Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il #GiglioMagico/1 : Davide Serra

  • 67

New Twitter Gallery

gigliomagico.jpg

Oggi iniziano una serie di ritratti dedicati al Giglio Magico che ruota intorno a Renzie, il primo petalo è Davide Serra.

Biografia essenziale
Nato a Genova nel 1971, Serra studia a Varese e a Milano, Scuola Europea e Gonzaga, per terminare in Bocconi con 110 e lode. Inizia come analista nell'investment banking a SG Warburg, e dopo qualche anno è trasferito nel team di ricerca. A seguito della morte improvvisa del suo capo è promosso co-capo del team di analisi azionaria bancaria dal quale si dimette nel 2000 per passare con lo stesso ruolo a Morgan Stanley.
Tra le chiamate più interessanti da analista azionario bancario a quel tempo, fu la ristrutturazione della rete estera di Intesa. A seguito della crisi Argentina, Serra pubblicò un report dove invitava il management di Intesa Comit, il novello CEO Passera, a disfarsi al più presto ed a qualsiasi prezzo delle consociate latinoamericane di Comit. La banca, quasi spaventata dal prodigio che con piglio da attivista stava mobilitando media e consenso dietro al suo piano, decise di vendere tutto per 2 lire. Dieci anni dopo le partecipazioni latino americane svendute da Intesa avrebbero un valore di mercato che giustificherebbe più di metà della capitalizzazione di Intesa.

Alla banca popolare di Brescia
Nella tradizione, la sua chiamata sulla BIPOP (Popolare di Brescia) il suo titolo preferito a quel tempo in quanto popolare che aveva abolito il voto capitario. Negli annali è rimasta la sua convizione di apprezzamento del titolo BIPOP solo alcuni mesi prima che la banca fallisse per essere salvata da Capitalia, con valori di mercato quasi azzerati e perdite per gli investitori vicine al 100%. Visto lo scarso track record e non avendo trovato particolare apertura negli ambienti bancari italiani, rafforzò il suo team assumendo il figlio dell'allora presidente della Associazione Bancaria Italiana che porta in dote relazioni e contatti. Si guadagna così il posto di relatore ai convegni annuali, dove iniziò, in tempi non sospetti, a parlare di abolizione del voto capitario sulle popolari.
Non contento dei danni ad Intesa ed agli azionisti di BIPOP, e passò all'attivismo, quello cattivo, quello da locuste vere, stile Wall Street anni '80.

Il fondo Algebris
Lascia la ricerca azionaria nel 2006, sceglie come obiettivo ABN AMRO, una banca effettivamente mal gestita e con molto valore nascosto, e si presenta da Chris Hohn, del Teachers Investment Fund, l'unico attivista con pedigree presente sulla piazza di Londra, con l'idea di attaccare. Convince Hohn che lo aiuta a fondare Algebris, provvedendo capitale, uffici ed infrastruttura in cambio delle relazioni e dell'idea, tutto per un 22% in Algebris.
Parte subito l'attacco con tanto di attacchi in assemblea e un lavoro di relazioni e consenso. Serra stavolta ci indovina, riesce nel 2007 a far volare il prezzo da 14 euro a 35 euro per azione che corrisponde a circa quattro volte il valore di libro di ABN, una pazzia pensare che dopo l’operazione qualcuno possa ricavarci dei soldi. Ma a lui forse questo interessa? L’operazione passa a quasi 40 euro per azione, ovvero svariate centinaia di milioni di euro di profitti per l'accoppiata Serra/Hohn. Poco importa se dopo l’operazione 2 su 3 delle banche offerenti, Fortis ed RBS, vanno in salvataggio pubblico coi soldi dei contribuenti sostanzialmente per aver strapagato ABN ed aver fatto fare un sacco di soldi a Serra, Hohn ed amici. E' scandaloso dunque che lo stesso sia andato alcuni anni dopo al 10 di Downing Street con il suo piano per la ristrutturazione di RBS?

All'attacco di Generali
Serra quindi, attacca Generali nel 2008, gli va così e così, riesce a togliere di mezzo il povero Bernheim, ma il prezzo del titolo non sente l'effetto Serra e si muove poco. A lui va bene lo stesso: il ritorno mediatico della mossa gli consente di fare marketing in giro per il mondo e continuare a raccogliere soldi per il suo fondo. Infatti dopo la scorpacciata ABN molti dei clienti iniziavano a ritirare i soldi, ben consci del fatto che non bisogna mai esagerare, e forse impauriti dall'eccessiva attività di pubbliche relazioni di Serra, cosa che, spesso non si concilia con la buona gestione dei danari.

Gli investimenti in Lehman Brothers
La perla comunque rimane la sua chiamata su Lehman Brothers. Nel giugno 2008 si spese su giornali e TV a favore del management della banca, ed in particolare di Richard Fuld CEO di Lehman Brothers, dopo aver investito nella banca svariate decine di milioni di dollari. Di nuovo una tempistica eccellente visto il fallimento di Lehman pochi mesi dopo. Un record personale: come perdere il 100% del capitale in 3 mesi!

Sul carro della politica
Ecco quindi che Serra, del quale gli investitori azionari iniziano ad averne abbastanza, si reinventa e passa al credito lanciando un fondo CO-CO (strumenti obbligazionari convertibili in azioni) e raccogliendo fondi anche in Italia. Sapendo bene che la stagione di attivista era alla fine e forse la reputazione di investitore azionario in parte compromessa. I fondi azionari Algebris hanno oggi portafogli complessivi di circa USD 350 milioni verso i quasi USD 1500 milioni del 2007. Il resto è tutto largamente in investimenti in credito. Ce la fa anche con questo salto mortale e raccoglie denari che gli consentono di tirare avanti. Nel 2011-2012, si accorge che sull'azionario non raccoglie piu' facilmente e che le masse sono insufficienti, che il CO-CO essendo tematico, potrebbe essere destinato a finire, finita la moda e quindi deve trovare un modo per riposizionarsi. Ecco quindi che si attacca al carro della politica, come tutte le storie italiane li si finisce. Si attacca al carro di Matteo Renzi. Non prima ovviamente di aver tentato di salire su quello di Monti.

Consulente finanziario di Renzi
I primi frutti si vedono nei soldi raccolti per il suo fondo presso Enasarco e Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Dopo aver provato ad ingraziarsi i leader di tutte le forze politiche dell'ultimo ventennio, senza grandi risultati, riesce in qualche modo a fare colpo sul giovane Renzi affascinato dal suo eccezionale potere mediatico che di fatto lo lascia agire come suo segretario ombra per tutte le partite che riguardano finanza e banche. Dalla famosa cena a Milano al ricevimento a Londra, in questi ultimi due anni i centralini ed i server di comune, provincia, ministeri e presidenza del consiglio sono stati invasi da chiamate ed e-mail del sempre presente, su ogni scibile, banche popolari incluse.

Investimenti sulle banche popolari prima del decreto
Certo popolari incluse, la probabile ricompensa di qualche milione investito da parte della Cassa Di Risparmio di Firenze e di amici toscani nei suoi fondi. Certo fa bene la Consob ad indagare sulle speculazioni immediatamente precedenti all’annuncio del decreto popolari ma qui resta da appurare la "moral suasion" di Serra su Renzi sin da quando quest’ultimo e’ diventato premier. Un investitore esperto come Serra non comprerà mai le popolari il giorno prima dell’annuncio, troppo evidente, sarebbe da pivello farsi beccare con le mani nella marmellata. No, un investitore esperto e con relazioni come Serra compra ben prima della notizia e poi comincia a lavorare ai fianchi la politica per ottenere la notizia stessa, ciò per cui e’ già posizionato nei suoi fondi.

Sono solo coincidenze?
E’ la stessa strategia della "bad bank". Serra inizia circa un anno fa a concepire un ennesimo restyling del suo fondo proponendosi per l’acquisto di sofferenze bancarie. E cosa succede subito dopo? Che lo stesso governo Renzi si sta attivando per una bad bank ormai in cantiere la cui novità principale sara’ proprio l’introduzione di strumenti atti a facilitare l’escussione della garanzia immobiliare alle famiglie in difficoltà nel pagare le rate del mutuo. Questo faciliterà la compravendita di sofferenze ed i guadagni per chi, come Serra, ha puntato su questa scommessa e contribuito a farla materializzare. Anche qui una coincidenza, vero caro Renzi?

24 Feb 2015, 17:14 | Scrivi | Commenti (67) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 67


Tags: banche popolari, Davide Serra, Giglio Magico, Marco Carrai, Maria Elena Boschi, Matteo Renzie, Verdini

Commenti

 

Davide Serra e' un grandissimo figlio di puttana, mandante di omicidi, ed immenso ricicla soldi mafiosi. Ho un hedge fund famoso a Londra. Se non lo so' io? Azzeccatissimo il comment del 24.02.15 22:24. Stefano Roma. Leo Fund.

Stefano Roma. Leo Fund. London. 26.03.15 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Il verminoso ricicla soldi mafiosi Davide Serra di Twitter ed Algebris nel novembre 2006, incontrò l'avvocato di Michael Mancuso (uno dei principali boss di Cosa Nostra Italo Americana) che attraverso Banca Esperia Milano fese arrivare 250 milioni di dollari da gestire. All'inizio del 2006 avevano arrestato Michael Mancuso a New York. Michael ha due miliardi di dollari da far sparire prima che glieli confischino, Serra ne “parla” ad Arezzo, presso la Gran Loggia Massonica Italiana... con Serra ci sono Licio Gelli, Paolo Barrai di criminalissima Wmo, Luigi Grillo, Gianpiero Samori', Nicola Bravetti, Paolo Sciume', Ennio Doris e Giuseppe Sabato, Dirigente di Banca Esperia e al cotempo Gran Maestro della Gran Loggia Massonica Italiana.
A un certo punto Licio Gelli disse: " Caro Davide (Serra), l'avvocato qui presente di Michael Mancuso ha mosso un miliardo di dollari a Panama e un altro in Svizzera, presso Banca Arner... da Banca Arner, mezzo miliardo lo manderanno a Banca Esperia e Banca Esperia ne mandera' meta´, 250 milioni di euro, a te". In un altro incontro del Novembre 2007, il sempre puzzone mega lava soldi mafiosi Davide Serra di Algebris e Twitter, forte del fatto che Silvio Berlusconi e' sicuro di vincere le prossime elezioni del 2008, poiché George Bush e la mafia italo americana lo vogliono a Palazzo Chigi di nuovo... riceve, via Banca Mediolanum, un miliardo di dollari, facendo girare il tutto su Singapore ed Hong Kong. Da Domenico Cefalu'. Anche lui ha paura di venire arrestato ( come infatti poi accadrà nel 2008) e quindi vuole far sparire soldi che al momento ha in Belize.... sia Davide Serra, che Marcello Dell'Utri, che Ennio Doris, che Massimo Doris, che Marina Berlusconi, che Attilio Ventura, che Paolo Barrai, che Domenico Cefalu' e tantissimi altri, fanno parte della malavitosissima Massoneria personale di Silvio Berlusconi di (H)Ar(d)Core Cefalù è capo della famiglia Gambino, la principale fra le 5 principali famiglie mafiose di New York.

Franco Molinaro. Investigative Worldwide Journalism. Lugano. 17.03.15 18:11| 
 |
Rispondi al commento

A META' FEBBRAIO 2014, IL COLERICISSIMO TOPO DI FOGNA DAVIDE SERRA DI ALGEBRIS E TWITTER, HA, NON RICEVUTO, MA LUI STESSO ARCHITETTATO ( COSA MOLTISSIMO PIU´ GRAVE) L'INSIDER TRADING SULLE BANCHE POPOLARI BECCATO DAL BASTARDO DITTATORE BERLUS-CO-RROTTISSIMO MATTEO RENZI ( UNITO ALLA BAGASCIONA BERLUS-CO-RROTTISSIMA MARIA ELENA BOSCHI, ED IL, DI QUEST´ULTIMA, DELINQUENTE PADRE, NOTO MEGA RICICLA SOLDI MAFIOSI: PIER LUIGI BOSCHI DI AREZZO E BANCA ETRURIA). ED HA PURE RAGLIATO CHE COMPRA BANCHE POPOLARI " BEN" DAL MARZO 2014. SPUTTANANDOSI ANCORA DI PIU', COME UN IMBECILLE, COME UN PEDERASTA SODOMIZZA BAMBINI IN TANZANIA, COME UN MEGA COCAINOMANE, QUALE DA SEMPRE, STO LERCISSIMO COLLETTO DI DAVIDE SERRA, E' E STRA E'. NON PER NIENTE... IL SUO CESSO STECCATISSIMO MATTEO RENZI (CHE VIA "SS", SPINTA E STECCHE DI SILVIO BERLUSCONI E DAVIDE SERRA, HA SCIPPATO SEGRETERIA PD E PALAZZO CHIGI), HA RICEVUTO DA STO PORCO HITLERIANO DI ALGEBRIS, INDICAZIONI, ANZI, ASSOLUTISSIMI ORDINI, SU COME RIFORMARE LE POPOLARI. SUBITO: NEL FEBBRAIO 2014. "OVVISSIMAMENTE", DETTO IMMENSO PAPPA TANGENTI DI MATTEO RENZI HA OBBEDITO AGLI ORDINI ( IMMENSO PAPPA TANGENTI DI MATTEO RENZI, FIGLIO DI MOSTRUOSISSIMAMENTE BASTARDO, LADRO, TRUFFATORE TIZIANO RENZI, NOTO IN TUTTA TOSCANA COME " IL BANCAROTTIERE FRAUDOLENTO DI SATANA"). E PER QUESTO, STO TOPASTRO DI FOGNA NAZISTA, ANZI, STO TOPASTRO DI FOG-NA-ZISTA DI DAVIDE SERRA DI TWITTER ED ALGEBRIS, SI E' MESSO A COMPRARE BANCHE POPOLARI, OHIBO', GUARDA CASO, DAL MARZO 2014. UN MESE DOPO L'ARRIVO FASCIOCAMORRISTA DI MATTEO RENZI DI PALAZZO CHIGI (ULLALA' CHE COINCIDENZA, ULLALA'). INSIDER ARCHITETTATO DAL NUOVO BERNARD MADOFF, OSSIA DAVIDE SERRA, IN PIENISSIMO, E'!!!

Franco Molinaro. Lugano. 17.03.15 17:42| 
 |
Rispondi al commento

TV, solo la Tv ci può fare vincere. senza TV tra due tre anni saremo ancora quì a piagnucolare...

marilino b 25.02.15 10:33| 
 |
Rispondi al commento

La politica sono gli affari e gli affari sono la politica, dobbiamo togliere gli affari dalla politica e pre toglierli dobbiamo fare piazza pulita di quelli che si sono venduti, che sono passati da avere come referenti i cittadini che li hanno votati, alle lobbies che bussano alla porta del parlamento e a quelli che li hanno nominati nelle liste elettorali.... Follow the money

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 25.02.15 01:57| 
 |
Rispondi al commento

http://4.bp.blogspot.com/-aqbT4KlYsmw/TcLbvUUpkeI/AAAAAAAAAe4/TiDPLR0LH_U/s1600/barrai+ind-pag01.jpg

marioz o., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.02.15 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Delibera n. 18579

Applicazione di sanzione amministrativa pecuniaria nei confronti del sig. Paolo Barrai per violazione dell'art. 97, comma 4, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA

VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216;
VISTA la legge 24 novembre 1981, n. 689;
VISTO il testo unico di cui al decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58;
.....
D E L I B E R A:

Al Sig. Paolo Barrai, nato a Milano il 28 giugno 1965, … residente in … è applicata una sanzione amministrativa pecuniaria di € 70.000,00, per la violazione accertata, somma della quale è contestualmente ingiunto al medesimo il pagamento.

Il pagamento della somma di cui sopra deve essere effettuato entro il termine di trenta giorni dalla notifica del presente provvedimento mediante modello F23, del quale si allega alla presente fac-simile compilato.

marioz o., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Davide Serra nel novembre 2006, incontrò l'avvocato di Michael Mancuso (uno dei principali boss di Cosa Nostra Italo Americana)che attraverso Banca Esperia Milano fa arrivare 250 milioni di dollari da gestire. All'inizio del 2006 avevano arrestato Michael Mancuso a New York.
Michael ha due miliardi di dollari da far sparire prima che glieli confischino, Serra ne “parla” ad Arezzo, presso la Gran Loggia Massonica Italiana... con Serra ci sono Licio Gelli, Paolo Barrai, Luigi Grillo, Gianpiero Samori', Nicola Bravetti, Paolo Sciume', Ennio Doris e Giuseppe Sabato, Dirigente di Banca Esperia e al cotempo Gran Maestro della Gran Loggia Massonica Italiana.
a un certo punto Licio Gelli disse: " Caro Davide (Serra), l'avvocato qui presente di Michael Mancuso ha mosso un miliardo di dollari a Panama e un altro in Svizzera, presso Banca Arner... da Banca Arner, mezzo miliardo lo manderanno a Banca Esperia e Banca Esperia mandera' 500 milioni di euro a te". In un altro incontro del Novembre 2007, Davide Serra, forte del fatto che Silvio Berlusconi e' sicuro di vincere le prossime elezioni del 2008, poiché George Bush e la mafia italo americana lo vogliono a Palazzo Chigi di nuovo... riceve, via Banca Mediolanum, un miliardo di dollari, facendo girare il tutto su Singapore ed Hong Kong, da Domenico Cefalu'. Anche lui ha paura di venire arrestato ( come infatti poi accadrà nel 2008) e quindi vuole far sparire i soldi che al momento ha in Belize.... sia Davide Serra, che Marcello Dell'Utri, che Ennio Doris, che massimo Doris, che Marina Berlusconi, che Attilio Ventura, che Paolo Barrai, che Domenico Cefalu' e tantissimi altri, fanno parte del cerchio personale di Silvio Berlusconi.
Cefalù è capo della famiglia Gambino, una delle 5 famiglie mafiose di New York.

marioz o., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Una leggenda del Lago Maggiore narra che Arialdo, santo fondatore di un movimento religioso pauperistico venne barbaramente ucciso su un isolotto. Successivamente gli assassini, per non venire beccati, disseppellirono il cadavere dell’uomo che in vita fu simbolo di rettitudine e di ascetismo, lo fecero a pezzi e lo buttarono nel lago. A quel punto possiamo solo immaginare l’odore terrificante che emanavano i resti del povero religioso: un odore simile a quello dei valori in avanzato stato di decomposizione di un partito che si dice di sinistra, ma in realtà smantella lo stato sociale. Alla fine il cadavere fu rinvenuto avvolto da un intenso profumo di giglio che copriva le tracce olfattive degli orrori. Profumo di giglio magico.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.02.15 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Nel novembre 2006 Davide Serra incontra l'avvocato di Michael Mancuso che attraverso Banca Esperia Milano fa arrivare a Serra 250 milioni di dollari da gestire. Trattasi di uno dei principali boss di Cosa Nostra Italo Americana. Boss numero uno di notissima famiglia Bonanno.
All'inizio del 2006 arrestarono Michael Mancuso a New York, Michael ha due miliardi di dollari da far sparire prima che glieli confiscano, Serra ne parla ad Arezzo presso la Gran Loggia Massonica Italiana... c'erano Serra, Licio Gelli, Paolo Barrai, Luigi Grillo, Gianpiero Samori', Nicola Bravetti, Paolo Sciume', Ennio Doris e Giuseppe Sabato, Dirigente di Banca Esperia.
a un certo punto Licio Gelli disse:" Caro Davide, l'avvocato qui presente di Michael Mancuso ha mosso un miliardo di dollari a Panama e un altro in Svizzera, presso Banca Arner... da Banca Arner, mezzo miliardo lo manderanno a Banca Esperia e Banca Esperia mandera' 500 milioni di euro a te".
nel frattempo, via Banca Mediolanum, arriva, facendo girare il tutto su Singapore ed Hong Kong, un miliardo di dollari da Domenico Cefalu', che ha paura di venire arrestato ( come infatti poi accadrà nel 2008) e quindi vuole far sparire i soldi che al momento ha in Belize.... sia Davide Serra, che Marcello Dell'Utri, che Ennio Doris, che massimo Doris, che Marina Berlusconi, che Attilio Ventura, che Paolo Barrai, che Domenico Cefalu' e tantissimi altri, fanno parte della Loggia personale di Silvio Berlusconi.

marioz o., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Lo abbiamo visto in faccia in Tv questo Serra . Che altro c'è da dire ?

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.02.15 22:00| 
 |
Rispondi al commento

...Ma se non avessero questi "titoli" non sarebbero in politica...
Banale. Trionfa semplicemente la vita-mala...credo che ad un certo punto, non se ne avvedano neppure...Quando si innescano processi degenerativi, a livello "psichopolitico", (ma la vera sede di questi processi è spirituale...), vanità, presunzione e ogni inchino al vitello d'oro, non possono che agglutinare al banchetto del potere,queste vere e proprie "mutazioni genetiche". L'alieno è questo...non ce ne sono altri. Ma in passato li chiamavano...demoni. Perché ci vedevano meglio di noi...

Paul E. Commentatore certificato 24.02.15 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Infatti nel ddl concorrenza mica si elimina la burocrazia: semplicemente si toglie ai notai (che sono pubblici ufficiali) per consegnarla alle banche, che fanno l’interesse solo dei loro azionisti (cioè Boschi padre e figlia, Davide Serra e compari) - Potranno creare un monopolio, occupandosi di tutto: compravendita, mutuo, e pure assicurazione - Unicredit e Intesa hanno (casualmente) appena creato le loro divisioni immobiliari.


http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/regalo-renzi-banche-altro-che-liberalizzazioni-premier-95195.htm

marioz o., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 20:18| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Salvini in Sicilia fa incetta di “grillini”. Passano con la Lega a Canicattì e ad Alcamo

http://ilmattinodisicilia.it/salvini-in-sicilia-fa-incetta-di-grillini-passano-con-la-lega-a-canicatti-e-ad-alcamo/

sam uele Commentatore certificato 24.02.15 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non c'entra col tema ma lo inserisco comunque, scusate
Don Lorenzo Milani:
"Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora vi dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall'altro. Gli uni sono la mia Patria, gli altri i miei stranieri. E se voi avete il diritto...di insegnare che italiani e stranieri possono lecitamente anzi eroicamente squartarsi a vicenda, allora io reclamo il diritto di dire che anche i poveri possono e debbono combattere i ricchi. E almeno nella scelta dei mezzi sono migliore di voi: le armi che voi approvate sono orribili macchine per uccidere, mutilare, distruggere, far orfani e vedove. Le uniche armi che approvo io sono nobili e incruente: lo sciopero e il voto".

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

manca il "magnarone" dei ristoranti quello che deve cucinare x 20 milioni di pietanze all'expo'

mennea gennaro 24.02.15 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Sentire il bomba parlare della sua NON ELEZIONE , con il solito ghigno, con quel fare da sbruffone, con la strafottenza che solo i dittatori possono sfoggiare mi fa incazzare cosi' tanto che ormai mi ci vuole un esorcista.

Roberto C., Parma Commentatore certificato 24.02.15 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Scandaloso,

non c'è nessuna fonte di quanto affermato in questo post, solo illazioni. Non ho nessuna simpatia per Serra, anzi in realtà non so neanche bene che tipo di persona sia. Così incuriosito da questo post sono andato sulla sua pagina di wikipedia e sui link evidenziati nel post. Ebbene non c'è assolutamente nulla che provi le accuse, in particolare la pagina di ariva.de in tedesco che dovrebbe provare l'incompetenza di Serra nella sua valutazione delle attività sudamericane di Intesa. Ebbene l'articolo dice tutt'altro. Io parlo il tedesco quindi me ne sono accorto subito, probabilmente l'articolista spera che nessuno si prenda la briga di verificare e tradurre.
Veramente scandaloso, vergognatevi siete sullo stesso livello del Mattinale di Brunetta. Se volete attaccare Serra, e ne avete diritto/facoltà, fatelo con argomentazioni serie.
E adesso rifiutatevi pure di pubblicare il mio commento, lo spazio web e vostro e potete fare quello che volete. Ma ridicoli siete e ridicoli rimanete.

Filippo Veglia 24.02.15 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=Y1nma9iiWG0

Mannarino | Svegliatevi italiani

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.02.15 18:56| 
 |
Rispondi al commento


Il 12 febbraio del 2015 il suo nome compare nella lista compilata da Hervé Falciani, nell'ambito del cosiddetto Swiss Leaks. L'indomani, 13 febbraio 2015, viene reso noto che la Consob lo ha convocato per avere spiegazioni su possibili anticipazioni e informazioni privilegiate ricevute in merito alla trasformazione delle banche popolari in società per azioni, preludio a possibili inchieste per reato di insider trading che coinvolgerebbe anche Pier Luigi Boschi, padre del Ministro Maria Elena e Vice Presidente della Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio.

Tutti del Partito Unico ...come si fa a non dare fiducia a certa gente.

Marco67 B., Pisa Commentatore certificato 24.02.15 18:51| 
 |
Rispondi al commento

I viaggi in aereo di linea e in tram eran solo un depistaggio?
Speriamo non vada a prender ordini come il predecessore

http://www.wallstreetitalia.com/article/1803954/quirinale-mattarella-a-berlino-e-bruxelles-colloqui-con-merkel-e-vertici-ue.aspx

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 18:51| 
 |
Rispondi al commento

L'elenco non e' completo: se Beppe controlla la mail vedra' che c'e' chi conosce i fatti sporchi di Serra subiti di prima persona, proprio al momento in cui entrava in politica Renzie, i.e. la famosa Rottamazione. Pero' se non ci volete parlare, io non ci posso fare nulla.

veronica 24.02.15 18:45| 
 |
Rispondi al commento

in un paese con lo ior il più grosso paradiso fiscale al mondo che cazzo di mestiere si mette a fare uno scusa?

Loadin.. Commentatore certificato 24.02.15 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL #GIGLIOMAGICO/1 : DAVIDE SERRA

Perchè i nostri Parlamentari non fanno denunce collettive contro questa gente presentandole alla Procura della Repubblica?

Che indaghino loro, noi ne sentiamo talmente tante che ci viene la bile extra corporea!

DENUNCIATELI!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Se poi l'azione di denuncia volesse coinvolgere tutti noi, sarebbe cosa ben gradita, so' anni che lo chiedo.

p.s1.

NOTA DI RETTIFICA.
Caso ex grillini lega nord con salvini.
Si rettifica, non sono eletti nel M5S, ma coordinatore, ex candidato a vario titolo, europee comprese.
Non certo una bella pubblicità per il M5S.
Mo dalla Sicilia 5 Stelle alla Lega me pare un po' eccessivo lo stesso.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.02.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sicuro che i petali del giglio siano solo quattro?
Secondo me è un crisantemo!
Aoooo ce fosse sur bloggher 'n cittadino de firenze che te dice cosa penza der tosco,me sto a riferì a esperienze de quanno er bopmba era sindaco!

oreste, m., SP Commentatore certificato 24.02.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

VOI parlate pure del giglio magico, ma la strategia di farsi tenere in ombra nella dialettica politica, di non dare spazio visivo al contenuto politico è una strategia fallimentare. QUANDO CAPIRANNO GLI ITALIANI IL VOSTRO PESO POLITICO!!!! Lo strillone di Salvini solo facendo forza sui problemi sicurezza fa da polo attrattivo....! Le lucciole per vendere........... il prodotto si propongono.....anche rischiando!

terenzio eleuteri 24.02.15 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non meraviglia che Serra e Renzi se la intendano cosi' bene. Sono entrambi due avventurieri pronti a scommettere e a rischiare, soprattutto a spese degli altri, senza remore ne' scrupoli morali.
Similis cum similubus facile congregantus, dicevano i romani gia' duemila anni fa'.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE BANCHE POPOLARI ANDAVANO ABOLITE PERCHE' IL SISTEMA DI VOTO AD PERSONAM IMPEDIVA IL CONTROLLA DA PARTE DELLE LOBBIES ECONOMICO-FINANZIARIE. RIMANE SOLO UN'ALTERNATIVA: CREARE SISTEMI DI CREDITO INTERNET DOVE OGNI VENDITA EQUIVALE AD UN CREDITO ED OGNI VENDITA UN DEBITO CON COMPENSAZIONI PERIODICHE OPPURE FORME COOPERATIVISTICHE ALTERNATIVE ALLE GRANDI BANCHE ALTRIMENTI FRA UN PO' LE LOBBIES CI SPOLPERANNO GRAZIE ANCHE ALLE ALLEANZE POLITICHE. MANDIAMO VIA QUESTI POLITICI E LE LORO LOBBIES !

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 24.02.15 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Spiacente, ma ogni 5 post, vi dovete sorbire questo:
"Ora che il governo della Res Publica è caduto nel pieno arbitrio di pochi prepotenti [...] noi altri tutti, valorosi, valenti, nobili e plebei, non siamo che volgo: senza considerazione, senza autorità, schiavi di coloro cui faremmo paura, sol che la Repubblica esistesse davvero...
Ma chi?, chi - se è un uomo - può ammettere che essi sprofondino nelle ricchezze e che le sperperino nel costruire sul mare e nel livellare i monti, mentre a noi manca il necessario per vivere? Che essi si vadan costruendo case e case, l'una appresso all'altra, e che noi non s'abbia in nessun angolo un tetto per la nostra famiglia? Essi comprano dipinti, statue, vasellame cesellato; abbattono edifici appena costruiti per ricostruirne altri; ma per quanto dilapidino e maltrattino il denaro in tutti i modi, pure non riescono a esaurire la loro ricchezza con i loro infiniti capricci!
Per noi, la miseria in casa, i debiti fuori, triste l'oggi, spaventoso il domani. Che abbiamo, insomma, se non l'infelicità del vivere? Perché dunque non vi svegliate?"
Lucio Sergio Catilina 64 a.C.

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 24.02.15 18:24| 
 |
Rispondi al commento

MAFIA capitale Ma Ora Basta

SCHIFO ASSOLUTO! Per far posto all'EXPO sfrattano le persone da casa. NON E' POSSIBILE, diffondete il video, così uccidono i cittadini onesti!

https://www.facebook.com/video.php?v=874614325917741

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.02.15 18:20| 
 |
Rispondi al commento

queste sono vere e proprie associazioni scout dedite al servizio civile alle buone azioni, non lo sapevate? ahah italiani creduloni!

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 24.02.15 18:14| 
 |
Rispondi al commento

è una vergogna che a fronte di gente povera e senza casa perché non riesce a pagare gli affitti o imprenditori senza impresa per lo stesso motivo ci siano tanti privilegiati amici di questi politici e burocrati criminali e corrotti che si affittano o comprano immobili a meno di un decimo del valore. MA LA MAGISTRATURA DOVE STA A GUARDARE. COME E' POSSIBILE FARE UNA COSA DEL GENERE VIOLANDO OGNI NORMA DI BUON SENSO E BUONA AMMINISTRAZIONE E RESTARE ANCORA SULLA SEDIA SENZA ESSERE ALLONTANATO A CALCI IN CULO ??? SONO GLI STESSI CHE SI FANNO LEGGI PER AUMENTARSI STIPENDI E BENEFIT, GLI STESSI CHE SI FANNO CORROMPERE CON LE TANGENTI SUGLI APPALTI. NON E' L'EURO CHE CI ROVINA, MA LA DISONESTA' IMPUNITA DI QUESTI CRIMINALI CHE SI ARRICCHISCONO E CI RIEMPIONO DI TASSE PER I MOTIVI DI CUI SOPRA MENTRE IL POPOLO MUORE DI FAME E LORO FANNO LA BELLA VITA!!! MA NESSUNO LI CONTROLLA ???? NESSUNO INTERVIENE ? LA MAFIA FA MENO MALE. POI COS'E' IL TESORETTO DI UN MILIARDO E MEZZO DI EURO CHE IL VATICANO HA SCOPERTO ? CI PRENDONO PER IL CULO ANCHE LORO ?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 24.02.15 18:10| 
 |
Rispondi al commento

uno squalo senza scrupoli che lascia dietro di sè macerie, degno compare del bullo de pontevecchio .tutta gente che secondo me deve sta in galera ...

MANUELA ., ROMA Commentatore certificato 24.02.15 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Primarie der PD a Quartu (no Quarto: Quartu, ne l'Isola de Sardegna);

"Le primarie nella terza città della Sardegna hanno portato al voto 3.318 elettori. Delunas l'ha spuntata con il 49,52% delle preferenze per un totale di 1.648 voti.

"E' stata battaglia soprattutto con il consigliere comunale del Pd Francesco Piludu: per lui il 42,37% con 1.410 preferenze. Staccati gli altri due contendenti: Andrea Piani, Pd, 8% con 251 voti mentre Francesco Fiermonte, Verdi, è arrivato allo 0,5% con 19 voti".


Er candidato de l'ala Bischera, ha pijato solo l'8%: se vede, che ne 'a periferia der PD, hanno capito che razza de buffone 'i rappresenta...


harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Anche gli squali, quando hanno lo stomaco pieno, smettono di mangiare.
QUESTI e LORO, hanno il verme solitario.

Antonio+ D., Carrara Commentatore certificato 24.02.15 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

__________

mettete a 2 ore e 24 minuti

sentite almeno fino a 2:30

e sentite cosa dicono sul video ISIS ed altri e sui motivi..

http://rss.infowars.com/20150223_Mon_Alex.mp3


Bella, 'a foto: 'n fior fiore de fiji de 'na mignotta, se potrebbe dì.........

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.15 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Sorial Girgis Giorgio
42 min · Modificato ·

Lo sapete quanto costa la riscossione delle tasse al Governo? Quasi 1 miliardo di euro.

Ecco spiegato il paradosso: le tasse vengono prima incassate dalle banche, poi girate a Banca d'Italia e infine arrivano al Ministero dell'Economia, quindi alle casse dello Stato.
Ogni passaggio esige una commissione.

Senza il passaggio in Bankitalia si potrebbero già risparmiare centinaia di milioni di euro, eppure nulla è stato mai fatto.

I rapporti con la Banca d'Italia e la Tesoreria sono regolati da apposite convenzioni e questo servizio costa, secondo l'aggio riconosciuto una quindicina di anni fa alla Banca d'Italia, sugli 800 milioni di euro, a cui si sommerebbero 200 milioni alle Poste Italiane per le riscossioni di carattere erariale.

Lo Stato è così costretto a pagare chi ha in deposito il suo denaro.

La prima convenzione tra Stato e Banca d'Italia è stata siglata nel 1992, dal Ministro del tesoro Guido Carli, ex governatore, e dal governatore in carica Carlo Azeglio Ciampi. La seconda nel 1998, dal Ministro del tesoro Carlo Azeglio Ciampi, ex governatore, e dal Governatore in carica Antonio Fazio.

Abbiamo depositato una mozione perchè queste convenzioni NON vengano più rinnovate e si valutino i nuovi meccanismi per la riscossone.

E' delirante anche solo pensare che le tasse dei cittadini vengano di fatto erose a beneficio delle banche e che 1 miliardo dei vostri soldi scompaia in niente.

Montecitorio Cinque Stelle

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.02.15 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Ecco gli Squali della Finanza che appoggiano Renzi: Davide Serra

https://www.youtube.com/watch?v=L-F8iMQ9xks

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.02.15 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Andate in TV, qui non arrivate a tutti!

MARY S., PENNE Commentatore certificato 24.02.15 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Faccio appello alla magistratura italiana , ma vi sembra normale tutto ciò ?
Avete perso anni a perseguire uno che andava a puttane ( ipocriti , come se fosse il solo politico a farlo ) e non avete nulla da dire davanti a queste notizie ?
Non è forse reato fare leggi per favorire qualcuno ?
Se poi quel qualcuno è legato a doppio filo con chi le leggi le emana non vi suona perlomeno strano ?

Italia senza speranza .

dario a., brescia Commentatore certificato 24.02.15 17:50| 
 |
Rispondi al commento

A CHE DIO VOLESSE CHE L'ITALIANI LO TIRANO IN FACCIA AI POLITICI E RITORNAMO A FERMASSE ALLE CABINE TELEFONICHE PE' TELEFONA' AAAAAHHHHH

Pepe Fernando 24.02.15 17:45| 
 |
Rispondi al commento

dal quartierino....al giglio magico....
forza M5*****

ciriaco baldassare marras Commentatore certificato 24.02.15 17:39| 
 |
Rispondi al commento

cazzo di paese !! mandiamo la cristoforetti nello spazio e ci prendiamo questa gentaglia a governarci .... bah !!

politometro !!!!

ina ghigliot 24.02.15 17:37| 
 |
Rispondi al commento

DAVIDE SERRA HA MANI NELLE BANCHE E SOPRATUTTO CON RENZI

alvise fossa 24.02.15 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Tsipras ha tradito, come curro' tommaso , anche Tsipras ha tradito, ha tradito il popolo e questo non si scorda. Presto verra' ALBA DORATA e finalmente avremo al giustizia in terra. Grillini avete fallito, fatevi da parte, scomparite.

Amleto I., Belluno Commentatore certificato 24.02.15 17:29| 
 |
Rispondi al commento

queste sono notizie da portare in tv non solo sul blog , senno è tutto inutile , resta tra di noi

marco ciottoli 24.02.15 17:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori