Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Nuovo record #disoccupazione!

  • 18

New Twitter Gallery

record_disoccupazione_2015.jpg

"Disoccupazione, nuovo record storico negativo: sale al 13,4%. Per i giovani arriva ben al 43,9% (Istat). Proprio oggi Renzi presenterà il decreto sui contratti di lavoro a "tutele crescenti", che noi abbiamo ribattezzato a "fregature crescenti". Mentre 3 milioni e mezzo di italiani sono senza lavoro, il governo Renzi presenta una riforma che invece di aumentare le assunzioni faciliterà altri licenziamenti! Pochi giorni fa in una lettera ai sui parlamentari Renzi scriveva: "sarà difficile fare meglio del 2014". Non fare il modesto Matteo, lo sappiamo che si può fare sempre meglio grazie a te: riuscirai a battere anche i nuovi record di disoccupazione!" Nicola Morra

7 Gen 2015, 13:00 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 18


Tags: disoccupazione, disoccupazione giovanile, giovani, governo, jobs act, Nicola Morra, Renzie

Commenti

 

Sono un disoccupato di 40 anni volevo denunciare la mia situazione, sono stato assunto 4 mesi fa con contratto a tempo ind job act da due individui maurizio dalfiume e stefano masi che operano nel settore ferroviario finanziati dalla regione assieme ad atm e trenord in milano e rho,società tecnorail srl, collegati anche dalla filiera dell'expo, dopo 4 mesi questi grandi imprenditori....mi dicono non ci sono piu i soldi calo commesse quindi vengo licenziato, io invito le forze dell' ordine e le amministrazioni ad indagare sui finanziamenti dati a questa cerchia di parassiti mafiosi che dilagano, depurando l'italia,io ho bisogno di lavoro sono manutentore qualificato so fare impianti di climatizzazione,condizionamento aria, idraulici,elettrici tel 3408138849 sono serio e responsabile.

stefano valente 06.09.15 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Io porto la mia testimonianza con il nuovo regolamento sul lavoro da ieri sono stato assunto a tempo indeterminato come ingegnere, prima ho avuto una 7 contratti interinali per lavorare sempre nella stessa azienda. Qualcosa in positivo per me è successo senza il job act sarei rimasto interinale.

Saluti
Andrea

Andrea Leonardi 08.01.15 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non può essere casuale.
Questa è una strategia ben precisa: se uno non lavora, non guadagna.
Se trova chi lo aiuta, sopravvive consumando poco.
Se non lo trova, o cerca di sopravvivere illegalmente (perdendo progressivamente ogni diritto) oppure va a cercare altrove (uno di meno).

Il reddito di cittadinanza non lo vogliono mettere perché offrire be una possibilità a gente per cui è stato pianificato che una possibilità non devono averla, perché sottraggono risorse a chi ha privilegi e li vuol mantenere a tutti i costi.

Il futuro sono le caste.
Oppure, forse, il movimento cinquestelle.
Quando uno si rende conto che questa vita è talmente labile e breve che se ne va in un soffio, allora matura la consapevolezza che deve far qualcosa per sé stesso e per i propri simili.
Il problema è che solitamente l'egoismo e la cupidigia la fan da padroni e uno si "pente" solo quando è prossimo alla fine.

Per questo ammiro gente come Di Maio, Di Battista, Taverna (solo per far tre nomi ma quanti ce ne sono, che lavorano in silenzio e ci credono).
Perché, pur essendo giovani, pur subendo quotidianamente vessazioni e tentazioni (le due facce opposte della stessa medaglia) loro sono li. E non mollano.
dobbiamo dire grazie a loro ogni giorno, e grazie a Grillo senza il quale tutto questo non si sarebbe messo in moto.

Daniel S. 08.01.15 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Prima che inventassero i trattori, nei campi, c'erano migliaia di contadini che lavoravano...la colpa della mancanza di lavoro è della tecnologia che ha sostituito le macchine ai lavoratori...naturalmente non tutti i lavori possono essere sostituiti dai robot, per cui qualcuno dovrà (potrà) sempre lavorare...beato lui, qualcuno potrà dire...vero, ma il problema dunque non è tanto il lavoro, che un po' alla volta scomparirà (almeno quello più sostituibile), ma il REDDITO DI CITTADINANZA che deve esserci per tutti ( chi avrà il lavoro sarà più fortunato), ma nessuno DEVE RIMANERE INDIETRO!...e questo si potrebbe benissimo fare se ritornassimo ala nostra SOVRANITA' MONETARIA!!!!

giorgio l., verona Commentatore certificato 08.01.15 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Scusi Signor Gianulli forse lei può togliermi un dubbio sull'Eccidio Parigino. Comprendo che c'è una pletora di analisti, esperti fondatori di centri studi strategici, magari riformati a suo tempo alla leva, (dalle notizie "documentali" che ho) e che forse si sono formati sui Risiko o sui soldatini Britains che piacciono tanto a Rutelli. Ma sà è un pò come fondare un'Agenzia di Rating o di sondaggio e che come diceva un giornalista : " Sempre meglio che lavorare". Il punto però è questo. Perchè questi attentatori hanno ribadito di essere di Al Quaeda dello Yemen? Non mi torna , mi puzza. Quale chiave di lettura dare a questa affermazione? E' risaputo che i Quaedisti hanno una vera e propria legale ambasciata in Oman e non in Yemen paese filoccidentale ed a Sahanà c'è addirittura una piazza principale con il nome occidentale. L'Oman è un paese della lega Araba. Paese ambiguo dove alla Ambasciata Quedista hanno avuto accesso anche i servizi segreti americani per ( si dice)trattare e da dove passano traffici di ogni sorta forsanche la rivendita del petrolio dell'Isis. Allora perchè non dire siamo Quaedisti dell'Oman o dire semplicemente Siamo Quaedisti? O addirittura e più semplicemente dire siamo dell'ISIS cosi erano tutti contenti? Cosa c'entra lo Yemen? Quale partita si sta per giocare in quel teatro geografico? Certo una chiave di lettura è facile. Punto debole di ogni organizzazione terroristica è la pubblicità, ovvero lasciare la firma, farsi riconoscere anche come sfida contro il potere costituito come dire "Sono stato io vienimi a prendere se ne sei capace" e questo già è l'immancabile indizio che indirizza le indagini.Supponiamo pure una qualche difficolta di perdita militare e di consenso da parte di Al Quaeda nei confronti dell'Isis ma anche questo cosa lingam ci entra con lo Yemen?

antonio.maggi 08.01.15 09:08| 
 |
Rispondi al commento

[7/1 23:38] MICHY DRAGONE: Irresponsabili a livelli estremi a rischio incolumità delle persone
[7/1 23:38] MICHY DRAGONE: In Itaglia nessuno è capace a prendersi le responsabilità. Fantocci preposti a un sistema marcio e colluso a discapito del popolo
Il volo è HE 0102 mio fratello mia cognata con una bimba di 15 mesi sono in ostaggio all aeroporto di Palermo da 48 ore sono diretti a torino ma continuano a prenderli x i fondelli prima il motore rotto ora manca il carburante e adesso che sono insolventi sono esasperati e nessuno gli sa dire veramente cosa succede. .vi prego prendete a cura questo caso.... non è possibile giocare con le vite umane... mio fratello dal nervoso non riesce più a parlare... la compagnia deve essere maltese grazieeee

michele dragone, torino Commentatore certificato 08.01.15 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Di questo passo l'esecutivo Renzi sara' ricordato come il governo dei record negativi. Invece di pensare alle dimissioni, come farebbe un politico serio, rilancia rinviando al prossimo anno i grandi successi del suo governo. Ma se nel 2015 l' economia non andra' meglio del 2014 sara' difficile per lui giustificare la sua permanenza a capo dell'esecutivo. Se non decidera' di lasciare il campo saranno altri a cacciarlo, in attesa del severo giudizio dell'elettorato italiano.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.01.15 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Se con “fatti” chiaramente derivanti da patti mafiosi un beghino fiorentino qualsiasi non eletto da nessuno ma imposto proditoriamente dalla cricca riduce alla fame e induce al suicidio tanta povera gente, è solo una legittima questione di politica democratica economica e fiscale, e ciò per il solo fatto che a dirlo sono quelli della troika; se qualcuno come Giarrusso dice - a “parole” - che forse certi beghini colla faccia coi calli meriterebbero come minimo d’essere incenerito da un fulmine diovino, è terrorismo mediatico: tutta propaganda che “fa della lingua uno strumento, una leva, una macchina. Fissa la costituzione degli uomini come sono diventati sotto l’ingiustizia sociale, nell’atto stesso che li mette in moto...” (da Max Horkheimer e Theodor W. Adorno “Dialettica dell’Illuminismo”)

corrado lauretta 07.01.15 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Ancora niente..il bello deve ancora arrivare , purtroppo si sta avverando ciò che da mesi stiamo dicendo, oltretutto e' in atto una vera e propria evacuazione dall Italia..
Si scappa da ciò che non si riesce a cambiare???
Forza movimento, reagiamo!!!

Mattia 07.01.15 18:40| 
 |
Rispondi al commento

RENZI PUO' FARE ANCHE DIM MEGLIO,DOPO AVER TOLTO IL DIRITTO AL LAVORO,PUO' FARE ANCHE DI MEGLIO NEL 2015

alvise fossa 07.01.15 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Morra,sei una persona intelligente e onesta,il tuo post è l'ennesimo avviso agli italiani che se non si fanno cose serie e prima di tutto, concentrare ogni risorsa disponibile per ricreare posti di lavoro, finiremo nel baratro.Ma tutto ciò diventa inutile se non capirete che ancora il 75% degli italiani si informa e fa le sue scelte elettorali tramite la TV.Fra pochi mesi andremo a votare per le regionali,provate a stare come gli altri politici in TV e poi valuteremo.Ti ricordo che domani, se non lo fate,potreste essere accusati di complicità con il sistema per non aver fatto conoscere diffusamente le schifezze di questi governanti e le alternative di buon senso che voi proponete e che solo in pochi conosciamo.

Angelo Ubaldi, Umbertide Commentatore certificato 07.01.15 17:18| 
 |
Rispondi al commento

In fatto di record Renzi rischia si fare meglio del suo mentore Berlusconi.

Emanuele chiodi 07.01.15 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Io faccio parte di quei 3 milioni e mezzo senza lavoro da quasi ben 5 anni!,vado nelle agenzie interinali e una dopo l'altra trovo risposte tipo:le faremo sapere,non c'è niente,è troppo vecchio.....................troppo vecchio?,a 40 anni?;o sono scemo io a rimanere in italia o?....................povero mè!.

gianfranco rossoni 07.01.15 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Non parlo di network marketing di cui so nulla.
Parlo di moltiplicatore della spesa pubblica , curva di Leffer, evasione fiscale , e costo del lavoro, cose di cui ho titoli per esprimere meditata analisi.

I governi Monti, Letta, Renzi, hanno impostato manovre economiche bifronte: incremento delle tasse da un lato ed incremento della spesa pubblica dall altro , confidando sull ipotesi che in moltiplicatore della spesa pubblica nel generare PIL (supposto 5) compensasse la depressione generata dal surplus di imposizione fiscale .

Tale errore e' stato avvallato da BCE e partner europei .

Il moltlicatore non c e stato . Si noti che parte dell opinione pubblica ( sindacati e confindustria) erano abbastanza d accordo su tale impostazione .

La ragione e dovuta al fatto che la tassazione percepita e reale supera il 70 % , nessuno si mette a fare alcunche' in tale prospettiva : si chiama curva di Leffer e riporta il grafico fra entrate fiscali e percentuale effettiva di imposta .

Se le tasse sono zero lo stato incassa zero , se sono il 100% lo stato incassa zero lo stesso in quanto nessuno lavora gratis.

Per correggere l errore bisogna abbassare drasticamente l imposta media percepita da coloro che possono creare lavoro.

Questo soggetto non e' piu la grande industria , che delocalizza ed esporterebbe il contributo dei contribuenti italiani , ma l artigianato familiare in tutte le sue forme : barbieri, sarti, restauratori , ecc ecc .
Tutte le attivita familiari vanno esentate da ogni imposta e da ogni formalita fiscale .
Non si perderebbe molto gettito , gia ora sono dichiarazioni da fame , ma darebbe fiducia ad una area che e in grado di creare lavoro ma non lo fa in quanto la tassazione e superiore al reddito , trattandosi di lavori "marginali" (in senso economico )

Naturalmente nessuno leggera mai seriamente le mie idee , come posso applicarle al multilevel marketing ?

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 07.01.15 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, una possibile soluzione c'è per tante persone che vogliono risolvere dei problemi economici e, quindi, anche la disoccupazione!

E' un sistema che viene usato da 80 anni e non ha mai conosciuto la parola crisi.
Ma su questo argomento c'è ancora troppa disinformazione.

E' un sistema economico studiato in oltre 200 delle maggiori università al mondo,
è un sistema economico utilizzato da aziende come Coca Cola, Gillette, Palmolive, Colgate, Sony, Philips e tante altre ancora.

Ovviamente, essendoci una disinformazione totale il GREGGE associa questo sistema economico alle piramidi (MA LE VERE PIRAMIDI SONO LO STATO, LA SCUOLA, L'ENEL, L'ENI, ECC.)

Se vuoi, caro Beppe, vengo (ho già fatto un intervista da Casaleggio per il tuo blog, 2 anni fa) e spiego i vantaggi che possono derivare dal Network Marketing: la stragrande maggioranza delle persone non sa nulla su questo settore, lo associa alle catene di Sant'Antonio, invece ci sono innumerevoli vantaggi, primo fra tutti la tassazione al 17,94%, con ritenita alla fonte.

Il Network Marketing è regolamentato da una legge, la 173 del 2005, dal Parlamento italiano.

RIPETO: la legge 173 del 2005 il Parlamento regolamenta l'attività di Network Marketing.

Per maggiori informazioni ti consiglio Beppe (e lo consiglio anche a tutti i lettori) di leggere il mio post al riguardo, dove c'è anche il riferimento alla legge.

http://www.umarcocali.com/2014/12/il-network-marketing-e-una-truffa.html

Ah, riporto ciò che ne pensa Bill Gates sul NM:
"Se mi fosse data una possibilità di ricominciare tutto da capo, sceglierei il NETWORK MARKETING."


U. Marco Calì

P.S. Caro Beppe, se vuoi, ripeto, vengo a spiegare in un'intervista cos'è il Network Marketing. E' un sistema che da 80 anni esiste e non ha mai conosciuto la parola crisi!

P.P.S. Mi rivolgo al GREGGE: non mettetevi ora a commentare su questo argomento se non lo conoscete. Se non lo conoscete approfonditelo, ma evitate di dire menate al riguardo.

Calì Marco (sapienzafinanziaria), Monselice Commentatore certificato 07.01.15 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S potrebbe anche proporre una mozione di sfiducia costruttiva, proponendo un nuovo presidente del consiglio, super partes.

Magari dopo l'elezione del nuovo presidente della Repubblica potrebbe essere possibile.

A proposito a quando le nuove quirinarie?

Tom Ba Commentatore certificato 07.01.15 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Questi dati sono un ulteriore motivo per chiedere subito le dimissioni di Renzi, spero che il M5S presenti un atto di sfiducia alle camere.

Tom Ba Commentatore certificato 07.01.15 13:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori