Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Falso in bilancio: tutto come prima

  • 22

New Twitter Gallery

diba_falso_in_bilancio.jpg

Falso in bilancio: altro che reintrodurlo! L'ennesima manina di Renzi lascia tutto come prima

"Dopo il "salva-Berlusconi" inserito dalla manina di Renzi nel decreto sulla delega fiscale, il M5S scopre un’altra vergognosa magagna governativa, questa volta in materia di falso in bilancio.
Nel 2005 Berlusconi cancellò, con un colpo di spugna, il reato di falso in bilancio. Il governo, sollecitato da più parti, in primis dal MoVimento 5 Stelle che da sempre chiede di reintrodurre questo reato, è stato costretto a correre ai ripari. O meglio, ha fatto finta di farlo, ma così non è. In un primo momento, attraverso il pacchetto anticorruzione in esame in Commissione Giustizia al Senato, la maggioranza aveva presentato un testo che conteneva modifiche all'attuale art. 2621 c.c. e reintroduceva il reato di falso in bilancio, inasprendo le pene fino a 6 anni. Ma soprattutto, andava ad eliminare quelle cause di non punibilità che all'epoca Berlusconi aveva introdotto per salvare Mediaset e che prevedevano chiaramente che chi falsifica il bilancio in misura inferiore al 5% del risultato economico di esercizio, cioè dell'utile d'impresa, o nella misura dell'1% del patrimonio netto, non è penalmente perseguibile. Fin qui tutto bene. Se non fosse, che all'improvviso, è spuntata la magica manina che ancora una volta ha cambiato le carte in tavola: con un emendamento presentato al testo base della Commissione, il governo ha mantenuto quelle cause di non punibilità che erano state introdotte da Berlusconi.
Risultato: Renzi andrà in tv a dire di aver reintrodotto il reato di falso in bilancio e di aver innalzato le pene per chi commette questo reato, ma la verità è che lascia intatta quella stessa depenalizzazione che ha permesso a Berlusconi e molti altri di farla franca. Con questa modifica si potrà impunemente continuare a falsificare i bilanci, basterà non superare il 5% dell'utile, esattamente come avviene oggi. Facciamo un esempio e consideriamo due imprese, una grande e una piccola. Se la grande impresa ha un utile netto di 1 miliardo di euro, può tranquillamente falsificare il bilancio fino a 50 milioni di euro (pari al 5% dell'utile netto) senza timore di essere penalmente perseguita; nel caso della piccola impresa che ha un utile netto di 100 mila euro, invece, basta un falso in bilancio di 5 mila euro per far scattare il reato. Come si vede, a trarne vantaggio saranno sempre i pesci grandi, che in questo modo potranno facilmente dar vita a fondi neri destinati ad alimentare la corruzione che solo a parole il Governo intende combattere. Se il governo avesse davvero voluto reintrodurre il falso in bilancio, avrebbe semplicemente dovuto eliminare queste cause di non punibilità (la soglia dell'1 e del 5%).
Di chi sarà stata questa volta la "manina"?" M5S Parlamento

15 Gen 2015, 11:50 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 22


Tags: 3%, Berlusconi, falso in bilancio, fisco, M5S, Renzi, Renzie, salva Berlusconi

Commenti

 

Perché non prendere una posizione decisamene netta sul riscatto pagato per le due ragazze liberate ?
Se il riscatto è stato pagato al terrorismo Isis,
abbiamo pagato il nemico dell'Europa. Con che faccia dimostriamo sostegno alle nazioni che hanno già pianto così tante vittime ?
Se è stato pagato a movimenti che combattono l'Isis esponiamo il ns. paese ad un maggior rischio attentati. E questo grazie alla fantasia di due ragazze che non si capisce bene quale era il motivo della loro missione e chi c'è dietro di loro. Perché a 18 / 20 anni uno non se ne va avanti e indietro dalla Siria, con la giustificazione di portare aiuto alla popolazione. ? Con che coraggio guardiamo, se abbiamo il coraggio di farlo, alle vittime innocenti di questo terrorismo che abbiamo foraggiato.

E. Trussoni 16.01.15 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le due ragazze liberate andrebbero incriminate per l'irresponsabilità dimostrata da loro e dalle famiglie.Sono andate in un paese a alto rischio all'insaputa della Farnesina per portare un aiuto senza avere specifiche competenze.
in tal modo hanno procurato oltre ad un danno economico (riscatto) anche un danno di immagine e credibilità dimostrando la ns debolezza di fronte ai ricatti.
Ora saremo costretti a subire per diversi giorni interviste tv,radio e stampa e forse scriveranno un libro e poi ci sarà un film o uno sceneggiato (e noi paghiamo).
Allora da subito congeliamo tutti i proventi che ci saranno da queste attività destinandoli a chi ne ha veramente bisogno, ritiriamo loro il passaporto in modo che non possano più fare colpi di testa e se proprio vogliono fare atti di umanità diamo loro indicazioni di cosa si può fare in Italia.

enrico raggi 16.01.15 08:33| 
 |
Rispondi al commento

OK MA DITELO MATTINA POMERIGGIO E SERA IN TV COM I DOCUMENTI ALTRIMENTI NOI CE LA SUONIAMOE CE LA SENTIAMO

fabio Raz 15.01.15 22:41| 
 |
Rispondi al commento

RENAZI LE SUE MANINE SANTE LA DEVEMETTERE DA QUALCHE ALTRA PARTE,NON PER SALVARE SEMPRE IL NANO BAVOSO

alvise fossa 15.01.15 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Patto Nazareno con clausole occulte!
Altrimenti anche quelli che li votano li prenderebbero a PATTONI NELLA GHIGNA

WM5S

Antonio . Commentatore certificato 15.01.15 15:01| 
 |
Rispondi al commento

VESPA, PERCHÉ NON FAI QUESTE DOMANDE QUANDO OSPITI QUEL BUGIARDOMAFIOSOCOLLUSOFACCIADA*ULO? Sai fare il giornalista solo con i 5*****? Perché non INCALZI tutti i politici e non solo i NOSTRI? Invece di fare gossip su un cittadino "qualunque",informa i telespettatori come si deve

alfonsina p. Commentatore certificato 15.01.15 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sorge un dubbio

Ma quello che ha assistito al patto tra il condannato ed il parolaio (il Nazareno) xchè non li strafulmina questi due venditori di fumo

Forse non vuol sporcarsi le mani nel letame?????

saluti da nessun copy ai monelli del blog

old dog 15.01.15 14:56| 
 |
Rispondi al commento

giusto! si dovrà scrivere nei tribunali: " La percentuale è uguale per tutti !" oppure: tutti i cittadini sono percentualmente uguali difronte alla legge!


ekkekkazzo!!!

JE SUIS PAOLO FORZA !!!

ina ghigliot 15.01.15 14:56| 
 |
Rispondi al commento

serve ancora scrivere per l'ennesima volta la nostra indignazione? qui non si riesce a fare altro.
queste cose le dovreste scrivere sui muri di tutt'italia, andare in tv e spiattellare tutto.
ma poi, dobbiamo noi dirvi cosa ci sarebbe da fare? il punto e' invece se siete in grado di fare qualche cosa. mi auguro per tutti noi che la risposta sia SI'.
non meritate il rimbrotto, ma noi abbiamo le mani legate piu' di voi e quest'impotenza ci distrugge.
grazie comunque per l'informazione e grazie anche al fatto quotidiano. lo avevo gia' letto stamattina presto.

rosanna scarpa 15.01.15 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siccome la nostra memoria è corta, complice anche l'informazione nazionale di giornali e telegiornali.Potreste mettere nel blog una sezione tipo tabellone dove mettere da una parte quello che ha fatto il movimento da quando si è insediato al governo e dall'altra tutte le ruberie dei compagni di merende dei partiti. Tutto sempre aggiornato ed in prima pagina in modo da rinfrescarsi la memoria e ricordarlo a tutti quelli ancora scettici sull'operato pentastellato. Grazie ed a riveder le stelle

Angelo Allevi 15.01.15 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FATE UN BEL CASINO. ANDATE IN TUTTE LE TV A ROMPERE I COGLIONI. LA GENTE DEVE SAPERE. ANCHE QUEI DEEFICIENTI CHE SI OSTINANO A VOTARLO. INVADETE TUTTI I MEZZI DI INFORMAZIONE. DENUNCIATE. CAZZO

G. PAOLO PEZZINI 15.01.15 12:50| 
 |
Rispondi al commento

questo significa legalizzare la tangente.
Per ogni contratto si può tenere il 5% fuori bilancio: proprio quel che serve per ungere le ruote.

Maurizio Pistone, Castelnuovo don Bosco (AT) Commentatore certificato 15.01.15 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo i responsabili sono sempre gli Italidioti .....

robby 15.01.15 12:27| 
 |
Rispondi al commento

MA FATE QUALCOSA DI PESANTE...DI ECLATANTE...CHE LASCI IL SEGNO....NON SE NE PUO' PIU';;;SOLO SCRIVERE QUI NON BASTA! FATE QUALCOSA CHE DEVONO ACCORRERE TUTTI I GIORNALISI MONDIALI !!!!!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 15.01.15 12:19| 
 |
Rispondi al commento

La manina di questi bastardi io la taglierei. Criminali legalizzati. Il criminale peggiore è il disonesto intellettuale.

Notizie informatica Commentatore certificato 15.01.15 12:17| 
 |
Rispondi al commento

MA FATE QUALCOSA DI PESANTE....DI ECCLATANTE...CHE LASCI IL SEGNO....NON SE NE PUO' PIU? !!!!!!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 15.01.15 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori