Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Euro e la dittatura tecnocratica #fuoridalleuro

  • 271

New Twitter Gallery

dittatura_tecnocratica.jpg

dall'editoriale di Ambrose Evans-Pritchard sul Telegraph

"Senza cambiamenti urgenti, il sistema politico italiano esploderà presto. Il tasso di disoccupazione giovanile ha addirittura raggiunto il 43.9%. Il Mezzogiorno sta portando la depressione al collasso sociale. In contrasto, la Germania ha generato 27 mila lavori a dicembre con la disoccupazione scesa al record negativo del 5%. Le cose non sono mai state così buone dalla riunificazione ed è l'esempio più emblematico dell'insostenibilità dell'unione monetaria. Per l'Italia è una "lenta tortura". Le politiche contrattive hanno già portato il debito dal 116% al 133% del Pil in tre anni. Ogni unità di percentuale in meno di inflazione per il Paese significa dover aumentare il surplus primario dell'1,4% del Pil per rispettare le regole della zona euro. Ma per agire su questo imperativo sarebbe necessario rivitalizzare l'economia e bloccare la spirale negativo debito-deflazione in corso.
La zona euro non è in grado di rispondere a tutto questo perché è una costruzione disfunzionale. Non c'è da incolpare chi è oggi a prendere le decisioni ma è la cornice che è fallata. Il Telegraph ha argomentato sin dai tempi di Maastricht che un'unione valutaria di culture disparate senza un Tesoro Europeo e un'autorità politica in grado di guidare una crisi sarebbe finita nella paralisi. Draghi ha fatto il suo personale cri de coeur in un intervento a Helsinki sei settimane fa, elencando i "requisiti minimi per un'unione monetaria", vale a dire un super Stato europeo, con una sovranità economica esercitata congiuntamente. E' un'utopia. Non c'è nessuno spazio per un tale balzo in avanti e in più, qualora dovesse essere attuato, implicherebbe una dittatura tecnocratica senza più nessun controllo democratico. I creditori del Nord hanno passato gli ultimi quattro anni ad evitare che venissero messi in comune i rischi o ogni passaggio necessario per la creazione di un'unione fiscale. Nel lanciare questi passaggi, Draghi ci sta dicendo in realtà che, anche lui non pensa più che la zona euro possa funzionare." Ambrose Evans-Pritchard - leggi la traduzione integrale dell'articolo da l'Antidiplomatico

Cerca il banchetto per firmare contro l'euro più vicino a te cliccando su questa mappa:
banchettieuro_d.jpg

PS: Il tuo contributo per il referendum sull'uscita dall'euro è importante:
- organizza il tuo banchetto e segnalalo su questa mappa (che sarà in continuo aggiornamento)
- scarica, stampa e diffondi i volantini informativi (1. Motivi per uscire dall’euro 2. Domande Frequenti sull’euro)
- fai conoscere a tutti i tuoi contatti questo nuovo sito sul referendum http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro

prezzo_libero.png

10 Gen 2015, 16:28 | Scrivi | Commenti (271) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 271


Tags: BCE, disoccupazione, Draghi, economia, euro, Junkcer, padoan, patente, Pritchard, recessione, UE

Commenti

 

PRESI PERENNEMENTE PER IL CULO (1 Parte)

Visto che il M5S ha scelto la corsa a destra pur di conquistare il consenso del voto “ex-moderato” schierandosi nella fronda dei “Fuori dall’Euro” mi aspetterei almeno un può di onesta politica da parte di chi si ricorda.

Lo Slogan fuori dall’euro nasce da DESTRA e di fatto nel novembre 2011 con la caduta del governo Berlusconi. Quando c’era lui nessuno osava dire “Fuori dall’Euro”.
Tutti pensarono che era la fine di un ERA ma leggendo i giornali a lui vicino si intuiva che così non era. Andava infatti preparata una finta uscita per garantire un entrata futura. All’opposizione ma governando con Monti (a maggioranza PDL) o in quello Letta (maggioranza PD).
Il fallimento di fatto di un ventennio (tanti sono gli anni persi da questo paese) è stato così mascherato.
Non esistendo più i comunisti ecco che i nuovi nemici si trovano altrove e Berlusconi ha fallito x colpa di Prodi.
Prima un “golpe” poi la irrimediabile situazione causata dall’euro che non ha permesso di fare meglio e intanto il lavoro sporco lo fanno altri.
Nessuno vi racconta che dal 1996 con l’entrata in vigore del EMU il debito pubblico era iniziato a scendere grazie alla discesa dei tassi e che se nel 1992 si evitava la svalutazione il cambio Lira/euro sarebbe stata 1550 e non 1936.
Il Belgio e la Germania (che stava riunificando) avevano condizioni e numeri peggiori dei nostri ma oggi sono dipinti come i nostri nemici.
Ora che lo Slogan è passato ed è fenomeno di massa sono tutti pronti a cavalcarlo per mestiere, l’importante è mantenere divisi gli schieramenti perché un giorno tornerà comodo….
Ma c’è un però, giocare su questo tema può essere molto pericoloso e ci tornerò più a fondo…

Simone B., Rimini Commentatore certificato 21.01.15 18:11| 
 |
Rispondi al commento

PRESI PERENNEMENTE PER IL CULO (2 Parte)

Alla conversione nel 1997: 1 EURO = 1.95 Marchi =1936,27 LIRE =0.76 USD

Ma i prezzi sono raddoppiati solo da noi. Perché? Ora si vorrebbe tornare alla lira per sperare di farlo di nuovo?
La verità è che esiste un paese dove c’è una metà che pensa sempre sia giusto ficcarla in CULO all’altra metà costi (voti) quel che costi.
Ma che RAZZA di futuro può avere un PAESE così?
Purtroppo questa visione fino ad un certo punto ha anche funzionato ma a spese di un debito pubblico enorme. Da quando è stata tolta la scala mobile nel 92 i redditi fissi non concorrono più al suo aumento diretto.
60 miliardi di evasione fiscale annui sono 1200 miliardi in 20 anni e un debito < media EU.
Tornare alla Lira equivale di fatto ad una maxi PATRIMONIALE SECCA per TUTTI al momento della conversione e diventerà una PATRIMONIALE PERMANENTE per i REDDITI FISSI. Conviene a pochi ma oramai ci credete un po’ TUTTI.
Su una popolazione attiva di 47 ml vi sono 21 ml di pensionati e 12 ml di lavoratori dipendenti per cui il ritorno alla Lira sarebbe una gran inculata, mettiamo pure i 5 ml senza un lavoro che non hanno da spendere mi domando a chi conviene.
Tolto qualche Imprenditore (se esporta) e forse tutti gli albergatori a cui gioverebbero il ritorno alla Lira le rimanenti 5 milioni di partite iva da chi pensano di potersi arricchire? Forse facendo ancora debito sulle generazioni future?
Il raddoppio dei prezzi ha fatto felice i negozianti il primo anno ma ne ha fatti chiudere molti nei successivi.

Ma VERAMENTE NON CAPITE??

Forse un giorno ci sveglieremo che saremo davvero “Fuori dall’Euro” ma se quel giorno avverrà sarà solo perché lo ha deciso qualcun altro a cui REALMENTE CONVIENE e sarà comunque un GOLPE.

Infatti solo con un golpe o una guerra si potrà tornare ad una moneta che nessuno vorrà avere per le mani e quindi la si dovrà IMPORRE con LA FORZA .
La verità che siamo TUTTI presi perennemente x culo pur di avere quel MALEDETTO CONSENSO(voto)

Simone B., Rimini Commentatore certificato 21.01.15 18:09| 
 |
Rispondi al commento

CITTADINI di SERIE A e B Puntata numero 10
6) La ricerca
L’esercito è una cellula utile per la società, che tutela gli uomini nei periodi di pace e li arruola durante i periodi guerra.
La guerra è dichiarata dal potere politico su indicazione del potere economico per risolvere problemi economici interni o per impossessarsi di beni altrui, per coinvolgere il Paese si devono indicare motivi etici o religiosi.
Ma, l'Italia quale guerra deve iniziare o quale paese deve invadere.
A sostegno del potere politico esiste un percentuale della popolazione che sostiene ogni cosa che il loro raggruppamento propone, per convinzione o interesse personale, senza nessuna analisi critica.
Rappresenta lo zoccolo duro delle organizzazioni, che favoriscono nel migliore dei casi il sostegno alla politica svolta dal potere, nel peggiore dei casi coinvolgono il resto della popolazione in rivoluzioni o in una guerra.
Se il potere decide per una guerra, lo zoccolo duro la propaganda e la maggioranza silenziosa ne è coinvolta, pagandone il prezzo in morti, feriti e reduci disabili. Questi insani comportamenti sono regolarmente perpetuati, e visibili dalla suddivisione degli oneri annuali dei vari Paesi, pure in periodi di pace.
In Italia, ad esempio, si ha una spesa di 19 miliardi annui pari al 4,1% per la difesa, in confronto ai 3,9 miliardi annui per la ricerca, pari allo 0,9% del totale.
I 19 miliardi annui per la difesa e i 3,9 miliardi per la ricerca potrebbero essere sommati e divisi per due pari a 11,45 miliardi, aumentando di circa 3 volte le disponibilità per la ricerca, con la probabilità d’avere in futuro un Paese sviluppato e la certezza di ridurre le contestazioni nelle Università e per le strade cittadine.
Il Costa Rica è l’unico paese al mondo che non dispone di un esercito e trasferisce i costi di armi e militari alla comunità, permettendo d’ottenere una alfabetizzazione del 95% ed un buon servizio sanitario, l’unica forza armata è la polizia.

romano panagin 16.01.15 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Vado al di là e penso al M5S come maggioranza di governo, con la lira emessa dalla stato.Prevedo che parte del debito pubblico verrà annullata, per cui le banche speculative non avranno più fiducia nella nuova moneta. Bisognerà quindi , rinunciare per un pò di tempo a prestiti internazionali.Sarà anche il momento giusto per introdurre finalmente, , parametri di benessere psicologico della popolazione, accanto al PIL.Infatti il PIL costituisce una valutazione volumetrica del benessere , non una valutazione analitica. La valutazione del benessere tramite il PIL, va bene, grossolanamente, quando si possa ragionevolmente supporre che la carenza di beni, sia causa di malessere, per esempio, dopo una grande guerra, che abbia avuto il potere di distruggere, case , stabilimenti e beni materiali.E' ovvio che, in tali condizioni, gli economisti si limitino a misurare , tramite il PIL, la capacità della nazione di riprendersi materialmente e di contro, evitino, di proposito, di misurare il disagio fisico e psicologico della popolazione, in seguito ai traumi e lutti di guerra. A molti decenni dalla fine della seconda guerra mondiale, il conservatorismo dei politici, finge di non accorgersi che le cose sono cambiate e continua ossessivamente , senza fantasia, ad invocare la crescita del PIL ogni anno, per l'anno dopo. Tanto che, se si continuerà con l'attuale obsoleta logica, ci sarà chi invocherà una nuova guerra mondiale , al fine di ottenere nuove conseguenti crescite del PIL. Sarebbe in tal modo , il trionfo totale del malessere !. La politica basata anche su indici di benessere psicofisico porterà ad una evoluzione civile e a conseguenti mutamenti d'investimento , sopratutto pubblici.Si potranno così affrontare molte questioni come ad esempio quanto malessere sia tollerabile , al fine di ottenere un benessere?Come integrare il PIL con il benessere psicofisico?Quali rapporti tra le aspettative , i media , le informazioni economiche e finanziarie e il benessere psicofisico?

LUCIANO FERRERO, COLLEGNO Commentatore certificato 13.01.15 21:47| 
 |
Rispondi al commento

OGGI E' FINITA LA PRESIDENZA ITALIANE DELL'U.E. SENZA AVER OTTENUTO NULLA PER RUDURRE LE CONDIZIONI STROZZINE IMPOSTE DALLA GERMANIA DELLA MERKEL. TUTTO QUESTO GRAZIE A QUEL COG...NE DI RENZI CHE PROMETTE TANTO E NON MANTIENE NULLA.
E POI DOMANI"FINALMENTE" SE NE VA QUEL COG...NE DI NAPOLITANO BABBIONE DI 91 ANNI CHE PER OLTRE 60 ANNI HA PARTECIPATO IN TUTTI I PASSATI GOVERNI SENZA MAI FARE UN C..ZO A FAVORE DEL POPOLO.
MA DOPO TUTTO QUESTO IN ITALIA RESTA SEMPRE IL DISASTRO ECONOMICO CHE STA PORTANDO LE FAMIGLIE ALLA POVERTA'.
PERMANGONO ANCORATI ALLE LORO LUCROSE POLTRONE POLITICI DISONESTI, TANGENTISTI, PROSTITUTI, MAFIOSI, E ASSATANATI DI DENARO PUBBLICO.
E COSI IL RENZI CONTINUERA' A SMANTELLARE,SVENDERE AGLI STRANIERI,COSTRINGERE ALLA DELOCALIZZAZIONE LA MAGGIOR PARTE DELL'INDUSTRIA ITALIANA.
L'ESEMPIO LO ABBIAMO AVUTO CON LA FIAT AMMINISTRATA DAL PARASSITA MARCHIONNE CHE CON I SOLDI CHE HA AVUTO DALLO STATO HA ACQUISTATO LA CRAISLER IN FALLIMENTO,IL PARASSITA MARCHIONNE HA CHIUSO TERMINI IMERESE,HA RIDOTTO LA PRODUZIONE A MENFI E POMIGLIANO, E HA SPOSTATO IN OLANDA LA SEDE LEGALE, QUELLA FISCALE IN INGHILTERRA E L'AMMINISTRAZIONE A DETROIT. IL TUTTO CON IL SILENZIO TOTALE DEI NOSTRO POLITICI.
E IL MARCHIONNE? BE LUI HA LA RESIDENZA IN SVIZZERA COSI DOPO AVER PORTATO LA FIAT A PAGARE LE TASSE ALL'ESTERO LUI LE PAGA IN SVIZZERA.
BEL CAZZO DI CAPOLAVORO.
E IL RENZI CONTINUA A INVITARE GLI STRANIERI A COMPRARE LE NOSTRE INDUSTRIE E I PRIMI A FARLO SONI I CINESTI CHE ACQUISTANO LE IMPRESE ITALIANA, IMMIGRANO UNA MAREA DI CINESTI IN ITALIA E IMPORTANO COSI NEL NOSTRO PAESE LA SCHIAVITU'" BASTA ANDARE A PRATO DOVE UN 3° DELLA POPOLAZIONE ORMAI E' CINESE.
E LE NOSTRE INDUSTRIE?? BE LE NOSTRE DELOCALIZZANO PER COLPA DELLE TASSE STROZZINE IMPOSTE DAI NOSTRI GOVERNANTI.
MI DOMANDO QUANDO SI FORMERA' UNA ORGANIZZAZIONE CHE PORTI I CITTADINI A UNA RIVOLTA PER SMANTELLARE, DISTRUGGERE, SCARDINARE LA DISONESTA POLITICA DEL NOSTRO PAESE? SPERIAMO PRESTO NEL MOV. 5 STELLE

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 13.01.15 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho pubblicato il post del blog di grillo..perché sembra tabù parlare di euro.anzi direi discuterne. È una cosa che ho sempre pensato..ritornando un po indietro e riflettendo sulle battaglie di Altiero spinelli ed Ernesto Rossi.la cosa assurda è che io credo nell'Europa..la cosa ancora più assurda è che in questo paese( intendo sistema globale)non si può discutere.O sei bianco o sei nero..o pro o contro...nessuno si sta accorgendo che questo modo estremo e contrapposto di analizzare le cose nasconde una droga narcotizzante.che copre incapacità realtà .e fallimento.Un sistema antico di governare le cose.l' le persone litighino,si dividano,condisci il tutto con un po di pepe (non informazione) fai saltare in padella ( creazione di paure..istigando le persone ad istinti bassi e avidi) ed ecco un bel piatto caldo,che a dir poco non sa di un cazzo (che ti lascia solo preoccupato impotente)lo cheff anche se pessimo avrà sempre rispetto e onore,perché nella paura della fame meglio tenerci uno cheff di merda.ma pur sempre uno cheff

vincenzo cannavacciuolo 13.01.15 17:38| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa così com'è va bene ad un solo paese, la Germania. Già questo ci dice che l'unificazione economica europea è una utopia perchè tutti gli Stati membri dovebbero ricavare dei benefici non solo la Germania. Ha ragione Draghi nel sostenere che senza un'unica autorità monetaria, un solo Ministro delle Finanze, un'unica politica fiscale, via le Banche Centrali di ogni Stato, ecc. non si andrà da nessuna parte. Anzi insistere porterà alla disaffezione e al progredire dei partiti euroscettici che finiranno per mettere in crisi anche il concetto stesso di Europa Unita che non è quella prevista dai padri costituenti che predissero una Europa dei popoli e non delle banche,della finanza e dei mercati finanziari. Se non si provvederà per tempo (e in questo la stupidità umana è stata maestra nella storia europea) finirà che i popoli scenderanno in piazza e quello che succederà lo lascio immaginare.

Mario V., Savona Commentatore certificato 13.01.15 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Referendum sull’Euro. Il popolo italiano abbia le conoscenze sufficienti per decidere riguardo una materia così tecnica come la politica monetaria. Sa solo che si sta impoverendo, senza conoscere bene le cause, che sono: 1) blocco di salari e stipendi negli ultimi dieci anni, 2) minori tutele ai lavoratori che quindi sono diventati precari a partire dalla fine degli anni '90, 3) aumento del debito pubblico, cresciuto a dismisura per gli sprechi soprattutto fatta nelle pubbliche amministrazioni negli anni '80 e '90 e che ora è diventato così ampio da non riuscire a pagare nemmeno gli interessi. L'euro in tutto questo non ha colpe. Anzi tale moneta è riuscita a conservare il potere d'acquisto di stipendi e salari fermi da molti anni. Né è colpa dell’Euro l'aumento del debito pubblico, che nel 1999 (introduzione dell’Euro) ha continuato il suo trend al rialzo senza fare una piega. Sovranità monetaria significa che si vuole ridare al governo itailano la decisione di stampare moneta. Ma nessuno ha detto le conseguenze di ciò, già viste in passato: il governo inizia a stampare molte banconote per ripagare il debito pubblico, questo genera svalutazione della moneta che vale meno (perché prodotto in maggiore quantità). Questo fa sì che tutti i prezzi aumentino (inflazione) mentre i salari e stipendi restano bloccati, con una diminuzione del loro valore, non quantificabile, ma sicuramente elevata. Questo colpirebbe soprattutto quei ceti sociali che già fanno fatica a mantenere il loro potere d'acquisto, generando ulteriore diffusa povertà. E' già successo negli anni '70, ma allora il blocco dei salari non c'era e quando aumentava l'inflazione aumentavano anche i salari, per cui non era un grave problema. Ora però i salari sono bloccati e i prezzi aumenteranno e di molto. Per cui non è proprio il caso di ridare al nostro governo il controllo della stampa della moneta. La soluzione è una sola: tagliare il debito pubblico senza uscire dall'euro. Non c'è altra strada.

Stefano Ricciuti, Milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.01.15 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo scusa, mi pare chiaro che il M5S, non vuole essere di destra o di sinistra ma vuole essere dalla parte del cittadino. Da quando è venuto fuori ,si è battuto per informare i cittadini di quello che sta succedendo in Italia. Cosa vuol dire attaccare Firenzotti e il PD meno L da destra?Il Pd meno L e Firenzotti stessi abbracciano e sono sostenuti da personaggi di destra e poi ,Goldman Sachs ,non mi sembra di sinistra ed ha e ed è sostenitrice del PD. Il patto del "Nazareno" ,meglio sarebbe dire il patto di "Giuda", altro non è che un accordo tra due partiti che dicono le stesse cose!Certo che bisognava salvare l'articolo "18", capisco che il conta panzane (Firenzotti), voglia eliminarlo, fa parte del gioco di destabilizzazione del Paese, molto caro al "quarto reich" alias unione europea del cavolo.Insomma il disegno è di togliere la sovranità ai Paesi e sottometterli ad un finanza pilotata Americo tedesca. Questa è la realtà. Tanti Italiani se ne stanno accorgendo, spero che presto mandino questi pirati, a casa. Questa lotta tra poveri continua, ora stanno mettendo statali contro privati, operai naturalmente. Lo capisco che dopo anni di privilegi ci sia risentimento, errore è che il risentimento sia verso lavoratori del pubblico che percepiscono stipendi come i loro colleghi dl privato. Ricordo che i pirati che ci governano fanno parte del pubblico. Ora si scagliano contro l'assenteismo dei vigili Romani ma questi nostri governanti, vengono controllati sulle loro effettive presenze in parlamento?Proprio i 5S avevano dichiarato le assenze dei colleghi!E questi signori non percepiscono 1.500/2.000 euro al mese ma 10 VOLTE di più,senza contare le varie indennità, chi è da lasciare a casa?I snatori a vita a che cavolo servono se non a salvare con il loro voto di fiducia il governo? Sono stati eliminati? Bene, si elimino anche le pensioni d'oro e gli incarichi multipli!Bah!Auguri a tutti! Paolo buon.

paolo romanello 11.01.15 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Il sistema politco italiano non esploderà poichè dei disoccupati e pure degli occupati se ne fotte beatamente;
gli italiani non sono ancora entrati nell'ottica di prendersi con la forza i propri diritti e continuano con incredibile cocciutaggine a chiederli a chi glieli sta togliendo.
Rivoluzione armata?
Certamente sì ma non nei prossimi mesi, per il momento gli italiani sono ancora un bestiame felice di farsi sfruttare e non c'è schiavo peggiore di chi crede di essere libero.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 11.01.15 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo cambiare l'Italia per adattarla all'Euro; che significa austerità, quello che ci chiedono la Merkel e Draghi. Quello che diceva Berlinguer citato indegnamente da Casaleggio in campagna elettorale.
Licenziare il 50% (minimo) del dipendenti pubblici, eliminare l'80% di quelli che vivono di politica, eliminare le Regioni, le Provincie, il Senato, riscrivere tutta la Costituzione ...
Grillo anni fa aveva scritto dei post con questi concetti e mi aveva convinto a iscrivermi al M5S e a votarlo.
Adesso invece è diventato un incrocio tra Bertinotti e Landini, vuole salvare la Costituzione, il Senato elettivo, la Pubblica Amministrazione, l'articolo 18 ...
La cosa ridicola è che attacca Renzi da sinistra invece di attaccarlo da destra.
Insomma l'M5S è diventato l'ennesimo partitello di sinistra di cui non si sentiva assolutamente la necessità.

Adesso il colpo di genio: vuole tornare alla lire per non cambiare nulla, perché tutto torni come prima ...
Io voglio che tutto cambi per rimanere nell'euro, quindi grazie Merkel e grazie Draghi ! !
Renzi se continua a non fare assolutamente nulla verrà spazzato via e finalmente saremo commissariati dalla troica.
Tra un governo M5S e un governo Merkel / Draghi che licenzia 2 milioni di dipendenti pubblici preferisco 1000 volte il governo Merkel / Draghi.
Il bello è che tra l'economia e la politica vince sempre l'economia, io aspetto la vittoria dell'euro e la scomparsa dell'inutile M5S.

Francesco Zani 11.01.15 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dialogo del mattino...

DIO DISSE AGLI UOMINI...
VII... NON RUBARE!...
e un uomo rispose...
VII... nessuno è davvero in grado di rubare in questo mondo ovvero di privare qualcuno in modo definitivo di qualcosa di suo!... cioè... si può dire che nessuno può essere accusato di essere un ladro vero!... se... infatti... nessuno si impadronisse mai di qualcosa... allora le cose sarebbero sempre a disposizione di tutti e non sarebbe possibile rubarle a nessuno ma possederle in modo momentaneo!... se... al contrario... tutti si impadronissero definitivamente di tutte le cose... allora le cose non sarebbero più a disposizione di nessuno e non sarebbe più possibile rubarle a nessuno ma soltanto possedere per sempre le proprie!... lo so... mi riripeto... così è come se ti rimproverassi di aver rubato qualcosa già tu per primo... tenendoti solamente per te l'immortalità senza alcuna condizione!... ma come mai un essere che è da sempre padrone assoluto di un bene così prezioso e invidiabile chiede a chi non lo è di non diventarne anche lui padrone?!... se... comunque... io riuscissi davvero a non rubare... sarebbe anche questo un atto di superbia nei tuoi confronti... perché tra due possessori di qualcosa... uno che lo è sempre stato e l'altro che è riuscito a non diventarlo mai... il secondo finirebbe per aver maggior merito e prestigio e... in definitiva... per prevalere in onestà!

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.15 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Cazzate. Proprio come la speculazione sui bitcoin che ha rovinato la moneta virtuale con fluttuazioni del 300% (da 400 dollari a 1200) o superiori se si considera la fase ascendente, le banche traggono INGENTE profitto dalle fluttuazioni dei valori di interscambio delle monete, cosa favorita da monete deboli come la lira e sfavorita da monete forti come l'Euro.
Ma al di là delle semplici questioni relative ai valori di cambio delle monete, dal punto di vista di legge il fatto che gli USA fanno quel cazzo che gli pare ha generato proprio le ondate distruttive del 2008 e del 2011 rispettivamente con la bolla speculativa dei subprime e quella delle darkpool nel 2011 (deregolamentazione UE del 2007).
Per cosa credete che i paradisi fiscali stiano raggungendo accordi con i paesi europei? forse perchè hanno trovato un'altra gallina dalle uova d'oro?!
E la disimmetria delle imposizioni sulle emissioni che ha favorito la chiusura delle aziende in Italia per produrre in USA o altri paesi terzomondisti ove è lecito inquinare?!
Altro che Europa Unita, ci vorrebbe il MONDO UNITO e delle leggi EGUALMENTE applicate in tutto il mondo per diritti dei lavoratori (niente più delocalizzazione in Cina licenziando italiani) ambiente, speculazione finanziaria, ecc...

La vostra mania di uscire dall'euro è una CAZZATA da leghista cerebroleso che favorisce proprio le banche e l'1% dei più ricchi.
EL PUEBLO UNIDO JAMAS SARA' VENCIDO.
https://www.youtube.com/watch?v=NwiML8pCB7E

(voi pendendo dalle labbra di Grillo-Casaleggio lo state dividendo)

TheQ. 11.01.15 11:33| 
 |
Rispondi al commento

SI E' VERO VIVIAMO SOTTO DITTATURA. MA SONO LA DITTATURA DI POLITICI DELLA MASSIMA DISONESTA' STA' PORTANDO L'ITALIA E LA POPOLAZIONE AL DISASTRO ECONOMICO.
L'EUROPA?? L'EURO?? MA L'UNIONE EUROPEA NON E' STATA DECISA E COSTITUITA PER IMPEDIRE UN'ULTERIORE CONFLITTO??
FORSE QUALCUNO NON LO VUOLE RICONOSCERE, MA SECONDO ME STIAMO VIVENDO UN CONFLITTO IN EUROPA DOVE LA GERMANIA SI STA' RIPETENDO MA NON CON LE ARMI MA CON L'ECONOMIA.
IN GERMANIA E' RIEMERSA LA VOLONTA' DI DOMINIO DOPO L'ABBATTIMENTO DEL MURO DI BERLINO.
E COSI I CRUCCHI ECONOMICAMENTE" SFRUTTANDO I SOVVENZIONAMENTI DELL'EUROPA PER LA RICOSTRUZIONE DELLA EX DDR SI SONO RISANATI ECONOMICAMENTE E ADESSO ACQUISTANO I TITOLI DI STATO DI NAZIONI IN DIFFICOLTA' ECONOMICA E ECONOMICAMENTE LI PORTANO AL FALLIMENTO: VEDASI LA GRECIA, IL PORTOGALLO, LA SPAGNA E SEGURUA' L'ITALIA.
CON LO SMANTELLAMENTO DELL'UNIONE SOVIETICA E IL RISANAMENTO DELLA GRMANIA SI E' COSTITUITO IN SISTEMA POLITICO" VOLUTO A LIVELLO INTERNAZIONALE" CHE PORTERA' IL DISASTRO ECONOMICO IN QUELLE NAZIONI DOVE E PREVALENTE LA DISONESTRA' POLITICA E L'ITALIA NE E' L'ESEMPIO.
IN ITALIA PER COLPA DI TANGENTISTI, PUTTANIERI DI MAROCCHINE, POLITICI MAFIOSI, POLITICI ASSATANATI DI DENARO PUBBLICO, POLITICI ANCORATI ALLE POLTRONE REDDITIZIE DA DECONE DI ANNI SI PORTANDO LA POPOLAZIONE ALLA DISPERAZIONE ECONOMICA.
IL RISULTATO? LA DISOCCUPAZIONE PIU' ALTA D'EUROPA, LE TASSE PIU' ALTE D'EUROPA,MIGLIAIA DI FALLIMENTI DI INDUSTRIE, SVENDITA DI INDUSTRIE ITALIANE AGLI STRANIERI" VEDASI I CINESI CHE IMPORTANO LA SCHIAVITU'"- VEDASI I TEDESCHI CHE SI IMPODRONISCONO DELL'INDUSTRIA SIDERURGICA E LA TRASFERISOCNO IN GERMANIA, VEDASI I FRANCESI CHE SI APPROPRIANO DI CENTINAIA DI MARCHI ITALIANI PRESTIGIOSI.
MA IO MI DOMANDO MA I CITTADINI QUANDO REAGIRANNO A QUESTA DITTATURA DELLA POLITICA DISONESTA??
MOVIMENTO 5 STELLE,BASTA CON LE ESPULSIONI, CI VUOLE LA CAPACITA' DI ORGANIZZAZIONE E RENDERE PUBBLICI TUTTI I PROGETTI NECESSARI ALLA TUTELA DELLA POPOLAZIONE.

Gianni Gutti, Roma Commentatore certificato 11.01.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

1) STORICO. In principio era cosa buona (€), poi alcuni governi dei paesi interni all’unione monetaria, tra i quali anche l’Italia, hanno iniziato a lucrare nelle casse degli stati, facendo scomparire, anche fisicamente, le banconote destinate ad essere il veicolo degli scambi necessari al mondo delle realtà economiche, quelle prodotte dalla risorsa umana e tecnologica (industria, artigianato, turismo, agricoltura, spettacolo, commercio, settore del terziario, ecc…), grazie anche ad occulte intese con gli istituti di credito, borsa, finanziarie ecc… che operano nel campo speculativo. La psicosi del dio denaro da lucrare… di giorno come di notte, di sabato come di domenica: sempre lucrare. Debito pubblico che avanza, fondi mai destinati o deviati, costi quadruplicati rispetto ai preventivi di spesa gestionali e delle nuove strutture ed infrastrutture. Aumento di onlus, di coop, di società di consulenza, di nosocomi privati con soldi provenienti dalle casse dello stato, aumento delle società criminali collegate al mondo politico mafioso, massonico, da ndrangheta: lucrare… lucrare: sempre a lucrare. Privatizzazioni fittizie o svendute, liquidazioni di società anche in attivo, aumento di enti e poi accorpamenti, prepensionamenti, emissione di titoli superiori alla portata, aumento delle entrate, aumento delle tasse, aumento delle bollette, aumento dell’iva, aumento dei prestiti dalla BCE, aumento dei costi della politica, dei costi della sanità e privatizzazione dei suoi servizi: lucrare: solo per lucrare. Difficoltà nel risparmio, difficoltà a capitalizzare utile per le imprese, emigrazione dell’industria all’estero, aumento degli immigrati dall’estero, abbandono dei nostri laureati per l’estero, aumento dei disoccupati: lucrare: sempre e su tutto, solo lucrare. Manovre politiche finalizzate, fatte per lucrare dalle casse dello stato: depenalizzazione del falso in bilancio ed evasione del 3% per tutti: reati che diventate leggi favorevoli per chi froda e ha frodato.

roberto f., padova Commentatore certificato 11.01.15 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Raziocinio e tolleranza

In questi giorni molti si improvvisano teologi
Senza avere approfondite conoscenze delle religioni monoteiste. Una cosa comune posso aggiungerla anch'io
Offri l'altra guancia a chi ti schiaffeggia
Chi di voi non ha peccato scagli la prima pietra
Perdona settanta volte sette
Ama il prossimo tuo come te stesso
Se preferite altri credo di tipo orientale troverete una vastità di similitudini
Tutto è opinabile. Ma non si dica che i precetti religiosi fomentano l'odio o siano un arma contro l'umanità
Il qualunquismo dilagante fa si che si che si confonda la bontà di una fede e la libertà di professarla con l'intraprendenza di
manipolarla per asservirla a scopi nefandi
L,assurdo del l'occidente è che dopo l'illuminismo si è diventati incoerenti ed arroganti. Declinando al male anche le conquiste di un pensiero libero da pregiudizi. O dal concetto di regole
soggette a premio o castigo
Un piccolo esempio: generiamo una curiosa osservanza di
regole costumi ricorrenze dall'aspetto cristiano da chi è laico
Con bagordi di consumismo come le recenti festività
Incomprensibili a chi appartiene a dottrine radicali
Forse generando così fobie in ragazzi sradicati dai contesti
della città che ha dato l'avvio alla più elevata emancipazione del pensiero

Rosa Anna 11.01.15 11:04| 
 |
Rispondi al commento

2) CONSEGUENZA. Dopo i vari mandati PD, PDL, LEGA, non hanno mai smesso di favorire il lucrare sulla banconota europea che serviva al cittadino italiano per comperare il pane da mettere nella tavola delle famiglie, da usare per l’attività di fabbrica dell’imprenditore, per l’acquisto dal commerciante, ecc. Questo è lo scenario morale economico raggiunto dal nostro paese tacitamente con l’asse composto dal tridente (PD, PDL, LEGA) che ha affondato le sue punte sulla carne degli italiani. Questo è lo scenario raggiunto per il malcostume proveniente dal politico di governo formatosi in questi tre partiti, propenso e propensi ad arricchirsi in breve tempo con modalità perverse, quindi: apparentemente galantuomo rassicurante, ma in realtà: avido, sprezzante, massone, libertino, liberale, anticlericale, indifferente, maldestro, approfittatore, dissoluto, immorale, calunniatore, chiacchierone, impostore (oggi dice una cosa, domani ne dice un’altra; oggi dice che non l’ha fatto lui, domani dice che è stato lui, oggi promette un effetto, domani gli analisti diffondono l’esatto contrario). E ora, nell’impossibilità di un urgente cambiamento che mandi a casa questa classe politica scandalosa agli occhi del mondo: “il sistema politico italiano, inevitabilmente, esploderà presto”. Le nostre mani sono così legate, perché questo tipo di politici appoggiati dai media, tengono nell’oblio la mente di una buona fetta dell’elettorato. Ma a questo punto, anche se in principio l’€ era cosa buona e giusta, ci vuole coraggio e si deve dire: basta! A conti fatti la visuale del M5S è corretta, è il male minore. Bisogna uscire dall’euro velocemente per avere come effetto immediato l’interruzione del denaro che passa nelle mani del sistema politico affaristico italiano (quindi si interverrebbe all’istante sul fenomeno corruzione), che regolarmente si nutre dell’euro, grazie alle operazioni di finanziamenti per progetti, piuttosto che per infrastrutture (TAV, TRAM, ecc.).

roberto f., padova Commentatore certificato 11.01.15 11:04| 
 |
Rispondi al commento

3) SPERANZA. Tutto questo con la speranza che il cittadino con il voto non dato ai responsabili dello sfascio del paese, nella prossima tornata elettorale, impari presto e meglio a difendere dagli artigli degli avvoltoi il frutto del suo lavoro, che è il suo salario (il denaro). Quindi parlo un’azione inderogabile che deve fare il cittadino, interrompere la corruzione strutturata come sistema dal politico, con il fine di riattivare il potere d’acquisto, e poter ritornare a fare impresa, l’unica operazione che può rilanciare l’economia nel paese, l’unica operazione che può creare posti di lavoro produttivi al posto di quelli improduttivi creati da tesseropli e parentopoli (questi sono gli unici scandalosi posti di lavoro che hanno saputo creare i “nostri” politici). Recuperare il potere d’acquisto significa altresì far ripartire i negozianti, le case, gli artigiani, le piccole medie imprese; significa ripristinare con minor costo i servizi abrogati nelle aree di forte corruzione, dove i soldi non bastano mai. Con l’evoluzione della moneta nazionale, poi, sganceremmo le banche italiane dal malaffare creato per abuso dei sovvenzionamenti europei chiesti con il pretesto dei mutui, e che ora non vengono destinati ai mutui. Per cui come beneficio immediato avremo il credito che si ristruttura in maniera fisiologica in base alla reale economia del paese: quindi in base alla ricchezza, alla necessità, alla richiesta, e quindi alla potenziale capacità di onorare tassi e prestiti. Un operazione che farebbe sparire le banche carrozzoni (corruttrici e riciclatrici). Solo in queste condizioni rifiorirà la speranza nei giovani che sono stati umiliati e rattrappiti dai falsi ideali di successo e di ricchezza immorali propinati con l’indegno spettacolo degli scandali di corruzione offerto dai tre maggiori partiti (PD, PDL, LEGA).

roberto f., padova Commentatore certificato 11.01.15 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Dialogo del mattino...

DIO DISSE AGLI UOMINI...
VI... NON COMMETTERE ATTI IMPURI!...
e un uomo rispose...
VI... solo l'immortalità dà la purezza in ogni atto!... lo so... mi ripeto... così è come se ti rimproverassi di aver commesso già tu un atto impuro... creandomi mortale!... ma come mai un essere perfetto e irreprensibile come te ha voluto creare altri esseri imperfetti e reprensibili?!... se... comunque... io riuscissi davvero a non commettere atti impuri e a diventare perfetto... sarebbe un atto di superbia nei tuoi confronti... perché tra due esseri perfetti... uno che lo è sempre stato e l'altro che lo è diventato... il secondo finirebbe per aver maggior merito e prestigio e... in definitiva... per prevalere!

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.15 11:03| 
 |
Rispondi al commento

4) TASSE. Tutto questo grazie anche al ritorno della moneta nazionale contestuale al cambio della classe politica (condizione fondamentale per staccare la spina con i poteri forti che non consentono la governabilità del paese). Questo lo dico provando rammarico solo per l’euro, perché il progetto euro in principio era cosa molto buona e valida, ma poi, la facilità con cui la classe politica poteva attingere denaro dalla BCE, ha creato l’occasione, peraltro sfruttata subito dal sistema lobbistico, di aumentare la corruzione che in economia è quantificabile, e trova riscontro dall’aumento dell’indice del debito, motivo per il quale in tutti questi anni abbiamo avuto necessità di manovre per aggiustare il bilancio delle entrate che, tradotte in aumento del gettito fiscale, vuol dire aumento delle tasse. Tasse sproporzionate rispetto al tenore di vita: ossia il meccanismo perverso di un bilancio sfasciato di uno stato mal governato che ha fatto chiudere e sta facendo chiudere molte partite iva. Tutto questo avviene di pari, pari, negli stati dove vale la legge in cui le Lobbi dicono al politico: “promuovi iniziative perché abbia denaro a mantenere la mia struttura, in cambio ti faccio sedere sulla seggiola delle istituzioni”. Motivo per cui in Italia continuiamo ad avere un susseguirsi di politici, leggi e manovre che sono peggiorative, che non sono pensate dai governi per il cittadino, ma che al contrario sono a lui dannose perché attuate con l’intento di soddisfare strutture di servizio fine a se stesse, che devono fare quadrare dei meri bilanci interni (l’economia del cittadino a servizio dei politici: i cosiddetti servizi). In una politica così ristretta troviamo lo stato invertito, la politica che non è al servizio del cittadino, ma viceversa il cittadino a servizio dei governanti (stato pseudo comunista). Questo modello non può innescare cicli virtuosi, può solo peggiorare ineludibilmente le condizioni sociali della fascia sociale media, assottigliandola semprepiù

roberto f., padova Commentatore certificato 11.01.15 11:02| 
 |
Rispondi al commento

5) MONETA. Dico questo per mettere in evidenza che nel nostro paese non è il governo con i suoi ministri che mette in cantiere certe leggi, tra tutto impreparati sul merito del ministero che presiedono, ma sono le entità forti che di quel ministero hanno l’attività collegata. Le conseguenze in un sistema si fatto non tardano ad arrivare. In questi anni abbiamo avuto persone prestate a delle logiche private e non sociali, fatte da principianti della politica che in realtà non erano politici compiuti. Questo lo si vede dal dato che, con la generazione degli ultimi politici, sono comparse e aumentate sempre di più le spese di consulenza. Ma come non bastasse questi pseudo politici non hanno nemmeno la capacità di mediare, sono dei carrieristi fantastici e veloci ma condizionabili, deboli, raggirabili: in termini semplici abbiamo avuto politici che non comandavano niente ma si facevano e si fanno comandare. Con questa mentalità politica dove manca il compromesso affaristico, perché il politico debole cede per corruzione a talune strutture, non sempre economiche: il PD, il PDL e la LEGA, hanno condannato l’euro in Italia, in quanto i fiumi di denaro in una logica fuori dal sociale non ha consentito alla moneta di scambio di svolgere la sua funzione tecno-economica all’interno dell’economia reale. Motivo per il quale è indispensabile che il cittadino si unisca per uscire dalla moneta unica, rimodulando una nuova moneta nazionale con una classe politica altrettanto nuova che non sia compromessa con i vecchi partiti, e dalla logica dei loro esponenti. Già questa operazione interromperebbe molte delle trame corruttive che hanno affossato il sistema Italia, consentendo al nostro paese di ripartire velocemente, ma serve urgentemente il cambio monetario e partitico, dove lo stato sia gestito da coscienze e non da intelligenze formatesi a misura per il marketing dei media. E’ tardai, ma non è mai troppo tardi per cambiare: basta andare a votare senza votare PD, PDL, LEGA.

roberto f., padova Commentatore certificato 11.01.15 11:00| 
 |
Rispondi al commento

*Finora ho scritto molto poco sull'attentato e su Hebdo perché sono sconcertata. Mi sembra che il tragico evento abbia scatenato una ipocrisia e un fanatismo di massa, pari a quelli di tempi oscuri

Io lascerei perdere la presunzione di democrazie che sono tali solo in teoria ma dove di fatto si mettono in pratica strumenti per tappare la bocca alle opposizioni, per manipolare profondamente l'opinione pubblica, per impedire al popolo sovrano di esercitare la sua sovranità e dove si predica che la democrazia si esporta con la guerra e che per esercitarla meglio si tagliano i diritti dell'uomo e del cittadino

Continuerò a lottare per la difesa di diritti universali e inalienabili, continuando a meravigliarmi di come mai nessuno attacca gli emirati dove le donne non possono nemmeno guidare la macchina, ma non mi sento di difendere nemmeno una Italia dove le donne prendono il 30% in meno di stipendio a parità di mansioni e dove ora una donna, grazie a Renzi, potrà essere licenziata senza giusta causa perché incinta o perché non si prostituisce al direttore

Vorrò sempre una libera chiesa con un libero Stato ma non capisco perché il sud Italia debba essere senza consultori, debbano mancare gli asili, si debbano tollerare movimenti contro l'autodeterminazione femminile o che negli ospedali vi siano medici e persino portantini obiettori di coscienza

Francamente credo che la religione uno possa amarla o rifiutarla come gli pare ma che la scelta debba essere sua, un fatto che riguarda solo la sua coscienza, se non mette a repentaglio la vita di altri, e penso che si debbano rispettare le religioni o gli ateismi o gli agnosticismi di ognuno e credo fermamente che Hebdo avesse violato con le sue vignette insultanti qualunque libertà e rispetto personale
Francamente a me le vignette di Hebdo facevano schifo

Io posso anche ritenere che la tua religione o ogni religione siano assurdità, ma la satira non è certo insultare la fede degli altri. Questa è imbecillità

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alò alò nuovo post

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.01.15 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Io ho scritto molto poco sull'attentato e su Hebdo perché sono sconcertata. Mi sembra che il tragico evento abbia scatenato una ipocrisia e un fanatismo di massa, pari a quelli di tempi oscuri

Io lascerei perdere la presunzione di democrazie che sono tali solo in teoria ma dove di fatto si mettono in pratica strumenti per tappare la bocca alle opposizioni, per manipolare profondamente l'opinione pubblica, per impedire al popolo sovrano di esercitare la sua sovranità e dove si predica che la democrazia si esporta con la guerra e che per esercitarla meglio si tagliano i diritti dell'uomo e del cittadino

Continuerò a lottare per la difesa di diritti universali e inalienabili, continuando a meravigliarmi di come mai nessuno attacca gli emirati dove le donne non possono nemmeno guidare la macchina, ma non mi sento di difendere nemmeno una Italia dove le donne prendono il 30% in meno di stipendio a parità di mansioni e dove ora una donna, grazie a Renzi, potrà essere licenziata senza giusta causa perché incinta o perché non si prostituisce al direttore

Vorrò sempre una libera chiesa con un libero Stato ma non capisco perché il sud Italia debba essere senza consultori, debbano mancare gli asili, si debbano tollerare movimenti contro l'autodeterminazione femminile o che negli ospedali vi siano medici e persino portantini obiettori di coscienza

Francamente credo che la religione uno possa amarla o rifiutarla come gli pare ma che la scelta debba essere sua, un fatto che riguarda solo la sua coscienza, se non mette a repentaglio la vita di altri, e penso che si debbano rispettare le religioni o gli ateismi o gli agnosticismi di ognuno e credo fermamente che Hebdo avesse violato con le sue vignette insultanti qualunque libertà e rispetto personale
Francamente a me le vignette di Hebdo facevano schifo

Io posso anche ritenere che la tua religione o ogni religione siano assurdità, ma la satira non è certo insultare la fede degli altri. Questa è imbecillità.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Dialogo del mattino...

DIO DISSE AGLI UOMINI...
V... NON UCCIDERE!...
e un uomo rispose...
V... rendi immortali i viventi e non avrò mai la possibilità di uccidere!... lo so... così è come se chiedessi a te di non uccidere!... ma sei sicuro che... se io uccido... tu non mi sia per nulla complice?!

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.15 10:07| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=6&pg=10025

E' solo una storiella, banale fantapolitica, il solito complottismo, velato fondamentalismo... O forse no.
E' solo una storiella, banale fantapolitica, il solito complottismo, velato fondamentalismo... O forse no.

"Solo rinunciando ai propri diritti fondamentali e libertà, solo delegando le proprie esistenze ai governi, si può essere sicuri?".

di X-Ray
(@veg_sxe)

In un continente dominato da una crisi infinita che vede i suoi popoli divorati da un vortice che li riduce in miseria, c'é urgente bisogno di ordine. La Storia insegna che é il giusto momento per creare una storia. Una storia incredibile ed impossibile. O forse no.

Siamo in una città occidentale. É una mattina d'inverno, subito dopo le feste natalizie. Tutto il mondo occidentale ha ripreso a lavorare ed é connesso a televisori e social. Tutti si risvegliano dal tepore delle vacanze, un pò come avviene ogni anno nei primi giorni di settembre, immediatamente dopo la prima decade, dopo le distrazioni estive.

Tre uomini arrivano alla sede di un famoso giornale, già da tempo al centro delle cronache per essere un obiettivo sensibile dei terroristi. I tre uomini hanno il volto coperto e sono armati di Kalashnikov. Sono preparati e addestrati, militari probabilmente. Hanno una missione da compiere, con un nome in codice a noi sconosciuto. É una missione volta a seminare terrore nella gente e a creare un nemico comune che consenta, al governo che li manda, di indicarlo come causa per l'emanazione di leggi liberticide, volte a reprimere, in realtà, un futuro dissenso di massa contro il sistema politico e bancario del continente che sta affamando la gente.

I tre sanno quello che fanno. Sono addestrati. Due di loro entrano nella sede. Sparano. Ammazzano decine di giornalisti, non tutti. Alcuni, terrorizzati, sono lasciati scappare sul tetto. Servono testimoni che riprendano i due mentre, appena dopo la strage, urlano in mezzo alla strada il nome de

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.01.15 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ARTICOLO ASSOLUTAMENTE VERITIERO E CONDIVISIBILE....io non essendo un tecnico di finanza, mi domando il perche' l'Italia, nei suoi componenti di governo, si ostina a rimanerci dentro questo tipo di Europa....Renzi va in giro a dire che l'Italia ha dato di piu' di quanto a preso....la mia domanda si sovrappone allora....perche' rimaniamo a dare soldi se poi non siamo nemmeno in grado di gestire quelli che ci spettano??? quest'Euro cosi' come venne pianificata, a partire dal cambio Lira/Euro, a mio parere fu sbagliato....a seguire con le monete Euro fabbricate....con monete da 1 centesimo che nessun commerciante vuole e monete da DUE euro che le facevano assomigliare alle vecchie 50 Lire.....una gestione interna Italiana dell'Euro che ha volutamente lasciato spazio ad aumenti dissennati dei prezzi, che sono la concausa della perdita di potere d'acquisto degli ultimi anni...aumenti partiti dallo Stato stesso (come al solito...)con il Lotto ad esempio che prima costava mille lire la giocata minima ed ora 1 euro....cioe' esattamente il doppio....stipendi che variano dell'1,.....aumentano quindi di poco o nulla e prezzi che raddoppiano...ecco spiegato COSA HA PRODOTTO LA TANTO FAMOSA EURO....ecco spiegata LA TANTO FAMOSA CRISI.....E' L'IMPOSSIBILITA' AD ACQUISTARE......uscirne da un accordo europeo fatto senza regole uguali per tutti e' il minimo....perche' se l'alternativa e' far aggiustare le cose a Renzi, come si sta tentando di fare in Italia....ALLORA STIAMO FRESCHI.....MEGLIO USCIRE...GLI EFFETTI COLLATERALI DELL'EURO HANNO DI FATTO PORTATO LA MAFIA DEFINITIVAMENTE NELLO STATO ITALIANO.....USCIRNE PUO' ESSERE LA CURA, L'ITALIA DEVE RICOMINCIARE TUTTO DA CAPO, SENZA LA CATEGORIA DEI POLITICI! M5S!

fabio S., roma Commentatore certificato 11.01.15 10:00| 
 |
Rispondi al commento

I media sono attentissimi a quello che viene pubblicato su questo blog come ad ogni singola parola pronunziata da Beppe Grillo
Sappiamo tutti come due malaugurate frasi (quella sullo stato che è peggio della mafia che almeno non uccide e la risposta al tizio di CasaPound "noi non ci occupiamo di queste cose", siano state manipolate e ingigantite a dismisura facendoci apparire ciò che non siamo
Ma è davvero grottesca una cosa:
La stessa manipolazione è avvenuta per l'appoggio dato alla manifestazione dei vigili di Roma o all'allarme sulla propagazione dell'Ebola
Se il blog tratta molto seriamente della disastrosa situazione economica italiana
o se espone diffusamente e con competenza le critiche che economisti di levatura mondiale fanno alle regole euro,
ebbene, allora, nemmeno una parola filtra sui media ufficiali, che si guardano bene dal collegare la nostra tragica situazione a Prodi o ai capi di governo che lo hanno seguito, come se questi vivessero e regnassero in un mondo a parte, dove non esiste né stagnazione né responsabilità diretta delle sofferenze del popolo italiano

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 09:48| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Le foto di Beppe in vacanza in Kenya da Briatore, sono vere?
Ognuno fa ciò che vuole ma ci sono anche ragioni di oppurtunità.
E questo, mi sembra molto Inopportuno.

Matteo V., Carrara Commentatore certificato 11.01.15 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Lo sbandamento"
"Ci stanno comprando ? A cadenza settimanale,"
"la crisi all'interno del M5S"

RESET
questo è stato il grido di battaglia, che Beppe Grillo ha lanciato all'inizio della sua discesa in politica.
In quanti hanno effettivamente dato retta al suo consiglio?
In quanti, anche tra gli Eletti, hanno realmente capito il senso di quell'invito?

Reset: Operazione che riporta il sistema allo stato iniziale.
Nel senso che intendeva Beppe: azzerare e rielaborare, mettendo tutto in discussione.

Fino a quando gli Eletti in Parlamento, si definiranno i più convinti difensori della Costituzione italiana, col cavolo che gli elettori a 5***** vedranno mai la "Democrazia Diretta".
Se non proponiamo noi una radicale Riforma della Costituzione, col cavolo che lo faranno gli altri.
Fino a quando non daremo un potere diretto al popolo, ci sarà sempre quell'articolo 67 (Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato), che anestetizzerà (con i mezzi e gli strumenti a disposizione) anche il più pericoloso dei rivoluzionari (Grillo).

Per tutto ciò, è penoso ascoltare la pregiudiziale, che molti Eletti del Movimento mettono per la prossima elezione del Presidente della Repubblica:
"deve, prima di tutto, essere il garante della Costituzione Italiana".

ma dove vogliamo andare.........

gianfranco chiarello 11.01.15 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Dialogo del mattino...

DIO DISSE AGLI UOMINI...
IV... ONORA IL PADRE E LA MADRE!...
e un uomo rispose...
IV... sei padre e madre di te stesso... non puoi essermi di valido esempio!... e non posso dirti altrettanto... sarebbe un invito vano e stupido!... in compenso... a mio figlio e a mia figlia maggiorenni... dirò di onorare me e la loro madre solo secondo il loro libero giudizio!

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.15 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Renzi a 'Otto e mezzo': "C'è chi vive nell'ossessione di Berlusconi"
zz7 - ‎34 minuti fa‎
Matteo Renzi ha voluto replicare alle critiche di molti italiani durante la trasmissione condotta da Lilli Gruber 'Otto e mezzo', spiegando che a lui non importa nulla degli ittaiani . Ciò che Matteo vuole è il bene di Silvio Berlusconi e TUTTI gli altri politici delinquenti legalizzati che da anni ed anni rubano in parlamento senato e quant'altro Vaticano compreso!!!!

Mario Soru, treviso Commentatore certificato 11.01.15 09:35| 
 |
Rispondi al commento

"Perché i governanti oggi come allora, sono privi di coscienza, di umanità e di intelletto. "

Questo puo´anche essere vero, ma non e´la cusa, e´la conseguenza.
Quello che piu´deprime e´vedere che la "massa" cioe´la maggioranza non solo ha gli occhi chiusi, ma non li vuole aprire per niente.
Attribuisce la crisi a Berlusconi o chi dopo di lui, vede cioe´le conseguenze, ma non la causa.
In Grecia un sondaggio ha dato come favorevole all´euro il 74% degli interpellati.
Io non penso che in Italia sarebbe molto diverso.
Il referendum servira´solo a dimostrare che gli italiani non vogliono il ritorno alla lira.
L´euro e´il naturale seguito al grande progetto di Europa propagandata come Unione di popoli e diventata una comunita´assimilabile al defunto USSR.
Il futuro dell´Europa e´molto vicino alla Cina odierna.
La massa semi schiavizzata con salari appena sufficienti a sopravvivere e l´elite che non sa come sperperare.
Il comunismo per la massa e il capitalismo per l´elite.
Questo e´il modello futuro d´Europa.

Patrizia B. 11.01.15 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

............
seguito... del copia-incolla da WIKIPEDIA
di STIGLITZ non inviabile per impossibilità di inserimento-invio...
>?

Archibald 11.01.15 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E INTANTO, AL PARLAMENTO EUROPEO SI OCCUPANO DELLA FIFA!
Sembra incredibile, ma con tutti i problemi che abbiamo, dai possibili conflitti nucleari evocati da Gorbaciov al lavoro che non c'è più, dall'Euro agli attentati terroristici, cosa fanno al Parlamento Europeo? Impiegano i soldi dei contribuenti per riunirsi e chiedere a gran voce la sostituzione di Blatter. Ecco qua:

http://www.byoblu.com/post/minipost/e-intanto-al-parlamento-europeo-si-occupano-della-fifa

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.01.15 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiglitz è stato insignito del Premio Nobel per l'economia nel 2001
Ha scritto: "Whither Socialism",sul fallimento economico del socialismo nell'Europa dell'est, il ruolo dell'informazione imperfetta nei mercati e le concezioni erronee su quanto sia realmente libero il mercato nel sistema capitalista-liberista. Nel 2002 pubblica "La globalizzazione e i suoi oppositori",dove analizza gli errori delle istituzioni economiche internazionali – e in particolare del Fondo Monetario Internazionale – nella gestione delle crisi finanziarie che si sono susseguite negli anni 90, dalla Russia ai paesi del sud est asiatico all'Argentina. Mostra come la risposta del FMI a queste situazioni di crisi sia stata sempre la stessa, basandosi sulla riduzione delle spese dello Stato, una politica monetaria deflazionista e l'apertura dei mercati locali agli investimenti esteri. Tali scelte politiche venivano di fatto imposte ai paesi in crisi ma non rispondevano alle esigenze delle singole economie, e si rivelavano inefficaci o addirittura di ostacolo per il superamento delle crisi.
Afferma che il Fm, perseguendo il cosiddetto "Washington consensus", non protegge le economie più deboli né garantisce la stabilità del sistema economico globale, ma fa in realtà gli interessi del suo "maggiore azionista", gli Stati Uniti, a discapito di quelli delle nazioni più povere. Le argomentazioni di Stiglitz sono particolarmente degne di attenzione perché provengono da un economista inserito nelle istituzioni finanziarie internazionali, e contribuiscono a spiegare perché la globalizzazione ha generato l'opposizione dei movimenti sociali che hanno organizzato le proteste di Seattle e Genova.
Nel 2011 appoggia e partecipa al movimento Occupy Wall Street
Ha preso ufficialmente le distanze dai movimenti no-euro ed anti-europeisti come Front National o Fratelli D'Italia, che in vista delle elezioni europee del 2014 spesso lo citavano come fonte autorevole

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 09:07| 
 |
Rispondi al commento

La mappa da voi pubblicata per comunicare i banchetti ove votare per il referendum è un affastellamento di inutili stelle perché non sai dove cliccare. Altro che un milione di votanti!
E^ urgente pubblicare una lista dei banchetti con l'indirizzo preciso, con la data della sua apertura e l'ora. Lista da aggiornare ogni giorno.
Altrimenti prevedo un flop gigantesco. Spero di sbsgliarmi!
Inoltre constato molta fiacca nel proporre la votazione.

Ester Valla 11.01.15 09:03| 
 |
Rispondi al commento

PRIMO MAZZOLARI - Amare il mondo

Ci impegniamo, noi e non gli altri,
unicamente noi e non gli altri,
né chi sta in alto, né che sta in basso,
né chi crede, né chi non crede.
Ci impegniamo:
senza pretendere che gli altri si impegnino per noi,
senza giudicare chi non si impegna,
senza accusare chi non si impegna,
senza condannare chi non si impegna,
senza cercare perché non si impegna.
Se qualche cosa sentiamo di "potere"
e lo vogliamo fermamente
è su di noi, soltanto su di noi.
Il mondo si muove se noi ci muoviamo,
si muta se noi ci facciamo nuovi,
ma imbarbarisce
se scateniamo la belva che c'è in ognuno di noi.
Ci impegniamo:
per trovare un senso alla vita,
a questa vita
una ragione
che non sia una delle tante ragioni
che bene conosciamo
e che non ci prendono il cuore.
Ci impegniamo
non per riordinare il mondo,
non per rifarlo,
ma per amarlo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Don Primo Mazzolari

La civiltà non è né il numero,
né la forza,
né il denaro.
La civiltà è il desiderio paziente,
appassionato,
ostinato,
che vi siano sulla terra meno ingiustizie,
meno dolori,
meno sventure.
La civiltà è amarsi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 08:58| 
 |
Rispondi al commento

NDJOCK NGANA

Il sangue non è indio, polinesiano o inglese.
Nessuno ha mai visto
Sangue ebreo
Sangue cristiano
Sangue mussulmano
Sangue buddista
Il sangue non è ricco, povero o benestante.
Il sangue è rosso
Disumano è chi lo versa
Non chi lo porta.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Oggi a Parigi splenderà la luce Divina che irradierà come
Folgore il Paradiso Terrestre UE e donerà ai Francesi prosperità,Benessere,soprattutto donerà l'onore del Grande Trionfo della Globalizzazione con la partecipazione del Dio della Pace assieme tutti I Discepoli governanti Colonie Ue e farà calare le tenebri sulla Russia.Tutti i popoli del mondo devono ringraziare il vero Dio gestito dai padroni del
mondo che a secondo della situazione politica mondiale,può essere Dio della
Pace o della Guerra.La violenza umana è la conseguenza della malapolitica,la quale per garantirsi
gli scranni del potere hanno fatto le guerre mascherate in missioni di pace
con la scusa di esportare la Democrazia.Si sono serviti dei credo
per coprire i disastri compiuti nel bombardare Nazioni ricche di
Petrolio-Gas-Ecc.,soprattutto per coprire le centinaia di migliaia di morti facendo leva sul falso pietismo
vittimismo,strumentalizzando i poveri favorendo i mercanti di uomini.Roma
Ladrona è solo la punta dell'Ieberg di come funziona il sistema
finanziamenti e l'Expo quello degli appalti,dove illuminati dal vero
Dio,hanno scaricato tutta la colpa sulla malavita comune e Mafia.Il Dio
della Pace potrà dare la lieta notizia che tutto è compiuto,quindi può iniziare l'invasione militare in Siria con potente
esercito di Dio "Nato & All.Atlantica". Adesso il governo imposto per governare la Colonia Italia non ha più problemi e può durare per 50 anni senza dover dimezzare gli On.-Sen.-Faraoniche
Pensioni/Stipendi,sopprimere i 10.000 enti inutili-Regioni
Autonome-Province-Ecc.,soprattutto la grande ammucchiata non deve più
preoccuparsi di sopprimere il sistema spartitivo e protezione dei
figli-parenti, può aumentare le tasse per fare cassa.La politica serve solo per fare gli affari
di famiglia.Questa strage è stata una manna per tutti i sudditi governi
sostenuti dalle grandi ammucchiate.La strage ha dato onore a chi ha portato
la Grande Francia nel potente esercito di Dio "Nato & Alleanza
Atlantica.

agostino nigretti 11.01.15 08:55| 
 |
Rispondi al commento

COPIA-INCOLLA da WIKIPEDIA.

Biografia
Stiglitz è nato a Gary, nell'Indiana, da Charlotte e Nathaniel Stiglitz. Dal 1960 al 1963, studia all'Amherst College, poi si trasferisce al MIT per il suo quarto anno come undergraduate e in seguito per conseguirvi la laurea. Dal 1965 al 1966 riceve una borsa di studio (la "Fulbright Fellowship") che gli permette di frequentare l'università di Cambridge. Negli anni successivi, insegna al MIT e alla Yale. Attualmente insegna alla "Graduate School of Business" presso la "Columbia University". Dal 3 ottobre 2003 è membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali. Dal 2005 presiede il "Brooks World Poverty Institute", nella School of Environment and Development, University of Manchester.

Archibald 11.01.15 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dialogo del mattino...

DIO DISSE AGLI UOMINI...
III... RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE!...
e un uomo rispose...
III... dimenticati dei miei compleanni... da un pezzo ho smesso di festeggiarli!

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.15 08:53| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è stata portata nelle medesime condizioni del 1945, dopo la guerra e tranne la Germania, che all’epoca si ritrovò (per sua colpa) nelle peggiori condizioni, oggi è quella che invece se la passa meglio, mentre tutti gli altri sono alla disperazione più di allora, perché?
Perché i governanti oggi come allora, sono privi di coscienza, di umanità e di intelletto. L’egoismo, l’arroganza e la piccolezza sia d’animo che intellettiva sono purtroppo le loro caratteristiche e mentre all’epoca l’orrore subito spinse gli europei ad una riflessione e quindi ad affidare le nazioni a personaggi più onesti e seri, che riuscirono a ricostruire questo continente che oggi ahimé, si è tornati ad affidare a personaggi mediocri e privi di scrupoli, che si sono lasciati incantare (o comprare) dal capitalismo d’assalto, un potere senza scrupoli dove l’indecenza, l’immoralità, la disumanità e la sete di potere e denaro supera quella dei responsabili della seconda guerra mondiale. Anche questa è una guerra, una guerra senza armi ma più distruttiva di esseri umani, di civiltà e diritti, di quanto possa essere stata la seconda guerra mondiale. E mentre ieri si sottomettevano le nazioni con le armi e la violenza fisica, oggi sono più raffinati le sottomettono con la convinzione e l’inganno con quella indecente strumentalizzazione mediatica (comprata a peso d’oro) per strangolare le nazioni, privandole dei loro beni e della moneta sovrana, impiccandole ad una moneta che solo essi potevano e possono stampare, incatenandole tutte ad un debito che mai, MAI potrà essere estinto. Così il potere politico si estingue, la democrazia si uccide e la popolazione si ritroverà ai livelli preistorici mentre questi bastardi vivranno da faraoni sulle spalle di milioni di schiavi.


Ma a FORLI' dov'è il banchetto per firmare per uscire dall'euro ???????????????? W5S

Carlo A., forli' Commentatore certificato 11.01.15 08:42| 
 |
Rispondi al commento

A chi giova l'attentato francese?
E' indubbio che, al di là del terrorismo e delle sue bestiali follie, questo atto eclatante e dissennato ha avuto anche un risultato immediato indiretto non fa poco: ha oscurato di colpo tutti i problemi presenti in Ue, costituendo un potente diversivo di massa che ha distolto l'attenzione dalle scelte scellerate e dagli errori pesantissimi della Troika, che sono stati ripresi e amplificati da governi nazionali succubi come il nostro. In particolare Renzi si è potentemente avvantaggiato da una reazione popolare, se pure sopita o nascosta dai media, per i suoi atti scellerati che gli hanno fatto perdere 5 punti ma che gliene avrebbero fatti perdere molto di più, se la questione del Jobs Act e la depenalizzazione della frode fiscale con il seguito di miliardi distratti dalle casse del Tesoro per gli enormi regali ai grossi evasori fossero stati alla ribalta su stampa e tv e fossero stati discussi come meritavano, mentre, adesso, l'attentato francese ha messo i nostri problemi di sopravvivenza in secondo piano.
Per tutti coloro che vogliono insistere sugli sciagurati errori delle politiche economiche europee, negando i danni progressivi dell'austerità, l'attentato francese è un vero colpo di fortuna. Come la storia insegna, non c'è miglior modo per distrarre l'attenzione dei popoli dai problemi interni che creare un nemico esterno e il terrorismo risponde benissimo a questo e permetterà anzi imporrà nuovi tagli ai nostri diritti, sacrificando il nostro livello democratico in nome della difesa da pochi pazzi fanatici.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ci sara' a Parigi la grande marcia per la liberta' di informazione e il ricordo dei venti assassinati dai killer vestiti di nero.
I "martiri" della jihad intanto saranno gia' giunti in paradiso e staranno sdraiati su tappeti e cuscini di seta davanti a una tavola riccamente imbandita, accanto ad Allah e Maometto, mentre nelle residenze lussuose a loro riservale li aspettano le 77 ( diconsi settantasette) vergini cadauno per deliziarli nelle ore di siesta secondo quanto promesso dal Corano.
Mi piacerebbe vedere la loro faccia quando arriveranno in cielo e scopriranno che e' tutta una bufala, che il paradiso non esiste e tantomeno le 77 vergini a testa, dato che si tratta di articoli ormai introvabili, per fortuna. Che non esiste Allah cosi' come nessuno altro Dio, israelita o cristiano che sia. Che Dio e' stato creato dall'uomo, e non viceversa, per un atto di superbia e per esorcizzare la paura della morte.
Scopriranno che l'uomo non e' diverso dalle altre creature che popolano la terra, che e' un animale forse il piu' intelligente ma di sicuro il piu' cattivo, pericoloso e crudele.
Ma credo purtroppo che in cielo non ci arriveranno e gli tocchera' di marcire sottoterra.
Ci saranno altri attentati? Si finche' la situazione internazionale restera' caotica cosi' come' oggi. Non per questo dobbiamo cedere alla paura irrazionale ma accettare il rischio come per le alluvioni, i terremoti e gli incidenti stradali.
Possiamo invece fare molto per pacificare le zone calde del pianeta terra, incominciando dal Medio Oriente. Non la guerra santa che viene invocata dalle destre,non altri bombardamenti o eserciti dotati della piu' moderna tecnologia. E' ora che accettiamo il concetto che la guerra e' incompatibile con la civilta, che l'umanita' potra' dirsi civilizzata solo quando avra' cancellato la guerra.
Possiamo invece, Europa e USA, cominciare a costringere Israele alla pace applicando le risoluzioni dell'ONU, pena l'isolamento e la fine del sostegno occidentale.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.01.15 08:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ot

non dimentichiamo che questa gente è ancora impunita
..
http://shar.es/1HSvru

antonello c., pescara Commentatore certificato 11.01.15 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Dialogo del mattino...

DIO DISSE AGLI UOMINI...
II... NON NOMINARE IL NOME DI DIO INVANO!...
e un uomo rispose...
II... nomina il mio nome tutte le volte che mi penserai!... avrai sempre dei motivi validi!

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.15 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Finchè gli Italiani si berranno le manipolazioni di giornali tipo corriere e repubblica non c'è scampo. Per farli riflettere non servirebbe neppure arrivare a livello greco....sembrano sotto incantesimo, tipo la bella addormentata nel bosco...
Fuori dall'euro!!! Fuori dall'euro!!!! Fuori dall'euro!!!!!
Buona domenica a tutti!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 11.01.15 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2 Stiglitz
I leader europei sono convinti che la riforma strutturale debba essere la loro priorità assoluta.Ma l'Europa ha bisogno di una riforma della zona euro in sé e di una inversione di politiche di austerità,che non hanno il tempo e il modo per riavviare la crescita economica
Se la struttura della zona euro non sarà riformata e l’austerità non sarà invertita,l'Europa non si riprenderà.Il dramma è tutt'altro che finito.Uno dei punti di forza dell'Ue era la vitalità delle sue democrazie, ma l'euro ha corroso le democrazie, ha tolto ai popoli in crisi la voce sul proprio destino economico.Ripetutamente, gli elettori hanno buttato fuori i politici,insoddisfatti della direzione dell'economia,solo per avere nuovi governi che hanno continuato lo stesso corso dettata da Bruxelles,Francoforte e Berlino.
Ma per quanto tempo si può continuare così?
Il risultato è il crescere in tutta Europa di partiti nazionalisti estremi e di separatismi, in contrasto con i valori dell'Illuminismo che hanno reso l'Europa un successo.
Il calo del PIL greco dal 2010 è di gran lunga peggiore di quello dell'America della Grande Depressione del 29. La disoccupazione giovanile è superiore al 50%. Il governo del primo ministro Antonis Samaras ha fallito, e ora, grazie alla incapacità del parlamento di scegliere un nuovo presidente greco, ci saranno elezioni anticipate il 25 gennaio.
L'opposizione del partito di sx Syriza,che si impegna a rinegoziare i termini del piano di salvataggio della Grecia nell'UE,è in testa nei sondaggi.Se Syriza vince ma non prende il potere, sarà per la paura di come risponderà l’Ue,ma la paura è una pessima consigliera.
Il problema non è la Grecia. E' l'Europa. Se l'Europa non cambia i suoi modi,se non si riforma la zona euro con l'abrogazione dell’austerità,ci sarà una reazione popolare. Questa follia economica non può continuare per sempre. La democrazia non lo permette.
Ma quanto più dolore dovrà sopportare Europa prima che la ragione sia ripristinata?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 08:23| 
 |
Rispondi al commento

JOSEPH STIGLITZ,economista e saggista USA,Premio Nobel per l'economia nel 2001
scrive sul Guardian:

L'Europa ha bisogno di riformare la struttura della zona euro e di invertire le politiche di austerità.Finalmente gli USA danno segni di ripresa dopo la crisi alla fine dell'amministrazione di Bush,quando l'implosione del sistema finanziario è rimbalzata in tutto il mondo,ma non ha un forte recupero.Se la crisi si ferma,lo fa molto lentamente e i suoi danni sembrano essere a lungo termine
Da noi ci sono pochi segnali di anche una modesta ripresa e il divario tra l’Europa com’è e come sarebbe stata senza la crisi continua a crescere Nella maggior parte dei paesi,il PIL pro capite è inferiore a come era prima della crisi. Dietro le fredde statistiche ci sono,anno dopo anno,vite rovinate,sogni delusi, famiglie a pezzi, stagnazione e depressione.
L'UE ha grandi talenti e persone molto istruite.I suoi paesi hanno forti quadri giuridici e società ben funzionanti.Prima della crisi, la maggior parte di loro aveva avuto anche economie ben funzionanti.In alcuni luoghi,la produttività o il tasso di crescita erano tra i più alti al mondo.Ma l'Europa non è una vittima,il suo malessere è auto-inflitto,a causa di una successione senza precedenti di decisioni economiche sbagliate,a cominciare dalla creazione dell'euro.Anche se lo scopo era quello di unire l'Europa, alla fine l'euro l’ha divisa.
Il danno attuale deriva in parte dall'adesione a un credo a lungo screditata di mercati ben funzionanti,senza imperfezioni di informazione e concorrenza.Non si spiega altrimenti come mai, anno dopo anno,le previsioni delle politiche europee siano state costantemente sbagliate
Questo non perché i paesi UE non siano riusciti ad attuare le politiche prescelte,ma perché i modelli erano errati. In Grecia, ad es.le misure volte a ridurre l'onere del debito hanno lasciato il paese più gravato di quanto non fosse nel 2010 e il rapporto debito-PIL è aumentato

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 11.01.15 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di CUORE a Beppe , Gianroberto e a tutti Voi
del Blog :))
Cittadini in MoVimento ..

antonello c., pescara Commentatore certificato 11.01.15 08:01| 
 |
Rispondi al commento

Dialogo del mattino...

DIO DISSE A AGLI UOMINI...
I... NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME!
e un uomo rispose...
I... avrai altri uomini... ma non me!

.-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.15 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Finchè IL M5s è privo di SEGRETARIO e va dietro le decisioni del capo NON ANDRA' MAI OLTRE IL 20%.
Il cittadino ha ragione ad essere SPAVENTATO,DEMOCRATICAMENTE PARLANDO, nel dare potere a un uomo solo SE COSTUI NON è considerato UN ALTO PROFILO ISTITUZIONALE e GRILLO è percepito COME UN ARROGANTE(falso ma lo sappiamo solo noi che lo votiamo) CHE HA DELLE USCITE IRRAZIONALI.

Dico di più: io potevo dare consigli al M5s mediante un parente strettissimo ma troppe volte aveva atteggiamenti da piedistallo. Grillo non ne ha colpe ma questo mi ha fatto capire lucidamente quanto ho scritto e cioè il prevalere di dinamiche di simpatia e obbedienza a quelle di sincerità e lungimiranza (vedasi sull'euro). A causa di questo le mie dritte a Beppe non arrivano, più ci ho provato per mail tramite la stessa persona e sono stato ignorato. Non è che ciò mi arrechi danno se non che al M5s non arriveranno più le cose che conosco.
Butta male così ragazzi....
Ovviamente i grilletti sparsi sul territorio NON LO DICONO E LASCIANO IL COMPITO AI SIMPATIZZANTI LIBERI PENSATORI molto più ONESTI INTELLETTUALMENTE DI LORO (E PERCIO' TEORICAMENTE ANCHE MENO TRADITORI).Se sentite di condividere.....fatelo.


Dal THE GUARDIAN del 9 gennaio:

"La Follia Economica dell'Europa Non Può Continuare"

"Europe's Economic Madness Cannot Continue"

Di Joseph Stiglitz

http://www.theguardian.com/business/2015/jan/09/europe-economic-madness-cannot-continue-greece-elections

Giuseppe B. Commentatore certificato 11.01.15 00:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci stanno comprando ? A cadenza settimanale , o quasi , qualcuno dei nostri se ne va con scuse varie , o viene espulso ( o si fa espellere ? ) . L'erosione va avanti con troppa regolarità , ognuno ha il suo prezzo e si possono pagare anche milioni pur di difendere la greppia d'oro ! Una rete di intrighi e corruzione , insieme a atti che non conosciamo ma che possiamo ipotizzare , ci sta circondando e sgretolando , mi sembra chiaro ! Se continuiamo così non andremo troppo lontano , i nostri nemici sono tanti e agguerriti hanno soldi e intelligenza e hanno perfettamente capito che siamo l'unica e vera opposizione , quindi o cambiamo o finiamo ! Cambiare atteggiamento smettendola con le vignette del Grillo mascherato , deve tagliare la parte comico satirica dalla parte da affidabile statista , deve parlare a gente che non capisce le ironie , sottili e non . Dobbiamo essere e sembrare persone serie e affidabili che lavorano da mattina a sera per il bene del Paese e lo dobbiamo far conoscere a tutti ! Tutti i mezzi sono buoni , sopratutto il televisore , dove andare duri e decisi a dire la verità .

vincenzodigiorgio digiorgio, roma Commentatore certificato 11.01.15 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto varie cose sui fatti violenti di Francia.

A mio parere è un po troppo presto per parllare di strategia della tensione.

Ancora un po di pazienza, i fatti saranno ancor più rilevaotri e sarà più ovvio di parlare di tali strategie.

salve.

Francesco Fo. 11.01.15 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Tasso di disoccupazione over 40 e 50? Non se ne sente parlare...invisibili anche x M5*****

savi s. Commentatore certificato 11.01.15 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Errata corrige 2.500 tonnellate di oro in lingotti d'oro per un valore di 100 miliardi di euro

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 10.01.15 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Che fine ha fatto i 2.000 kg di oro delle riserve della banca d'Italia? Se le sono prese e divise le banche private che posseggono la banca d'Italia? Con Ciampi Amato e Prodi che hanno privatizzato il sistem bancario, la stessa banca D' Italia, è consentito alle banche di ricattare lo stato con la guerra degli spread?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 10.01.15 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come dicevano negli anni '70 "bisogna risalire a monte" e se si risale a monte, in questo caso, dobbiamo ringraziare Mortadella di aver fatto la meravigliosa operazione di averci portato nell'Euro ad un prezzo altissimo, un prezzo lacrime e sangue per dirla come la sua compare Frignero. Ma lui sorride, pacioso e sereno e quasi quasi si vede già seduto sulla poltrona più ambita, come giusta ricompensa per il bene che ha fatto al Paese.

Mortadella: "ma va' a fannculo"

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 10.01.15 23:28| 
 |
Rispondi al commento

cafferino a 5 stelle qui!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.01.15 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa è andare per strada a strillare "l'euro ci ha rovinati!"

Un'altra cosa è aprire il portafoglio, togliere tutti i soldi che ci sono dentro, tanti o pochi che siano, ma che sono soldi VERI, e soprattutto se sono pochi uno ci è affezionato, e darli via in cambio di un pacco di carta, che oggi non si sa bene cosa vale, domani si sa benissimo che non varrà niente.

Sarà per questo che la raccolta firme è un flop clamoroso, e che dei commenti a questo post i 3/4 parlano d'altro.

Maurizio Pistone, Castelnuovo don Bosco (AT) Commentatore certificato 10.01.15 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il paradosso che sfugge agli eurostolti,è che loro pensano che una siffatta moneta impostaci dall'alto,debba essere salvata a tutti i costi,anche sacrificando la vita e il destino di milioni di persone,impoverendole e schiavizzandole.Infatti la dittatura tecnocratico-nazista,ha follemente e/o consapevolmente coltivato in questi decenni,il progetto di tenere in piedi l'euro a colpi di tasse ed austerità, ingannando i cittadini sul fatto che queste ultime ci avrebbero salvato dal collasso economico per vedere infine " la fatidica luce in fondo al tunnel.Secondo voi sono ancora credibili questi politicanti traditori,ciarlatani tassatori?

TINO LISSU, S.MICHELE Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 10.01.15 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Lo "sbandamento". Si chiamò così la dissoluzione dell'Esercito dopo l'8 settembre. Vi ricorda qualcosa? Qualcosa che riguarda il M5*. Alcuni amici hanno scritto "non fatevi infinocchiare dal pietismo indotto dal macello di Parigi: è più importante l'elezione del PdR". Beh io penso ci sia una cosa ancora più importante, cioè l'esistenza stessa del M5*...che si sta sbriciolando.

Se però qui sul Blogghe non muoviamo il culo come un sol uomo, non se ne esce! Luca...sono giorni e giorni che batte sulla faccenda delle Quirinarie, ma predica nel deserto. Così come abbiamo manifestato 1 milione di volte la "perplessità" - ma come sono buono stasera! - per la scarsa qualità e la ripetitività dei Post (sono TROPPO buono). Oggi altra espulsione...ahh ma qui si parla di €uro e si fanno cartoon e montaggi su Renzi e compagnia. E non parliamo di ciò che succede in casa nostra...

E continuiamo a buttar la polvere sotto il tappeto e la testa sotto la sabbia: "...ma lo Staff si sta rimbambendo? Ma chi li decide i Post??" Benedetti ragazzi ma chi volete che li decida (linea e post e tutto) se non la Casaleggio Associati? E Beppe? Con quale stomaco affronta la verminosa presenza di Briatore sul bagnasciuga? Ma vogliamo deciderci a "sparare" sul quartier generale, non certo come dissidenti o troll, al contrario...come chi vuole lo spirito originario del M5*!!!!!

Se facciamo i conigli, magari con un occhio ai sondaggi...seee...altro che candidato alla PdR: ci asfaltano per sempre!

A r ʝ u n a , Tamil Nadu Commentatore certificato 10.01.15 22:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un crimine è un crimine, va condannato.
Calcare la mano sul colore razza religione di assassini sembra errato. E' il crimine che va moralmente condannato(e poi, materialmente, gli assassini presi).

Il mondo islamico è molto diverso dal nostro. Non è facile comprenderlo anche a studiarlo intensamente. Bisognerebbe aver vissuto li, ed in parecchi stati diversi, per capire veramente.
Nel momento che stigmatizzo un popolo diverso, cioè mi pongo come colui che critica quel mondo, perpetro un ragionamento vecchio quanto la civiltà umana: "chi è superiore a chi?".
Le vignette sono state stupidamente sbagliate per il semplice motivo che andavano a colpire "sacralità" intoccabili per un'etnia diverso da noi, credendo, noi, che la satira su tutto sia comunque giusta. E' invece
evidente che qualcuno ammazza se fai satira sulla loro religione e i musulmani (almeno gli integralisti) si sa che non accettano immagini di figure sacre, è proibito dipingere profeti, Dio ecc. Figurarsi se qualcuno disegna vignette di Maometto e poi lo prende anche per il culo... Di contro, è altrettanto scontato che l'omicidio sia sbagliato comunque.
Ragionare con gli occhi della propria civiltà sembra un lontano eco del "god mit uns" scritto sulle cinture dei fantaccini tedeschi nell'ultima WW.
Dio non è con noi ne con loro, anzi in questi attimi sembra come se fosse in vacanza e come il "buon padre di famiglia" lasci semplicemente che queste diatribe da bimbi immaturi ce le sbrighiamo da soli...Con questi
risultati.
Il burka.
La pretesa è che noi vogliamo emancipare le donne arabe che, almeno dalle interviste, MA NON TUTTE, non sembra la pensino come noi.
Ma poi, l'emancipazione non è cosa personale?
Se VOLESSI emanciparvi, sareste in accordo con me?
Se fossi realmente convinto di aver ragione vi darei informazioni e lascerei, eventualmente, che vi EMANCIPASTE DA SOLI.
Insomma è una questione di fame e di dare o un pesce o una canna da pesca. Gli occidentali sono sempre orientati a fornire pesce.

Francesco Fo. 10.01.15 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E innegabile che l'euro ci ha messo sul lastrico, provate a calcolare oggi i prezzi in lire e vi accorgerete come sono....ASSURDI!

pierangelo albertini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.01.15 22:20| 
 |
Rispondi al commento

@ Marco Calì

Esimio Calì, la cosa più lampante del suo post è che fa pubblicità alla sua azienda.

464 euri mensili oppure 1700 euri per il pacchetto completo.

Lei sa che il blog è frequentato ...

Che s'ha da fa pe campà ... è Calì?

Francesco Fo. 10.01.15 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, una possibile soluzione c'è per tante persone che vogliono risolvere dei problemi economici.

E' un sistema che viene usato da 8o anni e non ha mai conosciuto la parola crisi.
Ma su questo argomento c'è ancora troppa disinformazione.

E' un sistema economico studiato in oltre 200 delle maggiori università al mondo,
è un sistema economico utilizzato da aziende come Coca Cola, Gillette, Palmolive, Colgate, Sony, Philips e tante altre ancora.

Ovviamente, essendoci una disinformazione totale il GREGGE associa questo sistema economico alle piramidi (MA LE VERE PIRAMIDI SONO LO STATO, LA SCUOLA, L'ENEL, L'ENI, ECC.)

Se vuoi, caro Beppe, vengo (ho già fatto un intervista da Casaleggio per il tuo blog, 2 anni fa) e spiego i vantaggi che possono derivare dal Network Marketing: la stragrande maggioranza delle persone non sa nulla su questo settore, lo associa alle catene di Sant'Antonio, invece ci sono innumerevoli vantaggi, primo fra tutti la tassazione al 17,94%, con ritenita alla fonte.

Il Network Marketing è regolamentato da una legge, la 173 del 2005, dal Parlamento italiano.

RIPETO: la legge 173 del 2005 il Parlamento regolamenta l'attività di Network Marketing.

Per maggiori informazioni ti consiglio Beppe (e lo consiglio anche a tutti i lettori) di leggere il mio post al riguardo, dove c'è anche il riferimento alla legge.

http://www.umarcocali.com/2014/12/il-network-marketing-e-una-truffa.html

Ah, riporto ciò che ne pensa Bill Gates sul NM:
"Se mi fosse data una possibilità di ricominciare tutto da capo, sceglierei il NETWORK MARKETING."


U. Marco Calì

P.S. Caro Beppe, se vuoi, ripeto, vengo a spiegare in un'intervista cos'è il Network Marketing. E' un sistema che da 80 anni esiste e non ha mai conosciuto la parola crisi!

P.P.S. Mi rivolgo al GREGGE: non mettetevi ora a commentare su questo argomento se non lo conoscete. Se non lo conoscete approfonditelo, ma evitate di dire menate al riguardo.

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 10.01.15 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Ho tentato più volte di rispondere al commento di tale Viviana Vivarelli ma niente, non compare, provo a metterlo qui:

A me non piace la Bonino e non mi fido di lei ( era anche a favore della nuova base u.s.a. Dal Molin a Vicenza) ma dire che "ha posizioni estremiste su matrimoni "gay", droga e eutanasia e che offenderebbe elettorato cattolico e moderato" allora sei proprio una befana. ma ritirati in convento va

Angelo F., vicenza Commentatore certificato 10.01.15 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER QUELLI che invitano a stare vigili sull'elezione del nuovo capo dello stato.

Poveri illusi...ma davvero crediamo che una figura così e con tali poteri si decida all'ultimo momento? Senza tenere conto delle possibili conseguenze che derivano della scelta di uno invece che di un altro?

Hanno a disposizione (salvo imprevisti) ben 7 lunghi anni per decidere chi sarà il successivo.

Quello che fanno poi intorno a quell'elezione è solo teatrino della fuffa...

Dino Colombo. Commentatore certificato 10.01.15 21:37| 
 |
Rispondi al commento

X il Trol "amoreinsolito"

FELICITÀ
C'è un'Ape che se posa
su un bottone de rosa:
lo succhia e se ne va...
Tutto sommato, la felicità
è una piccola cosa.

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.01.15 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Se nemmeno Paragone domani sera parlerà dello scandalo dei soldi (PUBBLICI!)che renzi ha regalato alla ditta fallimentare di suo padre vorrà dire che è passato l'ordine di scuderia che IL MANOVRATORE NON VA DISTURBATO...

Dino Colombo. Commentatore certificato 10.01.15 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Forse mi sarà sfuggito, ma qualcuno ha sentito qualche tg del regime parlare del REGALO che renzie ha fatto alla ditta di suo padre con soldi pubblici?

Esiste un'altra nazione che si definisce anche solo lontanamente 'democratica' dove i media avrebbero fatto passare così sotto silenzio una notizia del genere?

Ma tanto chi è abituato a fare porcate ad alto livello SA che gli italiani se ne fottono di tutto...forse anche di loro stessi.

Dino Colombo. Commentatore certificato 10.01.15 21:16| 
 |
Rispondi al commento

OT


@Max
@Danila
@Toto

Risposta sotto al mio delle 18.38.

Ciao.

Nico C.(Max Weber), Italy Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.01.15 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Viva il Comunismo.
O no?

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 10.01.15 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per noi meno giovani

Troppo Giovane (Per Sentire Questa Maledetta Eta')

La competizione ora e' per i piu' giovani,
Cavalli piu' forti non domati. Sai io non riesco neanche a ricordare Le vecchie cassette musicali di Chris LeDoux. Donne solitarie e sbronze da pazzi
Sembrano gli unici amici rimasti alla fine.

a richiesta la traduzione e il sito

maro saro 10.01.15 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete presente quando cuociono la porchetta con il limone in bocca e la carota nel culo? Ebbene al posto del povero maialino ci metterei la Frignero.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 10.01.15 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo la richiesta di cessione di sovranità nazionale per le riforme strutturali in data odierna Mario Draghi, il Presidente della banca centrale europea (BCE) che in aperta violazione della nostra Costituzione detiene illegalmente la sovranità monetaria in Europa, ha voluto deliziare il paese con un’altra chicca di rara saggezza: “In Europa non c’è rischio di deflazione”.

Ovviamente debbo subito smentire tale visione ottimistica. Draghi semplicemente mente, visto che e’ pienamente consapevole che la deflazione non solo e’ già arrivata in Europa, ma anche che il quadro peggiorerà enormemente nei prossimi mesi.
...
Cosa causa la deflazione? La deflazione si innesca allorquando nel sistema economico e’ troppo bassa la domanda. Nel caso di specie oggi la domanda e’ bassa perché si e’ scientemente scelto di distruggerla (Monti lo ha dichiarato) con un aumento criminale della tassazione e, l’altrettanto criminale riduzione della spesa pubblica (che come ovvio e’ un corrispondente credito per il settore privato ed il cui taglio e’ economicamente più recessivo di qualsivoglia aumento d’imposizione fiscale). L’UE, attraverso i vincoli di bilancio imposti alle nazioni, ha certificato la matematica riduzione della base monetaria a disposizione dell’economia reale. La mancanza di denaro ovviamente deprime la domanda con la conseguenza che l’inflazione prima rallenta e poi addirittura va in territorio ampiamente negativo. Peraltro l’inflazione ha riflessi ben più gravi e ciò per l’ampiamente noto principio teorizzato con la curva di Phillips. Specificatamente tale principio afferma che un aumento della disoccupazione risulta correlato a un relativo decremento dei prezzi. In sostanza più l’inflazione e’ bassa più si creano disoccupati.

Pertanto finché permangono vincoli di bilancio che vietano alle nazioni di aumentare la base monetaria (e dunque di fare deficit) la situazione non potrà che peggiorare..

http://scenarieconomici.it/leurozona-in-deflazione/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 10.01.15 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In che zona si vota a Brescia ? Chi può darmi la dritta ? Grazie

maria fiorenza rinaldi, brescia Commentatore certificato 10.01.15 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono schifato da tutta questa ipocrisia, che stanno vomitando i telegiornali. Siamo tutti d'accordo nell'essere contro questa violenza, e poi mi ha molto toccato l'uccisione di fumettisti come Wolinski, che leggevo da decenni, ma che debba sorbirmi questa retorica del cazzo che stà uscendo dai media, NO!
Molti stanno rimarcando l'attacco all'emporio della comunità ebraica, ma dove erano questi, compresi i capi di stato, quando pochi mesi fa, a Gaza uccidevano centinaia di donne, bambini e anziani inermi?
Cosa hanno fatto in questi 70anni, dopo la seconda guerra mondiale, le nazioni occidentali, se non andare nei paesi arabi a fare disastri? Vedi Israele, Afganistan, Iraq, Libia ecc.

adriano 10.01.15 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Stasera me son fatto nà spanciata de antislasmismo...aooo.. 22 minuti dar TG3 eppoi cor reggionale ligure atri 15 minuti...mo son pronto pe a tenzone!
Oggi in Itagghia nu'è successo nulla!
No sbarchi,no inquisiti,non furti,no decreti..inzomma è sabato!

oreste M, (:★★★★★), sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.01.15 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà difficile cambiare quando tutto il potere è nelle mani di chi guadagna un mucchio di soldi (il 50%).
Inoltre fino a che parleremo sul Web, solo tra noi, non potremo cambiare assolutamente nulla.
Solo per partire: creare una seria scuola di politica e comunicazione ed appoggiamoci, in comproprietà, ad una rete Tv.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 10.01.15 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera Max

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 10.01.15 20:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

teroristi si eravate annati a fa na stragge alla redazzione de repubblica diventavo musurmano puro io....si passavate puro ar fojio de ferara annavo addirittura mpellegrinaggio alla mecca nvece che ar divino amore!
Bonasera blogghe.....occhio a nun scordavve e carte d'identità da nisuna parte...

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.01.15 20:29| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il coro ipocrita e peloso di condanna della strage avvenuta ai danni del giornale satirico Charlie Hebdo serve solo a mascherare l'isolamento, il disprezzo e il fastidio con cui erano in realtà considerati quei giornalisti e vignettisti.

Quegli eroi della normalità, della coerenza e della dignità sono stati uccisi anche dalla debolezza, vigliaccheria e complicità dei governi occidentali, dei media, della stampa e della cosiddetta società civile, nei confronti delle pretese teocratiche dei musulmani, sedicenti moderati o fondamentalisti.

In vita sono stati disprezzati e denigrati da persone e gruppi di ogni tendenza politica e religiosa e processati più volte dalla legalità dall'occidente sedicente democratico (che oggi fa finta di celebrarli), diventando così di fatto i veri fiancheggiatori delle pretese dispotiche e assolutistiche dei musulmani (come di ogni altra religione).

Accodarsi a questo coro fasullo e manipolatore, sarebbe come ucciderli per la seconda volta.

ILS NE SONT PAS DU TOUT CHARLIE HEBDO!

Quanti falsi Charlie Hebdo, solidarieta pelosa Commentatore certificato 10.01.15 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'euro da noi diventa un problema perché non si risolvono gli altri problemi (spesa pubblica fuori controllo, corruzione, dittatura TUTTA ITALIANA della burocrazia e del fisco, mass media non liberi ma asserviti al regime, con conseguente analfabetismo tout court e quindi politico economico, ecc.), dai quali dipende la nostra competitività (che è naturalmente più bassa di quella dei tedeschi). Tutto qui.
Il resto è fuffa. L'uscita dall'euro, secondo me, non risolve ALCUNO dei problemi elencati tra parentesi (anzi ...).

Marco M. 10.01.15 20:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ODO GELLI FAR FESTA - FINISCE IN PRESCRIZIONE L’ACCUSA DI L’EVASIONE FISCALE PER 17 MILIONI DI EURO E IL MAESTRO VENERABILE DELLA P2 OTTIENE LA RESTITUZIONE DI VILLA WANDA - ANCHE SE GELLI NON S’E’ MAI MOSSO DALLA VILLA
++++++++++++++++++++++++++
FOGNA ITTAGLIA AL LAVORO AL SERVIZIO DELLA DELINQUENZA LEGALIZZATA

Mario Soru, treviso Commentatore certificato 10.01.15 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono tecnocrati senza la materia prima per esserlo. Non hanno una lira. Tutto fumo, niente arrosto. Anche se mettono sul piatto 500 miliardi ( e ne hanno solo 800 ) da dividere per 28 paesi sono nulla. Adesso litigano perché se danno i soldi alla Grecia si troverebbero, dopo le prossime elezioni, ad aver finanziato un nuovo governo che vuole rinegoziare i prestiti e che se potesse, uscirebbe dall'euro. Questo, agli occhi dei banchieri mondiali è come dare soldi ai terroristi o se preferite sarebbe come dare la marmellata ai maiali.

gianni franzoni 10.01.15 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Quei ceffi della foto sono terroristi cristiani che ammazzano i loro fratelli non con le bombe ma con le tasse.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 10.01.15 19:54| 
 |
Rispondi al commento

O.T. doveroso

Dante aveva già capito tutto: ecco dove e come aveva messo Maometto


C'è una satira anti-Maometto più feroce di quella di Charlie Hebdo. Circola liberamente in Europa e non solo da secoli. A scriverla fu uno dei più grandi scrittori della storia dell'Occidente. E la si studia anche in tutte le scuole. Mette il profeta musulmano e Alì, suo cugino, genero e successore come Califfo, nientemeno che all'inferno, nel canto XXVIII dedicato ai seminatori di discordia. Lui, l'anti-Maometto, è nientemeno che Dante e l'opera è la Divina Commedia. In cui Maometto viene messo nella boglia più "sozza" che si possa immaginare, piena di corpi mutilati e orrendamente sfigurati.

C'è che secondo le convinzioni dell'epoca, condivise evidentemente da Dante, l'islam era il risultato di uno scisma nell'ambito della cristianità: come riporta il Corriere della Sera, il cardinale o monaco Maometto, amareggiato per non aver conseguito il papato, avrebbe fondato una nuova dottrina. Per questo Dante lo immagina nella nona bolgia, squarciato dal mento all'ano, "infin dove si trulla" (ovvero dove si scorreggia). Alì con la faccia spaccata dal mento alla fronte. Questo perchè, secondo Dante, i seminatori di discordia nell'aldilà erano condannati a subire il contrappasso adeguato, soffrendo nel loro corpole stesse mutilazioni di cui sono stati artefici in vita.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 10.01.15 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FACCIAMOCI... PIU' SEMPLICEMENTE... RISARCIRE!

Hanno fatto dell'euro un sole copernicano... nella speranza di semplificare i calcoli di previsione di ciò che avrebbe dovuto ruotargli attorno... gli stati nazionali!...
Sicuramente questo è avvenuto... ma questa previsione non poteva che avvantaggiare alcuni stati a danno di altri!...
Ora... che i calcoli sono più semplici ovvero meno tolomaici per tutti... è facile capire come il sistema ha avvantaggiato pochi a danno di molti!...
Ora... dunque... sarebbe assurdo che i danneggiati chiedano di ritornare a un sistema dai calcoli più complicati... invece di utilizzare quello che più semplicemente gli ha permesso di capire e di quantificare il danno subito e... conseguentemente... invece di richiederne il corrispettivo e immediato risarcimento! .-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.01.15 19:32| 
 |
Rispondi al commento

dovremmo iniziare a parlare dell'elezione del capo dello stato e pensare ai nomi o aspettiamo che siano già passate le elezioni?mah..

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.01.15 19:23| 
 |
Rispondi al commento

LETTERA APERTA A ROLFI (LEGA NORD) DOPO VISTO FOTO BORGHEZIO CHE MILLANTA "JE SUIS CHARLIE" CON AL COLLO VIGNETTE GIGANTI CHARLIE HEBDO.
---------------
In quella strage di Parigi ho perso un amico molto caro (Cabu) e un'altra persona che ho ben conosciuto (WOLINSKI), avendo fatto parte per 4 anni della redazione di LA GUEULE OUVERTE, settimanale creato da 4 redattori storici di CHARLIE HEBDO, fra cui lo stesso CABU. In nome e nel rispetto delle vittime di questa terribile strage vi concedo di essere i soliti stronzi ma vi chiedo di avere almeno la decenza di essere coerente con voi stessi. Il numero che doveva uscire questo giovedì era contro il razzismo con buona parte dedicata alla vostra cara amica Marine Le Pen. CHARLIE HEBDO è sempre stato un giornale che tramite una satira spesso feroce e molto provocatrice si oppone a tutte le forme di oscurantismo. I due temi principalmente affrontati negli ultimi anni erano i fondamentalismi religiosi (tutti... compreso quello cristiano cattolico) e il fronte nazionale della vostra cara alleata Marine Le Pen. Domenica, in tutta la Francia ci saranno manifestazione silenziose alla quale sono state invitate ufficialmente tutte le forze politiche ad eccezione del fronte nazionale. Magari per esprimere la vostra solidarietà alla cara amica fascistona, rinunciate alla triste e macabra pagliacciata che volete mettere in scena domani, sabato pomeriggio, nel centro storico di Brescia. Per rispetto per quei morti, abbiate almeno questa briciola di coerenza. NO, Fabio Rolfi, VOI NON SIETE CHARLIE HEBDO.... siete esattamente una delle forme di oscurantismo che il giornale ha sempre combattuto. Siete l'altra faccia dell'oscurantismo che ha realizzato la strage.... Volete distribuire riproduzioni di estratti di Charlie Hebdo, ma avete almeno pensato, oltre a richiedere il permesso agli autori o agli avendo diritti, a pagare il copyright dovuto in questo caso?

CONTINUA SOTTO :)

A r ʝ u n a , Andhra Pradesh Commentatore certificato 10.01.15 19:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si può ancora fare una critica ai 'capi' in questo movimento?
Eccola.
Da quando una volta ho votato contro una proposta di Grillo non ricevo più le email che mi avvisano delle votazioni:
cos'è, esiste una specie di schedatura?

Se fosse così, sull'immagine al posto di Draghi & Co. ci dovrebbero stare Casaleggio & Co. colpevoli di una "dittatura tecnocratica senza più nessun controllo democratico".

Grillo, ci puoi salvare solo tu!

S.C. 10.01.15 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va bene usciamo dall'Euro ma prima sentiamo quanto ci danno.l'Europa non può liberarsi di noi senza darci almeno un incentivo!

amoreinsolito .., roma.., Commentatore certificato 10.01.15 19:15| 
 |
Rispondi al commento

sono qui che aspetto con ansia che esploda tutto

Marco P. Commentatore certificato 10.01.15 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il "Super Stato Europeo", non è nient'altro che gli Stati Uniti d'Europa, cioè quello che doveva essere (un Parlamento con un Presidente ed un Governo comune, ma anche un debito pubblico ed una Banca comune), ma che mai vedrà la luce.
La Francia, uno dei Paesi fondatori, ha sempre ribadito la sua netta contrarietà alla cessione di sovranità, pertanto è sempre stato chiaro a tutti, che gli Stati Uniti d'Europa sarebbe rimasto solo un irrealizzabile proposito.

Quello che però ha lasciato esterrefatti i più, è stata la volontà espressa da una parte della classe politica europea, di voler adottare lo stesso una moneta unica (Euro).
A questo suicidio, il Regno Unito, la Danimarca, La Svezia, più altri Paesi dell'Est, non hanno voluto partecipare.

In virtù di ciò, la fine dell'Euro e di questa incompiuta Comunità Europea, è solo una questione di tempo, cioè il tempo necessario ai Paesi del Nord Europa, per acquistare a basso prezzo, tutto quello che di buono c'è nei Paesi del Sud Europa.

A molti la cosa potrà anche non piacere, ma Berlusconi è stato, negli ultimi 20 anni, l'unico PdC italiano, ad ostacolare questo disegno.

gianfranco chiarello 10.01.15 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi ripeto:
l'italia e' nella M... perche' non fa sistema: politici corrotti, imprenditori ladri, pubblica amministrazione dedita alla dazione ambientale, cittadini equamente divisi fra evasori e fancazzisti con una percentuale di lavoratori normali troppo bassa per mantenere tutti.

Basterebbe fare sistema, continuare a fare tutto come prima ma almeno in danno degli affari dei nostri partner europei.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 10.01.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Aldo Masotti 18:39.
La Germania ha 82 milioni di abitanti.
L'Italia ha 60 milioni di abitanti.
In Germania ci sono 691 parlamentari (0,8 ogni 100.000 abitanti)
In Italia ci sono 945 parlamentari (1,6 ogni 100.000 abitanti)
In Germania, un parlamentare, percepisce 12.000 euri/mese
In Italia, un parlamentare, percepisce 17.000 euri/mese
In Germania ci sono 289 poliziotti ogni 100.000 abitanti.
In Italia ci sono 467 poliziotti ogni 100.000 abitanti.
In Germania, il capo della polizia, guadagna 130.000 euri/anno.
In Italia, il capo della polizia guadagna 621.257 euri/anno.
In Germania ci sono 54.000 auto blu. Tutte di marca tedesca.
In Italia ci sono 600.000 auto blu. Tutte di marca tedesca.
IN GERMANIA, UN OPERAIO GUADAGNA 32.000 EURI/ANNO.
IN ITALIA, UN OPERAIO, GUADAGNA 22.000 EURI/ANNO.
IN GERMANIA, UNA PENSIONE DA 22.000EURI NE PAGA 39 DI TASSE.
IN ITALIA, UNA PENSIONE DA 22.000 EURI, NE PAGA 4.700 DI TASSE.
Il parlamento tedesco, ha espulso uno che aveva copiato parte della TESI DI LAUREA.
Il parlamento Italiano, ha votato che Ruby è la nipote di Mubarak.

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 10.01.15 18:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lotta al terrorismo:
Half ano ha detto che ha sboccato gli stipendi e tolto il blocco del tourn over delle forze dell' ordine.
Chissà quanti attentati ci saranno in Germania, che ha esattamente la metà delle nostre forze dell'ordine.

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 10.01.15 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando il petrolio era a 105 dollari/barile, LORO incassavano 0,75 euri di accise ogni litro.
Ora che il petrolio è a 48 euri al barile, LORO incassano 0,95 euri di accise ogni litro.
Et voilà!

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 10.01.15 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Le ragioni per cui la Germania va bene e l'italia va male sono basate anche su:
-normative difformi: con le leggi tedesche ed i cittadini italiani lo stato tedesco sarebbe fallito da un pezzo.
-errore di traslazione delle normative: non si puo' recepire nell'ordinamento italiano una legge pensata per il nord-europa: es.: l'incapacita' di spesa italiana dei fondi europei. Quello che funziona a Berlino a Napoli non funziona e viceversa.
-I tedeschi fanno sistema e lavano i panni sporchi in casa: le mozzarelle blu, l'eschirichia coli assassina ve li ricordate ? Tutto messo a tacere. La realta' e' che la Germania e' marcia e mafiosa , ma a norma di legge (la loro) .
-I le nostre toghe ammaestrate hanno fatto di tutto dal 2009 in poi per attaccare l'ultimo governo eletto dagli italiani (Berlusconi).
-I tedeschi lavorano contenti facendo arricchire meno di 10 famiglie con tanti antenati nazisti.
-Le famiglie ricche italiane sono molte di piu', ma non fanno sistema fra loro: si ricordi l'astio di Agnelli per Berlusconi: siamo ancora ai tempi dei Guelfi e dei Ghibellini.
-Gli affari italiani non sono tutelati dalla magistratura che fa di tutto per azzoppare le poche aziende italiane di livello internazionale (Vedi casi Finmeccanica e Agusta).
-Avete mai visto un giudice tedesco accusare la Siemens per aver corrotto i nostri responsabili delle ASL ? Eppure i processi in Italia ci sono stati, ma hanno pagato solo pesci piccoli italiani.
-Per non parlare poi dei crimini nazisti dove la magistratura tedesca rifulge per l'ipocrisia.

Direi che e' giunto il momento di rispondere alla mafiosita' dei tedeschi con la nostra, lascio alla italica fantasia il come.

Pero' bisognerebbe avere un governo con le palle.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 10.01.15 18:39| 
 |
Rispondi al commento

A) STORICO. In principio era cosa buona (€), poi alcuni governi dei paesi interni all’unione monetaria hanno iniziato a lucrare nelle casse degli stati di appartenenza, insanguinando con occulte intese con realtà finanziarie (istituti di credito) e manovre speculative, la moneta che doveva essere il veicolo degli scambi necessari al mondo delle realtà economiche (industria, artigianato, turismo, agricoltura, spettacolo, commercio, settore del terziario, ecc…). La psicosi del dio denaro da lucrare… lucrare… lucrare… di giorno come di notte, di sabato come di domenica: sempre lucrare. Debito pubblico che avanza, fondi mai destinati o deviati, costi quadruplicati rispetto ai preventivi di spesa gestionali e delle nuove strutture ed infrastrutture. Aumento di onlus, di coop, di società di consulenza, di nosocomi privati con i soldi dello stato, aumento delle società criminali politico mafiose, massoniche, da ndrangheta: lucrare… lucrae… lucrare… sempre lucrare. Privatizzazioni fittizie o svendute, liquidazioni di società in attivo, aumento di enti e accorpamenti di enti, prepensionamenti, emissione di titoli superiori alla portata, aumento delle entrate, aumento delle tasse, aumento delle bollette, difficoltà nel risparmio, difficoltà a capitalizzare utile per le imprese, emigrazione dell’industria italiana all’estero, aumento degli immigrati dall’estero, aumento dei disoccupati: lucrare… lucrare… lucrare… sempre e su tutto solo lucrare. Aumento delle tasse, delle bollette, aumento dell’iva, aumento dei prestiti alla BCE, aumento dei costi della politica, dei costi della sanità, privatizzazione dei suoi servizi: lucrare… lucrare… lucrare… manovre politiche finalizzate fatte solamente per lucrare.

roberto f., padova Commentatore certificato 10.01.15 18:39| 
 |
Rispondi al commento

LA (NUOVA) STRATEGIA DELLA TENSIONE.

Troppo difficile pensare, meglio farlo fare ad altri per poi seguirli come pecore, in questo modo facciamo meno fatica, siamo furbi noi, molto furbi.
Tutti ad applaudire il pensiero e le opere dell'anti-islamista Oriana, tutti contro l'Islam, tutti indignati per i morti di Parigi.
Interviste a destra e a manca, al politico ignorante, all'esperto di cultura militare, al menestrello di corte, al suonatore di arpicordo o di muselar, i media hanno intervistato tutti e detto tutto su tutto, in questi tre giorni hanno fatto opera di persuasione e ci sono riusciti alla grande da quanto leggo sul Blog, tolti alcuni illuminati dalla loro libertà di pensiero il resto è deprimente. Ma tutti i problemi degli Italiani dove sono andati a finire? La legge ad personam che dovrebbe far rientrare un pregiudicato in politica, l'elezione del nuovo capo dello stato, il conflitto di interessi, la legge elettorale, le missioni all'estero, l'acquisto degli F35, il regalo alle concessionarie autostradali, a quelle televisive, la legge sull'immigrazione, quella sul diritto “ius sanguinis” trasformato “in ius soli”, l'aumento dell'IVA al 25,5%, crollo del PIL per 2015, deflazione, aumento dei costi per la successione, il lavoro scomparso, insomma è bastato un incantesimo francese, seppur brutale per farci dimenticare i nostri problemi.

NON FATEVI DISTRARRE DAI VOSTRI PROBLEMI, NESSUNO PIANGERA' PER VOI COME ORA LO FATE PER ALTRI. E' SOLO UN FILM, VISTO E RIVISTO CHE SERVE SOLO A UBRIACARVI DI PIETA'. SPERO NE LASCIATE ANCHE UN PO PER VOI, NE AVRETE PRESTO BISOGNO.

SPERO CHE ABBIATE TUTTI A CUORE, L'ELEZIONE DEL NUOVO CAPO DELLO STATO, LA PARTITA DA GIOCARE E' IMPORTANTISSIMA.

Nico C.(Max Weber), Italy Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 10.01.15 18:38| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

B) Non hanno mai smesso di lucrare la banconota europea al cittadino italiano, ma così facendo anche a quello europeo che cresceva anch’esso se l’Italia cresceva. Questo lo scenario che ha raggiunto il nostro paese, tacitamente con l’asse PD PDL LEGA, per la corruttibilità del politico da loro proveniente, propenso ad arricchirsi in breve tempo: quindi avido, sprezzante, indifferente, incapace, maldestro, approfittatore, dissoluto, immorale, calunniatore, impostore (oggi dice una cosa, domani ne dice un’altra; oggi dice che non sa niente, domani dice che è stato lui). E ora, con l’impossibilità di un urgente cambiamento che mandi a casa questa classe politica: “il sistema politico italiano, inevitabilmente, esploderà presto”. CONDIZIONE. Le nostre mani sono da loro legate, ma a questo punto, anche se in principio l’€ nel nostro continente era cosa buona e giusta, credo sia corretta la visuale del M5S: uscire dall’euro per sottrarlo dalle mani del sistema politico affaristico italiano, con la speranza che il cittadino con il voto non dato ai responsabili dello sfascio del paese, impari presto e meglio a difendere dai denti degli sciacalli e dagli artigli degli avvoltoi, il suo potere d’acquisto e di fare impresa, grazie anche al ritorno della moneta nazionale. Questo lo dico con rammarico perché il progetto euro in principio era cosa buona, ma poi diventando il dio dei politici, questi e solo loro l’hanno trasformato nella nostra condanna (debito pubblico).

roberto f., padova Commentatore certificato 10.01.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

AMATO CONFESSA: ECCO COME VI ABBIAMO PORTATO NELL'EURO! FOLLIA PURA!

https://www.youtube.com/watch?v=uIEAflRcSvo

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 10.01.15 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

________________________________________________
CI SONO GESTI QUOTIDIANI CHE OGNUNO POTREBBE FARE per limitare i danni dovuti a questa moneta senza Stato.

PREFERIRE PRODOTTI ITALIANI CON MANODOPERA ITALIANA e materie prime italiane.

Non scegliere prodotti, beni e servizi, (quindi automobili, alimentari, casalinghi ma anche servizi bancari, assicurativi etc.) di altri paesi, COMPRESI QUELLI EUROPEI, ANCHE QUANDO IL PREZZO E' MOLTO CONVENIENTE.

E' un risparmio che si ripercuote duramente sulla nostra economia, cosi contribuisci a distruggere le nostre aziende.

LEGGERE L'ETICHETTA è fondamentale, non è tempo perso, è un dovere patriottico, l'unica difesa immediata che abbiamo tutti a partata di mano.


ricordiamoci che la gabanelli preparò un bel soufflè di melma in una puntata di report sulla gestione di questo blog insinuando che i "grillini" ignari dovevano sapere come si manteneva economicamente il blog.

Clesippo Geganio 10.01.15 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sempre contro la Bonino
Anche Travaglio elogia la Bonino per le sue battaglie per i diritti civili, ma mette i puntini sulle i ricordando che:
-è stata parlamentare 7 volte ed europarlamentare 3
-nel 94 si mise con Berlusconi, Dell’Utri e Previti ed è rimasta alleata del cdx fino al 2006 quando è passata al csx e ha smesso di elogiare i programmi di Berlusconi (e dunque le varie leggi ad personam, la Gsparri, la Frattini, il lodo Schifani, il falso in bilancio, la Cirami e le rogatorie alla Cirielli). Nel 2006 passò dalla parte di quelli che schifava come ‘cattocomunisti’.
-vuole l’abolizione di regole sul lavoro e l’abolizione dell’articolo 18
-è contro le trattenute sindacali in busta paga ed è nemica dei sindacati in genere
-ha approvato tutte le ‘missioni di pace’, dunque le guerre italiani in Kossovo, Irak e Afghanistan
-chiede per la magistratura la responsabilità civile dei giudici, la separazione delle carriere, l’abolizione della legge penale obbligatoria e varie amnistie
-nel 94 assieme alla Parenti partecipò a un comizio ‘contro’ le indagini sui rapporti tra mafia e politica (!)
-prese sempre un sacco di soldi da dx a sx
-nel 2010 appoggiò B nel suo editto contro Annozero e il voto dei radicali fu decisivo in Rai per cacciare Santoro e abolire l’informazione tv prima delle elezioni
– (aggiungo io che vuole la quasi totale abolizione dello stato sociale e la pensione a 75 anni)
Magari a queste cose pensateci!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.01.15 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Bonino
Ricordiamo però anche che Emma Bonino ha una posizione sull’economia di gretto neoliberismo, è a favore delle multinazionali, è contro i diritti del lavoro peggio della Fornero, odia qualunque forma di contratto sindacale, abolirebbe qualunque difesa dei lavoratori, e che, per questa sua posizione di estrema dx in economia, è sempre stata invitata dal club Bilderberg (magnati che governano il mondo con l’iperliberismo) ed è gradita alla grande destra del capitalismo fascista che ci ha rovinati. Ricordiamo anche che i radicali si sono proprio estinti, alle ultime politiche hanno preso 743.299 voti, dei quali 600.000 in uscita dal PD (probabilmente arrivati loro grazie all’alleanza alle politiche) e 100.000 voti dal PDL.
La Bonino scrive male e parla peggio, certo è una stakanovista, è iperattiva e ha fatto tanto per i diritti civili internazionali, per cui è ottima per proseguire nella scia dei tanti incarichi a livello internazionale che ha già avuto, ma come Presidente della Repubblica:NO.
Le sue posizioni sui diritti civili (droga libera, matrimonio dei gay, eutanasia) sono estreme e offendono gran parte dell’elettorato moderato o cattolico. Le sue posizioni in economia sono di un iperliberismo che offende i lavoratori, i sindacati e tutti coloro che difendono l’art.18.
Se il Presidente della Repubblica deve essere super partes non può essere la Bonino, che ha posizioni estremiste e tende a un’estrema dx capitalista.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.01.15 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domani, a REPORT, parleranno delle TANGENTI DI EXPO, MOSE ED ALTRI.

alfonsina p. Commentatore certificato 10.01.15 18:02| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1611 10-1-2015 LA CULTURA DELL’ODIO

Nel nome di Dio – Spargere l’odio a piene mani – Solo Muchetti chiede spiegazioni sul decreto fiscale – Quei giornalisti che su Renzi hanno la faccia come il cubo – Tutti zitti sulla depenalizzazione della frode fiscale – Un gigantesco immondo condono fiscale – Differenze tra Letta e Renzi – Renzi spergiuro – La società di Renzi padre salvata con soldi pubblici – Contro il popolo italiano – Una gigantesca sanatoria per le truffe di banche e grandi società- E i buchi delle casse dello Stato chi andrà poi a risanarli? – L’Italia affonda ma Renzi fa regali miliardari ai frodatori fiscali – Candidati per il Quirinale: Imposimato, Scarpinato...

L’uomo può fare a meno dell’amore, ma non può fare a meno dell’odio.
.
Ci sono persone che si riscaldano solo con l’odio.
.
Il delitto maggiore di chi uccide per odio è di moltiplicare l’odio di chi ha solo bisogno di un pretesto lecito per odiare. Ma esisterà poi un pretesto ‘lecito’ per odiare?
.
Più ci è impossibile amare, più abbiamo bisogno dell’odio per esistere.

Per leggerlo tutto clicca il mio nome
oppure vai a masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 10.01.15 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se parlo d'altro, ma qualcuno di voi ha forse votato Bonino for president ? Voglio consigliargli la lettura dell'articolo sul L’Espresso' online, data 10 gennaio, relativamente al ruolo giocato nell'affaire Snowden a dir poco sconcertante. Bel presidente avremmo. Del resto l'ha anche dimostrato con il governo Letta come è bravina a districarsi fra i meandri del potere. Nel caso Snowden come è bravina a mettersi a disposizione (termine consentito!) degli USA.....

maria fiorenza rinaldi, brescia Commentatore certificato 10.01.15 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma nella "civilissima"ed "avanzatissima" Bolzano non c'è proprio modo di poter firmare?????

vilmo p., bolzano Commentatore certificato 10.01.15 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe sapere dove poter firmare a Carrara, non c'è un'indicazione e non ci sono banchetti (almeno io non ne ho visti in giro).

angelo v., carrara Commentatore certificato 10.01.15 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se l'intolleranza non si esprimesse in modo violento... allora la tolleranza non esisterebbe!... saremmo senza nessuna remora morale tutti intolleranti!...
La tolleranza... insomma... non nasce come sentimento e non lo diventa mai!... essa è verosimilmente un comportamento messo in atto da chi condanna la violenza senza se e senza ma!...
ma se non è affatto un sentimento... essa è del tutto un comportamento prudente di fronte al persistere di atti di violenza contro l'espressione del pensiero!... e la prudenza del tollerante si realizza evidentemente soprattutto nei confronti dell'intollerante ovvero di colui che noi riteniamo intenda porre in discussione la nostra autocertificazione di tolleranza!...
Insomma... il tollerante deve sempre saper misurare la propria espressione soprattutto nei confronti di chi ritiene intollerante!... perché per l'intollerante la nostra illimitata tolleranza espressiva costituisce un atto violento ovvero di reciproca intolleranza! .-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.01.15 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'euro subito, per salvare quello che rimane della economia e della democrazia in Italia.
Già abbiamo perso il 25% della produzione industriale, cosa aspettiamo?
L'euro è stato il più grande imbroglio, e dispiace che la sinistra italiana abbia partecipato a questo gioco al massacro.
Uscire dall'euro deve essere la nostra prima priorità.

Claudio T., Verona Commentatore certificato 10.01.15 17:37| 
 |
Rispondi al commento

"Draghi ha fatto il suo personale cri de coeur in un intervento a Helsinki sei settimane fa, elencando i "requisiti minimi per un'unione monetaria", vale a dire un super Stato europeo, con una sovranità economica esercitata congiuntamente. E' un'utopia. Non c'è nessuno spazio per un tale balzo in avanti e in più, qualora dovesse essere attuato, implicherebbe una dittatura tecnocratica senza più nessun controllo democratico."?!...
**************************************************
Dunque Draghi sarebbe un utopista?!... stupendo!... ora sì che mi piace Draghi!... dobbiamo assolutamente fargli "spazio" a costo di attuare una "dittatura tecnocratica"!... perché... se riusciremo in quest'azione... allora la stessa "dittatura" non potrebbe davvero darsi "senza più nessun controllo democratico"... visto che la approviamo tutti noi!...
Insomma... per similitudine... se riteniamo necessario affidare la nostra salute ad un medico... non possiamo poi rinunciare alle sue cure temendo che lui le applichi "senza più nessun controllo" da parte nostra!...
Giudico pertanto quest'articolo dell'Antidiplomatico incoerente e sconclusionato! .-|||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.01.15 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Bella musica...

http://youtu.be/-0gED3rn2Tc

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.01.15 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FUORI DALLL'EURO PèRIMA CHE SIA TROPPO TARDI,PERCHE'P L'EURO E' FALLITO

alvise fossa 10.01.15 16:40| 
 |
Rispondi al commento

ho appena visto una scena in tv, su RaiNews24, che mi ha fatto riflettere.
nel quartiere parigino dove ieri c'è stato l'assalto al mercato cocher, un ebreo vestito di tutto punto con l'abito tradizionale va a spasso con due bimbi, forse suoi figli, e la giornalista gli chiede qualcosa e gli avvicina il microfono per invitarlo a rispondere. lui la guarda dall'alto in basso, poi volge lo sguardo in avanti e senza la minima espressione facciale, freddamente le risponde: "Oggi è lo shabbath, non rispondiamo a domande".
la giornalista si ritrae come colpita da una scossa elettrica e tace immediatamente, piena di soggezione.
fosse stato un musulmano durante il ramadan lei avrebbe insistito, lo avrebbe importunato, lo avrebbe tartassato fino a ottenere una risposta.
a proposito di "libertà" (senza offesa per l'alto significato che attribuisco a tale termine, tanto da quasi mai pronunciarlo) e del sedicente "diritto di satira"...avete mai, dico MAI, visto una vignetta contro simboli sacri ebrei? o contro una qualsiasi cosa che appartenga a quella cultura? avete mai letto una CRITICA VERAMENTE FEROCE contro Israele e il suo governo, che detengono un intero popolo in un lager a cielo aperto, che sparano su navi cariche di aiuti umanitari per quel popolo, e che versano piombo fuso su bambini innocenti che hanno l'unica colpa di essere palestinesi?
io non amo il mondo islamico, non approvo i valori di quella cultura, e per di più non sono credente, quindi lungi da me qualsiasi forma teocratica di società, ma quello che noi civilizzati e progrediti occidentali abbiamo fatto nel corso degli ultimi decenni a quella cultura, a quei popoli, dalle guerre alle ingerenze nei loro valori, è di un livello di nefandezza che non è secondo alla violenza che abbiamo visto in atto in questi giorni.
ma lo so che è troppo difficile fare una analisi seria e un esame di coscienza collettivo autentico e disinteressato.


l'arroganza mercantile e falsa del "diritto di satira" è costata 21 vite umane.
l'insolenza dell'affermazione della "libertà" di critica (che critica non è ma solo INSULTO alla sensibilità altrui) ha prodotto un eccidio.
io nel conto delle vittime ci metto anche quelle dei terroristi, perché non sono un ipocrita e so benissimo che c'è stato un tempo in cui quelle persone erano innocenti e non avrebbero ucciso una mosca.
il mio augurio è che, senza imposizioni dall'alto, senza proibizioni derivanti da leggi ad hoc, in futuro ricompaia il buonsenso e il buongusto di non insultare i simboli sacri di chicchessia.
lo dico da ateo, e quindi da una posizione del tutto imparziale.
io NON sono Charlie Hebdo, e ho visto molte delle famigerate vignette e trovo che quello che facevano nei confronti delle religioni, e quindi dei sentimenti COLLETTIVI, fosse INDEGNO, e che gli autori fossero tutto tranne che "eroi", come la propaganda del mainstream del pensiero unico dominante con la solita retorica melensa e patetica di queste occasioni si è precipitata a definirli.
tutto ciò naturalmente non giustifica un eccidio, ma ripeto che mi auguro che in futuro il buonsenso faccia nuovamente capolino tra tutti i componenti di una società, mio malgrado, multietnica e globalizzata che impone il RISPETTO RECIPROCO, puntualmente e ripetutamente violato da Charlie Hebdo nei confronti di una intera cultura, affinché sia veramente possibile una convivenza pacifica tra tutti i suoi componenti.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori