbio è fondamentale) di capirne di politica, sono al di sopra delle parti e sono una donna. Chi l'ha detto che bisogna necessariamente eleggere un ex parlamentare? la costituzione recita che ogni cittadino che ne ha le caratteristiche può diventare presidente: io le ho! dunque mi propongo!

maria grazia colombari 16.12.14 14:57| 
 |
Rispondi al commento

SE NON PER VOI STESSI, VOLETE ESSERE AQUILE PER I VOSTRI FIGLI?

Ragazzi e amici carissimi, bene quello che state facendo, molto bene quello che sta facendo

Rio Savè Commentatore certificato 15.12.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento

ciao

Rio Savè Commentatore certificato 15.12.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Abito in prov.sud di Milanoe sono andato a firmare ad Assago vicino via Roma, è stato facile arrivarci e trovare parcheggio. Spero possa essere utile.
Buona serata a tutti

Andrea

ANDREA CUZZOLA 14.12.14 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere fino a quando si può firmare per il referendum sull'euro e dove sono i banchetti a Milano.

Tiziana Bianco 14.12.14 13:06| 
 |
Rispondi al commento

A Parma , sindaco 5 stelle per modo di dire.
Il banchetto per la raccolta firme questa mattina 14/12/2014 non si è visto

Giacomo Flavia 14.12.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Dove sono i banchetti a Milano?

rocco viola 14.12.14 00:34| 
 |
Rispondi al commento

A Catania e provincia, non c'è nessun gazebo dove si deve andare per firmare?

Guido G., Catania Commentatore certificato 13.12.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

abito a Mentana (RM) dove possiamo andare per la firma fuori dall'euro?


lianalorito 12.12.14 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In aggiunta al mio precedente commento .. sarebbe bastato inserire tutti i banchetti che aderiscono dal territorio e i " referenti " li avrebbero contattati tramite le mail lasciate dagli stessi organizzatori ..

Penso che a volte si rendano complicate anche le iniziative più semplici .

antonello c., pescara Commentatore certificato 11.12.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento

nei gironi scorsi abbiamo mandato le coordinate per mettere in rete il nostro banchetto raccolta firme .. ora sono cambiate le diciture , indicando che bisogna contattare dei referenti di zona per i moduli prestampati per la raccolta firme .. scusate ma intanto noi avevamo già organizzato e sparso la voce in quanto sapevamo che bastava riempire il modulo on line con i dati richiesti .. ora in corsa si chiede di aver prima contattato i referenti .. ad oggi ancora riceviamo alcuna risposta da nessuno ..
Questo potrebbe farci saltare il banchetto , con nostro grande rammarico e con i cittadini che si chiederanno come mai non potranno aderire come previsto ..

Vabbè , se qualcuno si prenderà la briga di seguire un'attimo meglio questa organizzazione ..

Ve ne saremmo infinitamente grati , noi del territorio e i cittadini che vogliono poter partecipare .

Buon lavoro

antonello c., pescara Commentatore certificato 11.12.14 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Esprimo le mie perplessità sul ref. consultivo che ci apprestiamo a fare per uscire dall’euro perché secondo me non abbiamo fatto abbastanza per i primi 6 dei sette punti che abbiamo sbandierato durante la campagna elettorale delle europee , punti sui quali mi ritrovavo perché proposte serie e sulle quali si poteva aprire una discussione, ponendola come alternativa all’uscita dall’euro. Siamo d’accordo che in europa siamo minoranza e ci danno poca voce in capitolo, ma da giugno fino ad ora non mi sembra che abbiamo fatto tantissimo per ottenere gli Eurobond , un Euro 2 per i paesi del mediterraneo, abolizione del fiscal compact ecc. Se poi invece queste cose le abbiamo fatto e non ne sono a conoscenza per favore mandatemi qualche link. Grazie

JACK A., BOLOGNA Commentatore certificato 11.12.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

l economia mondiale si regge sulla carta.....infatti i soldi sono di carta....
così l euro e di carta ......e così quando riavremo la lira.....stamperemo i nostri soldi di carta......quindi non vedo la paura che hanno molti a riprenderci la nostra sovranità monetaria......l importante e avere una stampante efficente che stampi i nostri soldi.....il valore sul mercato lo daremo noi.....il made in italy e lo sanno tutti è mondiale anzi universale....fuori subito dalla euro.....ricatto dei banchieri studiato per sottomettere i popoli

tommaso de rossi (jacl iosc) Commentatore certificato 10.12.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Questa non è una buona notizia bellissimo e grandissimo Beppe ma di più, di più. Grazie M5S

Notizie informatica Commentatore certificato 09.12.14 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,ma ci sei o ci fai.Come fai a fare un referendum sull'euro sapendo che non serve ad un cazzo !
Se l'euro è un cancro per l'Italia,(e lo è) allora non si fa un referendum si combatte per uscire senza se e senza ma!
Senza chiedere permesso, senza rischiare che la manipolazione dei nostri media di merda rincoglioniscano più del solito le menti dei poveri italioti.A meno che non sia l'amico del giaguaro, cosa che spero non vera, perchè così come ti ho ammirato ti manderei affanculo per tutta la vita.
ciao e forza sempre M5S

Giuseppe C., Milano Commentatore certificato 09.12.14 13:24| 
 |
Rispondi al commento

abito in zona crescenzago a milano come faccio a sapere qual'è il banchetto più vicino????

gabriele giuseppe lopez, San Ferdinando di Puglia Commentatore certificato 08.12.14 01:47| 
 |
Rispondi al commento

se davvero volete uscire dall'euro dovete mettere in atto una battaglia politica-economica ad hoc senza nessun referendum. nel caso di referendum vincerà la paura e il progetto fallirà. piuttosto fate un referendum per uwscire dall'eu, quello si che lo vincereste.

gianni i. Commentatore certificato 07.12.14 23:12| 
 |
Rispondi al commento

RIPETO
CHE
USCIRE
DALL' EURO
HA DEI
VANTAGGI E
OVVIAMENTE
DEGLI SVANTAGGI

QUELLO
CHE
É MOLTO
PERICOLOSO
E
CONTINUARE
A DIRE
CHE
NON
C É ALTRA
SCELTA
CHE
É
LA SOLA
POSSIBILITÀ
DI
SALVEZZA

QUANDO
CI
SONO
ALTRE
SOLUZIONI

COME

UNA
PATRIMONIALE
FEROCE
SUL
10%
DELLA
POPOLAZIONE
CHE
HA
IL
50%
DELLA RICCHEZZA

CON
CONTEMPORANEA

REVISIONE
RADICALE
DEL
SISTEMA

FISCALE

UNITO
ALLA
RADICALE
RIFORMA
DELLA
GIUSTIZIA

IL DEBITO
É
UN
TUMORE
ESTIRPABILE
CURABILE

Luigi P. Commentatore certificato 07.12.14 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Ormai l'italia puzza dalla testa ai piedi. Ogni giorno che passa è sempre più una schifezza. Ne sono nauseato! E il m5s che fa? propone il reddito di cittadinanza per coloro che non hanno voglia di fare un cazzo! Mentre chi ha sempre lavorato onestamente e pagato le tasse per oltre 40 anni, fino all'ultimo centesimo, deve continuare a fare lo schiavo fino alla morte per poter pagare i vari ladroni e ai fancazzisti . Che paese di merda!

silvio r 07.12.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi, usciamo dall'euro. Poi qualcuno mi spiegherà con cosa compreremo le materie prime che ci necessitano.

Italo Muratore 07.12.14 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Via l'euro e chi lo ha fatto entrare

mauro piovaccari 07.12.14 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Se le cose si evolvono deve pur esserci un motivo. Sarà un motivo valido o sbagliato? Una cosa è certa, andando avanti così non vinceremo mai.
Non possiamo perdere nulla perchè nulla abbiamo.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Perché non trovo più il mio Post, postato dopo la mezzanotte del 6.12.14 ?

EUGENIO GIRELLI BRUNI 07.12.14 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
questa volta ci toccherà salutare te.
Potrai riappropriarti della tua vita, della tua libertà, del tuo lavoro.
Non è male l'idea!
Voglio chiederti scusa per quelle volte che sono stata sgradevole perchè dal mio punto di vista dovremmo solo ringraziarti.
Da oggi nulla sarà più come prima.
Sarà un bene?
Ciao
Rosella

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 07.12.14 16:33| 
 |
Rispondi al commento

La vecchia tecnica del "Divide et impera" usata dal sistema è sempre valida.


PS Vedi Parma!

Giuseppe z., oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.12.14 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Per amministrare meglio le risorse occorre limitare la sovranità alle regioni fonte di scandali e accorpare le regioni ed i comuni minori per razionalizzare la spesa, Le province devono realmente essere abolite ed anche il senato senza tanti recuperi.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.12.14 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa a consigliare a Grillo di fare un passo indietro. Se non era per lui che ha risvegliato le coscienze sonnacchiose della gente, il Movimento non esisterebbe. Si capisce a questo punto che alcuni questa verità non la vogliono accettare, ma le cose stanno così, che piaccia loro o no.E' incredibile come per certi soggetti aver raggiunto una carica politica o alcuni risultati, non senza l'aiuto di tanti altri, faccia loro montare la testa.Ma un po' di umiltà no? Siamo in queste condizioni anche per colpa di un tizio con i capelli finti ed un ego ipertrofico che non finiva più

franca s. Commentatore certificato 07.12.14 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON E' L'EUROPA CHE VA MALE, E' QUESTA EUROPA CHE VA MALE PER TUTTI E BENE SOLO PER LE BANCHE, LE MULTINAZIONALI E LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA. Occorre una vera europa con una banca centrale di emissione perché questo sistema ci rende schiavi delle banche private a cui paghiamo il pizzo. Occorre una barriera esterna ai prodotti che provengono da paesi in cui la schiavitù è una realtà nelle fabbriche dove non esistono non solo i diritti dei lavoratori, ma i diritti umani in genere e queste produzioni logicamente competono con quelle provenienti da chi rispetta tutti i canoni sindacali e di sicurezza, Occorre una giustizia comune che si batta contro la criminalità organizzata e per i diritti umani. Occorre una politica comune con obiettivi comuni per uno sviluppo sostenibile ed una ricerca comune sui temi più importanti come le fonti alternative e le malattie. SOLO QUESTA EUROPA SI PUO' CHIAMARE EUROPA, IL RESTO E' UNA BELLA TORTA PER BANCHE, MULTINAZIONALI, CRIMINALITAì ORGANIZZATA E POLITICI CORROTTI.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.12.14 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono persa di nuovo.....

Scusate, ma se il Movimento oramai è un vero e proprio partito ( non ammettere questo significa avere gli occhi bendati), perchè continuare a definirli dissidenti invece di parlare onestamente di correnti?
Pensateci su. Pizzarotti e Di Maio si sono "chiariti", quindi non ci sarà nessuna espulsione.
Dopo il chiarimento Pizzarotti ha detto che «il passo indietro di Grillo è nei fatti, l’indicazione delle cinque persone del Direttorio è quella di andare avanti con le nostre gambe».
Perchè vi scandalizzate se hanno chiesto di cancellare il nome di Grillo dal simbolo visto che nessuno è balzato dalla sedia?
Continuo a non capirvi
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 07.12.14 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEOPOLDA PIZZA O PIZZA LEOPOLDA.
Se proprio dovete contestare qualcosa riguardo alla struttura del MoVimento una ve la suggerisco io. Quando si diceva che per le candidature non si doveva essere iscritti a partiti politici, andava aggiunto anche che non si doveva mai aver fatto politica nella vita in precedenza. Nè essere stati trombati dal PD, tantomeno aver fatto da scorta a qualche pidduino toscano o emiliano-romagnolo,Nè AVER MAI ATTACCATO VOLANTINI PRO-BERSANI O D'ALEMA nè tantomeno aver avuto amicizie con chicchessia politico anche a livello amministrativo del quartiere.

Mauro T., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post!

guai a chi mi toglie il primato!


:)

pabblo 1 Commentatore certificato 07.12.14 16:08| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=tSoCrcalk00

il pabblicida sia frustato!

in pubblica piazza!

:)

pabblo 1 Commentatore certificato 07.12.14 16:05| 
 |
Rispondi al commento

MARINO HA RAGIONE, I ROMANI NON SONO TUTTI MAFIOSI...solo quelli che stanno al Campidoglio, tutti gli altri pagano il pizzo!!!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.12.14 16:03| 
 |
Rispondi al commento

La sarti vorrebbe addirittura cancellare il nome di Beppe dal simbolo!!
Che delusione di persone. Proponga il suo. Che pena. Fossi Beppe lo ritirerei COMPLETAMENTE.

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Sarti choc, togliere nome il nome di Grillo dal simbolo - Togliere il nome di Beppe Grillo dal simbolo del M5S. E' la proposta choc della deputata Giulia Sarti a margine dell'evento di Pizzarotti a Parma. "Teniamo conto che la proprietà del simbolo M5S è di Grillo. Sul simbolo c'è scritto beppegrillo.it; è una cosa da discutere". Togliere il nome dal simbolo? "Sì, è quello che dico".
---
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2014/12/07/m5s-grillo-pizzarotti-evento-parma_ed002a33-b099-4147-bc1a-c253cfdd163f.html
---
FUORI!

silvanetta* . Commentatore certificato 07.12.14 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Grillo e Casaleggio con la loro gestione dittatoriale e con le loro scellerate scelte Politiche hanno massacrato la credibilità del M5S il Movimento è in terapia intensiva.Mettetevi in testa che l'Open day di Parma è solo l'estremo disperato tentativo di salvarlo

supervisionedamore .., roma.., Commentatore certificato 07.12.14 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Pizzarotti e st1rner fuori dal movimento cinque stelle!!!

now!

ps

pilato acconsente!

Disma 07.12.14 15:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lastampa.it/2014/12/07/italia/politica/pizzarotti-passo-indietro-di-grillo-nei-fatti-3ujmqflZk9aIOONVKkmQpK/pagina.html
---
Fuori subito dal M5S!

silvanetta* . Commentatore certificato 07.12.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Louise dove sei, gridavamo si è possibile!!
Un sogno nelle mani nei giorni della felicità

https://www.youtube.com/watch?v=cgn3x7P7kN0

Thelma 07.12.14 15:48| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

BEPPE!

TORNA A BORDO CAXXO!!!

Noi vogliamo due capitani, perchè la ciurma è insubordinata, era mejo se remavano a catene sti miracolati del caxxo!

Togliamo il nome di Grillo dal simbolo?

Toglietevi dai coglioni voi che prima di essere eletti non contestavate un caxxo!

FATE ENTRARE LA RETE LÌ DENTRO, INVITATE GLI ATTIVISTI DA TASTIERA!

FATE PARTECIPARE LA RETE ALLA DISCUSSIONE SULLA LINEA POLITICA!

ELETTI-STAFF, DOVE CAXXO STA LA RETE???

IL M5S NASCE IN RETE, QUALCUNO VE LO DOVREBBE RICORDARE OGNI GIORNO!

Avete fatto fuori la Rete perchè faceva i peli nel cxlo a tutti, avete fatto fuori la Rete perchè la linea politica sarebbe stata più vicina allo spirito 5 Stelle.

Avete fatto fuori la rete che noi non vogliamo accordi con nessuno!

Avete fatto fuori la rete perchè tanti di voi so' paracxli!

La Rete dovrà essere in quota elettiva dalle prossime elezioni, e rispettata come e quanto il Territorio.

VE DOVEVATE LAMENTÀ PRIMA, NO DOPO ESSE DIVENTATI "ELETTI"!

Arrivederci e grazie, graziella a grazie al M5S se state lì.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 15:35| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pizzarotti dice di saperla piu lunga di Grillo la Sarti dice via il nome dal simbolo..
Io dico se fossi in Beppe di ritirare il smbolo e mandarli a quel paese vediamo quanta strada fanno!

giuseppe amato 07.12.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

oggi siamo a corto di post ... meno male in altra sede si discute finalmente in modo democratico

mario c. Commentatore certificato 07.12.14 15:30| 
 |
Rispondi al commento

eggo sul post “l'Italia è in una situazione drammatica, travolta da povertà, corruzione e malaffare.”
E quando non c''era l' Euro la criminalità non esisteva,
Craxi & C. erano dei frati francescani,
il debito pubblico non esisteva e tutti si era ricchi, tipo nel '76 quando Celentano cantava https://www.youtube.com/watch?v=YdfVG1Or-6k Svalutation.

Allora per cambiare la testa della gente, per quanto riguarda corruzione e malaffare, basta uscire dall'€, e tutti saremo ricchi.

Firmo anch'io, che ho voglia di aver soldi gratis, ma non lirette, ma dollari o €. Grazie.
Paolo TV

PaoloR Z. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO LO AVETE ROTTAMATO QUA DENTRO, quando avete votato a favore del dormitorio.
Sono stati pochissimi quelli che gli hanno chiesto di rimanere rifiutando la proposta del momento.
E adesso vi incavolate con i dissidenti?
Sono più logici di voi, possibile che non capite?
VOI dovevate difendere Grillo!
Il SI al direttorio in me ha provocato molto sconcerto
E' bastato che dicesse "sono stanchino" per chiedergli di fare un passo indietro.
Discussioni o meno, là andava sostenuto!
E adesso che volete? Siete stati VOI a non volerlo più.
Sembrava un processo!
Chi vi capisce è bravo!!!
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 07.12.14 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovreste cortesemente spiegare come potremo difenderci
da quei tre trattati internazionali che vogliono estendere
ancora più liberalizzazioni nei mercati alimentari
O appropriarsi di tutti i servizi e dei beni primari come l'acqua
con la presunzione di citare in giudizio gli stati sovrani
che vi si oppongono
Coerentemente Quale sovranita la nostra nazione potrà mai esercitare contro Tali egemonie ?
Mettiamo un tavolo con un contraddittorio serio
Perché non possiamo da soli affrontare simili sfide
Ne accettare che le nostre proposte finiscano fagocitate dalla lega o dai discendenti dei collaborazionisti d'oltre alpe
questo referendum era uno dei sette punti della campagna elettorale delle elezioni della. "" Comunita europea ""
E mi piace distinguere la identificazione comunita
Che è diverso da come stupidamente si dice Europa
Perché mi sento di appartenere a quella discendenza mazziniana che aspirava alla Unione dei popoli europei

Rosa Anna 07.12.14 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I dissidenti rottamano Grillo:"Via il suo nome dal simbolo"...E la pubblicità dal blog no?...

già.. 07.12.14 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con Rosa Anna, basterebbe un ferreo controllo della spesa pubblica per rimediare bei miliardoni che oggi finiscono nel tritatutto del malaffare, e con quelli poter tirare boccate d'ossigeno. Sì, ma è solo un sogno, bisogna prima andare al Governo...

Franco Mas 07.12.14 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Arrfff...Arrfff...grrrrr...grrrrr...bau...bau...lickcul...lickcul...scodinzol...scodinzol...manipol...manipol...

Francesco Fo.ttiti,. con AmoR 07.12.14 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Pizzarotti e stirn3r fuori dal movimento cinque stelle!

now!

barabba 07.12.14 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME SI RISOLVE LA CONCORRENZA NEGLI APPALTI PUBBLICI. LA CONCORRENZA SI BATTE CON L'OMICIDIO A ROMA CON CARMINATI COME IN TUTTO IL SUD CON ALTRI BOSS. TUTTO IL SETTORE PUBBLICO E' GESTITO DALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA COME PURE MOLTI SETTORI PRIVATI DOVE SE NON HAI LE GIUSTE CONOSCENZE NON APRI E NON HAI LE AUTORIZZAZIONI E SE PURE APRI TI FANNO CHIUDERE. L'ECONOMIA ITALIANA E' IN MANO ALLA CRIMINALITA' E PRESTO, SE NON VERRA' FERMATA, TUTTA L'EUROPA SARA' IN MANO ALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA. I NOSTRI FIGLI DOVRANNO DARE CONTO ALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA. ORMAI E' UNA GUERRA FRA LORO E TUTTO IL RESTO E LA PARTE SANA NON PUO' TIRARSI INDIETRO O LE FUTURE GENERAZIONI, I NOSTRI FIGLI, O SARANNO CRIMINALI O SARANNO SERVI.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.12.14 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Dal Giletti un Tizio che dice di essersi dimesso o mandato vita(non si sa bene) perchè nel 2011 era in dissenso con alemagno.
Fa riferimento al patto della Carbonara Pdl-Pd:
Cena segreta a Campo dei Fiori tra Alemagno,Gramazio e Marroni.
Sempre sto tizio sostiene che c'era anche l'opposizione(senza fare nomi).
Belin...uno pensa ci sarà stato Sel,la Lega,ncd , noneee...c'era Umberto Marroni capogruppo del PD.....opposizione!
Ecco l'opposizione che va bene alla politica.

Queste le dichiarazione di Marroni:Vedersi in ufficio o a cena cambia poco. Credo che sia importante un fatto: sulla questione dei municipi Alemanno ha capito che deve dialogare con l’opposizione. Mi sembra un segnale importante». Suggellato a tavola, davanti ad una bistecca.
^^^^^^
Beppe aveva ragione e ne avrà sempre!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento

L'euro è un problema perché a causa del malaffare non siamo competitivi e non possiamo ricorrere né alle barriere doganali, né alla svalutazione, né all'emissione di cartamoneta per sopperire al buco creato dai politici ladri nell'assenza trentennale di controlli. Tutto questo comunque diventerebbe una tassa occulta in quanto determinerebbe inflazione necessaria per mantenere il malaffare. IL VERO PROBLEMA DELL'ITALIA NON E' L'EUROPA MA IL MALAFFARE E L'ASSENZA TRENTENNALE DI CONTROLLI. IO INVECE DI USCIRE DALL'EURO PROPORREI UN REFERENDUM PER FARCI ANNETTERE ALLA GERMANIA, IL NOSTRO VICINO PIU' SOLIDO. PROPORREI ANCHE LA SVIZZERA MA NON HA LE SPALLE COSI' GROSSE. AMMINISTRATI POLITICAMENTE E GIURIDICAMENTE DALLA GERMANIA E VIA TUTTA LA NOSTRA CLASSE POLITICA LADRA E MAFIOSA.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.12.14 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Ostia, mi son perso..

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIZZAPOLDA

*****

Ingredienti:

- Personaggio istituzionale, possibilmente in vista, geniale e innovatore
- Strumenti di comunicazioni di massa (rete e media) necessariamente a buon mercato
- Cittadini, possibilmente espulsi passati, presenti e futuri
- Bersagli da attaccare rigorosamente capi politici e fondatori

*****
Preparazione

- Dividere i cittadini
- Dichiarare, esternare, commentare a 360° su qualsiasi evento politico o naturale
- Aggiungere man mano un po’ di mancanza di democrazia interna, necessaria autonomia personale, io sono io, sino a raggiungere la giusta dose di malcontento.
- Unire qualche esponente politico preferibilmente dissidente e ipercritico a piacere, una spruzzata di uno vale e un pizzico di peperoncino finale, meglio se nduja (via quel nome dal logo)
- Mescolare in punta di mouse ed amalgamare bene il tutto con i precetti degli ultimi espulsi
Versare il contenuto su fogli virtuali, spammare in rete con il pretesto di dire sempre ciò che si pensa e stampare a 180-200° anche via slide.
Completare con un po’ di selfie qua e là e servire.
Il piatto è…. pronto e mangiato. ^_^

silvanetta* . Commentatore certificato 07.12.14 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Troppo poca informazione convincente
Soltanto slogan e teorie di economisti
In cento anni sempre errate
Se non si diminuisce il liberalismo aberrante
servirà a poco la nostra sovranità sara sempre limitata
Perché non discutiamo della banca mondiale e dei suoi
accoliti.
Saremo sempre succubi anche con un cambio di moneta
Se poi la banca d'Italia avrà governatori come negli ultimi decenni. Tanti saluti
Non dimentichiamoci dello scandalo della Banca Romana
dei liberali di fine ottocento.

Inoltre se non si cambia il sistema delle privatizzazioni
sarà una fatica inutile
Va bene il referendum per prendere posizioni però restera
sterile
Stiamo mettendo troppa carne al fuoco
Facciamo in modo di presentare leggi utili ed urgenti
per un controllo ferreo sulle distribuzioni di denaro
dei ministeri con portafoglio.
Togliamo a questi avanzi di galera la possibilità di afferrare
denaro a palate senza controllo
Qualche miliardo utile per restituire il debito pubblico
e non crearne altro
Qui sul blog non ho letto niente di propositivo in merito
Credo che dopo questi scandali una buona legge presentata
sarebbe d'obbligo approvarla

Rosa Anna 07.12.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Luca

Il problema rimane a chi continua a definire "scemo e cattivo" un pensiero alternativo.
Fermarsi a riflettere non fa male,sempre che si abbia una mente capace di farlo
Rosella

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 07.12.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

rispondo in chiaro a rosella,ormai evidentemente tesa solo a denigrare il M5S,peccato.purtroppo sei sbugiardata al volo dallo stesso corrao che ha ben spiegato i fatti,mentre tu hai estrapolato frasi ad effetto senza capirci nulla e senza riportare davvero cosa sia successo.vatti a leggere la sua risposta però,come tutti noi abbiamo fatto.e insisto,dare delle colpe al M5S quando tutto il mondo sta vedendo cosa succede invece per colpa della casta è sintomo di scemenza grave!!vota pd ti prego o altre cose.ma ti assicuro che i tuoi contnui attacchi non informati contro il M5S sono davvero ormai solo squallore.tentare di dire,come fai tu,che alla fine siamo tutti uguali,denota la tua pochezza e la tua cattiveria.fatti tuoi ovviamente ma il fatto è che poi sei sbugiardata ogni volta.stammi bene ma rifletti,.stai solo facendo brutte figure.p.s. anche solo accostare la parola mafia al M5S ti rende infame!e anche solo parlare di rimborsi senza specificare invece come è andata davvero con corrao...beh...vergognati.anche io non dimentico te.cordialità.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 14:32| 
 |
Rispondi al commento

IL PARLAMENTARE E GLI 11 PORTABORSE.
Sul blog, di frequente, alcuni si indignano perchè gli italiani continuano a votare i soliti partiti e si chiedono cosa possa spingere gli elettori a preferire l'astensionismo in luogo del M5S.
La mia risposta,come ho sempre evidenziato in questo spazio virtuale ( pena l'ostracismo! ) vi è nota, ma ho rilevato un nuovo punto che voglio condividere con voi.
Si è tanto parlato della scelta del Parlamentare 5S, Corrao, che ha deciso di destinare i circa 20 000 Euro al mese ( al netto di privilegi) previsti per i portaborse personali, ad 11 persone.
Corrao ha giustificato la scelta definendola una sorta di "equa divisione della ricchezza". Dove si cela il SOFISMA che rende il ragionamento poco convincente?
Facile! Quello di Corrao, nella realtà, è un modo per assicurare LUNGA VITA AL SISTEMA che dovrebbe contrastare, in quanto il problema non sta nella giusta distribuzione delle risorse offerte da un sistema SUDICIO, ma, seguendo la logica dei pentastellati, nell'eliminazione di SPRECHI E PRIVILEGIi, per contrastare lo status quo che origina l' INGIUSTIZIA SOCIALE.
Un cane che si morde la coda!!!
Acutamente noterete, per esempio, che quella dell' assistente Parlamentare (portaborse) è una figura "indeterminata" quanto superflua e, in quanto tale, non meriterebbe lauti stipendi, a volte superiori a quelli degli stessi parlamentari, nè privilegi.
Il discorso di Corrao fa pensare che la volontà del M5S non sia quella di porre fine ai privilegi e agli sprechi, ma quella di spostare tali sprechi su altri individui, magari vicini al movimento stesso. QUALE SAREBBE LA NOVITA' ?
In definitiva il M5S invece di fregiarsi della brillante idea di Corrao avrebbe dovuto fare una campagna contro tali inutili figure .
E' come dire: è vero che prendo i soldi dalla MAFIA, ma li spendo per i poveri.
Gli elettori, quindi, continueranno a bocciare il M5S perchè ne coglieranno la sua STERILITA'.
SUCCEDERA' ANCHE A ROMA
Buona Domenica
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 07.12.14 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buona domenica blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO REFERENDUM è POLITICAMENTE SBAGLIATO PERCHè VOGLIAMO PIù EUROPA E NON UN NAZIONALISMO ITALICO DA QUATTRO SOLDI ( COME QUELLO CHE STà INSEGUENTO LA LEGA! ) DOBBIAMO PROPORRE UNA BATTAGLIA FORTE PER UN NUOVO STATO SOCIALE, UNA GUERRA ALLE MAFIE DI OGNI TIPO, UN SUPERAMENTO DELLA " QUESTIONE MERIDIONALE" PARTENDO DA INVESTIMENTI, LEGALITà, CULTURA SOCIALE E INFRASTRUTTURE: NON è L'USCITA DALL'EURO LA SOLUZIONE DI TUTTO QUESTO: BASTA CON STO TEATRINO SIAMO ENTRATI IN PARLAMENTO PER CAMBIARE IL PAESE NON PER FARE IDEOLOGIA ECONOMICA!!!!

moreno tateo, torino Commentatore certificato 07.12.14 14:18| 
 |
Rispondi al commento

...ora tocca a noi! Diamoci da Fare! ;)

yujiza inesilio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.12.14 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Da Repubblica.it: Pizzarotti: "Meno scontrini più contenuti". "Gli espulsi per me persone capaci". Questo è l'inizio della fine del M5S, la fine del sogno delle persone oneste di cambiare questo sistema pacificamente. L'idea di milioni di persone che vivono con 1000 euro il mese e anche meno, che sia possibile mandare persone che siano corrette e ligie alle regole del movimento senza scuse, raggiri o giravolte che li portano prima o poi in braccio al Renzi di turno e con le tasche piene. Capaci? Onesti? Via Pizzarotti non prendiamoci in giro!

stefanodd 07.12.14 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma è stata fondata dal figlio di una sacerdotessa, allevato da una prostituta ( la "lupa" questo era!) diventato fratricida per motivi di potere.
Roma antica è padre e madre del clientelismo, della corruzione di giudici e politici, dei complotti e dei misteri.
Nell' Urbe l'Imperatore nominava Senatore il proprio cavallo, e accusava gli innocenti dell'incendio della città.
A Roma la gente era tartassata mentre i capi se la godevano con le egiziane, e tutto mentre gli altri non romani erano definiti schiavi.
Che sia un problema genetico?
Dopo migliaia di anni possibile che non siamo migliorati nemmeno un pò?
Forse la risposta è nella scienza più che nella storia.
Forse James Dewey Watson aveva ragione.
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 07.12.14 14:06| 
 |
Rispondi al commento

UNA COMUNITA' MAI NATA!


L'Euro è la conseguenza di un'altra decisione sbagliata.
La classe politica italiana ed Europea, fin dal 1992, è consapevole che la Comunità Europea non potrà mai concretamente vedere la luce.

Nei progetti iniziali, la Comunità Europea doveva somigliare sempre più ad una Confederazione di Stati, molto simile a quella esistente negli Stati Uniti (un Governo, una Banca ed un debito pubblico comune, ma anche norme e regole simili per tutti i Paesi aderenti).

Ma già alla firma del Trattato di Maastricht (1992), uno dei Paesi firmatari del Trattato (Mitterrand-Francia), avvisò che non avrebbero MAI rinunciato alla loro sovranità nazionale.
Questa posizione, inoltre, è sempre stata ribadita da tutti i successivi Presidenti francesi (l'ultimo è stato Hollande).

In considerazione di questa netta presa di posizione, è incomprensibile perchè si è dato corso lo stesso alla moneta unica (Euro).
Per questo motivo, l'Inghilterra ed altri Paesi minori non vollero giustamente aderire.

Come se questo non bastasse, pur non tenendo conto di tutti i numerosi scandali finanziari in cui è stato attore protagonista, com'è possibile che ci siano ancora tante persone (anche dentro il M5S), che non vedrebbero male Prodi al Quirinale.

Forse è proprio tra questi che si annidano gli italioti!


gianfranco chiarello 07.12.14 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ripeto

Da Wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Democrazia

Aggiungerei che quando più soggetti concorrono per la determinazione, oppure gestione, di un potere, ovvero si contrappongono per poter governare qualcosa, lA DEMOCRAZIA, VISTA DAL DI FUORI DI SUDDETTI GRUPPI, diventa una questione di relatività. E' più democratico il gruppo che si avvicna di più alla toeria enunciata da Wikipedia.
Considerando che le espulsioni nel M5S sono state determinate sia da un cattivo rispetto delle regole da parte degli espulsi che questo gruppo si è dato, sia da votazioni dei componenti il M5s (ovvero chi ha esercitato il diritto di votare si o no all'espulsione) per determinarne la espulsione, e aggiungerei, decisioni prese anche alla luce del sole; comnsiderando i soggetti che sono all'opposto del NOSTRO MOVIMENTO, è inoppugnabile che, lungi dall'essere perfetta, il MOVIMENTO 5 STELLE E', SENZA OMBRA DI DUBBIO, IL LABORATORIO DI DEMOCRAZIA PIU' ALL'AVANGUARDIA D'ITALIA. Da cui il Movimento 5 Stelle è il mov. politico più democratico.

Certo tanto deve essere fatto, tanto si potrà migliorare. Fossi in noi sarei comunque soddisfatto di quanto raggiunto.

Buon pranzo a tutti.

P.S.: tale post è per grazzialca22iati & CO ...
la cui mamma è sempre gravida

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 07.12.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento

.....ho appena rivisto il confronto GIACCHETTI DI BATTISTA...questa è la pokitica che voglio tornare a commentare.. .tutto il resto solo schifo!....saludamusu a tottu.

Diego DellaVega, Sennori SS Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Se la Svizzera, dopo la consultazione popolare, ha deciso di non aderire all'euro, un motivo ci sarà. Non mi pare che la classe politica svizzera sia più sprovveduta di quella italiana.
Non dovevamo entrarci proprio nell'Euro e il referendum andava fatto prima. Comunque meglio tardi che mai.
Prodi lo ha fortemente voluto, ci hanno raccontato delle belle favole come si fa con i bambini per farli addormentare. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. E pensare che qualcuno vorrebbe il Mortadella al Colle?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 07.12.14 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Costatato che molti leggono la stampa spazzatura vorrei rinfrescare la memoria circa quanto dichiarò Pizzarotti in una intervista alla 7 credo fossi gennaio 2013:
- Nel 2011 i debiti complessivi del Comune di Parma (Comune + Partecipate) ammontavano a 874 milioni di euro; nel 2012 i debiti sono stati ridotti di 44 milioni (in relazione alla cessione della quota di Stu Pasubio).
- Nel corso del 2012, in meno di un anno, siamo riusciti ad effettuare pagamenti ai fornitori per 84 milioni di euro (tieni presente che il debito del Comune verso i fornitori è quello più difficile da liquidare, rispetto al debito verso le banche, che invece è sostenibile e razionabile nel tempo).

- Sono state vendute all’asta tutte le auto blu, con un risparmio di 250 mila euro l’anno (il sindaco gira con una Zafira a Metano, oppure in bicicletta)

- Ridotti del 10% gli stipendi del sindaco, vice sindaco e presidente del Consiglio Comunale: anche qui il risparmio è di decine di migliaia di euro.
- Sospeso Quoziente Parma voluto dall’ex amministrazione (un coefficiente che in teoria avrebbe dovuto aiutare le famiglie a sostenere il costo delle rette scolastiche). In realtà è costato complessivamente 5 milioni di euro, di cui: 118.000 euro in consulenze e studi con l’Università di Parma, 82.000 euro ai CAAF per il calcolo del QP, un Dirigente dedicato per alcuni anni, 540.000 euro di mancate entrate nell’anno 2011 ed 250.000 euro di mancate entrate nel 2012 in relazione all’applicazione del QP ai servizi educativi (in misura ridotta, alla fine, il denaro per le agevolazioni alle famiglie: era più strumento di propaganda che altro).
Se lo strumento fosse davvero uno strumento di equità a costo zero per l’amministrazione comunale significherebbe che a fronte di alcune famiglie che si vedono applicate delle riduzioni a qualsivoglia tariffa ce ne sono altre che si vedono proporzionalmente applicato un corrispondente aumento.
continua in cantina

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proporre l'uscita dall'euro è un errore.
Se si verificasse, le conseguenze sarebbero tragiche per il popolo italiano.
Ci spieghi Grillo perchè l'euro va bene per la Germania e non per l'Italia.
Perchè non spiegare alla gente che è stata la mala politica a portarci in questa situazione?
Io ho votato e voterò 5stelle ma non sono d'accordo con questa iniziativa demagogica.

Giovanni P., Siracusa Commentatore certificato 07.12.14 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cuore impavido
di donna, irriducibile,
difronte ad ogni verità
mai un tremito.
E se oggi hai solo un brivido
è una stagione così impossibile.
Nasino rosso, qui tornerà
tutto il tuo anelito.
Anche senza vederti in viso
so immaginare il tuo sorriso.
Vorrei scaldare le tue mani
per dirti, piano, rimani.

:)

raggiodisole 07.12.14 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Stimatissimo Bebbe, da sempre ti seguo e ti ammiro per tutto ciò che dici e che fai,così ammiro tutti i tuoi,più o meno virtuosi collaboratori,sopratutto per il coraggio di voler cambiare a tutti i costi ciò che,oggi più che mai, credo sia impossibile cambiare. Follemente,forse pavidamente,inizio a credere più nelle creazioni piuttosto che ai cambiamenti indotti,anche nella più totale buona fede...In Italia come in tutti gli altri Paesi che non subiscono feroci dittature,i politici e la classe dirigente rappresentano al meglio l espressione,il carattere,le inclinazioni e i valori del popolo che governano! Tutti abbiamo visto quanto al nostro popolo piace accusare e lamentarsi...Ma al momento della svolta? Tutti a sinistra o tutti a destra,tanto e uguale e basta a non cambiare. La canzone di De Andre' che scegliesti dopo quel buio giorno calzava alla perfezione l' argomento! Ora,dalla sana follia del mio esilio volontario vorrei lanciare un consiglio nello stile dell "onorevole" Razzi: stimatissimo amico mio, ora che puoi, fatti un Nuovo Stato tutto tuo!!! Una o più comuni,qualcosa di veramente nuovo che serva da esempio a chi vuole veramente cambiare e che per via del sistema politico,sociale,economico ormai globalizzato, non riesce a farlo.
Con l intima speranza che questo folle grillo possa saltare nella mente di Bebbe e di altri,vi auguro ogni bene.

Giulio Lipari 07.12.14 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Anche il cantante Gigi D'Alessio amico degli amici. Ma va!!!!!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 07.12.14 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, complimenti per la tua iniziativa del referendum per uscire dall'euro. Vorrei che il nostro Movimento incalzasse senza sosta la maggioranza di governo sulla dittatura della cupola bancaria che sta strozzando l'economia dei Paesi europei, in particolare quella italiana. La maggior parte degli elettori non sanno che ci é stata scippata la sovranità monetaria con la privatizzazione della banca d'Italia e della BCE. Purtroppo la RAI che per le masse rappresenta l'unica fonte d'informazione é in mano ai banchieri tace su questo tema. Infatti, con il suo primo decreto, il banchiere Monti ha azzerato il vertice della RAI nominando Anna Maria Tarantola (azionista di Banca Intesa e Banca d'Italia) a Presidente e Luigi Gubitosi (Banca d'Italia) a Direttore Generale. A questo si aggiunge che il Ministro delle Finanze italiano é sempre un uomo della Banca Italia (una società per azioni privata i cui soci sono le banche e le assicurazioni). Pertanto, un'Europa con l'euro gestito dai banchieri non é quella che ci era stata promessa dai Prodi, Ciampi, Dini, Amato, i quali prima o poi dovranno pagare per tutto il male che hanno fatto agli italiani che sono stati cacciati in un vicolo cieco da cui é possibile uscire soltanto riappropriandosi della sovranità monetaria. E' per questo che é necessario uscire dall'euro. Auguri di Buon lavoro.
Tanti saluti al mio caro ex alunno ing. Rocco Casalino.
Domenico Catanzaro.
Francavilla Fontana (Br)
Tel. 3333621499
e-mail: d.catanzaro@libero.it


Domenico Catanzaro 07.12.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Il grande equivoco . Cosa rende forte un gruppo politico , un partito o un movimento ? Certamente il consenso elettorale , il numero alto dei voti che riesce a catturare . Questo è il principale obbiettivo di qualsiasi formazione politica , da cui non si può prescindere ! Tutti i mezzi sono buoni a tale scopo ma il principale è la pubblicità , tv , cartelloni , comizi , sono i veicoli più efficaci per rastrellare consensi e il successo dei Renzi e dei Salvini ne sono la dimostrazione . Noi abbiamo intercettato lo scontento della gente nel 2013 , forti di una visibilità dataci dalle tv che mostravano le arringhe estemporanee di un Grillo superlativo nelle varie piazze italiane . Da li , da quel 25 per cento ci sono state prese le misure e sono stati messi in moto i meccanismi soliti della sinistra : i superbrogli ! Dopo questa sonante vittoria , che però non è bastata per proiettarci al governo data la alleanza tra PD e Sel , abbiamo commesso qualche errore . Abbiamo dato l'impressione di avere la puzza sotto il naso , di respingere qualsiasi possibilità di scendere a patti con altri partiti e andare al governo in coalizione o con l'appoggio esterno . Tale atteggiamento ci ha subito alienato la simpatia di chi credeva nel miracolo a 5 stelle , di chi sperava che qualcosa avremmo fatto . Ciononostante nel'anno intercorso tra le politiche e le europee del 2014 il consenso generale per noi aumentava di pari passo con il precipitare della crisi e tutti eravamo convinti della vittoria . Non avevamo fatto i conti con la paura degli avversari di destra e di sinistra che temevano giustamente il nostro repulisti in caso di conquista del potere . Spalleggiati dai poteri forti internazionali ci hanno notevolmente ridimensionati con brogli giganteschi portando il PD dal 20-24 per cento al 41 e noi dal 35 al 20 . Questo accade anche alle regionali e accadrà sempre se non controlliamo attentamente gli spogli e il Viminal

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 07.12.14 13:16| 
 |
Rispondi al commento

UOMINI DA ALLEVAMENTO
B.C.E.

youtube.com/watch?v=ItH9vbxUbPc

samantha 07.12.14 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Dottor Giuseppe Grillo in arte Beppe, che e non fa più ridere tra un espulsione e l'altra, lei rende un favore ai suoi "mentori" a stelle e strisce: deve sdebitarsi, giusto. Si (ri)paga sempre. Ora l'Euro è un mostro, e sia, è inutile aggiungere benzina al fuoco, ma. Uno dice la Madre di tutte le battaglie è questa? Referendum? Evidentemente è il cavallo di Troja per gli amerikani, cui deve sdebitarsi il Beppe e Associato Casaleggio, altrimenti non sarebbero nessuno, se non un comico sul viale del tramoto e quell'altro un "impiegato" 'taliano e non in Baviera!
Una boutade, e la 'ggente ci casca sul bel referndum! Potenza seduttiva della prole! L'obbiettivo da smottare tutt'Italia, altro che Roma, si chiama reddito di cittadinanza, ma l'ammuina elettorale del Beppe&Associati va alla guerra referendaria!. Dare denaro e cittadinanza, e se ne può discutere con l'anfitrione della "decrescita felice" sempre luciferino piano stars and stripes o del Nuovo Ordine Mondiale. Ah proposito mai visto nelle sue performance di lecca pile, duo comico associato, criticare l'amata e "spendibile" Amerika? No, l'ammuina elettorale, tra un'espulsione e l'altra è l'Euro. E non già il grimaldello di "cittadinanza" e poi prateire aperte all'antieuro, sempre stars and stripes. E' notorio che i (no)politici di un (non)partito e pure senza un (non)statuto sempre camerieri dei poteri sono,Signor Giuseppe Grillo & Associati,. Ma il gioco è finito. Vada alle ele zioni e poi dirà....dopo Reggio Calabria e....sorpasso Salvini! O più che popolismo lei e l'associato, il Fascismo che mette l'orbace bianco da cerimonia, che tanto impazzava nei salotti "inglesi". Inghilterra, l'altro lato "oscuro" dell'invenzione di Beppe&Casaleggio Associati! Giù la maschera e il telo!


DEDICATO A TUTTI QUELLI CHE VORREBBERO ABOLIRE IL CONTANTE:

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2013/08/casi-di-mala-giustizia-riformare-i-poteri-di-pignoramento-dell-equitalia-specie-sui-conto-correnti-d.html

" Si sa che i soldi una volta che vengono presi (anche se ingiustamente) prima di rientrare ci vogliono anni e ciò, indipendentemente se un cittadino ha o non ha altre possibilità economiche"

Se poi i NO-CONTANTE ci spiegassero come si fa, nella situazione attuale, a vivere in attesa che la giustizia faccia il suo lungo corso, ne saremmo felici.

Rio Savè Commentatore certificato 07.12.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo qunto aspettate per buttar fuori Pizzarotti e compagni?

Ricominciamo da capo in pochi ma buoni.

guest 07.12.14 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hahha...ruotare i dirigenti?
Belin...rubare a rotazione!
Risolto il èproblema alla radice!
Marinooooo....ma fatti vedere da un buon medico!
Ops...è lui il medico di se stesso..quindi cambia medico!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fuori dall'euro ? molto riduttivo fuori dall'europa piu' consapevole con la capitale che a me sembra un capitale come dicono quelli che sanno fare di conto interamente versato a chi? ditemelo voi io vi dico che A CHI VUOLE UN assessorato alla trasparenza metterei come animalista una anaconda che morda morda morda ste merde merde merde capisci io che mi sono visto i sacrifici del dopoguerra dei miei che hanno fatto la guerra per consegnarci una NAZIONE degna di tal nome risultato questo 1 euro in piu' sulla pensione minima e ottanta euro a chi non ne ha bisogno sarebbe stato meglio la castrazione ci avrebbe risparmiato la virilita' di 40 enni non posso mettere l'aggettivo posso solo dire non passerete giovanni il battista che l'inse

giobatta 07.12.14 12:29| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa che mi allontana da M5S è proprio la politica di uscita dall'euro...
Per il resto sono daccordo su quasi tutto.

A mio parere nell'euro non bisognava proprio entrarci, ma ora che ci siamo sarebbe un suicidio uscirne ; ho letto un sacco di fantasiose teorie sull'eventualità di una nostra uscita, chiunque -come me- è per lavoro "addentro" a queste problematiche sa benissimo che uscire è più pericoloso che permanere !!!

Bisogna lavorare per rinegoziare alcune condizioni, cosa non facile ma fattibile, per questo serve una certa stabilità e del tempo, molto...
Buona domenica a Voi tutti!

Pietro M., Genova Commentatore certificato 07.12.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo solo a 364 commenti, ve l'ho già detto questa notte che questo numero è un valore da tenere molto in considerazione . Io porterei questa raccolta di firme ad un altra data ovviamente preparando le cose in maniera più completa con la diffusione della informazione. Io non capisco più se Beppe , Casaleggio ed altri abbiano ancora la voglia di fare qualcosa di serio o il contrario a seguito di un comportamento un pò insensato. Stiamo srotolando il tappeto rosso a Salvini dato che chi gestisce questo Blog ed il resto ci stanno portando al contrario di quello che vorremo ottenere . Cercate per cortesia per un attimo di ragionare con la testa dato attualmente siamo proprio fuori rotta, non certo nelle idee ma nel modo che state usiamo per diffondere informazione al popolo italiano del movimento..... Mi sto veramente stufando di continuare a dirvelo che la rete è un sistema insufficiente ad informare la gente, ma se da stupidi volete rovinare tutto….

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 07.12.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Dal sito del F.Q.

Dal Movimento 5 stelle ad Angelino Alfano. L’ex senatrice M5s Fabiola Anitori ha annunciato la sua adesione al nuovo gruppo “Area popolare” che da qualche giorno riunisce a Camera e Senato i parlamentari di Ncd, Udc, Popolari per l’Italia e “Sono convinta della scelta”, ha dichiarato, “anche per dare un sostegno forte al governo e alla sua azione riformatrice..."

Rio Savè Commentatore certificato 07.12.14 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ti invito ai webinar della prossima settimana, in cui spiego uno dei sistemi economici più fraintesi della storia.

Se vuoi vengo a fare un'intervista (come ho già fatto da Casaleggio) e lo spiego dettagliatamente in modo che anche il GREGGE possa capirlo.

http://www.umarcocali.com/2014/12/informazione-importante.html


Le info sono anche su facebook

https://www.facebook.com/events/583276355150899/

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 07.12.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

..se L'UOMO non fosse soggetto a tentazioni,...qualcuno..non avrebbe scritto su una lastra di pietra : NON RUBARE...NON DESIDERARE LA ROBA D'ALTRI...ehm..


*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.
Cortigiano per Hobby

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 07.12.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

E' TUTTA COLPA DELL'EURO.
ANZI, NO,E'TUTTA COLPA DELLA CULONA INCHIAVABILE.
La Germania ha 82 milioni di abitanti.
L'Italia ha 60 milioni di abitanti.
In Germania ci sono 691 parlamentari (0,8 ogni 100.000 abitanti)
In Italia ci sono 945 parlamentari (1,6 ogni 100.000 abitanti)
In Germania, un parlamentare, percepisce 12.000 euri/mese
In Italia, un parlamentare, percepisce 17.000 euri/mese
In Germania ci sono 289 poliziotti ogni 100.000 abitanti.
In Italia ci sono 467 poliziotti ogni 100.000 abitanti.
In Germania, il capo della polizia, guadagna 130.000 euri/anno.
In Italia, il capo della polizia guadagna 621.257 euri/anno.
In Germania ci sono 54.000 auto blu. Tutte di marca tedesca.
In Italia ci sono 600.000 auto blu. Tutte di marca tedesca.
IN GERMANIA, UN OPERAIO GUADAGNA 32.000 EURI/ANNO.
IN ITALIA, UN OPERAIO, GUADAGNA 22.000 EURI/ANNO.
IN GERMANIA, UNA PENSIONE DA 22.000EURI NE PAGA 39 DI TASSE.
IN ITALIA, UNA PENSIONE DA 22.000 EURI, NE PAGA 4.700 DI TASSE.
Il parlamento tedesco, ha espulso uno che aveva copiato parte della TESI DI LAUREA.
Il parlamento Italiano, ha votato che Ruby è la nipote di Mubarak.
MA A NOI, UNA CULONA INCHIAVABILE, NON CAPITA MAI?

lore i., Carrara Commentatore certificato 07.12.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

certo che se a guidare
un'eventuale uscita dall'euro
dovesse essere questa stessa classe politica...

saranno augelli amarissimi !

quanti kg di lire ci vorranno
per un euro ?

mah...

guglielmo korr-oschetz, marburg Commentatore certificato 07.12.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento

La proposta se uscire dall'euro o meno è melliflua, quindi priva di alcuna incisivita' se non attuata in maniera collegiale con altri paesi!
Quali?!

Riteniamo e con ragione che le nostre politiche monetarie e le riforme vengano dettate da poteri sovrastrutturali che di fatto "costringono" gli Stati a sottostare alle loro richieste:
Un intreccio bestiale che annovera al proprio interno poteri molto manifesti ma poco identificabili come i Rokefeller, i Morgan, i Rotschild, altre potenti famiglie Elitarie per passare poi al FMI, alla BCE, senza dimenticare il Braccio armato della Nato!
Questo in sintesi il quadro che si prospetta!
Questo il quadro che volenti o meno, i Politici, seppur armati di buona fede e onesta' debbono sottostare...e voi (che quotidianamente scrivete di questi poteri oscuri)la volete risolvere con una raccolta firme senza prendere in considerazione l'ipotesi che, per scatenare un conflitto o isolare un paese facendolo sprofondare in una eterna recessione portandolo alla miseria...basterebbe un clik?
Sembra tutto molto logico e chiaro e quindi:
Esistono altre vie, altre ipotesi?

Sotto dettatura di questi POTERI, gli stati d'Europa, supinamente hanno avallato le sanzioni contro la Russia e cio' ha prodotto un risultato controproducente:
Se da un lato tentano di combattere il BRIC, con questa mossa hanno "costretto" Putin a rafforzare gli interessi bilaterali con i succitati Paesi per colmare le perdite dovute alle sanzioni, ricevendone benefici e sottraendo miliardi di liquidita' all'area Occ. con relativa perdita di migliaia di posti di lavoro che a LORO interessano ben poco!
Quindi?
La crisi ha sempre due uscite:
Una è a destra l'altra a Sinistra...
se ci siamo capiti. E ci siamo capiti!

Déjà Vu (déjà-vu) Commentatore certificato 07.12.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Art 25.1 Diritti Umani 1948
Ogni individuo HA IL DIRITTO ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo ALL' ALIMENTAZIONE, AL VESTIARIO, ALL'ABITAZIONE E ALLE CURE MEDICHE e ai servizi sociali necessari...

Art 26.1
ogni individuo HA IL DIRITTO ALL'ISTRUZIONE

Art. 23.1
Ogni individuo HA DIRITTO AL LAVORO, ALLA LIBERA SCELTA DELL'IMPIEGO, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione

Art. 3
Ogni Individuo HA DIRITTO ALLA VITA, ALLA LIBERTA' E ALLA SICUREZZA DELLA PROPRIA PERSONA

Art.Art 2.1
Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, colore,di sesso,di lingua, di religione, di opinione, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altre condizioni.

Art. 1
TUTTI GLI ESSERI UMANI NASCONO LIBERI ED EGUALI IN DIGNITA' E DIRITTI. ESSI SONO DOTATI DI RAGIONE E DI COSCENZA E DEVONO AGIRE IN SPIRITO DI FRATELLANZA GLI UNI VERSO GLI ALTRI.

Art. 20.1
Ogni individuo HA DIRITTO ALLA LIBERTA' DI RIUNIONE P A C I F I C A

Il problema è fare capire a chi si guarda allo specchio che è un essere umano ed è UNICO, perché se tutti ce ne rendessimo conto a cosa servirebbe il danaro?
Che io sia politico, agricoltore, pescatore, manutentore, trasportatore, professore, dottore, spazzino, muratore, fabbro, calzolaio, sarto, magazziniere ecc ecc ecc,rimango un ESSERE UMANO UNICO, con i miei diritti inallienabili QUINDI:
A COSA MI SERVE IL DANARO?

Antonio Iadarola (iadda76), Fiorano Modenese Commentatore certificato 07.12.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, grazie per l'opportunità che dai al popolo italiano di rialzare la testa e di liberarsi dagli euro-nazisti. Combatteremo con l'arma dei volantini e dei banchetti chi usa la moneta unica come uno strumento di distruzione di massa dei lavoratori, del welfare e di interi stati.

In questa battaglia servirà anche un economista di riferimento, credibile, al quale far portare avanti le idee del movimento, ritengo sia un passaggio necessario per combattere la disinformazione e dell'euro-fanatismo che più si avvicinerà la data del referendum, più sarà asfissiante. Spero ci sarà una persona onesta e preparata che vorrà metterci la faccia, perché ritengo che questo sarà un passaggio fondamentale per liberarsi dal giogo della Troika e smascherare a chi serve davvero l'euro (l'oligarchia massonico-finanziaria)

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.12.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

La legge anticorruzione era pronta a metà giugno , dopo che i 5S e altri deputati vi avevano lavorato un anno intero in commissione , e si accingevano a votarla in aula. Ma Renzi incontrò Berlusconi e Verdini e annunciò che ne avrebbe presentata una nuova di zecca, avviando così quella parlamentare sul binario morto. Poi chiaramente , come tutti i suoi annunci , ha fatto il contrario : la legge non si farà mai ! Questa si chiama complicità con il malaffare , si vergogni chi lo vota !

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 07.12.14 11:31| 
 |
Rispondi al commento

L'appello di barnard è vero o è una bufala?
Chi può mi risponda per favore

nives b. Commentatore certificato 07.12.14 11:31| 
 |
Rispondi al commento

USCIRE DALL'EURO ORA E' UN ERRORE, SECONDO ME E' MEGLIO ASPETTARE ANCORA PER VEDERE E CAPIRE MEGLIO ANCHE PERCHE' NOI NON SIAMO AL GOVERNO ED ABBIAMO POCHISSIMA RESPONSABILITA'.

Franco Rinaldin 07.12.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento

USCURE DALL'EURO: mi può anche stare bene, ma:
Usciamo dall'euro, ma l'euro, non è cancellato. Rimane valido in tutti gli altri paesi europei e scambiato in tutto il mondo.
i PROFESSORONI, dovrebbero spiegarmi:
I risparmi depositati nelle banche dagli italiani rimangano in euro, oppure, vengono trasformati nella nuova moneta obtorto collo?
I risparmiatori, possono ritirare i loro risparmi in euro ed andarsene ad abitare, per esempio, in Francia?

lore i., Carrara Commentatore certificato 07.12.14 11:25| 
 |
Rispondi al commento

POLEMICA SULL'ORGANIZZAZIONE. Mi pare che si privilegi il banchetto rispetto all'informazione. Si parte sparati con i banchetti per sabato 13 e domenica 14, praticamente domani. MA PORCA MISERIA, un minimo di informazione preventiva e di azione di sensibilizzazione la vogliamo fare? Se qualcuno in piazza ci chiede informazioni prima di firmare, cosa gli rispondiamo? Firma e zitto!!! PROPONGO invece di fare precedere la raccolta firme da un periodo di informazione e sensibilizzazione. Si potrebbe, per esempio,organizzare un convegno itinerante sul tema: TUTTA LA VERITA' SULL'EURO. Il convegno dovrà prevedere la partecipazione di esperti che sappiano veicolare con autorevolezza concetti delicati e che sappiano dare risposte a tutte le domande dei cittadini. Il convegno itinerante non dovrà essere griffato M5S per incentivare la massima partecipazione popolare. Infine, si dovrà fare uso massiccio del mezzo televisivo per raggiungere tutti gli strati della popolazione. CHIOSA: ricordo che è un referendum consultivo, per cui l'obiettivo non è la vittoria del NO EURO (che do per scontata), ma bensì massimizzare la partecipazione degli italiani per obbligare il Parlamento ad agire sul tema.

michele Grieco 07.12.14 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Barnard ha il dono di dire la verità a discapito della sua stessa carriera.
Non accetta compromessi per spirito di libertà(?!?).

Per spirito di libertà?

Se uno crede veramente di aver raggiunto un filone di pensiero libero, e veramente lo vuole condividere, noN scappa ogni Volta in nome del suo "spirito di libertà".
Accetta di sporcarsi le mani di merda come tanti altri ...

Altrimenti quel senso di libertà non è altro che

VANITA'

BARNARD SEI BRAVO ... MA TROPPO PRESO DA TE STESSO ... A DISCAèITO DEL TUO VOLONTARIATO ...

SIA BEN CHIARO E BUONGIORNO.

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 07.12.14 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Prova.

Cocco Bill Commentatore certificato 07.12.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Uscire dall'Euro con questi ancora al Governo sarebbe come farsi il bagno nell'acqua sporca. Insisto: se all'avvento della sovranità monetaria si accompagna l'uscita di scena di FI e PD, allora sono anche disposto a fare nuovi sacrifici, altrimenti che senso avrebbe affidare la nuova moneta ai corrotti che stiamo faticosamente combattendo? Ricicliamo anche rifiuti umani?

Franco Mas 07.12.14 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Avrei piacere di leggere qualche post scritto dai Cinque.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

USCIRE DALL'EURO.
Premetto che nell'euro non avremmo mai dovuto entrarci o, quanto meno, farlo con il consenso popolare di un referendum. Ricordiamoci da chi, e come, questo passaggio fu fatto. Intanto fu di notte (sic!) che si prelevarono forzosamente soldi dai c/c che già di per se la dice lunga sulla gestione democratica di questo Paese. E fu accettato un cambio a quasi 2000 lire per 1 €.
Ciò ci rese da subito soggetti alle malversazioni di una Germania tendente a riportarsi in posizione di comando, nuovamente a scapito nostro. Occorreva solo un po' più di intelligenza e di buonafede da parte di quel balordo di "MORTADELLA" per non capire che quella operazione metteva la nostra economia nelle mani di una nazione che ancora non ha digerito quello che considerano un tradimento del tempo di guerra. Da subito è iniziato l'assalto alle nostre imprese (in primo piano le acciaierie), mentre la debolezza dei nostri bilanci ci portava ad un debito pubblico da spavento. Il gioco manovrato su due fronti ha dato i frutti che "loro" speravano: il congelamento degli investimenti, l'abbassamento delle retribuzioni e pensioni con un forte calo degli acquisti da parte di chi (oltre il 50% dei cittadini) non arriva a fine mese. Quindi chiusura degli esercizi commerciali e delle imprese produttrici. Questo è il regalo che Prodi ci ha fatto all'epoca. D'altra parte non ci si poteva aspettare di meglio da colui che smobilitò l'IRI per aprire le porte alla svendita - a prezzi di regalo - delle maggiori Agenzie Pubbliche (vedi Telecom e Collanino). Per questi suoi "meriti" (sic!) ora si parla mandarlo al Quirinale. Mbè se lì c'è stato un Napolitano non vedo chi altri sarebbe più adatto a promulgare leggi in favore di lobbies e caste e far muro contro ogni progresso sociale. Sinceramente sono molto combattuto tra uscire dalla "morsa" dell'euro e cadere negli artigli delle "arpie" nostrane che fanno scempio delle risorse del nostro disgraziato Paese. Io sono vecchio: decidete voi. Ciao


Con l'euro la bilancia commerciale italiana ha perso in questi anni 200 miliardi di euro... Mentre quella tedesca in questi anni ha guadagnato oltre 2.000 miliardi di euro... Noi siamo passati da prima manifattura in Europa a un Paese sull'orlo del baratro, declassato dalle agenzie di Artini a BBB-, a un passo dalla spazzatura, come a dire che al prossimo step i 2.100 miliardi di euro di debito pubblico potranno essere per tutti i possessori carta straccia... Un Paese con una disoccupazione alle stelle, con un fardello annuo di interessi da pagare sullo stock del debito pubblico di 100 miliardi di euro...con la finanza che ricatta la politica è attraverso la guerra degli spread impone l'agenda politica e gli uomini a portare avanti questa agenda... Con Renzi e Berlusconi ricattati, con un paese ormai in mano alla mafia e alle mafie... La fuoriuscita dall'euro sarà' solo il primo passo necessario per non far franare il Paese, poi deve essere nazionalizzata la banca d'Italia, che deve stampare la nuova moneta, e rinazionalizzate le banche in difficolta' per creare un sistema pubblico privato nel credito, perché' le banche devono far funzionare il sistema ( e non essere in mano, in monopolio ai privati che vogliono solo ottimizzare l'attivista' bancaria e fare gli utili ai danni dei risparmiatori e delle imprese) ... Gli utili li devono fare le imprese e avere tutte le condizioni favorevoli, compreso quelle finanziarie, per fare gli utili e creare occupazione e ricchezza da distribuire..... A riveder le stelle

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 07.12.14 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco come funziona un ente pubblico. Siamo un paese marcio - See more at: http://www.lindipendenzanuova.com/dipendente-pubblico-coraggio-futuro/#sthash.XsDIVjyE.dpuf

vecchio articolo ma funziona così, altro che far ruotare i dirigenti come dice Ignazio Marino!!!!!!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.12.14 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Non dobbiamo uscire dall'euro: DOBBIAMO USCIRE DALLA CIRCOLAZIONE DEI CONTANTI!!!!!!!!!!!!!!
"Ma quante volte lo devo scrivere: se non esistesse il denaro contante le
mazzette, il pizzo, la droga, i furti per i ricettatori FINIREBBERO!!!!!!!!!
Certamente non si vuole che avvenga e pertanto nessuno ha interesse a farlo: quanti italiani vivono col......"nero"?
Con carte di credito o bancomat tutto sarebbe tracciabile e tutto si saprebbe subito: come farebbe questa classe politica, ed anche chi evade, a delinquere indisturbata?
NEL FUTURO SARA' INEVITABILE CHE SI VOGLIA O NO!!!

Alberto 07.12.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'euro è moneta pensata per il nord europa.
I più deboli, economicamente, l'accettarono per concessione psicologica o forse solo sottomessi per chiara incapacità gestionale.

Con uno stato snello, amministratori e governanti decenti; mafie, corruzione ed evasione nei limti accettabili(qualunque essi siano. Per es. il 5% di evasione era considerata la percentuale endemica, quindi accettabile, in ogni nazione) l'euro non farebbe paura a nessuno.
Perciò se usciamo dall'euro e la classe dirigente è la stessa di ora forse peggioriamo, e di molto, le cose.

Il referendum sull'Euro è giusto. Parimenti l'obiettivo primario è:
UN CAMBIAMENTO EPOCALE DELLE CLASSI DIRIGENTI NEL PAESE ED UN REALISSIMO CAMBIAMENTO ISTITUZIONALE NAZIONALE.

No euro a patto che:
- TRE REGIONI+2 (AUTONOME ISOLANE) AL POSTO DELLE 20 ATTUALI;
- ABOLIZIONE REALE DELLE PROVINCE;
- ACCORPAMENTO DELLE FUNZIONI PROVINCIALI ALLE FUNZIONI DEI COMUNI;
- RIDUZIONE DEGLI ATTUALI 7/8000 COMUNI A 3000;
- RIDUZIONE DI PARLAMENTARI E SENATORI A 200(?);
- CHIUSURA DEFINITIVA DEL QUIRINALE(ADIBITO A MUSEO) CON TRASFERIMENTO DEL PRESDELREP IN APPARTAMENTO;
- DUE MANDATI PER QUALSIASI CARICA AMMINSTRATIVA/POLITICA.
tanto per iniziare.

Fuori dall'euro col carrozzone attuale è pari a rimanere nell'euro...falliremmo lo stesso.

Consideriamo poi che è in arrivo un'altra crisi.
Determinata fra l'altro da coloro che crearono la precedente, per finire, conclusivamente, i tre pilastri del mondo occidentale e sul quale si basano ancora i modelli socio/politici dello stesso:

LIBERTE' EGALITE' FRATERNITE'

Ricordo che, caduto il comunismo, i neoliberisti (neocon) stanno puntando a cancellare i frutti della prima grande rivoluzione mondiale...Quella francese.
Il resto accadrà da solo ...

Comunque, visto che la mia è una semplice analisi, benvenga il referendum e la Lira.
Una Rivoluzione deve pur nascere da qualcosa.
E le prospettive del M5S è che è un
MOVIMENTO RIVOLUZIONARIO. Non dimentichiamolo mai!

Buona Domenica.

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 07.12.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Ancona da facebook
53 min · Modificato ·

Fornero bis: obiettivo Pensioni ed INPS

Renzi e la sua banda appena incassata la Job Act partono allo attacco delle pensioni. Non sappiamo ancora che cosa ci sia da peggiorare alla orribile riforma della Fornero ma a quanto pare hanno ancora qualcosa da raschiare.
L'arrendevolezza e la passività della CGIL e delle altre organizzazioni sindacali sulle "riforme" del governo incoraggia il compimento di altri misfatti. Magari pensano che questo salverà l'Italia dal fallimento ma non è così. L'Italia si salva dal fallimento se chiude le Regioni e le diecine di migliaia di consigli di amministrazione creati da Comuni, Consorzi di Comuni, Province e Regioni dove bande di "amministratori" si spartiscono stipendi miliardari del tutto improduttivi e parassitari. Stipendi con annessi e connessi che pesano sui contribuenti e rendono insopportabile il peso del fisco.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 07.12.14 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più che l'Euro,è il sistema Italia di sudditanza il vero cancro maligno.Il marciume politico di Roma (una briciola in confronto al sistema radicato in tutte le Regioni partendo dalla prima Capitale italiana)portato alla luce,invece di azzerare la Casta politica,la rafforza dando vigore al governo sostenuto dalla grande ammucchiata.Se l'Italia non fosse una Colonia,si sarebbero dovuti dimettere tutti e fare le elezioni,però dato che le marionette servono ai padroni del mondo per gestire la Globalizzazione non cambierà nulla e lo scandalo è una Manna che rafforza la Terza Repubblica fotocopia delle prime due.Non cambierà nulla,ha trionfato il sistema filosofico politico affarista nostrano,quindi,il marciume scoperto è solo una briciola della ragnatela di sporchi affari lega tutto il sistema,da un semplice consigliere comunale di un piccolo paese fino al vertice della Piramide dove risplende il Triangolo Massonico della Globalizzazione.Ecco il perché dei governi imposti e della rielezione!

agostino nigretti 07.12.14 10:23| 
 |
Rispondi al commento

in tutto questo scifo non mi meraviglio come i giapponesi dipijgano l'italia in questo anime:
Axis Power Hetalia
sarebbe da vitarlo ma hanno anchhe un pò di ragione.
guardatelo se avete voglia di incarognarvi di più

salvatore vaino 07.12.14 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore la pianti di intrometterti ancora in quello che decidono i "cinque" e di trattarli come se fossero al tuo servizio? fai fare a loro una pessima figura, tu,caro Beppe ti metti in ridicolo e inoltre porti il Movimento a perdere credibilità.
Per favoreee!
Lasciali partecipare alla vita politica, purtroppo non possono fare altro, ma almeno se tengono gli occhi aperti, sputtanano eventuali truffe e truffatori!

Ignazia Farina 07.12.14 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi domando a che servirà spendersi tanto per raccogliere migliaia di firme, fare banchetti, informazione o quanto altro? Raccoglieremo tante firme quanto sono necessarie per il referendum o forse il doppio od il triplo, e poi? Indetto il referendum prevarrà sempre e comunque la volontà dei piddini e dei forzisti (come se fossero elezioni), favorevolissimi all'euro, la gente non capirebbe perchè la gente non è esperta di economia. L'unica economia del quale si ha conoscenza è quella di fare quattro conti per poter arrivare alla fine del mese, ma vi posso assicurare che parecchie famiglie nemmeno lo cominciano il mese. L'Italia è un popolo senza sovranità dalla fine della seconda guerra mondiale. Fra poco diventeremo uno stato americano e nessuno ne parla oppure ne parlano poco(anche i nostri parlamentari pentastellati). Il muos a Niscemi, le trivellazioni del nostro mare e del nostro territorio, scie chimiche, il TTIP, gli F35, Eurogendfor, bombe atomiche sul nostro territorio, la politica parallela alla mafia, associazioni segrete (Massoneria) permesse dallo stato e ............ ma dove dobbiamo andare se non cambiamo il nostro modo di vivere, di pensare o quant'altro? Serve un cambiamento interiore in ognuno di noi. Di questo cambiamento non sarà certamente l'artefice il M5S. Solo quando affonderemo i denti (rimasti) nel duro catrame ci renderemmo conto che questa sorta di economia globalizzata che ci impongono Hi Pad, Ifhone, computer, facebook, twiter, spread, banche, auto etc, insomma un'economia basata tutta sull'elettronica, non ci è servita a nulla per la nostra evoluzione di esseri umani.

Carlo Cuda, Falerna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.12.14 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima dell'uscita occorre una doppia moneta per un periodo di transizione. La nostra Lira stampata da noi e l'Euro come seconda moneta. Entrambe con un cambio ufficiale. Ogni giorno uno deciderà con che moneta pagare. Anche per gli scambi internazionali. Chi vorrà continuare l'import export in Euro lo potrà fare.

antonio codari 07.12.14 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Visto che dal euro si esce con le buone o con le cattive (ci cacciano)
Non sarebbe il caso di iniziare a stampare moneta , magari in sub appalto a quei bravi Cuaioni napoletani arrestati pochi giorni fà?
Quella da 300 spesa in Germania è clamorosa , i napoletani stanno avanti !

Riccardo Garofoli 07.12.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

esempio pratico e sintetico:

ho 100 eurini in tasca pari a 193.600 lire ebbene vorrei essere padrone di queste lire per spendere come c...o mi pare senza dover sottostare alle disposizioni europee!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.12.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1014

Come la finanza si impossessa di un Paese.

antonella g. Commentatore certificato 07.12.14 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono una esperta,cerco di documentarmi,non ho ,come non l'ha nessuno,la certezza degli eventi futuri,ma mi è chiara e reale una cosa,stiamo precipitando nella miseria,questo è certo,senza poter decidere noi italiani, come gestire la situazione perché la sovranità non è piu nostra.

So che se dovessimo ritornare ad avere una nostra moneta,dovrò fare dei sacrifici(che comunque) faccio ora,ma so che li farò per il futuro di mio figlio e non per ingrassare le Banche straniere .

A riveder le stelle.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.12.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

"Il problema non è l'euro ma il modello economico sbagliato, politiche espansive funzionano se il modello economico funziona altrimenti è accanimento terapeutico. In Italia per anni si è andati avanti a furia di svalutazioni mentre i Tedeschi con il marco forte sono stati costretti a fare riforme dolorose che gli hanno portati ad avere una disoccupazione oggi al 4.5%"

Il problema e´che l´Italia non e´mai stata e MAI sara´la Germania.
Te lo dice una che e´sposata ad un tedesco e vive in Germania.
Per fare una politica economica che abbia successo bisogna PER PRIMA COSA analizzare la situazione locale.
E´vero che la Germania ha potuto, pur con una moneta forte, conseguire un grosso export etc etc.
Ma SICCOME l´Italia non e´in grado di fare lo stesso (purtroppo) bisogna difendersi con le armi che si ha.
Il ritorno alla lira significherebbe una riduzione drastica del debito pubblico e interessi (svalutazione)la sovranita´monetaria, se accompagnata dalla nazionalizzazione della banca centrale significherebbe uno stato che puo´stampare moneta e darla a basso tasso di interesse alle imprese.
Significherebbe riduzione drastica delle tasse e impulso ai consumi e investimenti.

In fondo, cosa abbiamo da perdere?
Con l´euro il default e´certo, con la lira abbiamo la possibilita´di correggere la spirale che ci ditrugge.

Patrizia B. 07.12.14 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buondi' domanda allo staff
noi dall'estero come possiamo firmare?
Sono d'accordo sul fatto dell'Italia agli Italiani ma quali di Italiani ? i Renzi per andare a sbattere ? comunque e' un passo avanti necessario e indispensabile a patto che cambi squadra di governo.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Max Weber ha riassunto molto bene la situazione italiana ed europea.
L´uscita dall´euro e´indispensabile, ma proprio per quello sara´difficilissimo farlo.
Certamente NON dopo un referendum.
Questo puo´certamente servire ad avere un´idea della percentuale di italiani che ne capiscano l´importanza e anche ad invitare coloro che non ne capiscono nulla ad informarsi.
Una discussione a livello nazionale e´importantissima.
POI OVVIAMENTE il passaggio deve essere fatto senza annunciarlo, con una bank Holiday, perche´SE NO la maggior parte dei capitali che ancora ci sono sparirebbe (ovviamente molti lo sapranno in anticipo e salveranno quello che hanno, in un paese di corrotti saranno sempre i soliti)
E´una porcata, ma non c´e´altra scelta.
L´importante e´che sia fatto da un governo RESPONSABILE, se no sortira´gli effetti opposti.
Una cosa va rilevata: se l´Italia esce l´euro sparisce.
E questo facilitera´di molto l´uscita.
Anzi, un governo responsabile e dalla parte dei cittadini organizzerebbe un´uscita dall´euro di TUTTI i PIIGS in modo da attenuare enormemente le conseguenze.
Ma io, pur essendo contro euro ed europa, non lo vedo molto fattibile, per lo meno in termini a noi favorevoli.

Patrizia B. 07.12.14 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SUNDAY ON THE CESS
C'avemo un par de Ignazi, uno ar Comune de Roma, l'altro alla Banca d'Italia SPA.
Se potrebbe fa stampà la nuova Lira a Marino e amministrà la Capitale a Visco.
Cambiando l'ordine degli "addetti", purtroppo, il risultato non cambia...mai, purtroppo n'altra volta!
Evacuando ve saluto.
Nando on the cess.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 07.12.14 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vorrei che qualcuno ci spiegasse TECNICAMENTE,
come si uscirebbe dall'euro.
Per esempio, CHI E CON QUALI TERMINI NE DAREBBE L'ANNUNCIO?
IO, POTREI RITIRARE DALLA BANCA I MIEI EURI ED ANDARMENE IN FRANCIA?

lore i., Carrara Commentatore certificato 07.12.14 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Itaglia è il paese più corrotto d'europa.
COLPA DELL'EURO!

lore i., Carrara Commentatore certificato 07.12.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Wikipedia:
La democrazia (dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere) etimologicamente significa "governo del popolo", ovvero sistema di governo in cui la sovranità è esercitata, direttamente o indirettamente, dall'insieme dei cittadini.
Il concetto di democrazia non è cristallizzato in una sola versione o in un'unica concreta traduzione, ma può trovare e ha trovato la sua espressione storica in diverse espressioni e applicazioni, tutte caratterizzate per altro dalla ricerca di una modalità capace di dare al popolo la potestà effettiva di governare e nella quale il rapporto tra la maggioranza e la minoranza è improntato alla reciproca tutela.
Benché all'idea di democrazia si associ in genere una forma di Stato, la democrazia può riguardare qualsiasi comunità di persone(come ad esempio un'associazione)e il modo in cui vengono prese le decisioni al suo interno.


Aggiungerei che quando più soggetti concorrono per la determinazione, oppure gestione, di un potere, ovvero si contrappongono per poter governare qualcosa, lA DEMOCRAZIA, VISTA DAL DI FUORI DI SUDDETTI GRUPPI, diventa una questione di relatività. E' più democratico il gruppo che si avvicna di più alla toeria enunciata da Wikipedia.
Considerando che le espulsioni nel M5S sono state determinate sia da un cattivo rispetto delle regole da parte degli espulsi che questo gruppo si è dato, sia da votazioni dei componenti il M5s (ovvero chi ha esercitato il diritto di votare si o no all'espulsione) per determinarne la espulsione, e aggiungerei, decisioni prese anche alla luce del sole; comnsiderando i soggetti che sono all'opposto del NOSTRO MOVIMENTO, è inoppugnabile che, lungi dall'essere perfetta, il MOVIMENTO 5 STELLE E', SENZA OMBRA DI DUBBIO, IL LABORATORIO DI DEMOCRAZIA PIU' ALL'AVANGUARDIA D'ITALIA. Da cui il Movimento 5 Stelle è il mov. politico più democratico.

Certo tanto deve essere fatto, tanto si potrà migliorare. Fossi in noi sa

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 07.12.14 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AZZ...FUGA DA ALCATRAZ

Il Sindaco Marino che ha dato il suo primo stipendio a Buzzi, è andato a trovarlo più volte in campagna elettorale ed ha decine e decine di fotografie con i peggiori delinquenti arrestati in questi giorni, dice che il M5S fugge dalle responsabilità perché non vuole entrare in giunta!!!!
Voi siete nella fogna, nuotate nella melma, vi aggirate tra rifiuti, capi rom, mazzette, bustarelle e violenza e noi dovremmo venire a ripulirvi la faccia?
Ma voi ci andreste a cena con un delinquente che ha bisogno di facce pulite per riciclarsi?
La giunta va azzerata, l'amministrazione tutta va azzerata. Cosa fanno prefetto e ministero dell'interno? C'è una legge, la applichino. Le amministrazioni colluse con la criminalità vanno sostituite con commissari o con nuove elezioni.
Noi siamo in acque pulite e fuggiamo dalle fogne nelle quali nuotate da anni.
Siamo tutti con la fedina penale pulitissima. 2 mandati e a casa. Restituiamo i soldi pubblici e rendicontiamo le spese. Che cazzo volete di più? Tutto il resto è....televisione.

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.12.14 08:24| 
 |
Rispondi al commento

________________


Voli di Stato: Renzi e servizi segreti, perché il premier si sposta con gli aerei delle ‘barbe finte’?
____________
Oppure Renzi non usa i “suoi” aerei per non risultare nelle statistiche d’uso. Escluderei: lui (oltre ai presidenti della Repubblica, delle Camere e della Corte costituzionale) non è soggetto all’obbligo di rendicontazione pubblica dei suoi voli.
______
Oppure non prende più gli aerei dell’Aeronautica dopo che Il Fatto ha beccato la Pinotti mentre tornava a Genova quatta quatta su un aereo militare. Troppe gole profonde.

....Per cui l’interrogativo resta: perché il nostro Renzino ha volato con un aereo dei servizi segreti per andare a inaugurare una fabbrica?[...]


http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/11/08/renzi-servizi-segreti-perche-premier-vola-gli-aerei-delle-barbe-finte/1199907/

john buatti 07.12.14 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Erwin Rommell

VIEMME SOTTO ... Firmato
Sir Bernard Law Montgomery, 1° visconte Montgomery di Alamein.

* * * * *

A parte gli scherzi, qualche giorno fa ho letto quel post di un certo Erwin Rommel.
Non era uno scherzo, ma un post serio.

E' interessante vedere come certa gente ha schizzofrenizzato il suo cervello...

Buondì Blog.

Pax and Love ... Love and Pax ...

VIVA GHANDI!!

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 07.12.14 08:07| 
 |
Rispondi al commento

1________________Servizi Segreti_______________

http://bit.ly/12QsLVO

Renzi, i Servizi segreti e la cultura dell’interesse nazionale

Matteo Renzi è stato per prima volta nella sua vita in audizione al Copasir, il comitato parlamentare che controlla le attività dei servizi segreti. Per chi non lo sapesse, il comparto dell’intelligence è, dopo la riforma del 2007 che ha istituito il Sistema di informazioni per la sicurezza della Repubblica, alle dirette dipendenze di Palazzo Chigi. Si tratta quindi di una responsabilità non minore per un presidente del Consiglio che, su questo versante, è coaudivato da un sottosegretario che ha la funzione di Autorità delegata. [...]

john buatti 07.12.14 08:01| 
 |
Rispondi al commento

2________________Servizi Segreti_______________

http://bit.ly/12QsLVO

[...]Torniamo a Renzi, però. Per quanto giovane, il premier non ha potuto fare corsi di intelligence e dei servizi segreti italiani in gioventù avrà appreso il lato più noto, quello cioè delle deviazioni e dei complotti. Arrivare a Palazzo Chigi e doversi confrontare con la realtà (diversa evidentemente dalla mitologia) degli apparati della sicurezza sarà stata una novità anche per lui. Proprio lui, Renzi, che nel suo primo intervento al Senato aveva sbeffeggiato il concetto di interesse nazionale (o almeno una sua declinazione possibile). Sarebbe impreciso e ingiusto dire che probabilmente l’audizione in Copasir sia stata più utile al premier che ai parlamentari ma non vi è dubbio che è stato un passaggio molto più rilevante di quanto i giornali abbiano potuto scrivere.Attraverso la definizione degli obiettivi e dei mezzi dei servizi segreti un Paese riesce a tratteggiare la propria identità e visione del futuro. I rapporti fra intelligence e potere politico non sono sempre idilliaci. In questi giorni a Washington è andato in scena un divertente, si fa per dire, ping pong fra l’Amministrazione e la Cia e nelle settimane scorse persino in Israele si sono registrate tensioni per la divaricazione fra le analisi dei servizi e le scelte del governo. In Italia, per quel che è noto (e per fortuna), siamo distanti da problematiche di questo tipo. La questione semmai è un’altra e riguarda la consapevolezza da parte della politica – tutta – della funzione strategica dell’intelligence, non già luogo di “spioni” ma epicentro nevralgico della Repubblica e dello Stato. In questo senso, la presenza di Renzi a San Macuto non va interpretata come episodio occasionale di un premier sempre in movimento e che incidentalmente passa dal Copasir. Preferiamo immaginare e confidare che sia stata piuttosto una nuova tappa di quella road map della cultura della sicurezza che men

john buatti 07.12.14 07:57| 
 |
Rispondi al commento

DISCORSO DI FINE ANNO DI TOTO RIINA PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
"A tutti gli italiani - e rivolgendo un particolare pensiero ai romani che vivono con ansia queste ore per le recenti scosse di terremoto giudiziario - giunga il mio affettuoso augurio. L'anno che sta per terminare è stato tra i più pesanti e inquieti che l'Italia ha vissuto da quando è arrivato stu cazzo e Beppe Grillo, si chiama accusìi?. Tra i più pesanti ppe noi camorristi e mafiosi, tra i più inquieti sul piano politico e tangentizio. L'anno che sta per iniziare può e deve essere diverso e migliore, per il paese e specialmente per quanti hanno sofferto duramente gli arresti di questi mesi. Ci stanno arrestando tutti i sindaci del PD sto bastardi. Una crisi dalla quale in Europa si comincia a uscire e più decisamente si potrà uscire se si porterà fino in fondo un'azione comune per contrastare chi vuole farci uscire dall'euro, altrimenti i soldi da dove li prendiamo.
Questa sera non tornerò su analisi e considerazioni generali che ho prospettato più volt coi pizzini dal carcere. Sti scemi dei miei picciotti ancora parlano a telefono. Non passerò dunque in rassegna i tanti problemi da affrontare. Cercherò, invece, di mettere innanzitutto in evidenza le preoccupazioni e i sentimenti che ho colto in alcune delle molte lettere indirizzatemi ancora di recente da politici che parlando dei loro casi hanno gettato luce su realtà oneste diffuse da un po in ogni comune.Il coraggio degli italiani è in questo momento l'ingrediente decisivo per far scattare nel 2015 quella ripresa della mafia e della corruzione di cui l'Italia ha così acuto bisogno. Coraggio di rialzarsi, di risalire la china. Coraggio di praticare la solidarietà : come già si pratica in tante occasioni, attraverso una fitta rete di associazioni a delinquere, o attraverso mazzette, azioni di distruzione ambientale - dinanzi alle emergenze - da parte di operatori pubblici, di sindaci picciotti, di cittadini collusi, basti citare l'esempio diRoma l

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.12.14 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora capisco perchè al pd e ai suoi figli i piddini piacevano e piacciono I ROM, ZINGARI, EXTRACOMUNITARI ecc..., e odiano i nativi...

Noi siamo egoisti, razzisti, sfruttatori di queste creature, bisogna che espiamo le colpe e loro giudici supremi ci depredano, mi auguro che qualcuno abbia il coraggio di tagliarvi la gola non solo a voi ma a tutti quelli che vi circondano, siano essi vostri figli o vostri genitori questa è giustizia.

Butta La Pasta Commentatore certificato 07.12.14 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Mettemo le sbarre al Campidojio di Gigi Proietti

Dice er procuratore soddisfatto:
“Vedrete che je leveremo er vizzio.
Per adesso er primo passo è fatto
e questo non è artro che l’inizio”

Oddio me sembra de diventà matto,
pure Roma mo sta ner precipizio.
Nun se tratta de quarche mentecatto
qui tutti, o quasi, hanno d’annà a giudizio.

E aumenteranno da mattina a sera,
sarà proprio così: “Ndo’ cojo cojo”

Io propongo de fa’ in questa maniera:
“Se l’inchiesta va liscia come l’ojo
invece de portà tutti in galera
convie’ mette le sbarre ar Campidojio!”

SEGUENDO LA METRICA DE PROIETTI di Antonio Andriani

In Molise nun cambia l’atmosfera,
de ladroni c’avemo un serbatoio.
Come a Roma, i porci fanno carriera
co tangenti, tante ner vassoio,
a portata de mano, è na’ pastiera
e ogni politiko dice: “La vojio!”
Per lo spunto, io ringrazio Proietti,
a Gigi, sti zozzi ce li semo eletti!”


____________________

Cartina dei Comuni commissariati

http://www.comuniverso.it/index.cfm?Mappa%20Comuni%20in%20amministrazione%20straordinaria&maplist=commissariati&menu=502

Lista dei Comuni commissariati

http://www.comuniverso.it/index.cfm?menu=502

Lista dei comuni in amministrazione straordinaria, per varie cause: dimissioni della maggioranza dei consiglieri, non approvazione del bilancio, infiltrazione mafiosa

http://www.comuni-italiani.it/amm/commissariati.html

ps:

Berlusconi che chiede lo scioglimento del Comune di Roma perche non ci si puo fidare...

Siamo al top dell'ipocrisia!

john buatti 07.12.14 05:16| 
 |
Rispondi al commento

____
La rotazione voluta da Marino
http://www.allweb360.com/wp-content/uploads/2014/09/Giostra-11.jpg

john buatti 07.12.14 05:04| 
 |
Rispondi al commento

Ammesso e non concesso che riesca con salvini a produrre firme sufficienti e financo votazione favorevole.Secondo te la Merchel non ti mette dei vincoli di stampa eguali o peggiori con raffronti di guerra reale atomica Mondiale. Pensa Beppe. Pensa. E poi de tenk . Ma a me fuori da tutto .Sei un ingrato.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 07.12.14 03:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Blog riposto la domanda che è rilevante per tanti italiani all'estero. Pregherei le persone del blog di dare una risposta.

Dall'estero è possibile aderire? Esempio scaricare un form, compilarlo è spedirlo? Dal blog fatemi sapere credo di potere raccogliere almeno un 20-30 firme.
Fateci anche sapere se è mettere l'indirizzo di residenza e i contatti esteri.
Grazie
Christian dall'Australia
Via dall'euro!!!!!!!

Christian C 07.12.14 02:49| 
 |
Rispondi al commento


Marco, parlando di scenari apocalittici non intendevo riferirmi al tuo commento in particolare, ma a tutti quelli che sto leggendo da 6 mesi a questa parte.
I miei commenti a favore del ritorno alla Sovranità Monetaria, partono già dal Marzo scorso, poco tempo dopo l'insediamento di Renzi.

Sempre a titolo personale posso spiegarti i presupposti che secondo me indicano l'uscita dalla moneta unica, come la salvezza di questo paese.
Ti premetto (anche se non ci conosciamo) che personalmente avrei MOLTO da perdere in termini economici da questa eventuale scelta.

Ho notizie dirette da parte di un'amico che lavora in una importamnte banca d'affari internazionale, attualmente occupato a Londra, che avremo crescita negativa per i prossimi 5 anni, quindi per un semplice calcolo matematico, aumenterà la pressione fiscale.

E' di prossimo inizio l'applicazione dell'’ERF, l’European Redemption Fund, la più micidiale delle trappole a danno dei paesi eurodotati; una sorta di punto di non ritorno nei confronti della totale abdicazione delle residue sovranità nazionali, vogliamo chiamarla Equitalia Europea? Questi signori hanno già la prelazione sulla riscossione del gettito IVA, nel caso non pagassimo.

La moneta unica è nata su presupposti sbagliati, ai quali nel tempo non si è voluto porre riparo, quindi una sorte di imbroglio, vogliamo continuare a subirlo?

Alla moneta unica doveva seguire una unione politica, economica e fiscale di tutti gli stati membri, facendo un facile esempio posso chiederti, cosa impedisce ad un imprenditore italiano che vede tassato il costo del lavoro al 65%, trasferirsi di pochi km restando sempre in europa, come in Romania o Polonia, e avere la tassazione sul lavoro al 30% ?

Se sei nel ramo finanziario, saprai benissimo che siamo il paese in europa con il più alto rapporto risparmio privato/debito pubblico, a fine 2013 era del 174%, la Germania al 160% e la Francia al 123%, queste cifre ti indicano qualcosa?

segue sotto

Max Weber, Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 01:45| 
 |
Rispondi al commento

2° parte


Sai anche che si stà trattando segretamente il TTIP, il cui unico scopo è quello di offrire agli avvoltoi della finanza, le privatizzazioni dei servizi pubblici essenziali, come sanità, scuola, trasporti, energia, acqua?

Come sarà possibile non aumentare le tasse per rientrare nei parametri del trattato di Maastricht, cioè del Fiscal Compact, senza una crescita del PIL per i prossimi 5 anni?

Gli scenari economici seguono o condizionano sempre quelli politici, di fatto siamo già commissariati dalla troika che detta l'agenda politica al nostro PdC , siamo in una sorta di democrazia virtuale dettata dalla necessità di non destabilizzare il già precario ordine sociale, da quel poco che posso sapere, dopo le elezioni del nuovo PdR verso gli inizi del 2015, il FMI e la BCE faranno valere gli accordi presi, con quali soldi pagheremo quegli impegni?

Sarai sicuramente a conoscenza che il denaro virtuale, i cosiddetti derivati o CDS rappresentano una cifra che è 3 volte superiore al PIL mondiale e che sono presenti nell'attivo dei bilanci di tutte le banche europee comprese quelle tedesche? Pensi che un'uscita drastica dell'Italia dall'euro non rappresenti conseguenze disastrose per gli altri Stati dell'unione? A che scopo allora correre questo rischio, meglio un'uscita pilotata come quella già prevista nel caso non vi sia altra soluzione.

Infine vorrei ricordarti che la tanto bistrattata Italia era, fino all'avvento dell'Euro, la prima potenza manifatturiera d'Europa, cosa è successo e per colpa di chi, se ora ci ritroviamo con un debito pubblico alle stelle 2.200 MLD di euro e la più alta percentuale di disoccupazione giovanile d'europa?

Concludo dicendo nuovamente che ho molto da perdere ritornando alla nostra Lira, ma è un caro prezzo che pago volentieri per dare una vita dignitosa alle generazioni a venire.

E' ineludibile affinchè l'uscita dalla moneta unica porti benefici, che tutta la classe politica si faccia da parte o meglio se scomparisse.


Ciao

Max Weber, Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 01:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


MA VI VOLETE INFORMARE (E SVEGLIARE)???

Sono stupita dai numerosi commenti che affermano che questa raccolta di firme non sia importante e che la cosa prioritaria sia combattere l'intreccio mafia-politica in Italia.
A queste persone rivolgo le seguenti domande:
ma davvero siete convinti che la disonestà, la corruzione, la criminalità ecc. esistano solo da noi?
Possibile che dopo tutti i post, le notizie e le informazioni che sono apparse qui sul blog ancora non vedete le politiche criminali della UE, non capite che i nostri corrotti politici sono solo una piccola falange dell' enorme corruzione dei politici di Bruxell?
Di come i nostri siano solo i camerieri della troika e che sono tenuti al loro posto soltanto se pronti ad applicare qualsiasi abominevole misura di austerità senza preoccuparsi della miseria che causeranno?
Ma in quale paese vivete?
Le notizie dall'estero non vi arrivano...sapete nulla di come hanno ridotto la popolazione greca, sapete niente delle disperate proteste della popolazione spagnola, dei portoghesi, degli irlandesi?
Credo di no altrimenti non potreste affermare "liberiamoci dei politici corrotti e dei mafiosi e staremo benone"...in tutti gli altri stati del sud europa non ci sono i nostri politi, la nostra mafia eppure stanno da schifo, come mai???
Sapete che i nostri parlamentari europei hanno presentato una mozione di sfiducia contro il neo eletto presidente Junker perché coinvolto in un colossale scandalo riguardo ad agevolazioni fiscali e connubi vari con numerose multinazionali?
Sapete che la mozione è stata firmato solo dal partito di Farage e da quello della Le Pen mentre tutti gli altri appoggiano Junker incondizionatamente e che tutto viene messo a tacere?
Ma certo per voi basta liberarsi da quelle mezze calzette di nostri politicanti che per i poteri forti della finanza speculativa valgono come il due di briscola e siamo a posto vero???
Si e come no ...la troika ci metterebbe dieci secondi a sostituirli con altri burattini!

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 07.12.14 01:43| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

stiamo combattendo contro un sistema di collusione e corruzione in politica radicato nel Paese ..
un sistema consolidato negli anni basato su raccomandazioni , voto di scambio , corruzione ad ogni livello ..
cedono sovranità monetaria e popolare solo per mantenere i loro sporchi privilegi e quelli dei compari delle banche e delle lobby finanziarie ..

quest'iniziativa è fondamentale

Buon MoVimento cittadini

antonello c., pescara Commentatore certificato 07.12.14 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono contrario a questa votazione, anzi..ma c'è una cosa che non mi piace a riguardo, ed è quella che il numero dei commenti fatti fino ad ora è ancora molto basso e questo ci mostra l'indice di interesse verso a questa votazione , siamo solo a 248 e non è un numero tanto entusiasmante se pensiamo al probabile risultato corrispondente, sempre se le cifre non cambiano (lo spero) Io continuo a dirvelo che nel M5s manca un pò di strategia e comunicazione a riguardo di tutto quello che si fa . Molti se ne fregheranno dei miei pareri perché camminano sempre a testa bassa non osservando mai quello che ci sta succedendo attorno... Spero solo che queste votazioni improvvisate non diventino il contrario il contrario di quello che si vorrebbe fare ..dato che da un buon esito si può trasformare in un colpo sui denti..

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 07.12.14 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Subito fuori dall'euro e si cominci a stampare moneta per conto nostro (e perché no? A distribuirla GRATIS agli attivisti m5s e alle persone bisognose)

sovranità al popolo 07.12.14 00:40| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una correzione:
Secondo me più che fuori dall'euro, vorrei che l'Italia fosse fuori dalla commistione plateale fra mafia, economia e politica, capace di controllare l'evasione fiscale, con una giustizia che non permetta ai "potenti" politicamente o economicamente di cavarsela con mille scappatoie o leggi ad hoc. Se l'Italia assomigliasse un po' a una nazione "senza clientele e potentati" in Europa saremo stimati e aiutati in questo brutto momento.
Comai Piergiorgio

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.12.14 00:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo schifo, siamo i campioni di corruzione, abbiamo la mafia al potere , ma il problema è l'euro. Ci siamo fatti un mazzo e sacrifici per adeguarci a questa moneta che ci permette di andare e stare all'estero ( voglio vedere tutti i giovani costretti ad andare all'estero e aiutati dai genitori con l'euro come se la caverebbero con la lira soggetta a cambio) e invece di adeguarci noi a questa moneta modificando i nostri vizi storici vogliamo ritornare alla lira per poter fare una svalutazione da pezzenti per incrementare le esportazioni ma pagando chissà quanto le materie prime e i beni importati. Poi quando ipoteticamente ci sarà da gestire questa nuova lira chi la gestisce la mafia? Io penso che l'euro sia un pretesto , un capro espiatorio e questo mi spiace. Poi chi lo ha deciso di uscire dall'euro, va bene il referendum ma non la scelta implicita. Inoltre anche strategicamente è sbagliato perchè al punto attuale per il movimento questo è un tema divisivo.

mauro lancioni, carrara Commentatore certificato 07.12.14 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3)Soprattuto ci deve essere separazione tra banche commerciali e di investimento, e istituti finanziari puramente speculativi. Vuol dire che la banca dove accredito lo stipendio non può allo stesso tempo fare speculazioni sui derivati o in hedge fund ecc. o fare altri investimenti rischiosi.
Naturalmente le pensioni sono un caso a parte, da non considerare come investimenti. In sostanza le attività rischiose DEVONO ESSERE SEPARATE.

4)Il punto 3) implica che NON si devono salvare istituti finanziari o ad investimenti rischiosi, neanche se si definiscono istituti “parabancari“ o “ombra“.

Infine, non è un punto ma ci dice come il denaro non sia disgiunto dall'uomo. È anche importante dove vanno i soldi, sono i sintomi di un sistema marcio quello in cui i soldi vanno per lo piu’ in speculazioni, bolle immobiliari, “gambling finanziari“ o negli armamenti. Quindi se a creare il denaro c'è gente avida e corrotta o politici corrotti si avranno sempre problemi.

Fabrizio Pani Commentatore certificato 07.12.14 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me più che fuori dall'euro, vorrei che l'Italia fosse fuori dalla commistione plateale fra mafia, economia e politica, capace di controllare l'evasione fiscale, con una giustizia che non permetta ai "potenti" politicamente o economicamente di cavarsela con mille scappatoie o leggi ad hoc. Se l'Italia assomigliasse un po' a una nazione di clientele e potentati in europa sarenm stimati e aiutati in questo brutto momento.
Comai Piergiorgio

Piergiorgio Comai, Vervò Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.12.14 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che uscendo semplicemente dall’euro senza adottare i punti di cui sotto sarebbe un rimedio peggiore del male. Si rischia di essere sbranati dai mercati dei capitale e dalla finanza.
Supponiamo che invece si prenda spunto da movimenti come Positive Money UK e altri come Mosler Economics di cui parla Paolo Barnard, le cose sarebbero diverse.
Tutto questo implica “buttare a mare“ Il Trattato di Maastricht ovviamente.

1)Ente autonomo, trasparente e aperto al pubblico, inclusi membri e bilancio e senza conflitto d’interessi con banchieri o politici che decida quanto denaro mettere e come che immetta il DENARO COME CREDITO, cioè senza dover essere ripagato in tasse, evitando l’inflazione ovviamente. Le tasse al massimo vengono dopo come modo per evitare l'inflazione. Ma PRIMA si deve spendere e lo stato è sovrano e non devono andare in debito con nessuno per funzionare.
Quest’ente - formato per lo più da economisti preferibilmente non neoliberisti - dà i soldi alla Banca Centrale Europea che poi gli dà ad ogni governo che li può usare per ogni motivo idoneo. Supponendo di uscire dall’eurozona semplicemente sparirebbe la Banca Centrale Europea nell’equazione.

2)Limitazione della riserva bancaria frazionaria: alle banche non deve essere consentito di prestare indiscriminatemente specialmente per creare bolle immobiliari. E’ noto che i prestiti bancari sono solo per una piccola parte diretti ad aiutare il business.
Il governo puo’ intervenire per chi vuole acquistare una casa e uno è sempre libero di chiedere un mutuo in banca. Però diciamo che per ogni 100 euro che la banca presta deve averne almeno 50 (il 50%) come riserva. Poi si può discutere di quanto inalzare questo rapporto di riserva.
È però naturale e non deve scandalizzare che ora le banche potranno aumentare le loro tariffe.

CONTINUA nei punti 3) e 4)...

Fabrizio Pani Commentatore certificato 07.12.14 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Aspetto il banchetto nella mia zona per firmare! Dobbiamo far tremare i polsi all'Europa facendogli capire che possiamo anche tornare alla nostra moneta!

Michele P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 07.12.14 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Ed ora il massimo impegno, facciamo circolare e informiamo il più possibile, ognuno a modo suo provi a dare una mano affinchè si raggiunga un altissimo numero di firme.

Simone C. Commentatore certificato 07.12.14 00:13| 
 |
Rispondi al commento

A me l'€ non ha dato nulla. Sono disoccupato, indigente economicamente, vivo ai minimi termini.
In compenso ho molto tempo. E' una ricchezza, o no? Tempo che impiegherò questa volta, per dare una mano a Beppe, con il banchetto, ma prima di tutto per me stesso.Aiutati che Dio ti aiuta.
Fuori dall'Euro, sapendo però che non è la soluzione definitiva e risolutiva ma solo un primo passo che ci porterà dove, ahimè nessuno lo sa. Certo è che proseguendo con questa moneta aliena, che un gruppo di Banksters non nominati dai Popoli, ha creato e ci ha imposto sulla pelle-- dolorosamente-- (guardo il mio caso, non ho bisogno che altri me la spiegano) andiamo anzi siamo già nella rovina. Ma la lotta sarà dura e loro, il nemico, reagirà, forse anche con una guerra contro di noi. Ma chi non risica non rosica e questa è la strada, altrimenti diciamo che abbiamo giocato, e basta. Ciao
p.s. Poi a seguire c'è da fare un discorsetto sulla UE Nato e sugli USA

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.12.14 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E PER FORTUNA, QUA NE BASTA UNA COME TE...
Zampano . Commentatore certificato 06.12.14 21:20

Zàmpano o Zampàno? Cognome tipico longobardo.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.12.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mio parere personale è che il marcio sta nella classe politica e non solo nell'euro....tornare alla lira ora potrebbe distruggere la nostra già fragile economia,avremmo dovuto rimanere indipendenti già allora ma non ci è stato concesso deciderlo(alla faccia della democrazia!). Prima si cambia la classe politica,si abbattono i privilegi dei "soliti",si combattono le bustarelle e poi saremo abbastanza forti(grazie alle risorse che questo paese per tradizioni,storia,cultura ha da sempre e non è secondo a nessuno) per poter tornare ad una nostra indipendenza economica!!! Personalmente non ritengo opportuno votare ora per l'€uro ma mi tengo disponibile per votare altri referendum che ritengo più urgenti e più importanti,come per esempio:no ai vitalizi,pensioni d'oro,doppi mandati,privilegi,senatori a vita,superstipendi ecc,ecc....

Marco Scolari 06.12.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Alemanno: il Marcio su Roma :D


http://tinyurl.com/npazkbr

αrjunα 06.12.14 23:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

... togliamo la possibilità ai politicanti di gestione degli appalti pubblici ed elimineremo i corrotti dalla politica...
... statalizziamo i servizi per cui le siringhe costeranno lo stesso prezzo su tutto il territorio nazionale (via le regioni)...
togliamo tutti gli intermediari e affidiamo allo Stato servizi e gestione delle risorse tramite personale qualificato per operare nel settore di competenza (esempio GINO STRADA ALLA SANITA')
inseriamo ispettori nei settori dei lavori di pubblica utilità e di importanza di salvaguardia del territorio: chi non esegue i lavori con coscienza subisca esproprio dei beni e processo per genocidio con pene massime ed esemplari ...
SCUOLE, SANITA', SERVIZI SOCIALI, SERVIZIO DI POLIZIA E CONTROLLO DEL TERRITORIO: CASE PER TUTTI I CITTADINI, REDDITO DI CITTADINANZA, STATALIZZAZIONE NON PRIVATIZZAZIONE:
UNA MONETA ITALIANA, UNA CLASSE POLITICA NON CORROTTA, REDDITO DI CITTADINANZA COME BONUS PER PRODOTTI SOLO ITALIANI E L'ECONOMIA TORNERA' A CRESCERE
UNA NUOVA LIRA RILANCERA' IL PAESE SE SARA' UNA MONETA CREDIBILE PERCHE' SOSTENUTA DA UNA NUOVA CLASSE DIRIGENTE ...

stefano leo 06.12.14 23:39| 
 |
Rispondi al commento

E' straordinario, 100,1000000,10000000000 di firme!
Grazie a tutti!

Elia . Commentatore certificato 06.12.14 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la notizia data dal tg 7 anche sul fatto quotidiano leggo che Grillo ha fatto un intervento Contro i consiglieri m5s di Roma sconfessando le loro dichiarazioni.A me non sembra che siano notizie vere, non ho letto niente di diverso dall'ultimo post .Scrivono di un comunicato firmato anche dal "direttorio" , ma non si puo' fare niente contro questi pestaggi mediatici ?

elisabetta d., Venezia Commentatore certificato 06.12.14 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dai volantini emerge come l'origine di tutti i nostri mali sia l'EURO...quindi a cosa serve andare contro all'attuale governo se la colpa è solo dell'EURO? poi la risposta al punto 4 del secondo volantino è deludente...le elezioni europee ci sono state a maggio scorso, qualche settimana fa Juncker è entrato in carica e secondo il M5S si sarebbero già dovuti rivedere il fiscal compact e adottare gli eurobond...ci si arrende a soli 6 mesi dalle elezioni? per quale motivo ci sono dei parlamentari 5 stelle in Europa? non sarebbe meglio allora ritirarli? Io non sono d'accordo con l'uscita dall'euro, da iscritto al M5S.


siamo pronti per mettere in campo il nostro impegno di cittadini in MoVimento per quest'iniziativa ..

saremo impegnati a diffondere le informazioni e raccogliere adesioni per #fuoridalleuro

M5* unica speranza per il Paese

antonello c., pescara Commentatore certificato 06.12.14 23:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

... la classe politica corrotta costa allo Stato non soltanto i soldi che riesce a rubare, ma i danni permanenti sul territorio e danni d'immagine all'azienda Italia ...
questo c'era prima dell'euro e faceva di noi un paese da terzo mondo ...
oggi, con l'euro, il nostro sistema marcio-mafioso si siede al tavolo dei "giocatori di poker" europei e riesce a utilizzare le "fiches" con cui la SUA economia decolla, garantendogli introiti decuplicati e portando a noi cittadini come conseguenza soltanto nuove sanzioni e penalizzazioni e tasse e facendo collassare definitivamente la parte sana dell'economia, e facendo fuggire all'estero quelle aziende che non sarebbero state competitive con un a moneta troppo forte...
l'euro, come il dollaro, è una moneta estranea con cui le lobby finanziarie riescono a derubare i popoli delle loro ricchezze in cambio di carta stampata ...
si deve uscire da questa trappola per togliere il potere alle due mafie di strangolarci.
La moneta sovrana dovrà appartenere al popolo italiano per Costituzione e il reato di corruzione deve prevedere la confisca di tutti i beni e i lavori forzati!
DIAMO INDICAZIONI PRECISE AI CITTADINI SULLE INTENZIONI DOPO LA VITTORIA ELETTORALE E RECUPERIAMO GLI ASTENUTI: LA LEGGE NON SARA' PIU' UGUALE PER TUTTI: AI POLITICI LADRI E CORROTTI, PENE ESEMPLARI!

stefano leo 06.12.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento

cafferino a 5 stelle qui caro blog!!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.12.14 23:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di uscire dall'euro dobbiamo far uscire questa classe politica dal Parlamento. Poi non sarebbe più necessario tornare alla lira. E se rimanessero loro probabilmente con la lira sarebbe peggio di ora.
Si deve fare attenzione se dicono di non voler uscire perchè mentono sempre a proprio vantaggio.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.12.14 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ot

L'anno scorso , nel mese di Luglio , ci fu un'incontro tra noi del Meetup locale di Scafa , la nostra portavoce Enza Blundo e i rappresentanti del Comune di Scafa .. Abbiamo affrontato il tema della chiusura dello stabilimento Italcementi .
Abbiamo bisogno di avere notizie da riportare ai cittadini sul territorio .. Dobbiamo dare seguito alle iniziative e informare i residenti .
Il rapporto diretto territorio e portavoce eletto deve essere prioritario e rispettato nel M5s .
Dimostrarlo ci rende coerenti agli occhi dei cittadini .. Non dare risposte alle Istanze farà perdere fiducia e credito sia al nostro lavoro di attivisti residenti che al M5s stesso .

antonello c., pescara Commentatore certificato 06.12.14 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOTERO'!

floriana 06.12.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Periodo........ Governo ......% Fiducie

2014............Renzi........... 76,92%

2013-2014...... Letta........... 24,32%

2011-2013...... Monti........... 45,13%

2008-2011...... Berlusconi IV... 16,42%

2006-2008...... Prodi II........ 33,93%

2005-2006...... Berlusconi III.. 15,03%

2001-2005...... Berlusconi II... 5,58%

2000-2001...... Amato II........ 0,01%

1999-2000...... D'Alema II...... 1,33%

1998-1999...... D'Alema I....... 1,99%

1996-1998...... Prodi I......... 9,07%

Rio Savè Commentatore certificato 06.12.14 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

meglio stare nell'euro, anzi meglio annettersi alla germania, anche come colonia; è sempre meglio che avere questa classe dirigente .... NESSUNA esclusa

mario c. Commentatore certificato 06.12.14 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

:D

A 06.12.14 22:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


1) L’AMMINISTRAZIONE POLITICA DELLA NOSTRA ECONOMIA e la capacità o meno di produrre ricchezza sono le componenti CHE STABILISCONO QUANTO VALE LA NOSTRA MONETA, INDIPENDENTEMENTE CHE SI CHIAMI EURO..LIRA ..LIRONE ..BAIOCCO O SESTERZIO.
2) LO SVALUTARE LA FUTURA MONETA,…COMPORTERA' UN VANTAGGIO economico.. SOLO PER UN PERIODO INIZIALE, sino a quando lo stesso verrà neutralizzato dagli acquisti delle materie prime estere con una LIRA più debole.
3 ) ALLORA PERCHE’ CI CONVIENE USCIRE DALL' EURO ?
CI CONVIENE PERCHE’ SAREMO PADRONI DI DECIDERE DEL NOSTRO FUTURO ECONOMICO, SENZA DELEGARE CHI NEANCHE CONOSCIAMO.
NON CEDEREMO PIU’ LA SOVRANITA’ DELLE NOSTRE DECISIONI ECONOMICHE.
SAREMO GLI UNICI RESPONSABILI DEL NOSTRO DESTINO.

*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 06.12.14 22:38| 
 |
Rispondi al commento

http://lumiebarlumi.blogspot.it/2014/09/il-crollo-del-reddito-procapite.html

Il crollo del reddito procapite italiano rispetto alla media dei paesi dell'eurozona


Ecco, lo vedete nel grafico qui sopra (per ingrandirlo basta cliccarci su).
Quello che il Prof. Bagnai chiama: "il grafico della vergogna" (qui è descritto passo per passo come si costruisce) è lo scarto fra il reddito italiano medio procapite e quello dei paesi dell'euro.
La storia inizia sempre nel 1996 che, ormai lo sapete, è l'anno in cui i paesi europei che aderiranno all'euro si accordano per fissare i cambi irrevocabili fra le monete che entreranno in vigore a partire dal 1999 (anno di nascita della moneta unica). Come avete potuto leggere ad esempio qui, la lira si rivaluta verso tutte le monete principali, e da quel momento, complici i maggiori tassi d'inflazione con i paesi "virtuosi" come la Germania, inizia, per il nostro paese, un forte declino che è descritto bene nel precedente grafico.

Infatti, nel 1996 c'erano meno di 500 euro di differenza tra il nostro reddito medio procapite annuo e quello dei paesi dell'Eurozona. Oggi, invece, gli euro di differenza sono circa 4.600, e si prevede che nel 2015 saranno 4.900.

Si noti anche che il crollo avvenuto durante il periodo 1996-oggi non ha precedenti nella serie storica che parte nel 1960.

Rio Savè Commentatore certificato 06.12.14 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RAGIONARE RICHIEDE MOLTA FATICA.


Sono stato attratto da un commento firmato Marco Spiga in cui si prevedono(come solito oramai da diverso tempo) scenari apocalittici per la nostra uscita dalla moneta unica.
Avevo già commentato tempo fa a tal riguardo, vorrei ritornare sull'argomento facendovi fare qualche calcolo, premetto che, pur avendo i titoli non svolgo nessuna professione in tema economico-finanziario, sono solo informato e conscio di possedere un cervello che faccio funzionare.

Quindi chiedo a tutti voi di provare a fare questo calcolo:
Mettiamo in relazione il reddito medio annuo netto di 15.000 euro di un dipendente di una qualsiasi impresa, valore rimasto invariato negli ultimi 3 anni, con le maggiori tasse emesse in questi ultimi 3 anni:

anno 2011, nuove tasse e tasse occulte, importo su base annua a famiglia di 1.345 euro
anno 2012 nuove tasse e tasse occulte, importo su base annua a famiglia di 1.510 euro
anno 2013 nuove tasse e tasse occulte, importo su base annua a famiglia di 1.570 euro.

Prendendo quindi ad esempio gli ultimi 3 anni, restando immutato il valore del salario, l'aumento delle tasse nel 2011 ha inciso sullo stesso per il 9% circa, quindi il salario si è svalutato di tale percentuale, nel 2012 lo stesso aumento ha inciso per il 10% o poco più, quindi salario svalutato del 10%, nel 2013 stessa cosa, poco più del 10%.
Ora sommate le tre percentuali, arriviamo ad un 29% , teniamo conto della deflazione che ci abbuona nei tre anni un 2%, arriviamo al 27%, cifra che rappresenta la svalutazione del nostro salario nei tre anni osservati.
Badate bene, la svalutazione del salario,è frutto dell'aumento delle tasse e non dell'inflazione che nei 3 anni presi in considerazione è quasi nulla, considerate anche di avere crescita negativa per i prossimi 5 anni.

Ora chiedo agli eventuali scienziati in materia economica, ci costa più rimanere nell'euro o pagare una svalutazione del 30% ritornando alla sovranità monetaria?

Attendo risposte.

Max Weber, Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.12.14 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a Tutti ,qualcuno ne sa qualcosa di questa iniziativa americana ,passata completamente sotto tutti i radar ? http://www.controinformazione.info/nuova-legislazione-americana-prepara-il-terreno-per-la-guerra-alla-russia/

marco e., reggio emilia Commentatore certificato 06.12.14 22:32| 
 |
Rispondi al commento

OT ma credo valga la pena di guardarlo, se già non l'avete fatto, ma dubito, è roba fresca.
Quando Putin parla di "robotizzazione bellica"
che abbia in mente questo? Terrificante, fanta, ma non troppo. Buona visione
https://www.youtube.com/watch?v=Cp7mM2TP_1A

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.14 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già messo sulla mia pagina Facebook. Si sono tutti rotti abbondantemente. Fuori dall'Euro, ritorniamo ad essere una Nazione padrona della propria moneta e del proprio futuro.Fuori i ladroni dalle istituzioni, nessun accordo con loro, nessuna forma di benevolenza. Gesù Cristo non era benevolente col demonio e questi delinquenti sono demoni incarnati.

franca s. Commentatore certificato 06.12.14 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che voto M5S, vorrei che ci fosse qualcuno in grado di dimostrare
che il problema della crisi di questo paese non è dell'euro ma di chi ne ha
approfittato per arricchirsi in assenza di un controllo dello stato sui
prezzi e tariffe varie.
Nel concreto, gli stipendi dei dipendenti fino a determinate categorie sono
stati calcolati al centesimo, mentre quelli di altri sono stati raddoppiati
( politici, magistrati?, dirigenti in generale, giornalisti?, liberi
professionisti, artigiani, costruttori, ecc.ecc).
Purtroppo nessuno si è mai preso l'impegno di stilare un prospetto dove
risulta questo diverso trattamento, eppure non dovrebbe essere molto
complicato per gli addetti ai lavori.Es: un parlamentare del M5S percepisce
6.000 euro circa, che sono i 12 milioni di lire(circa) che percepiva un
politico prima dell'entrata in vigore dell'euro, mentre oggi prende circa
12.000 euro (24 milioni di lire).
Questo esempio può benissimo essere riferito a tutte le altre categorie
quindi credo che più che raccogliere le firme per uscire dall'euro sarebbe
necessario raccogliere firme perchè tutti quelli che si sono raddoppiati
gli stipendi tornino ai percepire il corrispondente lire/euro.
saluti

e.l. 06.12.14 22:17| 
 |
Rispondi al commento

ho più inviato un commento. non è stato pubblicato.
problemi tecnici?

l.e 06.12.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marco Spiga smettila di dire stronzate...... così si muore....quindi o si esce dall'euro o si muore..se vuoi morire stai li fermo ma non venire qui a scrivere cavolate...solo chi è pagato per scrivere a favore dell'euro puo scrivere a favore dell'euro..l'euro è una conversione..il problema sono i trattati e i vincoli della moneta stessa...tutto il resto è fuffa..quindi a te l'euro a me una moneta nazionale....addio

waffa € 06.12.14 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamo partire le scommesse: dopo Milano (expo), Venezia (mose) e Roma (mafia capitale) da dove verra' il prossimo scandalo?

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 06.12.14 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe! Grandi i nostri ragazzi!

Certo che firmo e anche mio marito e mio figlio.
Cercherò di convincere e portare ai banchetti quante più persone posso.
E' una battaglia di vitale importanza ma sarà durissima, faranno di tutto per impedirci di arrivare al referendum sull'euro...i nostri politicanti saranno messi sotto pressione dai loro padroni di Bruxell e della troika perché se l'Italia dovesse uscire per loro sono caxxi.

Altri paesi, dietro il nostro esempio, chiederebbero di uscire e sarebbe la fine della trappola infernale che hanno escogitato per affamare le popolazioni a tutto vantaggio e ingrassamento loro.

Ornella M., Uzzano Pistoia Commentatore certificato 06.12.14 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X zampano
Pare che non capisci quello che dico , o che lo prendi come una battuta , non sto facendo battute
Basta vedere le cose per quel che sono
L'Italia è fallita il rating bbb- e il passo prima della carta straccia , il che consiglia , e a volte obligato i fondi a uscire di corsa dal investimento
La Germania sta ostacolando l'unica nostra speranza
Non bisognava entrare nel euro , in una moneta strutturata senza un paese sovrano , in una economia ,europea senza regole del tutto contro tutti , se c'è tempo per un referendum , non lo so , firmerò anche per primo ma temo che sia tardi

Riccardo Garofoli 06.12.14 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... COME AL SOLITO, sul FQ buttano fango sul movimento e danno sondaggi (anzi danno i numeri) attribuendo ai 5 stelle l'idea di voler disarcionare Grillo ...
CERTO CHE CON UNO SCANDALO IN CORSO DI CERTE PROPORZIONI (LA MAFIA A ROMA) ANCORA PARLANO DI GRILLO!!!!

stefano leo 06.12.14 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Ottima l'iniziativa di un referendum in merito all'euro.
Tuttavia pubblicizzare tale iniziativa come "fuori dall'euro" è condizionante, e rischia di fare allontanare migliaia di firmatari.

Leonardo Maracino, Bologna Commentatore certificato 06.12.14 21:55| 
 |
Rispondi al commento

X zampano
Qualcuno ipotizzava la morte del euro in aprile maggio 2015
La moneta forse non morirà ma noi ne usciremo fuori prima forse già a gennaio febbraio ,il crac era nel aria , NAPOLITANO non si dimette , scappa dal naufragio italiano , di cui è stato l'artefice il regista
Non abbiamo una classe politica , ma solo una manica di ladri , le notizie di Expo del Mose
Di Roma , sono falle troppo larghe nello scafo della immagine italiana , economica sociale politica

Riccardo Garofoli 06.12.14 21:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... il referendum avrà più successo se si fa capire ai cittadini che il reddito di cittadinanza è possibilissimo se c'è una moneta sovrana che fa tornare in mano allo Stato la decisione di come spendere e redistribuire la ricchezza prodotta. Io porrei una condizione: per dare nuova energia alla produzione italiana, il reddito di cittadinanza dev'essere spendibile soltanto per prodotti italiani e non d'import e questo si può fare da subito con dei bonus meglio ancora se si spendono presso aziende locali. QUESTO farà tornare la produzione in Italia ed eviterà che i redditi di cittadinanza vadano ad ingrossare i produttori "cinesi" ... STIAMO ATTENTI!

stefano leo 06.12.14 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Eh sì, temo che in Parlamento saremo in pochi a sostenere questo progetto, che peraltro potrebbe essere più credibile prevedendo una Banca nazionale, e non privata, cha stampi moneta. Tutto già detto dal prof. Giacinto Auriti, profondo studioso dei fenomeni legati al signoraggio bancario e che ho avuto il piacere di ascoltare. Alla fine ritengo che questa battaglia sia prematura, per avere qualche possibilità di successo dovremmo prima conquistare maggior peso politico e infine salire al Governo. Poi usciamo dall'euro e da quello che ci pare. Ho paura che sia così.


Franco Mas 06.12.14 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene....è la prima cosa che farò sabato 13 uscendo di casa,cerchiamo di riacquistare a mano a mano le sovranità rubateci da questa banda di ladri collusi. Beppe fregatene delle cattiverie che ti piovono addosso da tutti i fronti....è solo perché hanno una paura fottuta di te, hanno capito benissimo da molto tempo che tu sarai il loro becchino e per questo ti fanno la guerra....è solo questione di tempo....la verità viene sempre a galla.
PS: Forza Beppe e non mollare mai...il M5S ha bisogno del tuo carisma.
Con affetto


Gio 66, Roma Commentatore certificato 06.12.14 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Una delle usanze legate alla ricorrenza del 13 dicembre è il Calendario di Santa Lucia. Fino a Natale ogni giorno si segna il tempo che fa e si ottiene così un calendario delle previsioni del tempo per l’anno successivo, in cui ogni giorno trascorso dopo il giorno di S. Lucia corrisponde a un mese dell’anno nuovo. Succederà qualcosa di simile anche nel caso della raccolta firme per uscire dall’euro: il meteo dell’Italia degli anni a venire, inteso in senso metaforico, dipenderà dalla quantità di firme che verranno raccolte a partire dal 13 dicembre. Volete tempo bello, raccolto abbondante, frutta saporita, olio e vino buono? Firmate!!!

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.12.14 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Cari co-bloggers qualcuno sarebbe in grado di dirmi qual'e' veramene la situazione su Pizzarotti?. A sentire i TG e' quasi un dissidente, ma siccome mi rifiuto di credere ai media del regime volevo trovare informazioni sul blog, ma non ci sono.

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 06.12.14 21:40| 
 |
Rispondi al commento

GRANDISSIMO BEPPE,
FUORI DALL'EURO SUBITO!
FORZA M5S!

Zampano . Commentatore certificato 06.12.14 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Chi può faccia un banchetto, chiedete se possibile autorizzazione al comune competente.

Facciamo arrivare il messaggio a tutti. Ripetiamolo all'infinito fino anche al referendum

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.12.14 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Credo che sia megli iniziare a prepararci per il baratto , unico modo di scambio previsto
Siamo ormai alla frutta , le agenzie di rating stanno suonando già le campane a morto
Non sprechiamo tempo su iniziative fuori tempo massimo l'Italia è ora formalmente fallita
Non è che usciamo , ci cacciano via

Riccardo Garofoli 06.12.14 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono un grande economista
ma credo che si parli praticamente solo del cambio lira / euro come motivo ragionevole cioe' nel senso di far pensare , ai pro e ai contro.
Per non arrivare alla questione che e' la SOVRANITA' MONETARIA il punto.
Possibilita' di stampare e quindi aumentare o ridurre l'inflazione per avere magari un dollaro quasi 1 a 1 ( e relativamente altre valute) e aumentare le esportazioni MADE IN ITALY.Altro che delocalizzazioni. I costi degli italiani , ad esempio gli affitti, verrebbero pagati con moneta nazionale e quindi adeguati al reale costo. La lira puo' essere anche uguale a 1 euro. Ma e' una lira. Domani potrebbe valere meno. E sarebbe meglio per noi.
Come siamo entrati ne usciamo. Buona serata.

THECOUNTFROM MODNA 06.12.14 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok Beppe, io e la mia famiglia siamo presenti all'adunata anti-euro.

Via dall'€uro,...
ed avanti con il.. "£irone"...


*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.
Cortigiano per Hobby

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 06.12.14 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Facciamoci un bel volo
https://www.youtube.com/watch?v=Mun_kUi9dx4

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.14 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i siti web no profit evitano accuratamente L'uso di java script ma qui nel blog se ne fa alto uso..Trovo che un sito che si qualifica"politico"non sia decente se si comporta verso i suoi partecipanti come se fosse un misero sito porno...

DH 06.12.14 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è da affannarsi troppo nella ricerca delle firme per fare un referendum !!
L'agenzia di rating ci ha declassato a livello pre spazzatura , la bce non è in grado di acquistare titoli di stato italiani ,per la netta opposizione della Germania , il ministro delle finanze tedesco , non vorrebbe essere nei panni del omologo italiano Padoan , senza contare che anche se nel silenzio più assoluto il terzo trimestre l abbiamo chiuso a -0,3 sul 2013 ,i dati economici sono disastrosi
Non saremo noi a decidere ci CACCERANNO come cani rabbiosi

Riccardo Garofoli 06.12.14 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Naturalmente firmerò. Se non altro per togliere alibi a chi ci governa.

Il problema che sento è che per conoscere la vita del M5S, giorno per giorno, sono costretto a vedere i vituperati Media che la raccontano come più aggrada loro.

Nulla riesco a sapere nulla da questo Blog. E mi fa specie che nessuno rileva questa che, scusate, per me è una assoluta anomalia.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 06.12.14 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene così e avanti!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.12.14 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Manuela Bellandi,
scusa ma non trovo più il post dove stavamo dialogando.
Comunque grazie per il link che mi hai postato.

Controllando ora in internet ho visto che il fatturato della Casaleggio Associati del 2013 ammonta a 2,1 milioni di euro.
Pare che gli utili siano dunque quadruplicati rispetto al 2012.
Non so se questo notevole incremento sia attribuibile principalmente al blog di Grillo o meno, Tu hai notizie in proposito?

marina angelini Commentatore certificato 06.12.14 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è allo stremo. Ancora dubbi?
Fuori dall'euro!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.12.14 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, hai visto che STRAORDINARIA Community (dove l'utile viene redistribuito fra i partecipanti) hanno creato QUATTRO ITALIANI????

E poi c'è chi dice che non ci sono italiani che non hanno iniziativa!!!!

http://www.umarcocali.com/2014/12/questo-sistema-di-asta-online-ibrida.html

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 06.12.14 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Bene. Firmerò .

Marcello G., Milano Commentatore certificato 06.12.14 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe che il M5S facesse la raccolta delle firme per un referendum popolare per abolire la Legge Fornero.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.12.14 20:39| 
 |
Rispondi al commento

bisogna avere pazienza, è solo questione di tempo perchè questo sistema marcio crolli

luciano p., mestre Commentatore certificato 06.12.14 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche abolendo l'Euro, una Banca d'Italia privata continuerà ad essere in mano alle banche e la sovranità monetaria non ci sarebbe lo stesso. Inoltre, per questi che rubano dappertutto (vedi, ultimo ma non ultimo, cosa succede a Roma), rubare Euro o Lire o Comesichiama, è lo stesso. Il problema vero è che questi devono smettere! E se non smettono, non dobbiamo fare per forza i pacifisti come Ghandi.
Quindi, il problema vero non è uscire dall'Euro, ma liberarci dalle zavorre! La nostra creatività, fantasia, immaginazione, i tedeschi se la sognano, e ora e poi, importano i nostri cervelli migliori. Bisogna fare in modo che abbiano interesse, piacere, volontà e cultura per restare, creando le condizioni perché sia così. E questa classe politica con le sue incapacità, piccolezze (non vedono a più di un metro dal naso), meschinità, non ce la possono proprio fare. Il referendum sull'Euro mi sembra di guardare il dito mentre ci stanno indicando la Luna. Senza contare, poi, che un flop sarebbe immediatamente cavalcato da chi vuole annientare il M5S per continuare a vivere nel suo brodo di cultura.


O.T.: Per non dimenticare !!!

https://www.youtube.com/watch?v=4TakYn9RMCw

Grande Piero !!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 06.12.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento

ottimo argomento per spaccare ancora di più il movimento e perdere un casino di consensi. E quando saremo fuori dall'euro andremo all'estero a comprare le materie prime e l'energia con la carta straccia della lira?

ferdinando c., Beinasco Commentatore certificato 06.12.14 20:07| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNO SPACCATO DELL'ITALIA

Roma più che caput mundi è spazzatura mundi.
Certo se all'estero ci deridono, come dar loro torto, MAFIA PIZZA E MANDOLINO.
Tempo addietro c'è stato il bello spettacolo della terra dei fuoci, ora lo scandalo di roma tenuta in scacco da una manica di delinquenti della peggiore specie; al nord lo scandalo dei lavori per l'Expo.
Non bastavano le classiche mafie che imperversano in meridione, ci voleva anche l'evoluzione della mafia romana!
Penso che il tarlo sia insito nella testa degli italiani, che non hanno il senso dello stato, che pensano solo ai loro tornaconti, non amano il proprio paese e, alla fine, si meritano i governanti che hanno, degni di stare, appunto, a Roma.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 06.12.14 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

evvai ..non manchero !!!!!!!!!!!

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.12.14 19:57| 
 |
Rispondi al commento

"Marco Spiga"

"nel momento stesso in cui ci fosse la concreta possibilità di un ritorno alla lira (e ben prima dal fatto reale), tutte le persone sane di mente toglierebbero i propri risparmi dalle banche italiane per trasferirli legalmente (e siamo sinceri anche di nascosto) in una banca estera" (...........) le banche italiane smetterebbero di concedere credito perchè spaventate da una crisi di liquidità..."

--------------------------------------------------

Non è importante dove li tengono (i soldi) ma dove li spendono.

Le banche GIA' non concedono credito, a parte a pochi "amici" molto benestanti.


Rio Savè Commentatore certificato 06.12.14 19:55| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

voterò fuori dall euro subito.....e per chi ha paura.....basta vedere le condizioni in cui ci troviamo....la moneta euro gestita e prodotta non dagli stati ma da gente come noi che ha le stamperie per stampare carta non è altro che il mezzo per ricattare i popoli....basta vedere il pareggio di bilancio e la spending review......quindi prima ci riprendiamo la sovranità monetaria e di stato e prima potremo stampare soldi per conto nostro ....mentre adesso dobbiamo chiede6re in prestito alla bce .......la zecca di stato ..deve essere italy e non bildberg

tommaso de rossi (jacl iosc) Commentatore certificato 06.12.14 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Portare avanti un lavoro del genere che si farà fra soli 2 giorni da un pò l'idea di una falsa notizia più che una raccolta di firme e continuo a dirlo che la diffusione di notizie di questo genere fatte solo in rete è un mezzo fiasco....ma siamo abituati

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 06.12.14 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il commento n° 100. Bel numero.
Beppe, mi stai parlando di persona, ti vedo.
Metterò su il banchetto e ti darò una mano.
A costo di farlo da solo, ma non credo.
Beppe sei il Timoniere, c'è poco da fare.
L'ha detto anche Schettino: Dopo Dio sono Io, sulla mia nave. Ha ragione. (te lo dice un ex marinaio) Di nuovo la rotta è tracciata.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.12.14 19:40| 
 |
Rispondi al commento

http://www.affaritaliani.it/roma/il-primo-stipendio-da-sindaco-donato-da-marino-alla-cooperativa-di-buzzi-04122014.html?refresh_ce

Giovedì, 4 dicembre 2014 - 15:34:00


Era il novembre del 1990 quando Salvatore Buzzi, uno dei protagonisti dell’inchiesta “Mafia Capitale”, faceva notizia sui giornali come testimonial della riuscita della Legge Gozzini che impegnava al recupero civile e sociale degli ex detenuti. Buzzi era il perfetto testimonial: dopo una condanna per l’omicidio di una prostituta, era riuscito a costituire la cooperativa 29 giugno considerata il fiore all’occhiello della politica della sinistra romana. Lo stesso sindaco di Roma, Ignazio Marino alla fine della campagna elettorale contro Gianni Alemanno aveva annunciato che il suo primo stipendio da sindaco sarebbe andato in beneficenza e scelse proprio quella “cooperativa 29 giugno” di cui Buzzi è fondatore e presidente.

Lo ricorda il Secolo d'Italia che mette in luce come Buzzi si era schierato pubblicamente contro le politiche di Alemanno. "La cooperativa 29 giugno che si occupa dei più deboli – aveva aggiunto Marino – ha denunciato con severità i tagli subiti dalla giunta Alemanno. Si trova in grande difficoltà e, mettendosi d’accordo con le banche, emetteranno delle obbligazioni per poter finanziare la propria attività".
Sul sito della cooperativa spicca in photogallery, oltre a diverse foto di Buzzi con Marino in visita alla coop, anche con l'eurodeputata Simona Bonafè, una delle fedelissime del premier, in jeans e maglietta bianca mentre confabula con Buzzi all’inaugurazione di un cantiere.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.12.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Spero che questa notizia non resti solo in rete ma passi anche in tv dato che la moltiplicazione dei pesci è difficie farla soempre e solo in rete

Giovanni P., vicenza Commentatore certificato 06.12.14 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Ti seguo da molto tempo,e sono contento se quanto nel tuo pensiero,possa realmente ottenere non solo l'USCITA dall'euro,ma tutto quanto puo' salvare ONESTAMENTE il nostro paese senza che ci mettiamo vergogna di dire: SONO ITALIANO...VAI COSI' BEPPE,io sono con te e i tuoi ONESTI PRINCIPI E PROMESSE...SALVACI DA QUESTO GOVERNO...CIAO E AUGURI PER TUTTO IL TUO OPERATO E ANCHE PER NATALE....

claudio sommella 06.12.14 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Sta montando il disgusto...il Teo dichiara che schifo!
Pure i cittadini dichiarano : che schifo e che ladri!
Per questo martellare sui TG nei talk show sto sentendo cittadini,nei negozi,nelle piazze,fra amici: "mi spiace ma non adrò a votare".
Aooo mica si rendono conto che potrebbe esserci una soluzione diversa!
Noneeee....preferiscono che alla prossima tornata elettorale qualche partito,fra i soliti ladroni,possa prendere il 45% del 20 percento dei votanti!
Strulli....popolo di cogli..i!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.12.14 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, a te e a tutti i ragazzi del movimento, sicuramente uscire dall'euro alla fine porterà dei vantaggi anche se all'inizio credo che prenderemo la stangata finale. Ma se l'euro si è rivelato un grosso sbaglio ancor di più lo sono i nostri politici, la corruzione, il malaffare e tutto quello che di marcio c'è in questo paese hanno contribuito insieme a portarci alla situazione attuale. Perciò va bene fuori dall'euro, ma occorre anche e soprattutto una bella e approfondita ripulita ad ogni livello. Questa la vedo molto, ma molto più dura.

Cesidia Ferrante 06.12.14 19:16| 
 |
Rispondi al commento

ULTIME NOTIZIE: Galan si e'ferito con un ramo nella sua villa megagalattica. I medici sono intervenuti con l'elicottero....
Provate a ferirvi voi nel monolocale in affitto e ..Scommettiamo che li rimanete?

DH 06.12.14 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Est agitada e vivo
discuntentu,
ca s'omine istruidu est
fattu gai;
in tanta presse non
s'arrivat mai
a cumprire su
propr'intendimentu
Sa vida ostra rustica e
serena
o babbos mios bramo cun
tristura
e de torrare pastore in
s'altura
istudende su sidi in d'ogni
vena
O a s'umbra de ilighes
drumire
a curzu a su masone
ameriadu
senza custa premura e
coidadu
chi non mi lassat sa vida
godire.

Montanaru

Giuseppe z., oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.12.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"quale sarà la ripercussione dell'uscita dall'euro sul valore delle nostre case e dei nostri risparmi"

I conti correnti saranno convertiti con 1:1
Cioe´un euro una lira o altro nome.
Cosi´pure debito nazionale e debiti privati.
Mutuo di 200.000 euro diventera´mutuo di 200.000 lire.

Stipendio di 1500 euro sara´1500 lire.
Poi, molto probabilmente si svalutera´la lira.
Molti dicono fino al 50% io penso che non lo permetteranno.
I creditori NON vogliono perdere il credito e i concorrenti commerciali non vogliono troppa concorrenza sui prodotti.
Infatti se avessimo una svalutazione del 50% una Ferrari costerebbe come un´Audi.
Capisci che i tedeschi non venderebbero piu´nulla...
Diciamo un 20%.
Cosi´il debito varra´un 20 o 30% in meno.
Chi ha il mutuo dovr´pagare piu´interessi, ma su una cifra svalutata.
INFATTI una misura ESSENZIALE dovrebbe essere il ripristino della scala mobile, con l´aumento dei salari pari all´inflazione, se no e´un suicidio.
Per il debito nazionale e´un´altra storia.
Se la lira potesse essere stampata dalla banca nazionale (cosa questa essenziale) sarebbe scongiurato il default.
lo stato potrebbe stampare moneta per pagare debito e interessi.

IL TUTTO DEVE necessariamente essere fatto con un governo RESPONSABILE, altrimenti faremmo la fine dello Zimbawe.
Non credere a chi ti dipinge uno scenario roseo.
Non lo sara´, ma non sara´roseo neppure se rimaniamo in Europa, anzi sara´anche peggio perche´andremo in default e perderemo TUTTO senza speranza di risollevarci almeno a breve.

Patrizia B. 06.12.14 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FIRMA CONTRO L'EURO IL 13 DICEMBRE!
#fuoridalleuro

Firmerò e farò firmare più gente possibile.

Un suggerimento?

Chi la stamperà la nuova Lira in caso di ritorno a una valuta nazionale , la Banka d'Italia SpA?

Si poteva proporre un Referendum per l'uscita dall'Euro e la nazionalizzazione della Banca d'Italia, gli italiani sarebbero stati più tranquilli con una banca centrale dello Stato a garntire il passaggio.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.12.14 19:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Primo post sembra non andato perciò riprovo:
Diciamo subito chiaramente il referendum sull'uscita dall'euro non verrà mai accettato dalla corte costituzionale e per motivi ovvi:
1) Si tratta di un trattato internazionale 2) Sono materie legate al bilancio dello stato

Art 75 della costituzione, 2 comma:

Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali

Poi possiamo essere d'accordo o meno che entrare nell'euro sia stata una pessima idea, ma uscire ora con la situazione economica attuale e con BCE che ci sta facendo finanziare ai livelli più bassi della nostra storia mi sembra azzardato.
Bisogna considerare che con l'uscita dall'euro avremmo una fuga di capitale enorme (ricordate gli spalloni svizzeri...) perchè chi terrebbe i soldi in una moneta destinata a svalutarsi e con un debito pubblico enorme.
Le banche, le aziende con prestiti in euro si troverebbero a dover continuare a pagare i debiti in euro (molti contratti dei prestiti obbligazionari, degli swap sono sotto legislazione uk). Ci sarebbero dei costi enormi di gestione del passaggio da una valuta all'altra incluso i costi di gestione del rischio valutario da parte delle aziende che importano/esportano.
Esiste la seria possibilità di una guerra valutaria con il resto dell'area euro (se noi usciamo, pensate che gli spagnoli i portoghesi o anche i francesi resteranno a guardare mentre noi facciamo svalutazione competitiva).
C'è il rischio di una svalutazione degli asset immobiliari o che anche se è magari possibilità remota veniamo sbattuti fuori dalla comunità europea.
Ne vale la pena di rischiare ora? Se fossimo la Germania con un economia forte, forse si ma ora che abbiamo già una marea di problemi perchè aggiungerne altri.

Questo è uno spunto per una discussione, per favore evitate insulti, grazie.

Marco Spiga 06.12.14 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Grazie raga...ottima iniziativa!!!!!!!!!!111

A r j u n a, U r a n o (Arjuna, Madras)
Alessandro B., Torino (Tersite Bompard, Venaus)
Alfredo E., Milano (Heracles Mediolanum)
Claudio C., Albavilla (luci da Alcyone)
Nico C., Porto Sant'Elpidio (Max Weber)
P.S. ilmionomeènessuno27
Saverio L. (uno di noi)
★★★★★ ^:^


oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.12.14 18:57| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se usciamo dall euro quanto varrebbe un euro in lira? Spero la stessa cifra di quando ci siamo entrati. Grazie

Franco branco 06.12.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

La Littizzetto valletta del pretino Fazio,(5 milioni di euro all'anno) che sa solo parlare negli ultimi anni e' diventata proprietaria a Torino di 22 appartamenti.

mario sowclett 06.12.14 18:53| 
 |
Rispondi al commento

SPERANDO DI NON SOCCOMBERE PRIMA

La nostra uscita dall'euro comporterebbe un effetto a catena che gioverebbe non solo all'Italia ma a tutte quelle nazioni che come noi hanno pagato il prezzo più alto in termini econmici e sociali.
Evidentemente gli Italiani non ne hanno abbastanza o non capiscono quello che sta accadendo perchè siamo a un passo dal precipizio.
Il nostro rating è calato di un altro gradino e ne manca un altro al livello di junk:in altre parole il nostro giudizio è vicino alla spazzatura.
Sapete che significa?
Se andate in banca a chiedere un prestito per la vostra azienda questi vi viene erogato a secondo di un punteggio che avete accumulato che dipende dalla vostra capacità produttiva,dalla velocità temporale con cui ripagate i debiti,dall'affidabilità dei clienti e dal fatturato.
Col rating si calcolano anche gli interessi che naturalmente sono più bassi proporzionalmente alla bontà del giudizio.
Se io andassi oggi in banca col rating che oggi ha l'Italia non solo non mi verrebbe erogato il prestito ma mi sarebbe richiesto anche di rientrare da eventuali fidi concessomi.
In altre parole la Grecia è più vicina di quanto possiamo immaginare.
Mi piace stuzzicare le persone e sopratutto mi piace ascoltare le loro riflessioni.
Io noto una insicurezza crescente ed una sensazione di impotenza davvero sconcertante.
Qui si fa finta di niente mentre la casa brucia e il tetto ci crollerà sulla testa mentre in tv danno "Il Koala della famiglia Renzie".
Vedo il becchino Padoan che ci rassicura su un futuro che esiste solo nella sua faccia verde con una ripresa che segnerà l'ennesimo 0 anche nel 2015 ed una disoccupazione ancora crescente.
Come è possibile drogare un popolo a questi livelli?
Eppure in Grecia ci sono riusciti ma almeno li il governo ha fatto finta di esistere.
Qui in Italia si continua a sprecare e te lo dicono in faccia che sono dei ladri.
Toc toc ci siete?la sentite la puzza di fumo?

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.12.14 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho visto sulla mappa dei gazzebbi e nel lazio non ci sono , io vivo a latina a circa 70 km da roma e mi viene difficile andare in toscana o a napoli,non tanto per una questione di tempo ma per una questione economica.Se organizzate dei gazzebbi nella mia citta o anche a roma io votero questa iniziativa come vi ho votato per le europee , se mi potete mandare un e mail di risposta nel caso ci fossero dei gazzebbi nelle mie vicinanze lo apprezzerei cmq terro d occhio la mappa nel caso di cambiamenti spero di poter dare il mio contributo , in bocca al lupo

fabio gaveglia 06.12.14 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

USCENDO DALL'EURO, INEVITABILMENTE LA LIRA SI SVALUTERA' RISPETTO ALLA MONETA UNICA, E ALLORA LA MIA DOMANDA E': COME FAREMO A RIPAGARE ALLE BANCHE I MUTUI CONTRATTI IN EURO, GUADAGNANDO IN LIRE???

Nicola Buscemi 06.12.14 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Post di distrazione di massa.
TUTTA COLPA DELL'EURO!
CE LO CHIEDE L'EUROPA!
LA CULONA INCHIAVABILE!
Quindi, 1816, aveva ragione?

lore i., Carrara Commentatore certificato 06.12.14 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, probabilmente firmerò anch'io che di economia ne so quanto mia moglie (cioè quasi zero), però qualcuno ribadisca (se già detto è meglio ripetere), quale sarà la ripercussione dell'uscita dall'euro sul valore delle nostre case e dei nostri risparmi, perchè questo(poco)è tutto quello che rimane agli italiani per non finire anch'essi nei campi rom. C'è gente che sta pagando mutui salatissimi su beni che già oggi valgono la metà del loro valore, e anche a questi sarebbe utile infondere un minimo di speranza. Comunque se non va a casa questo governo, io penso che ogni riforma monetaria sarà inutile. Cioè inutile per la gente qualsiasi, perchè i maiali contineranno a ingrassare, cambieranno solo mangiatoia.

Franco Mas 06.12.14 18:17| 
 |