Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Attenti al Gorilla

  • 22

New Twitter Gallery

gorilla_calderoli.jpg

"La giunta delle elezioni e le immunità parlamentari del Senato ha salvato Roberto Calderoli dall'accusa di istigazione al razzismo e diffamazione nei confronti dell'ex ministro Cecile Kyenge. Il M5S aveva proposto che si procedesse, non sussistendo alcun nesso funzionale tra le dichiarazioni del senatore Calderoli e l'attività politica. La giunta di Palazzo Madama ha invece rigettato la relazione. Dire "quando la vedo non posso non pensare ad un orango" secondo la giunta non è un’offesa razzista, ma sono termini 'insindacabili', quindi 'pronunciati nell’esercizio delle funzioni politiche' di un parlamentare e di conseguenza non perseguibili penalmente. A suo tempo Calderoli era stato condannato unanimemente da tutte le forze politiche: dal capo dello Stato ai presidenti delle Camere, e lo stesso Letta ne aveva auspicato le dimissioni da vicepresidente del Senato, per non parlare del Pd. E ora tutti i politici sono stati pronti a salvarlo, compresa una parte di quello stesso Partito democratico di cui la Kyenge era un'esponente. Non sarà certo la giunta a svolgere il processo, né tantomeno ha il compito di valutare capi di imputazione o di provare la sussistenza delle accuse: quello è il compito che spetta al pm, al giudice e ai difensori. La giunta deve limitarsi a stabilire il nesso tra le dichiarazioni offensive rese pubblicamente e l'attività politica del senatore. Ma la proposta dovrà passare dal voto in aula, staremo a vedere" M5S Senato

8 Feb 2015, 09:55 | Scrivi | Commenti (22) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 22


Tags: Calderoli, gorilla, Kyenge, orango

Commenti

 

cloaca massima per i 12 guitti senza dignità

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 09.02.15 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Se fossi Nero mi sentirei insultato si chiamassero "di colore" o "africano italiano" oppure " Rom" invece di zingaro o rumeno. Mi vergogno di essere bianco per tutti i misfatti fatti dai bianchi , eppure non ci sentiamo affatto insultati, non pensiamo minimamente di usare un sinonimo.

Savio1 09.02.15 16:18| 
 |
Rispondi al commento

A berlusconi gli hanno detto che era un maiale e gli hanno fatto la faccia da maiale e così altri parlamentari e nessuno si ha fatto causa!
E basta co' 'sto razzismo! ogni cosa ilrazzismo!
La kienge che in pochi mesi ha sperperato i soldi degli italiani più di Letta. Ma a che ci serve questa donna a parte, il colore della sua pelle?

regane 08.02.15 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

when i see a pig i see kalderoli

renato r., roma Commentatore certificato 08.02.15 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Due mediocri di cui si parla solo per la mediocrità della politica italiana. Altrove sarebbero considerati come meritano, cioè del tutto insignificanti.

Luigi Pasquale 08.02.15 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Tutti santi i miei amici del M5s...ma andate a farvi friggere,difendere questa razzista .... meno male che tanti la pensano come me.

giovanni liberta 08.02.15 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi difende quella razzista e da rinchiudere...La Kyenge non ha fatto altro che tirare merda contro gli italiani...e quancuno del mio partito la difende anche...che schifo

giovanni liberta 08.02.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento

DAL MIO PUNTO DI VISTA,NON FATEGLIELA PASSARE LISCIA A CALDEROLI

alvise fossa 08.02.15 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Orango no.
E' un'offesa per gli oranghi che sono sicuramente migliori degli umani.
Per il resto il mio personale pernsiero è esattamente opposto a quello di gente come le signore Kienghé, Boldrini, Finocchiaro e Mussolini.
Io le considero mediocri persone di bassa levatura morale e in dichiarata malafede.

Ivan Italico 08.02.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento

I primi colpevoli sono gli elettori della LEGA, che non prendono coscienza del personaggio che hanno mandato dentro alle istituzioni:

Calderoli indossa maglietta anti-Islam: 11 morti in Libia.

“Diverse vittime per le proteste contro la pubblicazione delle vignette su Maometto davanti al consolato italiano a Bengasi, in Libia. Secondo l'agenzia Jana sarebbero 11 i morti e numerosi i feriti, tutti libici, negli scontri con la polizia avvenuti davanti alla sede diplomatica dove una folla si è radunata a manifestare in segno di protesta contro l'iniziativa del ministro leghista Roberto Calderoli.

***** VERGOGNA!!!

roberto f., padova Commentatore certificato 08.02.15 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Minimizzare gli insulti razzisti, cosi' come quelli verso gl omosessuali o qualsiasi altra minoranza, soprattutto se arrivano direttamente dalla politica' fara'rimanere l'Italia nel medioevo dei diritti civili. Chi ritiene che sia una cosa di poco conto' merita di avere Calderoli o un suo simile al potere.

Stefano C. Commentatore certificato 08.02.15 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Per pietà basta con questi teatrini,non serve più che il Messia si sacrifichi a recitare la sua parte per voler dimostrare che la finta destra è all'opposizione,quando anche gli incapaci di intendere e volere hanno capito che sono tutti d'accordo ed è stato proprio il Messia a salvare la finta sinistra e intronizzare il figliol Prodigo come Napoleone. Varoufakis,non si deve preoccupare per le altre Nazioni se non vuole essere stritolato,soprattutto deve stare molto attento alle Sirene della finta sinistra Italiana,perché se cade nelle loro trappole,vanifica tutte le speranze del popolo Greco che ha dato fiducia a Tsipras.Il governo greco deve far tesoro di tutto quello che è successo in Italia se vuole bene al suo popolo e capirà che la finta sinistra e la finta destra sono la causa della Malapolitica,poi usata dai Grandi Maestri Burattinai per incancrenire la vera sinistra Europea portando tutti nella grande ammucchiata del PPE.Proprio per questa cinica e crudele realtà,i padroni del mondo hanno potuto realizzare la globalizzazione e accerchiare la Russia,la guerra contro la Serbia che ha portato all'edificazione dello Stato simbolo della potenza dell'Esercito di Dio "Nato & Alleanza Atlantica",ha fatto da apripista alla presunzione di Esportare la Democrazia tramite le guerre Mascherate in Missioni di Pace per invadere Nazioni ricche di giacimenti di Petrolio/Gas e altre risorse naturali strategiche.Visto il successo delle guerre contro la Serbia-Iraq-Libia-Ecc.,i Grandi Maestri Burattinai hanno pensato di usare lo stesso metodo in Ucraina contro la Russia,solo che la Russia non è la stessa cosa e rischiano grosso.Quindi adesso siamo arrivati al capolinea,se non gettono la maschera sarà una vera guerra,perciò non lo faranno mai,per questo prepariamoci al peggio che per i cretini come me sarà una grande soddisfazione perché soffriranno anche i cari dei sostenitori del sistema che hanno i figli sistemati pagati a peso doro,mentre il 60% del popolo crepa di fame.

Agostino Nigretti 08.02.15 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovreste essere piuì chiari nel comunicato.

Dire che la relazione che e' stata bocciata era firmata da Vito Crimi, che il M5* ha votato a favore, che il PD e' imbarazzante: da una parte, ansioso di ruffianarsi i finti nemici leghisti, in realta' compagnoni nel gioco delle parti del sistema di potere, dall'altra, preoccupato di non darla vinta al M5* approvando una sua relazione e consentendogli una minima vittoria politica. E dall'altra ancora, a fronte delle reazioni scandalizzate, pronto almeno a parole a votare al contrario in aula.

Loro fanno pena, sono indifendibili, sono completamente preda di considerazioni di opportunita' politica e basta, in sfregio a tanta gente illusa e perbene che ancora li vota, noi dobbiamo essere piu' incisivi e implacabili nell'inchiodarli alle loro responsabilita'.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.02.15 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli e la Lega hanno preso per il culo mezza italia e ci stiamo a preoccupare della Kyenge ?
Chi e' ? Ma sopratutto , chi se ne frega ?
Parlate della riforma Fornero che e' meglio... Della ex ministra non me ne frega un cazzo, nemmeno se fosse stata bianca.

Roberto C., Parma Commentatore certificato 08.02.15 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre sentito dire "scherza con i Fanti e lascia stare i Santi". Adesso "siamo tutti Charlie"

gianluca f. Commentatore certificato 08.02.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Non si mette in dubbio che Calderoli avrebbe potuto risparmiarsi quelle parole, ma se continuiamo a riempire i tribunali di queste cose, poi non lamentiamoci se la giustizia è troppo lenta. Piuttosto sarebbe meglio criticare la Kyenge per la scorta, un' altro spreco a danno dei cittadini.

celesta 08.02.15 11:55| 
 |
Rispondi al commento

per piacere perdiamo tempo dietro a cose più importanti che interessano sopratutto alla povera gente. E poi, da che pulpito viene la lezione!

paolo boccali 08.02.15 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Se invece di chiamarla Orango l'avesse chiamata ebetina sarebbe stato un bel complimento?

paolo montiverdi, milano Commentatore certificato 08.02.15 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi se ne frega?
E polemica sterile.
Fu una provocazione proporla ministro e Calderoli ne ha approfittato per farsi pubblicita .
Con questi interventi stiamo solo tirando la volata alla lega .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 08.02.15 10:35| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori