Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Con il nuovo anno aumentano i pedaggi autostradali

  • 12


aumento_pedaggi.jpg

L'aumento medio per l'intera rete autostradale sarà dell'1,32%, ma per alcune autostrade si arriverà a pagare l'1,5% in più.

"Ci risiamo. Anche per quest’anno il Governo, approfittando delle feste natalizie e del momento di distrazione generale, tartassa i cittadini con l’ennesimo rincaro dei pedaggi autostradali, aumenti che scatteranno dal 1 gennaio 2015. Il Veneto è una delle Regioni più colpite dagli aumenti sulle tariffe autostradali, anche a causa dell’assenza di un efficiente sistema integrato di trasporto pubblico locale che eviterebbe ai veneti di spostarsi con le auto private. E invece, proprio come aveva fatto Galan, anche Zaia ha puntato tutto sull’asfalto e sulle grandi opere piuttosto che sviluppare in Veneto una mobilità sostenibile ed integrata che ad oggi soffre della assenza di adeguati stanziamenti, con gravi responsabilità della Regione. E questo è il risultato che peserà sulle tasche delle famiglie. Un bel regalo davvero da parte del Governo e delle concessionarie autostradali!" Arianna Spessotto

1 Gen 2015, 10:07 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 12


Tags: arianna spessotto, aumento pedaggi, autostrade, Galan, Veneto, Zaia

Commenti

 

Quando arriverà il giorno che questi criminali andranno tutti in galera? Sogno di vederli tutti dietro alle sbarre. Propongo l'organizzazione di gite turistiche per andare a sputargli in faccia e per riempirli di ingiurie.

Notizie informatica Commentatore certificato 03.01.15 23:05| 
 |
Rispondi al commento

I concessionari fanno soldi con i beni dello stato perchè sono dei politici e dei loro amici.
La tratta padova venezia ha un dirigente per km. da mantenere che non costa certo 900 euro al mese, probabile costi al km 900 euro.

Renè1 b., padova Commentatore certificato 03.01.15 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Nel tratto che faccio spesso il prezzo è passato dal 4,60 al 4,70 con un rincaro di oltre il 2% altro che il tasso d'inflazione.
IL gioco è di pesare di più nel rincaro le tratte più frequentate. Così il mix è favorevole al concessionario che riesce a spuntare un rincaro superiore nel totale a quello del tasso d'inflazione tanto sbandierato.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 01.01.15 18:11| 
 |
Rispondi al commento

E cosa ti aspetti dal capobanda della banda degli indagati ?

Roberto C., Parma Commentatore certificato 01.01.15 16:45| 
 |
Rispondi al commento

con renzi piu0 tasse per tutti

alvise fossa 01.01.15 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Hanno aumentato solo il pedaggio autostradale? E degli altri aumenti, nessuno se ne è accorto? Nessuno si è accorto (specialmente quelli del pd) che quel "BOTULINO", per dare 80 euro ad una fetta di popolazione (che non ne aveva affatto bisogno, che, però, portava voti), ha tassato tutti gli altri, anche i più indigenti, aumentando di tutto. APRITE GLI OCCHI PIDDINI, PERCHÉ SIETE COMPLICI DELLO SFACELO DELL'ITALIA E, UN DOMANI, NON VE LO PERDONERANNO NEANCHE I VOSTRI FIGLI.

alfonsina p. Commentatore certificato 01.01.15 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Ot

from Abruzzo
https://www.youtube.com/watch?v=fBpeV6mHdF8

antonello c., pescara Commentatore certificato 01.01.15 15:07| 
 |
Rispondi al commento

le persone ormai non si rendono conto di cosa sta accadendo fino che hanno dei soldi in tasca e il bello che se ne accorgeranno quando e troppo tardi e che le tasche sono vuote dopo aver lavorato per anni e ti vedi portare via tutto unica cosa che faccio e di trasferirmi e di dimenticare l'italia L'italia si sta sbricciolando un po alla volta senza accorgersi di nulla

giancarlo zanaga, piove di sacco padova Commentatore certificato 01.01.15 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Azzzzzz ma questo è il nuovo di Renzi !?


Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 01.01.15 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Evviva! Più tasse per noi!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.01.15 12:06| 
 |
Rispondi al commento

la cosa assurda e' che questi "concessionari" fanno i soldi a vagonate con i beni dello stato. Li hanno avuti gratis , grazie a prodi, con un giochino tutto italiano : si sono fatti dare i beni , con quelli a garanzia hanno avuto i soldi dalle banche e con queli hanno pagato la concessione. La domanda e' : perche' per fare i soldi a vagonate non si teneva tutto lo stato e con quello diminuiva il deficit? risposta : perche' tutto quello che tocca lo stato italiano diventa merda , avrebbero assunto 100000 consulenti strapagati per farsi dire che l'asfalto e' grigio , avrebbero messo il trota ad amministratore delegato a maroni a progettista e sarebbe finito tutto come sempre , una torta da spartirsi per i politici. questo e' il male dell'italia e le autostrade sono l'esempio piu' eclatante

angelo 01.01.15 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori