Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Se l'Italia esce dall'Euro/2 #fuoridalleuro

  • 132

New Twitter Gallery

fuori_Euro.jpg

Wolfgang Münchau su Der Spiegel si esprime sul possibile prossimo abbandono dell’Eurozona da parte dell’Italia. L’autore sottolinea la gravità della decisione per la tenuta dell’Unione monetaria, ma anche i benefici, che per l’Italia sarebbero immediati. (traduzione da vocidallestero.it)

di Wolfgang Münchau, 2 Dicembre 2014
In Italia negli ultimi tempi si sta svolgendo un ampio dibattito sull’uscita dall’Eurozona. Finora solo i partiti d’opposizione rivendicano questa scelta. Ma anche loro prima o dopo andranno al governo.
Uno dei motivi per i quali abbiamo l’euro è l’ampio consenso politico di cui godeva in tutti i Paesi che più tardi ne avrebbero fatto parte. Non importa se al governo o all’opposizione, erano tutti d’accordo. Soprattutto il consenso dei partiti d’opposizione era importante, poiché nel corso di 15 anni sono andati tutti al governo, la SPD in Germania, i socialisti in Francia e in Spagna. Così l’Euro ha resistito, dalla sua introduzione quasi 16 anni fa, a molti cambi di governo.
Con la crisi dell’euro questo consenso non è più totale. In Germania governo e opposizione sono ancora quasi tutti a favore dell’euro. Anche in Francia formalmente è così. Lì solo il Front National è contrario.
Diverso è il caso dell’Italia. Lì tutti i partiti d’opposizione sono ora contrari all’euro. Pregiudizialmente ciò non significa granché. I socialdemocratici italiani hanno una grande maggioranza in Parlamento sotto il loro capo Matteo Renzi. E godono di un grande, anche se non più schiacciante, consenso popolare. Ma nelle democrazie le opposizioni prima o poi vanno al governo. E quindi è importante capire se un nuovo governo del genere metterebbe davvero in pratica la propria politica anti-euro.
Il Movimento Cinque Stelle, il più grande partito d’opposizione, prima delle elezioni europee si era pronunciato per un referendum sull’euro. Il partito è stato finora euroscettico, ma la sua posizione non era mai stata così dura come adesso. Il capo del partito, Beppe Grillo, ha annunciato poco tempo fa la sua netta opposizione. Il suo partito vorrebbe abbandonare l’Eurozona il più presto possibile.
Alle elezioni regionali in Emilia Romagna il partito di Renzi ha vinto, tuttavia la Lega Nord ha raggiunto quasi il 30%, risultato con cui nessuno aveva fatto i conti. La Lega non è solo favorevole a una divisione fra Italia Settentrionale e Italia Meridionale. Ultimamente è anche a favore dell’uscita dall’euro, e questa sua posizione è stata ricompensata dagli elettori.
L’abbandono dell’Italia sarebbe il peggiore di tutti gli scenari.
E questo ha invogliato Silvio Berlusconi. Completamente favorevole all’Europa, Berlusconi, naturalmente, non lo era mai stato. Ma, opportunista com’è, anche lui mette in discussione il futuro dell’euro. Di più: lui e il suo partito, Forza Italia, il secondo più grande partito italiano, hanno un piano ben congegnato. Berlusconi vuole riavere la sovranità monetaria introducendo all’interno del paese una valuta parallela che fluttui liberamente nei confronti dell’euro. Stipendi e salari, e ovviamente anche i prezzi nei negozi, sarebbero indicati in questa nuova valuta. In un primo momento si cambierebbero i vecchi euro in nuovi euro italiani secondo un rapporto uno a uno. In seguito si lascerebbe fluttuare la nuova valuta liberamente, con la conseguenza che il suo corso subirebbe un crollo immediato, probabilmente fra il 30% e il 50%. L’economia italiana in un colpo solo diventerebbe di nuovo competitiva.
Per il resto dell’Eurozona un’uscita dell’Italia rappresenterebbe il peggiore di tutti gli scenari di crisi. Ma effettivamente il paese non è più cresciuto dall’ingresso nell’euro. La disoccupazione è alta. La disoccupazione giovanile fa paura.
La prossima crisi in arrivo
Non si dovrebbe liquidare la strategia anti-euro dell’opposizione come pura demagogia o populismo. Un abbandono dell’euro risolverebbe tecnicamente il problema italiano in un colpo solo. Le imprese diventerebbero di nuovo competitive. I debiti dello Stato verrebbero anch’essi convertiti nella nuova valuta, altrimenti la decisione non porterebbe alcun frutto. I proprietari stranieri dei titoli di Stato italiani dovrebbero accettare una perdita.
Che l’euro, dopo un abbandono da parte dell’Italia, possa essere in grado di sopravvivere, è cosa tutt’altro che certa. Il sistema finanziario europeo sarebbe a quel punto in grave pericolo. I mercati probabilmente speculerebbero sul fatto che anche altri Paesi cercherebbero di allontanarsi. La Francia vorrebbe ancora essere incatenata alla Germania, qualora l’Italia lasciasse l’euro? La risposta è, probabilmente, addirittura "sì". Solo che non si può essere sicuri di questo, poiché in quel momento la situazione sarebbe poco chiara.
Ciò che noi ora viviamo in Italia sono le conseguenze di una strategia anti crisi che rimanda tutti i problemi e non risolve nulla. La prossima crisi è in arrivo. Sarà peggiore dell’ultima e richiederà ancora più sforzi. E prima o dopo uno di questi partiti anti-euro andrà al governo. E allora succederà.
Wolfgang Münchau

cale_libroo.png


4 Dic 2014, 15:07 | Scrivi | Commenti (132) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 132


Tags: Der Spiegel, euro, francia, fuori dall'euro, germania, lira, Wolfgang Münchau

Commenti

 

Caro Presidente Napolitano, per una volta sono d'accordo con Lei quando definisce "eversivi" gli "anti-politici", tuttavia vorrei analizzare con lei il significato di ciò che afferma; infatti l'associazione di termini è azzeccata poichè chi usa armi o potere economico o anche mediatico per demolire, alterare o sovvertire uno stato di democrazia si può definire soggetto eversivo. Ma analizziamo ora il termine "politica" che deriva da "Polis" ovvero comunità, bene, fare politica significa curare l'interesse della comunità, quindi quello che stiamo cercando di fare noi del M5S ed altri pochi esponenti di altre piccole realtà.
Invece la casta al quale anche Lei appartiene e tutti coloro che vivono grazie al denaro pubblico (come zecche attaccate ad un povero cane ammalato)siete la causa della rovina dell'Italia, siete coloro che da oltre cinquant'anni manipolate le leggi a vostro piacimento abrogando o alienando quelle utili e promulgandone nuove senza senso o, peggio ancora, dannose. Ci avete consegnato una Nazione senza più valori, dove regna l'anarchia del più forte, dove in un sistema pieno di leggi non esiste una giustizia, dove tutti possono truffare, rubare, violentare, uccidere liberamente poichè protetti dalla certezza di non andare in galera. Quindi chi è che fa "anti-politica" Noi o Voi? Lascio a Lei la risposta e lascio a lei anche l'interpretazione delle parole che ha pronunciato poichè si ricordi che, fino ad ora, chi ha cercato di sovvertire uno stato democratico siete stati Voi.

Stefano Scarno 11.12.14 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, te lo dico io dov´era Napolitano mentre l´Italia affondava : era al Parlamento Europeo di Bruxelles e usava regolarmente i voli Low Cost intascandosi le cospicue differenze fra questi ultimi e i voli di linea al fine di poter finanziare i gelati e cappuccini alla Sig.ra Clio a Capri.

Claudio Partucci 11.12.14 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a giornali liberi e giornalisti non venduti,è iniziato a emergere il marciume che lega i politici dal più piccolo comune fino all'apice della Piramide Istituzionale.Questo inizio di marciume putrefatto che ha iniziato a uscire dal Palazzo occupato da politici senza scrupoli,dovrebbe far rassegnare le Dimissioni al sostenitore delle grandi ammucchiate salva governi imposti e guerre mascherate.Il cancro maligno cresciuto dalla strage delle ginestre ha avvolto tutto l'apparato Istituzionale ed è per questo che le elezioni sono solo una farsa dove il voto del popolo non conta nulla.Le metastasi che hanno avvolto il sistema e alimentate dal Vaticano hanno portato al cinismo più crudo i politici,i quali controllano il CSM e lo usano per discriminare e isolare i Magistrati onesti che non vogliono sottomettersi o che non riescono a comprare o ricattare.Questo marciume ci fa capire il perché delle stragi e delle trucidazioni dei Magistrati che avevano osato indagare negli affari di famiglia e dei Comunisti venduti e il tutto coperto con il segreto di Stato.Immaginatevi cosa c'è dentro la UE,visto che il sistema Italia è l'Architrave portante e Testata d'Angolo con tutti gli intrighi di guerra e finanziamenti a politici dell'Ex URSS per farli entrare nel Paradiso da usare contro la Russia.

agostino nigretti 09.12.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento

uscire dall'euro non servirebbe agli italiani a reddito normale, per ricuperare migliori livelli nell'economia, a questi toccherà lavorare di più, per tornare ad inquinare l'Italia più di quanto sia inquinata ora, pagando con altri danni all’ambiente e alla salute di tutti

per la ripresa si deve cambiare l'indirizzo economico della produzione materiale ed intellettuale ed uscire dall'euro non servirà

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 08.12.14 01:55| 
 |
Rispondi al commento

In Italia invece, da un lato un'economia forse commercialmente + sviluppata

Rio Savè Commentatore certificato 07.12.14 22:44| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno crede che la lira sia morta e invece no, la lira esiste, ha soltanto cambiato divisa e la chiamiamo con il cognome, il nome comune europeo, EURO, perchè lo Stato italiano non è morto ed è per questo che abbiamo 7 anni di crisi economica, la crisi è legata allo Stato corrotto che non è credibile sul mercato finanziario

ora la Lira Euro è stampata da non sappiamo chi, come non sapevamo prima di entrare nel sistema euro chi stampasse la "nostra" Lira che la Zecca chiamata per confondere “Banca d'Italia“ l'avevamo venduta 10 anni prima agli amici più furbi

per cui stiamo vivendo una epoca che dura da 25 anni Lira sì Lira no, Euro sì Euro no, e ci siamo finiti perchè ci siamo indebitati più del dovuto da 50 anni a questa parte

dire male dell'euro sta bene, ma ritornare alla lira con lo stesso metodo non cambierà nulla

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 07.12.14 18:48| 
 |
Rispondi al commento

la moneta è solo uno strumento, e come tutti gli strumenti si deve controllare chi li adopera,
la difficoltà sta nel fatto che la moneta la stampano i falsari di Bruxelles
ed a loro paghiamo gli interessi per una moneta falsa dopo averla restituita vera

tornare alla Lira si dà un contentino a chi crede che sia questa la strada giusta, che non sono pochi
e votano: è solo la scelta di una strada che porta nel nulla, anche qui non avremo la luce in fondo al tunnel

si deve stare nell’euro e lottare per cambiarlo

saluti

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 07.12.14 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Parteciperò attivamente e con fede alla raccolta delle firme, per il referendum relativo all'uscita dell'Italia dall'euro, mediante infopoint a Roma insieme agli amici della XV. Nel contempo ho la convinzione che se in Italia ci fosse una sana e onesta amministrazione politica e finanziaria non ci sarebbe bisogno di uscire dall'euro per salvare l'economia italiana.-

gaetano Savoca 07.12.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Il malato IN FASE TERMINALE non può' avere più' paura di una cura magari anche sperimentale ma che è magari l'unica possibilità della morte certa. Ce la fate a capire che siamo destinati al fallimento, che la pressione fiscale è destinata a salire, che l'Iva deve arrivare al 25,5 % e che con tutto quello che è avvenuto e deve continuare ad avvenire il debito pubblico SALE anziché diminuire. Vi ricordate la Grecia ? Va bè dopo i fatti di Roma comincio a farmi una ragione che se gli Italiani continuano nonostante tutto a votare a oltranza centrodestra o centrosinistra questo è un paese che si merita la fine che SI E' SCELTO.

Giuiio M., Sanremo Commentatore certificato 07.12.14 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Sarà perchè vivo in una isola,però mi sentirei oppresso se dopo il ritorno alla lira qualcuno pensasse di rimettere le barriere doganali. Il futuro apre a spazi cosmici ed ha bisogno di alleanze e sforzi comuni per riuscirci. Dove pensiamo di andare con il nostro isolamento e la nostra liretta. A mio parere l'Euro è solo uno strumento di scambio,non la causa dei nostri mali.La causa principale dei nostri mali è la corruzione,cerchiamo il sistema per combatterla!

GIUSEPPE CINTORINO 06.12.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Non è tanto il cambio della moneta a portare benessere o malessere in uno Stato, ma la Sua Sovranità o meno sulla moneta stessa. Se la sovranità monetaria dell'Euro fosse stata dei Popoli Europei...il problema non esisterebbe nemmeno!.. Sappiamo che ciò non è avvenuto, per cui mi e vi chiedo:" Di chi sarà la sovranità monetaria della - nuova moneta - ??? "...E' tutto qui l'inghippo ( e la soluzione )...

giorgio l., verona Commentatore certificato 05.12.14 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il malcontento antieuropeista in Francia è almeno pari a quello italiano ma i politici continuano a essere sempre tutti favorevoli poichè non sono lazzaroni e corrotti solo i nostri.
Che la germania non voglia uscire dall'euro, cioè dalla propria moneta di cui ha il completo controllo mi pare assai ovvio.
A una svalutazione monetaria del 30% non corrisponde quasi mai un'inflazione altrettanto alta (e questa non è una previsione ma una semplice constatazione estrapolabile dal confronto dei grafici inflazione/svalutazione):
i salari conserveranno il loro potere d'acquisto per tutti i generi prodotti in Italia ovvero per la gran parte delle spese di una famiglia.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.12.14 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è l'analisi che è completamente sbagliata dell'articolo la lega ha raggiunto il consenso grazie alla campagna sul territorio di Salvini che si è speso in prima persona soprattutto in Emilia (io sono emiliano e terremotato e alluvionato )!! l'oggetto della campagna è infatti stato i contributi del terremoto e dell'alluvione (il grosso deve ancora essere erogato dopo 2 anni)...Salvini è andato a stringere le amni delle piccole aziende , delle persone semplici , degli agricoltori i più colpiti (e ancora in roulotte la maggior parte)
ed ha ottenuto , sulle ali del malcontento un gran successo!! L'EURO NON C'ENTRA NULLA !!

luciano prandini 05.12.14 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Si, poi mi deve spiegare anche pero:

1. Chi comprerebbe nuovo debito pubblico Italiano espresso in LIRE? Io dico nessuno. Allora dobbiamo riemettere in EURO... e il gioco è fatto per via della svalutazioen torneremmo esattamente al debito di partenza
2. Tutti gli asset degli italiani verrebbero svalutati contestualmente. Pensioni e stipendi a seguire se non in maniera diretta almeno attraverso l'import di inflazione dall'estero.
3. Riuscirà Bankitalia a sostenere il tasso di cambio italiano? Molto difficile vista la taglia dei fondi sovranazionali che ci spazzerebbero via in mezza giornata. Le riserve della banca centrale di valuta estera durerebbero probabilmente meno di un mese.

Ve lo volete mettere in testa che l'EURO è irreversibile??? A meno che non vogliate lagrime e sangue per almeno un decennio e a me non sembra che il piagnucoloso e lamentevole popolo italiano sia capace di sacrifici. La storia ne ha ampiamente dimostrato i limiti.

Alessio 05.12.14 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Le solite minchiate estere. Con il deprezzamento della moneta italiana l'economia ripartirebbe (secondo lui), mentre dei 3/4 di italiani che sarebbero alla fame per via del crollo del potere di acquisto di retribuzioni e pensioni se ne dimentica...

Domenico F., Savona Commentatore certificato 05.12.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento

ho 60 anni la differenza tra la lira è l'euro secondo me

Con la lira riuscivi a pensare a un futuro speravi cercavi di guadagnare di più e migliorare la tua posizione nella società

con l'euro è impossibile fare tutto questo è tutto
livellato rimani come sei senza poterti migliorare
senza un futuro

gian solo, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 05.12.14 11:21| 
 |
Rispondi al commento

A mio avviso l'Euro, come moneta unica di scambio è stata male usata, anzi usata in modo negativo, l'Èuropa come entità e organizzazione geopolitica poteva o potrebbe essere una barriera a interessi dirompenti (vedi lo strapotere di alcuni giganti web, la minacciosa espansione asiatica, le multinazionali aggressive), ma bisognava tenere conto delle autonomie e gradi di sovranitá intoccabili. Non bisogna capire male: a volte la politica marcia vede nella flessibilitá il modo per nascondere la polvere sotto il tappeto (come il governo attuale...). L'Euro poteva servire a facilitare alcune cose, ma dovevano esserci dei meccanismi compensativi, ad esempio per facilitare esportazioni o manovrare su tassi o altro... e usare l'euro solo per gli scambi interni, ma che non andassero a discapito di un paese rispetto aun altro e per far fronte ad aggressioni economiche finanziarie, dall'esterno. Il problema è che l'Euro è usato per ben altro. Cme tante cose, non è il meccanismo o il mezzo a essere errato, è l'uso, e l'uso è in funzione di una politica e un mondo commerciale e finanziario bacati. E questo succede per molte cose... il parlamento non è più parlamento,ma uno strumento di iinteressi,un covo di vipere, istituti che hanno una funzione, in realtà ne hanno un altra...

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.12.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Significherebbe il default dell'Italia!
Ps Fatemi sapere quando avverrà il cambio. Di una cosa sono certo non mi farò fregare un altra volta!!

gia via, cuneo Commentatore certificato 05.12.14 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Ecco questa la trovo un'ottima soluzione. E poi sono delle idea che uscire dall'euro non comporta nulla, al massimo ritorniamo come eravamo, ma in quei momenti si lavorava e guadagnava. Il tracollo del lavoro è stato il momento preciso della vigilia dell'EUROZONA, SETTEMBRE 2001. Da li e poi 2002 effettivo uso della moneta euro il tracollo ha continuato imperterrito. E sempre, peggio sta andando.
Pertanto io credo che l'uscita dal sistema Europa sia necessaria se vogliamo levarci le gambe da questa situazione.
Forse ci vorrano altre tanti anni per riprenderci in mano la situazione, ma saremo spinti per i miglioramenti che vedremo a procedere avanti.
E con una politica onesta e senza questi politici attuali, penso proprio che noi rialzeremo la testa ed in futuro esporteremo il ns sistema democratico di economia e politica. Non bisogna mollare e non credere più a questi straccioni pieni di denaro ed ingordi sia a di sinistra di destra che di centro o finti estremisti e finti razzisti.
Condivido anche il discorso in pieno della testata del sign. Wolfgang Münchau.

Federico G. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 05.12.14 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Togliatti osservava ferreamente i concetti atei , vivere bene e fai che tutti vivono bene. De Gasperi osservava ferreamente i concetti cristiani di siutarsi l'unico con l'altro.
Andreotti vivi e lascia morire. Berlinguer i padroni devono garantire una vita decente agli operai. Craxi e' lecito rubbare se non ti fai pescare. Berlusconi tra un bunga bunga con minorenni e un altro E' legale rubate un pochino ,falso in bilancio e Ccettabile.
Renzi la grandezza dei palloni giustifica il fine. Possiamo
scendere piu in basso?

Savio1 05.12.14 00:24| 
 |
Rispondi al commento

che si debba porre fine all'€uro ormai è assodato , il come uscirne senza troppo danni è tutto da ingegnerizzare ma c'è chi ha già il progetto in mano .
per la Grecia la situazione è molto diversa , li hanno messi in gabbia e hanno spostato il loro debito estero sotto la giurisdizione inglese se ben ricordo , questo significa che anche se facessero un default e uscissero dall'€uro il loro debito resterebbe sempre in moneta forte , probabilmente in sterline , quindi cornuti e mazziati , l'Italia invece per ora solo il 20% del debito dovrebbe essere restituito in moneta estera , il che farebbe supporre che l'affare di uscire e poi svalutare possa ripianare la situazione e far ripartire il paese , naturalmente saremmo con le pezza al culo , ma diventerebbe conveniente lavorare in italia per costruire queste pezze mentre ora conviene sempre comprarle in germania o in cina e non lavorare più in italia . certo è che molti cavalcheranno l'uscita e tutti poi diranno che erano anni che lo proponevano e qualche calcio nel lato B io lo dispenserei volentieri

tino p. Commentatore certificato 04.12.14 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Dovete andare in TV. Non è possibile vedere nelle varie trasmissioni televisive (Ballarò, Agorà, Virus...ecc.) quasi sempre le stesse facce che con fare Innocente (Alemanno per es. stasera) fanno finta di nulla sapere sui misfatti e malaffari che quotidianamente vengono portati alla luce. SALVINI poi è come il Prezzemolo, ovunque! Bisogna andare in TV, internet conta ancora poco per la maggior parte degli Italiani.

sergio sartori 04.12.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

TROPPOO
TARDI
USCIRE
DALL EURO
ORA CHE

ABBIAMO
PERSO
IL
25%
DELLA
CAPACITÀ
PRODUTTIVA

ORA
CHE
IL
PETROLIO
É
CROLLATO

ORA
CHE
CHIUNQUE
PUÒ
ESSERE
LICENZIATO

ORA
CHE
LA
MAFIA
É
DIVENTATA

SISTEMICA

ORA
CHE
IL
PARLAMENTO
É
UNA

BARZELLETTA

ORA
CHE
NON
C É
UNA
LEGGE
ELETTORALE


ORA
CHE
É

INUTILE


E
CI
DAREBBE
IL
COLPO
DI
GRAZIA

PERCHÉ

CROLLEREBBE
IL
SISTEMA
BANCARIO
E
COSÌ

LA
MAFIA
LA
MASSONERIA
I
FASCISTI
SIA NERI CHE BIANCHI CHE ROSSI

PRENDEREBBERO

IL POTERE.

Luigi P. Commentatore certificato 04.12.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non si può uscire dall'Euro se l'Euro rimane in circolazione.

L'opzione è solo eliminare l'Euro non uscirci.

Perchè se usciamo dall'Euro, e questo rimane in circolazione (in pratica le banconote da 10, 50 100 Euro continuano ad aver valore) tutti.. da chi ha 100 Euro.. a chi ne ha 100000 correrebbero a tenere in Euro le proprie risorse dato che sanno già che dopo pochi giorni/settimane/mesi la lira sarebbe svalutata. Quindi gli basterebbe tenere gli Euro in una cassetta o dentro il materasso per vederli fruttare rispetto alla lira che pian piano si svaluta...

Ve lo immaginate? Mettete 1000 Euro sotto al materasso, che il giorno del cambio valgono 1000 nuove lire (cambio 1 a 1).. ma poi man mano che i giorni passano, quegli euro aumentano di valore...

Tutti vorrebbero farlo e sarebbe la catastrofe.

Fabio Renka Commentatore certificato 04.12.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'euro fece danni prima ancora di entrare in servizio, basti pensare a quanti corsi si fecero, a spese dei contribuenti, nelle scuole di ogni ordine,per convincere i vari collegi docenti a propugnare presso alunni, studenti e famiglie, la bontà della nuova moneta.Allora mi opposi, nella scuola dove insegnavo, ma venni travolto dall'entusiasmo becero e dagli interessi para mafiosi.

ugo gomiero 04.12.14 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Senza l'Euro oggi saremmo rovinati,chi ha mutui perderebbero la casa colpa tassi interessi elevatissimi,non vi ricordate il tasso del 1992?,era il 15/18%,secondo voi chi riuscirebbe comprarsi appartamento?,se è tutta colpa dell'euro gli aumenti avuti durante il passaggio,COME MAI PER GLI STIPENDI NON LA HA FATTI RADDOPPIARE?,basta questo per dire che la colpa non è dell'euro ma di chi non ha fermato la speculazione,punto,GRILLO,devi smettere di dire comiche,vai in Parlamento e Governa con il PD,se sei bravo alle prossime elezioni aumenterai i voti,altrimenti fai solo chiacchiere e basta.


Uscire dall'eurozona non basta; è una pre-condizione per applicare LA SPESA A DEFICIT POSITIVO per realizzare la PIENA OCCUPAZIONE. Un Governo sovrano deve mantenere sempre la piena occupazione, solo cosi si garantisce una economia stabile. Noi della ME-MMT (cercatela su internet) abbiamo un "PROGRAMMA DI SALVEZZA ECONOMICA PER IL PAESE. Informatevi prima che l'Italia entri nel punto di non ritorno.

delfo saglia 04.12.14 19:54| 
 |
Rispondi al commento

ABBIAMO BISOGNO CHE BEPPE CANCELLI IL SUO IMPEDIMENTO, E CHE VADA "LUI" IN PARLAMENTO A GUIDARE I 5 STELLE...LA "MAFIA ROMANA" è UNA MANNA......BEPPE DEVE DIVENTARE IL SEGRETARIO-ESECUTIVO, E FARE "IL CUL@" A TUTTI....QUESTA è L'ULTIMA POSSIBILITA'....BEPPE GRILLO IN PARLAMENTO....GUIDACI FUORI DALL'EURO...E POI FUORI DALLA CORRUZZIONE DI DESTRA, CENTRO & SINISTRA

giorgio m. Commentatore certificato 04.12.14 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Non credo nella svalutazione al 50%.Sarebbe del 20/25%.
OTTIMI RAGAZZI........VI AMO.

Marco Orso Giannini 04.12.14 19:22| 
 |
Rispondi al commento

L´unico vero motivo per cui dobbiamo uscire dall´euro e´perche´abbiamo avuto e continuiamo ad avere un governo di corrotti che si e´mangiato TUTTO.

Lasciamo perdere le balle di moneta forte e moneta debole di necessaria svalutazione per esportare etc. etc.
La verita´e´che abbiamo un debito astronomico che cresce invece di diminuire, i cui interessi si mangiano tutto il prodotto dell´intera nazione.

Uscire dall´euro significa dichiarare fallimento e RICOMINCIARE.
In questo modo lo stato e i suoi mangioni pagheranno il debito che hanno fatto LORO con i soldi di coloro che hanno risparmiato, con i soldi di coloro che hanno pagato per avere una pensione dignitosa e che si vedranno azzerare (o quasi) risparmi e pensione.
Ma SE NON USCIAMO e´ancora peggio.
Perche´sara´fallimento dichiarato come la Grecia e non salveremo piu´nulla.
NEANCHE IL FUTURO.

Patrizia B. 04.12.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento

FUORI DALL'EURO....e avremmo RISOLTO 3/4 del PROBLEMA-ITALIA....solo i RICCHI ed i POLITIC(ant)I, non sono d'accordo xkè NON HANNO IL SENSO del DENARO....dato che ne hanno SEMPRE DI PIU'.....x loro pagare 2000 o 4000 NON FA DIFFERENZA.....sui MILIONIche prendono in TANGENTI, STIPENDI d'ORO e PENSIONI d'ORO...

giorgio m. Commentatore certificato 04.12.14 19:03| 
 |
Rispondi al commento

MA COME SI FA AD ESSERE COSì SICURI CHE SIA L'EURO IL DISASTRO ECONOMICO PRINCIPE DELL'ITALIA? SCUSATEMI MA LA DISOCCUPAZIONE, DA CUI SOSTANZIALMENTE ARRIVANO TUTTI I MALI , DERIVA ESCLUSIVAMENTE DALL'AZZERAMENTO DELLA COMPETITIVITà DEI NOSTRI MERCATI DOVUTA AI COSTI DEL LAVORO TROPPO ALTI E A UNA PLETORA DI LEGGI E NORME CHE DEVASTANO I SETTORI PRODUTTIVI (AGGIUNGIAMO PURE INCOMPETENZA E VORACITA' FISCALE E IL QUADRO E COMPLETO)
INSOMMA LA STORIA DELL'EURO MI SEMBRA UN BEL SIMULACRO SU CUI SFOGARE TUTTI I GUAI D'ITALIA. SE L'ENTRATA DELL'EURO COSì INCAUTAMENTE PERORATA DAI SOLONI DELLA FINANZA E' STATA UNA DISGRAZIA DA SUBITO (PER VIA DEL DIMEZZAMENTO DEL VALORE DELLA LIRA) SIAMO COSI' SICURI CHE L'ABBANDONO CI PORTI A QUALCHE VANTAGGIO...MAH! CONOSCENDO GLI ECONOMISTI O I POLITICI CHE CI GOVERNANO IO AVREI QUALCHE SERIO DUBBIO!


l'italia non cresce da 30 anni e l'Euro non centra niente. l'Euro sta solo mettendo in evidenza la vera piaga - che quando non puoi più approssimarti nel mondo, quando hai solo in testa di vivere a sbafo oltre le tue possibilità, quando vuoi la sanità migliore al mondo ma la vuoi gratis senza pagare un cazzo di tasse, allora qualcuno ti fa i conti in tasca e ti dice non li hai, ecco che è colpa dell'EURO!

ma Grillo davvero pensi che ci sia QUALCUNO in quei palazzi in grado di pilotare questo cambiamento senza causare una terza guerra mondiale? siamo in mano a dei derelitti e qui si parla di fare una cosa che l'Italia non sarebbe neppure in grado di PIANIFICARE, lasciamo perdere poi il farla. ma basta con ste populismo.

ivo 04.12.14 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Perché uscire dall' euro quando saranno i paesi sani ed onesti a sbattere fuori l' Italia dall' Europa.

Savio1 04.12.14 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci capisco una beata mazza, ma, a PELLE, credo che bisogna uscire dall'euro, perché se questi politicicorrottimafiosi, ci tengono tanto a rimanere, vuol dire che devono difendere gli interessi dei loro compagni di merende. Pensateci bene, perché l'uscita dall'euro penalizzerebbe di più i ricchi e gli stranieri, che hanno in mano il "nostro debito"e non i poveri. Se ho detto una cazxata, chiedo scusa.

alfonsina p. Commentatore certificato 04.12.14 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INCONTRO FORMATIVO ORGANIZZAO E PAGATO DAI 5

STELLE (???????) SULLA CRIMINALITA'.

SI TERRA' A MANTOVA (SAN GIORGIO) SABATO.


PARLERANNO OLTRE ALLE FORZE DELL'ORDINE

ANCHE UN COLLABORATORE DI GIUSTIZIA CALABBBBBRESE.

MA ALMENO DITE CHE VI TROVATE IN 4 GATTI

SOLITAMENTE E FATECI SAPERE CHI PAGA IL CONTO.


SOLDI VOSTRI O PUBBLICI?

Erbipolari 04.12.14 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Fatto Quotidiano
3 h ·

"Ecco perché Renzi è un vero prodotto pubblicitario"
Ce lo spiega in questo video Michelangelo Tagliaferri, fondatore dell’Accademia della Comunicazione di Milano
GUARDA: http://bit.ly/1BgSiWh

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 04.12.14 17:59| 
 |
Rispondi al commento

l'euro e lo strumento di distruzione di massa,a distrutto lo statuto dei lavoratori,la democrazia e peggio l'animo del popolo italiano,con la collusione e complicita' della stampa legata a doppio filo con la politica.rimango dell'opinione che non si doveva entrare(colpa del pd e prodi)mi auguro di uscirne non domani ma subito (se fosse possibile anche ieri),partiamo con la raccolta di firme il prima possibile.grazie m5s per l'occasione democratica che date al popolo italiano.

CRISTIAN D'AVOLA 04.12.14 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE RENZI !

GRAZIE MATTEO, SEI UN GRANDE !


primaero convinto che quelli che se la tiravano, quelli che facevano gli intellettuali perché votavano PD, erano solo dei bugiardi falsi.


GRAZIE RENZI TU LO HAI DIMOSTRATOOOOOOO !

Job act docet, by patto del Nazareno......

Capisca me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 04.12.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Il motivo per cui l´Argentina e´fallita ( e fallira´di nuovo) pur avendo una moneta sovrana e´che si e´trovata nella situazione proposta da Berlusconi (che dovrebbe essere richiuso in un manicomio se ancora ci fossero) perche´aveva i debiti in Dollari e una moneta locale il pesos che si svalutava rispetto al dollaro.
Immaginate di avere un mutuo di 200.000 euro e di doverlo pagare con la lira che si svaluta del 50%.
E´come averlo improvvisamente di 400.000 euro...
Immaginate di pagare 1000 euro al mese di mutuo e di doverne pagare improvvisamente 2000...

ARGENTINA bis.

Patrizia B. 04.12.14 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In TV a dire queste cose !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Cosenza 04.12.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Io non vorrei prenderlo in quel posto un'altra volta:

quando siamo passati dalla lira all'euro, i beni mobili ed immobili sono raddoppiati di prezzo mentre pensioni e stipendi sono rimasti invariati.

Non vorrei che, col ritorno alla lira, i prezzi rimanessero gli stessi e ad abbassarsi fossero soltanto stipendi pensioni e risparmi

antonella g. Commentatore certificato 04.12.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono sempre stata per un´uscita dal´euro, ma la proposta di Berlusconi sarebbe un vero e proprio suicidio.

Se adottassimo doppia valuta significherebbe che TUTTI i debiti (pubblici e privati) rimarrebbero denominati in euro.
Cosi´lo stato avrebbe i redditit (tasse) in lire e dovrebbe pagare gli interessi in euro.

Lo stesso sarebbe per i privati.
Guadagno in lire e MUTUO in euro.
Quanti potrebbero sopravvivere?

Se si decide di tornare alla lira BISOGNA convertire TUTTI i debiti in lire, IMMEDIATAMENTE cioe´col cambio 1 a 1 (2000 miliardi di euro= 2000 miliardi di lire)
POI si svaluta.
Cosi´si pagano interessi e debito in lire e si puo´sopravvivere.

ALTRIMENTI RESTIAMO NELLÉURO.

Patrizia B. 04.12.14 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Di Battista, nessun accordo o compromesso con i partiti, sono tutti corrotti, la Casta ha divorato, divora, corrompe, compra, minaccia tutto e tutti.

Se gli va bene che votino le proposte del Movimento, in caso contrario si disintegreranno nella loro cupidigia e nel malaffare.

Gli Italiani devono svegliarsi, ho paura però che la connivenza sia talmente estesa che comunque abbiano la maggioranza dei voti.
Bisogna portare al voto chi si è astenuto, è questa importante fascia di popolazione che bisogna responsabilizzare al voto.

Solo con la TV si può essere capillari ed insistenti, fino al raggiungimento dello scopo.

W M 5 * * * * *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.12.14 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Talia
Nel 1992 , la UE chiede agli Stati membri di adottare un reddito universale di sussistenza ,per combattere le povertà e per permettere ai cittadini indigenti una vita dignitosa!Tutti gli Stati della UE l'hanno adottata ad eccezione dell'Italia e della Grecia, la quale, sembra che si stia attivando per farlo. Da noi la povertà e l'indigenza è stata una risorsa per scambi poco edificanti!.....Ma la libertà dal bisogno è un segnale di civiltà che ancora l'Italia dei nostri giorni non si può permettere ,non per ragioni economiche ! Ma per altre ragioni oggi più che mai evidenti!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.12.14 17:18| 
 |
Rispondi al commento

il nome del Golpista deve essere subito tolto dal simbolo del M5S

eccezionedamore ..., roma.., Commentatore certificato 04.12.14 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Il 3 dicembre 2014 Renzi è riuscito nella grande impresa di cancellare del tutto l’articolo 18 della Costituzione italiana, già profondamente lesionato dalla riforma Fornero votata “senza se e senza ma” da Bersani e dalla sua banda. Ora rimane il mistero dell’articolo 1, che continua a insistere che questa è una Repubblica fondata sul lavoro. Questa incongruenza chiede di essere sanata al più presto! La Repubblica deve, prima di ogni altra cosa, essere 'coerente'!

Si potrebbe fare un concorso a premi per scegliere la migliore parola da sostituire a quella, ormai obsoleta e fastidiosa a chi conta, di 'lavoro'. Forse potremmo chiedere agli amici in foto del ministro Poletti: Er Ciecato , Er panzone, A batman, Er scagagnal, Scureggia asparagi , Er magnaceci , Er fritolasecca, Grattaculo, Er pecorone, Puzza de brocoli, Profumo de crauti, Er pisciaperstrada, Er prostata...L'elegante fantasia non manca.
Oppure non mancherà la larga facondia al caro 'compagno' Vendola e ai cari 'compagni' di Sel che avrebbero potuto uscire dall'aula al momento del voto alla Camera così da far mancare il numero legale al Jobs act, ma che probabilmente dovevano omaggiare con la la loro presenza il caro Renzi prima del loro prossimo scioglimento nel suo partito 'della Nazione'. Eia Eia, s'ha da magnà!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.12.14 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/12/etichette-alimenti-e-urgente-salviamole-insieme.html

Buonasera:

INVIAMO LA MAIL ALL'INDIRIZZO SOPRA.

Sembra una Legge avanguardia dell'accordo commerciale intercontinentale la cui sigla è ITTP.

SPEDIAMO LA MAIL E FACCIAMOLA SPEDIRE!!!!

Francesco Fo., AmoR Commentatore certificato 04.12.14 17:13| 
 |
Rispondi al commento

25/11/2014 . Spagna,
arrestati tre preti e
insegnante di religione
accusati di pedofilia (Fatto
Quotidiano)
24/11/2014 . Pedofilia,
monsignor Wesolowski già
libero in Vaticano (Fatto
Quotidiano)
23/11/2014 . Vatican sex
crimes prosecutor knew
about pedophile priest (The
Record)
21/11/2014 . Niente servizi
sociali per il prete pedofilo:
in cella l’ex parroco
antimafia (Il Giornale)
20/11/2014 . Collusion
‘helped’ NSW pedophile
priest (Yahoo)
13/11/2014 . St. Paul’s
priest’s suspected child
porn never reported to
police (SC Times)
13/11/2014 . Nouveau cas de
pédophilie au diocèse de
Bruges: le prêtre de 50 ans
s’est montré violent (RTL)
11/11/2014 . Irish pedophile
priest gets 4-year supervised
freedom...

http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/pedofilia-ecclesiastica

512MB 04.12.14 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Cominciamo col M5S fuori dal Parlamento dei Papponi
Ai voglia a chiacchierare,se restare li siete non siete credibili

eccezionedamore ..., roma.., Commentatore certificato 04.12.14 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.europarl.europa.eu/meps/it/124780/MARCO_ZANNI_activities.html


ORA MESSORA E' SOTTO QUESTO COME ASSISTENTE?

Erbipolari 04.12.14 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Se usciamo dall'euro la terra gira lo stesso, i padroni del mondo non hanno le chiavi dei meccanismi celesti.
Se usciamo dall'euro sarà più facile comprendere che il denaro è uno strumento che non ha alcun controvalore e che può essere creato semplicemente stampandolo e in modo digitale.

Giusy Romano Commentatore certificato 04.12.14 17:03| 
 |
Rispondi al commento

ARI STI CAZZI

http://www.europarl.europa.eu/meps/it/assistants.html?searchType=M&letter=&assistantName=corrao&type=

Erbipolari 04.12.14 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema è questo sistema che non punisce ,che svuota le carceri ...ci deve essere certezza di pena altrimenti chi di indole è portato a delinquere ,..delinque . L unico modo a parer mio è un colpo di stato militare ,con i suoi rischi ,ma se è fatto da gente con una sana morale ,allora ci potra essere posto anche per le brave persone del movimento altrimenti non ne vedo uscita...e io andro a finire la mia vecchiaia fuori dall italia....amen

stefano buratti 04.12.14 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Se non riuscissimo ad uscire dell'euro (ci saranno mille impedimenti, mille lobbies, oltre alle difficoltà di incostituzionalità del referendum, chissà se sarà possibile renderlo ammissibile, etc.), dobbiamo comunque far passare (e fare nostro) il messaggio: "se moneta unica deve essere, no all'euro come strumento delle banche private".
Così com'è ora la BCE fa schifo
così come'è ora la Commissione Europea fa schifo così com'è ora la costituione europea fa schifo (naturalmente il parlamento italiota ha approvato la assurda costituzione europea, come è stato per l'euro, senza uno straccio di referendum, come viceversa hanno fatto gli altri Paesi ....)

Carlo S., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.12.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento

DENTRO O FUORI DALL'EURO E' COME

UN MESS@RA FUORI DALLA PORTA

E POI DENTRO DALLA FINESTRA?

Erbipolari 04.12.14 16:46| 
 |
Rispondi al commento

se il vatipedo esce dall' italia altro che ripresa mortacci.

512MB 04.12.14 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Non so se sia colpa dell’euro il peggioramento della qualità di vita degli europei, ma non si può negare che il sogno degli Stati Uniti d’Europa è fallito.
Le battaglie sono state combattute in modo sbagliato, al posto di ridimensionare le pretese del capitalismo finanziario e ridurre i privilegi dei ricchi (lievitati in modo osceno) si sono privati i lavoratori dei più elementari diritti. Come si fa a non condannare questo vergognoso sistema? Cosa c’è di positivo nel penalizzare la classe lavoratrice, tornare al caporalato, aumentare le ore lavorative diminuendo i salari? Come si può accettare lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo facendoli lavorare in nero e senza misure di sicurezza? Quanto è accettabile l’esodo biblico di intere popolazioni, costrette a scappare dai paesi nativi, ridotti alla fame più nera da questa “globalizzazione” dove pochi dannati (spaventosamente ricchi) si appropriano di ogni risorsa privando tutti gli altri dello stretto necessario?
Se è questa la direzione che l’Europa vuole continuare a percorrere, è giusto cambiare strada!
Necessita tornare a rispettare la vita degli uomini e prendersi cura anche di questa casa che ci ospita, strappandola dalle fauci di questi squali. Dobbiamo lavorare per migliorarla la vita non per distruggerla. A quest’accelerazione verso l’abisso è assai preferibile una marcia indietro, quando nessun vecchio veniva lasciato solo e la solidarietà abitava ogni casa e nessuno moriva per fame. Quando si lavorava la terra che generosamente ricambiava, fornendoci le cose (davvero necessarie) per vivere: cibo, acqua pulita e aria non inquinata. Quando la sera ad illuminare le campagne e le nostre case erano la luna e le stelle, a cui i giovani confidavano i sogni e le prime emozioni d’amore. Quando la pioggia veniva a lavare le strade, i tetti delle case e dissetare le piante. Quando alzando gli occhi al cielo non si temevano i temporali ma ci si sentiva in armonia con l’universo.


Per favore BISOGNA DARE RISALTO A TUTTE LE NUOVE TASSE DEL GOVERNO!!!

Nel Decreto legge n. 66/2014 (articolo 22, comma 2) si predispone la riduzione dell’esenzione dall’IMU dei terreni agricoli montani o collinari (PER PAGARE GLI 80€ DI RENZI!!)
Tra 2 settimane bisogna pagare l'IMU e ancora non si sa nulla di preciso. Che io sappia son stati fatti emendamenti x evitare il pagamento.
MA IL PAGAMENTO VERRA' (come al solito) SOLO RINVIATO DI 6 MESI E NON CANCELLATO!!

BISOGNA MOSTRARE QUESTE COSE!! IN PRIMA PAG.SUL BLOG!! ... gli italiani si svegliano solo quando vengono colpiti alle TASCHE!!!

Evitiamo i post inutili ... mettiamo quelli concreti. (PERCHE' NON FARE UNA RUBRICA SU TUTTE LE TASSE NUOVE????)

niko d. Commentatore certificato 04.12.14 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LORO, fanno soldi con i terremoti, con le epidemie
con le alluvioni.
Li hanno fatti anche con l'ingresso nell'euro, li rifaranno anche 'uscita ( vi siete mai chiesti a chi va l'oro che i vari "comproro" raccolgono?).
Per uscire dall'euro, bisogna avere un governo di onesti, altrimenti, sarà l'ennesima inculata per NOI.

lore i., Carrara Commentatore certificato 04.12.14 16:40| 
 |
Rispondi al commento

FUORI DALL'EURO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI,ANCHE SE WOLFANG MUNCHAU NON E' D'ACCORDO

alvise fossa 04.12.14 16:39| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia torna alla lira ok!
Ma la proprietà della moneta all'atto dell'emissione a chi appartiene?
E' fondamentale saperlo prima questo importantissimo dettaglio.

Mauro M. 04.12.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riposto:

1) L’AMMINISTRAZIONE POLITICA DELLA NOSTRA ECONOMIA E’ QUELLA CHE STABILISCE QUANTO VALE LA NOSTRA MONETA, INDIPENDENTEMENTE CHE SI CHIAMI EURO..LIRA ..BAIOCCO O SESTERZIO.
2) SVALUTARE I SALARI DELLA NAZIONE (come sta avvenendo oggi) O SVALUTARE LA FUTURA MONETA…NON COMPORTERA’ SOSTANZIALI DIFFERENZE..MA SOLO UN VANTAGGIO INIZIALE e TEMPORANEO.
3 ) ALLORA PERCHE’ CI CONVIENE USCIRE DALL' EURO ?
CI CONVIENE PERCHE’ SAREMO PADRONI DI DECIDERE DEL NOSTRO FUTURO ECONOMICO, SENZA DELEGARE CHI NEANCHE CONOSCIAMO.
NON CEDEREMO PIU’ LA SOVRANITA’ DELLE NOSTRE DECISIONI ECONOMICHE.
SAREMO GLI UNICI RESPONSABILI DEL NOSTRO DESTINO.

*****
Commentatore in marcia al V 3 day.
Commentatore che partecipa alle Europee.
Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 04.12.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento

un dubbio pero' mi sorge.... nuova valuta in italia al cambio 1 a 1, bene ok,
svalutazione della nuova valuta del 30-50% ??? ( neanche una guerra....) e dopo ??? con una moneta svalutata al 50 % anche se raddoppiassimo il PIL ( condizione tecnicamente irraggiungibile ) saremo poveri tanto quanto adesso se non di piu', dunque prima di parlare di svalutare la moneta ( ci siamo gia passati, ricordate con la lira??? ) pensiamo a chi ne trarrebbe effettivamente beneficio.

aleS Sandro 04.12.14 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E'per questo che il Dollaro si sta apprezzando sull'Euro:
LORO, stanno trasformando i loro depositi alle Cayman da euro in dollari.

lore i., Carrara Commentatore certificato 04.12.14 16:27| 
 |
Rispondi al commento

La protesta delle piazze contro le politiche di austerity della Ue accomuna tutta l’Europa.
Per la prima volta si può parlare davvero di Unione...

marco ., roma Commentatore certificato 04.12.14 16:22| 
 |
Rispondi al commento

SI MA QUANDO LE RACCOGLIAMO QUESTE FIRME! L ' importante è che se per miracolo dovessimo andare al governo il movimento abbandoni il referendum e esca dall' euro unilateralmente con la mmt guidati da mosler! Esigo che venga già descritto il piano di uscita sul testo referendario se no non firmo!

Davide Marini 04.12.14 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E certo, perché gli investitori stranieri sono così fessi da tenersi i titoli di stato italiani.
Qualora si prospettasse anche solo la possibilità che un partito anti euro vada al governo (cosa probabilmente fantascientifica in Italia) i titoli italiani sarebbero carta straccia.
Non li paghiamo?
Come no, a parte il fatto che anche molti italiani sarebbero inculati (quanti dipendenti hanno affidato il loro TFR a una società di investimenti?) ci sono molti metodi per costringere uno stato politicamente debole come il nostro a venire a più miti consigli.

Der Teufel 04.12.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rimango dell'idea, e sono ripetitivo, che se non si risolve in maniera convinta, drastica e risolutiva, il problema corruzione, euro o non euro, si farà poca strada.
Al corrotto e corruttore pagare in euro, in lire o in rubli, non frega un tubo.

Oggi poi ci viene chiarito qualcosa.
Un paio di mesi fa, abbiamo parlato qui di immigrazione clandestina. Puzzava parecchio una "invasione" massiccia di persone per un salto nel buio. Con violazione sistemica dei confini e tratta di persone, con epiloghi tragici in taluni casi. Domande senza risposte concrete fino ad oggi. A cui aggiungere il Mare nostrum: andarli a prendere ai confini delle acque internazionali. Oggi scopriamo che a qualcuno, rende di più un clandestino invece che droga o prostituzione o altre attività illecite.

E noi abbiamo pagato Mare Nostrum per favorire i guadagni della criminalità (guadagni che entrano nel circuito "evasione")?

Facciamoci qualche domanda...

Ora vediamo se lasciamo spazio a Salvini su questi temi o se ci diamo una mossa noi.

Gian A Commentatore certificato 04.12.14 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera blog.

Spiegatemi bene, allora uscire dall'Euro conviene? Personalmente non capisco, stampiamo una nostra moneta e la valutiamo uno a uno e poi??

Quando io vado a fare la spesa che cambia? se ora l'euro vale 1.936 lire che cambia??Solo nei mercati cambia?

E poi perché, la Grecia, se pur in grandissime difficoltà non è uscita dall'Euro??

Nel post mi sembra di capire che siamo noi che teniamo l'Euro in piedi.

Avevo capito che l'entrata nell'Euro era per contrastare, e competere, con il dollaro!

Avevo capito che tutta questa crisi,che c'è ora, esiste non per l'Euro, ma per la speculazione bancaria ,soldi inesistenti messi
in circolazione , oppure mi sbaglio?

Monica L., RM Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.12.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Articolo pieno di sbagli.
Per dare addosso all'€ si lascia dire che “Forza Italia, il secondo più grande partito italiano..”
“I proprietari stranieri dei titoli di Stato italiani dovrebbero accettare una perdita.”
Certo, se io sono straniero, ho CCT aspetto che mi infinocchi.
Cosa è successo alla Grecia, quando gli stranieri hanno avuto paura? Interessi stratosferici..
Adesso che abbiamo gli interessi del debito pubblico bassi, le tasse vanno al 50%, circa, a sfamare la bestia immonda del debito, cosa succederà con il “nuovo”€?
L'uscita è bella per i paesi del nord, chissà per l'Italia.
Ma forse basta non pagare gli statali e le pensioni, esclusi le forze dell' ordine e l'esercito.
Paolo TV

PaoloR Z. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 04.12.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento

"In seguito si lascerebbe fluttuare la nuova valuta liberamente, con la conseguenza che il suo corso subirebbe un crollo immediato, probabilmente fra il 30% e il 50%"

Addirittura!

Non capisco come questo signore abbia fatto questo calcolo. La svalutazione dovrebbe essere in linea con il differenziale d'inflazione fra Italia e gli altri paesi durante gli anni dell'euro. Sulla Germania questo differenziale è intorno al 13%. Poi, potrebbe la lira potrebbe anche svalutarsi un po' di più, diciamo il 20%, ma tra il 30% e il 50% non è un'affermazione che non ha alcun valore scientifico.

Luca 04.12.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI SE LO RICORDA QUESTO POST?

Parlamento illegittimo, Napolitano illegittimo


++++++

PERCHE' OGGI VI INTERESSA INDICARE

ANCHE UN VOSTRO NOME?

LA ILLEGITTIMITA' DELLE COSE LA METTETE IN UN

CASSETTO QUANDO VI FA COMODO?

Erbipolari 04.12.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuori dall'euro, dentro l'euro: con tanti pareri differenti, tante opinioni, tanta miseria e tanta fame si rischia solo di uscire fuori di testa.
Io credo di essere già uscito fuori di testa da un bel po'. Spesso non ricordo manco che giorno è, come oggi per esempio, pensavo fosse mercoledì, invece è giovedì cazzo.
Capite, questo che vuol dire? Vuol dire aver vissuto un giorno in più senza aver concluso nulla. E' sempre tutto come prima, è tutto uguale, anzi è pure peggio.

Sapete, con il Movimento 5 Stelle, pensavo che le cose potessero essere cambiate per davvero, magari con una strategia politica pacifica e vincente.
Ho aspettato, sto aspettando, ma le cose non cambiano, qualcuno dice che ci vuole più tempo. Io ho 41 anni suonati e non capisco cos'altro devo aspettare.
Leggendo i libri di storia non mi risulta che siano mai state vinte delle “guerre” in modo pacifico stando seduti comodamente dentro casa davanti ad un PC.
Ma voi siete veramente convinti che un giorno il Popolo Italiano (fatto per lo più di “moderati paraculi”, dipendenti pubblici, caste e farabutti vari) voti in massa il Movimento 5 Stelle, tanto odiato dai Politicanti e dai Giornalisti di regime?

Si dice che la Speranza sia l'ultima a morire, il tizio che ha detto questa cosa è morto già da un po': chissà, forse stava aspettando pure lui qualcosa …!

C.E. (disoccupato da 1433 giorni) 04.12.14 15:57| 
 |
Rispondi al commento

####
Anche se si torna alla lira il signor P0letti, capo bastone della cordata di comitati d'affare denominata “c00p rosse”, continuerà ad incontrare, a sua insaputa, pregiudicati mafiosi e relativi referenti per discutere ovviamente sul sesso degli angeli. E guai chi dice il contrario!

mazza quanto censurate compagnucci di merende grillini 04.12.14 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROMA: ERANO TUTTI D’ACCORDO! ALEMANNO PERQUISITO, MA NESSUN MEDIA TI DICE CHE IL GALOPPINO DI VELTRONI E’ STATO ADDIRITTURA ARRESTATO!
http://www.grandecocomero.com/alemanno-perquisito-capo-gabinetto-veltroni-arrestato/

37 arresti, che mettono in mezzo di tutto: dalle aziende controllate del Comune (Ama, Ente Eur, Atac), ai dirigenti del Comune, cooperative, funzionari, manager di società private, ex terroristi della destra romana – I legami con le inchieste su Lorenzo Cola e gli appalti di Finmeccanica…

Daniele Autieri per www.repubblica.it – Roma

Mala e politica. Criminali e colletti bianchi. I primi nomi che emergono dall’operazione che in mattinata ha portato all’arresto di 37 persone mettono insieme gli ex-Nar con rappresentanti di primo livello del Comune di Roma e delle aziende controllate.

Da molti considerato il vero capo della criminalità romana, Carminati sarebbe secondo le prime indiscrezioni il numero uno dell’associazione a delinquere che negli ultimi anni ha messo le mani su un numero imprecisato di appalti pubblici assegnati dal Comune di Roma e dalle sue società controllate. Carminati sarebbe anche responsabile di attività estorsive nei confronti di commercianti e imprenditori sul territorio romano. Conosciuto da molti come il “Nero” del libro “Romanzo Criminale”, Carminati è finito nelle pagine più oscure della storia italiana, dalla strage alla stazione di Bologna fino all’omicidio Pecorelli. Da quei processi è uscito assolto.

GIANNI ALEMANNO

Questa mattina alle 8,30 i carabinieri hanno citofonato all’abitazione dell’ex-sindaco dietro via della Camilluccia per perquisire la sua casa. Ancora da verificare il ruolo che l’ex-sindaco di Roma ha avuto nell’ingresso dell’associazione criminale e delle sue aziende di riferimento all’interno degli appalti più importanti assegnati dal Campidoglio.

FRANCO PANZIRONI

Già indagato per la Parentopoli Ama, Panzironi sarebbe un altro dei personaggi chiave dell’associazione criminale. Il suo ruolo sareb

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 04.12.14 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Anche se si torna alla lira il signor Poletti, capo bastone della cordata di comitati d'affare denominata “coop rosse”, continuerà ad incontrare, a sua insaputa, pregiudicati mafiosi e relativi referenti per discutere ovviamente sul sesso degli angeli. E guai chi dice il contrario!

Quindi non cambia nulla...

già... 04.12.14 15:44| 
 |
Rispondi al commento

i giornalisti per Grillo sono come i giudici per Berlusconi. Gli unici buoni sono quelli che gli vanno a favore

eccezionedamore ..., roma.., Commentatore certificato 04.12.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono quattro italiani quelli che hanno creato questa STRORDINARIA Communit dove l'utile viene redistribuito!!!!

www.umarcocali.com/2014/12/questo-sistema-di-asta-online-ibrida.html

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 04.12.14 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma poi la mamma di Corona vi paga in euro oppure in lire?

Marcello M., Roma Commentatore certificato 04.12.14 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda seria:
l'eventuale escamotage di utilizzare 2 monete potrebbe garantire di evitare di bloccare i risparmi bancari da parte del governo? un assalto alle banche per il ritiro dei contanti è molto probabile in fondo.

in poche parole, gli attuali risparmi dei cittadini subirebbero una svalutazione istantanea o verrebbero comunque garantiti.

credo sia il maggior problema da superare per convincere chi è contrario al ritorno alla lira.

***** Stefano Pedrollo, Arcole (VR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.12.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Ecco qua! O i giornali che si estinguono o se usciamo dall'euro.
Ok, buona giornata a tutti. Ciao ciao

Monica R., PR Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.12.14 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi come la solito siete il meglio, avete la forza dentro di voi, vi ammiro.
Che venga sciolto il comune di Roma,
(che poi però non vadano a ricoprire incarichi di parcheggio super pagati)
la corruzione va oltre ogni peggiore fantasia, è IMPOSSIBILE che a partire da Alemanno e fino a Marino non sapessero nulla, ma a chi la volete dare a bere, ci credete proprio così scemi.
E' tutto marcio, devono andare via tutti, bisogna mettere gente onesta, si, ci sono ancora gli onesti, bisogna cercarli NON certo nella politica.

Siamo al 69 posto nel Mondo come corruzione ci fa compagnia la Bulgaria, siamo gli ultimi del G7, saremmo gli ultimi anche se esistesse un G50.


Cazzo che popolo di ladri.

W M 5 * * * * *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.12.14 15:16| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=kqsOpEHoG10

pabblo ! Commentatore certificato 04.12.14 15:08| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori