Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le ganasce di Equitalia

  • 26

New Twitter Gallery

ganasce_equitalia.jpg

Obbiettivo M5S: abolire Equitalia!

"Installate le prime ganasce alle auto di chi non paga le bollette dell’acqua. Cominciano a diventare concreti i risultati dell’accordo tra Acea ed Equitalia sulla riscossione dei crediti della municipalizzata romana. La denuncia arriva dall’associazione in difesa dei diritti dei consumatori CODICI: "Come previsto dall’Associazione CODICI nel mese scorso, gli utenti del gestore Acea Ato 2 hanno iniziato a segnalare i primi interventi da parte di Equitalia. Da dicembre infatti, l’ente esattore si è aggiudicato il servizio di riscossione delle fatture insolute. Invitiamo tutti coloro che ricevono cartelle esattoriali di Equitalia riferite alle bollette Acea Ato 2 di contattarci per fare ricorso". L’associazione ha già presentato un ricorso al Tar contro l’accordo ritenuto illegittimo, Tar che già si è espresso in maniera favorevole ai consumatori per un accordo del tutto simile stretto tra Equitalia e AcquaLatina nel 2011. A dirsi profondamente contrari all’accordo anche i movimenti per l’acqua bene comune che per primi hanno denunciato la vicenda: "in quanto privato il gestore del servizio idrico non può infatti avvalersi della procedura esattoriale, come fanno ad esempio i comuni per i tributi locali e per le multe, ma dovrà ottenere dal giudice un decreto ingiuntivo per ogni morosità"." segnalazione da fanpage

12 Gen 2015, 14:56 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 26


Tags: ACEA, acqua pubblica, CODICI, Equitalia, ganasce, Roma, servizi

Commenti

 

Guagliu'...ma mica il movimento cinque stelle ci fa una bella figura a candidare a presidente della regione campania l'assistente dell'amministratore delegato di equitalia? Ma come, l'abolizione del carrozzone equitalia non era una crociata grillina? Senza entrare nello specifico di come è stata assunta l'assistente dell'amministratore in questione...
Ma sono rimasto perplesso, dubbioso: GRILLO e DI maio, si sono forse bevuti il cervello???

mario corona 28.01.15 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma veramente nessuno sa che Equitalia è una SpA pubblica? Che le azioni di questa SpA sono per il 51% dell'agenzia delle entrate e per il 49% dell'INPS? E che come deve operare è deciso da leggi e non da decisioni interne ad Equitalia?

Manuela 14.01.15 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

già .. peccato che poi CODICI da noi in Abruzzo , con la scusa dell'appoggio incondizionato e a?politico ai cittadini e alle iniziative dei gruppi sul territorio , abbia alla fine piazzato un SUO CANDIDATO nel M5s Regionale .. vedere per CREDERE :(

antonello c., pescara Commentatore certificato 13.01.15 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto bisognerebbe spiegare bene o meglio chi è Equitalia o cosa è, è un istituto statale o privato?o a partecipazione?
Perchè nel caso fosse privato sarebbe peggio di come può sembrare , se fosse statale avrebbe come obbiettivo il rientro dell'insoluto anche venendo incontro all'utente moroso così come accade oggi negli enti a partecipazione comunale , ma nel caso Equitalia fosse Privata allora cambia tutto , perchè l'obbiettivo da raggiungere non sarebbe l'insoluto ma il numero di pratiche chiuse e pare che a tutt'oggi sia così e allora sarebbe giusto fare un distinguo di competenze , agenzie Statali per quello che riguarda le tasse e le competenze comunali , e agenzie private per quello che riguarda il mondo privato banche finanziarie ecc ecc.

Stefano Martinelli 13.01.15 12:32| 
 |
Rispondi al commento

LA CHIAVE PER LIBERARSI E' LA SEGUENTE.
http://unicouniverso.altervista.org/wp-content/uploads/2013/04/136821558-Notifica-Di-Cortesia-Paper-Action.pdf
SE SEI UN IGNAVO, PAGA E NON LAMENTARTI.

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.01.15 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Acqua bene non comune

maria fioravanti 13.01.15 09:33| 
 |
Rispondi al commento

la famigerata equitalia, fregandosene delle leggi italiane, del codide civile e della nosta costituzione, si comporta come un mafioso o forse peggio ed il bello e' che tutti i governi la vogliono modificare ma equitalia e' come la medusa.ma quando diventeremo un paESE NORMALE???
ahi serva Italia...

aldo abbazia 13.01.15 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Spero che quando andrà al governo il M5S, come prima cosa vengano abolite tutte le leggi e decreti fatti dai governi precedenti nascondendo il dito a discapito dei cittadini (vedi l'ultimo dell'iva sul pellet, o art.18, o limite età pensionabile etc.) e venga cancellata dalla STORIA equitalia e i dipendenti perseguitati come allo stesso modo in cui loro hanno perseguitato i cittadini (anzi no! 100 volte di più).

Andrea B. 12.01.15 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo non cambiera' sino a quando questi parassiti legalizzati non verranno cacciati come immondi appestati dal nostro paese.
I politici ci vendono al miglior offerente, molti di noi gli danno persino i voti ancora oggi e si cercano il danno e se lo meritano pure ma in molti non se lo meritano affatto.
Occorre far valere il diritto ai beni basilari per la vita e la dignita' dell'uomo, perche' il paese E' LE PERSONE CHE LO VIVONO E LO RENDONO TALE, non i fetenti che vogliono approfittarsene.
Occorre cambiare nel profondo il paese, occorre mettere la DIGNITA' DELL'UOMO prima di tutto, per impedire a chi pensa solo ai suoi porci comodi di schiacciare chiunque gli si pari davanti.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.01.15 22:11| 
 |
Rispondi al commento

non sanno più che fare per spillare soldi alla povera gente .bestie immonde

anna m., Celano (aq) Commentatore certificato 12.01.15 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Pare che per prendere il nostro denaro ogni metodo sia lecito ormai, rimane solo il prelievo forzoso dal conto corrente e poi, finalmente, potremo smetterla di perdere tempo con l'ipocrisia di chiamare tasse tutti quei furti legalizzati e mutui i prestiti a strozzo operati dalle banche. Potremo tornare a chiamare le cose col loro vero nome....
Non oso pensare a che punto saremmo arrivati se non ci fosse il M5S in parlamento a vigilare, probabilmente ci avrebbero venduto in blocco ai cinesi come manovalanza o peggio, vediamo mo come va quest'anno.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 12.01.15 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Non hanno capito basta prendere un flessibile e tagliare le ganasce... voglio vedere quante ne hanno a disposizione

michael talarico 12.01.15 20:13| 
 |
Rispondi al commento

guai a permettere ad un gestore privato simili iniziative,equitalia va abolita senza se e senza ma e fargli pagare le morti suicide causate.pensi invece il governo a dimezzare almeno la schifezza delle superpensioni d'oro.anticostituzionale non e' toglierle ma lasciare i disoccupati senza reddito o pensionati con 400 euro mese.meglio invece proporre un prelievo forzoso dai conti correnti dei politici che hanno in questi ultimi 20 anni ridotto il paese in queste condizioni.

daniele ferrari 12.01.15 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Che squallore.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 12.01.15 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Visto che in Italia esiste la legge della privacy, in questo caso, secondo me viene assolutamente violata. Dal momento che, chi ci circonda sa che c'è qualche incongruenza, e dal punto di vista psicologico è sicuramente una violenza che può sfociare in gesti estremi e a pagare siamo sempre e solo noi comuni immortali.

Luigi Scioscia 12.01.15 18:16| 
 |
Rispondi al commento

il procedimento di ganascia ad opera di privati non è giusto.

Ma si può sapere perchè un debito debba essere riscosso in modi totalmente diversi solo perchè il creditore è tizio oppure caio?
Se io non pago 10 euro di multa mi si ganascia l'auto ma se non pago 10000 euro all'idraulico allora va tutto bene?
L'azienda dell'acqua ha torto ma la storia di proteggere sempre e comunque i pagamai è un po' fastidiosa per chi i conti li paga.
E non venite a raccontarmi che le bollette dell'acqua vengono disattese da poveri morti di fame perchè statisticamente è falsissimo.
Il punto è che l'acqua non te la staccano subito e se il contatore è dentro casa allora passano anni prima che entrino a chiuderti l'acqua, e poi basta cambiare nome all'utenza e tanti saluti..... chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 12.01.15 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande 5 stelle che non fanno nulla contro questi b..... forse mangiano pure loro????? ma quando si decidono a fare una mega manifestazione a roma e in tutta italia contro questib..... che sanno solamene umiliare le persone..... e poi dico sempre come mai i soldi che ristituiscono non li danno alle persone veramente in grave criso per pagare equitalia??? come mai non si aiuta la gente a saldare le cartelle di equitalia che sono soprattutto multe..... con rateizzazioni senza interessi esagerati e raddoppi della multa dpo 60gg????????? grazie fate qualcosa

luciano 12.01.15 17:08| 
 |
Rispondi al commento

UN ABBUSO AUTORIZZATO ITALIANI VOTATE PD (STRONZI )

roberto castigliani 12.01.15 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Tirategliele in testa le ganasce, ma quelle vere !

Alessandro L. 12.01.15 15:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori