Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

#SiamoTuttiDiMatteo

  • 130

New Twitter Gallery

siamotuttidimatteo.jpg

"Siamo tutti Nino Di Matteo, perché nessuno può trovarsi in pericolo di vita solo perché sta facendo il suo dovere. E invece di venire isolato dovrebbe essere sostenuto da tutte le più alte cariche dello Stato, perché Di Matteo può considerarsi un uomo di Stato. Rappresenta quello Stato che cerca di far luce su episodi oscuri, quello Stato che cerca la verità. E, a prescindere dalla condivisione o meno dell’inchiesta sulla trattativa Stato-mafia, dall’esito dei processi e delle indagini, dalla considerazione che si può avere dei personaggi coinvolti nella vicenda, Di Matteo e gli altri pm che indagano sulla trattativa andrebbero sostenuti. Senza entrare nel merito della questione ma per il solo motivo che – fra mille difficoltà e inquinamenti, con la contrapposizione di poteri forti, non ultimo il presidente Napolitano – continuano nella ricerca, almeno, di una verità giudiziaria. E se poi il finale non è da film, se il colpevole non si dovesse trovare, questo, paradossalmente, non dovrebbe avere importanza quanto il sostenere un uomo che per il solo motivo di compiere il suo dovere con la schiena dritta ha ingabbiato la propria vita. Dovremmo essergli riconoscenti, tutti, dai sostenitori ai detrattori.
A maggior ragione in un momento in cui gli italiani si sono svegliati e hanno scoperto che l’Italia è una nazione mafiosa. La Sicilia è Cosa nostra, già da prima dell’unità d’Italia. La Calabria è la sede ufficiale della ‘ndrangheta, la Puglia della Sacra corona unita. In Campania imperversa la Camorra. A Roma c’è la “Mafia Capitale”. In Umbria 61 arresti lo scorso dicembre ci hanno rivelato che la ‘ndrangheta c’è. Così come in Emilia Romagna, dove l’operazione “Aemilia” è solo l’ultima di una serie che parte dal 2010. Liguria e Piemonte sono state colonizzate dalla mafia di origine calabrese, come accertato in diverse inchieste che, oltre ai consueti racket, hanno rivelato una pervasività nelle amministrazioni locali pari a quelle delle regioni meridionali (primarie del Pd comprese). Milano e la Lombardia sono un’altra diramazione della ‘ndrangheta: resta impressa nella mente delle persone la riunione della cupola lombarda al centro Falcone-Borsellino a Paderno Dugnano. Ora, dalle ultime notizie, anche il Veneto si scopre infiltrato.
Questo per dire che non bastano le politiche repressive, arrestato un capo ce n’è sempre un altro pronto a prendere il suo posto. Serve una nuova politica di contrasto alla mafia italiana che vive in osmosi con la corruzione. Serve un’idea, come quella che ebbero Giovanni Falcone e Rocco Chinnici nei primi anni ’80. Cosa nostra è divisa in famiglie e mandamenti? Dividiamo l’ufficio istruttorio in una struttura speculare. E per aggredire il fenomeno a livello nazionale? Una procura nazionale antimafia e una forza dedicata, che prenda il meglio dai diversi corpi e che si dedichi solo alla lotta alla mafia. Sappiamo com’è finita: Falcone e Chinnici sono morti, insieme a tanti altre persone sacrificatesi per quello stesso Stato che oggi non sostiene Nino Di Matteo. Alla Dia, dopo un iniziale ampia delega, è rimasto solo il sequestro dei beni, stessa materia trattata da tutte gli altri corpi.
Il M5S, che tanto ha già fatto, proporrà di eliminare il vitalizio ai politici condannati per mafia. È una disciplina che già esiste per i condannati per reati contro la pubblica amministrazione. Basta poco, quasi niente. Un articolo che estende la legge. Non più di una settimana di lavoro in commissione in sede deliberante. Basta poco, se c’è volontà.

Ps: una delegazione di parlamentari del M5S lunedì mattina incontrerà il pm Nino Di Matteo a Palermo

8 Feb 2015, 21:00 | Scrivi | Commenti (130) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 130


Tags: Borsellino, Di Matteo, Falcone, M5S, mafia, Nino Di Matteo, pm, stato, trattativa, trattativa stato mafia

Commenti

 

Nino Di Matteo è isolato: dai corrotti che sono dentro le istituzioni, dai massoni, e dai media. Ma la stragrande maggioranza dei cittadini, anche se non può farglielo sapere direttamente, è con lui: e con tutte le prone come lui. E questo incute molto timore ai servizi deviati dello stato, motivo per il quale la stampa consociata con chi ora detiene il potere, mantiene la figura dello statista oscurata, anche perché potrebbe diventare modello per molti giovani.
Questo è un brutto dato di fatto, ma allo stesso tempo un bel segnale di speranza: perché vuol dire che i corrotti, i massoni, e i giornalisti accondiscendenti, degli uomini giusti hanno una tremenda paura.

Non è un caso che le persone corrotte dentro lo stato (dirigenti, polizia, carabinieri, medici, giudici, magistrati, vigili, ministri, parlamentari, senatori, capi di governo, portavoce della stampa, prima di entrare a far parte del sistema sono personalità codarde e dissolute, con basso profilo di onestà lavorativa. Tra tutto lo schifo è, che oltre al danno che fanno alla società civile, sono anche mantenuti con i nostri soldi, e con il nostro lavoro.

TUTTA GENTAGLIA CHE DOVREBBE ESSERE MENO OMERTOSA E LOSCA, E PRENDERE MODELLO DA QUELLI CHE IL LORO MESTIERE LO SANNO FARE E ANCHE INSEGNARE

P.S. Anche se sei un codardo dello stato (generale o spazino che tu sia), non è mai troppo tardi per cambiare: dissociati dalla massoneria, che alla gente oramai fate veramente schifo: vedrai che se lo fai, presto ti sentirai un uomo onorato, non per la divisa che indossi, ma per la tua onesta umanità, e finalmente ti sentirai rinato e in pace con te stesso.

roberto f., padova Commentatore certificato 11.02.15 21:58| 
 |
Rispondi al commento

ESSERE DALLA PARTE DEGLI ONESTI , SERVITORI DELLO STATO E NON , OGGI SEMBRA UNA ABERRAZIONE , UNA DEVIAZIONE DAL COMUNE SENSO DELLA MORALE IMPERANTE ,CHE INTRISA DI ALLUCINOGENI E COMPORTAMENTI DEVIANTI , ADDITA GLI ONESTI COME EXTRATERRESTRI .CLIMA E SITUAZIONI GIA' VISSUTE IN QUESTO PAESE ,CHE CI REGALANO VENTENNI COME SERIAL .

franco adiletta, roma Commentatore certificato 10.02.15 16:26| 
 |
Rispondi al commento

GLI ITALIANI HANNO PERSO OGNI SENSO DI MORALE E DIGNITA'.

IO NON CI STO CON LUNARDI CHE DICE"CON LA MAFIA CI SI DEVE CONVIVERE!"

CI CONVIVA LUI MA A SANT'ELENA.

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 10.02.15 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Cosa faranno agli evasori messi nella lista di correntisti della banca svizzera, resa pubblica ?

Ve lo dico io ....


MANC'Ó CAZZ'!


Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 10.02.15 08:22| 
 |
Rispondi al commento

FORSE SONO DISTRATTO, FORSE QUALCUNO LO HA GIA' CHIESTO, FORSE E' UNA DOMANDA STUPIDA, MA PERCHE' NON SI PROPONE DI RIAPRIRE LE CARCERI SPECIALI PER IL 41 BIS DI PIANOSA E L'ASINARA VISTO CHE ERANO FRA GLI OBBIETTIVI DA RAGGIUNGERE CON LE RICHIESTE DEL PAPELLO?

MICHELE SANI 09.02.15 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Uno stato che non difende i suoi servitori è uno stato connivente

old dog 09.02.15 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Voglio esprimere la mia ammirazione e vicinanza al PM Di Matteo ed a tutte le persone come lui che ogni giorno con sacrifici e fatiche difendono la dignità di questo paese così male rappresentato.
Non è molto, ma in un clima di omertà e paure diffuse di perdere chi sa cosa, mi sembra possa essere utile iniziare dal non nascondersi.

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato 09.02.15 18:38| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO TUTTI NINO DI MATTEO,LO SIAMO TUTTI

alvise fossa 09.02.15 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Tutti siamo soli davanti alla prepotenza di chi vuole avere per forza e a
tutti i costi ragione, ma davanti alla piovra sicuramente questa
solitudine si mostra nella sua cruda realtà... Anche un insegnante.......
ancora peggio un uomo di Stato in un Paese civile ci dovrebbe essere
protezione e leggi appropriate che avvalorino il loro operato...vorrei
andare via da questo Paese che mi ostino a scrivere con la maiuscola, ma il
mio posto e' qui con i miei alunni che qualche volta sembrano imitare i
boss, il mio posto e' qui ...dove i tuoi diritti sembrano che ti facciano
una concessione... Continuo a ribellarmi e continuerò' per sempre facendo
da esempio a mia figlia e ai miei ragazzi a cui insegno oltre che la mia
materia soprattutto la dignita' è la ribellione ai soprusi quotidiani che
subiamo a volte noi gente del Sud!
"

Angela Prezioso (simonetta ravo), Capua (Caserta) Commentatore certificato 09.02.15 17:14| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO ANNULLA IL TOUR MONDIALE " RABDOMANTE"

E dichiara ai giornalisti che non vuole lasciare soli i suoi ragazzi in un momento complicato, soprattutto perché all'orizzonte c'è un test elettorale non da poco (Campania, Liguria,Marche,Puglia,Toscana,Umbria), e lui batterà le piazze di mezza Italia….

Già.
E magari voi gli credete.
E' 5 anni che si sa che si fanno queste regionali… Grillo, stai attento che se i giornalisti vengono a sapere a quanto erano arrivate le prevendite, sei sputtanato :)

Giulio 09.02.15 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna togliere i vitalizzi retroattivamente anche ai condannati precedenti la nuova ipotetica approvata legge o art. di legge.

Salvatore Martorana 09.02.15 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono una fiera calabrese, appartenente a quella minoranza di calabresi onesti e perbene, e sono vicina e grata a NINO DI MATTEO!

rosanna pastore 09.02.15 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Per questo sono fiero di far parte di questo movimento. L'onestà al primo posto e persone come Di Matteo sono uno spiraglio di luce in questa nazione. Il grigiore della corruzione, della mafia e del voto di scambio non deve più espandersi e lo stato anzichè mettergli i bastoni tra le ruote dovrebbe sostenere Nino Di Matteo!

Diego Cappuccini, Marino Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con tutto quello che scoprono i vari giornali.scandali, evasioni,tangenti,inquisiti,indagati,arrestati.e non ultimo quello di tutti vip che evadono il fisco portando i soldi in nero in svizzera(nonostante cio che prendono legalmente che è di gran lunga superiore a cio che prende un operaio ..hanno ancora il coraggio di dire cosa hanno fatto quelli del m5s in tutto questo tempo all'opposizione??? basti solo pensare una cosa..noi siamo gente onesta,e gia questo dovrebbe bastare,l'italia è marcia,ovunque la si guardi..e non state a dire ma succede anche nel resto del mondo,questo non mitiga il misfatto,anzi, dovremmo occuparci dei nostri problemi e smetterla con questo bonismo ipocrita

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 09.02.15 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Il Governo non ha capito. o meglio non vuole capire che l problema dei mancati investimenti in Italia sono 3:
1) la mafia (grazie Di Matteo per il coraggio di andare avanti)
2) la burocrazia
3) Riqualificare l'Istruzione e l'innovazione
Solo eliminandolo i primi 2 e potenziando il terzo,l'Italia potrà risollevarsi ed essere tra i primi paesi del mondo perchè non ci mancano ne cervelli, ne volontà

Giuseppa L'Episcopo 09.02.15 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa doveva fare il benzinaio Stacchio?
Doveva prendere una macchina, meglio un camion, far finta di sbandare e schiacciare TUTTI i tre o quattro contro il muro del negozio.
Avrebbe ripulito un po´il paese, sarebbe stato inquisito per omicidio colposo, avrebbe avuto una condanna a due anni a piede libero e l´assicurazione avrebbe pagato gli eventuali danni ai parenti delle vittime.
E´sicuro che avrebbe trovato la scusa per non pagare nulla e tutto sarebbe finito in bellezza.
Oggi se si vuole ammazzare qualcuno il metodo migliore e´prenderlo sotto con la macchina.
STORIA insegna.
MAI difendersi o aspettare che la polizia o i carabinieri ci difendano. (che poi fanno benissimo a non far nulla perche´sono loro stessi a pagarne le conseguenze.
Anche loro dovrebbero adottare lo stesso metodo.
Con la volante assalire i delinquenti.
Si risparmiano spese nei processi e soldi per mantenere i delinquenti nelle carceri o si evitano crimini futuri nell´ipotesi (frequente) che questi siano rilasciati perche´"non pericolosi".

Patrizia B. 09.02.15 13:54| 
 |
Rispondi al commento

"per dire che non bastano le politiche repressive" bisognerebbe prima averle provate ed esperienza fascista insegna che tali politiche funzionavano benissimo (e si potrebbe aggiungere il diritto per i cittadini di farsi giustizia da soli contro le mafie, poichè attualmente la più grande difesa dei criminali è proprio lo stato di diritto squilibrato in loro favore).

Per quanto riguarda il discorso della mafia al nord direi che è un'ovvietà:
per quale motivo un criminale non dovrebbe estendere la propria rete in regioni con le stesse blande leggi del sud quando lo stesso potere centrale lo sostiene?
La mafia ha un grande peso elettorale poichè mercanteggia centinaia di migliaia di voti acquistati nella totale indifferenza di magistrati e forze dell'ordine.

Sono supporti economici della mafia il traffico delle droghe (grazie alle leggi proibizioniste), i rifiuti speciali e non differenziati (discariche) e recentemente il traffico di clandestini (mafia capitale, tutto grazie agli aiuti che lo stato sborsa e a un fantomatico "diritto" di immigrazione clandestina).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 13:49| 
 |
Rispondi al commento

COME VOLEVASI DIMOSTRARE

Il bazooka di Draghi andrà nel c..o di quelli che demagogicamente ne elogiavano gli effetti.
L'Europa è morta cara Merkel è finita la pacchia,PER TUTTI.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.02.15 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C’è una cortina di ferro che impedisce il cambiamento, una trincea alzata da una classe politica pronta a istituzionalizzare i desiderata di pochi ricchi, sorretta dai media fatti a immagine e somiglianza della politica, insieme a un sistema di giustizia dove regnano pomposi signori che possono impedire ogni conquista sociale appellandosi all’incostituzionalità in modo del tutto arbitrario.

Giusy Romano Commentatore certificato 09.02.15 13:37| 
 |
Rispondi al commento

TASSE CORRUZIONE E CRIMINALITA'

Oggi l'Ocse ha certificato che il pil pro capite in Italia è del 30% inferiore rispetto alla media Europea dei 17 e addirittura il pil al sud si differenzia da quello del nord del 50%.
Ma dove vogliamo andare?
Ma quale job act può rimarginare la ferita inflitta all'Italia dalla crisi del 2008 dove per altro la politica ha continuato la sua devastante azione di corruzione con costi elevatissimi dei pubblici appalti e burocrazia asfissiante.
L'effetto della tassazione insopportabile sul lavoro ha acuito le sofferenze aziendali fino alla chiusura totale ed ha ostacolato i nuovi investimenti che fuggono in paesi dove l'impresa è ancora un lavoro e non una donazione di sangue..
Hanno "aggiustato" le cose elevando l'età pensionabile,precarizzando ulteriormente il lavoro giovanile,riducendo i salari,tassando tutto ciò che era tassabile ma corruzione e mafia fanno ancora affari d'oro.
In questa epoca dove un salario medio al sud è di circa 17000 euro,i politici,i manager pubblici e tutto l'indotto della politica si permettono ancora di intascare stipendi mensili che corrispondono ad un salario annuale di un povero cristo che lavora anche 16 ore al giorno ed ancora si oppongono per una riduzione.
Si permettono di prendere una pensione non retribuita e un vitalizio anche per un solo giorno di lavoro perchè considerato diritto acquisito,ma chi glielo ha dato questo diritto se non un parlamento di nominati neanche legittimato a legiferare?.
Ma davvero vogliono andare fino in fondo?
Il M5S ha dato un semplice esempio di come ci si possa ridurre lo stipendio e rinunciare ai privilegi,lo ha fatto in un giorno e i partiti ancora si nascondono dietro i diritti acquisiti.
Italiani lo sapete che se ne fanno loro dei vostri 80 euro?
Non bastano neanche a pagare un loro aperitivo,straccioni che non siete altro.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.02.15 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Forza Di Matteo non sei solo!!! Il neo Presidente Mattarella potrebbe intervenire inequivocabilmente a favore della giustizia al servizio dello Stato, come quella di Di Matteo. Sarebbe un sostegno non indifferente!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 13:27| 
 |
Rispondi al commento

UN pò di pulizia andrebbe fatta anche tra i giudici non rispettosi dei tempi e del compito assegnatogli, con provvedimenti di allontanamento e sanzionatori !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 09.02.15 13:21| 
 |
Rispondi al commento

La mafia? In Giappone è peggio
La Yakuza controlla un terzo dei parlamentari, è organizzatissima e quasi onnipotente: anche perché le intercettazioni non esistono e i pentiti neppure. Viaggio nell'incredibile malavita organizzata del Sol Levante

http://espresso.repubblica.it/internazionale/2013/04/08/news/la-mafia-in-giappone-e-peggio-1.53097

prima di dire che sia la mafia la (sola) rovina dell'italia (tra l'altro esiste da sempre anche quando l'economia tirava, e negli altri paesi emergenti e in crescita e' ancora piu' radicata) bisogna vedere a chi fa comodo questa sorta di gatekeeping.
E' ovvio che va combattuta ed e' una piaga sociale ma non e' certo la causa della perdita del 25% del settore produttivo, della perdita del lavoro e della poverta'..
anzi dove c'e' ricchezza prospera..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 09.02.15 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come può Speranza stare alla camera dei deputati....e fare il capogruppo dei democratici????.....povera Italia che popolo martoriato.

paolo rossi 09.02.15 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Una volta la mafia e la malavita si infiltravano nella politica e qualche politico era colluso. Ma col tempo è stata la politica ad infiltrarsi nella la mafia, la camorra e tutte le organizzazioni malavitose divenendone parte integrante ed inscindibile. Garantendo impunità ed illegalità a tutti i livelli. Pretendere che oggi la politica faccia una vera guerra con le organizzazioni mafiose è quasi come dire che faccia guerra a se stessa e di fatto è impossibile. Ci vorrebbe un azzeramento della politica ed una ripartenza da zero da persone oneste che forse, per il solo fatto di esserlo, al momento non trovano quasi più posto nelle istituzioni.

francesco 09.02.15 13:12| 
 |
Rispondi al commento

IL presidente MATTARELLA (ex costituzionalista e magistrato) DOVREBBE SCENDERE IN CAMPO AD ELOGIARE
ED INCITARE E PROTEGGERE DI MATTEO E GRATTERI Con i loro staff!
Un comunicato stampa da chiedergli quando Beppe
andrà da LUI !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 09.02.15 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Quello che accade nel Parlamento più schifoso d'Europa, dimostra che la democrazia, la volontà del popolo è morta! Un presidente del consiglio che non si è mai presentato alle elezioni politiche, sostenuto da una maggioranza raccattata da una legge incostituzionale, dove oggi un "mucchio" di "deputati" e "senatori" votati dalla gente per fare opposizione al PD si "butta" anima e corpo ai piedi del bulletto di Firenze fregandosene bellamente degli "stupidi" che li hanno votato! Gli stupidi siamo noi, loro sono i responsabili!

stefanodd 09.02.15 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, quando decidessi di abbandonare la linea Ghandiana (riprendo da uno spunto censurato di Giovanni) sappi che sono con te armi e bagagli e soldi, senza se e senza ma. Ma solo allora. E salutami Gianro!

(A)
---

it.wikipedia.org/wiki/Comune_di_Parigi_(1871)


Con Nino di Mateo ci stà solo il m5s...tutti gli altri (partiti) sono impelagati e collusi e conniventi a vario titolo con le mafie in paralmento (anche)..che fare ? Impossibile batterli se non col voto e contro la "calamita" reziotto...ma si parla del 2018 e intanto la lrga e tutti gli altri, giocano sporco!
NON RESTA CHE IL PORTA A PORTA; LA TV; e attenzione allo spoglio in tutte le circoscrizioni e seggi del paese (quando sarà il momento)!
Attenzione (nel frattempo) allo specchietto per le allodole del BOMBA chepur di prendere in giro il popolo non bada a spese ! A discapito dei cittadini che continuano a sopportare...anche perchà non hanno nemmeno più i soldi per recarsi alle manifestazini !!!!!!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 09.02.15 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Il silenzio e non dare solidarietà al nostro cittadino Di Matteo è anche un modo per stare con la cultura mafiosa. La politica italiana è ormai "tarlata" di cultura mafiosa e solo il M5S riesce ancora a dare qualche segnale di speranza di "salvezza". E questo per la solidarietà anche al nostro pm Di Matteo. Grazie.

GIUSEPPE C., ROMA Commentatore certificato 09.02.15 12:39| 
 |
Rispondi al commento

La BCE è un cartello di narcos.

http://www.mentecritica.net/la-bce-e-un-cartello-di-narcos/informazione/chiamiamola-economia/casti_f/47714/

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 09.02.15 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che si molto peggio , che l'infiltrazione della malavita organizzata sia molto più strutturata di quanto si pensi . Si constata facilmente che esiste un'interconnessione concreta tra essa e la politica attraverso leggi che sembrano punitive ma che , in pratica , vengono applicate blandamente , tanto per salvare la faccia . La potenza non solo economica di queste organizzazioni di parassiti è tale da infiltrare nella politica persone "pulite " che ne curino gli interessi , lo sappiamo bene ! Interi partiti sono stati creati a questo scopo e molti altri hanno dovuto scendere a patti costituendo così una classe politica che non solo deve tradizionalmente succhiare linfa dal Paese , ma deve adoperarsi per agevolare altri succhiamenti ! Ora siamo giunti a un punto moribondo , il Paese non ce la fa più a sopportare la doppia emorragia a cui si è aggiunta una terza : l'euro e ciò che rappresenta ! La tragica politica della finanza internazionale ( che è la vera politica ) di sabotare l'unione europea per impedirne il primato mondiale economico - militare con l'affossamento delle Nazioni più deboli , ci ha dato il colpo di grazia . L'Italia è marcia , troppi parassiti la infestano e le succhiano il sangue senza tregua e con tutti i modi possibili e immaginabili , non ha più neanche l'apparenza di una nazione civile , i governi vengono fatti e disfatti secondo le convenienze dei parassiti e dell'alta finanza che usano fior di sofisti e di grandi mentitori per far credere alle mandrie popolane che i loro guai stanno per finire e che i responsabili verranno puniti . L'anno prossimo arriverà la ripresa ! Tra tre anni saremo i primi ! Noi non siamo la Grecia ! No non lo siamo , è vero , Quel popolo si è ribellato , ha riconosciuto i ladri e li ha cacciati . Ora però deve vedersela con i Tedeschi che ladri non sono , ma sono peggiori in quanto maestri di spietatezza !

vincenzodigiorgio 09.02.15 12:21| 
 |
Rispondi al commento

E 'U FIGGHIU I BENNADDUZZO SEMPI MUTU STA?

MINCHIA....PARI PARI 'U PATRI

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se fra qualche tempo la BPEtruria avrà un suicidio....

paolo rossi 09.02.15 12:05| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
 
Ormai all'Estero siamo visti (e percepiti) come noi vediamo e percepiamo i profughi Africani: ho visto un servizio alla Gabbia sulla faccenda dei lavoratori Italiani in Svizzera, e di come gli Svizzeri giudicano noi Italiani.
C'è poco da fare, adesso siamo noi i pezzenti in cerca di speranze e di nuovi orizzonti. Siamo noi quelli da cacciare perché rubiamo il lavoro ai residenti poiché sottopagati. Siamo noi quelli che puzziamo.
 
Ho sentito parlare una Signora la quale diceva che noi Italiani viaggiamo con il caffè nei termos e non facciamo campare manco i negozianti locali, come dire: siamo dei morti di fame e ci comportiamo come tale. Ora questa cosa può essere anche vera, non lo so e non sto qui a giudicare, però intanto non ho mai sentito nessuno Svizzero lamentarsi per i soldi in banca che anche i ricconi Italiani vanno lì a depositare e che contribuiscono a rendere la Svizzera, il Paese che è.

Cara mia Signora, il Mondo non è giusto e mai lo sarà (io per esempio non lavoro da 4 anni ormai e sono un “povero Italiano”), ma probabilmente se tutti i Paperoni del Mondo facessero le cose per bene (per esempio depositando i propri soldi nei rispettivi paesi di origine), se ci fosse nel Mondo un regime fiscale uguale per ogni paese e se non ci fossero “Paradisi Fiscali” né concorrenze sleali, probabilmente lei venderebbe qualche caffè in più anche a qualche “povero Italiano” e tutti noi saremmo un po' più ricchi e magari anche un po' più contenti, compresa Lei e compreso Io.
 
Viva la Repubblica, viva l’Italia!

unmortodifameitaliano 09.02.15 12:03| 
 |
Rispondi al commento

La mafia e i politici che la sostengono sono gli unici responsabili della rovina dell'Italia!

Ci vorrebbero pene esemplari per questi traditori, prima fra tutte l'esilio: perdere ogni diritto di poter continuare a calpestare con i loro fetidi piedi il NOSTRO PAESE.

Io sto con Nino di Matteo, sempre.

Carla P. Commentatore certificato 09.02.15 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
 
La faccenda dei piloti in cassa integrazione che però lavoravano per aziende estere e che quindi percepivano contemporaneamente stipendio e indennità è davvero nauseante.
Ma al di là della gravità del fatto in sé, mi chiedo come mai la Guarda di Finanza ci metta sempre così tanto a scoprire i farabutti. Mi chiedo, inoltre, perché questi individui indegni debbano prendere un'indennità così alta di cassa integrazione (si parla di mensilità che oscillano tra i 3000 e gli 11000 euro al mese), e poi magari un operaio si deve accontentare di 700/800 euro, se proprio gli va bene.
 
In Italia ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B (e anche di serie C), e purtroppo le leggi le fanno quelli di serie A, tutte a loro favore e tutte tendenti a conservare i loro privilegi.
L'Italia è un Paese fallito, credo che non ci siano più dubbi, ormai: allora tutti cercano di prendere il possibile, della serie si salvi chi può, e guarda caso si salvano sempre e solo i cittadini di serie A.
 
Viva la Repubblica, viva l’Italia!

unmortodifameitaliano 09.02.15 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Falcone e Borsellino e tutte le vittime della mafia, sono vittime, martiri della giustizia. E i veri morti sono coloro che di fronte al sacrificio di loro, perseverano nell'empietà. Sono loro i morti, anche se credono d'essere vivi.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.02.15 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Il vitalizio dovrebbe essere tolto a tutti i parlamentari: è una vergogna e un'indecenza. Con i loro altissimi stipendi essi possono risparmiare abbastanza per sopravvivere una volta che lasciano il Parlamento. Senza contare poi che il loro posto, prima di diventare parlamentari, gli viene conservato.

Gabriella . Commentatore certificato 09.02.15 11:40| 
 |
Rispondi al commento

In un'Italia a trazione mafiosa Nino Di Matteo e pochi altri valorosi magistrati sono una anomalia, un intralcio, un impiccio.
Soprattutto Di Matteo che sta scavando nel cervello del fenomeno mafioso, l'inaffarrebile livello politico senza la cui decapitazione la lotta alla mafia si risolve in una partita di giro.
E' per questo che tutte le persone oneste sono dalla parte di Di Matteo che si trova a combattere contro i poteri veramente forti e pericolosi di questo paese. Forse il nostro appoggio morale non bastera' ma e' comunque un dovere civico.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.02.15 11:26| 
 |
Rispondi al commento

@ Presidente Mattarella

Lei ha giurato che “la lotta alla mafia e quella alla corruzione sono priorità assolute”,
il Suo atto prioritario in assoluto, sarà dunque il supporto a chi lotta contro mafia e corruzione?

banban 8 Commentatore certificato 09.02.15 11:24| 
 |
Rispondi al commento

→ → → → :D

(A) freccia nera (A) 09.02.15 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Quando ci saranno le prossime votazioni?

antilla dal canto 09.02.15 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Je suis "la procura di Trani".
Qui si sta facendo la vera lotta al potere. Quella di Di Matteo, pur onorevole e coraggiosa, è di secondaria importanza.
Il M5S è fuori strada da parecchio tempo ormai.

http://www.iconicon.it/blog/2015/02/finalmente-iniziate-le-danze/

Mauro M. 09.02.15 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio,
non approveranno mai un disegno di legge proposto dal Movimento, se poi è anche contro la corruzione possiamo stare freschi, c'è lo possiamo scordare.
Continueranno gli annunci ancora per molto, poi faranno qualche pasticcio e giù annunci.

Di Maio, quando chiamerai per una potente dimostrazione sarò presente, le nostre urla dovranno far vibrare i muri del palazzo.
Ti ammiro.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 10:44| 
 |
Rispondi al commento

DI MATTEO DOTTOR DI MATTEO è un uomo vero serio onesto che addirittura ha messo a rischio la sua vita perché dice verita' al popolo, scomode per chi ci comanda disonestamente per usare un eufemismo,dico questo lo vorrei come minimo presidente della repubblica Italiana senza il minimo dubbio e' un grande come pochi .e poi penso sia un grillino.

paolo p., sassari Commentatore certificato 09.02.15 10:39| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe opportuno indagare sulle 1500 quote azionarie in possesso alla ministra boschi figlia del vicepresidente della BPEtruria azioni a quanto pare aumentate di valore del 66% grazie alla legge che trasforma da zucca in carrozza alcune banche popolari... guarda caso la BPEtruria!
A quanto corrispondono 1500 quote in €uro prima e dopo il passaggio a S.p.A?
E sopratutto nella city di Londra chi ha beneficiato di questa fortuna?

Clesippo Geganio 09.02.15 10:02| 
 |
Rispondi al commento

TROVA LE DIFFERENZE

Oggi a Palermo una delegazione del MoVimento 5 stelle incontrerà il pm antimafia Nino Di Matteo.

Oggi a Palermo il consigliere comunale Giuseppe Faraone, passato alla lista del governatore Crocetta, è stato arrestato con l'accusa di concorso in tentata estorsione: avrebbe chiesto soldi a un imprenditore per conto del boss di San Lorenzo Francesco D'Alessandro. (ANSA)

https://www.facebook.com/ildisonorevole/posts/851081201628115

Il Disonorevole Commentatore certificato 09.02.15 10:00| 
 |
Rispondi al commento

A me piacerebbe che anche queste tematiche fossero portate in TV con voce alta e chiara !

elisabetta d., Venezia Commentatore certificato 09.02.15 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Secondo la PARTITOCRAZIA e quasi tutti i mezzi di informazione, gli ERRORI, i DIFETTI e le COLPE sono tutti dei rappresentanti del M5S.

Però hanno arrestato e continuano ad arrestare in tutta l'Italia rappresentanti di altri partiti !
Come mai ?????......

Vincenzo Matteucci 09.02.15 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi mesi ho assistituo al mutismo delle Istituzioni, di Leaders politici di fronte alle minacce rivolte al pool antimafia di Palermo, con particolare riferimento a Di Matteo.
La trattativa non è presunta, ma accertata in alcune sentenza..abbiamo il dovere morale di conoscere la verità,: contraenti, fatti, minacce..per questo i Pm di Palermo vanno sostenuti con forza.
Io sono con Di Matteo!!!!!!

Veronica V., Parma Commentatore certificato 09.02.15 09:46| 
 |
Rispondi al commento

VITALIZIO PER I CONDANNATI?

Forse non ci siamo capiti,i politici possono appellarsi anche ad improbabili diritti acquisiti,ma il vitalizio in se stesso deve essere abolito per tutti,condannati e non.
Già il fatto che il vitalizio è un privilegio della classe politica e solo dalla classe politica può essere cancellato è un'ingiustizia.
Abbiamo tutte le istituzioni imbrattate di mafia grazie alla classe politica che gli affida le chiavi delle procedure e vogliono pure il vitalizio.
Cancellano i diritti acquisiti dei lavoratori,dei pensionati,delle partite iva,delle micro imprese da un giorno all'altro,addirittura con decreti retroattivi e vogliono il vitalizio.
Resistono alle autorizzazioni a procedere dei giudici nei confronti di deputati e senatori in odore di mafia e vogliono il vitalizio.
Passano da un partito all'altro come se fosse una giostra e vogliono il vitalizio.
Resistono al conflitto di interesse,si oppongono ad una seria legge anti corruzione,bypassano il Parlamento e il volere di chi li ha eletti,godono di stipendi e pensioni insostenibili e vogliono il vitalizio.
Tanti calci in culo,quanti sono i privilegi e per ogni voto ricevuto,a casa col culo a forma di mocassino.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.02.15 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non scrivete anche di Stacchio, il benzinaio eroe di Vicenza che, da solo, a 65 anni, ha affrontato 4 banditi armati con un fucile da caccia ferendone uno a morte?????
Ora si trova indagato per eccesso di leggittima difesa, con tutte le conseguenze legali, anzichè essere insignito di una medaglia al valor civile per aver sventato una rapina ed aver salvato la vita di una ragazza in balìa dei rapinatori....L'assurdo (solo in Italia può succedere) è che i parenti del defunto rapinatore, possono chiedergli addirittura i danni per la morte del loro - caro (e bravo)congiunto.....Quand'è che diventeremo una Nazione Normale???? Mai????.....Ed allora Fuori dall'Italia.....Veneto Libero ed Indipendente!!!!

giorgio l., verona Commentatore certificato 09.02.15 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..gli individui hanno bisogno di identificarsi in una persona che sia alla guida...che determini il cammino che porta alla meta....che sia custode dei valori del movimento 5S....
Tanto per non far nomi : DI MAIO
Solo così faremo i numeri in termini di elettorato...(quelli che ci servono).

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 09.02.15 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui sono anni che si ripetono le stesse identiche cose.
Una volta assodato cha siamo contro la mafia, la corruzione, la disonesta´etc. etc. e´inutile ripeterlo.
Quello che manca e´l´azione.
La presa di posizione, altrimenti tutto diventa un ennesimo bla bla bla.
Dovremmo darci da fare per avere contatti ed alleanze con gli altri partiti europei antieuro e non in ultimo antieuropa.
Non c´e´mai stata occasione migliore di questa, e motivo migliore di quello che abbiamo ora.
Antiausterita´(antibanchieri e monopoli) antiguerra.
Se lasciamo passare anche questo momento limitandoci con due o tre post al giorno a discutere di quanto sia ebete l´ebetino e quanto corrotto sia Berlusconi, il movimento non serve a nulla se non a procacciare pubblicita´al blog di grillo.

Patrizia B. 09.02.15 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORGOGLIOSO DEL M5S

luca Tegoni, parma Commentatore certificato 09.02.15 09:03| 
 |
Rispondi al commento

"Sul caso del suicidio di David Rossi, ex capo della comunicazione di Mps, non ci saranno nuove indagini. Lo ha deciso - scrive il Corriere Fiorentino - la procura di Siena, che ha così messo fine alle speranza della famiglia di vedere il caso riaperto. ...Azz. ma perché i "telelobomizzatori" non ci martellano tutti i giorni con notizie, programmi e commenti su questa
vicenda.....basta siamo stanchi di vedere femminicidi, matricidi, donne scomparse.....un po' di attenzione anche a chi è, forse, stato suicidato.....cribbio!! o forse non se ne parla perché c'è di mezzo il PD????? E' mai possibile che in Italia, con tutti sti giornalisti non ci sia un minimo di cronaca....comincio a pensar male...che il PD centri qualcosa???? "

paolo rossi 09.02.15 09:01| 
 |
Rispondi al commento

serve qualcosa di diverso e di più forte in campo comunicativo!oppure non si va avanti e non arriviamo a tutti!!è pazzesco subire l'unica arma della casta:la tv!!!!è pazzesco che la base non venga mai ascoltata su questa cosa!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il trionfo degli eredi grazie ai governi imposti,non potrà mai venire alla luce la verità sulle stragi e trucidazioni dei magistrati che avevano osato indagare negli affari di famiglia.Da non dimenticare che l'Italia è una Colonia Americana/Inglese,quindi non potremo mai avere un governo che faccia gli interessi dell'Italia e del suo popolo.Se la magistratura non sottomessa al CSM spartito e quella non sistemata per spartizione politica,riuscissero a far emerge la verità degli intrighi di palazzo e sulla sudditanza del sistema.I padroni del mondo e Dio non lo permetterebbero mai,perché cederebbe l'architrave della Globalizzazione e la pietra Testata d'angolo UE,crollerebbe la grande ammucchiata che sostiene globalizzazione e suddita UE.

Agostino Nigretti 09.02.15 08:20| 
 |
Rispondi al commento

SI ‘N GIORNO…

Vorei p’un giorno solo esse Dio
e trasformà ‘sto monno a modo mio.
Quer Nazzareno è morto pe’ ‘sta ggente
ma purtroppo n’è cambiato ‘gnente!

Pijerei quelli che coi mijoni…
se credeno d’esse li padroni,
quanno se so’ aricchiti maledetti…
privanno l’artri de quello che je spetta!

Ce porterei loro ‘n quelle discariche
‘ndove tanti bambini so costretti,
a magnà cose, puzzolenti e fraciche,
pe’ corpa de ‘sti fij de mignotte!

Li lascerei senz’acqua e senza pane
e senza provà nissuna pena….
li costrignerei… altro ch’avé le scorte,
a magnasse mmerda fin’alla morte!

A quei politici che tratteno i poracci,
come fossero stracci,
je farei sentì checcosa se prova…
buttà er sangue pe’ du’ centesimi l’ora.

Li farebbe lavorà senza mai riposasse,
fin’à spaccaje tutte quante l’ossa,
e mette fine a ‘sta lurida cuccagna…
che chi ’n fa ‘gnente è quello che guadagna!

A quelli che ’n terra cianno seminato
rifiuti tossici, radioattivi e amianto…
sordi ar dolore, alle preghiere e ar pianto,
de chi ’n quella terra c’era nato!

Li metterei a cortivà quelle campagne
co’ l’amichi, li fij e le compagne
e faje vede quanto po’ fà bbene…
magnà, beve e respirà solo veleno!

Jarzerei tutto ‘ntorno un muro,
pe’ impedije de scappà, lo giuro.
Puniti adano esse quelli…
che rubbeno la vita à li fratelli!

‘sta ggente nun se merita perdono…
a noandri de ‘gnente han fatto dono!
E chi pe’ li sordi s’ è dannato…
deveda esse solo… c’ ammazzato!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 09.02.15 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Post fantastico. Di Matteo ed i suoi colleghi, fantastici. M5S, fantastico. Parte del popolo che ogni giorno, nel suo piccolo, cerca di combattere, fantastico. Beppe, fantastico.

Marcello G., Milano Commentatore certificato 09.02.15 08:14| 
 |
Rispondi al commento

E' vero ci vuole una nuova strategia, come quella attuata dai Magistrati Sicilani, per sconfiggere la mafia occorreva seguire la traccia lasciata dai "Soldi", è questa è stata la carta vincente che ha portato a galla tutto il malaffare tra mafia e politica. Oggi bisogna fare un salto di qualità verso l'Utopia che potrebbe diventare il cambiamento reale, e se vogliamo veramente farlo occorre dare alla politica solo il potere d'indirizzo programmatico, e togliergli il potere di spesa. Spesa che deve essere contrallata da magistrati contabili, scelti a sorteggio di volta in volta modo random,cioè casualmente, escludendo tutti quei magistrati con frequentazioni politiche e con carichi pendenti.

Vincent C. 09.02.15 08:13| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog e qui caffè a 5 stelle!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono con Di Matteo,esemplare raro in via di estinzione.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.02.15 08:03| 
 |
Rispondi al commento

La mafia ha la sua fonte primaria di reddito nella pubblica amministrazione .

Quest ultima e' prima corrotta e poi infiltrata .

Per dare un colpo consistente alla mafia bisogna scrivere leggi che ne annullino la discrezionalita.

Oggi con la rete si puo' .

Per gli acquisti e stata fatta la CONSIP , perche non fare qualcosa di simile per le autorizzazioni ?

Se chi richiede e chi autorizza non si conoscono la probabilita di aggancio mafioso e praticamente nulla .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 09.02.15 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Hanno approvato il finanziamento al nuovo aeroporto di Peretola, toc toc c'è qualcuno che in parlamento fa qualcosa?

Paola F. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 09.02.15 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Ridimensioniamoci ...

https://www.youtube.com/watch?v=CxOyA_dp7sQ

Per i vari John Wayne del BLOG ...

Una buona giornata, comunque.

^_*

Francesco. Folchi.., AmoR Commentatore certificato 09.02.15 07:26| 
 |
Rispondi al commento

La mafia è una montagna di merda.
In questa montagna di merda stiamo continuando a viverci ogni santo giorno.
Mangano era una merda,
Di Matteo è un Eroe.

Marco F., ss Commentatore certificato 09.02.15 02:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessun uomo può bagnarsi nello stesso fiume per due volte, perché né l’uomo né le acque del fiume sono gli stessi.
Eraclito

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 09.02.15 02:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro GIUDICE, non faccia come FALCONE E BORSELLINO , che tenevano per sé le loro scoperte, perché è pericoloso. Se ci fossero state tante copie dell' AGENDA ROSSA, affidata a molte altre persone, forse non avrebbe perso la vita. GRAZIE per essere una persona ONESTA, questo paese ha tanto bisogno di gente come LEI e come i NOSTRI RAGAZZI A5*****.

alfonsina p. Commentatore certificato 09.02.15 01:32| 
 |
Rispondi al commento

Lo spettacolo cui dobbiamo assistere da molti troppi anni é sempre lo stesso. Gli attori cambiano ma la trama no. Intrighi interessi tradimenti bugie spartizioni e chi più ne ha più ne metta. Il risultato è che a furia di continue immagini degradanti gli spettatori si identificano con quello che vedono e tendono a replicarlo ritenendo normale imitare gli insegnamenti che traggono da questo malsano spettacolo. Abbiamo bisogno di esempi diversi. Abbiamo bisogno di persone come lei dott. Di Matteo.

Fabio Trisolino 09.02.15 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Volete risolvere il problema Mafia e criminalità in genere (comprese le mazzette)?

1. abolizione totale della moneta cartacea
2. carte con chip e conto corrente gratis a tutti
3. database nazionale dei movimenti
4. analisi dei flussi monetari

et voilà!

Dura Lex 09.02.15 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COL PATTO DEL NAZARENO BERLUSCONI VINCE 500 MILIONI

COL PATTO DEL NAZARENO BERLUSCONI VINCE 500 MILIONI di Giorgio Meletti sul Fatto quotidiano di venerdi 23 gennaio 2015

VOLANO I TITOLI DELLE AZIENDE DI FAMIGLIA: I MERCATI SCOMMETTONO SUL NAZARENO.

Quando c’è B. in circolazione bisogna essere pronti a metter la mano alla calcolatrice. Le sue ambizioni da padre della Patria, raccontate da esegeti commossi e dipendenti impauriti, si misurano in euro. La riconquista di un ruolo centrale nel quadro politico gli avrà dato tanta soddisfazione, ma soprattutto lo ha arricchito di 500 milioni in pochi giorni.

Piazza Affari, Marina e il segno “più”

Mentre Matteo Renzi fa finta di essere quello che ha capito tutto e gli presenta le sue idee meravigliose, B. fa di sì, guarda paziente Denis Verdini che ammicca come a dire “guarda che cosino t’ho trovato a Firenze”, e poi chiama la figlia Marina e le dice di segnare i guadagni della giornata. La Borsa, che ha più intelligenza politica di tutto il Parlamento, assiste alla scena e piazza i suoi colpi. Martedì l’incontro tra Renzi e B. per definire gli accordi su legge elettorale ed elezione del presidente della Repubblica è stato salutato in Borsa da una consistente crescita di Mediaset e Mediolanum. Mercoledì, dopo una mattinata in discesa, probabilmente attribuibile alle cosiddette prese di beneficio sui guadagni del giorno prima, ma anche alla turbolenza del Senato sulla riforma elettorale, alle 15:20, di colpo, Mediaset e Mediolanum, all’unisono, sono tornate a volare. È il momento in cui arriva sui mercati la notizia più attesa, l’approvazione dell’emendamento-canguro del senatore renziano Stefano Esposito con i voti decisivi di Forza Italia. È il momento in cui gli operatori di Borsa capiscono che B. è stato rimesso saldamente in sella dal giovane fiorentino. Da quando è iniziata la sceneggiata quirinalizia, la saldezza del patto del Nazareno è stata misurata dai mercati finanziari, che hanno scommesso sull’intesa

Franco Riinaldin 09.02.15 00:29| 
 |
Rispondi al commento

..

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 09.02.15 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un rimedio per eliminare la mafia dall'Italia ci sarebbe
si prendono gli italiani e li si mettono al circolo polare artico al posto degli eschimesi e gli eschimesi in Italia al posto degli italiani.

arsit a. Commentatore certificato 09.02.15 00:08| 
 |
Rispondi al commento

In Italia c'è la mafia perché gli italiani sono mafiosi e non gli puoi fare un cazzo.

arsit a. Commentatore certificato 09.02.15 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Sconto di pena, Silvio libero già l’8 marzo di Gianni Barbacetto sul Fatto quotidiano di martedi 3 febbraio 2015
CONTRO IL PARERE DELLA PROCURA, IL GIUDICE DI SORVEGLIANZA ACCOGLIE LA SUA RICHIESTA. MEDIASET GLI È COSTATA 42 MATTINE NEL CENTRO ANZIANI.
Fine pena: 8 marzo, festa della donna. Il giudice di sorveglianza Beatrice Crosti ha deciso di accettare la richiesta di sconto di pena avanzata dal condannato Silvio Berlusconi, 45 giorni in meno. Così l’ex presidente del Consiglio se la caverà con 168 ore passate, dal maggio 2014 al marzo 2015, tra i vecchietti dell’istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone. Per una frode fiscale di 368 milioni di dollari, vuol dire poco più di 2 milioni di dollari l’ora. Conveniente.
LA CONDANNA per aver frodato il fisco con i bilanci Mediaset a proposito dei diritti tv riguarda, è vero, “solo” 7,3 milioni di euro, occultati nel 2002 e 2003. Ma altri 6,6 milioni riguardano il 2001 e sono stati cancellati dalla prescrizione. E in totale, scrivono i giudici nella sentenza, “le maggiorazioni di costo realizzate negli anni” dal sistema offshore Mediaset sono di almeno “368 milioni di dollari”.
Berlusconi li sanerà passando, entro l’8 marzo, 42 venerdì alla Sacra Famiglia, quattro ore ogni volta, per un totale, appunto, di 168 ore. Dunque ogni ora avrà “lavato”, per la precisione, 2 milioni e 190mila dollari. Considerando invece soltanto i 7,3 milioni di euro scampati alla prescrizione, saranno poco più di 43mila euro all’ora.
La condanna definitiva dell’agosto 2013 era di quattro anni, ridotti a uno per effetto dell’indulto. La legge concede uno sconto di pena di 45 giorni ogni sei mesi scontati alle pene alternative. Berlusconi questo sconto lo ha chiesto, ma i magistrati dell’esecuzione penale gli hanno risposto che non se li meritava, visto il suo comportamento in questi mesi, in cui non ha smesso di attaccare i magistrati e di inveire contro la condanna. L’esecuzione è il dipartimento della procura che segue i condannati.

Franco Riinaldin 09.02.15 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Sogno un incontro tra Beppe e Varoufakis. Ho sentito la sua intervista poco fa a Presa Diretta e mi è sembrato di risentire Beppe, tranne per la questione di uscire dall'euro.

Se vi incontraste sarebbe fantastico, i burocratici d'Europa tremano solo al pensiero.

Edoardo C., Chivasso (TO) Commentatore certificato 08.02.15 23:24| 
 |
Rispondi al commento

IL peggior problema di questo paese e' l'informazione.Fino a che verra' veicolata da giornalai collusi e conniventi con politici corrotti e al soldi di mafie e lobby.non cambiera' mai niente... guardate cos'ha confessato il piu' grande giornalista tedesco e in Italia nessuno ancora ne parla : http://www.sapereeundovere.it/il-piu-famoso-giornalista-tedesco-mi-dettava-tutto-la-cia-siamo-di-fatto-una-colonia-video/

miriam penzo, rimini Commentatore certificato 08.02.15 23:20| 
 |
Rispondi al commento

un ringraziamento particolare a questo magistrato coraggiosissimo. peccato che in italia e' come buttare le perle ai porci.

grazie caro di matteo. a lei va tutta la mia riconoscenza per qualsiasi cosa riuscira' ad ottenere e in caso contrario grazie lo stesso per averci provato. abbiamo bisogno di tante persone come lei. altrimenti non abbiamo speranza alcuna.

rosanna scarpa 08.02.15 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Ho una domanda che mi gira in testa da qualche giorno...ho visto per caso in un settimanale che non cito la foto di una vacanza recente di Grillo nel resort di Briatore in Kenia, foto che lo ritraggono in piscina a chiacchierare con il suddetto Briatore...sono rimasta un po' perplessa,sono amici e quindi si frequentano? Ringrazio anticipatamente

silvia barbieri 08.02.15 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Perché vi sia una trasformazione
nessun movimento dev' essere ripetitivo o meccanico.
Quando vivo in modo ripetitivo e meccanico
non mi serve la qualità della sensibilità, dell'attenzione.
Vedete qual è il gioco della mente?
La mente non deve essere vigile e sensibile, quando ripete uno schema.
Quando prende un' abitudine, non ha bisogno di essere attenta.
Essere attenti richiede sensibilità,
perciò l' uomo ha continuato a baloccarsi creando nuovi schemi abituali,
splendidi modelli di schemi abituali.
Viaggiando per i vari continenti si potrebbe vedere tutta la cultura umana
come una grande giardino pieno di modelli e schemi di comportamento:
comportamento verbale, comportamento fisico,
comportamento mentale e così via.
Perciò dovrò imparare a liberarmi dall'azione ripetitiva, meccanica,
in primo luogo sul piano fisico:
a non fare nulla distrattamente, in modo meccanico o ripetitivo.
Quando fare un movimento distrattamente, passivamente, non siete là.
È l'abitudine che si muove nel tempo, non voi.
-------------

Vimala Thakar

(A)rj freccia rossa & nera 08.02.15 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Nino Di Matteo presidente della Regione Sicilia!!!

salvatore Iapichella 08.02.15 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Il problema principale dell'Italia sono i LADRI! In un precedente articolo si diceva di 300 miliardi di sola corruzione negli ultimi tre anni (e se aggiungiamo gli interessi che paghiamo sul debito per una cifra di 300 miliardi, quanto fa?). E se aggiungiamo l'evasione da 120 MILIARDI l'anno, quanto fa?
Abbiamo le tasse più alte, ma che vanno (come le notizie di ogni giorno ci confermano) a mafiosi, tangentari, corrotti, papponi, palazzinari, finanzieri ecc.ecc. E' come mettere soldi al fuoco: bruci bruci ma non ti scalderai mai.
Bisogna lottare prima di tutto contro i LADRI tutti! E non dare un "condono perenne" del 3% (più guadagni più puoi rubare!).
LOTTA AI LADRI!

bulba p. Commentatore certificato 08.02.15 22:10| 
 |
Rispondi al commento

fra bugie d'oltre manica
minacce della grandeur
vendita d'armi d'oltre oceano
un po di buon senso teutonico
il nostro gentil Gentiloni annuncia e smentiscie il suo stesso annuncio contemporaneamente e si adegua come quei topi
messi in un labirinto con un tozzo di pane per premio
ed intanto in Ucraina bambini ed anziani stanno morendo a migliaia di stenti senza cure con gli ospedali distrutti al freddo
con l'indifferenza di chi gioca a battaglia navale indifferente alla loro vita
c'è soltanto la solidarietà delle famiglie russe per chi riesce superare il confine che offre ospitalità

Rosa Anna 08.02.15 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo che non faccia come il "picconatore" che per alcuni anni non parlò, non so se lo ricordate, giocava con i soldatini e con le ricetrasmittenti da radioamatore.

Auro P., sa Commentatore certificato 08.02.15 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Fiero del M5S!!!e caffè a 5 stelle qui!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.02.15 21:55| 
 |
Rispondi al commento

venghino signori venghino più gente entra più bestie si vedono

quale decreto passerà per primo ?
quello per impedire gli scioperi alla prima della Scala di Milano
o quello per i reati di mafia e di corruzione ?

Rosa Anna 08.02.15 21:35| 
 |
Rispondi al commento

solidarietà
ma sergio che dice? tace?

p abblo 08.02.15 21:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori